Allergia ai gatti. 21 sintomi che indicano allergie

Trattamento

Nelle allergie alimentari, il gatto lecca costantemente i suoi cuscinetti per zampe fino a quando non diventa rosso.

I gatti possono essere allergici alle punture di insetti e ai mangimi

Gli animali domestici hanno molte malattie simili a noi. Pertanto, dedicheremo l'articolo di oggi a un disturbo così comune come le allergie nei gatti. Le ragioni del suo verificarsi possono essere completamente diverse, iniziando con un'allergia ai morsi delle pulci e terminando con una reazione al cibo. le allergie possono essere non solo nei gatti, ma anche nell'uomo. Allergie nell'uomo ai peli di gatto.

I gatti, come noi, sono allergici a una varietà di stimoli esterni. Ad esempio, una persona può essere allergica a un gatto, in particolare ai suoi peli. E per gli animali domestici, può essere fumo di sigarette, coloranti o prodotti chimici, riempitivi per vassoi, detersivi in ​​polvere e infine su un certo tipo di cibo.

Lo sviluppo di allergie può avvenire in diversi modi, quindi il meccanismo stesso della malattia è molto complesso. La malattia colpisce un gran numero di animali e c'è una tendenza alla crescita. E tutto a causa del fatto che nuove sostanze chimiche vengono periodicamente sviluppate e appaiono, colorando gli additivi negli alimenti, che esercitano la loro influenza sul sistema immunitario dei gatti che non sono pronti a combatterli.

21 allergie ai sintomi nei gatti: come scoprire che un gatto è allergico

I sintomi della malattia possono includere:

Prurito alla pelle e dermatite.

Il gatto respira pesantemente, soffocando come se stesse soffocando.

Le gengive hanno una tinta bluastra.

Le condizioni generali esprimono ansia e ansia.

Spesso corre nel vassoio in modo grande e piccolo.

Gonfiore del tessuto (ad es. Le palpebre possono gonfiarsi).

L'animale ha un'eruzione cutanea e papule. (di norma, si verificano quando si osserva un'allergia alimentare nei gatti) - focolai di aspetto su schiena, testa e collo.

Dermatite, in cui c'è un forte desiderio di graffiare le aree interessate della pelle.

Lo sviluppo della prurite. (la comparsa sul gatto di cerotti infiammatori e fortemente pruriginosi.)

Subdermatitis. (Malattia della zampa di un gatto che provoca infiammazione.)

Danni alla pelle causati da allergie. (di solito si verificano su coda, muso e zampe.)

Questi segni differiscono dalle reazioni anallergiche in quanto è sufficiente eliminare l'allergene e tutto si normalizzerà. La più grande difficoltà è identificare il motivo per cui il gatto ha iniziato l'allergia. Cioè, è importante rilevare la fonte ed eliminarne l'effetto dannoso sul corpo dell'animale..

Le conseguenze di un'allergia possono essere diverse, da uno stato indebolito generale, a un malfunzionamento degli organi interni con conseguenti complicanze.

Come trattare le allergie nei gatti

Indicazione per il trattamento per rimuovere l'allergene, interrompendo così il suo effetto sul corpo del gatto. Non dare latte, cambiare il riempimento del vassoio, smettere di usare deodoranti e prestare attenzione ai detergenti.

Se tratti il ​​tuo gatto con allergie agli antistaminici, questo non ti aiuterà. Perché rimuoveranno solo i sintomi della malattia e non risolveranno il problema stesso. Dopo qualche tempo, la malattia apparirà ancora più aggressiva.

Allergia alimentare ai sintomi dei gatti

I sintomi più importanti di una reazione allergica all'alimentazione sono disturbi gastrointestinali e problemi dermatologici. I primi sintomi includono vomito, diarrea, colite cronica e malattie in cui si verificano processi infiammatori a livello intestinale.

Allergie alimentari nei gatti e nel trattamento

Quando il tuo gatto ha un'allergia alimentare, potresti notare come inizia a pettinare la sua pelliccia e la sua pelle. I luoghi più vulnerabili sono zampe e orecchie. Presta attenzione alle zampe del tuo gatto. A causa di leccate periodiche, diventano rossastre e questo serve come uno dei segni che soffre di allergie alimentari.

Un'allergia nei gatti al cibo è talvolta dovuta all'intolleranza a un certo tipo di cibo o alla reazione a un certo tipo di cibo. L'intolleranza stessa può apparire come una reazione non specifica. L'allergia dai mangimi forma anticorpi.

A quale cibo può essere allergico

Per dirla senza mezzi termini, praticamente tutte le proteine ​​possono essere allergeni a causa delle quali una malattia può svilupparsi. Ma soprattutto, il più allergenico per i gatti può essere distinto:

Grano da cereali. (di cui mais e grano possono essere particolarmente distinti)

Come e come trattare

I cereali contengono glutine. È lei che provoca una reazione speciale. Quando inizi il trattamento per le allergie alimentari, dovresti dare al gatto un nuovo cibo che non ha ancora mangiato..

Riceviamo un nuovo feed per circa 4-6 settimane. Fino a quando i segni di allergia scompaiono. Ad esempio, carne di agnello con riso nell'alimentazione Hills - Dieta prescritta Feline d / d può nutrire con successo un gatto con disturbi gastrointestinali a causa dell'intolleranza alimentare.

Questi alimenti sono famosi per la loro buona digeribilità e le proteine ​​e i carboidrati di alta qualità in essi contenuti sono considerati la dieta ideale per i gatti in caso di malattie allergiche causate da intolleranza alimentare..

L'elenco dei farmaci per le allergie alimentari negli animali domestici

  • I farmaci sono necessari per lenire il prurito. Ad esempio Cortican.

Mezzi per il rafforzamento generale del corpo.

Supplementi nutrizionali SA37.

Unguenti e altre sostanze per uso topico. Che sono essiccati e antibatterici, oltre ad avere un effetto antiprurito..

Nei momenti difficili del trattamento, il veterinario può prescrivere glucocorticoidi. Se li usi in dosaggi standard, il secondo giorno il prurito può già attenuarsi e il gatto inizia a sentirsi molto meglio.

È inoltre necessario lavorare con le aree interessate della pelle. Per questo, vengono utilizzati unguenti con antibiotici e pomata per fitoelite. Questo è un ottimo unguento che fornisce un effetto antinfiammatorio all'animale. Puoi trattare la pelle con unguento Vedinol.

Un notevole effetto può mostrare il farmaco hemovit-plus. Il dosaggio consiste in 4-6 gocce in due mesi.

In caso di dubbi sui dosaggi e sui tempi da applicare al gatto, leggere le istruzioni per i farmaci e gli unguenti. Puoi anche chiamare e consultare individualmente il tuo veterinario.

Allergia alle pulci nei gatti

Un'allergia può essere alle punture di insetti. In particolare, sulle pulci. Per determinare l'opzione migliore è utilizzare un test cutaneo in cui verrà applicato un estratto di pulce. Dopo circa venti minuti, i risultati dell'analisi saranno pronti..

Quindi, diventa immediatamente chiaro se c'è un'allergia ai morsi delle pulci nei gatti o no. Se questo test esclude questa reazione positiva ai morsi delle pulci, dovrebbero essere prese in considerazione le opzioni di allergia alimentare. E poi a stimoli esterni.

