Dispnea nell'asma bronchiale

Allergeni

La malattia d'asma è caratterizzata da un processo infiammatorio cronico nelle vie aeree. Per i pazienti, il principale segno di asma è la mancanza di respiro. Nelle persone sane, quando si inala nei bronchi, non vi sono crampi; negli asmatici, quando si inala, la reazione bronchiale aumenta. Nell'asma bronchiale è caratteristico un certo tipo di mancanza di respiro, che è la ragione principale per cui un medico determina l'asma bronchiale.

Quale può essere mancanza di respiro con l'asma

Tipi di dispnea nell'asma:

  1. Espiratorio - respiro corto, espirazione laboriosa. La patogenesi dell'occorrenza sta nel restringimento del lume dei bronchioli, spasmo dei muscoli lisci.
  2. Inspiratorio - problemi con la normale inalazione di aria. Si verifica a causa del restringimento del lume di grandi bronchi, trachea.

La dispnea respiratoria nell'asma bronchiale può essere trovata più spesso che inspiratoria. Quest'ultimo tipo di solito si verifica con disturbi cardiaci, pleurite, alveolite, problemi al diaframma. Si verifica dispnea e tipo misto.

Sintomi dell'asma

Prima di considerare la specie, devi capire cos'è la mancanza di respiro. Nell'asma bronchiale, la mancanza di respiro è accompagnata da una forte mancanza di aria. Il paziente ha rigidità nella zona del torace e non può fare un respiro completo.

La mancanza di respiro è definita come un aumento del numero di movimenti respiratori. Con una tale malattia dei movimenti respiratori oltre 18 al minuto. Nota che la norma è 16, mentre la profondità dell'ispirazione aumenta necessariamente.

La dispnea con asma si verifica sullo sfondo di un malfunzionamento del sistema broncopolmonare e la ragione principale per lo sviluppo è nascosta nell'iperreattività dei bronchi. A questo punto, il paziente aumenta la sensibilità del sistema respiratorio all'irritazione.

  1. I muscoli dell'albero bronchiale iniziano a crampi, restringendo così i passaggi.
  2. Il paziente sviluppa edema al momento dell'irritazione del sistema respiratorio, quindi non solo l'inalazione, ma anche l'espirazione è difficile.
  3. La dispnea nell'asma è caratterizzata dal rilascio di una grande quantità di muco, bloccando così i passaggi bronchiali.

Nella pratica medica, esiste una certa classificazione della mancanza di respiro che si verifica con una tale malattia.

  1. La bradipnea si verifica con ridotta eccitabilità, direttamente del centro respiratorio. Il paziente ha una riduzione involontaria della respirazione, da circa 10-12 cicli al minuto.
  2. L'oligopnea è accompagnata da una forte inibizione del centro respiratorio. Pertanto, in questo caso, si verifica una respirazione acuta e superficiale.
  3. L'iperpnea si verifica respirazione profonda e frequente.
  4. La forma più innocua di dispnea è la tachipnea, il che significa che una persona ha una rapida respirazione superficiale. Si noti che con la tachipnea non vi è alcuna violazione del ritmo dei movimenti respiratori.

Nell'asma bronchiale, diversi tipi di mancanza di respiro, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche.

La dispnea respiratoria è caratterizzata dalla complicazione dell'ispirazione. La causa principale dell'evento è un restringimento del lume della trachea, nonché grandi bronchi. Spesso, tale mancanza di respiro indica la presenza di malattie cardiovascolari..

La dispnea inspiratoria aggrava sia il giorno che la notte

La natura della mancanza di respiro con asma bronchiale inspiratorio: a differenza di altri tipi, può peggiorare non solo durante il giorno, ma anche di notte. Si verifica un attacco se il paziente si trova in posizione orizzontale.

Non appena si verificano i primi segni di dispnea inspiratoria, il paziente deve assumere una posizione verticale, questo aiuterà ad alleviare l'attacco e faciliterà la funzione polmonare.

Con l'asma bronchiale, esiste un tipo di dispnea come espiratorio. In questo caso, il paziente ha difficoltà a espirare. Dispnea respiratoria, caratterizzata dall'accumulo di espettorato nei bronchi, causando quindi gonfiore sulla mucosa.

Un chiaro segno di dispnea espiratoria nell'asma bronchiale è la comparsa di fischi durante l'espirazione.

Il respiro corto misto è la forma più difficile, poiché il paziente ha difficoltà non solo con l'espirazione, ma anche con l'inalazione. Carattere di dispnea: manifestato nella respirazione rumorosa, ci sono segni del primo e del secondo tipo. Se si verifica soffocamento, è necessario chiamare immediatamente un team di ambulanze, poiché è impossibile far fronte a questo sintomo a casa.

A volte un certo numero di altre malattie che sono accompagnate da sintomi simili interferiscono con la diagnosi di asma bronchiale. In alcuni casi, il medico può fare una diagnosi dopo aver parlato con il paziente e aver discusso della natura della mancanza di respiro che lo disturba. Ci sono altre malattie di accompagnamento che compaiono prima della mancanza di respiro. Considera queste sfumature:

  • Tosse durante il sonno
  • La presenza di respiro sibilante
  • La reazione del corpo agli allergeni
  • L'effetto dell'attività fisica sul sistema respiratorio
  • L'efficacia del trattamento con farmaci che alleviano lo spasmo

Se si dispone di uno dei punti sopra indicati, questa è l'occasione per contattare uno specialista che prescriverà una diagnosi della malattia.

  • Forma parossistica (esordio acuto e rapido, non prevedibile).
  • Insufficienza respiratoria durante l'espirazione. Dalla tensione del diaframma, il dolore appare sotto lo sterno.
  • Inizia la tosse, sensazione di soffocamento e incapacità di tossire.
  • Cefalea acuta e acuta, che può raggiungere l'appannamento della coscienza. Ciò si verifica a causa di insufficiente apporto di ossigeno al cervello..
  • Insorgenza nausea parossistica. Nessun vomito.
  • Oscuramento degli occhi, invertire i colori (il bianco diventa verde), percezione alterata degli oggetti.
  • A volte compaiono eruzioni cutanee.
  • Le sensazioni dolorose passano dopo l'assunzione di farmaci che rilassano le pareti dei bronchi (broncomimetici).

Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, tali segni potrebbero non esserlo. A volte si nota anche una forma di tosse di questa malattia, in cui la mancanza di respiro può non verificarsi per diversi anni. È più comune nei bambini. Ma può essere osservato negli adulti. Senza trattamento, la forma della tosse diventa un vero e proprio asma in piena regola.

Se compaiono i sintomi di cui sopra e si verificano più di una volta, ma periodicamente si ripetono, intensificandosi, è necessario consultare un pneumologo. È importante dirti cosa stai provando..

  • Ci sono attacchi di tosse di notte?.
  • Senti respiro sibilante.
  • Il contatto con gli allergeni peggiora?.
  • Le condizioni fisiche peggiorano più gravemente.
  • L'attacco scompare dopo aver assunto farmaci anti-asma?.

Se almeno una delle risposte è affermativa, c'è il sospetto di contrarre l'asma. Se il trattamento viene eseguito adeguatamente, dopo un po 'gli attacchi di respiro corto diventano meno frequenti. Il mal di testa e la nausea scompariranno e le palpitazioni cardiache saranno notate solo durante l'attività fisica.

Diagnostica

La dispnea si verifica con altre malattie. Per determinare che la condizione patologica è provocata proprio dall'asma bronchiale, il medico pone una serie di domande:

  • se la tosse è presente di notte;
  • se si sente respiro sibilante;
  • La condizione peggiora al contatto con allergeni?
  • Il malessere aumenta con lo sforzo fisico;
  • La condizione patologica scompare dopo l'assunzione di farmaci anti-asma?.

Se almeno una domanda ha una risposta positiva, c'è motivo di sospettare che il paziente abbia l'asma bronchiale. Il medico prescrive una diagnosi più accurata:

  • presa di storia;
  • prelievo di campioni allergici, determinazione delle IgE;
  • esame dell'espettorato al microscopio;
  • identificazione di cambiamenti nelle funzioni della respirazione esterna;
  • esame clinico;
  • radiografia e tomografia computerizzata;
  • test con broncodilatatori;
  • test cutanei per allergeni.

Solo dopo che sono state prese misure diagnostiche, il medico fa una diagnosi di asma e prescrive un trattamento efficace.

Metodi di trattamento

La terapia combinata include:

  1. Inalazioni: allargare i lumi dei bronchi in breve tempo, alleviare lo spasmo, normalizzare il processo respiratorio. La procedura può ridurre il numero di convulsioni..
  2. Terapia volta a ridurre la suscettibilità dei bronchi agli stimoli esterni.
  3. Assunzione di farmaci combinati, glucocorticoidi in tandem con antagonisti.
  4. L'uso di oppioidi per sopprimere le convulsioni gravi. Con l'ipossia, viene prescritto il trattamento con ossigeno.
  5. Inoltre, fanno esercizi di respirazione, fanno lunghe passeggiate, seguono una dieta.

Eventuali farmaci vengono utilizzati solo dopo aver consultato un medico. Solo lui è in grado di scegliere una medicina con un meccanismo d'azione adeguato. L'assunzione incontrollata di farmaci porta a effetti avversi, aggrava le condizioni del paziente.

Perché è importante consultare un medico?

Non puoi auto-medicare con l'asma. Ciò può portare a gravi complicazioni e conseguenze irreversibili, compresa la morte. Se compare mancanza di respiro, è necessario fissare un appuntamento con un pneumologo. Condurrà esami e farà riferimento, se necessario, a medici di specialità correlate:

  • cardiologo;
  • allergologo;
  • gastroenterologo;
  • endocrinologo.

È impossibile eliminare completamente l'asma bronchiale, ma le convulsioni possono essere controllate. È molto importante non iniziare una condizione patologica e visitare regolarmente un pneumologo.

