Come verificare se una ferita si è infiammata

Cliniche

Questo articolo è scritto da Laura Marusinec, MD. Dr. Marusinets è un pediatra certificato del Wisconsin. Laureato presso la Wisconsin Medical School of Medicine nel 1995.

Il numero di fonti utilizzate in questo articolo: 28. Troverai un elenco di questi in fondo alla pagina..

Tagli e graffi fanno parte della vita di tutti i giorni. Nella maggior parte dei casi, tali ferite guariscono facilmente. Tuttavia, a volte i batteri entrano nella ferita e portano a un'infezione potenzialmente pericolosa. Il riconoscimento precoce dell'infezione favorisce un rapido ed efficace recupero. Molto spesso, per riprendersi, è sufficiente assumere antibiotici (a seconda della gravità dell'infezione). Esistono diversi segni di infezione: arrossamento, secrezione purulenta e dolore. Essere in grado di controllare una ferita per l'infezione è parte integrante della tua assistenza sanitaria..

Come trattare graffi e abrasioni sulla pelle

Prodotti lavorabili per bambini e adulti.

Cosa fare in caso di graffi o abrasioni

La pelle ci protegge dalla penetrazione di germi, funghi e virus. La violazione della sua integrità apre l'accesso alle infezioni all'interno del nostro corpo.

Anche i batteri innocui che sono costantemente presenti sulla superficie della pelle e non causano problemi, se ingeriti, possono diventare pericolosi. Pertanto, se si ottiene un'abrasione, è necessario:

  1. Pulirlo dalla contaminazione sciacquandolo con acqua pulita.
  2. Ferma l'emorragia. Per lesioni lievi e tagli, basta premere brevemente un tovagliolo pulito o un fazzoletto sulla ferita.
  3. Disinfetta la pelle intorno.

Proviamo a capire quali strumenti dovrebbero essere usati per la disinfezione e come farlo correttamente. Per una scelta oggettiva, è importante: la capacità di distruggere o prevenire la moltiplicazione di microrganismi pericolosi, la presenza di sensazioni spiacevoli quando applicati, l'effetto sulla pelle intatta intorno e l'effetto generale sul corpo.

Come trattare l'abrasione di un bambino

La pelle dei bambini è diversa dalla pelle degli adulti. Il bambino cresce costantemente, le cellule del suo corpo sono più sensibili alle influenze negative e i sistemi di difesa naturale non sono completamente formati. Pertanto, vengono poste richieste speciali su medicinali e cosmetici per bambini. Cominciamo con il più sicuro e ci sposteremo quando compaiono i limiti di età, perché un adulto può utilizzare un prodotto sicuro per i bambini.

0–3 anni

Unguento con ossido di zinco (40%) e olio di fegato di merluzzo

Il suo principio attivo è l'ossido di zinco. L'unguento Desitin è usato per piccoli tagli, graffi e abrasioni senza segni di infezione (non c'è arrossamento e gonfiore, non c'è scarico dalla ferita o sono scarsi e trasparenti, non c'è odore sgradevole), dermatite da pannolino, lievi ustioni. Questo unguento crea un film protettivo sulla superficie della pelle e previene l'infiammazione. Gli effetti collaterali del suo uso fino ad oggi non sono stati osservati..

Crema con benzalconio cloruro e cetrimide

La crema di Drapolen contiene due antisettici: benzalconio cloruro e cetrimide, che sono attivi sui batteri, in particolare le colorazioni Gram-positive di Gram. Più spesso si tratta di batteri patogeni tipici per l'uomo: stafilococchi Stafilococchi e streptococchi Streptococchi.

Questa crema è nota come mezzo per prevenire e curare la "malattia del pannolino bagnato" e viene utilizzata per trattare piccoli tagli, graffi, luce solare e ustioni termiche. Applicare sulla pelle pulita e asciutta: è possibile farlo più volte. Il sapone ne riduce l'efficacia. Evitare il contatto con gli occhi..

Crema con dexpantenolo e clorexidina

Il farmaco combinato Bepanten Plus, in cui il dexapanthenol accelera la guarigione delle ferite e la clorexidina combatte l'infezione.

Le reazioni allergiche sotto forma di eruzione cutanea possono diventare una complicazione. Quando si usano i capezzoli per trattare i capezzoli screpolati, è necessario lavare i resti del prodotto prima dell'alimentazione. Incompatibile con sapone o altri antisettici. Non applicare su lesioni nel padiglione auricolare; anche le grandi ferite contaminate non devono essere imbrattate: dovrebbero essere mostrate a un medico. Il contatto visivo è inaccettabile. Se è ancora successo, sciacquali con abbondante acqua..

Blu di metilene

Utilizzare una soluzione all'1% di metilene blu del colorante in acqua. La sostanza impedisce la crescita di batteri (non uccide immediatamente). Adatto ai bambini dalla nascita, consentito anche in gravidanza e allattamento. Applicare con un batuffolo di cotone. Può provocare allergie..

Nel database in lingua inglese PubChem Methylene Blue, si afferma che questo composto è tossico se ingerito e in concentrazioni elevate provoca grave irritazione agli occhi e alla pelle.

Furatsilina soluzione acquosa allo 0,02%

La soluzione agisce sulla furatsilina sia sui batteri Gram-positivi che sui Gram-negativi (E. coli, Escherichia, Shigella, Salmonella, Helicobacter, Gonococcus, Meningococcus e altri).

È necessario versare la ferita con una soluzione di furatsilin o trattarla con un tampone inumidito. La sostanza può essere assorbita per via orale, quindi non deve essere abusata. Non applicabile per sanguinamento, lesioni allergiche cutanee, malattie renali.

Perossido di idrogeno

Prestare sempre attenzione alla percentuale della soluzione: per l'applicazione sulla pelle, non è adatta una concentrazione superiore al 3%.

Il perossido colpisce solo leggermente i batteri. Può essere utile, se necessario, rimuovere (lavare con la schiuma risultante) sporco, particelle di indumenti dalla ferita e aiutare anche a rimuovere facilmente la benda se è molto asciutta. Causa bruciore e può danneggiare le ferite curative; si verificano reazioni allergiche. Inammissibile nel corpo e negli occhi.

Zielonka (verde brillante sotto forma di una soluzione alcolica all'1%)

Contiene 56 g (più della metà) di alcol per 100 g Zelenka è attivo solo contro i batteri gram-positivi Verde brillante..

L'alcool nella composizione delle verdure irrita chimicamente la pelle: brucia quando applicato, asciuga.
La mancanza di effetti sul corpo dei bambini, in gravidanza e in allattamento non è confermata da studi speciali e lo strumento è usato più probabilmente dall'inerzia.

Il database di PubChem Brilliant Green menziona che il verde brillante può essere tossico se ingerito, causare danni agli occhi se ingerito accidentalmente e pelle quando applicato ad alte concentrazioni..

Se hai lasciato la fiala con il brodo aperto per lungo tempo, c'è il rischio che l'alcool sia evaporato e che la soluzione sia diventata più concentrata, quindi non dovresti usarla. Inoltre, Zelenka non può essere combinato con altri antisettici locali: iodio, soluzioni di cloro, alcali e altri.

Soluzione di iodio alcolico al 5%

Lo iodio colpisce i batteri gram-positivi e gram-negativi, nonché i funghi e il lievito.

Quando applicato, provoca una sensazione di bruciore. Su una vasta area, lo iodio viene assorbito e inizia a colpire tutto il corpo: viene assorbito dalla ghiandola tiroidea, influenza il metabolismo, passa nel latte materno.

Lo iodio irrita la pelle e con l'uso prolungato può causare iodismo (infiammazione della mucosa nasale, eruzione cutanea sotto forma di vesciche e punti neri, edema allergico del viso e del tratto respiratorio superiore, salivazione e lacrimazione). Non può essere combinato con olii essenziali e droghe che contengono mercurio..

Piantaggine

Può essere applicato direttamente sulla strada. Sbucciare un foglio di piantaggine da sporco e polvere, ricordare un po 'tra le mani che dà il succo, quindi attaccarlo alla ferita e fissarlo (ad esempio con un fazzoletto).

Da 3 anni

Spray al ferito di cloruro di benzalconio

Benzalconio cloruro antisettico attivo Dettol Benzalconio cloruro contro batteri, herpes virus e funghi. È usato per abrasioni, graffi, tagli, luce solare e ustioni termiche..

Le ferite vengono trattate con irrigazione (1-2 iniezioni per procedura). Raramente provoca reazioni allergiche e infiammazione locale della pelle. Non può essere combinato con sapone, iodio. Il contatto visivo è inaccettabile. In questo caso, risciacquare abbondantemente con acqua..

Come trattare l'abrasione in un adulto

Soluzione acquosa di 0,05% di bigluconato di clorexidina

La clorexidina bigluconato è attiva contro batteri, virus e funghi. Trattano le ferite mediante irrigazione o applicazione con tampone..

Può causare dermatiti e reazioni allergiche. Bisogna usare con cautela lo studio dell'efficacia e della sicurezza dell'uso di agenti antimicrobici nell'infanzia, nonché in gravidanza e in allattamento. Incompatibile con iodio.

Finalmente

Poiché gli antisettici devono uccidere o neutralizzare virus, funghi e batteri ostili, non sorprende che essi stessi siano pericolosi se ingeriti. Data questa circostanza, non abusare del loro uso, specialmente nei bambini. Usa i prodotti per la pelle più sicuri e comodi e non dimenticare che tutti gli antisettici devono essere tenuti lontano da neonati e animali domestici.

kak.manesu.com

Tutte le persone hanno familiarità con varie lesioni, ferite. Alcune ferite guariscono abbastanza rapidamente. Qualcuno deve fare molti sforzi per recuperare. Perché si verifica una ferita non cicatrizzante? Ci possono essere diverse ragioni. Li considereremo ulteriormente.

Le ragioni

Una lunga ferita non cicatrizzante è un'occasione per cercare aiuto medico. Solo lì riceverai un trattamento adeguato. Sorge la domanda: qual è il normale tempo di guarigione della ferita? La normale guarigione procede entro non più di tre settimane. In caso di complicazioni o presenza di deviazioni, questo processo può protrarsi per un mese e mezzo. Le ragioni per cui la ferita non guarisce a lungo sono divise in esterne e interne, così come la loro combinazione.

Fattori interni: malattie croniche del sistema endocrino, come diabete mellito, esaurimento del corpo, carenza vitaminica, sovrappeso, disturbi circolatori, vene varicose, malattie infettive, cancro. Tutte queste malattie portano a una riduzione dell'immunità. Come - le ferite non guariscono.

