Allergie nei bambini

Trattamento

Una reazione cutanea è determinata da un'allergia in un bambino. Questa è una malattia acuta, grave, caratterizzata da sintomi pericolosi. I segni possono apparire su tutto il corpo o solo sul viso, nei punti di contatto con sostanze che irritano il sistema immunitario. È importante identificare correttamente la fonte dell'allergia, identificare la causa della reazione e iniziare immediatamente il trattamento per il bambino.

Che cos'è un'allergia?

Le allergie dell'adulto o dell'infanzia sono una reazione acuta del sistema immunitario agli allergeni - sostanze innocue per la persona media. I sintomi si verificano in diverse parti del corpo, durano da minuti a giorni e variano in gravità. L'immunità di un bambino e un adulto è destinata a proteggere costantemente il corpo da influenze pericolose. Quando una tale sostanza entra, si sviluppano processi: infiammazione, compromissione del funzionamento dell'organo (pelle, polmoni, occhi, gola, tratto digestivo). Se la protezione è troppo attiva, si verificano fattori allergici..

Una predisposizione ad essi può essere osservata in un bambino in ogni caso, ma la manifestazione di allergie durante l'infanzia è particolarmente elevata se entrambi i genitori erano allergici. Se solo la madre soffre, il rischio di ammalarsi rimane all'80%, solo il padre - 30-40% e se i nonni - il 20%. L'allergene può essere rilevato da test speciali, curati dall'uso di antistaminici, metodi alternativi e azioni preventive..

Che aspetto ha un'allergia nei bambini

La manifestazione più comune di allergie nei bambini è un'eruzione cutanea pruriginosa sul corpo e sul viso. Queste sono piccole bolle rosse o grandi macchie con una tinta rosa che può gonfiarsi. L'eruzione cutanea è molto pruriginosa, porta disagio, il bambino inizia a prudere. Se i sintomi di allergia compaiono sul viso, le macchie si chiamano orticaria. Appare immediatamente dopo il contatto con un allergene e passa da solo senza trattamento. Con gravi danni alla pelle del corpo, non aspettare che l'eruzione cutanea scompaia da sola - chiama un medico e prendi misure urgenti.

Un altro tipo di allergia nei bambini è la dermatite da contatto. È visibile solo in quei luoghi che sono stati in contatto con l'allergene. È causato da cosmetici, metalli, fibre di abbigliamento, prodotti chimici domestici. A differenza dell'orticaria e dell'eruzione cutanea, la dermatite atopica appare solo dopo un contatto prolungato e non immediatamente. In primo luogo, la pelle prude, poi diventa rossa, si asciuga, le bolle appaiono piene di liquido.

Sintomi

Sapere come si verificano le allergie nei bambini fa bene a tutti i genitori. Ciò contribuirà a proteggere il bambino dalle complicazioni della malattia, ad adottare misure tempestive per eliminarle e prevenire l'edema di Quincke. I segni di un'allergia dipendono dal suo tipo - il cibo appare sulla pelle e dalla polvere o dal polline - nel sistema respiratorio. La prima età del bambino diventa la causa della scarsa visibilità dei sintomi. Per rilevarli, monitorare attentamente il bambino quando si introducono nuovi prodotti nella dieta, circondandolo di materiali domestici inutilizzati in precedenza.

Sul viso

Le allergie nei bambini sul viso si verificano sotto forma di orticaria e danni agli organi respiratori. Il bambino inizia la rinite allergica: c'è un muco incolore dal naso, il rinofaringe si gonfia, gli occhi sono acquosi. Il bambino può starnutire, strofinarsi il naso, soffrire di naso che cola per più di 10 giorni. Se durante questo periodo non ci sono segni di raffreddore (temperatura, mal di gola), allora questa è un'allergia.

Gravi disturbi respiratori sono l'asma e la bronchite di tipo allergico. Sono simili a quelli ordinari, ma possono diventare cronici. Le reazioni allergiche più gravi sono lo shock anafilattico e l'edema di Quincke. Il primo si manifesta con mancanza di respiro, sbiancamento della pelle del viso e delle labbra, perdita di coscienza. Il secondo è ancora più pericoloso: il bambino smette di respirare a causa del gonfiore della mucosa, questa condizione richiede cure mediche immediate.

Sul corpo

I principali sintomi di allergie sul corpo e sull'addome sono eruzioni cutanee e vesciche. Il bambino inizia a prudere, dorme male, compaiono dermatiti e aree piangenti della pelle - eczema. L'orticaria acuta è prima nel sito dell'interazione cutanea con l'allergene; se non trattata, colpisce tutto il corpo. L'eruzione cutanea passa in vescicole piene di liquido, causando prurito e bruciore.

Le ragioni

La causa più importante di allergie in un bambino è una risposta immunitaria acuta a determinate sostanze. In risposta alle interazioni con componenti del corpo nuovi o sgradevoli, vengono prodotte istamine che causano gonfiore, arrossamento della pelle ed eruzione cutanea. La causa della tosse e della nausea è l'inalazione di polvere, lana, lanugine, l'ingestione di alcuni prodotti, l'applicazione di cosmetici, medicine, polline e fumo di sigaretta sul corpo. Inoltre, la probabilità di allergie aumenta a causa di cattive condizioni ambientali, ereditarietà.

Allergia nei bambini fino a un anno

Cause comuni di allergie nei bambini sono chiamate predisposizione alla malattia e alimentazione scorretta, quando invece di latte materno il bambino riceve una miscela artificiale. Ciò influisce sulla salute del bambino: compaiono eruzioni cutanee, desquamazione, coliche intestinali, diarrea e vomito. Per mantenere la salute, scegliere attentamente una miscela per l'alimentazione, seguire le raccomandazioni del pediatra e di altri medici nutrizionisti.

