Dispnea con attacco di asma bronchiale

Analisi

Secondo le statistiche, quasi ogni quinto abitante del nostro pianeta affronta attacchi di asma bronchiale, indipendentemente dall'età. Questa è una grave malattia respiratoria di natura cronica. Si basa sul processo infiammatorio che si verifica a causa di determinati fattori, in particolare una reazione allergica. La patologia può verificarsi sia in forma lieve che può essere molto pericolosa. Tra i sintomi della malattia sono riportati più comunemente tosse secca, respiro sibilante, respiro sibilante e respiro corto. Per ulteriori informazioni sull'asma, vedere.

Dispnea nell'asma bronchiale

Il segno più pericoloso della malattia è mancanza di respiro. Questa sensazione di difficoltà respiratoria, accompagnata da sensazioni così spiacevoli come mancanza di ossigeno, spremitura del torace. I sintomi possono manifestarsi improvvisamente, progredire rapidamente e rappresentare un serio rischio per la salute del paziente. Gli attacchi di respiro corto si verificano a causa del restringimento degli spazi vuoti nei bronchi, la loro natura dipende dal gonfiore della mucosa del tratto respiratorio inferiore, che porta alla comparsa di una grande quantità di espettorato. Le allocazioni diventano molto viscose e difficilmente escono, questo spesso porta a una condizione come mancanza di respiro. Con l'asma bronchiale, come sintomo indipendente, è abbastanza raro, spesso è accompagnato da tali segni:

  • Debolezza e affaticamento costante
  • Temperatura corporea di basso grado
  • Aumento della sudorazione
  • Tosse secca, a volte con catarro
  • Dolore al petto.

In presenza di questa sintomatologia, è obbligatorio sottoporsi all'esame necessario e condurre un trattamento competente.

Qual è il pericolo di mancanza di respiro

Nella maggior parte dei casi, quando si assumono farmaci speciali, gli attacchi di dispnea provocati da questa malattia vengono rapidamente rimossi. Il più pericoloso è la mancanza di respiro, che con il trattamento può essere amplificata. Questa condizione provoca gravi attacchi di asma, che spesso provocano lo sviluppo di uno stato asmatico. Con esso, si verifica un blocco dei dotti bronchiali, la natura di questi disturbi provoca segni pericolosi che possono persino portare alla morte.

Per evitare ciò, si dovrebbe scoprire il motivo che ha causato mancanza di respiro, senza scoprire il fattore provocatorio, è quasi impossibile condurre una terapia di alta qualità.

Tipi di dispnea

Nell'asma bronchiale si distinguono due tipi principali di mancanza di respiro:

  • Inspirazione. Con questo tipo di paziente, il paziente non è in grado di fare un respiro normale, si verifica una tosse e quando si inala, si sente il respiro sibilante. La causa della visione inspiratoria è il restringimento dei bronchi e della trachea sotto l'influenza di determinati fattori.
  • Espiratorio. L'espirazione pesante è un sintomo di una forma espiratoria di dispnea, al fine di espirare il paziente deve fare uno sforzo. Questa condizione appare sullo sfondo di una reazione allergica o dell'accumulo di una grande quantità di espettorato. La forma espiratoria nell'asma bronchiale è molto più comune di quella inspiratoria. Spesso, appare con respiro rumoroso, respiro sibilante, tosse e talvolta una leggera produzione di espettorato. La mancanza di ossigeno porta a debolezza, vertigini, aumento della frequenza cardiaca e cianosi della pelle. Inoltre, è possibile il dolore al petto..

La dispnea espiratoria è divisa in diverse sottospecie:

  • Temporaneo. Si sviluppa temporaneamente con l'infiammazione in ampie sezioni dei polmoni e durante le convulsioni, una parte significativa dell'organo viene disconnessa dal processo respiratorio.
  • Costante. Questo tipo di respiro corto è cronico.
  • Ostruttivo. L'insufficienza respiratoria ostruttiva può essere osservata sia durante lo sforzo fisico, sia in posizione di riposo. Il motivo di questa condizione è la ventilazione compromessa.

In alcuni casi, è possibile una combinazione di sintomi di dispnea inspiratoria ed espiratoria, che è chiamato il tipo misto. Questa manifestazione è estremamente pericolosa per la salute e piena di gravi conseguenze..

Trattamento

Indipendentemente dalla natura della mancanza di respiro del suo tipo o tipo, la terapia deve essere prescritta solo da uno specialista altamente qualificato. Il punto più importante è stabilire la causa dell'attacco. Dopo aver determinato il fattore provocante, la terapia complessa include tali mezzi:

  • Inalatori a base di broncodilatatori. Questi farmaci sono in grado di espandere i bronchi e ripristinare la respirazione nel più breve tempo possibile, oltre a fermare gli attacchi, riducono anche la frequenza.
  • Antistaminici. Nel caso dello sviluppo di questo sintomo sullo sfondo di una reazione allergica, l'uso di tali farmaci riduce significativamente la sensibilità dei bronchi alle sostanze irritanti.
  • La combinazione di glucocorticoidi e antagonisti della beta-2.
  • Ossigenoterapia In caso di grave carenza di ossigeno, viene utilizzato il trattamento con ossigeno..

Si raccomandano esercizi respiratori speciali, esercizi di fisioterapia, passeggiate regolari e una corretta alimentazione come terapia aggiuntiva..

Mancanza di respiro - natura, cause, diagnosi e trattamento

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Qual è la mancanza di respiro?

Quali sono i suoi motivi principali?

Tipi di dispnea

Dispnea cardiaca

Insufficienza cardiaca

L'insufficienza cardiaca è un termine che dovrebbe essere compreso, piuttosto, non una specifica malattia del sistema circolatorio, ma una rottura del cuore causata dalle sue varie malattie. Alcuni di essi saranno discussi di seguito..

L'insufficienza cardiaca è caratterizzata da mancanza di respiro mentre si cammina ed esercizio fisico. Se la malattia progredisce ulteriormente, può verificarsi una costante mancanza di respiro, che persiste anche a riposo, anche in un sogno.

Altri sintomi caratteristici dell'insufficienza cardiaca sono:

  • una combinazione di mancanza di respiro con gonfiore alle gambe, che si manifestano principalmente di sera;
  • dolore periodico al cuore, sensazione di aumento delle palpitazioni e interruzioni;
  • tinta bluastra della pelle dei piedi, delle dita delle mani e dei piedi, della punta del naso e dei lobi delle orecchie;
  • pressione sanguigna alta o bassa;
  • debolezza generale, malessere, aumento della fatica;
  • vertigini frequenti, a volte svenimenti;
  • Spesso i pazienti sono preoccupati per una tosse secca che si presenta sotto forma di convulsioni (la cosiddetta tosse cardiaca).

Il problema della dispnea nell'insufficienza cardiaca è praticato da terapisti e cardiologi. Possono essere prescritti studi come esami del sangue generali e biochimici, ECG, ecografia del cuore, radiografia e tomografia computerizzata del torace..

Il trattamento della dispnea nell'insufficienza cardiaca è determinato dalla natura della malattia con cui è stata causata. Il medico può prescrivere glicosidi cardiaci per migliorare l'attività cardiaca..
Maggiori informazioni sull'insufficienza cardiaca

Mancanza di respiro e ipertensione: ipertensione

Nell'ipertensione, un aumento della pressione sanguigna porta inevitabilmente a un sovraccarico del cuore, che interrompe la sua funzione di pompaggio, portando a mancanza di respiro e altri sintomi. Nel tempo, se non trattato, porta a insufficienza cardiaca.

Insieme alla mancanza di respiro e alla pressione alta, si verificano altre manifestazioni caratteristiche dell'ipertensione:

  • mal di testa e vertigini;
  • arrossamento della pelle del viso, sensazione di vampate di calore;
  • violazione della salute generale: un paziente con ipertensione arteriosa si stanca più velocemente, non tollera l'attività fisica e gli stress;
  • rumore nelle orecchie;
  • "vola davanti agli occhi" - sfarfallio di piccoli punti di luce;
  • dolore periodico nel cuore.

