Che aspetto ha un'allergia sulla pelle di un bambino: tipi e sintomi con una foto, trattamento e prevenzione delle reazioni allergiche

Trattamento

Nell'ultimo decennio, il numero di bambini che soffrono di allergie è aumentato in modo significativo. I bambini rispondono al cibo, all'ambiente e ad altri fattori. La patologia si manifesta più spesso sulla pelle. Parallelamente alla crescita del bambino, anche i sintomi cambiano. A poco a poco, le vie aeree sono esposte al colpo principale, che può influire negativamente sulla salute generale.

Quali tipi di allergie hanno i bambini e perché si verifica una patologia? Qual è il problema per il bambino e quali conseguenze può portare? Come trattare una reazione allergica a età diverse? Quale prevenzione sarà più efficace? Scopriamolo insieme.

È impossibile crescere un bambino e non affrontare alcun tipo di eruzione cutanea

Cause della malattia

La risposta immunitaria allo stimolo si verifica per molte ragioni. Non è possibile determinare al 100% i fattori che hanno causato l'allergia, ma esiste un elenco delle cause più possibili.

Le allergie nei bambini si manifestano più spesso nei seguenti casi:

  1. predisposizione genetica (una malattia nella madre aumenta significativamente le possibilità che si verifichi nel bambino);
  2. sistema immunitario debole;
  3. la presenza di parassiti;
  4. disbiosi, malattie del tratto gastrointestinale, fegato e reni;
  5. dieta squilibrata, mancanza di vitamine;
  6. patologie di natura psicosomatica, ecc..

Segni e sintomi caratteristici

Sintomi e segni possono essere sfocati e sfocati. Senza un esame completo, non è sempre possibile diagnosticare immediatamente una malattia.

La risposta appare non solo sulla pelle, sul sistema respiratorio, sul tratto gastrointestinale, sulle mucose. Insieme a eruzioni cutanee, possono verificarsi tosse, naso che cola, starnuti, nausea, vomito, gonfiore della lingua o altri sintomi.

Segni caratteristici sulla pelle:

  • bruciore, prurito, dolore;
  • arrossamento della pelle;
  • secchezza, desquamazione;
  • gonfiore dei tessuti;
  • eruzione cutanea (vescicole, vesciche, foche annodate, vescicole, ecc.).

Tutte le parti del corpo sono sensibili all'eruzione cutanea, in particolare viso, cuoio capelluto, collo, arti, glutei e stomaco. I sintomi visibili compaiono qualche tempo dopo l'esposizione allo stimolo..

Tipi di reazioni allergiche nei bambini per tipo di origine

L'allergia è la risposta del sistema immunitario a uno stimolo esterno o interno a cui il sistema immunitario è ipersensibile. La patologia ha molti tipi e forme..

Le allergie alimentari si verificano spesso sulle bacche rosse.

Classificazione per tipo di origine:

  1. Cibo. I bambini del primo anno di vita ne soffrono spesso. Spesso passa gradualmente da solo. Tuttavia, alcune persone sono allergiche a determinati alimenti per sempre. Gli allergeni possono essere: bacche rosse, frutta e verdura, agrumi, legumi, noci, latte, frutti di mare.
  2. Aeroallergy. Si verifica a causa dell'inalazione di un irritante che penetra nei polmoni e si deposita sulla mucosa del rinofaringe.
  3. Per gli animali domestici. L'opinione che la lana sia l'allergene principale è un errore. I bambini reagiscono negativamente alle proteine ​​animali contenute nella saliva e alle sostanze tossiche secrete dall'urina. Inoltre, i cani portano lo sporco dalla strada e con esso batteri e funghi.
  4. Per i farmaci. Appare in giovane età, meno spesso nell'adolescenza. Gli antibiotici (specialmente la penicillina), gli anestetici, alcune vitamine hanno un effetto negativo.
  5. Per polvere domestica. Gli acari della polvere sono microscopici, facilmente inalabili e spesso causano una reazione negativa dell'immunità.
  6. Per prodotti chimici. Ciò include prodotti per la pulizia, prodotti chimici aggressivi, deodoranti o fibre sintetiche artificiali (abbigliamento di bassa qualità, peluche).
  7. Su fattori naturali. Può essere morsi di un'ape, una vespa, una zanzara o un calabrone. Toccare alcune piante porta a ustioni. In alcuni casi, c'è un'allergia al freddo o al sole (consigliamo di leggere: allergia al sole nei bambini: trattamento dei sintomi).
  8. Pollinosi. Fenomeno stagionale quando un'alta concentrazione di polline proveniente da piante da fiore è concentrata nell'aria. Sono colpiti sia gli adulti che i bambini.
Rinocongiuntivite allergica stagionale

Tipi di allergie per natura delle eruzioni cutanee

Esternamente, l'allergia si manifesta in diversi modi, come puoi vedere guardando le foto dei pazienti con una descrizione. Lo stesso tipo di problema nei diversi bambini può differire, ad esempio l'allergia alimentare provoca sia l'orticaria che l'edema di Quincke (a seconda del livello di sensibilità del sistema immunitario).

I tipi più comuni di malattia per natura di un'eruzione cutanea sono:

  1. dermatite da contatto;
  2. dermatite atopica;
  3. eczema;
  4. orticaria (raccomandare la lettura: sintomi di orticaria nei bambini);
  5. neurodermite;
  6. Edema di Quincke;
  7. Sindrome di Lyell.

Dermatite da contratto

La dermatite da contatto è una malattia che colpisce gli strati superiori della pelle (epidermide). Appare a seguito dell'esposizione al sistema immunitario e al corpo come un allergene tutto irritante. I neonati sono affetti, i bambini di un anno e i bambini più grandi.

La dermatite da contratto colpisce più spesso le braccia, le gambe, la schiena e il collo (appare raramente sul viso)

La dermatite da contatto per un bambino piccolo è un evento comune, poiché il sistema immunitario non è completamente formato. Può apparire per qualsiasi ragione, anche insignificante. L'ambiente svolge un ruolo importante. Lo sporco in casa, l'igiene personale irregolare a volte aumenta le possibilità di una malattia.

  • arrossamento della pelle, gonfiore;
  • la comparsa di aree cheratinizzate soggette a gravi desquamazioni;
  • vescicole dolorose piene di liquido o pus chiaro;
  • bruciore, prurito (a volte il dolore è quasi insopportabile).

Un'eruzione cutanea spiacevole di solito colpisce i luoghi in cui i vestiti si adattano sempre (gambe, braccia, schiena, collo). Meno comunemente, appare sul viso..

Dermatite atopica

La dermatite atopica è una reazione cutanea acuta a una sostanza irritante o tossina, caratterizzata da un processo infiammatorio. La malattia è difficile da trattare, incline alla ricaduta e alla transizione a una forma cronica.

A seconda della fascia d'età del paziente, la patologia è caratterizzata da una diversa localizzazione dei fuochi dell'infiammazione: nei bambini di età inferiore a 1 anno, questo è il viso, le pieghe delle braccia e delle gambe; a partire da 3 anni, le eruzioni cutanee appaiono più spesso nelle pieghe della pelle, sui piedi o sui palmi delle mani.

Dermatite atopica sul viso di un bambino

Il tipo seborroico (da non confondere con la seborrea) copre il cuoio capelluto. L'atopia può apparire sui genitali o sulle mucose (tratto gastrointestinale, rinofaringe).

  • gonfiore significativo;
  • arrossamento;
  • peeling;
  • un'eruzione cutanea di tipo nodulare riempita di essudato;
  • bruciore, prurito e dolore;
  • secchezza e screpolature della pelle;
  • la formazione di croste che lasciano cicatrici profonde.

Le allergie alimentari sono una delle cause più comuni di una malattia. Tuttavia, anche animali domestici, polvere o prodotti per l'igiene inappropriati spesso causano dermatiti..

I pediatri notano che la patologia procede raramente da sola. Nel complesso, il bambino ha malattie gastrointestinali o altri disturbi sistemici.

Eczema

L'eczema è un processo infiammatorio degli strati superiori della pelle. È di natura cronica con remissioni periodiche e recidive, spesso si sviluppa in parallelo con dermatite atopica.

La fonte principale del problema è una reazione allergica, soprattutto se il bambino ha una predisposizione genetica. L'eczema appare sotto l'influenza di diversi fattori: allergie e disturbi nel corpo (sistema immunitario, tratto gastrointestinale).

  • arrossamento;
  • forte prurito e bruciore;
  • molte piccole vescicole, che si fondono gradualmente in un fuoco continuo di infiammazione;
  • dopo la loro apertura, appare una lesione ulcerosa, viene secreto l'essudato;
  • durante la guarigione, le ferite sono coperte di croste.

Orticaria

L'orticaria è una malattia dermatologica di origine allergica. In tenera età è caratterizzato da attacchi acuti a breve termine, alla fine diventa cronico.

