Allergia stagionale

Allergeni

Nome latino della sostanza Ketotifen

4,9-diidro-4- (1-metil-4-piperidilidene) -10H-benzo [4,5] cicloepta [1,2-b] tiofen-10-one (e sotto forma di fumarato)

Gruppo farmacologico della sostanza Ketotifen

Classificazione nosologica (ICD-10)

effetto farmacologico - anti-allergico, antistaminico, stabilizzante di membrana, anti-asma. Inibisce il rilascio di istamina e altri mediatori (sostanza a reazione lenta di anafilassi, linfochine, ecc.) Da mastociti e basofili. Blocca in modo non competitivo H 1 -recettori dell'istamina, inibisce la fosfodiesterasi, aumenta il livello di cAMP nelle cellule. Sopprime la sensibilizzazione degli eosinofili da parte delle citochine umane ricombinanti e il loro accumulo nel tratto respiratorio. Previene lo sviluppo di sintomi di iperreattività delle vie aeree a causa del fattore di attivazione piastrinica o dell'esposizione agli allergeni. Previene lo sviluppo del broncospasmo (non ha un effetto broncodilatatore). L'effetto clinico si sviluppa dopo 6-8 settimane. Opprime il sistema nervoso centrale.
Dopo somministrazione orale, viene assorbito quasi completamente. La biodisponibilità è di circa il 50% a causa dell'effetto "primo passaggio" attraverso il fegato. Tempo per raggiungere C max nel plasma - 2-4 ore, legandosi alle proteine ​​plasmatiche - 75%. Passa attraverso il BBB e passa nel latte materno. Metabolizzato nel fegato; il principale metabolita (ketotifen-N-glucuronide) è praticamente inattivo. L'escrezione procede in due fasi: con T 1/2 3-5 ore e 21 ore, rispettivamente. Entro 48 ore, la parte principale della dose assunta viene escreta nelle urine: 1% - invariato e 60–70% - sotto forma di metaboliti.

L'uso della sostanza Ketotifen

Interno: prevenzione delle malattie allergiche: asma bronchiale (forma atopica), bronchite allergica, febbre da fieno; prevenzione e trattamento della rinite allergica, congiuntivite allergica, orticaria (acuta, cronica), dermatite atopica.
Congiuntivale: prevenzione e trattamento della congiuntivite allergica.

Ipersensibilità, gravidanza, allattamento, bambini sotto i 3 anni (compresse, colliri) o 6 mesi (sciroppo).

Limitazioni dell'applicazione

Epilessia, insufficienza epatica.

Gravidanza e allattamento

controindicato.
Categoria di azione della frutta della FDA-C.
L'allattamento al seno deve essere interrotto durante il trattamento..

Effetti collaterali della sostanza Ketotifen

Se assunto per via orale
Dal sistema nervoso e dagli organi sensoriali: effetto sedativo, rallentamento della velocità di reazione, letargia, sensazione di stanchezza, lieve capogiro, mal di testa, sonnolenza, raramente ansia, disturbi del sonno, nervosismo (specialmente nei bambini).
Dal tratto digestivo: secchezza delle fauci, aumento dell'appetito, nausea, vomito, gastralgia, costipazione.
Altro: trombocitopenia, disuria, cistite, aumento di peso, reazioni allergiche cutanee.
Se applicato congiuntamente
Da parte degli occhi: iperemia congiuntivale, mal di testa, rinite, reazioni allergiche, bruciore agli occhi, congiuntivite, secrezione dagli occhi, secchezza degli occhi, dolore agli occhi, disturbi delle palpebre, tra cui eruzione cutanea, prurito, cheratite, disturbo lacrimale, midriasi, fotofobia.
Altro: sindrome simil-influenzale, faringite.

Aumenta gli effetti di sedativi, ipnotici, altri antistaminici ed etanolo. I farmaci antidiabetici orali aumentano la probabilità di trombocitopenia.

Sintomi: sonnolenza, nistagmo, confusione, disorientamento, brady o tachicardia, abbassamento della pressione sanguigna, mancanza di respiro, cianosi; convulsioni, maggiore irritabilità (specialmente nei bambini); forse coma.
Trattamento: induzione di vomito, lavanda gastrica, somministrazione di carbone attivo, lassativi salini; terapia sintomatica: mantenimento delle funzioni vitali, con eccitazione e convulsioni - introduzione di barbiturici a breve durata d'azione o benzodiazepine. La dialisi è inefficace.

Dosaggio e amministrazione

Dentro (con cibo), adulti - 1 mg 2 volte al giorno (mattina e sera). Se necessario, la dose giornaliera è aumentata a 4 mg (2 mg 2 volte al giorno). Per i pazienti con sedazione significativa, si raccomanda un lento aumento della dose durante la prima settimana, a partire da 0,5 mg la sera prima di coricarsi, fino al raggiungimento graduale della dose terapeutica.
Bambini sopra i 3 anni - 1 tavolo. (1 mg) o 5 ml di sciroppo 2 volte al giorno (mattina e sera); da 6 mesi a 3 anni - 2,5 ml di sciroppo (0,5 mg) 2 volte al giorno, mattina e sera.
La terapia è lunga, l'effetto si ottiene dopo diverse settimane di terapia. Il trattamento deve essere effettuato per almeno 2-3 mesi, soprattutto nei pazienti che non hanno avuto alcun effetto nelle prime settimane. Il trattamento con ketotifene deve essere sospeso gradualmente, entro 2-4 settimane.
Congiuntamente, agli adulti e ai bambini di età superiore ai 3 anni viene instillata 1 goccia nell'occhio interessato ogni 8-12 ore Il corso del trattamento è di almeno 6 settimane.

Precauzioni per la sostanza Ketotifen

Non inteso per fermare un attacco di asma bronchiale. Non è consigliabile annullare immediatamente la precedente terapia con agonisti beta-adrenergici, glucocorticoidi, ACTH (la cancellazione viene effettuata per almeno 2 settimane, riducendo gradualmente la dose). Usare con cautela mentre si lavora per conducenti di veicoli e persone la cui professione è associata ad una maggiore concentrazione di attenzione. Nei pazienti che ricevono contemporaneamente agenti ipoglicemizzanti orali, è necessario monitorare la conta piastrinica nel sangue periferico. Tieni presente che lo sciroppo contiene alcol etilico (2,35% in volume) e carboidrati (0,6 g / ml).

Anno dell'ultimo adeguamento

Nomi commerciali per preparazioni di ingredienti attivi

Ketotifen per allergie

Un allergologo ci ha prescritto il ketotifen: prima di allora avevano bevuto Zirtek per 2 mesi, ma non c'erano miglioramenti. Il medico ha detto che il ketotifene ha un diverso meccanismo d'azione e blocca gli allergeni in modo più specifico.

Ma sono un po 'confuso dal prezzo del farmaco e dal fatto che questo farmaco ha 30 anni.

Posso, ovviamente, sottovalutare questo medicinale, ma voglio consultare. o quali analoghi ha.