Infezione

Nel caso in cui una persona venga ferita da un oggetto appuntito, è possibile che un'infezione venga direttamente ferita durante l'infortunio. Anche se questo può accadere in altri modi. Ad esempio, infezione nella ferita durante la medicazione. Se la ferita non viene trattata in modo tempestivo con disinfettanti, l'infezione può diffondersi. Quindi hai bisogno di un lungo trattamento.

Sintomi con aumento della temperatura corporea, gonfiore appare nell'area interessata, la pelle diventa rossa e calda, appare la suppurazione. L'infezione è la ragione per cui il sito della lesione non guarisce da molto tempo. Per il trattamento, saranno richiesti antibiotici. Inoltre, saranno richiesti un trattamento speciale, la rimozione della suppurazione e la sutura, se necessario. In alcuni casi, il medico può prescrivere una trasfusione di sangue e una terapia vitaminica..

Trattamento delle ferite non cicatrizzanti nel diabete

Con una tale malattia, qualsiasi taglio minore diventa un vero test. La glicemia alta ha un effetto dannoso sui vasi sanguigni, distruggendoli. L'afflusso di sangue è disturbato, specialmente nella parte inferiore delle gambe. Inoltre, la sensibilità delle terminazioni nervose diminuisce. Di conseguenza, una persona per questo motivo non si sente ferito. Un callo ordinario, un piccolo taglio non trattato tempestivamente, può diventare una ferita non cicatrizzante e successivamente trasformarsi in un'ulcera.

Dovresti essere estremamente attento e cercare di evitare lesioni o tagli, controllare attentamente le condizioni delle gambe. Con la minima violazione della pelle, dovresti consultare un medico. La suppurazione di una ferita nel diabete mellito spesso porta all'amputazione delle parti interessate degli arti.

Promuove una rapida guarigione: trattamento tempestivo con antisettici, nomina di unguenti con antibiotici, corretta alimentazione, alimenti ricchi di vitamine B e C, prescrizione aggiuntiva di vitamine, cura adeguata per l'area interessata del corpo, trattamento, medicazione.

Etnoscienza

Nel trattamento di una ferita non cicatrizzante sulla gamba, è possibile combinare terapia farmacologica e metodi alternativi. Questa combinazione accelererà la guarigione..

Il succo di cetriolo fresco ha un effetto antimicrobico. Hanno bisogno di lubrificare le ferite, fare impacchi per diverse ore.

Le foglie di celidonia hanno un effetto curativo. Puoi usare sia foglie fresche che foglie per trattarle prima dell'uso. Le medicazioni vengono applicate alle foglie del celidonia, applicandole alla ferita.

Aiuterà anche una miscela di bardana e radici di celidonia, cotte in olio di semi di girasole. Come farlo? Adesso lo diremo. Per fare questo, hai bisogno di 100 ml di olio di semi di girasole, radici di bardana tritate 30 gr., Radici di celidonia 20 g La cottura avviene a fuoco basso per 15 minuti. Dopo aver raffreddato e filtrato. Con la miscela risultante, lubrificare l'area interessata per una settimana, due o tre volte al giorno.

Ferite del diabete

Se una persona ha il diabete, ferite non cicatrizzanti come trattare? Adesso lo diremo. Quando si cura una ferita non cicatrizzante nel diabete, è necessario ricordare come trattare correttamente l'area interessata e fare la medicazione:

Vale la pena seguire le istruzioni del medico curante, consultare se si desidera utilizzare ricette di medicina tradizionale. Automedicazione, la scelta sbagliata dei farmaci può peggiorare in modo significativo le condizioni della ferita e rallentare la guarigione.

Unguenti efficaci per ferite non cicatrizzanti:

1. "Solcoseryl." È usato per ferite secche. Accelera la rigenerazione dei tessuti, promuove una guarigione efficace. 2. "Actovegin". Per curare ferite profonde, viene rilasciato un gel, dopo che la ferita ha iniziato a guarire, viene utilizzato un unguento. L'analogo di Solcoseryl. 3. "Levomekol". Il farmaco è con un antibiotico. È usato per trattare ferite purulente, ustioni, piaghe da decubito, ulcere trofiche..

4. "Baneocin". Un farmaco contenente antibiotici che proteggono la pelle dalle infezioni. Disponibile sotto forma di unguento e polvere.

Ferite umide non cicatrizzanti

Una ferita bagnata è accompagnata dal rilascio di un uterino in grandi quantità. Questo accade se una persona viene ferita a causa di un'ustione (elettrica, chimica, solare), ci sono infezioni batteriche o fungine, la pelle viene strappata, ci sono dermatite da pannolino, graffi e calli.

Per evitare l'infezione in una tale ferita, è necessaria una medicazione antisettica. Se ci sono oggetti estranei nell'area interessata, la pelle danneggiata si discosta di oltre un centimetro, c'è un forte sanguinamento, quindi è necessario contattare urgentemente il pronto soccorso. Se tutto ciò non è disponibile, puoi curare la ferita e applicare una benda da solo.

Non usare iodio o verde brillante per sciacquare una ferita aperta e bagnata. Questi prodotti bruciano i tessuti e il fluido non perde. E questo può causare infiammazione e suppurazione. È meglio usare perossido di idrogeno. Può essere trattato con una soluzione di "clorexidina", "Unisept", "Dekasan" o "Miramistin". Per la successiva pulizia e trattamento della ferita, è possibile utilizzare una soluzione di furatsilina o soluzione isotonica (acqua bollita con cloruro di sodio, 5 grammi per bicchiere d'acqua). Questi fondi possono essere utilizzati per rimuovere una medicazione asciutta e per trattare la superficie della zona interessata..

Ferite umide. Trattamento

Come trattare le ferite non cicatrizzanti che si bagnano? Mentre non si è formata una crosta sulla zona interessata, gli unguenti devono essere eliminati. Per il trattamento, utilizzare soluzioni o polveri con effetto essiccante. Semplice ed efficace in questo caso è una soluzione salina. Come si cucina? Diluire il sale in acqua in una proporzione di 1x10.

Per accelerare la rigenerazione dei tessuti ed eliminare l'infezione, è necessario utilizzare una polvere antibiotica. Per questo, vengono prescritti i seguenti farmaci: streptocide, penicillina, levomicetina.

Vengono anche utilizzati farmaci ad azione combinata volti a sopprimere i batteri e il terreno fungino, come Baneocin. La polvere viene indossata su una superficie trattata della ferita con uno strato sottile usando un batuffolo di cotone. Quindi viene coperto con un panno di garza sterile e bendato. Dopo 4-5 ore, la medicazione deve essere inumidita con soluzione salina. Dopo vale la pena sostituirlo. Se la ferita guarisce, il pus è assente o ce n'è molto poco, non puoi risciacquare con soluzione salina, ma limitarti a trattare l'area interessata.

Se il dolore non passa, i bordi della ferita si scuriscono, l'infiammazione si diffonde nelle aree vicine della pelle, un bisogno urgente di visitare un medico. In questo caso, il medico prescriverà antibiotici e farmaci antibatterici per evitare l'infezione, la sepsi. Inoltre, le vitamine sono necessarie per mantenere le funzioni resistenti del corpo..

Conclusione

Un trattamento adeguato e tempestivo darà un risultato positivo entro una o due settimane. In alcuni casi gravi, la terapia sarà richiesta per un mese con l'uso della fisioterapia: riscaldamento, quarzizzazione, trattamento laser, massaggio. Le lunghe ferite curative portano a danni alle aree vicine della pelle e alla formazione di cicatrici cheloidi, che possono rimanere per sempre. Devi essere attento alla tua salute.

Cominciamo determinando cos'è una ferita purulenta. Questo è un danno al tegumento e ai tessuti sottostanti e alla penetrazione nell'infezione. Questi processi sono accompagnati da intenso dolore. Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe può essere lungo e molto difficile. Per ottenere un risultato positivo, è necessario applicare tutta una serie di misure, tra cui il lavaggio e il drenaggio delle ferite, l'apertura di ascessi. Vengono utilizzate medicazioni mediche e terapia antibiotica. È estremamente importante ridurre l'intossicazione del corpo, mantenere l'immunità e anche stimolare i processi di recupero..

Diagnostica

Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe sarà più efficace prima che inizi. Di per sé, non sono la vista più piacevole, ma i dottori non sono interessati al lato estetico, ma alla profondità della suppurazione. L'ulteriore trattamento dipende da come è iniziato il processo. Stringere per vedere un medico può portare a un ascesso. Di conseguenza, si sviluppa la cancrena. Pertanto, prima di iniziare il trattamento delle ferite purulente sulle gambe, è necessario mostrare il paziente al medico e determinare lo stadio di guarigione.

I chirurghi sono principalmente coinvolti nel trattamento del tegumento della pelle. Rappresentano la guarigione dei casi più gravi. Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe appartiene alla stessa categoria. Esistono diverse fasi di cicatrici:

  • Bagnato: di solito si tratta del primo passo immediatamente successivo al danno tissutale. Il sangue e il fluido linfatico trasudano dalla ferita e se l'infezione penetra, allora pus. In questa fase è estremamente importante pulire regolarmente la superficie..
  • Palco secco La fase acuta in questo caso è già alle spalle e i film rosati si formano al vertice.

Se il processo ha esito positivo, vengono visualizzate le cicatrici anziché le ferite. Il processo di guarigione di ferite grandi e profonde richiede da sei mesi a diversi anni.

Trattamento antibiotico

Se il paziente viene ricoverato in gravi condizioni, il medico ha due opzioni: pulire la superficie esterna della ferita con uno strumento e collegare i farmaci per fermare l'infezione o operare. La prima opzione è preferibile, quindi, se esiste tale opportunità, i medici la scelgono.

Antibiotici per ferite purulente

Se c'è poco tempo per aspettare, vengono eseguiti una serie di test per determinare quale infezione è entrata in una ferita aperta. Sulla base di ciò, si può concludere quale farmaco sarà più efficace. Se non c'è tempo e urgente necessità di iniziare il trattamento, è necessario prescrivere farmaci con un ampio spettro di azione. Gli antibiotici per le ferite purulente devono essere scelti solo dal medico curante. I farmaci moderni possono sollevare qualsiasi paziente dal letto, perché sconfiggono quasi l'intera microflora patogena.

Le principali difficoltà

Perché non scriverli a tutti i pazienti, quindi non devi nemmeno andare in ospedale per prescrivere un trattamento? Il fatto è che oltre alle indicazioni, ciascuno dei farmaci ha una serie di controindicazioni. Per alcuni pazienti sarà difficile resistere e bere l'intero ciclo di trattamento prescritto. Ciò è principalmente dovuto al fatto che colpisce il fegato e i reni, gli organi del tratto digestivo. Certo, quando si tratta di salvare vite umane, non hai scelta. In questo caso, il medico di solito amministra il farmaco con un contagocce.

