Rinite vasomotoria: sintomi e trattamento negli adulti e nei bambini

Trattamento

Molte persone sono abituate a chiamare muco nel naso e mancanza di respiro semplicemente un naso che cola. Tuttavia, ha diverse varietà che differiscono nella terapia e una serie di sintomi. Ad esempio, la rinite vasomotoria è abbastanza comune, quindi è necessario conoscere le caratteristiche del suo trattamento.

Rinite vasomotoria: che cos'è?

I vasi situati nella mucosa nasale perdono il loro tono se esposti a determinati fattori e i passaggi nasali si restringono. Per questo motivo, la respirazione è difficile e appare il muco, poiché i vasi nel rinofaringe non assorbono, ma allocano il suo volume eccessivo. Il paziente inizia a soffrire di naso che cola..

Inoltre, i canali nasali perdono la loro altra funzione: smettono di filtrare l'aria inalata dagli allergeni. La situazione è complicata dal fatto che c'è un notevole restringimento dei canali nasali e che poco ossigeno viene fornito nel sangue a causa della mancanza di aria. Starnuti e mal di gola sono segni intrinseci della malattia.

La rinite vasomotoria è divisa in 3 tipi:

  • vasomotore: è presente edema, ma non c'è deflusso di muco;
  • ipersecretoria: appare molto muco;
  • combinato: si notano edema e muco.

ATTENZIONE! Spesso una persona non va dal medico per curare questa malattia, ma cerca di farcela da sola. A causa della terapia inadeguata, la rinite vasomotoria cronica appare ancora e ancora, passando regolarmente dallo stadio della remissione.

Classificazione

Nel corso della ricerca, sono state identificate due varietà di rinite: neurovegetative e allergiche. Differiscono nella causa dell'occorrenza e nella frequenza della manifestazione.

Rinite vasomotoria neurovegetativa

La causa della rinite neurovegetativa è l'eccessiva sensibilità della mucosa alle sostanze irritanti, a seguito della quale reagisce in risposta a molti sintomi. Si verifica per via parossistica, di solito al mattino..

I principali sintomi della rinite vasomotoria sono la congestione nasale con abbondante deflusso di muco. Si notano mal di testa, pressione nel naso e prurito, ma l'attacco di solito scompare dopo un paio d'ore.

La stagionalità non è una caratteristica della rinite neurovegetativa. Può essere ritirato in qualsiasi momento dell'anno. I principali fattori scatenanti sono la polvere interna e danni meccanici al naso. Il rischio di questo tipo di rinite è maggiore nei pazienti con diagnosi di disfunzione neurovegetativa. In questo caso, vale la pena osservare non solo il rinologo, ma anche il neurologo.

Rinite vasomotoria allergica

Sulla base del nome, la causa principale della formazione di rinite allergica è l'irritazione della mucosa con un allergene. Alla reception, il medico evidenzia cianosi e straripamento dei vasi sanguigni. Si notano anche gonfiore e muco che ostruiscono i passaggi nasali. Spesso il paziente inizia la sindrome asmatica e il mal di testa.

La rinite allergica è divisa nei seguenti tipi:

  • stagionale (ad esempio, con un'allergia alla lanugine di pioppo);
  • tutto l'anno - non dipendente da fenomeni naturali (ad esempio un'allergia a piume o peli di animali).

I sintomi sono simili alle allergie: le palpebre del paziente si gonfiano, le lacrime iniziano a fluire, a causa della quale la congiuntiva diventa rossa e a causa dell'infiammazione nella tromba di Eustachio, l'udito cade.

Una persona sana che non ha allergie può anche sviluppare rinite allergica a causa di farmaci. Il fatto è che durante un raffreddore, i pazienti iniziano a usare gocce nasali, che restringono i vasi sanguigni. Tuttavia, il corpo sviluppa un'abitudine del farmaco e la dose deve essere aumentata. Nel tempo, i vasi sanguigni non possono più regolare il loro tono.

Le ragioni

La causa della rinite vasomotoria è il tono vascolare insufficiente e l'incapacità di adattarsi ai cambiamenti ambientali. Normalmente, le navi rispondono bene alle variazioni di aria inalata, contrazione o gonfiore a diverse temperature e umidità.

La causa della violazione può essere uno dei seguenti fattori:

  • medicinali: antidepressivi, farmaci contro l'infiammazione, contraccettivi ormonali;
  • bassa pressione sanguigna;
  • escrescenze nel naso;
  • cambiamenti nel sistema endocrino: gravidanza, malattie della tiroide, ecc.
  • un brusco cambiamento di temperatura o pressione atmosferica;
  • stress, depressione, depressione emotiva;
  • esercizio fisico eccessivo.

Gli studi hanno dimostrato che i pazienti più comuni che trattano la rinite vasomotoria sono donne dai 20 anni di età.

Il rischio di patologia è elevato in coloro che hanno i seguenti problemi:

  • tonsille rinofaringee ingrossate;
  • curvatura e escrescenze sul setto nasale;
  • disturbi digestivi, cibi piccanti, freddi o caldi;
  • ipotermia prolungata.

ATTENZIONE! La rinite può essere causata da un piercing al naso - un piercing. La mucosa è irritata a causa dell'introduzione di un corpo estraneo in metallo e inizia a infiammarsi. Le malattie delle mucose sono controindicazioni al piercing al naso.

Le patologie del sistema neurovegetativo causano anche la rinite vescicolare. I medici raccomandano un esame regolare per ridurre la probabilità della malattia e fermarla nelle fasi iniziali. Per fare ciò, passare attraverso una serie di procedure diagnostiche.

Diagnostica

La diagnosi si svolge in tre fasi: in primo luogo, l'otorinolaringoiatra conduce un'indagine e un esame del paziente. Quindi viene eseguita la rinoscopia: esame della cavità nasale utilizzando strumenti medici. Successivamente, viene prescritta la diagnostica di laboratorio, che include una serie di test.

È necessario un sondaggio per compilare un quadro clinico della malattia. Il paziente deve essere informato dei sintomi, del tempo di rinite e della durata. Anche altre malattie di cui soffre il paziente e i farmaci sono importanti. Le donne in gravidanza dovrebbero sicuramente comunicare la loro situazione..

L'esame consente di identificare i segni esterni della malattia: il paziente sembra stanco e irritato, respira rumorosamente e spesso starnutisce. Un esame più dettagliato del naso, la rinoscopia, viene eseguito utilizzando imbuti auricolari (per un bambino) o specchi nasali (per adolescenti e pazienti adulti). Esistono 3 tipi di procedura:

  1. Rinoscopia frontale Il dottore inserisce uno specchio nasale chiuso di un paio di centimetri nel naso, dopo di che i rami si aprono nella sua sezione anteriore.
  2. Rinoscopia media Lo strumento è inserito appena sotto il centro del concha nasale. Per questa procedura sono necessari anestetici e agenti vasocostrittori..
  3. Rinoscopia posteriore. In questo caso, lo specchio viene inserito attraverso la bocca alla parete faringea posteriore. Quindi, usando un fibroscopio, il medico esamina le choana e le sezioni posteriori dei passaggi nasali e del concha. Per prevenire il riflesso del vomito nel paziente, il rinofaringe deve essere trattato con anestetici.

RIFERIMENTO. Con lo sviluppo della tecnologia medica, è diventata disponibile la proiezione video. È conveniente in quanto i risultati vengono visualizzati sul monitor e tutti i materiali video possono essere acquisiti su un computer per ulteriori analisi..

La diagnosi di laboratorio inizia con la donazione di sangue per un'analisi generale. La rinite allergica vasomotoria viene rilevata con un aumento del livello di eosinofili e il tipo neuro-vegetativo non si fa sentire. Inoltre, la forma allergica della malattia è caratterizzata da un aumento della concentrazione di immunoglobulina E e un immunogramma alterato.

Per determinare con precisione le cause della rinite allergica, vengono eseguiti test allergologici:

  1. Pelle: a bassa concentrazione, l'allergene viene applicato sulla pelle del paziente con un ago. Se è selezionato correttamente, appare una reazione allergica locale..
  2. Analisi del siero del sangue. Il primo passo è studiare la reazione allergica agli allergeni comuni: lanugine, polline, lana, ecc..

