Dieta allergica

Allergeni

Le diete per le allergie sono divise in due gruppi:

1. Diete di base. La loro funzione è quella di ridurre il carico nutrizionale complessivo sul corpo. Applicare diete di base durante un'esacerbazione di allergie e durante un'allergia indebolente.

2. Diete per l'eliminazione. Sono prescritti per escludere allergeni causali..

Considera due gruppi di diete per le allergie in dettaglio.

Diete di base per esacerbare le allergie.

Per diversi giorni devi morire di fame. Durante il digiuno, è consentito bere liquidi con un volume di 1,5 litri durante il giorno, per i bambini di età inferiore a 1 anno - 1 litro di liquido. Puoi bere acqua minerale o minerale, tè debole. Dopo la fame, viene prescritta una dieta, che include reazioni non allergiche nella dieta. Questa dieta dura da 1 a 5 giorni.

È consentito includere nel menu giornaliero di una dieta ipoallergenica:

  • prodotti del pane: grano di ieri e pane grigio;
  • zuppe: cotte su un decotto di verdure, vegetariano e cereali;
  • cereali: da avena o grano saraceno, vengono preparati senza aggiunta di burro e latte.

Il cibo dovrebbe essere assunto almeno 6 volte al giorno.

Dieta durante l'indebolimento dei sintomi allergici.

È consentito l'uso durante il periodo di indebolimento dei sintomi allergici:

  • prodotti da forno: pane integrale e grigio di ieri, pasticcini non commestibili e non zuccherati, biscotti;
  • zuppe: cotte su un decotto di verdure, con aggiunta di cereali e vegetariano, borsch, cavolo di cavolo fresco, barbabietola rossa, zuppa di carne magro;
  • piatti di carne: preparati con carni magre, vitello, pollame. Cucinare prima di cuocere a vapore gli alimenti sul tavolo, far bollire in acqua, cuocere o cuocere a fuoco lento;
  • piatti a base di uova: uova alla coque, non più di 1 pz. al giorno, frittata di proteine ​​o di un uovo;
  • latte e prodotti lattiero-caseari: latte non scremato, latte acidofilo, yogurt, kefir, panna acida, ricotta non acida con breve durata;
  • cereali, verdure e frutta: preparare cereali sfusi, casseruole non zuccherate da cereali, pasta, piatti a base di verdure: cavolfiore bollito con burro, zucca e zucca in umido, frutta e bacche fresche, frutta secca;
  • bevande: tè al latte, caffè al latte, acqua minerale gassata e frizzante.

Limitare il consumo durante il periodo di mitigazione dei sintomi allergici: pasticceria, cibi dolci: miele, dolci, marmellata, zucchero.

Escludere completamente dalle diete dietetiche per le allergie:

  1. Pasticceria a base di pasta calda e pasticceria.
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti alimentari e additivi.
  3. Frattaglie (reni, polmoni, cervello, fegato).
  4. Prodotti salati, affumicati, in salamoia.
  5. Alimenti in scatola e cibi surgelati.
  6. Bevande fredde e gelati.
  7. Cioccolato e Cacao.
  8. alcool.

Mangia almeno 4 volte al giorno..

Diete per l'eliminazione delle allergie.

Al fine di prevenire le esacerbazioni delle allergie, si raccomandano solo diete per l'eliminazione delle allergie. Se le allergie si verificano tutto l'anno, la dieta di eliminazione dura costantemente o fino al completamento del corso del trattamento. Se l'allergia è stagionale, la dieta allergica viene prescritta durante il periodo di spolvero attivo della fonte di allergeni.

Dieta per allergie al polline degli alberi.

Questa è una dieta per allergie al polline di quercia, acero, betulla, ontano, nocciola, olmo.

È consentito l'uso durante una dieta ipoallergenica:

  • prodotti da forno: pane, prodotti da forno, biscotti;
  • zuppe e piatti a base di carne: eventuali zuppe e piatti a base di varietà a basso contenuto di grassi di manzo, vitello, pollame;
  • piatti a base di uova: vari;
  • latte e prodotti lattiero-caseari: latte non scremato, yogurt, latte fermentato cotto, kefir, latte acidophilus, panna acida, ricotta fresca non acida;
  • una varietà di casseruole di cereali, cereali e pasta;
  • verdure: patate, barbabietole, ravanelli, ravanelli, cetrioli, pomodori;
  • legumi: fagioli, piselli, lenticchie, arachidi;
  • bevande: tè, caffè debole con latte, acqua minerale gassata e frizzante.

Limite durante le allergie:

  1. Confetteria e Dolci.
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Sottaceti, affumicati e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e Cacao.

È severamente vietato l'uso con una dieta ipoallergenica:

  1. Mele, Ciliegie, Pesca, Ciliegie, Albicocche, Fragole, Noci.
  2. Miele.
  3. Patate novelle, carote, linfa di betulla.
  4. Cognac.
  5. Medicinali a base di gemme di betulla e coni di ontano.

Dieta per allergie al polline di cereali e erbe di prato.

Si consiglia di includere i seguenti piatti nel menu dieta per le allergie:

  • zuppe: zuppe vegetariane, borsch, zuppa di cavolo di cavolo fresco, zuppa di barbabietola, zuppa di carne povera di grassi;
  • piatti di carne: preparati con carni magre, vitello, pollame. Servire i piatti bolliti, al forno o in umido;
  • uova: un uovo alla coque al giorno, frittata di proteine ​​o di un uovo;
  • latte e prodotti lattiero-caseari: latte non scremato, yogurt, kefir, latte acidofilo, panna acida, cagliata fresca non acida;
  • legumi: piselli, lenticchie, arachidi, fagioli;
  • frutta e verdura: varia e in qualsiasi quantità;
  • bevande: tè, caffè debole con latte, acqua naturale e minerale, bevande alla frutta e bevande gassate.

Limitare i seguenti alimenti con una dieta ipoallergenica:

  1. Confetteria e Dolci.
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Sottaceti, affumicati e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e Cacao.

Sono completamente esclusi dal menu dietetico per le allergie:

  1. Grano, farina e prodotti derivati.
  2. Semola, crusca, germogli di grano, pangrattato.
  3. Prodotti a base di carne a cui vengono aggiunti filler.
  4. Vodka di grano, whisky, birra.
  5. Sostituti del caffè a base di grano.

Dieta per allergie alle infestanti da polline

E questa è un'allergia al polline di ambrosia, assenzio e quinoa.

È consentito l'uso illimitato con una dieta ipoallergenica:

  • prodotti del pane: grano, pane grigio e di segale, prodotti da forno, biscotti;
  • zuppe: su qualsiasi base;
  • piatti di carne: preparati con carni magre, vitello, pollame. I piatti sono cotti in forma bollita, al forno o in umido;
  • piatti con l'aggiunta di uova: vari;
  • latte e prodotti lattiero-caseari: latte non scremato, yogurt, latte fermentato cotto, kefir, latte acidofilo, panna acida, ricotta naturale non acida con una breve durata;
  • una varietà di casseruole di cereali, cereali friabili, pasta;
  • verdure: patate, ravanelli, cetrioli, barbabietole, ravanelli, tutti i tipi di cavolo;
  • legumi: fagioli, piselli, lenticchie;
  • bevande: tè debole, caffè debole con latte, acqua pura e minerale, bevande alla frutta e bevande gassate.

Limitare l'uso di tali prodotti:

  1. Confetteria e Dolci.
  2. Prodotti con l'aggiunta di coloranti e additivi alimentari.
  3. Sottaceti, affumicati e in salamoia.
  4. Alcol, bevande fredde e gelati.
  5. Cioccolato e Cacao.

È severamente vietato utilizzare:

  1. Olio di semi di girasole, halva e miele.
  2. Semi di girasole, anguria, melone, pesca, sedano.
  3. Preparati a base di erbe con aggiunta di camomilla, farfara, calendula.

Dieta allergica al latte vaccino.

Possono essere consumati i seguenti alimenti:

  1. Brodi e decotti conditi con cibi inclusi nella dieta;
  2. Prodotti che contengono proteine: carne, pesce, prodotti a base di carne, frattaglie. Non aggiungere latte e componenti contenenti latte ai piatti.
  3. Noci, uova, fagioli.
  4. Qualsiasi frutta e verdura.
  5. Prodotti da forno e pane che non contengono latte e i suoi componenti.
  6. I cereali e la pasta sono diversi. I cereali senza latte sono preparati senza l'aggiunta di burro.
  7. Dalle bevande: tè debole, succhi di frutta e verdura, acqua, bevande gassate. Non aggiungere panna o latte alle bevande..

Completamente escluso dall'alimentazione: latte e prodotti che lo contengono. Si tratta di ricotta, burro, margarina, formaggio, gelato, siero di latte, yogurt, ecc..

Dieta allergica all'uovo di pollo.