Allergia alla saliva delle pulci

Come capire che un gatto è allergico alle pulci? Dai un'occhiata più da vicino, dopo che un gatto è stato morso da una pulce, una papula appare sul suo corpo in quel posto. Questo è un nodo rossastro così denso. Se ce ne sono, allora non c'è dubbio che l'allergia sia iniziata proprio dai loro morsi. Un morso normale che non trasporta un allergene assomiglia a un'ustione di ortica.

Morsi delle pulci sulle orecchie di gatto

Come curare?

  • Applica i toxoidi.

Effettuare la terapia immunomodulatoria. Ad esempio, utilizzare: fosprenil o immunofan.

Corticosteroidi. Se li usi, rifiuta di usarli con fosprenil.

Epatoprotettori. Ad esempio: Essential Forte.

Il corticano è applicato localmente.

Multivitaminici. Ad esempio: piacere utile.

Tratta con una dieta in cui non c'è spazio per cibi ricchi di proteine ​​e grassi.

Maksidin è adatto per la pelle, migliora significativamente le sue condizioni.

Contro la dermatite da pulci, è bene usare un unguento di fitoelite. Ha un effetto antinfiammatorio. Include un enorme mazzo di estratti di erbe. È un prodotto ecologico..

Misure preventive

Hai comprato un nuovo cibo per gatti? Non dare molto subito, passo dopo passo, un po 'sullo sfondo del solito. Pertanto, sarà possibile determinare la risposta inadeguata del corpo a un feed specifico.

Non coccolare il tuo gatto con prelibatezze e una varietà di integratori alimentari. Il suo cibo deve essere naturale.

Se possibile, non utilizzare deodoranti, coloranti e sostanze in polvere in presenza di un gatto. Se avveleni l'appartamento da scarafaggi o altri insetti, il gatto viene temporaneamente trasportato in un'altra stanza.

Forse hai ancora qualche difficoltà nell'identificare i sintomi o con quale allergia è iniziata la stessa cosa, quindi usa il metodo di esclusione. Interrompere l'alimentazione normale, passare a un altro. Se questo non aiuta, controlla se proviene da pulci o da un nuovo detergente. Chiama il veterinario dopo tutto.

Ragazze! Definizione di allergia ai gatti! Un'analisi del genere è affidabile per determinare un'allergia ai gatti??

Ho letto cosa fanno in vitro Cat, IgE (Cat Dander-Epithelium, E1, IgE). Metodo di determinazione scritto: immunochemiluminescent.

Il materiale studiato: siero di sangue

Quanto è accurata questa diagnosi?

È anche scritto sul sito web di Invitro che i risultati possono essere interpretati correttamente solo da un allergologo. Cioè, donate il sangue e si scopre di andare nuovamente dal medico, sarà voi stessi incomprensibili? Qualcuno ha donato il sangue usando questo metodo? Dimmi quanto è preciso il risultato.

Commenti dell'utente

Un'allergia può essere non solo sulla lana, ma anche sulla saliva

è necessario assumere insieme a una Ig E comune o prima comune e poi allergeni.

Perché prima devi sapere: c'è una reazione nel corpo ora o no. Se lo sfondo è calmo - Ig E in valori accettabili, una reazione positiva al test dimostrerà allergia. E se la Ig totale viene aumentata, un test positivo sarà controverso.

Un allergologo-immunologo, pediatra / immunologo sostengono che tutti i test non daranno una risposta al 100%. Solo osservazioni: ha dato un allergene - osserva la reazione.

Grazie grazie. Oggi mi è stato offerto un metodo migliorato, uno nuovo, controllano il sangue con il metodo immunocap, assicurano che se c'è, allora mostrerà di sicuro, ma è imbarazzante che sia solo la forfora del gatto (epitelio), ma questo indicatore non reagisce alla saliva

Ho testato con un allergologo, non ho mostrato nulla al gatto, nessuna reazione.

In realtà, un'allergia molto terribile per lei, soffocamento in 15 minuti e ciao ambulanza

Non credo a nessuna analisi ora

Scrivono su qualsiasi analisi che i risultati possono essere interpretati correttamente solo da un medico. Anche in coprologia. Anche sugli ultrasuoni.

Certo che è affidabile. La mia gente è allergica agli animali e il test lo ha dimostrato. E a 6 mesi e a 1,5 anni. E a 3 anni.

Hai donato sangue? Quale compagnia?

Sì, sangue da una vena. Consegnato e TsMD.

Innanzitutto è necessario superare le IgE totali, al fine di capire che al momento non vi è alcuna reazione. Se è troppo caro, questi test per gli allergeni saranno troppo cari e quindi non informativi

Non sempre così. Mia figlia normalmente aveva l'immunoglobulina E e il gatto era allergico a entrambe le analisi e in effetti.

E allora? Non è una contraddizione, perché lo sei?

Immunoglobudina e parla di un allergofono generale in una persona, cioè una persona ora ha una reazione allergica o no. Se è sopravvalutato, le immunoglobuline sopravvalutate possono anche arrivare a singoli allergeni, non sono informativi, diventano solo e i normali medici lo controllano prima di inviare una persona a prendere un gruppo di allergeni.

Il fatto che tu abbia scritto che l'immunoglobudina e era normale, ma ne mostrava uno aumentato su un gatto, il che significa che al momento del parto la persona non aveva una reazione allergica in grado di lubrificare un test positivo.

Analisi delle allergie ai gatti - come e dove farlo?

Le allergie ospiti sono il motivo più comune per cui i gatti domestici si trovano in un rifugio. Ma per loro, un'improvvisa mossa verso il rifugio, anche se è la migliore, è un grande stress. Tali cambiamenti possono provocare un grave deterioramento della salute dei gatti: rifiuto del cibo, aggressività, depressione, esaurimento nervoso, un forte indebolimento dell'immunità.

Se sei preoccupato per i sintomi di allergia, non affrettarti a lasciare subito il gatto. Per prima cosa devi assicurarti di essere davvero allergico e il gatto è il motivo.

I volontari del rifugio Murkosh attirano la tua attenzione sul fatto che la diagnosi di allergie ai gatti è un evento complesso, che deve includere i seguenti punti:

※ osservazione da parte di un medico, a volte può essere richiesta la consultazione di diversi specialisti;

※ test di laboratorio allergici (esami del sangue, esami della pelle, ecc.);

※ valutazione competente della situazione, che comprende la presa in considerazione di fattori correlati, lo stato di salute del paziente, l'ambiente e altri problemi.

Ignorare almeno uno di questi punti mette in discussione la verità dei risultati. Test errati, irragionevole esclusione dell'influenza di altri allergeni o problemi di salute che provocano una risposta iperimmune a un animale innocuo. Ad esempio, vale la pena considerare se il medico della porta dichiara un'allergia ai gatti solo sulla base del fatto che hai un animale domestico. Ma con una diagnosi errata, la reazione allergica non scomparirà da nessuna parte, cioè metterai a rischio la tua salute.

Ricorda che un gatto non è sempre provocatore di una reazione allergica in una persona allergica a contatto con un gatto. I tipi più comuni di allergie sono allergie agli acari della polvere, allergie ai pollini delle piante (spesso, ma non sempre, fenomeni stagionali), allergie alle spore di muffa e allergie a vari alimenti. Di conseguenza, questi allergeni possono essere presenti sui peli dei gatti, molto spesso polvere o spore. Spesso una reazione allergica è completamente associata alla presenza di un allergene nel cibo per gatti, nello shampoo, nei prodotti per la cura o nel riempitivo della toilette.

