Lobo gonfio

Trattamento

Spesso nei forum medici specializzati le persone chiedono perché il lobo dell'orecchio è gonfio e pruriginoso, cosa fare, dove andare. Rispondere a queste domande non è così semplice. L'organo uditivo, a causa della sua posizione, è spesso coinvolto in varie malattie del corpo umano e non esistono malattie specifiche, caratteristiche solo del lobo dell'orecchio.

Il contenuto dell'articolo

Reazioni allergiche

Ogni quinto abitante del pianeta ha una risposta negativa del corpo a vari allergeni. A causa del costante aumento del numero di sostanze attive e di una diminuzione del livello generale dell'immunità della popolazione, le reazioni allergiche si riscontrano sempre più spesso negli adulti e nei bambini. Possono apparire sugli organi uditivi in ​​questo modo:

  • rigonfiamento;
  • eruzioni cutanee;
  • prurito
  • a volte la febbre.

Molti fattori tradizionali possono provocare una reazione generale del corpo, in cui si avverte prurito in diverse parti del corpo, come ad esempio:

  • polline di piante;
  • peli di animali;
  • zecche e altri insetti;
  • polvere domestica;
  • funghi e muffe;
  • fumo di sigaretta;
  • del cibo.

Tuttavia, se il lobo dell'orecchio è gonfio, arrossato e dolente, è possibile che l'impulso fosse costituito da sostanze contenute in droghe o in prodotti chimici domestici.

Possibili cause della reazione:

  • polveri e detergenti contenenti fosfati;
  • agenti sbiancanti;
  • cosmetici per la cura del corpo e del viso, tinture per capelli;
  • antibiotici
  • benzofenoni e benzocaina, ecc..

Durante il periodo di esacerbazione, il paziente soffre di un prurito molto grave degli organi uditivi, che può essere permanente o periodico. In questo caso, le aree interessate diventano dolorose.

La reazione del corpo può essere accompagnata da otite media allergica, che può essere esterna o secondaria, molto spesso asintomatica. Nei bambini, la risposta del corpo (diatesi) si verifica al latte materno o agli alimenti complementari contenenti sostanze allergeniche. Se il lobo dell'orecchio nel bambino è gonfio, è necessario trasferirlo all'alimentazione dietetica per determinare sperimentalmente prodotti che non sono adatti a lui.

Per diagnosticare le cause delle allergie in un adulto, deve consultare uno specialista, superare test provocatori, strisci e test cutanei, nonché un esame del sangue. Per una cura efficace, è necessario rimuovere il contatto con l'allergene, quindi viene introdotta una dieta rigorosa, esclusi cibi piccanti, affumicati, dolci, alcolici.

Inoltre, il medico prescrive antibiotici e antistaminici in compresse (suprastin, diazolina, loratadina). Unguenti applicati localmente e soluzioni speciali. A volte un medico può consigliare di assumere complessi vitaminici, immunomodulatori o sedativi per facilitare il prurito.

Problemi dermatologici

Spesso, il gonfiore del lobo dell'orecchio può essere causato da lesioni cutanee. Se gonfiore, prurito e desquamazione non scompaiono entro pochi giorni, puoi consultare un otorinolaringoiatra o un dermatologo. Le cause più comuni di questi sintomi sono malattie infiammatorie o fungine..

  1. Eczema. Malattia della pelle cronica di natura infiammatoria, che può verificarsi a seguito di stress grave, allergie o malattie degli organi interni, infezione da lesioni. Una forma lieve (abortiva) è provocata da angina o SARS, accompagnata dalla comparsa di piccole macchie rossastre traballanti e pruriginose. A partire dal condotto uditivo, tende a diffondersi sulla pelle circostante. Terapia: risciacquo con una soluzione di furatsilina e una soluzione all'1% di resorcinolo, compresse con una soluzione di nitrato d'argento, pomata di ittiolo o lozioni con acqua di piombo.
  2. Dermatite allergica La disbiosi intestinale e le malattie croniche degli organi interni contribuiscono al suo aspetto. È caratterizzato da forte prurito, arrossamento della pelle e comparsa di vesciche. Il paziente pettina costantemente il punto dolente. Oltre al trattamento specifico (antistaminici, unguenti antimicrobici), vengono anche utilizzati sorbenti (carbone attivo) e bifidobatteri per normalizzare la funzione intestinale. Assicurati di seguire una dieta.
  3. Dermatite da contatto. Si verifica solo in luoghi di contatto con l'allergene. Il caso più comune è gioielli (orecchini e gioielli). Se, dopo aver acquistato e installato nuovi orecchini, i lobi delle orecchie sono gonfiati, allora puoi sospettare la reazione del corpo a determinati metalli utilizzati nella fabbricazione di gioielli (nichel, rame, cromo, molibdeno, alluminio). È necessario rimuovere i nuovi orecchini e trattare il foro con disinfettanti.
  4. Micosi. Chiamato da lievito o muffa. Sono in grado di moltiplicarsi quando entrano nei tessuti feriti, inosservanza delle regole di base dell'igiene personale o immunità indebolita a causa del passaggio di un ciclo di antibiotici. La pelle è irritata e croccante. Trattamento con agenti antimicotici e antimicrobici.

Lesioni e punture di insetti

Nel caso in cui, dopo aver camminato per strada, il lobo dell'orecchio si gonfia improvvisamente (rigonfiamenti), una possibile causa può essere una puntura di insetto (zanzara, tafano, insetto). Durante il morso, gli insetti possono iniettare sostanze forti nella pelle che causano infiammazione, arrossamento e dolore..

Oltre al danno diretto al tessuto, a volte si verifica una reazione allergica al morso sotto forma di grave infiammazione chiamata edema di Quincke (angioedema), che copre la pelle, lo strato sottocutaneo e lo strato di grasso. La gente chiama questo fenomeno un'orticaria gigante. Il tumore è molto duro al tatto a causa della grande quantità di proteine ​​contenute nel fluido accumulato. Secondo le statistiche, solo circa il 5-7% di questa reazione è localizzato nell'orecchio, ma può essere pericoloso a causa della compromissione dell'udito temporanea. L'edema può durare da alcune ore a 2-3 giorni, dopo di che scompare senza lasciare traccia.

Con l'edema di Quincke, specialmente in un bambino, devi andare urgentemente in ospedale, ma il pronto soccorso dovrebbe essere fornito da solo. Il ghiaccio o un oggetto freddo vengono applicati al tumore, vengono gocciolati nel naso con un vasocostrittore (ad esempio, naftitina) e viene somministrato un antistaminico (loratadina, suprastin).

Rossore e gonfiore compaiono a causa di un infortunio all'orecchio durante il piercing o quando si indossano gioielli. L'orecchino può impigliarsi nei capelli, il bambino può tirarlo, non si esclude un graffio quando si cambia gioielli. In tali casi, appare un'infiammazione, spesso con suppurazione.

