Cosa fare con un'allergia a un antibiotico in un bambino

Cliniche

Ciao cari lettori! Nell'articolo, discutiamo perché i bambini sono allergici ai farmaci antibatterici, in quali sintomi differiscono, in quali metodi vengono trattati.

Bambini e allergie agli antibiotici

Alla frequente domanda dei genitori se i bambini hanno un'allergia agli antibiotici, gli esperti rispondono affermativamente.

I segni più comuni della malattia si verificano quando vengono utilizzati farmaci contenenti penicillina..

Pertanto, quando usano farmaci antibatterici, i genitori devono contattare immediatamente un allergologo in caso di primi segni di una reazione allergica.

L'allergia agli antibiotici nei bambini ha le stesse manifestazioni di un adulto.

Uno specialista dovrebbe scegliere un farmaco efficace ma delicato per la terapia, tenendo conto delle caratteristiche del corpo del bambino, assegnare un menu speciale: verdure, frutta, prodotti a base di latte fermentato.

Le ragioni

L'allergia dopo gli antibiotici in un bambino si sviluppa secondo lo schema standard: l'immunità reagisce a una possibile sostanza provocatoria come agente pericoloso.

Una varietà di fattori attiva una reazione simile, spesso la malattia viene trasmessa ereditariamente.

Un'allergia agli antibiotici in un bambino è possibile dopo un lungo periodo di uso di droghe, quando si usano dosi elevate e anche quando il farmaco non è selezionato correttamente.

Una malattia virale standard può essere irta di una reazione allergica a un farmaco contenente penicillina.

Sintomatologia

Considera come si manifesta la reazione allergica di un bambino ai farmaci antibatterici. I sintomi di natura generale non si verificano così spesso. I seguenti sintomi appartengono ad esso:

  • Febbre da farmaco: febbre fino a 40 gradi. La febbre da farmaco si distingue da un tipo normale di febbre da una frequenza cardiaca normale, non rapida. Il farmaco antibatterico deve essere immediatamente cancellato e la febbre passerà da sola.
  • Shock anafilattico: una manifestazione in rapido sviluppo. La pressione sanguigna del bambino diminuisce drasticamente, compare aritmia cardiaca, si verifica edema laringeo, respiro corto, iperemia cutanea, sviluppo di eruzioni cutanee. La mancata consegna immediata del bambino al medico può provocare la morte..
  • Necrolisi epidermica o sindrome di Lyell (molto rara): grandi vesciche con liquido sulla pelle, alla rottura delle quali si verificano ferite aperte, dove l'infezione può facilmente contrarre.
  • Sintomo simile al siero: eruzione cutanea, linfonodi ingrossati, febbre.
  • La sindrome di Stevens-Johnson è caratterizzata da piccole eruzioni cutanee, febbre alta, processi infiammatori nelle mucose.

I sintomi locali sono molto più comuni dei sintomi comuni:

  • L'orticaria, che è caratterizzata da punti rossi pruriginosi, spesso formano una grande macchia.
  • Eruzioni cutanee, di dimensioni e posizione variabili.
  • Fotosensibilità: alla luce del giorno, la pelle diventa rossa. Questi luoghi prurito, compaiono sulle bolle piene di liquido.
  • Edema di Quincke (diverse parti del corpo gonfie). Spesso accompagnato da prurito, arrossamento della pelle edematosa. La terapia è necessaria urgentemente, perché è possibile soffocare con il gonfiore della laringe.

I sintomi differiscono nel tasso di sviluppo:

  • Le prime reazioni allergiche comprendono orticaria e shock anafilattico, possono verificarsi mezz'ora dopo che il bambino ha preso un antibiotico.
  • I sintomi allergici ritardati comprendono prurito, eruzioni cutanee, gonfiore e problemi respiratori. Tali segni compaiono entro tre giorni..
  • Le reazioni tardive (dopo tre giorni) includono la stessa orticaria (può manifestarsi immediatamente o successivamente), un'eruzione cutanea di natura diversa.

Per eventuali sintomi, i genitori dovrebbero consultare un allergologo il prima possibile. Solo lui determinerà accuratamente il tipo di allergia e prescriverà il giusto trattamento.

Diagnosi e terapia

Il bambino è allergico all'antibiotico, cosa fare, molti genitori chiedono. È necessario che il bambino venga esaminato da uno specialista allergologo.

I metodi per diagnosticare la malattia sono tradizionali: campioni di pelle speciali (dai tre anni) o determinazione della quantità di immunoglobulina E nel sangue.

Per i test allergologici, viene applicato un agente antibatterico nell'area dell'avambraccio, quindi vengono eseguite piccole incisioni. Se ci sono cambiamenti della pelle, l'allergene può essere considerato identificato..

Metodi terapeutici

La terapia inizia con l'abolizione dell'allergene antibiotico. Viene sostituito con un altro farmaco..

Il trattamento ulteriore è effettuato con antistaminici di seconda o terza generazione. Può essere unguenti, per i bambini più grandi, possono essere utilizzate compresse.

I farmaci sono usati, di regola, non ormonali, ma in rari casi lo specialista prescrive agenti ormonali..

Per eliminare più rapidamente l'antibiotico pericoloso, il medico può prescrivere enterosorbenti tradizionali, lavanda gastrica, clisteri. Bere dovrebbe essere abbondante, questo accelera l'eliminazione dell'antibiotico.

Con manifestazioni molto gravi della malattia, il bambino viene ricoverato in ospedale. Il trattamento completo si svolge in ospedale.

Molte piante aiutano a combattere tali reazioni allergiche. La medicina tradizionale ha usato a lungo una corda, una calendula, una noce, ecc..

Cosa consiglieranno infusioni, decotti, bagni, un allergologo.

Prevenzione

Le misure preventive primarie includono grande cura nella scelta degli antibiotici per il trattamento dei bambini..

Ciò è particolarmente importante se il bambino ha una diatesi atopica o altri tipi di allergie..

Una misura preventiva secondaria è (ulteriormente) la completa esclusione dell'allergene antibiotico come mezzo di trattamento.

Allergia agli antibiotici nei bambini: sintomi e metodi di trattamento

Cause dell'evento

In studi recenti, è stato scoperto che oltre un terzo delle risposte immunitarie negative del corpo ai farmaci compaiono sugli antibiotici. Le allergie possono causare sia farmaci tradizionali noti che farmaci di nuova generazione. Aumenta significativamente il rischio di sintomi negativi quando usa farmaci che il paziente sta usando per la prima volta.

Qualsiasi allergia agli antibiotici nei bambini si sviluppa come una risposta del sistema immunitario: il corpo del bambino percepisce alcuni componenti del farmaco come un antigene con cui deve combattere. I principi attivi che fanno parte degli antibiotici possono causare un'allergia acuta, una reazione con aumento della permeabilità capillare, rilascio di istamina, gonfiore della pelle, eruzioni cutanee.