È consentito includere nel menu dieta per le allergie:

  • brodi e decotti conditi con cibi inclusi nella dieta;
  • alimenti con un'alta percentuale di proteine: carne e pollame di tutte le varietà, pesce, prosciutto, frattaglie, funghi, carne in scatola e salsicce, noci e legumi. I piatti non devono contenere uova.
  • frutta e verdura: varie;
  • prodotti da forno e pane: pane non commestibile a base di farina di grano e segale, biscotti che non contengono uova, albume d'uovo, albumina d'uovo;
  • prodotti a base di latte e acido lattico: vari;
  • piatti a base di cereali: eventuali cereali e casseruole da cereali, pasta. I prodotti non devono contenere uova e loro componenti;
  • grassi: burro, margarina, panna, olio vegetale, condimenti per insalata contenenti olio vegetale e aceto. I prodotti non devono contenere uova e loro componenti;
  • cibi dolci: miele, melassa, conserve, zucchero, confettura, marmellata, caramello duro;
  • bevande: acqua, tè, caffè, bevande gassate, eventuali succhi di frutta e verdura.

È vietato mangiare per una dieta allergica: qualsiasi uovo di uccello, piatti con uova (muffin, torte, pancake, maionese, ecc.).

Dieta allergia ai pesci.

I seguenti prodotti sono ammessi con una dieta ipoallergenica:

  • brodi e decotti conditi con cibi inclusi nella dieta;
  • alimenti con un'alta percentuale di proteine: carne di tutte le varietà, pollame, prosciutto, reni, fegato, carne in scatola, funghi, noci, legumi;
  • frutta e verdura: qualsiasi, illimitata;
  • pane e prodotti da forno: vari;
  • latte e prodotti lattiero-caseari e cereali: qualsiasi e illimitato;
  • grassi: tutti i tipi di burro, margarina, panna, condimenti per insalata a base vegetale.
  • cibi dolci: zucchero, miele, melassa, conserve, marmellata, cioccolato e dolci, halva;
  • bevande: tè, caffè, bevande gassate, succhi di frutta e verdura, alcool, acqua

È vietato durante una dieta per allergie: pesci di qualsiasi specie o specie specifica, se definiti. Prodotti che contengono componenti di pesce, ovvero caviale, farina di ossa, olio di pesce.

Nutrizione allergica

Questa è una reazione acuta del sistema immunitario a un allergene (una certa sostanza o la loro combinazione), che è normale per altre persone. Ad esempio peli di animali, polvere, alimenti, droghe, punture di insetti, sostanze chimiche e polline, droghe selezionate. Nelle allergie si verifica un conflitto immunologico: durante l'interazione di una persona con un allergene, il corpo produce anticorpi che aumentano o diminuiscono la sensibilità a un irritante.

Fattori che provocano il verificarsi:

predisposizione genetica, basso livello di ecologia, stress, automedicazione e farmaci incontrollati, disbiosi, sistema immunitario sottosviluppato dei bambini (un'igiene elevata elimina la produzione di anticorpi da parte del corpo del bambino per "buoni antigeni").

Tipi di allergie e loro sintomi:

  • Allergia respiratoria - l'effetto degli allergeni presenti nell'aria (peli di animali e peli di peli, polline di piante, spore di muffa, particelle di acari della polvere, altri allergeni) sul sistema respiratorio. Sintomi: starnuti, respiro sibilante nei polmoni, secrezione dalla cavità nasale, soffocamento, lacrimazione, prurito agli occhi. Sottospecie: congiuntivite allergica, febbre da fieno (febbre da fieno), asma bronchiale e rinite allergica.
  • Dermatosi allergiche: l'effetto degli allergeni (allergeni di metallo e lattice, cosmetici e medicine, cibo, prodotti chimici domestici) direttamente sulla pelle o attraverso la mucosa del sistema gastrointestinale. Sintomi: arrossamento e prurito della pelle, orticaria (vesciche, gonfiore, sensazione di calore), eczema (aumento della secchezza, desquamazione, cambiamento della struttura della pelle). Sottospecie: diatesi essudativa (dermatite atopica), dermatite da contatto, orticaria, eczema.
  • Allergia alimentare - l'effetto degli allergeni alimentari sul corpo umano quando si mangia cibo o nel corso della sua preparazione. Sintomi: nausea, dolore addominale, eczema, edema di Quincke, emicrania, orticaria, shock anafilattico.
  • Allergia agli insetti: l'effetto degli allergeni quando viene morso dagli insetti (vespe, api, calabroni), inalazione delle loro particelle (asma bronchiale) e uso dei prodotti delle loro funzioni vitali. Sintomi: arrossamento e prurito della pelle, vertigini, debolezza, soffocamento, diminuzione della pressione, orticaria, edema laringeo, dolore addominale, vomito, shock anafilattico.
  • Allergia ai farmaci: si verifica a seguito dell'assunzione di farmaci (antibiotici, sulfamidici, farmaci antinfiammatori non steroidei, preparati ormonali e enzimatici, preparati sierici, sostanze radiopacee, vitamine, antidolorifici locali). Sintomi: lieve prurito, attacchi di asma, gravi danni agli organi interni, pelle, shock anafilattico.
  • Allergia infettiva - si verifica a seguito dell'esposizione a microbi non patogeni o condizionatamente patogeni ed è associata a disbiosi delle mucose.

Con esacerbazioni di tutti i tipi di allergie, è necessario aderire a una dieta ipoallergenica. Ciò è particolarmente importante per le allergie alimentari: la dieta svolgerà sia una funzione terapeutica che diagnostica (escludendo determinati alimenti dalla dieta, è possibile determinare la gamma di allergeni alimentari).

Prodotti utili per le allergie

Prodotti a basso contenuto di allergeni:
latticini (latte fermentato cotto, kefir, yogurt naturale, ricotta); carne di maiale e manzo magra bollita o in umido, pollo, pesce (branzino, merluzzo), frattaglie (reni, fegato, lingua); grano saraceno, riso, pane di mais; verdure e ortaggi (cavoli, broccoli, rutabaga, cetrioli, spinaci, aneto, prezzemolo, insalata verde, zucca, zucca, rape); avena, riso, orzo perlato, porridge di semola; magro (oliva e girasole) e burro; alcuni tipi di frutta e bacche (mele verdi, uva spina, pere, ciliegie bianche, ribes bianco) e frutta secca (pere e mele secche, prugne), frutta in umido e salse a base di esse, brodo di rosa canina, tè e acqua minerale senza gas.

Prodotti con un livello medio di allergeni:
cereali (grano, segale); grano saraceno, mais; maiale grasso, agnello, carne di cavallo, carne di coniglio e tacchino; frutti e bacche (pesche, albicocche, ribes rosso e nero, mirtilli rossi, banane, mirtilli rossi, angurie); alcuni tipi di verdure (peperone verde, piselli, patate, legumi).

Medicina tradizionale nel trattamento delle allergie:

  • infuso di camomilla (1 cucchiaio per bicchiere di acqua bollente, vapore per mezz'ora e assumere 1 cucchiaio più volte al giorno);
  • decotto di una serie di bere costantemente invece di caffè o tè; infuso di fiori di ortica sorda (1 cucchiaio di fiori in un bicchiere di acqua bollente, insistere per mezz'ora e prendere un bicchiere tre volte al giorno);
  • mummia (un grammo di mummia per litro di acqua calda, prendere cento ml al giorno);
  • un decotto delle infiorescenze di viburno e una serie di tripartite (1 cucchiaino di miscela per duecento ml di acqua bollente, lasciare per 15 minuti, prendere mezzo bicchiere tre volte al giorno invece del tè).

Prodotti pericolosi e dannosi per le allergie

Alimenti pericolosi con un alto livello di allergeni:

  • frutti di mare, la maggior parte dei pesci, caviale rosso e nero;
  • latte vaccino fresco, formaggi, prodotti lattiero-caseari interi; uova carne affumicata a metà e non affumicata, salsiccia, salsicce, salsicce;
  • conserve industriali; prodotti in salamoia; prodotti salati, piccanti e piccanti, salse, condimenti e spezie; alcuni tipi di verdure (zucca, peperoncino, pomodori, carote, crauti, melanzane, acetosa, sedano);
  • la maggior parte di frutta e bacche (fragole, mele rosse, fragole, lamponi, more, olivello spinoso, mirtilli, cachi, uva, ciliegie, melograni, melone, prugne, ananas), succhi di frutta, gelatina, frutta in umido;
  • tutti i tipi di agrumi; acqua gassata dolce o alla frutta, gomme da masticare, yogurt non naturali aromatizzati; alcuni tipi di frutta secca (albicocche secche, datteri, fichi);
  • miele, noci e tutti i tipi di funghi; bevande alcoliche, cacao, caffè, cioccolato, caramello, marmellata; alimenti con additivi alimentari (emulsionanti, conservanti, aromi, coloranti);
  • cibi esotici.

Dieta rigorosa per allergie negli adulti

I bambini piccoli affrontano questo problema più spesso degli adulti, ma il principio del trattamento è lo stesso per tutte le categorie di età - oltre a prendere antistaminici, devi seguire una dieta. Un gran numero di rigide restrizioni sulle allergie alimentari è il modo più affidabile per aiutare rapidamente il corpo e per alcune situazioni è anche una misura diagnostica per aiutare a identificare un irritante..