Per alleviare i sintomi, è necessario pulire l'area interessata più volte al giorno con disinfettanti (alcool o soluzioni contenenti alcool), applicare unguenti antinfiammatori (levomekol, unguento tetraciclina, miramistina). Se il piercing è stato fatto molto tempo fa, sarebbe meglio non indossare gioielli fino al tuo recupero. Se la puntura è stata eseguita di recente (meno di un mese fa), l'orecchino non deve essere rimosso per evitare la crescita eccessiva del canale. Deve essere costantemente disinfettato e ruotato con cura in modo che non si verifichi il processo di crescita.

Gonfiore dell'orecchio: cause, trattamento

L'edema auricolare è spesso un sintomo di vari processi patologici di natura traumatica, allergica, infettiva e infiammatoria ed è spesso accompagnato da dolore, sensazione di congestione e perdita dell'udito..

Se una persona ha l'orecchio gonfio, si consiglia di consultare un medico il più presto possibile, poiché alcune malattie possono essere pericolose per la vita del paziente. Inoltre, possono essere complicati dalla perdita dell'udito, dal coinvolgimento nel processo patologico del cervello. Pertanto, si consiglia di effettuare il trattamento a casa solo dopo aver consultato e sotto la supervisione di un medico.

Cosa fare con l'edema dipende dal motivo per cui si è sviluppato.

Cause di gonfiore dell'orecchio

Una condizione patologica può essere osservata in pazienti di diverse fasce d'età. Entrambi i fattori endogeni ed esogeni possono determinare lo sviluppo del gonfiore:

Otite esterna (infiammazione del canale uditivo esterno o padiglione auricolare)

Ingestione di corpi estranei (polvere, insetti, piccoli oggetti), infezione del padiglione auricolare

Processi infettivi e infiammatori alla gola

Neurite uditiva

Indossa gioielli di bassa qualità o la presenza di una reazione a un particolare metallo

Patologia dell'eziologia fungina

Procedure igieniche inadeguate

Neoplasie benigne (più spesso) e maligne, ad esempio emangioma

Uso continuato delle cuffie in-ear

Reazioni allergiche (incluso l'edema di Quincke)

Lo sviluppo del gonfiore delle orecchie è più suscettibile alle persone che sono professionalmente coinvolte negli sport, in particolare le sue specie acquatiche, così come quelle associate all'aumento delle lesioni..

Il gonfiore può svilupparsi non solo con lesioni, ma anche con forte stress, caduta di pressione (il più delle volte osservato da subacquei, scalatori). Il gonfiore dell'orecchio in un bambino può essere dovuto alla rottura del timpano (a causa di danni meccanici, suoni forti).

La neurite del nervo uditivo può svilupparsi sullo sfondo dei processi infiammatori, nonché quando le sostanze chimiche entrano nell'orecchio. Questa patologia è pericolosa per l'atrofia dei tessuti e completa perdita dell'udito per diverse ore..

Nei bambini, in particolare le ragazze, lo sviluppo del processo infettivo, che è accompagnato da edema, può verificarsi durante il piercing ai lobi delle orecchie. Per questo motivo, durante la guarigione, cura attentamente l'urina, trattare regolarmente il sito di puntura con una soluzione antisettica..

Lo sviluppo della patologia può essere facilitato da:

  • alcune malattie croniche;
  • ferite, cicatrici;
  • polipi;
  • frequente cauterizzazione delle granulazioni.

Il gonfiore del lobo può verificarsi con erisipela, tessuto adiposo, ateroma, reazioni a gioielli e gioielli.

Le reazioni allergiche e lo sviluppo del gonfiore delle orecchie sono spesso osservati nei bambini. Anche in questa categoria di pazienti, il processo patologico si sviluppa spesso con ipotermia, sullo sfondo di malattie respiratorie acute, tonsillite.

L'irradiazione ultravioletta e le radiazioni possono anche contribuire allo sviluppo della patologia (anche durante la radioterapia, gli studi radiografici). I fattori di rischio sono l'immunità indebolita, una carenza nel corpo di vitamine e minerali.

Trattamento di gonfiore dell'orecchio

Nella maggior parte dei casi, il trattamento è conservativo, ma a volte può essere necessario un intervento chirurgico. Alcuni pazienti devono essere ricoverati in ospedale e curati in ospedale.

La scelta del regime di trattamento dipende dalla causa dello sviluppo della patologia, dalla presenza di alcuni segni, controindicazioni. Ad esempio, alle donne non vengono prescritti farmaci durante la gravidanza che possono influenzare il feto..

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico è indicato per malattie infettive e infiammatorie, allergie. A seconda del fattore eziologico, al paziente può essere prescritto:

  • antibiotici
  • agenti antifungini;
  • antistaminici;
  • farmaci antinfiammatori;
  • analgesici.

Con una leggera suppurazione, puoi lavare l'area interessata con perossido di idrogeno, acido borico. Per alleviare l'edema, iniettando farmaci nell'orecchio, potrebbe essere necessario eliminare la tromba di Eustachio. La procedura viene eseguita in un istituto medico.

Un unguento antibatterico può essere prescritto per trattare le aree ferite, incluso il sito di puntura..

Se il paziente ha allergie, il contatto con l'allergene deve essere eliminato o ridotto al minimo e anche le orecchie devono essere protette da stimoli esterni, che possono causare patologie. In questo caso, è possibile utilizzare gocce auricolari combinate, che includono glucocorticosteroidi. Con l'edema di Quincke viene eseguita la terapia ormonale..

Fisioterapia

Dei metodi fisioterapici prescritti:

In patologia acuta, è severamente vietato riscaldare l'orecchio con scaldini, applicare sale riscaldato avvolto in tessuto sulla zona interessata ed eseguire qualsiasi altra procedura termica.

Chirurgia

Per rimuovere gli emangiomi, di norma, viene utilizzato il metodo di criodistruzione. Per rimuovere l'ateroma, viene spesso utilizzato il metodo di distruzione delle onde radio. La rimozione dell'ateroma può avvenire utilizzando un laser (nelle fasi iniziali della patologia) o un intervento chirurgico (con una malattia avanzata). I tentativi di rimuovere indipendentemente l'ateroma possono portare allo sviluppo di un ascesso.