I medici affermano che fino ad oggi, le cause delle allergie in un bambino dopo un ciclo di antibiotici non sono state esattamente stabilite. I fattori più probabili che provocano lo sviluppo della malattia, includono:

  • predisposizione genetica;
  • un lungo corso di assunzione del farmaco;
  • eredità;
  • immunità ridotta;
  • disbiosi, infestazioni elmintiche, patologie dei reni e del fegato in forma grave;
  • sovradosaggio o cambiamento non autorizzato nella durata del trattamento del bambino con potenti antibiotici.

È stato stabilito che se i genitori hanno un'allergia ai fiori, ad esempio, nel 50% dei casi, il bambino svilupperà una risposta immunitaria negativa a un altro stimolo, che può essere un farmaco usato con un antibiotico nella composizione.

Caratteristiche del trattamento di bambini di età diverse

Se viene rilevata una reazione allergica, è urgente interrompere l'assunzione del farmaco. Il medico deve rivedere il regime di trattamento e sostituire il farmaco.

Trattamento allergico sintomatico:

  • L'uso di antistaminici: Zirtek, Cetrin, Loperamide (consigliamo di leggere: come usare Loperamide per i bambini?). Combattono eruzioni cutanee e gonfiore causati da un irritante..
  • Per le manifestazioni cutanee della malattia, si consiglia di utilizzare unguenti e creme: Pantenolo, Fenistil, Elidel, La Cree, Bepanten. Aiutano a ridurre il prurito e il gonfiore, nonché la rapida rigenerazione dell'epitelio danneggiato. Questi sono prodotti sicuri che si applicano anche ai bambini..
  • Gli assorbenti sono usati per rimuovere l'antibiotico dal corpo e neutralizzare le tossine: carbone attivo, Enterosgel, Polyphepan.
  • In caso di gravi allergie, il medico può prescrivere ormoni topici: Prednisolone, Bonderm, Advantan e altri. I genitori devono seguire rigorosamente il dosaggio, poiché l'uso incontrollato del farmaco può peggiorare le condizioni del bambino.
  • Impacchi e bagni con decotti di camomilla, ortica, erba di San Giovanni e salvia possono far fronte all'eliminazione di eruzioni cutanee, prurito e gonfiore. Possono essere fatti più volte al giorno..

Un'allergia di solito dura da 1 a 3 settimane. L'eruzione cutanea scompare 3-6 giorni dopo l'interruzione dell'irritante. La velocità di recupero è influenzata dall'efficacia della terapia selezionata e dallo stato di immunità del bambino.

Antibiotici per bambini

Oggi nelle farmacie vengono presentate diverse forme farmacologiche di antibiotici ad ampio spettro per bambini:

  • polveri per sospensioni;
  • gocce;
  • pillole;
  • polvere per iniezione endovenosa e intramuscolare.

Gli antibiotici non vengono rilasciati sotto forma di supposte o sciroppo. Ai bambini viene solitamente prescritto un antibiotico liquido sotto forma di sospensione. Questo medicinale è più facile da assumere per i bambini, viene assorbito più rapidamente dal corpo dei bambini..

L'elenco degli antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione per i bambini può essere rappresentato come segue:

  • Amoxicillina. Un farmaco del gruppo di penicilline, che è prescritto per i bambini con polmonite, faringite, raffreddore acuto, dissenteria, salmonellosi, lesioni della pelle e dei tessuti con infiammazione infettiva. Assegnato a bambini di età superiore ai due anni. Il dosaggio è determinato dal medico in base all'età e al peso del bambino. Il farmaco viene rilasciato sotto forma di polvere, che viene diluito con acqua bollita per formare una sospensione.
  • "Augmentin" - un farmaco che ha le stesse proprietà del suddetto farmaco. L'unica differenza è l'acido clavulanico, che impedisce lo sviluppo di enzimi distruttivi prodotti da matrici patogene volte a distruggere i componenti antibiotici. Per i bambini, il prodotto è realizzato in polvere. Viene diluito secondo le istruzioni con acqua bollita e agitato fino ad ottenere una sospensione. Sotto forma di compresse, il farmaco è destinato agli adulti. È approvato per l'uso anche da parte di neonati, ma a un dosaggio determinato dal pediatra e solo per motivi di salute.
  • Suprax è un antibiotico appartenente alla nuova generazione di cefalosporine. Adatto per il trattamento delle vie respiratorie. Assegnato a bambini dai sei mesi di età. Questo antibiotico non è attivo nelle malattie causate da Pseudomonas aeruginosa e stafilococco. Disponibile in granuli da cui viene preparata la sospensione..
  • Sumamed è un macrolide di nuova generazione. È usato per bronchite, tonsillite, dermatosi infettive, scarlattina, sinusite, tonsillite. Il farmaco ha un alto effetto immunomodulatore, antinfiammatorio e mucoregolatorio..
  • "Flemoxin Solutab" è un farmaco a base di penicillina. È popolare tra i pediatri. Questo farmaco è prescritto anche per i neonati con infezioni respiratorie, malattie del sistema genito-urinario e infezioni intestinali. Il medico calcola il dosaggio e il regime di dosaggio in base al peso del bambino.

Commenti dell'utente

Si è verificata un'allergia come l'orticaria per iniezioni ab. Annullato e sostituito

Sembrava lo stesso? allergia?)

Era coperto di macchie a la orticaria sulla fronte, sul collo, sulle mani. Iniettare prednisone, tutto è andato

Temperature 3-4 giorni, quindi immediatamente un'eruzione cutanea, simile alla roseola e anche all'età. Leggilo. Se questa è un'allegoria, allora tutti questi punti pruriranno e pruriteranno. In ogni caso, vai avanti e annulla l'antibiotico. Fuori tema, bella figlia come una bambola direttamente :)

Grazie irlandese) Non capisco, li graffia... sembra che stiano tutti insieme qui.. (Abbiamo un appuntamento per domani in clinica... cosa fare? Andare, non andare? A casa? O semplicemente trasferire il disco?

Probabilmente avrei chiamato, detto che la temperatura è 37. Ma l'eruzione cutanea è caratteristica della roseola, ma sembrano esserci grandi macchie sull'orticaria, soprattutto perché l'antibiotico della serie di penecilline spesso provoca allergie

Poveretta (conta tutto insieme (

Lo stagno è semplice, ora dovrebbe essere molto pigro, beviamo di più e puoi assorbirlo e devi darlo, rimuoverà le tossine e alleggerirà un po '

Oh coniglio di salute. ora stiamo anche trattando con antibiotici in ospedale, il medico probabilmente prescriverà qualcos'altro, ma probabilmente tutti voi avete smesso di drogarsi

Grazie! anche se tutto sembra un roseola, ma sono propenso ad avere un'allergia... anche se il rafano lo sa... tutto sembra stare insieme..

