Trattamento della dermatite periorale - rimedi naturali efficaci

Nutrizione

La dermatite periorale è una malattia della pelle che si manifesta come arrossamento, eruzione cutanea, bruciore e prurito sul contorno delle labbra. Le sue ragioni non sono ancora completamente comprese, tuttavia, vengono identificati i fattori predisponenti.

A volte la dermatite periorale può essere confusa con altre malattie, come l'acne o la rosacea, e quindi la diagnosi si basa su un attento monitoraggio dei sintomi.

Diamo un'occhiata ai possibili metodi di trattamento - naturali e medicinali, che aiuteranno a sbarazzarsi dell'infiammazione..

Cos'è la dermatite periorale

La dermatite periorale è un'infiammazione della pelle che appare, come indica il nome, nell'area intorno alla bocca, sebbene possa anche diffondersi ad altre parti del viso, come le guance o la fronte, ed è quindi spesso confusa con altre malattie della pelle - acne o rosacea.

La dermatite periodica si manifesta sotto forma di eczema, cioè rossore e piccole papule, e colpisce principalmente le donne (90% dei casi) di età compresa tra 15 e 45 anni, con un picco nell'intervallo di 30-40 anni.

A volte può colpire bambini e neonati, soprattutto spesso si verifica in coloro che già soffrono di altre forme di dermatite cronica, ad esempio dermatite atopica, dermatite da contatto o dermatite seborroica.

Tipi e sviluppo della dermatite periorale

Clinicamente, in base ai sintomi, può essere distinto tre diverse forme di dermatite periorale:

  • La prima forma è caratterizzata dalla presenza di eritema diffuso, cioè arrossamento della pelle in bocca e piccole lesioni papulari, cioè piccole aree in cui la pelle si alza e diventa arrossata.
  • La seconda forma è caratterizzata da una pronunciata lesione papulare-vescicolare, cioè entrambe le papule si formano, come nel caso precedente, e le vescicole, lesioni simili alle vescicole che possono contenere fluido.
  • La terza forma, definita pustolosa, è caratterizzata dall'aspetto di formazioni papulari e pustole, cioè vescicole contenenti pus.

Il decorso della dermatite periorale della pelle è ambiguo: in alcuni casi, le lesioni scompaiono completamente entro una settimana a dieci giorni, in altri casi si verifica un'alternanza regolare di periodi di remissione e recidiva.

Le ricadute sembrano essere associate a determinate sostanze, come petrolato, cortisone topico e paraffina..

Quali sono le cause della dermatite periorale

Le vere cause della dermatite periorale sono sconosciute, quindi i medici preferiscono parlare di fattori di rischio, indicando una serie di sostanze e situazioni che possono contribuire all'insorgenza della malattia.

Fattori di rischio

È stato compilato un elenco di possibili fattori di rischio che possono aumentare le possibilità di insorgenza o recidiva di dermatite periorale..

Tra questi fattori di rischio ci sono:

  • Cosmetici: L'uso di prodotti per il trucco come fard, polvere e rossetto aumenta il rischio di dermatite periorale, probabilmente a causa della possibile irritazione causata dai cosmetici.
  • Infezioni batteriche: alcuni tipi di batteri, come gli spirillari, presenti sulla pelle del viso, possono, per vari motivi, iniziare a moltiplicarsi in modo incontrollato, causando quindi infiammazione, irritazione e comparsa di segni di dermatite.
  • parassiti: Sembra che alcune forme di dermatite periorale, come la rosacea, siano associate alla presenza di parassiti Denodex folliculorum sulla pelle, che provoca infiammazione e irritazione della pelle.
  • Fatica: lo stress influisce negativamente su tutto il corpo, in particolare sul sistema immunitario. Pertanto, un periodo psicologicamente e fisicamente stressante può contribuire indirettamente alla comparsa della dermatite periorale.
  • Freddo: esposizione al freddo, in particolare al vento freddo, aumenta la secchezza della pelle e quindi la rende più vulnerabile agli attacchi di agenti patogeni.
  • Infezioni fungine: Alcuni funghi, come la Candida albicans, possono essere responsabili della dermatite periorale, specialmente se sono popolati sulla pelle di persone con problemi al sistema immunitario.
  • Allergia: la dermatite periorale può anche essere di natura allergica e insorgere se il soggetto viene a contatto con un allergene di cui è sensibile.
  • Usando i capezzoli: Nei neonati, la dermatite periorale può verificarsi a causa dell'uso prolungato del capezzolo, poiché ciò contribuisce alla crescita dei batteri.
  • Malassorbimento intestinale: Sebbene il meccanismo di comunicazione non sia chiaro, è stato osservato che gli individui che soffrono di malassorbimento intestinale, come la celiachia o quelli che soffrono di gastrite da helicobacter pylori, così come coloro che sono intolleranti al cibo, hanno maggiori probabilità di sviluppare dermatite periorale.
  • i raggi del sole: L'esposizione ai raggi ultravioletti può causare sintomi o peggiorare una forma esistente di dermatite. Apparentemente, ciò è dovuto al fatto che i raggi UV sono spesso la causa di danni e irritazione della pelle..
  • Dentifrici: L'uso di dentifrici a base di fluoro può essere uno dei motivi per lo sviluppo della dermatite periorale, probabilmente a causa dell'effetto irritante del fluoro sulla pelle.
  • Farmaci a base di cortisone: L'uso di creme, unguenti o inalatori per il trattamento dell'asma a base di cortisone porta prima alla scomparsa dei sintomi, ma poi segue una ricaduta della malattia.
  • Fluttuazioni ormonali acute: Il verificarsi di forti fluttuazioni ormonali, ad esempio durante la gravidanza, la menopausa o il ciclo mestruale, può causare dermatite periorale nelle donne sensibili. Tuttavia, la correlazione tra questi due eventi non è molto chiara..
  • Cibo: il consumo di alcuni alimenti, in particolare quelli contenenti cannella, aumenta il rischio di dermatite intorno alla bocca.

Sintomatologia e diagnosi

I sintomi della dermatite periorale sono molto simili ad altre malattie, come eczema, acne o rosacea, quindi solo un medico esperto può formulare la diagnosi corretta, sulla base di un'attenta osservazione dei sintomi del paziente e della storia medica.

I sintomi più comuni che manifestano questa patologia sono:

  • Rossore e bruciore nell'area intorno alle labbra.
  • La presenza di piccolo eritema, che a volte assume il carattere di vescicole o persino pustole.
  • Prurito intenso.
  • Peeling nell'area del rossore e nelle aree interessate dall'eritema.

È importante sottolineare che, di per sé, la dermatite periorale non è contagiosa e quindi non può essere trasmessa da una persona all'altra; tuttavia, se la malattia è causata da funghi o batteri, possono essere trasmessi da una persona all'altra!

Come trattare la dermatite periorale

Per il trattamento della dermatite periorale, si consiglia sempre di consultare un dermatologo che prescriverà un farmaco che si adatta meglio alle esigenze del paziente.

Tuttavia, puoi usare rimedi naturali e piccoli trucchi che, secondo coloro che li usano, possono aiutare a ridurre i sintomi..

Rimedi naturali

Attualmente, non esistono terapie naturali caratteristiche della dermatite periorale, ma possono essere utilizzati altri rimedi che aiutano con altre forme di dermatite..

In particolare, i sostenitori della medicina tradizionale consigliano:

  • Evitare l'esposizione alla luce solare., poiché i raggi UV esacerbano i sintomi della patologia.
  • Evita i cibi piccanti., contenente menta, eucalipto e mentolo, per non aggravare il quadro dell'infiammazione. Per lo stesso motivo, latte e prodotti lattiero-caseari dovrebbero essere evitati. Invece, si dovrebbe prestare maggiore attenzione al consumo di frutta e verdura di stagione, in particolare spinaci, broccoli, carote e asparagi, che contengono vitamine che rafforzano il sistema immunitario e le pareti dei piccoli vasi sanguigni. È anche utile assumere enzimi lattici per ripristinare l'equilibrio della flora batterica..