Abbiamo bevuto ketotif a circa 6 mesi. iniziato, bevuto 3-4 mesi. Davvero aiutato
Prima di prendere il ketotifene, il bambino aveva una rinite allergica, la febbre da fieno, come si diceva, non andava via per 2 mesi, + le guance erano rosse, e c'erano terribili croste sulla testa, né unguenti né olii e pettinarsi con un pettine dopo che il bagno aiutava il figlio a pettinarsi testa a sangue, come se i suoi gatti si fossero strappati, c'erano simili graffi. Non puoi più indossare graffi. sparato a 6 mesi., in un cofano caldo, perché molto caldo a casa.
Dopo un'assunzione di 2 settimane di ketotifene, tutto è andato bene con noi.
E il naso che colava scomparve e le croste scomparvero. Le guance impallidirono.
Al contrario, non si sono verificati disturbi del sonno, il figlio ha dormito come una marmotta, ad es. ottimo. Dopotutto, gli antistaminici causano quasi tutta la sonnolenza.
Non c'era neanche alcun mal di pancia.

Un allergologo ci ha anche consigliato di acquistare solo un farmaco domestico, dicono che aiuta meglio. Bene, abbiamo appena comprato un pacchetto e ho comprato un secondo pacchetto di bulgaro, quindi le condizioni sono peggiorate durante l'assunzione di bulgaro, cioè come se non avessero bevuto. Ho dovuto cercare di nuovo il nostro russo.
Anche alla figlia della ragazza bevve in 1g. chetotifene. L'allergia è andata via, non ci sono stati effetti collaterali.

Ketotifen. Composizione, meccanismo d'azione, analoghi. Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali. Istruzioni per l'uso, prezzi e recensioni

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Che tipo di medicina è il ketotifene??

Principio e meccanismo d'azione

Come accennato in precedenza, il ketotifene ha una spiccata attività antiallergica, eliminando così le manifestazioni cliniche delle malattie allergiche. Per comprendere il principio di azione di questo farmaco, è necessario avere un'idea di come si sviluppano le reazioni allergiche.

L'allergia è un processo patologico che è una conseguenza di una maggiore sensibilità del corpo a varie sostanze (allergeni). Esistono due tipi di reazioni di ipersensibilità: immediate e ritardate. I principali partecipanti a queste reazioni sono i globuli bianchi (linfociti T e linfociti B, monociti, ecc.), Il sistema del complemento (un complesso di proteine ​​complesse che sono costantemente presenti nel sangue e contribuiscono alla neutralizzazione dei microbi) e altri. Le reazioni allergiche di tipo immediato comprendono broncospasmo (restringimento dei bronchi), rinite (infiammazione della mucosa nasale), orticaria, congiuntivite (infiammazione della membrana connettiva dell'occhio), edema di Quincke, shock anafilattico e altre condizioni. Queste condizioni sono associate all'immunità umorale (un tipo di risposta immunitaria in cui le molecole del plasma sanguigno svolgono una funzione protettiva) e compaiono dopo pochi minuti o ore. Le reazioni allergiche di tipo ritardato si formano non così rapidamente (1-2 giorni o più) e sono associate all'immunità cellulare (un tipo di risposta immunitaria in cui la funzione protettiva è associata specificamente alle cellule del sistema immunitario).

Al contatto dell'antigene con linfociti sensibilizzati (linfociti recettori recettori) appaiono anticorpi (immunoglobuline E) nel sangue, che neutralizzano gli antigeni. Varie sostanze (allergeni) possono agire da antigene. Con il rientro degli antigeni nel corpo umano, interagiscono con gli anticorpi presenti sulla superficie dei mastociti. In questo caso, i mastociti vengono distrutti e l'istamina viene rilasciata da essi. Interagisce con recettori specifici (recettori H1 e H2-istamina) che, a loro volta, controllano varie funzioni del corpo. L'interazione dei recettori dell'istamina e dell'istamina H1 aumenta il tono e lo spasmo degli organi, il gonfiore dei tessuti, la permeabilità vascolare, ovvero si sviluppa una reazione allergica di tipo immediato. Come accennato in precedenza, il ketotifene stabilizza le membrane dei mastociti e blocca il flusso di ioni calcio al loro interno. Come risultato di questa azione, il processo di degranulazione e il rilascio di un mediatore allergico (istamina) sono inibiti.

I mastociti si trovano in quasi tutti i tessuti del corpo umano. Sono così chiamati a causa del gran numero di granuli nella loro composizione, in cui si depositano istamina, serotonina, prostaglandine e altre sostanze biologicamente attive (BAS). Il maggior numero di tali cellule si trova nel tessuto connettivo di polmoni, pelle, tonsille, intestino, mucosa del rinofaringe.

Il ketotifene è un farmaco ormonale o no?

Gli ormoni sono sostanze biologicamente attive (BAS) che regolano i processi metabolici nel corpo umano, nonché lo stato funzionale di sistemi e organi. Gli ormoni vengono secreti nel sangue dalle ghiandole endocrine (ipofisi, tiroide, ghiandole surrenali, pancreas, ghiandole sessuali e altri). Le medicine che contengono ormoni o loro sostituti sintetici sono usate come mezzo di trattamento sostitutivo dell'ipofunzione (diminuzione dell'attività) delle ghiandole endocrine (ghiandole endocrine).

Il ketotifene non è un farmaco ormonale, poiché non è sintetizzato dagli organi umani e ha un diverso meccanismo d'azione.

Composizione, forme di rilascio, tipi e analoghi del ketotifene

Compresse da 1 mg

Le compresse sono la forma più comune del farmaco contenente 1 mg del principio attivo - ketotifen (sotto forma di ketotifen fumarato). Oltre al componente principale, la composizione delle compresse comprende anche sostanze ausiliarie (fecola di patate, magnesio stearato, calcio idrogeno fosfato diidrato).

Questo medicinale è una compressa bianca, inodore o con un leggero odore, cilindrica piatta, con una smussatura. Disponibile in una scatola di cartone contenente 30 compresse (10 o 15 compresse in blister di alluminio) e istruzioni per l'uso.

Sciroppo

Lo sciroppo è un liquido limpido e viscoso da incolore a giallo chiaro, disponibile in una bottiglia di vetro marrone scuro o in una bottiglia di polietilene tereftalato (termoplastico). In vendita c'è una confezione contenente 1 flacone da 100 ml e inoltre è attaccato un misurino, progettato per un dosaggio più accurato del farmaco.

La composizione di 5 ml di sciroppo comprende ketotifene idrofumarato - 1,38 mg (equivalente a 1 mg di ketotifene).

Come sostanze ausiliarie nello sciroppo sono:

  • sorbitolo;
  • saccarinato di sodio;
  • metil paraidrossibenzoato;
  • propil paraidrossibenzoato;
  • acido citrico monoidrato;
  • disodio fosfato dodecaidrato;
  • etanolo;
  • aroma di fragola;
  • acqua purificata.

Lacrime

Gli eccipienti di gocce sono:

  • acqua purificata;
  • acido limone;
  • cloruro di sodio;
  • benzalconio cloruro;
  • poliglucina (in forma secca);
  • Trilon B.

C'è un unguento o un gel ketotifen?

Marchi

Analoghi del farmaco (cosa può essere sostituito?)

Se è impossibile acquistare o utilizzare ketotifen (ad esempio, se il paziente ha un'intolleranza individuale ai componenti costitutivi di questo farmaco), può essere sostituito con vari farmaci che hanno effetti terapeutici simili.

Se necessario, il ketotifen può essere sostituito con i seguenti farmaci:

  • clarithin;
  • desloratadina;
  • Telfast;
  • lorfastom;
  • alerdez e altri.
Prima di sostituire un farmaco, consultare uno specialista.

Istruzioni per l'uso di ketotifen

Come prendere ketotifen?