Diversi agenti patogeni e gruppi di farmaci

La guarigione delle ferite purulente richiede una vasta esperienza del personale medico, tempo e spesso investimenti finanziari. I principali agenti patogeni sono le seguenti infezioni: Staphylococcus aureus, Escherichia coli e Pseudomonas aeruginosa. Sono molto diffusi e pertanto nella maggior parte dei casi si verifica un'infezione delle ferite. Soprattutto se l'immunità del corpo è indebolita.

Questi batteri hanno una buona sensibilità ai seguenti gruppi di antibiotici:

  • Molto spesso, il trattamento si verifica con la penicillina e i suoi derivati.
  • Le cefalosporrine danno buoni risultati, ma devono essere considerati effetti collaterali e controindicazioni.
  • aminoglicosidi.
  • Le tetracicline.

Impatto diretto sulla ferita

Nel processo di guarigione delle ferite purulente, non solo la terapia sistemica, ma anche quella locale è di grande importanza. I chirurghi cercavano di cospargere le ferite con polvere antibiotica. Ma l'efficacia di questo metodo era bassa, quindi questa pratica è stata rapidamente abbandonata. È stato possibile ottenere un effetto molto migliore durante l'irrigazione della ferita con soluzioni antisettiche, nonché applicando un gel con un antibiotico.

Anche quando la ferita si secca, è necessario continuare il trattamento, cioè applicare unguenti e creme con effetto antinfiammatorio. È indispensabile prevenire la suppurazione secondaria. Ciò accade spesso quando, con una falsa impressione di recupero, una persona smette di eseguire procedure regolari. Naturalmente, i risultati delle sue fatiche vanno in polvere. Ora devi ricominciare tutto da capo.

Soluzioni antisettiche

Quando si sceglie quale unguento per trattare una ferita purulenta sulla gamba, si deve ricordare che la composizione medicinale può essere applicata solo su una superficie pulita. Per preparare una ferita, viene lavata con soluzioni antisettiche speciali. Questi sono furatsillina e perossido di idrogeno, acido borico e alcuni altri. Tuttavia, gli studi moderni mostrano la loro bassa attività antibatterica contro la maggior parte dei patogeni. A questo proposito, sono iniziati i lavori sullo sviluppo e l'implementazione di nuove soluzioni antisettiche. Sono diventati iodopyron e dioxidine. I chirurghi li usano per maneggiare le mani, sono anche ottimi per le ferite. Cambia solo la concentrazione. Nel primo caso, è più alto.

Allevia l'infiammazione

Questo è uno dei compiti più importanti, perché in questa fase c'è arrossamento e gonfiore, il paziente avverte un forte dolore, forse un aumento della temperatura. La rimozione di una grande quantità di pus è possibile solo con il drenaggio della ferita..

Affinché la procedura sia efficace, i tamponi vengono inumiditi in formulazioni speciali. Viene trattato con clorexidina e perossido di idrogeno, dopodiché viene applicato un tampone con una soluzione di cloruro di sodio al 10%. Cambia la benda ogni cinque ore. Quindi devi decidere come trattare una ferita purulenta. Di notte, "Levomikol" o "Levosin" è distribuito sulla ferita. Forniranno un buon rigonfiamento dei contenuti purulenti dall'interno. Questo è il farmaco più moderno, sicuro ed efficace che aiuta ad alleviare rapidamente l'infiammazione e il dolore..

Quale unguento usare

L'abbondanza di farmaci oggi è così grande che a volte è difficile per un medico decidere come trattare una ferita purulenta. Ma ci sono principi di base che seguono i chirurghi moderni. Grazie a numerosi studi, l'unguento di Vishnevsky e l'emulsione di sintomicina, la tetraciclina e gli unguenti di neomicina possono essere considerati i più efficaci oggi. Tuttavia, tali unguenti non forniscono un deflusso di secrezione della ferita. Pertanto, sono state sviluppate nuove formule di unguenti idrofili. Questo è acetato raffinato e molti altri. Contengono antibiotici che passano facilmente nella ferita. La loro attività supera di 15 volte l'azione della soluzione ipertonica e l'azione dura fino a 24 ore.

Terapia dei processi necrotici

Le ferite purulente alla gamba con diabete sono una delle complicazioni più comuni, ma il trattamento per questo non diventa più facile. Pertanto, per aumentarne l'efficacia, vengono utilizzati farmaci necrolitici. Questi sono tripsina, chimopsina, terrilitina. Sono necessari per la rapida rimozione del tessuto morto. Ma anche queste soluzioni medicinali hanno degli svantaggi. Gli enzimi nella loro composizione rimangono attivi per non più di cinque ore ed è spesso impossibile cambiare la medicazione. Pertanto, hanno iniziato a essere inclusi nella composizione di unguenti. Quindi c'era un farmaco chiamato "Iruksol", che contiene l'enzima pentidasi e il cloramfenicolo antisettico.

Terapia complessa

Anche l'unguento più efficace dalle ferite purulente non darà l'effetto desiderato, se lo usi in monoterapia. Pertanto, il più delle volte, i medici prescrivono un ciclo di vitamine del gruppo C e B, nonché di antibiotici. I sistemi giornalieri ti consentono di ottenere i primi risultati in pochi giorni.

Per curare i danni e migliorare la nutrizione della pelle, vengono utilizzati metiluracile e unguento solcoseryl, nonché Trifodermin. Nel processo di guarigione, è necessario cambiare regolarmente le medicazioni, pulire le ferite da microrganismi, tessuti morti e corpi estranei.

Cerchiamo aiuto dalla natura

Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe degli anziani spesso richiede molto tempo. Le medicazioni quotidiane richiedono ingenti investimenti finanziari. Tuttavia, ci sono strumenti semplici ed economici che possono aiutare. Ma ci sono diverse condizioni. È molto importante che il trattamento inizi nelle prime fasi. Qualsiasi rimedio popolare per le ferite purulente ha un limitato grado di effetto antibatterico, quindi, con i processi in esecuzione, può svolgere solo un ruolo ausiliario.

Le ricette più efficaci

  • Camomilla. Uno strumento semplice ed economico che può aiutare nella maggior parte dei casi. Foglie e semi hanno pronunciate proprietà antisettiche. Esistono due casi d'uso. Il primo è inumidire un tovagliolo in un decotto di erbe e attaccarlo alla ferita. In questo caso, dovrai spesso cambiarlo. Il secondo metodo suggerisce di applicare una ferita di foglie di piante sulla ferita.
  • Cipolla. Quasi tutti conoscono le sue proprietà antisettiche. Una soluzione di cipolle fresche viene utilizzata per il lavaggio e i fiocchi cotti in una forma calda sono legati alle ferite. Tale impacco contribuisce alla sua rapida guarigione..
  • Propoli. Da esso viene preparato un unguento, che è stato a lungo famoso per le sue proprietà uniche. Per fare questo, hai bisogno di un cucchiaio di tintura di propoli, la stessa quantità di miele e burro.
  • Aloe. Una pianta ricca di composti bioattivi favorisce una rapida rigenerazione cellulare. Ecco perché è il modo migliore per curare le ferite purulente. Per fare questo, le foglie vengono schiacciate in pappa e applicate alle ferite..

Invece di una conclusione

Ferite purulente: di solito questo è il risultato di gravi disturbi nei processi metabolici del corpo. Molto spesso, questa complicazione accompagna malattie come il diabete. Pertanto, è molto importante sottoporsi a una visita medica e scoprire il motivo. La sconfitta dei tessuti molli è sempre secondaria, ma richiede anche l'atteggiamento più serio. La terapia combinata consente di risolvere efficacemente il problema, ma il processo di rigenerazione sarà ancora lungo. Pertanto, sii paziente, con medicine e con l'aiuto di un'infermiera esperta..

Lesioni, spesso con gravi danni alla pelle e ai tessuti - per fortuna, la situazione non è quotidiana, ma purtroppo non esclusa.

Infiammazione della ferita, le cui cause possono essere molto diverse, un processo naturale con ferite gravi.

Se non si risponde in tempo all'infiammazione della ferita, i sintomi possono aumentare in modo significativo e andare in una fase critica, portando a gravi complicazioni. Ti consigliamo di familiarizzare con i principali segni che caratterizzano l'infiammazione della ferita, il cui trattamento, soggetto a semplici regole, può essere rapido ed efficace..

Infiammazione della ferita: cause del processo infiammatorio nelle varie fasi della guarigione

La guarigione di qualsiasi superficie della ferita procede in tre fasi fisiologiche, ognuna delle quali è caratterizzata da determinate manifestazioni visive e sintomatiche. Vale la pena notare che la guarigione dei tessuti danneggiati è sempre accompagnata da un processo infiammatorio, i cui segni diminuiscono man mano che la ferita guarisce. Al fine di identificare tempestivamente e prevenire l'infiammazione atipica, è necessario conoscere bene ciò che è caratterizzato da ogni fase della guarigione.

Fasi di guarigione e manifestazioni esterne di infiammazione della ferita

L'essudazione è una reazione locale di vasi sanguigni e tessuti. È caratterizzato da un piccolo edema, nonché da un leggero arrossamento dei tessuti che circondano la ferita e dal rilascio di essudato specifico (la parte liquida del sangue) da esso. L'essudato della ferita in questa fase è un fluido chiaro. Spesso ci sono coaguli di sangue in esso. Nel tempo, la superficie della ferita viene coperta con un film biancastro - rivestimento fibrinoso. La durata di questo periodo dipende dall'area e dalla profondità della superficie della ferita e può durare fino a sette giorni dal momento della lesione. Se in questa fase la ferita viene infettata, la quantità di essudato separata aumenta notevolmente. Diventa nuvoloso e assume un odore caratteristico..

Rigenerazione (proliferazione) - ripristino dei tessuti danneggiati. In questa fase, si verifica la granulazione dei tessuti. La placca fibrinosa scompare, i tessuti sono ricoperti di nuove cellule, formando piccole tuberosità di colore rosso vivo (granulazione) sulla superficie della ferita. L'essudato dalla ferita praticamente non si distingue, è ancora trasparente e può contenere solo una piccola quantità di sangue. Alla minima lesione, l'essudato diventa sanguinante. Il cambiamento di colore delle aree granulari, l'imbianchimento, indica la reinfezione.

Epitelizzazione: completa guarigione e formazione di cicatrici. L'essudato non è assegnato, la superficie della ferita è asciutta. L'infiammazione in questa fase può verificarsi solo a causa di danni o infezione secondaria..

Con ferite estese, la guarigione può avvenire in modo non uniforme. Spesso la parte centrale della superficie della ferita viene pulita più velocemente e i bordi della ferita non hanno il tempo di guarire, il che inibisce la sua guarigione.