Rimedi popolari

Con il gonfiore delle orecchie dopo aver consultato un medico, è possibile utilizzare i mezzi e i metodi della medicina tradizionale:

  1. Comprimi da cavolo o piantaggine. Piantaggine o foglie di cavolo possono essere applicate sull'area interessata. L'impacco viene riparato con una benda e lasciato per diverse ore. Successivamente, è possibile sostituire il foglio e ripetere la procedura..
  2. Comprimere con infuso di alloro. Macina la foglia di alloro, versa un bicchiere di acqua bollente e insisti per 1 ora. Successivamente, un batuffolo di cotone viene inumidito con il prodotto risultante e iniettato nell'orecchio interessato.
  3. Comprimere con propoli. Per alleviare l'infiammazione e il gonfiore, puoi usare la tintura di alcol propoli, che viene miscelata con olio vegetale in un rapporto di 1: 4. La miscela viene inumidita con un bastoncino di garza e posta nell'orecchio per diverse ore.
  4. Comprimere con olio essenziale. 2-3 gocce di olio essenziale (camomilla, rosa, salvia, tea tree o lavanda) vengono aggiunte a mezzo bicchiere di acqua calda pura. Il liquido risultante viene inumidito con un batuffolo di cotone e posizionato all'interno dell'orecchio interessato.
  5. Succo di rafano. In presenza di edema e infiammazione nell'orecchio, il succo di rafano può essere instillato 2 volte al giorno, il che migliora la circolazione sanguigna nei tessuti e aiuta ad eliminare il gonfiore. Va tenuto presente che questo metodo per alcune malattie può, al contrario, causare ustioni e un forte deterioramento delle condizioni del paziente.

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo di patologie che possono essere accompagnate da gonfiore delle orecchie, si raccomanda:

  1. Eseguire correttamente le procedure igieniche (non è possibile utilizzare i bastoncini per le orecchie per la pulizia, e ancor più altri oggetti non previsti per questo, è sufficiente lavare regolarmente i passaggi dell'orecchio con il dito, la profondità che penetra nel dito è sufficiente).
  2. Indossa un cappello che copre le orecchie quando fa freddo.
  3. Evitare l'ingestione frequente di acqua e altri liquidi (indossare una cuffia speciale quando si visita la piscina).
  4. Evitare di nuotare in acque inquinate..
  5. Trattare tempestivamente le malattie che possono interessare le orecchie.

Gonfiore delle orecchie per varie malattie

Malattie infettive e infiammatorie

Spesso, l'edema dell'orecchio esterno è causato da processi infiammatori. In questo caso, i pazienti possono manifestare:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • calore;
  • perdita dell'udito quasi completa nell'organo interessato;
  • intenso dolore pulsante nell'orecchio;
  • compromissione del coordinamento dei movimenti;
  • disordini del sonno.

Il processo infiammatorio può verificarsi nell'orecchio esterno, medio e interno. Con l'otite media esterna, il paziente può provare dolore durante la palpazione del padiglione auricolare, si può anche osservare una pressione sul trago, un dolore prolungato all'interno del condotto uditivo, è possibile una secrezione purulenta.

In presenza di infezione, oltre al gonfiore, il paziente può manifestare:

  • insufficienza uditiva persistente;
  • aumento della temperatura corporea (di solito fino a 37-38 ° C);
  • brividi;
  • orecchio chiuso;
  • linfonodi ingrossati;
  • sensazione di trasfusione di liquidi nel condotto uditivo.

Nelle malattie di eziologia fungina, il paziente può avvertire acufene, sensazione di pressione o tracimazione nell'orecchio, perdita dell'udito, infiammazione della pelle intorno all'orecchio e prurito. Si può anche notare uno scarico di formaggio, che può avere una tinta grigiastra..

Otite media barotraumatica

Con l'otite media barotraumatica, che si verifica con una caduta di pressione, oltre all'edema, i pazienti possono lamentarsi di:

  • debolezza e affaticamento;
  • irritazione e prurito nell'orecchio;
  • disagio durante la deglutizione;
  • problema uditivo.

Con l'avanzamento della patologia, si verifica un forte dolore, può verificarsi spotting.

Un orecchio infiammato può diventare ipersensibile a qualsiasi influenza. Il dolore con questa malattia ha spesso un carattere di tiro, può irradiarsi al collo, alla testa. In assenza di un trattamento adeguato, l'otite media può trasformarsi in una forma purulenta e, sullo sfondo di questa patologia, il paziente può sviluppare mastoidite, meningite e neurite del nervo uditivo. La mancanza di un trattamento tempestivo e correttamente selezionato per l'otite media barotraumatica può portare alla perdita completa dell'udito..

Processo tumorale

In presenza di un tumore benigno o maligno, l'orecchio può ferirsi, gonfiarsi all'interno, il paziente può sentire che c'è un oggetto estraneo nell'orecchio. Con l'ateroma durante la palpazione del lobo dell'orecchio, viene rivelato un sigillo, che è una cisti sferica.

Allergia

Con lo sviluppo di una reazione allergica, il lobo può gonfiarsi, può esserci anche iperemia della pelle fuori dall'orecchio, mal di testa, secrezione dalla cavità nasale, lacrimazione.

Con l'insorgenza dell'edema di Quincke, oltre al gonfiore delle orecchie, del viso e di altre parti del corpo, si può osservare quanto segue:

  • tosse;
  • congestione nasale;
  • orticaria;
  • nausea e vomito;
  • mal di stomaco;
  • nei casi più gravi - insufficienza respiratoria.

Erisipela

Con l'erisipela, l'area interessata della pelle del padiglione auricolare è iperemica, fortemente gonfia, può diventare bagnata, pruriginosa e dolorante. Una ferita bagnata dopo qualche tempo è generalmente coperta da una crosta. Il peeling inizia più tardi.

Lesione

Nelle lesioni, oltre al gonfiore e ai danni esterni, si può osservare sanguinamento dal condotto uditivo, che può essere associato alla rottura del timpano. Questa condizione richiede cure mediche immediate..

Diagnostica

Per fare una diagnosi:

  • raccolta di reclami e anamnesi;
  • otoscopia;
  • test di laboratorio (esame batteriologico di scarico dall'orecchio e / o raschiatura dalla zona interessata, esami del sangue generali e biochimici, test allergologici, ecc.);
  • imaging a risonanza magnetica e / o calcolata del cervello;
  • esame radiografico.

video

Ti offriamo la visione di un video sull'argomento dell'articolo.

Prurito nelle orecchie - cause e trattamento

Il prurito spiacevole nelle orecchie è un problema comune che ha colpito ogni persona almeno una volta nella vita. Il fenomeno può essere a breve o lungo termine, a seconda della causa del problema..

Eziologia

Molto spesso, il problema del prurito nelle orecchie è di breve durata e non rappresenta un pericolo per la salute. Se si verificano sintomi associati, consultare un medico. Tra le principali cause di disagio:

  • ipersensibilità;
  • accumulo di zolfo nel lavandino;
  • l'effetto degli stimoli sulla superficie dei canali uditivi;
  • crescita dei capelli nelle navate laterali;
  • pelle secca;
  • ipotermia;
  • cambiamenti legati all'età;
  • violazione dei processi metabolici del corpo;
  • lesioni e danni;

Le sensazioni che vengono eliminate dall'azione meccanica mediante l'igiene non richiedono un trattamento, tuttavia, se non si verifica alcun miglioramento, è necessario consultare un medico.