Grave mancanza di respiro con ipertensione arteriosa si presenta sotto forma di un attacco durante una crisi ipertensiva - un forte aumento della pressione sanguigna. Inoltre, anche tutti i sintomi della malattia sono aggravati..

Il terapeuta e il cardiologo sono coinvolti nella diagnosi e nel trattamento della mancanza di respiro, il cui verificarsi è associato all'ipertensione arteriosa. Assegnare un monitoraggio costante della pressione arteriosa, esami del sangue biochimici, ECG, ultrasuoni del cuore, radiografia del torace. Il trattamento consiste nell'uso costante di farmaci che mantengono i livelli di pressione sanguigna a un livello stabile..

Dolore acuto al cuore e respiro corto: infarto del miocardio

L'infarto del miocardio è una condizione acuta pericolosa in cui si verifica la morte di una parte del muscolo cardiaco. Inoltre, la funzione del cuore peggiora rapidamente e bruscamente, c'è una violazione del flusso sanguigno. Poiché i tessuti mancano di ossigeno, il paziente ha spesso una grave mancanza di respiro durante il periodo acuto di infarto del miocardio.

Altri sintomi di infarto del miocardio sono molto caratteristici e consentono di riconoscere abbastanza facilmente questa condizione:
1. La mancanza di respiro è combinata con il dolore al cuore che si manifesta dietro lo sterno. È molto forte, ha un carattere penetrante e bruciante. All'inizio, il paziente può pensare di avere semplicemente un attacco di angina pectoris. Ma il dolore non scompare dopo aver assunto nitroglicerina per più di 5 minuti.

2. Pallore, sudore freddo e appiccicoso.
3. Una sensazione di interruzione nel lavoro del cuore.
4. Un forte senso di paura - sembra al paziente che sta per morire.
5. Un forte calo della pressione sanguigna a seguito di una pronunciata violazione della funzione di pompaggio del cuore.

Con mancanza di respiro e altri sintomi associati all'infarto del miocardio, il paziente ha bisogno di assistenza di emergenza. È necessario chiamare immediatamente il team dell'ambulanza, che inietterà un forte antidolorifico nel paziente e lo trasporterà in ospedale.
Maggiori informazioni sull'infarto del miocardio

Dispnea e palpitazioni con tachicardia parossistica

La tachicardia parossistica è una condizione in cui il ritmo normale del cuore è disturbato e inizia a contrarsi molto più spesso di quanto dovrebbe. Allo stesso tempo, non fornisce una forza sufficiente per le contrazioni e il normale apporto di sangue agli organi e ai tessuti. Il paziente nota mancanza di respiro e aumento della frequenza cardiaca, la cui gravità dipende dalla durata della tachicardia e dalla quantità di flusso sanguigno disturbato.

Ad esempio, se il battito cardiaco non supera i 180 battiti al minuto, il paziente può tollerare completamente la tachicardia per un massimo di 2 settimane, lamentandosi solo della sensazione di un battito cardiaco aumentato. A una frequenza più alta, si verifica mancanza di respiro.

Se l'insufficienza respiratoria è causata dalla tachicardia, questa violazione del ritmo cardiaco viene facilmente rilevata dopo l'elettrocardiografia. In futuro, il medico deve identificare la malattia che inizialmente ha portato a questa condizione. Sono prescritti farmaci antiaritmici e altri.

Vasculite polmonare

Dispnea acuta, tachicardia, calo della pressione sanguigna, stato di soffocamento:
embolia polmonare

La tromboembolia polmonare è una condizione acuta che si manifesta nel rilascio di un coagulo di sangue distaccato nei vasi polmonari. Allo stesso tempo, si sviluppano mancanza di respiro, tachicardia (palpitazioni) e altri sintomi:

  • calo della pressione sanguigna;
  • il paziente diventa pallido, appare freddo, appiccicoso;
  • c'è un forte deterioramento delle condizioni generali, che può arrivare fino alla perdita di coscienza;
  • cianosi della pelle.

Lo stato di respiro corto passa al soffocamento. Successivamente, un paziente con embolia polmonare sviluppa insufficienza cardiaca, edema, aumento delle dimensioni del fegato e della milza, ascite (accumulo di liquidi nell'addome).

Quando compaiono i primi segni di inizio della tromboembolia polmonare, il paziente necessita di cure mediche di emergenza. Chiama immediatamente un medico.
Altro su tromboembolia polmonare

Edema polmonare

L'edema polmonare è una condizione patologica acuta che si sviluppa con alterata funzione ventricolare sinistra. Innanzitutto, il paziente avverte una grave mancanza di respiro, che si trasforma in soffocamento. Il suo respiro diventa forte, gorgogliante. In lontananza, si sente un respiro sibilante dai polmoni. Appare una tosse umida durante la quale il muco limpido o acquoso lascia i polmoni. Il paziente diventa blu, il soffocamento si sviluppa.

Per mancanza di respiro associata a edema polmonare, è necessaria assistenza medica di emergenza..

Dispnea polmonare

Bronchite

La mancanza di respiro è un sintomo caratteristico della bronchite - una lesione infiammatoria infettiva dei bronchi. L'infiammazione può essere localizzata nel grande bronco e nei più piccoli e bronchioli, che passano direttamente nel tessuto polmonare (la malattia si chiama bronchiolite).

Mancanza di respiro si verifica nella bronchite ostruttiva acuta e cronica. Il decorso e i sintomi di queste forme di malattia differiscono:
1. La bronchite acuta ha tutti i segni di una malattia infettiva acuta. La temperatura corporea del paziente aumenta, naso che cola, mal di gola, tosse secca o umida, una violazione delle condizioni generali. Il trattamento della mancanza di respiro con la bronchite comporta la nomina di farmaci antivirali e antibatterici, espettoranti, broncodilatatori (espandendo il lume dei bronchi).
2. La bronchite cronica può portare a mancanza di respiro costante o ai suoi episodi sotto forma di esacerbazioni. Questa malattia non è sempre causata da infezioni: provoca irritazione a lungo termine dell'albero bronchiale con vari allergeni e sostanze chimiche dannose, fumo di tabacco. Il trattamento della bronchite cronica è generalmente lungo.

Nella bronchite ostruttiva, si osserva più spesso l'espirazione (dispnea espiratoria). Ciò è causato da tre gruppi di motivi che il medico cerca di combattere durante il trattamento:

Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO)

La BPCO è un concetto ampio che a volte viene confuso con la bronchite cronica, ma in realtà non è esattamente la stessa cosa. Le malattie polmonari ostruttive croniche rappresentano un gruppo indipendente di malattie che sono accompagnate da un restringimento del lume dei bronchi e manifestano mancanza di respiro come il sintomo principale.

La dispnea costante nella BPCO si verifica a causa del restringimento del lume del tratto respiratorio, causato dall'azione di sostanze nocive irritanti su di loro. Molto spesso, la malattia si verifica in forti fumatori e persone che sono impegnate in lavori pericolosi.
Nelle malattie polmonari ostruttive croniche, le seguenti caratteristiche sono caratteristiche:

  • Il processo di restringimento dei bronchi è praticamente irreversibile: può essere sospeso e compensato con l'aiuto di medicinali, ma è impossibile invertire.
  • Il restringimento delle vie aeree e, di conseguenza, la mancanza di respiro, aumentano costantemente.
  • La dispnea è prevalentemente di natura espiratoria: sono colpiti piccoli bronchi e bronchioli. Pertanto, il paziente inspira facilmente l'aria, ma espira con difficoltà.
  • La dispnea in tali pazienti è combinata con una tosse umida, durante la quale l'espettorato scompare.

Se la mancanza di respiro è cronica e vi è il sospetto di BPCO, il medico o il pneumologo nomina il paziente un esame, che include spirografia (valutazione della funzione respiratoria dei polmoni), radiografia del torace nella parte anteriore e proiezioni laterali, esame dell'espettorato.