Roseola sembra... Il primo giorno, abbiamo avuto un'eruzione cutanea come la tua. Il secondo giorno, è già così luminoso... E ovunque. Anche sui palmi))

Sembra. ma il pancake è nelle nostre mani e non ci sono piedi... guarisci)

Bene, il secondo giorno dell'eruzione cutanea, è apparso dappertutto. Fin dall'inizio, solo la faccia e il torace... E poi è sparito dalla fronte e lentamente dopo 3 ore tutto il viso e il collo e un'altra ora e mezza sono caduti sul petto... Questo non è con noi adesso))) avevamo solo 4 mesi allora.) Ma grazie comunque siamo ammalati di tutta la famiglia di virusnitsa hapnuli... il moccio e la gola di tutti (((guarisci anche tu)

Diagnostica

È impossibile stabilire indipendentemente il tipo o il tipo di reazione allergica agli antibiotici in un bambino. Il corso del trattamento con questi farmaci ha un grave onere per un piccolo organismo, quindi, ai primi segni della malattia, è necessario sottoporsi a un esame, che comprende:

  • esami delle urine e del sangue;
  • feci (infezione da elminti);
  • biopsia della pelle;
  • test di immunoglobulina E..

Dopo aver esaminato i risultati dei test, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento. Se un'allergia in un bambino dopo un ciclo di antibiotici si manifesta in forma acuta, è necessaria una consultazione urgente con il medico. La manifestazione della malattia nei bambini può essere con sintomi caratteristici e senza di loro.

Metodi professionali per diagnosticare un'allergia agli antibiotici in un bambino

La medicina moderna pratica i seguenti metodi diagnostici:

  • patch test - un pezzo di carta patinata viene applicato sulla superficie della pelle;
  • prik-test: un microdose di una sostanza viene introdotto da una microsiringa con un ago ultrasottile;
  • iniezione intradermica - 0,02 ml del farmaco vengono iniettati sotto la pelle.

Dopo aver decifrato i risultati, il medico determina accuratamente l'intolleranza del corpo del bambino a un particolare farmaco o a un intero gruppo di medicinali.

Sintomi locali

Fortunatamente, i sintomi locali nella maggior parte dei casi non rappresentano una minaccia per la vita del bambino. Le manifestazioni dei sintomi locali possono essere suddivise in diverse categorie:

  • L'orticaria è una manifestazione caratteristica di un'allergia agli antibiotici in un bambino. Un'eruzione cutanea, che è accompagnata da un forte prurito, nel 10% dei casi si fonde in grandi macchie, a volte coprendo l'intero corpo del bambino.
  • La reazione alla luce del giorno. Questa condizione si chiama fotosensibilizzazione. Il più delle volte si verifica dopo aver assunto farmaci del gruppo della penicillina.
  • Forme speciali di eruzione cutanea. Una tale eruzione cutanea, che i medici chiamano vescicole, che contengono un liquido chiaro.

Qualsiasi manifestazione di sintomi locali è un segnale per i genitori di cercare assistenza medica..

Antibiotici che possono provocare una reazione allergica

I seguenti farmaci portano a danni epiteliali nei bambini:

  • Penicillina;
  • ampicillina
  • Syntomycin;
  • cloramfenicolo;
  • amoxicillina;
  • azlocillina;
  • cloramfenicolo;
  • Nitrofurantoin;
  • Ciprofloxacina;
  • Vancomicina;
  • tetracicline;
  • sulfamidici;
  • macrolidi.

Un'allergia ai farmaci per la penicillina si sviluppa anche con la penetrazione di dosi minime nel corpo. Con una risposta negativa alla penicillina, ai bambini non vengono prescritti farmaci contenenti questa sostanza.

Il verificarsi di una reazione allergica che si sviluppa dopo l'assunzione di un antibiotico è indicato da segni generali e locali. Le manifestazioni comuni includono:

  1. Necrolisi. La pelle è coperta da minuscole vesciche piene di essudato. Piccole ferite rimangono sul sito delle papule aperte, causando bruciore e dolore..
  2. Febbre da droga Questa manifestazione è accompagnata da un salto di temperatura, a volte fino a 40 ° C.
  3. Sintomo simile al siero. Il bambino ha un'eruzione cutanea, i linfonodi aumentano.
  4. Sindrome di Stevens-Johnson. I pazienti si infiammano le mucose, si forma il gonfiore.
  5. Shock anafilattico. Le vie aeree si gonfiano a tal punto che il bambino non può respirare liberamente. Senza assistenza medica di emergenza, i bambini muoiono per soffocamento.

La foto sotto mostra come possono apparire le eruzioni cutanee sull'epitelio dopo l'assunzione di antibiotici.

Con un'allergia agli antibiotici nei bambini, possono comparire segni locali:

  1. Un'eruzione cutanea appare sulla pelle di un bambino. Le macchie rossastre coprono tutto il corpo.
  2. L'edema di Quincke. Il bambino sviluppa gonfiore e mancanza di respiro. Sulla pelle si formano grandi macchie pruriginose.
  3. Orticaria. Sul corpo compaiono eruzioni cutanee con vesciche di tonalità rosa pallido e rosse. L'eruzione cutanea è insopportabilmente pruriginosa.
  4. La pelle brucia, prude.

È impossibile fare una diagnosi affidabile da soli. I sintomi di un'allergia agli antibiotici sono simili ai segni di altre patologie dermatologiche.

Il medico diagnostica una risposta farmacologica negativa in base ai risultati dei test clinici:

  • esami del sangue e delle urine;
  • biopsie epiteliali;
  • test di immunoglobuline.

Con l'aiuto di test di laboratorio, è possibile rilevare istantaneamente un allergene, determinare la causa principale della patologia che si è verificata.

Gli antibiotici sono prescritti ai neonati in casi estremi. Sono usati per sopprimere le infezioni provocate dai batteri. Le medicine di questo gruppo portano non solo a complicazioni dermatologiche. I bambini sviluppano allergie, disturbi dell'apparato digerente e altri effetti collaterali dopo gli antibiotici..

Se il bambino ha segni di una reazione allergica, smette di somministrare il medicinale, cerca l'aiuto di un medico. Il medico dopo l'esame seleziona un altro farmaco.