I principali allergeni nei bambini

Secondo i dati medici, le reazioni allergiche nei bambini sorgono a causa dell'interazione con gli allergeni. Ecco i loro gruppi principali:

  1. Cibo - latte di mucca, pesce, caviale, gamberi, aragoste, ostriche e altri crostacei. L'87% dei bambini è allergico agli albumi, molti a segale, grano, kefir, muffin e kvas. Gli allergeni forti contengono verdure, frutta, bacche..
  2. Non alimentari - coloranti, aromi, emulsionanti, conservanti inclusi negli alimenti.
  3. Famiglia - animali domestici, polvere esterna, riempitivi per cuscini e coperte, prodotti chimici domestici.
  4. Polline - denti di leone, assenzio, ortica, quinoa, pioppo, acacia, fioritura di grano.
  5. Fungo - echinococco, schistosoma, nematode, virus.
  6. Epidermico - fibre sintetiche.

Tipi di allergie

In base ai tipi di allergeni che causano la manifestazione di reazioni immunitarie, si distinguono i seguenti tipi di allergie:

  1. Le allergie alimentari nei bambini sono le più comuni, causate da alimenti con un gran numero di istamine. Si verifica in bambini di età inferiore ai due anni con disbatteriosi, che si nutrono troppo presto.
  2. Sugli animali - è più corretto parlare non di lana, ma dei prodotti di scarto che tollera. Gli allergeni diventano saliva, sangue, cellule epiteliali, urina, escrementi.
  3. Su polline - inizia dopo otto anni. Secondo il periodo in cui si è verificata la reazione, il motivo è identificato: da aprile a maggio, gli alberi fioriscono, da giugno a luglio - erbe da prato, da agosto a settembre - erbacce.
  4. Sui farmaci - causati dalla penicillina e dai suoi derivati. Le specie pericolose minacciano di shock anafilattico.
  5. Per la polvere domestica - una reazione ipertrofica al rilascio di piccole zecche che vivono nella polvere.
  6. A punture di insetti - api, vespe a causa di veleno.

Che cos'è un'allergia pericolosa

Se non prendi misure per eliminare le reazioni allergiche in tempo, puoi ottenere complicazioni:

  • le allergie diventano croniche;
  • il bambino riceve shock anafilattico o edema di Quincke;
  • i sintomi di casi gravi comprendono respiro corto, sudore freddo, pelle umida, crampi;
  • se non trattata, può verificarsi la morte.

Per non essere vittima di allergie, è necessario eseguire la profilassi, che consiste nelle seguenti regole:

  • introdurre latte e uova nella dieta di un bambino dopo un anno, dopo tre anni - noci, con cautela - bacche rosse;
  • pulire accuratamente la stanza del bambino - fare la pulizia a umido due volte a settimana, aspirapolvere;
  • escludere l'uso nell'appartamento di una grande quantità di mobili, tappeti, peluche;
  • dormire su un cuscino, una coperta e un materasso con riempitivi anallergici;
  • installare un umidificatore;
  • più spesso cammina al sole, tempera il bambino;
  • conservare gli antistaminici nell'armadietto dei medicinali.

Diagnostica

Le malattie allergiche nei bambini vengono diagnosticate solo dopo un esame completo del corpo. Viene eseguito da un allergologo, esamina i reclami, in particolare lo sviluppo della malattia e le condizioni del corso. Successivamente, si verifica la nomina della diagnostica:

  1. Test cutanei interni: gli allergeni vengono iniettati o graffiati sotto la pelle dell'avambraccio sotto forma di gocce. Il metodo è indolore, dà un risultato atteso. Non è possibile eseguire più di 15 campioni alla volta. Il risultato della comparsa di edema e arrossamento è considerato positivo.
  2. Lo studio di anticorpi specifici - l'analisi stabilisce un possibile gruppo di allergeni, è altamente sensibile.
  3. Test provocatori - utilizzati per risultati incomprensibili dopo i primi due metodi. Con loro, gli allergeni vengono introdotti nel naso, sotto la lingua e nei bronchi e la reazione viene valutata.
  4. Test di eliminazione: vengono eseguiti per confermare un allergene specifico. I metodi sono per rimuovere le irritazioni allergiche: viene prescritta una dieta, un diario, il contatto con i cosmetici, il polline è escluso.

Come determinare cos'è un'allergia in un bambino

A casa, la questione di come identificare un allergene in un bambino può anche essere risolta in modo efficace. Quando allatti al seno una madre, devi rivedere la dieta, eliminare gli allergeni, sostituire una miscela artificiale con un'altra. Durante l'alimentazione, una donna controlla attentamente le condizioni del bambino, la sua reazione ai prodotti. Nei bambini più grandi, determinare la causa dell'allergia aiuterà:

  • diario alimentare;
  • attenzione alle condizioni dell'acqua del rubinetto, dell'aria circostante;
  • lavare i piatti e lavare con mezzi sicuri;
  • sostituzione di cosmetici;
  • pulizia a umido, l'eccezione è la presenza di vecchi mobili imbottiti, tappeti, gatti;
  • trasferirsi in un altro posto - se non si è allergici al proprio soggiorno, il problema potrebbe essere con zecche, muffe, polvere;
  • il periodo di manifestazione di allergia - se è primavera o estate, la causa è la fioritura delle piante.

Cosa trattare

Il primo passo che inizia il trattamento delle allergie nei bambini è la rimozione dell'allergene dall'ambiente. I casi gravi sono trattati con antistaminici prescritti dai medici: unguenti, compresse, iniezioni. La desensibilizzazione è considerata un metodo non farmacologico, che consiste nella somministrazione graduale di piccole dosi di allergene nel corpo per cinque anni. Quindi il corpo risponderà di meno.

Insieme agli antistaminici, il bambino deve inoltre assumere vitamine, indurire il sistema immunitario, applicare unguenti sulla pelle danneggiata per evitare la formazione di dermatiti. Le sospensioni con proprietà antiallergiche vengono assunte per via orale, eliminando gli effetti delle allergie alimentari. Unguenti e creme alleviano l'infiammazione, i corticosteroidi nasali alleviano la rinite allergica, i broncodilatatori - asma, colliri - congiuntivite.

Rimedi popolari

Oltre ai medicinali, i metodi di medicina tradizionale possono alleviare le reazioni allergiche in un bambino:

  • decotti di lenticchia d'acqua, bardana, dente di leone all'interno;
  • bagni e lozioni da una serie di valeriana;
  • unguenti con una successione di catrame di betulla;
  • propoli, mamma.

