Dermatite atopica nei neonati

Allergeni

La dermatite atopica è una delle prime malattie che colpiscono un piccolo organismo. I giovani genitori spesso assumono i primi sintomi di questa malattia come sudorazione o come reazione all'uso di pannolini di bassa qualità. La dermatite atopica nei bambini, i cui sintomi sono molto simili ad altre malattie, spesso mettono in difficoltà i giovani genitori. Nell'infanzia, si manifesta come un'eruzione cutanea e con l'età, senza un trattamento adeguato, può trasformarsi in gravi reazioni allergiche.

La dermatite atopica non è contagiosa, ne soffre solo l'aspetto, specialmente nelle aree aperte della pelle. Anche la malattia non è pericolosa per la vita, ma la componente di qualità della vita è ridotta a causa del costante monitoraggio di ciò che il bambino è, ciò che respira e ciò che tocca.

Cause, trattamento della malattia

La dermatite atopica è, infatti, una reazione allergica a cibo, prodotti chimici domestici, detergenti, vestiti. Le reazioni non si limitano solo a un'eruzione cutanea e le allergie possono manifestarsi come rinite e persino un attacco di asma bronchiale. Per i bambini, la causa delle allergie può anche essere la miscela di latte che viene somministrata al bambino con alimentazione e alimentazione artificiali. A volte anche il latte materno provoca un'allergia, nel caso in cui la madre mangi un prodotto con un qualche tipo di allergene. Gli alimenti più comuni che causano reazioni sono uova, latte di mucca, pesce e cereali. Anche ereditato dai genitori.

L'emergere di allergie nei bambini a uno o altri prodotti contribuisce al mancato rispetto della dieta durante la gravidanza, nonché a varie complicazioni associate al periodo di gravidanza. Nei bambini con una predisposizione ai disturbi funzionali del tratto gastrointestinale, la probabilità di sviluppare una complicazione allergica è piuttosto elevata. Inoltre, nei bambini nati prematuramente o con malattie ereditarie e patologie congenite, con un'alta percentuale di probabilità, i sintomi della malattia possono svilupparsi con lo sviluppo di complicanze successive.

  • Secchezza e desquamazione;
  • Prurito e bruciore;
  • Rossore locale sulle guance, dietro le orecchie, gomiti del bambino;
  • Croste su sopracciglia e testa;
  • Senza trattamento, i sintomi si diffondono ad altre aree della pelle..

La dermatite atopica in un bambino di un anno appare sulla superficie interna delle ginocchia e dei gomiti, sui polsi e sulle mani, sulle caviglie.

Per la prima volta, questi sintomi si manifestano all'età di due mesi, come reazione al latte materno, se la madre ha violato la dieta. La diatesi può apparire anche quando un bambino riceve la prima poppata o un nuovo prodotto..

In assenza di un trattamento adeguato nelle prime fasi, il rossore e l'eruzione cutanea penetrano negli strati più profondi e quindi il rossore può andare allo stadio di ulcere e vescicole e allo stesso tempo graffiare provoca l'infezione dei graffi con infezioni batteriche e fungine. Il forte prurito persistente influisce negativamente sullo stato psicologico del bambino e anche senza trattamento può portare allo sviluppo di gravi disturbi nervosi.

Primo soccorso

Con la manifestazione di lesioni atopiche della pelle, è innanzitutto necessario proteggere il bambino dalla fonte di allergeni: cibo, detersivi, deodoranti, peli di gatto, ecc. E solo allora tratta con unguenti e lozioni speciali che leniscono il prurito e alleviano il rossore. Nel complesso, si consiglia anche di utilizzare antistaminici, ma solo con la nomina di un medico.

Quando vedere un dottore?

Il medico deve essere consultato alle prime manifestazioni della malattia per prescrivere un trattamento e prevenire possibili complicanze. E le complicazioni possono comparire sia immediatamente dopo la manifestazione scoperta dei primi sintomi, sia dopo alcuni anni. Ad esempio, la rinite allergica può scatenare l'infiammazione delle adenoidi, le esacerbazioni dell'otite media e le malattie della laringe. Nei casi più gravi, è possibile lo sviluppo di asma bronchiale..

Prima di tutto, il medico raccoglie una storia familiare: quali allergie hanno i genitori, lo stato psicologico della famiglia, il regime giornaliero e la dieta del bambino, cosa mangia il bambino, quali vestiti indossa. Gli allergeni devono essere testati se necessario..

Alle prime manifestazioni di reazioni allergiche, un dermatologo pediatrico aiuterà i genitori a identificare ed escludere alimenti dalla dieta che causano conseguenze negative. Allo stesso tempo, l'alimentazione dovrebbe essere bilanciata in modo che il bambino, anche con l'esclusione di alcuni alimenti, abbia abbastanza nutrienti, minerali e vitamine necessari per il corretto sviluppo del corpo.

I dolci sono esclusi senza fallo, poiché i cibi a base di carboidrati aumentano la capacità intestinale di assorbire gli allergeni alimentari..

Dermatite atopica negli adulti

Negli adulti, questa malattia infantile si manifesta come una esacerbazione temporanea che si verifica sotto l'influenza di fattori esterni. E questi fattori, come nei bambini, possono essere cibo, polline di fiori, tessuti, peli di gatto, cibo secco per pesci e altro ancora. Inoltre, l'immunità compromessa o sullo sfondo di una malattia infettiva può diventare un impulso per esacerbare la malattia..

I sintomi della dermatite atopica adulta dall'infanzia non sono molto diversi. Tuttavia, lo stato generale dell'ambiente, l'età e il numero di allergeni che hanno colpito il corpo umano hanno un certo effetto sui sintomi. Le forme gravi della malattia con eruzione cutanea diffusa e prurito possono scatenare l'insonnia..

