Come fanno gli allergotest, i tipi di test allergologici

Trattamento

I test sugli allergeni negli adulti sono alcuni tipi di test che testano la risposta del tuo corpo a determinati tipi di allergeni. Gli allergotest possono essere eseguiti come analisi del sangue, test cutaneo o dieta di eliminazione..

Cosa sono gli allergeni

In generale, gli allergeni sono sostanze che contengono antigeni e sono in grado di provocare determinate reazioni nelle persone sensibili a loro..

Esistono tre tipi principali di allergeni:

Inalazione. Colpisce il corpo a contatto con i polmoni, i bronchi e la mucosa nasofaringea. Un tipico esempio di tale allergene è il polline delle piante durante la fioritura. Questi tipi di allergie sono chiamati febbre da fieno, febbre da fieno o rinosinusopatia allergica;

Cibo. Presente in alcuni alimenti, come arachidi, soia e frutti di mare. C'è anche un'allergia al melone, che spesso accade nelle persone con una reazione al polline;

Contatto. Provocano una reazione a contatto con la pelle (prurito, arrossamento, desquamazione) e si chiama dermatite da contatto o orticaria. Un esempio tipico è l'esposizione a shampoo, gel doccia contenenti formaldeide.

Qual è l'essenza di allergotest?

Il significato della maggior parte dei test sugli allergeni è provocare una reazione del corpo con una piccola quantità di determinate sostanze. Pertanto, tali test sono chiamati provocatori. Un'eccezione è un esame del sangue allergico..

Come prepararsi per i test allergologici

Prima di prescrivere i test, l'allergologo ti chiederà i sintomi e il benessere, il tempo del loro aspetto, le circostanze, la storia familiare, ecc..

Per prepararti ai test allergologici, devi smettere di bere per un po ':

Antistaminici (incluso OTC);

Alcuni farmaci per il trattamento del bruciore di stomaco, come la famotidina;

Farmaci per il trattamento dell'asma a base di anticorpi monoclonali contro IgE (omalizumab);

Quali test vengono effettuati per rilevare un'allergia??

Come abbiamo già scritto, un test allergologico completo include: test provocatori sulla pelle, un esame del sangue immunologico e una dieta (esclusiva) per l'eliminazione.

È probabile che il medico ti prescriverà tutti e tre i tipi di test, a seconda dei sintomi e del benessere..

Test delle allergie cutanee (test delle allergie)

I test più comuni per rilevare le allergie, perché rilevano molti potenziali allergeni: cibo e contatto o inalato. Esistono tre tipi di test cutanei per le allergie:

Usando i graffi;

I medici di solito iniziano con i graffi. Un allergene viene applicato su un'area specifica della pelle (di solito sul braccio o sulla schiena), quindi viene eseguita una tacca superficiale con una puntura dell'epidermide con uno strumento speciale. Dopo 20 minuti, l'allergologo segue il risultato, controllando le dimensioni del blister con un tavolo speciale.

Se il test antigraffio era inconcludente, una piccola quantità di allergene verrà iniettata sotto la pelle..

Infine, il terzo non è il test più comune con una patch. La differenza dai graffi è che la sostanza provocante viene applicata sulla base adesiva. Sono necessarie circa 48 ore per manifestare la reazione. Quindi viene eseguito un secondo test, dopo 72–96 ore.

Analisi del sangue

Se esiste il pericolo di una reazione eccessiva ai test cutanei, l'allergologo si limiterà a un esame del sangue.

Aiuta a determinare la presenza di alcune proteine ​​immunoglobuliniche. Sono responsabili della cosiddetta reazione di ipersensibilità, ovvero della risposta all'invasione di alcuni anticorpi. Le immunoglobuline di tipo E (IgE) e G (IgG) sono separate. Di solito vengono controllati insieme..

Gli esami del sangue generali (clinici) e biochimici aiutano a sospettare un'allergia a qualcosa. Per determinare con maggiore precisione la causa, sono necessari esami del sangue immunologici. Attualmente sono realizzati utilizzando la tecnologia ImmunoCAP, che è considerata la più accurata e completa..

Dieta di eliminazione

Se hai una reazione solo al cibo, ma non è chiaro quale, l'allergologo prescriverà una dieta speciale (esclusiva).

In alternativa rimuoverai i soliti alimenti dalla tua dieta e poi li aggiungerai di nuovo. L'osservazione aiuta a determinare esattamente a cosa risponde il tuo corpo..

Possibili rischi

I test delle allergie cutanee possono causare prurito, arrossamento e gonfiore della pelle e orticaria. Di solito passano dopo alcune ore, tuttavia, possono essere ritardati di diversi giorni. Per alleviare i sintomi, puoi provare unguenti antinfiammatori steroidei (Betametasone, Idrocortisone).

In casi estremamente rari, le allergotestazioni possono causare un tipo immediato di reazione allergica (anafilassi), pertanto vengono eseguite solo in una clinica con attrezzature e medicinali adeguati.

Test per allergeni (test allergologici): cos'è, come sono fatti, metodi, indicazioni

Test allergologici - questo è uno dei metodi più informativi per determinare l'intolleranza personale da parte del corpo umano di vari tipi di sostanze irritanti chimiche (allergeni).

Questo metodo è più efficace, con un disagio minimo per il paziente..

I test diagnostici allergici vengono eseguiti solo dopo un esame completo del paziente..

Allergologi e immunologi raccomandano che ogni persona che soffre di allergie esegua test allergologici. Come eseguire i test allergologici, come prepararli e quali standard dovrebbero essere descritti più avanti nell'articolo.

Indicazioni per un test allergologico

Se una persona ha un'allergia, si consiglia di eseguire test allergologici al fine di identificare il principale patogeno e iniziare un trattamento efficace. Le indicazioni per i test allergologici comprendono pazienti con sospetti

  • dermatite allergica e asma bronchiale;
  • naso che cola stagionale o cronico (febbre da fieno);
  • rinite allergica (naso che cola, secrezione di muco dal naso);
  • photodermatitis;
  • allergia alimentare (prurito, orticaria, pelle secca);
  • congiuntivite allergica;
  • gonfiore e gonfiore della pelle, mancanza di respiro;
  • irragionevole prurito agli occhi, alle palpebre, al naso;
  • diarrea;
  • dolore e dolore allo stomaco;
  • reazioni a punture di animali o insetti (ad esempio: allergia alle punture di zanzara);
  • sensibilità corporea a prodotti chimici e medicinali per la casa.