Perché si verifica allergia alimentare nei bambini

L'allergia alimentare è una reazione del sistema immunitario a determinati alimenti. La sua manifestazione principale è considerata un'eruzione cutanea. In tutto il mondo, circa l'8% dei bambini è allergico. Inoltre, nei paesi sviluppati, l'incidenza è molto più elevata. La malattia si sviluppa ugualmente spesso sia nei ragazzi che nelle ragazze. Come identificare un problema in tempo e aiutare il tuo bambino?

Le ragioni

Gli scienziati hanno dimostrato una predisposizione genetica alle allergie alimentari. Se uno dei genitori soffre della malattia, il rischio del suo sviluppo nel bambino è del 40%. Se sia la madre che il padre sono interessati, la probabilità aumenta all'80%.

In generale, i fattori scatenanti delle allergie alimentari nei bambini sono molti.

  • Malnutrizione materna durante la gravidanza. Si raccomanda di limitare l'uso di cioccolato, agrumi, piselli e fagioli, uova, miglio, pollo, pesce, latte. Abbandonare completamente i prodotti contenenti spezie e additivi alimentari, stabilizzanti, conservanti, coloranti.
  • Uso precoce di latte artificiale. La maggior parte di essi è prodotta sulla base delle proteine ​​del latte vaccino. Se non è possibile mantenere l'allattamento, è meglio scegliere una dieta ipoallergenica. È composto da proteine ​​di capra o di soia.
  • Introduzione errata di alimenti complementari. Il menu dei bambini di età inferiore a 6 mesi non deve essere variato. Puoi espandere la tua dieta solo più vicino a un anno.

Ulteriori cause di allergie alimentari includono fumo materno, gestosi, malattie infettive e antibiotici durante la gravidanza, ipossia fetale.

Sintomi

I segni di un'allergia alimentare dipendono dalle caratteristiche della risposta immunitaria. Con un tipo immediato di malattia, il quadro clinico appare dopo 20-30 minuti. Tuttavia, la malattia può farsi sentire 3-4 ore dopo aver mangiato. Questi sono principalmente orticaria, dermatite, reazioni anafilattiche, edema vascolare, asma.

Le reazioni lente vengono rilevate dopo 10-24 ore o pochi giorni dopo l'uso di un prodotto altamente allergenico. Il bambino si lamenta di mal di testa e dolori muscolari, visione offuscata. Vengono anche rilevati crampi vascolari, infiammazione delle articolazioni, bronchite e disfunzione urinaria. Il bambino mangia male, è letargico e apatico.

Con l'intolleranza a determinati alimenti, sono possibili numerosi disturbi..

  • Dal sistema digestivo: dolore addominale, vomito, disturbi delle feci. Tale reazione è provocata da latte, uova, cereali, pesce, carne.
  • Dal sistema respiratorio: congestione nasale, rinite, tosse, mal di gola, starnuti, secrezione nasale, respiro corto, respiro corto. La causa del disturbo può essere il consumo di frutta, verdura, latte, uova e grano..
  • Da parte della pelle: secchezza e arrossamento dell'epidermide, eruzioni cutanee, prurito. Spesso i sintomi sono causati da pomodori, cioccolato, agrumi, uova, latte.

I bambini dei primi 2 anni di vita sono più sensibili alla patologia. I segni di dermatite atopica persistono fino a 3 anni. Con il rafforzamento dell'immunità e l'efficacia della terapia, le reazioni negative scompaiono. Allergia alle noci, il pesce a volte dura una vita.

Diagnostica

L'identificazione delle allergie alimentari viene effettuata da un allergologo. Se si verifica in un bambino durante l'allattamento, viene analizzata la dieta della madre. Per i bambini più grandi, è applicabile un approccio diverso. Il medico studia attentamente la storia familiare, impara dai genitori su problemi di gravidanza, patologie ereditarie, ecc..

La diagnosi di laboratorio include un esame del sangue immunologico del bambino. Il metodo determina il livello di immunoglobuline (IgG4 e IgE) rispetto agli allergeni più comuni. Durante l'esacerbazione, l'esame viene eseguito indipendentemente dall'età del paziente.

Nei bambini di età superiore ai 5 anni, è consigliabile eseguire test diagnostici della pelle. Graffi superficiali vengono applicati all'interno dell'avambraccio. Le soluzioni di vari allergeni sono gocciolate su di loro. Dopo 10 minuti, i risultati vengono analizzati. La comparsa di edema infiammatorio e arrossamento consente di determinare l'irritante.

Durante la remissione, viene prescritta una prova orale provocatoria. L'allergene sospetto viene applicato sulla mucosa orale. Lo studio è condotto in cliniche specializzate.

Primo soccorso

Il compito numero uno è rimuovere l'allergene dal corpo. Sciacquare la bocca del bambino con acqua bollita il prima possibile. Per grave diarrea e dolore addominale, somministrare sorbenti. Con sintomi gravi, è indicata la lavanda gastrica. La procedura viene eseguita in condizioni stazionarie..

Gli antistaminici sono progettati per eliminare il prurito. Prima di esaminare un pediatra, non somministrare più di 1 compressa. In alcuni casi, è consigliabile dare un clistere al bambino.

Per migliorare il benessere, fornire al paziente una bevanda abbondante. È meglio dare acqua bollita a temperatura ambiente. Con lo sviluppo di shock anafilattico o edema di Quincke, è necessario il ricovero di emergenza. Queste condizioni minacciano la vita del bambino.

Trattamento farmacologico

Per eliminare i sintomi delle allergie alimentari nei bambini, vengono utilizzati gruppi speciali di farmaci. Questi sono antistaminici, sedativi e ormoni, complessi multivitaminici e sorbenti.

Antistaminici: Claritin, Zirtek, Suprastin, Erius e Loratadin. Normalizza il sonno, elimina forti pruriti, gonfiori e arrossamenti. Sono prescritti sotto forma di creme, unguenti, compresse e iniezioni intramuscolari. Applicare 1-2 volte al giorno. La durata del trattamento è di 5-7 giorni.