Inoltre, il medico prescrive la consegna di secrezioni nasali per coltura batteriologica. Questa procedura elimina l'infezione secondaria e seleziona il trattamento appropriato quando viene rilevata la microflora patogena. Gli assistenti di laboratorio esaminano la resistenza dei patogeni agli antibiotici, che consente di regolare le tattiche della terapia antibiotica.

Se si ripetono attacchi di rinite, viene prescritta una radiografia dei seni paranasali. Se viene modificato, i seni mascellari vengono oscurati, le mucose si gonfiano e si formano polipi, quindi dovrebbe essere prescritto un trattamento aggiuntivo.

complicazioni

Se ignori la rinite vasomotoria o la tratti in modo errato, porta a insufficienza respiratoria cronica. Il corpo soffrirà di ipossia e la persona si stancherà costantemente, sveniranno, appariranno problemi di memoria. Possibili violazioni del sistema vascolare e danni alle fibre nervose.

Inoltre, il muco è un'ottima base per la riproduzione e l'attivazione della microflora patogena. Possono comparire problemi di sinusite, sinusite e orecchio medio..

Trattamento della rinite vasomotoria

La terapia della malattia dovrebbe essere prescritta da un medico, poiché un'iniziativa indipendente può essere completamente sbagliata. Inoltre, con un trattamento inadeguato, esiste il rischio di patologie concomitanti del rinofaringe o di altri organi.

preparativi

Esistono diversi gruppi di medicinali per il trattamento della mucosa nasale:

  • farmaci che stimolano la circolazione sanguigna: Eskuzan, Stugeron;
  • gocce per restringere i vasi sanguigni: Xilene, Naphthyzin;
  • spray topici contenenti glucocorticosteroidi: Nasonex, Nasobek;
  • per allergie: Suprastin, Zodak, Cromohexal.

Il dosaggio dei farmaci è prescritto dal medico, è impossibile superare la dose o annullare la somministrazione da soli.

Fisioterapia

La fisioterapia agisce come una terapia concomitante che aiuta a sbarazzarsi dei focolai di infezione, raddrizzare il setto nasale e ridurre l'impatto di fattori negativi (temperatura, allergeni e altri).

Metodi popolari di fisioterapia sono: elettroforesi, massaggio della cavità nasale, ginnastica per la respirazione, elettroagopuntura, riflessa e terapia magnetica e diadinamica.

Chirurgia

È necessario un intervento chirurgico solo in caso di violazione della struttura del naso o di gravi patologie della mucosa. Allo stesso tempo, la chirurgia aiuta solo con la rinite neurovegetativa.

Vengono applicati i seguenti tipi di operazioni:

  • esposizione agli ultrasuoni;
  • rimozione del polipo;
  • vasotomy;
  • correzione del setto nasale;
  • trattamento laser.

Negli adulti, la procedura dura circa 20 minuti. Prima di ciò, al paziente potrebbe essere offerta l'anestesia, a seconda della complessità dell'operazione. Dopo il suo completamento, il paziente dovrebbe essere in ospedale per diverse ore. Quando si verificano complicanze postoperatorie, il paziente viene posto in ospedale per diversi giorni. Di norma, dopo 4 giorni è pronto per tornare alla vita normale..

Rimedi popolari

L'uso di medicina alternativa non dovrebbe porre fine ai medicinali. Il trattamento domiciliare per la rinite vasomotoria è un buon modo per accelerare il recupero, ma questo metodo non dovrebbe diventare il principale.

Un rimedio popolare efficace è salino. Mescolare 1 cucchiaino. sale marino in 250 ml di acqua pulita calda e risciacquare il naso. Il sale può essere sostituito con miele, mentre le proporzioni non cambiano.

Il succo di barbabietola fresco viene utilizzato come gocce. Ogni giorno devi instillare 2 gocce in ciascuna narice, quindi adagiare il naso con tamponi imbevuti nel succo di questa verdura.

L'olio di abete viene utilizzato per massaggiare il ponte del naso e possono anche essere lubrificati con i seni mascellari. 3-4 sessioni al giorno saranno sufficienti per migliorare il deflusso del muco nasale.

Blocco nasale

La tecnica, sebbene efficace, viene usata raramente, in quanto crea dipendenza. L'essenza della procedura è che l'idrocortisone viene introdotto nello strato mucoso. Questo rimuove la congestione e il gonfiore e l'effetto dura a lungo..

Metodi omeopatici

L'omeopatia è individuale per ogni paziente. Di norma, uno specialista prima di tutto normalizza il sistema digestivo e lavora con manifestazioni psico-emotive. Di conseguenza, il paziente diventa meno irritabile, dorme bene. A causa della normalizzazione del sistema nervoso, anche l'immunità torna alla normalità. Tra i rimedi omeopatici si distinguono Ammonium, Hydrastis, Sanguinaria, Tsepa e Pulsatilla.

Prevenzione

Per evitare la malattia, è necessario assumere correttamente i farmaci, non usarli senza prescrizione medica e non aumentare il dosaggio. Dovresti anche evitare la depressione, le situazioni stressanti. Si consiglia di smettere di fumare, poiché questa cattiva abitudine può portare a molte patologie della cavità nasale.

Il Dr. Komarovsky ha identificato diverse importanti condizioni per la prevenzione della malattia:

  • bere pesantemente;
  • passeggiate frequenti;
  • aria secca e calda;
  • idratare la mucosa con soluzione salina.

Questi metodi consentono di mantenere una viscosità ottimale del muco e prevenire complicazioni..

Come trattare la rinite vasomotoria, cosa causa questa malattia e come determinarla, vale la pena conoscerla in anticipo. All'inizio, sembra essere un naso che cola, ma in assenza di un trattamento adeguato può svilupparsi in gravi malattie. Ai primi segni di un disturbo, devi consultare un medico e non essere curato a casa.

Rinite vasomotoria

La rinite vasomotoria è una malattia cronica causata da un disturbo della regolazione neurovegetativa ed endocrina dei vasi sanguigni dei turbinati, che porta a iperemia delle mucose, restringimento della cavità nasale e difficoltà nella respirazione nasale. Secondo le statistiche dell'OMS, la rinite vasomotoria rappresenta circa un quarto dei casi di naso che cola cronico. La malattia è più comune nei giovani di età compresa tra 20 e 40 anni..

Cause di rinite vasomotoria

Il processo patologico nella rinite vasomotoria si basa sulla maggiore eccitabilità del sistema nervoso autonomo, causando una reazione anormale agli stimoli ordinari. Parallelamente, l'epitelio ciliato viene trasformato nelle mucose della cavità nasale in cellule caliciformi, la cui funzione è quella di produrre muco. Di conseguenza, la quantità di secrezione aumenta bruscamente mentre rallenta i suoi progressi e riduce la capacità di assorbimento delle mucose, a causa della quale il paziente sente costantemente congestione nasale e incontra difficoltà con la respirazione nasale.

La violazione della regolazione del tono vascolare in questo caso può interessare solo la cavità nasale o essere una delle manifestazioni di una violazione generale del tono vascolare nella disfunzione neurocircolatoria con una predominanza della divisione parasimpatica. Il ruolo dei fattori provocatori è svolto da:

  • infezioni acute e croniche del tratto respiratorio superiore;
  • difetti anatomici che impediscono il passaggio dell'aria attraverso i passaggi nasali;
  • disturbi endocrini;
  • fluttuazioni dei livelli ormonali durante la pubertà, durante la gravidanza e durante la menopausa;
  • sconvolgimento emotivo e nevrosi;
  • sostanze irritanti e allergeni;
  • fluttuazioni di temperatura e umidità.

Un'altra causa comune di rinite vasomotoria è l'uso prolungato e incontrollato di farmaci vasocostrittori nasali e altri farmaci che influenzano la regolazione del tono vascolare: contraccettivi orali, farmaci antinfiammatori e antiipertensivi, antipsicotici, ecc..

A volte la rinite vasomotoria è una delle manifestazioni di gastrite cronica, un'ernia iatale e altre malattie dell'apparato digerente, accompagnata da reflusso gastroesofageo. L'ingestione del contenuto dello stomaco nella cavità nasale danneggia l'epitelio superficiale dello strato mucoso e, alla fine, porta alla sensibilizzazione e all'iperreattività delle mucose. La rinite vasomotoria, diagnosticata per la prima volta a più di 50 anni, può essere il risultato di un consumo frequente. A volte non è possibile stabilire la causa della malattia, in questi casi viene fatta la diagnosi di rinite vasomotoria idiopatica.