Pertanto, seguendo i consigli dei forum, si può erroneamente considerare il gatto come la causa dell'allergia, anche se non è così. Ad esempio, il consiglio popolare - dare il gatto per un po 'e osservare la reazione del corpo - non tiene conto del fatto che in assenza di un gatto è improbabile che tu sia in contatto attivo con cibo, stucco e altre cose. Pertanto, la semplice rimozione del gatto dall'appartamento non risponde alla domanda se tu o i tuoi familiari siete allergici ad esso. Senza le analisi necessarie, è generalmente impossibile dare la risposta giusta..

QUALE ANALISI DEVE ESSERE CONSEGNATA A UN'ALLERGIA

Normalmente, se si sospetta un'allergia, viene eseguito un esame del sangue per rilevare l'immunoglobulina E, che conferma la natura allergica della malattia. Ma questo test non dice nulla sulla causa della reazione, cioè non determina l'allergene.

Se il medico ritiene che ci siano motivi per confermare o escludere un'allergia ai gatti, viene eseguito uno studio più accurato (il sangue viene prelevato anche da una vena). Inoltre, in laboratorio, il sangue contatta l'allergene e uno specialista valuta i risultati. Il problema con questo studio è che solo la proteina felina più comune viene utilizzata come provocatore di allergeni, provocando più spesso un'allergia nell'uomo (allergene Fel D1). Questo schema è imperfetto, perché la causa delle allergie non è sempre presente in questa proteina..

Lo stesso problema è tipico dei test cutanei e dei test provocatori. Tuttavia, è preferibile un esame del sangue per gli allergeni in termini di accuratezza e assenza di rigide controindicazioni, poiché durante lo studio il paziente stesso non viene a contatto con l'allergene. Uno studio con una provocazione (una soluzione con un allergene gocciola negli occhi o nel naso, viene spruzzato nel tratto respiratorio o il paziente è a diretto contatto con la presunta fonte dell'allergene) è associato a rischi e conseguenze spiacevoli. L'affidabilità dei test provocatori e dei test cutanei è inferiore a quella degli esami del sangue.

In effetti, sulla base dei risultati di uno studio così standard, esiste una grande possibilità di perdere molte conclusioni. Un'allergia a questa proteina non è un'allergia a tutti i gatti. Il corpo di ciascun gatto secerne diverse proteine ​​allergeniche in diverse concentrazioni. Inoltre, per una persona l'allergene è Fel D1 e per un'altra - Fel D4, quindi, risponderanno a diversi gatti.

Pertanto, i dipendenti del rifugio Murkosh raccomandano di fare un'analisi strettamente specifica delle allergie ai gatti, cioè un'analisi specifica per il tuo gatto domestico o quella che prenderai dal rifugio o dall'allevamento. Un malato di allergia senza tale analisi non vale il rischio e prende il primo animale che ti piace.

DOVE PUOI EFFETTUARE UN'ANALISI PER UN'ALLERGIA DI GATTO

L'analisi della reazione del sangue al comune Fel D1 viene eseguita in quasi ogni clinica e laboratorio. Sfortunatamente, non è così efficace da dare un quadro esaustivo delle allergie a un particolare gatto. Il tuo animale domestico può essere assolutamente sicuro per te, anche se il test su Fel D1 sarà positivo.

Un'analisi specifica della reazione a un particolare gatto viene attualmente effettuata solo nei principali laboratori delle grandi città. Puoi trovare i contatti del centro di immunologia e allergologia di cui hai bisogno nella tua città per una query di ricerca. Se vivi in ​​una piccola città in cui non esiste tale analisi nei laboratori, puoi utilizzare il servizio di consegna speciale di campioni di sangue e di gatto attraverso una clinica locale in un'altra città previo accordo con il centro, o venire lì di persona.

Nel rifugio Murkosh puoi prelevare un campione di prova da uno qualsiasi dei gatti per fare un'analisi specifica al centro dell'immunologia ed essere sicuro al 100% che il gatto che ti prende non causerà allergie e non dovrai separartene per questo.

Allergia ai gatti

Cos'è l'allergia ai gatti?

Abbiamo già parlato del fatto che un'allergia alla lana non è esattamente come sembra. L'allergia è causata non dai peli stessi dell'animale, ma dalle proteine ​​delle secrezioni dell'animale (particelle di pelle, saliva, urina). Questo è vero nel caso di un'allergia ai peli dei gatti: la reazione atipica del corpo al caudato è causata dalle proteine ​​feline che "si disperdono" in tutti i luoghi in cui si trova l'animale: rimangono sul pavimento, sui mobili, sulle pareti e possono persino entrare nel cibo. Naturalmente, anche la maggior parte degli allergeni entra nel cappotto. La famosa pulizia del gatto aggiunge problemi: leccano costantemente la pelle, lasciando su di essa le proteine ​​allergiche della saliva. Di conseguenza, i peli dei gatti, pur non essendo allergeni in sé, sono portatori di allergeni.

Sfortunatamente, non esiste un trattamento rapido e semplice per le allergie ai gatti: anche i farmaci alleviano solo i sintomi, ma non eliminano la causa.

Sintomi e segni di un'allergia ai gatti

Allergie respiratorie nei gatti:

  • rinite allergica (rinite),
  • congestione nasale,
  • prurito e bruciore al naso e alla gola,
  • starnuti,
  • tosse,
  • dispnea,
  • gonfiore del rinofaringe.

I sintomi respiratori sono espressi con diversi punti di forza. Qualcuno può passare diverse ore in compagnia del gatto e solo entro la fine di questo periodo inizierà a starnutire, e qualcuno soffocerà non appena il gatto appare nel campo visivo. Alcune persone reagiscono addirittura al proprietario del gatto se particelle di saliva o peli di animali rimangono sui suoi vestiti.

Allergie cutanee nei gatti:

  • secchezza e irritazione della pelle,
  • prurito e bruciore,
  • arrossamento, eruzione cutanea e vesciche sulla pelle.

I sintomi della pelle di un'allergia al pelo di gatto si verificano a contatto con un animale domestico. Se la tua allergia appare sulla pelle, allora puoi dire fortuna. Per lo meno, evitare le interazioni con gli allergeni è molto più facile per te rispetto a coloro che hanno sintomi respiratori..

Manifestazioni nutrizionali di allergie ai gatti:

  • mal di stomaco,
  • nausea.

Sintomi nutrizionali possono verificarsi se gli allergeni felini vengono ingeriti. Tali sintomi sono possibili in caso di allergie ai gatti nei bambini: i bambini tirano tutto in bocca, compresi i giocattoli per gatti.

In quale altro modo è allergia ai gatti? Altri sintomi possono essere aggiunti a questi sintomi:

  • infiammazione e gonfiore degli occhi, lacrimazione abbondante,
  • irritabilità, letargia, mal di testa.

Come puoi vedere, i segni di allergia ai gatti sono diversi. Tuttavia, non sono unici: non è il tuo gatto il colpevole del comune raffreddore. Pertanto, prima di decidere il tuo destino con un animale domestico, è necessario diagnosticare le allergie con fiducia.

Diagnosi di allergie ai gatti

Il medico curante ti scriverà un referral per i test medici per le allergie ai gatti. Una tale allergia può essere facilmente diagnosticata utilizzando esami della pelle o un esame del sangue per una specifica immunoglobulina E. In alcuni centri di allergologia, puoi persino analizzare la tua compatibilità con un gatto specifico - devi portare pezzi di pelo (è probabile che ci sia una proteina allergenica su di esso).

Tale diagnostica fornisce risultati accurati, ma l'autodiagnosi è un fallimento. I sintomi di allergia ai gatti nei bambini e negli adulti sono facilmente confusi con altre malattie.

