Indicazioni, controindicazioni e complicanze dell'irudoterapia

Allergeni

Una sanguisuga medica provoca un effetto terapeutico: trombolitico, antitrombotico, rigenerativo, antinfiammatorio, analgesico, riparativo (alla parete del vaso danneggiato), antiipossico, immunostimolante, decongestionante (svuotamento), batteriostatico e battericida, neuro-riflesso, antipertensivo, anti-aterogenico.

Indicazioni per l'irudoterapia

  1. Malattie del sistema cardiovascolare: malattia coronarica (periodo di recupero); angina pectoris; cardiosclerosi aterosclerotica e post-infarto; aterosclerosi; miocardite (periodo di recupero); cardiopatia (con una diagnosi specificata); cardialgia (con una diagnosi specifica); ipertensione I-III art; reumatismi (periodo di recupero).
  2. Malattie respiratorie: polmonite cronica; polmonite acuta (nel periodo di recupero); bronchite cronica; asma bronchiale; tubercolosi polmonare (nel periodo di recupero); pleurite; silicosi.
  3. Malattie del tratto gastrointestinale: ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (senza esacerbazione); gastrite cronica (eccezione - forme erosive); stenosi pilorica; pancreatite cronica; epatite cronica; colite cronica, enterocolite; condizioni dopo processi infiammatori acuti della cavità addominale.
  4. Malattie dell'apparato muscolo-scheletrico: artrosi deformante delle grandi articolazioni; poliartrite multipla di varie eziologie (periodo di recupero); processi infiammatori; conseguenze delle ferite da arma da fuoco; conseguenze delle amputazioni; miosite; fratture consolidate; osteosintesi interosseo con vari dispositivi; condizioni dopo dislocazione delle articolazioni; epicondilite; ligamentitis; l'osteoporosi; tenosinovite crespante; condizioni dopo un trauma da compressione; ustioni, congelamento; Sindrome di Titz.
  5. Malattie chirurgiche: prevenzione e trattamento di cicatrici postoperatorie, infiltrati; preparazione preoperatoria (prevenzione della trombosi); sindrome da deficit di deflusso venoso dopo chirurgia microchirurgica ricostruttiva; processi infiammatori (escludere bolle ascesse, carbonchio, ascessi, flemmone); ulcere trofiche; contratture; condizioni patologiche del sistema venoso (espansione varicosa, tromboflebite); sindrome post-trombotica; emorroidi; elefantiasi degli arti inferiori (linfostasi); mastite, mastopatia; chirurgia plastica (periodo di recupero); endarterite cancellante.
  6. Malattie neurologiche: osteocondrosi (di varia localizzazione); condizioni pre-ictus e post-ictus; lesioni cerebrali traumatiche (periodo di recupero); sindromi da tunnel; nevrite, nevralgia; nevrosi; Malattia di Raynaud; coccyalgia; polinevrite; plexitis; malattie vascolari del cervello e del midollo spinale; sclerosi multipla; torcicollo; spondilite anchilosante.
  7. Malattie del sistema genito-urinario: pielonefrite cronica; prostatite; uretrite; cistite, cistalgia.
  8. Ostetricia e ginecologia: processi infiammatori nella pelvi (endo-, peri-, parametrite, annessite); tromboflebite delle vene del bacino; menopausa; aderenze nel bacino e dopo interventi chirurgici; infertilità (secondaria); periodi dolorosi; vaginite; prurito genitale; mialgia (muscoli intimi).
  9. Malattie del sistema endocrino: sindrome della menopausa; sindrome diencefalica; tiroidite; ipertiroidismo; obesità.
  10. Malattie della pelle: eczema; sclerodermia; neurodermite cronica e diffusa; psoriasi; lupus eritematoso sistemico; prurito della pelle.
  11. Malattie ORL: labirintite; perdita dell'udito; neurite nervosa uditiva; Malattia di Minier; otite media acuta e cronica; sinusite, sinusite frontale, etmoidite (periodo di recupero); rinite cronica; conseguenze di lesioni traumatiche del padiglione auricolare; laringite.
  12. Malattie dell'occhio: glaucoma; cheratite; iridociclite; uveite; congiuntivite cronica; malattie della retina.
  13. Malattie dentali: stomatite; gengivite; malattia parodontale; piorrea alveolare; glossalgia; cheilite; malattia articolare temporo-mandibolare; danni ai tessuti molli di viso, testa e collo.

Controindicazioni all'irudoterapia

Come prima, quando i pazienti vengono indirizzati a irudoterapia, viene effettuato un monitoraggio clinico e di laboratorio insufficiente, che dopo il trattamento può portare a complicazioni: lo sviluppo di sanguinamento interno ed esterno. Pertanto, la questione di chiarire i principali gruppi patogenetici delle trombocitopatie ereditarie e acquisite è molto importante. Sanguinamento secondo Z.S. Barkagan (1975) può essere di diversi tipi: microcircolatorio (petecchiato); ematoma; misto; viola vascolare; angiomatous.

  1. Trombocitopatia ereditaria: emofilia ereditaria; malattia di von Willebrand; carenza di fattori dipendenti dalla vitamina K; Malattia di Hageman; carenza di fattore stabilizzante la fibrina; anomalie e disfunzioni piastriniche complesse; disfibrinogenemia.
  2. Coagulopatia acquisita: DIC; coagulopatia inibitoria (sanguinamento dopo terapia infusionale); con anemia da carenza di vitamina B12; blocco piastrinico; coagulopatie immunoagulanti; patologia omeostasi piastrinica: ereditaria (disturbo di aggregazione, adesione piastrinica), acquisita (malattie del sangue), sindromi trombocitopeniche (malattia di Verlhof e altre).
  3. Malattie non infettive in cui l'irudoterapia è controindicata: formazioni maligne di qualsiasi localizzazione; aneurisma intracranico; aneurisma dell'aorta addominale; ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (processo acuto); sanguinamento gastrointestinale; condizioni febbrili acute; forme attive di tubercolosi; stati di eccitazione mentale; intossicato; anemia AIDS; leucemia; ipotensione; forte esaurimento; ipovitaminosi; splenectomia; emorragia interna; gravidanza; il periodo postpartum; disturbi circolatori acuti; diatesi emorragica acquisita; condizioni settiche; malattie infettive e infettive; dipendenza; lesione acuta; intolleranza individuale; allergia ai farmaci anticoagulanti; condizioni dopo la radioterapia; emorragia intraarticolare.

Complicanze dopo irudoterapia

Scavando attraverso la pelle, la sanguisuga raggiunge lo strato vascolare, rompe le arteriole e le venule, "inietta" il contenuto della secrezione di saliva e ghiandole salivari e garantisce la durata del sanguinamento da lacerazioni simili al marchio di un'auto Mercedes. Sei gradi di sanguinamento dopo l'irudoterapia:

(0) - sanguinamento inferiore a 4-5 ore. Al morso di sanguisuga in un giorno, prurito, iperemia locale delle dimensioni di una moneta da due rubli. Le condizioni generali sono soddisfacenti. Il polso e la pressione sanguigna sono normali. La temperatura sotto l'ascella è di 36,0 ° -36,8 °. Accettiamo questo tipo di sanguinamento come di consueto..

(I) - sanguinamento per più di 6 ore. Nel sito di una puntura di sanguisuga, prurito, dopo 12 ore di iperemia delle dimensioni di una moneta da cinque rubli, infiltrazione locale, indolenzimento moderato. Linfoadenite regionale. t ° nella regione ascellare - 36,9 ° -37,0 °. Impulso - 70 battiti. in 1 min. La pressione sanguigna è normale. Pallore della pelle.

(II) - sanguinamento fino a 12 ore. Nel sito del morso dopo 12 ore, l'iperemia locale è superiore a 10 cm Linfadenite moderata. Grave dolore locale. t ° nella regione ascellare - 37,0 ° -37,2 °. L'impulso è più di 70 battiti. in 1 min. HELL - una tendenza al ribasso. Anemia moderata Orticaria. Rigonfiamento.

(III) - sanguinamento fino a un giorno. Al sito del morso alla fine della sessione, iperemia locale delle dimensioni di una moneta da cinque rubli. Indolenzimento regionale. Svenimento dopo irudoterapia. Il giorno dopo, eruzioni cutanee petecchiali. Iperemia superiore a 30 cm Linfadenite grave. t ° - 37,5 ° -37,9 °. Impulso - 80 battiti. in 1 min. e più in alto. Debolezza. Anemia. Dopo un giorno, infiammazione della ferita, gonfiore, infiltrazione.

(IV) - sanguinamento per più di un giorno. Iperemia degli arti, tronco. Emorragia sottocutanea, ematoma. Iperemia oltre 50 cm durante la procedura. Aumento della frequenza cardiaca. Un forte calo della pressione sanguigna. Grave anemia Mialgia. Un aumento della regione ascellare t ° maggiore di 38 °. Debolezza. Linfonodi ingranditi, sia regionali che distanti. Respiro affannoso. L'edema di Quincke. Perdita di coscienza (fino alla morte). Dopo 3-4 giorni, comparsa di pustole e foruncolosi, eruzioni emorragiche, ascesso dei siti del morso. Complicanze - Malattie infettive e infettive.