Forme

A seconda del fattore eziologico prevalente, si distinguono due forme di rinite vasomotoria: neurovegetativa e allergica. Forma neurovegetativa, di solito si verifica sullo sfondo della disfunzione neurocircolatoria. Con la rinite vasomotoria allergica, a sua volta, differenziano le varietà per tutto l'anno e stagionali.

Secondo la gravità dei sintomi:

  • lieve: sono presenti solo sintomi locali e il benessere generale del paziente rimane soddisfacente;
  • gravità moderata - manifestazioni asteniche moderate e attività limitata del paziente durante il giorno;
  • grave - caratterizzato da frequenti esacerbazioni prolungate e ridotta capacità del paziente.

La frequenza degli attacchi è anche importante nella scelta di una strategia terapeutica, pertanto, nella pratica clinica, la rinite vasomotoria intermittente è differenziata dalla persistente. Nel primo caso, le esacerbazioni si verificano non più di 3-4 volte a settimana, nel secondo, gli attacchi parossistici si ripetono quasi ogni giorno.

Una causa comune di rinite vasomotoria è l'uso prolungato e incontrollato di farmaci vasocostrittori nasali e altri farmaci che influenzano la regolazione del tono vascolare.

Sintomi di rinite vasomotoria

Molto spesso, la rinite vasomotoria si verifica sullo sfondo del quadro clinico di un naso che cola cronico, i cui sintomi sono ben noti:

  • congestione nasale persistente;
  • un gran numero di secrezioni mucose;
  • la comparsa di croste nei passaggi nasali;
  • una sensazione di calore e secchezza nel naso;
  • starnuti
  • perdita dell'olfatto.

Il segno differenziale della rinite vasomotoria è il decorso parossistico della malattia. Le esacerbazioni sono parossistiche e sono provocate da fattori esterni: inalazione di aria fredda, fumo di tabacco e prodotti per la pulizia della casa, odori pungenti, polvere, cibi caldi o piccanti, stress, ecc. Spesso, i sintomi della rinite vasomotoria si intensificano dopo aver mangiato o al mattino dopo il risveglio, nonché in posizione sdraiata e quando si gira da un lato all'altro. In questo caso, la mancanza di respiro si nota alternativamente nella narice destra o sinistra.

Con un lungo decorso della malattia dovuto a disturbi respiratori, la ventilazione dei polmoni peggiora, compaiono segni di insufficiente afflusso di sangue al cervello e compaiono sintomi astenici gravi: debolezza, apatia, affaticamento, irritabilità, mal di testa, mani tremanti, scarso appetito, insonnia, disturbi della memoria e dell'attenzione.

Rinite vasomotoria nei bambini

Nei bambini piccoli, la rinite vasomotoria è spesso associata a condizioni allergiche e malattie ORL. In particolare, esiste una connessione diretta tra l'incidenza della rinite vasomotoria e l'adenoidite, l'infiammazione dei seni paranasali, la curvatura del setto nasale e altre patologie degli organi ENT. Dopo l'eliminazione della malattia di base, la rinite vasomotoria nei bambini di solito si risolve da sola.

Particolarmente pericolosa è la rinite vasomotoria per i bambini. La congestione nasale porta a una perdita di forza, a un rigetto del torace e aumenta il rischio di arresto respiratorio. Con parziale congestione nasale, rimane la possibilità di allattare al seno, ma i movimenti di suzione richiedono sforzi seri da parte del bambino. La fatica e il frequente rigurgito impediscono l'assunzione di quantità sufficienti di nutrienti, a causa delle quali i bambini possono rimanere indietro nella crescita e nello sviluppo.

La forma neurovegetativa della rinite vasomotoria nei bambini piccoli è meno comune di quella allergica, ma con una tendenza generale alla nevrosi autonomica, c'è il rischio di sviluppare la malattia a causa dello stress cronico. Negli adolescenti, il debutto della rinite vasomotoria può essere associato a un brusco cambiamento nei livelli ormonali.

Diagnostica

Una diagnosi preliminare viene fatta dall'otorinolaringoiatra in base al quadro clinico e alla storia. Durante l'esame, viene eseguito un esame approfondito delle mucose della cavità nasale, della faringe e della laringe: rinoplastica, laringoscopia e laringoscopia. Durante le esacerbazioni, c'è gonfiore e secchezza delle mucose, un motivo di marmo o macchie bianco-bluastre sulla superficie interna del tratto respiratorio superiore; possono essere presenti difetti del setto nasale, ipertrofia della mucosa e polipi nei seni nasali.

Secondo le statistiche dell'OMS, la rinite vasomotoria rappresenta circa un quarto dei casi di naso che cola cronico. La malattia è più comune nei giovani di età compresa tra 20 e 40 anni..

La rinite vasomotoria è differenziata con rinite allergica, sinusite, tubercolosi, scleroma, sifilide e granulomatosi di Wegener. Per chiarire la diagnosi, di solito vengono prescritti raggi X dei seni paranasali, un esame del sangue generale e test allergologici. Nella rinite neurovegetativa, il livello di eosinofili e immunoglobuline di classe E (IgE) rimane nella forma, i test cutanei danno un risultato negativo. Con una forma allergica, si notano eosinofilia e un aumento del livello di IgE sieriche e gli allergeni cutanei vengono solitamente utilizzati per rilevare gli allergeni. Nelle donne in gravidanza, vengono determinati anche il tono vegetativo iniziale e lo stato ormonale del corpo; Di particolare importanza sono gli indicatori di estradiolo, estriolo e progesterone - ormoni che influenzano le reazioni neuro-vegetative.

Secondo la testimonianza, vengono condotti ulteriori studi: rinopneumometria ed esame endoscopico della cavità nasale, microscopia di campioni di epitelio della mucosa e inoculazione batterica della mucosa nasale.

Trattamento della rinite vasomotoria

Le forme lievi e moderate di rinite vasomotoria possono essere trattate in modo conservativo. Nello sviluppo di regimi terapeutici, viene data priorità all'eliminazione delle malattie concomitanti e ai fattori provocatori, al ripristino della microcircolazione e del tono vascolare nei tessuti della cavità nasale, al risanamento profondo del rinofaringe e alla normalizzazione delle funzioni del sistema nervoso autonomo nel suo complesso.

L'uso di farmaci vasocostrittori intranasali per facilitare la respirazione e alleviare il gonfiore è rigorosamente escluso; in casi estremi, vengono prescritti decongenti orali. Con un lieve decorso di rinite vasomotoria, le gocce nasali a base di oli essenziali danno un buon effetto.

In casi moderati, il gonfiore delle mucose viene eliminato dall'introduzione di glucocorticoidi intranasali e farmaci sclerosanti nella regione dei turbinati inferiori, blocchi di novocaina e steroidi o cauterizzazione chimica delle mucose ipertrofiche. Le secrezioni mucose vengono rimosse dai passaggi nasali mediante un'irrigazione fine della cavità nasale con soluzioni saline complesse. Inoltre, possono essere prescritti preparati tissutali che stimolano l'immunità locale..

In caso di rilevazione di focolai cronici di infezione, un regime terapeutico comprende un ciclo di farmaci antibatterici o antivirali. Nella forma allergica della rinite vasomotoria, vengono utilizzati antistaminici di azione sistemica; considerare ulteriormente la possibilità di terapia desensibilizzante.

Le deformità gravi del setto nasale e altri gravi difetti delle strutture intranasali servono come indicazioni per la settoplastica o la correzione endoscopica. Nella gestione dei bambini con adenoidite, viene affrontato il problema della rimozione chirurgica delle escrescenze del tessuto linfoide, l'adenotomia..

Un lungo decorso della malattia contribuisce allo sviluppo della rinite ipertrofica cronica: i cambiamenti proliferativi nelle mucose della cavità nasale diventano irreversibili.

Al fine di un rapido recupero dei tessuti molli e dei vasi sanguigni della cavità nasale, i metodi fisioterapici sono ampiamente praticati:

  • inalazione mediante nebulizzatori;
  • elettroforesi ed ultrasonoforesi;
  • magnetoterapia;
  • risanamento dell'ozono-ultravioletto della cavità nasale.

