La relazione tra immunità e allergie

Trattamento

Nel corpo umano, tutto è interconnesso: l'allergia e l'immunità ne sono una chiara conferma. È opinione diffusa che una diminuzione dell'immunità porta a reazioni allergiche e viceversa, il suo aumento riduce la sensibilità agli allergeni. Sembrerebbe che tale schema delinei un percorso diretto per sbarazzarsi delle allergie attraverso la stimolazione del sistema immunitario. Tuttavia, un aumento dell'incidenza di disturbi allergici suggerisce che un numero crescente di persone sta per arrestarsi. È possibile uscirne?

Statistiche sulle allergie

L'allergia è un vero flagello della società moderna. Puoi tranquillamente parlare della natura pandemica della sua distribuzione. Negli ultimi due decenni, il numero di persone allergiche nel mondo è aumentato di 3-4 volte. Secondo una previsione deludente, entro il 2020 metà degli abitanti della Terra soffrirà di manifestazioni allergiche in misura maggiore o minore..

Già oggi, secondo l'OMS, il 40% dell'umanità è allergico. In Russia, secondo le stime degli specialisti dell'Istituto di immunologia della Russia, circa il 30% delle persone allergiche tra i nostri compatrioti. Il leader tra le patologie allergiche è l'asma bronchiale, che colpisce ogni dodicesimo residente nel nostro paese. È seguito da rinite, dermatite, allergie ai farmaci e agli alimenti..

Gli allergologi sottolineano che le statistiche sono molto approssimative. In effetti, non tutti i russi hanno fretta di vedere un medico, ad esempio, con un naso che cola stagionale, non considerando le allergie una malattia grave e preferendo auto-medicare. E completamente invano! In assenza di un trattamento adeguato, la rinite può trasformarsi in una malattia più pericolosa: l'asma..

Quindi, se sospetti un'allergia, dovresti contattare immediatamente un allergologo-immunologo. Si noti che il nome stesso di questa specialità indica quanto le allergie e l'immunità siano strettamente correlate.

Perché il 21 ° secolo potrebbe diventare l'era dell'allergia?

Il rapido aumento del numero di persone che soffrono di allergie, il corso atipico e spesso molto grave di reazioni allergiche è una vera minaccia per l'umanità nel 21 ° secolo. Le ragioni di ciò risiedono nell'inquinamento ambientale e nelle diete non salutari, tra cui sostanze chimiche e sostanze. La distruzione del sistema immunitario stimola anche l'abuso di droghe (in particolare antibiotici) e numerose vaccinazioni.

L'uso di prodotti chimici domestici e l'igiene personale contribuiscono anche al malfunzionamento del sistema immunitario. A proposito, nei paesi in via di sviluppo, dove le persone vivono in condizioni meno sterili, il livello di allergia è molto più basso. Anche i bambini di famiglie numerose e a basso reddito che prestano meno attenzione all'igiene sono meno soggetti alle allergie..

Il fatto è che con un alto livello di pulizia, il grado di rischi per la salute è ridotto artificialmente, motivo per cui l'immunità inizia a reagire in modo eccessivamente aggressivo a antigeni generalmente innocui come gli acari della polvere, il polline delle piante, ecc..

La processione trionfale delle allergie nel nostro paese contribuisce anche al riscaldamento climatico. La fioritura simultanea di molte piante contemporaneamente, l'emergere di nuove specie di piante allergeniche, come l'ambrosia, moltiplicano i ranghi delle persone allergiche.

In generale, le allergie possono essere definite una sorta di punizione per aver rinunciato alla vita in armonia con la natura. Più ci impegniamo a garantire la nostra vita con l'aiuto di invenzioni tecniche e chimiche, più vulnerabile diventa la nostra immunità. Ma il volo dell'uomo dalla natura non può avere successo, poiché lui stesso ne fa parte. Solo una via d'uscita - per imparare a vivere nel commonwealth con lei.

Meccanismo di sviluppo delle allergie: relazione tra allergie e immunità?

Un'allergia è un'ipersensibilità del sistema immunitario agli antigeni innocui (polline, pesce, carne, uova, frutta a guscio, miele, particelle di epitelio animale, ecc.) O relativamente innocui (droghe, prodotti per la pulizia, lattice, ecc.). Il corpo percepisce queste sostanze come estranee e costituisce una minaccia per la salute, pertanto produce anticorpi contro di esse. Quest'ultimo insegna alle cellule a continuare a riconoscere gli antigeni che sembravano pericolosi e a resistere sotto forma di una risposta immunitaria..

Quando un allergene già familiare al corpo entra di nuovo in esso, le cellule lo incontrano completamente attrezzato. Durante la risposta immunitaria, vengono rilasciati i mediatori delle reazioni allergiche (istamina) e dell'infiammazione (citochine, prostaglandine, ecc.). Grazie a loro si sviluppano edema, naso che cola, respiro corto, attacchi di starnuti e tosse, prurito, orticaria - manifestazioni tipiche di allergie.

Dopo la fase acuta descritta della risposta immunitaria, di solito si sviluppa una seconda fase avanzata, che dura fino a 2 giorni. I leucociti si precipitano nei tessuti danneggiati dal processo infiammatorio per sostituire il tessuto connettivo danneggiato con sano.

Si scopre che le allergie e l'immunità sono molto più complesse di quanto molti pensino. L'allergia non si sviluppa semplicemente sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito. Piuttosto, è una violazione delle funzioni del sistema immunitario, del suo malfunzionamento, quando l'oggetto della sua aggressività, sceglie non virus e batteri dannosi, ma allergeni relativamente sicuri. E una maggiore stimolazione del sistema immunitario può causare un'attività ancora maggiore in questa direzione errata, cioè esacerbare le allergie.

Allo stesso tempo, l'allergia in sé riduce le difese del corpo, perché vengono costantemente sprecate nella lotta contro una falsa minaccia. Ma per combattere raffreddori e disturbi infettivi, acuti e cronici, un sistema immunitario allergico spesso non può. Pertanto, è ancora necessario aumentare l'immunità con le allergie. Più specificamente, l'immunomodulazione (immunocorrezione) dovrebbe avvenire..

Come trattare le allergie?