La malattia sembra un sacco di vesciche che si differenziano per forma e dimensioni. Il loro colore varia da trasparente a rosso vivo. Ogni blister circonda un bordo gonfio. L'eruzione cutanea è molto pruriginosa, a seguito della quale le bolle scoppiano o si fondono in un'erosione continua.

La patologia appare quando sei allergico a medicine, animali, sostanze chimiche, polvere, freddo, ecc. Spesso è accompagnato da malattie gastrointestinali, presenza di parassiti nel corpo, infezioni virali o batteriche.

neurodermite

Patologia della pelle, che è di natura neuroallergica. La malattia si manifesta dopo 2 anni. Un prerequisito può essere la diatesi frequente. È caratterizzato da un decorso prolungato, quando le ricadute acute sono sostituite da periodi di riposo relativo.

La neurodermite sembra un accumulo di piccoli noduli rosa chiaro. Quando si pettinano, possono connettersi. La pelle diventa rossa senza bordi delineati. Compaiono fiocchi, sigilli, iperpigmentazione.

L'edema di Quincke

L'edema di Quincke è un'improvvisa reazione acuta del corpo a fattori naturali o chimici, spesso causata da allergie. Questa è una patologia grave che richiede un pronto soccorso urgente e una visita medica completa..

L'edema di Quincke è caratterizzato da un significativo aumento dei tessuti molli del viso (labbra, guance, palpebre), collo, mani e piedi o mucose (il gonfiore della faringe è molto pericoloso). Il tumore può durare da pochi minuti a diversi giorni. Il gonfiore in bocca rende difficile parlare e impedisce il normale consumo. Non c'è bruciore o prurito. Toccando il gonfiore non provoca dolore.

Sindrome di Lyell

La sindrome di Lyell è una malattia molto seria e grave, caratterizzata da un'origine allergica. È accompagnato da un forte deterioramento delle condizioni generali del paziente, danni a tutta la pelle e alle mucose. Esternamente, la malattia assomiglia a ustioni di secondo grado. Il corpo diventa pieno di vesciche, si gonfia e si infiamma.

Di solito, una reazione simile si verifica dopo l'assunzione di farmaci allergenici. Ai primi sintomi, è necessario consultare un medico, che aumenterà le possibilità di recupero. Le previsioni per la cura sono deludenti (nel 30% dei casi c'è un esito fatale). Fortunatamente, la sindrome di Lyell copre solo lo 0,3% di tutte le reazioni allergiche ai farmaci. Dopo lo shock anafilattico, occupa il secondo posto in termini di pericolo per la vita del paziente..

Diagnosi delle allergie

Dopo l'esame, uno specialista qualificato prescriverà una serie di studi che aiuteranno a determinare con precisione gli allergeni. All'appuntamento iniziale, i genitori devono riferire:

  • come mangia il bambino (cosa ha mangiato di recente prima della comparsa dell'eruzione cutanea);
  • madri di bambini - circa la loro dieta e introdotto cibi complementari;
  • se ci sono allergie in famiglia;
  • se gli animali domestici vivono;
  • quali piante prevalgono vicino alla casa, ecc..
  1. esame del sangue per immunoglobuline;
  2. test allergici (pelle, applicazione, provocatorio);
  3. emocromo completo.
Per determinare l'eziologia di un'eruzione allergica, è necessario un esame del sangue generale

Trattamento farmacologico

È necessario un trattamento competente delle allergie, che allevia complicazioni e ulteriori problemi di salute. È importante proteggere il bambino dagli allergeni - irritanti e condurre la terapia farmacologica. Il corso del trattamento è diverso per i pazienti di diverse categorie di età. L'uso comune è antistaminici e trattamenti topici per la pelle. I farmaci sono prescritti esclusivamente da uno specialista.

In caso di allergie alimentari, i medici devono prescrivere Enterosgel Enterosorbent con un ciclo per eliminare gli allergeni. Il farmaco è un gel saturo di acqua. Avvolge delicatamente le mucose gastrointestinali, raccoglie da loro gli allergeni e li rimuove dal corpo. Un importante vantaggio di Enterosgel è che gli allergeni sono saldamente legati al gel e non vengono rilasciati nel parto intestinale situato sotto. Enterosgel come spugna porosa assorbe principalmente sostanze nocive senza interagire con microflora benefica e microelementi, quindi può essere assunto per più di 2 settimane.

Terapia per i neonati

Alcuni medici negano un'allergia congenita come patologia indipendente. Si verifica a causa della colpa della madre, spesso involontariamente. Questo porta all'uso di allergeni negli alimenti, cattive abitudini, malattie passate. Inoltre, nei primi giorni o mesi di vita può comparire un'allergia.

Prima di tutto, una madre che allatta dovrebbe rivedere la sua dieta, eliminando tutti i possibili allergeni. La miscela ipoallergenica o priva di lattosio è selezionata per i bambini che allattano al seno con alimentazione artificiale.

Nel decorso acuto della malattia, ai bambini di età inferiore a 1 anno vengono mostrati antistaminici:

  • Gocce di fenistil (controindicato per un massimo di 1 mese);
  • gocce di Cetrin (da sei mesi);
  • Zirtek gocce (da sei mesi) (si consiglia di leggere: istruzioni per l'uso su Zirtek gocce per neonati).

Con un'eruzione cutanea, viene prescritto un trattamento locale (striscio 2 volte al giorno):

  • Gel di fenistil (allevia il prurito, lenisce la pelle);
  • Bepanten (idrata, migliora la rigenerazione dei tessuti);
  • Weleda (crema tedesca contenente ingredienti naturali);
  • Elidel (farmaco antinfiammatorio prescritto dopo 3 mesi).

Trattamento per bambini di età superiore a 1 anno

  • Erius (sospensione);
  • Zodak (gocce)
  • Parlazina (gocce);
  • Cetirizine Hexal (gocce);
  • Fenistil (gocce);
  • Tavegil (sciroppo), ecc..

Per le eruzioni cutanee, vengono utilizzati gli stessi unguenti dei neonati o secondo la prescrizione individuale di un medico. Per purificare il corpo dalle tossine, vengono presi gli assorbenti: Polysorb, Phosphalugel, Enterosgel, Smecta. Vitamine consigliate.

In caso di un decorso prolungato o grave della malattia, i medici ricorrono all'assunzione di farmaci contenenti ormoni (prednisone). La terapia immunomodulante a questa età è indesiderabile. In un caso estremo, viene selezionata una medicina delicata (ad esempio, gocce di Derinat).

Eliminazione dei sintomi nei bambini di età superiore ai 3 anni

A partire da 3 anni, diventa possibile iniziare a eliminare il problema stesso. I farmaci eliminano solo i sintomi, ma non possono curare le allergie..

Un metodo efficace è l'immunoterapia specifica (SIT). Puoi ricorrere ad esso da 5 anni. Al paziente viene gradualmente somministrato allergene a dosi chiare. Di conseguenza, forma una difesa immunitaria e la sua sensibilità allo stimolo scompare. Parallelamente alla SIT, possono essere prese misure per aumentare la difesa immunitaria, migliorare la composizione del sangue, ecc..

Per eliminare i sintomi, è possibile aggiungere ai farmaci sopra:

Quanto dura una reazione allergica??

In media, può durare da alcuni minuti a diversi giorni (4-6 giorni). La febbre da fieno stagionale occupa l'intero periodo di fioritura e può richiedere fino a un paio di mesi. È necessario proteggere il bambino dagli effetti dello stimolo e condurre un trattamento sintomatico.

Qual è l'allergia pericolosa in un bambino?

Le allergie cutanee nei bambini rappresentano un potenziale pericolo, soprattutto se il trattamento giusto non è disponibile. La diatesi o la dermatite non possono essere ignorate con il pretesto che tutti i bambini ce l'hanno.

  • la transizione di una reazione acuta a una forma cronica;
  • la comparsa di dermatite atopica prolungata o neurodermite;
  • rischio di shock anafilattico, edema di Quincke;
  • asma bronchiale.

Prevenzione delle allergie

È impossibile proteggere completamente il bambino, ma puoi seguire semplici regole che influenzeranno positivamente la sua salute. Una corretta prevenzione ridurrà i rischi di allergia..

La prevenzione include:

  1. rafforzamento versatile dell'immunità;
  2. corretta alimentazione, un numero sufficiente di oligoelementi;
  3. introduzione tempestiva di alimenti complementari;
  4. l'esclusione di potenziali allergeni (la loro attenta introduzione);
  5. pulizia nella stanza, pulizia regolare a umido;
  6. prodotti chimici domestici anallergici o organici;
  7. abbigliamento realizzato con materiali naturali;
  8. mancanza di fumo di tabacco nell'appartamento.