Il ketotifene sotto forma di compresse e sciroppo viene utilizzato per via orale. Di solito agli adulti viene prescritto 1 mg di farmaco (1 compressa o 5 ml di sciroppo) 2 volte al giorno, mattina e sera durante i pasti.
Con l'uso prolungato del farmaco, si consiglia di prenderlo alla stessa ora del giorno (cioè ogni 12 ore).

Si raccomanda di iniziare a prendere 1 mg (1 compressa) una volta al giorno alla sera e aumentare la dose per 5 giorni a una dose giornaliera di 2 mg (2 compresse). Se necessario, la dose giornaliera può essere aumentata a 4 mg (2 compresse) 2 volte al giorno (ma solo come indicato dal medico).

Se il paziente ha dimenticato di assumere una dose di ketotifene al momento stabilito, è necessario prenderlo immediatamente dopo averlo ricordato. Non prenda un doppio dosaggio per compensare la dose dimenticata.

I colliri devono essere somministrati secondo un algoritmo specifico. La testa deve essere inclinata all'indietro, la palpebra inferiore deve essere spinta indietro per formare una tasca in cui verrà introdotta la soluzione. Durante la somministrazione del farmaco, è necessario alzare lo sguardo ed evitare il contatto della punta della pipetta con i tessuti dell'occhio. Quindi devi chiudere gli occhi per alcuni minuti, cercando di non stringere le palpebre e non battere le palpebre. Ketotifen deve essere gocciolato in ogni occhio 1 goccia 2 volte al giorno. L'intervallo tra le instillazioni (flebo del farmaco) dovrebbe essere di almeno 8 ore. Sarà ottimale utilizzare la soluzione al mattino dopo il risveglio e la sera poche ore prima di coricarsi.

Come assumere il farmaco all'interno - prima, durante o dopo un pasto?

Ketotifen per i bambini

I ketotifen sotto forma di compresse e sciroppo possono essere assunti dai bambini. Questi farmaci vengono assunti per via orale. Il metabolismo del ketotifene nei bambini è lo stesso degli adulti, quindi i bambini di età superiore ai 3 anni assumono la stessa dose giornaliera degli adulti. Se necessario, al fine di ottenere il massimo effetto, nei bambini potrebbe essere necessario prescrivere dosi più elevate del farmaco (a causa dell'elevato tasso metabolico del ketotifene) in termini di chilogrammi di peso corporeo del bambino.

I bambini di età superiore a 3 anni possono assumere 1 compressa (1 mg) 2 volte al giorno durante i pasti.

Si raccomanda ai bambini da 6 mesi a 3 anni di assumere 0,25 ml (0,05 mg) di sciroppo per 1 chilogrammo di peso corporeo 2 volte al giorno (mattina e sera). I bambini di età superiore a 3 anni possono assumere 5 ml (1 mg) 2 volte al giorno (mattina e sera ai pasti).

I colliri ketotifen sono raccomandati per i bambini di età superiore ai 12 anni. Dovrebbero eseguire instillazioni (flebo del farmaco) 2 volte al giorno, 1 goccia in ciascun occhio.

Durata dell'azione

Il ketotifene si riferisce a farmaci antiallergici per uso sistemico (attraverso il tratto gastrointestinale) di lunga durata. Dopo aver assunto questo farmaco all'interno, viene quasi completamente assorbito dal tratto gastrointestinale. La concentrazione massima di ketotifene nel plasma sanguigno viene raggiunta entro 2-4 ore. La durata dell'azione è di 12 ore. Questo farmaco viene escreto dai reni in due fasi (la prima fase è da 3 a 5 ore, la seconda fase è 21 ore).

L'azione dei colliri ketotifen si sviluppa entro 40-60 minuti dopo la somministrazione.

Durata del trattamento

Ketotifen e cetirizine (zyrtec, cetrin)

La cetirizina è un antagonista (bloccante) dei recettori dell'istamina H1. Questo farmaco non ha attività anticolinergica (che si manifesta con difficoltà a urinare, costipazione, compromissione della vista, disturbi del tratto gastrointestinale, vertigini, ridotta attenzione e memoria, tachicardia e altre condizioni) e non provoca aumento della sonnolenza. I preparati a base di cetirizina sono utilizzati per la rinite allergica stagionale e perenne, varie malattie della pelle (dermatosi), congiuntivite, orticaria ed edema di Quincke..

Se necessario (ad esempio, nel caso di intolleranza individuale al farmaco), il ketotifene può essere sostituito con farmaci contenenti cetirizina. Tuttavia, va ricordato che prima di questo è necessario consultare il proprio medico.

Ketotifen e Diazolin

La diazolina è un bloccante dei recettori dell'istamina H1. Non ha un effetto sedativo (sedativo) e ipnotico, che consente di utilizzarlo nei casi in cui l'effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale è indesiderabile. La diazolina è usata nel trattamento di varie malattie allergiche. La diazolina non può essere assunta se il paziente ha un'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, nonché malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale.

Se il paziente ha una malattia allergica, è possibile utilizzare sia ketotifene che diazolina. Prima di utilizzare uno di questi farmaci, è necessario consultare un medico. Va ricordato che l'uso simultaneo di due farmaci antiallergici non ha senso.

Indicazioni per l'uso di ketotifen

Il ketotifene è un farmaco antiallergico che è attivo quando assunto per via orale (attraverso il tratto gastrointestinale) e ha una spiccata capacità di bloccare i recettori H1. Questo farmaco ha una durata d'azione di 12 ore, un effetto anticolinergico e talvolta può causare un effetto sedativo (sedativo)..

Ketotifen è usato per via orale per le seguenti malattie:

  • Orticaria. L'orticaria è una reazione anafilattica limitata alla pelle ed è caratterizzata dalla formazione di vesciche, eritema (arrossamento della pelle causato dall'espansione dei capillari) e gonfiore diffuso del tessuto sottocutaneo. Le vesciche possono essere piccole, separate o fondersi in grandi lesioni di forma irregolare. I sintomi dell'orticaria sono prurito e bruciore nel sito dell'eruzione cutanea. L'orticaria può verificarsi dopo aver assunto un determinato medicinale, punture di insetti, mangiato determinati alimenti (ad esempio uova, noci, frutta) o introdotto estratti di allergeni.
  • Asma bronchiale atopico (per prevenire gli attacchi) L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica del tratto respiratorio, caratterizzata da attacchi di asma, difficoltà di espirazione, mancanza di respiro e / o tosse, ipersecrezione e gonfiore della mucosa bronchiale. L'asma atopico è una reazione allergica immediata e l'infiammazione delle vie aeree è allergica. In genere, le manifestazioni di questa malattia si verificano a causa del contatto con un allergene causalmente significativo. È anche possibile combinazione con altre malattie allergiche (dermatite atopica, rinite allergica o congiuntivite).
  • Rinite allergica. Questa è una malattia che si verifica a causa della deposizione di allergeni dell'aria nella mucosa nasale (polline, muffe, scaglie di pelle di animali o feci di acari della polvere domestica). Le manifestazioni di rinite allergica sono secrezione nasale, congestione nasale, starnuti, lacrimazione, prurito, possibilmente difficoltà respiratorie ed eruzioni cutanee. Nel trattamento di questa malattia, un passo importante è eliminare il contatto con l'allergene.
  • Congiuntivite allergica. La congiuntivite allergica è un'infiammazione della membrana che riveste le palpebre e copre il bianco degli occhi, la congiuntiva, ed è causata da una reazione allergica. I segni di questa malattia sono i reclami dei pazienti di fotofobia, lacrimazione, prurito, bruciore, sensazione di un corpo estraneo, separato dalla cavità congiuntivale. Le cause di questa malattia sono spesso allergeni come pollini, profumi, cosmetici, pelle di animali, acari della polvere e altri.
  • Dermatite atopica. La dermatite atopica è una malattia cronica caratterizzata da focolai di iperemia (straripamento dei vasi sanguigni) della pelle, secchezza, desquamazione della pelle e prurito. Di solito, la manifestazione di questa malattia inizia durante l'infanzia. Nello sviluppo della dermatite atopica, è consuetudine seguire la teoria della genesi allergica, la teoria genetica o la teoria dell'immunità cellulare compromessa. I fattori di rischio per lo sviluppo della dermatite atopica sono lo stress, l'alimentazione artificiale, la patologia del tratto gastrointestinale (pancreatite, disbiosi, gastroduodenite, discinesia biliare) e altri.
  • Pollinosi (febbre da fieno) La pollinosi è un tipo di rinite allergica. È stagionale e appare con una maggiore sensibilità al polline di qualsiasi pianta. Le manifestazioni della febbre da fieno compaiono solo durante il periodo di fioritura di questa pianta.
I colliri vengono utilizzati in oftalmologia:
  • in congiuntivite allergica acuta o subacuta;
  • quando si verifica cheratocongiuntivite (infiammazione della cornea e congiuntiva dell'occhio);
  • con congiuntivite allergica stagionale;
  • con congiuntivite cronica, espressa in forma allergica.