L'insieme standard di misure per combattere le allergie comprende:

  • eliminazione dell'interazione con un allergene, che non è sempre possibile (non nascondersi in una tuta spaziale dal polline di fiori onnipresente!);
  • prendendo antistaminici, che è associato a una serie di gravi effetti collaterali;
  • assistenza agli organi affetti da allergie: bronchi, mucose del naso, bocca, gola, pelle, occhi; stiamo parlando dell'uso di broncodilatatori, secretolitici, gocce vasocostrittive e farmaci per la congiuntivite, unguenti per il ripristino della pelle, ecc.;
  • soppressione dei processi infiammatori mediante glucocorticosteroidi - ormoni che invadono approssimativamente il sistema endocrino e lo distruggono, che è irto di una vasta gamma di complicanze.

Tutti questi metodi influenzano solo l'effetto, ma non la causa della malattia, il che significa che alleviano solo temporaneamente i sintomi, ma non curano le allergie.

È possibile trattare le allergie con rimedi naturali?

L'allergia e l'immunità sono sensibili all'influenza delle sostanze naturali, in relazione alla quale è stata sviluppata l'immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). Questa tecnica non aiuta tutti, ma molti pazienti possono vivere per diversi anni senza manifestazioni allergiche, prevenire un aumento del numero di allergeni e la progressione della malattia.

ASIT si basa sulla legge dell'omeopatia o della vaccinazione quando il simile è trattato dal simile. Per ridurre l'iperreattività, un allergene viene introdotto nel corpo in dosi ultra basse, aumentandole gradualmente e instillando tolleranza immunologica. Questo metodo richiede molto tempo: richiede una rigorosa aderenza alla dieta, l'assenza di allergeni nell'ambiente durante la terapia (e questo è diversi mesi) e visite regolari all'allergologo.

Inoltre, l'apiterapia e la fitoterapia hanno accumulato una ricca esperienza nella lotta alle allergie. Naturalmente, dovresti assicurarti che specifiche piante medicinali o prodotti delle api non causino allergie..

Prodotti delle api allergiche

Il miele e altri prodotti vitali delle api hanno generalmente paura delle persone ipersensibili al polline delle piante. Tuttavia, il trattamento con enzimi api speciali priva gli apiprodotti delle proprietà allergiche. Pertanto, miele, propoli, polline d'api, polline, covata di droni, pappa reale, ecc. non è necessario provocare allergie se si reagisce al polline. Ma aggiustare il lavoro di immunità aiuterà anche!

Gli erboristi affermano che, in effetti, un'allergia ai "prodotti" dei lavoratori sul campo è molto meno comune della sua paura ingiustificata. E ai vecchi tempi in Russia, era il miele e altri prodotti delle api che erano le migliori medicine, comprese le allergie, che allora venivano chiamate febbre da fieno..

I prodotti delle api stimolano i processi metabolici, contribuiscono alla rimozione di tossine e tossine, alla pulizia e al miglioramento delle funzioni epatiche. A proposito, un miglioramento della funzionalità epatica nelle sole allergie può portare a una diminuzione dell'ipersensibilità agli allergeni. La coppia che stiamo prendendo in considerazione - allergie e immunità - è positivamente influenzata dall'omogenato della covata di droni. È un eccellente epatoprotettore e immunomodulatore, che è stato dimostrato in uno studio di I.I. Klishina. Inoltre, l'omogenato di droni contiene beta-defensine delle proteine ​​immunitarie, il cui numero è significativamente ridotto durante le allergie, il che rende il corpo suscettibile alle infezioni.

Il trattamento con polline d'api è correlato al metodo di terapia specifica per allergeni. Esistono diversi studi che confermano l'efficacia del polline contro le allergie al polline delle piante e alla polvere domestica. Si consiglia di iniziare a prendere il polline d'api un mese prima della stagione di fioritura. È necessario iniziare con piccole dosi (0,6 g o 1/8 cucchiaino), aumentandole gradualmente fino a un massimo di 10 g al momento della fioritura.

Dato che questi prodotti delle api sono deperibili, ha senso acquistare preparati vitaminici (additivi biologicamente attivi) basati su di essi. Metodi tecnologicamente corretti di elaborazione e conservazione aiutano a trasmettere le loro proprietà curative nella loro forma originale. Quindi, il polline d'api, la pappa reale, accompagnati dal potente antiossidante diidroquercetina e dalle vitamine C ed E, sono contenuti in Apitonus P. Biocomplex.Un omogenato di droni in combinazione con vitamina D, che è essenziale per il sistema immunitario, in Osteo-Vit.

Rimedi di erbe per le allergie

L'effetto antiallergico di molte piante medicinali è associato a proprietà immunomodulanti, disintossicanti, purificanti del sangue, epatoprotettive, digestive e metaboliche. Nella pratica della fitoterapia, le allergie e l'immunità possono essere corrette utilizzando le seguenti piante:

  • l'echinacea, nota come potente immunomodulatore, è raccomandata per alimenti e altri tipi di allergie, è prescritta per adulti e bambini;
  • millefoglio normale, bevi il suo brodo per 1 cucchiaio. capri tutti i tipi di allergie;
  • liquirizia, la sostanza presente nella sua composizione ai gliceri è particolarmente utile per i problemi del sistema respiratorio, incluso l'asma bronchiale causato da allergie;
  • camomilla da farmacia, usata per la somministrazione orale ed esterna per reazioni cutanee;
  • Pungente ortica, purifica il fegato e il sangue, rafforza il sistema immunitario, viene utilizzato internamente ed esternamente;
  • Erba di San Giovanni, un buon agente antisettico e antinfiammatorio, grazie al quale è efficace per le allergie;
  • dente di leone medicinale, rimuove tutta la "spazzatura" dal corpo, migliora la digestione e i processi metabolici;
  • elecampane, migliora anche il lavoro dell'apparato digerente, del fegato ed è utile per allergie ai farmaci, al cibo e al freddo;
  • la calendula, un potente agente antinfiammatorio, viene utilizzata internamente ed esternamente;
  • Ivan-tea (fireweed), attiva il metabolismo e il tratto digestivo, rimuove le tossine, i metalli pesanti, le tossine;
  • la diidroquercetina (un flavonoide dalla parte radicale delle conifere) è un potente antiossidante (neutralizza i radicali liberi che si formano in abbondanza durante l'infiammazione allergica), un immunomodulatore e un agente antiallergico.

Naturalmente, raccogliere e raccogliere erbe non è sempre possibile in contesti urbani. I produttori di preparati naturali testati nel tempo vengono in soccorso. Ad esempio, la società domestica Parapharm LLC offre rimedi erboristici tablet: ortica P, echinacea P, dente di leone P, liquirizia P, elecampane P, Ivan Chai P, calendula P, Dihydroquercetin Plus, ecc..

