Allergia alimentare in un neonato: come riconoscere e come trattare?

Cliniche

Le reazioni allergiche riducono significativamente la qualità della vita anche negli adulti. Cosa dire dei bambini il cui organismo è ancora poco adattato alle condizioni del mondo circostante. Il sistema immunitario del bambino si sta appena formando, quindi nei primi mesi tutto può causare un'allergia: biancheria da letto, polvere domestica e persino una polvere progettata specificamente per i neonati. Ma nella maggior parte dei casi, l'allergene si trova nel cibo, tale allergia in un bambino si chiama cibo.

Nell'articolo rispondiamo alle domande: come si manifesta l'allergia alimentare nei bambini, qual è il pericolo di allergia alimentare in un bambino e come trattare l'allergia alimentare nei bambini?

I primi segni di allergie alimentari nei bambini

I sintomi delle allergie alimentari nei neonati sono diversi, è questo fatto che rende difficile diagnosticare questa condizione. In questo caso, è necessario riconoscere una reazione allergica nel più breve tempo possibile - al fine di eliminare l'allergene e correggere con successo le condizioni delle briciole.

I seguenti sintomi possono indicare allergie alimentari nei neonati:

  • Cambiamenti nella pelle. Il bambino è preoccupato per l'eruzione cutanea e il rossore sul corpo, prurito e desquamazione sul collo e sulle guance, dermatite da pannolino e sudorazione, formazione di fiocchi e desquamazione sotto i capelli. Ma la manifestazione più ovvia di un'allergia alimentare in un bambino è l'edema..
  • Disturbi respiratori I disturbi respiratori possono essere lievi, come ad esempio la rinite allergica. Tuttavia, una forte allergia alimentare in un bambino può portare all'edema di Quincke, che è accompagnato da un attacco di soffocamento ed è fatale.

La mancanza di respiro è un sintomo molto pericoloso. In tale situazione, è necessario rimuovere tutti i potenziali allergeni dal bambino e chiamare un'ambulanza!

  • Problemi di sonno, pianto frequente, scarso appetito. Tali cambiamenti comportamentali possono segnalare un'allergia alimentare a un bambino..
  • Violazioni del tratto digestivo. Rigurgito frequente, accompagnato da urla e pianto, vomito, costipazione, coliche, flatulenza: ecco come il corpo del bambino può reagire a un allergene. Vale la pena notare che l'allergia è strettamente associata alla disbiosi: può essere sia la sua causa che il suo effetto. È improbabile che almeno una madre non abbia familiarità con questo concetto, poiché la disbiosi si verifica in quasi tutti i neonati (nel 90% dei casi) [1]. Ma per ogni evenienza, spieghiamo: questo è uno squilibrio nella microflora intestinale, in cui diminuisce il numero di bifidobatteri e lattobacilli benefici e aumenta il numero di microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni.

Possibili cause di allergie alimentari in un bambino

La predisposizione alle allergie alimentari al bambino può passare "per eredità" ai genitori. Se uno di loro è una persona allergica, la probabilità che il bambino abbia adottato questa funzione da lui è del 25%. Se mamma e papà soffrono di allergie, il rischio raddoppia.

Secondo le statistiche, il cibo è il tipo più comune di allergia nei neonati [2].

Le allergie alimentari sono più comuni nei neonati allattati al seno. Il corpo del bambino può persino rifiutare le miscele ipoallergeniche, quindi non devi nemmeno parlare di quelle "normali". Ad esempio, l'intolleranza alle proteine ​​del latte di vacca - un componente frequente della formula per l'infanzia - si verifica in circa il 10% [3] bambini, di norma passa da 2 a 3 anni.

In un bambino allattato al seno, possono verificarsi allergie a causa di un'alimentazione scorretta della madre. Dopotutto, i prodotti della sua dieta con il latte entrano nel corpo del bambino. Quindi, in caso di rilevazione di manifestazioni allergiche in un bambino, i medici raccomandano di abbandonare i prodotti potenzialmente allergici. Molto spesso questi sono: agrumi e frutti esotici, cibi a base di pigmenti rossi, cioccolato, noci, miele, uova, latte e frutti di mare. La stessa "dieta" è rilevante per l'introduzione di alimenti complementari: durante questo periodo si verifica spesso una reazione allergica.

Infezioni intestinali, malattie virali, l'uso di antibiotici aumentano il rischio di allergie in un neonato di diverse volte: qualsiasi colpo al sistema immunitario facilita la penetrazione della flora patogena e condizionatamente patogena nell'intestino del bambino, che, come abbiamo già detto, può portare ad allergie.

Trattamento delle allergie alimentari nei neonati

Tutti i genitori dovrebbero ricordare che il trattamento indipendente di qualsiasi malattia nel bambino è inaccettabile! Un rischio troppo elevato di danneggiare il corpo di un bambino fragile. Pertanto, la prima cosa da fare è mostrare il bambino al pediatra. Se la causa dell'allergia è evidente, allora, ovviamente, è necessario escludere il prodotto dalla dieta del bambino. Altrimenti, il medico scriverà un rinvio per un esame speciale per identificare l'allergene e regolare il menu.

Elenchiamo i mezzi principali che un pediatra può prescrivere:

  • Sorbenti: aiutano a rimuovere rapidamente l'allergene dal corpo.
  • Antistaminici. Tali farmaci eliminano rapidamente i sintomi delle allergie, in particolare eruzioni cutanee e gonfiore, ma hanno un ampio elenco di effetti collaterali e controindicazioni. Pertanto, nei bambini vengono utilizzati solo in forme gravi di allergie.
  • Unguenti e gel per il trattamento locale - per eliminare un'eruzione cutanea in un bambino con allergie alimentari, così come altre manifestazioni della pelle.
  • Probiotici con lattobacilli e / o bifidobatteri - per correggere i disturbi della microflora intestinale.

Il medico prescriverà fondi con batteri benefici vivi con quasi il cento per cento di probabilità. E non è solo una stretta relazione tra allergie e disbiosi. I probiotici non sono un medicinale, il che significa che non portano un carico di droga sul corpo del bambino. Questi microrganismi sono abitanti naturali del tratto intestinale, abitano il corpo umano nelle prime ore dopo la nascita. Bifidobatteri e lattobacilli sono attivamente coinvolti nella digestione e nell'assimilazione dei nutrienti, promuovono la sintesi di vitamine nell'intestino, inibiscono la crescita della microflora patogena e aiutano a rafforzare l'immunità.

L'effetto positivo dei lactobacilli Lactobaccillus rhamnosus GG (LGG) è stato confermato da cinquanta studi clinici. In particolare, nel 2016, la Kharkov Medical Academy ha testato l'efficacia dell'uso di LGG nel complesso trattamento delle allergie alimentari nei bambini. Gli studi hanno mostrato dinamiche positive dal terzo giorno di trattamento (coliche, costipazione e flatulenza sono scomparse) e le manifestazioni cutanee di allergie sono state completamente risolte entro il giorno 15 [4].