Ecco i casi più comuni di diagnosi errata dell'allergia ai gatti:

  • I gatti che camminano da soli possono portare particelle di polline e muffe dalla strada sui loro capelli e, a loro volta, possono causare allergie al proprietario del gatto
  • Una reazione indesiderata può essere causata non da un gatto, ma dai suoi accessori: mangime, riempitivo, shampoo, giocattoli.
  • Un gatto può infettare il suo proprietario con un qualche tipo di malattia. Ad esempio, le manifestazioni di clamidia, scabbia e lichene nell'uomo sono simili alle reazioni allergiche. Ecco perché è necessario monitorare attentamente la salute dell'animale domestico e mostrarlo regolarmente al veterinario.

Se l'analisi medica per l'allergia ai gatti ha rivelato incompatibilità, ma non puoi immaginare la tua vita senza un gatto dalla coda miagolante, allora dovrai prendere alcune decisioni importanti. Molto probabilmente, in nome della prevenzione, sarà anche necessario adeguare lo stile di vita.

Razze di gatti ipoallergenici

Si ritiene che alcune razze di gatti non causino allergie. Tuttavia questo è un errore.

Le razze di gatti che non causano allergie non esistono affatto in natura - purtroppo, ma un dato di fatto.

Tuttavia, c'è consolazione: alcune razze di gatti sono ipoallergeniche. Ciò significa che producono meno allergeni, sebbene possano ancora causare sintomi indesiderati..

Chi soffre di allergie dovrebbe scegliere un gatto per pelo. Le creature soffici con un sottopelo denso sono meglio evitare: si ammorbidiscono facilmente e la loro pelliccia viene trasportata ovunque. Ma i gatti con folti capelli ricci, simili alla pelliccia di astrakan, perdono i capelli meno spesso e, di conseguenza, hanno meno allergeni. I gatti della Cornovaglia Rex possono vantarsi di questi peli..

Un'altra opzione sono i gatti senza peli, le sfingi. Certo, secernono anche proteine, ma lavarle via con la pelle nuda è più facile che con la lana. Se fai il bagno alla sfinge 1-2 volte a settimana, allora ci sono buone possibilità di andare d'accordo con essa. La lana non volerà in giro per la casa e non dovrai pulirla costantemente per brillare in ogni angolo, come è necessario per i gatti soffici.

Se hai intenzione di avere un gattino

Prima di tutto, dovresti studiare le razze di gatti e scegliere ipoallergenico. Se non ti piacciono i gatti senza peli, preparati a pettinature e procedure idriche costanti..

Se acquisti un gattino da un allevatore, assicurati di discutere con lui l'opportunità di restituirlo. Le allergie ai gatti non sono rare, motivo per cui gli allevatori di solito trattano tali richieste con comprensione..

Se hai un figlio, spiegagli che il gatto è apparso in casa per un po '. Se si verifica un'allergia in uno dei membri della famiglia e devi separarti dal gatto, il bambino sperimenterà meno che se gli hai dato un amico, e poi improvvisamente.

Se hai già un gatto

Un'allergia a un gatto può apparire dopo un gatto. Di solito queste sono le storie più drammatiche: il gatto è già diventato un membro della famiglia ed è assolutamente impossibile immaginare una casa senza di essa. Se lo stesso soggetto allergico si è preso cura del gatto, la prima cosa da fare è delegare la cura a qualcun altro. Se non c'è volontario, puoi provare a indossare una benda di garza o guanti di gomma (a seconda dell'area dei sintomi) quando fai il bagno e pettini l'animale.

O un altro caso comune: in una famiglia dove c'è un gatto, un'aggiunta e i genitori hanno paura che il bambino abbia un'allergia. La cosa più importante qui non è lasciare incustodito il caudato. Non dimenticare di prenderti cura della sua alimentazione e della sua salute. È importante vaccinare il gatto in tempo e mostrarlo regolarmente al veterinario. I problemi con il tratto gastrointestinale, ad esempio, possono aumentare la muta e, di conseguenza, l'allergia ai peli di gatto.

Si ritiene inoltre che gli animali castrati o sterilizzati producano meno allergeni..

Se sei determinato a lasciare il gatto, allora preparati al fatto che dovrai osservare attentamente le misure preventive e che lavorano insieme.

Trattamenti per allergia ai gatti rilevanti nel 2020

Molti danno alla luce animali domestici, ma non tutti capiscono immediatamente come si manifestano le allergie ai gatti. Può un animale che non ha affatto peli irritare, quali sintomi compaiono e come eliminarli - troverai le risposte a queste domande nel nostro articolo.

Allergia ai gatti: cause, sintomi

Cause di allergie ai gatti

Chi soffre di allergie tende a pensare che la causa del disturbo che sperimentano siano i peli di gatto. Questa opinione è errata e gli scienziati sono stati in grado di dimostrarlo..

In effetti, le proteine ​​contenute nella saliva del gatto, nelle urine e nelle particelle cheratinizzate della pelle diventano irritanti. Per questo motivo, anche gli animali domestici praticamente senza peli possono causare allergie..

Non solo le proteine ​​sono in grado di influenzare negativamente il sistema immunitario. Altre sostanze sono tra i provocatori. Diamo le loro brevi caratteristiche comparative nella tabella..

Cos'è un provocatoreDov'è l'irritanteCome nasce il contatto con un provocatore
proteineCellule morte della pelle, saliva, urina, forfora.A diretto contatto con l'animale.
Polline di piante da fiore, acari della polvere, funghi, muffe.Il gatto li porta a casa sulla sua lana..
Zoocosmetici, alimentazione,

lettiera speciale.

Tutto questo viene venduto in negozi specializzati, farmacie veterinarie e le persone lo portano a casa..

Anche se un animale domestico senza pelo della razza Sfinge vive in casa, ciò non significa che tutte le famiglie siano assicurate contro le allergie ai gatti.

Allergia ai gatti, eruzioni cutanee sul palmo delle mani al contenuto ↑

Sintomatologia

Le allergie ai gatti nei loro sintomi non sono molto diverse dalle allergie a qualsiasi altra sostanza irritante. Tuttavia, le reazioni del corpo di un adulto e un bambino sono leggermente diverse.

I bambini soffrono di allergie più spesso per il semplice motivo che il loro sistema immunitario è ancora in fase di formazione. Irritante particolarmente pericoloso per i bambini.

Nei bambini compaiono immediatamente rinite allergica, edema laringeo e attacchi di asma. I bambini di età compresa tra 1 e 7 anni hanno maggiori probabilità di giocare con gli animali domestici, quindi si ammalano più spesso dei neonati.

Hanno sintomi come:

  • allergorinite (naso che cola, congestione nasale, flusso dal naso è debole, ma la mucosa è gonfia, arrossata);
  • congiuntivite (una malattia con vari gradi di manifestazione);
  • starnuti (succede spesso e dura a lungo);
  • eruzione cutanea (di solito compaiono gli alveari, e questo accade quasi immediatamente dopo aver parlato con l'animale domestico).
Allergia alle sfingi: sintomi e trattamento

Gli adulti sono preoccupati per i seguenti segni di allergia:

  • lacrimazione, "sabbia" negli occhi, palpebre gonfie e bulbi oculari arrossati non si fermano;
  • tormentato da tosse, mancanza di respiro, starnuti,;
  • il naso è bloccato, il naso che cola non scompare, il gonfiore della mucosa interferisce;
  • prurito, eruzione cutanea, desquamazione della pelle;
  • irritabilità, debolezza, mal di testa e vertigini;
  • gonfiore delle labbra e della lingua (aspetto gonfio).