Negli adulti, questa malattia provoca situazioni stressanti associate a arrossamento e desquamazione delle aree facciali, prurito costante. E lo stress costante esaurisce il sistema nervoso e può portare a esaurimenti nervosi..

Il trattamento prevede l'eliminazione del contatto con fonti di allergeni, l'assunzione di antistaminici, il trattamento delle aree interessate con creme e lozioni che alleviano il prurito e il rossore..

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico è per alleviare arrossamenti e pruriti. Per questo, l'allergologo presente prescrive creme e unguenti con glucocorticoidi (steroidi). Parallelamente agli unguenti, dovrebbero essere utilizzate anche lozioni che aiutano a ripristinare tutte le funzioni della pelle e allo stesso tempo riducono significativamente la durata dei preparati ormonali.

  • Idratazione quotidiana con creme oleose;
  • L'uso di corticosteroidi sotto forma di creme e unguenti - allevia la sensazione di bruciore. I farmaci steroidi non sono raccomandati per più di 2 settimane;
  • Farmaci non steroidei (farmaci TIC): alleviano i sintomi spiacevoli sotto forma di prurito e arrossamento. Con questi farmaci, puoi controllare con successo i sintomi e mantenerli in remissione;
  • Gli antistaminici alleviano le manifestazioni allergiche comuni;
  • Antibiotici. Occasionalmente, con forte prurito e graffi, può svilupparsi un'infezione in cui vengono prescritti antibiotici.

Parallelamente all'uso di medicinali, si consiglia di utilizzare cosmetici per la cura della pelle del bambino. Questi includono, ad esempio, la serie Excipial M, che comprende una lozione idratante e una lipolzione. La composizione comprende urea, lipidi e acqua. L'idro-lozione è composta per l'86% di acqua, quindi contribuisce a una buona idratazione della pelle e allo stesso tempo non i pori rimangono aperti, il che consente alla pelle di "respirare". Questa lozione è sicura per i bambini fin dalla tenera età, ad eccezione dell'intolleranza individuale all'urea. È usato solo come indicato da un medico..

La lipolotion è composta dagli stessi componenti, ma in una percentuale diversa, l'acqua è solo il 58%, i lipidi il 36%, l'urea il 4%. Questo farmaco non solo ti consente di idratare la pelle, incline alla secchezza, ma mantiene anche l'umidità per 14 ore, il che significa che utilizzando la lozione solo 2 volte al giorno, puoi eliminare e pulire il peeling in un tempo abbastanza breve. Inoltre, grazie all'urea, la lozione ha proprietà antinfiammatorie. Con l'uso sistematico di lozioni Excipial serie M, è possibile ottenere periodi abbastanza lunghi di remissione della malattia.

Etnoscienza

Oltre all'uso di farmaci prescritti, è necessario attenersi a una determinata dieta, ad eccezione degli alimenti che possono provocare una reazione allergica. E quando allatta un bambino, la mamma dovrebbe seguire una dieta.

Le allergie all'aria possono essere ridotte al minimo con l'aerazione frequente della stanza, la pulizia a umido. L'allergia alla polvere di un bambino costringe i genitori a rimuovere tutti i peluche che raccolgono molta polvere dalla stanza e se sei allergico ai peli di gatto, dovrai trasferire l'animale in buone mani.

Il trattamento della dermatite atopica nei neonati con rimedi popolari è raccomandato solo sotto la supervisione di un medico. In questo caso, le ricette devono essere accuratamente selezionate in modo che questo disturbo non sia complicato da una reazione allergica causata dall'intolleranza individuale ai componenti di creme e infusi domestici.

Unguento di iperico. Sciogliere 4 cucchiai di burro a fuoco basso e aggiungere 1 cucchiaio di succo di iperico. Conservare la composizione risultante in un piatto di vetro in frigorifero. Viene applicato sull'area interessata 2 volte al giorno fino alla completa cura..

Unguento alla glicerina. Per lenire l'infiammazione e ridurre il peeling della pelle, puoi usare l'unguento alla glicerina. Ottenere un unguento è abbastanza semplice: mescolare in proporzioni uguali (1 cucchiaio) di latte, glicerina e amido di riso. L'unguento deve gestire le aree problematiche di notte. Puoi anche fare un impacco rivestendo l'unguento con una benda di garza e polietilene sulla parte superiore. Risciacquare la miscela con acqua calda.

Succo Di Patate Fresche. Una patata lavata deve essere grattugiata. Metti la pappa sulla garza e fissala sulla zona interessata della pelle. Devi mantenere una tale fasciatura per 2 ore, quindi risciacquare la pelle con acqua calda e ungere con la crema.

Ribes nero Questa ricetta è applicabile in primavera, poiché sono richiesti giovani germogli di ribes nero. I germogli dovrebbero essere tritati e versare un litro di acqua bollente in un thermos. La composizione viene infusa per 2 ore. Successivamente, filtrare l'infusione risultante e usarla come foglie di tè. Questo tè può essere somministrato a un bambino anziché all'acqua senza alcuna restrizione..

Olio di lino. 100 grammi di olio di semi di lino devono essere mescolati con 1 cucchiaio di camomilla. A fuoco basso, l'olio viene riscaldato a ebollizione. La miscela deve essere raffreddata e filtrata. Le aree interessate devono essere trattate con l'olio risultante ogni 2-3 ore per una settimana..

Camomilla. Quando la fase attiva della malattia è già stata curata, non dimenticare la cura della pelle, specialmente in luoghi soggetti a eruzioni cutanee. Per fare questo, puoi lubrificare la pelle con infusione di camomilla dopo aver fatto il bagno al bambino. 3 cucchiai di fiori secchi, versare 1 litro di acqua bollente e lasciare in infusione per 3 ore.