Tutti o alcuni dei suddetti sintomi presenti in una persona richiedono un esame completo per accertarsi che vi sia un'allergia. Il metodo migliore è un test allergologico..

Lo scopo del test allergologico è:

  • determinazione del metodo di trattamento delle allergie;
  • test di farmaci ri-somministrati;
  • istituzione di reazioni a cosmetici, cibo, animali, insetti, polvere, ecc..

L'allergia si verifica a causa della reazione del corpo a un fattore irritante, il che significa che il sistema immunitario è rotto. Allergotest aiuterà a identificare i principali agenti patogeni, prevenendo così le successive reazioni del corpo..

Dopo aver identificato gli allergeni, una persona saprà cosa evitare (cibo, prodotti chimici domestici, cosmetici, polvere, ecc.).

Controindicazioni per i test allergologici

Come molti altri metodi, i test allergici possono essere controindicati nell'uomo. Questo succede se:

  • una persona è malata di malattie infettive con decorso cronico (tonsillite, polmonite, bronchite);
  • nell'uomo, la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) o altre patologie autoimmuni, con esse è vietato un allergotest;
  • shock anafilattico (reazioni anafilattiche e anafilattoidi);
  • durante l'allattamento (allattamento);
  • bronchite asmatica a uno stadio scompensato;
  • avere un figlio;
  • peggioramento delle reazioni allergiche;
  • disturbi mentali (nevrosi, nevrastenia, schizofrenia, ecc.).

Esistono due tipi di restrizioni per un test allergologico: assoluto e relativo.

  • Absolute implica un altro esame del sangue sicuro e altamente informativo per gli anticorpi (panel di allergeni alimentari).
  • Per quanto riguarda le controindicazioni relative, è vietata l'introduzione anche della dose minima dell'agente allergico durante la gravidanza, la polmonite e la tonsillite.

I test allergologici per i bambini sono anche controindicati se sono malati di angina, influenza, raffreddore, ecc..

Tipi di test allergologici

Per identificare i principali allergeni, gli allergologi utilizzano diversi tipi di campioni. Tipi di test allergici:

  • Test di screening delle allergie. Questo allergotest viene effettuato per stabilire la sensibilità del corpo umano a vari agenti patogeni delle allergie;
  • Applicazione. Implica l'introduzione di un frammento dell'allergene sotto la pelle, dopo di che vengono osservati e valutati i cambiamenti della pelle locale;
  • Test di Prik o iniezione. Il test più conveniente e rapido per rilevare reazioni allergiche;
  • Diretto. L'esame viene effettuato per diagnosticare malattie che si sono sviluppate con intolleranza a un irritante specifico. L'epidermide e il sospetto allergene sono in contatto diretto;
  • Indiretto. Questi test allergologici sono piuttosto laboriosi e richiedono molto tempo. Durante il test, è necessario essere chiaramente monitorati da uno specialista. Inoltre, il metodo è doloroso, poiché gli allergeni vengono iniettati in profondità sotto la pelle..
  • Provocatorio. Il metodo viene utilizzato solo se altri metodi hanno dato un contenuto di informazioni basso. Un test provocatorio consente di stabilire una diagnosi in modo più accurato rispetto ai test precedenti..
  • Cytotest. Per rilevare allergie alimentari, viene utilizzato un citotest. L'eruzione cutanea, la pelle secca e il prurito possono essere causati da un funzionamento alterato del tratto gastrointestinale. Questo test allergologico prevede il controllo delle reazioni a 50 o più alimenti che possono essere consumati quotidianamente. Questo metodo è raccomandato per le persone che hanno una mancanza o un eccesso di peso, un'eruzione cutanea pruriginosa, malessere generale, feci turbate (diarrea, costipazione).

La conduzione di determinati tipi di test comporta l'inclusione nel processo dello strato superiore della pelle.

I test sulle allergie cutanee sono più istruttivi per chiarire la diagnosi, diagnosticare malattie allergiche o il tipo di allergene.

Quali tipi di test allergologici devono essere determinati da un allergologo al fine di ottenere ulteriori risultati accurati.

Esecuzione di un test allergologico nei bambini

I bambini in cui uno dei parenti sono inclini a reazioni allergiche devono essere diagnosticati..

Succede che nonostante la dieta e le cure corrette, il bambino manifesterà ancora reazioni allergiche. Né i genitori né i medici saranno in grado di determinare esattamente a cosa vi sia un'allergia. È in questo caso che puoi ottenere risultati migliori con i test allergologici..

Per capire come i bambini fanno i campioni, è necessario consultare un allergologo prima della procedura.

I test allergologici più adatti per i bambini sono la scarificazione, cioè una certa quantità di irritante viene applicata sulla pelle. La vista di scarificazione viene di solito eseguita sull'avambraccio, sui bambini sulla coscia o sulla schiena.

Il metodo viene eseguito in tre modi:

  • lo strato superiore dell'epidermide viene graffiato e viene applicato un allergene;
  • perforando la pelle con un ago speciale;
  • test intradermico: l'introduzione dell'allergene viene eseguita con una siringa.

I test delle allergie cutanee comportano l'osservazione da parte degli specialisti della reazione del corpo allo stimolo. Più luminoso è il colore e più grande è il punto che si forma attorno al sito del campione (un'iniezione o un graffio), più è probabile che sia in grado di fare una diagnosi corretta e identificare il principale patogeno.

I campioni non sono ammessi per tutti i bambini. I test allergologici per i bambini di età inferiore ai due anni non danno il risultato atteso e causano disagio.

Inoltre, al fine di testare le allergie ai bambini, la malattia dovrebbe essere in remissione completa, cioè il bambino durante questo periodo non dovrebbe avere alcun segno della malattia (eruzione cutanea, naso che cola, tosse, ecc.).

Gli adulti non devono somministrare al bambino alcun farmaco antiallergico prima di un test allergologico.

Preparazione prima di un test allergologico

Come prepararsi per la procedura aiuterà uno specialista, a spiegare e dare raccomandazioni specifiche.

Esiste un test allergologico prima di eseguire non è vietato, ma anche viceversa dovrebbe essere obbligatorio. Questo è particolarmente vero per i bambini..

Quando si usano pomate o creme ormonali, è necessario informare il proprio medico di questo. In questo caso, il test verrà eseguito su un'area della pelle che non è stata interessata dai mezzi..

Prima di eseguire test allergici, il paziente deve somministrare il sangue per l'analisi. Se un'allergia non viene identificata e non ci sono controindicazioni evidenti, è possibile procedere alla selezione di un test allergologico.