Camomilla: può essere utilizzato sotto forma di impacco lenitivo, grazie a principi attivi come azulene e bisabololo, ha un effetto antinfiammatorio e lenitivo. Aggiungi un paio di cucchiaini di fiori di camomilla all'acqua bollente, lascia in infusione per circa 15 minuti, filtra, inumidisci un batuffolo di cotone e applica come impacco.

Olio essenziale dell'albero del tè: ha proprietà antibatteriche e antifungine, può essere efficacemente utilizzato nel trattamento della dermatite periorale. È usato in forma pura o in miscela con altri oli essenziali..

Impacchi freddi: per ridurre il rossore e il bruciore, è possibile applicare un impacco freddo di ghiaccio, latte o camomilla sulle aree interessate. Ma fai attenzione, se la pelle è disidratata, il freddo può aggravare il problema..

Aloe Vera: a causa del contenuto di antrachinoni, è considerato una panacea per molte malattie, comprese le malattie della pelle. Per la dermatite periorale, puoi usare il gel di aloe per alleviare i sintomi..

Ossido di zinco: è una sostanza inorganica che viene utilizzata per la preparazione di creme e unguenti, quando applicata sulla pelle, agisce come un film protettivo, riducendo la disidratazione e fornendo un effetto calmante.

Farmaco

Come accennato in precedenza, per il trattamento della dermatite periorale, gli esperti raccomandano di non usare farmaci a base di cortisone, poiché portano solo a un miglioramento a breve termine.

Per il trattamento della dermatite periorale, vengono utilizzati principalmente unguenti a base di antibiotici, ad esempio:

  • Le tetracicline: Questo è un gruppo di antibiotici che agiscono su molti batteri inibendo la sintesi proteica di alcune proteine ​​necessarie per la sopravvivenza dei batteri. Uno dei trattamenti più comunemente usati per la dermatite periorale è la doxiciclina..
  • eritromicina: un antibiotico appartenente alla famiglia dei macrolidi, questo farmaco agisce, come il precedente, inibendo la sintesi proteica di alcuni componenti necessari per il batterio, è particolarmente efficace contro streptococchi e stafilococchi.
  • metronidazolo: adatto per controllare i batteri che possono sopravvivere in assenza di ossigeno, come helicobacter pylori e protozoi, questo antibiotico appartiene alla classe delle bilirubine e impedisce la sintesi del DNA dei microrganismi.

Dei farmaci senza antibiotici, si può menzionare:

  • pimecrolimus: un immunosoppressore che viene utilizzato come crema. Particolarmente utile per il trattamento della dermatite periorale indotta da corticosteroidi.
  • isotretinoina: utilizzato principalmente per il trattamento dell'acne, ma può essere utile per il trattamento di forme gravi di dermatite periorale.

Altri trattamenti

Tra gli altri trattamenti, è possibile menzionare quelli comunemente usati per il trattamento della rosacea, come la terapia laser o la luce pulsata. Tuttavia, non ci sono prove a sostegno dell'efficacia di questa terapia..

In conclusione, diciamo che qualsiasi medicinale contro la dermatite periorale dovrebbe essere usato solo dopo aver consultato uno specialista al fine di evitare il rischio di ricaduta e ottenere un effetto rapido!

Dermatite Periorale

La dermatite periorale (dermatite simile alla rosacea, dermatite vicino alla bocca, dermatite da steroidi, hostess) è una malattia infiammatoria ricorrente cronica della pelle, che colpisce principalmente la pelle intorno alla bocca, meno spesso le guance, il naso, le palpebre inferiori e la fronte. Una manifestazione tipica della dermatite periorale è che la striscia di pelle che confina con il bordo rosso delle labbra non è interessata.

I primi casi di malattia furono registrati negli anni '50 del XX secolo. Negli ultimi anni, l'incidenza della dermatite periorale è diminuita e ora viene diagnosticata in circa l'1% della popolazione. Le persone con pelle chiara sono più inclini alla dermatite periorale. La malattia colpisce principalmente le donne di età compresa tra 20 e 40 anni, ma si verifica anche nei maschi. I bambini sono inclini a questo tipo di dermatite, indipendentemente dal sesso.

Cause di dermatite periorale e fattori di rischio

Le cause della dermatite periorale non sono completamente comprese..

La malattia si sviluppa spesso con l'uso di medicinali locali, tra cui corticosteroidi, per il trattamento di altre patologie dermatologiche (acne, acne, rosacea, eczema, ecc.). La comparsa di dermatite periorale può anche essere causata da agenti atmosferici della pelle del viso, esposizione prolungata alla pelle alla luce solare diretta, uso eccessivo di cosmetici decorativi, soprattutto di scarsa qualità.

I fattori di rischio per lo sviluppo di dermatite periorale includono:

  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • disordini neurologici;
  • processi infettivi cronici;
  • disturbi ormonali;
  • prendendo contraccettivi orali;
  • reazioni allergiche;
  • riduzione dell'immunità;
  • fatica
  • ipovitaminosi (in particolare carenza di vitamine A ed E);
  • maggiore sensibilità della pelle del viso;
  • l'uso di dentifrici contenenti fluoro;
  • indossare protesi;
  • cambiamento delle condizioni climatiche.

Nei bambini, la dermatite periorale può verificarsi durante la dentizione, con aumento della salivazione, con un uso prolungato del capezzolo e con l'uso di inalatori o spray, che includono ormoni.

La malattia colpisce principalmente le donne di età compresa tra 20 e 40 anni, ma si verifica anche nei maschi. I bambini sono inclini a questo tipo di dermatite, indipendentemente dal sesso.

Forme della malattia

A seconda delle caratteristiche del quadro clinico, si distinguono due forme principali di dermatite periorale: ordinaria e granulomatosa (presente principalmente nei bambini).

Sintomi

La malattia fa il suo debutto con l'aspetto sulla pelle intorno alla bocca delle colline di un colore rosso o rosa brillante, che ricorda l'acne. Inoltre, sezioni della pelle delle guance, del naso, della fronte e della palpebra inferiore possono essere coinvolte nel processo patologico. Gli elementi dell'eruzione cutanea sono caratterizzati dalla fusione tra loro con la formazione di ammassi o punti solidi. Alcuni elementi possono essere riempiti con un liquido chiaro, dopo una svolta, tale eruzione cutanea viene convertita in ulcere. Le eruzioni cutanee possono essere accompagnate da una sensazione di prurito, bruciore, dolore e anche una sensazione di oppressione della pelle. Tipicamente, l'eruzione cutanea è localizzata simmetricamente sulla pelle del viso sui lati destro e sinistro. Spesso si nota il gonfiore delle aree interessate della pelle. Con l'avanzamento del processo patologico, le aree interessate sono coperte da squame e croste che alla fine scompaiono. La rimozione prematura delle croste può portare alla comparsa di iperpigmentazione e le macchie di pigmento formate in questo modo sono successivamente molto difficili da rimuovere.

Un segno caratteristico della dermatite periorale è una striscia di pelle larga circa 4 mm attorno al bordo rosso delle labbra, che non è mai coinvolta nel processo patologico.

Caratteristiche del decorso della malattia nei bambini

La dermatite periorale nei bambini durante la pubertà procede di solito in forma granulomatosa. Questa forma della malattia è caratterizzata dalla natura delle eruzioni cutanee e dalla loro localizzazione..