Sedativo. Elimina l'insonnia e l'ansia aumentata causata dal prurito. Per i bambini piccoli, sono preferibili infusi e decotti di erbe. In età avanzata, vengono mostrate gocce contenenti estratti di piante. Le proprietà lenitive sono origano, menta, melissa, valeriana.

ormonale Questi sono unguenti di prednisone e idrocortisone, Celestoderm-B, Fluorocort, Elokom. Sono usati nei casi più gravi della malattia. L'effetto di tali farmaci persiste a lungo. Con una terapia prolungata, esiste il rischio di effetti collaterali.

Complessi multivitaminici. Ripristina il sistema immunitario. Accettato entro 1-2 mesi. A scopo preventivo, è richiesto un corso multivitaminico due volte l'anno..

Assorbenti. Tra questi - carbone bianco, Lactofiltrum, Enterosgel. Colpiscono la motilità intestinale, rimuovono alcuni degli allergeni dal corpo e accelerano il recupero. Indicato con grave feci molli. Per migliorare le condizioni del paziente, sono sufficienti 2-3 giorni di ricovero.

Prevenzione

Per evitare segni negativi di allergie alimentari, è necessario monitorare attentamente la dieta. Ciò è particolarmente vero per le madri in gravidanza e in allattamento. Prima di tutto, devi abbandonare i prodotti altamente allergenici. Assicurati di tenere un diario alimentare. Segna in esso tutti i piatti che sono stati consumati durante il giorno. Le note aiuteranno a determinare cosa ha causato in particolare l'allergia del bambino..

Rafforza l'immunità del tuo bambino. Forniscigli una buona alimentazione, giochi all'aria aperta, sonno profondo e temperamento. Durante le esacerbazioni, ridurre la durata delle procedure dell'acqua a 10-15 minuti. Un bagno più lungo contribuisce alla comparsa di nuove eruzioni cutanee e aumento del prurito.

Dopo la doccia o il bagno, applica unguento sulle zone infiammate. Lascia il farmaco fino a completo assorbimento. Assicurati che la pelle del tuo bambino sia idratata. Con allergie alimentari, diventa secco e sensibile. Migliora gli emollienti delle condizioni della pelle. Lubrificarli con il coperchio 2-3 volte al giorno.

Visita il tuo allergologo regolarmente. Quando si scelgono le medicine, evitare le droghe sotto forma di sciroppi. Nella loro composizione, di norma, ci sono molti coloranti e aromi che peggiorano il decorso della malattia.

Le allergie alimentari sono più facili da prevenire che da curare. L'esito della terapia dipende dalla tempestività di andare dal medico. È importante seguire le raccomandazioni del pediatra o dell'allergologo. Se segui una dieta e rinforzi le difese dell'organismo, puoi ridurre il rischio di esacerbazioni.

Come determinare un'allergia in un bambino

Ciao, nostri cari lettori: genitori, nonni interessati alle allergie nei bambini.

Noi, gli autori di questo blog, i fratelli Valitov, sapendo che si tratta di un evento abbastanza comune, abbiamo deciso in questa pagina specificamente per voi di affrontare uno dei problemi di masterizzazione su come scoprire che cos'è un'allergia in un bambino.

Tutti sanno che le allergie possono essere scatenate da varie sostanze irritanti presenti negli alimenti, nei peli di animali domestici, nelle sostanze chimiche per la casa o molto altro..

Tuttavia, per determinare gli allergeni specifici o anche diversi nel bambino, i genitori devono fare molti sforzi, trattare questo problema in modo molto responsabile e, soprattutto, contattare un allergologo qualificato in modo tempestivo.

Cosa può causare un'allergia in un bambino e quali sintomi manifesta.

Quali metodi diagnostici moderni esistono oggi e come trattare questo disturbo in un bambino a casa, più su questo in seguito.

Continua a leggere per imparare molto su te stesso!

Quali sono le cause delle allergie

Una reazione allergica in un bambino può essere causata da vari gruppi di allergeni di irritanti, tra cui:

Famiglia, che sono:

  • Polvere di casa o polvere di libro;
  • Cosmetici;
  • Prodotti chimici domestici.

Epidermico che trasporta una proteina estranea con forfora o peli di animali domestici.

Polline che entra quando un bambino inala aria insieme al polline di piante fiorite, cereali o alberi.

Alimenti, spesso presenti nei prodotti delle api, frutta o verdura coltivata nella zona tropicale, nonché quelli presenti negli additivi alimentari sintetici, coloranti, conservanti.

Medicinali che possono essere presenti in qualsiasi medicinale o erbe medicinali.

Allergeni di origine infettiva, incluso un gruppo:

  • batteri
  • Fungo;
  • I virus;
  • Parassiti e loro metaboliti.

Sintomi della malattia

Per sospettare un'allergia in un bambino, è necessario conoscere i suoi segni, che si manifestano:

  • Elementi di un'eruzione cutanea, spesso simile a ustioni di ortica, papule o vesciche;
  • Respirazione difficoltosa;
  • Tosse secca;
  • Rinite stagionale;
  • affanno;
  • Congiuntivite;
  • Nausea
  • Diarrea
  • Flatulenza;
  • Gonfiore su palpebre, labbra, scroto;
  • Prurito della pelle.

È in questa parte della nostra storia che vogliamo darti un piccolo consiglio.

Hai notato di recente una chiara secrezione dal naso o lacrimazione nel tuo bambino, anche se non ci sono segni evidenti di raffreddore per questo? Forse è un'allergia.

Segui i nostri consigli!

Prova prima a casa per determinare il tuo allergene, causando la risposta di un bambino.

Questo è necessario per specificare i sintomi durante una conversazione con il medico ed è stato più facile per lui diagnosticare, già conoscendo il corso dell'azione.

Per fare questo, tieni un diario di osservazioni e annota tutte le tue osservazioni rinforzate: cosa ha mangiato il bambino e che tipo di contraccolpo da alimenti specifici ha avuto il bambino, dove ha camminato per la strada o era fuori città quando ha iniziato un naso che colava, starnuti, infiammazione della mucosa dell'occhio.