Etnoscienza

Per il trattamento della dispnea inspiratoria nell'asma, la seguente prescrizione alternativa può essere utilizzata come metodo ausiliario:

  • mescolare timo, mora, motherwort, woodruff, cannella (in un rapporto di 2: 5: 4: 4: 3);
  • raccolta per acqua bollente;
  • insistere per 40 minuti;
  • prendere durante il giorno invece del tè.
Timo

Puoi trattare la dispnea espiratoria con asma nel seguente metodo popolare:

  • versare quattro cucchiai di foglie di mirtillo con 0,7 litri di acqua bollente;
  • lasciare per tre ore;
  • filtrare, aggiungere un cucchiaino di miele;
  • bere qualcosa durante il giorno.

Qualsiasi metodo di trattamento non convenzionale è concordato con uno specialista. Ciò contribuirà ad evitare conseguenze indesiderabili. Ad esempio, allergie cutanee.

previsione

Con l'asma atopico del primo o del secondo stadio, se l'allergene viene determinato e il contatto con esso viene interrotto, si verifica una remissione stabile. Il paziente diventa disabilitato solo nella fase acuta. Le vittime in questo caso sono rare. La disabilità è completamente persa con la natura prolungata della condizione patologica, se la bronchite cronica e altre complicazioni si uniscono all'asma.

L'asma allergico-infettivo è più complicato. Le fasi di remissione sono rare. Con la grave natura della malattia e l'aggiunta di complicanze, la prognosi è scarsa. Al paziente viene assegnato un gruppo di disabilità, già da due a tre anni dopo l'insorgenza della malattia. Con lo stato asmatico, tutto può finire con la morte..

Prevenzione della dispnea

Al fine di ridurre l'incidenza della mancanza di respiro, il paziente deve cambiare il suo stile di vita. Numerose misure preventive possono migliorare le condizioni del paziente. I medici raccomandano:

  1. Registra e analizza costantemente le circostanze della mancanza di respiro ed evita l'esposizione a fattori provocatori.
  2. Gli asmatici dovrebbero essere in grado di utilizzare un flussimetro di picco. Ti consente di identificare chiaramente la difficoltà di espirare con l'asma..
  3. Evitare il contatto con allergeni..
  4. Evitare odori pungenti e fumo di tabacco..
  5. Prendi i farmaci seguendo le istruzioni del medico.
  6. Sottoporsi a regolari esami preventivi per valutare le condizioni dell'apparato respiratorio e cardiovascolare.
  7. Segui una dieta.
  8. Da trattare in sanatori e dispensari.

Il rispetto di queste regole riduce al minimo l'apparenza di respiro corto e offre al paziente la possibilità di una vita normale.

Pericolo di mancanza di respiro

La mancanza di respiro non rappresenta una minaccia per la salute o la vita, in quanto è solo una manifestazione della malattia. Il sintomo viene facilmente eliminato con i farmaci. È necessario emettere un allarme quando la mancanza di respiro si intensifica e provoca attacchi di soffocamento sullo sfondo delle misure terapeutiche eseguite. Ciò indica che la condizione patologica diventa asmatica, rappresentando una minaccia per la vita..

Candidato di scienze mediche. Capo del dipartimento di pneumologia.

Cari visitatori, prima di usare il mio consiglio - fate i test e consultate un medico!
Prendi un appuntamento con un buon dottore:

Dispnea espiratoria: cause. Dispnea inspiratoria ed espiratoria

Home »Asma» Asma bronchiale »

  • Le ragioni
  • Pericolo di mancanza di respiro
  • Trattamento
  • Video utile

    Il sintomo più importante nella diagnosi di asma bronchiale è la presenza di mancanza di respiro in un paziente. Questo sintomo non solo indica la malattia, ma consente anche di identificare le condizioni del paziente e la gravità della malattia.

    Durante un attacco d'asma, la dispnea è significativamente diversa dai problemi respiratori con polmonite, angina pectoris o disturbi nervosi..

    Pertanto, per valutare la gravità della malattia, i medici prestano principalmente attenzione a questo sintomo. Ciò consentirà al medico curante di scegliere un farmaco efficace.

    Tipi di dispnea


    I medici con difficoltà respiratorie spesso chiamano dispnea. Questo è un disturbo della funzione respiratoria che si verifica in una serie di malattie. La dispnea può essere d'ispirazione. È caratterizzato da difficoltà respiratorie. Questo tipo di dispnea può verificarsi con insufficienza cardiaca o con danni al tratto respiratorio superiore. Può apparire a causa di spasmo dei bronchi, accumulo di secrezioni patologiche, tumori che comprimono le vie respiratorie, gonfiore della mucosa.
    Un'espirazione rallentata, alla quale si può udire un leggero fischio, è un segno che la dispnea espiratoria è iniziata. Si verifica con gonfiore della mucosa, accumulo di secrezioni nei bronchioli o comparsa di ostacoli che peggiorano la pervietà dei piccoli bronchi.

    C'è anche dispnea mista. È caratteristico dell'insufficienza respiratoria acuta..

    Dovrebbe essere chiaro che la mancanza di respiro - inspiratoria ed espiratoria - è causata da vari motivi. Pertanto, gli approcci al trattamento di queste condizioni differiscono.

    Principi chiave della terapia della malattia

    L'asma bronchiale è una malattia il cui trattamento dura una vita. Le raccomandazioni generali includono:

    Abilità educative di base. Il paziente impara a prevenire convulsioni, registra importanti sintomi e manifestazioni della sua malattia, monitora il picco del flusso espiratorio utilizzando un misuratore di portata portatile. Questi dati aiuteranno il medico a determinare la gravità dell'AD e a scegliere un regime terapeutico Esclusione o limitazione del contatto con irritanti causali. L'eliminazione tempestiva dell'allergene è molto efficace nel controllo della malattia Selezione della terapia farmacologica individuale, che è determinata dalla gravità della malattia e dalla presenza di malattie concomitanti. Cromoni, glucocorticosteroidi per via inalatoria, antagonisti del recettore dei leucotrieni e altri farmaci sono usati per il trattamento. La scelta del farmaco, il suo dosaggio e il metodo di somministrazione sono determinati dal medico curante tenendo conto di tutte le sfumature del processo patologico Sviluppo di un piano di comportamento in condizioni di emergenza (attacco d'asma, stato asmatico). Il paziente e i suoi parenti dovrebbero sapere come fermare l'esacerbazione della malattia e quali farmaci usare prima dell'arrivo dell'ambulanza. Il paziente deve visitare periodicamente un medico per monitorare lo stato del tratto respiratorio.Per esacerbazione, dovresti provare i metodi della terapia non farmacologica: dieta ipoallergenica, trattamento termale, massaggio, esercizi di respirazione, ecc..

    Un'esistenza a pieno titolo e periodi di remissione prolungata sono possibili solo con un monitoraggio costante delle condizioni del paziente. Un'adeguata terapia farmacologica e la supervisione medica aiuteranno ad evitare complicazioni e migliorare la qualità della vita..

    Mancanza di respiro con asma è il sintomo principale che può rilevare questa malattia. La mancanza di respiro è una violazione della profondità e della frequenza della respirazione. Durante la sua manifestazione, il paziente sente una mancanza d'aria.

    Cause di dispnea espiratoria


    Le persone che soffrono di asma bronchiale o bronchite ostruttiva frequente sanno quali sintomi accompagnano queste malattie. Uno dei loro sintomi principali è la comparsa di mancanza di respiro. È caratterizzato da una lenta scadenza, che è accompagnato da un fischio. Il torace non è praticamente coinvolto nella respirazione. È costantemente nella posizione caratteristica dell'ispirazione..
    La dispnea respiratoria è caratteristica di malattie come:

    - bronchiolite o bronchite ostruttiva;

    - epizema polmonare cronico, caratterizzato da perdita di elasticità dei tessuti;

    Può anche apparire quando un corpo estraneo entra nel tratto respiratorio. Ma quando appare un ostacolo nella trachea e nella laringe, appare la dispnea inspiratoria. Ma con il restringimento dei grandi bronchi e trachea, sia l'inalazione che l'espirazione sono difficili.

    terapie

    Quando compaiono i primi segni di mancanza di respiro, consultare uno specialista.

    L'asma bronchiale non può essere curata..

    I pazienti soffrono di questa malattia per tutta la vita. La terapia della dispnea nell'asma bronchiale include l'uso di farmaci come:

    farmaci ormonali; medicinali che espandono i bronchi (Salbutamol, Berotek).

    Se l'inalatore non ha l'effetto desiderato dopo pochi tocchi, è necessario chiamare un medico. Non aspettare che la situazione peggiori.

    Durante il respiro affannoso con asma, il paziente deve essere isolato da fattori che possono provocare questa condizione. Un trattamento adeguatamente selezionato e coordinato aiuterà il paziente a non avvertire mancanza di ossigeno o mancanza di respiro durante i periodi di attacco. L'uso di agonisti β-adrenergici può alleviare tutti i sintomi degli attacchi di asma.

    Insieme ai farmaci anti-asma, le procedure di riscaldamento hanno un effetto positivo. Bere caldo migliora l'escrezione dell'espettorato. Con grave asma bronchiale, è più difficile liberarsi della sensazione di mancanza d'aria. In questo caso, il trattamento ha lo scopo di alleviare le condizioni del paziente.

    Segni caratteristici


    Con compromissione della funzionalità polmonare, può comparire dispnea espiratoria. In questo caso, l'inalazione viene eseguita normalmente e l'espirazione è difficile. Per liberare aria dai polmoni, il paziente è costretto a esercitare uno sforzo. I muscoli respiratori iniziano a lavorare più attivamente..
    Molti lamentano dolore nella zona del torace. La cianosi labiale può anche svilupparsi, la pelle diventa visibilmente pallida. Le persone con questo tipo di dispnea hanno spesso un'eccessiva sudorazione. Quando la situazione peggiora, la pelle può acquisire una tinta grigia, la debolezza aumenta sensibilmente..

    Nonostante il fatto che la dispnea espiratoria sia difficile da espirare, il paziente può iniziare a soffocare. Ma la dispnea può essere inespressa. L'intensità delle manifestazioni di mancanza di respiro dipenderà dalle ragioni per le quali è apparsa, sullo stadio della malattia, la presenza di espettorato.

    Con lo sviluppo di questo tipo di dispnea, l'aria può entrare nei polmoni, ma a causa dell'edema e dello spasmo delle pareti dei bronchi, non esce completamente. Spesso la situazione è complicata dall'accumulo di muco viscoso.