Gli elementi di un'eruzione cutanea con una forma granulomatosa di dermatite periorale nei bambini sono color carne, ma a volte sono rosa o marrone chiaro. Nella maggior parte dei casi, le eruzioni cutanee nei bambini con questa forma di malattia non sono accompagnate da sensazioni soggettive, tuttavia, in rari casi, il processo patologico può essere accompagnato da bruciore della pelle interessata. Gli elementi dell'eruzione cutanea possono essere singoli o uniti, formando cluster. Oltre all'area intorno alla bocca, le eruzioni cutanee possono essere localizzate intorno agli occhi, vicino ai padiglioni auricolari, sul cuoio capelluto, sui genitali esterni, nonché sulla pelle degli arti superiori e inferiori.

Diagnostica

Per la diagnosi di dermatite periorale, viene raccolta un'anamnesi, vengono eseguiti un esame obiettivo e una dermatoscopia. In alcuni casi, può essere necessario un esame istologico. Se si sospetta un'infezione secondaria ed è necessario identificare un agente infettivo, l'inoculazione batteriologica del raschiamento viene effettuata dalle aree interessate della pelle e / o dal contenuto degli elementi dell'eruzione cutanea. L'agente causale specifico della dermatite periorale non è stato stabilito. Nei pazienti è possibile rilevare un aumento della contaminazione cutanea da parte di microrganismi, nonché funghi del genere Candida, ghiandola acneica (Demodex folliculorum).

È necessaria una diagnosi differenziale di dermatite periorale con malattie come sarcoidosi, rosacea, dermatite atopica, dermatite seborroica, acne, eczema, herpes simplex, demodicosi, acne vulgaris.

I primi casi di malattia furono registrati negli anni '50 del XX secolo. Negli ultimi anni, l'incidenza della dermatite periorale è diminuita e ora viene diagnosticata in circa l'1% della popolazione.

Trattamento della dermatite periorale

Quando si conferma la diagnosi, è prima necessario annullare la somministrazione di farmaci che includono corticosteroidi. Inoltre, dovresti abbandonare l'uso di cosmetici decorativi e dentifrici contenenti fluoro. Durante il trattamento, si consiglia di evitare l'esposizione alla pelle alla luce solare diretta, in estate utilizzare la protezione solare.

Trattamento medico della dermatite periorale. In caso di prurito, sono indicati gli antistaminici e possono essere richiesti anche sedativi. Con un forte gonfiore, possono essere prescritti farmaci diuretici. Quando si attacca un'infezione batterica, vengono utilizzati antibiotici locali o sistemici. Viene mostrato l'assunzione di complessi vitaminici, immunomodulatori.

Per il trattamento locale della dermatite periorale, vengono utilizzati farmaci con effetto rinfrescante sotto forma di crema, nonché infusi di piante medicinali (calendula, camomilla, celidonia, iperico, ecc.), Lozioni da una soluzione di acido borico.

Il trattamento della dermatite periorale dura da alcune settimane a diversi mesi, a seconda della gravità del processo patologico. Poiché la malattia è soggetta a recidiva (soprattutto quando si utilizzano cosmetici, riducendo l'immunità e modificando le condizioni climatiche), si consiglia ai pazienti di seguire le misure preventive.

Dieta per dermatite periorale

Con la dermatite periorale, si raccomanda ai pazienti di aderire a una dieta ipoallergenica (principalmente vegetale). In assenza di un effetto terapeutico, la dieta può essere sostituita dal digiuno terapeutico secondo uno schema selezionato individualmente..

Si raccomanda di includere nella dieta cereali, legumi, carne magra (bollita in acqua o al vapore), latticini, pane integrale, verdure verdi e frutta. Dovresti rifiutare di usare tè, caffè, alcool, agrumi, uova, funghi, pesce, salsicce, conserve, prodotti a base di lievito, spezie, limitare l'uso di sale e zucchero. Per normalizzare il metabolismo, i pazienti hanno bisogno di un regime di consumo abbondante.

In alcuni casi, è necessaria la pulizia dell'intestino attraverso enterosorbenti, clisteri terapeutici.

Possibili complicazioni e conseguenze

Un decorso ricorrente è caratteristico della dermatite periorale, mentre con le recidive della malattia si possono osservare eruzioni cutanee più intense e sensazioni dolorose che accompagnano la comparsa di un'eruzione cutanea.

Con un trattamento inadeguato della dermatite periorale, macchie sulla pelle e cicatrici possono rimanere sulla pelle..

I problemi estetici e il disagio manifestati dai pazienti con dermatite periorale possono portare a problemi psicologici, nevrosi, depressione.

previsione

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole.

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo della dermatite periorale, si raccomanda:

  • trattamento tempestivo delle malattie degli organi interni, in particolare dell'apparato digerente;
  • evitare l'uso di droghe per uso esterno (unguenti, creme), che includono corticosteroidi;
  • rifiuto di abuso di cosmetici decorativi;
  • rifiuto di usare cosmetici di bassa qualità;
  • rifiuto di usare dentifrici contenenti fluoro;
  • nutrizione razionale (con la restrizione di cibi grassi, salati, piccanti, bevande alcoliche);
  • igiene personale.

Dermatite periorale: non ci aspettiamo un risultato rapido, seguiamo le raccomandazioni di un dermatologo

La dermatite periorale è una malattia infiammatoria della pelle del viso di natura allergica con una posizione predominante di lesioni nella bocca. Durante la malattia, la pelle assume un aspetto antiestetico, che provoca un costante disagio al paziente, portando spesso a stress e depressione.

Questa è una patologia cronica, caratterizzata da un decorso lungo e persistente, che richiede un'attenta selezione di tattiche di trattamento, dieta, cura e cosmetici decorativi..

Caratterizzazione della dermatite periorale

I meccanismi di sviluppo della dermatite periorale non sono completamente compresi. Presumibilmente, la base per lo sviluppo di una reazione allergica e un processo infiammatorio è una diminuzione della funzione protettiva della pelle, la moltiplicazione della flora opportunistica e l'ipersensibilità cutanea individuale.

Eziologia della malattia e cause

La malattia inizia dopo un'esposizione prolungata o a breve termine a fattori interni ed esterni..

Le infiammazioni locali sul viso provocano:

  • l'uso di glucocorticosteroidi esterni;
  • l'uso di inalazioni, colliri, cosmetici e contraccettivi orali con sostanze ormonali;
  • l'uso di dentifrici e collutori fluorurati, spazzolatura professionale;
  • immunodeficienze;
  • disfunzioni ormonali nel corpo;
  • esposizione prolungata al sole, screpolature della pelle;
  • l'uso di cosmetici oleosi e densi;
  • malattie infettive;
  • violazione del tratto digestivo.

La patologia si verifica nello 0,5-1% della popolazione. Molto spesso, la dermatite si osserva nelle donne dai 15 ai 40 anni, meno spesso negli uomini e nei bambini. Nell'80% delle donne vengono rilevate patologie ginecologiche, nel 65% delle malattie del tratto gastrointestinale. In media, 1/3 dei pazienti ha focolai di infezione cronica, disturbi del sistema nervoso.

Quadro clinico

La dermatite periorale si manifesta sotto forma di noduli densi (papule) di forma sferica, che si innalzano in aree cutanee arrossate o invisibili. Hanno un colore rosso o rosa brillante..

La malattia è caratterizzata da una rapida insorgenza, un processo persistente e costantemente in corso, durante il quale nuovi elementi dell'eruzione cutanea sono in costante sviluppo.

Circa il 25% dei pazienti non avverte disagio fisico. In altri casi, l'infiammazione è accompagnata da prurito, bruciore e senso di oppressione della pelle..

A seconda della gravità del processo infiammatorio, le eruzioni cutanee possono essere sotto forma di papule rosa separate o svilupparsi in aree con iperemia sotto forma di numerose piccole papule di colore rosso brillante.

Con contatto tattile, si nota la ruvidità della pelle. In alcuni casi, si formano delle croste sulla superficie delle papule. Se vengono rimossi prematuramente, sulla pelle rimane un'area di iperpigmentazione.