Diagnostica

Per fornire al bambino cure mediche moderne e corrette, il medico ha bisogno non solo di un quadro clinico, ma anche dei risultati di un esame del sangue, una dieta di eliminazione, pelle e test provocatori.

Come vengono eseguite queste analisi di base e quali obiettivi perseguono, ne parleremo in modo più dettagliato.

Test di Prik

Di solito un test prik è il test cutaneo iniziale in un bambino, che dopo 20 minuti può determinare l'allergene del prodotto.

Questo test viene eseguito applicando una piccola quantità di una soluzione speciale di allergene sull'avambraccio del bambino..

E poi attraverso una goccia con un ago per siringa sterile fare un'iniezione.

Una reazione positiva provocherà prurito e arrossamento nel sito di iniezione..

Test di scarificazione

Questo è un altro test cutaneo in cui di solito vengono fatti piccoli graffi sulla pelle nell'area del lato interno del polso..

Quindi, varie sostanze corrispondenti a un allergene specifico vengono applicate a gocce su di esse..

Con lo sviluppo di una reazione infiammatoria locale dopo un certo tempo, i medici determinano quale allergene provoca la malattia del bambino.

Test di immunoglobuline

Questo esame del sangue consente di determinare il livello di immunoglobulina E e la concentrazione di anticorpi specifici nel corpo del bambino.

Questo è un metodo moderno e più accurato che ti consente di rivendicare la presenza di una reazione ipersensibile a un allergene specifico.

Dieta di eliminazione

Di solito viene utilizzato quando è necessario confermare un allergene alimentare in un bambino, questo vale per:

Quando si esegue questa dieta, un prodotto specifico viene escluso dalla dieta del bambino per una o due settimane e, nel frattempo, il medico monitora il suo benessere e il suo stato di salute.

Dove saperne di più?

Oggi su Internet sulla questione delle allergie, puoi trovare tutti i tipi di informazioni.

Il più rilevante e richiesto oggi da questa serie è il videolibro del medico di medicina americano - allergologo Olanda Devolt "Come sbarazzarsi delle allergie"

Dopo aver consultato le sue pagine online, i giovani genitori possono trovare da soli molte informazioni utili che aiuteranno davvero i loro figli a liberarsi dei sintomi allergici.

Questo libro, scritto dall'autore sulla base dell'esperienza personale, è stato testato personalmente e ha aiutato molti pazienti riconoscenti..

In esso, l'Olanda illustra in dettaglio come rafforzare il sistema immunitario in modo naturale, per proteggere il corpo del bambino dagli allergeni, senza usare la chimica medicinale, usando la medicina tradizionale.

Allo stesso tempo, puoi sempre trovare quelli che salvano i rimedi naturali sicuri a portata di mano..

Se vuoi saperne di più sulle allergie e sui sintomi della sua manifestazione in un bambino, ti suggeriamo di diventare nostro abbonato regolare!

Qui per te mettiamo sempre le informazioni più interessanti dai nuovi prodotti.

Inoltre, i nostri abbonati condividono sempre attivamente le loro esperienze personali nei loro commenti, conducono discussioni e forniscono consigli su varie questioni. Unisciti a noi!

Come scoprire a cosa è allergico tuo figlio?

Succede che tutti i principali alimenti di alimenti complementari sono stati introdotti con successo, ma qui dal nulla, sullo sfondo del benessere completo e del menu già familiare, le guance del bambino sono rosse, compaiono l'eruzione cutanea e altre manifestazioni spiacevoli di allergie.

Larisa Titova
Pediatra, Mosca

Sfortunatamente, tali manifestazioni di allergie alimentari (o intolleranze alimentari) dopo l'introduzione di alimenti complementari non sono rare, e tutti i genitori hanno molte domande che si riducono a una cosa: qual è stata la ragione e come affrontarla?

Che cos'è l'allergia alimentare??

L'allergia alimentare è uno stato di ipersensibilità del corpo ai prodotti alimentari, che si sviluppa con violazioni del sistema immunitario in un bambino. Le malattie causate da allergie alimentari sono generalmente associate a danni alla pelle, all'apparato digerente e respiratorio e possono manifestarsi singolarmente o in varie combinazioni. Le reazioni allergiche associate all'alimentazione possono essere diverse. Questi includono:

  • manifestazioni allergiche della pelle (dermatite atopica - infiammazione della pelle, manifestata da prurito, desquamazione, arrossamento, dermatite da pannolino persistente e sudorazione, edema di Quincke - improvviso rapido gonfiore della pelle, tessuto sottocutaneo e mucose, orticaria - comparsa di vesciche sulla pelle che sono molto pruriginose);
  • disturbi dell'apparato digerente: rigurgito e vomito profusi, coliche, diarrea (diarrea) o costipazione;
  • disturbi del sistema respiratorio - rinite (naso che cola), respiro corto, apnea (arresto respiratorio per un breve periodo di tempo).

Le allergie alimentari si sviluppano più spesso nei bambini i cui genitori o parenti stretti soffrono di questa malattia. I fattori che predispongono ad un'allergia in un bambino sono l'ipossia intrauterina del feto (insufficiente apporto di ossigeno), la grave malattia della madre durante la gravidanza, quando è costretta a prendere un gran numero di farmaci, così come l'ipossia durante il parto, le cattive condizioni ambientali, il fumo dei genitori. Un'allergia alimentare in un bambino si sviluppa dai primi giorni o mesi della vita di un bambino, a causa dell'alimentazione impropria della madre che allatta e dell'immaturità del tratto digestivo del bambino (non ci sono abbastanza enzimi digestivi, la permeabilità della mucosa intestinale è aumentata, la sua microflora si sta solo formando) o sullo sfondo dell'alimentazione artificiale e introduzione di alimenti complementari.

Qual è la differenza tra allergia alimentare e intolleranza?

Le allergie alimentari dovrebbero essere distinte da un'altra condizione molto simile ad essa - l'intolleranza alimentare. Con l'intolleranza alimentare, a differenza delle allergie alimentari, non ci sono cambiamenti nel sistema immunitario e le ragioni per lo sviluppo di reazioni di intolleranza sono spesso associate alla presenza di varie malattie concomitanti nel bambino, ad esempio lo stomaco e nei bambini, l'intolleranza alimentare è di solito spiegata da un sottosviluppo del sistema enzimatico intestinale.