Come curare un'allergia

Perché è un'allergia nei bambini

Come si manifestano le reazioni allergiche in un bambino - tipi, sintomi, diagnosi e trattamento

Una reazione cutanea è determinata da un'allergia in un bambino. Questa è una malattia acuta, grave, caratterizzata da sintomi pericolosi. I segni possono apparire su tutto il corpo o solo sul viso, nei punti di contatto con sostanze che irritano il sistema immunitario. È importante identificare correttamente la fonte dell'allergia, identificare la causa della reazione e iniziare immediatamente il trattamento per il bambino.

Che cos'è un'allergia?

Le allergie dell'adulto o dell'infanzia sono una reazione acuta del sistema immunitario agli allergeni - sostanze innocue per la persona media. I sintomi si verificano in diverse parti del corpo, durano da minuti a giorni e variano in gravità. L'immunità di un bambino e un adulto è destinata a proteggere costantemente il corpo da influenze pericolose. Quando una tale sostanza entra, si sviluppano processi: infiammazione, compromissione del funzionamento dell'organo (pelle, polmoni, occhi, gola, tratto digestivo). Se la protezione è troppo attiva, si verificano fattori allergici..

Una predisposizione ad essi può essere osservata in un bambino in ogni caso, ma la manifestazione di allergie durante l'infanzia è particolarmente elevata se entrambi i genitori erano allergici. Se solo la madre soffre, il rischio di ammalarsi rimane all'80%, solo il padre - 30-40% e se i nonni - il 20%. L'allergene può essere rilevato da test speciali, curati dall'uso di antistaminici, metodi alternativi e azioni preventive..

Che aspetto ha un'allergia nei bambini

La manifestazione più comune di allergie nei bambini è un'eruzione cutanea pruriginosa sul corpo e sul viso. Queste sono piccole bolle rosse o grandi macchie con una tinta rosa che può gonfiarsi. L'eruzione cutanea è molto pruriginosa, porta disagio, il bambino inizia a prudere. Se i sintomi di allergia compaiono sul viso, le macchie si chiamano orticaria. Appare immediatamente dopo il contatto con un allergene e passa da solo senza trattamento. Con gravi danni alla pelle del corpo, non aspettare che l'eruzione cutanea scompaia da sola - chiama un medico e prendi misure urgenti.

Un altro tipo di allergia nei bambini è la dermatite da contatto. È visibile solo in quei luoghi che sono stati in contatto con l'allergene. È causato da cosmetici, metalli, fibre di abbigliamento, prodotti chimici domestici. A differenza dell'orticaria e dell'eruzione cutanea, la dermatite atopica appare solo dopo un contatto prolungato e non immediatamente. In primo luogo, la pelle prude, poi diventa rossa, si asciuga, le bolle appaiono piene di liquido.

Sapere come si verificano le allergie nei bambini fa bene a tutti i genitori. Ciò contribuirà a proteggere il bambino dalle complicazioni della malattia, ad adottare misure tempestive per eliminarle e prevenire l'edema di Quincke. I segni di un'allergia dipendono dal suo tipo - il cibo appare sulla pelle e dalla polvere o dal polline - nel sistema respiratorio. La prima età del bambino diventa la causa della scarsa visibilità dei sintomi. Per rilevarli, monitorare attentamente il bambino quando si introducono nuovi prodotti nella dieta, circondandolo di materiali domestici inutilizzati in precedenza.

Le allergie nei bambini sul viso si verificano sotto forma di orticaria e danni agli organi respiratori. Il bambino inizia la rinite allergica: c'è un muco incolore dal naso, il rinofaringe si gonfia, gli occhi sono acquosi. Il bambino può starnutire, strofinarsi il naso, soffrire di naso che cola per più di 10 giorni. Se durante questo periodo non ci sono segni di raffreddore (temperatura, mal di gola), allora questa è un'allergia.

Gravi disturbi respiratori sono l'asma e la bronchite di tipo allergico. Sono simili a quelli ordinari, ma possono diventare cronici. Le reazioni allergiche più gravi sono lo shock anafilattico e l'edema di Quincke. Il primo si manifesta con mancanza di respiro, sbiancamento della pelle del viso e delle labbra, perdita di coscienza. Il secondo è ancora più pericoloso: il bambino smette di respirare a causa del gonfiore della mucosa, questa condizione richiede cure mediche immediate.

I principali sintomi di allergie sul corpo e sull'addome sono eruzioni cutanee e vesciche. Il bambino inizia a prudere, dorme male, compaiono dermatiti e aree piangenti della pelle - eczema. L'orticaria acuta è prima nel sito dell'interazione cutanea con l'allergene; se non trattata, colpisce tutto il corpo. L'eruzione cutanea passa in vescicole piene di liquido, causando prurito e bruciore.

La causa più importante di allergie in un bambino è una risposta immunitaria acuta a determinate sostanze. In risposta alle interazioni con componenti del corpo nuovi o sgradevoli, vengono prodotte istamine che causano gonfiore, arrossamento della pelle ed eruzione cutanea. La causa della tosse e della nausea è l'inalazione di polvere, lana, lanugine, l'ingestione di alcuni prodotti, l'applicazione di cosmetici, medicine, polline e fumo di sigaretta sul corpo. Inoltre, la probabilità di allergie aumenta a causa di cattive condizioni ambientali, ereditarietà.

Allergia nei bambini fino a un anno

Cause comuni di allergie nei bambini sono chiamate predisposizione alla malattia e alimentazione scorretta, quando invece di latte materno il bambino riceve una miscela artificiale. Ciò influisce sulla salute del bambino: compaiono eruzioni cutanee, desquamazione, coliche intestinali, diarrea e vomito. Per mantenere la salute, scegliere attentamente una miscela per l'alimentazione, seguire le raccomandazioni del pediatra e di altri medici nutrizionisti.

I principali allergeni nei bambini

Secondo i dati medici, le reazioni allergiche nei bambini sorgono a causa dell'interazione con gli allergeni. Ecco i loro gruppi principali:

  1. Cibo - latte di mucca, pesce, caviale, gamberi, aragoste, ostriche e altri crostacei. L'87% dei bambini è allergico agli albumi, molti a segale, grano, kefir, muffin e kvas. Gli allergeni forti contengono verdure, frutta, bacche..
  2. Non alimentari - coloranti, aromi, emulsionanti, conservanti inclusi negli alimenti.
  3. Famiglia - animali domestici, polvere esterna, riempitivi per cuscini e coperte, prodotti chimici domestici.
  4. Polline - denti di leone, assenzio, ortica, quinoa, pioppo, acacia, fioritura di grano.
  5. Fungo - echinococco, schistosoma, nematode, virus.
  6. Epidermico - fibre sintetiche.

Tipi di allergie

In base ai tipi di allergeni che causano la manifestazione di reazioni immunitarie, si distinguono i seguenti tipi di allergie:

  1. Le allergie alimentari nei bambini sono le più comuni, causate da alimenti con un gran numero di istamine. Si verifica in bambini di età inferiore ai due anni con disbatteriosi, che si nutrono troppo presto.
  2. Sugli animali - è più corretto parlare non di lana, ma dei prodotti di scarto che tollera. Gli allergeni diventano saliva, sangue, cellule epiteliali, urina, escrementi.
  3. Su polline - inizia dopo otto anni. Secondo il periodo in cui si è verificata la reazione, il motivo è identificato: da aprile a maggio, gli alberi fioriscono, da giugno a luglio - erbe da prato, da agosto a settembre - erbacce.
  4. Sui farmaci - causati dalla penicillina e dai suoi derivati. Le specie pericolose minacciano di shock anafilattico.
  5. Per la polvere domestica - una reazione ipertrofica al rilascio di piccole zecche che vivono nella polvere.
  6. A punture di insetti - api, vespe a causa di veleno.

Che cos'è un'allergia pericolosa

Se non prendi misure per eliminare le reazioni allergiche in tempo, puoi ottenere complicazioni:

  • le allergie diventano croniche;
  • il bambino riceve shock anafilattico o edema di Quincke;
  • i sintomi di casi gravi comprendono respiro corto, sudore freddo, pelle umida, crampi;
  • se non trattata, può verificarsi la morte.

Per non essere vittima di allergie, è necessario eseguire la profilassi, che consiste nelle seguenti regole:

  • introdurre latte e uova nella dieta di un bambino dopo un anno, dopo tre anni - noci, con cautela - bacche rosse;
  • pulire accuratamente la stanza del bambino - fare la pulizia a umido due volte a settimana, aspirapolvere;
  • escludere l'uso nell'appartamento di una grande quantità di mobili, tappeti, peluche;
  • dormire su un cuscino, una coperta e un materasso con riempitivi anallergici;
  • installare un umidificatore;
  • più spesso cammina al sole, tempera il bambino;
  • conservare gli antistaminici nell'armadietto dei medicinali.