Il trattamento della dispnea nella BPCO è un esercizio complesso e lungo. La malattia porta spesso alla disabilità del paziente e alla sua disabilità.
Maggiori informazioni sulla BPCO

Polmonite

La polmonite è una malattia infettiva in cui si sviluppa un processo infiammatorio nel tessuto polmonare. Mancanza di respiro e altri sintomi, la cui gravità dipende dal patogeno, dall'entità della lesione, dal coinvolgimento di uno o entrambi i polmoni nel processo.
Mancanza di respiro con polmonite è combinata con altri sintomi:
1. Di solito la malattia inizia con un forte aumento della temperatura. Sembra una grave infezione virale respiratoria. Il paziente avverte un deterioramento in condizioni generali..
2. Si nota una forte tosse, che porta al rilascio di una grande quantità di pus.
3. Il respiro affannoso con polmonite si nota fin dall'inizio della malattia, è misto, cioè il paziente ha difficoltà a inspirare ed espirare.
4. Tonalità della pelle pallida, a volte grigio-bluastra.
5. Dolore al petto, specialmente nel luogo in cui si trova il focus patologico.
6. Nei casi più gravi, la polmonite è spesso complicata da insufficienza cardiaca, che porta ad un aumento della mancanza di respiro e alla comparsa di altri sintomi caratteristici.

Se manifesta grave mancanza di respiro, tosse e altri sintomi di polmonite, dovresti consultare un medico il prima possibile. Se il trattamento non viene avviato nelle prime 8 ore, la prognosi per il paziente peggiora, fino alla possibilità di morte. Il principale metodo diagnostico per la mancanza di respiro causata dalla polmonite è la radiografia del torace. Sono prescritti farmaci antibatterici e altri.

Dispnea nell'asma bronchiale

Tumori polmonari

La diagnosi delle cause della mancanza di respiro nei tumori maligni nelle prime fasi è piuttosto complicata. I metodi più informativi sono radiografia, tomografia computerizzata, marker di tumore del sangue (sostanze speciali che si formano nel corpo quando è presente un tumore), citologia dell'espettorato, broncoscopia.

Il trattamento può includere la chirurgia, l'uso di citostatici, radioterapia e altri metodi più moderni.

Altre malattie polmonari e toraciche che causano mancanza di respiro

Pallore e mancanza di respiro durante lo sforzo fisico: anemia

L'anemia (anemia) è un gruppo di patologie che sono caratterizzate da una diminuzione del contenuto dei globuli rossi e dell'emoglobina nel sangue. Le cause dell'anemia possono essere molto diverse. Il numero di globuli rossi può diminuire a causa di disturbi ereditari congeniti, precedenti infezioni e malattie gravi, tumori del sangue (leucemia), sanguinamento cronico interno e malattie degli organi interni.

Tutta l'anemia ha una cosa in comune: a causa della diminuzione del livello di emoglobina nel flusso sanguigno, meno ossigeno viene erogato agli organi e ai tessuti, incluso il cervello. Il corpo sta cercando in qualche modo di compensare questa condizione, di conseguenza, la profondità e la frequenza dei respiri aumenta. I polmoni stanno cercando di "pompare" più ossigeno nel sangue.

La mancanza di respiro con l'anemia è combinata con i seguenti sintomi:
1. Il paziente sente letteralmente una rottura, una debolezza costante, non tollera una maggiore attività fisica. Questi sintomi si verificano molto prima che appaia la mancanza di respiro..
2. Il pallore della pelle è un segno caratteristico, poiché è l'emoglobina contenuta nel sangue che le conferisce un colore rosa.
3. Mal di testa e vertigini, memoria compromessa, attenzione, concentrazione: questi sintomi sono associati alla carenza di ossigeno nel cervello.
4. Violazione e funzioni vitali come sonno, desiderio sessuale, appetito.
5. Nell'anemia grave, l'insufficienza cardiaca si sviluppa nel tempo, il che porta ad un aggravamento della mancanza di respiro e di altri sintomi..
6. Alcuni singoli tipi di anemia hanno i loro sintomi. Ad esempio, con anemia da carenza di vitamina B12, la sensibilità della pelle è compromessa. Con l'anemia associata a danno epatico, oltre al pallore della pelle, si verifica anche l'ittero..

Il tipo di ricerca più affidabile in grado di rilevare l'anemia è un esame del sangue generale. Il piano di trattamento è costruito da un ematologo, a seconda delle cause della malattia.
Maggiori informazioni sull'anemia

Dispnea in altre malattie

Perché mancanza di respiro dopo aver mangiato?

La mancanza di respiro dopo aver mangiato è una lamentela abbastanza comune. Tuttavia, di per sé, non consente di sospettare alcuna malattia particolare. Il meccanismo del suo sviluppo è il seguente.

Dopo aver mangiato, il sistema digestivo inizia a funzionare attivamente. La mucosa dello stomaco, del pancreas e dell'intestino iniziano a secernere numerosi enzimi digestivi. L'energia è necessaria per spingere il cibo attraverso il tratto digestivo. Quindi proteine, grassi e carboidrati elaborati dagli enzimi vengono assorbiti nel flusso sanguigno. In connessione con tutti questi processi, è necessario un afflusso di grandi quantità di sangue al sistema digestivo..

Il flusso sanguigno nel corpo umano viene ridistribuito. L'intestino riceve più ossigeno, i restanti organi - meno. Se il corpo funziona correttamente, non si notano violazioni. Se ci sono malattie e anomalie, la carenza di ossigeno si sviluppa negli organi interni e i polmoni, cercando di eliminarlo, iniziano a lavorare a un ritmo accelerato. Appare mancanza di respiro.

Se avverti mancanza di respiro dopo aver mangiato, devi prendere un appuntamento con un terapeuta per sottoporsi a un esame e comprenderne le cause.

Obesità

Diabete

tireotossicosi

La tireotossicosi è una condizione in cui vi è un'eccessiva produzione di ormoni tiroidei. In questo caso, i pazienti lamentano mancanza di respiro.

La dispnea con questa malattia è dovuta a due motivi. In primo luogo, tutti i processi metabolici sono rafforzati nel corpo, quindi si sente la necessità di una maggiore quantità di ossigeno. Allo stesso tempo, la frequenza cardiaca aumenta, fino alla fibrillazione atriale. In questa condizione, il cuore non è in grado di pompare correttamente il sangue attraverso i tessuti e gli organi, non riceve la quantità necessaria di ossigeno.
Altro sulla tireotossicosi

Dispnea in un bambino: le cause più comuni

Sindrome da distress respiratorio neonatale

Questa è una condizione in cui un neonato ha disturbi del flusso sanguigno polmonare e si verifica edema polmonare. Molto spesso, la sindrome da sofferenza si sviluppa nei bambini nati da donne con diabete, sanguinamento, malattie cardiache e dei vasi sanguigni. In questo caso, il bambino presenta i seguenti sintomi:
1. Grave mancanza di respiro. Allo stesso tempo, la respirazione diventa molto frequente e la pelle del bambino acquisisce una tonalità bluastra.
2. La pelle diventa pallida.
3. La mobilità toracica è difficile.

Per la sindrome da distress respiratorio di un neonato, è necessario consultare immediatamente un medico.

Laringite e falsa groppa

Dispnea nei bambini con malattie respiratorie

Difetti cardiaci congeniti

Anemia nei bambini

Cause di dispnea durante la gravidanza

Durante la gravidanza, i sistemi cardiovascolare e respiratorio delle donne iniziano a sperimentare un aumento dello stress. Ciò è dovuto ai seguenti motivi:

  • un embrione e un feto in crescita richiedono più ossigeno;
  • aumenta il volume totale del sangue circolante nel corpo;
  • un feto ingrossato inizia a spremere da sotto il diaframma, il cuore e i polmoni, il che complica i movimenti respiratori e le contrazioni del cuore;
  • la malnutrizione in una donna incinta sviluppa anemia.

Di conseguenza, durante la gravidanza c'è un leggero respiro corto costante. Se la frequenza respiratoria normale di una persona è di 16 - 20 al minuto, quindi nelle donne in gravidanza - 22 - 24 al minuto. La mancanza di respiro si intensifica durante lo sforzo fisico, lo stress, l'ansia. Più tardi è la gravidanza, più pronunciata è l'angoscia respiratoria..