Un'altra differenza è che le allergie alimentari persistono per tutta la vita e l'intolleranza alimentare può scomparire dopo aver eliminato le cause che l'hanno causata..

Un'allergia alimentare si sviluppa rapidamente, immediatamente dopo il contatto con un allergene o entro poche ore, e ricompare sempre con l'uso ripetuto di un allergene. Con l'intolleranza alimentare, i reclami compaiono dopo un certo tempo dopo aver mangiato - da alcune ore a diversi giorni e la loro natura cambia nel tempo.

La probabilità di sviluppare un'allergia alimentare non dipende dalla quantità di cibo presa, al contrario, si sviluppa quando viene consumata anche una quantità molto piccola di allergene alimentare. Nel caso dell'intolleranza alimentare, la reazione dipende dalla quantità di cibo assunto: più cibo viene consumato, più pronunciata è la reazione.

La causa dell'intolleranza alimentare nei bambini, spesso confusa con le allergie alimentari, è la carenza di lattasi, una carenza congenita o acquisita dell'enzima digestivo della lattasi che scompone il lattosio (zucchero del latte) nel latte. A causa della mancanza di questo enzima, l'assorbimento del lattosio è compromesso e i latticini sono scarsamente tollerati.

Pertanto, le cause e i meccanismi dello sviluppo dell'allergia e dell'intolleranza alimentare sono diversi e, soprattutto, l'allergia alimentare è una rapida reazione al cibo attraverso il meccanismo di un'allergia IgE-dipendente (la formazione di anticorpi di classe E) e i suoi sintomi si sviluppano rapidamente. E l'intolleranza alimentare è una reazione infiammatoria ai piatti che il bambino mangia regolarmente. Nel caso in cui tutti gli alimenti complementari fossero entrati con successo nel menu delle briciole e le manifestazioni allergiche iniziassero a disturbarlo dopo solo un po 'di tempo, molto probabilmente, c'è intolleranza alimentare ai prodotti. Ma in ogni caso, solo un allergologo può fare una diagnosi finale e prescrivere un trattamento adeguato, dopo aver effettuato gli studi necessari.

Come i medici diagnosticano le allergie alimentari?

Un diario alimentare aiuterà a confermare la diagnosi, nonché la scelta delle tattiche di trattamento. Le iscrizioni devono essere fatte quotidianamente, specificando tutto ciò che un bambino mangia. Indicare il tempo di mangiare, il tipo di prodotto (o tutti i prodotti che compongono il piatto), la quantità di cibo consumato e i cambiamenti che sono seguiti dopo aver mangiato dalla pelle, dall'apparato digerente e dall'apparato respiratorio.

In caso di problemi, è necessario eseguire un esame allergologico - determinare i livelli di anticorpi specifici - IgE e IgG - nel siero del sangue di un bambino, che può essere eseguito per bambini da 1 mese. Se le immunoglobuline E (IgE) per i prodotti si trovano nel sangue, di solito stiamo parlando di allergie alimentari. Un aumento del livello di altri anticorpi di solito indica intolleranza alimentare..

Per identificare con precisione il prodotto allergenico, vengono eseguiti test cutanei (possono essere eseguiti su bambini dai 3 mesi di età) e, in alcuni casi, test provocatori. Uno studio viene condotto in un ospedale sotto la supervisione di specialisti. Il significato del test è che il prodotto sospettato viene dapprima completamente escluso dal menu del bambino e in attesa che siano passate tutte le manifestazioni di allergia, quindi durante il test forniscono un prodotto allergico "provocatorio" e monitorano i segni di allergia per un'ora: gonfiore, arrossamento, prurito, ecc. Durante il test, possono anche condurre test di laboratorio. È chiaro che quando si identifica l'ipersensibilità a determinati prodotti, dovranno essere completamente abbandonati.

Prodotti allergenici essenziali

La pratica dimostra che qualsiasi prodotto può causare lo sviluppo di reazioni allergiche. In base alla loro capacità di provocare prodotti, sono divisi in tre gruppi:

  • Prodotti altamente allergenici: uova, pesce, qualsiasi brodo di carne, frutti di mare, caviale, grano, segale, fragole, fragole, peperoni, pomodori, carote, agrumi, kiwi, ananas, melone, cachi, melograni, cacao, noci, miele, funghi, cioccolato, caffè.
  • Prodotti con un grado medio di allergenicità: latte intero, latticini (ma per i bambini del primo anno di vita, questi prodotti sono i principali allergeni), pollo, manzo, riso, avena, piselli, grano saraceno, soia, fagioli, barbabietole, patate, zucchero, banane, pesche, albicocche, ciliegie, cinorrodi, mirtilli rossi, mirtilli rossi, ribes nero.
  • Prodotti a bassa allergenicità: latticini, carne di coniglio, carne di cavallo, maiale magro, tacchino, agnello magro, cavolfiore e cavolo bianco, broccoli, zucchine, zucca, cetrioli, mais, miglio, orzo, varietà verdi di pere e mele, erbe aromatiche, erbe bianche e ribes rosso.

Prodotti allergenici: reazioni incrociate

Non dimenticare che spesso sullo sfondo di un'allergia alimentare un bambino ha una maggiore sensibilità ad altri tipi di allergeni - un altro prodotto, polline, polvere, medicinali a base di erbe, ecc. Ciò è dovuto alla somiglianza della loro struttura antigenica e allo sviluppo di reazioni crociate. In questo caso, gli anticorpi sviluppati per il primo allergene (ad es. Pomodoro) iniziano a rispondere ad un altro allergene (ad es. Patata). Di conseguenza, si sviluppa una reazione allergica a un altro prodotto..