    Cosa fare in caso di attacco?

    Immediatamente è necessario utilizzare un aerosol contenente un broncodilatatore. Allevia rapidamente lo spasmo, aumenta il flusso d'aria nei polmoni. Di regola, 1-2 dosi sono sufficienti per fermare un attacco.

    È importante seguire queste regole:

    • Non puoi fare più di due inalazioni di fila. È necessario resistere ad almeno 20 minuti di pausa. Se usi l'inalatore troppo spesso, puoi ottenere non l'effetto terapeutico, ma la comparsa di effetti collaterali. L'ipertensione e l'aumento della frequenza cardiaca non miglioreranno.
    • Anche la dose massima giornaliera non può essere superata. Norma - 6-8 volte con uso intermittente.
    • L'uso promiscuo di un inalatore è pericoloso. Se l'attacco di asma è ritardato, è necessario chiamare un'ambulanza, altrimenti la condizione passerà allo stato asmatico. Ed è difficile fermarlo anche nell'unità di terapia intensiva.

    Prima dell'arrivo dei medici, è necessario fornire accesso all'aria fresca: aprire la finestra o la finestra, eliminare gli abiti stretti. Se una persona ha il diabete, è necessario misurare il livello di zucchero con un glucometro. Se è elevato, viene indicata l'insulina, ma anche un medico dovrebbe farlo. I nuclei devono misurare la pressione. Se è elevato, è necessario assumere Corinfar o Kapoten (in generale, ciò che il medico ha ordinato).

    Devi aspettare l'aiuto in posizione seduta. Non puoi mentire: sarà più difficile respirare in questo modo. Le gambe sono abbassate per consentire al sangue in eccesso di fluire dal cuore..

    Segni clinici

    Non è sempre possibile capire che il paziente ha iniziato ad avere problemi respiratori. Per prestare attenzione in tempo e notare l'insorgenza di un attacco prima che si verifichino complicazioni, è necessario conoscere i segni di dispnea espiratoria.

    Uno dei punti principali a cui dovresti prestare attenzione è la lunghezza dell'output. È notevolmente in aumento. In alcuni casi, la sua durata può superare la lunghezza dell'ispirazione di 2 volte. L'espirazione è accompagnata da una significativa tensione muscolare. Compaiono anche i sintomi di un cambiamento nella pressione intratoracica. Ciò è evidenziato dal rigonfiamento e dalla subsidenza degli spazi intercostali. Allo stesso tempo, mentre espiri, le vene del collo diventano visibili.

    La dispnea espiratoria è caratteristica dell'asma bronchiale. Con un lungo decorso di questa malattia, puoi notare un caratteristico suono a forma di scatola che si verifica a causa dell'eccessivo accumulo di aria. Dopotutto, allo stesso tempo, i movimenti del diaframma sono limitati. Quando tocchi alcune sezioni del torace, noterai che i bordi dei polmoni sono abbassati.

    Ma ci sono altri segni di dispnea espiratoria, che possono essere notati da persone senza educazione medica. Quando espiri, puoi sentire un leggero fischio o un suono caratteristico e nitido (crepitio). In alcuni casi, è persino udibile a distanza.

    Sintomi della malattia


    Dato che la dispnea espiratoria è un segno dello sviluppo di alcune malattie del tratto respiratorio, si deve capire come dovrebbe essere determinata la malattia.
    Ad esempio, se un paziente ha una bronchite ostruttiva, il suo segno caratteristico non è solo lo sviluppo di insufficienza respiratoria, ma un aumento della temperatura. Inoltre, il paziente ha un aumento della debolezza, pallore della pelle, acrocianosi. Il colore della pelle bluastra appare su aree del corpo lontane dal cuore: dita delle mani e dei piedi, padiglioni auricolari, labbra, punta del naso.

    Ma spesso questo sintomo è un segno che l'asma è iniziata. La dispnea espiratoria si verifica con un'esacerbazione di questa malattia. Nella maggior parte dei casi, inizia dal contatto con un allergene. La malattia è stagionale Ma può verificarsi un deterioramento quando si inala il fumo di tabacco o altre sostanze pungenti. A volte l'esacerbazione dell'asma è associata ad una maggiore attività fisica. Spesso gli attacchi iniziano al mattino o alla sera.

    Prevenzione

    Misure preventive primarie:

    • condizioni ambientali favorevoli;
    • pulizia frequente delle stanze, il numero minimo di oggetti che raccolgono polvere;
    • rispetto dei requisiti di igiene personale;
    • mancanza di animali domestici (se sono ancora lì, la custodia degli animali dovrebbe essere pulita);
    • l'uso di articoli per la casa ipoallergenici;
    • dieta bilanciata;
    • uso minimo di deodoranti, profumi e altri prodotti aromatici;
    • rifiuto di sigarette;
    • assumere farmaci solo dopo la nomina di un medico;
    • eliminazione delle manifestazioni allergiche nel più breve tempo possibile, determinazione dell'irritante;
    • trattamento tempestivo delle malattie respiratorie;
    • HLS (praticare sport, indurire, camminare);
    • vacanze termali al mare o in montagna.

    Misure di prevenzione secondarie:


    Smettere di fumare

    • trattamento tempestivo delle condizioni patologiche dei polmoni, bronchi;
    • un rifiuto completo dei prodotti del tabacco, dell'alcool;
    • pulizia giornaliera bagnata;
    • prevenzione del contatto con animali, anche con pesci d'acquario (sono presenti allergeni nei loro alimenti);
    • cautela nelle piante da fiore;
    • evitare le punture di insetti;
    • esclusione dal menu di prodotti allergenici;
    • procedure di massaggio terapeutico;
    • esercizi di respirazione, inalazioni;
    • agopuntura, profilassi a base di erbe, grotte di sale;
    • vacanze termali.

    Le misure di prevenzione primaria e secondaria sono strettamente intrecciate e riducono la probabilità di asma e quindi mancanza di respiro.

    Diagnosi di problemi


    In alcuni casi, è necessario condurre esami speciali per comprendere la natura della mancanza di respiro che appare. Particolarmente pericoloso è il suo verificarsi durante l'infanzia. Nei bambini, la dispnea espiratoria è spesso osservata con bronchite ostruttiva. In questo caso, devi cercare aiuto in ospedale. Un istituto medico può non solo determinare con precisione la diagnosi, ma anche fornire l'assistenza qualificata necessaria.
    Per determinare la natura della mancanza di respiro, è possibile utilizzare la radiografia, l'ECG, l'ecocardiografia. Viene anche mostrato uno studio sulla composizione gassosa del sangue. Il grado di ostruzione bronchiale può essere rilevato misurando il volume vitale dei polmoni o eseguendo la pneumotachometria.

    Diminuzione della sensibilità bronchiale

    Questo è un altro passo fondamentale nel trattamento della malattia necessaria per alleviare la mancanza di respiro. Particolarmente elevata è la necessità di ridurre la sensibilità dei bronchi, se l'asma è allergico.

    In questo caso, viene indicato il trattamento del corso: in primo luogo, vengono somministrati allergeni alla persona, quindi vengono iniettati farmaci che riducono l'immunità alle sostanze aggressive per l'uomo e vengono anche prescritti antistaminici.

    I farmaci noti includono Gismanal, Treksil, Telfast, Fexadin, Fexofast, Xisal, Erius, Desal, Zirtek, Claritin, Lomilan, Clarisens "," Claridol "," Tavegil ", ecc..

    Primo soccorso

    Se tu o una persona nel tuo ambiente soffri di attacchi di asma, allora devi sapere cosa si può fare prima dell'arrivo dei medici. Prima di tutto, un tale paziente deve essere seduto e cercare di calmarlo. Lo stress porta ad un aumento della frequenza cardiaca e ad un aumento del consumo di ossigeno e di numerosi nutrienti. Per questo motivo, la dispnea espiratoria può iniziare a svilupparsi più fortemente..

    La stanza in cui si trova il paziente con un attacco di dispnea deve essere ben ventilata. Inoltre, è necessario prestare attenzione all'umidità dell'aria. Se è eccessivamente asciutto, si consiglia di mettere una pentola o un bollitore d'acqua sul fuoco e aprire il coperchio. Puoi anche appendere asciugamani o lenzuola bagnati.

    Cuore polmonare

    Se il trattamento non viene avviato in tempo o viene eseguito in modo errato, ciò può portare alla formazione di una grave complicazione: un cuore polmonare. In questo caso, le arterie polmonari si restringono e il ventricolo destro si espande. La malattia è difficile da trattare. Ciò è dovuto a disordini metabolici dovuti a un'insufficiente diminuzione dei livelli di ossigeno, una forte riduzione dell'immunità. La complicazione porta al fatto che la mancanza di respiro può verificarsi anche a riposo. Allo stesso tempo, ci sono dolori nel cuore, che danno nella parte posteriore, si verificano crampi alle gambe.

    Trattamento necessario


    Se la causa della mancanza di respiro è uno spasmo, i broncodilatatori possono aiutare. Le persone con asma dovrebbero sempre avere inalatori a portata di mano. Tali pazienti durante le convulsioni devono usare antagonisti dei recettori del leucotirene, anticorpi monoclonali e cromoni. Se al paziente non viene prescritta una terapia appropriata, nel tempo, la sua sensibilità ai dilatatori bronchiali (sostanze che rilassano la muscolatura liscia e aumentano la loro clearance) può diminuire. Per questo motivo, il paziente può avere attacchi incontrollati di mancanza di respiro.
    Per alleviare lo spasmo, si possono usare mezzi come Salbutamolo, Berotek, Ventolina, Metaprel, Fenoterol, Berodual, Terbutalin. Ognuno di questi medicinali ha effetti collaterali e controindicazioni. Pertanto, la selezione del farmaco giusto deve essere effettuata insieme al medico.

    Nella bronchite ostruttiva sono prescritte anche inalazioni, perché questa malattia è caratterizzata dal fatto che c'è dispnea espiratoria. Il piano di interventi infermieristici in questo caso è garantire il riposo a letto per il paziente, limitando l'attività fisica e organizzando il processo di trattamento. L'infermiera deve monitorare il rispetto di tutte le prescrizioni del medico..