(V) - sanguinamento per più di un giorno. Eruzioni multiple petecchiali sul corpo del paziente. Un forte calo della pressione sanguigna. Battito cardiaco Aumento della frequenza cardiaca, respirazione. Debolezza. Un aumento dei linfonodi regionali e distanti, fegato, milza. Rigonfiamento. Perdita di conoscenza. Esito letale possibile in questa fase.

Allergia ai morsi delle sanguisughe con irudoterapia

Una persona può incontrare sanguisughe, nuotare in uno stagno d'acqua dolce in piedi. Sono anche usati a fini terapeutici nella procedura di irudoterapia. I piccoli predatori sono in grado di trattare l'infiammazione, le vene varicose, le emorroidi, l'osteocondrosi, alleviare la stasi del sangue, aiutare con l'asma bronchiale. Quando si verifica un morso insieme alla saliva, vengono iniettati enzimi e composti proteici, il principale dei quali è l'irudina. È un coagulante forte che previene la coagulazione del sangue. Hirudin aiuta a dissolvere i coaguli di sangue, aumenta l'elasticità vascolare, riduce la probabilità di ictus e infarto. In questo caso, si verifica una leggera perdita di sangue, a causa della quale il carico sulle arterie diminuisce e l'alta pressione torna alla normalità. Tuttavia, non tutti usano l'irudoterapia. Il paziente può essere allergico alle sanguisughe..

Cause di allergie

Il sistema immunitario può iniziare a percepire la proteina irudina come un composto estraneo. Il corpo "include" una reazione protettiva in cui vi è una maggiore produzione di immunoglobuline E e un mediatore di istamina. I capillari si espandono, a causa dei quali iniziano gonfiore, eruzioni cutanee, rinorrea e congiuntivite - segni tipici di allergie.

Perché alcune persone abbiano reazioni allergiche a una determinata sostanza, mentre altre no, non è ancora chiaro. È dimostrato che l'ereditarietà influisce: se i genitori sono allergici, i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire della malattia. Inoltre, la predisposizione verrà trasmessa e non un tipo specifico di allergia. Patologie esistenti, cattive abitudini, cattiva ecologia possono anche influenzare.

L'ipersensibilità può essere non solo sulle sanguisughe stesse, ma anche sui farmaci da esse derivati. Queste sono, ad esempio, capsule di Piyavit (polvere secca), crema Sofya, balsamo corpo Hirudox, gel Hirudovazin, ecc. I sintomi saranno simili..

Sintomi

È necessario distinguere un'allergia dalla solita reazione a una puntura di sanguisuga. Normalmente, si verifica un leggero gonfiore e arrossamento nel sito di aspirazione del verme ed è possibile un leggero prurito. Il benessere generale di una persona non peggiora, il disagio diminuisce o scompare completamente in un massimo di due o tre giorni. Questo quadro clinico si osserva dopo i morsi di tutti gli insetti succhiatori di sangue..

  • forte arrossamento e gonfiore, che appaiono non solo nel sito del morso, ma si diffondono anche nei tessuti vicini;
  • orticaria;
  • prurito doloroso;
  • un aumento della temperatura corporea - sia locale che generale;
  • muco dal naso, lacrimazione;
  • debolezza, malessere, disagio generale;
  • a volte nausea e vomito.

Se i morsi erano multipli, possono svilupparsi l'edema di Quincke e lo shock anafilattico. Se non viene fornita assistenza urgente, tali condizioni sono mortali. In una persona, la pressione cala bruscamente, il che porta a svenire. Con l'edema della laringe, l'aria viene bloccata e diventa impossibile respirare. Se non viene intrapresa alcuna azione, si verificherà la morte per asfissia..

Diagnostica

Di norma, la diagnosi non è difficile. È facile mettere in relazione un morso di una sanguisuga e le successive manifestazioni negative. L'allergologo può finalmente confermare la diagnosi. Viene eseguito un esame del sangue. Il superamento del livello di immunoglobulina E indica la natura allergica della malattia.

Un modo rapido e semplice per confermare un allergene specifico è quello di sottoporsi a un test cutaneo. Con un dispositivo medico, uno scarificatore sull'avambraccio fa diversi graffi superficiali. Una soluzione con una piccola quantità della presunta irritante viene applicata sulla pelle danneggiata. Se si verifica un gonfiore entro mezz'ora, la pelle diventa rossa, quindi il campione è risultato positivo.

Trattamento

Dopo una sessione di irudoterapia, i siti di morso per 3 giorni devono essere imbrattati di verde brillante, permanganato di potassio, ammoniaca miscelata in proporzioni uguali con vaselina, lavata con una soluzione di soda debole. C'è uno strumento speciale "Hirudo" per alleviare il disagio. È normale che sangue e linfa vengano rilasciati in piccola quantità durante il giorno. Entro la fine della terza settimana, le ferite guariranno completamente e la crosta cadrà. Se il gonfiore e il rossore aumentano, il prurito si intensifica, allora possiamo parlare di una reazione allergica alle sanguisughe. Sarà richiesto un trattamento speciale richiesto dal medico..

Medicinali

  1. Antistaminici - Fenistil, Fenkarol, Zirtek, Histafen, Xizal, Loratadin, Azelastine, Tsetrin, ecc..
  2. Farmaci ormonali - Idrocortisone, Desametasone, Prednisolone, Metipred, ecc. Solitamente raccomandato in casi gravi, usato per un tempo limitato (di solito non più di 7-10 giorni).
  3. Unguenti per alleviare gonfiore e prurito - Flucinar, Sinaflan, Ezacinon, Fenistil-gel, Psilobalm, Gistan, Lomilan, ecc..
  4. Per il più rapido riassorbimento dei lividi e prevenire la formazione di cicatrici - Crema Dermatica.
  5. Gocce oculari - Ketotifen, Cromohexal, Allergodil, Azelastine, ecc..
  6. Per rimuovere una rinite allergica - Fenistil, Nazivin, Vibrocil, Avamis, ecc..

Non strofinare e pettinare le ferite. È possibile allegare un'infezione batterica e fungina, quindi sarà più difficile curare la patologia.

Metodi popolari

Completano la terapia principale prescritta dal medico, ma non possono sostituirla. Se c'è un'allergia a un morso, i rimedi popolari aiutano ad alleviare arrossamenti, gonfiori e ridurre il prurito. Ma quando li si utilizza, è necessaria cautela, poiché un'allergia aggiuntiva può unirsi. Si consiglia di parlare prima con il medico..

  1. 1 cucchiaio. l Camomilla o calendula versare 200 ml di acqua bollente, attendere che si raffreddi. Filtrare, versare l'infuso negli stampi per il ghiaccio, congelare. Pulisci la pelle con dei cubetti. È adatta anche la tintura alcolica di calendula venduta in farmacia..
  2. L'aloe aiuterà con il prurito doloroso (la pianta dovrebbe avere 3 anni). Il succo spremuto dalla foglia, applicato in luoghi irritati. Esegui la procedura tre volte al giorno.
  3. Sbucciate le patate crude, grattugiate. Gruel spalmato su una garza, applicare per mezz'ora sulla pelle pruriginosa.
  4. Macina il sedano fresco con un frullatore, unisci nella stessa proporzione con il burro. Applicare sulla pelle due volte al giorno.
  5. 150 g di filo secco versare 0,5 l di acqua bollente, attendere un'ora. Quindi fare lozioni.
  6. Mescola 20 g di vaselina e catrame di betulla. L'unguento viene applicato una volta al giorno..
  7. Far bollire la farina d'avena nel latte. Porridge caldo in garza e applicare su punti dolenti.
  8. Collegare 5 cucchiai. l strutto non salato e una manciata di radici secche di elecampane. Far bollire a fuoco basso per 20 minuti, filtrare. Unguento caldo viene applicato sulle aree pruriginose.
  9. Mescolare un uovo di gallina con 50 ml di mela o aceto di uva, mettere in frigorifero per un giorno. Aggiungere 100 ml di burro fuso e conservare in frigorifero per un altro giorno. Applicare unguento sulle aree infiammate 1-2 volte al giorno.

Prevenzione

È meglio non correre rischi e non nuotare in bacini non familiari, soprattutto con acque stagnanti. Se le canne crescono lungo le rive, ci sono rane e il fondo del serbatoio è coperto di limo, ci saranno sicuramente sanguisughe. Sebbene il rischio di catturare un parassita in natura sia molto inferiore alla probabilità di essere morso, ad esempio da un'ape o da una vespa.

Quando è prevista l'irudoterapia, è consigliabile prima visitare un allergologo per scoprire se c'è un'allergia alle sanguisughe. Se per qualche motivo ciò non è stato fatto, è necessario ricordare che la reazione ai morsi di solito non appare immediatamente. Pertanto, prima di una sessione di irudoterapia, è necessario chiedere a uno specialista cosa fare in caso di segni negativi. È inoltre necessario assicurarsi che ci siano apparecchiature di pronto soccorso in ufficio se si sviluppa una reazione rapida. Sarà utile interessarsi al certificato di qualità e alla data di scadenza delle sanguisughe. Se la pelle è sensibile, devi prima lubrificarla con unguento, ad esempio Sinaflan.