Il bambino deve essere trattato secondo lo schema elaborato dal medico. La terapia di solito include farmaci che possono alleviare eruzioni cutanee, prurito, gonfiore, intossicazione. Per eliminare una reazione allergica, prescrivere:

  1. Antistaminici: Suprastin, Zyrtec, Zodak, Loperamide. I farmaci combattono gonfiore, prurito ed eruzioni cutanee.
  2. Fondi locali: Skin Cap, Elidel, Fenistil, Bepanten, La Cree. Unguenti e creme curano i danni all'epitelio. Dopo la loro applicazione, la pelle smette di prudere, il gonfiore scompare.
  3. Corticosteroidi: Elocom, Prednisone, Desametasone, Lokoid. I medicinali ormonali sono usati per alleviare gravi reazioni allergiche. In primo luogo, vengono prescritti rimedi locali: unguenti, creme, spray. Se i sintomi della malattia non regrediscono, i farmaci steroidi vengono somministrati per via intramuscolare o endovenosa.
  4. In situazioni critiche, usa l'adrenalina. Il medicinale allevia l'intossicazione, rilassa i muscoli, allevia il soffocamento.
  5. Sorbenti: Enterosgel, Polyphepan. I farmaci neutralizzano le tossine e le rimuovono naturalmente dal corpo.

Se i bambini sviluppano una reazione allergica all'assunzione di antibiotici, deve essere seguita una dieta ipoallergenica. Una corretta alimentazione aiuta a ripristinare la microflora nell'intestino, rafforzare l'immunità. Inoltre, la dieta evita lo sviluppo di allergie crociate (quando i farmaci in combinazione con un determinato prodotto danno una risposta indesiderata). I medici raccomandano:

  1. Bevi molti liquidi. L'acqua riduce la concentrazione di sostanze tossiche, aiuta a dissolverle e rimuoverle dal corpo..
  2. All'inizio, i bambini ricevono cereali nell'acqua con un piccolo pezzo di pane.
  3. Quindi, i prodotti lattiero-caseari vengono aggiunti al menu del bambino. Kefir, ricotta, yogurt naturale, yogurt normalizzano la microflora intestinale.
  4. Per ricostituire vitamine e minerali, i piatti sono preparati con frutta e verdura che non causano allergie.
  5. Il giorno 7, carne e pesce bolliti a basso contenuto di grassi, le uova vengono introdotte nel menu.
  6. Trasferisci gradualmente i bambini alla solita dieta.

Una reazione allergica non si svilupperà di nuovo nel bambino se i genitori prestano la dovuta attenzione alla sua salute, consultare un pediatra, non usare un farmaco che ha causato il trattamento delle allergie.

I genitori devono ricordare che l'autotrattamento con antibiotici è severamente proibito. L'uso incontrollato di farmaci antibiotici porta a intossicazione del corpo, reazioni allergiche, compromissione della microflora intestinale, immunità indebolita, sviluppo di gravi complicanze.

Gli antibiotici sono il più grande successo dell'umanità. Hanno salvato vite umane per migliaia di persone. Ma ci sono anche molti effetti collaterali di questi farmaci..

L'allergia agli antibiotici è una reazione abbastanza comune ai farmaci. Il suo verificarsi non dipende da una certa età. Inoltre, questa reazione non si verifica sempre immediatamente dopo l'assunzione dell'antibiotico.

In alcuni casi, i sintomi allergici dopo l'assunzione di antibiotici diventano evidenti dopo un certo tempo. Di conseguenza, molte persone iniziano a lottare con le conseguenze e non con la causa principale. Come si manifesta un'allergia agli antibiotici e se si riscontrano sintomi di una reazione allergica? Proveremo ad analizzare questi problemi in dettaglio nell'articolo.

L'allergia dopo gli antibiotici è spiegata come una reazione del sistema immunitario umano all'azione dei metaboliti antibiotici. Tali reazioni sono piuttosto rare, basate su meccanismi immunologici.

Tipi di allergie agli antibiotici:

  1. Manifestazione improvvisa di una reazione allergica che si sviluppa entro 1 ora.
  2. Reazioni più rapide, manifestazioni allergiche vengono rilevate entro 72 ore.
  3. Manifestazioni tardive che possono verificarsi dopo 3 giorni o più.

Non sono stati stabiliti i motivi esatti per cui le persone sono allergiche a qualsiasi antibiotico. Ma sono noti fattori di rischio, la cui presenza aumenta significativamente la probabilità di una reazione negativa dal corpo al farmaco:

  • uso a lungo termine di un antibiotico (più di 7 giorni consecutivi);
  • cicli ripetuti di trattamento;
  • la presenza di altri tipi di allergie;
  • immunità indebolita;
  • somministrazione concomitante di altri farmaci;
  • predisposizione ereditaria.

È caratteristico che le allergie dopo gli antibiotici siano più comuni negli adulti che nei bambini. Nella maggior parte dei casi, una reazione immunitaria patologica appare sui farmaci beta-lattamici.

I sintomi di un'allergia agli antibiotici sono pronunciati, possono apparire a causa di altre reazioni allergiche, manifestarsi in questo modo:

  1. Fotosensibilità. La pelle esposta alla luce solare può causare arrossamenti e vescicole riempite con un liquido trasparente. Si osserva anche prurito della pelle..
  2. Orticaria. È caratterizzato dalla comparsa di macchie rosse sulla pelle, che possono fondersi insieme. Si osservano anche prurito e bruciore delle aree interessate della pelle;
  3. Eruzioni cutanee. Un'eruzione allergica può avere dimensioni diverse e diffondersi sia in tutto il corpo che nelle sue singole aree (braccia, stomaco, viso, ecc.);
  4. L'edema di Quincke. Si manifesta sotto forma di edema di alcune parti del corpo del paziente (laringe, labbra, occhi, dita, ecc.), Prurito e arrossamento della pelle.

Le manifestazioni più gravi di un'allergia agli antibiotici sono le lesioni generali del corpo, che sono più spesso osservate nei pazienti di mezza età. Questi includono:

  1. Sindrome di Stevens-Johnson: comparsa di eruzioni cutanee, infiammazione delle mucose e temperatura corporea elevata in risposta all'assunzione di antibiotici.
  2. Necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell). Con questa complicazione, si formano grandi bolle sulla pelle arrossata, che si riempiono di liquido. Quando scoppiano, la pelle viene rimossa in pezzi, lasciando grandi ferite. Tuttavia, la sindrome di Lyell è estremamente rara..
  3. Febbre da droga In questa condizione, i termometri alti vengono registrati il ​​5-7 ° giorno di trattamento. Dopo aver annullato l'antibiotico, la temperatura ritorna normale entro 2-3 giorni, quando si riutilizza l'antibiotico dello stesso gruppo, si può osservare un salto di temperatura il primo giorno. Si dice che la febbre del farmaco antibiotico sia, se non ci sono altre cause della febbre, un segno caratteristico è la bradicardia che si verifica al momento della febbre.
  4. Sindrome simile al siero: una tale reazione all'uso di un farmaco antibatterico può svilupparsi in poche settimane. Questa condizione è caratterizzata da dolore alle articolazioni, eruzione cutanea, febbre, linfonodi ingrossati;
  5. Shock anafilattico. Si sviluppa immediatamente dopo l'assunzione di un antibiotico e si manifesta con una forte diminuzione della pressione sanguigna, gonfiore della laringe, difficoltà respiratoria, arrossamento della pelle e sintomi di insufficienza cardiaca. Questo è un pericolo che richiede cure mediche di emergenza..