Se la mancanza di respiro durante la gravidanza è gravemente espressa e spesso preoccupata, allora dovresti assolutamente visitare un medico.

Trattamento di respiro corto

Per capire come trattare la mancanza di respiro, devi prima capire cosa ha causato questo sintomo. È necessario scoprire quale malattia ha portato alla sua insorgenza. Senza questo, un trattamento di alta qualità è impossibile e azioni sbagliate, al contrario, possono danneggiare il paziente. Pertanto, i medicinali per la mancanza di respiro devono essere prescritti rigorosamente da un terapeuta, un cardiologo, un pneumologo o uno specialista in malattie infettive..

Inoltre, non utilizzare in modo indipendente, senza la conoscenza di un medico, tutti i tipi di rimedi popolari per mancanza di respiro. Nel migliore dei casi, saranno inefficaci o avranno un effetto minimo..

Se una persona ha notato questo sintomo, dovrebbe visitare un medico il più presto possibile per prescrivere la terapia.

Mancanza di respiro con asma bronchiale esogeno, endogeno e misto

Nella maggior parte dei casi, la mancanza di respiro con asma appare completamente inaspettatamente. Lei progredisce molto velocemente. Ciò aumenta il rischio di asfissia..

Qual è la mancanza di respiro?

Dispnea con asma bronchiale esogeno, endogeno e misto può verificarsi con remissione. Questa condizione è divisa in diversi tipi:

  • inspiratorio - il paziente ha problemi con l'inalazione (può essere rilevato in presenza di malattie cardiache);
  • espiratorio: è difficile espirare una persona (si verifica un processo spasmodico nel sistema respiratorio);
  • misto - ci sono difficoltà con l'espirazione e l'inalazione (una condizione simile si verifica in presenza di raffreddori e altre malattie).

La difficoltà nel determinare il tipo può sorgere a causa di lamentele sfocate del paziente. Ciò si verifica con sintomi misti..

La dispnea è una specie di reazione a una significativa riduzione dell'ossigeno nel sangue. Per qualche tempo la respirazione non è disturbata. Quindi il paziente deve affrontare tali sintomi:

  • problemi con il lavoro del cuore (in presenza di malattie croniche, il ritmo può essere rotto da un minuto a un intero quindici minuti);
  • forte dolore alla testa;
  • la coscienza può essere oscura;
  • nausea (il vomito non accade quasi mai);
  • difficoltà a percepire i contorni degli oggetti;
  • davanti ai miei occhi un velo scuro.

Attenzione! Devi sbrigarti a contattare un pneumologo. Prescriverà o adeguerà il trattamento precedentemente prescritto. Se hai problemi cardiaci, devi contattare un cardiologo.

Nelle varie fasi della malattia, i sintomi possono variare in modo significativo. Per non commettere un errore con una varietà di condizioni, è necessario identificare i sintomi in modo affidabile.

Attenzione! Il metodo di trattamento dipende dal tipo di respiro corto. Con questo in mente, viene anche prescritto un corso di riabilitazione..

Le terapie rispondono a tutti i tipi di respiro corto. Se il respiro corto si ripresenta qualche tempo dopo il trattamento, il corso deve essere ripetuto, tuttavia, sono già necessari altri farmaci. La dispnea è sempre trattata con BA.

Quando si utilizzano farmaci adeguati, questa condizione non causerà gravi danni alla salute. Ma può verificarsi soffocamento. La mancata adozione di misure appropriate può provocare la morte..

L'asfissia indica la transizione dell'attacco allo stato asmatico. È indispensabile prevenire il contatto con l'allergene e non interrompere i farmaci anti-asma glucocorticosteroidi. Ciò può portare al blocco dei dotti bronchiali, a causa del quale il paziente non sarà in grado di respirare normalmente, inizierà a soffocare.

Inoltre, con lo stato asmatico, il ritmo cardiaco è disturbato, la pressione sanguigna spesso aumenta, a seguito della quale la pelle diventa blu, la pressione diminuisce, il paziente cade in qualcuno o sviene. Il corpo sta fallendo.

Attenzione! Non automedicare. Ciò può portare a risultati imprevedibili..

Cause di dispnea

AD è una patologia cronica. Un medico non può sempre diagnosticare accuratamente un disturbo. Al fine di prevenire le complicanze, è necessario conoscere chiaramente la causa della malattia.

La dispnea respiratoria e inspiratoria si verifica con l'asma per una serie di motivi:

  • allergia agli odori;
  • reazione negativa a polline di piante, peli di animali, polvere;
  • reazione a determinati tipi di cibo;
  • allergico ai cosmetici e / o ai prodotti per la pulizia della casa;
  • stress sistematico.

Attenzione! Indipendentemente dalla causa, è importante adottare immediatamente misure efficaci. Ciò eviterà conseguenze più gravi..

Come alleviare la mancanza di respiro?

La dispnea nell'asma deve essere trattata in modo completo. La terapia farmacologica deve essere prescritta da un medico. Vale la pena abbandonare i metodi popolari, perché non ti permetteranno di ottenere l'effetto desiderato e, in alcuni casi, tale trattamento può causare gravi danni.

Indipendentemente dalla natura della mancanza di respiro nell'asma bronchiale, non appena inizia l'attacco, è necessario effettuare le seguenti operazioni: fornire un flusso d'aria fresca, rilassare gli indumenti stretti, prendere una posizione comoda.

Il trattamento deve iniziare con l'inalazione di agonisti beta-adrenergici selettivi. Questo può essere "Berotek", "Salbutamol" e altri farmaci a breve durata d'azione. È importante seguire queste linee guida..

  • Non fare più di due "iniezioni" di seguito. La pausa dovrebbe durare venti minuti. Un numero maggiore di "iniezioni" non darà un effetto ancora maggiore, ma aumenterà l'effetto collaterale (variazioni della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca, ecc.).
  • Non superare la dose giornaliera dell'inalatore. Da sei a otto respiri di uso continuo. Quantità maggiori comportano rischi per la salute.

L'ulteriore trattamento dipende direttamente dalle caratteristiche del decorso dell'AD e dalle condizioni generali del paziente. Con questo in mente, il medico prescrive i farmaci aggiuntivi necessari.

Attenzione! Con AD, devi assumere farmaci per la vita. Alcuni pazienti dovranno anche assumere farmaci ormonali, che includono glucocorticosteroidi.

Al fine di alleviare la condizione con asma bronchiale, è necessario ricorrere a determinate misure preventive.

  • Elimina l'allergene. Può essere, ad esempio, peli di animali o polvere domestica.
  • Mangia bene: non mangiare cibi fritti.
  • Evita il sovraccarico fisico ed emotivo del corpo.
  • Trattare correttamente le patologie infettive, la cui presenza può portare al broncospasmo.
  • Rifiuta alcol e sigarette.

Si prega di condividere questo materiale utile sui social network. Ciò consentirà a un numero ancora maggiore di persone di conoscere la mancanza di respiro nell'asma..

Dispnea nell'asma bronchiale

La malattia d'asma è caratterizzata da un processo infiammatorio cronico nelle vie aeree. Per i pazienti, il principale segno di asma è la mancanza di respiro. Nelle persone sane, quando si inala nei bronchi, non vi sono crampi; negli asmatici, quando si inala, la reazione bronchiale aumenta. Nell'asma bronchiale è caratteristico un certo tipo di mancanza di respiro, che è la ragione principale per cui un medico determina l'asma bronchiale.

Quale può essere mancanza di respiro con l'asma

Tipi di dispnea nell'asma:

  1. Espiratorio - respiro corto, espirazione laboriosa. La patogenesi dell'occorrenza sta nel restringimento del lume dei bronchioli, spasmo dei muscoli lisci.
  2. Inspiratorio - problemi con la normale inalazione di aria. Si verifica a causa del restringimento del lume di grandi bronchi, trachea.