Sintomi associati

I sintomi che accompagnano il prurito nelle orecchie possono determinare la presenza della malattia durante la diagnosi. I seguenti sintomi concomitanti si verificano spesso:

  1. Acufene, aggravato dalla pressione sul trago, nonché congestione nasale, rumore, arrossamento e gonfiore. Di norma, un complesso di tali sintomi segnala la presenza di processi infiammatori. Nelle fasi avanzate, è anche possibile rilevare accumuli di liquidi nei corridoi. Spesso si verifica una perdita dell'udito temporanea..

Malattie comuni

Non è sempre possibile far fronte al costante prurito nelle orecchie con pulizia o lavaggio elementari. Il forte prurito può indicare l'insorgenza di una malattia che richiede un trattamento. Ecco perché è importante conoscere le principali cause delle sue manifestazioni, nonché i sintomi associati.

L'otite è una malattia infiammatoria che si sviluppa nell'orecchio. La patologia può essere acuta o cronica. L'infezione di solito entra nei canali auricolari attraverso il rinofaringe o dall'ambiente esterno, si concentra sull'orecchio interno e provoca infiammazione.

La malattia è caratterizzata dallo sviluppo dei seguenti fenomeni:

    Otite esterna. È una forma lieve della malattia in cui si verifica un forte dolore, soprattutto quando viene toccato. L'udito è possibile..

otomicosi

Il forte prurito nelle orecchie, accompagnato dalla presenza di secrezioni e croste, indica lo sviluppo di un'infezione fungina. Inoltre, è possibile osservare desquamazione della pelle e dolore. La progressione dell'otomicosi grave può causare danni alle ossa del cranio.

Il fungo candida entra nei canali uditivi dall'ambiente esterno sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito. Inoltre, la progressione della malattia può essere una complicazione dell'otite media cronica..

Patologia della pelle

La dermatite che si sviluppa sulle pareti del padiglione auricolare e dei passaggi è caratterizzata dalla formazione di noduli, sensazioni spiacevoli palpabili, nonché arrossamenti e desquamazione. Dopo la comparsa di pettini, si può anche osservare la comparsa di croste trasparenti e giallastre. Si formano macchie gialle con dermatite seborroica, mentre è possibile anche il peeling.

La progressione dell'eczema è accompagnata dalla comparsa di piccole vescicole sul lobo e sui canali, arrossamenti e desquamazione. In questo caso, il prurito è insopportabile, soprattutto di sera e di notte.

Acaro dell'orecchio

Il parassita è in grado di entrare nei canali auricolari di una persona da animali o persone malate infette. La presenza di un segno di spunta viene avvertita dal paziente con costante agitazione; esternamente, il problema si manifesta con la comparsa di arrossamenti, gonfiori e macchie rosse sulla pelle. In questo caso, è possibile un forte prurito intollerabile, che si intensifica di sera e di notte.

Reazioni allergiche

Un'allergia con formazioni sulla pelle si verifica, di regola, sia sui prodotti alimentari, sia sui cosmetici e sui prodotti chimici domestici. Spesso la causa del rossore e del prurito può essere l'uso di prodotti per la cura personale inappropriati. La diagnosi del problema in questo caso viene effettuata con la partecipazione non solo dello specialista ORL, ma anche di un allergologo.

foruncolo

L'infiammazione del follicolo pilifero sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito può ottenere una grave complicazione sotto forma di un ascesso doloroso. Di norma, lo Staphylococcus aureus agisce come agente causale dell'infezione. Con la progressione dell'ebollizione, c'è una significativa perdita dell'udito, un forte dolore (specialmente con la palpazione), gonfiore e arrossamento. Esternamente, l'ebollizione si manifesta come un tubercolo rossastro sulla pelle con un centro bianco o giallastro.

Un'allergia può verificarsi a seguito della pulizia dei canali auricolari dallo zolfo con strumenti o cosmetici di scarsa qualità..

Lesioni e lesioni

La pulizia e l'uso impropri di strumenti affilati possono danneggiare la pelle all'interno dei lavandini, causando spesso prurito e dolore. Inoltre, se un'infezione penetra nelle lesioni risultanti, si verificheranno processi infiammatori e purulenti. Questi fenomeni, a loro volta, renderanno il disagio duraturo..

Infezioni batteriche

Entrando nei canali uditivi all'esterno e all'interno dalle dita o da prodotti per la cura personale non sterili, i batteri possono causare complicazioni fino all'infiammazione dell'orecchio interno. Allo stesso tempo, la pelle e i padiglioni auricolari sono molto gonfi, un liquido chiaro e pus vengono rilasciati dal labirinto. L'infezione può anche interessare altre aree della pelle vicino ai canali, diffondendosi attraverso il tocco e i graffi. A causa dell'edema, il paziente inizia a sentire male, mentre l'orecchio si blocca.

Metodi di trattamento

Prurito nelle orecchie: come trattare le malattie che causano il problema? Un otorinolaringoiatra aiuterà a liberarsi dal prurito prolungato. In questo caso, il medico eseguirà necessariamente la diagnostica, che include:

  • ispezione esterna e hardware dei padiglioni auricolari e dei passaggi;

L'elenco degli eventi può essere ridotto o ampliato in ogni singolo caso. Molto spesso, è sufficiente un esame dettagliato e uno studio della raschiatura. Solo dopo aver stabilito una diagnosi accurata può essere prescritta la terapia.

Il trattamento farmacologico include:

    L'uso di antibiotici (Tsipromed, Otof) e di immunostimolanti (Levomax, Polyoxidonium, Amiksin). I farmaci sono necessari per trattare l'otite media di varie forme e fasi della progressione..

L'uso di ricette di medicina tradizionale ti aiuterà a sbarazzarti rapidamente del disagio:

  1. Prepara l'olio dell'albero del tè. È sufficiente acquistare una composizione farmaceutica e utilizzare una goccia in ciascun passaggio per l'instillazione quotidiana.
  2. Grattugiare una cipolla grande su una grattugia. Utilizzare la metà per la somministrazione orale, spremere il succo dal secondo. Seppellire il prodotto prima di coricarsi, quattro gocce in ciascun canale uditivo. Il corso del trattamento è di 3-4 giorni.

Le ricette sopra proposte sono efficaci per eliminare le infezioni microbiche e batteriche e possono anche essere utili per la prevenzione di lesioni e altre malattie..

Conclusione

Il prurito nelle orecchie di un adulto e di un bambino spesso scompare senza alcun intervento, ma può indicare lo sviluppo di una malattia grave. Al fine di prevenire la progressione della malattia e le complicanze, è importante monitorare attentamente le condizioni e il benessere del paziente. In caso di sintomi concomitanti o cambiamenti dolorosi, consultare un medico.

condividi con i tuoi amici

Fai un buon lavoro, non ci vorrà molto

Perché l'orecchio prude: cause e trattamento

Il prurito ossessivo segnala sempre una malattia. Quindi, ad esempio, se le orecchie spesso pruriscono all'esterno, ciò può indicare almeno cinque problemi, ognuno dei quali deve essere affrontato in modo sistematico e sotto la supervisione di un medico.