Sono riportati i risultati positivi dell'uso della terapia fotodinamica per la rinite vasomotoria. L'essenza del metodo: un effetto bicomponente viene esercitato sulle parti modificate della mucosa: il trattamento dei tessuti danneggiati con un fotosensibilizzatore e l'irradiazione con un laser rosso esclusivo con una lunghezza d'onda uguale alle bande di assorbimento. Durante la procedura si formano forti agenti ossidanti e l'ossigeno contenuto nei tessuti assume una forma citotossica. Poiché la capacità del tessuto sano e patologicamente alterato di assorbire la luce non è la stessa, l'effetto dannoso è limitato alle aree di proliferazione dell'epitelio nei punti focali dell'infiammazione; le cellule sane rimangono inalterate.

Con la bassa efficienza del trattamento conservativo, è indicato un intervento chirurgico per la rinite vasomotoria con l'approccio più delicato. In casi moderati, è possibile rinunciare a metodi di chirurgia mini-invasiva ambulatoriale, come disintegrazione a ultrasuoni o a microonde, vasotomia sottomucosa, onda radio o distruzione laser della concha nasale inferiore. Se ripetutamente è necessario un nuovo intervento, si consiglia di eseguire la conchotomia - rimozione delle mucose alterate insieme allo scheletro osseo del concha nasale inferiore. L'operazione viene eseguita in un ospedale in anestesia endotracheale..

Possibili complicazioni e conseguenze

La respirazione difficile con la rinite vasomotoria peggiora l'aerazione del concha nasale e dei seni nasali, creando i prerequisiti per lo sviluppo di sinusite e sinusite ed è anche considerato uno dei fattori di rischio per lo sviluppo della sindrome da apnea ostruttiva del sonno - una condizione patologica che è accompagnata da arresto respiratorio a breve termine nel sonno e può portare a morte improvvisa. Inoltre, l'irritazione costante della faringe e della laringe con un flusso d'aria durante la respirazione forzata dalla bocca provoca faringite, laringite e tonsillite e aggrava anche il decorso della tonsillite cronica.

Un corso prolungato di rinite vasomotoria porta alla carenza di ossigeno nel cervello e alla compromissione della circolazione cerebrale, con conseguenze negative per le funzioni cognitive del paziente e la produttività intellettuale; la capacità di apprendimento diminuisce nei bambini.

La rinite vasomotoria, diagnosticata per la prima volta a più di 50 anni, può essere il risultato di un consumo frequente..

previsione

Con un trattamento tempestivo e adeguato, sono altamente valutate le possibilità di una cura completa della rinite vasomotoria di gravità lieve e moderata. Un lungo decorso della malattia contribuisce allo sviluppo della rinite ipertrofica cronica: i cambiamenti proliferativi nelle mucose della cavità nasale diventano irreversibili. In tali casi, è necessario un intervento chirurgico per ottenere un effetto positivo duraturo. Nella rinite vasomotoria grave, la prognosi dipende dalla gravità dei sintomi generali, dalla reazione alla terapia, dalla presenza di complicanze e malattie concomitanti, ma nella maggior parte dei casi è possibile ottenere una remissione stabile.

Prevenzione

Per la prevenzione della rinite vasomotoria, il benessere generale del sistema nervoso è importante, quindi è necessario evitare situazioni stressanti, osservare un regime parsimonioso della giornata, mangiare bene, abbandonare le cattive abitudini e non abusare dell'uso di stimolanti. Utile doccia a contrasto, che funge da buona ginnastica per i vasi sanguigni.

Per il relax, puoi praticare esercizi di respirazione, yoga e meditazione; Utili passeggiate all'aria aperta, gite fuori porta, nuoto e acquagym. Le attività sportive per i pazienti inclini a disturbi autonomici sono troppo stancanti; si preferisce un'attività fisica moderata ma costante. Scortese, intimidazione e pressione morale inaccettabili nel trattare con bambini eccitabili.

Nelle infezioni acute del tratto respiratorio superiore, non automedicare; la somministrazione non sistematica di potenti farmaci è particolarmente indesiderabile. I pazienti con malattie croniche che sono costretti a assumere costantemente farmaci devono attenersi rigorosamente al regime raccomandato e non ricorrere alla sostituzione dell'automedicazione. Con raffreddori frequenti e rinite allergica, gli spray nasali e le gocce con effetto vasocostrittore non devono essere utilizzati per più di due settimane consecutive. Per prevenire il raffreddore, si consiglia l'indurimento e con tendenza alle allergie - contattare un allergologo-immunologo. La determinazione affidabile dell'allergene mediante test immunologici e moderne tecniche terapeutiche desensibilizzanti può eliminare rapidamente le allergie.

Il rispetto delle norme igieniche negli ambienti residenziali e di lavoro ha un effetto positivo sullo stato del sistema respiratorio. Assicurati di ventilare regolarmente le stanze e la pulizia a umido almeno due volte a settimana.

Rinite vasomotoria

La rinite vasomotoria è una malattia cronica causata da un disturbo della regolazione neurovegetativa ed endocrina dei vasi sanguigni del concha nasale, che porta a iperemia delle mucose, restringimento della cavità nasale e difficoltà nella respirazione nasale.

Secondo le statistiche dell'OMS, la rinite vasomotoria rappresenta circa un quarto dei casi di naso che cola cronico. La malattia è più comune nei giovani di età compresa tra 20 e 40 anni..

I principali sintomi clinici della rinite vasomotoria negli adulti sono naso che cola, difficoltà respiratoria, voce nasale, peggioramento dell'olfatto. Man mano che la patologia progredisce, l'ossigeno insufficiente penetra nei polmoni, con conseguenti sintomi clinici concomitanti.

Ragioni per lo sviluppo

A seconda della causa della malattia, ci sono rinite vasomotoria neurovegetativa e allergica. Inoltre, si dovrebbe menzionare tale rinite nelle donne in gravidanza..

Molto spesso, la rinite vasomotoria è causata da una violazione dell'eccitabilità del sistema nervoso autonomo, a seguito della quale le membrane nasali non possono normalmente rispondere a vari stimoli. Di conseguenza, si sviluppa una reazione di iperattività del sistema neurovegetativo e dei vasi della cavità nasale, che si manifesta clinicamente da un aumento delle funzioni secretorie e gonfiore dei tessuti in risposta agli stimoli.

I fattori predisponenti per lo sviluppo della rinite vasomotoria includono le seguenti condizioni:

  • malattie croniche degli organi ENT;
  • anomalie nella struttura della cavità nasale;
  • curvatura del setto nasale sullo sfondo di lesioni al naso, fratture, colpi;
  • l'uso prolungato e incontrollato di alcuni farmaci intranasali - gocce come Farmazolina, Naphthyzin, Oxymethazoline se usate per più di 5 giorni creano dipendenza e contribuiscono alla grave secchezza delle mucose della cavità nasale;
  • fumare, anche passivo;
  • inalazione continua di polvere o piccole particelle - spesso presente negli operai industriali;
  • violazione del background psicoemotivo - le persone che si trovano in uno stato di stress cronico spesso soffrono di rinite vasomotoria;
  • rimanere in una stanza con aria secca, specialmente durante il riscaldamento.

Il motivo principale per lo sviluppo della rinite vasomotoria nelle donne in gravidanza è la ristrutturazione ormonale del corpo. In questo caso, la rinite non ha bisogno di essere trattata, da circa 2-3 trimestre i sintomi spiacevoli scompaiono da soli. In alcune donne, la rinite vasomotoria scompare solo dopo il parto..

Forme

A seconda del fattore eziologico prevalente, si distinguono due forme di rinite vasomotoria: neurovegetativa e allergica. Forma neurovegetativa, di solito si verifica sullo sfondo della disfunzione neurocircolatoria. Con la rinite vasomotoria allergica, a sua volta, differenziano le varietà per tutto l'anno e stagionali.

Secondo la gravità dei sintomi:

  • lieve: sono presenti solo sintomi locali e il benessere generale del paziente rimane soddisfacente;
  • gravità moderata - manifestazioni asteniche moderate e attività limitata del paziente durante il giorno;
  • grave - caratterizzato da frequenti esacerbazioni prolungate e ridotta capacità del paziente.

