Istamina: qual è questa sostanza nel corpo?

Allergeni

Le persone che hanno subito allergie almeno una volta hanno sentito parlare della necessità di neutralizzarlo con antistaminici. Sentendo il nome di questi farmaci, potresti pensare che l'istamina sia un allergene, ma in realtà la situazione è completamente diversa.

L'istamina è una sostanza biologica che è sempre presente nel corpo e non ha nulla a che fare con gli allergeni. L'attivazione delle sue funzioni e il rilascio di grandi quantità nel sangue si verificano esclusivamente sotto determinati fattori, il principale dei quali è una reazione allergica. Parleremo di più del meccanismo d'azione dell'istamina, del suo significato per il corpo e delle caratteristiche di questa sostanza oggi.

Il valore, il ruolo e le funzioni dell'istamina nel corpo

L'istamina è una sostanza biologicamente attiva che è coinvolta nella regolazione di molte funzioni del corpo.

La secrezione di questa sostanza proviene da un amminoacido, che è il componente principale della proteina chiamata istidina. Nello stato normale - inattivo, l'istamina è contenuta nel numero schiacciante di cellule del corpo, che sono chiamate "istiociti". In questo caso, la sostanza è inattiva..

Sotto l'influenza di una serie di fattori, l'istamina è in grado di attivarsi e rilasciarsi in grandi quantità nel flusso sanguigno generale del corpo. In questa forma, la sostanza è in grado di esercitare un significativo effetto fisiologico sul corpo umano attraverso l'implementazione di processi biochimici.

I fattori di attivazione dell'istamina sono:

  1. lesioni
  2. patologia
  3. situazioni stressanti
  4. prendendo alcuni farmaci
  5. reazione allergica
  6. esposizione alle radiazioni

Oltre alla secrezione direttamente intraorganica, l'istamina entra anche nel corpo umano attraverso il cibo o dai medicinali. A livello biologico, una sostanza è coinvolta in molti processi biochimici. Un esempio di ciò può essere considerato l'apporto attivo di sostanze ai tessuti interessati per ridurre il livello di infiammazione..

Indipendentemente da ciò che innesca l'attivazione dell'istamina, questo processo è molto importante da controllare.

Altrimenti, la sostanza può provocare:

  • spasmi dei muscoli lisci del corpo, che spesso provocano tosse, problemi respiratori o diarrea
  • aumento della secrezione di adrenalina, aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna
  • aumento della produzione di succhi digestivi e mucose nel corpo
  • restringimento o espansione delle strutture vascolari, spesso irto di comparsa di eruzione cutanea, edema, arrossamento della pelle e fenomeni simili
  • shock anafilattico, accompagnato da convulsioni, perdita di coscienza e vomito

In generale, l'istamina è importante per il corpo, ma in determinate circostanze provoca qualche inconveniente e richiede la dovuta attenzione al suo livello. Fortunatamente, nelle condizioni del moderno livello di assistenza medica non è difficile attuare le misure necessarie.

Come determinare il livello di istamina nel sangue

Il tasso di istamina nel sangue da 0 a 0,93 nmol / l

La determinazione del livello di istamina nel sangue viene effettuata attraverso un esame del sangue di routine. In ogni caso, gli studi di laboratorio rendono possibile non solo determinare una sovrabbondanza o, che è estremamente raro, una mancanza di sostanza, ma anche il significato delle deviazioni esistenti.

Se si desidera eseguire un esame del sangue per determinare il livello di istamina, è necessario rispettare le regole di base:

  1. assumere biomateriale a stomaco vuoto e al mattino dalle 8:00 alle 11:00
  2. escludere l'assunzione di bevande alcoliche e medicinali che contribuiscono all'anormale attività dell'istamina nel corpo 1-2 giorni prima della diagnosi
  3. rinunciare alle sigarette 3-4 ore prima dell'analisi

In genere, i risultati dell'esame sono già pronti dal 2 ° al 3 ° giorno dopo l'esecuzione e possono essere immediatamente valutati da uno specialista.

Si noti che la determinazione del livello di istamina, per così dire, "ad occhio" può essere effettuata a casa. Per fare questo, graffia leggermente il braccio o la gamba e controlla quanto forte e rossa sarà l'infiammazione. Se il processo infiammatorio si è sviluppato in modo significativo, allora c'è molta istamina nel corpo. Altrimenti, la sostanza è a un livello normale o addirittura in una carenza..

Gruppi di recettori dell'istamina

A causa dell'ampia specificazione degli effetti dell'istamina sui sistemi del corpo, è un agonista per diversi gruppi di recettori, che sono chiamati recettori dell'istamina in biologia.

I principali sono:

  • Recettori H1 - responsabili della partecipazione della sostanza alla secrezione di alcuni ormoni del corpo e spasmi muscolari lisci e anche indirettamente alla vasodilatazione e alla vasocostrizione sotto l'influenza dell'istamina.
  • Recettori H2 - stimolano la secrezione di succo gastrico e muco.
  • Recettori H3: partecipano all'attività del sistema nervoso (principalmente la secrezione degli ormoni corrispondenti: serotonina, noradrenalina, ecc.).
  • Recettori H4: aiutano il gruppo di recettori “H1” e hanno un effetto limitato su un numero di sistemi corporei precedentemente non marcati (midollo osseo, organi interni, ecc.).

Questa sostanza esercita il suo effetto colpendo specifici recettori che si trovano sulla superficie delle cellule.

Di solito, quando l'istamina si attiva, tutti i gruppi di recettori dell'istamina vengono attivati ​​immediatamente. A seconda della localizzazione del fattore provocatore di tale attivazione, alcuni gruppi di recettori, ovviamente, funzionano più attivamente.

L'uso di sostanze in medicina

Avendo studiato l'istamina in dettaglio e formando un concetto unificato al riguardo, medici e rappresentanti del campo della farmacologia sono stati in grado di iniziare a usarlo per scopi medici. Al momento, la sostanza ha un uso limitato, essendo rilasciata principalmente sotto forma di diidrocloruro. Quest'ultima è una polvere cristallina bianca, igroscopica, facilmente solubile in acqua e scarsamente alcolica.

Molto spesso, la nomina di farmaci contenenti istamina è implementata da medici con:

  • poliartrite
  • emicrania
  • reumatismi muscolari e articolari
  • sciatica
  • reazioni allergiche

Naturalmente, il corso e il dosaggio sono selezionati in modo molto flessibile e solo da un medico professionista. Con l'uso errato dell'istamina, possono manifestarsi alcune conseguenze negative.

Ulteriori informazioni sulle allergie alimentari sono disponibili nel video:

Cosa significa istamina

L'istamina è organica, ad es. proveniente da organismi viventi, un composto avente nella sua struttura gruppi amminici, ad es. ammina biogenica. Nel corpo, l'istamina svolge molte funzioni importanti, di cui oltre. L'istamina in eccesso porta a varie reazioni patologiche. Da dove viene l'istamina in eccesso e come affrontarla?

