Allergia in un bambino sul viso: caratteristiche della manifestazione

Cliniche

Un'eruzione allergica in un bambino sul viso e sulla testa rimane un segno clinico caratteristico che indica il contatto del corpo del bambino con l'antigene. Lo scopo del medico e dei genitori è la diagnosi precoce dell'allergene, seguita dalla limitazione del contatto con esso per prevenire la progressione della patologia.

Come si manifesta?

Le allergie in un neonato sono un problema che deriva dall'immaturità del sistema immunitario del bambino. Dopo la nascita, gli anticorpi materni circolano nel sangue del bambino, progettati per proteggerlo dagli effetti negativi di virus e batteri. Tuttavia, il sistema immunitario del bambino durante questo periodo viene attivamente a conoscenza di altre sostanze e agenti che entrano nel corpo o nella pelle. Con una quantità eccessiva o il fallimento dei processi metabolici, può verificarsi una reazione allergica.

Possibili segni:

  • Un'eruzione cutanea su viso e corpo. L'intensità del sintomo e la localizzazione dipendono dall'antigene che colpisce il corpo. Le eruzioni cutanee sul viso nei bambini sono caratteristiche delle allergie alimentari, sulle mani - per dermatite da contatto, ecc..
  • Prurito.
  • Arrossamento.
  • Peeling. Il sintomo è tipico per i casi avanzati e richiede un'attenzione speciale da parte del medico..
  • Strappi. Un sintomo accompagna spesso le macchie allergiche sul viso.

Una grave allergia in un bambino è accompagnata da ansia, disturbi del ritmo del sonno e malumore. Il bambino piange spesso, mangia male. Ridurre la gravità dei sintomi clinici migliora il benessere del bambino.

Le ragioni

Le allergie nei bambini non sono un problema obbligatorio, ma sono abbastanza comuni. Le ragioni risiedono nella maturazione del sistema immunitario, che nella fase iniziale rimane molto sensibile agli effetti negativi di fattori interni ed esterni.

Cause comuni di un'eruzione allergica in un bambino:

  • L'uso di prodotti contenenti conservanti, coloranti e esaltatori di sapidità (allergie alimentari).
  • Violazione delle regole per l'ingresso di alimenti complementari. Iniziare a usare frutta e verdura troppo rapidamente può causare orticaria o acne (acne) nei bambini.
  • L'effetto delle droghe. Qualsiasi sostanza in un modo o nell'altro può presentare proprietà allergeniche. L'uso inappropriato di droghe aumenta notevolmente il rischio di sviluppare un problema. Tuttavia, a volte si verificano allergie quando si prescrivono dosi adeguate di antibiotici o altri farmaci.
  • L'influenza di agenti esterni - polvere, prodotti per l'igiene, prodotti chimici domestici, ecc..

Il compito principale di genitori e medici per garantire una terapia adeguata in un bambino è verificare l'antigene, che provoca una reazione caratteristica dell'immunità di un piccolo paziente.

Allergia al cibo

Un'allergia al viso di un bambino che non si applica ad altre aree del corpo è un segno caratteristico di una risposta inadeguata del sistema immunitario agli alimenti. Con l'allattamento al seno, un tale problema praticamente non si verifica ad eccezione dei disturbi congeniti nell'assimilazione del latte materno.

Prodotti che causano allergie alimentari più spesso di altri:

  • Latte di mucca Questa bevanda è la base per la creazione della maggior parte delle formule per neonati. Tuttavia, a causa della presenza di caseina, provoca spesso una risposta inadeguata del corpo del bambino. Consigliato per l'uso dopo 6 mesi. Tuttavia, se necessario, può essere somministrato ai bambini in 1 e 2 mesi.
  • Miscele per neonati Oltre alla composizione del latte, la composizione del prodotto comprende componenti ausiliari che non sono sempre adeguatamente percepiti dall'organismo.

Durante l'introduzione di alimenti complementari possono verificarsi macchie sul viso del bambino durante l'allattamento. Vale la pena iniziare con verdure semplici che sono specifiche della specifica area geografica in cui vive il bambino. Non è consigliabile offrire al tuo bambino frutta esotica. La scelta migliore per la prima alimentazione per i residenti dell'ex URSS: zucchine, patate.

Allergia al farmaco

La comparsa di segni di allergia sul viso di un bambino è possibile con il trattamento parallelo di alcune malattie somatiche con l'uso di farmaci. Teoricamente, qualsiasi rimedio può causare eruzioni cutanee, prurito e arrossamento..

Per prevenire lo sviluppo di un problema per i neonati, vengono creati farmaci con una concentrazione minima del principio attivo all'interno, che impedisce la progressione della risposta immunitaria, ma non influisce sul trattamento della malattia.

Prima di trattare un bambino con farmaci, è sempre necessario consultare un medico. Quando appare un quadro clinico caratteristico, è spesso necessario regolare il dosaggio o abbandonare un agente specifico.

Quale medico tratta le allergie nei neonati sul viso?

Il trattamento delle allergie nei bambini può essere effettuato da diversi medici. Tutto dipende dalla gravità del processo patologico. In alcuni casi, non è necessario l'intervento di un medico. Se sei allergico a un determinato prodotto con la sua successiva eccezione, i sintomi scompaiono da soli senza l'uso di farmaci aggiuntivi.

Se è impossibile risolvere il problema come descritto sopra, è necessario contattare il pediatra locale o il medico di famiglia. Le forme lievi di patologia rispondono bene al trattamento con agenti semplici.

La progressione del problema richiede il contatto con specialisti più stretti - un immunologo o un allergologo. I medici conducono una diagnosi approfondita della patologia nel bambino e redigono un piano di trattamento individuale.

Diagnostica

La verifica della causa delle allergie è talvolta un problema serio anche per la medicina moderna. Prima di tutto, il medico valuta i cambiamenti visivi sul viso, la diagnosi differenziale viene eseguita con lesioni traumatiche, lesioni parassitarie della pelle. Dopo aver raccolto la storia, vengono prescritti ulteriori metodi di esame strumentale e di laboratorio.

Per la diagnosi viene utilizzato:

  • Analisi del sangue generale e biochimica.
  • immunogramma.
  • Analisi di feci, urina.

Se necessario, il medico prescrive procedure ausiliarie. L'allattamento al seno elimina le allergie alle proteine ​​presenti nel latte materno.

Trattamento

La terapia di un'eruzione allergica sul viso di un bambino inizia con l'esclusione del contatto del bambino con un potenziale antigene. Nel 50-60% dei casi, i sintomi regrediscono indipendentemente dopo questo. Se l'allergia non scompare, è possibile che i medici debbano intervenire..

Medicinali

Tra i farmaci per eliminare un'eruzione cutanea sul viso, vari gel, unguenti e creme rimangono popolari. Gruppi di farmaci usati per combattere i sintomi della patologia:

  • Antistaminici (Diazolina, Suprastin, Tavegil).
  • Farmaci ormonali (prednisone o pomata idrocortionica).

A seconda delle caratteristiche del caso clinico, il medico può prescrivere farmaci di altri gruppi, se necessario. Le allergie sono talvolta il risultato di malattie somatiche o invasioni elmintiche. Quando si elimina la causa principale del problema, i suoi sintomi scompaiono da soli.

Metodi popolari

La medicina tradizionale è un trattamento alternativo per un'eruzione allergica sul viso di un bambino. I metodi non convenzionali sono efficaci nelle prime fasi della patologia, a condizione che sia escluso il contatto con l'allergene..