È necessario un esame del sangue per scoprire se c'è un'allergia e per vedere il volume dei componenti nel sangue. È necessario prepararsi con cura per la consegna di un test allergologico. Alcuni giorni prima del test, si raccomanda di escludere lo stress fisico ed emotivo.

Come sono i test allergologici

  • Test di screening delle allergie. I frammenti di allergene vengono applicati all'avambraccio del paziente. Alcuni piccoli graffi sono fatti con un ago o una lancetta;
  • Applicazione. La vista più sicura. La tenuta non richiede alcun danno alla pelle. Un tampone inumidito con una soluzione di stimolo viene applicato sulla pelle;
  • Test di Prik o iniezione. Una goccia di allergene viene gocciolata sulla pelle, dopodiché, utilizzando uno speciale ago medico, l'area del test viene perforata ordinatamente;
  • Indiretto. In primo luogo, un allergene viene iniettato sotto la pelle, dopo un po 'il medico raccoglie il sangue venoso per rilevare il livello di anticorpi;
  • Provocatorio. Viene eseguita la reazione di Praustnitsa-Kustner, cioè il siero con il sangue di un paziente allergico viene iniettato in una persona sana, le particelle del sospetto allergene sono state rivelate mediante esame microscopico di sangue. Dopo un giorno, il medico determina il livello di tutti gli anticorpi nella pelle, dopo l'area in cui è stato eseguito il test, l'allergene viene elaborato. Successivamente, si verifica il monitoraggio standard della risposta del corpo allo stimolo..

Valutazione dei test cutanei di scarificazione

ReazioneRisultatoCaratteristica
Negativo-Mancanza di gonfiore e iperemia
dubbioso±Iperemia senza gonfiore nel sito del test
Debolemente positivo+Il gonfiore raggiunge i 2-3 mm, si nota solo se si allunga la pelle, grave iperemia
Positivo+ +Il gonfiore raggiunge i 4-5 mm, è evidente senza tensione, alta iperemia
Nettamente positivo+ + +Il gonfiore raggiunge i 6-10 mm con presenza di pseudopodi, iperemia elevata
Molto positivo+ + + +Il gonfiore raggiunge più di 10 mm con presenza di pseudopodi, grave iperemia e linfangite

Valutazione dei test allergologici intradermici

ReazioneRisultatoCaratteristica di reazione
Negativo-Le dimensioni sono le stesse del controllo
dubbioso±Il gonfiore si risolve molto più passivamente rispetto al controllo
Debolemente positivo+Il gonfiore ha un diametro di 4-8 mm, la pelle intorno è iperemica
Medio Positivo+ +Il gonfiore raggiunge 8-15 mm di diametro, arrossamento della pelle
Nettamente positivo+ + +Il gonfiore raggiunge i 15-20 mm di diametro con la presenza di pseudopodi, iperemia della pelle
Molto positivo+ + + +Gonfiore di oltre 20 mm di diametro con presenza di pseudopodi, vesciche cumulative attorno alla circonferenza con grave iperemia della pelle

Decifrare i risultati di un test allergologico

Uno dei test più informativi e rapidi è un test prik. I graffi e l'effetto dell'allergene daranno un risultato accurato sulla presenza o l'assenza di reazioni allergiche.

L'indicatore principale è la larghezza del graffio o del luogo indicato.

Se il graffio non è superiore a 2 mm, la reazione è negativa, se 5 mm è positivo (vedi foto sopra). L'interpretazione generale dell'analisi non richiede più di cinque minuti. Successivamente, lo specialista spiega i risultati della diagnosi alla persona più allergica o ai genitori di un bambino malato.

Oggi tutti possono indovinare la presenza di un'allergia. I sintomi sono espressi, quindi, ai primi segni irragionevoli, è necessario contattare un allergologo e un immunologo. Ciò è particolarmente vero per i bambini, poiché un bambino piccolo tollera i sintomi delle allergie peggio di un adulto.

Per sapere cosa deve essere escluso dalla dieta o per evitare altri fattori irritanti, è necessario eseguire un test diagnostico allergico.

Metodi di laboratorio per la diagnosi di allergie

Questi metodi possono essere ampiamente utilizzati per le malattie allergiche nella fase di esacerbazione, durante un contatto massiccio con l'allergene, per i pazienti con un'alta sensibilità all'allergene, in presenza di controindicazioni, nei bambini e per l'identificazione di malattie allergiche professionali, poiché escludono la possibilità di reazioni falso-allergiche non specifiche.

I metodi che rilevano reazioni allergiche di tipo immediato, dipendente dalla B includono:

a) determinazione delle IgE totali (tuttavia, il suo livello elevato può essere nella fase produttiva della risposta immunitaria),

b) determinazione di IgE e IgG4 specifiche per allergeni.

I livelli di IgE e IgG4 sono determinati dall'ELISA (vedi Lab. Lezione 6)..

Il rilevamento di IgE e IgG4 viene effettuato contro più di 400 allergeni, compresi gli allergeni alimentari; allergeni di batteri e funghi, peli di animali e forfora, piume di uccelli; allergeni di polline di erba e alberi; allergeni di zecche, polvere domestica e delle biblioteche, veleni di insetti; allergeni medicinali e professionali.

Attualmente sono stati sviluppati sistemi di test che consentono la diagnosi multipla di IgE specifiche. Il test di allergeni multipli con analisi chemiluminescente (MAST-CLA o MAST allergotest) consente di determinare contemporaneamente fino a 36 allergeni utilizzando un piccolo volume di siero (0,75 ml). Per eseguire il test, viene utilizzato MAST-allergopanel, che è una custodia di plastica trasparente vuota con i fili di cellulosa più sottili paralleli all'interno, su cui vengono assorbiti gli allergeni (Fig. 9.1).