Vale la pena notare che gli agenti probiotici possono essere monocomponenti (con un tipo di batteri benefici) e complessi (con bifidobatteri e lattobacilli nella composizione). Quest'ultima opzione è ottimale, poiché i lattobacilli, tra le altre cose, supportano l'ambiente acido necessario allo sviluppo dei bifidobatteri.

Le allergie alimentari nei bambini sono un evento comune. Di norma, questa condizione scompare infine all'età di tre anni, quando il sistema immunitario del bambino diventa più perfetto. Tuttavia, ciò non significa affatto che le allergie non debbano essere trattate: senza una terapia tempestiva e corretta, possono insorgere complicazioni.

Perché è un'allergia in un bambino sul viso e come trattare?

Alla nascita di un bambino, tutti i genitori sono gentili con la comparsa di eruzioni cutanee sulla pelle dei bambini. Tuttavia, ci sono situazioni in cui un'allergia appare sul viso di un neonato, tali manifestazioni causano il panico nei genitori. Per eliminare tali eruzioni cutanee spiacevoli, è necessario avvicinarsi tempestivamente e correttamente al metodo di trattamento di una reazione allergica.

Allergia al viso nei neonati

Alla nascita, un neonato è esposto a vari fattori sul corpo, molti di questi effetti compaiono sotto forma di eruzioni cutanee. Le allergie nei bambini sono molto comuni, che quasi tutti i genitori devono affrontare.

L'immunità dei bambini non è ancora in grado di combattere autonomamente gli allergeni esterni, a seguito della quale, al minimo contatto con l'allergene, appare una reazione, che molto spesso si manifesta sotto forma di eruzione cutanea.

Molto spesso, un'allergia in un neonato si manifesta su guance e glutei, tuttavia, se una reazione di eruzione cutanea acuta ad un allergene può coprire l'intero corpo del bambino. Di conseguenza, il bambino avverte sintomi spiacevoli, che si intensificano al contatto con il liquido..

Un neonato diventa molto lunatico e le allergie possono persino causare la febbre. Molti genitori credono che quando appare un'eruzione cutanea, puoi semplicemente usare una crema per bambini per risolvere il problema.

Tuttavia, questo è sbagliato, prima di tutto, le cause dell'evento dovrebbero essere eliminate, poiché un'eruzione allergica può apparire non solo sulla pelle, ma anche sugli organi interni del neonato, che non è possibile vedere visivamente.

Il meccanismo di sviluppo di allergie nei neonati

Il corpo di un neonato differisce da un adulto per un maggiore livello di sensibilità e quindi può reagire negativamente a vari tipi di allergeni.

Quei patogeni che si trovano nell'aria e nel cibo, un adulto potrebbe non accorgersene, mentre per un neonato questo può comportare un serio tipo di problema.

Dopo la nascita del bambino, qualsiasi sostanza che entra nel corpo è un allergene e può causare eruzioni cutanee e prurito sulla pelle. Poiché all'inizio il sangue del bambino contiene solo elementi protettivi materni.

Le allergie più comuni sono i seguenti gruppi:

  • In presenza di lesioni infettive del corpo materno nel terzo trimestre di gravidanza;
  • La presenza di rifiuti pericolosi al lavoro di una donna incinta;
  • Cattive abitudini durante la gravidanza;
  • Nutrizione impropria durante la gravidanza, che non ha fornito la quantità necessaria di composti vitaminici;
  • Malattie allergiche croniche nelle donne;
  • L'uso di droghe durante il periodo di gestazione;
  • Effettuare una trasfusione di sangue durante la gravidanza;
  • Mancanza di allattamento.

Nonostante la diffusa insorgenza di questo tipo di malattia, il meccanismo di sviluppo delle allergie nei neonati non è stato completamente studiato..

Come è l'allergia nei bambini?

Una reazione allergica in un neonato si manifesta più spesso con arrossamento delle guance, presenza del più grande sfaldamento nella fronte e nel mento. Tuttavia, la posizione dell'eruzione cutanea può dipendere dai motivi che hanno contribuito all'insorgenza di tale allergia..

I genitori possono osservare nel bambino una maggiore sensazione di malumore, gonfiore, feci molli, che ha segni di schiuma nel suo contenuto.

Foto delle manifestazioni di allergie sul viso nei bambini:

Cause di allergie nei neonati

L'allergia può verificarsi nei neonati per vari motivi..

I più comuni sono:

  • Suscettibilità genetica alle reazioni allergiche;
  • Nutrizione impropria della madre durante l'allattamento;
  • Uso da parte della madre durante l'alimentazione di cibi vietati;
  • Abuso di cattive abitudini durante la gravidanza e l'allattamento;
  • Primo richiamo;
  • Prodotti chimici per la pulizia e il lavaggio e il lavaggio di vestiti per bambini;
  • Articoli cosmetici come sapone e crema per bambini;
  • Casi frequenti di sovralimentazione del neonato;
  • Sostanze cosmetiche della madre;
  • Polvere;
  • Peli di animali;
  • L'uso di droghe per curare un neonato;
  • Pannolini;
  • Giocattoli che contengono elementi tossici.

Questi non sono tutti i motivi per lo sviluppo di un'eruzione allergica in un neonato.

Tipi di allergie

I neonati sono esposti ai seguenti tipi di allergie:

  • Nutrizionale - la comparsa di una reazione agli alimenti che la madre consuma e viene consegnata al bambino con il latte materno. Le prime esche, specialmente se vengono presentate a un bambino in età troppo giovane;
  • Allergia da contatto - a contatto con oggetti che hanno particelle di allergeni. Ad esempio, i pannolini lavati con detersivo o shampoo per bambini;
  • Inalazione - un'allergia che si verifica a seguito dell'esposizione ad allergeni durante l'inalazione di aria, ad esempio polvere.

Se si verifica qualsiasi tipo di reazione allergica, è innanzitutto necessario identificare ed eliminare l'allergene.

Allergia al cibo

Allergia al seno

Alla nascita, il bambino si nutre prima di tutto del latte materno, necessario per il normale sviluppo di tutti gli organi interni e per rafforzare l'immunità.

È particolarmente importante seguire una dieta, escludendo tutti i possibili allergeni che possono essere contenuti negli alimenti.

Questo tipo di allergia è più comune nei neonati..

Può manifestarsi con la comparsa dei seguenti sintomi:

  • Rossore di guance e glutei;
  • L'eruzione cutanea appare come piccoli punti;
  • Si può osservare la desquamazione della pelle;
  • Mal di stomaco.

Allergia al glutine e al lattosio

Quando una madre consuma alimenti che contengono glutine, nel bambino può verificarsi una reazione allergica. Ciò è principalmente dovuto agli enzimi irritanti che influenzano negativamente le pareti dello stomaco del bambino e causano un gran numero di sintomi spiacevoli..

Questo tipo di reazione allergica può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • gonfiore;
  • Letargia del bambino;
  • Rossore sulla pelle che può apparire nella schiena e nel viso;
  • Sgabello enzimatico lavato tubalmente.

