Rimuoviamo l'infiammazione degli occhi a casa: rimedi popolari per la congiuntivite

Trattamento

La congiuntivite è una malattia piuttosto spiacevole che procede acutamente, ha sintomi pronunciati e interferisce con la vita normale. Davanti ai nostri occhi inizia una grave infiammazione, che interferisce con il lavoro e la vita attiva. Ma per sbarazzarsi di questa malattia, non è affatto necessario andare immediatamente in farmacia.

Esistono molte ricette popolari che aiuteranno ad alleviare l'infiammazione e a liberarsi facilmente della malattia. Tuttavia, devi scoprire quali ricette sono davvero efficaci e quali sono meglio rifiutare. In questo articolo, considereremo le molte sfumature del trattamento della congiuntivite con i rimedi popolari..

Cosa devi sapere sulla malattia?

La congiuntivite è una malattia abbastanza comune. È caratterizzato dall'infiammazione della mucosa e della congiuntiva, che si trova davanti alla superficie interna della palpebra. Sfortunatamente, la congiuntivite è raramente unilaterale, di norma, colpisce entrambi gli occhi..

La malattia si diffonde molto rapidamente, di norma, se un occhio è stato colpito, il secondo si ammala entro due giorni. Naturalmente, una tale malattia ha le sue cause di sviluppo e sintomi..

Le ragioni

Le cause più comuni per lo sviluppo della congiuntivite sono le complicazioni che seguono dopo vari virali e raffreddori. Tuttavia, medici e scienziati identificano una serie di altre ragioni che possono innescare lo sviluppo della congiuntivite nei tuoi occhi..

  1. Il motivo più comune è l'ipotermia o il surriscaldamento del corpo. Pertanto, le persone che visitano le saune spesso hanno la congiuntivite e la congiuntivite si verifica a causa delle fluttuazioni delle alte e basse temperature.
  2. La malattia può iniziare a svilupparsi in un contesto di ridotta immunità, oltre a manifestarsi parallelamente alle malattie croniche..
  3. È raro, ma è ancora possibile essere infettati attraverso uno strumento medico non pulito nel momento in cui viene fatta una diagnosi rispetto al paziente.
  4. Inoltre, esiste una sindrome dell'occhio secco nota che spesso le persone che indossano le lenti a contatto. La sindrome dell'occhio secco di solito deriva dall'usura delle lenti o da gravi affaticamenti degli occhi..
  5. Se trascuri la disinfezione delle lenti a contatto, la congiuntivite può anche svilupparsi facilmente davanti ai tuoi occhi..

Sintomi

Come con qualsiasi altra malattia, la congiuntivite ha una sintomatologia speciale che non può essere trascurata..

Considera quando la malattia dell'occhio può essere diagnosticata come congiuntivite..

  1. Di norma, il paziente inizia a provare un notevole disagio nelle palpebre. Gli impedisce di chiudere e aprire gli occhi normalmente..
  2. Inoltre, gli occhi diventano rossi, a volte compaiono emorragie.
  3. I linfonodi si ingrandiscono.
  4. Prurito o corpo estraneo negli occhi, come la sabbia.
  5. Scarico abbondante dagli occhi di natura purulenta.
  6. La visione diventa sfocata.
  7. C'è dolore.

Trattamento per l'infiammazione degli occhi

Sfortunatamente, non esiste un trattamento efficace chiaramente prescritto per la congiuntivite. Di norma, i medici consigliano di utilizzare diversi farmaci contemporaneamente per eliminare il problema.

  1. Innanzitutto, vengono prescritte gocce idratanti, che sono necessarie per alleviare il disagio nella zona degli occhi. Di norma, anche gli organi visivi vengono lavati con gocce per eliminare il virus..
  2. Inoltre, il medico insiste sul rispetto di altre norme igieniche, poiché la loro non conformità porta ad un aumento della malattia.
  3. Può anche essere prescritto un trattamento antibatterico antivirale..
  4. Se la congiuntivite è diventata batterica, i medici prescrivono antibiotici ad ampio spettro, che vengono venduti in farmacia sotto forma di unguenti o colliri.
  5. Inoltre, il medico può suggerire di lavare gli occhi con soluzione salina..

Regole generali per il trattamento domiciliare

La regola di base del trattamento domiciliare è che non puoi fare del male, quindi devi seguire le regole di igiene. Vale a dire, tratta i tuoi occhi solo con le mani pulite, immediatamente dopo aver terminato le procedure con gli occhi, lavali di nuovo, in modo da non diffondere l'infezione ad altre parti del corpo.

Il prossimo passo è seguire rigorosamente le prescrizioni del medico. Tuttavia, non bisogna trascurare i rimedi popolari, tra i quali ci sono ricette davvero efficaci..

Ricette popolari per adulti

Tra i molti rimedi della medicina alternativa, abbiamo selezionato le ricette più efficaci per te. Non dimenticare che è necessario consultare un medico prima di preparare una pozione..

Rosa canina

Il cinorrodo è ampiamente noto per le sue proprietà curative. Per trattare la congiuntivite, devi fare un decotto di queste bacche.

Avrai bisogno di bacche di cinorrodo secche. Ci vorranno circa 100 g. Metterli in una padella e riempire con un litro di acqua bollita. Metti a fuoco e porta a ebollizione. Far bollire per 10 minuti, quindi filtrare e lasciare raffreddare.

Una volta che la miscela si è raffreddata, è necessario applicare un batuffolo di cotone imbevuto di soluzione sull'occhio interessato.

aneto

L'acqua di aneto è anche utile non solo contro le coliche nei bambini, ma è anche ottima per il trattamento della congiuntivite. Sì, per curare la congiuntivite, devi fare un decotto di aneto.

Per questo, il finocchio essiccato nella quantità di 50 g deve essere miscelato con 500 ml di acqua e quindi dato alle fiamme. Portare a ebollizione e cuocere per 5 minuti. Successivamente, la soluzione deve essere filtrata.

I batuffoli di cotone imbevuti di una soluzione vengono applicati agli occhi. Con loro devi stare davanti ai tuoi occhi per 10 minuti o più.

Patate

Le patate crude contengono anche proprietà medicinali. Per fare questo, risciacqua bene le patate, sbucciale e risciacqua di nuovo. Tagliarlo in piccoli cerchi, che sarebbe conveniente applicare agli occhi. Prendi una posa orizzontale e metti i cerchi amidacei di patate negli occhi per 10-15 minuti.

La patata, grazie al fatto che è fresca, allevia bene il dolore e combatte efficacemente l'infiammazione.

Kalanchoe

Se hai un frullatore e foglie di Kalanchoe, puoi preparare un'ottima ricetta. Quindi, raccogli le foglie di Kalanchoe e risciacqua bene. Macina e poi avvia il frullatore con un cucchiaino di miele. Metti la sospensione risultante nelle medicazioni di garza, quindi abbassale sugli occhi chiusi in posizione orizzontale. Con questa maschera devi sdraiarti per 15 minuti per sentire l'effetto.

L'aloe è conosciuta fin dall'antichità per le sue proprietà curative. Per fare una prescrizione contro la congiuntivite, è necessario spremere il succo di aloe usando un apparecchio speciale o semplicemente sopprimere l'aloe con una garza.

Durante la gravidanza

Il periodo di gravidanza è un momento speciale in cui è necessario prestare molta attenzione nel trattamento di malattie anche come la congiuntivite. Offriamo modi semplici ed efficaci per sbarazzarsi della malattia per le donne che si trovano in una posizione interessante..

Camomilla

La camomilla è l'erba più innocua e curativa che può essere trovata solo in Russia. Avrai bisogno di fiori di camomilla, preferibilmente in forma secca. Devono essere inviati ad acqua bollente. Il rapporto tra fiori di camomilla e acqua può essere regolato a seconda che tu voglia un brodo più concentrato o, al contrario, più leggero.

L'unica cosa importante è che il brodo di camomilla dovrebbe raffreddarsi bene ed essere filtrato. Successivamente, i dischetti di cotone devono essere inumiditi nel liquido, quindi applicati agli occhi. Questa procedura può essere eseguita più volte di seguito e, in generale, lascia i batuffoli di cotone davanti agli occhi di notte.