Il trattamento con rimedi naturali naturali è una saggia risposta alle allergie, se ricordi che le sue cause alla radice sono il divario tra uomo e natura. È la medicina a base di erbe e il trattamento delle api, abbinato a uno stile di vita sano e rispettoso dell'ambiente e al pensiero che sono progettati per ripristinare la connessione persa.

Sistema immunitario: cause di allergie, oncologia, malattie autoimmuni

Il dottore in scienze biologiche, professore dell'Università statale di Mosca, Vyacheslav Dubynin, esattamente due anni fa, nell'ambito del progetto "Chimica della parola", ci ha tenuto una conferenza "Chimica del cervello".

Ha anche aperto l'anno intellettuale 2020 con il tema altamente stagionale "Immunità: l'eterna battaglia contro l'infezione".

Tuttavia, va notato che anche prima della lezione, ha chiesto ai giornalisti che lo hanno intervistato di non porre domande sul coronavirus che minaccia il mondo dal Medio Regno. Cioè, la lezione ha toccato gli aspetti principali che trattano un argomento così complesso come il sistema immunitario umano:

- Studio la fisiologia del cervello da oltre 15 anni, ma il capo dipartimento, Igor Ashmarin, una volta ha attirato la mia attenzione sul fatto che, oltre al cervello, esiste un altro importante sistema che controlla il nostro corpo: il sistema immunitario. Nel suo volume e numero di cellule, non è più piccolo del cervello e inoltre le cellule in esso si muovono costantemente. E la lotta alle infezioni è solo uno dei compiti di questo sistema.

Ma è da questo che il docente ha iniziato a conoscere gli studenti con un sistema immunitario complesso, che ha paragonato al servizio di sicurezza del corpo. Il servizio può trascurare il "nemico" e può esagerare e prenderlo per qualcun altro. Ecco le cause di allergie, oncologia, malattie autoimmuni.

I batteri e i virus malvagi tentano di entrare in un organismo simile a una città costantemente assediata.

- Il sistema immunitario combatte tutto ciò che riconosce come estraneo, reagisce ai cosiddetti antigeni, non sapendo che è un virus, un batterio, la sua stessa cellula mutata, un organo trapiantato da un donatore.

Le cellule del sistema immunitario sono divise in due gruppi. I globuli bianchi che sono familiari a tutti a scuola sono divisi in linfociti e fagociti. I fagociti combattono meccanicamente il "nemico" - deglutizione e digestione, linfociti - la sostanza chimica, producendo molecole speciali chiamate anticorpi.

L'immunità è congenita e acquisita. Congenito o naturale, suggerisce la capacità iniziale dei fagociti di riconoscere batteri e virus dannosi dalle molecole di superficie. Ma i "nemici" della nostra salute sono in costante mutamento, quindi l'evoluzione ha formato un sistema di immunità acquisita, il cui compito è aumentare la sensibilità dell'innato.

- Una creatura che vive per diversi anni, ad esempio un topo, non necessita di immunità acquisita. Ma non puoi farne a meno, se la tua fortezza - il corpo - deve resistere agli attacchi di fattori infettivi noti e sconosciuti per decenni...

L'allenamento immunologico del corpo, secondo Vyacheslav Dubynin, è simile al lavoro del cervello, che ha reazioni innate e acquisite.

- Il sistema immunitario innato non fallisce, a differenza di quello acquisito, che a volte inizia a rispondere alle proprie molecole come antigeni, e sorge una patologia autoimmune. Se l'immunità acquisita è troppo debole, stiamo parlando di immunodeficienza. Anche nel cervello - i fallimenti nel sistema di apprendimento possono portare a schizofrenia o autismo.

A sua volta, l'immunità innata è divisa in cellulare e umorale o enzimatica.

- La muramidasi o, come al solito, la lisozina è un enzima che distrugge i batteri contenuti in vari muci: saliva, lacrime e altri.

La lisocina si ottiene dalle uova di gallina. Si trova anche nelle piante, ad esempio cavoli e ravanelli, che erano ampiamente utilizzati nella medicina popolare molto prima dello sviluppo dell'immunologia.

L'interferone è anche una molecola proteica che combatte i virus. Il sistema immunitario, infatti, ha a disposizione varie unità che combattono batteri o virus.

I virus sono parassiti delle cellule, se entrano nelle cellule del tratto respiratorio, otteniamo l'influenza, se nelle cellule del fegato - l'epatite. Anche nelle cellule del sistema immunitario stesso, il virus può entrare, causando l'HIV.

- L'interferone è secreto dalla stessa cellula in cui è entrato il DNA estraneo e spegne il metabolismo di questa cellula, blocca le cellule vicine e quindi rallenta la diffusione del virus. L'infezione è guerra, il tempo è molto importante.

I fagociti a forma di ameba si siedono sulla pelle, alveoli delle vie aeree, cornea, aspettando e mangiando fino a 50 batteri.

- Ci scusiamo per il dettaglio, ma quella crosta gialla che troviamo negli angoli degli occhi al mattino sono fagociti morti che hanno guardato la nostra cornea per tutta la notte.

Non tutti i batteri possono essere digeriti da un fagocita, ad esempio agenti patogeni di peste, tubercolosi, lebbra.

Un certo numero di cellule chiamate assassini naturali appartiene anche all'immunità innata e sono coinvolte nella distruzione delle proprie cellule infettate da virus..

- Sospeso su una tale cellula, un killer naturale invia enzimi e sostanze attive al suo interno. Sfortunatamente, una cellula infetta non può essere curata, solo uccisa. Il sistema immunitario funziona secondo il principio: se gli scarafaggi vengono chiusi in casa, la casa deve essere bruciata. Peggio ancora, quando un virus entra nelle cellule cerebrali: l'encefalite è una malattia terribile.

Cellule del sistema immunitario prodotte dal midollo osseo rosso.

- Questo è un sistema molto importante, dalle cosiddette cellule staminali del midollo osseo rosso in 20 anni impareranno come produrre organi di donatori.

