Allergia al coniglio

Allergeni

Molte persone soffrono di vari tipi di allergie e le reazioni agli animali domestici, compresi i conigli, non fanno eccezione. Di solito le reazioni allergiche associate agli animali domestici sono causate dalla polvere sul mantello, dalla saliva o dall'urina degli animali. Il principale agente causale delle allergie ai conigli è la loro urina. Pertanto, prima di portare il coniglio a casa per sempre, trascorri qualche giorno con questo animale: saprai sicuramente se hai un'allergia.

I principali sintomi di un'allergia al coniglio sono:

  • - starnuti, congestione nasale;
  • - irritazione delle mucose, arrossamento e lacrimazione abbondante dagli occhi, congiuntivite;
  • - tosse secca;
  • - respiro sibilante nella zona del torace, può anche comparire asma bronchiale;
  • - difficoltà respiratoria, respiro corto e soffocamento;
  • - eruzione cutanea, arrossamento e irritazione.

Se hai iniziato a osservare la maggior parte dei sintomi in te stesso o nei tuoi familiari, molto probabilmente il corpo risponde a un coniglio. Una forma lieve di tale allergia può essere rapidamente curata con medicine, antistaminici e spray nasali. Una forma più grave è già in trattamento con farmaci corticosteroidi, potrebbe anche essere necessaria l'immunoterapia. Molto spesso ricorrono anche a un processo volto a ridurre la sensibilità a un allergene: iposensibilizzazione. Nel corso di diverse settimane, una piccola quantità di allergeni viene iniettata sotto la pelle, costringendo così il corpo a produrre anticorpi. Ma ci sono modi più semplici per sbarazzarsi delle allergie..

Metodi per sbarazzarsi di un'allergia al coniglio:

  • - eliminazione dell'agente patogeno delle allergie;
  • - se è impossibile o non disposto a sbarazzarsi del coniglio, ridurre il tempo di contatto con l'animale;
  • - pulire regolarmente la casa da lana e forfora;
  • - più spesso tratta il posto preferito del tuo animale domestico con una soluzione di cloro, così ti libererai della proteina prodotta dal corpo dell'animale;
  • - procurati un detergente secco che catturi allergeni che volano nell'aria;
  • - lasciare un posto nell'appartamento in cui l'animale non avrà accesso;
  • - per tutta la biancheria da letto, prendi le coperture antipolvere in modo che meno allergeni si accumulino sulla biancheria;
  • - pulire e lavare regolarmente tutte le tende e le tende;
  • - non lasciare che l'animale entri nel tuo letto;
  • - cerca di sbarazzarti di tutti i tappeti pesanti in modo da poter pulire regolarmente il pavimento, preferibilmente anche quotidianamente;
  • - cambiare la lettiera e il fieno su cui vive il coniglio, almeno una volta ogni due giorni;
  • - lava il tuo animale più spesso, pettina;
  • - lavarsi le mani regolarmente, soprattutto dopo il contatto con gli animali, cambiare i vestiti più spesso;
  • - i maschi sono meglio essere sterilizzati, poiché, marcando il territorio, rilasciano un'enorme quantità di proteine ​​allergene.

Se tutti i metodi di cui sopra non sono d'aiuto, dovrai separarti dal tuo animale domestico. Non puoi assumere costantemente farmaci anti-allergenici e mantenere l'animale.

A volte, un'allergia può verificarsi in una persona che non ha un contatto diretto con i conigli. Gli allergeni possono essere trasportati sulla suola delle scarpe o sui vestiti. Inoltre, le allergie possono verificarsi anche a contatto con la persona che ha l'animale a casa. È molto difficile diagnosticare una tale allergia, il che significa che è molto difficile da trattare.

Ma puoi guardare il problema dall'altra parte. La teoria igienica, descritta negli anni '90, afferma che ad oggi il progresso tecnologico ha superato l'evoluzione naturale. Cioè, i bambini vengono allevati quasi in condizioni sterili, non consentendo lo sviluppo del sistema immunitario del bambino, il che porta successivamente a vari tipi di allergie. Un approccio non standard è che se sei allergico, ad esempio, a un coniglio, prendine uno in più e poi un terzo. La garanzia che l'allergia scompaia è quasi del 100%, poiché con l'avvento di un nuovo individuo, la reazione allergica diminuirà.

Allergia ai conigli domestici in un bambino

Quando si vive con un animale domestico, a volte si verificano allergie nelle famiglie. I conigli decorativi domestici, la cui pelliccia è piuttosto spessa e densa e possono provocare una reazione allergica, non fanno eccezione. Le allergie ai conigli si manifestano spesso nei bambini i cui organismi non hanno ancora formato l'immunità per resistere agli effetti dei composti proteici presenti nel coniglio.

Allergia a un coniglio in un bambino

La natura delle reazioni allergiche a un coniglio

La comparsa di un'allergia a un coniglio in un bambino può apparire all'inizio della sua vita - l'infanzia, quando la sua prima poppata viene introdotta nel bambino. Le pappe contengono spesso carne di coniglio, che ha proprietà dietetiche ed è perfettamente adatta ai bambini rispetto allo stesso pollo. Anche la carne è nutriente e, in termini di quantità di grasso in essa contenuta, può competere con il tacchino. Tuttavia, le caratteristiche del corpo del bambino potrebbero non percepire le proteine ​​del coniglio, causando una reazione allergica.

L'allergia che è apparsa nell'infanzia in un piccolo paziente inizierà a manifestarsi dopo un ulteriore contatto con l'animale.

In alcuni casi, i componenti proteici contenuti nella pelle, nel pelo e nelle secrezioni dei conigli, come la saliva, possono causare gravi allergie. Allo stesso tempo, la possibilità di mangiare carne di coniglio senza reazioni successive non è esclusa, ma il contatto con gli animali stessi provoca sintomi di allergia.

Fonti di allergia al coniglio

La parte principale delle particelle allergeniche che causano la reazione del corpo del bambino è concentrata nei conigli:

  • negli strati esterni della pelle (epidermide) e cappotto,
  • nella saliva,
  • nelle urine e negli escrementi,
  • nei tessuti di carne e negli organi interni.

Le reazioni allergiche nei bambini da parte dei pediatri hanno iniziato a essere osservate molto spesso a causa del fatto che l'allevamento decorativo di conigli mostra razze di animali sorprendenti per la cura della casa, che differiscono nei colori, una tavolozza insolita dell'iride dell'occhio. Tali conigli decorativi sono allevati volentieri come animali domestici, senza pensare al fatto che le razze ibride hanno preso la capacità dei loro antenati di liberarsi almeno due volte l'anno, lasciandosi dietro particelle di pelle morta. I residui di caduta e la lana durante lo spargimento diventano uno dei componenti principali della polvere domestica, causando allergie nel bambino.

Per le persone con una maggiore soglia di sensibilità alle proteine ​​del coniglio contenute nell'epidermide, anche il contatto a breve termine causerà complicazioni successive. L'allergia ai peli di coniglio nei bambini è più comune.

L'urina e le feci dei conigli hanno un'alta concentrazione allergica. Per questo motivo, le allergie possono formarsi e manifestarsi dopo due o tre gabbie di coniglio..

Segni sintomatici di un'allergia

La manifestazione di allergia a un coniglio in un bambino è direttamente correlata alla reazione del corpo del bambino a un certo tipo di proteina, a cui si è sviluppata una soglia di sensibilità aumentata.

Proteine ​​nei prodotti della vita

Un'allergia causata dall'urina e dagli escrementi dell'animale domestico può apparire abbastanza improvvisamente, mentre i suoi sintomi aumentano rapidamente:

  • appare una tosse arrabbiata persistente,
  • c'è una sensazione di mancanza d'aria e ci sono gravi attacchi di respiro corto, come l'asma,
  • si verifica una congestione nasale, si manifestano starnuti, scarico dal naso di una consistenza liquida,
  • si notano casi di gonfiore dei tessuti laringei,
  • il rossore della pelle nella regione facciale, nella regione cervicale, sul corpo è fisso.