I succhi appena spremuti non solo saturano il corpo con vitamine, ma possono anche essere applicati esternamente. Ad esempio, il succo di mirtillo rosso aiuterà a far fronte alla dermatite piangente. Il succo di mirtillo rosso in una quantità di 50 grammi viene versato in 200 grammi di vaselina. La composizione viene applicata ogni 2 ore. I succhi di mela e cetriolo leniscono il bruciore e il prurito.

Il miele di lime e il kalanchoe, mescolati in proporzioni uguali, allevia anche i sintomi irritanti. Conservare questa miscela in frigorifero, ma non più di una settimana. Il miele viene utilizzato nelle prime manifestazioni di prurito..

Ricetta pera. La pelle interessata può essere ripristinata con foglie di pera essiccate. Versare 200 grammi di foglie tritate con un bicchiere di acqua bollita calda e far bollire per altri 5 minuti a bagnomaria. Il brodo deve essere infuso durante la notte. Batuffoli di cotone o garza piegati in più strati devono essere immersi nell'infusione e applicati sulle aree interessate 2-3 volte al giorno per 40-45 minuti.

Zucca in soccorso. Il succo di zucca può anche essere usato come lozioni o palline di polpa di zucca possono essere applicate alle aree interessate. Si consiglia di ripetere la procedura due volte al giorno per 15 minuti. Per ottenere un effetto più veloce e migliore, puoi alternare lozioni di zucca con lozioni di succo di patata.

Vale la pena ricordare che le ricette della medicina tradizionale non sostituiscono le cure mediche, ma sono solo agenti ausiliari. Poiché il costante bruciore, il peeling della pelle può portare a disturbi nervosi e irritabilità costante, si consiglia di organizzare lunghe passeggiate serali all'aria aperta, che aiutano a bilanciare lo stato del sistema nervoso.

Prevenzione

  • È solo necessario introdurre nuovi prodotti nella dieta del bambino uno alla volta con un intervallo di una settimana per determinare esattamente a quale prodotto il bambino può dare una reazione allergica;
  • Quando si allatta un bambino con latte materno, la madre non deve trascurare la dieta, i bambini possono essere allergici al cibo che la madre mangia. Quindi, gli alimenti "allergici" dovrebbero essere esclusi dalla dieta: salati, dolci, affumicati, piccanti;
  • L'orticaria sotto il pannolino può essere eliminata cambiando la marca del pannolino. Devi anche prestare attenzione alla qualità dei tessuti da cui sono realizzati i pannolini e gli abiti, si consiglia l'uso di soli materiali naturali;
  • Lavare le cose solo con detersivi per bucato ipoallergenici usando risciacquo.

Per la prevenzione dell'infiammazione allergica cutanea, si consiglia di fare il bagno al bambino in bagni alle erbe: ortica, achillea, radice di bardana, gemme di betulla. Ma fare il bagno a un bambino in un bagno con infusi di una corda, corteccia di quercia, foglie di piantaggine e radice di calamo è severamente vietato, poiché questi composti contribuiscono a un'asciugatura ancora maggiore della pelle. Dovresti mescolare questi componenti in proporzioni uguali e preparare 1 cucchiaio di composizione in 1 litro di acqua. E poi il brodo viene aggiunto al bagno. Dopo il bagno, è sufficiente avvolgere il bambino in un asciugamano di spugna per assorbire l'acqua e applicare immediatamente creme o creme idratanti e ammorbidenti sulla pelle. I bagni di manganese (soluzione rosa pallido) disinfettano bene la pelle del bambino.

Inoltre, non trascurare la fisioterapia, che non solo aiuta ad accelerare il processo di guarigione, ma aiuta anche il bambino a far fronte a un disturbo spiacevole e a normalizzare lo stato mentale.

Va ricordato che la dermatite atopica può non solo essere una reazione a qualsiasi allergene, ma anche svilupparsi sullo sfondo di relazioni disfunzionali in famiglia, perché il bambino, sebbene piccolo e ancora non capisce molto, ma la psiche del bambino reagisce bruscamente alle voci sollevate, un cambiamento nelle voci emotive, un cambiamento nelle emozioni sfondo in famiglia. La scienza ha stabilito che molte malattie, comprese le malattie della pelle dell'infanzia, possono essere causate proprio sulla base di una situazione stressante costante e di stress emotivo.

Come riconoscere e trattare la dermatite atopica nei neonati

Le eruzioni cutanee nei neonati sono un problema comune. Per la prima volta, la dermatite può essere riscontrata immediatamente dopo la nascita. Le patologie mammarie differiscono da problemi simili nei bambini più grandi. La dermatite atopica nei neonati ha una natura genetica di origine. La malattia dà molti inconvenienti al bambino, preoccupa i genitori. Una visita tempestiva da un medico aiuterà ad alleviare rapidamente il bambino dalla sofferenza. Nei bambini, la malattia viene trattata in modo più delicato e attento, poiché il loro corpo è sensibile a qualsiasi cambiamento. Le farmacie offrono una vasta gamma di farmaci approvati per l'uso dalla nascita..

Caratteristiche della dermatite atopica nei neonati

La dermatite in un bambino è una patologia ereditaria che provoca allergeni o sostanze tossiche. Una malattia che si manifesta all'inizio della vita può essere curata con successo. Ma spesso ci sono forme croniche della malattia con recidive periodiche. Nei bambini del primo anno di vita, vengono diagnosticati 4 tipi di dermatite:

  • contatto - la biancheria ruvida di un neonato, le parti metalliche dei vestiti fungono da stimolo esterno,
  • seborroico - è caratterizzato da eruzioni cutanee nel cuoio capelluto,
  • il pannolino si verifica a causa di violazioni nella cura del bambino, l'eruzione cutanea appare nell'inguine, sui glutei, nella parte bassa della schiena e nell'addome,
  • l'atopia ha una natura ereditaria di origine, un'eruzione cutanea appare nelle guance, nel collo, nel tronco e negli arti.