Fonti di istamina

  • L'istamina è sintetizzata nel corpo dall'aminoacido istidina: questa istamina è chiamata endogena.
  • L'istamina può essere ingerita con il cibo. In questo caso, si chiama esogeno.
  • L'istamina è sintetizzata dalla microflora intestinale e può essere assorbita nel sangue dal tratto digestivo. Con la disbiosi, i batteri possono produrre una quantità eccessiva di istamina, che provoca reazioni pseudoallergiche.

È stato scoperto che l'istamina endogena è molto più attiva di esogena.

Sintesi di istamina

Nel corpo, sotto l'influenza dell'istidina decarbossilasi con la partecipazione della vitamina B-6 (piridossalfosfato), la coda carbossilica viene scissa dall'istidina, quindi l'amminoacido si trasforma in un'ammina.

  1. Nel tratto gastrointestinale nelle cellule dell'epitelio ghiandolare, dove l'istidina fornita con il cibo viene convertita in istamina.
  2. In mastociti (mastociti) del tessuto connettivo, così come altri organi. Ci sono in particolare molti mastociti in luoghi di potenziale danno: mucose delle vie respiratorie (naso, trachea, bronchi), epitelio che riveste i vasi sanguigni. La sintesi di istamina ha accelerato nel fegato e nella milza.
  3. Nei globuli bianchi - basofili ed eosinofili

L'istamina prodotta viene immagazzinata in granuli di mastociti o globuli bianchi o viene rapidamente distrutta dagli enzimi. In caso di squilibrio, quando l'istamina non ha il tempo di degradarsi, l'istamina libera si comporta come un bandito, causando pogrom nel corpo, chiamati reazioni pseudo-allergiche.

Il meccanismo d'azione dell'istamina

L'istamina agisce legandosi a specifici recettori dell'istamina, che sono designati H1, H2, H3, H4. La testa amminica dell'istamina interagisce con l'acido aspartico, che si trova all'interno della membrana cellulare del recettore, e innesca una cascata di reazioni intracellulari, che si manifestano in alcuni effetti biologici.

Recettori dell'istamina

  • I recettori H1 si trovano sulla superficie delle membrane delle cellule nervose, delle cellule muscolari lisce delle vie respiratorie e dei vasi sanguigni, cellule epiteliali ed endoteliali (cellule della pelle e rivestimento dei vasi sanguigni), globuli bianchi responsabili della neutralizzazione di agenti estranei

La loro attivazione da parte dell'istamina provoca manifestazioni esterne di allergie e asma bronchiale: broncospasmo con difficoltà respiratorie, spasmo dei muscoli lisci dell'intestino con dolore e diarrea abbondante, aumento della permeabilità vascolare, con conseguente gonfiore. Aumento della produzione di mediatori infiammatori - prostaglandine, che danneggiano la pelle, causando eruzioni cutanee (orticaria) con arrossamento, prurito e rigetto dello strato superficiale della pelle.

I recettori situati nelle cellule nervose sono responsabili dell'attivazione generale delle cellule cerebrali, l'istamina include un regime di veglia.

I farmaci che bloccano l'azione dell'istamina sui recettori H1 sono usati in medicina per inibire le reazioni allergiche. Questi sono difenidramina, diazolina, suprastin. Poiché bloccano i recettori situati nel cervello insieme ad altri recettori H1, un effetto collaterale di questi agenti è una sensazione di sonnolenza..

  • I recettori H2 si trovano nelle membrane delle cellule parietali dello stomaco, quelle cellule che producono acido cloridrico. L'attivazione di questi recettori porta ad una maggiore acidità del succo gastrico. Questi recettori sono coinvolti nella digestione del cibo..

Esistono farmaci farmacologici che bloccano selettivamente i recettori dell'istamina H2. Questi sono cimetidina, famotidina, roxatidina, ecc. Vengono utilizzati nel trattamento dell'ulcera gastrica, poiché inibiscono la produzione di acido cloridrico..

Oltre a influenzare la secrezione delle ghiandole dello stomaco, i recettori H2 attivano la secrezione nel tratto respiratorio, che provoca sintomi allergici come naso che cola e produzione di espettorato nei bronchi con asma bronchiale.

Inoltre, la stimolazione dei recettori H2 influenza la risposta immunitaria:

Le IgE vengono soppresse: le proteine ​​immunitarie che raccolgono una proteina estranea sulle mucose, inibiscono la migrazione degli eosinofili (cellule immunitarie del sangue bianco responsabili di reazioni allergiche) nel sito dell'infiammazione, aumentano l'effetto inibitorio dei linfociti T.

  • I recettori H3 si trovano nelle cellule nervose, dove partecipano alla conduzione di un impulso nervoso e provocano anche il rilascio di altri neurotrasmettitori: noradrenalina, dopamina, serotonina, acetilcolina. Alcuni antistaminici, come la difenidramina, insieme ai recettori H1, agiscono sui recettori H3, che si manifestano nell'inibizione generale del sistema nervoso centrale, che si manifesta in sonnolenza, inibizione delle reazioni agli stimoli esterni. Pertanto, gli antistaminici non selettivi devono essere presi con cautela nei confronti delle persone le cui attività richiedono reazioni rapide, ad esempio i conducenti di veicoli. Attualmente sono stati sviluppati farmaci selettivi che non influenzano il funzionamento dei recettori H3, questi sono astemizolo, loratadina, ecc..
  • I recettori H4 si trovano nei globuli bianchi: eosinofili e basofili. La loro attivazione innesca una risposta immunitaria.

Il ruolo biologico dell'istamina

L'istamina è correlata a 23 funzioni fisiologiche, poiché è una sostanza chimica altamente attiva che reagisce facilmente.

Le principali funzioni dell'istamina sono:

  • Regolamento dell'afflusso di sangue locale
  • Istamina: un mediatore dell'infiammazione.
  • Regolazione dell'acidità gastrica
  • Regolazione nervosa
  • Altre funzioni

Regolamento dell'afflusso di sangue locale

L'istamina regola l'afflusso di sangue locale a organi e tessuti. Con un lavoro intenso, ad esempio i muscoli, si verifica uno stato di carenza di ossigeno. In risposta all'ipossia tissutale locale, viene rilasciata l'istamina, che provoca l'espansione dei capillari, aumenta il flusso sanguigno e con esso aumenta anche il flusso di ossigeno..

Istamina e allergia

L'istamina è uno dei principali mediatori dell'infiammazione. Questa funzione è associata alla sua partecipazione a reazioni allergiche.

Si trova legato nei granuli dei mastociti del tessuto connettivo e basofili ed eosinofili - globuli bianchi. Una reazione allergica è una risposta immunitaria all'invasione di una proteina estranea chiamata antigene. Se questa proteina è già entrata nel corpo, le cellule della memoria immunologica hanno immagazzinato informazioni su di essa e le hanno trasferite in proteine ​​speciali - immunoglobuline E (IgE), che sono chiamate anticorpi. Gli anticorpi hanno la proprietà della specificità: riconoscono e rispondono solo ai loro antigeni..