L'Hirudoterapia ha molti sostenitori, e alcuni preferiscono eseguire le procedure da soli a casa. Ma devi ricordare che in questo caso, puoi incontrare un'allergia imprevista. Dovresti visitare istituzioni mediche specializzate - hirudocenters, dove specialisti qualificati si occupano di pazienti. Almeno la prima sessione dovrebbe essere effettuata sotto controllo medico.

L'intolleranza ad Hirudin è rara e spesso una persona non sospetta nemmeno di averla. Questo si trova di solito dopo una sessione di irudoterapia. La soluzione è semplice: interrompere il corso delle procedure e per il trattamento utilizzare farmaci alternativi di effetto simile.

Cosa succederà dopo un morso di una sanguisuga: lividi, gonfiore della pelle e prurito. Foto e video

La domanda "che cosa accadrà dopo una sanguisuga?", Dopo un morso di una sanguisuga, occupa tutti i pazienti principianti con il terapeuta. Quindi cosa accadrà:

  • Tracce dopo un morso?
  • Lividi e lividi?
  • Cicatrici e cicatrici dopo una sanguisuga?
  • Allergia alle sanguisughe?
  • Reazione prefisso?
  • Quali misure adottare?

Tutte queste paure sono molto esagerate. Proverò a dimostrare chiaramente come appaiono i morsi delle sanguisughe e come trattarli.

Tracce post-attaccamento dopo irudoterapia

Quindi, i lividi dopo un morso di sanguisughe assomigliano a baci indecenti e non compaiono in tutti i pazienti, molto spesso tali macchie blu o gonfiore rosso si verificano quando:

  • malattie del fegato,
  • malattie del pancreas,
  • in soggetti con grave dermografismo rosso (aumento della risposta parasimpatica del sistema nervoso autonomo),
  • nei pazienti anziani,
  • quelli che assumono aspirina o altri fluidificanti del sangue
  • coloro che soffrono la fame o seguono una dieta rigorosa.
  • ATTENZIONE! Durante il digiuno o le sanguisughe a digiuno NON mettere! La coagulabilità del sangue diminuisce e potrebbero esserci non solo lividi, ma anche sanguinamento!

A volte anche i punti del morso prurito..

Tali tracce di morsi di sanguisuga sono spesso scambiate per una reazione allergica. Ma questa non è un'allergia! L'analisi del sangue del paziente non presenta cambiamenti caratteristici di un'allergia: il livello di immunoglobuline E ed eosinofili non aumenta.

Al contrario, l'irudoterapia viene talvolta utilizzata per il trattamento di malattie allergiche..

I Hirudoterapisti chiamano questa reazione una reazione “post-prefisso”, reazione “prefisso”, “post-prefisso” o “post-aggressivo”, ma l'essenza è la stessa.

È caratteristico che ciò può accadere non nel primo prefisso, ma dopo la seconda sessione di irudoterapia o anche dopo il terzo.

Posso in qualche modo verificare se la reazione del prefisso o no?

Può. Test del dermografismo: il retro della matita con un piccolo sforzo disegna una linea sullo stomaco. Se la traccia rossa viene versata, luminosa e dura per diversi minuti, allora stiamo parlando di dermografismo rosso. Il dermografismo rosso è un segno di una particolare reazione del sistema nervoso autonomo.

Se sullo sfondo della pelle rosa c'è una traccia con una sottile striscia rossa delimitata da una striscia bianca rovesciata, allora questo è dermografismo bianco o misto, se entrambe le linee rosse e bianche sono molto luminose.

A volte vediamo durante il morso stesso: una sanguisuga, per così dire, si trova al centro di due cerchi: rosso e bianco.

Negli individui con rosso brillante o dermografismo misto, la probabilità di una reazione post-attaccamento è maggiore.

Tutte le sanguisughe hanno la stessa reazione di prefisso?

Nella mia esperienza, dopo l'uso di Hirudo orientalis medico orientale si verificano reazioni post-attacco più forti.

Naturalmente, i piccoli animali lasciano piccoli morsi, guariscono più velocemente. I segni del morso e le cicatrici di piccole sanguisughe si risolvono più velocemente. E la dimensione della sanguisuga non influenza la sindrome post-attaccante..

Devo fare qualcosa per evitare cambiamenti superficiali sulla pelle?

  • Innanzitutto, la reazione del prefisso deve essere data per scontata, questa è la risposta naturale della pelle e dei vasi della pelle alle sostanze biologicamente attive della saliva di sanguisuga. La reazione del prefisso è normale!
  • In secondo luogo, è necessario lasciare che la sanguisuga pompi il sangue e attendere che cada. NON è possibile rimuovere la sanguisuga con movimenti bruschi o tirarla dal corpo! La sanguisuga scoppierà e il contenuto del suo stomaco cadrà nella ferita. Il risultato di tale abuso sugli animali può essere un'infiammazione nel sito del morso..
  • In terzo luogo, ci sono molti modi semplici per ridurre il prurito nel sito del morso: puoi lubrificare con una soluzione debole di aceto o mettere neve o ghiaccio in questo posto.

Ridurre la reazione del prefisso applicando uno spray con estratto di saliva di sanguisuga. Mi piace SPRAY LIKE, rimuove e prude e accelera l'assorbimento di tutte le tracce: lividi e cicatrici. Informazioni su Piyavit spray: leggi l'articolo fino alla fine.

Possono esserci cicatrici dopo un morso di una sanguisuga?

Loro possono. Le cicatrici sembrano un segno Mercedes. Dalle grandi sanguisughe, le cicatrici possono rimanere a lungo - diversi anni! Pertanto, è meglio mettere una piccola sanguisuga in luoghi aperti. Da una piccola sanguisuga potrebbe non esserci alcuna traccia.

Nelle persone che tendono a formare ruvide cicatrici sporgenti (cheloidi), le cicatrici delle sanguisughe possono essere brutte! I chelloidi sono una controindicazione relativa all'irudoterapia.

Compro una sanguisuga piccola e cosmetica presso lo stabilimento "GIRUD.IN" a Balakovo, nella regione di Saratov. Le sanguisughe possono essere ordinate online.

Quindi, le reazioni post-attaccamento sono:

Polmoni - 1 grado. Il diametro della macchia rossa attorno al morso non supera i 4 cm e il prurito è piccolo. Nessun trattamento richiesto

Medio - 2 gradi. Il diametro del gonfiore e del rossore attorno al morso varia da 4 a 16 cm Prurito intenso della pelle. A volte i linfonodi si ingrandiscono e fanno male. Per il trattamento, in questo caso utilizzo PIYAVIT SPRAY.

Grave - molto raro. Edema versato, aumento della temperatura corporea, aumento dei linfonodi, al centro del morso può esserci un punto nero - necrosi. Questa reazione deve essere differenziata dall'infiammazione o da una reazione allergica. Il trattamento non è solo locale, ma anche generale, secondo tutti i canoni del trattamento del morso:

  • nessuna automedicazione: correre dal medico!

Quanto spesso sono i prefissi?

Dalla mia pratica, i prefissi si verificano in quasi la metà dei nuovi pazienti. Ma se prendiamo tutti i pazienti con una reazione post-prefisso, nel 95% dei casi si tratta di una reazione facile da prefisso.

Al 5% - una reazione di prefisso di gravità moderata.

È estremamente raro sperimentare una grave reazione post-attacco con temperatura, edema diffuso, ecc. È necessario raccogliere attentamente l'anamnesi e non prendere tutti quelli "sospetti" per una violazione del sistema immunitario per la terapia.

Voglio attirare la vostra attenzione sul fatto che non si verificano reazioni post-attaccamento quando si affermano sanguisughe sulla mucosa.

Prefisso reazione dopo sanguisughe e il suo trattamento

Quindi, trattare o non trattare? Credo che le reazioni post-attaccamento di primo e secondo grado non debbano essere trattate! È necessario dare al corpo una "risposta" completa al morso di guarigione di una sanguisuga medica.

NON usare antibiotici e antistaminici all'interno!

Cosa fare con prurito, gonfiore e lividi?

I pazienti spesso chiedono: "il morso della sanguisuga è gonfio, è allergico alle sanguisughe?" o "un morso di sanguisuga prude, che a spalmare?"

È possibile ridurre, prevenire una reazione prefisso. Il miglior rimedio secondo me - PIYAVIT SPRAY.

Leech Spray è un estratto di sanguisuga e olio di eucalipto. Lo spray Piyavit è progettato specificamente per il trattamento dei morsi, per l'assorbimento di lividi ed emorragie, ematomi sottocutanei. Spray Piyavit allevia il prurito, riduce il gonfiore e accelera la risoluzione della reazione post-inserimento di circa la metà. Ciò è particolarmente importante sul viso e sulle parti esposte del corpo..

Compro SPRAYLER SPRAY presso la fabbrica "Hirudin" a Balakovo, nella regione di Saratov, dove compro una sanguisuga. Ordino tramite il sito Web della fabbrica. Lo spray è economico.