Propoli

La propoli è un prodotto apistico davvero unico che aiuta a combattere la congiuntivite. Per fare ciò, utilizzare il cosiddetto metodo Zhdanov.

La propoli si mescola con acqua di shungite in un rapporto da uno a uno.

La soluzione deve essere assunta sotto forma di gocce nell'occhio, usando mattina e sera.

Secondo il metodo di Zhdanov, tale ricetta può essere utilizzata non solo per le donne in gravidanza, ma anche per i bambini. Di norma, la malattia recede dal secondo giorno di utilizzo.

Ricette per bambini

Nel trattamento della congiuntivite nei bambini, è necessario utilizzare le ricette semplici più comprovate che non danneggeranno il giovane corpo.

La ricetta più semplice ed efficace è un batuffolo di cotone imbevuto di foglie di tè. Allo stesso tempo, non è necessario cercare una varietà speciale. Il tè verde o nero preparato è adatto. La cosa principale è che è fresca e, preferibilmente, più concentrata del solito.

Inoltre, in questa fase è molto importante attendere che il tè si sia raffreddato, poiché il brodo freddo è molto meglio di quello caldo.

Oculista di altissima categoria. Candidato di scienze mediche.

foglia d'alloro

Un decotto con foglie di alloro ha buone proprietà curative.

Quindi, in acqua bollente devi mettere da 5 a 7 foglie, a seconda della quantità di acqua. Attendere fino a quando l'acqua bolle di nuovo, quindi la soluzione è satura di queste proprietà delle foglie di alloro. Di norma, l'ebollizione dovrebbe durare da 10 a 15 minuti. Successivamente, raffredda il brodo e liberalo dalle foglie di alloro. Il liquido risultante deve essere inumidito con batuffoli di cotone e applicato agli occhi dei bambini.

Bagno di melo

Nonostante il fatto che trovare un meleto sia abbastanza difficile, tuttavia, se ne hai l'opportunità, puoi fare una ricetta che verifica allevia la congiuntivite in pochi giorni. Quindi, avrai bisogno di circa cinque piccoli rami di meli, la cosa principale è che questo albero sia fruttato e porti frutto.

Quindi, questi rami devono essere disposti con cura e messi in una padella. Vengono versati esattamente su 3 litri di acqua. Quindi, devi aspettare fino a quando il liquido bolle. Deve essere bollito fino a quando non diventa bordeaux.

Successivamente, il liquido viene rimosso dal fuoco e infuso per 2 ore. Successivamente, il liquido risultante deve essere aggiunto al bagno e un bambino dovrebbe lavarsi dentro e persino lavarsi.

È necessario eseguire questa procedura ogni giorno fino al momento in cui si sente un miglioramento. Di norma, arriva letteralmente il giorno successivo.

Azioni preventive

Naturalmente, al fine di prevenire lo sviluppo della congiuntivite, è necessario affrontare in modo globale il problema della propria salute. Di norma, la causa principale della congiuntivite è una bassa immunità. Per rafforzare il tuo corpo, devi rivedere la tua dieta. Devi mangiare cibi ricchi di vitamine, minerali e non rifiutare di acquistare complessi speciali di integratori alimentari e vitamine.

Inoltre, per eseguire una profilassi tempestiva della congiuntivite, è necessario seguire alcune regole importanti.

  1. Ad esempio, non strofinare gli occhi direttamente con le mani sporche.
  2. Cerca di non metterti in contatto con persone che hanno la congiuntivite..
  3. Se stai attualmente lavorando a un computer, allenati a fare spesso delle pause.
  4. Cerca di trattare le malattie infettive in modo tempestivo, piuttosto che lanciarle.
  5. Se inizia la stagione fredda, cerca di proteggerti dal freddo comune.

Inoltre, gli oculisti consigliano costantemente di fare esercizi che rilasseranno gli organi della visione. Non ci vuole molto tempo, devi solo staccarti dal computer per alcuni minuti.

Quindi, è necessario chiudere le palpebre e, ad occhi chiusi, spostare le pupille nella direzione su-giù, da destra a sinistra e viceversa.

Quindi devi massaggiare bene gli occhi e applicare una leggera pressione nell'area vicino al ponte del naso.

Questo scarico breve ma molto efficace aiuterà a riposare i muscoli degli occhi e sarà anche in grado di aumentare il livello di protezione del corpo contro varie malattie infettive e infiammazione delle mucose.

Conclusione

La congiuntivite è una malattia molto spiacevole che poche persone vogliono affrontare. Ma, sfortunatamente, questa malattia colpisce persone di varie età, dai neonati agli anziani..

Nonostante ciò, è impossibile prevedere lo sviluppo della congiuntivite, poiché in ogni persona questa malattia procede in modo molto individuale. Inoltre, è impossibile determinare la natura della malattia in base a sintomi generali fino alla comparsa di ulteriori sintomi. Pertanto, anche se noti un leggero rossore, dovresti consultare immediatamente un medico o iniziare il trattamento con rimedi popolari. Prima prendi la tua salute, maggiore è la probabilità che sarai in grado di proteggerti dagli effetti negativi della congiuntivite.

Infiammazione oculare - tipi, sintomi, trattamento

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Localizzazione dell'infiammazione negli occhi

L'occhio è un organo complesso che consiste di numerosi tessuti ed elementi che svolgono funzioni rigorosamente definite. Per designazione, infiammazione dell'occhio di solito significa l'intera combinazione di vari processi infiammatori che possono influenzare qualsiasi parte dell'occhio. L'infiammazione dell'occhio stesso si manifesta con arrossamento degli elementi del tessuto connettivo dell'organo e con una forte gravità del modello vascolare dovuta alla pletora. Inoltre, il processo infiammatorio può influenzare le regioni oculari, ad esempio le palpebre, che è caratterizzato da fenomeni estremamente scomodi.
Quindi, tutte le malattie infiammatorie dell'occhio possono essere classificate in diversi gruppi a seconda della localizzazione:
1. Infiammazione delle palpebre.
2. Infiammazione congiuntivale.
3. Infiammazione degli organi lacrimali.
4. Infiammazione corneale.
5. Infiammazione vascolare dell'occhio.
6. Infiammazione dell'orbita.

Dovresti anche distinguere tra vera infiammazione dell'occhio e arrossamento causato dall'esposizione a fattori fisici. Il rossore è causato da vari stimoli esterni, come vento, sabbia, luce intensa, mal di testa, polvere, fumo o lesioni. Tale arrossamento, che in sostanza è una normale irritazione, passerà da solo dopo aver eliminato il fattore provocante. Il rossore dell'occhio può trasformarsi in vera infiammazione con l'aggiunta di un agente infettivo (batteri, virus, funghi, ecc.) O con una ricaduta di un processo patologico cronico.

Classificazione dell'infiammazione oculare per tipo

Infiammazione dell'occhio di varie posizioni

Al fine di combinare i tipi di processo infiammatorio e la sua localizzazione, è necessario sapere quali unità nosologiche (diagnosi) appartengono a una particolare area della lesione. I dati sui processi infiammatori in vari tessuti dell'occhio sono presentati nella tabella.

Localizzazione dell'infiammazioneNome dei processi patologici,
correlato alla localizzazione specificata
Infiammazione delle palpebre
  • Orzo
  • Meibomite
  • Impetigine
  • Erisipela
  • Ascesso
  • flemmone
  • foruncolo
  • Blefarite
  • Mollusco contagioso
Infiammazione congiuntivale
  • Congiuntivite batterica
  • Blenorrea (congiuntivite da gonorrea)
  • Congiuntivite virale (erpetica,
    adenovirale, emorragico)
  • Paratrachoma
Infiammazione degli organi lacrimali
  • Dacryocyst
  • Canaliculitis
  • dacrioadenite
Infiammazione corneale
  • cheratite
  • Ulcera corneale strisciante
  • Cheratite virale (faringocongiuntivale
    febbre, cheratocongiuntivite
    erpetico o adenovirale)
  • Cheratite fungina (cheratomicosi)
Infiammazione vascolare
  • Irit
  • iridociclite
  • coroidite
  • endoftalmite
Infiammazione delle cavità oculari
  • Ascesso
  • esoftalmo
  • Tenonitis
  • Tromboflebite dell'orbita
  • flemmone

Come si può vedere dalla tabella, le malattie infiammatorie dell'occhio sono piuttosto diverse e colpiscono vari dipartimenti e tessuti dell'organo.