Quando le proteine ​​- l'antigene vengono reintrodotte nel corpo, vengono riconosciute dagli anticorpi immunoglobulinici, precedentemente sensibilizzati da questa proteina. Immunoglobuline: gli anticorpi si legano a un antigene proteico, formando un complesso immunologico e questo intero complesso si attacca alle membrane dei mastociti e / o dei basofili. I mastociti e / o i basofili rispondono a questo rilascio rilasciando istamina dai granuli nel mezzo intercellulare. Insieme all'istamina, altri mediatori infiammatori emergono dalla cellula: leucotrieni e prostaglandine. Insieme, danno un quadro dell'infiammazione allergica, che si manifesta in diversi modi, a seconda della sensibilizzazione primaria..

  • Da parte della pelle: prurito, arrossamento, gonfiore (recettori H1)
  • Tratto respiratorio: contrazione della muscolatura liscia (recettori H1 e H2), gonfiore della mucosa (recettori H1), aumento della produzione di muco (recettori H1 e H2), diminuzione del lume dei vasi sanguigni nei polmoni (recettori H2). Ciò si manifesta in una sensazione di soffocamento, mancanza di ossigeno, tosse, naso che cola.
  • Tratto gastrointestinale: contrazione dei muscoli lisci dell'intestino (recettori H2), che si manifesta con dolore spastico, diarrea.
  • Sistema cardiovascolare: calo della pressione sanguigna (recettori H1), disturbi del ritmo cardiaco (recettori H2).

Il rilascio di istamina dai mastociti può essere eseguito esociticamente senza danneggiare la cellula stessa, o le rotture della membrana cellulare, che porta all'entrata simultanea nel sangue di una grande quantità di istamina e di altri mediatori infiammatori. Di conseguenza, c'è una reazione formidabile come lo shock anafilattico con un calo della pressione al di sotto del livello critico, convulsioni e compromissione della funzione cardiaca. La condizione è pericolosa per la vita e anche le cure mediche di emergenza non sempre salvano.

A concentrazioni elevate, l'istamina viene rilasciata in tutte le reazioni infiammatorie, sia associate all'immunità che non immuni.

Regolazione dell'acidità gastrica

Le cellule enterocromaffiniche dello stomaco rilasciano istamina, che attraverso i recettori H2 stimola il rivestimento delle cellule (parietali). Le cellule parietali iniziano ad assorbire acqua e anidride carbonica dal sangue, che vengono convertiti in acido carbonico attraverso l'enzima anidrasi carbonica. All'interno delle cellule di rivestimento, l'acido carbonico si decompone in ioni idrogeno e ioni bicarbonato. Gli ioni bicarbonato vengono rimandati nel flusso sanguigno e gli ioni idrogeno entrano nel lume dello stomaco attraverso una pompa K + H +, abbassando il pH sul lato acido. Il trasporto di ioni idrogeno avviene con il dispendio di energia rilasciato dall'ATP. Quando il pH del succo gastrico diventa acido, il rilascio di istamina cessa.

Regolazione del sistema nervoso

Nel sistema nervoso centrale, l'istamina viene rilasciata in sinapsi - la giunzione delle cellule nervose tra loro. I neuroni dell'istamina si trovano nel lobo posteriore dell'ipotalamo nel nucleo tuberomammario. I processi di queste cellule si disperdono in tutto il cervello, attraverso il fascio mediale del cervello anteriore vanno nella corteccia degli emisferi cerebrali. Le principali funzioni dei neuroni dell'istamina sono di mantenere il cervello nello stato di veglia, durante i periodi di rilassamento / affaticamento la loro attività diminuisce e durante la fase veloce del sonno sono inattivi.

L'istamina ha un effetto protettivo sulle cellule del sistema nervoso centrale, riduce la predisposizione alle convulsioni, protegge dal danno ischemico e dagli effetti dello stress.

L'istamina controlla i meccanismi di memoria, aiutando a dimenticare le informazioni.

Funzione riproduttiva

L'istamina è associata alla regolazione del desiderio sessuale. L'iniezione di istamina nel corpo cavernoso degli uomini con impotenza psicogena ha ripristinato l'erezione nel 74% di essi. È stato rivelato che gli antagonisti del recettore H2, che di solito vengono assunti nel trattamento dell'ulcera peptica al fine di ridurre l'acidità del succo gastrico, causano perdita di libido e disfunzione erettile.

Distruzione dell'istamina

L'istamina rilasciata nello spazio intercellulare dopo essere stata collegata ai recettori viene parzialmente distrutta, ma per la maggior parte ritorna ai mastociti, accumulandosi in granuli, da dove può essere nuovamente rilasciata sotto l'azione di fattori attivanti.

La distruzione dell'istamina avviene sotto l'azione di due principali enzimi: la metil transferasi e la diamino ossidasi (istaminasi).

Sotto l'influenza della metiltransferasi in presenza di S-adenosilmetionina (SAM), l'istamina viene convertita in metilistamina.

Questa reazione si verifica principalmente nel sistema nervoso centrale, nella mucosa intestinale, nel fegato e nei mastociti (mastociti, mastociti). La metilistamina risultante può accumularsi nei mastociti e, all'uscita, interagire con i recettori dell'istamina H1, causando gli stessi effetti..

L'istaminasi converte l'istamina in acido imidazoleacetico. Questa è la principale reazione di inattivazione dell'istamina che si verifica nei tessuti di intestini, fegato, reni, pelle, timo (timo), eosinofili e neutrofili.

L'istamina può legarsi a determinate frazioni proteiche del sangue, il che inibisce l'eccessiva interazione dell'istamina libera con recettori specifici.

Una piccola quantità di istamina viene escreta immodificata nelle urine.

Reazioni pseudoallergiche

Le reazioni pseudoallergiche nelle manifestazioni esterne non sono diverse dalle vere allergie, ma non hanno una natura immunologica, ad es. non specifico. Nelle reazioni pseudoallergiche non esiste una sostanza primaria, un antigene, con cui un anticorpo proteico si legherebbe al complesso immunologico. I test allergici nelle reazioni pseudoallergiche non rivelano nulla, perché il motivo della reazione pseudoallergica non è nella penetrazione di una sostanza estranea nel corpo, ma nell'intolleranza del corpo all'istamina. L'intolleranza si verifica quando c'è uno squilibrio tra l'istamina che viene ingerita con il cibo e rilasciata dalle cellule e la sua disattivazione da parte degli enzimi. Le reazioni pseudoallergiche non differiscono da quelle allergiche nelle loro manifestazioni. Questi possono essere lesioni cutanee (orticaria), spasmo delle vie aeree, congestione nasale, diarrea, ipotensione (abbassamento della pressione sanguigna), aritmia.

Funzioni e sintesi dell'istamina nel corpo umano

Il sangue umano contiene un composto organico, istamina. Che cos'è e perché le persone sono più inclini alle allergie che lo chiedono? Un aumento del contenuto di istamina indica una risposta immunitaria allo stimolo.