Il luogo principale di localizzazione è la zona periorale: mento, area sotto il naso, pieghe nasolabiali, angoli della bocca. In rari casi, si nota una forma periorbitale di patologia. Questa è una lesione cutanea degli angoli degli occhi, delle palpebre, del ponte nasale.

Le papule non sono inclini alla crescita e alla fusione, non influenzano i follicoli. Il processo non va mai al collo, al cuoio capelluto e ad altre parti del corpo.

Diagnostica

Dopo che compaiono i primi segni, devi contattare un dermatologo. La diagnosi viene fatta sulla base del quadro clinico caratteristico della patologia e della dermatoscopia.

  • esami clinici del sangue e delle urine;
  • chimica del sangue;
  • Ricerca sulla scoperta di Demodex
  • semina posteriore del contenuto di eruzioni cutanee o raschiature della pelle (definizione di flora);
  • esame batteriologico della flora intestinale.

Per la diagnosi differenziale, possono essere necessari metodi di biopsia cutanea e test sierologici. La malattia deve essere distinta da dermatite allergica da contatto, rosacea e acne vulgaris, impetigine, dermatite seborroica, neurodermite.

Secondo alcune indicazioni, potrebbe essere necessario consultare specialisti: endocrinologo, ginecologo, neuropsichiatra, gastroenterologo.

Trattamento complesso di dermatite periorale sul viso

La dermatite periorale richiede un approccio integrato alla terapia, che può durare diversi mesi e, in casi difficili, fino a un anno.

Durante questo periodo, i pazienti devono fidarsi completamente del dermatologo e seguire chiaramente tutte le sue raccomandazioni.

Il complesso del trattamento comprende trattamenti farmacologici, procedure cosmetiche, terapia dietetica e adeguata cura della pelle.

Primo passo

La prima fase del trattamento inizia con l'abolizione dei glucorticosteroidi. Durante questo periodo, i pazienti devono essere preparati per un'esacerbazione della patologia chiamata "sindrome da astinenza". Questa è la reazione del corpo alla cessazione della sostanza a cui si è formata la dipendenza..

La “dermatite da annullamento” si manifesta con un esteso rossore che si diffonde oltre l'area della lesione primaria, la comparsa di abbondanti elementi di eruzione cutanea, edema e un aumento della temperatura della pelle. L'esacerbazione della malattia dura in media 7 giorni.

Durante questo periodo, il grave errore di molti pazienti è la ripresa dell'uso di agenti ormonali esterni e orali. L'uso di glucocorticosteroidi porta a una completa soppressione delle funzioni protettive della pelle, creando un ambiente favorevole per lo sviluppo di microrganismi. In tali condizioni, il recupero è impossibile.

Durante un'esacerbazione, si raccomanda al paziente:

  • abbandonare completamente l'uso di agenti fluorurati;
  • abolire l'uso di cosmetici decorativi e di cura convenzionali;
  • l'uso di prodotti fotoprotettivi e igienici ipoallergenici;
  • lozioni fredde con infusi di erbe: successione, camomilla, salvia, ortica;
  • terapia delle malattie di fondo in specialisti competenti.

In caso di gravi reazioni allergiche, vengono prescritti antistaminici (Loratadin, Mebhydrolinum), nei casi gravi di infezione, agenti antibatterici locali (Metrogil gel).

Dieta

Nel corso del trattamento della dermatite periorale viene seguita una dieta specifica. Consigliato dieta prevalentemente vegetariana bilanciata in nutrienti e nutrienti.

Inoltre, è necessario escludere prodotti che provocano ulteriori reazioni allergiche che migliorano i processi infiammatori e ostacolano il tratto digestivo.

  • cioccolato, confetteria;
  • prodotti raffinati;
  • farina, amido, lievito;
  • agrumi, frutti rossi;
  • tutte le bacche;
  • cibi piccanti, affumicati, salati, fritti;
  • caffè, cacao, alcool;
  • prodotti a base di carne;
  • pesce di mare, caviale;
  • prodotti di soia, uova, funghi.

Per integrare la dieta con proteine, legumi, pesce di fiume, cereali, prodotti a base di acido lattico a basso contenuto di grassi e formaggi, vengono introdotti nella dieta i cavoletti di Bruxelles. Consentito l'uso di frattaglie: fegato, lingua di manzo.

I piatti sono al vapore o al forno. Aderire ai principi della nutrizione frazionata, 5-6 pasti in piccole porzioni. Bevande e pasti caldi dovrebbero essere evitati..

Seconda fase

Dopo che i sintomi dell'esacerbazione si attenuano, passano alla fase successiva della terapia. Questa è l'eliminazione di infezione, reazioni allergiche, rafforzamento del sistema immunitario e del sistema nervoso, terapia sintomatica.

Agenti antibatterici e antimicrobici

I farmaci hanno effetti battericidi (distruttivi) e batteriostatici (riproduzione inibitoria) sui microrganismi patogeni.

  • crema di metronidazolo, gel 1% (Metrogil, Klion, Deflamon, Rosamet);
  • unguento di eritromicina 2% (ilozon);
  • gel di clindamicina 1% (Dalacin, Klindatop, Klindovit);
  • crema di pimecrolimus all'1% (Elidel);
  • acido azelaico 15-20% crema, gel (Azelik, Skinclir, Skinoren).

I farmaci vengono applicati sulla pelle pulita e asciutta con uno strato sottile 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è in media individuale da 2 a 8 settimane.

Con sintomi gravi con arrossamento persistente e costantemente nuovi elementi dell'eruzione cutanea, i farmaci antibatterici sono prescritti in forma orale. Medicine: metronidazole (trichopolum, ornidazoleum). Il corso del trattamento dura da 3 a 8 settimane.

Se dopo un trattamento di 4 settimane con agenti esterni e orali non vi è alcun effetto terapeutico, vengono prescritti antibiotici sistemici.

  • tetraciclina;
  • minociclina;
  • eritromicina;
  • claritromicina;
  • doxiciclina.

La durata del trattamento va dalle 5 alle 8 settimane. I probiotici vengono inoltre utilizzati durante questo periodo..

Nei casi più gravi, quando il trattamento con agenti antibatterici non porta risultati, viene prescritta l'isotretinoina (Roaccutane). È un retinoide (un derivato della vitamina A) con proprietà antinfiammatorie e cheratolitiche.

Antistaminici

I farmaci smettono di prudere, prevengono lo sviluppo di edema, riducono la permeabilità capillare e rimuovono il rossore persistente. L'antistaminico inibisce lo sviluppo di ulteriori reazioni allergiche.

Il corso del trattamento viene selezionato individualmente a seconda del decorso della malattia..

sedativi

Le medicine sono prescritte per lo stress e la depressione che rendono difficile il recupero.

  • persen;
  • glicina;
  • Doxepin;
  • Chlozepide;
  • tinture di valeriana, motherwort.

La scelta del farmaco e il corso del trattamento dipendono dal grado di disturbo nevrotico.

Terapia vitaminica

I preparati sono usati per rafforzare i capillari, stimolare il sistema immunitario e aumentare le proprietà protettive della pelle. Le vitamine B sono prescritte per il trattamento.2,B6, C, PP (acido nicotinico). Il corso della terapia è di 4-6 settimane.

Lozioni terapeutiche

Nella fase acuta, vengono utilizzati farmaci aggiuntivi per ridurre il prurito, il bruciore, il rossore, accelerando la guarigione e la disinfezione della pelle.

Queste sono lozioni fredde:

  • infusi di erbe: camomilla, salvia, spago;
  • Soluzione all'1-2% di resorcinolo;
  • Soluzione di acido borico al 2%;
  • clorexidina;
  • 0,05% di soluzione di permanganato di potassio;
  • Soluzione di tetraborato di sodio al 3%.