Nota: 1 - Gruppo pannello MAST, 2 - coperchio,

3 - filamenti di cellulosa con un allergene adsorbito, 4 - corpo

Figura. 9.1 Il principio dell'analisi chemiluminescente durante MAST

L'essenza dell'allergotest MAST consiste nel condurre la reazione di legame di un allergene a una specifica IgE, seguita dall'etichettatura del complesso risultante con un fotoreagente e dalla determinazione della sua luminosità, la cui intensità è proporzionale alla concentrazione di IgE specifiche nel siero del paziente. MAST allergopanel viene riempito (con una siringa normale) con il siero del paziente, incubato a temperatura ambiente per 16-24 ore. Quindi, dopo aver lavato il pannello con normale acqua distillata con un tampone, viene riempito con un coniugato (anti-IgG marcato con perossidasi) e incubato per 4 ore. Quindi, dopo il lavaggio, il pannello viene riempito con fotoreagente e analizzato in luminometri. Il dispositivo registra una classe di valori da 0 a 4 in base al livello di luminescenza di ogni singolo pannello di filamento. Queste classi corrispondono alle classi dei test cutanei. I livelli di IgE corrispondenti alle classi di allergie MAST e alle letture del luminometro sono presentati nella tabella 9.2

Interpretazione dei risultati di un test di assorbimento di allergie multiple

Classe MASTLeggi valori, LULivello di IgE specifico per le allergieLa concentrazione di IgE, ng / ml
> 242Molto alto> 24,00
143-242Alto> 12,00
66-142mezzo> 6,00
27-65Basso> 1,68
1/012-26Molto basso> 0,52
0-11inosservabile

Insieme al rilevamento di IgE specifiche, vengono utilizzati altri test di laboratorio per diagnosticare reazioni sia di tipo anticorpo-dipendente sia di tipo ritardato. Questi metodi consentono di studiare le caratteristiche della patogenesi delle reazioni allergiche. Questi includono:

- reazione di degranulazione dei mastociti o basofili,

- reazione di inibizione della migrazione dei leucociti nel sangue (RTML),

- reazione ai danni dei neutrofili (RPN),

- definizione di istamina legata libera,

- determinazione di IL 4,5,6, TGFb,

- determinazione della triptasi e della chimotriptasi (la triptasi, in particolare la forma β, può essere rilevata nel sangue 4 ore dopo la reazione anafilattica e funge da marker clinico di anafilassi),

- determinazione dei leucotrieni (LTC4, LTD4, LTE4) mediante un test di rilascio del mediatore cellulare,

- determinazione del numero di basofili attivati ​​che esprimono l'antigene CD63 (gp53) sulla superficie in risposta alla stimolazione con un allergene (test cellulare citometrico-stimolante gli allergeni, test CASK).

La determinazione di questi indicatori ci consente di comprendere le caratteristiche individuali del decorso delle reazioni allergiche, che è importante per il trattamento del paziente.

Il test di rilascio cellulare dei mediatori si basa sulla determinazione dei sulfidoleucotrieni (LTC4, LTD4, LTE4) secreti dai basofili sotto l'influenza di un allergene in vitro (Fig. 9.2). È anche chiamato test di prova in vitro. A causa della sintesi di de novo sulfidoleucotrieni, questo test ha una specificità più elevata rispetto al classico test di rilascio di istamina. Il protocollo di ricerca comprende tre fasi:

1) la selezione di una popolazione di linfociti da sangue EDTA stabilizzato,

2) stimolazione di una sospensione linfocitaria con allergeni specifici,

3) dosaggio immunoenzimatico di basofili sintetizzato leucotrieni durante la stimolazione.

RE - ficoeritrina
, FITC - isotiocianato di fluoresceina, CAST (Test di stimolazione dell'antigene cellulare) - test di rilascio del mediatore cellulare, FLOW-CAST - test di cellule stimolanti l'antigene citometrico (test CASK)

Figura 9.2 Principio dei test per la stimolazione antigenica dei basofili

Il test è considerato positivo per alimenti, allergeni per inalazione, lattice, veleni di insetti nel determinare il livello di leucotrieni 200 pcg / ml; per allergeni medicinali, nonché additivi alimentari e chimici 40 pkg / ml.

La versione citometrica del test di stimolazione basofila è l'antigene citometrico, il test sulle cellule stimolanti (test CASK) consente di determinare il numero di basofili attivati ​​che esprimono l'antigene CD63 sulla superficie. Le fasi dell'isolamento e della stimolazione dei linfociti da parte dei loro antigeni sono identiche per entrambe le varianti (immunosorbente e citometrico enzimatico). Ma al posto dei sulfidoleucotrieni, al terzo stadio, viene determinato il numero di basofili attivati ​​che esprimono l'antigene CD63 (gp53) sulla superficie in risposta alla stimolazione con allergeni. Il test è altamente sensibile e specifico per le reazioni di tipo anafilattico, in particolare per l'ipersensibilità al farmaco.

Nel test CASK, i leucociti isolati vengono incubati con un tampone stimolante e un allergene. Quindi aggiungere anticorpi monoclonali anti-IgE con un'etichetta fluorescente per identificare i basofili, quindi aggiungere anticorpi monoclonali al CD63 (vedere Fig. 9.2) e l'espressione degli antigeni CD63 viene determinata sulla superficie dei basofili mediante citometria a flusso. Ad esempio, per gli allergeni alimentari e per inalazione, il test è considerato positivo quando l'espressione di CD63 sulla superficie del 15% dei basofili; per veleni di insetti - 10%; antibiotici e analgesici beta-lattamici - 5% basofili e indice di stimolazione 2. Calcola l'indice di stimolazione, definito come il rapporto tra CD63 + basofili nel campione con allergene (in%) e il numero di queste cellule nel campione senza allergene (in%).

Il test CASK è specifico per determinare l'allergia IgE-mediata agli allergeni per via inalatoria (quando i test cutanei non possono essere eseguiti a causa del rischio di broncospasmo e stato asmatico), pollini, farmaci, antibiotici beta-lattamici, miorilassanti, analgesici, allergie al lattice e webbit insetti, reazioni pseudoallergiche a farmaci antinfiammatori non steroidei, componenti del complemento indotti, plasma, determinazione di autoanticorpi anti-IgE. I risultati del test CASK sono ben correlati ai risultati dei test cutanei..

Entrambi i test sono altamente specifici per la diagnosi di allergie e intolleranze alimentari, allergie per inalazione quando i test cutanei non possono essere utilizzati (per allergie al lattice, morsi di imenotteri, allergie nei bambini, allergie e intolleranze ai farmaci, varie reazioni pseudoallergiche).

L'uso del test CASC e del test cellulare del rilascio di mediatori nella diagnosi di allergie e intolleranze alimentari, reazioni pseudoallergiche possono essere utilizzati per elaborare una dieta ipoallergenica ed eliminatoria.

Diagnosi di reazioni pseudoallergiche. Le reazioni pseudoallergiche in base ai sintomi clinici possono essere simili alle reazioni mediate da IgE vere, ma differiscono nel meccanismo di sviluppo. Il loro sviluppo non è associato alla produzione di At o alla partecipazione di linfociti sensibilizzati; nella patogenesi di queste reazioni si distinguono solo due stadi: patochimico e fisiopatologico. A questo proposito, in tali pazienti, la concentrazione di IgE nel siero del sangue è generalmente nell'intervallo normale..