Cause di infiammazione oculare

Nonostante una tale varietà di parti colpite dell'occhio, le cause dei processi infiammatori in questo organo sono abbastanza comuni e non numerose..

L'intera serie di cause dell'infiammazione dell'occhio può essere ridotta a diversi gruppi principali:
1. Infiammazione infettiva (tubercolosi, sifilide, herpes, stafilococco, infezioni da streptococco)
2. Lesioni traumatiche (shock, contatto con un oggetto estraneo negli occhi, ecc.)
3. Esposizione a sostanze aggressive (acidi, alcali, polvere, ecc.)

Considera i processi infiammatori diffusi e più comuni negli occhi.

Congiuntivite: cause, tipi, sintomi, trattamento

Una delle malattie infiammatorie più comuni dell'organo della visione è la congiuntivite. L'infiammazione congiuntivale si sviluppa a seguito dell'esposizione a fattori fisici, chimici e batterici negli occhi..

Le ragioni principali per lo sviluppo della congiuntivite:

  • effetti irritanti di polvere, fumo e sostanze chimiche sospese nell'aria;
  • malnutrizione;
  • disturbo metabolico;
  • carenza vitaminica;
  • malattie infiammatorie degli organi circostanti (ad es. blefarite, ecc.);
  • violazione dell'assegnazione della secrezione lacrimale;
  • malattie infiammatorie degli organi ENT (rinite, sinusite, ecc.).

La congiuntivite può essere acuta e cronica. Il processo acuto è solitamente causato da un'infezione batterica, virale e fungina. E la congiuntivite cronica è causata da una diminuzione dell'immunità sullo sfondo di un'infezione persistente negli occhi o negli organi ENT. L'infiammazione cronica della congiuntiva può anche essere causata da un trattamento inadeguato del processo acuto..

La congiuntivite può svilupparsi a seguito di un microbo patologico che entra direttamente nell'occhio o quando passa un'infezione da naso, gola, gola, ecc. Questo processo è possibile in presenza di difterite, gonorrea, herpes e altre malattie infettive, i cui agenti causali possono passare nell'occhio e causare anche una reazione infiammatoria. La congiuntivite virale si sviluppa sullo sfondo dell'infiammazione del tratto respiratorio superiore. La congiuntivite emorragica viene trasmessa attraverso oggetti comuni e il virus è molto contagioso. Trachoma e paratrachoma sono causati dal virus PMT, che viene anche trasmesso attraverso oggetti comuni.

Le manifestazioni della congiuntivite sono le stesse indipendentemente dalla causa o dal microrganismo - patogeno. Le persone avvertono dolorosi pruriti agli occhi, dolore, bruciore, formicolio, sensazione di "sabbia", affaticamento degli occhi, fotofobia, aumento della lacrimazione. Tutti i suddetti fenomeni sono meno pronunciati al mattino che alla sera. Quando ci sono segni di congiuntivite in un occhio, il trattamento deve essere iniziato immediatamente, poiché il processo patologico può diffondersi molto rapidamente al secondo. Le secrezioni infiammatorie possono essere mucose, purulente o mucopurulenti. La natura dello scarico patologico dipende dal tipo di infiammazione, che può essere purulenta o catarrale. All'esame, un oculista scopre gonfiore e iperemia della congiuntiva con la presenza di una scarica.

Con alcuni tipi di congiuntivite, possono formarsi dei film sugli occhi, che spesso vengono facilmente rimossi e hanno un colore grigio-bianco. Spesso la congiuntivite passa senza lasciare traccia senza lo sviluppo di complicanze, tuttavia la difterite, la gonorrea o il trachoma possono essere complicate dall'infiammazione della cornea, delle palpebre, ecc. Sotto l'influenza del virus della congiuntivite emorragica, si sviluppa un infiltrato infiammatorio, che si dissolve molto lentamente. Trachoma e paratrachoma sono malattie gravi che si verificano in più fasi con la formazione di granuli infiammatori e successive cicatrici. Il trachoma o il paratrachoma sono complicati dall'infiammazione della cornea o dall'inversione delle palpebre.

Il trattamento della congiuntivite è dovuto alla causa del suo sviluppo. Ciò significa che nel trattamento della congiuntivite cronica che si è sviluppata sotto l'influenza di agenti chimici o fisici aggressivi, è necessario eliminare il fattore provocante. Sullo sfondo dell'eliminazione dello stimolo causale, il trattamento locale deve essere eseguito utilizzando disinfettanti (ad esempio una soluzione di solfato di zinco al 25%, acido borico, resorcinolo, ecc.). La terapia locale con antisettici viene eseguita per un lungo periodo di tempo. In caso di esacerbazione della congiuntivite cronica, è necessario applicare colliri con effetto antibatterico (sodio sulfacile, sodio sulfapiridazina, una soluzione di cloramfenicolo o furatsilina). Si raccomanda anche l'uso di farmaci oftalmici ormonali (idrocortisone o prednisone). Se la congiuntivite è complicata da blefarite o altra infiammazione delle palpebre, devono essere aggiunti unguenti antibatterici per gli occhi (ad esempio mercurio giallo, tetraciclina, gentamicina, calendula, ecc.)..

Congiuntivite nei bambini. blennorrhea

I bambini spesso hanno la congiuntivite, specialmente nei luoghi di congestione di massa, ad esempio nelle scuole materne. L'infezione si verifica da un bambino malato all'altro. Nella congiuntivite infantile, la gonorrea chiamata blenorrea è di particolare importanza. I bambini neonati vengono infettati dalla blennorrea mentre passano attraverso il canale del parto di una madre con una gonorrea. L'infezione di un adulto si verifica anche quando il contenuto infetto dei genitali viene trasferito negli occhi con le mani non lavate..

Nei neonati, la congiuntivite gonorrea si manifesta 2-3 giorni dopo la nascita e entrambi gli occhi sono colpiti contemporaneamente. I segni sono gli stessi di tutte le congiuntiviti, tuttavia c'è un rilascio abbondante di liquido sieroso con una miscela di sangue. Dopo 2-3 giorni dall'esordio della malattia, si osserva un grave edema congiuntivale, che assume la forma di un rullo e lo scarico diventa purulento. Se non si inizia il trattamento, la congiuntivite può essere complicata e andare alla cornea e all'interno dell'occhio con lo sviluppo dell'endoftalmite..

La blennorrea negli adulti procede allo stesso modo dei neonati, è interessato solo un occhio e l'infezione passa al secondo organo solo se non trattata.

Infiammazione delle palpebre - orzo, ascesso, flemmone, meibomite, punto di ebollizione,
blefarite, mollusco contagioso

Oltre alla congiuntivite, le malattie infiammatorie delle palpebre si sviluppano spesso nella vita quotidiana, come orzo, meibomite, ascesso, flemmone, foruncolo, blefarite e mollusco contagioso.

Una malattia così comune, come l'orzo, è un'infiammazione purulenta nel bordo della palpebra oculare che si verifica quando entra un agente patogeno, ghiandola sebacea staphylococcus. L'orzo si manifesta con un forte gonfiore del bordo inferiore della palpebra con indolenzimento di questa zona, nonché con un arrossamento pronunciato della pelle e della congiuntiva adiacenti. Un tale ascesso si forma per diversi giorni, dopo di che scoppia un contenuto purulento. Di solito si forma un orzo, ma sono possibili casi di sviluppo multiplo in un occhio o una palpebra.