La dermatite da contatto si verifica a diretto contatto con un allergene o irritante. Le caratteristiche della dermatite atopica sono la presenza di eruzioni cutanee rosso vivo di varie dimensioni, infiammazione della pelle e gonfiore. Il bambino avverte un forte inconveniente, quando sorgono sensazioni dolorose, il corpo prude, la pelle si estende sulle aree interessate e appare una sensazione di bruciore..

I genitori dovrebbero comprendere l'importanza della diagnosi precoce della malattia, affrontando la causa e la stretta aderenza alle raccomandazioni del medico. In casi avanzati, la probabilità di unire le infezioni secondarie è alta.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della dermatite atopica nei neonati

Lo sviluppo attivo della dermatite nell'infanzia è dovuto a due tipi di fattori:

Il primo tipo include l'ereditarietà, quando il rischio di patologia aumenta a causa della presenza di allergie in uno o entrambi i genitori.

Gli allergeni esterni includono spesso allergeni alimentari che possono entrare nel corpo del bambino con il latte materno o con l'alimentazione artificiale di altri alimenti.

Una madre che allatta deve riflettere attentamente sul suo menu, rimuovendo da esso i prodotti pericolosi per il bambino. Le proteine ​​del latte sono considerate il principale allergene in questa fase di sviluppo del bambino. Nella seconda metà del primo anno di vita, il corpo del bambino può rispondere con eruzioni cutanee all'uso di uova, pesce, cereali, frutta.

Cause di dermatite atopica nei neonati

Gli scienziati non hanno ancora annunciato la causa esatta della dermatite atopica. Ma è stabilito che la malattia può verificarsi a causa di diversi motivi. È difficile prevedere la reazione del corpo di un bambino a un irritante che appare. Spesso dipende dalle caratteristiche individuali di tutti i sistemi e gli organi del bambino. Un ruolo importante in questo processo è assegnato dai medici al sistema immunitario. Migliore funziona, minore è il rischio di patologia.

Le cause della dermatite atopica possono essere:

  1. Predisposizione genetica. Se i genitori della stessa età hanno problemi dermatologici, aumenta la probabilità di patologie cutanee nel loro bambino.
  2. Nutrizione. Ogni quinto caso della malattia si verifica a causa di un malfunzionamento nella dieta della madre durante l'allattamento o a causa di un'alimentazione scorretta nei bambini con una dieta artificiale. Una dieta rigorosa della madre o una formula speciale per i bambini che si nutrono artificialmente aiuteranno nella lotta contro la malattia.
  3. Violazioni del tratto digestivo. La disbatteriosi nell'intestino provoca allergie. Per il normale funzionamento dell'intestino, vengono prescritti farmaci che contengono batteri benefici. Questi includono Lactobacterin, Bifidumbacterin.
  4. Allergeni domestici: polvere domestica, polline, peli di animali domestici, detergenti, materiali sintetici nei vestiti.
  5. Indebolimento del sistema immunitario. Ciò è dovuto alla presenza di infezioni croniche nel corpo del bambino, frequenti malattie respiratorie. Soprattutto è necessario prestare attenzione allo Staphylococcus aureus identificato.
  6. Gravidanza complicata. La mancanza di ossigeno nello sviluppo prenatale, i frequenti stress della madre indeboliscono le difese del bambino alla nascita. C'è una mancanza di micro e macro elementi nel corpo del neonato, che porta a problemi di pelle.
  7. Elmintiasi. Questo motivo può essere nei bambini dai 6 mesi. Questo a volte è collegato all'introduzione da parte delle madri nella dieta dei neonati di frutta e bacche, che non sono sempre completamente lavate. I parassiti, entrando nell'intestino umano, iniziano a produrre sostanze tossiche, che causano allergie.

I principali sintomi della dermatite atopica nei neonati

Le manifestazioni della dermatite atopica dipendono dallo stadio di sviluppo e dal grado di complessità della malattia. L'epidemia si osserva principalmente in primavera e in autunno. I medici chiamano le fasi della malattia nei bambini del primo anno di vita:

  1. Iniziale. È caratterizzato dalla presenza di un'eruzione cutanea su viso, fianchi, tronco, secchezza della pelle, prurito, presenza di croste nella testa, iperemia della pelle sul gomito e sulle pieghe del ginocchio, ispessimento dell'epidermide sulle aree interessate.
  2. L'altezza della malattia. In luoghi piegati sulla pelle compaiono vescicole e papule con formazione di liquidi all'interno. Il gonfiore si osserva nei luoghi del loro aspetto. Dopo qualche tempo, le bolle scoppiano e si forma una superficie della ferita, che aumenta il dolore. Il bambino aumenta il nervosismo, le lacrime, i disturbi del sonno. Il bambino pettina attivamente i pruriti chiazze di pelle. I medici raccomandano di lubrificare la pelle con una crema lenitiva con un effetto essiccante.
  3. La fase finale. Le ferite cessano di bagnarsi, compaiono croste, arrossamento e prurito della pelle. L'infiammazione scompare, il gonfiore si attenua. I medici non parlano del pieno recupero durante questo periodo, ma credono che ci sia una remissione e la malattia diventa cronica. La subsidenza e la scomparsa dei sintomi può durare fino a diversi mesi. Le strisce di colore bianco o rosso possono rimanere dopo la pettinatura..

La scelta del trattamento per la malattia dipende dalla diagnosi e dall'eliminazione del fattore che provoca la patologia.