    Pericolo di mancanza di respiro

    Poiché la mancanza di respiro è una conseguenza della malattia, non rappresenta una minaccia per la salute umana. È sufficiente utilizzare farmaci anti-asma che alleviano la mancanza di respiro. Ma se si verifica l'asfissia durante il trattamento farmacologico, che non può essere rimosso, vale l'allarme. Ciò suggerisce che l'attacco di asma di una persona si è spostato allo stato asmatico. Gli inalatori non possono neutralizzare completamente l'attacco e la mancanza di respiro può scomparire e riapparire.

    Lo stato asmatico è pericoloso perché è sufficiente qualsiasi allergene o sospensione improvvisa dei farmaci anti-asma glucocorticosteroidi, poiché esiste un'alta probabilità di morte. Ciò è dovuto al fatto che i dotti bronchiali sono gravemente intasati e c'è una violazione della respirazione completa.

    Forse una violazione del ritmo cardiaco e un forte aumento della pressione. Inoltre, la respirazione diventa superficiale, la pelle diventa cianotica, la pressione inizia a diminuire e una persona perde conoscenza o cade in coma. Di conseguenza, si verifica un malfunzionamento nel corpo e si verifica la morte.

    Pertanto, per un esito favorevole della malattia, il medico deve scoprire la causa della mancanza di respiro, che è associata all'asma bronchiale, che ha provocato insufficienza respiratoria. Solo con la corretta identificazione delle cause della mancanza di respiro un medico può scegliere un trattamento efficace.

    Importante! L'automedicazione è severamente vietata, poiché l'uso di medicinali senza prescrizione medica può portare a risultati imprevedibili..

    Cos'è la dispnea espiratoria?

    La mancanza di respiro (dispnea) è chiamata un disturbo del ritmo e della profondità del respiro, accompagnato da sintomi soggettivi sotto forma di una sensazione di mancanza d'aria. In questa condizione, il paziente può lamentare una sensazione di mancanza d'aria, dolore nell'area del torace. Si possono rilevare cianosi delle labbra, grave pallore della pelle, sudorazione eccessiva; con un attacco prolungato di dispnea, la pelle diventa grigiastra e si sviluppa una debolezza progressiva. In caso di dispnea grave, può svilupparsi un attacco d'asma..

    Classificazione della dispnea

    Varietà cliniche:

    1. La dispnea respiratoria è caratterizzata da mancanza di respiro derivante dall'ispirazione. Uno dei primi sintomi della dispnea inspiratoria è la sensazione del paziente di non poter respirare abbastanza aria. L'inalazione con dispnea inspiratoria è rumorosa, spesso accompagnata da respiro sibilante e tosse secca in natura. La ragione di questo disturbo respiratorio è il restringimento del lume della trachea o dei grandi bronchi di varia genesi..
    2. Con dispnea espiratoria, il paziente ha difficoltà a provare a espirare. L'immagine seguente è caratteristica: un respiro corto e libero e un'espirazione pesante e difficile. Tale disturbo si sviluppa con il restringimento del lume dei piccoli bronchi.
    3. La dispnea mista è la variante più comune nella pratica clinica. Le cause di questo disturbo risiedono nelle patologie trascurate dei polmoni e nell'insufficienza cardiaca.

    Per frequenza respiratoria:

    Tachipnea. La frequenza dei movimenti respiratori è aumentata (da 20 minuti o più), respirazione superficiale. Tale disturbo respiratorio è caratteristico di condizioni febbrili, malattie del sangue, inclusa l'anemia; con isteria, la frequenza respiratoria raggiunge i 60–80 minuti.

    Bradipnea. Questa è una diminuzione patologica della frequenza respiratoria (NPV inferiore a 12 minuti). Questa situazione è caratteristica del danno alle meningi e al cervello; grave ipossia, acidosi (ad esempio, con diabete mellito, incluso coma diabetico).

    Le principali cause di mancanza di respiro

    1. Cardiopatia. In questi casi, la dispnea si verifica durante lo sforzo fisico e nei casi più gravi della malattia, anche a riposo. Le malattie cardiache causano dispnea inspiratoria.
    2. Patologia dell'apparato respiratorio. Restringimento del lume dei bronchi e dei bronchioli; ad esempio, in caso di asma bronchiale o con una diminuzione dell'elasticità del tessuto polmonare, ciò accade con l'enfisema cronico. Queste condizioni causano dispnea espiratoria. Le patologie più pericolose che causano dispnea sono edema polmonare tossico, tromboembolia polmonare (in questo caso, lo sviluppo improvviso di distress respiratorio è caratteristico e il dolore toracico che accompagna l'attacco ricorda il quadro clinico dell'angina pectoris) e l'ostruzione delle vie aeree locali.
    3. Metabolico (malattie della ghiandola endocrina o alcune malattie autoimmuni).
    4. La dispnea cerebrale si sviluppa con irritazione del centro respiratorio (con un effetto diretto su di essa in caso di emorragia o tumore).
    5. Nevrosi.
    6. Cardiopsychoneurosis.

    Dispnea espiratoria

    Con la dispnea espiratoria, si fa un'impressione, il torace non è praticamente coinvolto nella respirazione, ma come se continuamente nella posizione caratteristica dell'ispirazione.

    L'intensità della dispnea dipende direttamente dal fattore causale che l'ha causata, dallo stadio e dalla gravità della malattia, dalla presenza di espettorato, dal meccanismo di sviluppo della dispnea espiratoria. L'aria in questa condizione entra liberamente nei polmoni, ma a causa dello spasmo delle pareti bronchiali e del loro gonfiore non esce completamente; tale situazione può essere complicata dall'accumulo di muco con un'alta viscosità.

    A differenza dei pazienti con patologia cardiaca, i pazienti con apnea espiratoria non hanno bisogno di una posizione elevata nella metà superiore del corpo, tuttavia, assumono spesso una posizione forzata. Spesso, per espirare, il paziente assume una posizione caratteristica, fissando la cintura della spalla (ortopnea).

    Malattia che causa dispnea espiratoria

    • asma bronchiale; in questo caso, esiste una connessione tra il verificarsi di un attacco e il contatto con un fattore provocatorio; si può notare la stagionalità della malattia o la comparsa di altri segni di una patologia allergica (orticaria, prurito);
    • bronchite ostruttiva; un attacco di dispnea in questo caso è accompagnato da sintomi tipici della bronchite (febbre, insufficienza respiratoria, acrocianosi, debolezza).
    • bronchiolite;
    • enfisema cronico;
    • lesione tumorale dei bronchi;
    • malattia bronchiale ostruttiva cronica;
    • pneumosclerosis;
    • corpi estranei che entrano nel tratto respiratorio (grandi bronchi o trachea);
    • funzionalità polmonare compromessa.

    In alcuni casi, con queste malattie, la dispnea espiratoria si verifica per via parossistica, in altri il paziente è costantemente costretto a provare disagio.

    La dispnea espiratoria nell'asma bronchiale è spesso innescata dai seguenti fattori:

    • più probabilità che si verifichi di notte;
    • stress fisico;
    • contatto con allergeni;
    • grave stress;
    • freddo;
    • odori pungenti e altri agenti irritanti.

    Manifestazioni cliniche

    1. Lunghezza espiratoria. Questo parametro cambia in modo significativo; in alcuni casi, la durata dell'espirazione può superare la durata dell'ispirazione.
    2. Significativa tensione muscolare del torace che accompagna la scadenza.
    3. Gonfiore degli spazi intercostali, che indica un cambiamento nella pressione intratoracica.
    4. Tuttavia, durante l'espirazione, le vene del collo diventano chiaramente visibili.
    5. Con un lungo decorso della malattia, che causa dispnea espiratoria, ad esempio asma bronchiale, con percussione del torace, viene rilevato l'abbassamento dei bordi polmonari inferiori.
    6. Fischio leggero o crepitio (scricchiolio) durante l'espirazione; di solito questi segni vengono rilevati durante gli studi di auscultazione, ma a volte questi suoni vengono uditi a distanza.
    7. Dolore toracico che accompagna la respirazione.

    Diagnostica

    Per chiarire le cause e la natura della mancanza di respiro, è necessario eseguire i seguenti esami:

    • ECG;
    • radiografia del torace;
    • ECHO KG;
    • determinazione della composizione gassosa del sangue;
    • studio della capacità polmonare (VC) o pneumotachometria per determinare il grado di ostruzione polmonare.

    Dispnea espiratoria dell'asma bronchiale

    Dispnea respiratoria: cause e trattamento

    La dispnea espiratoria è accompagnata da difficoltà a espirare, poiché sorgono alcuni ostacoli nel percorso del flusso d'aria che fuoriesce dai polmoni. A volte tale mancanza di respiro è chiamata ostruttiva e i medici lo designano con il termine "dispnea espiratoria".

    Di per sé, la dispnea espiratoria non è una malattia, si presenta come un sintomo della patologia sottostante. Può essere provocato da broncopneumopatia cronica ostruttiva, bronchite, insufficienza cardiaca e altro. Questa è una violazione abbastanza grave che non deve essere ignorata..

    Cause di dispnea espiratoria

    La dispnea espiratoria non si presenta da sola. Naturalmente, una persona può soffrire di mancanza di respiro a causa di ragioni non correlate a nessuna malattia. Ad esempio, il respiro corto si verifica sempre dopo uno sforzo fisico intenso, ma dopo pochi minuti dopo il suo completamento, passa. Inoltre, la dispnea fisiologica è caratterizzata da un aumento della respirazione e non è accompagnata da difficoltà a espirare o inalare.

    La dispnea respiratoria, in cui è difficile espirare una persona, può indicare lo sviluppo di malattie come:

    Bronchite. Questa malattia è caratterizzata da infiammazione dei bronchi. Le infezioni sia batteriche che virali possono portare al suo sviluppo. La mancanza di respiro è più caratteristica della forma cronica di bronchite. In tali pazienti, si verifica non solo durante l'esercizio fisico, ma anche a riposo. Inoltre, una persona si lamenta di tosse, aumento della debolezza, sudorazione grave. Possibile aumento della temperatura corporea. Durante la tosse, l'espettorato viscoso scompare, con un trattamento adeguato, si liquefa.