In una soluzione a temperatura ambiente, il tessuto di garza viene inumidito e applicato alle lesioni. Dopo 10 minuti, la garza viene nuovamente bagnata e applicata sulla pelle. La durata raccomandata della procedura è di almeno 1 ora 2 volte al giorno.

Con una combinazione di patologia e demodicosi, le lesioni sono trattate con una sospensione del 20% di benzil benzoato, unguento solforico al 30%. Allo stesso tempo, lo zolfo purificato viene utilizzato in forma orale. Il corso medio di trattamento è di 20 giorni.

Procedure di guarigione

Le procedure cosmetologiche e terapeutiche sono prescritte nella fase finale del corso principale della terapia.

  • criomassaggio con azoto liquido;
  • trattamento laser ad eccimeri;
  • terapia a microcorrente;
  • diathermacoagulation;
  • fototerapia.

Le procedure aiutano a ripristinare la microcircolazione nei tessuti, sopprimere i possibili processi infiammatori, accelerare la rigenerazione della pelle, normalizzare la funzione delle ghiandole sebacee.

Metodi alternativi di trattamento

Il vantaggio di molti rimedi popolari è la relativa sicurezza per il corpo del paziente. Pertanto, sono spesso raccomandati durante la gravidanza e l'allattamento..

Data la complessa eziologia della malattia e il decorso clinico persistente, non possono essere un metodo di trattamento indipendente. Sono usati solo come agenti ausiliari o profilattici sotto la supervisione di un dermatologo..

Prodotti a base di erbe per somministrazione orale

Durante il periodo della malattia, saranno utili decotti e infusi di erbe che hanno proprietà sedative, immunomodulanti, diuretiche e antibatteriche.

  • Salvia essiccata e frantumata, fiori di calendula, gemme di ortica e betulla si mescolano in proporzioni uguali. La miscela (40 g) viene versata con acqua bollente (1 l) e insistita per 1 ora. L'infusione tesa viene consumata in 200 ml mattina e sera.
  • In egual misura mescola fiori di camomilla, farmacia, salvia, piantaggine, erba di San Giovanni, menta piperita, radice di elecampane. La miscela (1 cucchiaio) viene versata con acqua bollente (250 ml), tenuta a bagnomaria per 15 minuti e insistita in un thermos per 30 minuti. Il farmaco viene assunto 100 ml 3 volte al giorno separatamente dal cibo.
  • I germogli di betulla (2 cucchiai. L.) vengono versati con acqua bollente (0,5 l) e insistono in un thermos per 1 ora. Prendi 100 ml 3 volte al giorno.

Durante il periodo della malattia, saranno utili decotti o tè di camomilla, assenzio, menta piperita, melissa, elusione di peonia e valeriana.

Rimedi di erbe per trattamento esterno

I prodotti esterni dai componenti delle piante sono usati come lozioni o per pulire la pelle. Per la loro preparazione, sono state selezionate piante con proprietà antinfiammatorie, antisettiche, antipruriginose e antibatteriche.

  • celidonia secca e tritata (1 cucchiaio. l.) versare acqua (250 ml), far bollire per 5 minuti;
  • Erba secca di iperico (1 cucchiaio. L.) Versare acqua bollente (250 ml), insistere in un thermos per 30 minuti;
  • achillea (1 cucchiaio. l.) versare acqua (250 ml), far bollire per 10 minuti; a brodo freddo e filtrato aggiungere aceto 9% (1/2 cucchiaino) e alcool (50 ml);
  • la corteccia di quercia tritata (50 g) viene versata con acqua bollente (0,5 l), tenuta a fuoco per 2 minuti;
  • salvia (1 cucchiaio. l.) versare acqua bollente (250 ml), insistere per 30 minuti;
  • le foglie secche di ortica (50 g) sono cotte a vapore in acqua bollente (1 l), insistono per 30 minuti.

I prodotti refrigerati a temperatura ambiente e filtrati vengono utilizzati per lozioni e pulizia quotidiana della pelle..

I succhi di aloe e Kalanchoe con proprietà antinfiammatorie e battericide sono usati per trattare le lesioni. Per spremere il succo scegli foglie carnose di piante di età compresa tra 3 e 5 anni. I resti di succo possono essere conservati per non più di 3 giorni in frigorifero.

Sale marino

Un gran numero di minerali contenuti nel sale marino ha un effetto terapeutico sulla pelle con dermatite.

Con l'uso regolare della soluzione di trattamento, la circolazione sanguigna, i processi metabolici interstiziali migliorano, i processi di rigenerazione si attivano, il prurito, il dolore e l'infiammazione sono ridotti. Dopo l'esposizione al sale marino, si crea sulla pelle un ambiente alcalino dannoso per i patogeni..

Per preparare il prodotto, il sale marino (1 cucchiaino) viene sciolto in acqua calda (250 ml). Per migliorare l'effetto, puoi aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale di tea tree.

Il tessuto di garza imbevuto di soluzione viene applicato sulla pelle interessata per 30 minuti. È possibile eseguire 2 procedure al giorno.

Bicarbonato di sodio

La soluzione di soda allevia l'irritazione della pelle, disinfetta e inibisce i processi infiammatori. Inoltre, ha pronunciato proprietà antifungine e antimicrobiche..

Per preparare il prodotto, il bicarbonato di sodio (1/2 cucchiaino) viene sciolto in acqua calda (100 ml). La soluzione viene applicata alle lesioni, incubata per 10 minuti e lavata via con acqua. Applicare fino a 3 volte al giorno.

Propoli

I prodotti delle api sono potenti antibiotici naturali. Tuttavia, l'acido caffeico che contengono può causare una reazione allergica. Pertanto, prima di utilizzare il prodotto, deve essere testato su una piccola area della pelle (collo, dorso della mano).

Per preparare l'unguento, la propoli frantumata (20 g) viene miscelata con olio d'oliva non raffinato (80 ml) e mantenuta a bagnomaria fino a ottenere una consistenza omogenea. L'agente lubrifica le lesioni 3 volte al giorno.

Olio di lino

Per il trattamento viene utilizzato olio di semi di lino non raffinato. Contiene vitamina F, E, A e acidi grassi insaturi. Insieme, nutrono e idratano la pelle, sopprimono i processi infiammatori e alleviano l'irritazione..

Integrare l'olio con le proprietà antibatteriche del miele e del succo di cipolla aumenta l'effetto terapeutico..

Per preparare il prodotto, l'olio di semi di lino (1 cucchiaio) e il miele (1 cucchiaio) vengono riscaldati a bagnomaria per 5 minuti, quindi viene aggiunto il succo di cipolla (1 cucchiaino). Le applicazioni vengono fatte con la miscela, mantenendole sulle lesioni 10 minuti 2 volte al giorno.

Zolfo raffinato

Lo zolfo raffinato ha proprietà antisettiche, batteriostatiche, antinfiammatorie, esfolianti. La sostanza è la pelle molto secca, quindi deve essere utilizzata in combinazione con creme idratanti. Per trattare la dermatite, viene preparato un purè solforico.

I componenti sono miscelati in un contenitore di vetro scuro:

  • polvere di zolfo purificata 7 g;
  • polvere di streptocide 7 g;
  • Soluzione al 2% di acido borico 50 ml;
  • Soluzione di acido salicilico al 2% 50 ml.

Lo strumento viene utilizzato per lo sfregamento quotidiano delle lesioni 3 volte al giorno.

Catrame di betulla

Il prodotto ha proprietà antisettiche, antimicrobiche e anestetiche. I prodotti a base di catrame aiutano a risolvere gli infiltrati infiammatori, riducono il prurito e il bruciore.

Sulla base del catrame, viene preparato un unguento al 10-20% mescolandolo con vaselina o olio di ricino.