La meibomite è un'infiammazione delle ghiandole della cartilagine delle palpebre (ghiandole di Meibomio), che si sviluppa a seguito dell'esposizione ai microbi coccalici. Secondo la natura del corso, la meibomite può essere acuta e cronica. La meibomite acuta ha le stesse manifestazioni dell'orzo. La differenza è che l'infiammazione si trova in profondità nella cartilagine della palpebra e non dal bordo. La scoperta di contenuti purulenti può essere ritardata, quindi è necessario aprire il fuoco infiammatorio con metodi chirurgici. Nella meibomite cronica, le ghiandole infiammate compaiono attraverso la congiuntiva, che è ispessita e presenta arrossamenti. Lo scarico patologico delle ghiandole di Meibomio porta all'aggiunta della congiuntivite cronica. Negli angoli delle palpebre vengono raccolte croste di giallo o grigio.

L'impetigine è una malattia della pelle di natura pustolosa che molto spesso passa alla palpebra dalla pelle del viso o del corpo. Le pustole sono piccole, situate intorno ai capelli, passano da sole senza conseguenze per 1-2 settimane. Abbastanza spesso, l'impetigine si sviluppa nei bambini, poiché l'agente causale della malattia è lo stafilococco o lo streptococco, che vengono trasmessi per contatto.

L'ascesso e il flemmone sono un processo purulento acuto localizzato nella palpebra. Ascesso e flemmone sono complicazioni della precedente infiammazione: bolle, orzo, meibomite, blefarite, sinusite o lesioni agli occhi. Il fuoco purulento è doloroso, infiammato, ha un colore giallo o grigio. Dopo aver aperto l'ascesso e il deflusso del contenuto, i fenomeni dolorosi diminuiscono quasi immediatamente.

Un punto di ebollizione nella zona degli occhi è un sigillo con edema in cui si trovano i contenuti purulenti. L'ebollizione viene aperta in modo indipendente con un deflusso di contenuti purulenti e l'uscita del centro necrotico. Al posto dell'ebollizione, si forma una cicatrice.

La blefarite è un'infiammazione dell'estremità inferiore (ciliare) della palpebra. Oggi è noto un gran numero di tipi di blefarite, che hanno principalmente un decorso cronico..

I principali tipi di blefarite:

  • squamoso;
  • ulcerosa;
  • Meibomio;
  • angolare.

La blefarite ha caratteristiche, ma sono anche caratterizzate da manifestazioni comuni per tutti. Con qualsiasi tipo di blefarite, una persona sente la gravità delle palpebre, l'affaticamento degli occhi e la fotosensibilità. Le palpebre hanno arrossamenti, sono dense quando palpate e negli occhi si avvertono bruciore e prurito. A volte la perdita delle ciglia può unirsi. La causa della blefarite è un'infezione batterica localizzata sulla pelle. Pertanto, la blefarite si sviluppa sullo sfondo di dermatite seborroica, pidocchi, orzo, acne, allergie o dermatite semplice.

Il mollusco contagioso è una malattia virale che si sviluppa sotto l'influenza del poxvirus. Il nome della malattia "mollusco" non riflette la sua essenza, poiché la sua natura virale è stata ormai stabilita, e in precedenza si credeva che la causa dello sviluppo della patologia sia l'azione di un semplice microrganismo (mollusco). L'infezione da virus si verifica tramite contatto, ad es. attraverso oggetti comuni o contatto diretto con il corriere. Il mollusco contagioso è caratterizzato dall'aspetto di piccole formazioni sulla pelle, indolore e denso. La presenza di questa infezione porta allo sviluppo di blefarite virale cronica, congiuntivite o cheratite. Blefarite virale, cheratite e congiuntivite si verificano senza caratteristiche.

Trattamento per l'infiammazione delle palpebre
I principi della terapia per l'infiammazione delle palpebre dipendono dalle caratteristiche del processo patologico e dalla sua natura. L'infiammazione purulenta delle palpebre (orzo, ascesso, flemmone, punto di ebollizione) viene trattata localmente e sistemicamente. All'interno, vengono utilizzati antibiotici (ampiox, oxacillina, ampicillina, ecc.) O farmaci sulfa (bactrim, biseptolo) e il trattamento locale viene ridotto all'irrigazione delle superfici interessate con farmaci antisettici. Si raccomanda la cauterizzazione mediante soluzione alcolica al 70%, verdi a diamante. In futuro, è possibile utilizzare colliri antibatterici (sodio solfacile, una soluzione di eritromicina o penicillina), nonché soluzioni glucocorticoidi (emulsioni di idrocortisone, prednisolone, desametasone). Un buon effetto terapeutico è fornito dagli unguenti oftalmici antibatterici: unguento di mercurio giallo e tetraciclina. Se necessario, aprire l'ascesso chirurgicamente.

Nella terapia della blefarite, il successo dipende in gran parte dall'eliminazione del fattore provocante. Gli eventi locali si svolgono regolarmente - i fiocchi precedentemente trattati con unguento al mercurio vengono rimossi. Dopo aver rimosso i fiocchi, le superfici vengono trattate con farmaci antibatterici: tetraciclina, furatsilinovoy, oletetrinovoy, gentamicina e altri unguenti, nonché soluzioni di calendula o alcool al 70%. Le gocce vengono instillate negli occhi: solfacile di sodio, solfato di zinco, amidopirina, Sofradex. Oltre al trattamento con farmaci farmacologici, l'alimentazione, il lavoro e il riposo dovrebbero essere normalizzati..

La terapia per la meibomite acuta è la stessa dell'infiammazione purulenta (orzo). Viene trattato un meibomite cronico e la blefarite.

L'impetigine è anche trattata localmente. La pelle viene trattata con alcool salicilico, gli ascessi aperti vengono bruciati con verde brillante, blu di metilene, iodio, permanganato di potassio o furatsilina. Le pustole possono anche essere trattate con unguenti antibatterici: sintomicina, eritromicina e altri. Dopo aver applicato l'unguento, è necessario coprire le aree trattate con salviette sterili. Gli occhi vengono irrigati con una soluzione di antibiotico (benzilpenicillina) o sodio solfacile, unguenti con antibiotici - tetraciclina o eritromicina vengono applicati alle palpebre. Il paziente deve assumere vitamine e mangiare bene.

Il trattamento del mollusco contagioso viene effettuato con metodi meccanici: il contenuto del nodulo viene raschiato, dopo di che la superficie viene trattata con un verde brillante. Dopo una cura completa del mollusco sulla pelle, l'infiammazione delle palpebre scompare da sola.

Infiammazione negli organi lacrimali: dacriocisti, canalicolite, dacrioadenite

I processi infiammatori negli organi lacrimali dell'occhio si trovano spesso nei bambini e includono le seguenti patologie:
1. Dacryocyst (infiammazione del sacco lacrimale).
2. Canaliculite (infiammazione dei tubuli lacrimali).
3. Dacrioadenite (infiammazione della ghiandola lacrimale).
La Dacryocyst è un processo infiammatorio purulento localizzato nella parete del sacco lacrimale. La forma acuta della malattia è caratterizzata da arrossamento e gonfiore della pelle sopra il sacco lacrimale, mentre la palpebra si gonfia molto, riducendo il lume dell'occhio o chiudendolo completamente. La borsa lamentosa procede per diversi giorni, il pus si raccoglie in un ascesso, che viene aperto e il processo termina con un completo recupero. Le dacriocisti croniche si sviluppano in violazione del deflusso del liquido lacrimale, che porta al ristagno e alla moltiplicazione dei microrganismi patogeni che formano una reazione infiammatoria. Nelle dacriocisti croniche, i sintomi sono gli stessi di quelli acuti, ma c'è anche un'abbondante lacrimazione costante. Le dacriocisti croniche possono essere complicate da infiammazione corneale e ulcerazione. Le dacriocisti dei neonati sono una delle malattie infiammatorie più comuni nei bambini, che si sviluppa a causa della ridotta pervietà del canale nasolacrimale. Le dacriocisti dei neonati sono causate da una violazione dello sviluppo intrauterino, a seguito della quale il tubo nel dotto nasolacrimale non si risolve. Questo ostacolo interrompe la libera secrezione di lacrime, che provoca gonfiore e suppurazione..