I globuli bianchi prodotti dal midollo osseo possono essere trovati sulla pelle o nei vasi sanguigni. I primi sono come guardie di frontiera. Ad esempio, una scheggia ha colpito il dito. Per un organismo che pesa meno di 80 chilogrammi, questa è una cosa da poco, ma per un piccolo pezzo di pelle è una catastrofe come una caduta di un meteorite Tunguska. Vari batteri, antigeni, virus scorrono dalla scheggia. Il primo combattimento è preso dai macrofagi della pelle e inviano anche un segnale all'intero sistema immunitario. I fagociti del sangue, che possono essere confrontati con i paracadutisti sui piani, secernono mediatori infiammatori, i vasi si espandono e altri fagociti aiutano.

- Uno dei mediatori agisce sul midollo osseo rosso e inizia a secernere ulteriori globuli bianchi. Con un'infiammazione prolungata nell'analisi del sangue, troverai un elevato numero di globuli bianchi, come tutti sanno.

I mastociti che migliorano la segnalazione dei macrofagi sono un altro componente del sistema immunitario (IS)..

"Questo è un sistema di allarme così sensibile che è sufficiente una piccola infiammazione per provocare un'allergia." Pertanto, gli antistaminici mirano a sopprimere queste cellule. Non sono intelligenti come le cellule cerebrali, non puoi spiegare loro che i peli di gatto non sono un'infezione..

Per virus e batteri in rapida mutazione, l'immunità innata non è in grado di tenere traccia di, acquisita viene in suo aiuto. Produce anticorpi attraverso i linfociti B che aderiscono alle cellule infette, ai batteri e agli antigeni, rendendoli visibili ai fagociti..

- Gli anticorpi sono come adesivi promemoria che si attaccano al frigorifero.

Gli anticorpi che aderiscono a cellule e batteri estranei, anche in forma, sembrano una forchetta a doppio dente bloccata in una "cotoletta" per essere mangiata da un fagocita.

I T-killer sono anche un componente dell'immunità acquisita e sono sensibili quanto i killer naturali, poiché i linfociti B sono più sensibili dei fagociti con immunità innata..

- Pertanto, la funzione dell'immunità acquisita è quella di aumentare la sensibilità dei fagociti con l'aiuto di etichette anticorpali. Decine di milioni di anticorpi sono prodotti nel nostro corpo..
Gli anticorpi si attaccano agli antigeni non secondo il principio della loro composizione chimica, ma secondo il principio della configurazione 3D: i denti di questa "spina" hanno forme molto diverse. Pertanto, una molecola bizzarra può erroneamente essere scambiata per un antigene e, ad esempio, si verificherà un'allergia allo iodio..

- Lo iodio è un atomo, ma se unisce le proteine ​​della pelle, sorge un costrutto che viene percepito dall'IP come qualcosa di alieno.

Una parte dei linfociti B non è coinvolta nella produzione di anticorpi verso antigeni (infezioni) già rilevati, ma, per così dire, è pronta - nel caso in cui questa o una simile infezione ricompaia.

- Forniscono la nostra memoria immunologica. Se il giorno dopo una passeggiata con i piedi inzuppati, finisci il naso, va bene. I linfociti B hanno reagito, gli anticorpi hanno aderito, i macrofagi funzionano. Aiuta il tuo IP con vitamine, dormi. Peggio ancora, se dopo una simile camminata non è successo nulla, l'IS ha trascurato, ma dopo 7-12 giorni di addestramento immunologico ci sarà una reazione più violenta al virus.

Da qui la conclusione: perché ammalarsi di una vera malattia, se possiamo introdurre l'antigene nel corpo, mostrare al nemico e proteggere il corpo?

La vaccinazione è apparsa alla fine del XVIII secolo, quando il medico inglese Edward Jenner notò che le mungitrici non soffrivano quasi di vaiolo. Si formarono bolle sulla mammella delle mucche, il liquido da cui cadde nelle fessure delle mani. Le donne avevano una lieve forma di vaiolo. Nonostante lo scetticismo pubblico, il vaiolo attraverso la vaccinazione è stato gradualmente sconfitto..

- Il colera, la peste e la rabbia furono sconfitti in seguito. Due francesi hanno infettato topi con il bacillo di Koch per 20 anni, il nome del vaccino BCG - Bacillus Calmet-Guerin - deriva dal loro cognome. Inizialmente sono stati utilizzati vaccini vivi attenuati, oggi vengono utilizzati solo batteri e virus morti, o addirittura pezzi di essi, ad eccezione del BCG.

Non solo il vaiolo fu sconfitto, ma anche il morbillo, la parotite, che viene ricordato dai coetanei di Dubynin. Tuttavia, i recenti focolai di morbillo, nonché i frequenti casi di tubercolosi in una certa parte della società, indicano che sono necessarie rivaccinazioni dopo diversi decenni. Vyacheslav Dubynin ne è un fervente sostenitore. L'ascoltatore ha chiesto:

- Beh, la sesta dozzina deve essere vaccinata contro il morbillo?!

"Ho 58 anni", rispose il docente. - Ricevo tutte le vaccinazioni necessarie.

Le deficienze immunitarie congenite sono più comuni negli uomini, sono combattute con ingegneria genetica o donazione. E c'è un'immunodeficienza acquisita, principalmente, ovviamente, si tratta dell'HIV.

- Ogni centesima persona nel nostro paese è infetta, tra gli uomini dai 20 ai 40 anni - ogni 30.

Questo virus infetta le cellule del sistema immunitario e si trasforma molto rapidamente. È ancora impossibile curarlo, quindi la prevenzione è importante.

L'oncologia, che ogni terzo soffre nel paese, è essenzialmente la follia cellulare. Cominciano a dividersi, si verifica un tumore.

- Le cellule potenzialmente oncologiche appaiono costantemente in noi. E solo i T-killer controllano il processo. Se il sistema immunitario non nota l'insorgenza di un tumore, è possibile la metastasi. La diagnosi precoce è importante, puoi fare un vaccino da un pezzo di tumore, somministrarlo e poi le palpebre si alzeranno, formerà anticorpi, arriveranno i fagociti e gli assassini mangeranno tutto. Questo accade, abbiamo familiarità con le storie quando una persona è guarita al 4 ° stadio del cancro. I trattamenti immunologici sono preferibili alle radiazioni e alla chemioterapia.

L'allergia è anche un problema immunologico: una reazione violenta del sistema agli antigeni innocui. Una svolta allergica può essere innescata mangiando, ad esempio, una libbra di gamberi.