  • Nell'armadietto dei medicinali di ogni hirudotherapist dovrebbe essere Piyavit Spray!

Spray Piyavit è stato sviluppato congiuntamente dal team scientifico dell'Università statale di Mosca (sotto la guida del professor Baskova) e dalla società "Hirud I.N." PIYAVIT, come sostanza farmaceutica, è brevettato e l'unico produttore della sostanza PIYAVIT nel registro dei medicinali è la fabbrica Girudin Balakovo nella regione di Saratov.

Tutte le altre creme, gel e cosmetici con estratto di sanguisuga sono molto più costosi rispetto alle SPRAY LEAVES e hanno una concentrazione inferiore di LEAN EXTRACT nella loro composizione.

Pertanto, uso Spray Piyavit prodotto nella fabbrica di Hirudin, e solo lui!

E infine

Sempre in allerta:

  • È necessario ricordare le reazioni perverse del sistema immunitario nelle persone con malattie autoimmuni e immunodeficienza.
  • Va ricordato che i pazienti con epatite cronica, pancreatite, cirrosi epatica, persone che seguono una dieta vegetariana o durante il digiuno religioso hanno le caratteristiche di un sistema di coagulazione del sangue. Le donne devono scoprire quanto abbondantemente e quanto tempo impiegano le mestruazioni. Negli uomini, quanto dura il sanguinamento dopo le lesioni domestiche.
  • È inoltre necessario esaminare attentamente il corpo del paziente per la presenza di cicatrici cheloidi.

E quindi i morsi di sanguisuga saranno prevedibili.


Se non disponi di molte informazioni sulla reazione del prefisso, sulla reazione postfissa, ti consiglio di leggere la letteratura scientifica sull'irudoterapia.

Come alleviare l'infiammazione dopo le sanguisughe

La reazione del corpo all'irudoterapia

Secondo l'opinione professionale, l'irudoterapia è una procedura relativamente sicura e semplice. Gli effetti spiacevoli includono gonfiore dopo sanguisughe, febbre, arrossamento e gonfiore. L'hirudoterapia ha lo scopo di liberare il corpo da tossine e tossine dannose e tali reazioni indicano una lotta nel sistema immunitario.

Cause di gonfiore e altre complicazioni

Dopo il trattamento, il paziente può manifestare effetti collaterali e, in alcuni casi, complicanze. Appaiono sotto forma di:

  • prurito, arrossamento e gonfiore dopo le sanguisughe;
  • aumento della temperatura locale nell'area del morso;
  • infiammazione dei linfonodi;
  • dolore muscolare
  • debolezza.

Tali reazioni sono chiamate prefissi e sono consentite. Si verificano circa 10 ore dopo diverse sessioni e sono causati dall'attivazione delle forze immunitarie del corpo in risposta alle proprietà benefiche dei vermi. Questa non è un'indicazione per interrompere il processo di trattamento. Per alleviare la condizione, è possibile prendere antistaminici e unguenti per ridurre il prurito..

L'hirudoterapia raramente porta a complicazioni, ma non le esclude:

  • Suppurazione in ferite con cura impropria.
  • Sanguinamento pesante (più di 2 giorni). Può verificarsi con scarsa coagulazione del paziente, errore medico (l'animale è installato sopra la nave).
  • L'allergia si manifesta sotto forma di orticaria, edema di Quincke, shock anafilattico. Con questa complicazione, il trattamento continuato è inaccettabile, anche dopo un lungo periodo di tempo.

Il paziente deve avvertire della presenza di intolleranza individuale, altrimenti può portare alla morte. Prima della sessione, il medico deve essere informato di tutti i possibili problemi con il paziente.

Test del morso e reazioni post-attaccamento

Al fine di evitare complicazioni, gonfiore e irritazione con l'irudoterapia, è consigliabile condurre in anticipo uno speciale test di dermografismo. La procedura è molto semplice: devi prendere una matita e disegnarne il retro sulla pelle dell'addome, con un piccolo sforzo.

Una traccia rosso brillante che non passa per diversi minuti indica un dermografismo rosso. Ciò significa che il sistema nervoso autonomo del paziente reagisce in modo molto forte..

Una striscia bianca con una linea rossa all'interno indica il dermografismo bianco. Se entrambe queste strisce hanno un'ombra brillante, il paziente ha un dermografismo misto. Nel primo e terzo caso, vi è un aumentato rischio di un fenomeno post-stick su una puntura di verme.

Il tipo di sanguisughe utilizzate influenza anche il livello di reazione. Il rossore più grave si verifica quando vengono utilizzati quelli orientali medici - Hirudo orientalis.

Più piccolo è l'animale, più piccola è la traccia del morso e, di conseguenza, la velocità di guarigione della ferita. Da una piccola sanguisuga praticamente non rimangono cicatrici e quelle che appaiono vengono assorbite in breve tempo. Indipendentemente da ciò, le dimensioni non influiscono sul verificarsi di irritazione dopo la terapia..

Aiuta con complicazioni dopo un morso di sanguisughe

Per prevenire possibili complicanze, è necessario assicurarsi che non vi siano malattie in cui il trattamento con irudoterapia è inaccettabile. A seconda della posizione del gonfiore e dell'iperemia, ci sono diversi modi per eliminare i sintomi.

Con il gonfiore delle gambe, sono necessarie una serie di misure:

  • prendere una posizione sdraiata, appoggiando i piedi su una collina e passare così almeno 15 minuti;
  • preparare un pediluvio per la loro acqua fresca con sale marino;
  • organizzare una doccia a contrasto per le gambe;
  • eseguire movimenti di massaggio;
  • osservare una dieta (mangiare un po 'ogni tre ore);
  • ridurre al minimo il carico sulle gambe.

Tali misure aiuteranno a rimuovere il gonfiore e a liberarsi della pesantezza delle gambe in breve tempo. Se il gonfiore è apparso sul viso, devi agire in modo diverso.

La comparsa di gonfiore sul viso dopo diverse sedute è considerata una normale reazione del corpo alla saliva escreta sanguisuga. Passa da solo e non richiede l'interruzione del trattamento.

Per una normalizzazione accelerata della condizione, è possibile utilizzare diverse ricette:

  1. Almeno tre ore prima di andare a letto, rifiuti cibo e liquidi.
  2. Prima di andare a letto, fai un impacco freddo con tè o erbe per 15 minuti. Il risultato sarà evidente quasi immediatamente..
  3. Per rimuovere il gonfiore nella zona degli occhi, la pomata con eparina è adatta..

I vermi in medicina sono ampiamente usati per sbarazzarsi del gonfiore sotto gli occhi, quindi una reazione negativa sul viso durante la sessione è estremamente rara.

Misure preventive

La principale misura per la prevenzione di complicanze e conseguenze indesiderate è la consultazione e la raccolta di test da parte di un hirudotherapist: un esame del sangue generale, analisi della coagulazione e una tendenza a lividi. Sulla base delle informazioni raccolte, lo specialista determina il numero di animali accettabili per la produzione per il cliente. Durante la procedura e dopo il suo completamento, viene monitorata la pressione sanguigna.

Anche le misure che dovrebbero essere prese dal paziente stesso sono importanti:

  • lavare il corpo con sapone per bambini, senza profumi e odori;
  • assumere antibiotici prescritti dal medico per proteggersi dalle infezioni;
  • trattare il morso dopo un'irudoterapia con perossido di idrogeno e applicare una benda stretta per un giorno;
  • non graffiare le ferite.

Durante il corso, il cliente è sotto la supervisione di uno specialista. Se l'irudoterapeuta è abbastanza qualificato, non dovresti preoccuparti del verificarsi di reazioni avverse e i cambiamenti che si verificano sono inevitabili sulla via del recupero.

Dopo sanguisughe, gonfiore e arrossamento, prurito

L'hirudoterapia è un metodo abbastanza popolare per prevenire e curare molte malattie. Ma l'uso di sanguisughe spesso causa sintomi spiacevoli e indesiderati.

Gli specialisti avvertono

Gli irudoterapisti esperti affermano che dopo aver usato le sanguisughe, il paziente può provare qualche disagio:

  • La pelle nell'area del morso diventa rossa.
  • Si osserva un leggero gonfiore (a volte fino a dieci centimetri), i morsi sembrano notevolmente gonfiati.
  • C'è un prurito cutaneo, che diventa particolarmente pronunciato entro uno o due giorni dopo una sessione di irudoterapia.
  • Può verificarsi un aumento della temperatura locale.

Pertanto, il prurito che si verifica dopo un morso di una sanguisuga è completamente naturale. Diventa una normale reazione cutanea, esattamente come dopo i morsi di vari insetti succhiatori di sangue, ad esempio zanzare, moscerini, ecc. I sintomi descritti normalmente scompaiono in quattro giorni.

Tali manifestazioni sono chiamate dagli irudoterapeuti una reazione di attaccamento o post-attaccamento, sono completamente normali e naturali, ma non le confondono con l'insorgenza di allergie e lo sviluppo di varie complicanze.