La comunicazione con i gatti è particolarmente pericolosa per quegli adulti e bambini che soffrono di asma bronchiale. Le proteine ​​e altri irritanti possono causare un altro attacco. Di norma, questi sintomi non compaiono da soli e durano più di 7 giorni..

E in questo caso, è meglio andare al ricevimento di un allergologo e non auto-medicare. Farà dei test allergologici, comprenderà quali sostanze irritanti hanno causato sintomi così spiacevoli e prescriverà farmaci efficaci.

Allergia agli animali nei bambini, test allergologici al contenuto ↑

Diagnosi di allergie ai gatti

Se i sintomi allergici si manifestano quasi immediatamente dopo che un animale domestico è apparso in casa, si consiglia di dare l'animale a parenti o amici per un breve periodo e osservare la reazione del corpo. È diventato più facile - significa che la colpa era del gatto.

Ma andare dal dottore non fa male. Il medico prescriverà un esame del sangue per determinare le immunoglobuline (in modo da poter scoprire l'irritante), test allergologici e test prik.

Ai bambini di età inferiore ai 5 anni non vengono sottoposti a test allergologici o test provocatori perché hanno un effetto troppo forte sul fragile sistema immunitario del bambino.

I test allergologici non mostrano sempre un risultato affidabile, poiché gli allergeni del "gatto medio" vengono utilizzati per condurli..

Se vuoi capire se hai un'allergia specifica per il tuo animale domestico, un reagente speciale sarà prodotto dalla saliva, dall'urina o dalla lana del tuo animale domestico nel moderno laboratorio del centro per le allergie.

Segni di allergia ai gatti, nei neonati al contenuto ↑

Trattamenti per allergia ai gatti

È improbabile che si sbarazzerà finalmente delle allergie ai gatti. È probabile che questo disturbo di tanto in tanto ti ricordi.

Ma puoi alleviare le condizioni di una persona allergica. Per fare questo, prima identifica l'allergene (fai una diagnosi) e poi il medico prescrive un farmaco completo.

Allergia ai gatti - sintomi di manifestazione al contenuto ↑

Terapia farmacologica

I farmaci che aiutano a combattere le allergie sono presentati nella tabella..

Gruppo farmacologicoNomeAzione intrapresa
AntistaminiciClaritinElimina i sintomi, allevia la persona allergica, ma provoca sonnolenza.
decongestionantiSudafedAllevia il gonfiore del rinofaringe
assorbentiPolysorbRimuove l'allergene dal corpo, eliminando così la causa della malattia.
immunostimolanteCOMEIndispensabile per rafforzare il sistema immunitario interessato dall'esposizione agli allergeni.

Oltre ai suddetti farmaci, vengono utilizzati anche fondi sotto forma di gocce o spray, che rimuovono il gonfiore del naso in caso di rinite allergica.

Vengono usati vasocostrittore e farmaci ormonali. Si consiglia di assumere quest'ultimo solo sotto la stretta supervisione di un allergologo. Se una reazione allergica si manifesta come orticaria, saranno necessari speciali unguenti terapeutici.

Che aspetto ha un'allergia ai gatti ↑

Prescrizioni di medicina alternativa

In caso di allergie ai gatti, la medicina tradizionale viene spesso utilizzata come terapia adiuvante. Ecco alcune ricette:

  • 1 tavolo versare un cucchiaio di gemme di betulla secche schiacciate con acqua (600 ml), far bollire per 15 minuti, quindi insistere per non più di 1 ora. Prendi un decotto di 150 ml 4 volte al giorno. Corso terapeutico - 5 giorni.
  • Con gli alveari, coloro che non sono allergici al miele, si consiglia di assumere il rizoma di calamo in polvere secco, mescolato con miele in proporzioni uguali. Prendi 6 g di miscela prima di coricarti..
  • Il succo di sedano fresco aiuta a combattere le allergie ai gatti. È preso prima dei pasti per 1 tavolo. cucchiaio al mattino, a pranzo e alla sera.
  • Con il gonfiore del rinofaringe, l'infusione di motherwort aiuterà. È preparato al ritmo di 1: 5 (1 parte - erba curativa, 5 parti - acqua). Insisti per due ore, poi fai i gargarismi, sciacqua il naso. In una tale infusione, puoi persino fare il bagno al tuo animale domestico. Nel periodo di esacerbazione delle allergie, devi farlo ogni giorno, non più di 1 volta al giorno.
Trattamento delle allergie dei gatti ai contenuti ↑

Cat Allergy Prevention

Il rispetto di semplici regole aiuterà a prevenire le allergie:

  • Prova a giocare con il gatto il meno possibile, accarezzalo e, al contrario, fai il bagno più spesso.
  • Fai quotidianamente la pulizia a umido nell'appartamento e arieggia le stanze due volte al giorno.
  • Inizia le femmine perché i maschi secernono più allergeni.
  • Scegli gatti bianchi o glabri.
  • In una stanza in cui una persona allergica trascorre molto tempo, è meglio installare uno ionizzatore d'aria.
Prevenzione dell'allergia ai gatti al contenuto ↑

Conclusione

Le allergie ai gatti si verificano in persone di età diverse. I suoi sintomi sono simili ad altri tipi di malattia: lacrimazione, gonfiore del rinofaringe, starnuti, tosse, respiro corto.

La lunghezza del mantello e la razza del gatto non possono provocare la comparsa di allergeni. La colpa per le proteine ​​che si trovano nella saliva e nelle urine del gatto, nonché per le sostanze irritanti che porta sui suoi capelli (polline di piante fiorite, polvere domestica).

Nel trattamento delle allergie ai gatti, è necessario un approccio integrato. È importante ascoltare le raccomandazioni di un allergologo. L'automedicazione può peggiorare.

Come scoprire se un bambino è allergico ai gatti

Questo articolo è stato scritto da Diana Lee, MD. Dr. Lee è un medico di famiglia della California. Laureato alla Georgetown University nel 2015.

Il numero di fonti utilizzate in questo articolo: 21. Troverai un elenco di queste in fondo alla pagina..

Una reazione allergica a gatti e altri animali domestici in bambini diversi può manifestarsi in varie forme. Hai già un gatto? La prenderai e basta? Stai per visitare amici con un bambino con un gatto? In tutti questi casi, è importante sapere se il bambino è allergico a questi animali domestici. Riconoscere i sintomi di un'allergia in un bambino non è sempre facile, ma armato di osservazione, puoi proteggere il benessere e la salute dei tuoi cari. Anche se il bambino non ha un'allergia, questo dovrebbe essere accertato in anticipo in modo che in seguito non debba cercare nuovi proprietari per il gatto.

Allergia ai gatti: manifestazione, segni nei bambini e negli adulti, trattamento

L'allergia ai gatti è un problema difficile. Se viene rilevata un'incompatibilità con l'animale, è meglio scegliere un altro animale. Ci sono i cosiddetti gatti ipoallergenici. Aiutano a correggere la situazione lungi dall'essere sempre. Se un amico peloso è già diventato un membro della famiglia, separarsi da lui diventa una vera tragedia. Comprendere le cause di questa pericolosa malattia aiuterà a sviluppare una strategia che ridurrà lo stress e i rischi per la salute..