    Asma. La dispnea con asma bronchiale si sviluppa sullo sfondo di uno spasmo dei muscoli lisci dei bronchi o a causa dell'edema della loro mucosa. I bronchi sono ostruiti da secrezioni mucose e il loro normale tessuto muscolare è sostituito dal connettivo. Tutto ciò crea un ostacolo alla normale espirazione dell'aria. Di conseguenza, il paziente sviluppa dispnea espiratoria. La malattia ha una natura non infettiva. La causa principale dell'asma bronchiale è l'allergia del corpo. Inoltre, gli allergeni possono essere molto diversi. Tra questi: polvere domestica, cibo per pesci, peli di animali, allergeni alimentari e farmacologici. Le infezioni respiratorie frequenti e i fattori ereditarii sono importanti.

    Enfisema o pneumosclerosi dei polmoni. L'enfisema è accompagnato da un cambiamento patologico nel tessuto polmonare con un aumento della sua ariosità sullo sfondo dell'espansione degli alveoli. Il tabacco può provocare la malattia, l'asma, il lavoro nelle imprese dannose. Con l'enfisema, si verifica mancanza di respiro con difficoltà a espirare, che è di natura progressiva. Innanzitutto, disturba una persona durante un carico, quindi a riposo. I pazienti fanno un respiro attraverso le labbra chiuse, imbronciate le guance. Oltre alla mancanza di respiro, i pazienti avvertono tosse, scarsa separazione dell'espettorato e cianosi del viso. Con la pneumosclerosi, il tessuto normale del parenchima polmonare viene sostituito dal tessuto connettivo, i bronchi si deformano, il che porta alla dispnea espiratoria.

    Ascesso polmonare. Con questa patologia, il tessuto polmonare si raddrizza con la formazione di masse purulente-necrotiche. La malattia è provocata dalla flora batterica. Oltre alla mancanza di respiro, il paziente ha una tosse secca, la temperatura corporea aumenta.

    Broncopneumopatia cronica ostruttiva. Nelle prime fasi della malattia, la mancanza di respiro disturba solo con uno sforzo intenso. È accompagnato da una tosse con mucosa dell'espettorato. Man mano che la patologia progredisce, anche la mancanza di respiro si farà sentire a riposo. La causa principale della malattia polmonare ostruttiva cronica è il fumo. Si sviluppa nel 95% dei fumatori, quindi il respiro corto disturba maggiormente una persona dopo l'inalazione del fumo di tabacco. Altri fattori di rischio includono rischi professionali, SARS, patologie broncopolmonari..

    La glomerulonefrite cronica è accompagnata da danno renale con sviluppo di insufficienza renale. La funzionalità renale compromessa porta ad un persistente aumento della pressione sanguigna, allo sviluppo di insufficienza cardiaca con dispnea espiratoria e asma cardiaco.

    Shock anafilattico o edema di Quincke. Queste sono manifestazioni gravi di una reazione allergica del corpo. Il tratto respiratorio diventa gonfio, a seguito del quale il paziente sviluppa dispnea espiratoria o mista. Se la vittima non riceve assistenza di emergenza, può soffocare.

    Angina pectoris e insufficienza cardiaca. Quando il ventricolo sinistro del cuore è danneggiato, l'afflusso di sangue agli organi interni peggiora, le vene traboccano di sangue, le forme di stasi nelle arterie polmonari. Questo porta allo sviluppo della mancanza di respiro. Se i sintomi negativi non vengono eliminati, il paziente mostrerà segni di asma cardiaco. Questo è un grave complesso di sintomi che può causare soffocamento.

    Il respiro estraneo nel tratto respiratorio provoca respiro corto. Allo stesso tempo, la mancanza di respiro è mista (espiratoria e inspiratoria), quando una persona sperimenta difficoltà non solo con l'espirazione, ma anche con l'inalazione.

    Sintomi di dispnea espiratoria

    La dispnea respiratoria è caratterizzata dai seguenti sintomi:

    È difficile espirare una persona.

    Ha bisogno di una spinta nella respirazione..

    A volte il dolore toracico può apparire, ad esempio, su uno sfondo di insufficienza cardiaca.

    La pelle diventa spesso pallida, le labbra diventano blu.

    L'uomo soffre di sudorazione eccessiva.

    Durante l'espirazione, puoi sentire un fischio o uno scricchiolio.

    La lunghezza espiratoria è significativamente aumentata, a volte fino a 2 volte.

    Con differenze nella pressione intratoracica, gli spazi intercostali si placano, quindi si gonfiano.

    Mentre espiri, le vene si gonfiano intorno al collo.

    A seconda della causa che porta allo sviluppo della dispnea espiratoria, sarà integrato con altri sintomi caratteristici della malattia di base.

    Regole di primo soccorso

    Se una persona ha dispnea espiratoria, che è causata da ragioni sconosciute, la prima cosa da fare è chiamare un team di medici. Prima dell'arrivo di un'ambulanza, puoi aiutare ad alleviare la respirazione della vittima. Per fare ciò, apri tutte le finestre in modo che l'aria fresca entri nella stanza. Se sul corpo del paziente sono presenti oggetti che limitano la respirazione, è necessario rimuoverli. È inoltre possibile accendere il ventilatore e indirizzarlo verso la persona. Bene, se puoi usare una maschera d'ossigeno.

    A volte il respiro corto si sviluppa nelle persone con tensione nervosa e stress grave. In questo caso, devi invitare una persona a sedersi, bere acqua e calmarsi. La tecnica di conteggio fino a 10 con gli occhi chiusi aiuta molto..

    Quando il respiro corto si verifica sullo sfondo di una reazione allergica, è necessario eliminare il contatto del paziente con l'allergene e offrirgli antistaminici.

    Non mettere il paziente a letto, è meglio dare al suo corpo una posizione semi-seduta. Quindi il sangue scorrerà meglio dai polmoni e dal cuore, il che ti permetterà di alleviare rapidamente un attacco di respiro corto e soffocamento.

    A volte far fronte alla mancanza di respiro consente di cuocere a vapore le gambe in una bacinella di acqua calda. Questa misura è particolarmente efficace per i pazienti con asma cardiaco..

    Se la stanza ha un umidificatore, puoi accenderlo. Ciò renderà l'espettorato viscoso più sottile e lo rimuoverà rapidamente dai polmoni..

    Trattare la dispnea espiratoria come un sintomo non ha senso. Devo liberarmi del problema che l'ha provocata.

    A seconda della malattia, il medico può prescrivere il seguente trattamento:

    Con la bronchite, il paziente dovrà bere più liquido possibile, osservare il riposo a letto, smettere di fumare. La bronchite virale richiede interferone. Se la malattia è causata dall'influenza, ai pazienti vengono prescritti Remantadine o Ribavirina. Gli antibiotici sono prescritti quando è attaccata la flora batterica. È necessario integrare la terapia con inalazioni. Queste procedure consentono di arrestare rapidamente i sintomi della bronchite, inclusa la mancanza di respiro. Le inalazioni vengono eseguite utilizzando soluzioni saline e con acqua minerale. Se la mancanza di respiro è associata a bronchite cronica, al paziente vengono prescritti antibiotici, ma solo dopo che il patogeno è stato identificato. Bene aiuta esercizi di respirazione.

    Per eliminare la dispnea espiratoria nella BPCO e per il trattamento della patologia sottostante, sarà necessaria l'inalazione su un nebulizzatore con soluzioni alcaline e saline. Per espandere il lume dei bronchi e facilitare la respirazione, ai pazienti vengono prescritti broncodilatatori. Per rendere più facile l'espettorazione dei bronchi, sono indicati i mucolitici. Durante un'esacerbazione della BPCO, è necessaria una terapia antibiotica..

    Per fermare l'attacco di mancanza di respiro e soffocamento con asma bronchiale, gli agonisti beta-adrenergici aerosol sono prescritti a una persona. La loro inalazione consente di espandere rapidamente il lume dei bronchi, migliorare lo scarico dell'espettorato e alleviare lo spasmo dalle vie aeree. Un farmaco efficace è il salbutamolo. Puoi anche eliminare l'attacco usando farmaci del gruppo di m-anticolinergici. L'asma bronchiale è una malattia cronica, pertanto richiede l'esclusione dei contatti con allergeni, se possono essere rilevati.

    Il trattamento della pneumosclerosi si riduce all'assunzione di broncodilatatori, mucolitici, farmaci antimicrobici. Il decorso grave della malattia richiede un intervento chirurgico con resezione della parte interessata del polmone.

    Con l'enfisema, il trattamento dovrebbe essere mirato ad eliminare i sintomi della patologia. Al paziente vengono prescritti broncodilatatori a vita. Per facilitare la respirazione, viene eseguita l'ossigenoterapia. Gli esercizi respiratori hanno un buon effetto..

    Un ascesso polmonare richiede il posizionamento del paziente nel reparto polmonare dell'ospedale. Al paziente vengono prescritti antibiotici. Se non aiutano, quindi eseguire un'operazione.

    Nella glomerulonefrite cronica, al paziente vengono prescritti immunosoppressori, glucocorticosteroidi, citostatici, farmaci del gruppo FANS. Assicurati di limitare l'assunzione di sale, rifiuta di bere alcolici.

    Una persona con respiro corto che si sviluppa sullo sfondo dell'edema di Quincke o dello shock anafilattico richiede assistenza di emergenza. Se possibile, prima dell'arrivo dell'équipe medica, è possibile somministrare alla vittima un'iniezione di antistaminici, ad esempio Suprastin.

    Il trattamento dell'insufficienza cardiaca accompagnato da dispnea espiratoria richiede l'uso di vasodilatatori, ACE-inibitori, glicosidi cardiaci, nitroglicerina. I diuretici sono prescritti per rimuovere il liquido in eccesso dal corpo. Puoi far fronte alla mancanza di respiro in un ospedale con l'aiuto dell'inalazione di ossigeno. Nei casi più gravi, è necessaria la puntura pleurica..