Se al paziente viene diagnosticata l'asma bronchiale, una reazione ai prodotti di scarto dei conigli può portare all'asfissia.

La cura degli animali e il contatto ravvicinato con loro portano alla comparsa di rinite e congiuntivite nei bambini di natura allergica.

Allergia alla carne

L'assunzione di un allergene nel corpo di un bambino con l'uso di carne di coniglio può essere notata una reazione allergica nella mucosa orale e nella parte inferiore della sezione intestinale gastrica. Tra i principali sintomi di un'allergia alla carne di coniglio:

  • nausea,
  • flatulenza - gonfiore,
  • insorgere dolore allo stomaco e all'intestino contemporaneamente o sintomaticamente,
  • disturbi digestivi sotto forma di diarrea.

In casi estremamente gravi, si nota uno shock anafilattico, il cui aspetto è spesso associato all'uso di carne di coniglio e alfa galattosio in esso contenuti.

Risposta dell'attributo

In rari casi, i bambini hanno una reazione allergica non all'animale stesso, ma ad attributi che sono aiutanti e strumenti necessari per tenere e prendersi cura dei conigli. Tali fonti di allergeni includono:

  • miscele alimentari,
  • riempitrici per vasche da toilette di coniglio,
  • lettiere per animali per gabbie.

Allergia a un coniglio in adulti e bambini

Un'allergia a un coniglio può verificarsi durante il gioco con un animale normale o decorativo. Sintomi spiacevoli si verificano a seguito di contatto con saliva, escrementi, peli di animali. Per evitare il deterioramento, è necessario prendersi cura adeguatamente del proprio animale domestico.

Le ragioni

Se alcuni componenti secreti dal coniglio causano reazioni immunitarie specifiche, la comparsa dei primi sintomi è possibile entro pochi giorni. Una reazione allergica si verifica sotto l'influenza delle proteine ​​presenti nel sudore, nelle urine e in altre secrezioni dell'animale..

Se l'animale viene curato in modo improprio e il suo habitat non viene mantenuto pulito, queste sostanze si accumulano nella stanza, a seguito delle quali lo stato della persona allergica si deteriorerà rapidamente. Molto spesso, i sintomi di intolleranza si verificano se una persona inizia un animale decorativo con i capelli lunghi.

Durante la muta, perdono molti capelli, che non possono essere completamente rimossi. C'è una piccola quantità di secrezioni cutanee nella composizione dei capelli, quindi se sei soggetto ad allergie, potresti sentirti peggio.

In tali casi, si consiglia di giocare per la prima volta con l'animale a pelo corto. Se non ci sono sintomi, puoi tranquillamente avviare un animale domestico.

Sintomi

L'ipersensibilità negli adulti è meno pronunciata rispetto ai bambini. I sintomi si manifestano bruscamente e la condizione peggiora rapidamente:

  • si verificano attacchi di tosse;
  • c'è una sensazione di mancanza d'aria e grave mancanza di respiro;
  • naso chiuso e scarico abbondante;
  • processi edematosi si verificano nei tessuti della laringe;
  • la pelle di tutto il corpo diventa coperta di macchie;
  • in presenza di asma bronchiale, gli attacchi di asma compaiono più spesso.

Raramente la malattia porta a shock anafilattico e richiede cure mediche immediate. Questo sintomo può manifestarsi solo dopo aver mangiato carne di coniglio..

Reazione nei bambini

L'allergia a un coniglio in un bambino è più comune. Ciò è dovuto al fatto che i bambini hanno maggiori probabilità di contattare un animale domestico. Alcuni giorni dopo che l'animale è apparso in casa, possono verificarsi sintomi simili al comune raffreddore..

Bisogna saper distinguere le malattie respiratorie acute dalle allergie. Pertanto, non automedicare. È importante visitare un allergologo che determinerà l'allergene e prescriverà la terapia.

Nei bambini, gli stessi sintomi compaiono come negli adulti, ma differiscono in un decorso più acuto. Pertanto, le complicanze si sviluppano più velocemente.

Diagnostica

Per confermare la diagnosi, viene eseguito un esame del sangue per la presenza di immunoglobulina F 213. Con un aumento del loro livello nel corpo, si verifica una reazione allergica.

Eseguono anche un esame approfondito della laringe, della pelle, valutano il ritmo della respirazione, misurano la temperatura corporea. Sulla base dell'ispezione, concludono sullo stato del corpo.

Trattamento

Se sei allergico ai conigli, allora molto spesso vengono prescritti antistaminici. Se la malattia procede in forma grave, vengono utilizzati fondi contenenti ormoni glucocorticosteroidi.

Affinché l'allergene lasci il corpo più velocemente, usano farmaci assorbenti come carbone attivo, Enterosgel.

Una parte importante del trattamento è anche l'eliminazione della fonte di allergie..

Per facilitare l'uso di decotti di piante medicinali. Sono consumati per tre giorni. Di solito viene preparata una serie di farmaci..

Prevenzione

C'è un'allergia ai conigli nelle persone di qualsiasi età. Per ridurre il rischio di sviluppare la malattia, è importante prendersi cura adeguatamente del proprio animale domestico:

  1. Deve avere un posto riservato alla vita..
  2. Se l'animale provoca allergie, dovrebbe camminare per la casa almeno un'ora al giorno. In questo caso, è necessario sbarazzarsi di urina ed escrementi con farmaci contenenti cloro..
  3. La pulizia della gabbia deve essere eseguita almeno una volta al giorno. Gettare la biancheria da letto è importante, poiché contiene allergeni.
  4. Con una maggiore sensibilità nei bambini, è meglio dare l'animale a qualcuno, perché, nonostante i divieti, il bambino giocherà con il coniglio.
  5. È necessario eseguire il lavaggio dei pavimenti, la pulizia di tappeti, mobili imbottiti e cuscini per eliminare i peli di animali domestici.
  6. La gabbia dell'animale deve essere posizionata lontano da camerette, soggiorni, cucine e altri luoghi in cui si trovano le persone.
  7. Non ci dovrebbero essere umidità e sporcizia nel luogo di residenza del coniglio.
  8. Quando si verifica un periodo di muta, è necessario pettinare accuratamente l'animale dalle orecchie.
  9. Non permettere al coniglio di dormire nel letto di un bambino e di un adulto, arrampicarsi su un letto o un divano.

Di solito, i medici raccomandano di abbandonare completamente l'animale e darlo a qualcuno. Ma non tutti possono farlo. Pertanto, per ridurre la probabilità di una reazione allergica, è necessario ascoltare le raccomandazioni per la cura degli animali.

Conclusione

Una reazione allergica a un coniglio è più comune nei bambini. Di solito, il problema è provocato da lana, saliva, escrementi, poiché contengono proteine ​​che hanno pronunciate proprietà allergeniche.

Quando compaiono i sintomi, è necessario visitare un allergologo. Condurrà una serie di studi per confermare la diagnosi. Il trattamento include l'uso di antistaminici e altri farmaci per fermare le manifestazioni. È anche importante eliminare completamente il contatto con l'allergene..

Allergia a un coniglio: c'è qualche sintomo e cosa fare

I conigli si comportano come un animale domestico abbastanza spesso - sono carini, carini e molto simili ai bambini, ma anche le allergie a questi animali sono comuni.

Una reazione simile ai conigli non si verifica immediatamente, ma solo pochi giorni dopo il contatto.

Cause e allergeni

Molte persone credono che, poiché i conigli hanno un pelo spesso e soffice, è questa allergia che lo provoca. Questo è un malinteso, la lana non provoca una reazione allergica tanto spesso quanto le feci, come l'urina, e gli allergeni in essa contenuti.