Diagnosi di dermatite atopica nei neonati

Quando compaiono i segni iniziali della malattia, è necessario contattare urgentemente la clinica. Al primo appuntamento, il medico esamina il bambino e valuta le sue condizioni in base a diversi criteri:

  • la presenza di graffi e comportamenti irrequieti del bambino indicano un forte prurito,
  • localizzazione specifica dell'eruzione cutanea: l'area del viso, del collo, del tronco, del gomito e del ginocchio,
  • esacerbazione della malattia nella stagione fredda,
  • inizio precoce dei sintomi nei primi giorni di vita,
  • eredità,
  • la comparsa di sintomi secondari - congiuntivite, aumento del modello di pelle, violazione della pigmentazione della pelle e così via.

L'esame dei neonati con sospetta dermatite atopica viene effettuato da un immunologo-allergologo. Ciò è dovuto al fatto che i problemi della pelle sono spesso di origine allergica. Per una diagnosi accurata, vengono eseguiti ulteriori studi:

  1. Analisi del sangue generale. In caso di allergie, verrà rilevato un livello elevato di globuli bianchi ed eosinofili. Il corso del secondo stadio della dermatite è caratterizzato da un alto livello di linfociti, poiché il sistema immunitario del bambino è incluso nel lavoro. Il medico analizzerà inoltre la presenza o l'assenza di un'infezione batterica secondaria..
  2. Analisi per anticorpi specifici. Nell'infanzia solo in caso di frequenti esacerbazioni della malattia. È considerato uno studio alternativo per i test allergici provocatori. Per analisi, viene utilizzato sangue venoso. Il risultato viene verificato il quarto giorno..

Trattamento della dermatite atopica nei neonati

La lotta contro le patologie della pelle nei bambini è diventata più progressiva, nonostante le difficoltà dovute alla tenera età. I medici preferiscono un trattamento complesso, che comprende farmaci locali e sistemici, nonché rimedi casalinghi. Il corso del trattamento per i bambini dura da alcune settimane a diversi mesi.

Trattamento locale

Questo tipo di medicina comprende farmaci anti-infiammatori sotto forma di sospensioni, unguenti, creme per uso esterno. Con la pelle molto secca, al bambino vengono prescritti preparati di questo gruppo su base grassa per ammorbidire le aree interessate. I rimedi locali penetrano negli strati più profondi della pelle, quindi inibiscono efficacemente il processo infiammatorio. Questi farmaci includono:

L'unguento allo zinco è prescritto non solo come agente antinfiammatorio, ma anche come farmaco essiccante.

L'uso nel trattamento di creme e pomate a base di ormone prednisone o beclometasone fornisce un rapido recupero. Per i bambini, i medici prescrivono farmaci con un contenuto minimo di ormoni, quindi non è necessario aver paura del loro uso.

Farmaci sistemici

Le medicine di questo gruppo sono raccomandate per la somministrazione orale. Sono prescritti per un decorso sfavorevole della malattia. Ai seni vengono prescritti antistaminici:

Gestiscono bene il gonfiore della pelle e delle mucose e inoltre eliminano il prurito. Si raccomanda ai neonati di assumere gluconato di calcio, che aiuta a influenzare delicatamente i sintomi della malattia e non ha controindicazioni. Gli enterosorbenti aiutano ad eliminare le tossine:

Secondo medici e genitori di piccoli pazienti, l'assunzione di questi farmaci aiuta a combattere la malattia più velocemente e con maggiore successo. Le tossine vengono eliminate nel minor tempo possibile..

Per ripristinare la microflora intestinale, è necessario assumere farmaci saturi di batteri benefici. Piantano l'intestino con lattobacilli e bifidobatteri e contribuiscono anche alla loro riproduzione. Si consiglia di berlo in corsi di 30 giorni ogni sei mesi..

Trattamento della dermatite atopica a casa

Prima di utilizzare i rimedi casalinghi, è necessario normalizzare la nutrizione del bambino. I produttori di miscele di latte offrono un'alimentazione specializzata per i bambini con tendenza alle allergie, con deficit di lattasi. I bambini possono tollerare bene questo tipo di cibo, si sentono meglio, poiché l'intestino viene ripristinato, l'immunità viene rafforzata. Miscele speciali possono essere utilizzate dalla nascita.

Molti genitori usano i rimedi popolari come trattamento aggiuntivo. Va ricordato che la pelle di un bambino differisce da un adulto in una struttura più delicata e sensibile. L'uso di agenti aggressivi può danneggiare il bambino e causare complicazioni..

Tali mezzi sono considerati popolari:

  1. Foglia d'alloro. Un debole decotto della pianta è meglio aggiungere quando si fa il bagno nel bambino. Per le sue proprietà antisettiche, ha un effetto antinfiammatorio e lenitivo. Prima della procedura dell'acqua, è necessario verificare la suscettibilità del bambino all'alloro. Per fare questo, si consiglia di condurli sulla pelle del bambino e valutare la condizione dopo quindici minuti. Se non c'è irritazione sulla pelle, puoi tranquillamente fare il bagno.
  2. Aloe. La pianta ha un pronunciato effetto antinfiammatorio. Per i bambini, è necessario scegliere i prodotti con un'etichetta che indica l'uso nei bambini dalla nascita. L'aloe aiuta anche ad accelerare la rigenerazione della pelle dopo il recupero. È meglio usare un corso di due settimane.
  3. Olio di olivello spinoso. Adatto per il periodo di recupero dopo la malattia. Ammorbidisce i fiocchi rimanenti, ha un effetto curativo, idrata la pelle. Uso raccomandato sulla superficie della ferita, in quanto promuove la guarigione senza cicatrici..
  4. Latte di capra. È ipoallergenico, ben assorbito dal corpo dei bambini. Sulla sua base vengono preparati cereali, miscele, yogurt, formaggio.