Allergia a un gatto: cause, segni, conseguenze

L'opinione attuale sui pericoli dei peli di gatto per chi soffre di allergie non è del tutto vera. La reazione provoca la proteina proteica Fel D1. Quasi ogni scarica di gatto può diventare una fonte di allergene:

  • sudore e saliva;
  • escrementi;
  • sebo;
  • sperma;
  • secrezione della vagina e delle ghiandole anali.

La saliva rappresenta circa l'85% dell'allergene nel corpo dell'animale. Il gatto lecca, la saliva si asciuga. La sostanza pericolosa si deposita non solo sulla lana, ma anche su qualsiasi oggetto e superficie con cui l'animale era in contatto:

  • giocattoli;
  • Abiti;
  • prodotti alimentari;
  • escrementi;
  • mobilia;
  • biancheria da letto ecc.

Qualsiasi contatto con oggetti infetti porta all'ingestione di una proteina pericolosa sulla pelle, nel tratto respiratorio, nel tratto digestivo e persino nel sangue. Poiché gli animali domestici puliti spesso leccano, molti allergeni si depositano sui peli del gatto. Spesso una vivida manifestazione di un'allergia si verifica proprio dopo il contatto con essa e si è verificata un'errata comprensione delle cause delle allergie.

Come si esprime questa malattia?

I sintomi della malattia possono essere:

  • respiratorio
  • pelle;
  • digestivo
  • vegetativo.

I sintomi respiratori sono i più comuni. Colpiscono il tratto respiratorio superiore, appare una tosse, secca o umida, starnuti, oscillazioni nel naso, si sviluppa congiuntivite, prurito agli occhi e lacrimazione. Una persona allergica sviluppa gonfiore del rinofaringe, provoca congestione nasale con o senza naso che cola..

1 Le allergie ai gatti si manifestano spesso come sintomi respiratori

Una tosse che abbaia di solito indica l'insorgenza di edema laringeo. Se una persona, dopo il contatto con un gatto, sente il naso chiuso e la mancanza di aria, può avere un attacco di asma bronchiale. Inoltre, la respirazione diventa difficile, così come la capacità di parlare. Espettorato denso, apparirà cianosi nel triangolo nasolabiale. Una persona poggia istintivamente le mani su una superficie adatta per alleviare i sintomi del soffocamento.

Con shock anafilattico, compaiono dolore al petto, sensazione di calore, paura della morte. A volte questa pericolosa condizione inizia con il collasso vascolare, in cui il paziente avverte improvvisa debolezza, nonché formicolio ai piedi, alle mani, al viso e al torace. Con ipotensione improvvisa, iniziano le convulsioni, sono possibili perdita di coscienza, minzione involontaria. Uno di questi sintomi è una buona ragione per chiamare un'ambulanza..

L'irritazione sulla pelle si manifesta sotto forma di orticaria o dermatite atopica. L'intensità dei sintomi è diversa: da debole a molto forte. Anche il tempo di reazione varia. In alcuni soggetti allergici, la pelle diventa rossa e prude subito dopo il contatto con un gatto, in altri - dopo alcune ore. L'allergia cumulativa a un gatto si verifica dopo un contatto molto lungo. A volte i sintomi si manifestavano anche in assenza di un animale domestico, bastava stringere la mano al proprietario, che era stato recentemente in contatto con l'animale.

L'orticaria sembra vesciche dopo un'ustione di ortica, accompagnata da un forte prurito. Con una lieve reazione, è sufficiente rimuovere l'allergene dall'ambiente in modo che i sintomi scompaiano. Con gravi - eruzioni cutanee appaiono su diverse parti del corpo, per eliminare il prurito, è necessario un trattamento.

2 L'orticaria si verifica pochi minuti dopo l'esposizione a un allergene

Una pericolosa complicazione dell'orticaria è l'edema di Quincke, che si verifica nella laringe e provoca ipossia. Al primo segno di soffocamento, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata rapidamente. La dermatite atopica si verifica quando un'allergia diventa cronica. È caratterizzato da irritazione e prurito in alcune aree: sul collo, sul viso, sulla testa, sull'inguine, nelle pieghe degli arti, dietro le orecchie, sotto le ascelle. Le ricadute si verificano più spesso in inverno.

Quando la proteina Fel D1 entra nel cibo, si osservano spesso dolore allo stomaco e nausea. Se un bambino si lamenta improvvisamente di dolore addominale, può essere allergico a un gatto. Oltre ai problemi con il tratto digestivo, le allergie alimentari possono causare una reazione sulla pelle: eruzioni cutanee pruriginose, gonfiore del viso, palpebre, mucose del naso, palato. Se il gatto cammina per strada, c'è la possibilità non solo di allergie, ma anche di infezione da vermi. I sintomi in questi casi sono molto simili..

Le manifestazioni vegetative includono letargia, irritabilità, mal di testa, respiro pesante, battito cardiaco accelerato, perdita di coscienza a breve termine, vertigini. Tali sintomi si verificano quando un allergene entra nel flusso sanguigno, mancanza di aria. Il paziente accelera notevolmente la respirazione e le palpitazioni, c'è la paura della morte, il corpo sta subendo uno stress grave. Il cervelletto non riceve abbastanza ossigeno. Di conseguenza, la testa inizia a girare, la coordinazione dei movimenti è disturbata, la perdita di coscienza è possibile.

Una reazione acuta a un allergene può essere un grave pericolo per la salute. Con broncospasmo, soffocamento, dolore al cuore, abbaiare attacchi di tosse, soffocamento, uno stato eccitato. Lo shock anafilattico si manifesta sotto forma di pallore grave, punte delle dita blu, labbra, respiro rauco, crampi, perdita di coscienza.

3 I sintomi allergici devono essere trattati per prevenire lo sviluppo di malattie croniche

A volte questi sintomi sono accompagnati da diarrea, forte dolore addominale, gonfiore e vomito. La pressione può scendere a livelli pericolosi. In tali casi, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza, nonché eliminare l'influenza dell'allergene. Reazioni di diverso tipo possono essere osservate contemporaneamente. La loro intensità dipende dalle caratteristiche del corpo di un soggetto allergico, dalla quantità di proteine, dalla frequenza dei contatti e da altri punti.

Hai bisogno di una diagnosi accurata

Non c'è nulla di unico in questi sintomi. Altri tipi di allergie, raffreddori, reazioni a stimoli esterni, ecc. Possono causarli. Per determinare l'esatta presenza di un'allergia a un gatto, è meglio consultare un dermatologo. Il medico esamina il sangue alla ricerca di sostanze specifiche, ad esempio l'immunoglobulina E1 (epitelio e peli di gatto) o esegue test cutanei. Di conseguenza, il paziente riceverà informazioni accurate sul grado di reazione a uno stimolo specifico..

Con i test cutanei, l'irritante viene applicato direttamente sull'epidermide o viene somministrata un'iniezione sottocutanea. In laboratorio, un allergologo perforerà la pelle o la graffierà con uno scarificatore. Un farmaco con un allergene viene applicato in luoghi danneggiati. Eseguire inoltre test di controllo, utilizzare un liquido neutro.

4 Test cutanei rivelano una reazione allergica a più allergeni contemporaneamente.

Se, dopo un po 'di tempo, sulla pelle compaiono un'eruzione cutanea, dolore, gonfiore, prurito, irritazione, arrossamento o altri sintomi caratteristici che sono venuti a contatto con l'allergene, si considera stabilita la presenza di incompatibilità. Se la sezione di controllo reagisce allo stesso modo, la diagnosi dovrà essere ripetuta. Dopo circa mezz'ora, i sintomi si attenueranno e smetteranno di disturbare il paziente..