Per capire perché si verificano reazioni allergiche e identificare l'intolleranza a determinati componenti, studiamo l'effetto di questa sostanza organica.

Riferimento! Negli ultimi anni, c'è un problema come l'insorgenza di una maggiore attività dell'istamina in molte persone, dovuta a disfunzioni del sistema immunitario e al funzionamento improprio del corpo. A causa dell'iperattività di questo ormone, compaiono lamentele insolite e i medici hanno difficoltà a diagnosticare.

Cos'è l'istamina?

Innanzitutto, è una sostanza che regola i processi vitali nel corpo. I suoi componenti sono elementi trasparenti, simili a cristalli: imidazolo o imidazolil-etilammina molecole che possono dissolversi in acqua ed etanolo. In questo caso, lo stato delle molecole nello strato superiore dell'aria non cambia.

L'istamina secerne l'acido imidazolil propionico - questa è una delle sostanze aminoacidiche proteinogeniche. L'istidina, un componente aminoacidico degli enzimi, partecipa alla sintesi proteica ed è localizzata nei mastociti: elementi cellulari sciolti del tessuto connettivo, leucociti che supportano il sistema immunitario, granulociti.

Molto spesso, una sostanza come un alfa aminoacido eterociclico è inattiva, ma per alcuni motivi l'istamina viene rilasciata dai mastociti, il che aiuta ad attivare la risposta immunologica nel corpo.

Sintesi di istamina

È sintetizzato dalla decarbossilazione della sostanza cristallina dell'istidina. Ciò significa che l'amminoacido, come unità strutturale, è separato dall'anidride carbonica. Il catalizzatore è un enzima acido proteinogenico, l'istidina. Si trova nei mastociti del corpo..

I seguenti fattori contribuiscono ad aumentare la sintesi ormonale, che contribuisce al suo aumento del rilascio:

  • lesioni chimiche, termiche, da radiazioni;
  • anafilassi;
  • orticaria;
  • lesioni a parti del corpo;
  • congelamento;
  • effetti negativi dovuti ai farmaci;
  • reazione al cibo con un'alta concentrazione di allergeni;
  • febbre da fieno;
  • situazioni stressanti;
  • radiazione.

Fatto! Oltre al fattore di produzione dell'ormone endogeno, esiste una sostanza come l'istamina esogena. È prodotto dall'esterno ed entra nel corpo con il cibo. Soprattutto con prodotti che vengono conservati a bassa temperatura: salsiccia, alcool, formaggio, frutti di mare.

Istamina

Quando attivato, penetra nel sistema circolatorio e colpisce una persona in questo modo:

  • c'è uno spasmo dei bronchi, il ritmo e la profondità della respirazione sono disturbati;
  • sotto la sua influenza, la colica intestinale disturba, che porta a diarrea, dolore all'addome;
  • a causa del rilascio di istamina nel sangue, le ghiandole surrenali sintetizzano una tale sostanza ormonale come l'adrenalina, che porta a ipertensione e tachicardia;
  • un'eccessiva attivazione migliora la secrezione di succo gastrico, muco dalla cavità nasale, secrezione bronchiale;
  • l'aumento della produzione di ormoni porta al tono dei vasi sanguigni: si restringono le arterie, si espandono i capillari, gonfiore della mucosa, iperemia cutanea, ipotensione, emicrania;
  • l'iperattività della sostanza nel corpo contribuisce ad attacchi di tosse, congestione nasale secca o secrezioni di muco trasparenti;
  • aumento irragionevole della temperatura corporea, battito cardiaco accelerato, battito cardiaco alterato;
  • l'insonnia appare a causa del rilascio di istamina libera;
  • la sua attività provoca intolleranza alimentare o pseudoallergia dovuta all'alimentazione;
  • un'eccessiva sintesi ormonale provoca gonfiore dei tessuti, eruzioni cutanee di varie eziologie.

Una forte liberazione di istamina provoca shock anafilattico! Questa condizione è caratterizzata da segni di soffocamento, diminuzione della pressione sanguigna, polso rapido, nausea, vomito e svenimento. Possono verificarsi sintomi di anafilassi. Al primo segno di shock anafilattico, un equipaggio di ambulanze dovrebbe essere chiamato immediatamente - la condizione è pericolosamente fatale.

Cosa significa allergia all'istamina??

L'allergia è un processo complesso del corpo, a seguito del quale c'è una lotta di anticorpi immunitari con sostanze estranee. Penetrando nel corpo per la prima volta, una sostanza estranea provoca ipersensibilizzazione, inducendo il corpo a produrre anticorpi.

La memoria cellulare memorizza informazioni su una sostanza estranea o potenzialmente pericolosa, che porta a una generalizzazione di molecole proteiche speciali - immunoglobuline.

Gli anticorpi di un organismo reagiscono individualmente a una sostanza allergenica, pertanto le molecole di allergene vengono distrutte selettivamente..

Quando gli antigeni rientrano nel corpo, si verifica una maggiore sintesi di anticorpi. Si forma la memoria immunologica per gli antigeni. Il complesso antigene-anticorpo si deposita sui mastociti contenenti istamina inattiva. La risposta immunitaria si verifica dopo l'attivazione di un ormone che entra nel sangue dai granuli.

Dopo un aumento del rilascio nel sangue, inizia a influenzare negativamente una persona.

Recettori dell'istamina

Esistono 3 tipi di recettori che sono interessati dall'istamina:

  1. Recettori H1 - localizzati nelle cellule dei muscoli involontari, sistema nervoso centrale, lato interno della coroide. Con irritazione dei recettori dell'istamina H1, si verificano reazioni allergiche come dermatite sotto forma di eruzioni cutanee, arrossamento, gonfiore della pelle e delle mucose, disagio nel peritoneo, broncospasmo;
  2. Recettori H2 - situati sulle cellule del rivestimento dello stomaco. Queste sono cellule che secernono acido cloridrico ed enzimi. Sotto l'influenza dell'istamina sui recettori H2, vi è una maggiore produzione di succo digestivo, regolazione del tono dei muscoli molli uterini;
  3. Recettori H3 - limitati alle cellule del sistema nervoso e promuovono la trasmissione degli impulsi nervosi.

L'inibizione di H1 e H2 influisce sul verificarsi di allergie e risposte immunitarie del corpo.

Quando la materia organica agisce sui recettori H1, i medici prescrivono antistaminici: Suprastin, Tavegil, Cetrin e altri analoghi. Questi farmaci ne bloccano il rilascio. Se la sostanza colpisce i recettori H2, vengono prescritti farmaci antiulcera e anti-gastrite: Roxatidina, Famotidina, Cimetidina. Per bloccare i recettori H3, si raccomandano sedativi e sedativi, come la difenidramina..

Uso medico

Nelle persone inclini alle allergie, il livello di istamina è aumentato, quindi gli specialisti hanno sviluppato farmaci volti a ridurre la sua concentrazione nel sangue.