Per eliminare i sintomi, le lozioni con un decotto di una stringa, una foglia di alloro, una camomilla sono adatte. I fondi sono noti popolarmente da secoli e svolgono un lavoro eccellente. La cosa principale è consultare un medico in tempo se il trattamento descritto non ha effetto e manifestazioni del progresso della patologia.

Prevenzione

La prevenzione delle allergie è di prevenire il contatto del bambino con possibili antigeni. Talvolta è impossibile fornire il momento indicato. Tuttavia, i medici evidenziano gli aspetti chiave che aiuteranno a ridurre al minimo il rischio di un'eruzione cutanea sul viso:

  • Nutrizione durante la gravidanza.
  • Esclusione dell'influenza di fattori negativi su una donna durante il periodo di gestazione.
  • Limitazione del contatto con medicinali, piante, cibi indesiderati nei bambini.
  • Chiamare tempestivamente dal medico se necessario.

L'allergia di un bambino è un problema che può essere affrontato. È importante determinare in tempo la causa dell'inadeguata risposta immunitaria e quindi escludere il contatto con essa. La cosa principale: se è impossibile risolvere autonomamente il problema, chiedere aiuto a un medico.

Allergia al bambino

Allergie nei neonati sul viso - un evento comune in pediatria, si verifica a causa dell'immunità indebolita nel bambino. Se viene rilevata una tale eruzione cutanea, i genitori stanno meglio mostrando il bambino a un allergologo. Solo lui può determinare l'eziologia del problema e prescrivere il trattamento appropriato.

L'allergia al viso nei neonati con allattamento si verifica quando la dieta non è seguita dalla madre che allatta

Che cos'è un'allergia?

L'allergia è una reazione specifica del corpo, a seguito della quale il livello di immunoglobuline di classe E aumenta nel sangue, che si legano all'allergene e si forma un complesso antigene-anticorpo. La connessione specificata provoca reazioni allergiche, che si manifestano sotto forma di eruzioni cutanee, disfunzione dell'apparato digerente, fenomeni catarrali, ecc..

Sintomi della malattia

Le allergie in un neonato sul viso possono verificarsi come segue:

  • eruzione cutanea;
  • gonfiore delle palpebre e delle mucose;
  • rinorrea
  • lacrimazione
  • starnuti
  • tosse;
  • macchie sul viso;
  • broncospasmo;
  • orticaria;
  • peeling della pelle.

Per prevenire lo sviluppo di conseguenze indesiderate in caso di allergie, la diagnosi corretta deve essere fatta in modo tempestivo e deve essere prescritto un trattamento adeguato. Nel decorso acuto della malattia, esiste il rischio dei seguenti problemi:

  • otite;
  • dermatite atopica;
  • rinite cronica;
  • Edema di Quincke;
  • broncospasmo;
  • eczema;
  • asma bronchiale;
  • psoriasi;
  • shock anafilattico.

Che aspetto ha un'allergia nei neonati sul viso, puoi scoprirlo dal pediatra locale

Mancia. I medici raccomandano di nutrire il neonato nelle prime ore di vita. In effetti, è il colostro che contiene un'enorme quantità di immunoglobuline, che sono necessarie per la formazione di una forte immunità. Inoltre, il colostro contiene sostanze bioattive che attivano la motilità intestinale.

Diagnosi differenziale

La maggior parte dei genitori confonde le allergie sulle guance nei bambini con altre malattie. Esiste tutta una serie di malattie che compaiono in un bambino con eruzioni cutanee:

  • infezioni (rosolia, morbillo, roseola, varicella, ecc.);
  • sudorazione;
  • squilibrio ormonale;
  • dermatite seborroica;
  • iperreattività delle ghiandole sebacee;
  • aggiustamento ormonale.

Infezione

Quando appare un'eruzione cutanea di natura infettiva, il bambino ha sempre altri sintomi della malattia: ipertermia (38-40 ° C), tosse, naso che cola, sonnolenza, letargia, letargia, lacrimazione, aumento dell'ansia. In questo caso, è necessario consultare un medico (specialista in malattie infettive o pediatra).

Potnichka

Con un sudore, appaiono caratteristici punti rossi sul corpo del bambino. Di norma, la sudorazione viene registrata in quei luoghi in cui l'accesso all'aria è difficile: collo, ascelle, glutei. Un'eruzione cutanea appare sul viso quando fa caldo quando il bambino si surriscalda. Puoi eliminare rapidamente i sintomi spiacevoli, per questo è necessario mantenere condizioni di temperatura ottimali nella stanza e utilizzare una crema cicatrizzante per curare la pelle.

Squilibrio ormonale

Questo problema si osserva più spesso nei bambini di età inferiore a 1 mese. Ciò è dovuto all'aumento del contenuto di estrogeni nel corpo del bambino. Di norma, si osserva disfunzione delle ghiandole sebacee sul mento, sulle guance e sul collo. Non è necessario trattare questa condizione.

Dermatite seborroica

È caratterizzato da desquamazione della pelle dietro le orecchie. Per ripristinare la struttura della pelle, è meglio usare creme oleose. In caso di difficoltà con la diagnosi, si consiglia di consultare un pediatra o un dermatologo..

Allergia alimentare alle guance nei neonati - uno dei fenomeni più comuni in pediatria

Che aspetto ha un'allergia?

Le allergie nei neonati sul viso sono generalmente associate ai seguenti fattori:

  • diatesi alimentare;
  • genotipo cattivo;
  • reazione a medicinali, prodotti chimici domestici, acari della polvere o altri allergeni;
  • alimentazione artificiale;
  • un brusco cambiamento del tempo;
  • morsi di insetto.

Le allergie nei neonati sul viso si manifestano con un'eruzione cutanea, arrossamento di alcune sezioni dell'epidermide, desquamazione della pelle e possibile comparsa di croste. In alcuni bambini, si osserva anche il gonfiore dei tessuti, che possono versare macchie scarlatte luminose in tutto il corpo. Questi tumori pruriscono, il bambino non dorme bene, quindi diventa irrequieto.

Molto spesso, le eruzioni cutanee nei neonati influenzano:

  • zigomi;
  • fronte;
  • guance;
  • il mento;
  • cuoio capelluto;
  • area intorno alla bocca.

Se un bambino ha un'allergia alle guance, il medico ti dirà come trattare

Allergia alimentare nei neonati

L'analisi dei dati statistici ha mostrato che le eruzioni cutanee rosse sulle guance di un bambino sono spesso associate a errori nutrizionali. Il fatto è che nei neonati di un mese il sistema digestivo non è ancora ben sviluppato, quindi può rispondere inadeguatamente a un'enorme quantità di cibo.

A volte, quando un po 'di cibo entra nel corpo del bambino, si schianta. In questo caso, il sistema immunitario inizia a rispondere a un allergene solo quando viene reintrodotto nel corpo, all'inizio non lo ricorda.

Ho bisogno di capire! Più allergeni entrano nel corpo, più gravi sono i sintomi..

I nutrizionisti identificano una serie di ragioni che provocano lo sviluppo di allergie alimentari in un bambino:

  • l'uso di miscele di latte, che includono lattosio;
  • inosservanza da parte della madre dell'allattamento al seno;
  • trasferimento troppo precoce del bambino alla normale alimentazione.

Se un bambino ha un'allergia nell'area della guancia a causa dell'intolleranza individuale di qualsiasi prodotto, in questo caso l'unica via d'uscita è escluderli completamente dalla dieta. Le prime manifestazioni cliniche possono farsi sentire, dopo pochi minuti o ore dopo l'ingresso dell'allergene nel corpo.