Il pelo è inodore, il che provocherebbe un effetto negativo sulle mucose umane.

Allergia a un coniglio in un bambino

I bambini sono sempre molto curiosi e anche quando vedono un animale carino e soffice alla loro portata, e anche così carino, vogliono sicuramente toccarlo, accarezzarlo, metterlo sulle loro mani e giocare con esso.

È uno stretto contatto che può causare una reazione allergica in un bambino. Se ciò accade, si raccomanda di ridurre il tempo che il bambino trascorre con l'animale e passare esami della pelle o esami del sangue a un allergologo per identificare e determinare a cosa esattamente il bambino ha una reazione simile a.

Allergia a un coniglio in un bambino

Ci sono situazioni in cui l'animale domestico è già nella casa in cui il bambino è apparso di recente. E succede che un bambino è allergico a un coniglio. Ciò accade estremamente raramente, poiché un bambino così piccolo non può contattare indipendentemente l'animale senza la conoscenza dei genitori.

Sintomi allergici

I sintomi possono apparire come segue:

  • Mucosa gonfia e irritata.
  • Naso chiuso o naso che cola.
  • Starnuti frequenti.
  • Tosse lacrimosa secca.
  • Vari sibili.
  • Possibile, in alcuni casi, congiuntivite.
  • Respirazione difficoltosa.
  • Soffocamento.
  • Possibili eruzioni cutanee rosse e arrossamenti sul corpo che prude.
  • Nei casi più gravi, sono possibili l'edema di Quincke e lo shock anafilattico..

Allergia a un coniglio decorativo

Un'allergia a un coniglio decorativo si trova allo stesso modo di qualsiasi altro animale, non importa quale, poiché una tale reazione non inizia sull'animale stesso, ma sugli allergeni contenuti nelle sue urine, capelli, saliva o forfora.

Le razze a pelo lungo possono causare allergie molto più spesso rispetto alle razze a pelo corto, questo fatto dovrebbe essere considerato quando si acquisisce un animale.

Allergia alla lana

Molto spesso, una reazione allergica nell'uomo si verifica a causa del contatto ravvicinato con l'animale e, poiché i conigli praticamente non mordono (e se mordono, è molto, molto raro), secondo gli abitanti, i peli dell'animale agiscono più spesso come allergeni.

Si verifica una reazione allergica alla lana, ma molto raramente.

Come e come trattare

I sintomi dovrebbero essere alleviati con farmaci antiallergenici, ad esempio, come:

Ma è meglio non ricorrere a metodi popolari tradizionalmente tramandati di generazione in generazione. Tutte le infusioni sono fatte esclusivamente su radici ed erbe e se una persona ha già iniziato una reazione, è molto difficile prevedere se l'infusione prodotta funzionerà da catalizzatore per l'edema di Quincke o lo shock anafilattico. In poche parole, l'erba in una bevanda può solo aggravare una reazione allergica e non alleviare i sintomi.

Diagnosi e prevenzione

Al fine di prevenire una reazione allergica al coniglio, è necessario seguire regolarmente alcune semplici raccomandazioni:

  1. Si consiglia di effettuare la pulizia a umido nell'appartamento in cui vive l'animale e di farlo il più spesso possibile.
  2. I tappeti devono essere accuratamente puliti in modo che non rimangano lana e forfora..
  3. Un pulitore a secco con filtri dovrebbe essere installato nell'appartamento.
  4. Ridurre il contatto con l'animale; indossare una maschera in tessuto al contatto.
  5. Il fieno nella gabbia dell'animale domestico dovrebbe essere cambiato almeno una volta ogni due giorni.
  6. Non permettere al coniglio di muoversi liberamente per l'appartamento (specialmente se ha molti rivestimenti per pavimenti (tappeti) che possono contenere lana).
  7. Non è consigliabile portare un coniglio sul letto.
  8. La gabbia con l'animale deve essere pulita solo con guanti di gomma e non a mani nude.
  9. Il coniglio deve essere pettinato spesso, soprattutto se l'animale ha i capelli lunghi.

Allergia alla carne di coniglio

A proposito di allergie ad un animale vivo, tutto è chiaro, ma a volte capita che inizi con la carne di coniglio, anche se è considerato il prodotto più sicuro.

Ma succede qualsiasi cosa ed è anche possibile una reazione così violenta del corpo a questo tipo di carne. È più facile con questo: non devi sbarazzarti del tuo animale domestico, cercare buone mani in cui potresti attaccare un amico dalle orecchie, devi solo rifiutarti di mangiare piatti di carne di coniglio.

L'allergia alla carne può verificarsi all'istante o dopo alcuni giorni (allergia di tipo ritardato).

  • Eruzioni cutanee e arrossamenti sulla pelle: eruzione cutanea.
  • Prurito.
  • Vari problemi del tratto gastrointestinale compaiono abbastanza rapidamente, durante i primi quaranta-cinquanta minuti, meno spesso fino a due o tre ore: vomito, flatulenza, nausea, frequenti feci molli.
  • Soffocamento.
  • Shock anafilattico.

In caso di intolleranza alla carne di coniglio, si consiglia di consultare un medico.

Si raccomanda inoltre di fare un esame della pelle e un esame del sangue per determinare esattamente quale sia esattamente una reazione allergica nel corpo.

Trattamento di allergia al coniglio

Perché possono verificarsi allergie al coniglio?

Le allergie ai conigli si trovano in bambini e adulti e si sviluppano gradualmente. Molti non associano il malessere agli animali domestici pelosi. Questo è un errore fatale. L'intolleranza può portare alla morte in caso di edema di Quincke. È importante familiarizzare con se si verifica un'allergia a un coniglio in un bambino o in un adulto, il meccanismo dei suoi metodi di sviluppo e trattamento.

Cause della malattia

Potrebbe esserci un'allergia a un coniglio in un bambino o in un adulto che non ha precedentemente sofferto di tali condizioni? La risposta è sì, questo succede. L'aspetto decorativo dei roditori a volte funge da alternativa a cani e gatti, ma può anche diventare l'agente causale di una reazione allergica. Il motivo principale è una diminuzione dell'immunità. Si distinguono anche una serie di fattori predisponenti:

  • determinazione genetica;
  • malfunzionamenti delle funzioni protettive;
  • malattie croniche degli organi interni;
  • pelle ipersensibile;
  • la presenza di eventuali allergie.

I bambini hanno maggiori probabilità di sperimentare disturbi immunitari allergici nei conigli decorativi, soprattutto se in precedenza erano intolleranti. La reazione inadeguata appare non solo sui capelli, ma anche sulle secrezioni salivari, sugli escrementi o sull'urina dell'animale.

Sintomi

È necessario sapere quali sintomi sono accompagnati da un'allergia ai conigli per iniziare la terapia in tempo. In assenza di un trattamento tempestivo, sono possibili gravi conseguenze. L'intolleranza è caratterizzata da tali manifestazioni:

  • rinite, starnuti - in alcuni pazienti c'è una scarica abbondante di essudato mucoso dalle sezioni nasali, in altri - solo una sensazione di congestione;
  • lacrimazione dagli occhi;
  • mal di gola, solletico - a causa di queste manifestazioni, si verifica una tosse che abbaia;
  • eruzioni cutanee sulla pelle sotto forma di macchie rosse, accompagnate da forte prurito.

Importante! Quando viene pronunciata l'allergia al coniglio, si verifica gonfiore della gola, sono possibili difficoltà respiratorie. Il paziente ha attacchi di asma, specialmente in pazienti con asma bronchiale.

Manifestazioni respiratorie di allergia al coniglio in un bambino

Quando si consuma il coniglio, un'allergia a un coniglio in un bambino o in un adulto si manifesta con segni leggermente diversi:

  • prurito eruzioni cutanee rossastre o macchie sul corpo;
  • si verifica un disturbo intestinale;
  • aumenta la formazione di gas, appare colica, a volte vomito.