Qual è una dieta rigorosa per le allergie

Una violazione dell'assimilazione del cibo, in cui la proteina in arrivo viene riconosciuta come agente estraneo, quindi il corpo inizia a produrre anticorpi contro di essa - una tale definizione di allergia alimentare viene data dai medici. Bacche, cereali e persino mele possono essere irritanti. L'eccezione è il sale e lo zucchero, ma sono anche soggetti a un rigoroso divieto di esacerbazione di una reazione allergica, poiché irritano la mucosa intestinale. Grazie a una dieta rigorosa:

  • la condizione migliora durante l'esacerbazione;
  • il rischio di recidiva è ridotto;
  • il carico sul tratto digestivo è ridotto;
  • le tossine che si accumulano a causa della lotta degli anticorpi con "agenti estranei" vengono eliminate;
  • la necessità di antistaminici è ridotta;
  • viene rilevato un allergene specifico (se sconosciuto).

Un menu speciale per chi soffre di allergie, che implica l'esclusione di cibi pericolosi, con le allergie porta molti benefici, anche come misura diagnostica, ma la dieta non può essere l'unico modo per eliminare il problema. La correzione nutrizionale non sostituisce l'assunzione di antistaminici e altri metodi terapeutici prescritti da un medico sulla base di test.

I principi

Una rigorosa dieta per le allergie dovrebbe essere rigorosamente osservata, poiché in alcune situazioni anche la vita del paziente può dipendere da essa: una risposta immunitaria distorta si manifesta non solo con eruzioni cutanee e infiammazione con un mal di stomaco, ma anche soffocamento. La reazione anafilattica può portare alla morte. Per questo motivo, è importante familiarizzare con i principi principali di una dieta terapeutica:

  • Limitare la quantità di sale a 6 g / giorno.
  • Il cibo dovrebbe essere sottoposto a trattamento termico, ma è vietata la frittura: il menu contiene solo stufati, al forno, bolliti, al vapore. Dopo aver eliminato i sintomi di esacerbazione, puoi preparare insalate da frutta o verdura fresca.
  • La nutrizione per le allergie è frazionaria, i pasti - fino a 8 volte al giorno, anche per ridurre il carico sul tratto gastrointestinale. Piccole porzioni aiutano inoltre a monitorare la reazione al cibo e prevenire una possibile ricaduta (più allergeni da mangiare, più difficile sarà la condizione).
  • La cottura dovrebbe essere fatta in modo indipendente, non dai cibi pronti, in modo da non avere dubbi sulla composizione del cibo..
  • Additivi alimentari, coloranti, conservanti, salse, maionese sotto il severo divieto di allergie alimentari.
  • L'introduzione di nuovi prodotti alimentari richiede una rigorosa contabilità: iniziare con piccole dosi e assicurarsi di descrivere la reazione nel diario alimentare. Se possibile, eseguire il test sotto la supervisione di una famiglia o di un medico.
  • Studia attentamente le formulazioni sui prodotti di fabbrica per eliminare le tracce di allergeni. Non acquistare carne e pesce tritati.

Tipi di diete di base

I medici affermano che non solo le allergie alimentari richiedono una revisione del menu: una reazione negativa ai farmaci deve anche alleviare le condizioni del paziente rimuovendo determinati alimenti dalla dieta. La gravità delle condizioni del paziente ha anche un ruolo nell'elaborazione di un piano nutrizionale. Sulla base di questo, gli specialisti hanno sviluppato 2 tipi di diete rigorose:

  • Di base o non specifico. Sono prescritti durante il periodo di esacerbazione o quando non si conosce l'esatto allergene, al fine di ridurre il carico sulla digestione, per indebolire i sintomi negativi.
  • Eliminazione o specifica. Sono selezionati in base a uno stimolo specifico, suggeriscono la sua completa eliminazione dal piano nutrizionale, quindi possono essere utilizzati anche nel periodo acuto. Aiutano anche a capire l'esatta reazione del corpo, la possibilità di sostituire un irritante alimentare causale con un basso allergene.

Non specifico

I primi 1-2 giorni si consiglia di morire di fame se si ha una reazione allergica al cibo e l'irritante è sconosciuto. In questo momento, puoi bere acqua pulita (1,5 litri al giorno per gli adulti, 1 litro per i bambini), acqua minerale non gassata, tè a bassa preparazione. Dopo la prescrizione di una dieta ipoallergenica rigorosa, il cui menu si basa su prodotti che non provocano una risposta immunitaria negativa brillante:

  • grano saraceno e farina d'avena (bolliti in acqua);
  • pane integrale (1-2 gradi, ieri), pangrattato;
  • zuppe di verdure (è possibile aggiungere i cereali specificati);
  • brodo di rosa selvatica, composte di frutta secca non zuccherate.

Una dieta ipoallergenica così rigorosa viene osservata per un massimo di 5 giorni, durante i quali le manifestazioni di esacerbazione devono attenuarsi per trasferire il paziente a una dieta più varia. La frutta e la verdura vengono introdotte in grandi quantità, ma gradualmente, soprattutto quelle di media e alta allergene. La risposta ad ogni nuova voce di menu viene attentamente monitorata..

Eliminazione

Una dieta rigorosa specifica è indicata per le persone con un irritante esatto noto. Dal menu si ottiene non solo lui, ma tutto ciò che ha una struttura simile ad esso: fonti di allergeni incrociati. La percentuale di contenuto nei piatti non ha un ruolo. Inoltre, dalla dieta eliminare:

  • Amplificatori di allergenicità di qualsiasi alimento (sostanze irritanti della mucosa): brodi ricchi ricchi, spezie, zucchero, sale, aceto, senape, rafano.
  • Alimenti altamente allergenici: cioccolato (e tutto ciò che è presente nel cacao), caffè, miele, agrumi, pesce.

Il menu di una dieta a eliminazione rigorosa è importante da formare con l'aggiunta di prodotti enterosorbenti - fonti di fibre, che aiutano ad alleviare rapidamente le condizioni di una persona eliminando le tossine. Crusca, cereali (preferibilmente cereali integrali - non crusca), verdure, frutta vengono introdotti nella dieta quotidiana e i piatti devono essere cucinati usando lo stufato o l'ebollizione. Con una dieta di eliminazione correttamente selezionata, dopo 3-4 giorni, i sintomi delle allergie si attenuano. Restrizioni nutrizionali rigorose vengono osservate per 2 settimane. Un altro paio di sfumature:

  • Con una reazione stagionale, è necessaria una dieta rigorosa durante l'intero periodo di spolverata attiva dell'allergene.
  • Se la risposta immunitaria negativa del corpo non è stagionale, la dieta di eliminazione è prescritta per 10-15 giorni, mentre la persona è in trattamento. In rari casi, i divieti severi durano per tutta la vita.

Tipi di prodotti in base al contenuto di allergeni in essi

Se una persona si trova di fronte a una reazione negativa al cibo per la prima volta e non riesce a determinare esattamente quale prodotto sia pericoloso per lui, la dieta si basa sulla completa esclusione di potenziali irritanti forti. In base alla concentrazione di allergeni, i prodotti sono suddivisi in:

  • Altamente attivo: noci, fave di cacao (e loro derivati), caffè, miele, uova, grano, funghi, frutti di mare, pesce, aceto, spezie, confetteria, agrumi, pollame (tranne tacchino, pollo), mango, ananas, fragole, melanzane, pomodori, ravanello, melone, latte (e suoi derivati), maionese, carni affumicate, senape, rafano.
  • Medio attivo: manzo, pollo, patate, grano saraceno, avena e semole di riso, legumi (soia, piselli, fagioli), barbabietole, rape, ribes nero, cinorrodi, mirtilli rossi, mirtilli, mirtilli rossi, ciliegie.
  • Bassa attività: latticini, miglio, orzo perlato, mais, tacchino, coniglio, agnello magro e maiale, cavolo (cavolfiore, broccoli, cavolo bianco), zucchine, aneto, prezzemolo, pere, mele, ciliegie, prugne, ribes (bianco, rosso).

Menù per allergie per adulti

Anche le restrizioni alimentari più severe non parlano di una dieta povera: dopo aver eliminato i principali allergeni (e in alcune situazioni secondari), una persona non perde l'opportunità di mangiare varia e gustosa. Un punto importante nella dieta è la considerazione delle reazioni crociate:

  • Se sei allergico alle noci, è consigliabile escludere dalla dieta grano saraceno, riso e farina d'avena, sesamo, papavero, mango, kiwi.
  • Se sei allergico alle arachidi, ai pomodori, alla soia, ai piselli e ai frutti a buccia grande (albicocca, prugna, nettarina, ecc.) Può essere pericoloso..

La necessità di una dieta rigorosa per le allergie ai farmaci è contestata da alcuni medici, ma se la condizione è grave, ha senso passare per un breve periodo a una dieta ipoallergenica non specifica o seguire una di queste opzioni:

  • Allergia all'aspirina: rigetto di bacche, agrumi, meloni, pesche, prugne, peperoni, pomodori, patate, cetrioli.
  • Allergia agli antibiotici: rimozione dal menu di noci, formaggio, fragole, funghi, uva, frutti di mare, uova, piatti pesanti (piccanti, fritti, grassi), uova, frutta esotica, cibi pronti, salsicce, bevande gassate.