Prevenzione della dermatite atopica nei neonati

La probabilità di patologie cutanee può essere ridotta con semplici misure preventive. Ciò è particolarmente importante per i bambini con un peso di ereditarietà. Queste attività includono:

  1. Conservazione dell'allattamento al seno per lungo tempo. Il latte materno è considerato un prodotto ipoallergenico. Grazie alla sua composizione naturale, il latte viene quasi completamente assorbito. I medici spesso diagnosticano la dermatite atopica al momento dell'interruzione dell'allattamento al seno o quando si passa all'alimentazione mista.
  2. Trattamento tempestivo delle malattie croniche. La malattia a lungo termine del bambino mina le sue forze protettive. Al momento di indebolire la salute, si uniscono anche le malattie secondarie. È particolarmente importante trattare le malattie gastrointestinali. I disturbi nel sistema digestivo portano allo sviluppo di allergie.
  3. Migliorare il funzionamento del sistema immunitario. Quando un'infezione entra nel corpo, la malattia non si sviluppa così attivamente se il bambino ha un sistema immunitario sano. L'indurimento va al primo posto nel rafforzarlo..
  4. Introduzione alla dieta di alimenti complementari ipoallergenici. I medici raccomandano di iniziare il cibo con prodotti bianchi e verdi. Questi includono broccoli, zucchine, cavolfiore. I bambini con dermatite atopica hanno bisogno di una dieta speciale per la vita.
  5. Pulizia e aerazione a umido. La pulizia regolare delle superfici nella stanza del bambino aiuterà a rimuovere le sostanze irritanti in modo tempestivo. La ventilazione arricchirà l'aria nella stanza di ossigeno e fornirà uno scambio d'aria completo.
  6. Pulire la stanza del bambino con la polvere. La fonte delle allergie è spesso i soliti articoli per la casa: tappeti, tappeti, tappeti soffici, peluche e così via.
  7. Rimozione di piante, in particolare piante da fiore.
  8. Acquista per i bambini abiti comodi realizzati con materiali naturali.
  9. Il rifiuto di genitori e parenti stretti di fumare, poiché il fumo di tabacco, penetrando nella stanza del bambino, irrita il suo sistema respiratorio. Questo provoca allergie..

I giovani genitori hanno paura della comparsa di eruzioni cutanee sul corpo del bambino. I medici non raccomandano il panico, ma contattano un'istituzione medica in modo tempestivo. L'industria farmaceutica offre molti farmaci per il trattamento della dermatite atopica. Se si seguono le raccomandazioni mediche, il bambino si riprenderà rapidamente.

Dermatite atopica nei bambini

La dermatite atopica nei bambini è un'infiammazione allergica cronica geneticamente determinata della pelle, caratterizzata da prurito intenso, accompagnata da eruzioni cutanee specifiche dei singoli periodi di età.

Dermatite atopica nei bambini - una malattia estremamente comune nella pratica pediatrica (secondo uno studio internazionale globale, rappresenta ogni quinto caso di dermatosi allergica), si verifica in tutti i continenti, nei rappresentanti di tutte le razze.

Attualmente, c'è una tendenza costante verso un aumento del tasso di incidenza (almeno un duplice aumento negli ultimi 30 anni è confermato in modo affidabile), in Europa il numero di bambini con questa diagnosi è del 15,6%, negli Stati Uniti il ​​17,2% è portatore della malattia, in Giappone - 24%, in Russia - 30-35% di bambini. Le ragazze si ammalano più spesso.

Negli ultimi anni, i ricercatori hanno associato un'alta incidenza di dermatite atopica nei bambini con una situazione ambientale sfavorevole, la diffusione dell'alimentazione artificiale, la vaccinazione di massa, una cattiva alimentazione con un'alta percentuale di prodotti raffinati e la presenza di cattive abitudini nei genitori, sebbene non siano noti motivi affidabili.

Oltre alla maggiore frequenza di insorgenza negli ultimi anni, c'è stato un aumento delle manifestazioni di dermatite atopica nei bambini:

  • una più ampia area di danno alla pelle;
  • un aumento della struttura della morbilità delle forme con decorso grave;
  • un aumento della percentuale di dermatite atopica, complicata dall'adesione di un'infezione secondaria;
  • ringiovanimento della malattia (in quasi la metà dei casi, le manifestazioni dolorose della dermatite atopica nei bambini debuttano nel primo mese di vita).

A metà degli anni '90 del secolo scorso, il ruolo dei meccanismi immunitari nella formazione della malattia (elevata prontezza del corpo per le reazioni allergiche) è stato inequivocabilmente dimostrato. Quindi il termine proposto "dermatite atopica" ha combinato le seguenti nosologie disparate: neurodermite, eczema endogeno, eczematoide essudativo, asma-eczema, eczema costituzionale, diatesi essudativa, diatesi allergica, eczema infantile, vero eczema, dermatite da pannolino.

La dermatite atopica nei bambini è un grave problema medico e sociale sia per il bambino che per i membri della famiglia, poiché riduce significativamente la qualità della vita e peggiora l'attività sociale, che è facilitata da imperfezioni cosmetiche, disagio da prurito, possibilità di infezione delle lesioni cutanee, ecc..

Studi recenti hanno dimostrato che la dermatite atopica nei bambini è la prima manifestazione della cosiddetta marcia allergica (atopica), un processo progressivo caratterizzato dal progressivo sviluppo di sintomi allergici (congiuntivite, febbre da fieno, orticaria, rinite, asma bronchiale, allergie alimentari).