Un esame del sangue per la compatibilità con un gatto richiede più tempo, costa di più. È scelto se non è possibile condurre test cutanei per qualche motivo:

  • a causa dell'età del paziente;
  • le condizioni della sua pelle;
  • altre malattie;
  • trattamenti che rendono difficile la diagnosi della pelle.

Se al momento del prelievo è presente una malattia per l'analisi, è in corso un ciclo di trattamento o è stato assunto qualche medicinale poco prima del prelievo del sangue, l'allergologo deve esserne consapevole. Alcune gocce di sangue vengono prelevate dal soggetto per testare la risposta anticorpale alla saliva del gatto. A volte un allergologo suggerisce di eseguire diversi test contemporaneamente per stimoli diversi al fine di risparmiare tempo..

"Succede che c'è una reazione positiva alle proteine ​​prese da un gatto di una razza, ma c'è una leggera allergia o mancanza di esso al materiale prelevato da un altro gatto."

Anche se la manifestazione di sintomi caratteristici coincide con la comparsa di un gatto in famiglia, è impossibile parlare inequivocabilmente della presenza di allergie. Forse, durante la passeggiata, l'animale era in contatto con un altro allergene. Se il polline o la polvere si depositano sui suoi capelli, è questo irritante che provoca una reazione, non una proteina felina.

Allergia a un gatto a seconda della quantità di anticorpi IgE nel sangue del paziente in base ai risultati di un test allergologico

Grado di sensibilitàIl numero di anticorpi, kU LDescrizione
Grado 0meno di 0,35senza anticorpi
Grado 10,35-0,7basso contenuto di anticorpi, quasi nessun sintomo clinico
Classe 20,7-3,5basso contenuto di anticorpi, livello moderato, compaiono spesso sintomi clinici
Livello 33,5-17,5titolo anticorpale pronunciato, livello moderatamente aumentato, marcata manifestazione di sintomi clinici
Grado 417,5-50alto contenuto di anticorpi, caratteristica dell'attuale reazione allergica
Grado 550-100altissimo contenuto di anticorpi
Grado 6più di 100conteggio degli anticorpi estremamente elevato
L'interpretazione dei risultati della ricerca si basa sul quadro clinico generale..

A volte l'allergene si trova nel cibo per gatti, nello shampoo, nel riempitivo di legno per il vassoio, nel materiale con cui sono realizzati i giocattoli, ecc. Infine, le malattie feline e i parassiti possono causare una reazione allergica nell'uomo: licheni, acari della scabbia, clamidia. Dopo il trattamento dell'animale, l'allergia del proprietario scompare.

"Se una persona è allergica alla lana, il contatto con animali soffici, nonché con vestiti di lana, ecc. È controindicato"

L'analisi di laboratorio può determinare con precisione la compatibilità di una persona con un gatto particolare. Per questo, oltre al sangue umano, è necessario passare un campione di sangue o peli di animali. Questa procedura è consigliata anche a coloro che non hanno mai sofferto di allergie. La malattia può manifestarsi nel tempo..

5 Se si sospetta un'allergia, prima di acquistare un gattino è necessario trascorrere diverse ore in sua compagnia

Coloro che già soffrono di qualche altro tipo di allergia sono a rischio. È molto probabile che manifestino anche una reazione alle proteine ​​feline. In questa categoria è possibile iscrivere gli asmatici. A volte si verifica un'allergia a causa di problemi di immunità o altre malattie. Dopo il corso del trattamento, verrà ripristinata la compatibilità nell'animale domestico. Questo è un motivo in più per i proprietari di gatti per monitorare la propria salute..

L'allergia è: cosa fare

Il test viene eseguito meglio prima di procurarsi un animale domestico, ma ciò non è sempre possibile. Se il risultato del test è positivo, è necessario separarsi dal tuo amato gatto? Prendere una decisione del genere non è sempre facile, soprattutto se l'animale vive in casa da molto tempo ed è considerato un membro della famiglia. Molti proprietari di gatti semplicemente non riescono a immaginare la vita senza belle birichine. È possibile vivere con un gatto con questa diagnosi?

Devi cercare di ridurre la quantità di allergene in casa, minimizzare il contatto con sostanze potenzialmente pericolose. Ecco alcuni passaggi per aiutarti in questo:

  1. Effettuare regolarmente la pulizia a umido nell'appartamento.
  2. Filtra l'aria utilizzando dispositivi speciali, come un condizionatore d'aria.
  3. Monitora la salute del gatto.
  4. Rimuovere i mobili imbottiti da casa, sostituirli con oggetti con tappezzerie lisce.
  5. Rifiuta tappeti, altri rivestimenti sulla superficie di cui la polvere si sta attivamente accumulando.
  6. Scegli biancheria da letto liscia, giocattoli, ecc. Per il gatto.
  7. Installare una lettiera chiusa.
  8. Castrare o sterilizzare un animale domestico.
  9. Indossa una benda di garza e guanti quando hai bisogno di un contatto diretto con l'animale, il cibo, i servizi igienici, la biancheria da letto.
  10. Affida la cura del gatto a un membro della famiglia che non ha allergie, ecc..

Se la reazione allergica al gatto non è troppo forte, queste misure possono produrre risultati. L'assunzione di antistaminici migliorerà anche la situazione. Se il gatto è più grande, aumenta la quantità di proteina secreta Fel D1. Pertanto, è particolarmente importante vaccinare regolarmente un gatto, condurre la sverminazione e altre procedure.

Misure di cura del gatto per i proprietari allergici

EventoFrequenza e altre funzionalità
Pulizia della casa bagnata2-3 volte a settimana o più spesso
PettinaturaQuotidiano
bagnarsiAlmeno due volte a settimana
Sostituzione del riempimento della toiletteDopo ogni utilizzo
aerazionePiù volte al giorno

I proprietari esperti hanno notato che i gatti con un colore scuro emettono più allergeni degli animali domestici leggeri. La reazione a un tale gatto può essere più forte. La pubertà contribuisce anche a un rilascio più intenso della proteina Fel D1. La castrazione o la sterilizzazione riducono la quantità di allergene nel corpo dell'animale.

6 Se l'allergia non si manifesta fortemente, vengono seguite una serie di misure preventive, non sbarazzarsi dell'animale

Gli allevatori raccomandano di sterilizzare tutti i gatti che non sono destinati all'allevamento. Se viene rilevata una reazione allergica solo durante l'estro in un gatto, la sterilizzazione risolverà il problema. Con i gatti è più difficile, sono in uno stato di caccia quasi costantemente. Pertanto, i maschi causano una reazione più frequente e più forte rispetto alle femmine.

Il contatto del gatto con gli oggetti utilizzati dal proprietario allergico dovrebbe essere minimo. Lenzuola e vestiti devono essere riposti in un armadio. Perché l'animale dovrà entrare in un severo divieto di stare nella camera da letto del padrone. Un buon strumento sarà un purificatore d'aria che filtra e trattiene le sostanze estranee..

Come trattare le allergie ai gatti

Non esiste un trattamento specifico, sebbene sia stato sviluppato un vaccino contro questo tipo di allergia. È necessario eliminare l'effetto dell'allergene e rimuovere i sintomi. Per questo, vengono utilizzati antistaminici che bloccano l'effetto dello stimolo sul corpo. Vari farmaci sono usati per alleviare i sintomi: decongestionanti, prurito, spasmolitici, ecc. La prescrizione di un'allergia ai gatti dipende dalla reazione specifica.