Nell'articolo analizzeremo i motivi principali per cui il prurito alle orecchie e quale trattamento può essere prescritto.

Cause infettive e immunologiche di prurito nelle orecchie

Spesso le orecchie pruriscono all'interno a causa dell'accumulo di zolfo, soprattutto dopo le procedure dell'acqua, quando si ammorbidisce. È molto semplice sbarazzarsi di un tale prurito: pulire le orecchie e asciugarle con un tovagliolo..

Se il prurito continua, a questo si aggiungono altri sintomi: vertigini, mal d'orecchi e congestione nasale, febbre, ecc., Il che significa che non è più una violazione delle norme igieniche. In effetti, ci sono molte più malattie dovute al prurito alle orecchie di una persona. Allo stesso tempo, prestiamo attenzione al bagno che il prurito stesso non è una malattia, ma un sintomo della malattia di base.

Quindi, tutti i motivi possono essere suddivisi condizionatamente in 2 gruppi:

  • infettivo: l'effetto di un certo fattore patogeno dall'esterno, irritante per la pelle;
  • immunologico: la reazione del corpo a uno stimolo specifico.

Consideriamoli in modo più dettagliato..

Malattie infettive

Le malattie infettive che provocano prurito alle orecchie includono:

  1. Otomicosi esterna.
  2. Otite esterna infettiva.
  3. Angina.
  4. Acaro dell'orecchio.
  5. Punto di ebollizione del meato uditivo esterno.

Otomicosi esterna

Malattia fungina di natura infiammatoria. Con l'otomicosi esterna, l'orecchio esterno è interessato, estremamente raramente, al centro e alla cavità del processo mastoideo.

L'infiammazione provoca l'attività dei funghi del genere Candida, Aspergillus, Penicillium, che si trovano normalmente nel 90% della popolazione, ma in determinate circostanze iniziano a moltiplicarsi attivamente..

Tali circostanze significano terapia antibiotica prolungata, trauma al canale uditivo esterno, violazione delle norme igieniche, esposizione prolungata all'acqua nell'orecchio, diminuzione dell'immunità contro le infezioni virali respiratorie acute, infezioni respiratorie acute, ecc..

Otite esterna infettiva

È un'infiammazione della pelle che riveste il meato uditivo esterno. Molto spesso, Pseudomonas aeruginosa diventa l'agente causale di questo. La malattia ha diverse varietà: otite media esterna semplice, maligna, diffusa e fungina. Oltre al fatto che l'orecchio prude all'esterno e all'interno, i sintomi della malattia includono dolore molto intenso, congestione, perdita dell'udito, secrezione purulenta.

Angina

Malattia infettiva con manifestazioni locali sotto forma di infiammazione acuta dei componenti dell'anello faringeo linfatico, molto spesso tonsille palatine, causata da streptococchi e / o stafilococchi, microrganismi, virus e funghi.

Mal di gola dà via sopra le orecchie, motivo per cui iniziano a graffiare pesantemente.

Acaro dell'orecchio

Il colpevole è un artropodo spennato. È popolato nell'orecchio esterno e mangia prodotti di scarto umani. Rifiuta di lasciare un posto caldo da solo, può parassitare nel canale uditivo per mesi.

Sintomi: arrossamento delle orecchie, prurito al sangue, acne appare all'interno, periodicamente c'è la sensazione che qualcuno si muova sotto la pelle.

Punto di ebollizione del meato uditivo esterno

Infiammazione acuta del follicolo pilifero con comparsa di pus e arrossamento della pelle circostante. Può essere localizzato nella cartilagine del canale uditivo esterno. Il sintomo principale è un forte dolore che si irradia agli occhi, al collo, alla testa.

Importante! Per fare una diagnosi e prescrivere un trattamento competente e sicuro, è necessario contattare un terapista e ENT.

Malattie immunologiche

Se le malattie di cui sopra sono escluse, ma dietro le orecchie la pelle diventa rossa, pruriginosa e dolorante, le ragioni possono essere di natura diversa..

Dermatite atopica

Lesioni infiammatorie croniche non infettive della pelle che si verificano con periodi di esacerbazioni e remissioni. Si manifesta con secchezza, aumento dell'irritazione della pelle e forte prurito..

Spesso le vescicole in miniatura compaiono sul padiglione auricolare, che esplodono lasciando aree umide. Maggiori informazioni sulla dermatite atopica qui..

Dermatite allergica

Si verifica a diretto contatto con fattori irritanti. La dermatite da contatto, di norma, è mirata: la reazione appare esattamente nel punto di contatto con l'allergene.

Spesso nelle donne si osserva una tale reazione quando si indossano gli orecchini. Oltre al fatto che le orecchie pruriscono all'esterno e all'interno, si gonfiano e appare una sensazione, come se stessero bruciando. Puoi leggere di più sulla dermatite allergica e il suo trattamento in questo articolo..

Cos'altro provoca prurito all'orecchio

Ripetiamo che possono esserci molte ragioni per un fenomeno così spiacevole. Tra i più probabili:

  • uso di cosmetici non idonei
  • eczema del condotto uditivo;
  • disturbi metabolici nel corpo;
  • insufficienza ormonale - adolescenziale, durante la menopausa e andropausa;
  • danno meccanico al condotto uditivo (molto spesso diagnosticato negli amanti dei bastoncini di cotone);
  • diabete.

Spesso prurito e bruciore nelle orecchie tappi solforici. Una condizione in cui, a causa di un aumento della quantità e della compattazione del cerume, si è verificata un'ostruzione del canale uditivo esterno.

Finché il prodotto secretorio delle ghiandole auricolari speciali non blocca il condotto uditivo, potresti non essere nemmeno a conoscenza del problema esistente. Ma a un certo punto, la persona inizia a sentire di peggio, la sua stessa voce si sente come da una botte, le sue orecchie sono molto pruriginose e le condizioni generali stanno peggiorando.

Trattamento raccomandato

Se la normale pulizia non ha aiutato, il prurito continua e i sintomi si aggiungono a questo, cerchiamo il telefono dello specialista ENT e fissiamo un appuntamento. Prima il medico stabilisce i motivi e prescrive il trattamento, meno paura sarà possibile fare.

Importante! Cerca di sistematizzare i sintomi dolorosi e spiacevoli: questo ti aiuterà a determinare l'esatta natura della malattia..

Prima di contattare un medico, cerca di non irritare la pelle e non pettinarla nel sangue, in modo da non introdurre un'infezione secondaria. Non diagnosticare te stesso, anche se l'articolo ha trovato le descrizioni della serie "Beh, esattamente, come il mio".