Ci sono momenti in cui i bambini sono allergici al lattosio, nel qual caso l'allattamento al seno diventa impossibile e il bambino dovrebbe essere trasferito all'alimentazione artificiale usando miscele secche.

La miscela è selezionata individualmente dal pediatra e non deve contenere zucchero ed essere nelle sue qualità utili più vicine al latte materno.

Allergia alle proteine ​​del latte vaccino

Molte donne usano latte di mucca diluito per preparare alimenti per bambini. Tuttavia, un bambino può sperimentare una reazione allergica alle proteine, che si trova in grandi quantità nel prodotto..

Questo tipo di allergia si manifesta sotto forma dei seguenti sintomi:

  • Dolore e gonfiore;
  • L'addome diventa duro;
  • C'è uno sgabello liquido schiumoso, verde;
  • L'intero corpo è coperto di placche rosse.

Non tutti i genitori possono determinare da soli la causa di un tale difetto spiacevole, quindi è necessario contattare un pediatra.

Alimentazione e allergie

In caso di quantità insufficiente di latte materno, diventa necessario introdurre i primi alimenti con l'aiuto di cereali secchi, che vengono preparati con latte o acqua speciale per bambini.

I produttori di molti marchi che producono i primi alimenti per i più piccoli aggiungono zucchero al prodotto.

Questo componente contribuisce alla formazione di allergie e può causare gonfiore..

Inoltre, molto spesso si verifica una reazione allergica durante la prima introduzione di purea di frutta e verdura.

Poiché tali prodotti contengono un gran numero di composti non familiari allo stomaco del neonato, possono comparire eruzioni cutanee sul corpo del bambino.

Alimentazione artificiale e allergie

Per vari motivi, una donna potrebbe non avere il latte necessario per nutrire un neonato.

In questo caso, è necessario passare al cibo secco speciale per i neonati.

Tale cibo viene introdotto in piccole quantità, tuttavia, molto spesso, all'inizio, le eruzioni cutanee compaiono sulla pelle del bambino.

Ciò è dovuto principalmente all'aggiunta di latte vaccino in polvere e zucchero alla miscela.

Tale miscela viene utilizzata per due o tre mesi, dopo di che devono essere introdotti altri tipi di prodotti a piccole dosi.

Allergia ai vaccini

Molto spesso, dopo la vaccinazione, si osservano manifestazioni post-vaccinazione. Ciò accade a causa della reazione del corpo all'introduzione di una sostanza estranea, molto spesso le manifestazioni di tali reazioni si manifestano da sole entro 5 giorni.

Tuttavia, potrebbero esserci alcune complicazioni che richiedono l'uso di farmaci antiallergici per i bambini..

Molto spesso dopo la vaccinazione, si possono osservare i seguenti sintomi di allergia:

  • Eruzione cutanea in tutto il corpo;
  • Prurito
  • Sigillare nel sito di iniezione;
  • Feci molli;
  • Aumento della temperatura.

Se la vaccinazione ha causato la reazione di un bambino, è necessario informare il pediatra presente su questo.

È necessario distinguere tali tipi di vaccinazioni che hanno effetti collaterali sotto forma di allergie:

  • BCG - si manifesta sotto forma di arrossamento della pelle, gonfiore nel sito di iniezione e suppurazione, febbre;
  • Vaccinazione di Mantoux - manifestata dai seguenti sintomi:
    • debolezza;
    • feci molli;
    • eruzione cutanea su viso e corpo;
    • aumento della temperatura;
    • compattazione nel sito di iniezione;
  • Vaccinazione contro la rosolia - febbre alta, feci molli, debolezza, eruzione cutanea rossa;
  • Vaccinazione contro il morbillo: un'eruzione cutanea in tutto il corpo di colore rosso, tosse, febbre;
  • Vaccinazione DTP: si manifesta come sigillo nel sito di vaccinazione, prurito e arrossamento del corpo, feci molli, febbre;
  • Vaccinazione contro la poliomielite: può causare febbre, intestino turbato, eruzione cutanea sul corpo.

È necessario evidenziare i seguenti farmaci che possono causare una reazione dell'organismo:

  • Priorix: dalla rosolia;
  • Havriks 720 - Vaccino contro l'epatite A;
  • Angerix B - vaccino contro l'epatite B;
  • Okavax - vaccinazione contro la varicella;
  • Imovax Polio - vaccinazione contro la poliomielite.

Allergia al farmaco

Potrebbe comparire un'allergia ai farmaci:

  • come fattore ereditario;
  • quando si usano contemporaneamente farmaci incompatibili;
  • con uso prolungato del farmaco;
  • in presenza di reazioni allergiche di un altro

Allergia non alimentare

La reazione del neonato a vari fattori che agiscono dall'ambiente è chiamata allergia non alimentare..

I più comuni includono:

  • Prodotti chimici domestici - molto spesso nei neonati c'è una reazione allergica ai prodotti chimici domestici come detersivo per bucato e sapone. Le eruzioni cutanee compaiono nei punti di contatto tra il corpo e i vestiti. Per prevenire questo tipo di reazione, è necessario utilizzare detergenti antiallergici speciali. Un prerequisito per stirare tutte le cose di un neonato dopo il lavaggio, non è solo quello di ridurre il rischio di contrarre una malattia virale, ma anche di eliminare gli allergeni;
  • Detersivi - un altro allergene che spesso provoca sintomi spiacevoli nei neonati, è un bagnetto e uno shampoo. La presenza di coloranti e profumi in tali detergenti influisce negativamente sull'immunità del bambino. Per evitare tali situazioni, è necessario utilizzare prodotti senza profumo;
  • Polvere e polline di piante - nella stanza in cui si trova il neonato, si consiglia di pulire due volte al giorno. La presenza di polvere può causare non solo allergie, ma anche asma bronchiale. Molto spesso, le allergie possono verificarsi durante il periodo di fioritura della vegetazione, sul polline. Inoltre, non è consigliabile in una stanza dove c'è un bambino piccolo che mette piante fiorite in vasi, il che può contribuire alla comparsa di sintomi spiacevoli;
  • Sul pelo degli animali - in una stanza in cui un animale è presente in un bambino piccolo, potrebbe apparire un'allergia ai peli e al cibo per animali domestici. Fondamentalmente, le allergie compaiono sui peli di cani e gatti. Pertanto, molti pediatri raccomandano di eliminare l'animale per un po ', per prevenire tali manifestazioni. Se ciò non è possibile, limitare l'accesso dell'animale al neonato;
  • Cosmetici per bambini: nel primo anno di vita, i bambini hanno bisogno di cosmetici speciali, come polvere, crema per bambini, olio per la pelle. Molti di questi prodotti contengono aromi. Pertanto, è necessario scegliere fondi con una nota che questa sostanza è antiallergica;
  • Giocattoli: molti giocattoli contengono sostanze nocive e non sono adatti per l'uso in tenera età.