A volte l'infiammazione della superficie della ferita aumenta notevolmente o la sua guarigione è troppo lenta. Ci sono una serie di ragioni che possono influenzare il processo infiammatorio..

Infiammazione della ferita: cause che influenzano il ritardo nella guarigione e il processo infiammatorio riemergente

1. Infezione primaria o secondaria della superficie della ferita.

Primaria - infezione direttamente con una ferita;

Secondario: può verificarsi a seguito di un trattamento improprio della ferita prodotto in modo improprio, in violazione delle regole dell'asepsi. A seguito di infezione con ripetute lesioni meccaniche alla superficie della ferita o trattamento locale improprio.

2. Immunità indebolita ed esaurimento generale del corpo. Malattie infettive croniche (HIV, AIDS, tubercolosi ed epatite). La presenza di malattie croniche che possono compromettere la circolazione sanguigna: vene varicose, diabete mellito, patologie croniche dei reni, fegato, nonché violazioni e malfunzionamenti del sistema cardiovascolare.

3. Deterioramento o violazione della dieta e del riposo.

Spesso, un'esacerbazione dell'infiammazione nella ferita è associata a un trattamento improprio, o meglio, all'automedicazione.

Infiammazione della ferita: sintomi di infiammazione della ferita e dei tessuti vicini. Possibili complicazioni

Durante l'infezione primaria o secondaria, batteri anaerobici, funghi e microrganismi di varia origine possono entrare nella cavità della ferita, che sono la causa primaria dell'infiammazione risultante.

I principali sintomi dell'infiammazione della ferita e i loro segni:

Un aumento della temperatura nell'area della superficie della ferita;

Iperemia acuta (arrossamento) dei tessuti vicini e loro gonfiore;

L'essudato escreto diventa torbido e viscoso - purulento;

Dolore lancinante nella zona della ferita;

Malessere generale: febbre, vertigini, debolezza e in alcuni casi nausea.

La guarigione delle ferite è un processo complesso e non solo la velocità di guarigione, ma anche l'assenza di complicanze dipende dalla corretta nomina e accuratezza del trattamento. Un trattamento errato può contribuire alla sepsi, al tetano, alla cancrena gassosa e alla rabbia. La comparsa di processi infiammatori purulenti e infettivi nella ferita: ascessi, infiltrati, flemmone o erisipela.

Infiammazione delle ferite: trattamento e prevenzione di possibili complicanze

La guarigione delle ferite è un processo abbastanza lungo. Il tasso di guarigione dipende dalla natura del danno, dal grado di infezione, dalla profondità e dall'area della lesione, nonché dalle condizioni generali del corpo. Pertanto, prima di tutto, viene eseguito un trattamento locale volto a ridurre l'infiammazione.

Il risanamento giornaliero della ferita viene eseguito utilizzando soluzioni asettiche, farmaci topici antinfiammatori e antibatterici: soluzioni e unguenti, farmaci che consentono di pulire la ferita e proteggerla dall'infezione secondaria. Nelle prime fasi di guarigione e ulteriore trattamento della ferita, vengono utilizzate soluzioni asettiche: perossido di idrogeno al 3%; soluzioni pronte "Clorexidina", "Furacilin", "Fukartsin"; una soluzione debole di permanganato di potassio, ecc. Trattano i bordi e lavano la cavità della ferita, pulendo la sua superficie da contaminanti, secrezioni specifiche e corpi estranei feriti (schegge, frammenti, detriti, ecc.). Le medicazioni vengono applicate con soluzioni asettiche nei primi giorni. L'uso di unguenti in questa fase non è raccomandato. Le medicazioni per unguenti vengono applicate in seguito, a seconda delle condizioni della ferita.

Parallelamente al trattamento locale, viene eseguita una terapia farmacologica generale volta a sopprimere l'infezione: viene prescritto un ciclo di antibiotici, farmaci che aumentano l'immunità e aiutano a ridurre il processo infiammatorio. Nei casi più gravi, può essere prescritta una terapia per infusione (contagocce) per ridurre l'intossicazione. Insieme a questo, viene effettuata una terapia sintomatica volta a sopprimere i sintomi collaterali e trattare le malattie croniche..

Nella fase di granulazione, l'infiammazione viene trattata con unguenti, gel o polveri speciali che inibiscono la crescita di granulazioni e impediscono l'essiccazione della superficie della ferita, che può proteggere la ferita dalla reinfezione. In nessun caso in questa fase non può essere applicato all'unguento "Vishnevsky". Migliora il flusso sanguigno e la circolazione sanguigna nell'area della ferita, stimolando così la crescita intensiva delle granulazioni. Il serraggio dei bordi della ferita durante la guarigione potrebbe non essere in tempo per la crescita dei tessuti al centro dell'ampia superficie della ferita. L'epidermide non avrà il tempo di coprire i nuovi tessuti e rimarranno aperti, aumentando significativamente al di sopra del livello della pelle. Il nome popolare per questa spiacevole entità è "carne selvaggia".

Dopo la completa guarigione e durante le cicatrici, il sito della ferita deve essere adeguatamente trattato per diversi giorni (3-4 giorni) con una soluzione di verde brillante (verde brillante) o applicare medicazioni con una soluzione alcolica di calendula. Ciò contribuirà ad alleviare l'infiammazione che accompagna il processo cicatriziale e ad accelerarlo..

La rimozione dell'infiammazione della ferita e il suo trattamento sono direttamente correlati. Se l'infiammazione non viene ridotta, la guarigione della ferita verrà ritardata e se la ferita non viene trattata correttamente, l'infiammazione aumenterà..

La crema "ARGOSULFAN®" aiuta ad accelerare la guarigione di abrasioni e piccole ferite. La combinazione del componente antibatterico del solfatiazolo d'argento e degli ioni d'argento fornisce una vasta gamma di azione antibatterica della crema. Puoi applicare il farmaco non solo alle ferite situate in aree aperte del corpo, ma anche sotto le medicazioni. Lo strumento ha non solo la guarigione della ferita, ma anche un effetto antimicrobico e inoltre promuove la guarigione della ferita senza una cicatrice ruvida 1

È necessario leggere le istruzioni o consultare uno specialista.

Per alleviare l'infiammazione e curare le ferite, parallelamente al trattamento farmacologico, possono essere utilizzati strumenti e tecniche di medicina tradizionale. Prima del loro uso, si consiglia vivamente di consultare un medico professionista, poiché molti prodotti richiedono una stretta chiusura della superficie della ferita con erbe medicinali e l'applicazione di lozioni con tinture e decotti di erbe sulla sua superficie.

Affinché la ferita non si infiammi e guarisca rapidamente, la sua superficie deve "respirare". Una copertura densa della superficie della ferita contribuisce all'accumulo di essudato in essa e, di conseguenza, a un'ulteriore infiammazione. E questo è irto di gravi complicazioni.

1 - E.I. Tretyakova. Trattamento completo di ferite non curative di varie eziologie. Dermatologia clinica e Venereologia..- N. 3

© 2012-2018 “Opinione delle donne”. Quando si copiano materiali, è necessario un collegamento alla fonte!

Redattore capo del portale: Ekaterina Danilova

Infiammazione delle ferite

Ogni persona che ha ricevuto uno o l'altro danno alla pelle, al grasso sottocutaneo, ai tendini e ai muscoli deve essere consapevole della possibilità di infiammazione della ferita. Gli agenti patogeni possono entrare nella cavità della ferita in tutte le fasi della guarigione, ma si nota il maggior rischio di infezione al momento della lesione, nonché fino all'inizio della fase di granulazione e cicatrici.

Infiammazione delle ferite: sintomi

Fasi del processo della ferita

Per scoprire come rimuovere l'infiammazione da una ferita su una gamba, un braccio, un dito o un'altra parte del corpo, ti suggeriamo di familiarizzare con le fasi di base della guarigione della ferita. Sono queste fasi che devono essere prese in considerazione per la prima volta quando si sceglie il trattamento appropriato per l'infiammazione della ferita..

Il processo di rigenerazione dei tessuti nel sito della ferita comprende diverse fasi:

  • Stadio di essudazione (infiammazione). La prima fase del processo della ferita è caratterizzata da un alto livello di contaminazione, poiché oggetti estranei, particelle di terra e così via possono trovarsi nella cavità della ferita, causando infiammazione.
  • Lo stadio di formazione delle granulazioni. Il tessuto di granulazione è una superficie rosa brillante e umida che inizia facilmente a sanguinare al minimo danno. Se il tessuto di granulazione cambia colore da rosa brillante a pallido, potrebbe esserci un'infezione secondaria.
  • Fase di formazione della cicatrice. Questa fase dura circa un anno. In questa fase, l'infiammazione della ferita può verificarsi solo se la cicatrice è danneggiata e ri-infettata..

Segni di infiammazione della ferita

Va tenuto presente che la rigenerazione dei tessuti danneggiati è quasi sempre accompagnata da un processo infiammatorio. Mentre guarisci, i segni di infiammazione della ferita diminuiscono gradualmente. Ma in alcuni casi, un'infezione - primaria o secondaria - può penetrare nella cavità della ferita. In questo caso, il processo di guarigione può essere ritardato, causando molti problemi alla vittima. La causa dell'insorgenza dell'infiammazione della ferita potrebbe essere la penetrazione nella sua cavità di microrganismi gram-positivi o gram-negativi, batteri anaerobici, funghi.

I segni di infiammazione della ferita aperta e l'area circostante includono quanto segue:

  • aumento della temperatura locale;
  • forse un aumento generale della temperatura corporea;
  • iperemia della pelle intorno alla ferita;
  • rigonfiamento;
  • dolore pulsante;
  • la comparsa di secrezioni purulente e sanguinanti;
  • se la profondità e le dimensioni della ferita sono estese o se si verifica un grave processo infiammatorio, può verificarsi debolezza generale, accompagnata da mal di testa, vertigini, nausea.

Esistono numerosi fattori che possono rallentare il processo di riparazione dei tessuti danneggiati dopo l'infiammazione della ferita. Questi includono i seguenti:

  • fallimenti nel funzionamento del sistema immunitario, esaurimento generale del corpo, violazione della dieta e riposo;
  • la presenza di alcune malattie: diabete mellito, vene varicose, deviazioni nel funzionamento dei reni, fegato e sistema cardiovascolare.

In alcuni casi, l'infiammazione nella ferita non scompare perché il paziente si sta auto-curando. La rigenerazione dei tessuti danneggiati è un processo complesso e la velocità di recupero dipende da come vengono usati gli unguenti correttamente selezionati per alleviare l'infiammazione della ferita..