Nota. Con le allergie alimentari nei bambini, oltre alle eruzioni cutanee sul viso, possono comparire anche altri sintomi: sotto forma di aumento della formazione di gas, crampi intestinali, rinite allergica e diarrea.

Con alimentazione artificiale

I pediatri notano che molto spesso, le allergie nei neonati sul viso si verificano con l'alimentazione artificiale. Pertanto, se per qualche motivo la madre non riesce ad allattare il bambino, dovrebbe fare molta attenzione nella scelta della formula del latte. Il fatto è che l'alimentazione artificiale per i bambini si basa sul latte di vacca, quindi la caseina e il lattosio sono presenti nella sua composizione. Poiché il sistema digestivo e il metabolismo dei neonati non sono ancora completamente sviluppati, potrebbero verificarsi alcuni problemi con il loro assorbimento. Di conseguenza, i bambini sviluppano allergie alimentari..

Se il bambino è allergico alla miscela di latte, possono comparire i seguenti sintomi:

  • frequenti rutti;
  • flatulenza;
  • iperemia della pelle del viso;
  • feci molli;
  • colica intestinale;
  • ipertermia (osservata in casi estremamente rari);
  • vomito
  • perdita di appetito;
  • stipsi.

Nutrilon - un sostituto di alta qualità per il latte materno

Alimenti consigliati per la mamma

Per prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche, la madre dovrebbe monitorare attentamente la sua dieta. Per ottenere il risultato desiderato, prima di utilizzare questa o quella dieta, una donna in travaglio deve consultare un allergologo, un immunologo, un pediatra.

Il seguente elenco di prodotti dovrebbe essere rimosso dalla dieta della madre:

  • uova
  • funghi;
  • frutti di mare;
  • cereali;
  • caffè;
  • noccioline
  • miele;
  • condimenti piccanti;
  • dolci;
  • marinate;
  • frutta e verdura gialla e rossa.

Mancia. Oltre alla nutrizione, i medici raccomandano anche di rivedere l'elenco dei prodotti chimici domestici usati e dei prodotti per l'igiene per la cura dei bambini.

Secondo i nutrizionisti, con una corretta alimentazione, la probabilità di reazioni allergiche è ridotta a zero. Gli esperti in questo settore consigliano alle madri che allattano di includere i seguenti prodotti nella loro dieta:

  • dieta dietetica;
  • latticini;
  • frutta e verdura bianche e verdi, fresche o bollite;
  • cereali;
  • olio d'oliva.

Terapie efficaci

Le allergie nei bambini di un anno in assenza di azioni terapeutiche competenti possono assumere una forma cronica. Sfortunatamente, non tutti i genitori seguono le chiare istruzioni di un medico. Il rifiuto dei farmaci non fa che aggravare una situazione difficile. I segni di reazioni allergiche possono essere fermati solo con antistaminici.

Terapia farmacologica

Prima di curare un bambino per allergie, è necessario stabilire l'eziologia della malattia. Le medicine non trattano, ma eliminano solo i sintomi della malattia. Alcuni di loro stessi agiscono come allergeni. Quando si identificano le reazioni allergiche in un bambino, i medici prescrivono più spesso i seguenti gruppi di agenti farmacologici:

  • Gli antistaminici sono un enorme gruppo di medicinali che aiutano a far fronte ai sintomi della malattia. Oggi ci sono 3 generazioni di antistaminici. Per il trattamento dei neonati, gli allergologi spesso prescrivono farmaci di 2a e 3a generazione (Astemizol, Akrivastin, Terfenadin, Ebastin, Desloratadine, Telfast, Cetirizine, Fexofenadine). Hanno meno effetti collaterali e nessuna sedazione..
  • Gli assorbenti sono medicine innocue per il corpo dei bambini. Aiutano a purificare il corpo dalle tossine. Questo gruppo di farmaci aiuta anche il bambino a far fronte alla costipazione. I sorbenti (Polysorb, Enterosgel, Polyphepan, Smecta, Lactofiltrum, Enterodesum) possono essere prescritti per una madre che allatta e ha problemi digestivi.
  • Unguenti non ormonali. Questi agenti hanno effetti antimicrobici, antinfiammatori e curativi. Aiutano ad alleviare il prurito e il gonfiore della pelle..
  • Corticosteroidi. Sono prescritti solo quando le eruzioni cutanee si intensificano e altri farmaci non aiutano. Questo gruppo di medicinali ha un rapido effetto terapeutico, è severamente vietato l'uso senza la nomina di un allergologo o terapista.

Medicina tradizionale

Metodi alternativi per le allergie al viso possono aiutare delicatamente il bambino. Tali farmaci aiutano a sbarazzarsi di peeling, prurito, arrossamento, irritazione e senso di oppressione..

Camomilla

L'infusione di camomilla è uno dei mezzi più popolari che aiuta a sbarazzarsi delle allergie nei bambini. Ha un effetto sedativo, antisettico, antinfiammatorio. Per preparare la medicina sono necessari due cucchiai. l i fiori di camomilla versano un bicchiere d'acqua e bollono. Dopo il raffreddamento, l'infusione è pronta per l'uso esterno. Un bambino ha bisogno di spalmarsi il viso più volte al giorno.

Ortica

Ottimo antiallergenico. Se assunto per via orale, l'ortica ha un effetto riparatore, migliora l'immunità e normalizza i processi metabolici. Per eliminare il prurito e l'eruzione cutanea, è possibile utilizzare ortiche con miele. 300 ml di succo appena spremuto della pianta vengono mescolati con 500 g di miele d'api. Prendi 5 g Dopo aver mangiato, 3 volte al giorno..

Devo ricordare! Il miele può provocare lo sviluppo di reazioni allergiche nel corpo del bambino.

Successione

Il decotto di questa pianta può essere assunto per via orale o trattarlo con aree infiammate della pelle. I bagni in successione possono eliminare anche i pruriti, i rossori e le eruzioni cutanee più gravi. Con l'implementazione sistematica delle procedure, è possibile eliminare i sintomi della malattia. Per preparare la medicina sono necessari 2 cucchiai. l preparare le erbe 1 cucchiaio. acqua bollente e lasciare fermentare per 10 minuti. nel bagno turco. Il prodotto finito viene aggiunto al bagno al ritmo di 1 litro per 40 litri di acqua. Il brodo concentrato può essere applicato alle eruzioni cutanee. Tali manipolazioni dovrebbero essere fatte più volte al giorno.

Eliminazione di fattori provocatori

Ci sono molti fattori che provocano lo sviluppo di allergie, se elimini il loro effetto sul corpo, allora puoi dimenticare i sintomi della malattia una volta per tutte.

Nutrizione

Molto spesso, le allergie provocano prodotti alimentari. Le reazioni allergiche in un bambino possono essere osservate con alimentazione artificiale, nutrizione mista e persino con HS. Il principale allergene per l'allattamento è il latte materno, per il latte artificiale, la soia mista.

Nutrizione della mamma

Con carenza di lattasi nel bambino, alla madre è vietato consumare latte intero. Se sei allergico al glutine, i prodotti da forno, l'orzo, l'avena e il semolino dovrebbero essere esclusi dalla dieta della madre.

Alimentazione precoce

Se i bambini di 5 mesi hanno un'allergia con HS o alimentazione artificiale, non dovresti affrettarti con l'introduzione di alimenti complementari nella dieta del bambino. Gli allergologi raccomandano di introdurre prodotti nella dieta da 7 mesi. Devi iniziare con cereali senza glutine, puree ipoallergeniche, latticini. Da 9 mesi Puoi iniziare a dare al tuo bambino carni magre e ipoallergeniche. Lo schema di alimentazione è fornito nella tabella seguente..