Quando si verificano allergie, prima di tutto, i genitori devono cercare di identificare il fattore che provoca tale reazione, dopo che questo elemento viene eliminato, i sintomi spiacevoli andranno molto più velocemente.

Come scoprire un'allergia?

Una reazione allergica può verificarsi in vari modi. Il modo più comune è un'eruzione cutanea in luoghi come glutei e guance del bambino.

Tuttavia, questo tipo di sintomo si riferisce più spesso a una reazione al cibo o al latte materno. Altri tipi di allergie possono verificarsi senza alcuna eruzione corporea..

Solo un pediatra sarà in grado di identificare correttamente una reazione allergica, che prescriverà il passaggio di alcuni tipi di test.

I genitori dovrebbero consultare un medico se il bambino ha i seguenti sintomi:

  • Diarrea;
  • Lacrimazione aumentata;
  • Rossore degli occhi e naso chiuso;
  • Eruzione cutanea o macchie sulla pelle;
  • Febbre, senza segni di raffreddore;
  • Debolezza e desquamazione della pelle.

Non è consigliabile eliminare la reazione del corpo del bambino agli allergeni senza consultare uno specialista.

Come non mescolare allergie e calore pungente?

L'aspetto della sudorazione in un bambino è principalmente associato alla reazione della pelle al sudore. I bambini piccoli sudano molto spesso di notte e quasi tutti i bambini hanno avuto casi di sudorazione.

La sudorazione si verifica più spesso nei seguenti luoghi:

  • Area ascellare;
  • Zona inguinale;
  • Nelle pieghe sul collo;
  • Area glutea;
  • Dietro le orecchie;
  • Tra le dita;
  • Sulle curve del ginocchio e del gomito.

C'è sudorazione sotto forma di eruzione cutanea rossa o macchie che passano da sole se si osserva secchezza nel sito della lesione epidermica.

A differenza delle allergie, il calore pungente non si manifesta con altri sintomi e si verifica solo in luoghi in cui sono presenti le rughe. La sudorazione non provoca prurito, con una vasta area di danno, può verificarsi solo una leggera sensazione di bruciore nel sito di aumento della sudorazione.

Come non confondere allergie ed eruzioni cutanee neonatali?

Nei primi giorni dopo la nascita, le eruzioni neonatali compaiono molto spesso nei neonati, che sono popolarmente chiamati fioritura nei neonati.

Questo accade per i seguenti motivi:

  • Il contenuto nel sangue di un neonato è una grande quantità di ormoni materni;
  • Riarrangiamento dello sfondo ormonale del bambino, a seguito del quale le ghiandole sebacee non funzionano correttamente;
  • Trasmissione continua di ormoni materni insieme a latte durante l'alimentazione;
  • Adattamento della pelle dei neonati al mondo esterno.

I genitori devono essere consapevoli in anticipo che tale eruzione cutanea è considerata normale e non richiede alcun trattamento..

Per non confondere allergie e fioritura, devono essere considerati diversi fattori:

  • L'eruzione neonatale è rossa con macchie bianche sulla parte superiore e la reazione allergica si manifesta più spesso con un'eruzione o macchie rosse;
  • Le formazioni neonatali compaiono nella regione centrale del viso, mentre un'eruzione allergica si basa più spesso sulle guance e sulle ali del naso;
  • Quando la pelle fiorisce, il neonato non avverte sintomi spiacevoli.
Eruzioni cutanee neonatali

Diagnosi delle allergie

Per prescrivere il trattamento corretto, è necessario contattare uno specialista che, se necessario, reindirizzerà per sottoporsi a un ulteriore esame.

All'appuntamento del medico, i genitori del neonato dovrebbero rispondere alle domande orali con le quali il pediatra cercherà di stabilire la causa della reazione del corpo.

  • Analisi del sangue generale;
  • Se necessario, ecografia addominale.

Inoltre, il medico effettua un esame visivo del bambino e prescrive un trattamento e una dieta adeguati per la donna se il neonato è allattato al seno.

Trattamento di allergia infantile

Con la formazione di sintomi allergici, è necessario un approccio globale per risolvere il problema. Inizialmente, si raccomanda di identificare l'allergene ed eliminarlo, dopo di che il farmaco può essere prescritto al bambino..

Se si verifica una reazione allergica a causa di una miscela impropria, il pediatra ti aiuterà a scegliere l'opzione nutrizionale più ottimale per i bambini.

Trattamento farmacologico

Il farmaco consiste in diverse fasi, che vengono utilizzate a seconda della complessa manifestazione di un'eruzione cutanea e di sintomi spiacevoli in un bambino.

Preparazioni assorbenti

L'uso di farmaci assorbenti - aiuta a ridurre l'intossicazione del corpo e a rimuovere naturalmente i composti che possono causare sintomi spiacevoli.

Per un neonato, puoi usare i seguenti farmaci:

Il dosaggio del farmaco è prescritto in singoli casi. Il corso del trattamento non supera i tre giorni.

Antistaminici

Antistaminici - prescritti per ridurre il prurito e il rossore, utilizzati in casi acuti di manifestazione della reazione del corpo a un allergene.

I farmaci più comunemente prescritti sono:

È necessario macinare la quarta parte della compressa in polvere e aggiungere al liquido, viene utilizzata una volta al giorno. Le gocce sono prese in base al peso corporeo. Il corso del trattamento non supera i tre giorni.

Preparazioni topiche

Farmaci non ormonali per uso esterno: l'assenza di ormoni consente di utilizzare il farmaco per un lungo corso fino a quando i sintomi scompaiono completamente. Le medicine riducono il gonfiore e il rossore.

I tipi di prodotti più comunemente usati per uso esterno:

I farmaci ormonali per uso locale - sono altamente efficaci, tuttavia, sono prescritti molto raramente. Solo in quei casi in cui la terapia complessa non ha portato i risultati necessari.

Gli unguenti ormonali includono:

Preparati per il ripristino della microflora intestinale

Probiotici - Usato per ripristinare la normale microflora intestinale e migliorare la digestione.

Più comunemente usato:

  • Gocce BioGaya - un probiotico unico isolato dal latte materno, prodotto in Svezia;
  • Baby Beef: i preparati contengono speciali baby bifidobatteri ed enterococchi, arricchiti con vitamine B6 e B1, nonché fibre di inulina vegetale, prodotte in Danimarca;
  • Linex: enterococchi, bifidobatteri, lattobacilli fanno parte del farmaco, prodotto in Slovenia.

Altre droghe

Se necessario, possono essere prescritte gocce speciali che gocciolano negli occhi e nel naso per eliminare i sintomi di un tipo allergico.

I più comunemente prescritti sono Vibrocil e Ophthalmol, tali gocce mirano ad alleviare il gonfiore ed eliminare i sintomi della malattia. Utilizzato dai primi giorni di vita su raccomandazione di un medico.

Rimedi popolari

Metodi alternativi di trattamento sono utilizzati in presenza di sintomi allergici minori. È molto importante sapere che prima di utilizzare qualsiasi metodo, è necessario condurre un test preliminare per le reazioni avverse.