Cause di dermatite atopica nei bambini e fattori di rischio per il suo sviluppo

Una predisposizione genetica allo sviluppo della dermatite atopica nei bambini è confermata in oltre l'80% dei casi (secondo altre fonti - oltre il 90%). Se entrambi i genitori hanno segni di atopia, il rischio di dare alla luce un bambino con la malattia corrispondente aumenta quasi 5 volte e ammonta al 60-80%, se il genitore della malattia è uno dei genitori, il rischio di trasmissione ereditaria della dermatite atopica è dal 30 al 50%.

Recenti studi nel campo dell'allergologia e della dermatologia hanno identificato 3 principali fattori geneticamente determinati che determinano lo sviluppo della dermatite atopica nei bambini:

  • predisposizione alle reazioni allergiche;
  • compromissione del funzionamento della barriera epidermica;
  • una catena di reazioni patologiche del sistema immunitario che provocano cambiamenti allergici nella pelle.

La tendenza congenita alla dermatite atopica nei bambini è dovuta ai seguenti motivi:

  • danno al controllo genetico della formazione di citochine (in misura maggiore IL-4, IL-17);
  • aumento della sintesi di immunoglobuline E;
  • la peculiarità della risposta all'esposizione agli allergeni;
  • reazioni di ipersensibilità all'esposizione ad allergeni.

Attualmente sono noti più di 20 geni (SELP, GRMP, SPINK5, LEKTI, PLA2G7 e altri, loci 1q23-q25, 13q14.1, 11q12-q13, 6p21.2-p12, 5q33.2, 5q32), condizionatamente suddivisi in 4 classi principali, con mutazioni in cui la probabilità di sviluppare dermatite atopica nei bambini è elevata:

  1. Geni la cui presenza aumenta il rischio di sviluppare una malattia a causa di un aumento dell'immunoglobulina totale E.
  2. Geni responsabili della risposta IgE.
  3. Geni che causano una maggiore reazione della pelle alle sostanze irritanti non associate all'atopia.
  4. Geni coinvolti nell'attuazione dell'infiammazione che coinvolge interleuchine, senza associazione con immunoglobuline E.

Oltre alle caratteristiche della risposta immunitaria, i meccanismi locali della formazione della dermatite atopica nei bambini sono predeterminati ereditariamente:

  • massiccio accumulo nella pelle delle cellule di Langerhans (macrofagi intraepidermici) ed eosinofili, che sono resistenti all'apoptosi per lungo tempo;
  • più recettori per le immunoglobuline E sulle membrane di queste cellule rispetto ai bambini sani;
  • produzione insufficiente di ceramidi, che sono una componente essenziale delle pareti cellulari;
  • innervazione sensibile eccessiva della pelle;
  • violazione della permeabilità della barriera cutanea.

Le mutazioni del gene che codifica per la proteina flaggrin (FLG), la principale proteina idrofila dello strato epidermico, sono il principale fattore che determina l'inferiorità del funzionamento della barriera cutanea nei bambini con dermatite atopica. Questa proteina è concentrata nelle cellule della pelle e svolge una funzione di barriera protettiva, impedendo la penetrazione di sostanze aggressive dall'esterno attraverso l'epidermide. In presenza di geni difettosi responsabili della codifica flaggrin, viene compromessa la funzione meccanica protettiva della pelle, che provoca il passaggio di vari allergeni attraverso di essi, con il concomitante sviluppo di infiammazione allergica della pelle.

La complicanza più formidabile della dermatite atopica è l'infezione da graffi e pianti (attaccamento di un'infezione batterica, virale o fungina).

Oltre a ridurre l'efficacia della protezione fisica, i difetti del gene flaggrin portano ad un aumento della perdita percutanea di acqua endogena e danni alle cellule epidermiche responsabili della sintesi della cheratina, che provoca un cambiamento nelle condizioni della pelle nei bambini con dermatite atopica.

Studi recenti hanno anche confermato un difetto geneticamente determinato nella sintesi di peptidi antimicrobici nelle strutture della pelle necessarie per una protezione completa antivirale, antimicotica e antibatterica.

Nonostante la presenza di geni difettosi, le cui mutazioni possono portare allo sviluppo della malattia, la dermatite atopica nei bambini non si sviluppa nel 100% dei casi. Per realizzare una predisposizione genetica alla dermatite atopica, è necessario influenzare alcuni fattori degli ambienti esterni ed interni, i principali dei quali sono:

  • gravidanza sfavorevole, parto, periodo postpartum;
  • comportamento nutrizionale improprio della madre durante la gravidanza e durante l'allattamento: l'uso di cibi ricchi di antigeni, che includono, ad esempio, agrumi, fragole, cioccolato, pesce rosso, bevande contenenti etanolo, albume, noci, ecc. (provoca una manifestazione dermatite atopica in oltre la metà dei casi);
  • attaccamento tardivo al seno o rifiuto dell'allattamento al seno fin dai primi giorni;
  • l'uso di miscele non adattate per l'alimentazione artificiale;
  • introduzione di alimenti vietati (o non raccomandati per la sua età) nella dieta del bambino;
  • malattie del tratto digestivo;
  • dysbacteriosis della flora intestinale (carenza di lattobacilli e bifidobatteri, insieme a un'eccessiva crescita di popolazioni di Staphylococcus aureus, Escherichia coli, funghi Candida, ecc.), creando la condizione per gli allergeni alimentari di penetrare attraverso l'epitelio intestinale (determinato in circa 9 su 10 bambini con dermatite atopica) ;
  • disfunzione autonomica;
  • elevato carico antigenico;
  • condizioni ambientali avverse;
  • la presenza nel bambino di focolai di infezione cronica (contribuisce allo sviluppo della sensibilizzazione batterica).