Infiammazione delle ferite: trattamento

Nella prima fase della riparazione della ferita, hanno abilità osmotiche: la loro superficie è in grado di assorbire i prodotti di decomposizione del proprio tessuto morto, nonché le infezioni patogene. Pertanto, il trattamento delle ferite nella fase dell'infiammazione dovrebbe includere l'uso di farmaci con elevate caratteristiche osmotiche e antibatteriche - ad esempio, unguenti dall'infiammazione delle ferite su base di ossido di polietilene. Anche in questo momento, il medico può drenare la ferita per rimuovere l'essudato da essa. La medicazione deve essere cambiata in modo tempestivo, altrimenti potrebbe essere necessario più tempo per alleviare l'infiammazione intorno e all'interno della ferita..

Nel secondo periodo, è importante scegliere tali preparati locali che non impediranno la crescita di granulazioni, la loro essiccazione e forniranno anche una protezione sufficiente per la cavità della ferita dall'infezione secondaria. I gel idrofili sono adatti a questi scopi..

Come rimuovere l'infiammazione da una ferita usando la medicina tradizionale?

I rimedi popolari non hanno un effetto così pronunciato come i preparati di medicina tradizionale. Tuttavia, possono agire come trattamenti aggiuntivi per l'infiammazione della ferita. Allo stesso tempo, non dimenticare che il problema dell'utilizzo di ricette di medicina tradizionale dovrebbe essere risolto durante una consultazione con un medico: non puoi prendere una decisione del genere da solo!

  • Foglie di piantaggine. Le foglie fresche devono essere lavate e tagliate, quindi avvolte in una benda o garza pulite e applicate sul sito della ferita. La medicazione deve essere cambiata almeno ogni due ore..
  • Foglie di fragola Durante la suppurazione della ferita, si consiglia di utilizzare le foglie di fragola, dopo averle cotte a vapore e avvolte in una garza. Cambia la benda almeno una volta ogni tre ore.
  • Foglie di bardana con latte. Le foglie di bardana bollite nel latte aiutano ad alleviare l'infiammazione della ferita. Foglie applicate sul sito della ferita per due ore.
  • Foglie di aloe Tagliare la foglia di aloe, sciacquarla, tagliarla e applicare il taglio sulla ferita.
  • Ortica. Per preparare la tintura di ortica, devi riempire quasi completamente il contenitore con foglie di ortica pulite, versare alcol e insistere sul sole per due settimane. Quando la tintura è pronta, comprimila con essa, dopo aver pulito la ferita dal pus.
  • Foglie di eucalipto. L'infiammazione del pozzo rimuove il decotto di eucalipto. Per prepararlo, devi macinare le foglie preparate (60 g), versare due bicchieri di acqua bollente e cuocere per circa mezz'ora. Dopo il raffreddamento, filtrare e fare lozioni due volte al giorno.

Crema "La Cree" nel trattamento dell'infiammazione delle ferite

I prodotti La Cree non possono sostituire un trattamento completo della ferita, ma possono aiutare nella fase di formazione della cicatrice. Di solito le cicatrici sono accompagnate da un forte prurito, che può essere rimosso con l'aiuto della crema riparativa La Cree. Fornisce la nutrizione e l'idratazione necessarie per la pelle danneggiata..

Cos'è una ferita infetta e come trattarla?

Ogni persona, almeno una volta nella vita, ha dovuto sentire su se stessa cos'è una ferita infetta e quanto è lungo e scrupoloso il processo del suo trattamento. Secondo la classificazione delle lesioni, questo tipo di ferita è il più pericoloso, che, se trattato in modo improprio e tardivo, può causare gravi danni alla salute, tra cui l'amputazione degli arti o la morte..

Questa forma di infezione nelle ferite è causata dallo squilibrio tra i microbi che sono caduti nella ferita e dalle proprietà protettive del corpo. Soprattutto spesso, si sviluppa un'infezione nelle persone che soffrono di diabete mellito e disturbi circolatori a causa dell'immunità indebolita, che non può resistere completamente al processo doloroso. Anche le abrasioni e le ginocchia nei bambini sono motivo di preoccupazione..

Segni di ferite purulente

Ci sono momenti in cui non è possibile fornire pronto soccorso o trattare il sito di danno, e quindi inizia la suppurazione nella ferita. I batteri piogeni infettano la ferita e, di conseguenza, esiste un'infezione generale del sangue, che può avere conseguenze disastrose per la vittima.

Un segno pronunciato di uno stato infetto della ferita, cioè la presenza di un'infezione in essa, è l'accumulo di pus che separa. Ci sono alcune caratteristiche delle ferite purulente che aiutano a riconoscerle tra altri tipi di lesioni..

I principali segni di infezione nella ferita sono:

  1. Dolore nell'area della ferita, che ha un carattere pulsante e dolorante.
  2. Si nota un gonfiore attorno alla ferita..
  3. Rossore attorno alla ferita ad una distanza di 1-2 cm.
  4. Un aumento della temperatura corporea sopra i 37 ° C suggerisce che l'infezione ha iniziato a diffondersi in tutto il corpo.

Questi sintomi possono essere integrati da disturbi generali in tutto il corpo: vertigini, nausea e debolezza..

Particolarmente pericoloso per l'uomo e favorevole all'infezione è il periodo delle prime 6-8 ore, quando le proprietà patogene della contaminazione microbica sono più pronunciate. La presenza di tessuto morto è favorevole allo sviluppo dell'infezione..

In grave infezione purulenta, il corpo risponde con una reazione generale in base alla natura e all'entità del processo locale. Non appena i sintomi compaiono sotto forma di edema e flemmone, questa reazione si intensifica. Il suo rappresentante più brillante è la febbre, che si manifesta in un peggioramento del benessere del paziente, dolore aggravato nella ferita, alterazioni del sangue (aumento dei globuli bianchi, comparsa di proteine ​​e cilindri ialini).

Complicanze dell'infezione purulenta

Una grave complicazione dell'infezione con un'infezione purulenta è la sepsi - un'infezione generale del corpo con microbi che entrano nel flusso sanguigno.

Questa malattia si verifica sullo sfondo di una violazione delle reazioni immunologiche protettive o nel corso di un lungo corso di un processo di ferita purulenta. Con la sepsi si osserva un diverso periodo di incubazione, che può durare da due giorni a diversi mesi.

Questa condizione è divisa in sepsi acuta, subacuta e cronica. Nei casi più gravi, la sepsi acuta può causare la morte del paziente nel periodo da 2 giorni a 2 settimane, subacuta - da 16 giorni a 2 mesi, cronica - da 2 a 4 mesi.

La sepsi acuta è caratterizzata da febbre alta, accompagnata da febbre. Le condizioni del paziente sono classificate come gravi. La pelle assume una tonalità terrosa. Nei pazienti, il polso è scarsamente palpato, inizia la tachicardia, diminuisce la pressione sanguigna, aumenta l'anemia e compaiono segni di leucocitosi. La condizione della ferita è secca, con granulazioni pallide, sanguina facilmente e appare un rivestimento bianco. Al minimo sospetto di sepsi, i medici conducono un intervento chirurgico immediato. Questo è il modo più efficace per salvare la vita di un paziente..

Trattamento per ferite infette

Se la secrezione purulenta inizia a comparire nella ferita, ciò indica che è penetrata un'infezione. Per una rapida guarigione della ferita, l'infezione deve essere soppressa fornendo alla vittima l'assistenza necessaria. Per cominciare, dovrebbe essere fornito un deflusso di pus. Se si è accumulato sotto la crosta formata sulla ferita, viene imbevuto di perossido di idrogeno e rimosso usando una benda applicata per mezz'ora imbevuta di perossido o un altro antisettico. Se il pus viene secreto sotto la pelle, viene espulso dal foro, che viene realizzato lungo il bordo in cui viene aspirato il lembo di pelle..

Le procedure obbligatorie sono il trattamento quotidiano delle ferite con acqua ossigenata. Se necessario, il pus dovrebbe essere spremuto. L'unguento Levomekol è un buon strumento che promuove la guarigione di una ferita già pulita. Si consiglia di applicare una benda con questo unguento su una ferita ogni giorno..

Nella suppurazione acuta (flemmone, ascesso), ricorrono all'intervento chirurgico. La ferita viene aperta con un bisturi, i tessuti non vitali vengono asportati e la ferita viene prelevata per studi di laboratorio sulla microflora e sulla sua sensibilità agli antibiotici. La ferita viene lavata e asciugata per diverse volte, quindi i tamponi imbevuti di soluzione fisiologica vengono applicati sul luogo di suppurazione della ferita. Per alcuni pazienti con forte dolore, la soluzione salina viene sostituita con una soluzione di novocaina. Vengono applicate suture che, con un buon risultato di guarigione, vengono rimosse il nono giorno..

I medici usano con successo salviette con tripsina immobilizzata per curare le ferite purulente, grazie alle quali le manifestazioni locali di infiammazione scompaiono dopo diverse volte dell'applicazione della soluzione. Nel primo giorno il dolore scompare e il contenuto della ferita viene esfoliato, l'emocromo migliora. I termini di pulizia della ferita e il loro ulteriore trattamento dopo l'uso di questo medicinale sono ridotti della metà. Alta efficienza, efficienza e facilità d'uso sono i principali indicatori dei preparati immobilizzati di tripsina.

Con alcune indicazioni, ai pazienti vengono prescritti analgesici, antistaminici e agenti disintossicanti. Durante la terapia, si consiglia di utilizzare stimolanti immunitari. Se esiste una minaccia di infezione, secondo i test batteriologici, i medici prescrivono antibiotici. Il controllo nel corso del processo di guarigione, il trattamento e l'adattamento nel periodo postoperatorio vengono effettuati dai medici durante le procedure di medicazione.

Molta attenzione è prestata all'espressività dei processi infiammatori ai lati della ferita, agli studi sul materiale della ferita e al sangue del paziente, nonché agli studi sullo spettro microbico. I medici prestano particolare attenzione ai pazienti con diabete mellito e alle persone che hanno problemi al sistema circolatorio. Il loro trattamento si basa su uno schema diverso e presenta una serie di caratteristiche dovute alla complessità della guarigione della ferita..

Primo soccorso

Sul campo, il trattamento delle ferite infette consiste in diverse fasi. Se le vittime fanno un'escursione, in vacanza nella foresta o in montagna, dove non ci sono strutture mediche, l'intero processo di trattamento ricade sul team. Per questo, vale la pena ricordare diverse raccomandazioni volte a fornire il primo soccorso quando si ottiene una ferita grave:

  • è necessario fermare il sangue (applicare una benda o un laccio emostatico);
  • trattare la pelle attorno alla ferita con un tampone pulito con un antisettico (alcool, iodio, perossido di idrogeno);
  • trattare la ferita con clorexidina, una soluzione di permanganato di potassio o perossido di idrogeno;
  • applicare una medicazione sterile.