Decotto della stringa

Per i neonati, viene spesso utilizzato un decotto di una serie: elimina le formazioni infiammatorie sulla pelle di un neonato. È consentito l'uso fin dai primi giorni di vita.

Per preparare un decotto, è necessario:

  • 10 grammi di erba secca versare 4 tazze d'acqua;
  • Accendi lentamente e porta a ebollizione;
  • Lasciare agire per 2-3 ore;
  • Filtrare l'infusione risultante attraverso un doppio taglio di garza;
  • Aggiungi all'acqua di balneazione.

Consigliato da usare tre volte a settimana..

Succo di aloe

Succo di aloe - aiuta a ridurre il prurito ed elimina le eruzioni cutanee.

Per preparare, è necessario eseguire i seguenti passaggi:

  • Taglia una foglia di aloe che cresce vicino alla radice stessa. È più adatto a tale processo;
  • Macinare e versare un bicchiere di acqua calda;
  • Lasciare per tre ore;
  • Filtrare la massa risultante con una garza;
  • Diluire il liquido con un bicchiere di acqua bollita;
  • Pulisci le eruzioni allergiche due volte al giorno.

Utilizzato in forma diluita fin dai primi giorni di vita di un neonato.

Corteccia di quercia

Bagno di corteccia di quercia - proprietà abbronzanti ed elimina i sintomi spiacevoli come prurito e arrossamento.

Per cucinare hai bisogno di:

  • Versare un cucchiaio di corteccia con mezzo litro di acqua bollente;
  • Lasciare insistere per un'ora;
  • Filtrare e aggiungere all'acqua di balneazione;
  • Dopo il bagno, applicare la crema per bambini sulla pelle.

Si consiglia di eseguire tale procedura due volte a settimana..

Consigli dietetici per le madri che allattano

Tutto il cibo che una donna consuma durante l'allattamento viene passato al neonato insieme al latte. Pertanto, per prevenire eruzioni cutanee, una donna dovrebbe fare attenzione ai prodotti che consuma..

Molto spesso, i seguenti prodotti causano eruzioni cutanee:

  • Frutta e verdura dai colori vivaci, come agrumi e pomodori;
  • Uova di gallina;
  • Latte intero di vacca;
  • Cioccolato e Dolci;
  • verde;
  • Funghi;
  • Aglio;
  • Frutti di mare;
  • Caffè;
  • Prodotti ittici grassi;
  • Miele;
  • marinate
  • Cibo salato piccante;
  • Carni affumicate;
  • Cibo in scatola;
  • Salse e spezie;
  • Salsicce;
  • Bevande gassate.

In quantità moderate dovrebbero essere consumati:

  • Panna acida;
  • Prodotti a base di farina di frumento;
  • Manka;
  • Una gallina.

Tipi di prodotti consentiti:

  • Porridge di ogni tipo;
  • Zuppe di verdure con zucchine;
  • Patate imbevute, a basso contenuto di amido;
  • Pasta;
  • Prodotti a base di carne a basso contenuto di grassi, come carne di manzo;
  • Formaggio stagionato;
  • Latticini a basso contenuto di grassi;
  • Fiocchi di latte;
  • Burro;
  • Olio vegetale;
  • Mele verdi;
  • Aneto;
  • composte;
  • Tè nero.

È necessario mangiare cibo in piccole porzioni ogni 2-3 ore.

Molte madri che allattano credono che per avere un grande latte per l'alimentazione, è necessario mangiare cibi grassi, questo è sbagliato.

La presenza di grandi quantità di grasso può turbare la digestione del neonato e danneggiare la stessa madre che allatta..

Prevenzione delle allergie

È quasi impossibile prevenire una reazione allergica in un neonato.

Tuttavia, puoi ridurre il rischio di sintomi spiacevoli:

  • Inizia a nutrirti alla giusta età e con una piccola quantità;
  • Durante l'allattamento, seguire una dieta speciale che ridurrà il rischio di allergeni;
  • Utilizzare solo miscele anallergiche per l'alimentazione e l'alimentazione artificiale;
  • Effettuare quotidianamente le pulizie nella stanza in cui si trova il bambino;
  • Ridurre il rischio di contatto del neonato con animali domestici;
  • Utilizzare prodotti cosmetici senza profumo per la cura del bambino.

Conclusione

Le reazioni allergiche nei neonati vengono eliminate abbastanza rapidamente, la cosa principale è una visita tempestiva da un pediatra. Se si verificano sintomi, non dovresti prescrivere il trattamento da solo; devi anche ricordare le semplici regole per prendersi cura di un bambino. Ciò contribuirà a ridurre i sintomi spiacevoli e ridurre il gonfiore della pelle..

Se questa non è un'allergia di tipo alimentare, allora la prima cosa che dovresti provare a trovare l'allergene ed eliminarlo, perché altrimenti tutti i tipi di trattamento non saranno efficaci. Si raccomanda che dopo aver eliminato i sintomi spiacevoli, una pulizia di qualità dei locali venga eseguita trattando giocattoli e oggetti personali del neonato con acqua bollente.

Allattamento al seno cosparso: cosa fare ad una madre che allatta con allergie in un bambino

A causa del fatto che il sistema immunitario del bambino è ancora immaturo e la pancia è inetta, un'allergia in un bambino appare abbastanza spesso. Particolarmente predisposti a questo sono i figli di madri e di chi soffre di allergie al papà. Inoltre, l '"irritante" in un bambino può essere completamente diverso da quello di un adulto.

A volte le madri alla vista di guance rosse e macchie sul viso del bambino credono che questa sia una specie di malattia infettiva o della pelle. Tuttavia, la diatesi nei neonati è una predisposizione allergica, che può avere una varietà di ragioni..

Come è l'allergia nei bambini

La diatesi in un bambino è una sorta di reazione protettiva del corpo in risposta a un irritante. Penetrando nel corpo di una piccola persona con un sistema immunitario imperfetto, l'agente patogeno provoca una maggiore sensibilità a se stesso e forma la produzione di immunoglobulina E. Questa proteina, a contatto con lo stimolo, avvia una catena di reazioni sequenziali del corpo. Ecco perché potrebbero esserci diversi sintomi di allergie in un bambino.

Durante l'allattamento, la madre del bambino si assume grandi responsabilità. Dopotutto, tutto ciò con cui un neonato viene a contatto e tutti i prodotti che entrano nel suo corpo possono provocare una reazione allergica. La condizione per il bambino non è solo spiacevole e antiestetica, ma anche pericolosa. Il bambino può sperimentare diversi tipi di allergie, ma il meccanismo della loro formazione è simile..

Cibo

La manifestazione di allergie alimentari nei neonati si verifica spesso nelle parti visibili del corpo. Il sistema immunitario del neonato non è ancora sviluppato, quindi non risponde adeguatamente a determinate sostanze che entrano nel corpo attraverso il latte materno.