- Se dipingi una recinzione vicino a una betulla in fiore, puoi ottenere un'allergia, poiché il vapore di solvente allenta le vie respiratorie e il polline striscia attraverso di esse, come non era prima. Quindi non rilassarti, le allergie possono venire da te, tuttavia, con l'età, il nostro sistema immunitario diventa meno vizioso.

Nella lotta contro le allergie, la cosa principale è identificare ed evitare un allergene. Quindi è possibile entro cinque anni sbarazzarsi della malattia.

Le malattie autoimmuni sono molto peggio, perché un'allergia è la reazione dell'IP agli anticorpi estranei, e qui prende le sue molecole come estranee:

- Questa è una violazione della selezione negativa che si verifica durante la formazione di cellule IP nel midollo osseo rosso. Il 5% della popolazione mondiale di 60 anni ha malattie autoimmuni. Ma più spesso, questo disturbo porta a una sindrome, non a una malattia..

Si ritiene che le malattie autoimmuni siano apparse a causa del fatto che molte malattie infettive hanno vinto l'umanità.

- Nei paesi in cui i servizi igienico-sanitari sono poveri e le infezioni sono frequenti, non si verificano malattie autoimmuni e allergie. Il sistema immunitario esiste per combattere l'infezione e, in caso contrario, si trasforma all'interno del corpo. Non dissolvere il servizio di sicurezza se non ci sono nemici esterni!

Le malattie dello stomaco, delle ghiandole tiroidee, delle ghiandole surrenali, dell'infertilità sono associate a problemi autoimmuni di un tipo specifico di organo - l'IP sale agli ormoni, non capendo il loro significato.

Le malattie più comuni includono diabete mellito di tipo 1, ipotiroidismo e ipertiroidismo. Un tipo specifico di malattia autoimmune è la reazione dell'IP al collagene o al DNA, ad esempio il lupus eritematoso sistemico. Tale malattia può essere scatenata da un trauma o da un intervento chirurgico..

In effetti, la conoscenza del sistema immunitario umano dovrebbe inevitabilmente suscitare interesse nei seguenti casi: endocrino, altrimenti le nostre conoscenze sulla complessa interazione dei sistemi nel corpo non saranno complete. Vyacheslav Dubynin ha espresso in anticipo la sua volontà di venire con un'altra lezione a Togliatti.

E venerdì prossimo, 7 febbraio, nell'ambito del progetto "Chimica della parola" è in programma un'altra lezione sulla salute. Si chiama "Su un sogno utile e inutile". Read sarà un sonnologo, Ph.D., professore associato del Dipartimento di Malattie Nervose e Neurochirurgia della Prima Università Medica Statale Sechenov di Mosca, Mikhail Poluektov. La lezione inizia alle 19 ore.

La conferenza fu ascoltata da Nadezhda Bikulova, "Città libera di Tolyatti", n. 4 (1285) 31/01/20

Rafforziamo l'immunità di una persona allergica

Tutti sanno cos'è l'immunità. Tuttavia, per chi soffre di allergie, rafforzare l'immunità non è solo una raccomandazione, è una componente indispensabile del trattamento di qualsiasi tipo di reazione allergica. Dopotutto, ciò che è essenzialmente un'allergia è una reazione specifica del sistema immunitario. Pertanto, molte malattie allergiche: asma, dermatite atopica, orticaria e altri sono esacerbate dopo infezioni acute e esacerbazione dei focolai di infezione cronica, la cui frequenza aumenta a causa dell'immunità indebolita. La tendenza ereditaria alle reazioni allergiche è strettamente associata a una ridotta capacità di resistere alle infezioni, in particolare virali.

Sembrerebbe che tutti i suggerimenti per rafforzare l'immunità siano standard:

  • fare la dieta giusta;
  • eliminare i fattori provocatori;
  • creare la corretta routine quotidiana;
  • fare educazione fisica;
  • procedure termiche (dousing);
  • osservare le norme igieniche;
  • evitare il consumo incontrollato di medicinali, in particolare antibiotici.
  • e... prenditi cura dei tuoi nervi.

Tutti i suggerimenti sono semplici e comprensibili, e probabilmente per questo motivo, poche persone li seguono. Ma tali raccomandazioni faciliteranno significativamente la vita di un soggetto allergico e manterranno la sua salute. Il rispetto dei consigli sul rafforzamento dell'immunità con tali metodi non farmacologici è particolarmente rilevante nel nostro tempo, quando, secondo gli ultimi dati di ricerca, l'efficacia dei farmaci che rafforzano il sistema immunitario è contestata, specialmente nella letteratura straniera

Diamo un'occhiata più da vicino a ciascuno di questi fattori.

Dieta corretta

Per molte persone allergiche, la parola dieta diventa un compagno per tutta la vita: devi escludere determinati alimenti dalla dieta, monitorare la composizione del cibo e limitarti. E questo diventa l'errore principale di chi soffre di allergie: la dieta non è una restrizione della dieta, la dieta sta mangiando quegli alimenti che sono importanti per il tuo corpo. Un contenuto sufficiente di vitamine B1 B6 C A E, oligoelementi di zinco e selenio è importante per il sistema immunitario. La dose di vitamine A ed E liposolubili non deve superare l'indennità giornaliera, che può avere conseguenze negative.

Quindi, dieta allergica: ogni persona allergica sa quale prodotto provoca reazioni allergiche. E, ovviamente, evita il suo utilizzo. Tuttavia, non dimenticare che non solo tieni alla tua salute, ma anche a noti produttori mondiali di prodotti ipoallergenici. Nel negozio di alimentari online AllergyFree per chi soffre di allergie, troverai quei prodotti che in precedenza hai rifiutato: biscotti senza glutine, pasta, snack, latte e latticini senza lattosio, formaggio, panna acida...

Quasi tutti gli allergologi e i gastroenterologi consigliano di tenere un diario delle allergie, in cui è possibile scrivere attentamente quei presunti prodotti che potrebbero causare un'allergia. Tuttavia, non è per niente che abbiamo evidenziato la parola "presunto", perché per valutare correttamente il pericolo di un prodotto, è necessaria l'opinione di uno specialista. Ricorda che alcuni allergeni vengono distrutti durante il trattamento termico, quindi è importante registrare non solo il prodotto, ma anche il metodo di preparazione.

Una dieta individuale per chi soffre di allergie, tenendo conto dell'esclusione dei prodotti allergenici, di un'adeguata fornitura di nutrienti essenziali e dei desideri del paziente, è preparata da un dietista.