Fortunatamente, reazioni così gravi all'assunzione di antibiotici sono rare e i sintomi di allergia sono spesso locali. Molto spesso, un'allergia alla penicillina in un adulto e in un bambino può manifestarsi sotto forma di varie eruzioni cutanee.

Come un'allergia agli antibiotici si manifesta sotto forma di un'eruzione cutanea caratteristica può essere vista nelle foto attuali.

La diagnosi di un'allergia agli antibiotici viene effettuata utilizzando alcuni test per la sensibilità agli allergeni. Un medico chiede informazioni sulla storia medica di una persona e su eventuali precedenti reazioni allergiche. Dopo aver eseguito un esame fisico, prescrive uno dei seguenti test allergologici agli antibiotici.

  1. Test di allergia cutanea. Gocce con sospette sostanze antibatteriche vengono applicate sulla pelle dell'avambraccio e piccoli graffi vengono eseguiti sullo scarificatore. Dopo di che viene valutato il risultato: in presenza di alterazioni cutanee, viene dimostrata l'ipersensibilità.
  2. Esame del sangue per immunoglobulina E. Se viene rilevato su un antibiotico specifico, la diagnosi è considerata affidabile..

Cosa fare per sbarazzarsi di un'allergia agli antibiotici? Il primo passo è rinunciare alle pillole o alle iniezioni che sono state prescritte per te. Se noti che l'eruzione cutanea ha iniziato a comparire dopo la somministrazione endovenosa di farmaci, devi abbandonare urgentemente questo farmaco. Il rifiuto di allergia è un modo affidabile per curare le allergie.

Il trattamento delle allergie agli antibiotici avviene secondo uno schema abbastanza standard e prevede le seguenti misure:

  • ritiro immediato del farmaco;
  • pulizia del corpo con emosorbimento o plasmaferesi;
  • la nomina di antistaminici e glucocorticosteroidi;
  • trattamento sintomatico;
  • iposensibilizzazione specifica.

Le reazioni allergiche agli antibiotici negli adulti e nei bambini sono in gran parte simili, pertanto, il trattamento dell'eruzione cutanea e altre manifestazioni di una reazione allergica viene selezionato in modo simile, ad eccezione dei dosaggi. Naturalmente, il trattamento locale sarà preferibile per il bambino, ma solo se non sono gravati da nulla.

Con sintomi cutanei locali, al paziente vengono prescritti antistaminici (Loratadin, Lorano, Tsetrin) sotto forma di compresse e unguenti. Gli enterosorbenti che aiutano a rimuovere l'antibiotico dal corpo sono anche abbastanza efficaci: Polysorb, Enterosgel, carbone attivo.

Con cambiamenti più pronunciati, vengono prescritti agenti ormonali in dosaggi corrispondenti al peso del paziente e alla gravità della malattia. Questi includono prednisone e suoi derivati. In presenza di anafilassi, viene prescritta l'adrenalina.

Shock anafilattico

Presenta un pericolo speciale per la salute e la vita del bambino. Questa è una reazione allergica istantanea al farmaco utilizzato o al suo componente. I segni di questa patologia sono:

  • calo della pressione sanguigna;
  • eruzioni cutanee sulla pelle, accompagnate da forte prurito;
  • respiro affannoso;
  • edema laringeo.

L'assistenza medica professionale per il bambino dovrebbe essere fornita in brevissimo tempo, poiché la sua vita dipende da questo.

Come prevedere le allergie?


Indubbiamente, una reazione inadeguata del corpo a un farmaco antibatterico viene determinata dopo il suo utilizzo. Ma una persona può proteggersi condividendo con il medico alcune informazioni su se stesso. Ad esempio, può menzionare che ha un'intolleranza individuale ad altri antibiotici, o non ai medicinali, ma ad altri allergeni. Saranno utili informazioni sulle allergie nella famiglia del paziente e la presenza di malattie croniche. Questi dati consentiranno allo specialista di costruire più correttamente un regime terapeutico, presterà attenzione nella prescrizione di un farmaco antibatterico e condurrà test preliminari per determinare il livello di sensibilità al farmaco. Pertanto, si raccomanda a una persona malata durante il sondaggio di raccontare in dettaglio tutto ciò a cui il medico è interessato, poiché gran parte delle informazioni ricevute salverà il paziente da gravi problemi.

Misure diagnostiche


Al fine di identificare un paziente allergico a un particolare antibiotico, il medico deve condurre un esame approfondito, compresa la diagnosi generale di laboratorio e l'uso di test allergici cutanei. La determinazione della reazione del corpo umano a un farmaco antibatterico viene eseguita applicandola per un po 'al corpo, applicando gocce con esso o perforando la pelle con uno scarificatore. I cambiamenti patologici che si verificano sulla pelle, indicheranno la presenza di una reazione allergica.

Oltre ai metodi diagnostici sopra descritti, viene eseguito un esame del sangue di una persona malata per la presenza di immunoglobulina E in essa, che appare durante le reazioni allergiche.

Tipi degli antibiotici più allergenici

Gli agenti antibatterici utilizzati nel trattamento delle malattie infettive e infiammatorie sono divisi in diversi gruppi:

  • Le cefalosporine (a loro volta, sono divise in 5 gruppi);
  • macrolidi;
  • Farmaci tetracicline;
  • sulfamidici;
  • aminoglicosidi.

Il rischio di allergie è significativamente più alto con gli antibiotici della penicillina. Ciò è dovuto al fatto che i farmaci di questo gruppo sono stati inventati per primi, cioè sono costituiti da componenti efficaci, ma allo stesso tempo attivi tossici per il corpo umano.

L'allergia è anche possibile con il trattamento antibiotico di altri gruppi, ma, di regola, si verifica molto meno spesso ed è più facile da tollerare..

Prevenzione

Per prevenire la successiva insorgenza di reazioni allergiche in una persona malata nella documentazione medica a lui correlata, va notato che il paziente ha intolleranza a un determinato farmaco.

È necessario prestare attenzione al fatto che quando si usano antibiotici di azione prolungata, le allergie si sviluppano più spesso. Pertanto, se possibile, la somministrazione di tali farmaci dovrebbe essere evitata..

Gli antibiotici devono essere prescritti rigorosamente secondo le indicazioni, non usare dosi troppo elevate per un lungo periodo di tempo.

Tulpa V.V., medico, osservatore medico

5, oggi totale

(26 voti, media: 4.50 per 5)

Allergia agli antibiotici in un bambino

La sensibilità ai farmaci è comune nei bambini e negli adulti. Di particolare pericolo è un'allergia agli antibiotici in un bambino. Gli effetti collaterali dei farmaci sono esacerbati da una malattia catarrale o cronica esistente, che complica la diagnosi e il trattamento corretti.

Quali sono gli antibiotici più allergici?