Caratteristiche dell'introduzione di alimenti complementari nella dieta di un bambino

Nome del prodottoInizio dell'introduzione (mesi)Velocità di alimentazione per 12 mesi
Olio vegetale61 cucchiaino.
Purè Di Verdure6100-200 g.
Porridge6.5-7100-200 g.
Burro710-20 g.
Purea di frutta7-8100-200 g.
Purè Di Carne850-80 g.
Tuorlo d'uovo8½ tuorlo
Biscotti per bambini9-101 pezzo
Latticini9-10100-200 g.
Frattaglie9-1050-100 g.
Un pescedieci150-200 g.
Purea di bacche12100-150 g.
Succhi Naturali1250-100 ml

Mancanza d'acqua

Con una carenza di liquidi nel corpo del bambino, le tossine non vengono escrete nelle urine, ma vengono assorbite nel sangue. I prodotti per il metabolismo provocano lo sviluppo di reazioni allergiche. Se il bambino spesso suda e beve poco, il problema si aggrava.

Giocattoli scadenti

È importante che tutti i giocattoli siano realizzati con materiali ipoallergenici di qualità. Se c'è un'allergia nel bambino, i medici raccomandano di rimuovere tutti i peluche, poiché assorbono bene la polvere domestica.

Prodotti per l'igiene

Tutti i prodotti per la cura della pelle del bambino devono essere certificati. Per lavare vestiti per bambini, asciugamani, biancheria da letto, è necessario utilizzare polvere ipoallergenica. L'abbigliamento per bambini dovrebbe essere realizzato con materiali naturali: lino o cotone.

L'eziologia di un'allergia in un bambino è spesso associata agli animali domestici

Come è l'allergia nei neonati

Molte madri che allattano si preoccupano quando passa l'allergia alimentare nel bambino. Il danno alla pelle appare entro 1-2 ore dal contatto con l'allergene. L'intestino reagisce entro 2 giorni dopo aver mangiato il prodotto. Se l'allergene viene rilevato ed escluso dalla dieta in tempo, l'eruzione cutanea e le macchie scompaiono in poche ore. I sintomi associati al sistema digestivo non spariranno immediatamente. Di norma, le conseguenze disturbano il bambino per altre 2-3 settimane.

In presenza di reazioni allergiche in un bambino, è necessario avvicinarsi alla scelta dei medicinali con estrema cautela, poiché molti di loro hanno una serie di controindicazioni. Solo uno specialista qualificato può curare un'allergia in un bambino.

Come si manifesta l'allergia alimentare nei neonati, come trattare un'eruzione cutanea sul viso

Il problema più comune che le madri devono affrontare è la comparsa di un'allergia nei neonati. Un'allergia appare sul corpo in vari punti, tu stesso puoi vederlo nella foto.

In un bambino, una reazione allergica può svilupparsi su cibo, medicine, prodotti per l'igiene.

Le allergie nel neonato si manifestano con un'eruzione cutanea, arrossamento di alcune aree della pelle, desquamazione della pelle e possibile comparsa di croste. In alcuni neonati, possono verificarsi gonfiore o gonfiore di piccole aree del corpo e macchie rosse luminose possono diffondersi in tutto il corpo. Queste eruzioni cutanee pruritano, perché il bambino è disturbato nel sonno e diventa irrequieto. Luoghi di eruzioni cutanee nei neonati:

  • Sul pelo del cuoio capelluto;
  • Su zigomi e guance;
  • Area intorno alla bocca;
  • In luoghi di pieghe;
  • Nella zona inguinale;
  • Sui glutei.

Le più comuni malattie allergiche

  1. La dermatite atopica ha il sintomo principale: prurito. Appare sul viso di un neonato e in luoghi di flessione, la pelle diventa secca e presenta un gran numero di graffi. Le esacerbazioni spesso riprendono, possono ammalarsi con un fattore ereditario.
  2. Orticaria - le eruzioni cutanee pruriginose appaiono come papule edematose di un colore rossastro, premendo su di esse, scompaiono. Le eruzioni cutanee sono come il contatto con le ortiche. Le cause della malattia possono essere l'uso di determinati farmaci, punture di insetti e prodotti alimentari: noci, frutta, uova e frutti di mare.
  3. Edema angioneurotico: l'eruzione cutanea è simile all'orticaria, ma l'edema occupa ampie aree della pelle e penetra negli strati sottocutanei. L'edema può essere posizionato ovunque: sugli arti, sul viso o sull'intestino. Un grande pericolo è il gonfiore della laringe e quando si trova sulla lingua.
  4. L'asma bronchiale è accompagnata da tosse, frequente respiro corto e attacchi di asma, soprattutto durante il sonno o al risveglio. L'asma inizia a progredire dopo una bronchite ricorrente..

Cause di allergie nei neonati

  • Terapia antibiotica. Quando un bambino si ammala, gli viene prescritto un trattamento antibiotico. Prendendo questi medicinali, la sua microflora intestinale è disturbata e il bambino percepisce facilmente vari allergeni.
  • Nutrire a ore. Se una madre si applica al seno del suo bambino più tardi o prima di quanto prescritto, la sterilità intestinale è compromessa. Ciò porterà a un fallimento nella formazione della microflora.
  • Genotipo errato. Il bambino può essere ipersensibile, avere una predisposizione ereditaria alle allergie. Nei bambini, le reazioni si ripetono e rispondono agli stessi stimoli a cui i loro genitori hanno reazioni. Anche la natura dell'allergia è ereditata..
  • Vaccinazioni. Un potente allergene in un neonato può essere un farmaco usato per la vaccinazione.
  • Violazione della dieta della madre che allatta. Se una madre usa cibo allergenico nella sua dieta, allora sarà nel corpo del bambino e avrà una reazione.
  • Modo di nutrizione Durante l'alimentazione, al bambino vengono somministrati alimenti per bambini. E negli alimenti per bambini, l'ingrediente principale è il latte di mucca, una proteina che si trova nel latte ed è un potente allergene.

È importante identificare quanto prima il principale allergene che provoca la reazione nel bambino. Escludendo in tempo un prodotto allergenico dalla dieta del tuo bambino, previeni spiacevoli conseguenze e previene il deterioramento della salute del tuo bambino.

Ci sono casi in cui i bambini sono allergici alle erbe o alle erbe per fare il bagno, profumi, cosmetici per bambini e prodotti chimici domestici.

Allergia alimentare nei neonati, cause

Il sistema digestivo e il sistema immunitario nel bambino non si sono ancora formati, fino a cinque anni, il loro sviluppo continua. Pertanto, quando i cibi "sbagliati" entrano nell'esofago, il corpo del bambino potrebbe fallire. I sintomi iniziano ad apparire quando il bambino è in secondo contatto con l'allergene, la prima volta che entra nel corpo, lo ricorda solo. Più spesso il bambino entrerà in contatto con l'allergene, più forti saranno i segni dell'allergia. I principali segni di allergie alimentari nei neonati:

  • Le eruzioni cutanee iniziano sulla miscela di latte;
  • Se l'introduzione di alimenti complementari è stata precoce o errata;
  • Se una madre che allatta non segue una dieta.

Come è l'allergia nei bambini

Il corpo del bambino è coperto da un'eruzione cutanea, appare sul viso. L'eruzione cutanea ha un colore e una struttura diversi: inizia con piccoli noduli rosa pallido e termina con macchie rosse luminose. Altri sintomi lo accompagnano:

  • Il bambino ha un prurito;
  • Inizia una rinite allergica;
  • Appare un'indigestione: gonfiore, diarrea, aumento dei gas, colica intestinale.