Se la ferita è grave, si infiammerà in pochi giorni. Per il suo trattamento, è necessario consultare urgentemente un medico in un villaggio vicino.

Lasciando a lungo il posto della civiltà, devi avere con te una scorta di forniture mediche per il primo soccorso: agenti antisettici, unguento di Vishnevsky, streptocidi, sintometacina. E, naturalmente, devi sempre ricordare che il trattamento attivo e tempestivo con una terapia complessa e differenziata, l'inclusione di moderni metodi di misure di riabilitazione aiuteranno ad accelerare il processo di guarigione delle ferite complicate dall'infezione. La negligenza della salute può portare a un disastro irreparabile.

La copia dei materiali dal sito è possibile senza previa approvazione in caso di installazione di un collegamento indicizzato attivo al nostro sito.

Rossore attorno alla ferita

Il processo di guarigione della ferita è sempre accompagnato da una reazione infiammatoria naturale, che si osserva normalmente per diversi giorni, gradualmente diminuendo. Altrimenti, quando invece di guarigione e attenuazione di tutti i sintomi, appare arrossamento intorno alla ferita, accompagnato da un aumento del dolore, aumento del gonfiore, spotting e febbre, si sviluppa la suppurazione della ferita..

Nelle prime fasi della guarigione, la ferita è considerata la più contaminata: contiene coaguli di sangue, tessuti danneggiati, agenti patogeni e materiale estraneo caduto nella ferita quando danneggiato. Pertanto, per accelerare la guarigione della ferita, la prima cosa è pulirla: il trattamento chirurgico della ferita.

Quando appare arrossamento intorno alla ferita, deve essere esclusa la possibilità di una reazione di ustione al permanganato di potassio. Tuttavia, va ricordato che l'infezione e la suppurazione della ferita sono una delle cause più comuni che peggiorano le condizioni della ferita e ne rallentano la guarigione. Se una ferita prude oltre al rossore, non farti prendere dal panico.

In caso di lesioni accidentali, l'infezione viene introdotta nella ferita da un oggetto ferito o da pelle, indumenti, terra, ecc. (infezione primaria). Quando i microrganismi entrano nella ferita durante le medicazioni, ad esempio quando si usano strumenti scarsamente sterilizzati, con l'automedicazione, parlano di infezione secondaria.

Agenti patogeni come streptococco, stafilococco, E. coli, che entrano nella ferita, causano lo sviluppo di infiammazione. Particolarmente pericoloso è entrare nella ferita dell'agente patogeno del tetano. Questo è il motivo per cui quando si è feriti, è necessario rimuovere tutti i corpi estranei che si trovano nella ferita e sciacquarlo con una soluzione di antisettico (perossido di idrogeno, permanganato di potassio) o anche solo acqua pulita. I bordi della ferita devono essere trattati con una soluzione alcolica o iodio..

È noto da tempo che la suppurazione delle ferite si sviluppa molto più spesso nelle persone che soffrono di malattie croniche degli organi interni (diabete mellito, malattie del cuore, fegato, reni, ecc.)

In caso di ipersensibilità al corpo, ad es. senza infezione nella ferita. Ad esempio, quando si rifiutano materiali estranei utilizzati nell'intervento chirurgico: possono essere suture e medicazioni, scarichi, protesi, ecc..

L'inizio dell'infiammazione deve essere considerato quando si attacca il gonfiore e il dolore con la pressione. La comparsa di un dolore lancinante o dolorante, un aumento dell'area arrossata fino a 1-2 cm attorno alla ferita, la comparsa di secrezioni sanguinolente o purulenta, nonché un aumento della temperatura superiore a 37,0 ° C indicano un'infezione della ferita. La temperatura di solito aumenta la sera, inoltre, aumenta la temperatura nell'area del danno: la ferita diventa calda al tatto.

In questo caso, dovresti consultare un medico per scoprire qual è la vera causa del rossore. Va ricordato che qualsiasi processo purulento può comportare lo sviluppo di gravi complicanze..

In caso di infiammazione e suppurazione della ferita dopo l'intervento chirurgico, che si verifica a seconda del tipo di intervento e dell'organo nell'1-15% dei casi, i sintomi possono comparire per 2-3 giorni. Di norma, in questo momento il paziente è ancora nell'istituzione medica e la comparsa di sintomi pericolosi è di solito facilmente riconosciuta dal personale medico. L'eccezione è rappresentata dai casi in cui esiste un processo purulento profondo, con gravi malattie concomitanti, ridotta immunità. In questo caso, lo sviluppo della suppurazione della suppurazione può avvenire in modo impercettibile e molto più tardi. Il trattamento delle ferite bagnate ha le sue caratteristiche.

Il trattamento delle ferite supposte postoperatorie comporta necessariamente l'apertura di una ferita: se si tratta di un periodo postoperatorio precoce, le suture vengono rimosse, se si tratta di una ferita che è già guarita, quindi viene eseguito un intervento chirurgico ripetuto per evacuare lo scarico purulento. Quindi la ferita viene trattata con soluzioni di farmaci antisettici fino a quando la ferita non è completamente guarita..

Ferita alla gamba strappata

Le ferite strappate si formano sotto l'influenza di oggetti contundenti solidi che agiscono ad angolo acuto rispetto alla superficie del corpo. Una caratteristica di una lacerazione è un distacco significativo, nonché lo scalping della pelle su un'area molto ampia. Inoltre, l'area della pelle esfoliata può perdere nutrimento e necrotica. Inoltre, i bordi irregolari delle lacerazioni rallentano il processo di guarigione..

Una ferita bagnata in un bambino

Possono esserci diverse ragioni per la comparsa di ferite piangenti sulla pelle di un bambino, ma l'eruzione da pannolino e le reazioni allergiche, ad esempio la diatesi, sono più comuni tra loro.

Tagli di lingua

La lingua è considerata l'organo muscolare più potente del corpo umano, vorrei anche notare che questo è l'unico muscolo che ha un attacco unilaterale al tessuto osseo nel corpo umano.

La lingua è un indicatore diretto di uno stato di salute e tutti i cambiamenti che non sono caratteristici di una norma fisiologica sono considerati indicatori diretti di un malfunzionamento nel corpo.

Questo articolo discuterà le principali cause che causano tagli nella lingua e possibili modi per curare queste malattie.

Ferita bagnata

Tutti dovrebbero conoscere i dettagli del trattamento delle ferite bagnate. Non solo il comportamento anormale in questa ferita non favorisce la guarigione, ma anche un'infezione secondaria. E qui non è uno scherzo.

Rossore attorno alla ferita

Biblioteca »Medicina» Danni non pericolosi e malattie della pelle: graffi, tagli, calli, ferite.

Danno non pericoloso e malattie della pelle: graffi, tagli, calli, ferite.

Danni alla pelle: graffi, tagli, abrasioni, calli, abrasioni, ferite.

Scratch: danni superficiali lineari alla pelle (ad esempio, spine della pianta).

Taglio: danno profondo lineare alla pelle (ad esempio, con un coltello, un filo).

Abrasione - quando la pelle viene "schiacciata" - ad esempio, quando si scivola su pietre / talus / ghiaccio.

In tutti questi casi, viene utilizzata la procedura standard per l'elaborazione del danno:

  • Risciacquare con acqua ossigenata, un pezzo di bendaggio può pulire le particelle di terra aderite / secche.
  • Asciugare con un pezzo di bendaggio pulito.
  • Maniglia verde.
  • Attacca Santavik o applica un tovagliolo di 6-8 strati di bendaggio e attaccalo con un cerotto, oppure applica un bendaggio completo (vedi sotto) a seconda dell'area di danno.

Ferita (tagliata, tagliata, tagliata, ecc.) - danni profondi alla pelle più strati sottocutanei: muscoli, tendini, ossa, ecc..

Le ferite in montagna sono spesso piccole e leggere: un colpo con un attrezzo per il ghiaccio o un gatto, ferite sulle dita o sui palmi delle pietre, ferite sulla parte inferiore delle gambe da cadute, ecc..

Le ferite gravi ed estese che sono complicate dal sanguinamento sono le conseguenze delle lesioni da caduta o caduta di pietre. Sono rari e sono un'indicazione per la discesa immediata. Cioè, non è necessario essere in grado di trattare tali ferite. È necessario fermare l'emorragia (vedere la sezione corrispondente), bendare la ferita e abbassare il partecipante verso il basso.

La guarigione delle ferite nelle montagne "basse" e nelle montagne "alte" (sopra i 3000 m) è significativamente diversa. E la ragione di ciò non sono solo gli sbalzi di temperatura, i vari carichi, ma anche la bassa pressione atmosferica. Tutti probabilmente hanno notato che la ferita "caucasica" guarisce solo dopo il ritorno a casa. Anche se era un piccolo taglio. In apparenza, la ferita "si presenta" per così dire - i bordi divergono e il tessuto sanguinante rosa è costantemente visibile sul fondo della ferita.

Inoltre, uno dei motivi di ciò è il riarmo dei bordi della ferita: con il minimo movimento, la pelle viene piegata, come se si "spezzasse", e i bordi duri e ruvidi della ferita divergano, impedendo alla ferita di crescere e guarire.

Se la campagna finisce, puoi sopportare e curare la ferita in città. Se il viaggio è pianificato a lungo, allora la ferita deve essere aiutata a guarire. Per fare questo, con le forbici per manicure o le forbici, devi tagliare con cura la pelle ruvida ai bordi della ferita. Quindi, prendi un frullato ruvido (ad esempio, arenaria) nel flusso e pulisci delicatamente la pelle ruvida intorno alla ferita fino a quando diventa tenera, rosa. Puoi farlo con una lima per unghie, se presente. La procedura non è piacevole, ma se ti vesti una tale ferita ogni giorno e la tieni pulita, dopo 3-4 giorni sarà ritardata.

La guarigione delle ferite è una medicazione quotidiana + trattamento antisettico. Se la ferita è piccola - abbastanza roba verde. Se grande o profondo, è necessario applicare gel o unguenti antibatterici sotto la medicazione. Ad esempio, levomekol.

Se la ferita è grande, infetta, sanguina periodicamente - manda giù il partecipante. Non rischiare la sua salute.

Ferita purulenta (infetta).

Appare se è brutto guardare una ferita normale, vestirla raramente o se è costantemente bagnata e sporca. Molto spesso, le ferite ai piedi vengono curate, se le scarpe sono costantemente bagnate e le calze sono costantemente sporche. Sebbene, in linea di principio, qualsiasi ferita, specialmente profonda o grande, possa suppurare..