Puoi alleviare la tua condizione, ma liberarti della malattia (ricordo, prurito nelle orecchie è solo un sintomo) da solo è molto difficile.

Descrivi brevemente quale trattamento è prescritto per le malattie tipiche:

  1. Otite media esterna - prescrivere antibiotici internamente e nelle gocce dell'orecchio, antinfiammatori e analgesici. Gli antibiotici sono prescritti solo se il timpano non è danneggiato, altrimenti il ​​trattamento viene eseguito in regime ambulatoriale..
  2. Malattie infettive della gola: prescrizione di farmaci antivirali, risciacquo con clorofilla o una soluzione di soda, sale e iodio.
  3. Otomicosi: i farmaci antimicotici affrontano la malattia con una pulizia preliminare del condotto uditivo. Assicurati di eseguire la terapia antifungina nel luogo di localizzazione con Nystatin, Chinosol o Clotrimazole.
  4. Dermatite atopica: sospensione dei sintomi durante la prescrizione di compresse terapeutiche.
  5. Allergia: antistaminici per età, nutrizione ipoallergenica, massima liberazione da potenziali allergeni.
  6. I tappi di zolfo vengono rimossi in diversi modi. La priorità è stata data al cosiddetto metodo a secco (curettage), in cui il sughero è stato rimosso con una curette. Oggi i medici più spesso dissolvono lo zolfo con soluzioni speciali o lavano sotto pressione il tappo con cloruro di sodio salino usando una siringa Janet. Dopo la rimozione, il canale uditivo è impostato per 15 minuti. turunda inumidito con un antisettico, quindi cambiato in cotone asciutto.

Perché un bambino ha prurito alle orecchie

Nei bambini, come negli adulti, le cause del prurito all'orecchio possono essere molto diverse, ma la ORL per bambini può far fronte con successo a tutti.

  1. Ingestione nelle orecchie: dopo aver eseguito le procedure dell'acqua, devono essere drenate con un tovagliolo ed escludere gli effetti del freddo. Se il bambino, ad esempio, dopo la piscina deve uscire all'aperto nella stagione fredda, asciugare accuratamente la testa e le orecchie e indossare un cappello.
  2. Accumulo di zolfo - con un'igiene regolare, questo problema è raro. È sufficiente 1-2 volte a settimana per pulire a fondo le orecchie dei bambini con i panni di cotone. Non è consigliabile utilizzare bastoncini di cotone: non puliscono tanto quanto penetrano lo zolfo all'interno, che è anche pieno di gravi problemi.
  3. L'aspetto nell'orecchio di un corpo estraneo: nessuna azione indipendente, solo il medico rimuoverà accuratamente l'oggetto, non spaventerà il bambino e non gli causerà dolore.
  4. L'acaro dell'orecchio - come negli adulti, è un fenomeno molto spiacevole, che tuttavia viene trattato con successo.
  5. Infiammazione dell'orecchio esterno o medio - appuntamento come medico con trattamento antibatterico o antivirale di farmaci antipiretici e analgesici.
  6. Sonnolenza - forse non te ne sei accorto, ma spesso i bambini, quando vogliono dormire, iniziano a grattarsi le orecchie attivamente. Qual è la ragione - non è chiaro, ma questo fenomeno si verifica nella maggior parte dei bambini.
  7. Tappi di zolfo - i bambini cercano di rimuovere i tappi solo meccanicamente per non spaventare.

Alcune parole in conclusione

Abbiamo cercato di nominare i motivi principali per cui le orecchie sono graffiate all'esterno e i metodi di trattamento. Ma attiriamo la vostra attenzione sul fatto che l'articolo è di natura raccomandatoria e non può essere utilizzato per fare una diagnosi senza la partecipazione di un medico.

Lobo gonfio: cause e trattamento

La medicina orientale afferma che il padiglione auricolare è una proiezione degli organi interni, quindi un'attenzione particolare è rivolta alla sua salute.

Oltre al disagio estetico, il gonfiore del lobo è spesso accompagnato da un forte dolore. Un gran numero di vasi e terminazioni nervose si trovano in questo posto, quindi il gonfiore può essere abbastanza forte e causare molte sensazioni spiacevoli.

La buona notizia è che nella maggior parte dei casi questo sintomo non rappresenta una grave minaccia per la salute e scompare rapidamente dopo il trattamento domiciliare. Tuttavia, ci sono situazioni in cui non dovresti esitare a visitare un medico.

Perché il lobo dell'orecchio si gonfia??

Il gonfiore di questa zona del padiglione auricolare è causato da molte diverse patologie. In questa area limitata del corpo, non c'è nient'altro che cartilagine, tessuti molli e pelle. La pelle può essere colpita da varie malattie dermatologiche e allergiche. A loro volta, i tessuti molli si gonfiano a causa del processo infiammatorio, ipertrofia cellulare, disturbi della permeabilità capillare.

Al fine di scegliere il trattamento giusto, prestare attenzione ai seguenti punti.

  • localizzazione: interna o esterna;
  • colore: rosso, cianotico o bianco;
  • forma e struttura: c'è un sigillo, una protuberanza;
  • la presenza o l'assenza di dolore;
  • tracce di danni: graffi, morsi, forature, eruzioni cutanee, ecc..,
  • segni aggiuntivi: prurito, desquamazione, secrezione di pus, sangue.

Un'analisi dell'ispezione visiva e della situazione precedente restringerà la gamma delle possibili cause ed evidenzierà quelle principali.

foruncolosi

Se il lobo dell'orecchio è gonfio a causa dell'ebollizione, ciò provoca un grave disagio, in particolare, impedisce il sonno sul fianco. L'infiammazione purulenta si manifesta con arrossamento, gonfiore, dolore lancinante. Un'asta centrale piena di contenuto bianco è visivamente determinata. Con bolle sfuse, le condizioni generali peggiorano, la temperatura aumenta.

Il dolore persiste fino alla rottura dell'ebollizione. Se ciò non accade per diversi giorni o un ascesso colpisce aree adiacenti del viso e del collo, è meglio consultare un chirurgo. Aprirà l'ascesso e le condizioni del paziente miglioreranno immediatamente. L'auto-apertura delle bolle sul lobo dell'orecchio è categoricamente inaccettabile. Questo è irto di infezione della ferita.

ateroma

La formazione cistica si verifica a causa dell'ostruzione delle ghiandole sebacee ed è una tenuta elastica indolore.

Il lobo dell'orecchio si gonfia a causa dell'ateroma se si infiamma. In tali casi, si osservano sintomi simili a un'ebollizione: arrossamento, dolore, febbre. Il trattamento dell'ateroma infiammato dovrebbe essere affidato a un medico che, di norma, ricorre alla sua rimozione chirurgica. Come primo soccorso, gli esperti raccomandano di lubrificare il lobo dell'orecchio con unguenti antibatterici.

lipoma

Una massa benigna, nota come wen, ricorda una protuberanza che, quando viene palpata, si muove sotto la pelle. La causa della comparsa di lipomi, incluso sul lobo dell'orecchio, non è esattamente chiarita. L'istruzione stessa è stata ben studiata nella pratica medica. È dimostrato che oltre a un difetto estetico, il lipoma non rappresenta una minaccia per l'uomo.