Nel periodo di miglioramento dei sintomi di allergia

La dieta più diversificata è considerata una semplice dieta non specifica, che richiede di mangiare 4 p / giorno o più spesso e comporta l'esclusione di soli elementi che irritano il tratto digestivo. La dieta di base per le allergie negli adulti si basa su tali elenchi di generi alimentari:

Permesso

Limitato

Sono vietati

Biscotti Galetny, pane di ieri, panini senza lievito, salati e non ricchi

Prodotti da forno, farina calda

Zuppe di verdure, su brodo di carne magra, con graniglie, zuppa di cavolo, borsch

Frattaglie di carne (rene, fegato, lingua)

Piatti di carne di vitello, manzo, pollame (bolliti, in umido, al vapore)

Uova (1 pz. / Giorno, alla coque o frittata)

Marinate, sottaceti, affumicati

Ricotta non acida di breve durata, latte scremato, yogurt, kefir, yogurt naturale

Cereali (tutto se non si è allergici al glutine), pasta

Verdure, frutta, frutta secca

Gelato, bevande fredde

Acqua minerale, tè o caffè con latte, kissel

Fragole, fragole, melone, pomodori, melanzane, fagioli, lenticchie

Per allergie al polline degli alberi

C'è una reazione crociata tra allergeni vegetali (non tutti) e proteine ​​presenti negli alimenti, quindi se c'è intolleranza al polline degli alberi (in particolare betulla, nocciola, quercia, ontano, acero), erbe, una persona dovrebbe rifiutare alcuni alimenti. Una dieta rigorosa si presenta così:

Raccomandazione

Alimenti e piatti

Limite

Dolci, confetteria, gelato, alcool, cioccolato, cacao, bevande fredde, affumicate, marinate, sottaceti, alimenti con coloranti e additivi

Escludere

Miele, ciliegie, ciliegie, albicocche, pesche, fragole, noci, mele, cognac, patate novelle, carote, linfa di betulla, medicine su coni di ontano e gemme di betulla

Permesso

Piatti

Zuppe e piatti di specie magre di pollame, vitello, manzo, eventuali piatti a base di uova, casseruole da cereali, pasta, cereali

Le bevande

Caffè sfuso con latte, acqua minerale (compresa la soda), tè

Prodotti

Arachidi, fagioli, piselli, lenticchie, patate, barbabietole, pomodori, cetrioli, ravanelli, ravanelli, latte cotto fermentato, yogurt, acidophilus e latte normale, ricotta fresca non acida, panna acida, kefir, prodotti da forno, biscotti

Per allergie al latte di mucca

Secondo gli esperti, non vi sono evidenti allergeni correlati nel latte di mucca e la caseina o il lattosio sono la causa della reazione negativa, pertanto solo i latticini sono esclusi dalla dieta (anche per le capre). La pulizia del latte acido dipende dall'organismo specifico. Per la sostituzione, è possibile utilizzare latte di riso, mandorle o noci, se non sono allergici. Raccomandazioni dietetiche:

Permesso

Sono esclusi

Uova, noci, fagioli

Latte (incluso essiccato)

Carne, pesce, frattaglie

Frutta, verdura, bacche

Burro, margarina

Prodotti da forno non contenenti latte o suoi derivati

Porridge su acqua senza olio

Succhi di frutta e verdura

Per le allergie ai pesci

Se, attraverso test di laboratorio, è stata determinata una specie di pesce che non viene percepita dall'organismo, viene rimossa solo dalla dieta. In altri casi, è necessario abbandonare qualsiasi pesce, caviale, prodotti / piatti in cui è presente questo componente (incluso olio di pesce, farina di ossa), frutti di mare. Il resto del cibo non è proibito, quindi un gran numero di alimenti consentiti sono nella dieta:

Categoria

Prodotti

Le bevande

Caffè, tè nero o verde, bevande gassate, alcool, succhi di frutta e verdura

Dolci

Miele, melassa, zucchero, marmellata, marmellata, marmellate, marmellata, dolci, cioccolato, halva

grassi

Panna, verdura e burro, margarina

Prodotti da forno

Fonti proteiche

Carne, pollame, prosciutto, frattaglie, funghi, legumi, noci

Cibo vegetale

Frutta, verdura, bacche

riposo

Prodotti a base di latte e acido lattico, cereali, pasta, brodi e decotti su prodotti ammessi

Ricette utili

Pasti deliziosi e sicuri per le allergie sono selezionati in base a specifiche restrizioni nutrizionali. Le ricette seguenti sono rivolte solo a una dieta non specifica con un divieto rigoroso aggiuntivo di irritanti altamente attivi, cibi pronti, spezie, cibo in scatola, sottaceti, sottaceti per una persona i cui sintomi di esacerbazione si sono attenuati. Non dimenticare di chiarire quali prodotti allergici sono ammessi direttamente dal medico.

Biscotti di farina d'avena con banana

  • Tempo: 35 minuti.
  • Dosi per confezione: 3 persone.
  • Contenuto calorico: 339 kcal in 100 grammi.
  • Scopo: per il tè.
  • Cucina: a casa.
  • Difficoltà: facile.

Questi biscotti croccanti possono essere serviti per la colazione o il tè della sera. A coloro che seguono la figura piaceranno anche loro, poiché non c'è un grammo di zucchero in cottura (la banana fornisce dolcezza), non c'è farina (viene utilizzata solo la farina d'avena e grano saraceno per l'allergia al glutine). Se vuoi una superficie più liscia, aggiungi l'uovo in assenza di allergia alle proteine. Per un gusto più interessante, l'uva passa, i mirtilli rossi secchi, la mela grattugiata possono essere introdotti qui..

Ingredienti:

  • fiocchi d'avena "Ercole" - 140 g;
  • olio vegetale - 50 ml;
  • banana matura - 120 g;
  • uvetta (opzionale) - 30 g.

Metodo di cottura:

  1. Versare acqua bollente sull'uvetta, lasciare cuocere a vapore.
  2. Versare i cereali nella padella, marroni.
  3. Macinare in un robot da cucina (ma non farina!).
  4. Metti la banana lì, gira un altro minuto.
  5. Aggiungi olio, uvetta, mescola.
  6. Metti le palline su una teglia da forno, appiattiscile a torte spesse. Cuocere in forno a 200 gradi per 20–25 minuti.

Cotolette di tacchino con zucchine

  • Tempo: 1 ora.
  • Dosi per confezione: 3 persone.
  • Piatti calorici: 61 kcal.
  • Scopo: a pranzo.
  • Cucina: a casa.
  • Difficoltà: media.

Di tutti i tipi di carne e pollame con allergie, la più sicura è la Turchia, sulla base della quale si possono preparare deliziose polpette al forno. Se la massa di lavoro è molto liquida, strizzala a mano e aggiungi un paio di cucchiai di farina d'avena. Se lo si desidera, è possibile creare una combinazione di tacchino tritato con vitello e cotolette pronte con purè di patate (senza burro e latte).

Ingredienti:

  • turchia - 350 g;
  • zucchine - 200 g;
  • un mucchio di aneto;
  • sale (opzionale) - 1/4 cucchiaino.

Metodo di cottura:

  1. Tagliare il tacchino a pezzi, sbucciare e allo stesso modo tagliare le zucchine. Scorri in un robot da cucina.
  2. Macinare l'aneto, mescolare alla massa risultante. Salare a piacere.
  3. Formare piccole cotolette con le mani, inserire uno stampo in ceramica, serrare con un foglio.
  4. Metti in forno freddo. Cuocere in forno a 180 ° 40–45 minuti (conto alla rovescia dal momento del riscaldamento completo).

Dieta per allergie nei bambini, cibo, latte, verdure. Menu, ricette

In considerazione dell'aumento del numero di casi di allergie nei bambini, molti genitori sono preoccupati della presenza di allergeni nelle diete dei loro figli che possono causare reazioni indesiderate nel corpo del bambino e provocare allergie. Quando appare una reazione specifica nel bambino, si passa a una dieta ipoallergenica.

I principi della dieta

Considera la dieta della dieta di un bambino:

  1. La dieta del bambino dovrebbe contenere la quantità necessaria di proteine, grassi e carboidrati. Per evitare l'accumulo di allergeni, è necessario evitare l'uniformità nutrizionale..
  2. Nutrire il bambino con allergie dovrebbe essere più spesso, ma un po '(4-5 volte al giorno), in modo da non appesantire il sistema digestivo immaturo.
  3. Si raccomandano piatti al vapore, al forno o cotti, che riducono la loro attività allergica.
  4. Prima di cucinare, le patate devono essere immerse in acqua per almeno 12 ore per rimuovere l'amido, che è spesso suscettibile. I cereali vengono immersi per 1,5-2 ore, eliminando i pesticidi. L'acqua dovrebbe essere cambiata più volte..
  5. Le zuppe di carne devono essere cotte sul secondo brodo.
  6. È necessario ridurre la quantità di sale nella dieta e aumentare l'assunzione di acqua potabile da parte del bambino. Questo aiuta a rimuovere rapidamente le sostanze nocive dal corpo..
  7. È necessario studiare attentamente quali componenti sono inclusi nel prodotto, leggere l'etichetta e dare la preferenza ai componenti naturali.