La temperatura corporea non aumenta. Nelle allergie non alimentari, l'eruzione cutanea non appare in tutto il corpo, ma solo dove c'era contatto con l'allergene. Un'eruzione di allergeni alimentari può apparire dopo pochi secondi o ore. La reazione allergica scompare dopo alcuni giorni se non si verifica un contatto ripetuto con l'allergene.

Allergia al bambino

Sulla faccia di un neonato, le allergie possono apparire per vari motivi, può causare cause interne ed esterne. Ragioni interne:

  1. Latte materno;
  2. Prodotti inclusi nell'esca;
  3. Miscele per neonati;
  4. Cibo;
  5. farmaci.

Motivi esterni:

  1. Articoli per l'igiene e la profumeria;
  2. Vaccini e siero;
  3. Piante fiorite;
  4. Polvere e dott.

Con l'allattamento al seno, le allergie alimentari non si sviluppano, se la madre mangia correttamente, anche l'alimentazione per il bambino sarà corretta. Con un'alimentazione razionale della madre nei primi sei mesi, il bambino riceverà tutte le sostanze necessarie per il corpo.

Alimentazione artificiale e allergie

Se necessario, il passaggio all'alimentazione mista o artificiale deve essere effettuato con attenzione e competenza, poiché con questo metodo di alimentazione il bambino può facilmente avere reazioni allergiche. Eruzioni allergiche sul viso e sulla testa possono verificarsi dall'uso del latte di mucca, o meglio, dalle proteine ​​(caseina). È la base per la produzione di latte artificiale non adattato.

Ci sono meno proteine ​​nel latte materno che nel latte di mucca. Il bambino non ha sviluppato completamente i processi metabolici e il sistema urinario e il latte materno è nutriente e facilmente assorbito. L'uso della caseina può causare i seguenti sintomi:

  • Un'eruzione rossa appare sul viso e sulla testa;
  • Il bambino ha frequenti rutti, eruttazioni profuse, a volte vomito;
  • Sedia informe;
  • Dolore addominale, irrequietezza;
  • La temperatura potrebbe aumentare.

Come trattare le allergie nei neonati

Un allergologo e un immunologo ti aiuteranno a capire quali farmaci sono necessari per assumere il neonato. Nella fase iniziale della malattia, è necessario considerare la nutrizione della madre che allatta e scegliere una dieta individuale per lei. La dieta non dovrebbe includere prodotti contenenti allergeni. Elenco di tali prodotti:

  • Pesci d'acqua dolce, tutte le specie;
  • Frutti di mare, compreso il caviale;
  • Latte per animali domestici;
  • Uova di uccelli;
  • Verdure e frutta gialle e rosse;
  • Cereali, funghi;
  • Noci, miele;
  • Cacao, Cioccolato, Caffè.

Dopo che il medico ha elaborato una dieta, rivedi tutti i prodotti per l'igiene che usi per prenderti cura del tuo bambino e dei prodotti chimici domestici. Sostituisci tutto questo con altri mezzi, prova a raccogliere anallergici.

Allergia ai bambini - come trattare?

farmaci:

"Diazalin", "Diprazin", "Claritin", "Suprastin" - sono prescritti per il gonfiore, quando inizia il broncospasmo. Per un neonato, è meglio acquistare questi farmaci allo sciroppo. Se si verificano soffocamento e arrossamento, chiamare un'ambulanza.

La dermatite allergica nei bambini viene trattata con farmaci prescritti da un medico. Al fine di ridurre il prurito ed eliminare gli effetti della diatesi, vengono utilizzati antistaminici e, nei casi più gravi, glucocorticosteroidi, ma solo sotto la supervisione di un medico.

Per il trattamento dell'eruzione cutanea, si consiglia di utilizzare unguenti e creme: "Vundekhil", "Gistan", "Desitin", "Skin-Cap", "Protopic", "Fenistil". Unguenti e creme sono ben ripristinati sulla pelle dei neonati dagli effetti delle allergie: "Bepanten", "Bepanten plus", "De-Panthenol".

Quando si trattano le allergie in un neonato, è bene usare l'adiuvante Smecta. Rimuove sostanze tossiche, batteri e virus dal corpo. Smecta è sicuro per la salute del bambino e non viene assorbito dal corpo.

Per il trattamento delle allergie nei neonati, sono in vendita gocce “Fenistil”, allevia arrossamenti e prurito. Puoi prenderlo da cinque mesi e da otto mesi usa "Ceterizine" - ha un effetto antinfiammatorio.

L'allattamento al seno che può essere allattato al seno può assumere miscele ipoallergeniche. Sono usati per allergie di forma media e grave..

Seguire alcune regole per ridurre il rischio di una reazione allergica. Osserva la reazione del bambino quando introduce un nuovo prodotto nella sua dieta. Mantenere la vita ipoallergenica: pulizia giornaliera bagnata, controllare la temperatura e l'umidità nell'appartamento, non avviare animali domestici. Consulta un pediatra e ti consiglierà individualmente le misure preventive e prescriverà il giusto trattamento.

Terapia allergica nei neonati e nei neonati

Il corpo di un neonato è molto vulnerabile all'influenza attiva di qualsiasi fattore ambientale. Il corpo del bambino si adatta solo a nuove condizioni, qualsiasi cosa e prodotto con cui viene a contatto dovrebbe essere il più sicuro possibile. Molti fattori possono scatenare una reazione ipertrofica del sistema immunitario del bambino, cioè un'allergia. Nei neonati, è facile determinare il problema, poiché a questa età è rilevante uno spettro ristretto di allergeni, ma un numero di farmaci per il trattamento è estremamente limitato.

Il verificarsi di allergie nei neonati

Il sistema immunitario imperfetto di un bambino determina in gran parte la specificità della sua reazione a determinati fattori. Una reazione allergica è descritta come una reazione non specifica del corpo in cui la difesa immunitaria reagisce a sostanze non pericolose, provocando una serie di manifestazioni sintomatiche.

Allergia in un neonato

Nota dello specialista: alcune madri credono che durante l'allattamento, il bambino non possa soffrire di una reazione allergica, ma questo è un malinteso. L'intolleranza può verificarsi anche con l'uso del latte materno, poiché la sua qualità influenza direttamente la dieta della madre.

Durante il periodo neonatale (il primo mese di vita) e prima dell'età di un anno, ai bambini viene spesso diagnosticato un tipo di allergia alimentare - una reazione a cibi specifici. Altri tipi di allergeni possono anche verificarsi, tuttavia, a questa età, le allergie ad essi non vengono diagnosticate così spesso:

  • reazione ai farmaci;
  • forma di contatto di allergia (con contatto diretto della pelle con tessuti o prodotti per l'igiene);
  • risposta all'esposizione ai patogeni respiratori. Questa forma è la meno comune, poiché il suo sviluppo richiede molto tempo e molto spesso si manifesta in età avanzata..

I dati di numerosi studi in quest'area mostrano che ogni terzo bambino è soggetto a una reazione allergica e che i bambini allergici sono a rischio. La presenza di una tale reazione nei confronti dell'uno o dell'altro fattore nei genitori non è una garanzia diretta dello sviluppo di una condizione simile nel bambino, ma il rischio è maggiore:

  • la frequenza di diagnosi di allergie nei bambini di famiglie in cui i genitori non soffrono di tale problema è del 10%;
  • se un genitore è allergico, il rischio aumenta al 40%;
  • se entrambi i genitori hanno allergie, la probabilità di ereditare un bambino è di circa l'80%.