Quando il lobo dell'orecchio si gonfia a causa di un lipoma, diventa più grande di uno sano, causando asimmetria esterna. Il trattamento chirurgico di una piccola gallina viene effettuato principalmente secondo indicazioni cosmetiche.

Indossa orecchini

La causa principale di questo tipo di problema è in qualche modo legata agli orecchini. La situazione più comune è quando l'orecchio è gonfio dopo una puntura del lobo. Diversi fattori provocano gonfiore:

  • Igiene

L'infezione microbica della ferita si verifica sia durante la puntura che immediatamente dopo la procedura..

Il rischio aumenta quando si toccano le orecchie con le mani sporche, dopo aver visitato la sauna, lo stabilimento balneare, la palestra e altri luoghi che causano una maggiore secrezione di secrezioni sebacee. Sostituire gli orecchini medici con gli altri fino a quando la ferita non guarisce provoca anche una cattiva guarigione e gonfiore del lobo..

Per diversi giorni, è necessario trattare le orecchie forate con soluzioni disinfettanti. In caso contrario, i lobi potrebbero infiammarsi. In questo caso, la persona è preoccupata per arrossamento, dolore, secrezione purulenta, formazione di croste.

Vari esperimenti di piercing, in cui il tessuto cartilagineo è danneggiato, sono particolarmente dannosi per il padiglione auricolare. Il trattamento dell'infiammazione consiste nel trattamento regolare del sito di puntura con farmaci antisettici come Miramistin, Furacilin.

Importante! Un orecchino inserito nel lobo dovrebbe essere in grado di scorrere liberamente durante ogni trattamento, fornendo libero accesso al medicinale nell'area interessata. Esegui questa manipolazione indipendentemente dal dolore.

Se l'orecchio si gonfia dopo punture non riuscite, la ferita non guarisce per molto tempo e non esiste una dinamica positiva del trattamento, non esitare a visitare l'ENT. Ciò contribuirà ad evitare un lungo periodo di recupero e prevenire complicazioni indesiderate. Se necessario, prescriverà farmaci antinfiammatori per somministrazione orale..

  • Dimensioni e forma dei gioielli

Spesso, il motivo per cui l'orecchio si gonfia dopo una puntura è un orecchino a chiodi di garofano. Comprimono fortemente il lobo, interrompendo la normale circolazione sanguigna. Inoltre, i batteri si accumulano sotto il castello, che sono difficili da lavare. Per eliminare il gonfiore, rimuovere gli orecchini, trattare la ferita con antisettici e sostituirli con un altro modello con un attacco libero.

  • Reazione allergica

A volte capita che il lobo dell'orecchio sia gonfio qualche tempo dopo la puntura. In tali casi, è difficile stabilire la causa dell'edema, ma esiste ancora una connessione con l'uso di orecchini. Pertanto, si manifesta l'allergia che si verifica quando si cambiano gli orecchini medici con quelli nuovi. L'intolleranza più frequente ai prodotti a base di nichel, cobalto e gioielli economici.

Se sei allergico al metallo, il lobo dell'orecchio prude, arrossisce e si gonfia. Il suo trattamento si riduce a prevenire il contatto con orecchini che causano allergie. Antistaminici e unguenti aiuteranno ad alleviare il prurito e il gonfiore. Come primo soccorso, applica un impacco freddo.

Se hai una reazione allergica agli orecchini, la loro selezione dovrebbe essere affrontata con particolare cura. Oro, platino, titanio e argento sono altamente ipoallergenici. Scegli gioielli realizzati con metalli nobili di elevata finezza. L'oro di base può contenere impurità di nichel.

Oltre all'intolleranza al metallo, il lobo dell'orecchio si gonfia a causa di un'allergia a:

Se dopo aver usato i cosmetici, l'orecchio diventa rosso e prude, scartali o cambia qualcos'altro e consulta un allergologo.

Indossare orecchini massicci è associato a un rischio di lesioni al lobo dell'orecchio. Possono toccare vestiti e altri oggetti quando vengono spostati con noncuranza. Se il lobo dell'orecchio è gonfio dopo distensione accidentale, è necessario astenersi dall'utilizzare gli orecchini per un po '. Il sito di lacrimazione deve essere accuratamente disinfettato e monitorato in modo che l'infezione non penetri nella ferita..

Malattie dermatologiche

Poiché il padiglione auricolare è rivestito con pelle su entrambi i lati, eventuali lesioni cutanee influenzano negativamente le condizioni di questo organo, in particolare, causano gonfiore.

A volte l'ipersensibilità del lobo dell'orecchio può portare a dermatite da contatto ed eczema, che possono diffondersi al viso e al collo. L'eczema è caratterizzato dall'aspetto di crepe, desquamazione, a volte la pelle inizia a bagnarsi. La malattia è lunga, persistente, i periodi di remissione sono sostituiti da esacerbazioni stagionali.

Il trattamento delle malattie della pelle non si limita all'arresto delle manifestazioni esterne. La cosa principale è impedire all'orecchio di gonfiarsi di nuovo. Un risultato positivo stabile è possibile con un approccio integrato, tra cui:

  • correzione dell'immunità;
  • terapia dietetica;
  • trattamento delle malattie croniche;
  • alleviare lo stress;
  • eliminazione di fattori fastidiosi.

Con la dermatosi, dovresti affrontare con particolare attenzione l'uso degli orecchini nella stagione calda. La sensibilità del lobo dell'orecchio può aumentare a causa della sudorazione intensa.

erpete

La localizzazione delle eruzioni erpetiche sull'orecchio esterno è un evento raro. A differenza del familiare "raffreddore" sulle labbra, l'herpes labiale è caratterizzato da un decorso prolungato con frequenti ricadute. La sua ragione è associata a un indebolimento dell'immunità sotto l'influenza di fattori avversi..