Se una giovane madre ha trovato la diatesi in un bambino, prima di tutto dovrebbe prestare attenzione alla propria alimentazione. L'ipersensibilità alle briciole del corpo può causare agrumi, verdure e frutta rosse, cibo con coloranti, prodotti di origine animale, cioccolato e persino fumo. La dermatite atopica nei bambini nella maggior parte dei casi si sviluppa a causa di una predisposizione ereditaria, ma la malnutrizione materna diventa tuttavia un provocatore.

Le manifestazioni allergiche sul viso di un neonato diventano una ragione per cercare immediatamente un aiuto medico. Dopo aver determinato lo stimolo, è necessario escluderlo dalla dieta della madre. Altrimenti, un'allergia alla testa sarà aggravata e questo è pericoloso.

Contatto

La diatesi nei bambini è spesso dovuta al cibo. Ma in alcuni casi, viene aggravato dal contatto diretto con lo stimolo. Ecco perché i bambini a volte hanno allergie, anche con una stretta aderenza a una dieta da parte di una madre che allatta. Determinare la causa principale è abbastanza difficile. La dermatite atopica nei bambini è in grado di svilupparsi a causa di tali provocatori:

  • irritanti domestici (insetti, polvere);
  • piante d'appartamento (in particolare fioritura);
  • animali domestici (anche quelli che non hanno lana o piume);
  • prodotti chimici domestici (polvere, sapone, agente balneare);
  • cosmetici, compresi quelli usati dai genitori;
  • prodotti per l'igiene (pannolini usa e getta, pannolini).

Una reazione si manifesta sotto forma di arrossamento e prurito. Le eruzioni cutanee con macchie possono essere locali o diffuse in tutto il corpo.

Altre forme

Le allergie in un neonato possono avere altre cause. Questi includono droghe, ereditarietà, inizio tardivo dell'allattamento e alimentazione mista. Le forme della malattia nei neonati sono le seguenti:

  • allergosi ​​respiratorie - influenzano il funzionamento del sistema respiratorio (sia la parte superiore che quella inferiore);
  • allergia alimentare (edema di Quincke, orticaria, eczema, dermatite atopica);
  • shock anafilattico.

I bambini di età inferiore a un anno di solito hanno dermatite atopica, spesso orticaria, altre malattie sono rare, di solito si verificano in età avanzata.

Perché è pericoloso per i bambini

Diatesi in un bambino.

L'ipersensibilità del corpo umano a determinate sostanze o prodotti è una condizione pericolosa. Quando si valuta la criticità di una patologia, è necessario comprendere il meccanismo della sua formazione. Oltre alle manifestazioni esterne, le allergie nei neonati hanno quelle interne. Se compaiono macchie, eczema sul corpo del bambino, si verifica gonfiore, quindi puoi solo immaginare cosa succede agli organi all'interno. La penetrazione di un irritante nel corpo di una briciola può causare broncospasmo, una condizione pericolosa in cui soffre un bambino.

Un altro pericolo è la formazione di una reazione crociata. Spesso i genitori cercano di sbarazzarsi di un'eruzione cutanea da un bambino usando metodi popolari. Fare il bagno in un decotto di erbe o l'uso orale di mezzi non convenzionali può provocare un'ondata di reazione secondaria, che aggraverà le condizioni di un piccolo paziente.

L'allergia alimentare nei neonati, secondo il Dr. Komarovsky, è causata dall'assunzione eccessiva di determinate sostanze nel corpo. Il medico è sicuro che è necessario escludere temporaneamente il prodotto dalla dieta o ridurne la quantità. Quindi il bambino diventerà più facile e in futuro il suo sistema immunitario sarà in grado di rispondere adeguatamente allo stimolo.

Come determinare quale allergia è nei bambini

È abbastanza difficile capire le cause della diatesi in un bambino con HB. La mamma ha bisogno di vedere un allergologo il prima possibile. Aiuterà a identificare e escludere un allergene per l'epatite B, prescrivere un trattamento.

Il medico dopo aver esaminato le briciole prescriverà un test allergologico. Test di laboratorio mostreranno se c'è un'allergia ai dolci nel bambino che la madre mangia. Oppure il corpo reagisce a qualcos'altro. È troppo presto per fare test cutanei ("graffi"). Di solito si tratta di un esame del sangue per una specifica immunoglobulina E. Purtroppo, in così tenera età, ci sono spesso sia risultati falsi positivi che falsi negativi. Pertanto, non puoi fidarti di loro al 100%. Questo è solo un suggerimento per il medico e la mamma.

Nella fase della diagnosi, è importante capire la causa dell'eruzione cutanea. Se il contatto con un allergene è la colpa per questo, o se il bambino ha un'altra malattia che ha un quadro clinico simile. Con l'allattamento, la gestione del diario aiuterà a identificare la causa delle allergie alimentari. Per questo, la madre che allatta annota la sua dieta e allo stesso tempo nota le condizioni del bambino, il cambiamento nella reazione a determinati prodotti. Le allergie non si verificano sempre all'istante. Succede che un allergene deve entrare nel corpo più volte per manifestare una reazione clinica.

Può esserci un'allergia al latte materno

Durante l'allattamento al seno, un'allergia in un bambino può svilupparsi a causa della presenza di sostanze irritanti nel latte materno. Questi includono frutta e verdura colorate, cioccolato, meno spesso - glutine. E persino il normale latte di mucca. Sin dai tempi antichi, è stato utilizzato per migliorare l'allattamento. Tuttavia, numerosi studi hanno portato gli scienziati a concludere che il latte di mucca non aumenta il latte materno. Tuttavia, può danneggiare il neonato..

Recentemente, si può spesso sentire un termine come un'allergia al latte materno. È un mito e un'altra mossa di marketing per i produttori di alimenti artificiali..

Non c'è allergia al latte nei neonati. L'alimentazione materna è completamente adatta al bambino. Con l'allattamento, le briciole hanno un'allergia alimentare solo a quelle sostanze che passano nel latte materno. È inappropriato associare l'intolleranza alle proteine ​​della mucca all'ipersensibilità di un bambino che si verifica durante l'allattamento. Il cibo naturale ha una composizione completamente diversa e, quindi, forma una catena alimentare diversa nel bambino.

Come trattare le allergie nei neonati

La prima cosa che i genitori devono fare con sintomi insoliti è andare dal medico - un allergologo o almeno un pediatra. Il trattamento delle allergie nei bambini inizia dopo l'esame, l'esame, la compilazione di un quadro clinico della patologia. In alcuni casi, possono essere necessarie misure di emergenza volte a eliminare l'allergene, ma a eliminare le conseguenze del suo lavoro. Per eliminare la sindrome disturbante, è necessario un approccio integrato:

  • esclusione di allergeni;
  • dieta da parte della mamma;
  • normalizzazione della funzione digestiva nei neonati;
  • uso di antistaminici se necessario.