Il farmaco è usato come sonnifero?

Ipnotici sono condivisi:

  • derivati ​​dell'acido barbiturico (fenobarbital);
  • su benzodiazepine (triazolam, nitrazepam, midazolam);
  • sonniferi di vari gruppi chimici (zopiclone, zolpidem, doxylamine).
Il meccanismo d'azione del ketotifene differisce dal meccanismo d'azione dei sonniferi (che consiste nell'inibire la trasmissione degli impulsi in varie parti del sistema nervoso centrale), pertanto non viene utilizzato come sonniferi.

Il farmaco aiuta con la psoriasi?

La psoriasi è una malattia della pelle cronica e recidivante (in costante peggioramento) caratterizzata da un'eruzione cutanea di papule abbondantemente squamose. Questa malattia colpisce qualsiasi parte della pelle, ma le lesioni più comuni si trovano sulle superfici estensorie degli arti, sul cuoio capelluto, nel sacro. Le teorie sull'origine della psoriasi possono essere diverse (parassitarie, infettive, autoimmuni, neurogene, ereditarie, metaboliche e altre). Ma il ruolo principale nello sviluppo della psoriasi è giocato da fattori ereditari e provocatori (tonsillite, ipotermia generale, stress, trauma e altri).

Il trattamento della psoriasi comporta l'uso di vitamine (vitamina B12, vitamina C, acido folico) e preparati di calcio (cloruro di calcio o gluconato di calcio), pirogeno o prodigiosan, citostatici (metotrexato, azatioprina), corticosteroidi, nonché l'uso di elioterapia (trattamento con luce solare), bagni di zolfo e bagni di mare.

Il ketotifene non è usato nel trattamento della psoriasi, poiché non sarà efficace e non sostituirà il trattamento volto ad eliminare i fattori che provocano lo sviluppo di questa malattia.

Controindicazioni all'uso di ketotifen

Una controindicazione assoluta all'appuntamento e all'uso di questo farmaco è l'ipersensibilità alle sostanze che compongono la sua composizione. L'ingestione di ketotifene può essere accompagnata da gravi reazioni allergiche. È inoltre controindicato l'uso del farmaco durante la gravidanza e l'allattamento. Il ketotifene in compresse è controindicato nei bambini di età inferiore a 3 anni. Lo sciroppo di ketotifene è controindicato nei bambini di età inferiore a 6 mesi.
Va notato, allo stesso tempo, che ci sono una serie di condizioni in cui questo farmaco deve essere preso con cautela, in quanto ciò può portare allo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

Ketotifen deve essere preso con cautela:

  • con epilessia (il ketotifene può abbassare la soglia di prontezza convulsa);
  • con insufficienza epatica (nelle persone con gravi danni alla funzionalità epatica, può rallentare il metabolismo e aumentare la concentrazione di ketotifene nel sangue);
  • con insufficienza renale (il farmaco viene escreto nelle urine e in grave insufficienza renale, un aumento della concentrazione di metaboliti nel sangue e un aumento del rischio di effetti collaterali);
  • con una storia di convulsioni (storia medica).

Gravidanza e allattamento

La sicurezza del ketotifene durante la gravidanza non è stata stabilita. L'uso del farmaco sotto forma di compresse e sciroppo durante la gravidanza (specialmente nel primo trimestre) è possibile solo se il beneficio per la madre supera il possibile rischio per il feto.

Il ketotifene passa nel latte materno, a seguito del quale il farmaco può passare nel corpo dei bambini. Di conseguenza, il bambino può sviluppare un'allergia ai componenti del farmaco, il che è spiegato dall'instabilità del sistema immunitario dei bambini. Pertanto, se è necessario utilizzare il farmaco, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale.

È possibile combinare ketotifene e alcool?

In che modo il ketotifene influisce sulla guida?

Effetti collaterali di ketotifen

Interazione con altri farmaci

Una combinazione irrazionale di farmaci può peggiorare l'effetto terapeutico e migliorare o causare ulteriori effetti collaterali. Quindi, il ketotifene può migliorare gli effetti di sedativi (sedativi), sonniferi, altri farmaci antiallergici e alcool.

Quando si assumono ketotifene contemporaneamente a farmaci ipoglicemizzanti, aumenta la probabilità di sviluppare trombocitopenia (una diminuzione del numero di piastrine per unità di volume di sangue).

Con la somministrazione simultanea di broncodilatatori (farmaci per l'eliminazione del broncospasmo utilizzati nel trattamento dell'asma bronchiale e della broncopneumopatia cronica ostruttiva) e dei ketotifeni, la frequenza di somministrazione dei broncodilatatori può essere ridotta.

Overdose

Sintomi di sovradosaggio possono comparire con assunzione prolungata o troppo frequente di ketotifene (più di 2 volte al giorno). Quando si utilizza una grande dose di ketotifene, è necessario consultare immediatamente un medico per evitare lo sviluppo di gravi condizioni patologiche.

Può verificarsi un sovradosaggio di ketotifene:

  • sonnolenza
  • vertigini
  • confusione di coscienza;
  • disorientamento;
  • bradicardia (riduzione della frequenza cardiaca a 40 battiti al minuto) o tachicardia (aumento della frequenza cardiaca da 100 battiti al minuto);
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • nausea
  • vomito
  • fiato corto
  • cianosi (colorazione cianotica della pelle e delle mucose);
  • maggiore eccitabilità;
  • coma;
  • crampi (possibilmente nei bambini).
Il trattamento di un sovradosaggio consiste nel lavare lo stomaco (se è trascorso un po 'di tempo dall'assunzione del farmaco), assumere carbone attivo, trattamento sintomatico (prescrivere antiemetici, sedativi, farmaci per normalizzare la pressione sanguigna e così via). Con lo sviluppo della sindrome convulsiva, vengono utilizzati barbiturici a breve durata d'azione e benzodiazepine.