Molti percepiscono una reazione allergica per il raffreddore, iniziano a essere trattati con sciroppi per la tosse, applicano gocce per la rinite. Questo perché non tutti hanno un'eruzione cutanea sul proprio corpo. Se la casa ha un coniglio di recente, ci sono manifestazioni insolite del tipo di prurito nel naso, starnuti, è necessario consultare immediatamente un medico.

Diagnostica

Le misure diagnostiche aiuteranno a rilevare la presenza di intolleranza al coniglio. In primo luogo, consultare un allergologo. Un medico esamina un paziente, valuta i reclami, studia i sintomi. Inoltre, vengono assegnati i seguenti metodi:

  • test cutanei;
  • ricerca di laboratorio.

I test provocatori comportano l'introduzione di un potenziale allergene sotto la pelle, mediante iniezione. Se si verifica un'eruzione cutanea o arrossamento nel sito di iniezione, ciò indica un'allergia.

I metodi diagnostici di laboratorio consistono in un'analisi immunologica generale del plasma sanguigno. Quest'ultimo metodo determina la presenza di anticorpi verso antigeni specifici..

In combinazione, la diagnostica aiuta a stabilire un irritante in un breve periodo di tempo.

Trattamento

L'efficacia della terapia dipende da un regime di trattamento adeguatamente costruito. Trattano in modo completo la reazione allergica, i metodi standard mirano a fermare i sintomi.

È difficile curare completamente l'intolleranza, i pazienti sottoposti a immunoterapia allergene specifica prolungata (ASIT), il cui corso può durare più di 5 anni. L'organismo viene gradualmente iniettato con un allergene crescente a basse dosi. Con una prognosi positiva, l'immunità cessa di essere percepita come una sostanza estranea.

Meno spesso, il trattamento radicale non porta risultati. Nei bambini, le allergie possono stabilizzarsi man mano che invecchiano senza cure mediche..

Le regole di base del trattamento

  • minimizzare l'interazione con lo stimolo - cibo, animale domestico, significa prendersene cura;
  • fare la pulizia bagnata in un appartamento o una casa;
  • seguire rigorosamente le prescrizioni del medico;
  • prendere complessi vitaminici e mangiare equilibrato;
  • Si raccomanda di escludere il contatto con animali pelosi in futuro..

Se l'ultimo punto è difficile da eseguire, è possibile acquistare un coniglio con una pelliccia corta, ventilare la stanza 2-3 volte al giorno e inumidire l'aria con umidificatori o detergenti speciali per la stanza.

farmaci

I farmaci antiallergici sono ampiamente prescritti, nei casi più gravi, corticosteroidi. La durata del trattamento è di circa 7-10 giorni, a seconda del benessere del paziente.

Regime di trattamento standard per reazioni allergiche.

  1. Antistaminici delle ultime generazioni, bloccando la produzione di istamina, riducendo la gravità del quadro clinico. Per medicine efficaci includono Parlazin, Fribris, Gistalong, Loratadin. Consuma farmaci antiallergici 1-2 volte al giorno, fino a 14 giorni.
  2. Gli enterosorbenti sono prescritti per la rimozione delle tossine, i prodotti di decomposizione delle istamine. Neutralizzano l'effetto negativo dello stimolo sul corpo. Prendi Mikoton, Polysorb, carbone attivo 2-3 volte al giorno. Il corso di ammissione dura un massimo di 1 mese.
  3. I farmaci immunomodulanti sono indicati per migliorare le funzioni protettive del corpo. Tiosolfato di sodio, gluconato di calcio, gocce di Derinat sono ampiamente prescritti. La durata dell'ammissione è determinata dal medico.
  4. Nei casi più gravi, vengono mostrati corticosteroidi: Prednisolone, Cuteride, Clobetasol. Dosaggio, periodo di ammissione, determinato dal medico individualmente.

Prima di utilizzare i farmaci descritti, è necessario familiarizzare con i loro effetti collaterali. Tra questi c'è spesso sonnolenza, letargia. Durante la terapia, è necessario abbandonare la guida di un'auto e controllare meccanismi complessi.

Raccomandazioni di medicina tradizionale

Metodi non tradizionali di trattamento delle manifestazioni allergiche completano il trattamento conservativo e servono come eccellente prevenzione della malattia. Le seguenti ricette alleviano efficacemente i sintomi dell'intolleranza.

  1. Decotto sulla base della foglia di alloro. Per cucinare, versare 5 foglie con acqua, portare ad ebollizione a fuoco basso, lasciare per 10 minuti. Lasciare agire per 2 ore, bere 3 volte al giorno.
  2. Unguento alla camomilla. Si prendono 3 cucchiai burro, sciolto in un bagno turco. A loro viene aggiunto 1 cucchiaio. camomilla grezza, il fuoco si riduce e il prodotto languisce per 1 ora sotto il coperchio. Rimuovere la massa risultante dalla stufa, raffreddare, spremere con una garza. Aggiungi 1 cucchiaino. gel di aloe e 2 gocce di olio aromatico alla lavanda. Verrà fuori un unguento terapeutico, che viene applicato ai punti di eruzione cutanea 2-3 volte al giorno sotto forma di applicazione o spalmato come una crema. Puoi conservare la miscela in frigorifero per un massimo di 1 mese.
  3. Decotto dalla stringa. Prendi le foglie secche della pianta, versa 250 ml di acqua, porta ad ebollizione, fai sobbollire per 10 minuti. Lasciare raffreddare, bere 3 volte al giorno.

Puoi usare i rimedi popolari fino a quando i segni allergici scompaiono completamente.

Perché un coniglio può essere allergico? Link alla pubblicazione principale

A quali malattie sono sensibili i conigli e come trattarli

I conigli sono allevati per una bella pelliccia morbida, una carne sana e dietetica. Sono creature gentili che richiedono regole rigorose nella cura e nella manutenzione. Senza un'adeguata cura, potresti riscontrare una serie di problemi di salute..

Molte malattie si verificano senza sintomi gravi. Per non perdere i primi segni della malattia e adottare misure in tempo, è necessario un esame regolare e la vaccinazione. Soprattutto prima dell'accoppiamento e del parto. I conigli vengono esaminati quotidianamente nel primo mese di vita, dopo - una volta ogni 14 giorni.

Gli adulti vengono esaminati sistematicamente, a seconda delle condizioni e dei luoghi di detenzione. Un coniglio sano è attivo con buon appetito senza secrezioni mucose, respirazione regolare, una temperatura da 38 a 39,5 gradi.

Ci sono state deviazioni nel comportamento, nell'aspetto, la violazione delle feci contattare urgentemente un veterinario.

Malattie non trasmissibili

Se noti escrementi molli o liquidi con muco, gonfiore, diarrea, umore depresso in un coniglio, allora questi sono segni di una violazione del tratto digestivo. In questo caso, si consiglia di eseguire una dieta affamata da 12 a 20 ore. Quindi introdurre gradualmente alimenti freschi freschi.

  • Per costipazione: ingerire 3-5 g di sale di Carlsbad o Glauber. Strofina l'addome con una soluzione di cloruro di sodio (1 cucchiaino per 0,5 tazze). Entra in un clistere di acqua calda e sapone. Se si verifica un movimento intestinale, nutrire una piccola quantità di carote..
  • In caso di gonfiore: assumere 5-8 ml di una soluzione al 10% di ittiolo all'interno. Massaggia leggermente lo stomaco, lasciati correre.
  • Con diarrea: 1-2 volte al giorno, somministrare 0,1 g di sintomicina e un decotto di corteccia di quercia, 1 cucchiaino..