La frequenza degli attacchi è anche importante nella scelta di una strategia terapeutica, pertanto, nella pratica clinica, la rinite vasomotoria intermittente è differenziata dalla persistente. Nel primo caso, le esacerbazioni si verificano non più di 3-4 volte a settimana, nel secondo, gli attacchi parossistici si ripetono quasi ogni giorno.

Una causa comune di rinite vasomotoria è l'uso prolungato e incontrollato di farmaci vasocostrittori nasali e altri farmaci che influenzano la regolazione del tono vascolare.

Primi segni

Molto spesso, la rinite vasomotoria si verifica sullo sfondo del quadro clinico di un naso che cola cronico, i cui sintomi sono ben noti:

  • congestione nasale persistente;
  • un gran numero di secrezioni mucose;
  • la comparsa di croste nei passaggi nasali;
  • una sensazione di calore e secchezza nel naso;
  • starnuti
  • perdita dell'olfatto.

Sintomi

La rinite vasomotoria si verifica quando il corretto funzionamento dei vasi sanguigni della cavità nasale è compromesso. Come risultato del tono vascolare compromesso e del loro aumento dell'afflusso di sangue provoca gonfiore della mucosa.

I principali sintomi negli adulti:

  • congestione nasale alternata costante o periodica (il sintomo è più pronunciato durante il riposo, quando una persona prende una posizione orizzontale);
  • malessere generale, debolezza;
  • una persona è tormentata da secrezione mucosa abbondante, moderata o scarsa dal naso;
  • si possono osservare sensazioni di bruciore e prurito nei seni;
  • sensazione di pienezza nella cavità nasale;
  • starnuti persistenti o intermittenti (a volte si verifica improvvisamente e si interrompe improvvisamente).

I sintomi si manifestano più chiaramente durante le convulsioni, che possono durare da alcune ore a diversi giorni. Allo stesso tempo, esternamente, una persona assomiglia a un paziente che soffre di un raffreddore in una forma attiva.

Un segno di rinite vasomotoria è la difficoltà a respirare attraverso il naso mentre giace sulla schiena. Anche la difficoltà a respirare nella posizione laterale è caratteristica, la metà inferiore del naso non respira. Russare, cattivo senso dell'olfatto, faringite frequente, tracheite, laringite possono indicare una malattia.

AllergicoI sintomi della rinite vasomotoria allergica si formano quando la mucosa dei passaggi nasali entra in contatto con l'allergene. I patologi sono caratterizzati dall'insorgenza improvvisa dei sintomi:

  • Gonfiore delle palpebre;
  • Lacrimazione
  • Congestione nasale;
  • Arrossamento congiuntivale;
  • Perdita dell'udito dovuta a infiammazione nella tromba di Eustachio;
  • Eccessiva secrezione di muco.
neurovegetativeIl quadro clinico è caratterizzato da:

  • congestione nasale,
  • abbondanti secrezioni di muco.

I sintomi in questo caso aumentano al momento dell'attacco successivo. I pazienti sviluppano prurito intollerabile, mal di testa e sensazione di pressione. Tali attacchi si verificano improvvisamente e passano dopo 2-3 ore.

Nel decorso cronico a lungo termine, la rinite vasomotoria disturba anche il benessere generale, causando irritabilità, affaticamento, insonnia, mal di testa e altri sintomi del sistema nervoso.

Rinite vasomotoria nei bambini

Nei bambini piccoli, la rinite vasomotoria è spesso associata a condizioni allergiche e malattie ORL. In particolare, esiste una connessione diretta tra l'incidenza della rinite vasomotoria e l'adenoidite, l'infiammazione dei seni paranasali, la curvatura del setto nasale e altre patologie degli organi ENT. Dopo l'eliminazione della malattia di base, la rinite vasomotoria nei bambini di solito si risolve da sola.

Particolarmente pericolosa è la rinite vasomotoria per i bambini. La congestione nasale porta a una perdita di forza, a un rigetto del torace e aumenta il rischio di arresto respiratorio. Con parziale congestione nasale, rimane la possibilità di allattare al seno, ma i movimenti di suzione richiedono sforzi seri da parte del bambino. La fatica e il frequente rigurgito impediscono l'assunzione di quantità sufficienti di nutrienti, a causa delle quali i bambini possono rimanere indietro nella crescita e nello sviluppo.

La forma neurovegetativa della rinite vasomotoria nei bambini piccoli è meno comune di quella allergica, ma con una tendenza generale alla nevrosi autonomica, c'è il rischio di sviluppare la malattia a causa dello stress cronico. Negli adolescenti, il debutto della rinite vasomotoria può essere associato a un brusco cambiamento nei livelli ormonali.

complicazioni

Le complicazioni pericolose di una rinite neurovegetativa sono:

  • Dispnea;
  • Ipossia dei tessuti del corpo a causa dell'assunzione insufficiente di ossigeno nel sangue;
  • Malattie infiammatorie dei polmoni;
  • Asma;
  • Bronchite cronica;
  • Polipi nel naso;
  • Cambiamenti degenerativi nei tessuti della cavità nasale.

La rinite vasomotoria peggiora significativamente la qualità della vita del paziente, quindi, con un raffreddore prolungato che non è associato a un'infezione virale, si consiglia al paziente di consultare un otorinolaringoiatra.

Come trattare la rinite vasomotoria

La rinite vasomotoria non è così facile da curare: la terapia sarà complessa e abbastanza lunga. Prima di tutto, devono essere osservate le seguenti raccomandazioni degli specialisti:

  1. Elimina / escludi tutti i fattori provocatori che portano allo sviluppo della rinite vasomotoria. Resta inteso che il paziente deve rifiutare di bere alcolici, fumare, evitare di inalare odori pungenti.
  2. Completa il corso completo del trattamento delle malattie croniche dello stomaco: gastrite, reflusso gastroesofageo e altri.
  3. Eliminazione di anomalie nella struttura del naso. I medici eseguiranno una serie di interventi chirurgici che aiuteranno a ripristinare la normale struttura del naso. Se tali anomalie sono la causa dello sviluppo della rinite vasomotoria, quindi senza la loro eliminazione, la malattia in questione non può essere curata da alcun farmaco, anche il più potente,.
  4. Vale la pena fare educazione fisica, ma tali carichi dovrebbero essere moderati. Correre, camminare, nuotare in piscina e persino esercizi elementari mattutini aiuteranno a regolare il sistema nervoso autonomo.
  5. Ogni giorno devi fare una doccia a contrasto. Naturalmente, prima devi ottenere l'autorizzazione per eseguire questa procedura dal tuo medico.

Medicinali

La sanificazione dei passaggi nasali è in grado di approssimare il momento del recupero. Il risciacquo del naso con soluzioni saline aiuta ad alleviare il gonfiore e normalizzare il tono vascolare. Dopo il trattamento, la quantità di muco è significativamente ridotta e le ciglia dell'epitelio contribuiscono alla rapida eliminazione delle secrezioni residue.

Per il lavaggio, puoi usare una normale soluzione salina per farmacia o spray Aqua Maris. A casa, il liquido di trattamento può essere preparato mescolando sale marino con acqua pulita. La concentrazione di sale dovrebbe essere nella quantità dello 0,9% (9 g di cloruro di sodio per 1 litro di acqua). La riparazione dovrebbe essere più volte al giorno. A tale scopo viene utilizzata una siringa, una pipetta, un clistere. Al termine della pulizia della cavità nasale, si consiglia di instillare il farmaco prescritto.

Attenzione! È dopo il lavaggio che i farmaci verranno assorbiti il ​​più rapidamente possibile dalle mucose nasali e molto probabilmente porterà un risultato positivo.