Diagnostica

Le malattie allergiche nei bambini vengono diagnosticate solo dopo un esame completo del corpo. Viene eseguito da un allergologo, esamina i reclami, in particolare lo sviluppo della malattia e le condizioni del corso. Successivamente, si verifica la nomina della diagnostica:

  1. Test cutanei interni: gli allergeni vengono iniettati o graffiati sotto la pelle dell'avambraccio sotto forma di gocce. Il metodo è indolore, dà un risultato atteso. Non è possibile eseguire più di 15 campioni alla volta. Il risultato della comparsa di edema e arrossamento è considerato positivo.
  2. Lo studio di anticorpi specifici - l'analisi stabilisce un possibile gruppo di allergeni, è altamente sensibile.
  3. Test provocatori - utilizzati per risultati incomprensibili dopo i primi due metodi. Con loro, gli allergeni vengono introdotti nel naso, sotto la lingua e nei bronchi e la reazione viene valutata.
  4. Test di eliminazione: vengono eseguiti per confermare un allergene specifico. I metodi sono per rimuovere le irritazioni allergiche: viene prescritta una dieta, un diario, il contatto con i cosmetici, il polline è escluso.

Come determinare cos'è un'allergia in un bambino

A casa, la questione di come identificare un allergene in un bambino può anche essere risolta in modo efficace. Quando allatti al seno una madre, devi rivedere la dieta, eliminare gli allergeni, sostituire una miscela artificiale con un'altra. Durante l'alimentazione, una donna controlla attentamente le condizioni del bambino, la sua reazione ai prodotti. Nei bambini più grandi, determinare la causa dell'allergia aiuterà:

  • diario alimentare;
  • attenzione alle condizioni dell'acqua del rubinetto, dell'aria circostante;
  • lavare i piatti e lavare con mezzi sicuri;
  • sostituzione di cosmetici;
  • pulizia a umido, l'eccezione è la presenza di vecchi mobili imbottiti, tappeti, gatti;
  • trasferirsi in un altro posto - se non si è allergici al proprio soggiorno, il problema potrebbe essere con zecche, muffe, polvere;
  • il periodo di manifestazione di allergia - se è primavera o estate, la causa è la fioritura delle piante.

Cosa trattare

Il primo passo che inizia il trattamento delle allergie nei bambini è la rimozione dell'allergene dall'ambiente. I casi gravi sono trattati con antistaminici prescritti dai medici: unguenti, compresse, iniezioni. La desensibilizzazione è considerata un metodo non farmacologico, che consiste nella somministrazione graduale di piccole dosi di allergene nel corpo per cinque anni. Quindi il corpo risponderà di meno.

Insieme agli antistaminici, il bambino deve inoltre assumere vitamine, indurire il sistema immunitario, applicare unguenti sulla pelle danneggiata per evitare la formazione di dermatiti. Le sospensioni con proprietà antiallergiche vengono assunte per via orale, eliminando gli effetti delle allergie alimentari. Unguenti e creme alleviano l'infiammazione, i corticosteroidi nasali alleviano la rinite allergica, i broncodilatatori - asma, colliri - congiuntivite.

Rimedi popolari

Oltre ai medicinali, i metodi di medicina tradizionale possono alleviare le reazioni allergiche in un bambino:

  • decotti di lenticchia d'acqua, bardana, dente di leone all'interno;
  • bagni e lozioni da una serie di valeriana;
  • unguenti con una successione di catrame di betulla;
  • propoli, mamma.

Allergie fotografiche nei bambini

Le informazioni presentate sul sito sono solo indicative. I materiali del sito non richiedono l'autotrattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e fornire raccomandazioni terapeutiche in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Cause di allergie nei bambini: tipi e trattamento

Oggi molte persone soffrono di sintomi allergici. Tuttavia, la maggior parte di questi pazienti, sfortunatamente, sono bambini. Dopotutto, il mondo intorno a una piccola persona è pieno di una varietà di sostanze che entrano in contatto con le sue mucose e la pelle, entrano nel corpo con il cibo e anche durante la respirazione.

Con una predisposizione alle reazioni acute, le interazioni individuali a volte causano processi infiammatori che hanno varie manifestazioni. Un disturbo simile può manifestarsi sia dalla nascita stessa di un neonato, sia nel processo di crescita del corpo. Ecco perché quei genitori che apprezzano la salute del loro bambino, sarà utile scoprire quali sono le cause delle allergie nei bambini e come affrontare questa malattia.

Definizione della patologia

La reazione allergica del corpo del bambino è causata dalla sua maggiore sensibilità agli effetti di un'ampia varietà di fattori esogeni ed endogeni. In questo caso, l'immunità del bambino può dare una risposta negativa a una varietà di sostanze.

Rilevare la presenza della malattia non è affatto difficile. Le allergie nei bambini sono determinate dalla reazione cutanea. Questa grave patologia acuta è caratterizzata da sintomi molto pericolosi. I suoi segni possono apparire sia sul viso che su tutto il corpo, in quei luoghi in cui la pelle viene a contatto con sostanze che causano irritazione al sistema immunitario. È importante che i genitori determinino tempestivamente le cause delle allergie nei bambini al fine di iniziare immediatamente il trattamento.

Cosa può causare la malattia??

Un'allergia non è altro che una reazione acuta del sistema immunitario a quelle sostanze (allergeni) che sono innocue per la persona media. Avendo informazioni su ciò che può causare questi sintomi spiacevoli in un bambino, i genitori possono ridurre significativamente il rischio di un disturbo nel bambino. Va ricordato che le cause delle allergie nei bambini possono essere nascoste in un fattore ereditario. Se i genitori o uno di loro hanno sofferto di questo disturbo, allora la probabilità che un bambino sviluppi una patologia è molto più alta. Quindi, nei casi in cui solo una madre soffre di allergie, il rischio di malattia in un bambino aumenta all'80%, se il padre - fino al 30-40%. In presenza di patologia nei nonni, la manifestazione di un disturbo in tenera età è possibile con una probabilità del 20%.

Tuttavia, oltre a questo, ci sono alcune altre cause di allergie nei bambini, che sono considerate una delle più comuni. Questo elenco include:

  • caratteristiche genetiche;
  • malfunzionamenti del sistema immunitario;
  • assunzione di farmaci;
  • alimentazione prematura e impropria iniziata;
  • mangiare grandi quantità di frutta e verdura che possono causare una reazione allergica.

Esistono altre cause di allergie nei bambini. Tuttavia, non sono così comuni come sopra..

Tipi di patologia

Le allergie nei bambini sono:

    Cibo. Il verificarsi di questo tipo di malattia è provocato da alcuni prodotti, che contengono un gran numero di antigeni. Quindi, spesso la causa delle allergie nei bambini fino a un anno è la risposta del corpo alle proteine ​​della mucca, nonché a una composizione specifica della miscela di latte adattata. Molto raramente, ma una simile malattia si verifica come reazione al latte materno. Le cause delle allergie alimentari nei bambini più grandi sono l'uso di uova, zucchero, agrumi, grano saraceno, nonché tè al limone e altri prodotti. Un tipo simile di allergia si manifesta con orticaria, eczema e neurodermite. A volte la reazione del corpo è problemi gastrointestinali.

Medicinale Cosa scatena questa allergia nei bambini? Le cause della reazione del corpo in questo caso sono l'assunzione di determinati tipi di farmaci. Inoltre, la patologia può svilupparsi con l'uso prolungato dello stesso farmaco. Spesso, un'allergia ai farmaci si verifica dopo che un bambino è sottoposto a un ciclo di assunzione di antibiotici, sviluppandosi in un contesto di disbiosi. I sintomi di tale reazione sono nausea o addirittura shock anafilattico, un cambiamento nella composizione del sangue e orticaria.

Pelle di contatto. Questa è la dermatite atopica, che è la risposta del corpo a determinati tipi di sostanze chimiche che compongono shampoo, saponi e altri cosmetici, nonché alcuni coloranti utilizzati nella fabbricazione di abbigliamento per bambini. Le cause delle allergie cutanee nei bambini possono anche essere nascoste nei prodotti chimici domestici che la mamma usa a casa o come detergente all'asilo o a scuola.

Vale la pena notare il fatto che un antigene universale che sarebbe ugualmente pericoloso per tutti i bambini non esiste in natura. In effetti, pur essendo nella stessa stanza, i bambini reagiscono in modo diverso alle sostanze presenti nell'aria. Quindi, alcuni di loro possono avere una reazione allergica, mentre altri no. Tutto dipenderà dalla maturità del sistema immunitario e dalle caratteristiche innate del bambino..

Cause di patologia nei bambini fino a un anno

A causa di ciò, la reazione del corpo nei bambini si manifesta più spesso?