Segni di un'infezione nella ferita:

  • Dolore (in particolare "palpitante", "dolorante");
  • Gonfiore (la pelle attorno alla ferita si gonfia);
  • Arrossamento intorno (se la ferita guarisce bene - la zona rossa intorno è molto stretta - 2-3 mm. Se c'è un'infezione - il rossore si diffonde 1-2 cm intorno).
  • L'aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,0 ° C. Questo sintomo in sé è una ragione per cui il partecipante diminuisce, perché ci parla di un'infezione grave e diffusa.

Trattamento di una ferita purulenta. Medicazione.

C'è un'infezione nella ferita purulenta, e questo può essere visto nel pus separato. Per una rapida guarigione della ferita, è necessario sopprimere questa infezione:

1. Per garantire il deflusso di pus. Se si accumula sotto la crosta - immergerlo con acqua ossigenata e rimuoverlo (immergerlo - applicare una benda con acqua ossigenata per mezz'ora). Se il pus viene raccolto sotto un lembo cutaneo, praticare un foro lungo il bordo in cui il lembo viene aspirato e spremere il pus.

2. Perossido ogni giorno. Prendi un pezzo di bendaggio, saturi di perossido e pulisci bene la ferita, strizza il pus se necessario, versa il perossido nella profondità della ferita con una siringa pulita.

3. Applicare una medicazione con levomekol ogni giorno.

Se la ferita non interferisce particolarmente con il partecipante e non interferisce con la sicurezza, il partecipante riceve un trattamento e va avanti. Se il medico capisce che la ferita è infetta e non può farcela (specialmente se la temperatura corporea aumenta (!)), Il partecipante inizia a prendere la doxiciclina (la prima dose è di 2 capsule, quindi 1 caps. Ogni 12 ore) e scende.

calli.

Probabilmente il problema medico più comune durante un'escursione. Un callo può rovinare l'impressione dell'intero percorso. Tutti l'hanno provato almeno una volta nella vita..

Il mais non appare istantaneamente, ma passa attraverso diverse fasi di sviluppo.

All'inizio, una persona sente semplicemente dolore e ha la sensazione incomparabile che "un cereale apparirà presto". È chiaro che il gruppo sta camminando e camminando per molte altre ore, e in qualche modo il grano deve essere prevenuto. Pertanto, è necessario immediatamente a) cambiare i calzini con altri più "soffici" (ad esempio quelli di spugna) eb) incollare il punto sfregato con un cerotto. Mentre cammini, posiziona il piede in modo che il luogo doloroso, se possibile, non venga caricato. Per 3-4 giorni di cure accurate, la pelle in questo posto diventerà più ruvida e il grano non verrà sfregato.

Se appare ancora un blister di liquido:

L'importante è non perforare il blister il più a lungo possibile. All'interno, è sterile e la pelle giovane in tali condizioni si svilupperà più velocemente. Se è necessario andare oltre, ma è impossibile indossare le scarpe e andare a causa del dolore, la bolla viene perforata alla base con un ago pulito (ci sono pile di alcol nell'armadietto dei medicinali per la disinfezione), il liquido viene spremuto, il mais viene trattato con verdure e un tampone di bendaggio viene applicato sulla bolla gonfiata (minimo 3x3 cm, meglio di 5x5 cm e più) ed è riparato con pezzi di un cerotto.

Si consiglia di controllare e cambiare questa medicazione ogni giorno. Il calore secco e l'aria accelerano anche la guarigione (scalda i talloni al sole in ogni occasione). Guarisce il mais.

Se il blister si rompe di liquido e al suo posto è visibile una ferita:

Spalmiamo un po 'di Levomekol o Pantestin sulla ferita e applichiamo un tovagliolo di 6-8 strati di bendaggio, che fissiamo con un cerotto. Benda la ferita ogni notte. Con un buon risultato, sarà coperto con pelle giovane in 3-4 giorni. Se è male, supplica.

Se la ferita è suppurativa e ciò accade con scarsa cura dei piedi, medicazioni rare, ecc., Deve essere trattata secondo i principi del trattamento delle ferite purulente (vedi sopra).

Come applicare una patch?

Tutti hanno notato che a volte il cerotto si attacca “strettamente” e viene lavato via solo al ritorno a casa, e talvolta si stacca dopo 5 minuti. Perché?

L'adesivo utilizzato per coprire il cerotto è progettato per aderire a una superficie asciutta (!) Non grassa (!!). Ora ricordi com'era l'ultimo tacco su cui hai incollato il cerotto? Sì, stava sudando e la pelle era satura di secrezioni delle ghiandole sebacee (questo è in modo che il tallone sia meno bagnato). Naturalmente, la patch su tale pelle non regge. Poiché non si attaccherà alla pelle polverosa o sporca.

La procedura per incollare la patch:

  • Se necessario, cura la ferita, ferma il sangue.
  • Usando un batuffolo di alcool, con attenzione, con sforzo (!) Pulisci l'area della pelle attorno alla ferita in cui si troverà la patch. Il criterio per una corretta esecuzione è quando il vello "pulisce" lo strato imbevuto superiore dell'epidermide, smette di scivolare sulla pelle e inizia a sfregare, come se la pelle fosse diventata ruvida. Il colore del pile diventa marrone, anche se la pelle era pulita.
  • Un pezzo di benda asciutta asciuga la stessa area di pelle asciutta.
  • La pelle viene lasciata asciugare all'aria (al sole) per altri 3-5 minuti.
  • Applicare un tovagliolo di garza sulla ferita (se necessario), incollare il cerotto.

Come puoi vedere, incollare la patch in qualità richiede circa 10 minuti. Se tutto deve essere fatto molto rapidamente (pioggia, razza, un orso sta inseguendo il gruppo), quindi la pelle in cui verrà incollata la patch viene pulita con un panno asciutto (maglietta, calza pulita, pezzo di benda) e quindi basta incollare la patch.

Contenuto dell'articolo: classList.toggle () »> espandi

Molto spesso, i chirurghi si rivolgono a persone con danni alla pelle delle gambe. Se batteri e altri microrganismi entrano nella ferita, si verificano infezioni e suppurazione. Questa condizione deve essere trattata per evitare lo sviluppo di conseguenze indesiderabili..

Il trattamento deve essere completo, che comprende trattamento, medicazioni regolari, terapia antibiotica e terapia sintomatica. In questo articolo, imparerai cosa fare se una ferita su una gamba sta ferendo, come può essere curata e come gestirla correttamente per evitare la reinfezione.

Cause comuni di ferite purulente alle gambe

Qualsiasi danno alla pelle è accompagnato dall'attaccamento di un'infezione, poiché al momento della violazione dell'integrità della pelle, entrano sporco e microbi. Tuttavia, va notato che non tutte le ferite sono guarite. Qual è la ragione di ciò?

Va notato diversi motivi che provocano lo sviluppo di una ferita purulenta:

Lavorazione e preparazione

La ferita purulenta viene trattata con ogni medicazione durante il periodo di infiammazione acuta, quando si nota un'intensa scarica di pus. Se la ferita è estesa e profonda, il suo trattamento viene effettuato nel reparto chirurgico. Con lievi danni, la manipolazione e la medicazione possono essere eseguite a casa..

L'algoritmo per l'elaborazione e la medicazione delle ferite purulente:

  • Questa manipolazione viene eseguita in condizioni di completa sterilità. Per questo, c'è uno spogliatoio in ospedale. Nei casi più gravi, il trattamento della ferita viene eseguito in sala operatoria in anestesia generale;
  • Le mani del personale medico devono essere lavate accuratamente. Quindi indossare guanti sterili;
  • Il paziente viene posizionato sul divano, una tela cerata deve essere posizionata sotto l'area danneggiata dell'arto;
  • In presenza di danni estesi, viene eseguita l'anestesia locale, cioè i bordi della ferita sono scheggiati con un analgesico;
  • Per cominciare, la ferita deve essere liberata dalla vecchia medicazione senza causare dolore al paziente. Questa medicazione deve essere accuratamente tagliata con le forbici e posizionata in un contenitore con una soluzione disinfettante. Se la benda è attaccata alla cavità della ferita, deve essere impregnata di una soluzione (furatsilin e altri) e accuratamente separata dai tessuti molli;
  • Se è installato il drenaggio, viene rimosso anche;
  • Dopo aver rimosso la vecchia medicazione, i guanti vengono cambiati;

Ora sai come e con cosa trattare una ferita purulenta sulla gamba, quindi troverai consigli per il trattamento di tali lesioni e scopri le misure preventive.

Preparativi per il trattamento di ferite infette

Il trattamento delle ferite purulente sulle gambe è complesso. Ha lo scopo di pulire la ferita, distruggendo i microrganismi che popolano la superficie danneggiata, rafforzando le difese e la guarigione.

Gli antisettici sono usati per purificare. Sono utilizzati per ogni trattamento e medicazione. Impediscono la contaminazione e la riproduzione di batteri anaerobici. Con il loro aiuto, viene effettuato il lavaggio, l'irrigazione della superficie danneggiata e la lavorazione dei tessuti circostanti..

Farmaci antisettici che vengono utilizzati nella fase di infiammazione di una ferita purulenta: perossido di idrogeno, clorexidina, yodpiron, (Zelenka), iodio, miramistina.

La terapia antibatterica è di due tipi:

  • Locale: unguenti, soluzioni con antibiotici;
  • Sistemico, cioè l'uso di farmaci antibatterici sotto forma di compresse e iniezioni.

La terapia antibiotica locale viene eseguita al fine di localizzare e curare il processo infettivo..

I seguenti agenti antibatterici sono ampiamente utilizzati nella chirurgia moderna:

La terapia antibiotica sistemica non è prescritta a tutti, poiché i microrganismi si adattano rapidamente ai farmaci.

La terapia sistemica è indicata nei seguenti casi:

  • La diffusione dell'infezione in tutto il corpo è la sepsi;
  • Ipertermia generale (febbre), che dura più di 3 giorni;
  • Aumento della secrezione di pus;
  • Il rossore diventa più intenso e il dolore grave si unisce al sito del danno. Ciò indica la diffusione dell'infiammazione nei tessuti vicini..

Puoi curare una ferita purulenta sulla gamba con i seguenti gruppi di antibiotici:

Gli antibiotici per le ferite purulente sulla gamba devono essere assunti solo come indicato da un medico, poiché l'assunzione incontrollata di essi promuove la formazione di forme resistenti di batteri.

I FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) aiuteranno anche ad alleviare l'infiammazione. Possono essere sotto forma di compresse o soluzioni iniettabili..

Rappresentanti brillanti di farmaci anti-infiammatori sono Ortofen, Diclofenac, Nurofen, Ibuprofen.