I farmaci istaminici hanno proprietà antireumatiche, trattano patologie neurologiche. In alcuni casi, il medico curante consiglia di effettuare un test ormonale, che identifica le probabili reazioni allergiche di tipo immediato.

Per il trattamento, l'istamina viene prodotta in polvere e in forma di soluzione. La sostanza più comune è l'istamina dicloridrato. È destinato alla somministrazione sottocutanea, facilmente solubile in acqua. L'elettroforesi viene spesso prescritta dopo la terapia..

Nota! Se necessario, l'enzima viene utilizzato come farmaco locale sotto forma di un unguento, gel o crema.

È prescritto per il trattamento di tali patologie come:

  1. Malattie associate a disfunzioni del sistema muscoloscheletrico: plessopatia, processi infiammatori nelle articolazioni, reumatismi, radicolopatia.
  2. Malattie di un'origine allergica. Per le misure terapeutiche volte a combattere le allergie, l'istamina inizia a essere utilizzata a piccole dosi. Se necessario, aumentare gradualmente il dosaggio per la resistenza alla stimolazione improvvisa.
  3. Endometriosi, emicrania, asma.

L'istamina ha controindicazioni. Non è auspicabile assumere il medicinale con:

  • intolleranza individuale;
  • aumentare / ridurre l'arteria. pressione
  • asma bronchiale;
  • gravidanza, durante l'allattamento;
  • durante l'infanzia.

Se durante il trattamento compaiono le seguenti condizioni, il medico decide di ridurre la dose o di interrompere completamente il farmaco:

  • eccitabilità eccessiva;
  • sensazione di vertigini;
  • convulsioni convulsive;
  • un forte aumento o diminuzione della pressione;
  • broncospasmo.

È interessante! Gli anticorpi contro l'istamina possono eliminare le malattie virali e infettive, quindi in farmaci ben noti finalizzati a terapie complesse per infezioni e virus. Hanno proprietà antinfiammatorie, che favoriscono la rimozione dell'edema, sono antispasmodici.

Rimedi popolari

Gli istaminolibratori non sono considerati alimenti altamente allergenici, ma tali alimenti aiutano ad attivare l'ormone dai mastociti. Ciò provoca la comparsa di orticaria con eruzioni cutanee, gonfiore, arrossamento della pelle e prurito intollerabile.

Se le pseudo-allergie si verificano attraverso i liberali, è consigliabile essere consapevoli della concentrazione di istidina in alcuni alimenti. La tabella mostra i prodotti alimentari più comuni e il contenuto dell'enzima aminoacido in essi contenuto..

Tabella numero 1 Contenuto di istidina negli alimenti.

brynzaSugarelloManzoRicotta a basso contenuto di grassi
quantità11.98.07.15,6
Carne di gallinaMaiale grassoPiselliNoci
quantità4.94.74.64.0

L'alcool è l'allergene più forte, poiché contiene un'alta concentrazione di istamina. Quando si beve alcol, si nota una risposta immunitaria, poiché l'acetaldeide formata durante la fermentazione alcolica rompe le molecole e interrompe il funzionamento dell'enzima diammina ossidasi, che distrugge l'istamina.

Riassumendo

Metodi efficaci per affrontare una maggiore concentrazione di istamina sono una sostanza chimica chiamata adrenalina e analoghi ormonali. Per la prevenzione di attacchi asmatici e reazioni allergiche, i medici raccomandano di bere più liquidi, perché una buona idratazione del corpo riduce la produzione di anticorpi dannosi.

Un'altra misura preventiva è lo sport. L'attività fisica aumenta la sintesi di sostanze ormonali (adrenalina), che riduce la maggiore produzione di istamina.

Che cos'è l'istamina e come influenza il corpo umano?

Autore dell'articolo: Alena Krotyuk

Cos'è l'istamina e qual è il suo ruolo nel corpo? Istamina è una parola ben nota a coloro che hanno una marcata tendenza alle reazioni allergiche e sono costretti a condurre uno stile di vita che esclude gli allergeni o a sottoporsi a un ciclo di trattamento, cioè assumere antistaminici.

L'istamina innesca varie reazioni allergiche nel nostro corpo - questo è dovuto al fatto che c'è uno spasmo dei bronchi, a causa del quale si verifica una condizione simile al soffocamento, provoca gonfiore dei tessuti. Perché la natura ha dotato il corpo umano di questo strano aiuto?

Cos'è l'istamina nel corpo?

L'istamina pura è un cristallo incolore che si dissolve facilmente in acqua ed etanolo. Nel linguaggio dei biochimici, il suo nome è: 2- (4-imidazolil) etilammina.

In medicina, è noto come neurotrasmettitore di reazioni allergiche di tipo immediato. E come qualsiasi altro neurotrasmettitore, l'istamina aiuta a trasmettere impulsi elettrici da una cellula nervosa a un neurone o dai neuroni ai tessuti. Tuttavia, a differenza di altre sostanze biologicamente attive, entra in vigore quando è necessaria una reazione immediata del nostro corpo alla penetrazione di un antigene estraneo.

Immagina due divisioni di una società: una in Giappone e l'altra in Svezia. Non possono comunicare senza un interprete. Qualsiasi neurotrasmettitore è un tale traduttore nel corpo - trasmette un segnale tra due collegamenti in modo che funzionino a beneficio dell'intero sistema.

Dove viene prodotta l'istamina??

L'istamina è prodotta dall'istidina, che in varie quantità si trova negli istiociti (mastociti) nei tessuti della pelle, polmoni, intestino.

In sostanza, l'istidina è un amminoacido. Fa parte della stragrande maggioranza delle proteine ​​che mangiamo ogni giorno. In generale, tutte le enormi molecole proteiche sono costruite da soli 20 diversi aminoacidi e le loro proprietà dipendono dall'ordine in cui questi aminoacidi si allineano.

Di solito, l'istidina è in una forma inattiva, ma sotto l'influenza di una serie di fattori, l'istamina inizia a essere rilasciata dai mastociti, passando in una forma attiva e provocando un numero di reazioni di cui sopra. Il rilascio di istamina libera è promosso da lesioni traumatiche e termiche, reazioni da stress, radiazioni ionizzanti e, naturalmente, agenti allergici di origine alimentare e farmacologica.

Tuttavia, oltre all'istamina endogena (cioè prodotta dall'organismo), esiste esogena (proveniente dall'esterno). Questo neurotrasmettitore può essere trovato in una serie di prodotti alimentari, inoltre, si trova più spesso in quelli destinati allo stoccaggio a lungo termine in celle frigorifere, come salsicce, formaggi (varietà dure). Inoltre, l'istamina si trova nelle bevande alcoliche e c'è anche un vasto elenco di prodotti allergenici che innescano la produzione di istamina nel corpo. La conclusione è semplice: se sei incline a reazioni allergiche, è meglio evitare i prodotti di cui sopra.

Qual è il pericolo di istamina?

L'istamina agisce su tre gruppi di recettori H, causando tre tipi di reazioni.