  1. La causa delle allergie in un neonato, così come in un bambino di un mese, di regola, è la reazione del suo corpo al cibo. Inoltre, un tipo di pelle a contatto con la malattia è possibile su detergenti, prodotti per la cura o un pannolino. Se queste sono le cause delle allergie nei bambini, il trattamento consisterà nel modificare i prodotti per la cura che hanno provocato la reazione corrispondente, nonché nel cambiare la dieta con l'alimentazione artificiale.
  2. Le allergie nei bambini che hanno raggiunto i 4 mesi, di regola, si sviluppano a causa di un'alimentazione prematura o impropria. Molto spesso, in questo momento, la reazione si verifica sul latte di mucca. A questo proposito, quei bambini che sono allattati al seno sono miscele raccomandate che non contengono proteine ​​del latte. Tali bambini vengono trasferiti in cereali speciali, evitando così spiacevoli conseguenze per la salute..
  3. A sei mesi, un bambino può soffrire di allergie alimentari a causa dell'introduzione di purè di carne nella sua dieta. Tali prodotti dovrebbero apparire con molta attenzione nel menu del bambino ed è necessario iniziare con le porzioni più piccole. In questo caso, in ogni caso, è necessario dare la preferenza alla carne bianca dietetica.
  4. Con lo sviluppo di una reazione allergica in un bambino di sette mesi, è importante consultare uno specialista. Potrebbe essere necessario modificare il set di prodotti o la consegna delle analisi necessarie. A questa età, gli antistaminici possono essere prescritti a piccoli pazienti. Tuttavia, questa decisione dovrebbe essere presa solo da un allergologo..
  5. All'età di 8 mesi, di regola, la patologia nei bambini scompare gradualmente. I genitori dovrebbero essere solo pazienti. In questo momento, l'alimentazione con una miscela o un seno è ridotta al minimo e il bambino riceve sempre più cibo per adulti. Durante questo periodo, non si dovrebbe rischiare in particolare di introdurre prodotti per il bambino, la maggior parte dei quali provoca reazioni allergiche.
  6. A 9 mesi, i sintomi della reazione del corpo a determinati tipi di allergeni praticamente non compaiono. Ma allo stesso tempo, i genitori dovrebbero dare al bambino prodotti comprovati e fare attenzione con yogurt, cagliata e altri manufatti. Spesso aggiungono una varietà di esaltatori di sapidità, riempitivi e altre sostanze non molto utili.
  7. A 10 mesi, un'allergia nei bambini si ritira quasi completamente. Ma, nonostante ciò, i genitori dovrebbero selezionare attentamente cibo e articoli per bambini per il loro bambino.

Cause di patologia nei bambini dopo un anno

La complessità del problema per i bambini già cresciuti sta nel fatto che oltre alle reazioni alimentari, il loro corpo può rispondere a fattori come:

Le cause delle allergie cutanee nei bambini di 2 anni sono spesso nuovi alimenti. Il periodo indicato nella vita del bambino è particolarmente importante. Ecco perché i genitori dovrebbero essere attenti alle possibili reazioni del corpo, che a questa età possono influire in modo particolarmente negativo sull'ulteriore stato dell'omino.

Ma già all'età di cinque anni, un'allergia nei bambini si manifesta spesso in bassa stagione. Soprattutto per lo sviluppo di questa patologia, un periodo invernale-primaverile è caratteristico. La causa della malattia in questo caso, di norma, è la carenza di vitamina, la crescita attiva del corpo, nonché altri fattori, sia interni che esterni,.

I bambini di sei anni soffrono spesso di allergie a causa del contatto con animali e uccelli. In questo caso, i medici prescrivono spesso antistaminici a piccoli pazienti. Ma in ogni caso, il bambino dovrà essere protetto da una possibile fonte di allergeni e formare una dieta speciale.

All'età di 7 anni, i bambini di solito non soffrono di allergie. Tuttavia, i casi della manifestazione di questa malattia sono ancora possibili. Molto spesso, sono il risultato di una forte diminuzione dell'immunità sotto l'influenza di stress, farmaci e malattie frequenti.

Causa psicosomatica

Cos'altro potrebbe causare un'allergia in un bambino? Ragioni psicologiche possono anche causare una reazione dell'organismo sotto forma di orticaria e edema di Quincke. Spesso, la patologia si manifesta anche con malattie come l'eczema, l'asma bronchiale, la rinite allergica e altri.

Se un'allergia è causata in un bambino da psicosomatici, le cause della patologia possono essere nella riluttanza del bambino a prendere qualsiasi cosa nella sua vita. Cioè, in questo modo il corpo protesta contro ogni ingiustizia che il bambino non può esprimere apertamente.

A volte devi trattenere forti emozioni per i bambini che non hanno ancora imparato a parlare. Sono anche associati all'abitudine di comportarsi in una famiglia in un certo modo..

Gli psicosomatici delle allergie infantili possono essere osservati anche in situazioni in cui la madre lascia il bambino per l'intera giornata, ad esempio, andando a lavorare, nonché con frequenti litigi dei genitori. Una reazione allergica è anche provocata da un'educazione impropria, che non dà al bambino una quantità sufficiente di libertà interna, quando è sotto il costante giogo di divieti che lo sopprimono come persona.

Sintomi comuni

Spesso, un'allergia appare sulle gambe di un bambino. Le cause delle lesioni cutanee che si trovano sui fianchi, sulla parte inferiore della gamba e nella zona del piede possono essere diverse..

I principali sono:

  • allergeni alimentari;
  • infezioni fungine che vengono trasmesse ai bambini dagli adulti attraverso scarpe, biancheria da letto e articoli per l'igiene generale;
  • lanugine o lana di animali domestici, nonché abiti in filati di lana naturale, coperte e cuscini;
  • sostanze presenti nell'ambiente, come polvere domestica, polline, tessuto sintetico per biancheria da letto e vestiti, componenti di cosmetici, nonché componenti tossici del materiale di giocattoli;
  • punture di insetti che trasmettono il veleno naturale di vespe, api, zanzare, caratterizzato da forti proprietà allergeniche ed effetti tossici;
  • ipotermia, che ha provocato un'allergia al freddo, che provoca un forte calo di temperatura o abiti non selezionati correttamente per il bambino durante le lunghe passeggiate.

Allergia al sole

Le sole radiazioni ultraviolette di solito non causano una reazione acuta del corpo. Le cause delle allergie al sole nei bambini sono una combinazione di una serie di fattori aggiuntivi, tra cui:

  • prendendo antibiotici e altri farmaci;
  • l'uso di creme che contengono olii essenziali, ad esempio semi di cumino, agrumi, ecc.;
  • contatto del polline delle piante sulla pelle;
  • l'uso di cosmetici contenenti coloranti (ad esempio rossetto igienico con eosina);
  • malattie interne esistenti;
  • l'uso di antisettici sotto forma di salviettine umidificate;
  • la presenza sulla pelle di residui di detergenti;
  • esposizione al sole per lungo tempo.

I sintomi di questo tipo di allergia, chiamati fotodermatosi, compaiono nel bambino dopo un paio d'ore sotto forma di:

  • prurito e formicolio;
  • piccole eruzioni cutanee traballanti e pruriginose sulla pelle;
  • rigonfiamento;
  • vesciche che si verificano sulla pelle sensibile e chiara.

Con la fotodermatosi esistente, è necessario ridurre al minimo l'esposizione del bambino al sole. Fino a quando il rossore e l'eruzione cutanea non scompaiono completamente, il bambino non dovrebbe prendere il sole in ogni caso. Per eliminare il prurito della pelle, si consiglia ai genitori di utilizzare prodotti speciali sotto forma di creme e sieri. Si consiglia di indossare abiti che coprano la pelle il più possibile..

Determinazione di fattori provocatori

Come identificare la causa delle allergie in un bambino? A casa, questo può essere fatto nel modo più efficiente possibile. Quindi, se il bambino non è allattato al seno, la madre dovrà riconsiderare la sua alimentazione, cercando di sostituire una miscela con un'altra. Durante l'alimentazione complementare, dovrai anche prestare attenzione alla reazione del bambino a determinati prodotti.

Identificare la causa delle allergie nei bambini più grandi aiuterà il diario alimentare della madre. Dovrai prestare attenzione allo stato dell'acqua nella rete di approvvigionamento idrico e alla qualità dell'aria circostante. Inoltre, è necessario iniziare il lavaggio con polveri sicure, sostituire i cosmetici e anche fare la pulizia con acqua più spesso, per escludere la presenza di tappeti, vecchi mobili imbottiti e animali domestici. Se allo stesso tempo non si osserva allergia, la ragione sta proprio in questi fattori.

Devi prestare attenzione al periodo della manifestazione della malattia. Se un bambino ne soffre in primavera o in estate, allora la ragione probabilmente sta nelle piante da fiore.

Diagnostica medica

Quando si contatta uno specialista, il bambino riceverà un rinvio per i test necessari. Ti permetteranno di evidenziare l'allergene che è la causa della patologia.

La diagnosi finale del bambino può essere fatta solo dopo un esame completo di tutto l'organismo. Viene eseguito da un allergologo, che tiene conto delle caratteristiche dello sviluppo del bambino, delle sue lamentele e delle condizioni della malattia. Solo dopo questo, uno specialista prende un appuntamento per la diagnosi.