Ritiro di ketotifene

Prezzi di ketotifen nelle farmacie in varie città della Russia

Il prezzo del farmaco dipende dalla forma di rilascio del farmaco, nonché dalla società e dal paese di produzione. La città in cui si trova la farmacia influisce anche sul costo del farmaco, poiché il costo del trasporto e della conservazione del farmaco aumenta leggermente il suo prezzo. Le forme più comuni di rilascio di ketotifene che possono essere trovate in vendita sono compresse e sciroppo per somministrazione orale.
Per ulteriori informazioni sulla presenza di colliri, è necessario contattare le farmacie della città in cui vive il paziente.

Il costo del ketotifene

Il costo medio del farmaco

Compresse di ketotifene 1 mg, 30 pezzi

Ketotifen Sofarma compresse 1 mg, 30 pezzi

Sciroppo di ketotifene sypharm 1 mg / 5 ml, 100 ml

Ketotifen

Valutazione 4.4 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Ketotifen (Ketotifen): 8 recensioni di medici, 16 recensioni di pazienti, istruzioni per l'uso, analoghi, infografiche, 2 moduli di rilascio.

Recensioni dei medici su ketotifen

Valutazione 5.0 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Efficace farmaco antiallergico. Assegno i pazienti a fermare la reazione allergica di tipo immediato e ritardato. Raccomando anche come farmaco di primo soccorso per il sollievo dei sintomi di rinite allergica, orticaria acuta, asma bronchiale, febbre da fieno.

Non consiglio l'uso di persone che lavorano con meccanismi in movimento, conducenti.

Valutazione 4.6 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Il farmaco è raccomandato per il trattamento cronico di pazienti con lieve atopia e asma. Utilizzato anche per alleviare il prurito agli occhi a causa della congiuntivite allergica..

Il ketotifene è un antagonista dell'istamina (recettore H1) relativamente selettivo e non competitivo e stabilizzatore dei mastociti. Il ketotifene inibisce il rilascio di mediatori dai mastociti coinvolti nelle reazioni di ipersensibilità. Diminuzione dell'attivazione della chemiotassi e degli eosinofili.

Valutazione 4.6 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Un farmaco noto da tempo che è efficace nella pelle pruriginosa difficile da gestire. Utile per varie dermatosi ricorrenti croniche. Il farmaco è economico ed efficace. Uso a lungo termine possibile.

Sonnolenza moderata, che è livellata da una significativa riduzione della componente pruriginosa nella neurodermosi.

Una degna preparazione per l'arsenale di un dermatologo.

Valutazione 4.6 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Un ottimo farmaco per la dermatosi allergica recidivante. orticaria cronica. Allevia efficacemente il prurito della pelle, la possibilità di un uso prolungato e l'uso nei bambini.

Causa sonnolenza in alcuni.

La preparazione pre-stagionale per la rinite allergica è dubbia, perché altri farmaci sono usati dagli standard.

Valutazione 3.8 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Può essere usato come salvavita nei processi allergici incontrollati (orticaria, dermatite transitoria negli adulti, angioedema), ma solo come adiuvante!

Sonnolenza, letargia, affaticamento in alcuni pazienti. Non è possibile con danni al fegato e non è raccomandato per i pazienti che assumono farmaci ipoglicemizzanti (è possibile la trombocitopenia). L'effetto si ottiene dopo almeno 1-2 settimane. Può ridurre la pressione (a volte è un vantaggio).

Spesso in pratica!

Valutazione 3.3 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Un farmaco eccellente usato nella pratica pediatrica, così come negli adulti nel trattamento di vari tipi di malattie allergiche - dermatite atopica, alcune varianti di asma bronchiale, marcia atopica. 2 forme di rilascio (compresse e sciroppo) sono anche molto convenienti nella pratica dei bambini, un regime di dosaggio conveniente.

Valutazione 4.6 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

È stato a lungo conosciuto e temporaneamente dimenticato da medici e pazienti, che ha la sua chiara nicchia ed è semplicemente indispensabile in alcuni casi, ad esempio con alcuni tipi di orticaria, in preparazione all'esacerbazione stagionale della rinite allergica e così via. Ha un meccanismo d'azione unico. ineguagliabile.

Alcuni pazienti hanno sonnolenza..

Questo farmaco non è adatto per il sollievo delle reazioni allergiche acute, poiché l'effetto si sviluppa da diversi giorni a una settimana, quindi ha una sua gamma limitata di indicazioni. Necessario lungo corso.

Valutazione 5.0 / 5
Efficienza
Qualità dei prezzi
Effetti collaterali

Un buon farmaco con uso a lungo termine, processi atopici.

Modulo di rilascio russo 1 mg.

Per interrompere le reazioni allergiche, un tipo immediato non è adatto. In combinazione con antistaminici di seconda e terza generazione, un effetto duraturo. La durata dell'ammissione è di almeno 4 mesi. Leggera sonnolenza si nota nei primi giorni di terapia..

Ketotifen recensioni dei pazienti

Stavo cercando una cura per le allergie e uno dei requisiti era un prezzo basso. Per il prezzo, Ketotifen è venuto su. Ma dopo la prima applicazione ho sentito solo un irresistibile desiderio di dormire. Ho dormito, era giorno e non riuscivo proprio a resistere al sonno, gli occhi chiusi. Il terapeuta mi ha detto che questo è possibile alle prime applicazioni, per abitudine. Ho continuato a usare Ketotifen, perché i segni di allergia sono scomparsi con l'aiuto di questo farmaco. Ma dopo due settimane ha rifiutato di prendere, poiché ogni pillola è stata accompagnata da improvvisa sonnolenza.

Prescritto queste compresse pneumologo. Il bambino ha sviluppato molto muco durante la tosse. Il secondo giorno dell'uso del farmaco, il muco è diventato molto meno, praticamente no. Anche il prezzo è gradevole, acquistato per 50 p. Le istruzioni dicono che non è raccomandato fino a 3 anni. Ora abbiamo 9 mesi, ci è stata prescritta mezza compressa 2 volte al giorno. Non osservo effetti collaterali. Ma c'è un aspetto negativo. Se ti manca una pillola, il muco ritorna di nuovo, devi annullare il farmaco gradualmente.

Le esacerbazioni delle allergie alimentari in mia figlia sono state molto difficili, accompagnate da molteplici eruzioni cutanee, dermatosi. E per qualche ragione, gli antistaminici a base di cetirizina non l'hanno davvero aiutata. Ho dovuto considerare delle alternative. In questa veste, le compresse di Ketotifen sono state acquistate, ovviamente, come prescritto da uno specialista. Nella nostra difficile situazione, hanno aiutato significativamente mia figlia, è stata notata un'alta efficienza. È vero, ci sono stati alcuni effetti collaterali - sotto forma di inibizione del sistema nervoso, sonnolenza, malumore o pianto del bambino. In futuro, non ci siamo più rivolti a loro, sono stati trattati principalmente con farmaci di ultima generazione. Tuttavia, rendo omaggio a questo farmaco perché ha aiutato ed è stato efficace..

Ketotifen mi è stato nominato da un dermatologo. Quando ho letto l'annotazione per la medicina sul foglietto illustrativo, è diventato spaventoso, troppi effetti collaterali sono indicati lì. Ma non c'è niente da fare: è prescritto, è necessario accettare. Da tutto ciò che è elencato lì, solo la sonnolenza si è manifestata, non ho notato altri effetti dannosi. È vero, non ho guidato, non ho avuto occasione, perché in qualche modo si possono rinunciare a 10 giorni per i quali vengono prescritti i farmaci. Ma la medicina ha davvero aiutato. Le eruzioni cutanee di dermatite sulla schiena hanno iniziato a scomparire il secondo giorno e alla fine della settimana è passata completamente. Il corso mostrato a me ha bevuto completamente. Mi ha aiutato quello che ti auguro.