Eliminazione di allergeni

Il trattamento delle allergie nei neonati dovrebbe iniziare con l'eliminazione dell'irritante. Questo passaggio è il più difficile, poiché i primi genitori dovranno trovare un fattore stimolante. È necessario rivedere i prodotti chimici domestici che in qualche modo entrano in contatto con il corpo delle briciole. Le sostanze cosmetiche devono essere prodotte appositamente per i neonati e devono essere contrassegnate come "ipoallergeniche". È meglio usare quelli raccomandati dal medico. Con dermatite da pannolino, un cambiamento nei prodotti per l'igiene aiuterà a curare le allergie. La crema protettiva deve essere applicata sotto il pannolino..

Poiché il bambino è allattato al seno, è possibile escludere allergie alimentari immediate. In questo caso, dovresti prestare particolare attenzione alla dieta della mamma.

Dieta ipoallergenica di una madre che allatta

La madre di un bambino allergico all'allattamento al seno dovrebbe rivedere la sua dieta:

  • escludere le proteine ​​di mucca in presenza di manifestazioni intestinali di deficit di lattasi;
  • rifiutare il glutine contenuto nella pasta e nella maggior parte dei cereali;
  • rimuovere dalla dieta dolci, noci, prodotti di origine animale, alcune verdure e frutta per manifestazioni cutanee in un bambino.

Un medico fornirà una raccomandazione individuale più dettagliata a una madre che allatta.

Miglioramento della funzione intestinale

La diatesi nei neonati può verificarsi a causa della pulizia prematura dell'intestino. La causa sono le tossine accumulate e le sostanze nocive. Anche il lavoro del tratto digestivo della mamma gioca un ruolo importante, la sedia dovrebbe essere quotidiana. Spesso dopo il parto, questo diventa un problema e con le emorroidi manifestate - completamente un disastro.

La dieta e l'uso di lassativi, ad esempio a base di lattulosio (Dufalac), aiuteranno a normalizzare il sistema digestivo durante l'allattamento. Per purificare il corpo dalle tossine, puoi portare Polysorb, Smectu, Enterosgel a una madre che allatta. L'attività fisica migliora la motilità intestinale e bere molti liquidi rende le feci più morbide e facilita il processo di svuotamento dell'apparato digerente.

Creare un ambiente confortevole

Se c'è una tendenza alla dermatite atopica nei neonati, devono essere prese misure per prevenirla. Un ruolo importante in questo processo è giocato dalla creazione di condizioni confortevoli:

  • temperatura dell'aria non inferiore a 18, ma non superiore a 22 gradi;
  • umidità al 55-70%;
  • pulizia e areazione quotidiane bagnate;
  • esclusione della polvere (una grande quantità si accumula nel tappeto, tende, mobili imbottiti);
  • passeggiate quotidiane all'aria aperta;
  • regime quotidiano.

Antistaminici

In caso di allergie, al bambino viene prescritto un farmaco volto ad eliminare le manifestazioni cliniche della patologia. Tutti i farmaci possono essere assunti solo su raccomandazione di un medico in una determinata dose di età. L'elenco dei farmaci allergici accettabili per i neonati non è così ampio:

  • gocce di Fenistil (da 4 settimane di vita);
  • Gocce di Zyrtec o Zodak (da 6 mesi);
  • Compresse di Suprastin Questo farmaco è usato come ultima risorsa, quindi deprime il sistema nervoso.

Inoltre, i sorbenti (Smecta, Polysorb, Filtrum, Enterosgel) sono prescritti al bambino per rimuovere l'allergene dal corpo. I farmaci proibiti per i bambini includono: difenidramina, clemastina, diazolina, tavegil e la maggior parte delle forme di compresse.

Medicinali per uso esterno

Nel trattamento delle allergie cutanee, si raccomanda l'uso di farmaci per via orale, integrati con agenti esterni. Al bambino può essere prescritto uno dei farmaci:

Farmaci ormonali Advantan, Elokom e altri sono prescritti in casi critici e non sono usati per le allergie in un neonato sul viso.

Come si manifesta l'allergia alimentare nei neonati, come trattare un'eruzione cutanea sul viso

Il problema più comune che le madri devono affrontare è la comparsa di un'allergia nei neonati. Un'allergia appare sul corpo in vari punti, tu stesso puoi vederlo nella foto.

In un bambino, una reazione allergica può svilupparsi su cibo, medicine, prodotti per l'igiene.

Le allergie nel neonato si manifestano con un'eruzione cutanea, arrossamento di alcune aree della pelle, desquamazione della pelle e possibile comparsa di croste. In alcuni neonati, possono verificarsi gonfiore o gonfiore di piccole aree del corpo e macchie rosse luminose possono diffondersi in tutto il corpo. Queste eruzioni cutanee pruritano, perché il bambino è disturbato nel sonno e diventa irrequieto. Luoghi di eruzioni cutanee nei neonati:

  • Sul pelo del cuoio capelluto;
  • Su zigomi e guance;
  • Area intorno alla bocca;
  • In luoghi di pieghe;
  • Nella zona inguinale;
  • Sui glutei.

Le più comuni malattie allergiche

  1. La dermatite atopica ha il sintomo principale: prurito. Appare sul viso di un neonato e in luoghi di flessione, la pelle diventa secca e presenta un gran numero di graffi. Le esacerbazioni spesso riprendono, possono ammalarsi con un fattore ereditario.
  2. Orticaria - le eruzioni cutanee pruriginose appaiono come papule edematose di un colore rossastro, premendo su di esse, scompaiono. Le eruzioni cutanee sono come il contatto con le ortiche. Le cause della malattia possono essere l'uso di determinati farmaci, punture di insetti e prodotti alimentari: noci, frutta, uova e frutti di mare.
  3. Edema angioneurotico: l'eruzione cutanea è simile all'orticaria, ma l'edema occupa ampie aree della pelle e penetra negli strati sottocutanei. L'edema può essere posizionato ovunque: sugli arti, sul viso o sull'intestino. Un grande pericolo è il gonfiore della laringe e quando si trova sulla lingua.
  4. L'asma bronchiale è accompagnata da tosse, frequente respiro corto e attacchi di asma, soprattutto durante il sonno o al risveglio. L'asma inizia a progredire dopo una bronchite ricorrente..

Cause di allergie nei neonati

  • Terapia antibiotica. Quando un bambino si ammala, gli viene prescritto un trattamento antibiotico. Prendendo questi medicinali, la sua microflora intestinale è disturbata e il bambino percepisce facilmente vari allergeni.
  • Nutrire a ore. Se una madre si applica al seno del suo bambino più tardi o prima di quanto prescritto, la sterilità intestinale è compromessa. Ciò porterà a un fallimento nella formazione della microflora.
  • Genotipo errato. Il bambino può essere ipersensibile, avere una predisposizione ereditaria alle allergie. Nei bambini, le reazioni si ripetono e rispondono agli stessi stimoli a cui i loro genitori hanno reazioni. Anche la natura dell'allergia è ereditata..
  • Vaccinazioni. Un potente allergene in un neonato può essere un farmaco usato per la vaccinazione.
  • Violazione della dieta della madre che allatta. Se una madre usa cibo allergenico nella sua dieta, allora sarà nel corpo del bambino e avrà una reazione.
  • Modo di nutrizione Durante l'alimentazione, al bambino vengono somministrati alimenti per bambini. E negli alimenti per bambini, l'ingrediente principale è il latte di mucca, una proteina che si trova nel latte ed è un potente allergene.