Può essere un test cutaneo. Sono effettuati con l'introduzione di un allergene sotto la pelle con l'aiuto di iniezioni o graffi. Questo metodo è indolore e ti consente di dare un risultato atteso. Durante una procedura, sono possibili fino a 15 campioni. Con la comparsa di arrossamento e gonfiore, il risultato è considerato positivo. Inoltre, uno specialista può inviare il bambino per l'analisi di anticorpi specifici. Questo studio è in grado di stabilire un probabile gruppo di allergeni..

Con risultati incomprensibili dopo i primi due metodi, vengono prescritti test provocatori. Sono eseguiti con l'introduzione di allergeni sotto la lingua, il naso e i bronchi. Il risultato viene rilevato durante la valutazione della reazione del corpo.

Vengono eseguiti test di eliminazione per confermare l'allergene rilevato..

Allergie in un bambino: sintomi, cause, trattamento, segni

I bambini hanno varie malattie. Il capitolo precedente descrive le malattie acute in cui, dopo un breve ciclo di trattamento, nella maggior parte dei casi i bambini guariscono rapidamente.

Un bambino si è ammalato di mal di gola, avevano un ciclo di antibiotici, si sono fatti i gargarismi alla gola e di nuovo puoi giocare a calcio, sciare. Ma ci sono malattie croniche e tra queste ci sono quelle che non possono essere eliminate né con la chirurgia né con l'iniezione. Queste malattie devono essere adattate allo stile di vita del bambino stesso e dell'intera famiglia del% Le allergie sono riferite a questo gruppo di malattie croniche..

Grado di pericolo Di solito, le reazioni allergiche sono facili e quindi possono essere curate a casa, ma se la reazione è troppo rapida e difficile, specialmente se la respirazione è difficile, allora chiamare urgentemente un'ambulanza.

Sintomi e segni di un'allergia in un bambino

Le mucose della bocca o del naso, ci sarà una sensazione di bruciore negli occhi, la respirazione diventerà difficile e rumorosa, può apparire un'eruzione cutanea (piccola, ma a volte anche grande, sotto forma di vesciche), con una reazione più grave, possono comparire dolori addominali e vari disturbi intestinali forma di vomito, diarrea. In casi estremamente gravi, si verifica una condizione di shock.

Perché il bambino ha un'allergia?

È semplicemente impossibile rispondere chiaramente a questa domanda, ogni bambino ha le sue cause allergiche. L'allergia è una malattia, la cui formazione dipende da molti e non sempre dagli stessi fattori. Ma quasi sempre è una malattia con una predisposizione ereditaria. Il rischio di sviluppare allergie è sempre elevato in un bambino di una famiglia in cui altri parenti hanno eczema, neurodermite, orticaria, pollinosi o asma bronchiale. Se il padre del bambino ha una dermatite atopica e il fratello è allergico ai farmaci, puoi sempre assumere un'alta probabilità di sviluppare allergie nel bambino stesso.

Tuttavia, il rischio non significa malattia. La predisposizione ereditaria potrebbe non manifestarsi. Per questo bambino, si dovrebbe cercare di proteggere da ulteriori fattori scatenanti (dall'inglese trigger - trigger) influenze e fattori ambientali che aggravano l'effetto dei trigger. Ma questi effetti non sono affatto estremi. Proprio durante la gravidanza, la futura mamma ha mangiato molti agrumi o miele. Dopo la nascita del bambino, ha rapidamente esaurito il latte materno e il bambino ha dovuto essere nutrito con latte artificiale. Papà era nervoso e quindi fumava senza uscire di casa. Per rendere il bambino più a suo agio, vicino alla sua culla è stato appeso un tappetino e così il bambino non sarebbe cresciuto egoista e fin dall'infanzia si è abituato a prendersi cura degli altri, hanno portato un cucciolo carino. Situazioni familiari, no? Ma per qualche ragione, i vicini nello stesso ambiente coltivano un bambino sano, e il tuo bambino ha avuto dermatite in tenera età e l'asma bronchiale si è sviluppato in età scolare. E la ragione è che nella famiglia dei vicini c'erano pazienti con ictus e infarti, ma non c'erano pazienti con allergie e nella tua famiglia c'erano tali pazienti.

Puoi dire che "il treno è partito", il bambino è già malato, e ora vale la pena correre "cosa e dove?". Ne vale la pena, perché, in primo luogo, la situazione può e deve essere modificata, e in secondo luogo, cosa succede se si decide di avere ancora figli? Bene, sicuramente avrai nipoti e pronipoti. E, ricordando le caratteristiche del tuo pedigree, starai sicuramente attento, proverai a proteggere i bambini dagli effetti di fattori scatenanti e i bambini saranno sani.

Cosa può essere ereditato dalle allergie?

Come già notato, non è la malattia in sé che viene ereditata, ma una tendenza verso di essa: i bambini sono generalmente esteriormente simili ai loro genitori. Dai un'occhiata più da vicino al colore di occhi, capelli, naso, orecchie, lo scoprirai: questo è tuo figlio! Ma ci sono somiglianze e nascoste ai tuoi occhi: queste sono le caratteristiche del metabolismo e le reazioni alle influenze esterne, che sono in gran parte determinate dalle caratteristiche ereditate individualmente dell'immunità del bambino. È stato stabilito che se uno dei genitori ha un'allergia, si sviluppa in un bambino nel 30-50% e, se in entrambi, nel 70% dei casi.

L'immunità è il sistema principale che fornisce protezione contro la penetrazione e lo sviluppo di sostanze estranee nel corpo. A causa di ciò, in particolare, si forma l'immunità alle infezioni, le cellule tumorali vengono distrutte. Ma in alcune persone, il sistema immunitario è eccessivamente vigile e reagisce irragionevolmente violentemente al contatto del corpo con sostanze apparentemente completamente innocue: polvere domestica, polline di piante, peli di animali, ecc..

Il sistema immunitario di un bambino sano quando un prodotto estraneo (ad esempio le proteine ​​del latte vaccino) entra nel corpo ne assicura la rapida distruzione. I primi contatti con una tale sostanza del sistema immunitario alterato lo mettono in allerta, in profondità inizia lo sviluppo di potenti armi (anticorpi), progettate specificamente contro questa sostanza - si forma una sensibilizzazione specifica alla sostanza (dal latino sensibile - sensibile). Il numero di contatti necessari per la sensibilizzazione dipende da quanto intensamente il sistema immunitario produce anticorpi. Il corpo del bambino diventa non solo sensibile, ma ipersensibile a una sostanza che non provoca manifestazioni estreme negli altri bambini. Tale ipersensibilità, a seconda delle caratteristiche del sistema immunitario, è chiamata atopia (dal greco atopia - stranezza, inusuale).

E così, con il prossimo contatto, anche con una piccola quantità di questa sostanza (allergene), si verifica una reazione violenta tra la sostanza e gli anticorpi diretti contro di essa. Allo stesso tempo, i mastociti, sulla superficie di cui si trovano gli anticorpi, vengono danneggiati ed emettono un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive che causano infiammazione allergica - si sviluppano pletora, gonfiore dei tessuti.

L'allergia è un'ipersensibilità del sistema immunitario di tutto l'organismo, ma si manifesta con l'iperreattività dei suoi singoli organi, chiamato organo da shock o organo bersaglio. L'iperreattività dell'organo può essere dovuta all'ereditarietà. Ad esempio, una madre soffre di neurodermite e in un bambino il processo allergico colpisce principalmente (anche se non necessariamente) la pelle. Ma più spesso, l'iperreattività degli organi si forma durante la vita del bambino. Ad esempio, un bambino è infinitamente malato di raffreddore, durante il quale gli allergeni (diciamo particelle di polvere domestica) penetrano facilmente nella mucosa infiammata del tratto respiratorio, causando una reazione del sistema immunitario. La sensibilità delle vie aeree aumenta sia alla polvere che ad altri fattori: differenze di temperatura e umidità, ecc..

In tenera età, l'organo bersaglio delle allergie è principalmente la pelle. Nei bambini dopo i 3 anni, insieme alla pelle, il sistema respiratorio e altri sistemi del corpo sono coinvolti nel processo allergico. Il cambiamento di organo bersaglio è possibile con l'età.

Tuttavia, è possibile un altro sviluppo. Se è stato possibile stabilire un allergene ed escludere il contatto con esso per lungo tempo, il sistema immunitario lo "dimentica" nel tempo. La sensibilità a questa sostanza si riduce gradualmente. Esiste un altro modo per correggere la situazione: aver stabilito un allergene, influenza attivamente il sistema immunitario del bambino al fine di ridurre la sua sensibilità a questo allergene.