La canaliculite è un'infiammazione dei tubuli lacrimali che si sviluppa con complicanze della congiuntivite o delle dacriocisti. La pelle sopra i tubuli lacrimali è gonfia, sottile, dolorosa e le aperture lacrimali sono allargate. Una persona è tormentata da una maggiore secrezione di lacrime e secrezioni purulente.

La dacrioadenite è un'infiammazione della ghiandola lacrimale, che è una tipica complicazione di malattie infettive come influenza, tonsillite, morbillo, scarlattina, ecc. La malattia procede bruscamente e si manifesta con forte arrossamento, gonfiore della palpebra superiore e dolore. L'occhio non si muove su e fuori. Tuttavia, ci sono manifestazioni generali: temperatura, mal di testa, debolezza, ecc. La dacrioadenite forma un ascesso, che si apre con il pieno recupero..

Trattamento dell'infiammazione degli organi lacrimali
La terapia per l'infiammazione degli organi lacrimali è diversa. Le dacriocisti acute sono trattate con metodi locali: elettroforesi della penicillina, sollux, quarzizzazione, ecc. Gli antibiotici sono usati per via intramuscolare (benzilpenicillina, ampiox) o in compresse (tetracicline, oletetrina, norsulfazolo, biseptolo, ecc.). Le dacriocisti croniche vengono trattate chirurgicamente. Dopo l'operazione, viene eseguito un trattamento antisettico con sodio solfacile, cloramfenicolo o gentamicina 2-3 volte al giorno. Inoltre, vengono utilizzate gocce di Sofradex o farmaci ormonali (idrocortisone, desametasone). Le dacriocisti dei neonati vengono trattate con azioni di massaggio volte a una prima svolta nel film degli ostacoli. Se il massaggio è inefficace, vengono sondati con una sonda Bowman, dopo di che il canale viene trattato con soluzioni di antisettici o antibiotici: penicilline, sodio solfacile, cloramfenicolo o collargol.

La terapia della canaliculite è ridotta alla rimozione del contenuto infiammatorio mediante estrusione e successivo trattamento con soluzioni di furatsilina, permanganato di potassio, rivanolo e acido borico. Si usano anche gocce di solfacile sodico, cloramfenicolo, Sofradex e soluzioni di prednisolone o idrocortisone.

Il trattamento della dacrioadenite è ridotto al trattamento della malattia di base. Gli antibiotici vengono utilizzati per via orale (ampicillina, ossacillina, norsulfazolo, ecc.) E l'occhio viene trattato localmente con soluzioni di antisettici - furatsilina o permanganato di potassio e unguenti per gli occhi - tetraciclina, solfacil-sodio, ecc..

Infiammazione corneale (cheratite): tipi, cause, sintomi, trattamento

A causa dell'enorme ruolo della cornea, la sua infiammazione può portare a gravi complicazioni, inclusa la perdita della vista. Infiammazione corneale chiamata cheratite.

La cheratite è batterica, cioè causata da microbi patogeni (streptococco, gonococco, Pseudomonas aeruginosa, funghi, adenovirus, virus dell'herpes, ecc.) O traumatica. Viene anche rivelata la cheratite superficiale, che si sviluppa come complicazione di congiuntivite, blefarite, meibomite e dacriocisti cronica. La cheratite è caratterizzata dallo sviluppo dell'infiltrato nella cornea dell'occhio, che può fondersi con la formazione di un'ulcera. L'ulcera guarisce e al suo posto può svilupparsi una nuvolosità, che tuttavia non compromette la vista. Soggettivamente, la cheratite si manifesta con lacrimazione, dolore agli occhi, paura della luce. La cheratite può essere complicata dallo sviluppo di endoftalmite e panoftalmite.

La cheratite si sviluppa negli adulti e nei bambini. I bambini hanno maggiori probabilità di soffrire di cheratite virale, in particolare erpetica. La cheratite erpetica è una malattia grave che assume diverse forme e, se non trattata, porta a gravi complicazioni.

Il trattamento della cheratite dipende dal tipo di microrganismo che ha causato il processo patologico. Sono prescritti farmaci antibatterici che sono diretti contro il patogeno: antibiotici ad ampio spettro, farmaci sulfa, farmaci antivirali o antifungini. Il trattamento oculare locale viene anche effettuato mediante irrigazione con antibiotici e sulfamidici: una soluzione di penicillina, tetraciclina, cloramfenicolo, gentamicina, neomicina, furatsilina, sodio solfacile, norsulfazolo, ecc. Dopo il trattamento, vengono deposte pomate oculari contenenti antibiotici: penicillina, tetraciclina, gentamicina, eritromicina e altri. Spesso usato gocce con vitamine - citrale, unguento alla tiamina. Con l'inefficacia dei fondi locali e dei preparati con compresse, ricorrono alla somministrazione endovenosa o intramuscolare di agenti antibatterici. Le ulcere corneali devono essere trattate nel reparto oculistico dell'ospedale, così come la cheratite erpetica.

Infiammazione della coroide - tipi, cause, sintomi,
trattamento

Le malattie della coroide dell'occhio (iris) di natura infiammatoria sono chiamate irite e iridociclite. L'irite è un'infiammazione dell'iride stessa e la ciclite è il corpo ciliare. Le cause di queste patologie sono infezioni comuni, come reumatismi, brucellosi, diabete, toxoplasmosi, sifilide, patologie dentali, sinusite o danni agli organi traumatici.
L'irite e l'iridociclite sono divise per natura del processo patologico in diverse categorie:

  • sieroso;
  • essudativa;
  • plastica fibrinosa;
  • purulento;
  • emorragico.

L'irite e l'iridociclite hanno una serie di sintomi comuni e manifestano anche segni individuali che dipendono dalla malattia di base, che ha causato lo sviluppo di una patologia infiammatoria dell'occhio. I segni comuni a tutta l'irite e l'iridociclite sono un sintomo di danno infiammatorio agli occhi, che comprende i seguenti: dolore acuto agli occhi, rossore, gonfiore, intolleranza alla luce intensa, lacrimazione abbondante, chiusura della palpebra (blefarospasmo). All'esame, il medico troverà una pupilla ristretta contro un'iride scura, che risponde lentamente ai cambiamenti dell'intensità della luce.

Se non viene avviato un trattamento adeguato, il processo può andare in infiammazione purulenta, che è irta dello sviluppo del glaucoma. L'infiammazione purulenta indipendente dell'iride si sviluppa quando l'infezione viene portata con flusso sanguigno o flusso linfatico in presenza di una malattia infettiva acuta del corpo, ad esempio meningite, tonsillite, erisipela, sinusite, ecc. L'infiammazione purulenta dell'iride le conferisce una tonalità verde ruggine e si diffonde rapidamente in altre parti dell'occhio.

I principi del trattamento dell'irite e dell'iridociclite sono ridotti all'uso di farmaci oftalmici ormonali - idrocortisone, desametasone e prednisone, vasocostrittori - atropina, homatropina, mesatone e antibatterici - antibiotici, sulfonamidi. I farmaci antibatterici sono più efficaci se iniettati nella congiuntiva (ad esempio, irrigazione dell'occhio con sodio solfacile). È inoltre necessario un trattamento adeguato della malattia di base. Il trattamento viene effettuato in diversi corsi..

Infiammazione della retina - cause, sintomi, trattamento

Infiammazione della retina chiamata retinite.

Cause di retinite:

  • introduzione di un flusso sanguigno di infezione nell'occhio da altri organi (tubercolosi, sifilide, influenza, ecc.);
  • patologia del cuore, reni, fegato;
  • danno da radiazioni;
  • lesioni agli occhi;
  • scottatura.

La retinite riduce drasticamente la vista - cadono campi separati (skatoma). L'occhio fa molto male. Il trattamento con retinite deve essere effettuato con farmaci antibatterici iniettati nell'occhio. È anche necessario curare adeguatamente la malattia di base. L'occhio viene irrigato con antisettici, vengono iniettati farmaci ormonali che dilatano la pupilla. Oltre alle immobilizzazioni utilizzare vitamine.