Tuttavia, con reazioni pseudoallergiche, si verifica un rilascio non specifico di mediatori: istamina, leucotrieni, prostaglandine. Pertanto, per la diagnosi di reazioni pseudoallergiche, il test CASK viene utilizzato per rilevare basofili attivati ​​e test di rilascio del mediatore cellulare per stabilire la concentrazione di LTC4, LTD4 e LTE.

Data di pubblicazione: 2015-09-18; Leggi: 1412 | Violazione del copyright della pagina

Come determinare a cosa è allergico? Quale analisi per trasmettere un'allergia? Test di allergia Prik

Secondo le stime dell'OMS, fino al 40% della popolazione soffre di allergie in alcuni paesi. Gli specialisti dell'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica hanno stimato che in Europa ci sono circa 150 milioni di persone allergiche croniche, cioè il 20% della popolazione. Nonostante il fatto che questa patologia rovini la vita quotidiana per molti, le sue cause non sono ancora state chiarite, ci sono solo ipotesi.

Numerosi studi sulla diffusione della malattia in Russia sono contraddittori e frammentati. Per Mosca, dal 2015 questa cifra è stata del 15%, ma secondo le osservazioni dei medici praticanti, la cifra è discreta. Nella regione dell'Amur, fino al 90% dei residenti soffre di congiuntivite allergica stagionale. Gli allergologi attribuiscono questo principalmente alla fioritura dell'assenzio..

Cosa può causare patologia nei bambini e negli adulti?

Le sostanze i cui effetti sull'organismo provocano una reazione avversa sono chiamati allergeni. Di solito sono di origine organica, ma questo non è necessario. Una reazione avversa può svilupparsi su polvere, polline di alcune piante, cibo, peli di animali, droghe. Di solito, un allergene agisce sul corpo per un lungo periodo di tempo, il che provoca un aumento della sensibilità all'irritante. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Le allergie sono suddivise nei seguenti tipi, a seconda dell'irritante:

  • cibo;
  • polline (febbre da fieno o congiuntivite allergica stagionale);
  • sui fenomeni naturali;
  • farmaci;
  • prodotti chimici (prodotti chimici domestici, tossine industriali);
  • allergie domestiche (peli di animali, muffe, polvere).

L'allergia polivalente si verifica a seguito dell'esposizione a non uno, ma diversi allergeni contemporaneamente. In questo caso, si possono osservare diversi tipi di reazione. L'allergia polivalente è un evento abbastanza comune..

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di allergie, ma i ricercatori non sono ancora in grado di determinare quelle esatte. Alcuni medici danno la colpa all'eredità sfavorevole per lo sviluppo della malattia, perché se un bambino ha uno o entrambi i genitori soffrono di allergie, è molto probabile che diventerà allergico. Altri sostengono che l'abuso di droghe, le cattive abitudini o l'ambiente abbiano un grande impatto sul suo sviluppo..

Sintomi principali

Quando un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario si attiva, le immunoglobuline iniziano a secernere, gli anticorpi e i mastociti vengono sintetizzati, cellule speciali del sistema immunitario. Nell'ultima fase della reazione allergica, vengono rilasciate istamine e citochine, mediatori infiammatori. Il loro numero è determinato dall'intensità della reazione del corpo.

Le allergie possono verificarsi in molti modi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, come l'allergene e la via di entrata nel corpo. Polvere, aerosol e polline di solito causano malattie dermatologiche infiammatorie, rinite allergica (naso che cola), asma, gonfiore delle mucose del tratto respiratorio e lacrimazione. Le manifestazioni più pericolose di allergie includono shock anafilattico, asma bronchiale ed edema di Quincke. Se il paziente non viene consegnato in clinica in tempo, le complicanze possono portare alla morte.

Gli alimenti possono causare dolore addominale, vomito e nausea, gonfiore del cavo orale, interruzione del tratto digestivo. L'intolleranza, in cui al paziente mancano gli enzimi necessari per l'assorbimento di determinati nutrienti, deve essere distinta da questo tipo di allergia. L'intolleranza psicologica del cibo si distingue anche. In tutti i casi, il paziente lamenta disturbi del tratto digestivo, ma il sistema immunitario non è coinvolto in questo processo..

L'elenco dei sintomi tipici che i pazienti chiamano allergie comprende:

  • orticaria;
  • rigonfiamento
  • dolore agli occhi;
  • tosse;
  • congestione nasale;
  • starnuto.

Con l'azione costante di un allergene, sono possibili perdita di coscienza, disorientamento, shock anafilattico, ecc. I sintomi più comuni possono indicare un'altra malattia. In questo caso, gli antistaminici non porteranno sollievo. È necessario sottoporsi a una diagnosi per determinare con precisione le cause dei sintomi..

Come identificare il tipo da soli?

Come determinare a cosa è allergico? Il modo più semplice per identificare in modo indipendente un allergene alimentare. Le manifestazioni acute della malattia possono essere rimosse osservando una dieta rigorosa. Quindi il paziente deve essere trasferito in una dieta mono, che include solo acqua senza gas e un prodotto al quale non si verificano reazioni avverse. I nuovi prodotti vengono aggiunti uno alla volta ogni 2-3 giorni. In questo caso, la condizione umana deve essere registrata. Quindi, a turno, puoi identificare tutti gli allergeni alimentari.

Come capire a cosa è allergico, se il cibo non causa un deterioramento del benessere? Dovremo tenere un diario in cui è necessario riflettere gli eventi del giorno e registrare il tuo benessere. A poco a poco, i modelli nella manifestazione di segni di allergie possono venire alla luce. Ad esempio, irritazione sulla pelle dopo aver usato una certa crema solare, macchie rosse sui punti in cui è stato applicato il profumo. Se il bambino respira più facilmente e tossisce meno dopo la pulizia con acqua, il problema potrebbe essere dovuto alla polvere domestica.

Test per la diagnostica domestica

Come verificare se c'è un'allergia? Le catene di farmacie vendono speciali test espressi progettati per l'uso indipendente a casa. Una piccola quantità di sangue viene applicata sulla striscia. Se viene rilevata una reazione a un allergene, viene visualizzato un segno più nella finestra delle informazioni e, in caso di assenza, viene visualizzato un segno meno. Il risultato del test è noto dopo 30 minuti. L'insieme di allergeni in tali test allergologici è limitato e l'accuratezza è insufficiente. Quindi fare affidamento esclusivamente su test rapidi per la diagnosi non ne vale la pena.