La dispnea respiratoria nell'asma bronchiale può essere trovata più spesso che inspiratoria. Quest'ultimo tipo di solito si verifica con disturbi cardiaci, pleurite, alveolite, problemi al diaframma. Si verifica dispnea e tipo misto.

Sintomi dell'asma

Prima di considerare la specie, devi capire cos'è la mancanza di respiro. Nell'asma bronchiale, la mancanza di respiro è accompagnata da una forte mancanza di aria. Il paziente ha rigidità nella zona del torace e non può fare un respiro completo.

La mancanza di respiro è definita come un aumento del numero di movimenti respiratori. Con una tale malattia dei movimenti respiratori oltre 18 al minuto. Nota che la norma è 16, mentre la profondità dell'ispirazione aumenta necessariamente.

La dispnea con asma si verifica sullo sfondo di un malfunzionamento del sistema broncopolmonare e la ragione principale per lo sviluppo è nascosta nell'iperreattività dei bronchi. A questo punto, il paziente aumenta la sensibilità del sistema respiratorio all'irritazione.

  1. I muscoli dell'albero bronchiale iniziano a crampi, restringendo così i passaggi.
  2. Il paziente sviluppa edema al momento dell'irritazione del sistema respiratorio, quindi non solo l'inalazione, ma anche l'espirazione è difficile.
  3. La dispnea nell'asma è caratterizzata dal rilascio di una grande quantità di muco, bloccando così i passaggi bronchiali.

Nella pratica medica, esiste una certa classificazione della mancanza di respiro che si verifica con una tale malattia.

  1. La bradipnea si verifica con ridotta eccitabilità, direttamente del centro respiratorio. Il paziente ha una riduzione involontaria della respirazione, da circa 10-12 cicli al minuto.
  2. L'oligopnea è accompagnata da una forte inibizione del centro respiratorio. Pertanto, in questo caso, si verifica una respirazione acuta e superficiale.
  3. L'iperpnea si verifica respirazione profonda e frequente.
  4. La forma più innocua di dispnea è la tachipnea, il che significa che una persona ha una rapida respirazione superficiale. Si noti che con la tachipnea non vi è alcuna violazione del ritmo dei movimenti respiratori.

Nell'asma bronchiale, diversi tipi di mancanza di respiro, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche.

La dispnea respiratoria è caratterizzata dalla complicazione dell'ispirazione. La causa principale dell'evento è un restringimento del lume della trachea, nonché grandi bronchi. Spesso, tale mancanza di respiro indica la presenza di malattie cardiovascolari..

La dispnea inspiratoria aggrava sia il giorno che la notte

La natura della mancanza di respiro con asma bronchiale inspiratorio: a differenza di altri tipi, può peggiorare non solo durante il giorno, ma anche di notte. Si verifica un attacco se il paziente si trova in posizione orizzontale.

Non appena si verificano i primi segni di dispnea inspiratoria, il paziente deve assumere una posizione verticale, questo aiuterà ad alleviare l'attacco e faciliterà la funzione polmonare.

Con l'asma bronchiale, esiste un tipo di dispnea come espiratorio. In questo caso, il paziente ha difficoltà a espirare. Dispnea respiratoria, caratterizzata dall'accumulo di espettorato nei bronchi, causando quindi gonfiore sulla mucosa.

Un chiaro segno di dispnea espiratoria nell'asma bronchiale è la comparsa di fischi durante l'espirazione.

Il respiro corto misto è la forma più difficile, poiché il paziente ha difficoltà non solo con l'espirazione, ma anche con l'inalazione. Carattere di dispnea: manifestato nella respirazione rumorosa, ci sono segni del primo e del secondo tipo. Se si verifica soffocamento, è necessario chiamare immediatamente un team di ambulanze, poiché è impossibile far fronte a questo sintomo a casa.

A volte un certo numero di altre malattie che sono accompagnate da sintomi simili interferiscono con la diagnosi di asma bronchiale. In alcuni casi, il medico può fare una diagnosi dopo aver parlato con il paziente e aver discusso della natura della mancanza di respiro che lo disturba. Ci sono altre malattie di accompagnamento che compaiono prima della mancanza di respiro. Considera queste sfumature:

  • Tosse durante il sonno
  • La presenza di respiro sibilante
  • La reazione del corpo agli allergeni
  • L'effetto dell'attività fisica sul sistema respiratorio
  • L'efficacia del trattamento con farmaci che alleviano lo spasmo

Se si dispone di uno dei punti sopra indicati, questa è l'occasione per contattare uno specialista che prescriverà una diagnosi della malattia.

  • Forma parossistica (esordio acuto e rapido, non prevedibile).
  • Insufficienza respiratoria durante l'espirazione. Dalla tensione del diaframma, il dolore appare sotto lo sterno.
  • Inizia la tosse, sensazione di soffocamento e incapacità di tossire.
  • Cefalea acuta e acuta, che può raggiungere l'appannamento della coscienza. Ciò si verifica a causa di insufficiente apporto di ossigeno al cervello..
  • Insorgenza nausea parossistica. Nessun vomito.
  • Oscuramento degli occhi, invertire i colori (il bianco diventa verde), percezione alterata degli oggetti.
  • A volte compaiono eruzioni cutanee.
  • Le sensazioni dolorose passano dopo l'assunzione di farmaci che rilassano le pareti dei bronchi (broncomimetici).

Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, tali segni potrebbero non esserlo. A volte si nota anche una forma di tosse di questa malattia, in cui la mancanza di respiro può non verificarsi per diversi anni. È più comune nei bambini. Ma può essere osservato negli adulti. Senza trattamento, la forma della tosse diventa un vero e proprio asma in piena regola.

Se compaiono i sintomi di cui sopra e si verificano più di una volta, ma periodicamente si ripetono, intensificandosi, è necessario consultare un pneumologo. È importante dirti cosa stai provando..

  • Ci sono attacchi di tosse di notte?.
  • Senti respiro sibilante.
  • Il contatto con gli allergeni peggiora?.
  • Le condizioni fisiche peggiorano più gravemente.
  • L'attacco scompare dopo aver assunto farmaci anti-asma?.

Se almeno una delle risposte è affermativa, c'è il sospetto di contrarre l'asma. Se il trattamento viene eseguito adeguatamente, dopo un po 'gli attacchi di respiro corto diventano meno frequenti. Il mal di testa e la nausea scompariranno e le palpitazioni cardiache saranno notate solo durante l'attività fisica.

Diagnostica

La dispnea si verifica con altre malattie. Per determinare che la condizione patologica è provocata proprio dall'asma bronchiale, il medico pone una serie di domande:

  • se la tosse è presente di notte;
  • se si sente respiro sibilante;
  • La condizione peggiora al contatto con allergeni?
  • Il malessere aumenta con lo sforzo fisico;
  • La condizione patologica scompare dopo l'assunzione di farmaci anti-asma?.

Se almeno una domanda ha una risposta positiva, c'è motivo di sospettare che il paziente abbia l'asma bronchiale. Il medico prescrive una diagnosi più accurata:

  • presa di storia;
  • prelievo di campioni allergici, determinazione delle IgE;
  • esame dell'espettorato al microscopio;
  • identificazione di cambiamenti nelle funzioni della respirazione esterna;
  • esame clinico;
  • radiografia e tomografia computerizzata;
  • test con broncodilatatori;
  • test cutanei per allergeni.

Solo dopo che sono state prese misure diagnostiche, il medico fa una diagnosi di asma e prescrive un trattamento efficace.

Metodi di trattamento

La terapia combinata include:

  1. Inalazioni: allargare i lumi dei bronchi in breve tempo, alleviare lo spasmo, normalizzare il processo respiratorio. La procedura può ridurre il numero di convulsioni..
  2. Terapia volta a ridurre la suscettibilità dei bronchi agli stimoli esterni.
  3. Assunzione di farmaci combinati, glucocorticoidi in tandem con antagonisti.
  4. L'uso di oppioidi per sopprimere le convulsioni gravi. Con l'ipossia, viene prescritto il trattamento con ossigeno.
  5. Inoltre, fanno esercizi di respirazione, fanno lunghe passeggiate, seguono una dieta.