Quando il lobo dell'orecchio è gonfio a causa dell'herpes, c'è un'eruzione cutanea che, dopo l'essiccazione, forma una scabbia traballante. Gli unguenti antivirali locali aiuteranno ad alleviare il prurito. La cosa principale è non pettinare l'orecchio, non toccarlo con le mani sporche in modo che l'infezione non penetri nelle piaghe. Il trattamento per l'herpes labiale a lungo termine dovrebbe includere l'immunoterapia. Per il futuro, devi fare attenzione agli impatti negativi, tra cui:

  • Ipotermia prolungata Nella stagione fredda, indossa un cappello che ti seppellisce le orecchie.
  • Grave surriscaldamento al sole o al bagno. Le temperature estremamente elevate portano a una rottura del sistema nervoso e all'immunità.
  • Situazioni stressanti: un forte fattore stimolante per l'attivazione del virus dell'herpes e di alcuni tipi di eczema.
  • Passato freddo.

lesioni

Abbastanza spesso, la causa dei lobi delle orecchie gonfie è lividi domestici o lesioni durante l'esercizio. Se l'integrità della pelle viene violata, si verifica un sanguinamento grave associato a un'abbondanza di vasi sanguigni. Per fermarlo, è necessario premere saldamente la medicazione imbevuta di perossido di idrogeno all'orecchio. Immediatamente dopo l'infortunio, il ghiaccio dovrebbe essere applicato all'orecchio. Il trattamento viene effettuato accelerando il riassorbimento degli ematomi: unguento con eparina, badagi, ecc..

In caso di lesioni gravi, il medico deve escludere la presenza di ematomi interni, coaguli di sangue che interrompono la circolazione sanguigna. Se queste lesioni non vengono trattate, in alcuni casi portano a una deformazione permanente del padiglione auricolare..

Un morso di un insetto

L'orecchio è piuttosto gonfio dopo una puntura d'ape o di vespa. Il pericolo sta nella vicinanza del sistema respiratorio, che in rari casi è irto di gonfiore della gola. Rossori, prurito e gonfiore aiuteranno ad eliminare antistaminici, crema all'idrocortisone.

Un impacco con una soluzione di soda aiuta ad alleviare il gonfiore. Se la situazione non è complicata da una reazione allergica, il gonfiore del morso passa abbastanza rapidamente.

Se il lobo dell'orecchio è gonfio, non lasciarlo scivolare. Prova a scoprire la causa del problema ed eliminalo in modo tempestivo..

Perché il prurito alle orecchie e cosa fare al riguardo

L'olio normale per bambini può aiutare.

A volte scavare nelle orecchie è un piacere. Ma se la mano raggiunge gli organi dell'udito più volte al giorno, c'è qualcosa di chiaramente sbagliato in loro.

Ecco le cause più comuni di Why Do My Ears Itch? su cui le orecchie pruriscono sia all'esterno che all'interno. Spoiler: tra i mortali pericolosi.

1. Pulisci le orecchie troppo a fondo

Un condotto uditivo sano produce quotidianamente una certa quantità di olio e zolfo. Questo è normale: il grasso ha proprietà idrorepellenti e lo zolfo intrappola oggetti estranei (ad esempio piccoli moscerini) e può resistere alle infezioni fungine e batteriche.

Se sei abituato a pulire a fondo l'udito, c'è il rischio di esagerare: rimuovi troppo grasso e zolfo. La pelle del condotto uditivo è secca, irritata e pruriginosa.

A proposito, le orecchie pruritano anche se per natura producono una quantità insufficiente di olio e zolfo. Un sintomo indiretto di questo è orecchie squamose.

Cosa farne

Non lasciarti coinvolgere nella pulizia. Le orecchie sane eliminano l'eccesso di zolfo da sole. Se consideri ancora necessarie le procedure igieniche, eseguile non più di una o due volte al mese e usa un batuffolo di cotone, non un batuffolo di cotone, per questo.

2. Hai un tappo di zolfo

A volte lo zolfo accumulato nelle orecchie non può uscire. La ragione di ciò è una sorta di ostruzione nel canale uditivo. Forse l'acqua è entrata nell'orecchio o c'è un'infiammazione che ha ristretto il passaggio. O forse tu (vedi il paragrafo precedente) hai lavorato troppo duramente con un batuffolo di cotone e di conseguenza hai abbattuto lo zolfo in un grumo stretto.

Lo zolfo accumulato provoca irritazione cutanea. È spesso accompagnato da prurito, congestione e un desiderio disperato di scavare più a fondo nell'orecchio ancora più a fondo. Ti ricordiamo di nuovo: non ne vale la pena!

Cosa farne

L'opzione migliore è guardare l'ENT. Il medico scoprirà le cause della spina e la rimuoverà. Molto spesso ci vogliono solo pochi minuti.

Se non riesci a raggiungere rapidamente uno specialista, usa le gocce di farmacia da sugheri o olio per bambini normale. Contengono sostanze che ammorbidiscono lo zolfo e ne facilitano la rimozione..

A proposito, se il tappo si preoccupa per più di un giorno o due, devi liberartene. Lo zolfo intrappola sporco e batteri nell'orecchio che possono causare infiammazione - otite esterna.

3. Soffri di infezioni alle orecchie

Prurito è uno dei primi The Sticky Truth About Itchy Ears: You Can Causing the Problem, i primi segni di infiammazione di insorgenza causati da virus, germi o funghi.

Cosa farne

L'otite è solitamente accompagnata da altri sintomi. Quando dopo un prurito senti dolore all'orecchio e ancora di più la temperatura aumenta, assicurati di consultare un terapista o un otorinolaringoiatra. Se un'infezione all'orecchio non viene curata, si può perdere l'udito o guadagnare meningite mortale.

4. Hai un'allergia alimentare

A volte le orecchie sono pruriginose a causa di allergie alimentari. Molto spesso, questa reazione porta a:

  • mandorle, nocciole e altre noci;
  • semi di girasole;
  • latte;
  • prodotti di grano;
  • prodotti con soia;
  • pesce e molluschi;
  • mele, ciliegie, kiwi, melone e banane.

Cosa farne

Questo tipo di allergia, di regola, è accompagnato non solo dal prurito nelle orecchie - anche il viso (mento, guance) prude. Se hai questi sintomi, consulta il tuo medico di famiglia. Molto probabilmente, il medico prescriverà un antistaminico.

Prova a calcolare il prodotto a cui il tuo corpo risponde ed escludilo dalla dieta..

5. Hai una malattia della pelle

Nel canale uditivo, la stessa epidermide di tutto il corpo. La pelle nelle orecchie può anche soffrire di varie malattie: dermatite, eczema, psoriasi.

Cosa farne

La dermatite è raramente confinata al condotto uditivo. Molto spesso, puoi vedere macchie traballanti sull'orecchio esterno e intorno ad esso. Guarda qualcosa di simile: corri dal terapista o ENT.

Per un po ', due o tre gocce di olio d'oliva o bambino normale aiuteranno a rimuovere le spiacevoli sensazioni..

6. Stai utilizzando un apparecchio acustico

Potrebbe essere troppo largo per il tuo condotto uditivo e schiacciare. O crea un tappo di zolfo, intrappola l'acqua. O forse hai una reazione allergica al materiale di cui è composto il dispositivo.

Cosa farne

Assicurati di consultare il tuo medico. Uno specialista ti aiuterà a regolare le dimensioni e l'adattamento del dispositivo nell'orecchio o sceglierà un'opzione più adatta.