Prodotto alimentareProdotti allergici crociati e antigeni non alimentari
Latte di muccaLatte di capra, prodotti contenenti proteine ​​del latte vaccino; manzo, vitello e prodotti a base di carne, lana di mucca
Kefir (lievito di kefir)Muffa funghi, muffa varietà di formaggi (Roquefort, Brie, Dor Blue, ecc.), Pasta di lievito, kvas, antibiotici penicillina, funghi
Un pescePesce di mare, pesce di fiume, frutti di mare (granchi, gamberi, caviale, aragoste, aragoste, cozze, ecc.); cibo per pesci (daphnia)
UovoCarne di pollo e brodo; uova di quaglia e carne; carne di anatra; salse, creme, maionese con l'inclusione di componenti di uova di gallina; cuscini di piume; medicinali (interferone, lisozima, bifilis, alcuni vaccini)
CarotaPrezzemolo, sedano, vitamina A
fragolaLamponi, more, ribes, mirtilli rossi
Le melePera, mela cotogna, pesche, prugne; polline di betulla, ontano, assenzio
PatateMelanzane, pomodori, peperoni verdi e rossi, paprika, tabacco
Noci (nocciole, ecc.)Altri tipi di noci, kiwi, mango, farina (riso, grano saraceno, avena), sesamo, papavero, polline di betulla, nocciola
arachideSoia, banane, drupacee (prugne, pesche, ecc.), Piselli, pomodori, lattice
BananeGlutine di frumento, kiwi, melone, avocado, lattice, polline di piantaggine
agrumePompelmo, Limone, Arancia, Mandarino
BarbabietolaSpinaci, barbabietola da zucchero
LegumiArachidi, soia, piselli, fagioli, lenticchie, mango
prugnaMandorle, albicocche, ciliegie, nettarine, pesche, ciliegie selvatiche, ciliegie, prugne, mele
KiwiBanana, avocado, noci, farina (riso, grano saraceno, farina d'avena), sesamo, lattice, polline di betulla, erba di cereali


Da dove cominciare?

Prima di tutto, devi cercare l'aiuto di un pediatra e un allergologo.

In ogni caso, indipendentemente dal fatto che una vera allergia alimentare o intolleranza disturbi il bambino, ha bisogno di una dieta speciale. Il cibo correttamente selezionato eliminerà i farmaci o una quantità minima di esso..

La dieta per ogni bambino specifico è fatta individualmente. In questo caso, vengono necessariamente prese in considerazione l'età del bambino, le manifestazioni di allergie, lo stato degli organi del tratto gastrointestinale. La regola principale per nutrire un bambino con allergie è l'esclusione di tutti gli agenti alimentari aggressivi dalla dieta. Fino a quando le manifestazioni di allergie scompaiono, dovrai attenersi a una dieta molto rigorosa. Gli allergeni causali vengono rimossi dal menu del bambino, così come tutti i possibili cross e / o tutti i prodotti che sono altamente e moderatamente allergenici, anche se non hanno precedentemente causato allergie.

Quando il bambino si sente meglio, il suo menu si sta lentamente espandendo, introducendo cibi precedentemente vietati. Sono offerti gradualmente e per lungo tempo, a partire da 5 ml in una volta, aumentando ogni giorno di 5-10 ml di volume, per 5-10 giorni, riflettendo i risultati della tolleranza di un nuovo prodotto nel diario alimentare.

Approccio speciale

Per la cucina casalinga, al fine di ridurre le proprietà allergeniche dei prodotti, si consiglia di utilizzare la cottura al forno o la bollitura di frutta, ammollo di verdure, patate e cereali (per 2-3 ore), carne doppiamente bollente (la carne viene bollita per qualche tempo nel primo brodo, quindi viene drenata e quindi bollire nel secondo brodo finché sono teneri).

Per la preparazione di piatti per bambini, è meglio usare acqua speciale per bambini, che viene venduta in bottiglia..

Come capire a cosa è allergico tuo figlio

I sintomi allergici possono essere un segno di altre malattie. Abbiamo compilato un algoritmo di azione che aiuterà i genitori a capire cosa è realmente successo al bambino.

1. Osservare quando un bambino sperimenta una reazione

L'allergia è una maggiore sensibilità a determinati elementi dell'ambiente esterno. L'irritante entra nel corpo e inizia la produzione di anticorpi (immunoglobuline), progettati per neutralizzare una sostanza estranea. La prossima volta che un allergene colpisce, il corpo rilascia istamina, un composto che provoca sintomi allergici. In genere, la reazione coinvolge i sintomi. Le allergie in te sono una di queste:

  • Starnuti prolungati, soffocanti, "fluenti" o costantemente pruriginosi.
  • Occhi rossi e acquosi.
  • Tosse, respiro sibilante, respiro corto.
  • Irritazione o arrossamento sulla pelle.
  • Gonfiore della lingua, delle labbra, degli occhi o dell'intero viso.
  • Dolore addominale, nausea, diarrea.
  • Pelle secca screpolata.

Se noti uno di questi sintomi nel tuo bambino, segui esattamente quando si verifica la reazione. Dopo una passeggiata nei boschi o giocando con un gattino? O forse è diventato più difficile per lui respirare quando hai cambiato il tuo profumo? In ogni caso, risolvi il momento. Numerose malattie sono simili ai sintomi allergici: asma, infezioni batteriche e virali, dermatite. Solo un medico può fare una diagnosi accurata, e in questo sarà aiutato da informazioni dettagliate sulla reazione del corpo del bambino.

Le allergie più comuni a bambini e allergie nei bambini sono per polline, piante, punture di insetti, peli di animali, polvere domestica, muffa, fumo di tabacco, profumo. Ma allo stesso tempo, cose assolutamente inaspettate possono causare una reazione: acqua (più precisamente, le sostanze che contiene), luce solare, freddo.

2. Guarda cosa mangia il tuo bambino

Il motivo potrebbe essere il cibo. Ecco gli allergeni alimentari più comuni..

Latte e derivati. Molto spesso, sono allergici alle 8 allergie alimentari più comuni nei bambini di età inferiore ai tre anni. La reazione si manifesta entro mezz'ora dopo aver mangiato. Se il bambino non è tollerante al lattosio, yogurt, panna, burro e gelati possono rappresentare un pericolo..