Metodi di ricerca di laboratorio

Come determinare a cosa è allergico? È necessario consultare un medico che valuterà le condizioni del paziente, prescriverà le procedure diagnostiche appropriate e il regime terapeutico. La consultazione con un allergologo è obbligatoria per bambini e adulti. Anche se una persona sa esattamente a cosa è allergica, si raccomanda di fare dei test per accertarsi della diagnosi, identificare possibili altri allergeni e prescrivere il giusto trattamento. I test cutanei più comuni per allergie ed esami del sangue.

Esame del sangue clinico generale

Questa analisi (ROVERE) consente di differenziare una reazione allergica. Sintomi come orticaria, eruzioni cutanee o eczema possono indicare malattie dermatologiche e le allergie respiratorie sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore o inferiore. Per determinare con precisione che il paziente soffre di una reazione allergica e non di un'altra malattia, prescrive un controllo dell'account utente.

Il sangue viene donato la mattina prima di colazione. L'ultimo pasto dovrebbe essere dodici ore prima del test. Dopo aver preso il materiale biologico, gli assistenti di laboratorio contano il numero di cellule speciali - eosinofili. Il loro sangue non dovrebbe superare il 5% se una persona è sana. Un aumento degli indicatori indica la probabilità di allergie, ma può anche essere osservato con lesioni parassitarie. Pertanto, al complesso viene assegnata un'analisi per rilevare i parassiti. Se non lo sono, allora un'allergia viene diagnosticata per esclusione..

Analisi per la determinazione dell'immunoglobulina totale E

Quale analisi per trasmettere un'allergia? Uno studio sul contenuto di immunoglobulina totale E è prescritto per tutti i pazienti in cui il medico sospetta un'allergia. Le immunoglobuline (anticorpi) neutralizzano le cellule estranee. Normalmente, si trovano nel sangue in una piccola quantità. Il contenuto di immunoglobulina E cambia con l'età, ma non deve andare oltre i limiti consentiti:

  • neonati e bambini di età inferiore ai due anni - 0-64 mIU / l;
  • da 2 a 14 - 0-150 mIU / l;
  • 14-18 anni - 0-123 mIU / l;
  • adulti sotto i 60 anni - 0-113 mIU / l;
  • adulti oltre i 60 - 0-114 mIU / L.

Con una reazione allergica, il livello di immunoglobulina E aumenta in modo significativo. Più alto è l'indicatore, più lungo è il contatto con la sostanza. C'è la possibilità di ottenere il risultato sbagliato, quindi è necessario prepararsi per l'analisi in un certo modo. Tre giorni prima del test, dovresti evitare lo sforzo fisico, il sovraccarico nervoso e il surriscaldamento, rifiutare l'alcol. Per dodici ore non puoi mangiare cibo. È severamente vietato fumare due ore prima di assumere materiale biologico.

Analisi per la rilevazione di immunoglobuline specifiche

Le procedure diagnostiche sopra descritte consentono di differenziare una reazione allergica, ma non determinano l'allergene. Ma come capire cos'è l'allergia? Per questo, viene prescritto un esame del sangue per rilevare immunoglobuline specifiche G ed E. Le regole per la preparazione del test sono le stesse dell'analisi per gli anticorpi. Ma in laboratorio, tale studio è condotto in un modo leggermente diverso. Quindi, come identificare un allergene?

In condizioni di laboratorio, il materiale biologico è diviso in piccole porzioni e mescolato con possibili allergeni: sostanze chimiche, componenti pollinici di varie piante, piume e peli di animali domestici, vari prodotti alimentari e così via. Successivamente, gli esperti esaminano la reazione e calcolano la risposta del sistema immunitario. Più alto è il risultato, più una persona è pericolosa per un particolare prodotto o sostanza. La reazione è classificata come bassa, media o alta. Il primo risultato significa che la sostanza è relativamente sicura. Medio - è desiderabile evitare il prodotto e alto - la sostanza provoca allergie, il contatto con esso dovrebbe essere completamente eliminato..

Non è richiesta alcuna decodifica speciale del test allergologico, poiché il paziente riceve i risultati nelle sue mani sotto forma di una comoda tabella. La reazione può essere indicata da parole ("basso", "medio", "alto") o segni convenzionali ("+", "++", "+++"). Dipende dal laboratorio. Un indicatore quantitativo è l'indice di avidità degli anticorpi, che è espresso in percentuale. Questa figura indica quanto tempo è trascorso prima dell'inizio della reazione. Più alto è l'indice, maggiore è.

Test delle allergie cutanee come metodo diagnostico

Un test cutaneo allergico è uno dei modi migliori. Lo studio consente di identificare gli allergeni. Come viene eseguito un test allergologico? Usando uno strumento speciale, uno specialista graffia la pelle e applica il farmaco dal pannello di allergeni. La risposta a un test cutaneo di scarificazione viene valutata dopo venti minuti. Se compaiono arrossamenti o gonfiori, la sostanza è un allergene. In caso contrario, nessuna reazione. Un prik test è un modo rapido, conveniente, economico e affidabile per diagnosticare malattie allergiche, ma c'è un piccolo rischio di ottenere un risultato falso positivo o falso negativo. Un altro svantaggio del test è la possibilità di effettuare solo da dieci a quindici campioni in una procedura.

Che cos'è un pannello allergie?

Il numero di possibili allergeni è enorme. Una reazione avversa può essere causata da cibo, peli di animali, prodotti chimici domestici, componenti cosmetici, polline di piante, ecc. Inoltre, l'elenco dei possibili allergeni varia a seconda del paese e persino della regione e differisce anche in diversi gruppi sociali. Pertanto, nella diagnostica di laboratorio, le sostanze che possono causare allergie sono raggruppate in pannelli. Questi gruppi includono quelli più comuni che una persona può incontrare nella vita reale..

Come determinare a cosa è allergico? Di solito vengono utilizzati quattro pannelli allergologici per i test..

  1. Il pannello degli allergeni alimentari comprende latte, proteine ​​e tuorlo di uova di gallina, patate, pomodoro, sedano, nocciole, noci e mandorle, farina di arancia, grano e segale, semi di sesamo, soia, arachidi, caseina, merluzzo, granchio, mela.
  2. Pannello di allergeni per via inalatoria: due tipi di zecche e polvere, il mantello di alcuni animali domestici, dito di ontano.