Sono allergico alla polvere. A volte si verificano esacerbazioni e devono essere assunti farmaci. Il ketotifene di un'allergia mi è stato consigliato da un amico pediatra. Peggio ancora non ci ho provato! Causa sonnolenza terribile. So che tutti gli antistaminici sono inclini a questo, ma è troppo. Ho bevuto secondo le istruzioni e la mattina non riuscivo a alzarmi dal letto. La testa è "quadrata", sonnolenza, vigore è fuori discussione. Ho pensato che sarebbe passato, ma dopo alcuni giorni la condizione non è migliorata. Ketotifen ha i suoi vantaggi: prezzo accessibile, allevia bene i sintomi delle allergie. Ma un tale svantaggio per me uccide tutti i professionisti.

Sono allergico all'ambrosia da circa 20 anni. Ho preso il ketotifen in una sola volta. In linea di principio, un tempo aiutava non male, ma dopo alcuni anni il corpo, a quanto pare, si era abituato e doveva passare ad altri farmaci. Dal lato positivo del farmaco - efficacia con un'allergia non molto forte, ovviamente, il prezzo. Non ho notato effetti collaterali. Dal negativo: deve essere preso spesso, più volte al giorno, inoltre, l'effetto non appare immediatamente, inizia ad agire efficacemente per 2-3 giorni.

Nei primi mesi dell'estate, quando tutte le persone normali godono dei primi verdi e della fioritura, la mia malattia rende la vita semplicemente insopportabile. Il fatto è che ho l'asma bronchiale e durante questo periodo peggiora da reazioni allergiche a fiori, polline ed erbe. Il naso scorre costantemente, prurito agli occhi, attacchi di soffocamento. Durante questo periodo, "Ketotifen" mi aiuta sempre. Allevia le reazioni allergiche, previene gli attacchi di asma e facilita la respirazione. Risparmio Ketotifen da oltre 10 anni. Non noto alcun effetto collaterale dall'uso del farmaco, forse mi sono appena abituato. Al prezzo dei tablet sono abbastanza convenienti.

Ha preso "ketotifen" esclusivamente per rafforzare un altro farmaco, "clenbuterol", che asciuga il peso corporeo. Con ketotifen, il risultato è migliore e puoi stringere la rotta per un periodo più lungo. Il clenbuterolo ha effetti collaterali come insonnia e tremori alle mani, e il ketotifene elimina gli effetti collaterali. Le allergie non sono mai state prese.

Ottima preparazione, soddisfa tutti i requisiti e gli standard. Lo accetto e sento miglioramenti, il medico aveva ragione, e i produttori sono responsabili, in generale, soddisfatti. Consiglio a tutti coloro che hanno lo stesso problema.

Da metà maggio, ha iniziato a starnutire continuamente + un naso che cola, è venuto in farmacia per prendere "qualcosa da un'allergia". I farmacisti hanno offerto una scelta di diversi farmaci, basandosi sul caso e sul prezzo, ha preso il ketotifen. Ho bevuto per un paio di settimane, quasi non noto i sintomi della mia allergia. Non sento alcun effetto collaterale.

La figlia di Ketotifen beve da 1,6 anni in un periodo di esacerbazione di allergie. Principalmente all'inizio della primavera e all'inizio dell'autunno. Il farmaco viene assunto in un ciclo di 1-1,5 mesi. 1/2 compressa tre volte al giorno. Secondo la nomina di un pneumologo, poiché la figlia è soggetta a bronchite ostruttiva. Il bambino è molto più facile tollerare le allergie, le compresse sono piccole, facili da deglutire e non hanno un sapore amaro. Molto soddisfatto del prezzo. C'è abbastanza imballaggio per l'intero corso del trattamento.

La neve si sta sciogliendo, la primavera sta arrivando e devo andare in farmacia per i rimedi allergici. Per il terzo anno, la mia scelta cadrà sul ketotifen. Questo farmaco per lungo tempo mi salva dalle manifestazioni di rinite allergica e orticaria. Prendo una compressa al mattino e alla sera durante i periodi di esacerbazione. Non ho notato effetti collaterali, anche se ogni tanto bevo ketotifen ogni mese. Ma è particolarmente piacevole che il prezzo sia molto più basso di quello dello stesso telfast, usato in precedenza.

A mio marito è stato diagnosticato un raro tipo di lichene, che è sorto a causa di una reazione allergica inspiegabile. Ketotifen è stato prescritto nel numero di preparati. Dopo la prima assunzione, non è seguito nulla, ma dopo la successiva allergia ancora peggiore è iniziata. Marito molto gonfio sul viso al mattino, era tormentato dalla pesantezza alla testa (una condizione come se avesse dormito male). Il medico ha consigliato di interrompere l'assunzione - la condizione è migliorata senza di lui. Questo è un esempio di farmaco inadatto. Ma sua sorella ha un'allergia professionale, è una parrucchiera e l'unica medicina che la aiuta è il ketotifen.

Sono fuggito dalle allergie agli odori e alla luce solare intensa con Ketotifen da più di 20 anni. Quindi Zetifen era ancora scritto su di esso (ora per qualche motivo non scrivono più). Cominciò a essere usato da bambino quando il concetto di allergia non era così comune e, come ricordo, non c'era una grande varietà di antistaminici. La stessa sintomatologia è piuttosto forte (gonfiore delle mucose, naso che cola, lacrime, forte prurito). Il farmaco rimuove perfettamente tutte le manifestazioni e, stranamente, non ho dipendenza da così tanto tempo. Non lo prendo regolarmente, ma se necessario o in anticipo, prima della fioritura dei lillà, iniziano i ciliegi degli uccelli. Io stesso non ho notato alcun effetto collaterale, né sonnolenza, né altre manifestazioni. Quindi per me il rapporto qualità-prezzo ideale.

Per me come madre di tre figli, questo farmaco è abbastanza familiare e vicino, e soprattutto il suo bisogno si manifesta nella stagione fredda. Spesso i raffreddori sono accompagnati da una dolorosa tosse che abbaia di notte, ora in tali momenti do al bambino un letto 1/4 di una pillola di ketotifene prima di coricarsi. Lenisce molto bene la tosse e, soprattutto, non repressiva e non provoca un riflesso del vomito. Dò i bambini rigorosamente secondo le istruzioni del pediatra.

Ho curato i miei denti e un giorno hanno tirato fuori tre denti, per la guarigione simultanea delle gengive sotto la protesi. Lo hanno rimosso usando Ubestezin e non si sono accorti di come tutto è andato senza dolore. Ma dopo la rimozione, il medico mi ha consigliato di bere due compresse di Ketotifen. Per qualche tempo ho avuto mal di testa e giravo, ho bevuto queste due compresse. Non c'era dolore nella mia testa e niente mi dava fastidio. Un ottimo farmaco che ha anestetizzato il processo ben dopo l'estrazione del dente. Dopo questa azione di questo farmaco, faccio sempre affidamento su di esso per il dolore alla testa o il dolore in generale in tutto il corpo. Aiuta alla grande!