La causa immediata di una reazione allergica è la penetrazione di un allergene nel corpo, una sostanza a cui il sistema immunitario risponde con ipersensibilità. Possiamo distinguere alcuni fattori che contribuiscono allo sviluppo di una tale risposta:

  • problemi nel sistema digestivo del bambino;
  • alimentazione artificiale;
  • l'allattamento al seno se la madre non rispetta determinate restrizioni;
  • prematurità o peso ridotto;
  • stato di immunodeficienza.

Segni di un'allergia in un bambino

Un'allergia può manifestarsi con sintomi diversi, il loro insieme e la velocità di reazione del corpo sono parametri individuali. Il sintomo più comune di tutti i tipi di allergie nei bambini è l'eruzione cutanea. Tali manifestazioni aiuteranno a riconoscere una reazione pericolosa:

  • eruzione cutanea, arrossamento (con allergie alimentari - il più delle volte sul viso);
  • la pelle diventa secca e screpolata;
  • l'eruzione da pannolino si forma attivamente a causa della maggiore sudorazione;
  • le squame della pelle si formano sul cuoio capelluto;
  • Edema di Quincke;
  • violazione delle feci;
  • colica e flatulenza;
  • sputi frequenti o vomito;
  • rinite allergica;
  • broncospasmo.

Non si distinguono gruppi specifici di sintomi riguardanti il ​​tipo di allergene, poiché in ogni caso la situazione si sviluppa in modo diverso. Il decorso grave di una reazione allergica nei bambini implica sempre una diminuzione della pressione e difficoltà respiratorie e richiede l'assistenza immediata di uno specialista.

Vale la pena notare un altro aspetto importante: una reazione allergica deve essere in grado di distinguere da un'eruzione ormonale, che è tipica per i bambini piccoli. Quest'ultimo fenomeno si verifica a causa dell'istituzione di uno sfondo ormonale e dello spostamento della quantità eccessiva di ormoni femminili ricevuti dal bambino durante la sua permanenza nell'utero. La particolarità di una tale eruzione cutanea è che è localizzata esclusivamente nella parte superiore del corpo e rappresenta numerose piccole acne rosse con un punto bianco nel mezzo. Con le allergie, le eruzioni cutanee sono di colore rosso uniforme e sono spesso disposte in gruppi, formando macchie chiare. Spesso, il processo di eruzione cutanea ormonale è accompagnato da un leggero gonfiore degli organi genitali. Questo problema non richiede un trattamento specifico e scompare da solo.

Trattamento delle allergie nei bambini fino a un anno

Trattare le allergie nei bambini significa principalmente eliminare gli effetti dell'allergene. Se la reazione è di tipo alimentare, è urgente escludere un prodotto intollerabile dalla dieta del bambino. Come parte del trattamento, viene utilizzata anche una dieta speciale, esclusi i prodotti altamente allergenici (con l'allattamento al seno, questa misura si applica alla madre). Con forme lievi di reazione, queste misure sono sufficienti, ricorrono all'uso di farmaci solo in alcuni casi, quando non puoi farne a meno.

L'opinione del Dr. Komarovsky: la nomina della terapia farmacologica per le allergie alimentari è rilevante solo in alcune situazioni. Il primo - se la terapia dietetica non dà risultati, il secondo - è semplicemente impossibile escludere un prodotto allergenico e l'ultimo - non è possibile stabilire un allergene specifico.

Inoltre, per il trattamento possono essere prescritte speciali miscele anallergiche per l'alimentazione:

  • Nutrilon Ipoallergenico 1 (può essere utilizzato dai primi giorni di vita);
  • Hipp HA 1 Combiotic (dalla nascita);
  • Nutrilak ipoallergenico (da quattro mesi).

Mezzi di uso esterno

I rimedi esterni sono necessari in presenza di manifestazioni cutanee di una reazione allergica e il loro scopo principale è quello di alleviare sensazioni spiacevoli (prurito) e accelerare la guarigione delle eruzioni cutanee.

I seguenti farmaci sono usati per trattare le allergie nei neonati:

  • Crema Elidel (dai tre mesi di età);
  • Crema di Bubchen (contiene pantenolo, può essere applicabile dalla nascita);
  • Unguento di fenistil (al raggiungimento di un mese di età per alleviare l'infiammazione della pelle);
  • sospensione ("talker") Tsindol (dai primi giorni di vita);
  • Crema o unguento di Advantan (può essere usato dopo 4 mesi).

Un medico deve prescrivere un medicinale specifico e il suo regime posologico; non è consentita la selezione indipendente di farmaci per un bambino piccolo.

Galleria fotografica di farmaci per uso esterno

Preparativi per uso interno

A seconda della situazione, il medico può prescrivere vari farmaci aggiuntivi per neutralizzare la reazione allergica nel bambino.

Con le allergie alimentari, è necessario l'uso di enterosorbenti: questi composti aiutano a legare l'allergene e rimuoverlo efficacemente dall'intestino del bambino. Enterosgel e Smecta sono farmaci popolari del gruppo assorbente, possono essere utilizzati dalla nascita.

Il secondo gruppo di farmaci prescritti per i bambini con allergie sono gli antistaminici (per i bambini piccoli, si preferiscono le gocce). Al raggiungimento di 1 mese, è possibile utilizzare Zyrtec, Suprastin e Fenistil. Gocce di cetirizina sono consentite solo dopo aver raggiunto gli 8 mesi di età.

Il dosaggio dei farmaci è calcolato dal medico curante, in base al grado di sviluppo di una reazione allergica e alle caratteristiche individuali del bambino.

Ricette popolari

I rimedi popolari possono anche ridurre al minimo i sintomi di una reazione allergica. Ricette comprovate e sicure possono essere utilizzate anche per i bambini più piccoli senza alcun danno al loro corpo:

  • una serie di bagni può essere utilizzata a qualsiasi età. 25 g di erba vengono versati in un bicchiere di acqua bollente e insistono per mezz'ora. Dopo che questa composizione è stata versata nell'acqua di balneazione, la procedura richiede 10 minuti;
  • impacchi di cavolo. Le foglie di cavolo vengono bollite fino a quando non sono morbide e applicate su aree di eruzioni allergiche sulla pelle di un bambino per diversi minuti;
  • le eruzioni cutanee possono anche essere pulite con succo di carota appena spremuto;
  • l'aloe viene utilizzato in presenza di rinite allergica - il succo della pianta viene diluito con acqua e instillato alcune gocce in ciascuna narice 3-4 volte al giorno.

Data l'età del bambino, è meglio evitare l'uso di una varietà di infusi e decotti all'interno - questo può solo migliorare la reazione negativa del corpo. È meglio limitarsi ai metodi di esposizione locale..

Rimedi popolari nella foto

Eruzione cutanea nei bambini - video di Komarovsky

Le reazioni allergiche, in particolare di tipo alimentare, non sono rare nei bambini di età inferiore a un anno. Il trattamento di solito prevede l'adeguamento della dieta e l'eliminazione degli effetti dell'allergene, tuttavia, in alcuni casi, potrebbe essere necessario assumere farmaci.

Allergia alimentare nei neonati

Sintomi di allergie alimentari. Cause di allergie alimentari nei bambini. Diagnosi e trattamento delle allergie. Raccomandazioni per le madri che allattano

Pediatra di Irina Kiryanova, candidata alle scienze mediche

La diffusione di reazioni allergiche, principalmente al cibo, non è passata dai bambini neonati, le cui allergie, sfortunatamente, si verificano spesso in una forma più grave rispetto agli adulti. Spesso, le madri che allattano al seno il bambino credono erroneamente che in questo caso il bambino sia immune da allergie. Non è così, perché gli allergeni possono anche essere trovati nel latte materno. Come identificare i sintomi di allergia in un bambino e quali misure dovrebbero adottare i genitori in questo caso?