Fattori scatenanti le allergie

Sfortunatamente, i fattori provocatori non possono sempre essere evitati. Tuttavia, se sai in anticipo quali fattori possono scatenare un attacco allergico, puoi immediatamente prendere le misure appropriate.

  1. infezioni.
  2. Intossicazione.
  3. Inquinamento ambientale.
  4. Stress, superlavoro, depressione.
  5. Stress fisico e psicologico.
  6. Grande perdita di sangue.
  7. Burns.
  8. operazioni.
  9. Ipotermia.
  10. Surriscaldamento.
  11. Malattie croniche come il diabete.

Regime giornaliero di allergia

La routine quotidiana è molto importante per qualsiasi persona e questo non è casuale. Non senza motivo tutti i medici affermano all'unanimità che è necessario andare a letto in tempo e alzarsi correttamente. Perché non riesci a dormire durante il giorno e assicurati di dormire la notte? Come svegliarsi e perché il proverbio: "fai colazione tu stesso, condividi il pranzo con un amico e cena nel tuo nemico" è così importante per qualsiasi persona allergica? Leggi tutto questo nell'articolo: "Modalità giorno allergie".

Educazione fisica alle allergie

L'educazione fisica, come sai, è forza e salute. I muscoli vengono rafforzati, i vasi sanguigni vengono allenati e tutto ciò ha un effetto benefico sulla salute umana. Tuttavia, per la persona allergica esiste un altro tipo di educazione fisica: respiratoria. Su questo scriveremo un articolo separato - esercizi di respirazione. I pneumologi insegnano specificamente tale ginnastica agli asmatici, poiché aumenta la capacità vitale dei polmoni e sviluppa i muscoli respiratori. Tutto ciò aiuta la persona allergica ad affrontare un attacco di asma bronchiale. Per la giusta scelta di sport per l'asma bronchiale e altre malattie allergiche, consigliamo anche di leggere la sezione "reazioni all'attività fisica"

Igiene allergica

La prima cosa a cui la gente pensa in relazione alle allergie è la polvere. Tuttavia, non è così tanta polvere che fa paura come l'acaro "vivente" al suo interno. Pertanto, la pulizia a umido obbligatoria almeno ogni due giorni è la legge per le persone allergiche. Ma non dimenticare che questo segno di spunta molto “ama” le cose di lana e pelose. Quindi non c'è nessun tappeto, cuscini in piuma e piuma, tende, si consiglia di sostituire le tende.

Abbiamo già scritto sul fatto che la muffa è il principale nemico di un malato di allergia nell'articolo "Come trattare la muffa nel tuo bagno".

Quando si prende cura dell'igiene in casa, non dimenticare l'igiene personale. Una persona allergica non dovrebbe solo lavarsi le mani, ma deve anche sciacquarsi il viso e il collo e, ancora meglio, fare una doccia ogni volta che viene dalla strada. Puoi portare un allergene, come il polline, a casa su vestiti e pelle..

Sulla base di questo consiglio, ne segue immediatamente un altro: i vestiti devono essere a casa e in strada, anche in estate. Si basa sul fatto che gli allergeni si depositano sugli abiti da strada, è necessario cambiarli immediatamente non appena si entra in casa.

E, ultimo ma non meno importante, rifare il letto o riordinarlo. Molte persone non pensano nemmeno al motivo per cui sono necessari copriletti e mobili. Coprendo la biancheria da letto, la polvere si deposita così sul copriletto. Rimuovendo il copriletto ogni sera, proteggi il tuo sonno e la tua salute! A proposito di questo nell'articolo "Alcuni consigli per la pulizia della camera da letto degli allergeni".

Animali domestici: amici o nemici?

L'aspetto di una persona allergica in una famiglia mette immediatamente fine agli animali domestici. Tuttavia, gli scienziati hanno dimostrato che se un animale è presente in famiglia sin dalla nascita stessa di un bambino, in questo caso i bambini o non danno affatto un'allergia a questo particolare animale, oppure l'allergia è minima.

Gli scienziati lo spiegano con il fatto che durante la formazione del sistema immunitario del bambino, l'animale gli dà una generosa fonte di allergene e il sistema immunitario risolve le sue reazioni, creando la risposta giusta. Ma non dimenticare che la risposta è stata studiata appositamente per questo animale domestico, quindi quando vieni a trovare persone che hanno animali domestici, ricorda che in loro potrebbe svilupparsi una reazione allergica.

Stiamo andando in gita?

Molte persone chiedono, è possibile cavalcare con allergie al mare? La risposta è SÌ, puoi e dovresti. Il peggior clima per chi soffre di allergie è un clima freddo e umido con venti costanti. Ma il clima marino è considerato il migliore: secco, caldo, tropicale. La vitamina D, prodotta sotto l'influenza della luce solare, è associata alla regolazione delle cellule T e all'immunità. E l'acqua di mare salata migliora significativamente le condizioni della pelle.

Vale solo la pena ricordare che i cambiamenti climatici sono davvero efficaci per le allergie solo quando si parte per almeno due settimane. Ciò è dovuto ai meccanismi di adattamento quando si cambiano i fusi orari. Leggi come assemblare correttamente un soggetto allergico in questo articolo..

Combattiamo lo stress

A volte le allergie devono essere trattate dai neurologi. Esistono numerose malattie chiamate psicosomatiche. Questi includono: dermatite atopica, asma bronchiale e persino edema di Quincke. In tali casi, è necessario condurre test allergologici e quindi essere trattati da un neurologo e uno psicologo. In una parola, se hai un'allergia solo durante lo stress nervoso, dovresti considerare quale sia il suo meccanismo di sviluppo..

  1. Asma bronchiale a cura dell'accademico di RAMS A.G. Casa editrice Chuchalina "Atmosphere" 2008 UDC 616.23 + 616.24 BBK 54.12 K49
  2. Allergologia clinica sotto. ed. Acad. RAMS, prof. R.M. Khaitova Mosca "MEDpress-inform" 2002 UDC 616-056,3 BBK 52,5 K49
  3. P.V. Kolkhir Allergologia-immunologia basata sull'evidenza. "Medicina pratica" Mosca 2010 UDC 616-056,3 + 615,37 BBK 55,8 + 52,54 K61
  4. R.M. Khaitov, G.A. Ignatiev, I.G. Sidorovich Immunology Moscow "Medicine" 2002 UDC 616-092: 612.017 (075.8) LBC 52.5 X19

Allergia e immunità: cosa è comune?