Moduli di rilascio

DosaggioImballaggioConservazioneVenditaData di scadenza
100 ml10, 20, 30, 40, 60

Istruzioni per l'uso di ketotifen

Breve descrizione

Diciamo "allergia" - intendiamo "antistaminici" e viceversa. In effetti, dato il ruolo dell'istamina nello sviluppo di reazioni allergiche, l'uso di farmaci che ne bloccano la secrezione e l'attività sembra assolutamente giustificato. Questo è ciò che viene chiamato terapia patogenetica, che, a differenza del sintomatico, influenza la causa della malattia e non la sua conseguenza. Una delle malattie allergiche più comuni è l'asma bronchiale. Un componente importante del trattamento del broncospasmo è l'uso di farmaci che influenzano la formazione e la secrezione di sostanze biologicamente attive da parte dei mastociti e dei basofili. Uno degli stabilizzatori delle membrane dei mastociti è il ketotifene, che è efficace non solo per l'asma bronchiale, ma anche per qualsiasi altro episodio di reazioni allergiche atopiche. Questo medicinale è progettato principalmente per l'uso profilattico, ma è anche ampiamente usato direttamente a scopi terapeutici. Il farmaco ha una buona base di prove, a conferma della sua efficacia e sicurezza nel trattamento della rinite allergica stagionale e congiuntivite..

Il farmaco ha un pronunciato effetto antiallergico, antiasmatico, antistaminico e stabilizzante della membrana. Previene la secrezione di istamina e altri mediatori infiammatori da mastociti e basofili. Inattiva i recettori dell'istamina H1, inibisce la fosfodiesterasi, aumentando così la concentrazione nelle cellule del cAMP. Inibisce la sensibilizzazione degli eosinofili e il loro accumulo nel tratto respiratorio.

Previene lo sviluppo di sintomi di ipersensibilità del tratto respiratorio associati all'attivazione piastrinica o all'esposizione ad allergeni. Inibisce l'attività del sistema nervoso centrale. Un effetto clinicamente significativo si osserva da 6-8 settimane dall'inizio della somministrazione. Il ketotifene è quasi completamente assorbito nel tratto digestivo, ma la sua biodisponibilità è solo del 50%, a causa del cosiddetto "effetto di primo passaggio" attraverso il fegato.

Ketotifen è disponibile in due forme di dosaggio: compresse e sciroppo. Prendi il farmaco dovrebbe essere in procinto di mangiare. La frequenza di somministrazione è due volte al giorno (in modo ottimale - al mattino e alla sera), una singola dose - 1 mg. Con un effetto farmacologico non espresso o debolmente espresso, è consentito un duplice aumento della dose giornaliera a 4 mg (2 dosi di 2 mg). Con grave sedazione, l'aumento della dose è regolare e si allunga per una settimana, a partire da un aumento di 0,5 mg la sera del primo giorno, fino a quando la dose viene gradualmente aumentata fino a raggiungere il risultato terapeutico desiderato. I bambini di età superiore ai 3 anni assumono 1 mg o 5 ml di sciroppo due volte al giorno, da 6 mesi a 3 anni - solo sciroppo: 2,5 ml due volte al giorno. Una caratteristica del ketotifene è il lento raggiungimento di un effetto terapeutico, che può essere raggiunto solo dopo poche settimane. Pertanto, il corso di assunzione di ketotifene dovrebbe essere lungo e durare almeno 2-3 mesi, specialmente in quei pazienti per i quali è stato osservato un effetto debole nelle prime settimane di somministrazione.

Farmacologia

farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, viene quasi completamente assorbito dal tratto digestivo. Il consumo simultaneo non influenza il grado di assorbimento del ketotifene. Viene metabolizzato del 50% durante il "primo passaggio" attraverso il fegato. Cmax nel plasma raggiunto entro 2-4 ore. Il legame con le proteine ​​plasmatiche è del 75%.

Viene visualizzato in due fasi. T1/2 nella fase iniziale è di 3-5 ore, negli ultimi - 21 ore. Viene escreto dai reni, 60-70% sotto forma di metaboliti, 1% - invariato.

Modulo per il rilascio

pillole1 etichetta.
ketotifene (sotto forma di fumarato)1 mg

10 pezzi. - imballaggi in blister (3) - confezioni di cartone.

Dosaggio

Prendi dentro. Adulti - 1 mg 2 volte al giorno (mattina e sera) ai pasti. Se necessario, la dose giornaliera può essere aumentata a 4 mg.

La dose massima giornaliera: per adulti - 4 mg.

Per bambini di età pari o superiore a 3 anni - 1 mg 2 volte al giorno; all'età di 6 mesi a 3 anni - 500 mcg 2 volte / giorno.

Interazione

Il ketotifene può aumentare gli effetti di sedativi, ipnotici, antistaminici ed etanolo.

Durante l'assunzione di ketotifene contemporaneamente a farmaci ipoglicemizzanti orali, è stata osservata una diminuzione reversibile della conta piastrinica.

Effetti collaterali

Dal lato del sistema nervoso centrale: sonnolenza, lievi vertigini, rallentamento delle reazioni mentali, di solito scompaiono pochi giorni dopo l'inizio del trattamento.

Dal sistema digestivo: aumento dell'appetito; raramente - sintomi dispeptici, secchezza delle fauci.

Dal sistema emopoietico: trombocitopenia.

Dal sistema urinario: disuria, cistite.

Metabolismo: aumento di peso.

indicazioni

Controindicazioni

Funzionalità dell'applicazione

Gravidanza e allattamento

Durante la gravidanza, specialmente nel primo trimestre, l'uso è possibile solo se il potenziale beneficio per la madre supera il potenziale rischio per il feto.

Il ketotifene passa nel latte materno, quindi se è necessario utilizzarlo durante l'allattamento, dovrebbe essere deciso il problema di interrompere l'allattamento.

istruzioni speciali

L'effetto terapeutico del ketotifene si sviluppa lentamente, entro 1-2 mesi.

La terapia anti-asma in corso deve essere continuata per almeno 2 settimane dopo l'inizio del ketotifene.

Con l'uso simultaneo di ketotifene e broncodilatatori, la dose di quest'ultimo può talvolta essere ridotta.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi di controllo

I pazienti che assumono ketotifene devono astenersi da attività potenzialmente pericolose associate alla necessità di maggiore attenzione e reazioni psicomotorie rapide..

Panoramica dell'antistaminico Ketotifen

L'allergia è un fenomeno molto comune. A questo proposito, gli antistaminici sono ampiamente utilizzati, che sono altamente efficaci, con un numero relativamente piccolo di controindicazioni ed effetti collaterali. Uno dei farmaci più efficaci per le allergie è il ketotifene..

Indicazioni per l'uso

Il farmaco elimina rapidamente le reazioni allergiche dovute all'inibizione del rilascio di istamina dai mastociti e dai globuli basofili. C'è un blocco dei recettori per l'istamina contenuta nel flusso sanguigno e nei tessuti, che elimina anche le conseguenze negative. Previene il broncospasmo, ma non si applica ai broncodilatatori. Può essere preso come misura preventiva..

L'antistaminico Ketotifen è raccomandato per:

  • febbre da fieno (febbre da fieno);
  • asma bronchiale allergico;
  • congiuntivite allergica e rinite;
  • orticaria;
  • dermatite atopica.

Il composto attivo (ketotifene) entra rapidamente nel flusso sanguigno, il suo effetto inizia mezz'ora dopo la somministrazione e la concentrazione raggiunge un massimo dopo 2-4 ore. È richiesto un lungo ciclo di terapia, dopo alcune settimane si otterrà un notevole effetto stabile. Il farmaco può penetrare nella barriera placentare ed essere trovato nel latte materno. La dose principale viene escreta dai reni entro 48 ore.