Seguendo questa ricetta, è necessario mescolare catrame (2 cucchiai), miele (3 cucchiai), olio di ricino (2 cucchiai) e la proteina di un uovo. La miscela è disposta in un piatto di vetro e conservata per 3 giorni in una stanza buia. Utilizzare 1-2 volte al giorno, applicando uno strato sottile sulle lesioni.

Possibili complicazioni

L'assenza di trattamento o l'uso di farmaci inappropriati porta a una complicazione della patologia. Innanzitutto, si tratta di violazioni irreversibili della funzionalità e della struttura della pelle..

I pazienti con un decorso prolungato di dermatite periorale sviluppano atrofia e assottigliamento della pelle. Le navi diventano fragili e iniziano ad apparire attraverso la pelle (teleangectasie). I processi infiammatori a lungo termine portano allo sviluppo di acne.

Il rossore diventa gradualmente cianotico. I processi infiammatori a lungo termine portano all'ispessimento della pelle, appare un gonfiore tuberoso. Ciò può causare rinofima - un cambiamento benigno nella pelle del naso..

Stile di vita e cura della pelle

Poiché le recidive della dermatite periorale sono completamente dipendenti da fattori esterni, i pazienti devono aderire a determinate regole nel loro stile di vita, nella cura della pelle del viso e nella nutrizione. Sono di grande valore preventivo..

Igiene quotidiana

Per lavare il viso, usa solo acqua calda, evitando alte e basse temperature. Anche con lievi irritazioni dall'acqua, viene sostituito da bollito, scongelato o termico.

È necessario abbandonare completamente le procedure di vaporizzazione della pelle, visitando il bagno. Spugne e spazzole per il lavaggio, asciugamani devono essere realizzati con materiali morbidi e naturali. Si consiglia agli uomini di usare un rasoio elettrico..

Non utilizzare prodotti per l'igiene con alcali. Per l'igiene quotidiana sono raccomandati saponi delle serie per bambini, prodotti specializzati per pelli ipersensibili o serie anti-coppie.

Cosmetici

In estate e in primavera, prima di andare al sole, è necessario utilizzare una crema fotoprotettiva non grassa. È consentito l'uso di fondotinta con una consistenza sciolta, polvere sciolta, correttori e correttori di bozze di tonalità verdi. Non usare crema in polvere, fard, scrub.

Ci dovrebbe essere sempre una pausa di almeno 30 minuti tra l'uso di droghe e l'applicazione di cosmetici.

Per idratare e nutrire quotidianamente la pelle, vengono utilizzati i dermatocosmetici che sono progettati tenendo conto di tutte le caratteristiche della pelle ipersensibile. La consistenza dei prodotti deve essere non grassa e non appiccicosa.

Non dovrebbero contenere:

  • alcool, alcali, acetone;
  • mentolo, calendula, menta piperita, miele;
  • oli essenziali di chiodi di garofano, eucalipto;
  • aromi sintetici;
  • sostanze biologicamente attive.

Dopo aver acquistato un nuovo prodotto, deve essere testato. Per fare ciò, una piccola quantità di prodotto viene applicata al polso e monitora la reazione cutanea durante il giorno.

Dopo aver alleviato i sintomi acuti, i pazienti non devono attenersi a una dieta rigorosa. La dieta si basa sui principi di un'alimentazione sana. Allo stesso tempo, vengono evitati prodotti di singoli allergeni, cibi piccanti e grassi, cibi e bevande caldi eccessivi, alcool..

È importante visitare costantemente un dermatologo, sottoporsi a un esame regolare per patologia gastrointestinale e trattare tempestivamente le infezioni croniche.

Recensioni di trattamento

Mi sono imbattuto in questa malattia 3 anni fa. In primo luogo, sono comparsi arrossamenti intorno alla bocca e piccola acne. Non ho tradito alcun significato speciale, imbrattato con varie creme e gel. Tuttavia, dopo un po 'la macchia rossa si è estesa dal naso al mento, prurito e dolore.

Sono andato a trovare un dermatologo. Sospettò immediatamente la dermatite periorale, presumibilmente a causa dell'uso di cosmetici oleosi (ho la pelle secca). Trattato con gel Tavegil e Metrogil per quasi 2 mesi. Ogni giorno, la pelle veniva lubrificata con succo di celidonia, beveva sedativi.

In questo momento, cosmetici completamente abbandonati. Ora non ci sono problemi. Ma, come mi ha spiegato il dottore, può tornare. Pertanto, è necessario aderire alla cura della pelle speciale.

Elena Belova, 27 anni.

Dopo la comparsa di eruzioni cutanee vicino alla bocca, sono stato trattato a lungo con la crema Acriderm. Non sapevo di camminare solo in cerchio. Dopo aver contattato un dermatologo, mi è stato diagnosticato un PD. Dopo che la crema è stata cancellata, c'è stata una forte esacerbazione, ho dovuto prendermi del tempo libero dal lavoro.

Mi sono state prescritte compresse di trichopolum, crema di rosamet, vitamine e Tavegil. Oltre a questo trattamento ogni giorno ho fatto lozioni con erbe. È stato trattato per molto tempo, più di 3 mesi. Ormai da sei mesi non ci sono eruzioni cutanee. Il medico mi ha aiutato a scegliere cosmetici speciali, non è auspicabile utilizzare mezzi convenzionali.

Victoria Samoilova, 33 anni.

A 19 anni, ho avuto gravi eruzioni cutanee sul viso, anche in ospedale. La causa non è stata identificata, è stata prescritta l'unguento Lokoid. Dopo aver usato le eruzioni cutanee, si sono immediatamente fermati e li ho imbrattati con qualsiasi rossore. Non sapevo che mi stavo facendo un danno enorme.

Dopo circa sei mesi, un'eruzione cutanea abbondante è comparsa intorno alla bocca. Il dermatologo ha annullato l'unguento ormonale e ha prescritto Gel Metrogil e Metronidozole all'interno. Si scopre che questa è una delle complicazioni dell'uso prolungato di farmaci ormonali, non possono essere utilizzate più a lungo del periodo raccomandato.

Tamara Korshunova, 25 anni.

Di particolare importanza durante il trattamento e successivamente è l'atteggiamento più positivo del paziente. Lo stress costante e il rifiuto del proprio aspetto possono portare a gravi disturbi nevrotici. Spesso questo provoca un peggioramento della malattia. Pertanto, il paziente deve monitorare lo sfondo emotivo e percepire l'aspetto antiestetico della pelle come un fenomeno temporaneo..

Esperti di dermatite periorale: come e cosa trattare

Secondo le statistiche, circa l'1,5,5% della popolazione adulta del pianeta soffre di dermatite periorale, il più delle volte la malattia si verifica nelle donne di età compresa tra 25 e 45 anni. Non considerare questa malattia solo come un problema estetico - la comparsa di sintomi tipici della dermatite periorale indica un malfunzionamento degli organi interni, quindi, se compaiono segni della malattia, dovresti consultare urgentemente un medico. Solo una diagnosi tempestiva e una terapia correttamente prescritta aiuteranno a eliminare definitivamente i sintomi di questa malattia..

Dermatite periorale: cos'è??

La dermatite periorale (simile alla rosacea, steroidea, orale, vicino alla bocca) è una malattia infiammatoria della pelle che si verifica a causa dell'esposizione a fattori ambientali avversi, che si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee sul viso. Nonostante il fatto che dal nome della malattia si possa giudicare che gli elementi dell'eruzione cutanea siano localizzati intorno alla bocca, altre aree della pelle possono essere colpite. Spesso si verifica un'eruzione cutanea in luoghi come fronte, guance, mento, naso.