La gravità dei sintomi spiacevoli dipende dalle caratteristiche individuali del paziente, dalla sensibilità della sua pelle e dall'attività dell'immunità. Abbastanza spesso, la reazione prefissata viene confusa con l'intolleranza individuale (allergia) ed è considerata una scusa per interrompere il trattamento con le sanguisughe..

Quando morde la pelle, una sanguisuga emana saliva, che contiene molti enzimi. Entra nel corpo e innesca il rilascio di istamina dai mastociti..

Questo spiega il verificarsi di arrossamento e prurito..

Allergia

In effetti, il trattamento con le sanguisughe non è una procedura molto allergenica. Pertanto, l'insorgenza di sintomi di intolleranza individuale in risposta a tale terapia è piuttosto rara. Puoi sospettare l'insorgenza di allergie:

  • Grave arrossamento e irritazione della pelle.
  • Il verificarsi di eruzioni cutanee o manifestazioni di orticaria.
  • Edema grave (più di dieci centimetri).

Se il paziente ha un'allergia pronunciata alle sanguisughe, i sintomi descritti possono essere integrati:

Vale la pena notare che un'allergia all'uso delle sanguisughe di solito si verifica poco dopo una sessione di irudoterapia o anche durante. Una sensazione di prurito naturale dopo le sanguisughe appare solo dopo quarantotto ore.

Se è presente un'allergia alle sanguisughe, ma non è molto pronunciata, quindi ad ogni sessione successiva i suoi sintomi saranno sempre più evidenti. E per una reazione post-attaccamento naturale, un tale corso è insolito.

Il fatto che le sanguisughe raramente causino sintomi di intolleranza individuale è confermato dalle indicazioni per il loro uso. Dopotutto, l'irudoterapia è spesso raccomandata per coloro che soffrono di asma bronchiale e vari tipi di allergie.

Cura delle ferite

Di solito, durante le sessioni di irudoterapia, il medico dà ai suoi pazienti una serie di raccomandazioni su come prendersi cura adeguatamente delle ferite e su come liberarsi dal prurito. Dopo aver applicato le sanguisughe, è necessario:

  • Sigilla i punti del morso con una speciale medicazione asettica per un giorno.
  • In caso di sanguinamento grave, sostituire la medicazione asettica secondo necessità.
  • Dopo aver rimosso la benda, trattare le ferite con un antisettico.
  • Attacca una patch battericida sulle ferite.

A volte il trattamento antisettico è raccomandato solo a quei pazienti che hanno un alto rischio di sviluppare complicanze infettive. Questo vale per le persone con cancro, diabete, patologie del sistema immunitario, ecc..

Si consiglia di eseguire tutti i tipi di procedure igieniche solo un giorno dopo la sessione di irudoterapia. E puoi fare il bagno solo dopo cinque giorni.

Come alleviare un prurito?

Se il disagio della reazione post-attaccamento è particolarmente pronunciato, è necessario trattenersi. La pettinatura della pelle nel sito del morso può portare a infezioni e aumentare il rischio di cicatrici.

Se la pelle è molto pruriginosa, puoi provare a ridurre il disagio con vari antistaminici (farmaci allergici). In linea di principio, per questo è possibile utilizzare qualsiasi strumento con tali proprietà disponibile nell'armadietto dei medicinali di casa. I farmaci di seconda generazione che includono cetirizina, loratadina, azelastina, desloratadina, ecc. Possono diventare particolarmente efficaci: una compressa sarà sufficiente per bloccare i recettori dell'istamina, che causano arrossamenti e prurito..

Inoltre, in modo che il sito del morso non prurito, è possibile utilizzare diversi rimedi locali:

  • Crema Giruda (prodotta dal laboratorio Girulina). Questo farmaco è specificamente progettato per l'irudoterapia, si ritiene che il suo utilizzo aiuti a migliorare l'effetto delle sanguisughe. Il produttore afferma che una tale crema è in grado di attivare il metabolismo della pelle, accelerare la guarigione delle ferite e il riassorbimento dei lividi. Riduce il rischio di cicatrici, elimina rossore, gonfiore e prurito nel morso..
  • Unguento di Sinaflan (basato sull'ormone glucocorticosteroide fluocionolone acetonide). Questo farmaco ha qualità anti-infiammatorie, anti-allergiche, anti-essudative e antipruriginose. Rimuove abbastanza rapidamente i sintomi spiacevoli di una reazione post-attaccamento, inclusi prurito e arrossamento dopo le sanguisughe, ma ha una serie di controindicazioni per l'uso. Proprietà simili hanno unguenti Flucinar ed Esacinon.
  • Iodio semplice. Devono inumidire un batuffolo di cotone e lubrificare la pelle vicino al morso.
  • Valocordin o Corvalol. In tal modo, inumidire i batuffoli di cotone e posizionarli sui punti del morso.
  • Olio di menta piperita o olio dell'albero del tè. Si consiglia inoltre di applicare con una spugna o un batuffolo di cotone su quelle zone della pelle particolarmente pruriginose.
  • Bagnino Balsamo. Lo strumento ha un effetto benefico sulla pelle, contribuisce al corso attivo dei processi di rigenerazione e all'eliminazione dei sintomi spiacevoli dopo i morsi..

Naturalmente, è meglio porre domande al proprio medico su come alleviare il prurito dopo le sanguisughe.

Se sospetti lo sviluppo di reazioni allergiche, dovresti assumere un antistaminico in compresse e consultare un medico. Un esperto terapeuta aiuterà a distinguere l'intolleranza individuale dai segni di una naturale reazione post-attaccamento.

Allergia alle sanguisughe: prurito e arrossamento

Il prurito è interessante per chiunque abbia subito l'irudoterapia. Questi worm aiutano una persona a far fronte a vari problemi nel corpo. Ma anche, come nel caso di altri metodi terapeutici, sono possibili reazioni avverse. Se tutto è stato fatto correttamente e il paziente ha seguito le raccomandazioni durante il periodo di recupero, tra le reazioni negative ci saranno solo lievi dolori e prurito della pelle.

Cause di prurito dopo le sanguisughe

Con l'aiuto di morsi di sanguisughe, rafforzano il sistema immunitario, attivano le funzioni del sistema nervoso ed eliminano molti batteri localizzati nel corpo. I benefici dell'utilizzo dei worm sono molto maggiori del danno, quindi eventuali reazioni avverse non sono considerate controindicazioni per ulteriori trattamenti.

Dopo un morso di sanguisuga, si osservano arrossamenti e pruriti della pelle. Questo è un fenomeno completamente naturale, che si chiama reazione post prefisso. In questo caso, a volte c'è dolore nel sito del verme, gonfiore e febbre. Ciò è dovuto al fatto che durante un morso di una sanguisuga, vengono rilasciate sostanze speciali che contribuiscono all'attivazione del sistema immunitario. Dopo la loro penetrazione nel corpo, vengono attivati ​​meccanismi di difesa interna, sotto l'influenza dei quali vengono sviluppati componenti biologicamente attivi che supportano il corso del processo infiammatorio.

Prima di tutto, la produzione di istamina viene intensificata, causando un'allergia alle sanguisughe. Si verifica anche la formazione di prostaglandine e serotonina. Di conseguenza, i mediatori infiammatori irritano i recettori nervosi e dilatano i vasi sanguigni, il che contribuisce allo sviluppo del quadro clinico sotto forma di arrossamento e prurito della pelle.

A causa del fatto che la capacità di ogni persona del corpo di manifestare reazioni immunologiche rispetto a sostanze estranee è diversa, non tutti hanno una risposta negativa dopo il trattamento con le sanguisughe. Ma ci sono pazienti con sintomi post-attaccamento pronunciati.

Tutto dipende dal tipo di reazione del sistema immunitario a una sostanza estranea. La gravità dei sintomi è influenzata da tali momenti:

  1. Iperreattività o aumento dell'attività delle cellule del sistema immunitario. Si osserva prurito, forte, fino a dieci centimetri di diametro, compaiono gonfiore e focolai di arrossamento.
  2. iporeattività L'immunità reagisce male alle sostanze estranee, quindi non ci sono sintomi.
  3. Normoreactivity. Le manifestazioni sono piccole, che è considerata una variante della norma..

I medici affermano che la risposta negativa del corpo dopo l'applicazione delle sanguisughe non si applica a una reazione allergica, quindi il trattamento non deve essere interrotto.

Vale la pena rifiutare le procedure a gravi complicanze o alla reazione allergica espressa.

Regole per la cura delle ferite

Dopo la rimozione della sanguisuga, sulla pelle rimane una ferita triangolare. Sangue e linfa vengono rilasciati da esso. Il medico deve trattare la ferita e applicare una benda..

A casa, se necessario, è necessario cambiarlo da soli. Fallo ogni tre ore..

Il sanguinamento può durare un'intera giornata. La sanguisuga inietta sostanze che impediscono la coagulazione del sangue e la perdita di sangue continua fino a quando non escono dalla ferita.

Per tre giorni, la traccia di aspirazione viene trattata con permanganato di verde brillante o di potassio. Questo aiuta ad asciugare la crosta..