    Se la dispnea espiratoria è causata dal cancro del tessuto polmonare, il paziente richiede un intervento chirurgico. Inoltre, al paziente vengono prescritti corsi di chemioterapia e radioterapia.

    Il trattamento della dispnea espiratoria e delle malattie correlate richiede una consulenza medica. L'autotrattamento può essere pericoloso per la salute..

    Prevenzione

    Al fine di prevenire lo sviluppo di dispnea espiratoria, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

    Smettere di fumare.

    Trattare tempestivamente le infezioni croniche.

    Se hai un'allergia, devi stabilire un allergene e concentrarti sulla riduzione al minimo del contatto con esso.

    Vivi una vita sana.

    Tieni traccia del peso corporeo. Tutte le malattie saranno più gravi nelle persone obese..

    La dispnea respiratoria può svilupparsi con gravi patologie. Si verifica raramente in persone sane, quindi se appare un tale sintomo, è necessario consultare un medico.

    Formazione scolastica: Un diploma in "Cardiologia" è stato ottenuto al PSMU dal nome I.M.Sechenova (2015). Un corso post-laurea è stato passato qui e un diploma "Cardiologo" è stato ottenuto..

    Dispnea espiratoria

    La dispnea espiratoria è caratterizzata da difficoltà a espirare, inspiratoria - per inalazione. Con asma bronchiale, si verifica dispnea espiratoria. La mancanza di respiro è uno dei motivi principali per cui una persona va dal medico, chiama un'ambulanza e va urgentemente in una clinica terapeutica. Nell'ospedale di Yusupov sono state create tutte le condizioni per il trattamento di pazienti affetti da asma bronchiale:

    • Camere con un livello di comfort europeo;
    • Apparecchiature diagnostiche dei principali produttori mondiali;
    • L'uso di moderni farmaci e regimi di trattamento;
    • Atteggiamento attento del personale medico.

    Casi gravi di asma con dispnea espiratoria grave sono discussi in una riunione del Consiglio di esperti con la partecipazione di professori, professori associati, medici di altissima categoria. I principali esperti nel campo della pneumologia sviluppano collegialmente tattiche di gestione dei pazienti.

    Segni di dispnea espiratoria

    Spesso, 30 minuti prima di un attacco di asma bronchiale, insorgono precursori:

    • Respirazione rapida;
    • Mal di testa;
    • Starnuti frequenti;
    • Gola infiammata;
    • Tosse grave, naso che cola con muco acquoso.

    Se un attacco di asma bronchiale con dispnea espiratoria si verifica di notte, è preceduto da una forte tosse la sera alla vigilia del sonno, insonnia.

    La manifestazione clinica più sorprendente dell'asma bronchiale è un attacco di dispnea espiratoria, che si manifesta quando esposto ad allergeni o irritazione dei recettori bronchiali prossimali per vari fattori (aria fredda, fumo di tabacco). Con dispnea espiratoria, il paziente assume una postura forzata, sporgendosi in avanti in modo innaturale. Nel processo di respirazione sono coinvolti i muscoli ausiliari. Il paziente tiene la mano per la gola o il petto. Sente una grave carenza d'aria.

    Il paziente sviluppa uno stato di ansia, panico, c'è la paura della morte. Il segno più evidente della dispnea espiratoria è un fischio che si sente bene durante la respirazione. L'attacco è caratterizzato da una rapida inalazione intermittente, seguita da una espirazione laboriosa. Si sente un sibilo secco di diversi timbri nei polmoni sullo sfondo della respirazione indebolita. Dopo aver fermato l'attacco, l'espettorato viscoso e radi inizia a fluire via.

    Una grave manifestazione di asma bronchiale è una condizione asmatica. È caratterizzato da una prolungata, più di 12 ore, conservazione di grave ostruzione bronchiale, aumento dell'insufficienza respiratoria grave, inefficienza degli β2-agonisti per inalazione riutilizzati, compromissione della funzione di drenaggio bronchiale.

    Cure di emergenza per dispnea espiratoria

    Nei pazienti con asma bronchiale, un attacco si sviluppa improvvisamente. Non farti prendere dal panico durante un attacco. È necessario aprire la finestra, fornire accesso all'aria aperta, sganciare gli indumenti che limitano la respirazione. Un paziente affetto da asma bronchiale con dispnea espiratoria deve inalare l'agonista beta-adrenergico sotto forma di aerosol (salbutamolo, alupente, terbutalina, fenoterolo) o glucocorticoidi con un nebulizzatore.

    Se dopo 15 minuti dall'applicazione della prima dose di aerosol, le condizioni del paziente non sono migliorate, gli viene somministrata una dose aggiuntiva da inalare. Se non ci sono dinamiche positive dopo 10 minuti, chiama un'ambulanza e chiama il centro di contatto dell'ospedale Yusupov. All'arrivo del paziente, i medici prepareranno tutto il necessario per la fornitura di cure mediche specializzate. I pazienti con dispnea espiratoria sono ricoverati in ospedale tutto il giorno in qualsiasi giorno della settimana. L'unità di terapia intensiva e di terapia intensiva è dotata di apparecchiature respiratorie di classe avanzata, fornitura centralizzata di ossigeno.

    Trattamento della dispnea espiratoria

    Il volume e le caratteristiche delle cure di emergenza per i pazienti che soffrono di asma bronchiale dipendono dalla gravità della malattia e dalla gravità della dispnea espiratoria. I pneumologi dell'ospedale Yusupov si avvicinano individualmente alla scelta dei farmaci per il sollievo degli attacchi di asma. Per fornire cure di emergenza per un attacco di asma bronchiale, i medici usano 3 gruppi principali di farmaci:

    • Agonisti β-2 inalatori a breve durata d'azione;
    • metilxantine;
    • Anticolinergici (m-anticolinergici).

    Gli agonisti β-2 inalatori ad azione rapida (berodual, salbutamolo, fenoterolo) hanno un effetto efficace nel broncospasmo acuto. Gli agonisti orali β-2 a breve durata d'azione vengono utilizzati nei pazienti solo quando non è possibile la terapia inalatoria. Le indicazioni per l'uso di metilxantine in un attacco di asma bronchiale sono l'assenza di agonisti β-2 inalatori ad azione rapida, il rifiuto del paziente di terapia inalatoria, un attacco grave che non risponde alla terapia agonista β-2. I farmaci alternativi per le cure di emergenza per i pazienti con asma bronchiale sono anticolinergici. Hanno un effetto broncodilatatore meno pronunciato rispetto agli agonisti β-2 ad azione breve inalati.

    Nell'unità di terapia intensiva e unità di terapia intensiva, ai pazienti viene fornita l'inalazione continua di ossigeno inumidito utilizzando un catetere rinofaringeo, l'inalazione di fenoterolo o salbutamolo, una soluzione di berodual con soluzione fisiologica attraverso un nebulizzatore con ossigeno in 20-30 minuti per la prima ora. Quindi l'inalazione di farmaci viene ripetuta dopo un'ora per 2-4 ore fino a quando i sintomi clinici migliorano. Successivamente, il salbutamolo o il fenoterolo viene inalato in combinazione con ipratropio bromuro o berodual in combinazione con glucocorticoidi.

    Se la terapia non ha effetto entro 4-6 ore, l'aminofillina viene somministrata per via endovenosa. Come strumento aggiuntivo per la resistenza alla terapia, viene eseguita la somministrazione endovenosa di solfato di magnesio. In caso di dispnea espiratoria, chiamare immediatamente il centro di contatto dell'ospedale Yusupov e chiamare un'ambulanza.

    Dispnea. Attacco asmatico

    Mancanza di respiro (violazione della frequenza e della profondità della respirazione) in quei casi in cui si manifesta improvvisamente, aumenta rapidamente, rappresenta una minaccia di asfissia o è nella natura di un attacco d'asma, è un sintomo importante di malattie respiratorie acute e circolatorie che richiedono cure di emergenza. La mancanza di respiro soggettiva viene percepita dal paziente come mancanza di aria, sensazione di oppressione al petto, ansia. La mancanza di respiro oggettiva si manifesta con un aumento della frequenza e della profondità dei movimenti respiratori.

    Le malattie in cui si sviluppa la mancanza di respiro sono associate a danni al sistema respiratorio (tipo ostruttivo o restrittivo), cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.

    I disturbi respiratori ostruttivi sono violazioni della capacità di ventilazione dei polmoni, che si basano su una maggiore resistenza al movimento dell'aria attraverso il tratto respiratorio, cioè violazioni della conduzione bronchiale. Il tipo ostruttivo di dispnea si manifesta anche a riposo, si sviluppa con bronchite, asma bronchiale, enfisema, corpi estranei del tratto respiratorio. La respirazione è difficile e lenta, specialmente durante l'espirazione.

    In caso di restringimento acuto del tratto respiratorio superiore, principalmente della laringe, della trachea dovuta al gonfiore della mucosa con il suo gonfiore acuto, l'ingestione di un corpo estraneo, la compressione da un tumore o un infiltrato infiammatorio, la mancanza di respiro è spesso combinata con una tosse che abbaia secca e un cambiamento della voce. In caso di arresto respiratorio improvviso e cianosi, è necessario tenere sempre presente la possibilità di ostruzione delle vie aeree. Respirazione dello stridore rivelata obiettivamente (respiro sibilante, che si verifica principalmente durante l'ispirazione). Lo stridore differisce dall'asma bronchiale per volume, occorrenza e predominanza durante l'ispirazione.

    Gli attacchi di dispnea espiratoria, il soffocamento sono il sintomo principale dell'asma bronchiale. Al centro di un attacco d'asma ci sono uno spasmo di piccoli bronchi e un "gonfiore della mucosa che impedisce il movimento dell'aria. Un attacco di asma bronchiale è caratterizzato da una difficile espirazione allungata con molti sibili, spesso uditi a distanza. L'attacco è di solito accompagnato da una tosse, inizialmente secca e alla fine - con la separazione dell'espettorato viscoso, la sudorazione, spesso un aumento della pressione sanguigna.