Le cause dell'intolleranza ai farmaci sono diverse: ereditarietà, entusiasmo eccessivo per i farmaci, citomegalovirus nel sangue, altre sostanze irritanti (allergia alimentare). Secondo i risultati delle statistiche, il più delle volte un'allergia agli antibiotici in un bambino (le foto sono abbastanza eloquenti) si verifica quando si assumono i seguenti farmaci:

  1. Fila di penicillina.
  2. Serie di tetraciclina.
  3. Derivati ​​dei sulfamidici.
  4. Derivati ​​dell'amoxicillina.
  5. Derivati ​​della ciprofloxacina.
  6. Preparazioni al cloramfenicolo.
  7. Nitrofurantoins.

Metodi professionali per diagnosticare un'allergia agli antibiotici in un bambino

La medicina moderna pratica i seguenti metodi diagnostici:

  • patch test - un pezzo di carta patinata viene applicato sulla superficie della pelle;
  • prik-test: un microdose di una sostanza viene introdotto da una microsiringa con un ago ultrasottile;
  • iniezione intradermica - 0,02 ml del farmaco vengono iniettati sotto la pelle.

Dopo aver decifrato i risultati, il medico determina accuratamente l'intolleranza del corpo del bambino a un particolare farmaco o a un intero gruppo di medicinali.

Come scoprire che un bambino è allergico agli antibiotici?

In rari casi, una reazione negativa appare immediatamente dopo l'assunzione o la somministrazione del farmaco. In questo caso, la malattia si sviluppa rapidamente, è molto pericoloso l'edema di Quincke e lo shock anafilattico. Molto spesso, i primi segni di intolleranza sono evidenti nei primi due giorni. I segni più comuni di un'allergia agli antibiotici nei bambini sono:

Sistemi respiratori e visivi

-scarico dal naso;

Cavità orale

-gonfiore della laringe, rinofaringe;

-gonfiore della lingua, palato;

-stomatite ulcerosa, gengivite;

Sulla pelle

-macchie rosse pruriginose;

-vesciche, eczema, dermatite;

-Sindrome di Lyell (rash post-ustione);

Apparato digerente

-flatulenza, gonfiore;

-nausea; Stato generale

-debolezza, febbre alta;

-un forte calo della pressione sanguigna;

Al minimo segno di una reazione allergica, il farmaco viene immediatamente interrotto. I genitori devono ricordare: se in un bambino si sviluppa un'allergia agli antibiotici, si forma un'eruzione cutanea non solo sulla pelle, ma anche sugli organi interni. Danni alla mucosa gastrica, l'intestino provoca gravi problemi digestivi.

Come viene trattata un'allergia agli antibiotici in un bambino e quali mezzi usare?

Se viene diagnosticata un'allergia agli antibiotici in un bambino, ciò che il medico decide di fare. Dopo opportuni test, viene selezionato un analogo adatto che non provoca una reazione negativa. Il pediatra presente stabilisce il dosaggio, la regolarità dell'assunzione del farmaco. La terapia terapeutica ha lo scopo di eliminare i sintomi allergici e alleviare le condizioni del bambino:

  1. Preparazioni del gruppo antistaminico: diazolina, suprastina, fenistil, zodak, loratadina, zirtek, desametasone sotto forma di compresse, gocce, sciroppi, sospensioni, iniezioni.
  2. Esternamente sotto forma di gel, unguenti, creme: Fenistil-gel, LaKri, SkinKap, Vundekhil, Elidel, Bepanten e altri farmaci non ormonali.
  3. Agenti ormonali esterni (nei casi più gravi): Advantan, Lokoid, Elokom, Prednisolon e loro derivati ​​con sostanze corticosteroidi.
  4. Enterosorbenti orali: Enterosgel, Polysorb, Polypefan, Filtrumsti, carbone attivo per espellere le tossine e i metaboliti degli antibiotici.
  5. Accettazione di farmaci per ripristinare la microflora intestinale: Lactofiltrum, Enterogermina, Acidofiltrum e altri farmaci con latto, bifidobatteri.
  6. Nasale, collirio: Nazivin, Pinosol, soluzione salina per farmacia, Albucid per facilitare la respirazione, prevenire le infezioni.

Per evitare complicazioni, aderiamo rigorosamente al regime terapeutico e alla dieta speciale - rifiuto dei prodotti con allergeni (dolci, cioccolato, pasticcini, uova, noci). Per evitare l'intolleranza ai farmaci e le sue conseguenze, i medicinali per il bambino sono selezionati esclusivamente in accordo con il pediatra. Se c'è una storia di allergia, lo specialista ti consiglierà di visitare un allergocenter e prescriverà un farmaco adatto in base alle caratteristiche individuali del corpo del bambino.

Che aspetto ha una reazione allergica ai farmaci con antibiotici nei bambini e cosa fare?

Gli antibiotici sono sostanze che causano la morte o impediscono l'ulteriore crescita di alcuni microrganismi. Con la scoperta di farmaci antibiotici da parte degli scienziati, l'umanità ha l'opportunità di affrontare malattie pericolose. Tra questi ci sono la tubercolosi, la scarlattina, la polmonite, la tonsillite, ecc..

Tuttavia, gli antibiotici influenzano non solo i microrganismi patogeni, ma anche benefici. Di conseguenza, si verificano malfunzionamenti nel sistema immunitario, che si manifestano sotto forma di reazioni allergiche. Più spesso degli adulti, i bambini, in particolare i bambini, soffrono di allergie, perché la loro immunità non si è finalmente formata. Perché c'è un'allergia agli antibiotici in un bambino e come affrontarlo? Proviamo a scoprirlo.

Una reazione allergica ai farmaci antibiotici è un evento molto comune tra i bambini piccoli.

Quali antibiotici provocano allergie nei bambini?

Secondo le statistiche, in 70 casi su 100, gli antibiotici sono stati la causa delle reazioni allergiche ai farmaci nei bambini. Il corpo presenta ipersensibilità ai componenti e alla quantità del farmaco. La struttura chimica distingue 13 gruppi di agenti antibiotici, dalle tetracicline all'antitubercolosi e agli antifungini.

Gli antibiotici beta-lattamici - penicilline, cefalosporine, carbapenemi e monobactami - sono stati tra i primi scienziati a scoprire. Il meccanismo della loro azione è di violare l'integrità delle pareti cellulari batteriche. Hanno un alto grado di efficacia e bassa tossicità, quindi occupano una posizione di leader nel trattamento della maggior parte delle infezioni. Tuttavia, il loro svantaggio è l'allergenicità..

Una reazione allergica può causare antibiotici di qualsiasi gruppo, ma molto spesso le sue cause sono le precedenti, nonché sulfamidici (streptocidi) e aminoglucosidi (streptomicina). I principali "colpevoli" dello sviluppo di anafilassi (allergie acute) sono le penicilline.