Endoftalmite e panoftalmite - cause, sintomi, trattamento

L'infiammazione purulenta dell'occhio può portare allo sviluppo dell'endoftalmite, che è un processo patologico che cattura le membrane interne del bulbo oculare. L'endoftalmite si sviluppa con complicanze di malattie infiammatorie dell'occhio, lesioni d'organo o interventi chirurgici, nonché con l'introduzione di un agente infettivo con flusso sanguigno. L'endoftalmite si manifesta con dolore acuto, palpebre, cornea, iris - edematosa, la visione è fortemente compromessa. Il pus con endoftalmite si raccoglie in un ascesso vitreo, che si manifesta con il bagliore della pupilla in giallo. Le complicanze dell'endoftalmite sono molto gravi: panoftalmite e distacco della retina.

La terapia dell'endoftalmite viene eseguita con agenti antibatterici a livello locale e sistemico. Vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro (gentamicina, polimixine, cefalosporine, tobramicina, ecc.) Per via intramuscolare e all'interno dell'occhio. Occhi lavati con antisettici o antibiotici..

Con una terapia inadeguata o la mancanza di essa, l'infiammazione purulenta può coprire tutte le strutture e i tessuti dell'occhio. Questa condizione si chiama panoftalmite. La panoftalmite si sviluppa a seguito di una lesione oculare con infezione o come complicazione di malattie infiammatorie somatiche, ad esempio sepsi, tifo, polmonite, meningite, sinusite, ecc. La panoftalmite è caratterizzata da sintomi oculari e generali..

Segni oculari di panoftalmite:

  • forte dolore;
  • paura della luce;
  • lacrimazione
  • arrossamento delle palpebre e congiuntiva;
  • gonfiore delle palpebre e congiuntiva;
  • contenuto purulento nel vitreo;
  • cornea fangosa.

I sintomi comuni della panoftalmite sono mal di testa, febbre e vomito. Un forte dolore agli occhi tormenta una persona mentre c'è pus. Dopo una svolta e una perdita di contenuti purulenti, il dolore si attenua. La panoftalmite può diffondersi alle meningi, causando lo sviluppo della meningite.

Il trattamento con panoftalmite deve essere effettuato solo in clinica, poiché è necessario un intervento chirurgico. Dopo l'operazione, è necessario l'uso sistemico e locale di antibiotici e sulfamidici. In questo caso, gli agenti antibatterici vengono somministrati per via endovenosa, sotto forma di compresse, nell'occhio e irrigano la superficie dell'organo.

Infiammazione del nervo ottico - cause, sintomi, trattamento

Spesso esiste una patologia come l'infiammazione del nervo nell'occhio, che si chiama neurite..

Le cause della neurite sono abbastanza diverse:

  • malattie neurologiche;
  • sclerosi multipla;
  • malattie infettive (influenza, tonsillite, tifo, sifilide, brucellosi, ecc.);
  • diabete;
  • malattie metaboliche (gotta);
  • malattie del sangue (leucemia);
  • infiammazione dei reni;
  • infiammazione del tessuto cerebrale;
  • intossicazione da alcol.

La neurite si manifesta con una forte diminuzione della vista, inclusa una diminuzione dei campi, indolenzimento con movimento degli occhi e non discriminazione dei colori. I sintomi oculari generali si uniscono a questi sintomi oculari - temperatura, nausea, mal di testa.

Il trattamento della neurite ha lo scopo di combattere la malattia di base e alleviare i sintomi oculari. Gli antibiotici sono usati sistemicamente e topicamente con i corticosteroidi. L'edema tissutale viene rimosso con farmaci sistemici - diacarb, urotropina. Vengono anche utilizzate vitamine e immunostimolanti. Se necessario, trattamento chirurgico della neurite.

Infiammazione degli occhi nei bambini

Quindi, abbiamo esaminato le principali malattie infiammatorie dell'occhio. Considera le caratteristiche dell'infiammazione oculare nei bambini. I neonati molto spesso soffrono di una borsa lamentosa. I bambini più grandi spesso vengono infettati da congiuntivite da altri pazienti. Infine, la categoria più comune di processi infiammatori negli occhi dei bambini è l'irritazione, che può essere di diversi tipi:

  • infiammazione del bagno;
  • infiammazione della piscina;
  • infiammazione polverosa;
  • infiammazione leggera.

Pertanto, l'infiammazione si sviluppa sotto l'influenza di un fattore provocante. Pertanto, il trattamento dovrebbe escludere l'influenza della causa e calmare l'occhio irritato il più rapidamente possibile. Innanzitutto, non lavare gli occhi con saliva o latte materno. Ai bambini non è raccomandato l'uso di unguenti antibiotici. È meglio usare i colliri Ovomistin, che sono una soluzione di miramistin. Anche l'uso di sodio solfacile è giustificato. Oltre ai farmaci, sciacqua gli occhi più volte al giorno con un decotto di camomilla o tè. Ricorda che devi trattare entrambi gli occhi, anche se uno è colpito, poiché ciò è necessario per prevenire lo sviluppo dell'infiammazione di un organo sano.

Se un bambino o un adulto ha ricevuto un'ustione dell'occhio (raggi solari, saldatura, ecc.), È necessario instillare dicain o adrenalina negli occhi e applicare anche un batuffolo di cotone inumidito con bicarbonato di sodio o tannino. Indossa una benda scura sugli occhi.

Infiammazione dell'orbita - ascesso, flemmone, tenonite

Oltre al danno all'occhio stesso, si trova spesso un'infiammazione dello spazio periglossale, come l'orbita. L'infiammazione purulenta può svilupparsi nell'orbita: un ascesso, un flemmone o una tenonite purulenta. Le cause di ascessi o flemmoni sono malattie infettive, in particolare sulla pelle del viso, complicanze dell'infiammazione di altre parti dell'occhio o lesioni agli organi. L'ascesso e il flemmone iniziano all'improvviso, in modo transitorio. I sintomi oculari di ascesso e flemmone sono simili e sono espressi da dolore, gonfiore, arrossamento delle palpebre, alterazione del movimento oculare, riduzione della vista, organo sporgente (esoftalmo) e congiuntiva. È impossibile aprire gli occhi con il flemmone. Un ascesso non è accompagnato da sintomi generali e il flemmone provoca febbre, debolezza e mal di testa. Sia un ascesso che un flemmone possono essere complicati da neurite e compressione del nervo ottico. Il flemmone può anche essere complicato da ulcera corneale, panoftalmite, meningite o sepsi..
Un ascesso si verifica dopo aver aperto l'ascesso e la perdita di contenuti. Se l'ascesso non viene aperto in tempo, il phlegmon può svilupparsi. Un risultato positivo del flemmone è l'organizzazione dell'infiammazione con la formazione di un ascesso che si apre. Se il flemmone non è organizzato, si sviluppano complicazioni.

Un ascesso, se necessario, viene aperto chirurgicamente. Il trattamento conservativo viene effettuato con farmaci antibatterici volti ad eliminare la malattia di base. Usa penicilline, gentamicina, eritromicine, ampiox, ecc..

Il flemmone viene anche trattato con l'introduzione di antibiotici per via endovenosa, intramuscolare o in compresse. Vengono anche utilizzate penicilline, gentamicina, kanamicina, ristomicina e ampiax. Le aree di suppurazione vengono aperte e il risanamento viene eseguito con drenaggio..

La tenonite è un'infiammazione della capsula tenonica dell'occhio, che si sviluppa a causa della diffusione della concentrazione infettiva in tonsillite, influenza, sinusite, furunculosi, reumatismi, ecc. La tenonite può essere di natura purulenta o sierosa. Sieroso si sviluppa a seguito di una reazione allergica. I sintomi della tenonite sono gli stessi, ma la differenza sta nella presenza o assenza di contenuti purulenti. Quindi, la tenonite inizia improvvisamente, un occhio è interessato e c'è una triade caratteristica di sintomi:
1. Occhi sporgenti moderati.
2. Violazione e gonfiore della congiuntiva e delle palpebre.
3. Mobilità limitata e dolorosa.