Quali alimenti puoi mangiare senza restrizioni

La dieta per le allergie nei bambini di tipo generale (non specifico) si basa sulla divisione dei prodotti in 3 gruppi, tenendo conto del grado della loro attività allergica.

Dieta per le allergie nei bambini: cosa puoi mangiare.

Ipoallergenici includono:

  • tutti i cereali, tranne quello che viene cotto dalla semola;
  • carne di coniglio, tacchino, carne di cavallo, maiale senza vene;
  • cavoli di qualsiasi varietà, verdure verdi, tra cui zucchine, zucca, fagioli verdi, giovani piselli e zucca leggera;
  • zuppe su brodo vegetale;
  • prezzemolo, aneto, lattuga;
  • mele e pere verdi;
  • ciliegie chiare, prugne, ribes, uva spina;
  • succhi di frutta e bacche elencati;
  • tè debole nero, verde senza additivi;
  • composta di mele secche, pere, prugne secche;
  • olio vegetale;
  • pane integrale di segale;
  • fette, essiccatori semplici, bastoncini e fiocchi di riso e mais.

Questi prodotti sono una priorità quando si crea un menu giornaliero per i bambini con malattie allergiche. Ma anche zucchine o grano saraceno possono causare conseguenze indesiderabili, poiché tutto è individuale.

Quali prodotti devono essere limitati

I prodotti con attività media possono essere inclusi nella dieta dosata non tutti i giorni.

Questi includono:

  • tagliatelle, vermicelli, pasta;
  • prodotti da forno di altissimo livello;
  • ricotta, kefir, yogurt a basso contenuto di grassi;
  • latte intero di capra.
  • burro, panna acida sotto forma di additivi per piatti;
  • Manzo;
  • patate;
  • banane
  • piselli, fagioli;
  • sale, zucchero.

Quali prodotti dovrebbero essere esclusi

Gli alimenti altamente allergenici non possono essere consumati per intero quando i bambini sono soggetti ad allergie.

Questi includono:

  • Latte di mucca
  • agrumi;
  • frutti rossi e arancioni;
  • noccioline
  • cioccolato;
  • pesce, frutti di mare;
  • carne di gallina;
  • uova
  • miele;
  • caffè;
  • cibi affumicati e in scatola;
  • condimenti, spezie, additivi alimentari, maionese, salse;
  • Pomodori
  • funghi;
  • fragole, lamponi;
  • dolce.

Integratori alimentari allergici

La dieta per le allergie nei bambini richiede ai genitori di studiare attentamente gli ingredienti dei prodotti al fine di prevenire l'ingestione di additivi pericolosi.

Questi includono:

  1. Coloranti che danno ai prodotti il ​​colore o la tonalità desiderati: E102, E104, E120, E122, E132, E133, E155.
  2. I solfiti E220-227 contengono:
  • Marmellate
  • verdure secche, in scatola, salate, in salamoia;
  • miscele di verdure secche per zuppa;
  • frutta secca;
  • succhi di frutta e verdura;
  • condimenti, spezie;
  • miscele da forno.

3. Il nitrito E249-252 è aggiunto a:

  • salsicce;
  • prodotti a base di carne di produzione industriale;
  • alcuni tipi di formaggio.

4. Glutomat E621-625: esaltatori di gusto e aroma di zuppe, brodi.

Dieta di una madre che allatta con allergie nei bambini fino a un anno

Il latte materno è un'alimentazione completa per il neonato, perché contiene tutte le sostanze necessarie per la crescita del bambino.

Il latte della mamma rafforza l'immunità del bambino ed è ben assorbito..

Se si nota un'eruzione cutanea in un neonato, la diarrea o frequenti sputi non devono essere spaventati e interrompere l'alimentazione, perché gli allergeni penetrano nel corpo del bambino con il latte materno e causano spiacevoli conseguenze.

Allo stesso tempo, attraverso il latte materno, il bambino viene a conoscenza del cibo per adulti in dosi minime, che in futuro aiuta a facilitare l'introduzione di alimenti complementari. Per i bambini inclini alle allergie, si consiglia ai pediatri di mantenere l'allattamento al seno per almeno un anno.

La dieta è indicata per il rispetto di una madre che allatta, con allergie nei bambini allattati al seno.

Ragione principale:

  • la pelle del bambino è arrossata o coperta da un'eruzione cutanea;
  • c'è una tendenza alle allergie, ad es. fattore ereditario;
  • ci sono deviazioni nel funzionamento degli organi digestivi;
  • età del bambino 1-2 mesi.

Si consiglia alla mamma di seguire una dieta generale (non specifica).

Con l'esatto chiarimento dell'allergene di cui il bambino è sensibile, alla madre che allatta viene prescritta una dieta ipoallergenica specifica, ad es. è vietato un prodotto specifico o una gamma di prodotti contenenti un allergene.

Menu di esempio per le allergie nei bambini da 2 a 7 anni

Quando si compila un menu ipoallergenico per un bambino, è necessario prestare attenzione ai seguenti punti.

Vale a dire:

  1. È necessario identificare gli allergeni (usando il diario alimentare, i test medici per gli allergeni) e creare un menu individuale. Tutti gli ingredienti pericolosi che fanno parte dei piatti non vengono utilizzati nella preparazione, vengono sostituiti da quelli consentiti.
  2. Dovrebbero essere preferiti cibi bolliti e cotti in una doppia caldaia. È necessario rifiutare fritti, affumicati.
Dieta per le allergie nei bambini: menu raccomandato.

Menu per la settimana:

  • Lunedi
    • Colazione: porridge di riso.
    • Pranzo: zuppa di cavolfiore, patate al forno, cotolette di vapore.
    • Spuntino: yogurt fatto in casa.
    • Cena: polpette, vinaigrette.
  • martedì
    • Colazione: porridge di farina d'avena.
    • Pranzo: borscht vegetariano, involtini di cavolo pigro.
    • Spuntino: pera cotta.
    • Cena: frittelle di zucchine.
  • mercoledì
    • Colazione: porridge di cereali.
    • Pranzo: zuppa con vermicelli, polpette con riso.
    • Spuntino: muffin di farina d'avena.
    • Cena: cheesecakes.
  • giovedi
    • Colazione: porridge di grano saraceno.
    • Pranzo: zuppa di cavolo, gulasch di manzo, grano saraceno.
    • Spuntino: pera.
    • Cena: purè di patate.
  • Venerdì
    • Colazione: porridge di miglio con zucca.
    • Pranzo: sottaceti, pilaf.
    • Spuntino: salsa di mele.
    • Cena: gnocchi con ricotta.
  • Sabato
    • Colazione: porridge di semole d'orzo.
    • Pranzo: zuppa con gnocchi, spezzatino di verdure.
    • Spuntino: muffin di farina di mais.
    • Cena: frittelle di zucca.
  • Domenica
    • Colazione: frittelle di farina di riso con marmellata di prugne.
    • Pranzo: zuppa di purè, cotolette di vapore, insalata di verdure.
    • Spuntino: ricotta fatta in casa.
    • Cena: patate arrosto e tacchino.

Tipi di diete specifiche

Se alcuni allergeni sono noti, si consiglia ai pazienti di seguire una dieta specifica, ad es. Non mangiare sostanze irritanti identificate. L'allergene entra nel corpo attraverso il sistema respiratorio, possono comparire malattie come la rinite allergica (febbre da fieno), l'asma bronchiale.

In caso di allergia respiratoria, sorge la sensibilità al polline delle piante, ma a causa della presenza di allergeni incrociati, è necessario monitorare rigorosamente l'alimentazione del bambino in modo che i prodotti pericolosi non cadano nel suo piatto.

Quando reagisci al polline di cereali, non puoi mangiare piatti di vari tipi di colture di cereali:

  • cereali cereali;
  • prodotti da forno;
  • pasta;
  • crusca.

Se la risposta negativa del corpo provoca polline di assenzio, ambrosia, sono vietati:

  • olio e semi di girasole;
  • Halva;
  • agrumi;
  • miele;
  • cicoria;
  • banane
  • Pomodori
  • sedano.

Se la reazione si verifica quando si inala il polline di betulla, ontano, nocciola, oltre alla linfa di betulla, è necessario escludere dalla dieta:

  • tutti i frutti di pietra;
  • Kiwi;
  • carote;
  • patate.

Allergia cutanea

Con la dermatite allergica in un bambino, i genitori devono scoprire la causa del suo verificarsi. Se il bambino ha dermatite da contatto, una dieta non aiuterà. Se i colpevoli provengono dal cibo, i componenti pericolosi devono essere rimossi dal cibo..

Menù dietetico assegnato senza prodotti allergenici.

Allergia al latte

Se viene rilevata la sensibilità al latte vaccino, è necessario escludere dalla dieta:

  • latticini e prodotti lattiero-caseari;
  • formaggio;
  • pasticceria, pasticceria, pasta, dessert contenenti latte in polvere;
  • salsicce, paste;
  • latticini;
  • latte di capra;
  • Manzo.

Allergia ai cereali

Se le manifestazioni indesiderabili causano cereali, non mangiare piatti, che includono:

  • cereali da cereali;
  • pane e prodotti dolciari da farina;
  • crusca;
  • pasta;
  • maionese, salse.

Allergia alle uova

Non includere piatti a base di uova, dolciumi, che includono questo prodotto, salsicce, salsicce.