Cause di un'allergia ai farmaci antibiotici

Le circostanze che aumentano il rischio di sviluppare una risposta negativa del corpo sono:

  • assunzione prolungata (oltre 7 giorni) di antibiotici;
  • cicli ripetuti di terapia;
  • uso simultaneo di antibiotici con farmaci che causano la reazione del corpo;
  • la presenza nel bambino di tipi concomitanti di allergie (al cibo, al polline delle piante, ecc.).

Sintomi di reazione

Secondo il tempo di manifestazione della reazione agli antibiotici si dividono in:

  • immediato (entro un'ora);
  • accelerato (da 1 a 72 ore);
  • in ritardo (oltre 72 ore).

Quali forme assume l'allergia e come si presenta (vedi foto):

  • Fotosensibilità - sotto l'influenza della luce solare, la comparsa di prurito arrossamento nelle aree aperte della pelle, coperta di vesciche con un liquido chiaro.
  • Eruzione cutanea su singole superfici cutanee o in tutto il corpo.
  • Orticaria - il verificarsi di macchie rosse luminose insopportabilmente vorticose che hanno una temperatura elevata.
Orticaria sulla faccia di un bambino (più nell'articolo: come viene trattata l'orticaria sulla faccia di un bambino?)
  • L'edema di Quincke, quando i tessuti e gli organi del corpo si gonfiano (l'edema laringeo è particolarmente pericoloso), c'è arrossamento della pelle, prurito, una sensazione di pienezza.
  • Sindrome di Stevens-Johnson: comparsa di eruzioni cutanee, infiammazione delle mucose, febbre alta.
  • La sindrome di Lyell è una reazione che si verifica raramente in cui grandi bolle si riempiono di forma fluida sulla pelle. Quando scoppiano, lasciano ampie superfici della ferita.
  • Febbre da farmaco: un aumento della temperatura corporea durante l'assunzione di un antibiotico, si interrompe alcuni giorni dopo l'interruzione del farmaco.
  • Sindrome simile al siero: una reazione che viene rilevata nei giorni 7-21 dall'inizio dell'uso di un antibiotico sotto forma di febbre, malessere, eruzione cutanea, dolore articolare, linfonodi ingrossati.
  • L'anafilassi è una reazione allergica che si verifica entro 5-30 minuti dall'assunzione di un antibiotico. È caratterizzato da arrossamento di alcune superfici della pelle, prurito, orticaria, eruzione cutanea, edema di Quincke, broncospasmo, bassa pressione sanguigna, disturbi del ritmo cardiaco.

I sintomi di un'allergia agli antibiotici possono essere dolore allo stomaco dopo l'ingestione, nel sito di iniezione. I segni di una reazione includono vomito, diarrea, rinite, congiuntivite, mal di testa, vertigini, soffocamento, perdita di coscienza.

Trattamento di allergia ai farmaci

Cosa fare se si verifica una reazione allergica dopo che un bambino ha preso un antibiotico? Consultare immediatamente un medico. Sulla base di un'analisi dei sintomi, diagnostica e prescrive la terapia farmacologica..

L'algoritmo di trattamento consiste nelle seguenti azioni:

  • Annulla il farmaco che ha causato l'allergia. Ogni nuova dose aggraverà le condizioni del paziente..
  • Escrezione di un farmaco che è diventato un allergene. Se gli antibiotici sono stati assunti per via orale sotto forma di compresse, puoi sciacquare lo stomaco bevendo abbastanza acqua calda e causando vomito. Se somministrato per via endovenosa o intramuscolare, se possibile, applicare un laccio emostatico sopra il punto in cui è stata fatta l'iniezione e applicare del ghiaccio su di esso per rallentare la diffusione del farmaco. Gli enterosorbenti contribuiscono alla purificazione: carbone attivo, Enterosgel, Polysorb. In casi particolarmente difficili, vengono utilizzati metodi di purificazione del sangue: emosorbimento e plasmaferesi. Rimuovere l'allergene e interrompere le manifestazioni cutanee di antistaminici: Loratadina, Cetrin, Telfast sotto forma di compresse per somministrazione orale e unguenti per applicazione topica.
  • Sollievo dalle allergie gravi mediante l'uso di farmaci ormonali (Prednisolone, Metipred, Lokoid), inclusa la somministrazione endovenosa (Idrocortisone, Desametasone) in ospedale. Con l'anafilassi, viene prescritta l'adrenalina. Sedativi: compresse e decotti di valeriana, melissa, erba madre rimuoveranno l'irritazione e il prurito della pelle. I bagni con l'aggiunta di infusi di camomilla, spago e salvia hanno un effetto calmante.
  • Aumentare la resistenza del corpo ai farmaci immunostimolanti e ai complessi vitaminici.
  • L'inclusione nella dieta di verdure, frutta, bacche. L'eccezione dei prodotti che provocano allergie (cioccolato, agrumi).

Correzione del trattamento e sostituzione dei farmaci

Viene selezionato dai restanti gruppi di antibiotici, dopo aver fatto i campioni per la reazione. I bambini di età inferiore a 3 anni vengono testati per l'immunoglobulina E (vedi anche: di quali patologie può parlare l'immunoglobulina E elevata nel sangue di un bambino?).

Quando la sostituzione del farmaco per qualsiasi motivo non è possibile, viene effettuata la desensibilizzazione (diminuzione della sensibilità) al farmaco. In un ospedale, sotto la supervisione di un medico, al paziente vengono somministrate ogni 0,5–2 ore i farmaci che provocano allergie in un dosaggio, a partire dal minimo e aumentando gradualmente al necessario per il trattamento. Le procedure possono durare diversi giorni fino a quando il corpo impara a tollerare il farmaco. Il metodo viene usato raramente, poiché esiste il rischio di esacerbazione della malattia fino all'anafilassi..

Se c'è un'allergia a qualsiasi gruppo di antibiotici, quindi con gli appuntamenti successivi è probabile che appaia di nuovo con un significativo grado di probabilità. Al fine di evitare il ripetersi di reazioni negative, il medico curante deve essere avvisato dell'ipersensibilità nel bambino.

Trattamento efficace per le allergie agli antibiotici

L'avvento dei farmaci antibiotici è una scoperta medica rivoluzionaria del secolo scorso. Questi farmaci salvarono milioni di vite e aiutarono a sconfiggere molte malattie che prima sembravano incurabili. Un'altra cosa è che ogni medaglia, come sai, ha due facce. E in questo caso, è un'allergia agli antibiotici.

Negli ultimi anni, questo problema è diventato sempre più rilevante. Migliaia di pazienti affrontano una scelta difficile: rifiutare un trattamento efficace o ottenere molti effetti collaterali. E se ti trovi in ​​una situazione simile, questo articolo ti aiuterà a trovare la soluzione giusta..