    La costante mancanza di respiro, lo sviluppo di un subacuto, di solito accompagna la bronchiolite - infiammazione dei bronchi piccoli e più piccoli. La dispnea con bronchiolite è mista in natura, combinata con cianosi e un'abbondanza di rantoli umidi di diverse dimensioni su tutta la superficie dei polmoni. Tuttavia, a differenza della dispnea nelle malattie cardiache, con la bronchiolite, il paziente, nonostante la dispnea, si trova liberamente in orizzontale.

    I disturbi respiratori restrittivi sono violazioni della capacità di ventilazione dei polmoni a causa di processi che limitano l'espansione dei polmoni e si sviluppano con pneumofibrosi, pneumotorace, polmonite estesa, atelettasia polmonare. Nelle malattie dei polmoni e della pleura, l'insorgenza improvvisa di mancanza di respiro può essere dovuta a una significativa riduzione della superficie respiratoria dei polmoni o all'irritazione della pleura con una diminuzione del volume dei movimenti respiratori. Di solito entrambi i meccanismi lavorano insieme. Questa è la patogenesi della dispnea nella polmonite croupous, infarto polmonare, pleurite essudativa con un grande versamento e pneumotorace spontaneo con subsidenza, polmone sul lato interessato.

    La mancanza di respiro può svilupparsi acutamente entro poche ore (con pneumotorace spontaneo, infarto polmonare) o subacuta entro pochi giorni (con polmonite cronica, pleurite essudativa). Con queste malattie, la mancanza di respiro è spesso associata a dolore al petto durante la respirazione, tosse, a volte con emottisi, gonfiore delle ali del naso, ritardo del lato malato durante la respirazione. La mancanza di respiro è permanente e più pronunciata all'altezza della malattia. La frequenza respiratoria dipende dalle dimensioni dell'area interessata del polmone e dal grado di compressione del polmone da parte dell'essudato o dell'aria. La gravità della mancanza di respiro di solito corrisponde alla gravità delle condizioni del paziente. Un forte aumento della mancanza di respiro costante precedentemente esistente in pazienti con insufficienza respiratoria cronica con enfisema, pneumosclerosi, che si verifica quando si aggravano la polmonite, la pleurite, l'esacerbazione della malattia bronchiectatica, spesso richiede anche cure di emergenza.

    La mancanza di respiro, che si sviluppa con la polmonite negli anziani, è spesso uno dei principali segni della malattia, specialmente nei casi in cui la polmonite si manifesta sullo sfondo di gravi malattie somatiche o neurologiche negli anziani indeboliti e inattivi. A causa dell'alterata reattività, la presenza di gravi malattie vascolari e cardiache, altre manifestazioni di polmonite (febbre, tosse, ecc.) Sono spesso assenti o si verificano troppo tardi. Solo la mancanza di respiro in combinazione con aumento della letargia, adynamia, indifferenza in assenza di peggioramento della malattia di base provoca sospetta polmonite, in cui le persone anziane hanno sempre bisogno di un vigoroso trattamento di emergenza.

    Una lesione al torace con danno alle costole può anche essere accompagnata da mancanza di respiro a causa della limitazione dei movimenti respiratori a causa di un forte dolore. In questi casi, è spesso possibile notare le tracce esterne del livido, di solito viene rilevato un chiaro dolore locale alla palpazione dell'area del livido, a volte durante la palpazione - segni di frattura delle costole. Mancanza di respiro e dolore durante la respirazione sono combinati con un aumento del dolore durante le svolte, i movimenti e un cambiamento nella posizione del corpo. Va tenuto presente che anche una lesione toracica non penetrante può portare allo sviluppo di emmo e pneumotorace, che, naturalmente, è accompagnato dalla comparsa di grave mancanza di respiro.

    Il respiro affannoso improvviso, combinato con dolore acuto al torace e cianosi, è il sintomo più importante di una condizione così terribile come la tromboembolia nel sistema dell'arteria polmonare. Va tenuto presente che la tromboembolia nei rami dell'arteria polmonare non è sempre accompagnata dalla formazione di infarto polmonare o si sviluppa infarto polmonare e, di conseguenza, viene rilevato più tardi, diversi giorni dopo il disastro. La fonte dell'embolia polmonare è di solito i coaguli di sangue delle vene degli arti inferiori, del bacino, trombosi postoperatoria. Un forte deterioramento della condizione, l'insorgenza improvvisa di mancanza di respiro in assenza di ortopnea, dolore toracico acuto, cianosi, segni di insufficienza cardiaca ventricolare destra nei pazienti nel periodo postoperatorio, nei pazienti con tromboflebite, nelle donne con metroendometrite dopo il curettage della cavità uterina dovrebbero sempre essere pensati sulla possibilità di tromboembolia arterie polmonari. I dati degli studi elettrocardiografici e radiologici a volte ci permettono di chiarire questo assunto.

    La base della mancanza di respiro a causa di malattie cardiache è una violazione della contrattilità del miocardio con lo sviluppo di ristagno nella circolazione polmonare; un ulteriore fattore è l'ipossia del centro respiratorio. Le cause più comuni di insufficienza cardiaca sono le malattie coronariche (infarto del miocardio o cardiosclerosi postinfartuale), lesioni valvolari del cuore di varia origine, disturbi del ritmo, crisi ipertensive; il chiarimento della natura della malattia di base consente di diagnosticare rapidamente e correttamente. Mancanza di respiro - un sintomo di un'emergenza nelle malattie cardiache - può verificarsi durante l'esercizio o in posizione orizzontale sotto forma di attacchi acuti di soffocamento e costante respiro corto. Spesso, varie forme di dispnea cardiaca si intrecciano e si passano l'una nell'altra. Nell'insufficienza cardiaca, le difficoltà respiratorie o il respiro corto misto sono più caratteristici, ma in pratica i pazienti raramente possono valutare in modo indipendente la natura del respiro corto. Un'altra caratteristica è una posizione elevata forzata: l'ortopnea. Un esame obiettivo di questi pazienti rivela gravi anomalie cardiache e rantoli umidi sulle regioni inferiori dei polmoni, simmetrici su entrambi i lati..

    Attacchi di asma acuti - asma cardiaco, edema polmonare - la manifestazione di tracimazione acuta dei vasi sanguigni nella circolazione polmonare con il rilascio della parte liquida del sangue negli alveoli. Con un attacco di asma cardiaco, oltre ai sintomi della patologia cardiaca e ai segni di ristagno nella circolazione polmonare, può esserci un broncospasmo espresso a vari livelli, manifestato da difficoltà a espirare e rantoli secchi, spesso sopra i polmoni superiori. Questo dovrebbe essere considerato nella diagnosi differenziale dell'asma bronchiale e cardiaco..

    La dispnea costante è di solito osservata in pazienti con grave insufficienza cardiaca, fenomeni di ristagno nella circolazione polmonare e circolazione polmonare. Nonostante il graduale aumento dei sintomi di insufficienza cardiaca e mancanza di respiro, i pazienti già al momento del primo esame necessitano di cure di emergenza. Dispnea di natura costante può essere osservata con pericardite essudativa dovuta alla compressione del miocardio per essudazione, difficoltà nel flusso di sangue al cuore, diminuzione della gittata cardiaca e ristagno nelle vene di un ampio circolo di circolazione sanguigna. L'ipossiemia porta ad un aumento della frequenza dei movimenti respiratori, mentre potrebbero non esserci segni obiettivi di ristagno nella circolazione polmonare, i pazienti possono trovarsi a terra.

    Diagnostica.

    Quindi, in presenza di un attacco d'asma, la diagnosi differenziale di solito si riduce alla soluzione di una domanda: l'asma cardiaco o bronchiale? I segni classici di queste condizioni differiscono nettamente e forniscono un supporto sufficiente per una diagnosi corretta (Tabella 4). Nell'asma bronchiale, l'espirazione difficile, allungata e rumorosa prevale sull'inalazione, il respiro sibilante si sente a distanza, la tosse è accompagnata da espettorato scarso, viscoso, difficile da separare, quando si ascoltano i polmoni, vengono rilevati abbondanti rantoli secchi in tutte le aree sullo sfondo di una respirazione indebolita con espirazione bruscamente allungata. La tosse e la rimozione dell'espettorato alleviano il paziente. L'asma cardiaco è più caratterizzato dalla difficoltà respiratoria; i segni di ristagno nella circolazione polmonare sono oggettivamente rivelati; la tosse con espettorato non migliora il benessere del paziente. Un ruolo importante nella diagnosi differenziale è svolto dai dati di anamnesi raccolti e analizzati con cura, che consentono di chiarire la natura della malattia di base; Per l'asma bronchiale, l'insorgenza della malattia è caratteristica nei giovani, a volte durante l'infanzia, la presenza di bronchite cronica, una storia di polmonite ripetuta. L'asma cardiaco si verifica più spesso negli anziani e nel senile a causa di malattie organiche del sistema cardiovascolare o dei reni.

    Tabella 4. Diagnosi differenziale della mancanza di respiro psicogena e mancanza di respiro nel cuore e insufficienza respiratoria

    La relazione tra asma bronchiale e mancanza di respiro, meccanismo di violazione, metodi di trattamento

    L'asma bronchiale è una malattia cronica comune caratterizzata da infiammazione dei tessuti dei bronchi.

    In questo caso, la disfunzione respiratoria appare a causa del restringimento e del blocco del lume polmonare. L'accumulo di muco o spasmo muscolare interferisce con la normale circolazione dell'aria. Diventa difficile per un paziente con asma respirare: sia l'inalazione che l'espirazione sono difficili.

    L'asma bronchiale si manifesta con una serie di sintomi, tra cui lo stato di soffocamento e mancanza di respiro sono i principali.

    Dispnea come sintomo di asma

    Normalmente, una persona non pensa al proprio respiro, semplicemente non se ne accorge. La dispnea si verifica anche in una persona sana, ad esempio, dopo un intenso sforzo fisico. Tuttavia, dopo qualche tempo, il suo respiro torna alla normalità. Un quadro completamente diverso si osserva con l'asma..

    Mancanza di respiro con asma si verifica improvvisamente e non importa quale grado di gravità ha il paziente. Può disturbare una persona malata anche in uno stato di remissione..

    Con l'asma bronchiale, i medici distinguono un certo tipo di mancanza di respiro caratteristica di questa malattia, che consente di fare una diagnosi. Mancanza di respiro è osservata sia nei bambini che negli adulti..