Eventuali farmaci vengono utilizzati solo dopo aver consultato un medico. Solo lui è in grado di scegliere una medicina con un meccanismo d'azione adeguato. L'assunzione incontrollata di farmaci porta a effetti avversi, aggrava le condizioni del paziente.

Perché è importante consultare un medico?

Non puoi auto-medicare con l'asma. Ciò può portare a gravi complicazioni e conseguenze irreversibili, compresa la morte. Se compare mancanza di respiro, è necessario fissare un appuntamento con un pneumologo. Condurrà esami e farà riferimento, se necessario, a medici di specialità correlate:

  • cardiologo;
  • allergologo;
  • gastroenterologo;
  • endocrinologo.

È impossibile eliminare completamente l'asma bronchiale, ma le convulsioni possono essere controllate. È molto importante non iniziare una condizione patologica e visitare regolarmente un pneumologo.

Etnoscienza

Per il trattamento della dispnea inspiratoria nell'asma, la seguente prescrizione alternativa può essere utilizzata come metodo ausiliario:

  • mescolare timo, mora, motherwort, woodruff, cannella (in un rapporto di 2: 5: 4: 4: 3);
  • raccolta per acqua bollente;
  • insistere per 40 minuti;
  • prendere durante il giorno invece del tè.
Timo

Puoi trattare la dispnea espiratoria con asma nel seguente metodo popolare:

  • versare quattro cucchiai di foglie di mirtillo con 0,7 litri di acqua bollente;
  • lasciare per tre ore;
  • filtrare, aggiungere un cucchiaino di miele;
  • bere qualcosa durante il giorno.

Qualsiasi metodo di trattamento non convenzionale è concordato con uno specialista. Ciò contribuirà ad evitare conseguenze indesiderabili. Ad esempio, allergie cutanee.

previsione

Con l'asma atopico del primo o del secondo stadio, se l'allergene viene determinato e il contatto con esso viene interrotto, si verifica una remissione stabile. Il paziente diventa disabilitato solo nella fase acuta. Le vittime in questo caso sono rare. La disabilità è completamente persa con la natura prolungata della condizione patologica, se la bronchite cronica e altre complicazioni si uniscono all'asma.

L'asma allergico-infettivo è più complicato. Le fasi di remissione sono rare. Con la grave natura della malattia e l'aggiunta di complicanze, la prognosi è scarsa. Al paziente viene assegnato un gruppo di disabilità, già da due a tre anni dopo l'insorgenza della malattia. Con lo stato asmatico, tutto può finire con la morte..

Prevenzione della dispnea

Al fine di ridurre l'incidenza della mancanza di respiro, il paziente deve cambiare il suo stile di vita. Numerose misure preventive possono migliorare le condizioni del paziente. I medici raccomandano:

  1. Registra e analizza costantemente le circostanze della mancanza di respiro ed evita l'esposizione a fattori provocatori.
  2. Gli asmatici dovrebbero essere in grado di utilizzare un flussimetro di picco. Ti consente di identificare chiaramente la difficoltà di espirare con l'asma..
  3. Evitare il contatto con allergeni..
  4. Evitare odori pungenti e fumo di tabacco..
  5. Prendi i farmaci seguendo le istruzioni del medico.
  6. Sottoporsi a regolari esami preventivi per valutare le condizioni dell'apparato respiratorio e cardiovascolare.
  7. Segui una dieta.
  8. Da trattare in sanatori e dispensari.

Il rispetto di queste regole riduce al minimo l'apparenza di respiro corto e offre al paziente la possibilità di una vita normale.

Pericolo di mancanza di respiro

La mancanza di respiro non rappresenta una minaccia per la salute o la vita, in quanto è solo una manifestazione della malattia. Il sintomo viene facilmente eliminato con i farmaci. È necessario emettere un allarme quando la mancanza di respiro si intensifica e provoca attacchi di soffocamento sullo sfondo delle misure terapeutiche eseguite. Ciò indica che la condizione patologica diventa asmatica, rappresentando una minaccia per la vita..

Candidato di scienze mediche. Capo del dipartimento di pneumologia.

Cari visitatori, prima di usare il mio consiglio - fate i test e consultate un medico!
Prendi un appuntamento con un buon dottore:

Asma bronchiale

L'asma bronchiale (BA) è un problema medico, socio-economico complesso. Fino al 10% della popolazione mondiale soffre di vari tipi di asma. L'asma si sviluppa nell'infanzia (50%) e negli adulti di età inferiore ai 40 anni. La prevalenza e la gravità del decorso dell'asma bronchiale sono influenzate da fattori genetici, clima, condizioni ambientali, alimentazione, patologie endocrine, stati di immunodeficienza.

Cos'è l'asma bronchiale

Secondo la definizione dell'OMS, l'asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica polietiologica che colpisce il tratto respiratorio. È accompagnato da respiro corto periodico, attacchi di asma. C'è congestione toracica, tosse notturna o mattutina con respiro sibilante. Queste manifestazioni sono associate all'ostruzione (restringimento) del lume dell'albero bronchiale.

Diagnosi ed esame per l'asma bronchiale

La diagnosi e l'esame dell'asma vengono effettuati mediante metodi hardware, studi di laboratorio e strumentali.
I raggi X e la radiografia nelle prime fasi della malattia non sono informativi. Quando si unisce l'enfisema alla radiografia - maggiore ariosità del tessuto polmonare.

Per uno studio dettagliato della funzionalità dei polmoni vengono utilizzati:

  1. Radiografia kimografiya. Il metodo si basa sulla registrazione grafica dei movimenti polmonari durante la respirazione. I cambiamenti nel kimogramma consentono di giudicare le violazioni della respirazione esterna.
  2. Elettrocardiografia: valuta la funzione di ventilazione dei polmoni.
  3. Cinematografia a raggi X: riprese di una radiografia dei polmoni
  4. Peak flowmetry - determina la portata espiratoria di picco (diminuisce con l'asma).
  5. La spirometria misura la capacità vitale e il flusso espiratorio..
  6. La pneumotachografia registra il volume di aria inalata ed espirata in modalità forzata, che consente di rilevare l'ostruzione bronchiale.
  7. La broncoscopia viene eseguita per escludere altre cause di ostruzione bronchiale (corpo estraneo, tumore), nonché per determinare la composizione cellulare del fluido ottenuta dopo aver lavato i bronchi.

Test per l'asma bronchiale

Le analisi per l'asma bronchiale vengono eseguite sia clinicamente generali che specifiche per confermare la diagnosi..

  • Emocromo completo: l'asma è caratterizzato da eosinofilia, con una variante dipendente dall'infezione - VES accelerata, leucocitosi.
  • Biochimica del sangue: nell'asma, viene rilevata la CRP, un aumento delle frazioni di alfa e gamma globuline, un aumento dell'attività della fosfatasi acida.
  • Analisi generale delle urine
  • Feci per elminti e protozoi.
  • Microscopia dell'espettorato dei bronchi: in pazienti con asma eosinofili, macrofagi, neutrofili, cristalli di Charcot-Leida, si trovano spirali di Kursman.
  • Analisi batteriologiche dell'espettorato per microflora patogena e sensibilità agli antibiotici.
  • Determinazione degli anticorpi sierici per agenti infettivi (clamidia, funghi e altri)
  • ELISA per antigeni virali nel rinofaringe.
  • Istituzione di ormoni steroidei nel sangue e nelle urine.

Segni di asma bronchiale

I primi fattori includono:

  • Predisposizione ereditaria alle allergie
  • Sintomi allergici con eruzioni cutanee e prurito con episodi di gonfiore delle labbra e delle palpebre.
  • La comparsa di congestione nasale, lacrimazione in primavera ed estate con tempo asciutto.
  • Tosse improvvisa a contatto con animali domestici, inalazione di fumo di tabacco e lavori agricoli.
  • Dopo uno sforzo fisico - debolezza, letargia, aumento della fatica.