Allergia alla soia

I produttori spesso aggiungono semi di soia a salsicce, salsicce, yogurt, dolci, pasta sfoglia. Pertanto, è necessario studiare attentamente la composizione dei prodotti acquistati. Con questo tipo di allergia, la salsa di soia non dovrebbe essere consumata..

Allergia al lievito

Dalla dieta è necessario eliminare gli alimenti contenenti lievito:

  • prodotti da forno al burro;
  • funghi;
  • uva passa;
  • formaggi
  • latticini.

Come entrare in una dieta

La dieta per le allergie nei bambini viene introdotta in più fasi:

  1. Durante un'esacerbazione di una malattia allergica, è necessario rimuovere dalla nutrizione del bambino fino alla comparsa di segni esterni:
  • latte;
  • uova
  • carne di pollo;
  • farine di pesce;
  • agrumi;
  • arachidi e altre noci;
  • Grano
  • cioccolato

2. Utilizzo di test medici per identificare gli allergeni. Crea un menu individuale con l'eliminazione obbligatoria di prodotti pericolosi.

3. Man mano che le condizioni del bambino diminuiscono, il menu si espande gradualmente, nuovi piatti vengono aggiunti a piccole dosi. Allergeni espliciti non possono ancora essere consumati. Nel corso di 5-7 giorni, viene introdotto 1 prodotto, la porzione aumenta gradualmente. Se non si verificano reazioni, ripetere gli stessi passaggi con un altro prodotto. Se compaiono reazioni indesiderate, l'introduzione del prodotto è ritardata di 3-6 mesi.

Ricette dietetiche

Porridge di miglio con zucca:

  1. 200 g di zucca sbucciata e tagliata a cubetti devono versare 1 cucchiaio. acqua e cuocere a fuoco lento per 30 minuti.
  2. 0,5 tazze di semole di miglio vengono lavate e aggiunte alla zucca.
  3. 1,5 cucchiai vengono versati nella padella. acqua.
  4. Salare e aggiungere lo zucchero a piacere. Cuocere per altri 20 minuti.

Spezzatino di verdure con broccoli:

  1. Patate, carote, cipolle devono essere sbucciate, tritate, messe in uno stufato.
  2. Versare le verdure con acqua, sale e spezzatino per 20 minuti.
  3. Si aggiungono piselli e broccoli surgelati. Tutti mescolano e cuociono per altri 20 minuti.
  4. Guarnire con aneto e prezzemolo.

Cupcakes senza uova, latte e glutine:

  1. 100 g di mela sbucciata e tritata (può essere sostituita con pera, banana o zucchine) versare 180 ml di acqua, tritata in un frullatore.
  2. Aggiungi 5 g di soda, schiacciato con aceto.
  3. Separatamente, 180 g di farina di riso (o mais) vengono setacciati in una ciotola, vengono aggiunti 120 g di zucchero e un pizzico di sale. Versare nella massa di frutta, mescolare.
  4. Versare 180 g di olio vegetale e mescolare di nuovo bene..
  5. Sono disposti in stampi, cotti a una temperatura di 180 gradi, scegliendo una modalità di convezione.

Se, quando si verifica un'allergia nei bambini, aderire rigorosamente a una dieta speciale, osservare le regole per la sua introduzione, monitorare attentamente le condizioni del bambino, quindi è possibile eliminare completamente le allergie. Il bambino sta crescendo, il suo sistema digestivo sta diventando più forte, la sensibilità ai prodotti allergenici sta gradualmente diminuendo e potrebbe scomparire completamente all'età di 7 anni.

Video su quali diete sono necessarie per le allergie nei bambini

Come trovare la causa delle allergie nei bambini:

100 ricette di allergie alimentari. Gustoso, sano, sincero, salutare

Prefazione

L'allergia alimentare è caratterizzata da una maggiore sensibilità dell'organismo ai prodotti alimentari e dallo sviluppo di segni di intolleranza alimentare causati dalla reazione del sistema immunitario.

La normale digestione e assorbimento del cibo sono assicurati dallo stato del sistema endocrino, dalla struttura e dalla funzione del tratto gastrointestinale, dal sistema biliare, dalla composizione e dal volume dei succhi digestivi, dalla composizione della microflora intestinale e dallo stato di immunità locale della mucosa intestinale.

Normalmente, gli alimenti sono suddivisi in composti che non hanno proprietà allergeniche e la parete intestinale è impermeabile agli alimenti non digeriti..

Lo sviluppo di allergie alimentari è provocato da fattori:

- prima di tutto, si tratta di un aumento della permeabilità della parete intestinale, che si nota nelle malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale;

- la violazione (diminuzione o accelerazione) dell'assorbimento dei composti alimentari può essere dovuta a una violazione delle fasi della digestione con insufficiente funzione pancreatica, carenza di enzimi, discinesia biliare e intestino, ecc.;

- alimentazione irregolare, pasti rari o frequenti portano a una violazione della secrezione dello stomaco, allo sviluppo di gastrite e ad altri disturbi che causano la formazione di allergie alimentari o pseudoallergie;

- la formazione di ipersensibilità ai prodotti alimentari di natura proteica è influenzata non solo dalla quantità di cibo assunto e dai disordini alimentari, ma anche dall'acidità del succo gastrico.

Manifestazioni sulla pelle:

- orticaria o solo arrossamento,

Manifestazioni dell'apparato digerente:

- dispepsia - vomito, nausea o diarrea,

- prurito in bocca o gonfiore delle mucose.

Gonfiore e congestione nasale,

Manifestazioni sulla mucosa dell'occhio:

Manifestazioni del sistema cardiovascolare:

- frequenza cardiaca anormale.

- svenimento, perdita di coscienza.

L'unico trattamento disponibile oggi è eliminare il contatto con l'allergene. Nessun altro tentativo di curare questo disturbo ha avuto successo. I principi fondamentali della prescrizione di una dieta sono l'esclusione dalla dieta di alimenti che hanno un'attività allergica abbastanza elevata, irritando la mucosa gastrointestinale e incorporando emulsionanti, coloranti, conservanti, stabilizzanti. È anche necessario, quando si elabora una dieta, sostituire gli alimenti intollerabili con alimenti naturali e specializzati.

Diete allergiche

Una dieta con allergie alimentari ti aiuterà lentamente ma sicuramente ad alleviare i sintomi spiacevoli e potrai riportare i tuoi cibi preferiti nella tua dieta - ma con attenzione e a poco a poco.

La dieta per le allergie alimentari può essere suddivisa in più fasi.

Eliminazione. Tale alimento per le allergie implica l'esclusione dalla dieta di quegli alimenti che sono allergeni causalmente significativi..

Ipoallergenico. Questa è l'esclusione dei prodotti che non sono allergeni stessi, ma contribuiscono alle reazioni allergiche..

Dieta di eliminazione

1 opzione. Si inizia con 1-2 giorni di digiuno in acqua, o 1-3 giorni sul tè con un po 'di zucchero (5 tazze al giorno) e 250 g di pane bianco secco. Quindi ogni 2-3 giorni la dieta viene leggermente espansa. In primo luogo, i prodotti lattiero-caseari vengono introdotti nella dieta nella seguente sequenza: kefir, ricotta, latte, formaggio. Quindi aggiungere carne, anche più tardi - piatti a base di pesce o verdure.

Opzione 2. Mangiare pere (o mele verdi), tacchino (o agnelli) e riso. A poco a poco, una varietà di verdure viene introdotta nella dieta - preferibilmente quelle che vengono mangiate raramente: pastinache, rape, carote.

Se l'allergia non peggiora quando si utilizza il prodotto appena introdotto, dopo 4 giorni viene somministrato un altro prodotto precedentemente escluso.

Coloranti e additivi vietati per chi soffre di allergie: E100, E101, E102, E104, E107, E110, E120, E122 - E124, E127 - E129, E131 - E133, E141.

Dieta ipoallergenica

Questo è un modo per trattare tutti i tipi di allergie, poiché aiuta a identificare la vera causa della malattia..

L'indicazione principale per la prescrizione di questa dieta è l'allergia alimentare, poiché i compiti principali di questa dieta sono l'eliminazione diretta dei fattori, cioè i prodotti stessi, che portano a una reazione allergica e una riduzione del carico allergenico sul corpo.

La nutrizione è fisiologicamente completa e parsimoniosa, con la limitazione dell'assunzione di sale a 7 g al giorno. Tutti i piatti sono serviti solo in forma bollita, le zuppe sono bollite con un cambio di brodo per tre volte, soprattutto quando si cucina carne, pesce, pollo.

Il valore energetico approssimativo di questa dieta è di 2800 kcal al giorno. Devi mangiare in modo frazionario, almeno 6 volte al giorno.

In presenza di edema, si raccomanda di limitare l'assunzione di liquidi liberi.

Una dieta ipoallergenica elimina completamente tutti gli allergeni alimentari, tra cui:

- prodotti a base di carne e pesce (compreso il caviale),

- tutti i tipi di noci,

- frutti e bacche di colore rosso e arancione,

- verdure piccanti (ravanello, rafano, ravanello),

- miele, zucchero, marmellata, dolci e tutti i tipi di pasticceria,

- prodotti salati e affumicati,

- maionese e ketchup,

- carne di pollame (esclusa la carne bianca di pollo e tacchino),

- tutti i prodotti di produzione industriale (esclusi alimenti per l'infanzia),

- rimuovere i prodotti per i quali il paziente ha un'intolleranza individuale.