La parola "recettore" ha molte reincarnazioni diverse nel corpo, ma l'essenza è sempre la stessa: è una specie di ricevitore. Quando si tratta di istamina e altri mediatori, stiamo parlando di recettori cellulari. Sulla superficie di ogni cella c'è qualcosa come i blocchi di codice, che possono essere aperti e lanciati solo dal mediatore appropriato. In questo caso, una reazione allergica provoca istamina. Nella sua esecuzione più semplice, si presenta così:

  1. una persona allergica inala il polline di ambrosia;
  2. le proteine ​​allergeniche estranee scatenano il rilascio di istamina;
  3. l'istamina “acquisisce” il suo codice sulle cellule dei muscoli lisci dei bronchi;
  4. le cellule muscolari lisce si contraggono, restringendo il lume dei bronchi e causando soffocamento.

I recettori H1 sono localizzati nei muscoli lisci, nell'endotelio e nel sistema nervoso centrale. Agendo su di essi, l'istamina provoca spasmi dei bronchi, vasi sanguigni, stimola la ghiandola pituitaria.

I recettori H2 si trovano nelle cellule parietali e l'esposizione ad esse stimola la produzione di succo gastrico.

I recettori H3 si trovano nel sistema nervoso centrale e periferico e il loro effetto sopprime il rilascio di GABA, acetilcolina, serotonina e noradrenalina. A causa del suo effetto complesso, l'istamina stimola la produzione di adrenalina, che a sua volta agisce sul cuore, aumentando la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna.

Tutto ciò è necessario per bloccare la diffusione dell'allergene ed evacuarlo dal corpo il prima possibile. Tuttavia, con il costante contatto con l'antigene, il potenziale protettivo del corpo diminuisce e si sviluppano disturbi morfologici funzionali dal lato degli organi interni e la qualità della vita diminuisce in modo significativo.

L'allergia è come una guerra con i mulini a vento. Un organismo il cui sistema immunitario è progettato per combattere i pericoli vive in condizioni molto più favorevoli rispetto ai suoi antenati. Non incontriamo un numero enorme di virus, batteri, parassiti. L'immunità inizia a "annoiarsi" e innesca una risposta a sostanze completamente innocue degne di un buon veleno di serpente. Quindi compaiono allergie a arachidi, polline, peli di gatto, ecc. Se l'allergene non può essere evitato, allora possono iniziare cambiamenti funzionale-morfologici: le cellule si adatteranno a questa costante "guerra con i mulini", dovranno lavorare per fornire una risposta immunitaria, che cambierà sia le loro funzioni (lavoro) sia la morfologia (modulo). Quindi, ad esempio, con una costante allergia ai prodotti chimici domestici, la conseguenza potrebbe essere la cosiddetta "dermatite da contatto". E anche se una persona smette improvvisamente di usare il suo allergene personale, la dermatite (infiammazione della pelle) durerà sei mesi o più - un esercito pronto al combattimento sarà pronto in qualsiasi momento a colpire un ospite non invitato.

Quindi, a contatto con polline di piante, si sviluppa gonfiore della mucosa e costante congestione nasale, con un contatto prolungato con alimenti e allergeni domestici, possono verificarsi allergie cutanee, morsi di api e altri insetti possono causare grave gonfiore.

E alcune reazioni causate dall'istamina, di per sé, rappresentano una minaccia per la vita. Ad esempio, shock anafilattico, in cui la pressione cala bruscamente, si verifica una perdita di coscienza e persino un esito fatale. E poi il corpo ha già bisogno di aiuto per sopprimere le reazioni protettive e, quindi, bloccare la produzione di istamina stessa.

L'articolo è stato scritto insieme a Ekaterina Sizova e Alena Krotyuk.

Cos'è l'istamina nel corpo umano

Puoi anche studiare le informazioni sull'argomento "Istamina" dopo lo schema

Leggi l'articolo sul tema dell'istamina

Istamina

Per la maggior parte, il corpo ha bisogno di istamina per "calciare" le cellule immunitarie in tempo, avvertendole del pericolo. Questo è come un segnale al corpo che è apparso un "nemico" che deve essere distrutto. Se una tossina o un allergene entra improvvisamente nel corpo, al fine di facilitare il lavoro del resto del sistema, l'istamina provoca gonfiore ed espansione dei vasi sanguigni (che provoca gonfiore e tutti i sintomi spiacevoli), in modo che i globuli bianchi possano trovare e risolvere rapidamente il problema. Questo fa parte della risposta immunitaria naturale e, di regola, dopo il kipish, l'istamina viene distrutta dagli enzimi. Se, per qualche motivo, non si verifica la distruzione dell'istamina, inizia ad accumularsi nel corpo, causando una condizione chiamata intolleranza all'istamina..

In che modo una vera allergia differisce dall'istamina ridimensionante nel corpo?

La vera allergia è quando hai mangiato un pezzo di cioccolato e senti che stai per morire per tutti i sintomi che compaiono. L'intolleranza all'istamina è quando hai mangiato un pezzo di cioccolato e ti senti come un cavallo, ma, ad esempio, nei giorni seguenti, non avendo trattenuto le tue raffiche di cibo, hai ingoiato un paio di pezzi in più (o forse molto di più) e alla fine hai avuto sintomi di allergia tutta la gloria.

Un'altra caratteristica distintiva sorprendente: la vera allergia è limitata a un piccolo numero di allergeni, mentre l'intolleranza all'istamina dà una reazione allergica a così tanti prodotti.

Un po 'di enzimi che distruggono l'istamina

In parole povere, l'intolleranza all'istamina si verifica quando nel corpo si accumula più istamina di quella che si può effettivamente abbattere. Nel sistema nervoso centrale, l'istamina viene distrutta principalmente dall'azione dell'istamina-N-metiltransferasi (HNMT) e, nel tratto digestivo, dall'azione della diammina ossidasi (DAO). Gli scienziati hanno scoperto che il DAO è il principale enzima responsabile della distruzione dell'istamina assunta con il cibo. Quindi se non ne hai abbastanza di questo enzima, allora l'istamina ti infastidirà.

L'enzima DAO viene secreto e agisce a livello intestinale, il suo lavoro si deteriora e / o diminuisce con le malattie intestinali (colite, enterite, morbo di Crohn, disturbo della microflora); nelle persone con malattia celiaca; con abuso di alcool; con una carenza di vitamine e minerali, in particolare vitamina C, B6, nonché ioni metallici - zinco e rame, che sono necessari per la sintesi di DAO nell'intestino.

L'uso a lungo termine di alcuni farmaci porta a una carenza dell'enzima diammina ossidasi: farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, aspirina), antidepressivi (Prozac, Zoloft, ecc.), Immunomodulatori, farmaci antiaritmici (propranololo, metaprololo, ecc.), Antistaminici (Zirtec Benren e altri). ), bloccanti dell'istamina (H2) (tagamet, famotidina).

Le allergie e gli antistaminici torturati non aiutano? Quindi dovresti leggerlo..

La mia esperienza personale è scoprire le cause delle reazioni allergiche cutanee, che saranno utili per molte persone. In un linguaggio accessibile che, sfortunatamente, il medico (con rare eccezioni) non ti parlerà di una falsa allergia (pseudo-allergia).