Le sostanze che scatenano reazioni allergiche sono chiamate allergeni. Le proteine ​​presenti negli alimenti causano allergie alimentari. Gli allergeni alimentari sono in grado di cambiare le loro proprietà durante la cottura, mentre alcuni perdono la loro allergenicità, mentre altri, al contrario, diventano più allergenici.

Qual è il meccanismo di una reazione allergica? In risposta a un allergene, le immunoglobuline E sono sintetizzate nel corpo, che attivano una cascata di reazioni che portano allo sviluppo di sintomi allergici. Di solito, le reazioni allergiche si verificano poco dopo aver mangiato un prodotto che è ipersensibile, ma a volte le allergie possono essere ritardate, manifestandosi solo poche ore dopo aver mangiato il prodotto.

Sintomi di un'allergia alimentare

Quindi, l'allergia alimentare è uno stato di ipersensibilità al cibo. Può manifestarsi in diversi modi:

Sotto forma di lesioni allergiche cutanee:

  • varie eruzioni cutanee sul corpo,
  • arrossamento,
  • prurito e desquamazione della pelle delle guance (a volte tali fenomeni sono chiamati "diatesi"),
  • dermatite da pannolino persistente nonostante attente misure igieniche,
  • sudorazione abbondante con leggero surriscaldamento,
  • gneiss (formazione di squame, desquamazione) sul cuoio capelluto e sulle sopracciglia, orticaria,
  • Edema di Quincke (un tipo di reazione allergica, che è caratterizzato dall'improvvisa comparsa di edema della pelle, del tessuto sottocutaneo e delle mucose).

Sotto forma di lesioni del tratto gastrointestinale (con gonfiore della mucosa):

  • sputare,
  • vomito,
  • feci molli e frequenti con schiuma o un tocco di verde,
  • stipsi,
  • colica,
  • flatulenza.

Meno comunemente - sotto forma di disturbi respiratori (con edema della mucosa delle vie respiratorie):

  • rinite allergica,
  • broncospasmo (con broncospasmo, l'aria non entra nelle vie respiratorie o arriva con grande difficoltà - questo è il risultato più pericoloso dell'edema allergico).

L'edema di Quincke è particolarmente pericoloso per un neonato. Con l'edema di Quincke, si verifica un soffocamento nella laringe, simile a un attacco di asma bronchiale. Con l'edema della laringe, appare una raucedine della voce, che abbaia tosse, quindi respiro corto con respiro rumoroso. La carnagione diventa cianotica, quindi diventa bruscamente pallida.

Ci sono lesioni combinate della pelle e dell'intestino, della pelle e dei bronchi. Le allergie alimentari possono essere le precursori di altre malattie allergiche: dermatite atopica, asma bronchiale, ecc..

Cause delle allergie alimentari

La domanda sorge spontanea: da dove provengono le allergie? Il fatto è che nei bambini allattati al seno, la causa delle allergie alimentari può essere un prodotto consumato da una madre che allatta; se il bambino è alimentato artificialmente, gli alimenti consumati dal bambino.

Qual è la probabilità di un'allergia alimentare in un bambino? Lo sviluppo di reazioni allergiche predispone principalmente l'ereditarietà. Un aumento del rischio di allergie alimentari esiste nei bambini le cui famiglie hanno già avuto allergie. Se uno dei genitori è allergico, il rischio di sviluppare una malattia simile in un bambino è del 37% e se entrambi i genitori soffrono di malattie allergiche, il livello di rischio raggiunge il 62%.

Oltre ai fattori ereditari, l'ipossia fetale (carenza di ossigeno) durante la gravidanza e il parto, le infezioni virali e intestinali respiratorie acute, seguite da una violazione della composizione della microflora intestinale, possono portare a reazioni allergiche nel neonato durante la gravidanza e il parto. L'emergere di allergie alimentari nei neonati è associato alle caratteristiche funzionali del loro tratto digestivo: ancora bassa attività enzimatica, bassi livelli di produzione di IgA - anticorpi protettivi situati sulla superficie delle mucose del tratto gastrointestinale. Forniscono protezione locale delle mucose intestinali da agenti estranei. E poiché il neonato è caratterizzato da una maggiore permeabilità delle mucose, gli allergeni penetrano facilmente nel sangue. E, naturalmente, le reazioni allergiche sono associate a violazioni nella nutrizione della madre che allatta, con il suo eccessivo consumo di prodotti altamente allergenici.

Un ruolo negativo è giocato dal fumo della madre durante la gravidanza, dalla presenza delle sue malattie croniche cardiovascolari e broncopolmonari, nonché dalle malattie infettive portate dalla madre durante la gravidanza e dalla terapia antibiotica in relazione a ciò. Si ritiene che i bambini le cui madri durante la gravidanza hanno usato cibi altamente allergenici, tra cui latte di mucca, uova di gallina, caviale, frutti di mare, frutta e verdura arancioni e rosse e i loro succhi, nonché kiwi, caffè, cacao, cioccolato, funghi, noci, miele, sono a rischio di diventare allergici.

Diagnosi delle allergie

Se un bambino sviluppa sintomi simili a quelli sopra descritti, è necessario consultare un pediatra, un allergologo pediatrico o un nutrizionista. Con gravi allergie alimentari, in particolare con lesioni combinate, quando vi è, ad esempio, un'eruzione cutanea e manifestazioni a carico del tratto gastrointestinale, può essere necessario il ricovero in un ospedale specializzato.

La diagnosi viene stabilita utilizzando:

  • dati del sondaggio parent,
  • stabilire un legame tra l'insorgenza di allergie e l'assunzione di determinati alimenti,
  • esaminando un bambino,
  • esami del sangue: le allergie sono indicate da alti livelli di immunoglobulina totale E, un aumento del numero di eosinofili negli esami del sangue,
  • esame ecografico degli organi addominali, che elimina la natura non allergica dei sintomi dallo stomaco e dall'intestino.

L'evidenza indiretta che i sintomi dolorosi sono il risultato di allergie alimentari può essere causata dalla scomparsa dell'allergia dopo che la madre ha smesso di assumere prodotti allergenici e l'effetto positivo dell'uso di farmaci antiallergici.

Un'altra domanda fondamentale: che cosa ha esattamente il bambino allergico? Per identificare gli allergeni causali nei bambini del primo anno di vita, il sangue viene prelevato da una vena e viene determinata la presenza di immunoglobuline specifiche E. Per i bambini più grandi e gli adulti, viene applicato un metodo di test cutaneo: gli allergeni di riferimento vengono applicati sulla superficie della pelle (un determinato set standard di allergeni, che include le uova, agrumi, cioccolato, pesce, ecc.) e dopo un certo tempo, i risultati vengono valutati. Tali studi devono essere effettuati prima o dopo il trattamento antiallergico..

Il cosiddetto diario alimentare aiuta a identificare l'allergene causale, in cui la madre registra regolarmente (almeno 3-7 giorni) tutti i tipi di cibo e bevande ricevuti da lei o dal bambino durante il giorno, indica la composizione dei piatti, le particolarità della loro elaborazione culinaria, il tempo di alimentazione e l'aspetto di indesiderato reazioni (feci molli, rigurgito, eruzioni cutanee, ecc.).

Trattamento di allergia

Il trattamento delle allergie alimentari inizia con una dieta, l'esclusione di un allergene alimentare causalmente significativo dalla dieta. Ma non dovresti "combattere" con le allergie da solo; altrimenti può essere aggravato, in ogni caso specifico, la tattica del trattamento deve essere determinata da un pediatra, un allergologo o un nutrizionista.