Molto spesso, i seguenti prodotti sono ammessi nel menu dieta ipoallergenica:

- carne: manzo bollito, carne bianca di pollo e tacchino,

- zuppe vegetariane preparate con alimenti approvati,

- olio vegetale: oliva, girasole,

- porridge: riso, grano saraceno, farina d'avena,

- prodotti a base di acido lattico: puoi ricotta, yogurt, kefir e yogurt senza additivi,

- verdure: cetrioli, cavoli, verdure a foglia verde, patate, piselli,

- frutti: mele verdi, meglio cotto, pere,

- composta di tè e frutta secca,

- pane bianco essiccato, torte azzime, pane pita azzimo.

Esci dalla dieta. La dieta può durare da due a tre settimane per gli adulti e fino a 10 giorni per i bambini. Quando i sintomi dell'allergia smettono di manifestarsi, cioè dopo 2-3 settimane dal momento del miglioramento, puoi gradualmente restituire il cibo alla dieta, ma rigorosamente uno per uno e nell'ordine inverso, da allergenico basso a altamente allergenico. Un nuovo prodotto viene introdotto una volta ogni tre giorni. Se si è verificato un deterioramento, l'ultimo prodotto è un allergene e non ne vale la pena..

Principi nutrizionali di allergia

La cosa principale con le allergie alimentari è ottenere i cibi giusti. Il 93% delle allergie alimentari è causato solo da 8 alimenti. In ordine decrescente di proprietà allergeniche, sono disposte come segue: uova, arachidi, latte, soia, nocciole, pesce, crostacei, grano.

Mele e pere, pesche e prugne, carote e patate, fagiolini, zucca e zucca sono considerati anallergici. Tacchino e agnelli, riso, orzo, avena e segale raramente causano allergie..

Le allergie alimentari sono comuni. Le persone allergiche al polline degli alberi smettono di mangiare: frutti di bosco e bacche, noci, sedano, aneto, carote. Le persone allergiche ai cereali e alle erbe di prato limitano l'uso di pane e prodotti da forno. Alimenti vietati: pane kvas, pasta, semola, pangrattato, gelato, halva, fagioli, acetosa. Le persone allergiche alle piante complesse (assenzio, ecc.) Smettono di mangiare: melone, anguria, erbe, spezie piccanti, olio di semi di girasole, maionese, senape, halva e anche smettere di bere: vermouth, assenzio, integratori a base di erbe con l'aggiunta di farfara, successione, achillea. Le persone allergiche alla quinoa smettono di mangiare: spinaci, barbabietole, pesca, pera, mango, kiwi, ananas, miele, senape. Le persone allergiche all'aspirina, ai salicilati e ad altre medicine non dovrebbero mangiare: agrumi, bacche, pesche, melone, prugne, cetrioli, peperoni, pomodori, patate. Inoltre, non è possibile utilizzare tali erbe medicinali: corteccia di salice, foglia di lampone, prati, palude cinquefoil, peonia, radice di marin.

Alcuni prodotti hanno maggiori probabilità di essere ipersensibili rispetto ad altri..

Il latte di mucca è un allergene comune, che è particolarmente importante considerare quando si mangia un bambino piccolo. La più piccola quantità di questo allergene è sufficiente per lo sviluppo di una grave condizione di un bambino il cui sistema immunitario non ha avuto il tempo di formarsi completamente. Ci sono stati casi in cui un bambino non è nemmeno morto per i latticini, ma solo per la polvere di latte, se i resti di latte erano sui pannolini su cui veniva messo il bambino.

L'uovo di gallina è anche uno dei principali allergeni alimentari. È interessante notare che a volte l'ipersensibilità si manifesta solo sulle proteine ​​e talvolta solo sul tuorlo (succede che entrambi i componenti causano allergie). Se c'è un'allergia a un uovo di gallina, si osserva spesso un'allergia alla carne di pollo (meno spesso anatra), altri tipi di uova (anatra, oca), nonché a piatti contenenti uova (maionese, creme, pasticcini e prodotti farinacei, champagne e tutti i vini bianchi, chiarificati con l'albume). Inoltre, l'ipersensibilità alle uova può essere accompagnata da una reazione allergica delle vie aeree ai cuscini di piume.

Ricorda che i vaccini (come il morbillo, la parotite e la rosolia del morbillo) contengono anche una piccola quantità di proteine ​​dell'uovo. E questo è sufficiente per causare alle persone con allergie gravi reazioni all'introduzione del vaccino.

Se sei allergico alle uova di gallina o al pollo stesso non appare ogni volta, è possibile che tu non sia sensibile a questi prodotti stessi, ma ai componenti del mangime dato al pollo (ad esempio, con una maggiore sensibilità alla tetraciclina, è probabile una reazione allergica alla carne uccelli nutriti con questo farmaco).

I pesci (mare e fiume) e vari prodotti ittici (caviale, olio di pesce) sono allergeni comuni. Il trattamento termico praticamente non riduce la loro allergenicità. Durante la cottura del pesce, gli allergeni entrano nel brodo e persino nel vapore acqueo, la cui inalazione può anche causare reazioni allergiche. Le persone con ipersensibilità ai pesci sono spesso allergiche all'odore dei mangimi per pesci (dafnia). Tieni presente che anche l'uso di ombre cosmetiche preparate da squame di pesce può causare una reazione allergica..

I crostacei - gamberi, granchi, aragoste - sono abbastanza allergenici.

Tra frutta, bacche e verdure, fragole, fragole e agrumi (arance, mandarini, limoni) spesso causano allergie. Le verdure gialle, rosse, rosa (pomodori, carote, pesche, ecc.) Hanno maggiori probabilità di causare allergie rispetto a quelle verdi.

Le noci sono allergeni abbastanza potenti. Tieni presente che alcune noci sono simili nella composizione chimica (ad esempio noci e mandorle; anacardi e pistacchi). Pertanto, un'allergia a un tipo di noce è spesso accompagnata da un'allergia a un altro tipo..

L'ipersensibilità più comune alle arachidi e ai numerosi prodotti che lo contengono (biscotti, cioccolato, burro di arachidi, ecc.). Inoltre, può causare una reazione allergica ai preparati cosmetici (creme, gel doccia, shampoo, ecc.), Che contengono questo dado o il suo olio.

Miele, funghi, cacao, cioccolato, caffè hanno spiccate proprietà allergiche. Con l'ipersensibilità al caffè e al cacao, è anche possibile un'allergia ad altri legumi (piselli, fagioli, lenticchie, ecc.)..

Bevande alcoliche, lievito, formaggi e salsicce. Questi prodotti contengono istamina, che si forma a seguito dell'attività di alcuni batteri e provoca reazioni allergiche..

Meno comune è un'allergia ai prodotti a base di cereali (grano saraceno, grano, segale, avena), carne, legumi, cipolle, sedano, spezie varie.

Pertanto, è possibile fornire un elenco generale approssimativo di prodotti allergici..

- salsiccia e salsicce (salsiccia cotta, salsiccia affumicata, salsicce, salsicce, prosciutto),

- pesce e altri frutti di mare,

- formaggio piccante, formaggio fuso,

- maionese, ketchup, margarina,

- verdure: ravanello, ravanello, acetosa, spinaci, pomodori, peperoni, crauti, sottaceti,

- frutta: agrumi, albicocca, pesca, melograno, uva, kiwi, ananas, melone,

- bacche: fragole, fragole, lamponi, olivello spinoso, anguria,

- soda, kvas, caffè, cacao, cioccolato,

- dolci: miele, caramello, caramelle gommosa e molle, caramelle gommosa e molle, torta, torta, torta,

- cereali (eccezione - semola),

- prodotti lattiero-caseari fermentati: kefir, biokefir, yogurt naturale senza additivi, ecc.),

- carne magra (manzo, maiale, coniglio, tacchino), carne in scatola per bambini,

- verdure: qualsiasi cavolo, zucchine, zucca, zucca leggera, prezzemolo, aneto, piselli, fagiolini,

- frutti: mela verde, mela bianca, pera,

- bacche: ciliegie, prugne, ribes bianco, ribes rosso, uva spina,

- burro: burro fuso, olio vegetale raffinato (mais, girasole, oliva, ecc.),

- pane integrale di 2 ° grado, pane integrale,

- composte di frutta secca (ad eccezione di rosa canina e bacche rosse),

- pane di farina premium,

- piatti caseari: latte intero, panna acida (aggiunta ai piatti), ricotta, yogurt con additivi,

- carne: agnello, pollo,

- verdure: carote, rape, barbabietole, cipolle, aglio,

- bacche: ciliegia, ribes nero, mirtillo, mora, banana,

Menu in primo piano

Mantenere una dieta non significa morire di fame. Ci sono diete di base, di cui, in effetti, una è ipoallergenica. Riduce lo stress nutrizionale e supporta la salute generale..