Senza il tuo aiuto, nessun medico sarà in grado di stabilire allergeni a cui il tuo bambino è sensibile e solo la tua attenzione al bambino aiuterà a sospettare la reazione inadeguata del bambino ad alcuni fattori. Ma confermare o dissipare le tue paure e scegliere un modo per correggere le violazioni è compito del medico.

L'aria che respiriamo contiene polvere, polline dalle piante e una varietà di sostanze chimiche. Nella maggior parte dei casi, il corpo del bambino non risponde a queste sostanze irritanti. Ma per molti bambini, queste impurità apparentemente innocue diventano nemici insidiosi. A volte una reazione allergica può provocare tog o altri prodotti alimentari, contatto con animali domestici.

Molti bambini sono ipersensibili ai cosiddetti allergeni (polvere, polline, muffe, cibo, peli di animali domestici). Starnuti, naso che cola, mal di occhi, eruzione cutanea, respiro corto sono i sintomi tipici di una reazione allergica. Il bambino ha la sensazione di essere perseguitato da un freddo costante e senza fine.

Ogni sesto bambino soffre di qualche forma di allergia. I sintomi della malattia influenzano significativamente lo stile di vita del bambino, le sue attività quotidiane a casa e a scuola.

Il sistema immunitario dei bambini con reazioni allergiche reagisce violentemente a sostanze completamente innocue dal solito punto di vista. Quando un bambino entra in contatto con un allergene (come la polvere di strada), il suo corpo inizia a produrre anticorpi. Gli anticorpi attivano un meccanismo di reazione allergica.

Esistono molte varietà di allergeni. In particolare, la forfora da compagnia (piuttosto che i peli, come si crede comunemente) può causare una reazione allergica in alcuni bambini. Alcuni alimenti (latte di mucca, arachidi, pesce, molluschi, noci e uova) possono anche causare allergie. Eruzione cutanea, diarrea, vomito, mancanza di respiro: questi sono i suoi sintomi tipici. In casi particolarmente gravi, il bambino sviluppa uno shock allergico. Parleremo di alcune malattie specifiche associate a reazioni allergiche (asma, febbre da fieno, eczema) in modo più dettagliato..

Se i sintomi allergici di tuo figlio sono particolarmente gravi, il pediatra ti consiglierà probabilmente di contattare un allergologo. Un allergologo esaminerà tuo figlio e parlerà con lui. Può porre al bambino le seguenti domande: quando si sono verificati i sintomi spiacevoli? Quali farmaci ha preso? Quali potenziali allergeni (piante, animali domestici) sono in casa o nell'area circostante??

Ricorda: il rimedio più efficace in questa situazione è evitare il contatto con l'allergene. In molti bambini, gli acari della polvere (insetti microscopici che vivono nella polvere domestica) causano allergie. Se il problema di tuo figlio è con gli acari della polvere, dovresti fare regolarmente la pulizia a umido in casa e specialmente nella camera da letto del bambino. Se tuo figlio è soggetto a reazioni allergiche, dovresti aiutarlo a evitare il contatto con alcuni degli allergeni più comuni. In particolare, prestare attenzione a suggerimenti e trucchi.

  • In caso di riscaldamento a vapore in casa, sostituire i filtri nella caldaia per il riscaldamento a vapore il più spesso possibile. Puoi mettere un filtro elettrostatico. Se le tue possibilità finanziarie sono limitate, metti un depuratore d'aria nella stanza del bambino - costerà molto più economico.
  • Il più spesso possibile, esegui la pulizia a umido in casa (e specialmente nella camera da letto del bambino). È necessario aspirare quotidianamente pavimenti e mobili ed è consigliabile eseguire la pulizia generale almeno una volta alla settimana. Rimuovere la polvere con un panno umido: questo è il modo più efficace per eliminare i batteri patogeni. Non tappare l'intera stanza..
  • Non tenere animali domestici a casa, anche se il bambino non è allergico. Nei bambini, l'ipersensibilità a un particolare allergene si sviluppa molto rapidamente e il dander degli animali domestici può provocare questo processo.
  • Non tenere oggetti con un odore pungente in casa (profumi, falene, catrame, colori, canfora).
  • Per il bene della salute di tuo figlio e per la tua salute, astieniti dal fumare. Non fumare in presenza di un bambino.
  • Chiudi finestre e porte nella camera da letto di un bambino (specialmente quando non c'è nessuno nella stanza).
  • Metti dei cuscinetti di plastica sul materasso. I cuscini del bambino non devono essere imbottiti con una penna, ma con schiuma. Non usare coperte di lana o cotone che raccolgono molta polvere. Preferisci biancheria da letto in cotone o tessuti speciali.
  • Rimuovi i giocattoli di lana e altri tessuti soffici dalla stanza del bambino.
  • Quando acquisti un particolare farmaco, studia attentamente le informazioni sull'etichetta. Contiene ingredienti che possono causare allergie a tuo figlio??

I farmaci appropriati di solito aiutano ad alleviare i sintomi della malattia. Molto spesso, in questa situazione vengono utilizzati antistaminici. A volte un medico può raccomandare medicinali decongestionanti a un bambino. Se i sintomi del bambino persistono a lungo, il pediatra o l'allergologo prescriverà altri farmaci più efficaci. In alcuni casi, gli allergologi eseguono test allergici cutanei che aiutano a identificare l'allergene. Questo test viene eseguito come segue: il medico esegue un'incisione microscopica sulla pelle del bambino, quindi applica una piccola quantità del potenziale allergene sulla ferita. Questo metodo consente di testare contemporaneamente diversi potenziali allergeni. Se il bambino ha sintomi di una reazione allergica (arrossamento della pelle), ciò significa che il farmaco in esame è un allergene per lui.

Nei casi più gravi, un allergologo può raccomandare iniezioni contenenti dosi microscopiche di allergene al bambino. A poco a poco, la sensibilità del sistema immunitario del bambino all'allergene diminuisce, il corpo si adatta a nuove condizioni. Tale trattamento è abbastanza efficace: quando un bambino incontra un allergene nella vita di tutti i giorni, non sviluppa sintomi caratteristici di una reazione allergica.

Le allergie possono essere ereditate. In alcuni bambini, i sintomi di questa malattia scompaiono completamente con l'età. In molti casi, tuttavia, questi sintomi persistono per tutta la vita. Cosa aspetta tuo figlio? Sfortunatamente, non è possibile rispondere a questa domanda: le risposte immunitarie sono imprevedibili.

Che cos'è un'allergia?

L'allergia è una condizione patologica caratterizzata da una reazione aumentata e qualitativamente alterata del corpo alla re-penetrazione di sostanze antigeniche (allergeni) nel corpo, che nelle persone normali non causano effetti dolorosi. La base delle allergie è il meccanismo immunologico: la produzione di anticorpi da parte del corpo e la reazione di un composto di antigene (allergene) con un anticorpo specifico.

Il concetto di "allergia" (alios greco - altro + ergon - azione) fu introdotto dal medico austriaco Pirke nel 1906 per caratterizzare la mutata reattività del corpo.

Le sostanze che causano allergie sono chiamate allergeni - antigeni (anti-prefisso greco che significa resistenza e genos - parto).

Antigeni. sono sostanze estranee al corpo, le "aliene" contro cui il sistema immunitario funziona. Qualsiasi cellula che non è "nostra" per il corpo è un complesso di antigeni per il suo sistema immunitario.

Gli antigeni sono divisi in forti, causando una risposta immunitaria pronunciata e deboli, quando esposti a cui l'intensità della risposta immunitaria è bassa. Gli antigeni forti, di regola, sono proteine ​​e hanno un peso molecolare di oltre 10 mila dalton.

Gli antigeni hanno due proprietà principali.

  1. Sono in grado di indurre (causare) lo sviluppo di una risposta immunitaria, entrare nel corpo, causare la produzione di anticorpi.
  2. Sono in grado di interagire con i prodotti della risposta (anticorpi) causati da un antigene simile. Questa proprietà si chiama specificità..

Tutti gli allergeni hanno un ampio spettro di attività. Ad esempio, lo stesso allergene può provocare la comparsa di dermatite atopica e asma bronchiale.

Nella maggior parte dei casi, una persona sviluppa un'allergia sotto l'influenza di più allergeni contemporaneamente - tali pazienti soffrono di una forma polivalente della malattia (hanno contemporaneamente un'ipersensibilità a diversi allergeni).

Tuttavia, le reazioni allergiche possono causare non solo sostanze che possiedono le proprietà di allergeni a tutti gli effetti (sostanze di natura proteica, che sono caratterizzate da macromolecolarità), ma anche sostanze che non possiedono queste proprietà, ma sono anche estranee al corpo - sono chiamate antigeni difettosi o apteni. Gli apteni comprendono molti composti micromolecolari (alcuni farmaci includono penicillina, amidopirina, ecc.), Complessi complessi di proteine ​​e zuccheri, polline di piante, ecc..