Attacchi di asma bronchiale

  • L'attacco inizia con agitazione generale, starnuti, tosse parossistica, mancanza di respiro. La pelle è pallida, bagnata.
  • L'espettorato diventa più umido, inizia a sputare. La respirazione è ripristinata.

Asma bronchiale: raccomandazioni cliniche

Asma bronchiale, codice secondo ICD-10

Asma bronchiale, codice secondo ICD-10 J45.0 con sottosezioni che chiariscono la diagnosi. Nella classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, le informazioni sulle malattie sono sistematizzate, ognuna ha il proprio codice. La codifica unificata facilita la contabilità e le statistiche internazionali e il principio di riservatezza viene rispettato durante la compilazione dei documenti dei pazienti.
J45.0 - Asma con una predominanza di un componente allergico.
Bronchite allergica; rinite con asma. Asma atopica. Asma allergico esogeno. Febbre da fieno con asma.

  • J 45.1 - Asma non allergico di tipo idiosincratico ed endogeno.
  • J 45.8 - Asma misto.
  • J 45.9 - Asma non specificato. Bronchite asmatica. Asma tardivo.

Aiuta con l'asma bronchiale

  • La prevenzione dell'asma bronchiale è divisa primaria e secondaria.
  • La prevenzione primaria di AD inizia nel periodo prenatale del feto, se la madre o il padre del bambino ha malattie allergiche.
  • Corretta alimentazione di una donna incinta,
  • Assunzione di farmaci solo come indicato da un medico.
  • Stile di vita sano: smettere di fumare e alcol, stare all'aria aperta, attività fisica adeguata.
  • Cerca di evitare di incontrare potenziali allergeni..
  • Dopo la nascita di un bambino: allattamento al seno, introduzione di alimenti complementari, tenendo conto dell'esclusione di prodotti altamente allergenici, indurimento, prevenzione delle malattie infettive, vaccinazione sullo sfondo della piena salute sotto le sembianze di antistaminici.

La profilassi secondaria viene effettuata nei pazienti per prevenire attacchi.

  • Libri riposti dietro porte a vetri negli armadietti.
  • Limita il trucco.
  • Non sono ammessi animali in casa.
  • Avere sempre un farmaco per alleviare un attacco.
  • È necessario eseguire esercizi fisici appositamente selezionati, vari tipi di esercizi di respirazione.
  • Non automedicare, non assumere alcun farmaco senza prescrizione medica.
  • Visite periodiche a un pneumologo.
  • Autocontrollo della malattia mediante un misuratore di portata di picco che valuta la respirazione esterna.
  • In caso di rischi professionali - cambio di lavoro.

Asma bronchiale atopico

I fattori provocatori che influenzano lo sviluppo della malattia sono exoallergeni non infettivi: cibo, famiglia, polline e molti altri.
La completa eliminazione dell'allergene causale traduce la malattia in una remissione persistente a lungo termine. L'asma atopico viene ereditato e si manifesta più spesso nei bambini.

Gradi di asma bronchiale

La gravità dell'asma bronchiale è determinata in base ai sintomi e al disturbo progressivo della respirazione esterna..

  • Forma leggera intermittente. I sintomi si verificano non più di 1 volta a settimana e gli attacchi notturni vengono osservati al massimo due volte al mese. Le esacerbazioni sono di natura a breve termine: da alcune ore a diversi giorni. Nel periodo interictal - nessun sintomo, la funzione respiratoria non viene modificata.
  • Forma leggera persistente. Le esacerbazioni sono settimanali o più frequenti, disturbano l'attività e il sonno. La notte attacca più di 2 volte al mese.
  • Asma persistente di gravità moderata. Attacca quotidianamente, di notte, più di una volta alla settimana. Attività fisica e sonno interrotti. Diminuzione della funzione respiratoria.
  • Grave forma persistente. I sintomi sono persistenti. Attacchi, anche notturni, frequenti. L'attività fisica del paziente è fortemente ridotta, insonnia persistente.

Asma bronchiale: classificazione

La classificazione dell'asma bronchiale si basa sui seguenti fattori:

Eziologico (causale):

  1. Esogeno.
  2. Endogeno.
  3. Misto.

Per gravità (tasso di ricaduta):

  1. Luce intermittente (periodica).
  2. Persistente (costante): lieve, moderato, grave.
  1. Ben controllato - raro, meno di 2 volte alla settimana attacca senza limitazioni fisiche, mantenendo la normale funzione polmonare.
  2. Parzialmente controllato: i sintomi compaiono più di 2 volte a settimana con attacchi notturni e attività ridotta.
  3. Non controllato: la terapia di mantenimento non aiuta, attacca più di 3 volte a settimana, con una significativa riduzione della funzione respiratoria.

Sollievo dell'asma bronchiale

Il sollievo dagli attacchi di asma viene eseguito mediante terapia broncodilatatrice selezionata individualmente.
Usa l'aerosol selettivo? 2 –adrenomimetici sotto forma di inalatori a dosaggio misurato. Vengono prodotti 2 respiri di spray, uso ripetuto non prima di 20 minuti. Il sovradosaggio porta allo sviluppo di aritmia.
B2 - gli adrenomimetici agiscono a lungo, rilassano i muscoli lisci dei bronchi, migliorano la permeabilità vascolare e alleviano il gonfiore delle mucose. I bronchi vengono schiariti meglio, il broncospasmo viene bloccato, la contrazione del diaframma aumenta.
Se l'attacco dopo aver usato il broncodilatatore non scompare, chiama un'ambulanza.

Complicanze dell'asma bronchiale

Le complicanze dell'asma bronchiale si sviluppano con un lungo decorso della malattia, con una terapia inadeguata e si riflettono in molti sistemi e organi.

Complicanze nel sistema respiratorio:

  1. Stato asmatico.
  2. Insufficienza respiratoria.
  3. Pneumotorace spontaneo.
  4. atelettasia.
  5. Enfisema.
  6. Pneumosclerosis.
  7. Iperinflazione polmonare.

Complicanze del muscolo cardiaco

  1. Lo sviluppo del cuore "polmonare".
  2. Ipertensione arteriosa.

Gli effetti patogeni sullo stomaco e sul fegato sono esercitati dai farmaci usati nel trattamento dell'AD. Sotto la loro azione, si sviluppano gastrite e ulcere allo stomaco. Talvolta si osserva sanguinamento dello stomaco..

  • L'ipossia del cervello porta a un disturbo mentale.
  • Bettolepsia - alterazione della coscienza al culmine di un attacco di tosse, possibilmente perdita di coscienza, convulsioni, minzione involontaria e defecazione.

Altre complicazioni

Tosse con asma bronchiale

Disabilità nell'asma

La disabilità nell'asma è prescritta a pazienti con funzionalità respiratoria grave (moderata) persistente a lungo termine, che porta ad un deterioramento della qualità della vita.

Un medico prescrive un rinvio a una commissione di disabilità.
Documenti richiesti:

  1. economico;
  2. passaporto (certificato di nascita per un bambino di età inferiore a 14 anni);
  3. consenso del paziente al trattamento dei documenti;
  4. carta ambulatoriale;
  5. direzione verso ITU;
  6. polizza assicurativa medica obbligatoria;
  7. scaricare l'epicrosi dall'ospedale e dalla clinica;
  8. Dati a raggi X o fluorografia;
  9. risultati dell'esame medico.

I membri della commissione sono guidati non solo dalla diagnosi iniziale, ma anche dal grado di controllo dell'asma e valutano anche le condizioni del paziente in dinamica dopo il trattamento in ospedale e le misure di riabilitazione.
I criteri principali per la gravità dell'asma, che vengono presi in considerazione nella prescrizione della disabilità:

  • Termine di diagnosi - più di 6 mesi.
  • La gravità dell'asma non è inferiore a moderata.
  • Asma parzialmente o completamente incontrollato.
  • Durante l'anno precedente sono stati rilevati 4 o più attacchi gravi.
  • Ricovero non programmato.
  • Malattie concomitanti che influenzano negativamente il decorso dell'AD.