Quando una medicina si trasforma in una malattia

Come qualsiasi altra allergia, una reazione allergica agli antibiotici è una risposta del sistema immunitario alla penetrazione potenzialmente dannosa.

Il problema è che questa volta il contrattacco è rivolto agli alleati. E i risultati di tale conflitto civile possono essere deplorevoli.

Ragioni per il verificarsi di rection

Le potenziali cause di ciò sono molto diverse: dall'intolleranza individuale allo sforzo eccessivo nervoso. Tuttavia, i ricercatori identificano diverse categorie di fattori che aumentano la probabilità di allergie dopo gli antibiotici:

  • Sovradosaggio di farmaci. Una delle cause più comuni di una reazione allergica è una violazione del dosaggio o della durata del corso del trattamento;
  • La presenza di allergie a qualsiasi sostanza. Può essere polvere, agrumi o polline di piante.
  • Predisposizione genetica. La presenza di un'allergia in uno o entrambi i genitori aumenta anche significativamente la probabilità di una reazione;
  • La presenza di malattie concomitanti. Prima di tutto, HIV e cancro. I gruppi a rischio includono anche pazienti con gotta, infezione da ciclomegalovirus e una serie di altre malattie gravi.

Inoltre, una combinazione di antibiotici e alcuni farmaci può provocare una reazione allergica. In particolare, i beta-bloccanti utilizzati in alcune malattie cardiache.

Sintomi della malattia

Nella maggior parte dei casi, una reazione allergica è limitata ai sintomi della pelle, che includono:

  • Eruzione cutanea;
  • Orticaria;
  • Sunburn;
  • L'edema di Quincke.

Secondo le statistiche, il più delle volte, tali sintomi si verificano nelle donne. Ma un'allergia agli antibiotici in un bambino o in una persona anziana è considerata abbastanza rara.

Inoltre, nei casi più gravi, possono comparire i seguenti sintomi:

  • Shock anafilattico. È caratterizzato da un forte calo della pressione sanguigna, insufficienza cardiaca e gonfiore della laringe con un attacco di soffocamento. Si manifesta rapidamente, entro mezz'ora dopo l'assunzione di un farmaco allergenico;
  • Febbre da droga Il sintomo principale è un aumento della temperatura, fino a quasi 40 ° С. Allo stesso tempo, un forte battito cardiaco, solito per la febbre, è assente. Il sintomo si verifica entro una settimana dall'assunzione dell'allergene e scompare 2-3 giorni dopo aver rinunciato al farmaco;
  • Sindrome simile al siero. Assomiglia alla malattia da siero (febbre alta, gonfiore dei linfonodi, eruzione cutanea e dolore alle articolazioni). Appare entro 10-20 giorni dopo l'assunzione del medicinale;
  • Sindrome di Stevens-Jones. I sintomi includono la comparsa di vesciche sulle mucose della bocca e della gola e nell'area genitale. Il processo è accompagnato da massiccia morte delle cellule della pelle e alte temperature;
  • Sindrome di Lyell. Uno dei sintomi più rari di un'allergia agli antibiotici. È caratterizzato dalla comparsa di vesciche piatte sulla pelle, nascondendo le aree di erosione cutanea al di sotto. In questo caso, si osservano danni al fegato, ai reni e al cuore..

La maggior parte di questi sintomi richiede cure mediche immediate e, se trattati in modo improprio, possono portare alla morte del paziente.

Pronto soccorso per shock anafilattico

In termini di tempo, il sintomo più pericoloso è lo shock anafilattico. Si sviluppa alla velocità della luce e le azioni sbagliate degli altri possono costare la vita a un malato..

Ai primi segni di shock anafilattico, è necessario:

  1. Chiama un'ambulanza;
  2. Posare il paziente in modo che le gambe siano più alte rispetto al resto del corpo. Gira la testa di lato;
  3. Dare un antistaminico;
  4. Ogni 2-3 minuti per monitorare il polso e la pressione sanguigna;
  5. Se c'è adrenalina nell'armadietto dei medicinali, entrare per via intramuscolare, alla dose di 0,01 ml / kg. La dose massima è di 0,5 ml;
  6. All'arrivo, i medici cercano di fornire il quadro più dettagliato della malattia con le specifiche del tempo e la presunta causa della reazione.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di un'allergia agli antibiotici viene effettuata da un medico specializzato in un allergologo-immunologo. Sono utilizzati i seguenti metodi:

  • Un esame del sangue per l'immunoglobulina E. È più efficace se viene assunto un singolo farmaco;
  • Test cutanei. Sono usati quando è impossibile stabilire inequivocabilmente un "sospetto". In questo caso, i campioni di allergene vengono applicati sulla pelle del paziente e la pelle stessa viene graffiata per entrare in contatto con il campione;
  • Il metodo di provocazione. Un metodo molto efficace, ma estremamente pericoloso. In questo caso, i campioni di allergene vengono iniettati direttamente nel corpo e la reazione ad esso viene monitorata..

Trattamento

Il metodo principale per superare le allergie è il rifiuto dell'uso di un antibiotico dannoso. Di norma, è sufficiente sostituirlo con un agente simile con altri principi attivi. Ma in alcuni casi, si può decidere di continuare il trattamento con farmaci dello stesso tipo, ma in un dosaggio diverso, usando antistaminici.

Per eliminare gli effetti di un'allergia agli antibiotici, nella maggior parte dei casi, viene utilizzata una combinazione di agenti antiallergenici e enterosorbenti per aiutare a pulire il corpo dai residui di antibiotici. Il carbone attivo viene spesso utilizzato come assorbente, al ritmo di 1 compressa per 10 kg di peso. Ma puoi usare mezzi più moderni, come Polysorb o Enterosgel. Nei casi più gravi, il medico curante può prescrivere farmaci ormonali o steroidi.

Se è necessaria la completa eliminazione delle allergie, al paziente può essere offerta una terapia desensibilizzante. La sua essenza è superare l'ipersensibilità introducendo piccole dosi di allergene nel corpo, con un graduale aumento dei dosaggi. Nonostante la durata di tale trattamento, la sua efficacia è superiore all'80%.

Dieta

L'ultimo, ma piuttosto importante elemento, è una dieta ipoallergenica. Il punto più importante qui è un attento studio della dieta. Un'allergia agli antibiotici, di regola, si sviluppa in background o poco dopo la fine di una grave malattia, quando il corpo è indebolito e ha bisogno di una buona alimentazione. E la sua privazione può portare a ricadute o altri problemi..

Una buona soluzione sarebbe quella di includere nella dieta frutta (ma non agrumi), così come kefir e prodotti lattiero-caseari che aiutano a pulire il corpo. Ma il digiuno terapeutico può essere usato solo come prescritto da un dietista.

Per il resto, sii calmo. Dopotutto, il modo migliore per evitare una simile allergia è monitorare la tua salute. E tutte le malattie, come si suol dire, provengono dai nervi.