Per un test cutaneo di scarificazione, i bambini usano i componenti di un pannello allergico pediatrico. Questo è ciò che più spesso provoca una reazione durante l'infanzia:

  • Latticini;
  • erbe aromatiche;
  • acari della polvere domestica;
  • polline di betulla;
  • lana e particelle di pelle di animale;
  • tuorlo d'uovo e proteine.

Il pannello misto per un test prik include l'inalazione principale e gli allergeni alimentari.

Caratteristiche delle analisi in bambini e adulti

Come determinare a cosa è allergico il bambino? I test per adulti e piccoli pazienti vengono talvolta eseguiti in modo diverso. I bambini di età inferiore ai tre anni non sottopongono a test allergici cutanei, quindi una reazione può essere rilevata solo con un esame del sangue. Non ha senso produrre KLA per l'immunoglobulina totale nei bambini di età inferiore ai sei mesi, poiché l'immunità non è stata ancora formata. Inoltre, viene utilizzato un pannello speciale per determinare a cosa è allergico il bambino..

Trattamento

Il modo in cui determinare l'allergia è comprensibile, sebbene la diagnosi possa richiedere un tempo sufficiente. Circa il 90% dei pazienti che visitano un medico con sintomi caratteristici di una reazione allergica soffre di allergie alimentari. I sintomi spiacevoli in questo caso causano l'assunzione di un determinato prodotto, anche in piccole quantità. Molto spesso, c'è una reazione a dolci, agrumi, uova di gallina. Ma ci sono allergeni individuali. Le vie respiratorie sono espresse in reazioni a forti odori, pollini o polvere. Durante la diagnosi, potresti anche essere allergico ad alcuni farmaci..

I farmaci che il medico prescriverà non aiuteranno a liberarsi completamente della patologia. Ma poi i suoi sintomi si attenueranno. I farmaci influenzano il sistema immunitario, limitando la sintesi di sostanze che causano segni della malattia. Un allergologo può prescrivere pillole, spray nasali, colliri, iniezioni o inalazioni..

Gli antistaminici sono ampiamente utilizzati. I farmaci di prima generazione (come Difenidramina, Tavegil o Suprastin) sono economici e ad azione rapida, ma causano effetti collaterali come sonnolenza e affaticamento. Sostanze come la loratadina, la levocetirizina, la fexofenadina sono contenute nella composizione di una nuova generazione di farmaci. Sono efficaci, possono essere usati per trattare le allergie croniche..

A volte il trattamento non porta alcun effetto. Quindi ricorrere all'uso di farmaci ormonali, che appartengono alla classe dei glucocorticosteroidi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati pomate per uso esterno, ma esistono anche pillole ormonali. Per evitare effetti collaterali, gli allergologi prescrivono tali farmaci in brevi corsi.

Il medico può raccomandare l'immunoterapia al paziente. Questo metodo di trattamento prevede l'esposizione al corpo con un allergene a piccole dosi. La sostanza viene iniettata o sotto forma di una compressa sotto la lingua. In alcuni casi, ciò consente di eliminare definitivamente le allergie. Ma il successo del risultato dipende fortemente dalla risposta individuale del paziente. Le condizioni del paziente durante l'immunoterapia devono essere costantemente monitorate. Se c'è il rischio di gravi complicazioni, dovresti sempre indossare un iniettore di adrenalina automatico e un braccialetto medico.

Diagnosi delle allergie molecolari tramite ImmunoCAP - Revisione

Il risultato è 800 volte più alto del normale. Vuoi anche conoscere la verità sulle tue allergie e l'efficacia del tuo ASIT? Il prezzo di ImmunoCAP e test allergologici Alex (ALEX)

Data la dinamica dell'allergia del pianeta, il metodo diagnostico molecolare ImmunoCAP ha rapidamente guadagnato popolarità tra coloro che sperano davvero di curare le allergie e non solo una pistola antistaminica a vita.

A. Che cos'è Immunocap?

Questo è un test di laboratorio per il quale viene donato sangue venoso..

Qual è la sua differenza fondamentale rispetto ai test allergologici convenzionali (pannelli allergici)?

A differenza dei metodi tradizionali, non dà risultati falsi e evidenzia anche le sfumature.

ImmunoCAP consente non solo di determinare la concentrazione di anticorpi IgE specifici per alimenti, domestici, pollini, allergeni fungini, ma anche di valutare i singoli componenti allergici. Lo studio dei componenti allergici consente di implementare il moderno concetto di allergologia molecolare, quando la diagnosi e il trattamento dei pazienti con allergie viene effettuato a un livello completamente nuovo..

Ad esempio, i componenti allergici delle proteine ​​dell'uovo di gallina sono l'ovalbumina e l'ovomucoid e il latte vaccino è caseina, lattoglobuline, albumina sierica. Grazie all'esame dei componenti allergici, è possibile prevedere il rischio di gravi reazioni allergiche, lo sviluppo della tolleranza e redigere immediatamente correttamente le raccomandazioni nutrizionali tenendo conto dei dati ottenuti sulla possibilità di utilizzare un prodotto trattato termicamente o escluderlo del tutto.

Se è un po 'difficile capire cos'è la diagnostica molecolare, allora proverò a spiegare per esperienza.

Un semplice test allergologico può dare un risultato falso positivo (per i test cutanei) e ASIT potrebbe non iniziare con ciò che è necessario. Può anche essere falso negativo (dal sangue o dai test cutanei durante l'assunzione di antistaminici). Ma per ImmunoCAP

l'assunzione di antistaminici e le caratteristiche legate all'età non influiscono sulla qualità e sull'accuratezza dello studio.

Mio figlio, ad esempio, ha una reazione a una betulla e una mela, e questo dimostra solo che c'è qualcosa in comune nei geni di questo verde. Allo stesso tempo, il succo di mela provoca una reazione, ma, ad esempio, non esiste una composta di frutta secca. Perché?

Utilizzando le capacità di ImmunoCAP, è possibile comprendere il fenomeno della cross-reattività, spiegare la ragione dei risultati falsi positivi nei test cutanei tra polline e allergeni alimentari. Reazioni crociate si trovano spesso tra allergeni come: mela di betulla, senape-senape, pesca, quinoa-melone, pomodoro di Timothy.

Inoltre, il figlio ha una reazione al gatto, cavallo e maiale, e questo proviene anche dalla stessa opera di animali, per quanto ho letto in fonti straniere. Cosa fare in questo caso? Non mangiare carne, evitare i pony? La risposta è più semplice: curare un'allergia a un gatto. Ma è possibile, in linea di principio? L'allergene maggiore o minore provoca sensibilità?