La disabilità del gruppo 1 è prescritta a pazienti con asma ricorrente ricorrente, non suscettibili di cure ambulatoriali. Il paziente non è in grado di prendersi cura di sé, ha bisogno di cure esterne.
Disabilità del gruppo 11 - asma grave non controllato, con complicanze: cuore polmonare, disturbo circolatorio, diabete.
Disabilità del gruppo 111 - asma moderato, parzialmente controllato. Insufficienza respiratoria dal 40-60%. Dispnea da sforzo.

Trattamento dell'asma bronchiale

Il trattamento dell'asma bronchiale è un processo lungo e complesso, incluso il trattamento farmacologico con terapia di base (di supporto) e sintomatica (arresto delle crisi), eliminazione di allergeni causali, una dieta ipoallergenica e misure di rafforzamento generali.
Ulteriori metodi di trattamento che migliorano significativamente il decorso della malattia includono trattamenti termali (mare, montagna, grotte di sale), esercizi di fisioterapia, massaggio, indurimento.

I principi del trattamento per le recidive:

  • Ossigenoterapia utilizzando un concentratore di ossigeno.
  • Prescrizione di farmaci per l'assottigliamento dell'espettorato per facilitare la tosse.
  • Antibiotici ad ampio spettro.
  • L'uso di broncodilatatori.
  • Se necessario, la nomina di un drenaggio meccanico dei bronchi con un catetere.
  • L'uso di ormoni corticosteroidi.
  • Bonifica di focolai infettivi cronici (sinusite, tonsillite).
  • Classi di terapia fisica, psicoterapia, uso di tranquillanti.
  • Fisioterapia.

Inalazione nell'asma bronchiale

L'inalazione nell'asma bronchiale è un modo rapido ed efficace per fermare gli attacchi di asma. Rispetto a pillole e iniezioni, il risultato è immediato. Il miglior dispositivo per inalazione è un nebulizzatore, che trasforma la soluzione farmacologica in un aerosol. In uno stato così spruzzato, la medicina entra facilmente nei bronchi, allevia lo spasmo dei muscoli lisci, ripristina la loro pervietà, alleviando così i sintomi dell'asma.

Controindicazioni:

  • calore;
  • esacerbazioni frequenti quando le convulsioni vengono ripetute più di 2 volte a settimana;
  • ipertensione;
  • pericolo di sanguinamento polmonare e nasale;
  • complicanze miocardiche;
  • processo purulento nei polmoni.

Pillole di asma

Le compresse per l'asma bronchiale sono divise in:

  1. Di base: significa prevenire lo sviluppo di esacerbazioni.
  2. Attacchi di asma acuti allevianti sintomatici.
  1. I broncodilatatori a lunga azione alleviano gli spasmi, facilitano il processo respiratorio.
  2. Cromoni: gli stabilizzatori della membrana dei mastociti alleviano il gonfiore della mucosa bronchiale e prevengono il tono muscolare regolare.
  3. Farmaci ormonali - glucocorticoidi sistemici. Hanno effetti antinfiammatori e antistaminici, alleviano l'edema allergico delle mucose nei bronchi.
  1. I farmaci anticolinergici M a breve durata d'azione bloccano l'attacco, espandendo le vie aeree, permettendo all'aria di fluire liberamente, rimuovendo il muco.
  2. Glucocorticoidi per inalazione.
  3. I farmaci anti-leucotrieni anti-asma hanno proprietà anti-infiammatorie e antistaminiche.
  4. I mucolitici diluiscono un grosso segreto bronchiale.
  5. Gli antibiotici sono prescritti quando è attaccata un'infezione batterica.

Esercizi di respirazione

La ginnastica respiratoria con asma bronchiale completa la terapia, ma non sostituisce il trattamento farmacologico. Gli esercizi vengono eseguiti preferibilmente al mattino e alla sera. All'inizio, esegui 8 ripetizioni, portando gradualmente a 16.

Controindicazioni alle classi:

  • Durante una grave tosse
  • Dopo un attacco
  • Quando si allega un'infezione delle vie aeree
  • Con tempo caldo e secco
  • Se non ti senti bene
  • In una stanza soffocante, non ventilata

Sdraiarsi dopo il sonno
Mentre espiri, piega le ginocchia, tirale sul petto.

  • Inspira attraverso la bocca ed espira alternativamente con una narice, pizzicando l'altra.
  • Pizzica una narice e fai un respiro profondo. Quindi devi chiudere l'altra narice e fare una lunga espirazione.
  • Inspira attraverso il naso, espira lentamente attraverso le labbra, tubo allungato.
  • La schiena è dritta, le mani sulle ginocchia. Fai un respiro profondo con il naso e, mentre raddrizzi le braccia come ali, espira sollevando la gamba piegata.
  • Un respiro affannoso, un ritardo di 3-4 secondi. ed espira con la pronuncia del suono "z". Nel prossimo approccio, "w".
  • Ogni giorno, gonfia i palloncini.
  • Inspira attraverso una cannuccia da cocktail, espira attraverso di essa in una nave con acqua.
  • Fai un respiro profondo con il naso, gonfiando lo stomaco. Un forte respiro dalla bocca, attirando lo stomaco. Mani sulla cintura.
  • "Tagliamo la legna." Salire sulle dita dei piedi, le mani per connettersi in alto. Con una forte curva di espirazione verso il basso, simulando un colpo d'ascia su un cuneo.
  • La posizione delle mani nella parte inferiore del torace. Espirando lentamente tira "r", "pff", "brrroh", "droh", "brrh", premendo sul petto.
  • Calma respiro profondo, sollevando le spalle. Espira altrettanto lentamente, facendo cadere le spalle e pronunciando "kha".
  • "Abbracci". In piedi sulle dita dei piedi, con un respiro, piegati in avanti e raddrizza le braccia ai lati. Espirando, abbracciati per le spalle, incrociando bruscamente le braccia davanti a te. Dopo aver toccato le scapole, allarga le braccia e, continuando ad espirare, abbraccia di nuovo le spalle. Quindi inspira e raddrizza.

Esercizi per l'asma bronchiale

Gli esercizi per l'asma bronchiale sono un passaggio obbligatorio in un trattamento completo. Ripristinano le funzioni respiratorie, alleviano la tosse, rafforzano il corpo, riducono il numero di attacchi.
Le lezioni si svolgono tre volte a settimana per mezz'ora. Nell'approccio di 5-6 ripetizioni, portando a 8. Accesso obbligatorio all'aria aperta.

Nelle prime tre classi, viene eseguito un complesso introduttivo:

  • Seduto, inspira attraverso il naso, espira con la bocca.
  • Seduto, respiro lento. A scapito di 1-2 - alza la mano e trattieni il respiro, 3 - espira, 4 - abbassa la mano.
  • Seduto sul bordo, le mani sulle ginocchia. Flessione ed estensione di mani e piedi.
  • Seduto, inclina la schiena sullo schienale di una sedia. Inspira profondamente, quindi espira e trattieni il respiro per 2-3 secondi.
  • Mentre tossisci, premi sul petto.
  • In piedi, le mani sotto. Alzare le spalle - inspirare, abbassarsi - espirare.
  • Respirare 40 sec, allungando gradualmente l'espirazione.
  • Alzarsi Inspira - stringi i pugni, alza le mani sulle spalle - espira.
  • Prendi un respiro. Tirando una gamba piegata allo stomaco - espirare.
  • Le mani in avanti, i palmi verso l'alto. Portando un braccio di lato, giralo a mano - inspira. Indietro: espira.
  • Seduto dritto. Piegandosi ai lati, espirando, la mano scivola lungo la gamba della sedia.
  • Alzati, gambe divaricate, metti le mani sulla cintura. Fai un respiro, mentre espiri cerca di ridurre i gomiti.
  • In piedi - un respiro. Seduto su una sedia - espirare.
  • Alzati, gambe divaricate, mani sui fianchi. Sul conto 1 - inspira, sul 2 - con un'inclinazione espira in avanti.
  • Sdraiarsi. Quando inspiri, alza la mano, mentre espiri, abbassala. Quindi con l'altra mano.
  • Fai lo stesso con i tuoi piedi..