Qatar GIT

È caratteristico degli adulti. L'infiammazione del tratto intestinale si verifica a causa di cibi marci e umidi di scarsa qualità, nonché da una dieta squilibrata: raccolti radicali in eccesso, crusca. Distingua il catarro acido, alcalino e catarrale.

  • Quando acido, l'appetito diminuisce, le feci sono morbide con un odore aspro, senza trattamento, si verifica la diarrea. Viene trattato con antibiotici come prescritto dal medico, un decotto di corteccia di quercia.
  • Con alcalino: l'appetito diminuisce, l'animale è letargico, depressivo. Lo sgabello è marrone scuro, raro con l'odore del marciume. Fatale senza trattamento urgente. Vengono utilizzate la sostanza anti-infiammatoria salol o altri farmaci. Consultare il proprio veterinario o la farmacia veterinaria.
  • Il catarro catarrale combina i primi due tipi, viene aggiunta la secrezione di muco dal naso. Trattamento antibiotico.

Congelamento

Prima di tutto, con congelamento, le orecchie soffrono. Si gonfiano, pulsano. Le bolle appaiono sul corpo. Con un grave danno da freddo, la pelle si annerisce e muore. Nella prima fase del congelamento, il coniglio deve essere trasferito in un luogo caldo, caldo.

Ungere le aree danneggiate con grasso d'oca o di maiale. Nel secondo stadio - le bolle si aprono, le ferite vengono trattate con unguento di zinco o iodio.

Al terzo stadio, le aree morte vengono rimosse, le ferite vengono trattate con una stretta fascia di garza per due giorni.

insolazione

Il coniglio prende una posizione allungata sul fianco o sullo stomaco, i movimenti sono limitati. Nessun appetito, respiro rapido con convulsioni. In questo caso, è necessario il raffreddamento. Copri orecchie, testa e zampe con un panno umido a una temperatura di circa 16 gradi.

Freddo

In ambienti umidi con correnti d'aria, gli animali sono sensibili a bronchite, polmonite, pleurite (un processo infiammatorio nei polmoni), rinite (infiammazione della mucosa nasale).

I conigli sono immobili, letargici con febbre alta, starnuti e respiro corto. Tenere caldi gli animali domestici, fornire una dieta con le vitamine e gli integratori necessari. In un naso gocciolare 3-5 gocce di una soluzione di furatsilina.

Raffreddori complicati trattati con antibiotici.

Subdermatitis

La malattia è la dermatite plantare negli adulti. Le zampe sono ferite sul pavimento in rete o rack nelle celle. Ci sono ferite in cui l'infezione si sviluppa da alte temperature e umidità, da violazioni delle norme sanitarie per la custodia degli animali.

In primo luogo, compaiono semi con crepe, ematomi sulla pianta delle zampe. Senza trattamento, inizia il sanguinamento. L'infezione di ferite porta a formazioni purulente e fistole. Esito fatale senza pronto intervento. Lubrificare le ferite con unguento allo zinco al 10%. Dopo aver fermato l'emorragia, la tetraciclina o l'unguento di Vishnevsky vengono applicati sulla ferita, le medicazioni vengono applicate per 2-3 giorni.

Congiuntivite

L'infiammazione della mucosa dell'occhio può verificarsi da polvere, fieno negli occhi. La palpebra si gonfia, diventa rossa e la lacrimazione aumenta. Senza trattamento, gli occhi peggiorano. I conigli si pettinano gli occhi, il che peggiora la situazione. Sciacquare gli occhi quotidianamente con una soluzione di acido borico fino alla guarigione. Per la prevenzione, utilizzare colliri di cloramfenicolo.

Coccidiosi invasiva

Gli agenti causali sono coccidi unicellulari. Nel corso della malattia, le cellule del fegato e dell'intestino vengono distrutte prima della morte entro due settimane. Gli animali giovani sono colpiti fino a 16 settimane di età attraverso la massa fecale, dove i parassiti sono attivi fino a sei giorni.

Il coniglio mangia poco, è indebolito, c'è diarrea o costipazione, gonfiore. Il cappotto è sbiadito. Le azioni terapeutiche vengono eseguite assumendo farmaci all'interno con il cibo per cinque giorni.

Utilizzare sulfadimethoxine il primo giorno, 0,2 g, nei successivi 0,1 g; 0,4 g di norsulfazolo vanno ftalazolo per 1 kg - 0,1 g.

Mixomatosi

Il virus viene trasmesso da roditori, pidocchi, pulci, zecche. Tumori nodulari, gonfiore, infiammazione compaiono sulla testa, sui genitali, sull'ano.

Le orecchie sono abbassate, il coniglio sembra poco attraente, muore entro 1-2 settimane. La malattia non è trattata L'animale è isolato, il servizio veterinario introduce la quarantena.

Dopo la macellazione di conigli malati, viene eseguita una disinfezione completa con formalina, candeggina caustica. La quarantena viene rimossa dopo due settimane.

pasteurellosi

L'agente eziologico è il microbo-pasteurella. I portatori sono uccelli, persone, altri animali. I microbi entrano e attaccano il sistema circolatorio con un'infezione generale di tutto l'organismo. L'esito fatale si verifica in uno o tre giorni.

La temperatura è alta, diminuisce prima della morte. La respirazione è frequente, congiuntivite purulenta (può essere in forma lieve), secrezione sierosa nasale. Le persone infette vengono uccise. Successivamente, i locali vengono disinfettati.

Possibile trattamento con antibiotici e iniezioni intramuscolari di terramicina, biomicina.

Esiste un'altra forma di pasteurellosi. I sintomi sono meno pronunciati da molto tempo. Gli ascessi si formano sotto la pelle. Dopo 1,5-3 mesi, essi stessi vengono aperti, segue il pus. Le ferite sono autorigeneranti, gli animali guariscono.

Stomatite

La “museruola bagnata” appare spesso nei conigli da tre settimane a 2 mesi di età. La stomatite in forma lieve può essere curata il 12 ° giorno, in forme gravi - morte nella prima settimana.

Il primo segno è un rivestimento bianco sulla lingua. Quindi diventa rosso scuro, compaiono ulcere in bocca, aumenta la salivazione. I conigli mangiano male a causa del dolore, sembra essere campione, perdere peso.

Sbavando sul mento, la pelle si infiamma.

Il trattamento viene effettuato sia per i pazienti che per i sani. La cavità orale viene sciacquata con una soluzione al 2% di solfato di rame. Forse l'uso di compresse di streptocide. Schiaccia la compressa in polvere: la prima metà viene versata in bocca, la seconda - dopo dieci ore.

Malattia emorragica (HBVC)

Trasmesso con metodi dispersi nell'aria, a contatto o senza contatto tra conigli. Fonti di infezione: oggetti infetti, escrementi, acqua, cibo. Procede inosservato, la morte si verifica all'improvviso. A rischio, conigli dai due mesi ai sei anni.

I sintomi sono simili ai segni di varie malattie: febbre alta, diminuzione dell'appetito, crampi, sanguinamento (dal naso, dalla bocca, dall'ano), ecc. È necessaria la vaccinazione per la protezione dai cinque ai 15 mesi di età..