Cause di dermatite periorale

Gli scienziati non possono nominare un motivo specifico che provoca l'insorgenza della malattia. La dermatite da steroidi si riferisce a una serie di malattie multifattoriali: si tratta di condizioni patologiche causate da molte cause e fattori. Questi includono i seguenti:

  • uso a lungo termine di glucocorticoidi topici (pomate con prednisone, pomata con idrocortisone). La relazione con questo fattore viene registrata abbastanza spesso, quindi i medici considerano i glucocorticoidi topici come uno dei motivi principali che provocano la manifestazione di sintomi di dermatite simile alla rosacea. Un fatto interessante è che l'eruzione cutanea si verifica quando i glucocorticoidi vengono cancellati - questo costringe la persona a usare ulteriormente gli unguenti ormonali, ma l'effetto di questi diventa meno evidente ogni giorno.
  • l'uso del trucco. Le sostanze chimiche che compongono i cosmetici possono anche innescare sintomi di dermatite orale. Il legame tra la malattia e l'uso delle fondamenta viene spesso rivelato..
  • fattori fisici che colpiscono la pelle. Questi includono aria calda e fredda, venti forti e radiazioni ultraviolette. Questi agenti fisici influenzano negativamente la pelle, riducendone le proprietà protettive..
  • l'uso di prodotti per l'igiene. La dermatite periorale può provocare non solo cosmetici decorativi, ma anche prodotti chimici domestici, prodotti per l'igiene. L'aspetto di un'eruzione cutanea è spesso associato all'uso di creme per il viso, schiuma da barba, varie lozioni e dentifricio con un alto contenuto di fluoro.
  • l'uso di contraccettivi orali combinati. Le pillole anticoncezionali possono alterare lo sfondo ormonale di una donna (specialmente se vengono utilizzate per lungo tempo, se sono selezionate in modo errato), il che porta alla comparsa di dermatite da steroidi.
  • altri disturbi nel sistema endocrino. Non è un segreto che gli ormoni influenzino tutti i processi che si verificano nel corpo umano. Le forti fluttuazioni della quantità di ormoni possono anche portare alla comparsa di dermatiti simili alla rosacea. Inoltre, la dermatite periorale non è sempre indicativa della patologia delle ghiandole endocrine - a volte la malattia si verifica in donne sane (ad esempio, nella seconda fase del ciclo, prima delle mestruazioni o durante la gravidanza, nel periodo postpartum).

Dermatite steroidea: classificazione della malattia

Esistono 2 principali classificazioni della malattia: la gravità dei sintomi e la localizzazione delle eruzioni cutanee.

Secondo la localizzazione dell'eruzione cutanea, ci sono:

  • dermatite periorale corretta. L'eruzione cutanea si trova intorno alla bocca e sul mento.
  • dermatite periorbitale. Eruzioni cutanee possono apparire sul naso, sulle guance e intorno agli occhi..
    forma mista. Unisce i segni della dermatite periorale e periorbitale. Questo modulo è più comune di altri..
  • La dermatite steroidea, come tutte le altre malattie, è anche classificata per gravità. Ma per determinare la gravità della malattia, c'è un indice speciale (PODSI) - include un hakracharacteristic di segni come arrossamento, papule (noduli) e peeling. Ognuno di questi sintomi è valutato su una scala da 0 a 3 punti. È possibile utilizzare valori intermedi, ad esempio 1,5 o 2,5 punti. Quindi i punti vengono riassunti: di conseguenza, si ottiene l'indice PODSI, grazie al quale è possibile determinare la gravità della malattia.

Con un lieve grado della malattia, l'indice è compreso tra 0,5 e 2,5, con dermatite periorale moderata, questo valore è compreso tra 3,0 e 5,5 e se l'indice è compreso tra 6,0 e 9,0, possiamo concludere che la malattia è grave.

I principali segni di dermatite orale

Iperemia (arrossamento) si osserva sulla pelle del viso, compaiono sigilli rotondi (noduli), che spesso hanno una forma rotonda e di piccole dimensioni (fino a 2 mm). A volte possono apparire piccole singole vescicole (vescicole). Il processo è accompagnato da bruciore e prurito, il paziente può lamentare una sensazione di irrigidimento della pelle. La pelle è secca, può verificarsi la desquamazione, la comparsa di croste.

Circa l'85-90% dei pazienti ha notato un sintomo caratteristico per la dermatite steroidea: la presenza di un bordo attorno alle labbra (2-4 mm), sul quale l'eruzione cutanea non si verifica quasi mai. In assenza di un trattamento adeguato, la dermatite può diventare cronica. Se ciò accade, una persona può sperimentare disturbi nevrotici e problemi psicologici..

Dermatite orale: metodi diagnostici

Un dermatologo è coinvolto nella diagnosi di questa malattia. All'esame iniziale e all'interrogatorio del paziente, il medico può effettuare una diagnosi preliminare. Successivamente, vengono condotti una serie di studi di laboratorio e strumentali per aiutare a confermare la diagnosi. I seguenti metodi di ricerca sono utilizzati per diagnosticare la dermatite steroidea:

  • Dermatoscopia Ti permette di visualizzare più chiaramente e considerare gli elementi dell'eruzione cutanea..
  • Analisi generali e biochimiche del sangue. Di norma, non vengono rilevati cambiamenti nei risultati del test, a volte il contenuto di eosinofili può essere aumentato (che indica una reazione allergica) e in alcuni casi aumenta anche la velocità di eritrosedimentazione (VES), che indica un processo infiammatorio cronico.
  • Coltivazione batterica di raschiature dalla pelle. È stato rivelato che il numero di microrganismi sulla pelle nelle persone con dermatite orale è generalmente più elevato che in una persona sana. Vengono rilevati funghi candida e zecche Demodex folliculorum (popolarmente denominate "zecche"), che parassitano vicino o all'interno dei follicoli piliferi sulla pelle umana.

Gli studi di cui sopra offrono al medico l'opportunità di condurre diagnosi differenziali ed escludere altre malattie della pelle: rosacea, acne, dermatite atopica, demodecosi, eczema.

Per condurre altri esami, ad esempio, l'esame istologico, di regola, non ha senso. I cambiamenti microscopici che possono essere visti durante questo studio non sono diversi dai cambiamenti rilevati con altre reazioni infiammatorie sulla pelle..

Come trattare la dermatite orale

Se la malattia è lieve, ma è apparsa di recente, nella maggior parte dei casi, per curare la dermatite periorale, è sufficiente la cosiddetta "terapia zero". Questo concetto include una serie di misure raccomandate al paziente nella prima fase del trattamento. Questi includono:

  • sospensione dei farmaci glucocorticoidi. Spesso, dopo che una persona smette di applicare unguenti e creme con glucocorticoidi sulla pelle, si osserva una "sindrome da astinenza". Si manifesta nel deterioramento delle condizioni della pelle, quindi nella maggior parte dei casi i pazienti continuano a utilizzare il trattamento ormonale locale. Ma se ciò non avviene entro 5-7 giorni, si nota un miglioramento delle condizioni della pelle e i sintomi della malattia diminuiscono.
  • smettere di usare cosmetici decorativi e igienici. Dal momento che è impossibile individuare la causa della dermatite steroidea, nella prima fase è meglio escludere tutti i cosmetici che possono causare questa condizione. È meglio lavare il viso con acqua fresca, quindi tamponare la pelle con un asciugamano morbido in tessuto naturale.
  • Non usare dentifrici ricchi di fluoro. Per il periodo di trattamento, è meglio sostituire il dentifricio fluorurato con altri prodotti per l'igiene orale (è meglio che si tratti di paste ipoallergeniche o polvere di denti).

È molto importante utilizzare con cautela tutti i prodotti cosmetici e di igiene anche dopo la scomparsa dell'eruzione cutanea: ciò contribuirà a evitare la ricaduta della malattia..