Dopo aver completato l'emorragia, puoi fare una doccia. Ma le vasche idromassaggio devono essere abbandonate per una settimana. Per non infettare, la ferita non deve essere strofinata con un panno.

Dopo l'irudoterapia, il prurito di varie intensità si verifica intorno alla ferita. Non puoi pettinarlo, poiché l'infezione può ottenere.

Il danno guarisce completamente e la crosta scompare alla fine della terza settimana dopo la procedura.

Modi per alleviare il prurito

Se il prurito e il rossore sono molto inquietanti dopo le sanguisughe, è necessario consultare un medico su cosa fare in tali situazioni.

Consiglia di farlo:

  1. Coprire l'area del morso con una medicazione sterile per un giorno.
  2. Dopo aver rimosso la benda, la ferita viene trattata con un antisettico con una forza di almeno il 70% e viene applicato un cerotto antibatterico.
  3. Per eliminare il prurito intollerabile, una soluzione debole di soda o permanganato di potassio, che tratta il sito del morso, aiuta bene.
  4. Per alleviare il grave disagio, utilizzare medicinali contenenti alcol, liquidi cosmetici, lozioni e tinture a base di erbe.

Se ci sono complicazioni dopo le sanguisughe sotto forma di forte prurito e arrossamento, ricorrere all'uso di antistaminici. Solo un medico prescrive farmaci, tenendo conto delle condizioni generali del paziente e della presenza di controindicazioni.

Con l'iperreattività del sistema immunitario, accompagnata da manifestazioni negative pronunciate, si raccomandano misure farmacologiche, che sono le seguenti:

  • Conduzione di procedure di eliminazione. Al paziente vengono somministrati clisteri per pulire l'intestino e vengono prescritti farmaci assorbenti.
  • L'uso di decotti e infusi a base di piante medicinali che migliorano il fegato e normalizzano i processi metabolici.
  • Esecuzione di procedure idriche per migliorare il flusso sanguigno nella pelle.
  • L'uso di droghe e cosmetici per ridurre le manifestazioni negative dei prefissi e accelerare il processo di rigenerazione.
  • Uso della crema Girud o Lomilan. Il sollievo può essere ottenuto applicando il gel di Fenistil sulla pelle intorno alla ferita. La sintomatologia viene eliminata con mezzi locali con proprietà antinfiammatorie e rigenerative..

Cicatrici e lividi dopo le sanguisughe possono rimanere a lungo. Per prevenire la formazione di cicatrici, si consiglia di utilizzare la crema Dermatics.

Come evitare lo sviluppo di una reazione negativa

I medici affermano che i sintomi spiacevoli dopo i morsi delle sanguisughe sono del tutto possibili, ma non necessari. Per evitare complicazioni, è necessario rispettare tutte le regole per la cura di un luogo danneggiato. È importante usare agenti antisettici, cambiare le medicazioni mentre si riempiono, non pettinare la ferita.

La prevenzione delle complicanze è la considerazione di tutte le controindicazioni. La procedura non può essere eseguita se:

  1. Il paziente soffre di malattie emorragiche. Con una tale patologia, il sistema di coagulazione non svolge le sue funzioni, il sangue praticamente non si coagula. Qualsiasi danno porta a sanguinamento prolungato e può causare la morte.
  2. Si osserva una grave anemia da carenza di ferro, in cui l'emoglobina non sale a 100 g / l.
  3. La persona ha intolleranza individuale alle sanguisughe.

Le complicanze gravi dopo i vermi sono rare. Con la procedura corretta, tenendo conto delle controindicazioni, il rischio è minimo. In nessun caso dovresti provare a mettere le sanguisughe da solo ea casa. Solo un medico può prendere in considerazione tutte le sfumature in modo che il paziente eviti la reazione negativa del corpo.

Sensazione di malessere dopo una sessione di irudoterapia (sanguisughe): cosa fare

In effetti, non ci sono complicazioni dopo l'irudoterapia e controindicazioni per questa procedura. Tranne nei casi di emofilia. Qualsiasi condizione negativa che viene percepita come complicanza dopo l'irudoterapia, infatti, è solo l'eco di liberare il corpo dalle tossine e dalle tossine. Molto spesso, tali complicazioni dopo le sanguisughe si verificano nelle persone con un ampio elenco di malattie croniche. Se ti senti peggio dopo le sanguisughe, non dovresti farti prendere dal panico. La prima cosa da fare dopo l'irudoterapia è aumentare la quantità di acqua potabile pulita utilizzata. Ciò accelererà l'eliminazione delle tossine dopo una sessione di irudoterapia e migliorerà significativamente le condizioni del paziente. Nessuna falsa complicazione dell'irudoterapia dovrebbe essere un ostacolo alla continuazione di tale trattamento, poiché dopo la terza sessione in tutti i pazienti senza eccezione, tutte le conseguenze negative scompaiono senza lasciare traccia.

Dolore dopo le sanguisughe (procedure di irudoterapia)

Dopo la procedura di irudoterapia, si verificano complessi processi biochimici nel corpo umano. Oggi scrivono e dicono spesso: una sanguisuga è una medicina e, come qualsiasi medicina, ha controindicazioni, quindi solo un medico dovrebbe mettere le sanguisughe e solo nel nostro miglior centro (professionale, moderno, medico). Quindi, lasciatemi aprire un altro segreto, così accuratamente nascosto dalle istituzioni commerciali: le sanguisughe non hanno controindicazioni!

Sì, certo, l'emofilia. Coagulazione del sangue. Queste persone lasciano cautamente la casa e, ovviamente, non verranno alla seduta, soprattutto perché questa malattia è così rara che in tutta la tua vita, molto probabilmente non incontrerai un singolo caso. Con il pretesto della coagulazione del sangue, i centri commerciali stanno costringendo le persone a fare diverse migliaia di test per "consentire la produzione e sapere esattamente dove metterlo". Sarebbe molto divertente se non fosse così triste. Sì, chiedi a una persona quanto velocemente il suo sangue si ferma dopo tagli e graffi. Molto spesso, è sufficiente un esame del sangue generale per controllare l'emoglobina, a meno che, ovviamente, non si stia lavorando obiettivamente per ridurre i nodi o le neoplasie ed è consigliabile monitorare la dinamica (cambiamenti) del processo mediante ultrasuoni. Ma non per scoprire se è possibile scommettere e dove. Per secoli, sono stati messi in Russia con effetti eccellenti e senza analisi..

È molto più importante soffermarsi su possibili complicazioni. E questo non è dolore dopo le sanguisughe, ma una reazione alla pulizia e al ripristino del corpo, che molto spesso subisce semplicemente un'esacerbazione. Il dolore dopo l'irudoterapia è del tutto normale ed è comune. Quando il sistema circolatorio viene pulito, coaguli di fibrina, placche, virus e batteri neutralizzati (battericida e saliva di sanguisuga antivirale), sciolti dall'irudina, potrebbero non avere il tempo di uscire dai fori (morsi), il sangue è ancora viscoso e si ostruiranno rapidamente e il sanguinamento si fermerà. Cosa fare con tutto questo mucchio di tossine e coaguli di sangue che si è accumulato vicino al buco che si è chiuso? Esci attraverso il flusso sanguigno generale. Tutto si risolverà, ma i luoghi di accumulo si gonfieranno, può apparire un leggero gonfiore e arrossamento? Sicuro! Molto probabilmente lo farà. Inoltre, il corpo "chiederà" il più presto possibile per aiutare a rimuovere tutto questo, e questo prurito è la "richiesta" di massaggio per migliorare la circolazione sanguigna. E questa non è una reazione allergica a una sanguisuga o alla sua saliva, ma una reazione allo sporco che tu
bevuto per anni e ora finalmente deciso di "spazzare" e rimuovere dal corpo.

Condizione dopo le sanguisughe: cattivo, mal di testa, vertigini

La condizione dopo le sanguisughe peggiora solo nei pazienti con gravi problemi di salute. Nelle persone con fegato pulito, il fegato non si gonfia e i morsi non si infiammano su di esso e con una ghiandola tiroidea normale, dopo un paio di giorni, dovrai cercare i morsi con una lente d'ingrandimento. E viceversa, sovrappeso, un elenco di problemi, nodi, cisti e neoplasie sono praticamente garantiti segni di arrossamento, gonfiore, prurito. Tutto ciò può avvenire fino a quando la velocità del sangue aumenta e la sua viscosità diminuisce, cioè fino a quando si accumulano lo sporco principale, i coaguli di sangue e i batteri. E non è tutto. Diventa cattivo dopo le sanguisughe a causa dei cambiamenti nella composizione chimica del sangue e della risposta a questa circostanza da parte di microrganismi patogeni.

Per un po ', tutta questa spazzatura circola attraverso il flusso sanguigno generale. Qui non c'è pericolo: tutti i coaguli di sangue vengono liquefatti, ma per 2-3 ore dopo la sessione, il flusso sanguigno generale è più inquinato del solito. Se la testa fa male dopo le sanguisughe, ciò significa che i sistemi di pulizia ed escrezione funzionano con un carico maggiore: il corpo sta subendo un lavoro tremendo per pulire i sistemi vascolare e linfatico.