Menu per esacerbazione delle allergie
Giorno 1

Colazione: un bicchiere di kefir senza grassi, insalata (ricotta, cetriolo, prezzemolo, aneto).

Pranzo: una ciotola di zuppa di piselli, riso, manzo bollito, un bicchiere di tè verde.

Cena: casseruola di patate con cavolo, un bicchiere di tè.

Giorno 2

Colazione: farina d'avena con mele, ciliegie, un bicchiere d'acqua.

Pranzo: zuppa con polpette di carne di manzo, patate bollite con aneto, olio d'oliva, un bicchiere di tè verde.

Cena: casseruola di ricotta con uvetta, un bicchiere di composta di frutta secca.

3 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir senza grassi, un piatto di porridge di grano.

Pranzo: un piatto di zuppa di latte, diverse polpette da una patata, un bicchiere di tè.

Cena: pasta con l'aggiunta di salsa bolognese, un bicchiere d'acqua.

4 ° giorno

Colazione: insalata (cavolo, cetriolo, aneto, olio d'oliva), un bicchiere di succo di mela.

Pranzo: purè di patate, zucchine stufate in salsa di panna acida, un bicchiere di tè verde.

Cena: frittelle con mele, un bicchiere di composta di ciliegie.

5 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir senza grassi, un paio di mele ripiene di ricotta, uvetta.

Pranzo: zuppa di zucchine, gnocchi di ciliegie, un bicchiere di tè.

Cena: cavolo stufato, un bicchiere d'acqua.

6o giorno

Colazione: un bicchiere di composta di mele, un piatto di grano saraceno.

Pranzo: zuppa di verdure su brodo di manzo, frittelle di zucca, un bicchiere di tè verde.

Cena: un paio di zucchine ripiene di verdure e riso, un bicchiere di tè.

7 ° giorno

Colazione: un bicchiere di kefir senza grassi, un piatto di farina d'avena.

Pranzo: zuppa di lenticchie, gnocchi di carne macinata, un bicchiere di tè.

Cena: stufato di verdure, un bicchiere d'acqua.

Menu quando si esce da una dieta rigorosa
1 giorno

Colazione: porridge di grano saraceno sfuso.

Pranzo: zuppa di patate con polpette in acqua.

Spuntino: polpette di ricotta in una pentola a cottura lenta (senza salsa, uovo - minimo).

Cena: zucchine in umido in panna acida e polpette di tacchino (senza salsa, al vapore).

2 giorni

Colazione: porridge di riso sfuso.

Pranzo: zuppa di patate senza piselli.

Spuntino: polpette di ricotta in una pentola a cottura lenta (senza salsa, uovo - minimo).

Cena: polpette di carne e porridge di grano saraceno sfuso.

3 giorni

Colazione: porridge a base di farina d'avena con mele (le mele possono essere cotte nel forno a microonde con zucchero, senza latte).

Pranzo: zuppa di patate senza piselli.

Spuntino: casseruola di grano saraceno con ricotta.

Cena: polpette di carne e insalata di cavolo bianco con mela (carote - minimo).

4 giorni

Colazione: porridge ai quattro cereali (attentamente per le allergie al glutine e al latte).

Pranzo: zuppa di zucchine senza curry e brodo di carne.

Spuntino: casseruola di grano saraceno con ricotta.

Cena: polpette con cavolo e riso.

5 giorni

Colazione: porridge di grano (attentamente per le allergie al glutine e al latte).

Pranzo: zuppa di zucchine senza curry e brodo di carne.

Spuntino: casseruola di patate con verdure (uovo, carota - minimo).

Cena: polpette con cavolo e riso.

6 giorni

Colazione: farina d'avena ai cereali (attentamente per le allergie al glutine e al latte).

Pranzo: porridge di mais con polpette.

Merenda pomeridiana: torta farcita con prugne e semi di papavero.

Cena: casseruola di patate con verdure (uovo, carote - minimo).

7 giorni

Colazione: torte di cavolo e mele in umido.

Pranzo: porridge di mais con polpette.

Merenda pomeridiana: torta farcita con prugne e semi di papavero.

Cena: cotolette (maiale magro a metà con carne di manzo).

Dieta Kefir

Primo giorno: cinque patate bollite e mezzo litro di kefir.

Secondo giorno: 100 g di pollo bollito e mezzo litro di kefir.

Terzo giorno: 100 g di carne bollita e mezzo litro di kefir.

Quarto giorno: 100 g di pesce bollito e mezzo litro di kefir.

Quinto giorno: frutta e verdura, tranne banane e uva ad alto contenuto calorico, e mezzo litro di kefir.

Sesto giorno: Kefir.

Settimo giorno: acqua minerale.

Opzioni di menu giornaliere

Colazione: porridge di grano, tè, mela verde.

Pranzo: zuppa di verdure, polpette, pasta e composta di mele secche.

Cena: vinaigrette, tè con un panino.

Colazione: porridge di grano saraceno, tè, mela.

Spuntino: caffè con latte, biscotti.

Pranzo: zuppa di pollo tritato, filetto alla Stroganoff di carne bollita e purè di patate, composta.

Cena: budino di cagliata, kissel.

Colazione: porridge di semola, tè, mela.

Spuntino: insalata di cavolo e insalata di carote.

Pranzo: zuppa di cavolo vegetariana, coscia di coniglio al forno, carote in umido, composta.

Cena: tagliatelle al latte.

Allergie a vari alimenti

Ingredienti: foglie di cinorrodo essiccate, fiori di erica - 2 g ciascuno, foglie di fragola secca - 10 g, acqua - 200 ml.

Risciacquare la teiera di porcellana con acqua calda (avendo una temperatura quando la mano non può più resistere - sopra i 60 ° C). Quindi riempire la raccolta di erbe e versare 200 ml di acqua bollente. Lasciare riposare per circa 10 minuti.

Ingredienti: foglie essiccate di ribes nero - 2 g, frutta secca di cenere di montagna - 5 g, lamponi essiccati - 30 g, acqua - 200 ml.

Prepara il composto in una teiera di porcellana, immergilo per 7 minuti. Utilizzare ulteriormente come foglie di tè.

Ingredienti: foglie di mirtillo rosso essiccate - 12 g, zucchero - 10 g, acqua - 200 ml.

Sciacquare la teiera di porcellana con acqua bollente, versare le foglie di mirtillo rosso, fermentare con acqua bollente e lasciare riposare per 15 minuti, quindi versare lo zucchero semolato e versare in tazze.

Tè Di Primula

Ingredienti: acqua - 200 ml, foglie essiccate di erba di San Giovanni e primula - 5 g ciascuna.

Versa la miscela di foglie con acqua bollente in una teiera di porcellana e lascia fermentare per circa 7 minuti. Utilizzare ulteriormente come foglie di tè.

Ingredienti: foglie essiccate di mirtillo rosso - 4 g, foglie essiccate di iperico e timo - 10 g ciascuna, acqua - 200 ml.

Una miscela di foglie da preparare e utilizzare come foglie di tè.

Ingredienti: foglie essiccate di origano - 5 g, bacche secche di cenere di montagna - 10 g, bacche secche di rosa selvatica - 20 g, acqua - 200 ml.

Macinare le bacche secche, quindi versare sull'acqua bollente e cuocere per 5 minuti, quindi aggiungere le foglie di origano e lasciare riposare 10 minuti. Questo è un tè multivitaminico, che ha un effetto benefico sul metabolismo nel corpo e funge da rimedio per la sclerosi..

Tè di sorbo e ortica

Ingredienti: frutti di sorbo e foglie di ortica - 7: 3, acqua - 500 ml.

1 cucchiaio. versare un cucchiaio della composizione con acqua bollente e far bollire per 10 minuti, quindi lasciare fermentare per 4 ore in un contenitore ermeticamente chiuso in un luogo non caldo e buio, filtrare. Bere 1/2 tazza 3 volte al giorno.

Tè vitaminico lenitivo

Ingredienti: 4 parti di erba di origano, 2 parti di menta piperita, 2 parti di erba di timo, 2 parti di tè Kuril, 2 parti di erba melissa, 1 parte di erba madre, acqua - 200 ml.

Prepara al ritmo di 1 cucchiaino per tazza. Questo tè si abbina a mirtilli e more. Si consiglia di bere non più di 20 g di tale tè al giorno.

Ingredienti: foglie di fragola essiccate - 3 g, foglie di mora - 3 g, foglie di ribes nero - 3 g, iperico - 10 g, timo - 10 g, acqua - 200 ml.

Una miscela di erbe essiccate versa acqua bollente in una teiera di porcellana e insiste per 10 minuti.

Tè al biancospino

Ingredienti: tè nero - 1 cucchiaio. cucchiaio, menta - 10 g, rosa canina tritata - 7 g, motherwort - 5 g, bacche di biancospino tritate - 3 g, radice di valeriana - 2 g, acqua - 500 ml.

Mescolare tutti gli ingredienti, versare acqua bollente, lasciare per 15 minuti, filtrare. Bere 1 tazza 4 volte al giorno dopo i pasti.

Ingredienti: tè verde - 2 cucchiaini, fiori di gelsomino - 1 cucchiaino, foglie di mirtillo rosso - mezzo cucchiaino, acqua - 500 ml.