È importante identificare quanto prima il principale allergene che provoca la reazione nel bambino. Escludendo in tempo un prodotto allergenico dalla dieta del tuo bambino, previeni spiacevoli conseguenze e previene il deterioramento della salute del tuo bambino.

Ci sono casi in cui i bambini sono allergici alle erbe o alle erbe per fare il bagno, profumi, cosmetici per bambini e prodotti chimici domestici.

Allergia alimentare nei neonati, cause

Il sistema digestivo e il sistema immunitario nel bambino non si sono ancora formati, fino a cinque anni, il loro sviluppo continua. Pertanto, quando i cibi "sbagliati" entrano nell'esofago, il corpo del bambino potrebbe fallire. I sintomi iniziano ad apparire quando il bambino è in secondo contatto con l'allergene, la prima volta che entra nel corpo, lo ricorda solo. Più spesso il bambino entrerà in contatto con l'allergene, più forti saranno i segni dell'allergia. I principali segni di allergie alimentari nei neonati:

  • Le eruzioni cutanee iniziano sulla miscela di latte;
  • Se l'introduzione di alimenti complementari è stata precoce o errata;
  • Se una madre che allatta non segue una dieta.

Come è l'allergia nei bambini

Il corpo del bambino è coperto da un'eruzione cutanea, appare sul viso. L'eruzione cutanea ha un colore e una struttura diversi: inizia con piccoli noduli rosa pallido e termina con macchie rosse luminose. Altri sintomi lo accompagnano:

  • Il bambino ha un prurito;
  • Inizia una rinite allergica;
  • Appare un'indigestione: gonfiore, diarrea, aumento dei gas, colica intestinale.

La temperatura corporea non aumenta. Nelle allergie non alimentari, l'eruzione cutanea non appare in tutto il corpo, ma solo dove c'era contatto con l'allergene. Un'eruzione di allergeni alimentari può apparire dopo pochi secondi o ore. La reazione allergica scompare dopo alcuni giorni se non si verifica un contatto ripetuto con l'allergene.

Allergia al bambino

Sulla faccia di un neonato, le allergie possono apparire per vari motivi, può causare cause interne ed esterne. Ragioni interne:

  1. Latte materno;
  2. Prodotti inclusi nell'esca;
  3. Miscele per neonati;
  4. Cibo;
  5. farmaci.

Motivi esterni:

  1. Articoli per l'igiene e la profumeria;
  2. Vaccini e siero;
  3. Piante fiorite;
  4. Polvere e dott.

Con l'allattamento al seno, le allergie alimentari non si sviluppano, se la madre mangia correttamente, anche l'alimentazione per il bambino sarà corretta. Con un'alimentazione razionale della madre nei primi sei mesi, il bambino riceverà tutte le sostanze necessarie per il corpo.

Alimentazione artificiale e allergie

Se necessario, il passaggio all'alimentazione mista o artificiale deve essere effettuato con attenzione e competenza, poiché con questo metodo di alimentazione il bambino può facilmente avere reazioni allergiche. Eruzioni allergiche sul viso e sulla testa possono verificarsi dall'uso del latte di mucca, o meglio, dalle proteine ​​(caseina). È la base per la produzione di latte artificiale non adattato.

Ci sono meno proteine ​​nel latte materno che nel latte di mucca. Il bambino non ha sviluppato completamente i processi metabolici e il sistema urinario e il latte materno è nutriente e facilmente assorbito. L'uso della caseina può causare i seguenti sintomi:

  • Un'eruzione rossa appare sul viso e sulla testa;
  • Il bambino ha frequenti rutti, eruttazioni profuse, a volte vomito;
  • Sedia informe;
  • Dolore addominale, irrequietezza;
  • La temperatura potrebbe aumentare.

Come trattare le allergie nei neonati

Un allergologo e un immunologo ti aiuteranno a capire quali farmaci sono necessari per assumere il neonato. Nella fase iniziale della malattia, è necessario considerare la nutrizione della madre che allatta e scegliere una dieta individuale per lei. La dieta non dovrebbe includere prodotti contenenti allergeni. Elenco di tali prodotti:

  • Pesci d'acqua dolce, tutte le specie;
  • Frutti di mare, compreso il caviale;
  • Latte per animali domestici;
  • Uova di uccelli;
  • Verdure e frutta gialle e rosse;
  • Cereali, funghi;
  • Noci, miele;
  • Cacao, Cioccolato, Caffè.

Dopo che il medico ha elaborato una dieta, rivedi tutti i prodotti per l'igiene che usi per prenderti cura del tuo bambino e dei prodotti chimici domestici. Sostituisci tutto questo con altri mezzi, prova a raccogliere anallergici.

Allergia ai bambini - come trattare?

farmaci:

"Diazalin", "Diprazin", "Claritin", "Suprastin" - sono prescritti per il gonfiore, quando inizia il broncospasmo. Per un neonato, è meglio acquistare questi farmaci allo sciroppo. Se si verificano soffocamento e arrossamento, chiamare un'ambulanza.

La dermatite allergica nei bambini viene trattata con farmaci prescritti da un medico. Al fine di ridurre il prurito ed eliminare gli effetti della diatesi, vengono utilizzati antistaminici e, nei casi più gravi, glucocorticosteroidi, ma solo sotto la supervisione di un medico.

Per il trattamento dell'eruzione cutanea, si consiglia di utilizzare unguenti e creme: "Vundekhil", "Gistan", "Desitin", "Skin-Cap", "Protopic", "Fenistil". Unguenti e creme sono ben ripristinati sulla pelle dei neonati dagli effetti delle allergie: "Bepanten", "Bepanten plus", "De-Panthenol".

Quando si trattano le allergie in un neonato, è bene usare l'adiuvante Smecta. Rimuove sostanze tossiche, batteri e virus dal corpo. Smecta è sicuro per la salute del bambino e non viene assorbito dal corpo.

Per il trattamento delle allergie nei neonati, sono in vendita gocce “Fenistil”, allevia arrossamenti e prurito. Puoi prenderlo da cinque mesi e da otto mesi usa "Ceterizine" - ha un effetto antinfiammatorio.

L'allattamento al seno che può essere allattato al seno può assumere miscele ipoallergeniche. Sono usati per allergie di forma media e grave..

Seguire alcune regole per ridurre il rischio di una reazione allergica. Osserva la reazione del bambino quando introduce un nuovo prodotto nella sua dieta. Mantenere la vita ipoallergenica: pulizia giornaliera bagnata, controllare la temperatura e l'umidità nell'appartamento, non avviare animali domestici. Consulta un pediatra e ti consiglierà individualmente le misure preventive e prescriverà il giusto trattamento.