Anche dopo il recupero, i conigli vengono macellati come fonti di infezione.

dermatomicosi

La tigna viene propagata dalle spore. Contagioso per altri animali e umani. Il fungo si nutre di cheratina nella pelle, nei capelli e negli artigli. Esistono diverse varietà:

  • Tricofitosi. Sulla pelle, si formano punti acuminati di pelle infiammata, i capelli sono tagliati alle radici. Compaiono papule, noduli purulenti. La schiena è interessata per prima. Trasmesso da esseri umani, ratti, gatti, cani. Il fungo è resistente all'ambiente esterno, alle alte temperature (anche quando bolle, rimane praticabile fino a un'ora). Senza disinfezione ambientale, le spore vivono fino a un anno. Lubrificare le croste con vaselina per ammorbidire. Il clotrimazolo, il miconazolo vengono applicati alle aree interessate. Per ferite aperte - soluzione di iodio. Nella forma avanzata, viene utilizzato l'antibiotico Griseofulvin, mescolando con il cibo.
  • Microsporia. Un segno è macchie rosse calve con una crosta, prurito. Sono localizzati su collo, schiena, testa, viso. È trasportato da animali e umani. Le macchie sono trattate con unguenti da tricofitosi, un rimedio anti-lichene Yam BK.
  • Crosta. Differisce nella penetrazione profonda nel corpo. Colpisce orecchie, artigli, schiena, testa. Sbucciare le croste sulla pelle. Quando la crosta cade, la linfa viene secreta, si sente l'odore della decomposizione. È trasmesso da ratti e topi. La malattia è fatale Viene stabilita la quarantena immediata con disinfezione con creolin. Le ferite sono lubrificate con soluzione di acido salicilico, iodio.

Alopecia

La malattia colpisce l'aspetto e le condizioni generali dell'animale. La perdita dei capelli è un sintomo di disturbi nella cura e nell'alimentazione. Il veterinario si offrirà di sottoporsi a test per identificare le cause (genetica, muta, lichene, carenza di vitamine, disturbi ormonali, ecc.).

I conigli mudicano due volte l'anno: in primavera e in autunno. Con qualsiasi problema nel contenuto, nella sicurezza dell'animale, aumenta il tempo di muta. La perdita si trasforma in perdita di interi pezzi di lana. Le cause dell'abbondante muta: febbre alta, mancanza di vitamine, nutrizione squilibrata, stress. Questi delicati animali non possono sopportare un brusco cambiamento nell'ambiente, nel rumore, nell'acqua nelle orecchie o negli occhi..

Vlasoed

Insetti fulvi. Durante la propagazione, le uova vengono attaccate ai capelli. Si nutrono di epitelio di pelle e piumino. Tagliare grandi aree in breve tempo. La lana cade a brandelli, fragile alle radici. La pelle è infiammata, croccante. Area significativamente interessata dietro le orecchie, inguinale, ascellare.

È trasmesso da cani, gatti, cose a contatto con un animale malato. Il trattamento inizia con l'uso esterno di polvere di Ektosan, spray Insectisol. In un caso grave, un'iniezione intramuscolare di Ivermectin.

Pidocchi nei conigli.

Sarcoptosis

Acaro della scabbia sotto la pelle. Si nutre di sangue, epitelio. Dopo il passaggio, lascia le uova. Le larve delle uova si insinuano sotto la pelle, diffondendo scabbia e forma di pustole in decomposizione. L'odore del marciume è evidente, perdita di capelli, croste purulente, pelle ruvida e infiammata. Il collo viene colpito per la prima volta.

Trasmesso da cani, gatti, persone. L'intero processo di trattamento viene eseguito con i guanti. Noduli di Fester con catrame. Tratta le aree interessate con vaselina, unguento solforico, farmaci antiacaro. In una forma trascurata, vengono introdotte iniezioni sottocutanee di Ivomek (Ivomektrin). È tossico in caso di sovradosaggio. Leggi attentamente le istruzioni.

Hayletiellosis

L'acaro della pelliccia vive e si moltiplica sotto la pelle. Provoca forte prurito e desquamazione della pelle. A differenza della scabbia, è possibile rilevare ad occhio nudo: bianco, il corpo è trapezoidale. Esiste una sindrome di "forfora del vomito", un numero enorme di croste durante un attento esame. La lana cade, perdita di appetito.

Trasmesso da gatti, cani, umani. Le zecche vivono fuori dal corpo, quindi tratta la cellula con sale calcinato. I medicinali usati sono gli stessi della sarcoptosi..

Psoroptosis

Malattia dell'orecchio. Chiamato dalle zecche giallastre Psoroptes cuniculi nell'orecchio interno e nella parte esterna del condotto uditivo. Il primo segno è prurito. Il coniglio si gratta l'orecchio con le zampe, causando danni e ferite sanguinanti, dove il segno di spunta si moltiplica più intensamente. Croste gialle, appaiono croste. Senza trattamento, l'infezione si diffonde al timpano. L'udito è ridotto.

La fonte della malattia è qualsiasi animale, ma solo il coniglio è malato. Il trattamento viene effettuato con gocce a base di Invermectin per 5-7 giorni. Non sbucciare te stesso croste, inumidire con glicerina. La parte esterna dell'orecchio può essere trattata con spray Psoroptol..

Nematodirosis

Malattia elmintica. I nematodi penetrano nell'intestino, attaccandosi alle sue pareti. Parassita per anni, secernendo veleni che colpiscono il sistema nervoso. Possono piegarsi in una palla, causando ostruzione nell'intestino. I conigli perdono peso, la crescita dei giovani rallenta. Il nematode viene ritirato con nafthamone o farmaci omotossicologici.

raccomandazioni

  • I farmaci trasmessi da zecche includono: barrette (per gatti), avvocato, prima linea.
  • Per un coniglio appena acquisito, mettere in quarantena: tenerlo separato dagli altri animali per 21 giorni. Se non viene rilevata alcuna malattia, è possibile trapiantare in una cellula comune.
  • Disinfetta le cellule ogni sei mesi o più. Trattare con una delle soluzioni esterne sopra indicate. Utilizzare un disinfettante (applicare una soluzione di candeggina al 10% sulla superficie con un pennello. Dopo 30 minuti, assicurarsi di risciacquare la mano trattata). Brucia con una fiamma, tutte le larve e le uova degli adulti moriranno.
  • Pianta subito un coniglio infetto. Diventa sano.

Malattie di coniglio: sintomi e loro trattamento a casa

Spesso, a causa di condizioni sfavorevoli di detenzione o malnutrizione, i conigli subiscono vari disturbi, i cui principali sintomi dovrebbero essere riconosciuti da ogni allevatore.

Certo, è meglio prevenire la malattia piuttosto che spendere molto tempo, sforzi e denaro per il suo trattamento.

Più spesso i conigli si ammalano a casa e quali farmaci sono disponibili per il loro trattamento, capiamo.

Come capire che un coniglio è malato

È facile riconoscere un coniglio sano per il suo comportamento e aspetto: è abbastanza attivo, allegro, ha un appetito eccellente, ha un pelo liscio, morbido e setoso, lucido. Eventuali cambiamenti nel comportamento o nell'aspetto dell'animale domestico dovrebbero allertare l'allevatore e indurlo ad adottare misure per identificare tempestivamente un possibile disturbo.

Sarai interessato a sapere perché i conigli muoiono senza una ragione apparente..

I principali segni della malattia del coniglio sono i seguenti:

  • letargia, apatia, irrequietezza;
  • scarso appetito; rifiuto del cibo;
  • indigestione, che si manifesta in costipazione prolungata o diarrea;
  • respirazione frequente e intermittente;
  • aumento della temperatura corporea (la norma per i conigli è + 38... + 39,5 gradi);
  • polso rapido, oltre 160 battiti al minuto;
  • scarico innaturale e mucoso dal naso, dagli occhi, dalla bocca;
  • orecchie cadenti;
  • mancanza di lucentezza sulla lana, cadendo a brandelli di lana.

Tutte le malattie a cui sono esposti gli animali sono divise in due gruppi:

  • non infettivo (non infettivo) che non viene trasmesso;
  • infettivo (contagioso) che può essere trasmesso da un animale infetto a un soggetto sano.

Il pericolo maggiore sono i disturbi infettivi, che in assenza di cure mediche qualificate sono in grado di distruggere l'intera popolazione in breve tempo.

Malattie dei conigli, loro sintomi e trattamento

La maggior parte delle malattie virali e infettive che possono colpire i conigli domestici sono causate da cattive condizioni o disturbi nella dieta e nella qualità.