Impariamo di più sulle allergie e, soprattutto, su come gestirle. Perché gli allergologi sono immunologi? In che modo sono collegate allergie e immunità? Quali sono le regole per chi soffre di allergie? A proposito di questo e di molte altre cose al direttore generale di Pravda.Ru, Inna Novikova, è stato detto dal capo medico del policlinico di Mosca n. 11, un allergologo e un candidato di scienze mediche Galina Kotova.

Leggi l'inizio dell'intervista:

- Galina Yuryevna, i veri allergici sono più suscettibili al raffreddore e, in generale, ad alcune di queste malattie? La loro immunità è debole o uguale a tutti?

"Ma non puoi dirlo." Non esiste tale dipendenza.

- Si ammalano ancora più spesso?

- No, assolutamente non è un dato di fatto. Possono ammalarsi e non più spesso. Dipende già da come il loro sistema immunitario funziona contro virus o altri microrganismi. Ma non c'è assolutamente alcuna connessione. Immunodeficienza e allergia non sono processi correlati. Una persona allergica non ha necessariamente immunodeficienza.

- E allora perché un allergologo-immunologo?

- Perché tutte queste sono malattie del sistema immunitario ed entrambe sono iperreazioni, ipofunzione.

- E potrebbe essere che gli allergeni cambino nel corso della vita.?

- Potrebbe essere così. Forse e forse no. Tutto ciò è molto individuale e le previsioni qui sono quasi impossibili. Può darsi che una persona viva in una regione in cui vi è un elevato livello di carico di polline, ad esempio un sacco di mais cresce lì. Ed è allergico al polline di mais. Quindi si sposta dove non c'è affatto mais, ma ci sono prati. E sarà allergico al polline delle erbe di prato. O forse no. Ma può svilupparsi nel tempo.

"Quindi gli americani mangiano molto burro di arachidi e così tante persone sono allergiche alle arachidi". C'è stato anche un caso del genere: i giovani si sono baciati, prima ha mangiato burro di arachidi e lei è morta subito per soffocamento.

- Sì. Succede persino. A Berlino, 12 studenti sono morti per aver mangiato kiwi a scuola. Ma questo non significa che fossero allergici al kiwi e al burro di arachidi. Il fatto è che ci sono un certo numero di allergeni che hanno un'azione incrociata. Ad esempio, le persone allergiche al polline degli alberi reagiscono alle arachidi con un attacco di soffocamento, prurito della pelle e questo può portare a conseguenze più tristi, una persona può persino morire.

Anche il kiwi. Ci sono allergeni crociati. Il più grande gruppo di allergeni incrociati sono gli allergeni del polline degli alberi. Se una persona è allergica al polline degli alberi, si raccomanda di escludere immediatamente carote crude, mele, tutti i frutti che crescono sugli alberi e hanno semi.

- Ma i frutti con semi sono considerati i più sani...

- Naturalmente sono utili. Ma se prima di noi è un atopico, allergico al polline degli alberi, allora non può categoricamente mangiarli. Anche se pensa di essere allergico alle prugne. Ma ha davvero un'allergia al polline di betulla.

Questa è una scienza così complicata. I pomodori, ad esempio, e altri della famiglia della belladonna, sono anche allergici al polline incrociato di piante complesse, assenzio, quinoa...

- Cioè, se una persona è allergica alla quinoa e all'assenzio, non può mangiare i pomodori?

- Sì, se c'è un'allergia al polline di quinoa, allora non dovrebbe mangiare pomodori, melanzane e altra belladonna.

- Come può essere trattato? Forse è più facile durante il periodo di fioritura di alcune piante semplicemente andare in una regione dove non lo è?

"È sempre bello andarsene." E porta via i bambini e parti per te. Perché quando prendiamo il paziente, lo estraiamo anche dalla situazione che lo colpisce così tanto. E, naturalmente, è meraviglioso per lui. Diminuisce immediatamente la necessità di una terapia antistaminica. Ha tutte le manifestazioni minimizzate. Devo solo andare in un posto dove queste piante non lo sono.

- Ora viene venduto il prodotto giapponese "Nanoklo". Scrivono che entro un metro uccide direttamente allergeni e batteri. È possibile?

- Non può uccidere gli allergeni. Questa è una cazzata. Batteri - Non lo so, non ne parlerò. Germi e virus - forse. Ma non ci sono allergeni, in alcun modo non li ucciderà. Le proteine ​​sono ovunque, si dissolvono nell'aria. Egli è. È impossibile. Non può essere ucciso o assediato. Può essere bollito solo se si trova in un prodotto alimentare. Denaturazione ad una temperatura di cento gradi.

E non puoi estrarlo dall'aria. Puoi rimuovere il polline dall'aria con i depuratori d'aria. Piantalo con umidificatori. Pertanto, ai soggetti allergici che soffrono di allergia ai pollini viene sempre detto che devono allungare le reti sulle finestre, cercare di non aprire le finestre, utilizzare solo i condizionatori d'aria durante il periodo di fioritura.

- E spray anallergici, ad esempio "Nazaval"?

- Non so se aiuteranno, perché non eliminano allergeni da nessuna parte.

- Coprono la mucosa nasale con una sorta di film.

"Forse in questo modo gli allergeni saranno meno assorbiti." È possibile. Ma è sicuro che non è una panacea. Se una persona ha un'allergia ai pollini, allora ha semplicemente una legge: quando torna a casa, togli tutto ciò che eri per strada, fai una doccia e assicurati di lavarti i capelli, sciacquarti il ​​naso, la gola e chiudere tutte le finestre. Queste persone dovrebbero dormire solo su cuscini sintepon sotto coperte sintepon, i tappeti dovrebbero essere sintetici, in nessun caso fatti di lana naturale.

Leggi la continuazione dell'intervista:

Intervistato Inna Novikova

Preparato per la pubblicazione di Yuri Kondratiev

Incorporare "Pravda.Ru" nel flusso di informazioni se si desidera ricevere commenti operativi e notizie:

Aggiungi Pravda.Ru alle tue fonti in Yandex.News o News.Google

Saremo anche felici di vederti nelle nostre community su VKontakte, Facebook, Twitter, Odnoklassniki.