Uova di gallina La seconda allergia più comune nei bambini, che supera la maggior parte delle 8 allergie alimentari più comuni all'età di 16 anni. In questo caso, solo l'albume o solo il tuorlo possono causare una reazione. Il 70% dei bambini con una tale allergia può tollerare l'uovo cotto in una popolazione allergica all'uovo mangia tranquillamente dolci con uova nell'impasto.

Noccioline. Arachidi, mandorle, noci del Brasile, anacardi, pistacchi e pinoli sono di solito allergeni. Tuttavia, se un bambino è allergico a un tipo di noce, è meglio una gestione dietetica dell'allergia alle arachidi e alle noci: cosa dovrebbero esattamente evitare i pazienti? evitarli in linea di principio: la reazione potrebbe essere esacerbata.

Grano. Più precisamente, una delle sue proteine ​​è il glutine noto a tutti. È particolarmente comune per le allergie alimentari: epidemiologia e problemi di storia naturale per i bambini di età inferiore ai 10 anni, ma può anche causare intolleranza negli adulti..

Questi non sono gli unici allergeni, quindi è importante monitorare attentamente ciò che il bambino mangia. Ricorda che l'allergene potrebbe non provenire da te: tua nonna ha dato una caramella o un amico lo ha trattato con patatine. Spiega al bambino che dovrebbe dirti la verità: se andava con i suoi compagni di classe al cinema, dove beveva soda e mangiava popcorn, dovresti saperlo, poiché questo può avere un effetto diretto sulle allergie.

3. Discutere i sintomi con il proprio medico

Per capire esattamente cosa provoca la reazione di un bambino, prendi un appuntamento con un medico. Prima di tutto, puoi andare dal pediatra, che ha osservato il bambino dalla nascita. Sarà in grado di escludere altre malattie e fare riferimento a un allergologo che condurrà uno studio più approfondito. L'allergia è influenzata da molti fattori: stato di immunità, ereditarietà, età del bambino, stagione, malattie concomitanti. Lo specialista sarà in grado di valutare l'anamnesi, scegliere la diagnosi e il trattamento corretti.

Se il medico sospetta un'allergia, gli antistaminici aiuteranno ad affrontarla. Con punture di insetti, allergie alimentari o domestiche, Suprastin può aiutare. Comincia ad agire entro 15-30 minuti dopo l'assunzione.

Vale anche la pena avere un Suprastinex in un kit di pronto soccorso. Aiuta ad alleviare lacrimazione, arrossamento degli occhi e altri sintomi allergici. Il medicinale è adatto per la stagione della fioritura, perché puoi prenderlo fino a 6 mesi. A proposito, puoi fare un esame del sangue per le allergie durante l'uso di antistaminici: i farmaci alleviano i sintomi, ma non influenzano il livello di immunoglobuline nel sangue.

4. Selezionare un metodo diagnostico

Le allergie possono essere rilevate in diversi modi. Il medico ti suggerirà di sceglierne uno o di consigliarne il più adatto.

Test cutanei (pri-test)

Il medico fa piccoli graffi sulla pelle e introduce gocce di allergeni più comuni. Se ci sono anticorpi contro la sostanza nel sangue, il gonfiore si verifica nel sito del graffio. I campioni vengono generalmente prelevati sulla pelle della schiena o dell'avambraccio. Una reazione positiva si manifesta Test allergologici e immunoterapia entro 20 minuti. Per un test di prik, di solito si consiglia di interrompere l'assunzione di antistaminici.

Test intradermici

Se il pri-test fornisce risultati contrastanti, il medico potrebbe dover introdurre un allergene negli strati superiori della pelle. I test allergologici e l'immunoterapia vengono eseguiti solo dopo i normali test cutanei, poiché esiste un leggero rischio di una reazione allergica sistemica con iniezione diretta della sostanza: può verificarsi edema di Quincke. Il risultato del test appare anche dopo 20 minuti..

Esame del sangue (test di assorbimento delle allergie)

I medici raccomandano questa analisi a coloro che, per qualsiasi motivo, non sono autorizzati a sottoporsi a test cutanei. Ad esempio, quando non è possibile interrompere l'assunzione di antistaminici o se le condizioni della pelle non consentono un test prik. Un esame del sangue fornisce ai test allergologici e all'immunoterapia un quadro meno completo rispetto ai test cutanei, è più costoso e il risultato deve essere previsto fino a due giorni. Pertanto, questo tipo di analisi è meno comunemente usato nella diagnosi di allergie..

Test del siero del sangue (Immunocap)

Il modo più moderno e altamente accurato per diagnosticare le allergie, che è stato inventato da ImmunoCAP. Diagnosi di allergie in Svezia. Permette di determinare la presenza di anticorpi nel plasma o nel siero. Può anche essere effettuato durante l'assunzione di antistaminici. Per l'analisi, un bambino prenderà il sangue da una vena e i risultati del test saranno quanto più dettagliati ed estesi possibile..

5. Proteggi il tuo bambino dagli allergeni

Mentre aspetti un viaggio dal dottore o i risultati dei test, devi fare di tutto per rendere la vita più facile per il bambino. La cosa più importante è escludere il contatto con il sospetto allergene. Quando non sei sicuro di ciò che provoca esattamente la reazione, inizia con quelli più comuni: polline, fumo di tabacco, peli di animali. Pulisci la tua casa più spesso: pulisci la polvere, lava i pavimenti, aspira mobili e materassi. Prepara i tuoi pasti e, per ogni evenienza, elimina i principali allergeni alimentari. Quando è chiaro che il problema è proprio nelle allergie, puoi dare un antistaminico.

Se al bambino non piace prendere le pillole, puoi provare le gocce di allergia. Ad esempio, Suprastinex. È adatto a bambini di età superiore ai due anni, è necessario somministrare 5 gocce 2 volte al giorno. Le gocce non contengono coloranti e aromi e hanno un profilo di sicurezza favorevole, che è particolarmente importante per i preparati per bambini. A proposito, "Suprastinex" consente al bambino di rimanere attivo durante il giorno: se assunto in dosi terapeutiche, il farmaco praticamente non provoca sonnolenza.