È molto importante per gli allevatori monitorare attentamente la salute degli animali domestici, ispezionarli regolarmente, condurre trattamenti professionali.

Per sapere in modo affidabile come trattarli, è necessario stabilire con precisione la diagnosi e per questo è estremamente importante riconoscere i sintomi dei disturbi più comuni.

Malattie infettive del coniglio

Le malattie infettive insorgono a causa degli effetti negativi di agenti patogeni batterici, virali o parassiti che vivono all'interno del corpo dell'animale o sulla sua superficie.

Importante: oggi non esistono farmaci efficaci per la cisticercosi, quindi la terapia principale è volta a prevenire la malattia, in particolare, limitare l'accesso alle cellule canine.

Tra l'enorme gamma di tali malattie, il più grande pericolo per i conigli è:

  1. Pasteurellosi o naso che cola contagioso: il suo sintomo principale è la presenza di secrezione mucosa o purulenta dal naso. Allo stesso tempo, l'animale si sente lento, rifiuta il cibo, la sua temperatura corporea aumenta e si verifica la diarrea. Gli animali domestici che hanno avuto la pasturellosi sono usati esclusivamente per la macellazione. Tali animali non sono adatti per una tribù.
  2. Coccidiosi: una malattia caratteristica dei giovani animali. Ha una natura invasiva, in cui l'agente patogeno è localizzato nell'intestino e nei dotti biliari. A causa dell'impatto negativo, l'animale perde l'appetito, perde peso, sembra stanco e indebolito. Successivamente, la diarrea, il vomito, a volte anche l'ittero e i crampi, vengono aggiunti ai sintomi principali, a seguito dei quali esiste un'enorme mortalità del bestiame. La malattia colpisce notevolmente il fegato, come evidenziato da studi patologici.
  3. Mixomatosi: uno dei disturbi più gravi che spesso si conclude con la morte di animali. La malattia può svilupparsi in due forme: nodulare - quando l'intero corpo è coperto da piccoli tumori; edematoso, in cui i tumori emergenti si fondono in un unico grande edema. I tumori, o i mixot, sono spesso localizzati sulla testa, sul naso, sulle orecchie, sui genitali e sugli arti. La malattia procede con grande intensità e se al coniglio non viene somministrato un trattamento, dopo 5-6 giorni muore.
  4. Cisticercosi: una pericolosa malattia del fegato che è difficile da diagnosticare a causa dell'assenza di sintomi evidenti. La malattia viene trasmessa dai cani, che sono considerati i principali portatori di questo tipo di vermi. Una volta nel corpo del coniglio, i vermi parassitano, depongono le uova in massa e sono in grado di stabilirsi in varie parti del corpo. In presenza di malattia nei giovani individui, la probabilità della loro morte è quasi del cento per cento.

Perché i conigli starnutiscono

Starnuti frequenti negli animali, accompagnati da secrezioni di natura diversa dal naso, si osservano con raffreddori.

Un raffreddore può svilupparsi se gli animali rimangono a lungo in un'atmosfera umida e umida, in una brutta copia e sono esposti alla pioggia..

Per il trattamento dei disturbi, i conigli devono essere riscaldati, trasferiti in una stanza calda, nutriti e nutriti. È inoltre necessario instillare quotidianamente una soluzione debole di furatsilina nelle narici.

Scopri perché i conigli starnutiscono.

Perché le zampe del coniglio hanno fallito

L'insufficienza dell'arto posteriore, o paresi, è un fenomeno grave che si verifica spesso nei conigli..

Le sue cause principali sono listeriosi, disturbi infettivi, lesioni meccaniche, disturbi del funzionamento del sistema nervoso centrale, problemi gastrointestinali, sottodermite.

A causa della sconfitta, l'animale presenta infiammazione delle articolazioni posteriori, compromissione della coordinazione e trascinamento delle zampe posteriori. Il trattamento dipenderà dalla diagnosi, in particolare dalle cause del disturbo. I conigli con listeriosi raramente sopravvivono.

Worms

Spesso, se non si osservano le condizioni di vita, i conigli possono subire nematodirosi - un disturbo causato da vermi nematodi che penetrano nella piccola parte dell'intestino, dove sono fissati sulle sue pareti.

È molto difficile rilevare i vermi, possono parassitizzare per anni, rilasciando tossine ed esercitando un effetto negativo su altri organi. La presenza di vermi è indicata da frequente diarrea, perdita di peso, inibizione della crescita di animali giovani, apatia, rifiuto di mangiare.

Per sbarazzarsi dei parassiti, usano speciali farmaci antielmintici e conducono regolarmente un trattamento preventivo delle cellule.

Trattamento di allergia al coniglio

Potrebbe esserci un'allergia a un coniglio in un bambino o in un adulto che non ha precedentemente sofferto di tali condizioni? La risposta è sì, questo succede. L'aspetto decorativo dei roditori a volte funge da alternativa a cani e gatti, ma può anche diventare l'agente causale di una reazione allergica. Il motivo principale è una diminuzione dell'immunità. Si distinguono anche una serie di fattori predisponenti:

  • determinazione genetica;
  • malfunzionamenti delle funzioni protettive;
  • malattie croniche degli organi interni;
  • pelle ipersensibile;
  • la presenza di eventuali allergie.

I bambini hanno maggiori probabilità di sperimentare disturbi immunitari allergici nei conigli decorativi, soprattutto se in precedenza erano intolleranti. La reazione inadeguata appare non solo sui capelli, ma anche sulle secrezioni salivari, sugli escrementi o sull'urina dell'animale.

  • prurito eruzioni cutanee rossastre o macchie sul corpo;
  • si verifica un disturbo intestinale;
  • aumenta la formazione di gas, appare colica, a volte vomito.

Molti percepiscono una reazione allergica per il raffreddore, iniziano a essere trattati con sciroppi per la tosse, applicano gocce per la rinite. Questo perché non tutti hanno un'eruzione cutanea sul proprio corpo. Se la casa ha un coniglio di recente, ci sono manifestazioni insolite del tipo di prurito nel naso, starnuti, è necessario consultare immediatamente un medico.

Tre tipi di rinite nei conigli: trattamento e prevenzione

Il naso che cola o la rinite del coniglio è una delle malattie più comuni e spiacevoli per gli animali domestici e i loro proprietari.

Molto è stato scritto sulle cause dei suoi metodi di occorrenza, prevenzione e trattamento, tuttavia, una singola istruzione dettagliata e dettagliata per l'allevatore di conigli non farà male.

Perché il coniglio starnutiva e il naso che colava?

Sotto i sintomi di un comune raffreddore e starnuti nei conigli, diverse malattie possono essere nascoste:

  • reazione allergica;
  • freddo;
  • la rinite è una pericolosa malattia infettiva.

Le allergie nei conigli di solito si verificano con cibo o fattori naturali. Nella stragrande maggioranza dei casi, una rinite allergica provoca polvere ordinaria.

Il cibo più polveroso è il fieno, da cui il coniglio inizia a starnutire. Si sconsiglia di tenere le gabbie con conigli in luoghi polverosi, poiché il sistema respiratorio degli animali domestici dalle orecchie è molto delicato e spesso reagisce a fattori ambientali avversi.

La causa della rinite nei conigli è un'allergia al fieno

Non è difficile sbarazzarsi delle allergie, è solo necessario proteggere i conigli da un prodotto irritante, cioè dalla polvere. Altre cause di allergie sono estremamente rare e nel loro studio sono coinvolti solo specialisti ristretti..

La seconda fonte del raffreddore comune è il raffreddore comune. Le cause del suo verificarsi sono associate a cure improprie:

  • tenere i conigli in ambienti umidi, freddi e soffiati;
  • debolezza generale del corpo causata da mancanza di vitamine, cattiva alimentazione.