Un farmaco viene prescritto solo dopo aver determinato l'eziologia della rinite. A seconda della diagnosi stabilita, scrivi:

  1. Preparazioni glucocorticoidi di azione locale e generale. I mezzi hanno effetti antiallergici e antinfiammatori. Questa varietà include gocce di Nasobek, Nazonex, Budesonide, Desrinite, Flixonase. Le iniezioni di Diprospan sono prescritte, il benessere del paziente migliora abbastanza rapidamente.
  2. Antistaminici. Bloccano la risposta del corpo agli allergeni, riducono il gonfiore della mucosa e normalizzano la pervietà delle vie aeree. Questo è uno spray Allergodil, Reactin, Tizin.
  3. Omeopatia. Le medicine hanno effetti antinfiammatori, protettivi e vasocostrittivi. Tra le droghe popolari segnalate Delufen, Euphorbium Compositum, unguento Fleming.
  4. Formulazioni combinate. Hanno una vasta gamma di azioni, è lecito usarle per eliminare i sintomi acuti delle manifestazioni allergiche. Le gocce più efficaci sono Sanorin, Vibrocil, Rinofluimucil, Avamis, Tafen Nazal, Sinupret, Polydex con fenilefrina.
  5. Farmaci angioprotettivi. Sono usati per ridurre la permeabilità e il gonfiore dei capillari. I prodotti di questo gruppo sono il supplemento biologico diidroquercetina.
  6. Preparazioni a base di erbe moderne. Hanno proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche. Disponibile come spray, ad esempio Pinosol.

I fondi di cui sopra sono presentati in varie forme di rilascio. Non solo gocce e spray che hanno un'azione diretta possono aiutare nella lotta contro la malattia. Pillole o iniezioni sono eccezionali in alcune situazioni..

In casi avanzati, possono prescrivere un trattamento con novocaina. Il blocco aiuta il paziente a liberarsi di un naso che cola.

Rimedi popolari

È con la malattia in questione che i fondi della categoria di "medicina tradizionale" sono abbastanza efficaci. Naturalmente, dovrebbero essere approvati dal medico curante e utilizzati solo in caso di rinite vasomotoria senza complicazioni. Ecco solo alcune ricette:

  1. Kalanchoe. Metti alcune foglie di questa pianta nel congelatore in modo che sia conveniente prenderne il succo. Grattugiare la foglia congelata e spremere il succo di guarigione. Diluirlo a metà con acqua e gocciolare alcune gocce in ciascuna narice. Inizierai a starnutire molto - questo è normale. Grazie allo starnuto, il corpo si libera dell'allergene, pulito dal muco accumulato. Successivamente, è necessario gocciolare una goccia di olio di olivello spinoso in ciascuna narice per alleviare il gonfiore e lenire la mucosa.
  2. Prepara il succo di barbabietola e usalo sotto forma di gocce: ogni 3 ore devi gocciolare 2 gocce in ogni passaggio nasale. Puoi immergere un batuffolo di cotone con succo di barbabietola e inserirlo nel passaggio nasale per 15 minuti, quindi eseguire la stessa procedura con il secondo passaggio nasale. Inserire i tamponi almeno tre volte al giorno per 5 giorni consecutivi.
  3. Fai bollire l'olio vegetale (a bagnomaria), prendi 1 cucchiaio di questo olio, aggiungi la stessa quantità di succo di carota appena preparato e 2 gocce di succo d'aglio. Mescola tutto accuratamente e gocciola il prodotto in ogni passaggio nasale, 2 gocce almeno 3 volte al giorno. Questo prodotto non può essere conservato, deve essere preparato al mattino e nella quantità necessaria per l'intera giornata..
  4. Acqua di miele e linfa di betulla. Sciogli un cucchiaino di miele in un bicchiere di acqua calda. Risciacqua il naso con questo composto al mattino e alla sera. Dopo il lavaggio, immergere un batuffolo di cotone nella linfa di betulla e trattare la mucosa. La linfa di betulla viene raccolta solo in primavera, ma è facile da conservare per tutto l'anno, semplicemente congelando il liquido.
  5. Acquista olio di menta piperita in farmacia, mescolalo con miele in un rapporto di 1: 2. L'unguento ottenuto deve lubrificare i passaggi nasali (basta applicare l'unguento sulla mucosa con un dito o un batuffolo di cotone).
  6. Mescolare olio di iperico e miele in proporzioni uguali, inumidire un batuffolo di cotone nel prodotto finito e inserirlo nel passaggio nasale (possono essere entrambi contemporaneamente) per 10 minuti. La procedura deve essere eseguita per 5 giorni consecutivi, ma non più di 3 volte al giorno.

Dopo il trattamento, i medici raccomandano di seguire un corso di fisioterapia e di visitare regolarmente specialisti per escludere la ricaduta della malattia.

Fisioterapia

La fisioterapia viene utilizzata come metodo di trattamento aggiuntivo in combinazione con altri farmaci. L'uso di questo metodo ha mostrato un'alta efficienza..

Procedure fisioterapiche per la rinite vasomotoria:

  • fonoforesi con farmaci ormonali: l'uso degli ultrasuoni sulle cellule della mucosa della cavità nasale e dei vasi nasali, normalizza il tono vascolare, ripristina la mucosa danneggiata e il funzionamento delle mucose e delle ciglia, il metodo più efficace di fisioterapia.
  • elettroforesi con cloruro di calcio - rafforza la parete dei vasi sanguigni, aumenta il tono e la resistenza, allevia il gonfiore, aiuta a normalizzare la funzione dei plessi venosi.
  • terapia laser - allevia il gonfiore della mucosa, normalizza i meccanismi locali di regolazione del tono vascolare, più efficace contro le arteriole e le venule.

Le procedure fisiche vengono eseguite quotidianamente per 10-12 giorni..

Stile di vita

Per normalizzare il tono vascolare, è necessario condurre uno stile di vita e un'alimentazione sani:

  • Indurimento - tonifica e allena le navi migliori. Deve essere avviato in estate con una graduale diminuzione della temperatura dell'acqua per lavarsi, fare il bagno, bagnare.
  • L'attività fisica stimola i vasi sanguigni, previene lo sviluppo di ipertensione, obesità, disturbi vegetativi-vascolari. È meglio dare carichi cardio (correre, andare in bicicletta, camminare, ballare, saltare sul posto, ecc.).
  • Sonno sano: un adulto dovrebbe dormire almeno 8 ore di notte.
  • Passeggiate all'aria aperta.
  • Stato emotivo normale: "le cellule nervose non vengono ripristinate", è meglio non essere nervose.
  • Il rifiuto del fumo e dell'alcool non solo aiuterà a rafforzare i vasi sanguigni, ma sarà anche benefico per cuore, polmoni, fegato e tutto il corpo.
  • Supporto per il peso corporeo. Anche i cambiamenti improvvisi del peso corporeo in chilogrammi più o meno possono violare il tono vascolare.
  • Una corretta alimentazione ad eccezione degli alimenti che contengono grandi quantità di colesterolo. La dieta deve essere equilibrata, contenere una quantità sufficiente di calcio e altri oligoelementi, vitamine dei gruppi B, A, E e C, aminoacidi polinsaturi Prodotti che contribuiscono al fissaggio dei vasi sanguigni:
    • Pesce e altri frutti di mare - contengono un gran numero di aminoacidi polinsaturi e oligoelementi.
    • Verdure: barbabietole, cavoli, melanzane, verdure verdi, carote, pomodori e altri.
    • Frutta: agrumi, mele, banana, uva e altri.
    • Bacche: ribes, lamponi, zucca e altri.
    • Legumi.
    • Succhi di frutta, bevande di frutta.
    • Gelatina, pastiglia.
  • Caratteristiche del cibo consumato:
    • La temperatura di cibi e bevande dovrebbe essere confortevole, calda. Il cibo freddo e caldo provoca vasodilatazione della cavità nasale.
    • Le persone con rinite vasomotoria dovrebbero scartare meglio i cibi piccanti e piccanti..
  • Sono necessari esami medici annuali per la rilevazione e il trattamento tempestivi di varie malattie del tratto respiratorio, del sistema cardiovascolare, del tratto digestivo, delle malattie ormonali, delle neoplasie, dei processi infettivi e di molti altri.

Chirurgia

In assenza dell'effetto di misure conservative per la rinite vasomotoria, viene utilizzato con successo il trattamento chirurgico. A seconda del quadro clinico specifico della malattia, possono essere utilizzate le condizioni generali del paziente, la vasotomia sottomucosa del concha nasale inferiore, la disintegrazione a ultrasuoni o a microonde del concha nasale inferiore, nonché la loro distruzione laser o delle onde radio.

In alcuni casi, gli interventi chirurgici devono essere eseguiti ripetutamente. L'inefficacia delle suddette procedure chirurgiche è un'indicazione per una conchotomia inferiore delicata. Spesso le operazioni chirurgiche su concha nasale sono combinate con settoplastica, adenotomia, correzione endoscopica delle strutture intranasali.