Più alto è il livello di tale lavoro, più il flusso sanguigno è intasato e più forte senti questo carico: potresti avere vertigini dopo le sanguisughe, voler andare a dormire - i tuoi occhi si chiuderanno, le tue azioni più corrette sono di bere un grande bicchiere di acqua pulita e, almeno per un po ', sdraiarti, dando al corpo l'opportunità di spendere tutta l'energia per una pulizia precoce.

Dopo le sanguisughe (irudoterapia), la temperatura è aumentata

Se la temperatura è aumentata dopo le sanguisughe, e ancora di più se c'è un leggero gelo, questo accade dopo le prime esibizioni: bevi tè caldo, prendi una coperta calda e dormi per mezz'ora. E quando ti alzi, bevi subito acqua. Tutto passerà. Non sforzarti in questo momento, lavora e vai contro il corpo - la tua testa potrebbe ammalarsi o scurirsi negli occhi. Non succederà nulla se ti prendi mezz'ora e ti corichi per riposare - impara ad ascoltare il tuo corpo e aiutalo.

Una tale reazione alla messa in scena come la temperatura dopo le sanguisughe è il risultato di una grandiosa pulizia e ristrutturazione. Nel tempo, tutte le sensazioni spiacevoli passano, il sangue scorre sempre meno, il posto dei morsi non prude, i morsi passano rapidamente e la fatica non si fa sentire. Quando tutto sarà messo in ordine, la cosa più piacevole arriverà: la temperatura dopo l'irudoterapia non aumenterà e sentirai solo l'effetto della saliva vitaminica della sanguisuga.

Conseguenze dopo le sanguisughe: linfonodi infiammati

Parlando delle conseguenze dopo le sanguisughe, vale la pena dire che la stessa storia accade con il sistema linfatico. Quando viene posizionato sulle ghiandole, sulle vertebre cervicali, sulla ghiandola tiroidea, intorno alla testa, inizia una rapida pulizia dei linfonodi vicini sul collo. Si "svegliano", aumentano tutte le reazioni e possono aumentare per qualche tempo.

Se, dopo le sanguisughe, i linfonodi si sono infiammati con un aumento della temperatura, allora questo indica che hanno guadagnato: hanno “incluso” le possibilità di elaborazione e scarico di tutto ciò che è rimasto in essi e hanno persino vissuto per anni nel sistema linfatico. Oltre a tossine, virus, batteri e altri microrganismi vengono scaricati - se la linfa scorreva troppo lentamente e non riusciva a far fronte a tutta questa spazzatura, tutti i parassiti in essa rimanevano in uno stato vivente o latente. Ora, con l'aiuto di una sanguisuga, la corrente linfatica è aumentata, il linfonodo ha ricevuto aiuto, ha aumentato la temperatura per distruggere e bruciare tutta la spazzatura. Tutto ciò è del tutto normale e perfino buono da loro guadagnato.

L'ipertrofia (un leggero aumento) dei linfonodi avverrà entro una settimana e, se rimane del nodulo, metti qualche altra sanguisuga nella zona vicina: aiutalo a ripulire. Non è necessario indossare i linfonodi, ad esempio intorno alla testa, dietro le orecchie e sulla 6-7 ° vertebra cervicale. Questa reazione si verifica durante il ristagno dei linfonodi e la loro successiva purificazione. La stessa storia può essere quando si stabilisce sull'addome inferiore (ginecologia) o intorno all'ano (emorroidi) - i linfonodi nell'inguine aumenteranno leggermente.

Bene! Lasciali puliti - assicurati che tornino alla normalità: se necessario, ripeti l'impostazione. Vuoi aiutare il sistema linfatico? Le erbe e l'acqua non sono intercambiabili: non importa se usi la fitoterapia o meno, un litro di almeno acqua pura deve essere ancora presente senza fallo. Dopo una tale reazione dei linfonodi, sarai sorpreso di scoprire che l'inverno successivo non eri praticamente malato e anche l'influenza è passata inosservata.

Gonfiore della ferita dopo un morso di una sanguisuga (irudoterapia) e pruriti: cosa fare

Durante il corso di irudoterapia, senza ormoni e anti-allergeni: puliamo e rimuoviamo la diagnosi o "spingiamo l'acqua nella malta"? L'edema dopo l'irudoterapia viene rimosso dalla fitoterapia, dall'evitalia, dall'acqua pulita e, se esiste la possibilità di acquisto, dall'irudogel (il gel sulla saliva della sanguisuga è un eccellente effetto detergente). È venduto presso l'International Leech Breeding Centre, nonché in alcune farmacie. Come ultima risorsa, acquista qualsiasi crema antiallergica a base di erbe ("histan", ad esempio) o una crema sedativa sulle erbe, ma non bere pillole per "allergia ai morsi", non creare ulteriori lavori di pulizia.

Un'allergia di sanguisuga può essere solo su una specie selvatica (orientale), che ha un'altissima concentrazione dell'enzima. Non catturare le sanguisughe da soli, ovunque, acquista solo nelle fabbriche di allevamento o nelle farmacie - non vendono sanguisughe selvatiche. Le sanguisughe ordinarie stesse vengono utilizzate per trattare le allergie - a varie sostanze e con grande successo. Dopo l'irudoterapia, le ferite guariscono in modo indipendente, ma in alcuni casi può essere necessario un unguento speciale, che uno specialista consiglierà.

Cerca di astenersi dal pettinare la ferita. Se prude dopo un morso di una sanguisuga, la prima cosa da fare è trattarla con iodio o verde brillante, e in nessun caso non rimuovere il sangue secco, se appare su un morso, il che è raro, lascerà sotto la doccia senza alcuna lesione alla pelle. Di sera, cambia la benda in modo che il sangue secco durante il sonno notturno non sfreghi la pelle e non causi inconvenienti. Se i morsi delle sanguisughe cadono sotto la gomma dagli abiti - prima della completa guarigione, incollare ogni morso con un cerotto medico con un tampone di garza - solo l'attrito e l'irritazione possono portare all'infiammazione del morso.

Cosa fare dopo aver posato le sanguisughe

Dopo aver dichiarato le sanguisughe, non si deve fare un pesante lavoro fisico, bere caffè o alcool - non solo queste azioni non aiutano a purificare e aiutare il corpo, ma anche il sanguinamento può aumentare. A poco a poco, con l'aiuto di un medico, ridurre l'assunzione di anticoagulanti (aspirina, warfarin, ecc.) - a causa loro, è possibile un sanguinamento troppo lungo, c'è così tanta eparina nella saliva della sanguisuga, essa stessa diluisce notevolmente il sangue. Perché chimica extra? Tuttavia, in ogni caso, il sangue si fermerà non più di un giorno. Cosa fare in ogni caso - lo dirà il medico.

Non devi metterlo sempre nello stesso posto: lesioni eccessive alla pelle e agli organi sono inutili, la saliva funziona bene per una settimana o più e continua a pulire il luogo di impostazione, quindi alternare le aree di impostazione.

Con grave esaurimento, mettiamo le sanguisughe per il primo mese per 20 minuti e non più di 5 pezzi - solo per la fornitura di sostanze utili al corpo, quindi il tempo di presa può essere esteso a 40-50 minuti e la quantità portata fino a 6-7 per sessione. Più spesso 1 - 2 volte a settimana con esaurimento non viene messo. Recenti studi nel campo dell'irudoterapia hanno dimostrato che una sanguisuga stimola le capacità energetiche del corpo e aiuta una persona con stanchezza o grave perdita di peso, che può essere causata da stress, metabolismo improprio, fegato o sistema endocrino troppo intensi. Tutti questi sono compiti risolvibili per l'irudoterapia..

L'anemia sideropenica (mancanza di emoglobina in un esame del sangue) non è una ragione per rifiutare di lavorare con una sanguisuga. Al contrario, solo lei è in grado di normalizzare il processo di assimilazione del ferro. In questo caso, accendiamo immediatamente i frullati verdi e, con una forte "subsidenza" dell'emoglobina, beviamo una preparazione di ferro per il primo mese del corso, preferibilmente sotto forma di compresse assorbibili. Per quanto riguarda le neoplasie maligne, non mettiamo a casa sanguisughe per tali pazienti. La saliva della sanguisuga attiva trafigge spesso la membrana protettiva del tumore, inizia il suo rapido decadimento e il rilascio dal corpo. I prodotti di decomposizione sono molto tossici: il paziente muore a causa del veleno, poiché il fegato e i reni già indeboliti dalla malattia non possono farcela. La formazione e le dinamiche strumentali sono necessarie per monitorare il funzionamento della linfa, del fegato e dei reni, nonché l'aiuto, se necessario, che è molto difficile da fare a casa. Nelle fasi iniziali del processo, molti hirudoterapisti assumono tali pazienti, contemporaneamente alla fitoterapia per aiutare il sistema di astinenza.