    Classificazione della dispnea

    Ci sono molti fattori che scatenano l'asma. Questo può essere un allergene che entra nel corpo umano o un'attività fisica troppo intensa e uno stress grave.

    Molto spesso un attacco d'asma è accompagnato da mancanza di respiro. Tuttavia, può anche manifestarsi in uno stato di remissione, quando sono assenti altre manifestazioni della malattia. In questo caso, al paziente viene prescritto un trattamento speciale, la cui natura è determinata in base al tipo di violazione.

    Si distinguono le seguenti forme di respiro corto:

    • Dispnea respiratoria In questo caso, l'asma bronchiale non viene sempre diagnosticata. Tale respiro affannoso può verificarsi con gonfiore o gonfiore della laringe e della trachea, nonché se un oggetto estraneo entra nel tratto respiratorio. In questo caso, il paziente ha un respiro difficile, che non è tipico dell'asma. Tuttavia, solo uno specialista può effettuare una diagnosi accurata..
    • Dispnea espiratoria È con mancanza di respiro di questo tipo che il medico diagnostica per primo l'asma bronchiale. Si verifica con un significativo restringimento del lume dei bronchi, che è caratteristico di questa patologia. A seconda della durata del respiro corto, si distinguono diverse sue sottospecie:
    1. temporaneo. Molto spesso si verifica in un paziente con una diagnosi di polmonite acuta croupous. È tipico per i casi in cui il processo infiammatorio colpisce una vasta area del polmone. In questo caso, l'area interessata non è coinvolta nella respirazione, il che è pericoloso per la vita del paziente;
    2. costante. Si osserva nelle malattie polmonari croniche, ad esempio l'enfisema;
    3. ostruttivo. Questa violazione è associata a problemi che si verificano quando l'aria entra nei polmoni. Dispnea di questo tipo può disturbare il paziente anche a riposo. Allo stesso tempo, l'espirazione è difficile, che corrisponde ai sintomi dell'asma bronchiale.
    • Misto. Con questo tipo di insufficienza respiratoria, è difficile per il paziente assumere sia l'inalazione che l'espirazione.

    È importante ricordare che, oltre all'asma bronchiale, può verificarsi mancanza di respiro con altre patologie, ad esempio con malattie cardiache. Non puoi diagnosticare te stesso e prescrivere il trattamento da solo. Solo un medico può farlo..

    Cause e meccanismo di sviluppo della dispnea

    Il tipo e i sintomi associati alla mancanza di respiro dipendono dal meccanismo del suo aspetto. Con le malattie cardiache, si verifica un malfunzionamento dell'arteria polmonare, che a sua volta influisce sulla funzione respiratoria.

    Appare la dispnea inspiratoria. La dispnea derivante dall'asma ha una natura diversa. L'ostruzione delle vie aeree si verifica a causa del restringimento dei bronchi.

    L'edema è accompagnato da una secrezione aggiuntiva che ha un'alta viscosità. L'espettorato è scarsamente escreto e blocca il lume già stretto, rendendo difficile la rimozione dell'aria dai polmoni.

    Questo tipo di respirazione che si verifica con l'asma bronchiale si chiama dispnea espiratoria. Allo stesso tempo, l'inalazione è breve e leggera, ma l'espirazione è difficile. Con l'asma bronchiale, è difficile per il paziente espirare aria.

    Dopo aver preso la medicina, il lume dei bronchi si allarga e la respirazione si normalizza..

    Per prevenire lo sviluppo della patologia, è importante conoscere i fattori che provocano questi disturbi respiratori.

    Esistono due gruppi principali di cause che causano lo sviluppo della mancanza di respiro:

    1. Cause esogene. In questo caso, l'insufficienza respiratoria si verifica a contatto con fattori ambientali esterni. Cambiamenti climatici, scarsa ecologia, sostanze chimiche per la casa e una varietà di allergeni: tutto ciò può causare fiato corto.
    2. Cause endogene. In questo caso, può verificarsi mancanza di respiro a causa di una varietà di malattie del tratto respiratorio, a causa di malfunzionamenti del sistema endocrino o immunitario.

    Dispnea in diverse fasi della malattia

    Indipendentemente dallo stadio della malattia, nei pazienti viene rivelato un tipo espiratorio di dispnea, che si verifica proprio nell'asma bronchiale. In questo caso, si osserva un significativo restringimento del lume dei bronchi, che impedisce la normale espirazione.

    Se a una persona viene diagnosticata un'asma bronchiale moderata o grave, si manifesta mancanza di respiro durante un attacco che si verifica dopo uno sforzo fisico intenso. Questo tipo di respiro corto può anche essere un segnale sull'esordio di un attacco..

    Molto spesso, l'insufficienza respiratoria segnala la fine del periodo di remissione e l'inizio dell'esacerbazione della malattia. È dalla mancanza di respiro che un attacco d'asma inizia con l'asma bronchiale

    La natura della dispnea nell'asma bronchiale può cambiare se esposta a determinati fattori. Molti pazienti hanno notato che quando si trovavano in ambienti polverosi, vicino a piante in fiore o dopo il contatto con altri allergeni, la mancanza di respiro si intensificava drammaticamente.

    Fumo di tabacco, odore pungente: tutto ciò può provocare un aumento del processo infiammatorio nei bronchi e causare insufficienza respiratoria anche durante la remissione.

    Sintomi associati

    Un paziente con una diagnosi di asma bronchiale sperimenta sempre mancanza di respiro. Questa è una reazione del corpo a una diminuzione dell'assunzione di ossigeno, finalizzata a compensare l'insufficienza respiratoria.

    Nella prima fase, l'insufficienza respiratoria è quasi impercettibile. Ma in futuro, con lo sviluppo dello stato dell'asma caratteristico dell'asma, i sintomi iniziano a manifestarsi più fortemente. Il paziente presta attenzione alle manifestazioni di accompagnamento della malattia:

    1. Problemi di cuore. Se, oltre all'asma, il paziente ha disturbi del sistema cardiovascolare, è possibile un aumento della frequenza cardiaca. La frequenza cardiaca aumentata può essere osservata per 1-15 minuti. Se si verifica questa patologia, il paziente deve contattare immediatamente un cardiologo per regolare il trattamento.
    2. Mal di testa. Può essere così forte che porta al clouding e alla confusione. Ciò è dovuto alla mancanza di ossigeno per il funzionamento del cervello. Questa è una reazione naturale a questo problema..
    3. Il paziente avverte grave nausea. Tuttavia, il vomito di solito non accade..
    4. Il paziente si oscura negli occhi, la percezione visiva peggiora.

    Nelle prime fasi della malattia, tutte queste manifestazioni sono assenti. Se compaiono i suddetti sintomi caratteristici, il paziente deve consultare urgentemente un pneumologo, che, dopo l'esame e l'esame, modificherà le prescrizioni.

    Con un trattamento adeguato, la mancanza di respiro di solito disturba raramente il paziente. L'eccezione a questo è sport intensi. Una terapia adeguata può migliorare la qualità della vita del paziente minimizzando i problemi respiratori..

    Modi per affrontare la mancanza di respiro

    La dispnea è uno dei principali sintomi dell'asma bronchiale. Il trattamento di questa patologia continua per tutta la vita del paziente..

    I principali metodi di terapia includono l'uso di farmaci per la mancanza di respiro, compresi gli inalatori, che sono particolarmente efficaci per l'asma bronchiale. Grazie all'inalatore, il principio attivo viene erogato direttamente nel sito della lesione.

    Questo è il trattamento di pronto soccorso più efficace per un attacco d'asma. Gli inalatori sono di dimensioni compatte, il che consente di non staccarsi dalla bomboletta spray in nessun caso di vita.

    In caso di attacco, l'inalatore non deve essere usato più di due volte di seguito. Se dopo un certo periodo di tempo il carattere della mancanza di respiro non è cambiato e il paziente non si è sentito meglio, bisogna stare attenti a sviluppare un attacco grave.

    È urgente chiamare un'ambulanza senza aspettare il deterioramento.

    Prima dell'arrivo dei medici, è necessario cercare di alleviare le condizioni del paziente da soli. Deve essere seduto su una sedia e garantire il flusso di aria fresca.

    Ciò ridurrà la carenza di ossigeno. Se possibile, il contatto con l'allergene che ha scatenato l'attacco dovrebbe essere escluso..

    È importante assicurarsi di non superare la dose giornaliera consentita del medicinale. In caso di violazione di questa regola, è possibile lo sviluppo di uno stato asmatico che è scarsamente suscettibile di qualsiasi trattamento.

    Nel complesso trattamento della malattia, vengono utilizzati broncodilatatori ed espettoranti.

    È importante ricordare che anche se il medicinale prescritto non ha un effetto positivo, non è possibile modificare autonomamente il regime di dosaggio e il dosaggio prescritti dal medico. Ciò può aggravare il decorso della malattia..

    I farmaci correttamente selezionati possono alleviare la mancanza di respiro e altri sintomi dell'asma. Tuttavia, le misure preventive non sono meno importanti dell'assunzione di farmaci.

    Prevenzione della dispnea

    Al fine di ridurre l'incidenza della mancanza di respiro, il paziente deve cambiare il suo stile di vita. Numerose misure preventive possono migliorare le condizioni del paziente. I medici raccomandano:

    1. Registra e analizza costantemente le circostanze della mancanza di respiro ed evita l'esposizione a fattori provocatori.
    2. Gli asmatici dovrebbero essere in grado di utilizzare un flussimetro di picco. Ti consente di identificare chiaramente la difficoltà di espirare con l'asma..
    3. Evitare il contatto con allergeni..
    4. Evitare odori pungenti e fumo di tabacco..
    5. Prendi i farmaci seguendo le istruzioni del medico.
    6. Sottoporsi a regolari esami preventivi per valutare le condizioni dell'apparato respiratorio e cardiovascolare.
    7. Segui una dieta.
    8. Da trattare in sanatori e dispensari.

    Il rispetto di queste regole riduce al minimo l'apparenza di respiro corto e offre al paziente la possibilità di una vita normale.