Trattamento farmacologico, unguenti e creme per dermatite periorale

La seconda fase del trattamento della malattia prevede l'uso di una serie di farmaci locali e generali:

  • unguenti e creme con antibiotici. Applicare fondi per il trattamento locale, ad esempio unguento di eritromicina, crema con metronidazolo. Gli unguenti antibatterici per la dermatite orale sul viso vengono utilizzati per 2-3 mesi.
  • unguenti con effetto anti-infiammatorio. Oggi le farmacie offrono una vasta selezione di unguenti e creme che alleviano l'infiammazione e migliorano le condizioni generali della pelle. I seguenti prodotti sono i più popolari: latte Protopic, crema Adapalen, Elidel, Rosamet, Pantenolo.
  • antistaminici. Ridurre l'intensità della reazione infiammatoria-allergica. Applicare Cetrin, Zyrtec, Zodak, Tavegil. Alcuni dei suddetti antistaminici sono disponibili negli sciroppi, che consente loro di essere utilizzati per il trattamento durante l'infanzia.
  • Nei casi più gravi di dermatite periorale, i medici prescrivono sedativi: Valeriku, Novo-Passit, Alora.

Terapia hardware

Il trattamento hardware per la dermatite periorale viene solitamente eseguito nella fase di attenuazione dei sintomi acuti della malattia. Usa l'irradiazione con l'ultravioletto (ha un effetto battericida), la pulizia meccanica della pelle, che ti consente di rimuovere la pelle morta. Usano anche corrente a bassa tensione ad alta frequenza: stimola la circolazione sanguigna e il linfodrenaggio, migliora i processi rigenerativi della pelle.

In alcune forme di dermatite orale, le radiazioni UV possono essere un fattore stimolante, quindi il trattamento hardware dovrebbe essere prescritto da uno specialista.

Metodi alternativi di trattamento

Esistono numerosi metodi non convenzionali che possono essere utilizzati come terapia aggiuntiva per la dermatite da steroidi. I più efficaci sono tali medicine tradizionali:

  • Infuso di una serie di foglie di calendula, camomilla e piantaggine. Per preparare questo prodotto, devi prendere tutti gli ingredienti in parti uguali. Successivamente, è necessario riempire la miscela con acqua in un rapporto di 1:10, insistere in un luogo fresco per 3-5 giorni. L'infuso è adatto per strofinare la pelle del viso e per lozioni. Devi usarlo 2-3 volte al giorno.
  • Comprimere con olio di lino. È necessario mescolare 50 g di miele e olio di lino, tenere a bagnomaria per 15-20 minuti, aggiungere 2-3 cucchiai. succo di cipolla. Lasciare raffreddare la miscela, utilizzare per impacchi 1-2 volte al giorno.
  • Un decotto di gemme di betulla. Prendi 100 g di gemme di betulla, versa 500-600 ml di acqua, fai sobbollire per 20 minuti, lascia raffreddare. Il brodo può essere assunto per via orale (2 cucchiai. 3-4 volte al giorno) e utilizzato anche per il lavaggio. Ha effetti antinfiammatori e diuretici, che a loro volta riducono il gonfiore della pelle.
  • Ricorda che l'efficacia dei rimedi popolari non è stata dimostrata, pertanto possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un dermatologo.

Aiuto rapido con esacerbazione della malattia

Se dopo il recupero i sintomi della malattia iniziano a manifestarsi di nuovo - questa potrebbe essere una esacerbazione della dermatite periorale. Per evitare la progressione della malattia, devono essere prese delle misure non appena si notano i primi segni di dermatite da steroidi.

Con esacerbazione della dermatite periorale, è necessario abbandonare l'uso di cosmetici, per proteggere la pelle dagli effetti avversi. Un rapido effetto è l'uso del trattamento locale: creme, emulsioni, pomate, lozioni. Fondamentalmente vengono utilizzate creme antinfiammatorie (Pimecrolimus), emollienti (D-Pantenolo, Bepanten), unguenti essiccanti (unguento di zinco e suoi analoghi).

Se il trattamento inizia non appena compaiono i primi sintomi, il miglioramento sarà evidente tra pochi giorni.

La dieta è importante per la dermatite simile alla rosacea?

Di solito, i pazienti che soffrono di dermatite simile alla rosacea ricevono una dieta terapeutica ipoallergenica. Nei casi più gravi, viene praticato anche il digiuno terapeutico, ma deve essere eseguito solo sotto la supervisione di uno specialista!

Una dieta ipoallergenica consiste nell'escludere alimenti che spesso causano reazioni allergiche: cioccolato, agrumi, frutti di mare, noci, caffè, funghi, alcool. I nutrizionisti raccomandano anche di ridurre la quantità di zucchero, sale, spezie, cibi fritti e grassi nella dieta quotidiana. È meglio sostituire i prodotti di cui sopra con piatti contenenti legumi, latticini, carne magra, verdure e ortaggi, grano saraceno, riso e altri cereali. È meglio cucinare questi piatti al vapore, puoi anche bollire o cuocere i prodotti.

Seguire una dieta ipoallergenica migliorerà i processi metabolici della pelle e aiuterà a evitare complicazioni della dermatite simile alla rosacea..

Posso usare la fondazione con dermatite periorale?

La dermatite steroidea è una malattia che è accompagnata da una diminuzione locale dell'immunità, quindi l'infiammazione si verifica sulla pelle in risposta a una sostanza irritante. Non è un segreto che i cosmetici (incluso il fondotinta) contengano additivi che possono influire negativamente anche sulla pelle sana. La risposta è inequivocabile: l'uso della fondazione, specialmente durante i periodi di esacerbazione della dermatite steroidea, è inaccettabile. Ciò può portare a un deterioramento della condizione e allo sviluppo di complicanze in futuro..

Senza esacerbazione della dermatite orale, è possibile utilizzare la fondazione, se necessario. Ma questo deve essere fatto con cautela: prima di applicare il prodotto su tutto il viso, è meglio condurre un test. Per fare questo, applica una fondazione su una piccola area della pelle, ad esempio sulla guancia o sul mento e osserva la pelle per diversi giorni (anche dopo che la fondazione è stata rimossa dalla superficie della pelle).

È meglio usare creme di base ipoallergeniche, farlo solo quando necessario, rimuovere con cura il trucco e monitorare attentamente le condizioni della pelle alla fine della giornata - queste precauzioni aiuteranno a evitare il ripetersi di dermatite periorale.

Complicanze della dermatite steroidea

Se non trattate la dermatite simile alla rosacea per lungo tempo, la malattia diventerà cronica e si ripresenterà costantemente. Gli elementi secondari appariranno nel sito dell'eruzione primaria: cicatrici e macchie dell'età. La pelle può seccarsi nel tempo e iniziare a staccarsi. Tutto ciò porta a problemi psicologici, disturbi nevrotici e una diminuzione della qualità della vita..
Non dimenticare che il processo infiammatorio sulla pelle è la porta dell'infezione (batterica, fungina, virale). I microrganismi possono causare un'infezione secondaria da attaccare, che porterà allo sviluppo di complicanze come piodermite, ascesso, flemmone.
Come evitare il verificarsi di dermatite periorale?

Per evitare la comparsa di spiacevoli sintomi di dermatite orale, è necessario monitorare attentamente le condizioni della pelle e del corpo nel suo insieme. È necessario rispettare le regole di igiene personale, utilizzare filtri solari con un elevato SPF. I medici raccomandano anche di non abusare di cosmetici decorativi, avvicinarsi attentamente alla sua scelta. In nessun caso i glucocorticoidi devono essere usati senza controllo medico.

Una dieta ipoallergenica, un'adeguata cura della pelle e un monitoraggio regolare da parte di un dermatologo aiuteranno a prevenire le ricadute..

La dermatite periorale è una malattia spiacevole, ma è possibile curarla. Ad oggi, sono stati sviluppati molti metodi di trattamento che possono non solo salvare una persona dalle manifestazioni acute della malattia, ma anche aiutare a evitare le ricadute. Ricorda che quando compaiono i primi segni di dermatite orale, devi contattare urgentemente un'istituzione medica.