Pronto soccorso per broncospasmo causato da edema allergico:

  • Chiama immediatamente un'ambulanza chiamando il numero 03. Consulta quanto antistaminico hai a casa per dare al tuo bambino..
  • Dare al bambino un antistaminico: difenidramina, diprazina, diazolina, suprastina, claritina (questo medicinale è venduto in compresse e sciroppo, è più conveniente usarlo per i bambini).

Se il bambino è allattato al seno, quindi tutti i potenziali allergeni sono esclusi dalla dieta della madre per 1-2 settimane, compresi i prodotti industriali contenenti zucchero cristallino, conservanti, emulsionanti grassi e coloranti artificiali (sull'etichetta queste sostanze ed etichettato - emulsionanti, coloranti). Sale, zucchero, brodi forti, cibi fritti sono completamente esclusi. Limitare la quantità di prodotti lattiero-caseari. Si noti che per un bambino con allergia alimentare, è importante mantenere un'alimentazione naturale.

Consigli dietetici per le madri che allattano

escluso:

  • Prodotti altamente allergenici: pesce, frutti di mare, caviale, uova di gallina, funghi, noci, miele, cioccolato, caffè, cacao, frutta e bacche di colore rosso vivo e arancio, ravanello, ravanello, kiwi, ananas, avocado, uva, brodi, marinate, crauti, piatti salati e piccanti, cibo in scatola, spezie, cipolle, aglio.
  • Prodotti contenenti coloranti, conservanti (conserve, semilavorati): maionese, salse, adjika, tkemali, ketchup, patatine fritte, formaggi a pasta molle, affumicati, prosciutto, salsicce, salsicce, bevande glassate, kvas, birra.

Limitato a:

  • Latte intero (solo cereali), panna acida - nei piatti. Panetteria e pasta a base di farina pregiata, semola. Confetteria, zucchero, sale.

Permesso:

  • Prodotti a base di latte acido: ricotta, kefir, biokefir, bifidoc, acidophilus, yogurt senza frutta, formaggio a pasta dura, ecc..
  • Cereali: grano saraceno, mais, riso, avena, ecc..
  • Frutta e verdura: colore verde e bianco.
  • Zuppe: vegetariane e cereali.
  • Carne: varietà a basso contenuto di grassi di manzo, maiale, filetto di tacchino, pollo bollito, essiccato e anche sotto forma di cotolette di vapore.
  • Varietà di pesci a basso contenuto di grassi: merluzzo, nasello, pesce persico, ecc..
  • Olio vegetale.
  • Prodotti da forno: pane integrale di 2 ° grado, segale, biscotti azzimi, pasticceria senza crema pasticcera.
  • Bevande: tè, bevande alla frutta, bevande alla frutta, acqua minerale senza gas

Se il bambino ha un'alimentazione artificiale o mista, la causa più probabile di allergie alimentari sono le proteine ​​del latte vaccino (un esame speciale lo stabilirà di sicuro), che sono nella formula del bambino; Pertanto, è necessaria la sostituzione parziale o completa della miscela di latte con miscele ipoallergeniche specializzate (prescritte dal medico) a base di proteine ​​di soia o miscele speciali in cui la proteina viene scomposta al livello dei singoli aminoacidi (miscele idrolizzate) - in questo caso lo sviluppo di allergie è impossibile. Ma ci sono svantaggi di tale nutrizione: il bambino può mostrare intolleranza alle proteine ​​di soia e le miscele idrolizzate hanno un sapore sgradevole e sono costose.

Inoltre, se è possibile identificare la principale fonte di allergia, è possibile apportare miglioramenti alla dieta ipoallergenica precedentemente condotta - il prodotto che ha causato la reazione allergica è escluso. Tale dieta dovrebbe essere seguita per 1-3 mesi.

Come risultato dell'esclusione dell'allergene, i segni delle allergie alimentari dovrebbero scomparire o diminuire, quindi è possibile espandere gradualmente la dieta della madre (tuttavia, vengono eliminati alimenti altamente allergenici).

Nel trattamento delle allergie alimentari, un medico può prescrivere antistaminici, adsorbenti, varie creme e unguenti per il trattamento della pelle locale, compresi quelli ormonali, nei casi più gravi gli ormoni vengono somministrati per via endovenosa. Viene anche effettuata la correzione della microflora intestinale con preparati contenenti bifidobatteri e lattobacilli..

Se il bambino è allergico, allora:

Dovresti evitare di dare cibi complementari fino a quando il bambino non raggiunge l'età di 6 mesi; inoltre, dovresti iniziare con quei tipi di alimenti per bambini che molto probabilmente non causano una reazione allergica e sono costituiti da un componente; Il latte di mucca, le uova di gallina, gli agrumi, i prodotti a base di grano, pesce, frutti di mare, noci sono meglio introdotti nella dieta del bambino dopo 1-2 anni;

  • ricordare che qualsiasi prodotto usato nella dieta di un bambino, specialmente in tenera età, può causare reazioni allergiche;
  • è necessario monitorare i movimenti intestinali regolari se il bambino ha costipazione che aggrava le manifestazioni della malattia o è la sua causa principale (gli allergeni non hanno il tempo di lasciare l'intestino in modo tempestivo, vengono assorbiti nel sangue e causano allergie), risolvono il problema con l'aiuto di un medico;
  • è meglio non usare agenti farmacologici sotto forma di sciroppi contenenti vari additivi (coloranti, aromi) che possono causare o aggravare allergie;
  • la temperatura dell'acqua durante le procedure dell'acqua dovrebbe essere moderatamente calda e la durata della procedura non deve superare i 20 minuti;
  • puoi usare solo cosmetici ipoallergenici specializzati per bambini (a pH neutro);
  • è meglio filtrare o bagnare l'acqua per 1-2 ore per la declorazione, seguita dall'aggiunta di acqua bollente; evitare di nuotare in piscine con acqua clorata o fare una doccia moderatamente calda dopo una sessione usando detergenti delicati;
  • Non strofinare la pelle del bambino con salviette; dopo il bagno, la pelle deve essere delicatamente accarezzata con un asciugamano morbido e applicare un prodotto idratante e ammorbidente;
  • l'abbigliamento del bambino deve essere realizzato con materiali naturali, con gravi reazioni allergiche cutanee, può essere stirato; i cuscini e le coperte dovrebbero avere riempitivi sintetici; il bambino dovrebbe essere vestito razionalmente, evitando il surriscaldamento, provocando dermatite allergica;
  • i materiali con cui sono realizzati i giocattoli devono soddisfare tutti i requisiti di sicurezza;
  • l'uso di detergenti sintetici (saponi da toeletta con additivi, schiume da bagno, gel doccia, ecc.) è meglio limitare o dovrebbero essere contrassegnati "ipoallergenici";
  • Non è consigliabile tenere animali domestici e persino pesci d'acquario, per i quali il cibo secco può aggravare le allergie;
  • l'aria all'interno dell'alloggiamento dovrebbe essere pulita, fresca, moderatamente umida; con un bambino è consigliabile camminare di più.

Molti genitori si chiedono se il bambino smetterà di manifestare allergie alimentari con l'età. Con la crescita, le funzioni del fegato e dell'intestino migliorano il sistema immunitario, il che ci consente di sperare di porre fine alle allergie al latte, alle uova, alle verdure, ecc., Soprattutto se i genitori attueranno misure antiallergiche. Solo l'1-2% dei bambini accompagna le allergie alimentari in età adulta.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.