I farmaci con enzimi di tripsina ed chimotripsina possono accelerare la guarigione.

Rimedi popolari

Molti germi sono diventati meno sensibili ai farmaci. Ecco perché vengono utilizzate ricette popolari. Tinture, infusi, decotti e succhi di piante aiuteranno a curare una ferita purulenta o ad alleviare le condizioni del paziente.

I rimedi popolari sono usati, di regola, nel trattamento di piccole ferite. In ogni caso, prima di utilizzare questa o quella prescrizione, è necessario consultare uno specialista per evitare lo sviluppo di varie complicanze, comprese le reazioni allergiche.

Per lavare il danno suppurativo, è necessario preparare un decotto di una pianta medicinale come la camomilla. Ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e cicatrizzanti. Per preparare il brodo sono necessari 2 cucchiai di camomilla secca o 2 sacchetti filtro (venduti in farmacia) e 200 millilitri di acqua bollente. Insistere sul brodo e filtrarlo. La cavità della ferita viene sciacquata abbondantemente con questa soluzione, per questo deve essere raccolta in una siringa medica monouso.

La polpa e il succo di aloe contribuiscono alla rimozione del contenuto purulento dalla ferita. Per preparare una medicina da questa pianta, è necessario strappare una foglia su cui non ci sono danni e macchie. Risciacqua bene.

Ci sono 3 modi per usare l'aloe:

  • Il modo più semplice è usare l'intero volantino. Deve essere tagliato longitudinalmente, applicato sulla ferita e bendato;
  • Polpa di aloe, per la sua fabbricazione è necessario sbucciare il foglio e tritarne la polpa. La sospensione viene applicata al punto problematico e fissata con una benda;
  • Il succo di questa pianta viene utilizzato per immergere un tovagliolo di garza, che si sovrappone su una superficie festosa..

Cipolla e aglio hanno una proprietà antisettica. Sono anche usati per scopi medicinali..

La pappa di cipolle viene preparata in due modi:

La bardana e il succo di piantaggine sono usati per trattare la cavità, aiutano a pulire la ferita.

Se la ferita si trova sulle dita e sul piede, sono efficaci i pediluvi con camomilla, sale (rapporto sale-acqua - 1:10) e soda (rapporto soda-acqua - 2:10). Tirano fuori il pus, pulendo così la ferita.

Complicanze di ferite purulente

Con un trattamento prematuro e improprio, il processo infiammatorio può essere complicato. In questo caso, le condizioni del paziente peggiorano.

Esistono diverse gravi complicazioni delle ferite purulente:

  • La linfoadenite è un'infiammazione dei linfonodi situata vicino al sito del danno. In questo caso, aumentano di dimensioni e fanno male;
  • Linfangite: la transizione del processo infiammatorio nei vasi linfatici. Le strisce rosse sono visualizzate sulla pelle, che si trovano lungo questi vasi. Dolore e febbre sono noti;
  • Le ferite purulente alle gambe sono spesso complicate dalla tromboflebite. Questa è un'infiammazione dei vasi sanguigni e la formazione di coaguli di sangue nel loro lume. Dossi dolorosi si formano sulla gamba e il rossore viene determinato lungo il vaso sanguigno;
  • La sepsi è un avvelenamento del sangue comune. In questo caso, l'infezione dal sito della ferita entra nel flusso sanguigno e si diffonde in tutto il corpo. Si osservano sintomi di intossicazione e danni agli organi interni..

Quando vedere un dottore

Se il paziente ha una ferita estesa, consultare immediatamente un medico dopo la sua insorgenza. Poiché in questa situazione è necessario l'assistenza di emergenza da parte di specialisti che effettueranno il trattamento corretto della ferita, se necessario, arresteranno l'emorragia e prescriveranno un trattamento adeguato.

Nel caso in cui la ferita sia piccola e non profonda, puoi trattarla a casa.

Tuttavia, dovresti conoscere le situazioni in cui dovresti consultare un medico:

Prevenzione dell'infezione della ferita

Dal momento che qualsiasi ferita può attenuare, alcune regole dovrebbero essere seguite per evitarlo. Altrimenti, l'infezione non può essere evitata..

  • Aderire alle regole di base dell'igiene personale. Se non vengono osservati, può verificarsi qualsiasi malattia, che porta a un indebolimento del sistema immunitario;
  • Se la pelle delle gambe è ferita, prestare particolare attenzione alla loro pulizia per prevenire la penetrazione dei microbi nella ferita;
  • Se si verificano erbe, consultare un medico per un consiglio;
  • La nutrizione dovrebbe essere completa e varia. L'assunzione di determinate vitamine e sostanze nutritive aiuta a rafforzare il corpo;
  • Trattamento di focolai cronici di infezione (denti cariati, sinusite e così via);
  • Sonno notturno e riposo diurni adeguati.

Tagli e graffi fanno parte della vita di tutti i giorni. Nella maggior parte dei casi, tali ferite guariscono facilmente. Tuttavia, a volte i batteri entrano nella ferita e portano a un'infezione potenzialmente pericolosa. Il riconoscimento precoce dell'infezione favorisce un rapido ed efficace recupero. Molto spesso, per riprendersi, è sufficiente assumere antibiotici (a seconda della gravità dell'infezione). Esistono diversi segni di infezione: arrossamento, secrezione purulenta e dolore. Essere in grado di controllare una ferita per l'infezione è parte integrante della tua assistenza sanitaria..

Controlla dolore, arrossamento, gonfiore e temperatura intorno alla ferita

Lavati le mani. Assicurati di lavarti le mani prima di esaminare la ferita. Se pensi che la ferita sia infetta, le dita sporche peggioreranno la situazione. Lavarsi le mani con acqua e sapone antibatterico prima del contatto con la ferita..

  • Non dimenticare di lavarti le mani dopo il contatto con la ferita..

Ispezionare attentamente la ferita. Rimuovere prima di esaminare le ferite. Eseguire questa operazione con attenzione per non danneggiare l'area sensibile. Se la medicazione aderisce ancora alla ferita, inumidirla con acqua corrente o utilizzare un flacone spray.

  • Dopo aver rimosso la medicazione, scartarla e non riutilizzarla mai..

Prestare attenzione al rossore e. Esamina attentamente la ferita e presta attenzione al rossore: si è intensificato o diminuito. Se la ferita diventa rossa e il rossore si diffonde al tessuto circostante, questo è un segno di infezione.

  • Inoltre, la pelle intorno alla ferita può diventare calda al tatto. Se hai uno di questi sintomi, consulta il medico..

Presta attenzione all'aumento del dolore. La comparsa o l'intensificazione del dolore è un segno della diffusione dell'infezione. Il dolore da solo o insieme ad altri sintomi (ad es. Gonfiore, febbre, pus) è un segno di infezione. Consultare un medico se il dolore si intensifica. Il dolore può essere sentito in profondità nella ferita. Pertanto, gonfiore intorno alla ferita, febbre (calore) e sensibilità (dolore) sono i primi segni di una ferita infetta.

Non usare antibiotici (se non prescritto dal medico). Gli studi hanno dimostrato che gli unguenti antibiotici non aiutano a far fronte alle infezioni nella ferita. L'infezione si diffonde in tutto il corpo, quindi l'uso esterno di antibiotici non è un modo efficace per combattere l'infezione.

Dopo aver esaminato la ferita, applicare una nuova medicazione sterile. Se non vi è alcun segno di infezione, applicare una benda per proteggerla. Se sono presenti segni di infezione, applicare una medicazione sterile per proteggere la ferita da ulteriori contaminazioni e consultare un medico.

  • Quando si applica la medicazione, assicurarsi che le superfici adesive della medicazione (se presenti) non vengano a contatto con la ferita. La medicazione dovrebbe essere abbastanza grande da coprire completamente la ferita..

Se la ferita continua a peggiorare, consultare un medico. Una piccola scarica dalla ferita può essere normale - significano che il corpo sta combattendo l'infezione. Ma se il pus giallastro o verdastro viene rilasciato dalla ferita, consultare un medico. Ciò è particolarmente necessario se, insieme allo scarico, si osservano altri sintomi di infiammazione, come sopra descritto..

Controlla l'infezione linfatica

Ispeziona attentamente la pelle attorno alla ferita per individuare le linee rosse. Tali linee si diffondono sulla pelle dalla ferita. Le linee rosse indicano che l'infezione è entrata nei vasi del sistema linfatico (svolge un ruolo importante nel metabolismo e nella purificazione delle cellule e dei tessuti del corpo).

Trova i linfonodi più vicini alla ferita. Per le mani, i linfonodi più vicini sono nelle ascelle, per le gambe - nella regione inguinale. I linfonodi si trovano anche sulle superfici laterali del collo (sotto la mascella inferiore a sinistra e a destra).

Controlla i linfonodi. Con due o tre dita, premere delicatamente sull'area dei linfonodi ingrossati. Palpare i linfonodi per rilevare la patologia, è più conveniente con entrambe le mani allo stesso tempo. In una persona sana, i linfonodi sono simmetrici su entrambi i lati.

Senti se i linfonodi sono ingrossati o se c'è dolore. Se i linfonodi sono gonfi o dolorosi al tatto, ciò può indicare la presenza di infezione, anche se non ci sono strisce rosse. In uno stato normale, la dimensione del linfonodo è di 1,5 cm e non è nemmeno palpabile. I linfonodi possono aumentare due o anche tre volte; in questo caso, puoi trovarli facilmente.

Misura la tua temperatura e il benessere generale.

Misura la temperatura Oltre ai sintomi di infezione della ferita sopra descritti, la temperatura può aumentare. Se la temperatura è salita a 38 ° C, allora questo è un segno di una ferita infetta. Dovresti consultare immediatamente un medico se hai la febbre e alcuni sintomi di infezione della ferita..

Nota se la tua salute generale è peggiorata. Un segno di una ferita infetta può essere un malessere generale. Se ti fai male e dopo alcuni giorni ti senti male, allora questo è molto probabilmente collegato. Controlla la ferita per segni di infezione e, se non ti senti meglio, consultare un medico.

  • Se hai mal di testa, vertigini, mal di stomaco, vomito, questi sono segni di infezione. Un'eruzione cutanea recente è un altro motivo per consultare un medico..

Presta attenzione alla mancanza di liquidi nel corpo. La disidratazione può essere un segno di una ferita infetta. Alcuni dei sintomi della disidratazione includono minzione rara, secchezza delle fauci, occhi infossati e urine scure. Se si osservano tali sintomi, controllare immediatamente la ferita per segni di infezione e consultare un medico.

  • Durante la lotta contro l'infezione, devi bere abbastanza liquidi e prevenire la disidratazione.