Come tutto è cominciato.

Già non il primo anno ero tormentato da incomprensibili manifestazioni allergiche (non è chiaro da cosa), che apparivano o scomparivano e non riuscivano a rivelare quale fosse questa reazione. Ma circa un anno fa, a febbraio, tutto è cambiato lo stesso giorno: la mattina mi sono alzato e ho trovato un cervo panda allo specchio: una faccia macchiata con cerchi rosso scuro intorno agli occhi.

Il viaggio dal medico locale al dermatologo si è rivelato lungo tre minuti e ha portato le "buone" notizie dopo 1 minuto di conversazione con il medico: "Congratulazioni, hai una dermatite atopica! Questo non è curato, è per la vita. Segui una dieta antiallergica ed ecco un elenco di unguenti che avrai strofina sulle zone arrossate della pelle. Arrivederci. Avanti! ".

Per qualche ragione, una diagnosi e una domanda del genere non mi andavano bene, e dalla mia città di provincia sono andato da un dermatologo al più vicino centro medico privato di Serpukhov, dove, secondo le mie informazioni, un buon dermatologo esperto ha lavorato.

La comunicazione con questo medico è stata più utile. Il dottore mi ha intervistato per circa 10 minuti, esaminato attentamente e ipotizzato che il problema nell'intestino + controllasse il fegato. Onestamente, sono stato sorpreso. Ma ha detto che questo non è chiaramente il suo profilo e che ha il sospetto che questa non sia nemmeno una pura allergia. Questo mi ha sorpreso ancora di più. E cos'altro se non un'allergia. Ma, il medico lo sa meglio, ha anche detto di seguire una dieta e prescritto esami del sangue - clinici + biochimica + immunoglobulina E (IgE). Quest'ultimo si è rivelato molto importante, perché mostrerebbe solo se c'è una reazione allergica nel corpo.

E qui è iniziato il divertimento.

Ho fatto i test lo stesso giorno: i risultati erano pronti in un paio d'ore. Sono un "astronauta"! Tutto bene. E immunoglobulina E incluso! Quindi il dottore aveva ragione: non ho allergie.

Ho iniziato ad analizzare tutto questo. Reazioni simili - a lungo, a cui - non sono chiare. Questo scompare, quindi appare. Un modello diretto di reazioni a qualcosa non viene esplicitamente rivelato. Gli antistaminici non aiutano. STOP! Destra! Ho bevuto molte antistaminici molte volte - dalla suprastin a basso costo a vari costosi farmaci di "ultima generazione", come sono posizionati e non va bene. E poi mi sono reso conto: gli antistaminici bloccano i recettori dell'istamina, facilitando la manifestazione di allergie, ma non hanno alcuna reazione all'istamina stessa. Ma io, a giudicare dalle analisi, non ho allergeni nel corpo, perché Le IgE sono normali. E questo significa che l'istamina continua a "camminare" con calma attraverso il corpo, organizzando manifestazioni cutanee simili alle allergie.

Ho iniziato a leggere l'istamina, le sue funzioni e metodi di formazione nel corpo, la sua assunzione dall'esterno e - BINGO! - mi sono reso conto. Il corpo umano (in effetti, come tutti gli altri) era originariamente organizzato in modo più che geniale: è completamente autoregolante. Coloro. normalmente, se non ci sono influenze dannose esterne (fisiche, psicologiche, stressanti, ecc.), qualsiasi sostanza all'interno del corpo è regolata da alcune (o alcune) altre sostanze nello stesso corpo. Un semplice esempio: un paio di zucchero insulinico. Il livello di zucchero nel sangue aumenta, inizia una maggiore produzione di insulina, che "spegne" questo zucchero. E se per qualche motivo l'insulina non viene prodotta o diventa insufficiente, c'è troppo zucchero nel sangue e stiamo già parlando del diabete.

Quindi l'istamina dovrebbe anche avere un tale antagonista. E lui è! Il suo nome è diammina ossidasi o, più semplicemente, un enzima DAO. È lui che distrugge l'istamina nel corpo. E se per qualche motivo l'enzima DAO non viene prodotto o diventa insufficiente, l'istamina inizia a crescere in modo incontrollato e inizia l'istaminosi - intolleranza all'istamina.

Per verificare le ipotesi, devi solo fare un'analisi sul livello di istamina e diammina ossidasi nel sangue. Che ho deciso di fare. Ma non c'era! Chiamando i cinque (!) Più grandi laboratori di Mosca, ho scoperto che eseguono analisi dell'istamina, ma non eseguono un test enzimatico DAO. Mi sono seduto per scavare su Internet. Si è scoperto che in Russia esiste un solo laboratorio che effettua tale analisi! Almeno nella regione centrale della Russia di sicuro. In qualche modo è difficile adattarmi alla mia testa - ai nostri tempi! E fa questa analisi proprio in combinazione con l'istamina - si chiama così - "complesso di istamina". Quello di cui avevo bisogno. Circa un mese e mezzo dopo quella "significativa" mattina, quando mi sono svegliato "bello", sono andato a Mosca e ho superato questa analisi. I risultati delle analisi hanno messo tutti al loro posto:

Il livello di istamina è leggermente aumentato, il livello dell'enzima DAO è vicino al livello di intolleranza all'istamina. E questo è un mese dopo, ad es. al momento dell'esacerbazione, questi indicatori erano sicuramente peggiori.

Per coloro che si trovano di fronte allo stesso risultato del mio, posso dire quanto segue: non esiste alcun medicinale (ad eccezione del farmaco terapeutico sostitutivo, che viene venduto in Germania), basta seguire una dieta, dormire a sufficienza e non stressarsi. A poco a poco, le cose andranno meglio.

Ma la cosa più importante in questo è QUALE DIETA!

Di solito, su consiglio dei medici, iniziano a escludere dalla dieta cibi "allergici" (agrumi, dolciumi, ecc.). E qui devi guardare un po 'nella direzione opposta - per escludere prodotti contenenti istamina e che provocano istamina. Questo è ciò che le persone non sanno di noi e per qualche ragione i medici non lo dicono. Molto spesso, le liste di "allergico" e "istamina" non corrispondono. Ad esempio, melanzane, pomodori e spinaci sono possibili per la maggior parte delle persone allergiche (se non c'è intolleranza individuale a questi prodotti), ma con l'istaminosi questo non è possibile.

E il medico locale mi ha detto di seguire una dieta per chi soffre di allergie. Avrei dovuto fino alla fine del secolo per scoprire a cosa sono allergico.

Quando la ragione viene identificata con precisione, allora capisci cosa fare. Se non ci sono medicinali pronti, questo non significa che non ci siano trattamenti. Sono sempre lì.

E infatti, dopo 4 mesi dagli eventi descritti nella storia, le sensazioni sono molto migliori.