I conigli si raffreddano molto spesso all'inizio della primavera e nel periodo autunno-inverno. Nella stagione calda, con la dovuta cura, un raffreddore è un evento molto raro..

La causa della rinite è l'infezione. Può essere trasmesso da un coniglio malato a una gocciolina sospesa nell'aria o attraverso l'uso di piatti comuni. Sono noti casi di trasmissione di infezione a conigli da altri animali domestici (polli, cani)..

L'immunità indebolita, la presenza di raffreddori cronici, i contatti con altri animali, compresi gli estranei, sono terreno fertile per lo sviluppo e la diffusione della rinite.

Come si sviluppa la rinite

I primi sintomi della rinite si notano pochi giorni dopo l'infezione. È possibile determinare con precisione la presenza della malattia dopo 5-7 giorni. La rinite può verificarsi in diversi modi..

Peggiore caso di morte in 1,5-2 mesi.

Forse lo sviluppo della rinite cronica. In questo caso, è difficile determinare la durata della malattia. La pratica conosce casi in cui i conigli infetti vivevano fino a 1,5 anni e, dopo la macellazione, la carne era generalmente adatta al consumo umano..

Perché la rinite cronica è pericolosa? Il pericolo di rinite cronica è che può andare in polmonite e portare a completa disfunzione bronchiale, che porta alla morte dell'animale. Non puoi mangiare tale carne di coniglio.

La rinite può portare alla morte di un coniglio

Sintomi della malattia

Lo starnuto e il moccio sono il primo e il primo allarme. Ai primi accenni di un coniglio malato, è consigliabile allontanarlo dai suoi fratelli.

Tuttavia, la comparsa di moccio non è ancora la prova della comparsa di rinite. Molto probabilmente, questo è un raffreddore.

In un coniglio sano, la mucosa nasale è rosa pallido. Se diventa rosso, aumenta di dimensioni (si infiamma), le secrezioni nasali iniziano ad acquisire una tonalità giallastra e purulenta, quindi questi sono sicuramente segni di rinite nella fase iniziale.

In futuro, compaiono sintomi ancora più pronunciati che sono evidenti anche a una persona molto lontana dall'allevamento del coniglio. Guance di coniglio macchiate di pus essiccato.

Il coniglio malato inizia a grattarsi diligentemente il naso, motivo per cui una crosta caratteristica appare su di esso. Mancanza di respiro, respiro sibilante, febbre alta, rifiuto di mangiare, perdita di peso - sintomi evidenti di rinite cronica avanzata.

Come trattare il moccio (rinite infettiva) in un coniglio

Solo un veterinario può determinare con precisione la presenza di rinite o un raffreddore comune in un coniglio, per il quale viene eseguito un esame del sangue. Pertanto, il trattamento inizia sempre con misure generali, che sono spesso più efficaci dei farmaci..

Un coniglio malato deve essere isolato e tutte le attrezzature devono essere disinfettate. La disinfezione viene eseguita con normale acqua bollente..

Se c'è della formalina in casa, una soluzione al 3 percento farà un buon lavoro per eliminare l'infezione..

Il secondo punto è l'alimentazione. La farmacia veterinaria ha sempre vitamine che il coniglio potrebbe perdere. La loro aggiunta al cibo e una varietà di diete aiuteranno ad aumentare l'immunità e ad aumentare le possibilità di recupero.

Se le misure adottate non sono sufficienti e le condizioni dell'animale malato non migliorano, iniziano il trattamento, per cui sono adatti rimedi e medicinali popolari.

Farmaci per rinite nei conigli

Esistono molti metodi di trattamento, quindi concentriamoci sul principale.

Instillazione di penicillina o furatsilina. I farmaci sono convenienti e poco costosi, la penicillina può essere sostituita da analoghi del suo gruppo. Una soluzione di penicillina o furatsilina viene pipettata nel naso di un coniglio.

La procedura può essere ripetuta 2-3 volte al giorno per 10-12 giorni. Dose singola di 10-15 gocce.

Poiché ai conigli non piace molto l'instillazione, è ideale se ti aiutano a tenere saldamente il coniglio, poiché è scomodo per una persona completare l'intera procedura.

Aggiunta di biomicina al cibo. La biomicina non è un farmaco costoso e comprovato, viene preliminarmente miscelata in acqua calda e aggiunta al cibo per le orecchie..

La dose standard per 1 coniglio è di 1 mg al giorno. Nelle malattie gravi, la dose aumenta di 2-2,5 volte. Il farmaco agisce rapidamente, quindi i conigli si riprenderanno dopo 4-5 giorni.

Inalazione con olii essenziali o decotto di erbe. Il corso di inalazione viene eseguito fino a 7 giorni. Per il trattamento vengono utilizzati: decotti di menta, salvia, finocchio, timo, olio di eucalipto, olivello spinoso, lavanda, chiodi di garofano.

Quando si utilizza l'olio, viene mantenuto un dosaggio di 1 goccia per 2 litri di acqua.

Per inalazione, il coniglio deve essere messo in una piccola gabbia con pareti permeabili. Accanto ad esso (ma non accessibile al coniglio) c'è una padella o un altro contenitore con brodo caldo.

La gabbia e la padella sono coperte (avvolte) in modo che il coniglio possa respirare in coppia. La concentrazione e la temperatura del brodo vengono verificate empiricamente su se stesse.

Se gli occhi non si pizzicano e la temperatura è tollerabile, questa è l'opzione migliore per il coniglio. Non dimenticare la crepa per l'aria fresca.

E il paziente può essere preso, per il quale è consigliabile mettere una ciotola di acqua naturale e cibo nella gabbia. Frequenza di inalazione 1-2 al giorno.

Per sbarazzarsi del comune raffreddore, il coniglio viene inalato

Dopo l'inalazione, le secrezioni nasali diventeranno più abbondanti. Per alleviare le condizioni del coniglio, è consigliabile pulirli con un asciugamano o un tovagliolo di carta.

Esiste anche un metodo di inalazione a freddo. Viene eseguito secondo le istruzioni, venduto completo di dispositivi speciali. È possibile acquistare un tale dispositivo in una farmacia veterinaria.

Molto efficaci per le inalazioni fredde sono i vapori di sale marino..

Con la rinite, vengono prescritte anche iniezioni di antibiotici. Ci sono più di una dozzina di farmaci efficaci. Tuttavia, dati i pericoli degli antibiotici per il coniglio, è consigliabile iniettarli solo dopo un esame del sangue e una consultazione con un veterinario.

Una dieta non valida

Non ci sono restrizioni sulla nutrizione di un coniglio malato con rinite. Ma per diversificare la dieta, aggiungere vitamine, sono desiderabili verdure (leggermente essiccate).

Erbe come basilico, menta, aneto e camomilla sosterranno l'immunità del coniglio. Il tè caldo di queste erbe può essere dato come bevanda..

Un coniglio che cola ha bisogno di ancora più nutrizione per essere caldo. Pertanto, nella stagione fredda lo fanno: i conigli malati vengono portati in una casa o in altri edifici caldi.

Cosa fare per la prevenzione

Il modo migliore per evitare il raffreddore è avere le giuste condizioni per tenere gli animali domestici, soprattutto in inverno. Camera calda, mancanza di correnti d'aria, umidità, vitamine e una dieta variata.

Come misure preventive speciali, la biomicina viene aggiunta al cibo per conigli (0,5 grammi al giorno per 1 coniglio). Aneto, menta, camomilla, assenzio, basilico hanno anche effetti antivirali..

Riassumendo, va sottolineato che è molto più facile prevenire la comparsa di rinite negli animali domestici che trattarla in seguito.

Inoltre, la pratica conosce molti esempi in cui anche gli antibiotici non aiutano gli animali a riprendersi completamente..