Quando gli apeni entrano nel corpo umano, non innescano immediatamente l'attivazione dei meccanismi immunitari, ma diventano antigeni a pieno titolo solo dopo la combinazione con le proteine ​​dei tessuti del corpo, formando i cosiddetti antigeni coniugati (complessi).

Gli allergeni possono anche essere le proteine ​​del corpo dei tessuti del corpo, quindi vengono chiamati "autoallergeni" (autoantigeni).

Gli anticorpi sono proteine ​​del siero di latte che si formano in risposta all'azione di un antigene. Appartengono alle globuline sieriche e sono chiamate "immunoglobuline" (Ig). Attraverso di essi, si realizza il tipo umorale di risposta immunitaria..

Gli anticorpi hanno due proprietà principali.

  1. Specificità, ovvero la capacità di interagire con un antigene, un analogo di quello che ha indotto (causato) la loro formazione.
  2. Eterogeneità nella struttura fisico-chimica, nel determinismo genetico della formazione (cioè, per origine).

In una reazione immunologica, un antigene interagisce con un anticorpo specifico e si forma un complesso antigene + anticorpo.

Esistono due tipi di allergie: stagionale e per tutto l'anno. Ciò è dovuto alla natura dell'antigene..

Ad esempio, la "spolverata" (fioritura) degli alberi cade in aprile-maggio; fioritura di erba da prato e cereali - in giugno-luglio; fioritura di piante complesse (prato, assenzio) - alla fine dell'estate.

L'elenco degli allergeni è estremamente ampio, differiscono per origine, luogo di distribuzione, metodo di ingresso nel corpo.

Gli allergeni possono entrare nel corpo attraverso il tratto respiratorio - questi sono aeroallergeni (polline, polvere, ecc.), Attraverso il tratto gastrointestinale - sono allergeni alimentari e farmacologici, attraverso la pelle e le mucose - sostanze medicinali che fanno parte di unguenti, creme, ecc. E. Gli allergeni da farmaci possono anche essere nel corpo quando somministrati per via parenterale (per via sottocutanea, intramuscolare, endovenosa, farmaci, sieri, ecc.).

Nel periodo prenatale (durante il periodo di sviluppo intrauterino), può verificarsi un carico allergenico significativo sul feto a seguito della gravidanza di una donna che assume vari farmaci, con un consumo eccessivo di alimenti con attività allergenica (uova, arance, cibi affumicati, ecc.), Quando fuma. Quindi gli antigeni entrano nel corpo del bambino dal sangue della madre attraverso la placenta.

Allocare allergeni di origine non infettiva e infettiva. Gli allergeni più comuni di origine non infettiva includono pollini, domestici, epidermici, alimenti, medicinali, ecc. Gli allergeni provenienti da batteri, virus e funghi sono infettivi..

Gli allergeni del polline rappresentano un folto gruppo di allergeni non infettivi e sono la causa di malattie allergiche: la pollinosi. Il polline è una cellula germinale maschile ed è costituita da numerosi granuli di polline con caratteristiche morfologiche specifiche per particolari specie vegetali. Ogni regione ha il suo "programma di spolvero" delle piante. Nella Russia centrale, tra gli allergeni del polline, la causa più comune dello sviluppo di malattie è l'allergene del polline degli alberi (ontano, betulla, nocciola, salice, quercia, pioppo, acero, pino, tiglio, ecc.); da polline di cereali ed erbe di prato (erba timothy, felce di prato, bluegrass, segale, mais, ecc.); da polline di erbe complesse (assenzio, dente di leone, farfara, piantaggine, ecc.).

Tra gli allergeni domestici ed epidermici, i più significativi sono i seguenti: allergeni domestici - polvere domestica, polvere delle biblioteche, ecc. Secondo le statistiche, si depositano circa 6 mg di polvere per ogni 1 m 2 della nostra casa. Di conseguenza, centinaia di migliaia di polveri sono costantemente nell'aria della città e siamo circondati da una nuvola polverosa invisibile. L'attività allergenica della polvere domestica dipende in gran parte dalla presenza di micro-acari e dai loro prodotti metabolici. Le zecche Dermatophogoidoid.es jazinae sono di dimensioni microscopiche e non sono visibili ad occhio nudo. Si nutrono di squame dello strato corneo della pelle umana, si riproducono attivamente in letti, mobili imbottiti, tappeti, peluche. Le zecche vivono 3-4 mesi, un individuo produce circa 300 prole ed espelle escrementi, 200 volte il proprio peso. In qualsiasi materasso vivono fino a 10 milioni di zecche. I prodotti vitali per acari si seccano, si mescolano con la polvere, creando una miscela molto allergenica che colpisce l'uomo durante tutto l'anno.

Allergeni epidermici: piume, peluria, peli di gatti, cani, pecore, conigli, peli di cavallo, ecc. Non esistono animali anallergici. Gli allergeni dei gatti sono particolarmente forti, che nei gatti vengono escreti con la saliva e nei gatti con l'urina: i gatti sono più pericolosi per le persone sensibili rispetto ai gatti. L'allergenicità del gatto dipende in parte dal grado di pelosità del gatto: anche i gatti lisci e pelati possono diventare una fonte della malattia. Gli allergeni del cane escreti con saliva, urina e forfora sono leggermente più deboli nell'attività rispetto a quelli felini. Gli allergeni sono capelli umani.

Anche i prodotti chimici domestici appartengono agli allergeni domestici, i detersivi in ​​polvere con bioadditivi sono particolarmente allergenici.

Quasi tutti i medicinali (antibiotici, vitamine, antipiretici, ecc.) Possono causare allergie ai farmaci. Molto spesso, le reazioni allergiche si verificano con l'uso di penicillina e altri antibiotici del gruppo della penicillina e la frequenza delle reazioni aumenta con ripetuti cicli di trattamento.

Gli allergeni degli insetti entrano nel corpo con veleni se puntati da vespe, api, bombi e in contatto diretto con insetti (scarafaggi, formiche, ecc.).

Quasi tutti gli alimenti possono essere allergeni alimentari. Gli allergeni alimentari più comuni sono latte, pesce, uova, carne di vari animali e pollame, cereali, legumi, noci, fragole, pomodori, cioccolato, ecc..

Allergeni industriali - varie sostanze che le persone devono affrontare nella produzione (trementina, olio minerale, varie vernici, coloranti, un certo numero di metalli, in particolare nichel e molte altre sostanze).

Gli allergeni infettivi sono vari microbi (stafilococchi, streptococchi, pneumococchi, bacilli di dissenteria, ecc.), Virus, allergeni da muffe.

Un gruppo separato è composto da allergeni - agenti patogeni delle infosioni parassitarie - elminti (vermi, giardia, ecc.).

L'allergia alimentare è "l'inizio", si sviluppa nei bambini nei primi mesi di vita. A causa dell'influenza di fattori avversi sulla madre (dieta non salutare, uso di vari farmaci, fumo, condizioni ambientali avverse), il bambino riceve allergeni insieme al latte materno, che causano allergie alimentari. Le manifestazioni cliniche delle allergie alimentari possono essere sotto forma di rigurgito, vomito, feci molli, crampi intestinali (il bambino è preoccupato, annoiato con le gambe), nonché lesioni allergiche della pelle (dermatite da pannolino estesa, prurito, eruzione cutanea, ecc.). Questi bambini sviluppano facilmente reazioni allergiche a vari farmaci e vaccinazioni preventive..

Con l'età, le allergie alimentari nei bambini diminuiscono, ma entro 3-5 anni si sviluppa un'allergia domestica sotto forma di malattie allergiche del tratto respiratorio (allergosi ​​respiratoria).

Poco dopo, spesso in età scolare, appare l'allergia ai pollini..

Trattamento di allergia

  • Rimozione del paziente dal contatto con un allergene.
  • Immunoterapia specifica.
  • Terapia non specifica. Ai pazienti possono essere prescritti farmaci che proteggono dalle allergie (intale, ketotifene, zadit, kropoz). Nel periodo acuto, vengono prescritti farmaci antiallergici (suprastin, tavegil, claritina, claridol, zirtek.
  • fenistil, fenkarol, pipolfen, ecc.). Questi PRIMrim PRENDONO come prescritto dal medico.
  • In caso di gravi allergie, vengono utilizzati farmaci ormonali come prescritto dal medico.
  • A seconda delle manifestazioni di allergie, possono anche essere utilizzati altri metodi di trattamento e farmaci (discussi in maggior dettaglio nei capitoli pertinenti).
  • Valuta il materiale

La ristampa dei materiali dal sito è severamente vietata!

Le informazioni sul sito sono fornite a scopo educativo e non sono intese come consulenza e trattamento medico.

26 febbraio. L'Istituto di allergologia e immunologia clinica, insieme al Ministero della salute, sta conducendo il programma Allergy Free di San Pietroburgo. Nell'ambito del quale il farmaco Histanol Neo è disponibile per soli 149 rubli, per tutti i residenti della città e della regione!