In base alla loro capacità di indurre una risposta immunitaria, gli allergeni sono classificati in maggiori e minori

I principali allergeni sono i determinanti antigenici dominanti contenuti in grandi quantità, di dimensioni maggiori e più immunogenici. Gli allergeni minori sono di dimensioni e quantità inferiori, hanno meno immunogenicità. A causa dell'omologia sufficientemente elevata delle strutture proteiche, è possibile una significativa somiglianza immunogenica, che può causare reattività immunitaria crociata.

Ad esempio, il principale allergene principale del polline di betulla con il maggiore contributo allo sviluppo di una reazione allergica è la glicoproteina Bet v1 con un peso molecolare di 17 kDa, che fa parte della superfamiglia PR-10 (Superfamiglia delle proteine ​​correlate alla patogenesi).

Le proteine ​​PR-10 si trovano nel polline degli alberi (betulla, nocciola, ontano, quercia) e in alcuni prodotti vegetali (carote, mele, pesche, arachidi, kiwi, soia, sedano). Mangiare uno di questi alimenti può causare lo sviluppo di una sindrome allergica orale..

La differenza tra allergeni maggiori e minori è che esistono farmaci per i maggiori (ASIT - immunoterapia specifica per allergeni - l'unica terapia che tratta la causa di una malattia allergica).

Perché la diagnostica molecolare? Perché alla fine ne ha bisogno?

1. La diagnostica molecolare aiuta a trovare "l'inizio degli inizi", cioè la ragione che deve essere trattata, instillando resistenza allo stimolo.

2. Questo metodo aiuta nel trattamento di quei pazienti che soffrono di diversi allergeni non correlati..

La determinazione degli allergeni ricombinanti componenti di betulla, timothy, acari della polvere domestica mediante il metodo di ImmunoCAP consente una valutazione dettagliata del profilo di sensibilità del paziente e prevede l'efficacia dell'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT).

Questa valutazione dettagliata consiste non solo nel fatto che "è necessario rimuovere un'allergia da un gatto" (come, ad esempio, vengono eseguiti dopo test prik della pelle), ma anche per scoprire quali proteine ​​del gatto causano una rivolta.

Molto spesso, il colpevole delle allergie è la proteina Fel d 1, situata nella saliva e nelle ghiandole sebacee dell'animale. Durante il lavaggio, il gatto trasferisce questa proteina sulla pelle, la pelle si asciuga e quindi, insieme alla forfora, entra nelle correnti d'aria.

Come probabilmente hai capito, i gatti hanno diversi allergeni, anche maggiori e minori. Che nel caso in cui morissero, non lo sapevamo (si sapeva solo che c'erano tre vantaggi per i test cutanei). E maggiore o minore, come capirai di seguito, in considerazione del prezzo di ASIT, è meglio sapere.

B. Esperienza personale

Quindi, per il figlio, il test ImmunoCAP è stato condotto nel laboratorio di Ecomed per i principali allergeni, cioè quelli per i quali esiste un medicinale per il quale la sensibilità può davvero essere ridotta.

1. Abbiamo verificato la reazione agli allergeni domestici (acari della polvere, funghi) dopo il corso delle compresse di ASIT Vinnitsa.

2. Per ogni evenienza, abbiamo verificato la reazione allo stampo esterno (era nel periodo umido, e c'era una chiara esacerbazione dell'asma, si sospettava che la ragione fosse foglie crude o il terreno nei fiori). Ma entro (fortunatamente, altrimenti non lascerei una sola pianta d'appartamento, almeno).

3. Inoltre, si stavano preparando per un corso di trattamento per un'allergia ai gatti (ASIT Oraltek), e quindi hanno prodotto due importanti allergeni per gatti. E come dimostrato dal test, era ancora un "gatto". C'erano sospetti al momento in cui la riparazione del vicino ( i gatti vivevano lì), potrebbe aver avuto un ruolo nell'aggravamento. A chi importa, il link sotto è descritto come riferimento.

B. Prezzo del problema

Il prezzo delle analisi ammontava a circa 4000 UAH. ($ 150). E questo è un infa molto stretto, non uno screening dettagliato, ma mirato, basato su codici sorgente, osservazioni e test precedentemente disponibili.

Per fare un confronto, vale la pena andare a Sinevo e passare i pannelli di allergia "classici" per sangue per mille? IMHO, non ne vale la pena. Un gruppo di amici con risultati falsi negativi bevono Erius e Cetrin.

Ecco come appare la realtà nella foto per quegli scettici che credono nei normali pannelli sanguigni.

Foto del test cutaneo e foto del risultato sui principali allergeni mediante diagnostica molecolare.

1. Per i test cutanei: tre vantaggi.

2. Su una molecola - un allergene è puro, il secondo - 795 volte superiore al normale. E sicuramente importante.

795 volte.

Probabilmente, con un tale risultato, solo le sciocchezze continueranno a sedersi su Tsetrin. Personalmente ho deciso immediatamente di acquistare un pugnale Oraltek Cat (Oraltek Inmunotek, Spagna) per ASIT. Questo è uno spray per la bocca, non è ancora tempo di scriverne. Ecco come appare.

Qui, probabilmente non ha senso scrivere che non puoi avere gatti, in questa recensione (alla fine, sotto la citazione) ho già tradotto una fonte straniera su come gli allergeni felini dai tornado e persino nei capelli delle hostess feline vengono trasferiti in tutto il locale, tra cui scuole.

Vantaggi di ImmunoCAP:

+ determinazione della radice del male;

+ l'opportunità di comprendere le prospettive: se è possibile curare con l'aiuto di ASIT;

+ la capacità di conservare materiale genetico (sangue) per due settimane al fine di ottenere alcune altre opzioni su richiesta. Cioè, non devi andare da nessuna parte per torturare un bambino una seconda volta.

Svantaggi di ImmunoCAP:

Sebbene condizionatamente Pulmicort (Flixotide), Ventolin, Singular e antistaminici usciranno ancora più dell'analisi molecolare e dell'ASIT. Bene, questa è la mia opinione personale. ASIT Oraltek, tuttavia, non è anche un piacere economico: 200 euro per quattro o sei mesi, a seconda del dosaggio.

Sembra che sia tutto qui. Ecco la mia opinione Aggiungerò che, oltre a ImmunoCAP, esiste un altro metodo con la stessa accuratezza (se non hai nulla a che fare con esso e vuoi avere un quadro generale). Questo è il test austriaco sull'allergia molecolare ALEX, grazie al quale è possibile testare la sensibilità a 282 allergeni alla volta. Costa 200 euro. Chiedi al tuo allergologo.