Quindi non ci sono complicazioni e controindicazioni fondamentali per una sanguisuga, lavora in modo completo - lavora immediatamente sull'intestino, cambia la nutrizione, bevi acqua ed esegui altre procedure che aiutano la sanguisuga - in questo caso, non noterai o faciliterai notevolmente tutte le reazioni alla pulizia del sangue, della linfa e al ripristino di altri sistemi organismo.

Prurito dopo le sanguisughe: come rimuovere perché il posto di un morso di sanguisughe prude

Avicenna, Ippocrate e Galeno - tutte queste gloriose figure mediche conoscevano i benefici delle sanguisughe nel trattamento dei pazienti. Sembrerebbe che il tempo in cui hanno usato i parassiti succhiasangue per sbarazzarsi delle malattie sia passato da tempo. Tuttavia, questo è ben lungi dall'essere il caso - l'irudoterapia continua ad essere richiesta nel nostro millennio, e questo non è un caso. È stato scoperto che il trattamento con le sanguisughe facilita il decorso di molte malattie, comprese quelle pericolose come la trombosi e la tromboflebite. Le persone sentono un vero sollievo delle loro condizioni dopo una o più sessioni, ma per i principianti spesso si ferma una domanda, è vero che molti hanno prurito dopo le sanguisughe? In effetti, una sensazione spiacevole dopo la procedura è abbastanza comune. Perché appare il prurito e come sbarazzarsene - parliamone nell'articolo.

Ci sono controindicazioni per l'irudoterapia

La sanguisuga viene prima attaccata alla pelle di una persona usando le ventose, quindi morde attraverso il suo tegumento. La fase successiva è importante solo per il problema che stiamo prendendo in considerazione. Il parassita, al fine di fornire a se stesso un accesso continuo al sangue della sua "vittima", nasconde una sostanza speciale: l'irudina. Contiene almeno 20 sostanze chimiche che colpiscono il corpo umano in diversi modi, ma la proprietà principale del segreto è prevenire la coagulazione del sangue. È, più spesso, responsabile del graffio del sito del morso. Il fatto è che le cellule protettive umane non possono ignorare una tale invasione di una sostanza estranea e vengono prese per eliminarla. Per questo, vengono utilizzati mediatori infiammatori, ad esempio l'istamina, comunemente nota per chi soffre di allergie. Come risultato di questa lotta intracellulare, una persona vede che i luoghi in cui i parassiti sono stati risucchiati, sono diventati rossi e pruriginosi. Pertanto, si dovrebbe concludere che il ricorso all'irudoterapia per persone soggette a vari tipi di reazioni allergiche non è del tutto sicuro. Il loro rilascio di istamina verrà moltiplicato.

Ci sono altre controindicazioni:

  • malattie del sangue associate a sanguinamento;
  • persone mentalmente instabili nella fase di eccitazione;
  • malattie oncologiche;
  • Anemia da carenza di ferro.

La Hirudoterapia per bambini e donne in gravidanza non è raccomandata..

Test del morso di sanguisuga

Affinché il prurito dopo l'irudoterapia non diventi un incubo doloroso, assicurati di chiedere agli operatori sanitari che trattano con le sanguisughe di condurre un test di dermografismo. O semplicemente fallo a casa: un profano sarà in grado di valutare la condizione. Grazie a questo test, puoi capire quanto è grande il rischio che il trattamento della sanguisuga faccia più danni che benefici. Così:

  1. Prendi una bacchetta magica.
  2. Eseguilo sulla pelle, "disegnando" una linea.
  3. Fai un piccolo sforzo.
  4. Stimare per quanto tempo la traccia non passa e di che colore è.

Se la striscia è rossa e dura a lungo, allora c'è una reazione violenta del corpo agli stimoli esterni.

Una reazione è considerata normale se la striscia risultante è bianca e dopo 2-10 minuti diventa appena visibile e scompare.

Succede anche che non ci sia una band, o che appaia leggermente, quindi è appena visibile. Questo indica un impoverimento del corpo. In questo caso, il prurito dalle sanguisughe potrebbe non essere l'unico fenomeno post-attaccamento (una reazione negativa, considerata, tuttavia, accettabile), che disturberà.

Come comportarsi dopo aver messo in scena sanguisughe

È importante rendersi conto che dopo una sessione di irudoterapia, il sistema immunitario viene attivato. I recettori nervosi sono irritati da sostanze speciali. Di conseguenza, una persona nota sintomi negativi: la pelle diventa rossa, si gonfia un po ', inizia a prudere. Deve essere chiaro che se tutte queste manifestazioni non sono espresse violentemente, allora questa è considerata una reazione normale. Le sessioni di trattamento devono essere continuate. Quindi, un'impennata delle forze immunitarie del corpo - questo è il processo che spiega perché i morsi delle sanguisughe pruriscono..

Esistono alcune regole da seguire dopo la procedura:

  1. Immediatamente dopo aver rimosso i vermi, i luoghi in cui sono state posizionate le sanguisughe vengono trattati con un antisettico.
  2. Viene applicata una medicazione sterile.
  3. Un giorno dopo la procedura, le bende vengono rimosse.
  4. Ferite pulite con alcool al 70%.
  5. Toppa adesiva con effetto battericida.

Inoltre, è necessario osservare alcune restrizioni relative alle procedure idriche e termiche. Una doccia è consentita non prima di 24 ore dal momento dell'irudoterapia e un bagno può essere fatto molto più tardi - dopo 5 giorni. Un altro tabù non è quello di pettinare i punti dei morsi in modo che il prurito insopportabile di tutto il corpo non si sviluppi dopo le sanguisughe.

Inoltre categoricamente non immergere le ferite, toccarle con le mani. Cerca di proteggere il più possibile queste aree della pelle da eventuali impurità. Non mangiare piccante, rifiuta di mangiare tutto ciò che è bianco.

Effetti collaterali dopo le sanguisughe

C'è una reazione post-attaccamento quando ci sono sintomi spiacevoli. I reclami compaiono alla terza sessione e possono avere gravità variabile:

  1. Preoccupato per prurito, gonfiore, arrossamento della pelle. In alcuni casi, c'è un aumento dei linfonodi.
  2. Il desiderio di grattarsi è più pronunciato. I siti del morso sono più caldi del resto del corpo. Linfonodi ingrossati.
  3. Le condizioni generali sono rotte. Aumento della temperatura corporea In questo caso, i morsi delle sanguisughe pruriscono così tanto che non c'è modo di tollerare. Le malattie croniche peggiorano.

Ci sono anche altri effetti collaterali:

  • dolore al momento della puntura della pelle da parte del verme;
  • un difetto estetico sulla pelle dai morsi, che persiste per 2 mesi;
  • sanguinamento post-sanguisuga, che può durare da 3 ore a 3 giorni;
  • diminuzione della pressione sanguigna (più spesso osservata nelle ragazze, nelle giovani donne).

Tutto quanto sopra è perfettamente accettabile, come sostengono gli hirudotherapists. E solo se si è sviluppata una vera allergia (da non confondere con una reazione post-attacco), il trattamento con le sanguisughe dovrebbe essere immediatamente interrotto. Prima di tutto, devi avere paura di una condizione così grave come lo shock anafilattico. Anche l'orticaria può svilupparsi, ma non rappresenta una minaccia per la vita. E l'unica cosa che può disturbare in questo caso è solo la questione di come rimuovere il prurito estenuante.

Medicinali per il prurito dopo le sanguisughe

I medici iniziano ad agire, di regola, se si sviluppa una reazione iperattiva. In questo caso, alla persona vengono prescritte procedure di eliminazione, ad es. una serie di misure volte a pulire il corpo, ad esempio clisteri, assorbenti (Polysorb, Enterosgel, Venter). L'assunzione di droghe riduce significativamente il prurito. Inoltre, per normalizzare il fegato, sono necessari preparati a base di erbe o tè. Delle piante più efficaci si possono distinguere: radice di cicoria, carciofo, celidonia, fiori di calendula, erba di cardo mariano.

Non preoccuparti che dopo un morso di una sanguisuga, il posto prude, la domanda su cosa fare viene risolta abbastanza rapidamente con l'aiuto di unguenti locali. Il solito balsamo "Soccorritore" o "Ambulanza" aiuta molte persone. Un hirudotherapist può consigliare di assumere Lomilan. Questo farmaco ha un effetto antiprurito, riduce e previene il gonfiore dei tessuti. Pillole o sospensioni agiscono rapidamente: dopo 30 minuti ti senti sollevato. L'effetto terapeutico dura per 24 ore.

Un'altra buona droga locale è la crema Giruda. Consiste in un biocomplex prelevato da sanguisughe. La gamma della sua azione è ampia:

  • migliora l'effetto delle sanguisughe;
  • riduce l'infiammazione;
  • guarisce le ferite;
  • accelera la rigenerazione nel sito dei morsi, che consente di sbarazzarsi rapidamente delle cicatrici.

È necessario applicare la crema non quando sorge la domanda che ci sia stato un prurito dopo le sanguisughe, come rimuoverla, ma immediatamente dopo il primo giorno dal momento della prima messa in scena dei parassiti succhiatori di sangue, quando la reazione post-attaccamento non si è ancora manifestata.

Medico praticante
Specializzazione: dermatovenerologia