Nel trattamento della tenonite, la malattia di base deve essere eliminata, per la quale vengono utilizzati antibiotici e farmaci a base di sulfa (penicilline, sulfapiridazina, indometacina, ecc.). L'occhio viene irrigato con idrocortisone, prednisolone, vengono utilizzate gocce di Sofradex. Se necessario, un intervento chirurgico.

Infiammazione dell'occhio durante la gravidanza

Spesso, l'infiammazione dell'occhio si sviluppa durante la gravidanza. Ciò è dovuto a una diminuzione dell'immunità in una donna incinta. Il trattamento deve iniziare immediatamente, sotto la supervisione di un oculista, principalmente preparati locali.

Ci sono controindicazioni. È necessario familiarizzare con le istruzioni o consultare uno specialista.

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

Cause, sintomi e trattamento dell'infiammazione agli occhi

L'infiammazione dell'occhio è un fenomeno patologico che si verifica nei tessuti oculari sotto forma di una reazione protettiva alla penetrazione di un agente patogeno o all'influenza di fattori interni. I processi infiammatori possono interessare varie parti dell'organo visivo - palpebre, cornea, congiuntiva e richiedere cure mediche obbligatorie.

Cause di infiammazione oculare

L'infiammazione negli organi visivi è una reazione adattativa all'azione di fattori interni ed esterni. Esistono molte cause di infiammazione dell'apparato visivo, mentre il processo patologico in una determinata area indica una malattia specifica.

Ecco perché, ai primi segni, dovresti contattare un oculista che ti aiuterà a fare la diagnosi corretta per un ulteriore trattamento..

Membrana mucosa

La congiuntiva è la membrana connettiva che riveste l'occhio dall'esterno e la palpebra dall'interno. L'infiammazione della mucosa dell'occhio si forma a seguito dell'azione di stimoli esterni, allergeni, infezioni batteriche e virali e può derivare da danni al sistema visivo.

Infezione batterica

I fenomeni infiammatori nella congiuntiva si verificano più spesso sullo sfondo di una diminuzione delle difese del corpo, nonché quando infettati da un'infezione che penetra nel corpo attraverso la modalità di contatto familiare.

Vari batteri agiscono come provocatori della malattia: stafilococchi, streptococchi e altri microrganismi.

I sintomi di un'infezione batterica agli occhi sono:

  • il verificarsi di essudato purulento;
  • ciglia incollate;
  • fotosensibilità;
  • lacrimazione abbondante;
  • arrossamento delle palpebre.

Con la progressione della patologia batterica, l'infiammazione può influenzare altre parti del sistema visivo, ad esempio la cornea, le palpebre e i dotti lacrimali. In questo caso, l'infezione batterica può essere complicata da disabilità visiva..

Virus

Le infezioni virali sono spesso accompagnate da infiammazione delle superfici mucose degli occhi. Molto spesso, si sviluppano sullo sfondo del raffreddore e fungono anche da complicazione delle malattie infiammatorie del sistema respiratorio superiore. La causa più comune di infiammazione dell'occhio è il virus dell'herpes..

Tra le manifestazioni della congiuntivite virale si possono notare:

  • gonfiore e arrossamento delle mucose;
  • scarico dagli organi della visione;
  • localizzazione bilaterale del processo infiammatorio;
  • linfonodi ingrossati;
  • calore.

Allergia

Una reazione infiammatoria degli occhi può verificarsi a seguito del contatto con agenti estranei - peli di animali domestici, prodotti chimici domestici, polvere, polline, cosmetici.

I principali segni di un'allergia possono essere:

  • edema e iperemia della membrana connettiva;
  • sensazione di prurito e dolore;
  • lacrima.

Il primo soccorso per le allergie è limitare l'interazione con l'allergene. Gli antistaminici aiuteranno ad alleviare i sintomi.

Bulbo oculare

Il dolore agli organi visivi indica un'infiammazione nei bulbi oculari, mentre il processo patologico può influenzare non solo la mela stessa, ma anche i muscoli, le palpebre, la cornea, il canale lacrimale, i vasi sanguigni, i nervi ottici.

Molto spesso, il dolore muscolare si verifica quando i bulbi oculari si muovono o in risposta a vari stimoli, come la luce intensa e il superlavoro.

Inoltre, le cause del problema possono essere:

  • Alta pressione intraoculare (glaucoma). In questo caso, l'infiammazione è accompagnata da sintomi di dolore nei bulbi oculari, diminuzione della vista, sensazione di nebbia davanti agli occhi, dolore nella regione temporale e occipitale di natura parossistica, peggioramento del benessere generale, nausea e vomito. In alcuni pazienti, pupilla dilatata, mancanza di risposta alla luce, dolore quando si preme sulle palpebre.
  • Infezioni provocate da agenti patogeni negli occhi. Inoltre, l'infiammazione può essere una conseguenza di altre malattie (tonsillite cronica, sinusite, neurite trigeminale, ecc.).
  • Con affaticamento prolungato, esposizione prolungata a scarsa luce o una stanza polverosa, una persona può sviluppare la sindrome dell'occhio secco, mentre il dolore nei bulbi oculari è accompagnato da bruciore, sensazione di sabbia nelle orbite, fotofobia, aumento della lacrimazione.
  • I processi infiammatori nei bulbi oculari possono essere una conseguenza delle malattie vascolari, in cui viene interrotta la fornitura di ossigeno agli occhi e la loro alimentazione, che si manifesta con sintomi dolorosi di natura dolorante. Questo sintomo può indicare retinopatia diabetica o patologia vascolare cronica..
  • Lesioni agli occhi, la penetrazione di un corpo estraneo può portare a gravi conseguenze e provocare non solo un deterioramento delle capacità visive, ma anche una completa perdita della vista.

L'infiammazione dei bulbi oculari si sviluppa spesso a seguito dell'esposizione a sostanze chimiche e ustioni. In questo caso, il paziente deve ricevere il primo soccorso lavando gli organi visivi con abbondante acqua. Dopo questo, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza.

Malattie agli occhi

Tra le malattie che causano infiammazione agli occhi, si può notare quanto segue:

Tutte le malattie oftalmiche infiammatorie differiscono nella posizione dell'infiammazione, nelle manifestazioni cliniche e negli approcci alla terapia.

Blefarite

L'infiammazione delle palpebre è spesso causata da infezioni, allergeni, dermatiti da contatto, traumi, demodicosi, alcune patologie oftalmiche, nonché da malattie di altri organi interni (disturbi ormonali, colecistite, gastrite, malattie autoimmuni). Il calazio, l'herpes virus e persino l'orzo comune possono provocare infiammazione delle palpebre negli adulti e nei bambini..

La blefarite è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • edema e arrossamento del bordo delle palpebre;
  • sensazione di prurito e un oggetto estraneo negli occhi;
  • ipersensibilità alla luce e alla temperatura;
  • pesantezza negli occhi;
  • affaticamento degli occhi.

La malattia può essere cronica o ricorrente in natura e portare a complicanze abbastanza gravi, tra cui alopecia, cheratite, ascesso.

Congiuntivite

La congiuntivite è una delle patologie oftalmiche più diagnosticate che causano infiammazione agli occhi. Si verifica a seguito del contatto con la mucosa di allergeni, virus, batteri e funghi. Inoltre, la malattia può derivare da una mancanza di vitamine, esposizione a fattori negativi (polvere, fumo, sostanze chimiche), nonché patologie di altri organi (sinusite, malattie gastrointestinali, ecc.).

La congiuntivite ha un decorso acuto o cronico ed è manifestata da fotofobia, prurito, dolore, sensazione di sabbia, lacrimazione, secrezione purulenta.

cheratite

L'infiammazione della cornea si chiama cheratite. Questa malattia è pericolosa con le sue conseguenze: infezione agli occhi, calo della vista, aderenze dell'iride, endoftalmite, sclerite, cheratite.

La cheratite si forma sotto l'azione di funghi, batteri e virus che penetrano nella cornea attraverso microfessure sulla sua superficie. La malattia può svilupparsi a seguito di allergie, processi patologici interni e uso improprio di lenti a contatto.