Prevenzione

Se segui semplici raccomandazioni volte a prevenire la malattia, puoi prevenire lo sviluppo di rinite vasomotoria.

Ciò richiederà:

  • rafforzare costantemente il sistema immunitario attraverso l'indurimento e la moderata attività fisica;
  • minimizzare i fattori di stress;
  • evitare ipotermia e raffreddori, che di solito compaiono in questo contesto;
  • monitorare lo stato dello sfondo ormonale, se compaiono segni di violazione (cambiamenti delle mestruazioni, ingrossamento della tiroide, ecc.), è necessario informare il medico al riguardo;
  • guardare le navi.

È anche importante dare la preferenza a cibi sani, assumere complessi multivitaminici se necessario. I medici consigliano alle persone che soffrono di rinite vasomotoria cronica di visitare il mare e i climi di conifere più spesso, quindi è consigliabile uscire di città o recarsi al mare il più presto possibile. È anche importante abbandonare completamente le dipendenze.

Ogni anno, le persone che soffrono di rinite vasomotoria dovrebbero essere esaminate da un medico. È necessario farlo regolarmente per prevenire complicazioni della malattia, che spesso si traducono in sinusite, sinusite e rinite cronica..

previsione

La prognosi è relativamente favorevole nei giovani e nella mezza età, peggiora con i cambiamenti legati all'età nel sistema vascolare umano. Nella maggior parte dei casi, un cambiamento nello stile di vita aiuta ad alleviare i sintomi della rinite vasomotoria o a liberarsene completamente. La malattia può ripresentarsi con la comparsa successiva di un fattore irritante, un grande carico di stress o con un deterioramento delle condizioni generali del sistema cardiovascolare.

Senza cambiamenti nello stile di vita e procedure di trattamento, la rinite vasomotoria tende a progredire..

Istituto di bilancio statale di sanità pubblica "Clinical Research Institute of Otorhinolaryngology intitolato a L.I. Sverzhevsky »Dipartimento della Salute a Mosca

GBUZ NIKIO loro. L.I. Sverzhevsky DZM

Rinite vasomotoria e suo trattamento

Sotto l'influenza di fattori esterni e interni avversi, i vasi della parete nasale acquisiscono una tendenza all'iperreattività e all'espansione. Si sviluppa un'infiammazione cronica - rinite vasomotoria. Non è associato a una reazione allergica. I casi vasomotori non comprendono la rinite causata da fattori occupazionali, intolleranza al salicilato, una variante atrofica della patologia e casi della malattia che non sono associati ad allergie, ma sono accompagnati dalla comparsa di cellule immunocompetenti nel muco nasale (eosinofili, mastociti, leucociti neutrofili).

La rinite vasomotoria si osserva in quasi il 10% della popolazione. Un quarto di questi pazienti soffre di sintomi persistenti della malattia e nella metà dei pazienti i segni della patologia sono moderati e significativi. Le donne sono ammalate 2 volte più spesso degli uomini, l'età media dei pazienti è di 40 anni. Tuttavia, la rinite allergica si verifica 3 volte più spesso di quella vasomotoria.

Molto spesso, la rinite vasomotoria si verifica con l'uso prolungato di decongestionanti, nonché sullo sfondo di ogni 3a gravidanza. Questa malattia si verifica sia nei bambini che negli anziani. Pertanto, è necessario consultare un medico in tempo e iniziare il trattamento corretto della rinite vasomotoria negli adulti o nei bambini al fine di evitare complicazioni successive.

Le ragioni

La rinite vasomotoria colpisce principalmente la concha nasale inferiore. Idratano e riscaldano l'aria, ma sullo sfondo della malattia, questa funzione viene interrotta e i vasi mucosi reagiscono in modo errato alle condizioni ambientali. Si sviluppa una congestione costante - il sintomo principale della rinite vasomotoria. La violazione della regolazione vascolare è associata a uno squilibrio nel sistema nervoso autonomo responsabile del tono vascolare.

Fattori esterni e interni causano uno squilibrio simile. Le condizioni ambientali comprendono:

  • temperatura troppo bassa o alta;
  • rapido cambio di pressione atmosferica;
  • inquinamento atmosferico da fumo, sostanze con un forte odore, effetti del cibo piccante, alcool, nicotina e catrame del fumo di sigaretta, uso di cocaina;
  • malattie respiratorie virali.

Fattori interni che possono provocare uno squilibrio vegetativo:

  • stress ed emozioni forti;
  • stress fisico e sessuale;
  • malattie ormonali: disfunzione ovarica (pubertà, gravidanza, mestruazioni), ipotiroidismo, ormone della crescita in eccesso (acromegalia e gigantismo);
  • reflussi patologici (reflusso del contenuto) dallo stomaco all'esofago, dallo stomaco alla faringe e dalla faringe alla laringe;
  • deformazione del setto nasale;
  • diminuzione della pervietà del tratto respiratorio superiore (adenoidi nei bambini).

Forse c'è una predisposizione ereditaria all'insorgenza della malattia.

La rinite causata da farmaci ha 2 opzioni. Il primo è associato all'uso prolungato di gocce vasocostrittive, a seguito della quale i recettori vascolari perdono sensibilità ai fattori vasocostrittori interni e si espandono cronicamente.

La seconda variante della rinite vasomotoria del farmaco si verifica con l'uso prolungato di farmaci che influenzano il tono generale del sistema nervoso autonomo. Questi sono molti farmaci per l'ipertensione (ACE-inibitori, alfa e beta-bloccanti, metildopa, antagonisti del calcio), antipsicotici, anticonvulsivanti, contraccettivi orali, farmaci per regolare la potenza (sildenafil).

Abbastanza spesso, la rinite si sviluppa nelle donne in gravidanza e passa dopo il parto. Le cause di questo fenomeno vengono studiate dai medici. Si ritiene che lo squilibrio ormonale, lo stress, un aumento del volume del sangue circolante nel corpo siano importanti.

Sintomi di rinite vasomotoria

I principali segni di rinite vasomotoria:

  • difficoltà nella respirazione nasale, permanente o temporanea, che si verifica da un lato, quindi dall'altro, specialmente quando si è sdraiati su un lato e si girano;
  • scarico moderato dal naso;
  • scarico che scorre lungo la parte posteriore della gola.

Alcuni pazienti hanno una chiara connessione tra la comparsa dei sintomi della patologia e l'ingestione di cibo, alcool ed esposizione al freddo. In altri pazienti, i trigger espliciti non possono essere rilevati.

A seconda dei sintomi prevalenti dei pazienti con rinite, può essere diviso in gruppi con naso "bagnato" e "secco", chiuso.

Starnuti, prurito, naso che cola grave, lacrimazione sono più comuni con una variante allergica della patologia, ma possono anche essere osservati con vasomotore, ma molto meno spesso.

Nella versione medicamentosa, la lamentela principale è la dipendenza da gocce e spray vasocostrittivi.

Esaminando il paziente, il medico può notare segni di uno squilibrio nel sistema nervoso autonomo:

  • pallore o cianosi, estremità fredde;
  • sudorazione eccessiva;
  • una tendenza ad abbassare la temperatura corporea, la pressione sanguigna e rallentare la frequenza cardiaca;
  • sonnolenza, irritabilità, disturbi ipocondriaci.

Durante la rinoscopia, la concha nasale inferiore viene ingrandita, la loro superficie è arrossata, con una tonalità bluastra o pallida. A volte sono visibili emorragie.

La classificazione della rinite vasomotoria si basa sulle sue cause e sui suoi meccanismi di sviluppo. Questi tipi di malattia si distinguono:

  • farmaci (causati da decongestionanti o farmaci orali);
  • ormonale (durante la gravidanza, la pubertà, le malattie del sistema endocrino);
  • riflesso (cibo, freddo e altri);
  • psicogeno (associato a stress emotivo);
  • idiopatico (natura inspiegabile);
  • misto.

Diagnosi di rinite vasomotoria

La diagnosi di rinite vasomotoria viene stabilita per esclusione. L'unico segno che ci consente di parlare con fiducia di questa malattia è la dipendenza dai decongestionanti.