Importante! Lo strumento non è adatto per il rapido sollievo di attacchi allergici acuti, in particolare shock anafilattico.

Moduli di rilascio

Il medicinale viene rilasciato sotto forma di compresse, sciroppo e gocce. Le compresse bianche rotonde da 1 mg sono confezionate in 10 e 20 pezzi in una cella di film o pellicola. In un pacco di cartone confezionato 1, 2 o 3 celle. Le compresse di ketotifene possono anche essere confezionate in lattine di polipropilene.

Lo sciroppo è trasparente, incolore o giallo chiaro, viscoso, ha un pronunciato odore di fragola. Disponibile in flaconcini da 100 ml. Incluso è un misurino o un bicchiere. La concentrazione del principio attivo è di 1 mg per 5 ml. Lo sciroppo viene utilizzato per la congiuntivite allergica e la rinite, per la dermatite atopica, nonché per il trattamento dell'asma bronchiale come parte della terapia complessa.

I colliri riducono i sintomi allergici, espressi in arrossamento degli occhi, palpebre gonfie, lacrimazione e alleviare l'infiammazione. Sono una soluzione oftalmica giallo pallido. Disponibile in bottiglie di plastica da 5 e 10 ml. La concentrazione di ketotifen fumarato è 0,25 mg in 1 ml del farmaco. L'agente viene assorbito nel bulbo oculare entro 30 secondi e l'effetto dell'uso di gocce si verifica 2-3 minuti dopo la procedura.

Controindicazioni

Ketotifen non deve essere usato per le allergie nei seguenti casi:

  • con ipersensibilità individuale al principio attivo;
  • durante la gravidanza e l'allattamento;
  • con insufficienza epatica ed epilessia.

Se questo farmaco viene prescritto alla madre che allatta, l'alimentazione dovrà essere annullata e il farmaco deve essere assunto per 3-4 giorni. Ci sono restrizioni sull'assunzione del farmaco per età. Le compresse sono prescritte dall'età del bambino da 3 anni, sciroppo - da 6 mesi, gocce - da 12 anni.

Effetti collaterali

Va notato che qualsiasi farmaco antistaminico può causare effetti collaterali. Ketotifen non fa eccezione. La particolarità del farmaco è che dovrebbe essere usato con cautela, in quanto può causare sonnolenza e letargia. A questo proposito, durante il trattamento non è consigliabile guidare un'auto e intraprendere lavori potenzialmente pericolosi, dove sono richieste reazione rapida e attenzione.

Altri effetti collaterali:

  • sensazione di secchezza delle fauci;
  • costipazione, nausea, vomito;
  • aumento dell'appetito e, come possibile conseguenza, aumento di peso.
  • insonnia;
  • irritabilità, alta eccitabilità;
  • spasmi
  • reazioni cutanee;
  • trombocitopenia;
  • urine scure;
  • cistite;
  • ittero;
  • epatite.

Quando si usano gocce in aggiunta a quanto sopra, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • sensazione di corpo estraneo negli occhi;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea sulle palpebre;
  • una sensazione di secchezza negli occhi;
  • fotofobia;
  • prurito e bruciore agli occhi;
  • deficit visivo.

Di solito si osservano effetti indesiderati nelle prime due settimane di assunzione del medicinale. In futuro, potrebbero indebolirsi o scomparire del tutto..

Overdose e istruzioni speciali

Con un uso eccessivo del farmaco sono possibili:

  • disorientamento nello spazio, vertigini;
  • confusione di coscienza;
  • sonnolenza;
  • mancanza di respiro, disturbi del ritmo cardiaco;
  • cianosi;
  • nausea;
  • riduzione della pressione;
  • spasmi
  • coma.

Per eliminare i sintomi negativi, è necessario risciacquare lo stomaco. Se il farmaco è stato assunto più di un'ora fa, questo metodo non aiuterà. È necessario assumere assorbenti che rimuoveranno l'eccesso di sostanza attiva dal corpo. Può essere Polysorb, Sorbex, Enterosgel, Polyphepan e altri. È meglio che i bambini diano Smect.

Con la somministrazione simultanea, l'effetto di antistaminici e sonniferi aumenta. Non puoi assumere Ketotifen con l'alcol. Se si osserva un effetto sedativo, nelle prime due settimane il farmaco viene prescritto a piccole dosi. Durante l'assunzione di broncodilatatori, il medico può raccomandare di ridurre il dosaggio di questi farmaci. Se c'è una dipendenza da steroidi, è possibile una complicazione - insufficienza surrenalica. Se combinato con agenti antidiabetici, può svilupparsi trombocitopenia.

Lo sciroppo contiene una certa quantità di eccipienti: metil e propil paraidrossibenzoati, che possono provocare orticaria. Le persone con intolleranza al fruttosio dovrebbero anche usare lo sciroppo con cautela, poiché contiene sorbitolo.

Regole di ammissione

Il medico prescrive il farmaco e determina solo la durata del corso. In media, il corso dura 2-3 mesi. La durata massima delle compresse non deve superare i 6 mesi.

  1. Le compresse di ketotifene sono prescritte agli adulti a 1 mg due volte al giorno durante i pasti. Se necessario, la dose può essere aumentata a 4 mg. Bambini da 3 anni - 1 mg 2 volte al giorno.
  2. Dosaggio per sciroppo per adulti - 5 ml (1 mg) due volte al giorno ai pasti. Se sei preoccupato per l'effetto sedativo, devi iniziare con una mezza dose e aumentarlo gradualmente. Ai bambini da 6 mesi a 3 anni vengono somministrati 2,5 ml (0,5 mg) di sciroppo due volte al giorno. Più di 3 anni - 5 ml 2 volte al giorno.
  3. Lo schema standard per la caduta di gocce è di 1 goccia in ciascun occhio due volte al giorno. L'intervallo tra le procedure dovrebbe essere di 8 ore. Si consiglia di non ridurre o aumentare questo intervallo. Se ci sono segni visibili di miglioramento, il trattamento non deve essere interrotto.

Analoghi, prezzo, condizioni di conservazione, recensioni

Sono noti numerosi analoghi. Questi sono Positan, Zaditen, Claritin, Keton, Lecrolin e altri. I loro componenti attivi agiscono in modo simile, solo il nome differisce.

Tuttavia, il vantaggio di Ketotifen è il suo prezzo relativamente basso. Ad esempio, una bottiglia da 10 ml di gocce avrà un costo di circa 100-140 rubli, compresse n. 30 - 70-100 rubli. Uno sciroppo di 100 ml costa 90-120 rubli. I prezzi variano a seconda della regione e della politica dei prezzi di una particolare farmacia.

Il rilascio di tutte le forme di medicina nella rete di farmacie viene effettuato solo su prescrizione medica. La durata è di 3 anni. È necessario conservare il prodotto a una temperatura non superiore a 25 gradi.

Informazioni su Ketotifen rispondono positivamente a specialisti e pazienti. La sua efficacia, facilità d'uso, prezzo accessibile sono noti. Tuttavia, non tutti sono felici che il rimedio non dia un effetto immediato. Molti hanno sonnolenza come effetto collaterale, il che è scomodo se una persona guida costantemente.

In generale, Ketotifen è uno strumento collaudato ed efficace che blocca i principali sintomi allergici e migliora il benessere dei pazienti. Tutto ciò che conta è la stretta aderenza alle raccomandazioni del medico curante.