Programma fortificante - rafforzamento dell'immunità (prevenzione delle allergie)

Rafforzamento dell'immunità

L'esposizione alle infezioni è la prova di un sistema immunitario indebolito. La tendenza alle reazioni allergiche trasmesse dai genitori ai bambini è più associata a una bassa capacità di resistere alle infezioni, in particolare ai virus.

Probabilmente, tutti conoscono il ruolo dell'immunità nella vita di ogni persona. Ma per chi soffre di allergie, rafforzare l'immunità non è solo un consiglio inattivo, ma una parte importante delle misure terapeutiche.

Dopotutto, un'allergia non è altro che una risposta inadeguata del sistema immunitario a uno stimolo esterno. Ecco perché, le malattie di natura allergica (orticaria, dermatite atopica, asma bronchiale) vengono esacerbate dopo che una persona ha sofferto di una malattia infettiva acuta.

Una persona allergica non deve assumere farmaci in modo incontrollabile, poiché può provocare una reazione allergica. I suggerimenti sono corretti e molto semplici, ma, sfortunatamente, non tutti aderiscono ad essi. E, infatti, il rigoroso rispetto di queste semplici regole consentirà a una persona che soffre di allergie di migliorare significativamente la qualità della vita, mantenere la salute.

I non farmaci per il trattamento delle malattie allergiche non dovrebbero essere trascurati, soprattutto perché esperti nazionali e stranieri mettono in dubbio l'efficacia di molti farmaci per rafforzare il sistema immunitario.

Proviamo a capire le raccomandazioni per chi soffre di allergie in modo più dettagliato.

Stabilire la dieta giusta

La dieta diventa un compagno di persone che soffrono di allergie, per la vita. È necessario escludere la presenza di allergeni nel piatto, monitorare costantemente la composizione dei piatti. Sfortunatamente, chi soffre di allergie spesso mette un segno uguale tra dieta e restrizioni forzate su determinati alimenti..

L'allergia non è un ostacolo alla saturazione del corpo con sostanze nutritive.

Quindi, una persona allergica, sapendo quali alimenti possono causare una reazione allergica, li esclude dalla sua dieta. Tuttavia, negozi speciali per la vendita di alimenti speciali per le persone che soffrono di reazioni allergiche aiutano a diversificare la dieta. Ecco prodotti lattiero-caseari senza lattosio, pasta e biscotti senza glutine, oltre a molti altri alimenti.

I microelementi come il selenio e lo zinco, nonché le vitamine B1, B6, C, A, E, sono "responsabili" dell'immunità. Inoltre, il dosaggio delle vitamine A ed E dovrebbe rientrare nella norma quotidiana, non più di.

La maggior parte delle verdure e delle frutta “allergiche” dopo il trattamento termico sono sicure in termini di allergie. Ma gli allergeni da alimenti come pesce o latte di mucca non vengono distrutti dal trattamento termico. Per creare un menu razionale che escluda i cibi proibiti, fatti salvi i nutrienti necessari per il corpo, un dietista professionista può.

Cosa può scatenare un'allergia?

Sfortunatamente, un attacco di allergia può provocare un numero enorme di fattori, che non sempre vengono evitati. Quindi ecco un elenco di questi fattori.

  • infezioni.
  • Intossicazione corporea.
  • Condizioni ambientali avverse.
  • Situazioni stressanti, superlavoro, stati depressivi.
  • Significativa perdita di sangue.
  • Chirurgia.
  • Burns.
  • Esposizione a temperature elevate o basse sul corpo.
  • Malattie croniche (ad es. Diabete mellito).

Corretta routine quotidiana

Questo è estremamente importante per qualsiasi persona, e in particolare per una persona allergica. Non è vano che i dottori all'unanimità affermino che andare a letto e svegliarsi è necessario in tempo. Il regime corretto è un altro vantaggio nel salvadanaio dell'immunità alle allergie.

Una moderata attività fisica migliora le condizioni di muscoli e vasi sanguigni. Ma, oltre ai soliti esercizi fisici, la persona allergica deve anche eseguire esercizi di respirazione. Grazie ad esso, aumenta la capacità vitale dei polmoni, migliora la condizione dei muscoli respiratori.

È importante scegliere il giusto set di esercizi. Ciò consente di affrontare una malattia così grave, come l'asma bronchiale. Esercizi fisici correttamente selezionati sono una delle risposte alla domanda: come aumentare l'immunità di una persona allergica.

Molte persone considerano la polvere domestica il principale "colpevole" delle malattie allergiche. Si scopre che non è solo e non così tanta polvere che fa paura come l'acaro della polvere che vive in esso. Per questo motivo, la pulizia a umido nella casa in cui vive la persona allergica dovrebbe essere effettuata almeno una volta ogni due giorni.

Non dimenticare che l'habitat preferito di un acaro della polvere sono le cose con una struttura flessibile, così come i prodotti di lana. Pertanto, dovrai abbandonare i cuscini con imbottitura in piuma e piumino e cambiare le tende oscuranti in tende.

Presta attenzione allo stampo in bagno: gli strumenti moderni possono sbarazzarsene senza troppe difficoltà. Dopotutto, una ventina di specie di muffe sono identificate come allergeni. E la prevalenza di funghi aumenta la probabilità di un incontro indesiderato con un allergene.

I moderni prodotti farmaceutici offrono molti strumenti per combattere le allergie. Ma non ci sono quelli perfetti tra loro. I farmaci antiallergenici possono solo fermare l'insorgenza di un attacco, frenare la manifestazione luminosa di allergie, soprattutto stagionali. La medicina alternativa viene in aiuto di chi soffre di allergie. Ad esempio, la fitoterapia. Alcuni erboristi ritengono che sia necessario effettuare una pulizia sistemica del corpo al fine di evitare attacchi di allergie.

L'organo principale responsabile del normale funzionamento di tutti i sistemi del corpo, incluso quello immunitario, è il fegato. È necessario condurre corsi della sua pulizia con erbe una o due volte l'anno. Sono selezionati individualmente, tenendo conto dei componenti che provocano allergie. Il meccanismo della loro azione è mirato a migliorare il fegato. La stimolazione di questo organo porta all'inizio di processi attivi nei tessuti del corpo. Il fegato rimuove le tossine accumulate e le sostanze nocive. Di conseguenza, le cellule e il sistema circolatorio vengono purificati. Il corpo è ringiovanito, il sistema immunitario funziona in modo più armonioso. C'è un rafforzamento del sistema immunitario con allergie.