Questa patologia è definita come infiammazione non allergica non infettiva. Pertanto, prima di tutto, è necessario escludere la rinosinusite cronica. Questa malattia è generalmente causata da batteri. È accompagnato da secrezione mucosa o purulenta nella bocca dei seni paranasali, mal di testa, segni di intossicazione, periodi di esacerbazione e remissione. Per escludere la rinosinusite cronica, viene prescritto un esame radiografico o una tomografia computerizzata dei seni.

Per escludere la rinite allergica, vengono eseguiti test cutanei con allergeni (polvere, polline, peli di animali, muffe, ecc.) O vengono rilevati anticorpi del sangue per questi allergeni (IgE specifiche)..

I metodi diagnostici meno comuni sono:

  • test provocatorio endonasale con metacolina (eseguito per escludere la rinite non allergica con sindrome eosinofila);
  • analisi elettroforetica delle secrezioni nasali;
  • rinomanometria e rinometria acustica per valutare l'efficacia del trattamento.

Va tenuto presente che la rinite allergica non è immediatamente accompagnata da cambiamenti caratteristici e in circa un quarto dei pazienti con test allergici inizialmente negativi dopo 3 anni diventano positivi. Ciò impone una revisione della diagnosi ed è spesso osservato nella pratica pediatrica..

La rinite vasomotoria non dovrebbe essere una diagnosi fatta alla prima visita da un medico ORL. Sono necessarie ulteriori ricerche, elencate sopra. Può anche essere richiesta la consultazione con altri specialisti: un allergologo, un neurologo, un endocrinologo, un ginecologo, un gastroenterologo.

Trattamento della rinite vasomotoria

Il trattamento della rinite vasomotoria negli adulti e nei bambini deve essere effettuato tenendo conto dei fattori scatenanti della malattia, sia esterni che interni, e della loro eliminazione.

Terapia domestica

Se si determina che i sintomi sono associati a determinate condizioni (consumo di alcol, stress e così via), è necessario modificare il proprio stile di vita in modo da evitare tali situazioni. È importante influenzare la funzione del sistema nervoso autonomo attraverso l'esercizio fisico regolare e l'indurimento.

Rimedi popolari per la rinite vasomotoria

Ricette popolari popolari per la rinite vasomotoria:

  • instillazione di succo di barbabietola, Kalanchoe, linfa di betulla, olio di mentolo nel naso;
  • lubrificazione della mucosa con unguenti a base di vaselina e foglie di noce o calendula;
  • lavare la cavità nasale con una soluzione di miele;
  • digitopressione nel naso e nella parte superiore delle ali del naso;
  • esercizi di respirazione, incluso un respiro lento attraverso una narice e un'espirazione ancora più lenta attraverso l'altro; l'esercizio deve essere ripetuto 10 volte per almeno un mese.

farmacoterapia

Per il trattamento della rinite vasomotoria negli adulti, vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci:

  • bloccanti locali dei recettori H1 (azelastina, levocabastina) con secrezione dal naso, starnuti, congestione nasale;
  • farmaci glucanasici intranasali con prevalenza di congestione;
  • stabilizzatori di membrana dei mastociti locali con prevalenza di starnuti e soffocamento nei bambini di età superiore ai 2 anni;
  • anticolinergici M locali (ipratropio bromuro) con prevalenza di una forte scarica dal naso;
  • bloccanti dei neuroni peptidergici (capsaicina);
  • tossina botulinica A.

I farmaci di prima scelta sono i glucocorticoidi per uso intranasale: spray di Avamis e Beclometasone, gocce di Benacap, Desrinit, Nazarel, Nazonex, Nasobek, Nozefrin, Rinoklenil, Tafen-Nazal e Flixonase.

Per il trattamento della rinite vasomotoria nei bambini di età superiore ai 6 anni, viene utilizzato uno spray nasale budesonide, da 1 a 2 dosi da 1 a 2 volte al giorno per 3 mesi. Il dosaggio esatto deve essere selezionato dal medico in base all'età del bambino. Prima di applicare lo spray ormonale, si consiglia di sciacquare il naso con soluzione salina.

Budesonide è anche raccomandato per il trattamento della rinite da farmaci, il corso del trattamento è di almeno 2 mesi. Con inefficienza, è possibile l'uso a breve termine di compresse di prednisone. Se queste misure non consentono al paziente di rifiutare i decongestionanti, il trattamento chirurgico diventa l'unica opzione.

Trattamento della rinite vasomotoria nelle donne in gravidanza

Vengono eliminati fattori provocatori, fumo attivo e passivo, manifestazioni di reflusso gastroesofageo.

Il metodo terapeutico più efficace e sicuro per questo gruppo di pazienti è arrossare il naso con soluzione salina, irrigazione con acqua di mare, esercizi di respirazione e uso occasionale di decongestionanti.

Dei glucocorticoidi nelle donne in gravidanza, solo la budesonide è considerata la più studiata e quindi più sicura. È prescritto per la rinite allergica esistente, complicata dalla variante vasomotoria unita della patologia..

Trattamento chirurgico della rinite vasomotoria

All'inizio del trattamento, l'unica procedura chirurgica che deve essere eseguita in pazienti con rinite vasomotoria è la correzione della possibile deformazione del setto nasale. Solo con l'inefficacia del trattamento farmacologico durante l'anno si può prendere in considerazione la questione di altri interventi.

Qualsiasi operazione con rinite vasomotoria facilita solo la respirazione nasale. Ha pochissimi effetti su sintomi come secrezione nasale, prurito, starnuti, peggioramento dell'olfatto.

Con la rinite vasomotoria, è possibile eseguire i seguenti interventi:

  • spostamento del concha nasale;
  • rimozione di parte dell'osso e dei tessuti molli sotto la mucosa;
  • tecniche di plastica;
  • interventi superficiali o sottomucosi.

È preferibile utilizzare le operazioni di quest'ultimo gruppo: vasotomia, elettrocoagulazione, disintegrazione ultrasonica, intervento laser, riduzione del rasoio o della radiofrequenza, metodo criochirurgico. La scelta del metodo di intervento è determinata individualmente per ciascun paziente. L'intervento può essere integrato dalla denervazione parziale dei vasi della mucosa.

Il trattamento chirurgico della rinite vasomotoria viene effettuato anche nei bambini. È spesso combinato con la rimozione delle adenoidi, la correzione del setto nasale e altri interventi..

Il risultato di qualsiasi operazione con rinite vasomotoria può essere instabile. Talvolta è necessario un intervento ripetuto..

Possibili complicazioni

Con un lungo decorso, la rinite vasomotoria può essere accompagnata da complicanze:

  • costante congestione nasale, che causa disturbi del sonno e compromette la capacità lavorativa;
  • persistente compromissione dell'olfatto;
  • lo sviluppo di rinosinusite cronica, raffreddori frequenti;
  • formazione di polipi o atrofia della mucosa.

Prevenzione

Dati i possibili fattori provocatori della malattia, la sua prevenzione richiede le seguenti azioni:

  • evitare la residenza permanente in ambienti con aria inquinata, se necessario utilizzare respiratori;
  • vaccinarsi contro l'influenza, cercare di non ammalarsi durante la stagione fredda;
  • correggere i disturbi ormonali nel tempo;
  • trattare la malattia da reflusso gastroesofageo e altri reflussi patologici;
  • quando compaiono i primi sintomi della patologia ORL, consultare immediatamente un otorinolaringoiatra.

Al centro NIKIO ricevono medici ORL con una vasta esperienza e qualifiche elevate. La clinica è ben attrezzata e ha tutte le possibilità per una diagnosi tempestiva e il trattamento necessario della rinite vasomotoria negli adulti e nei bambini. Invitiamo tutte le persone che soffrono di questa malattia al nostro centro medico..

FILIALE №1 (CENTRO SURDOLOGICO)

CUSTODIA CLINICA

MOSCA, AUTOSTRADA DI CAMPAGNA, 18A, STR.2
+7 (495) 109-44-99
Numero multicanale
ORE LAVORATIVE:
REGISTRAZIONE DI OMC:
Lun-Ven 08: 00-19: 45,
Sab 08: 00-14: 00
REGISTRAZIONE DEI SERVIZI PAGATI E DEI SERVIZI VHI:
Lun-Ven 08: 00-19: 45,
2 ° e 4 ° SABATO DEL MESE 09: 00-14: 00