Per decifrare il risultato, le spiegazioni e le raccomandazioni, mi sono rivolto all'assistente di laboratorio di questo laboratorio e sono rimasto di nuovo molto sorpreso (ma questa è una storia completamente diversa, che posso raccontarvi in ​​seguito).

Quindi mi ha detto in modo molto dettagliato, ma allo stesso tempo ha spiegato in termini semplici cosa e come farlo. Sono lieto di condividere informazioni (dal momento che ho scritto tutto :)).

Il principio della dieta è molto semplice:

- escludere prodotti contenenti istamina

- escludere alimenti che promuovono il rilascio di istamina nel corpo

- escludere prodotti che distruggono o bloccano la produzione di diammina ossidasi

2. Somministrazione di farmaci e vitamine che stabilizzano le membrane cellulari e / o sono coinvolti nella sintesi di un enzima DAO.

Nel primo caso, dovrebbero essere usati stabilizzatori di membrana al posto degli antistaminici. Questo è un vasto gruppo di strumenti che rafforzano le membrane cellulari, tra cui e membrane dei mastociti. Gli stabilizzatori di membrana includono vitamine (A, C. B6, E, D), zinco, calcio, magnesio e preparati basati su di essi.

Nella sintesi di diammina ossidasi, in particolare, vitamine C (acido ascorbico), B6 ​​(piridossina cloridrato), nonché ioni metallici - zinco e rame. Questa è un'informazione aperta - niente di nuovo..

3. Cambia il tuo ritmo di vita e osserva alcune cose, vale a dire:

- Dormire. Cerca di ridurre il tempo per dormire, perché la mancanza di melatonina, che viene prodotta durante il sonno, influenza indirettamente anche la sintesi di DAO.

Lavorando in modo irregolare, preoccupandoci costantemente di entrambi, iniettiamo cortisolo nel nostro corpo che, con i suoi valori costantemente aumentati, “mangia” letteralmente il corpo e, a proposito, blocca anche in modo significativo la produzione di diammina ossidasi.

Questa è in realtà la biologia (o meglio la biochimica) dell'espressione "tutte le malattie dai nervi".

Personalmente, ho preferito rifiutare di assumere prodotti farmaceutici, limitandomi all'uso di prodotti con un alto contenuto di ciò che è necessario. Questo ovviamente allunga il processo di recupero, ma per qualche ragione mi è sembrato che per me personalmente sarebbe stata la tattica giusta.

Sono d'accordo, la vita con una tale dieta è diventata simile al "kefir di frutta" e quindi ho ordinato un farmaco con diammina ossidasi dalla Germania e mi permetto di interrompere talvolta il regime. Solo 15-20 minuti prima di bere, ad esempio l'alcool in onore del compleanno di mia figlia, bevo una capsula. Spero che tra sei mesi questo non debba essere fatto.

Salute e non ammalarti!

Nessun duplicato trovato

Risulta molto interessante. Una persona che non ha un'educazione medica con l'aiuto di Internet ha trovato una reazione così interessante in se stesso e ha trovato lui stesso il trattamento. Dritto incredibile.

Non me stesso. E ha scritto tutto non per essere intelligente, ma per dire alle persone con un problema simile una delle possibili opzioni per scoprire le cause delle allergie. Non tutti hanno l'opportunità di ottenere consigli da uno specialista. Qui nella nostra città (centro distrettuale), ad esempio, non esiste né un allergologo né un gastroenterologo. Cosa posso dire - anche un optometrista arriva una volta alla settimana dal centro regionale per 80 km.
È solo dopo essere andato all'ufficiale di polizia distrettuale, che non ha nemmeno chiesto nulla per 3 minuti che mi ha "condannato", in qualche modo mi sentivo a disagio - ho iniziato ad analizzare, semplicemente da fatti e logica. Ed è stato fortunato che ho incontrato a sua volta due medici successivi, che hanno portato le loro spiegazioni sul possibile meccanismo di queste reazioni e, sulla base delle loro raccomandazioni, hanno iniziato a cercare ragioni.

Ho letto la tua recensione - eccellente! Sontuosamente! E a proposito, il 99% coincide con osservazioni personali.

E una raccomandazione di un ex malato allergico. Era il primo - è stato trattato senza successo come te, per ben 15 anni (dai 6 ai 3-4 anni), antistaminici, pomate, contagocce, fanghi terapeutici, sanatori e altre (come si è scoperto in seguito) senza senso.
E arrivò più o meno indipendentemente a uno stato di "nessuna ricaduta", abbandonando completamente il trattamento stesso:
Ascolta il tuo corpo e ricorda i cibi "non amati" (soprattutto non amati durante l'infanzia). Il corpo stesso inconsciamente> consapevolmente> e perfino rifiuta fisicamente alimenti "dannosi" dalla dieta che portano a problemi. E porta a un desiderio di quelli utili. Devi solo capire e sentire. (Cammina in un negozio di alimentari a stomaco vuoto - solo i TUOI prodotti saranno nel carrello e non uno solo dall'elenco dei pericoli personali è probabile).
O per correggere il comportamento del corpo - la minima reazione ai cibi - nella mia infanzia ho avuto reazioni istantanee molto interessanti ai pomodori, e ad esempio agli storioni. Le labbra furono graffiate dallo sterlet - quasi istantaneamente. Con pomodori salati, qualcosa di simile, ma rigorosamente una reazione al succo sulla pelle delle mani, anche intatto.

Il fattore più importante è lo stress, anche la mancanza cronica di sonno non porta a problemi come qualsiasi tensione nervosa. Dall'esperienza in sé e forse dalla mia debolezza personale come proprietà della natura.

A proposito, hai una stagionalità delle allergie?
Come ho notato, c'è una notevole reazione all'ipotermia. Più precisamente, come uno dei fattori che portano a manifestazioni allergiche.

Sono uscito un po 'disordinato.
In generale, sono giunto alla conclusione che si tratta di una reazione allergica che si verifica solo quando vengono combinati alcuni fattori negativi. E l'interessante scomparsa delle allergie. Cioè, anche se hai mangiato agrumi (presumibilmente un allergene), di notte (mancanza di sonno) camminavo al freddo (ipotermia dell'area problematica) - non ci sono problemi. Nessuno, come se le allergie agli agrumi. (anche se ho un elenco di allergeni per più di una dozzina di prodotti).
Ma la loro combinazione critica, ad esempio, la mancanza di sonno + gelo + agrumi + STRESS ha portato a un'esasperazione selvaggia. Rimuoviamo qualsiasi fattore: i problemi scompaiono gradualmente (in 2-3 settimane). Rimuoviamo due fattori: il problema scompare in 3 giorni. Osserviamo una dieta e dormiamo per un mese - otteniamo un'immunità temporanea alle "allergie".
La situazione opposta - a causa delle manifestazioni di allergie, non riuscivo a dormire la notte ed entravo in un circolo vizioso - mancanza di sonno, stress, peggioramento.

E una via d'uscita - suono indifferenza. Nessuno stress, nessun problema.

Quindi mi iscrivo a te e spero in un dialogo e conclusioni / raccomandazioni comuni.