La più grave è la cheratite, provocata dal virus dell'herpes, che contribuisce alla comparsa di cicatrici sulla cornea e può portare alla perdita della vista.

L'infiammazione della cornea è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • fotofobia;
  • aumento della lacrimazione;
  • spasmo muscolare dell'occhio;
  • indolenzimento nei bulbi oculari;
  • torbidità e rugosità della superficie;
  • arrossamento dell'orbita;
  • deficit visivo.

In alcune situazioni, pustole ed erosioni possono formarsi sulla superficie della cornea, lasciando cicatrici dopo la guarigione.

uveite

L'infiammazione nei vasi oculari è chiamata uveite. Molto spesso, la malattia si verifica nella zona anteriore del bulbo oculare. Reazioni allergiche, calo della pressione sanguigna, malattie sistemiche, affaticamento visivo, uso improprio delle lenti a contatto possono diventare provocatori. Inoltre, l'uveite si verifica a seguito di infezioni, diabete, reumatismi, carie o sifilide.

  • l'emergere di una rete vascolare;
  • dolore nell'orbita di una natura noiosa;
  • fotofobia;
  • lacrimazione
  • sensazione di un oggetto estraneo;
  • borse e occhiaie sotto gli occhi;
  • velo negli occhi, visione offuscata.

dacrioadenite

Una malattia infiammatoria della ghiandola lacrimale si chiama dacrioadenite. Si presenta come una complicazione di patologie infettive, tra cui tonsillite, influenza e parotite. Può accompagnare la sifilide, la tubercolosi e il cancro del sangue.

Le manifestazioni principali sono dolore nella regione superiore dell'orbita ed edema, mentre la ghiandola lacrimale può essere vista attraverso il tessuto oculare. In una forma complessa, l'intero viso può diventare gonfio.

La dacrioadenite è caratterizzata da esoftalmo, nonché sporgenza e difficoltà nella mobilità dei bulbi oculari. Successivamente, il restringimento della ragade palpebrale, visione offuscata, diplopia, peggioramento delle condizioni generali, sindrome febbrile, linfonodi ingrossati possono unire i sintomi.

Farmaci medici per il trattamento

I metodi di terapia dipendono dalla localizzazione del processo infiammatorio e dalle sue cause. Gli oftalmologi di solito usano medicine locali. I farmaci sistemici sono usati in presenza di secrezioni purulente. In questo caso, gli antibiotici del gruppo della penicillina vengono assunti per via orale: ampicillina, oxacillina, ampiok e sulfamidici - Biseptol, Bactrim.

Come terapia locale, viene prescritto il trattamento delle aree infiammate con soluzioni antisettiche, ad esempio Furacilin, nonché la cauterizzazione con il verde.

I trattamenti principali sono unguenti per gli occhi e gocce antimicrobiche.

Gocce

Le gocce per gli occhi differiscono per composizione ed effetti, quindi, prima di usarli, è necessario consultare un medico:

  • In caso di infezioni virali, vengono prescritti colliri antivirali (Ophthalmoferon, Aktipol, Oftan I go), nonché compresse per somministrazione orale (Kagocel, Anaferon).
  • Se l'infiammazione è una conseguenza dell'infezione, vengono utilizzati agenti antibatterici (Sulfacil Sodium, Levomycetin, Tobrex, Ciprolet). Tra i rimedi locali sicuri per i bambini ci sono Phloxal, Vitabact, Okomistin, Ophthalmoferon.
  • Per le reazioni allergiche, gli antistaminici sono indicati per via orale (Suprastin, Diazolin) e fondi locali per l'instillazione (Okumetil, Polinadim, Desametasone). Durante l'infanzia, a partire da 4 anni, usa gocce di Opatanol, Lecrolin, Allergodil, in tenera età - Kromoglin, Khai Krom.
  • Per i fenomeni infiammatori sulla cornea vengono utilizzati medicinali disinfettanti (levomicetina), nonché gocce antinfiammatorie con ormoni e antibiotici (desametasone, norsulfazolo).
  • Con uveite, vengono utilizzati antibiotici, ormoni e gocce di vasocostrittore (gentamicina, ciprofloxacina, ecc.).
  • Con la dacriocistite vengono utilizzate gocce contenenti componenti antibatterici (tobramicina, albucide, ecc.). Se la terapia conservativa è inefficace, è necessario un intervento chirurgico.
  • Per idratare la mucosa, vengono prescritte gocce idratanti (Oksial, Oftolik, Vizin).
  • È possibile migliorare le capacità visive, rafforzare l'apparato visivo, nonché alleviare l'irritazione e la tensione degli occhi con l'aiuto di gocce Optometrista, Viziomax, Zorro.

Alcune gocce hanno limiti di età, quindi dovrebbero essere usate per trattare un bambino dopo aver consultato un pediatra o un optometrista pediatrico.

La terapia dell'infiammazione oculare è generalmente complessa: per far fronte completamente alla causa della malattia, gli oftalmologi, insieme alle gocce, prescrivono unguenti antimicrobici:

  • unguento al mercurio, tetraciclina, gentamicina, eritromicina sono usati nel trattamento della blefarite. Se necessario, l'ascesso viene aperto operativamente;
  • con infezioni, gentamicina, eritromicina, unguento tetraciclico possono aiutare;
  • L'unguento antivirale Zivirax è usato per eliminare le malattie virali;
  • Tra gli unguenti antistaminici efficaci si possono notare desametasone, idrocortisone, Lorinden. Nell'infanzia vengono prescritti Celestoderm, Advantan, Bepanten;
  • per il trattamento della cheratite, vengono mostrati unguenti rigeneranti (Solcoseryl, Korneregel);
  • l'uveite è trattata con unguenti anti-infiammatori contenenti steroidi (desametasone, betametasone, prednisolone);
  • con blefarite demodettica, vengono utilizzati farmaci antiprotozoari (metronidazolo).

Trattamento con rimedi popolari

Il trattamento degli occhi a casa è consentito solo con un decorso lieve della malattia. La medicina alternativa viene utilizzata come supplemento e solo dopo aver consultato uno specialista.

I decotti aiuteranno a ridurre l'infiammazione:

  • margherite;
  • achillea;
  • tè rosa;
  • Lavrushki
  • fiordaliso;
  • semi di piantaggine;
  • fiori di sambuco;
  • mughetto;
  • preparazione del tè nero;
  • succo di aloe.

Puoi far fronte a arrossamenti e irritazioni con impacchi di patate grattugiate, lavando gli occhi con acido borico, diluito con acqua, nonché infusi di prezzemolo, succo di cipolla con miele, aneto.

Prevenzione

Il modo principale per prevenire le malattie infiammatorie degli occhi è attraverso l'igiene. Per prevenire la penetrazione di batteri dalla pelle del viso negli organi visivi, è necessario lavarsi il viso ogni giorno con sapone prima di coricarsi e non toccare gli occhi con le mani sporche.

Inoltre, è necessario:

  • Evitare il superlavoro degli occhi: quando si lavora a lungo con un computer, eseguire esercizi per gli occhi, riposare gli occhi e massaggiare le palpebre. Ciò contribuirà a migliorare la circolazione sanguigna e ad alleviare l'affaticamento;
  • non leggere in stanze scarsamente illuminate;
  • Non strofinare o graffiare gli occhi;
  • usare gocce idratanti per evitare la secchezza degli occhi;
  • lavare il trucco prima di andare a letto;
  • eseguire la corretta manutenzione delle lenti a contatto, effettuare sostituzioni tempestive;
  • stabilire la dieta giusta: la dieta dovrebbe includere vitamine A, E, C, B, zinco, rame, selenio;
  • per i segni di infiammazione, consultare un oculista.

L'infiammazione degli organi visivi può verificarsi in qualsiasi persona, indipendentemente dall'età e dal sesso. Nel tempo, contattando un medico, stabilendo la causa della patologia, oltre a prendere misure terapeutiche, puoi evitare gravi complicazioni.