Come misura aggiuntiva, si consiglia di condurre uno stile di vita sano, aderire a una dieta. Si consiglia di smettere di fumare e l'alcool, l'estinzione, camminare all'aria aperta, l'attività fisica, una corretta alimentazione. Alcuni notano gli effetti positivi delle normali docce a contrasto.

Farmaci per l'allergia ai gatti

Tipo di strutturaCaratteristiche di impattoUn esempio del farmaco: compresse, gel, spray
AntistaminiciBloccare le sostanze irritanti, eliminare i sintomi, può provocare sonnolenzaClaritin, Loratidine, Clemastine, Suprastin
decongestionantiPiù comunemente prescritto per le allergie respiratorie per eliminare il gonfioreSudafed, Salbutamol
assorbentiGli allergeni sono legati ed escretiPolysorb
immunostimolantiAumentare la resistenza del corpo all'allergene, indebolire o eliminare completamente i sintomiCome
vasocostrittoreGocce utilizzate per la rinite allergicaNaphthyzine, Xylometazoline
Contro il pruritoUtilizzato esternamente per eliminare prurito, eruzione cutanea, gonfiore sulla pelle. Fai uscire sotto forma di unguento, crema, gel, sprayFenistil, Advantal

In alcuni casi complessi, vengono prescritti farmaci forti, ad esempio quelli ormonali. Le iniezioni di desametasone hanno un effetto complesso, eliminando immediatamente una serie di sintomi pericolosi. Se è necessario aumentare la pressione, il medico fa un'iniezione di adrenalina.

Le allergie devono essere trattate sotto controllo medico. Coloro che abusano delle medicine sono in pericolo. I sintomi saranno risolti e si trasformeranno in una forma cronica. L'intensificazione dei processi infiammatori provocati dalle allergie provoca altre malattie, complicazioni e talvolta porta alla morte. È particolarmente pericoloso ignorare e trattare le allergie nelle donne in gravidanza, nei neonati.

Rimedi popolari che aiutano a combattere un'allergia ai gatti

RicettaCome usare
I germogli di betulla (1 cucchiaio) versano 600 ml di acqua, far bollire per un quarto d'ora, quindi insistere per circa un'ora, filtrareBere 150 ml di infusione quattro volte al giorno per cinque giorni
Mescola il rizoma di calamo schiacciato con miele in un rapporto di 1: 1Adatto a pazienti che non sono allergici al miele. Prendi sei grammi di miscela ogni giorno prima di coricarti. Efficace per l'orticaria
Succo di sedano appena spremutoUn cucchiaio immediatamente prima dei pasti tre volte al giorno
L'erba di Motherwort versa acqua bollente in un rapporto di 1: 5, insisti per due oreL'infusione viene utilizzata per l'instillazione nel naso, gargarismi con sintomi respiratori di allergie

La medicina tradizionale è efficace contro le allergie ai gatti solo in aggiunta al trattamento principale. Senza un aiuto professionale, tali rimedi raramente aiutano a curare le allergie. Ma con sintomi lievi che si verificano temporaneamente, ad esempio, in primavera, aiuteranno.

Cosa sono i gatti ipoallergenici?

Alcuni sono sicuri che se un gatto non ha i peli, non provoca allergie. Ma la proteina Fel D1 si trova nel corpo di qualsiasi gatto, anche completamente calvo. È stato notato che la reazione viene spesso rilevata negli animali domestici con i capelli lunghi. Tali gatti spesso leccano, moltissimi. Più allergene entra nel loro ambiente.

7 Sebbene i gatti senza peli siano considerati anallergici, sono anche in grado di causare sintomi spiacevoli.

Ipoallergenici sono gatti e gatti che secernono meno proteine ​​Fel D1:

  • gatti senza peli: sfingi, bambino;
  • razze con capelli corti e ricci: Cornish Rex, Devon Rex;
  • gatti a pelo liscio con sottopelo scarso: bengala, ecc..

Gli esperti osservano una ridotta capacità di provocare un'allergia in una razza orientale a pelo corto, un'allergia, un gatto abissino. Della razza a pelo semi-lungo, sono consigliate le baline e il javanese..

8 gattini del Bengala potrebbero essere qualificati per il titolo di "ipoallergenico" a causa del magro sottopelo

La loro ipoallergenicità è condizionata, ma molti fan sono riusciti a scegliere una razza che provoca una reazione minima o non influisce affatto sulle condizioni del proprietario. Non dovresti aspettarti che un gattino simile si adatti automaticamente alle allergie. È meglio trovare un modo per chattare con il futuro animale domestico per diverse ore, ad esempio presso l'allevatore. Di solito sono in sintonia con un tale bisogno..

“Tra le bellezze dai capelli lunghi vale la pena notare il gatto birmano. Con i capelli semi lunghi ha un sottopelo molto piccolo, quindi perde debolmente. ”

Un lungo contatto con il gattino aiuterà a capire se c'è un'allergia al gatto. Sebbene la reazione possa verificarsi un po 'più tardi, quando l'allergene si accumula nel corpo. Anche questa possibilità deve essere presa in considerazione. Anche se ricevi un gatto ipoallergenico, dovrai lavarlo un paio di volte a settimana per ridurre la quantità di irritante in casa.

"Quando si sceglie un gattino, è necessario stabilire la possibilità di restituirlo all'allevatore se in seguito si sviluppa una grave allergia."

Gatti e bambini: promemoria importanti

I bambini reagiscono ai gatti in modo diverso rispetto agli adulti. È più probabile che si verifichino reazioni alimentari in combinazione con eruzioni cutanee. Indipendentemente dal fatto che il bambino sia allergico al gatto o meno, è necessario prestare la massima attenzione alla pulizia della casa. Sono i bambini a essere più spesso infettati dai vermi degli animali domestici che camminano per strada. L'abitudine di assaggiare tutto li porta.

9 I segni di allergia a un gatto e al cibo nei neonati e nei neonati possono essere simili

“È meglio per il bambino spiegare immediatamente che il gattino appare in casa solo per un po ', ad esempio, che sta solo visitando. Se l'animale deve essere restituito, lo stress sarà inferiore. "

Se il bambino è spesso malato, la sua immunità è ridotta. La possibilità di allergie a cani e gatti sarà più alta. Succede che nel tempo la reazione si indebolisce, passa senza ulteriore sforzo. Fino a 12 anni, si forma il fegato di una persona, alla fine di questo periodo, il corpo resiste meglio a vari stimoli. Altrimenti, la diagnosi, il trattamento, la prevenzione di una tale malattia non sono molto diversi dai metodi raccomandati per i pazienti adulti..

10 I sintomi di un'allergia in un bambino sono simili al raffreddore o all'insorgenza di altre malattie

I sintomi delle allergie non si manifestano sempre abbastanza chiaramente nei bambini, possono essere confusi con segni di altre malattie. I genitori devono essere cauti se c'è:

  • costante congestione nasale, soprattutto in assenza di naso che cola;
  • starnuti frequenti, prurito al naso;
  • aumento della lacrimazione, arrossamento degli occhi;
  • tosse secca prolungata;
  • respirazione rauca con respiro sibilante;
  • dispnea;
  • labbra blu;
  • sonnolenza irragionevole, letargia, apatia;
  • eruzioni cutanee.

Senza un trattamento adeguato, questa condizione può trasformarsi in bronchite o asma. La dipendenza da allergie può essere ereditata. Se entrambi i genitori soffrono di questa malattia, la probabilità che si manifesti in un bambino raggiunge l'80%.