Gli allergeni alimentari che spesso provocano l'inizio di reazioni immunochimiche patologiche e svolgono il ruolo di fattore scatenante per lo sviluppo della dermatite atopica nei bambini sono spesso i seguenti:

  • proteine ​​del latte vaccino (86%);
  • uovo di gallina (82%);
  • pesce (63%);
  • cereali (45%);
  • frutta e verdura di colore arancione e rosso (43%);
  • arachidi (38%);
  • proteine ​​di soia (26%).

Il significato delle allergie alimentari come causa della dermatite atopica nei bambini diminuisce significativamente con l'età, ma il significato degli allergeni inalati aumenta simultaneamente: famiglia (38%), epidermica (35%) e polline (32%).

Forme della malattia

A seconda del quadro morfologico della dermatite atopica nei bambini, si distinguono le seguenti forme:

  • essudativo: arrossamento di varia gravità e gonfiore della pelle, molteplici eruzioni cutanee pruriginose (spesso simmetriche) sotto forma di papule, vescicole sullo sfondo del pianto, trasformazione in erosione, ricoperte di croste durante la guarigione;
  • eritematoso-squamoso - eruzione papulare, accompagnata da forte prurito, formazione di più graffi su uno sfondo di pelle secca;
  • lichenoide: ispessimento e rafforzamento del modello cutaneo, prevalenza di infiltrazioni moderate, secchezza;
  • prurigiforme: più papule dense isolate multiple, incoronate con piccole vescicole, su uno sfondo di modello di pelle migliorato, più spesso si notano cambiamenti nella proiezione di pieghe e pieghe naturali.

In base alla gravità, la dermatite atopica nei bambini è divisa in lieve, moderata e grave.

Con lieve dermatite atopica, lesioni cutanee locali (non superiori al 5% dell'area totale), lieve prurito che non influisce sul sonno del bambino, lievi manifestazioni cutanee (lieve arrossamento, pastosità, singole papule e vescicole), esacerbazioni non più di due volte l'anno.

La forma moderata della malattia è caratterizzata da una lesione cutanea diffusa, prurito piuttosto intenso, che influisce negativamente sulla qualità della vita del paziente, gravi alterazioni infiammatorie della pelle, un aumento dei linfonodi regionali e esacerbazioni si sviluppano 3-4 volte l'anno.

La forma grave è caratterizzata dal coinvolgimento nel processo infiammatorio di oltre il 50% della pelle, intenso, debilitante, prurito, qualità della vita gravemente compromessa, arrossamento intenso e gonfiore dei tessuti molli, graffi multipli, crepe, erosione, coinvolgimento di tutti i gruppi di linfonodi nel processo patologico, ricorrendo continuamente.

  • acute;
  • sUBACUTA;
  • remissione (completa o incompleta).

La prevalenza del processo:

  • dermatite atopica limitata: meno del 5% dell'area della pelle è coinvolta nel processo infiammatorio;
  • comune: non è interessato più del 50% della pelle;
  • diffuso: oltre il 50% dell'area della pelle è coinvolto nel processo infiammatorio.

fasi

A seconda dell'età, la dermatite atopica nei bambini attraversa diverse fasi, che sono caratterizzate da un quadro morfologico specifico:

  • stadio infantile - dura dalla nascita a 2 anni ed è manifestato da un'infiammazione acuta piangente della pelle del viso (fronte, guance, a volte collo), cuoio capelluto, superficie esterna delle gambe e glutei;
  • fase dei bambini - dura dai 2 ai 13 anni, prevalgono i fenomeni di lichenificazione, la posizione tipica dei cambiamenti infiammatori sono le pieghe e le pieghe della pelle, più della metà dei bambini è coinvolta nel processo infiammatorio dei tessuti molli del viso (il cosiddetto viso atopico), le eruzioni cutanee in questo periodo sono localizzate in aree di superfici di flessione di arti, gomiti e fossa poplitea;
  • fase dell'adolescente-adulto: si notano bruscamente migliorato il modello della pelle, l'ispessimento della pelle, la sua secchezza e il peeling, le posizioni tipiche dei cambiamenti infiammatori sono la pelle del viso, la parte superiore del corpo, le superfici estensori degli arti.

Sintomi di dermatite atopica nei bambini

I principali sintomi della dermatite atopica nei bambini:

  • iperemia e gonfiore della pelle;
  • eruzioni cutanee polimorfiche (papule, vescicole), di regola, di natura simmetrica, singole o soggette a fusione;
  • rafforzamento e ispessimento del modello cutaneo;
  • pianto della pelle;
  • erosione della superficie infiammata;
  • escoriazione (tracce di graffi);
  • la comparsa di croste sulla superficie delle vescicole durante la guarigione dei difetti della pelle;
  • pelle secca, desquamazione, screpolature;
  • prurito della pelle di gravità variabile (da lieve a doloroso, disturbi del sonno e compromissione significativa della qualità della vita del paziente), a seconda della gravità della dermatite atopica;
  • focolai di depigmentazione possono verificarsi nel sito di cambiamenti infiammatori dopo la risoluzione.

L'intensità delle manifestazioni dolorose diminuisce quando il processo infiammatorio si attenua nel periodo subacuto. Con remissione incompleta, le manifestazioni minime rimangono sotto forma di focolai di desquamazione, secchezza, lievi tracce di graffi. Durante un periodo di remissione prolungata, possono essere determinati effetti residui sotto forma di peeling, secchezza e focolai di iper- o depigmentazione in luoghi di alterazioni infiammatorie della pelle.

Diagnostica

Nella maggior parte dei casi, la dermatite atopica nei bambini viene stabilita sulla base di un quadro clinico caratteristico e di una storia allergica ereditaria, poiché non esistono metodi diagnostici di laboratorio o strumentali che confermino o neghino inequivocabilmente la presenza di una malattia.

Nel 1980, J. M. Hanifin e G. Rajka hanno proposto criteri per la diagnosi di dermatite atopica nei bambini (4 maggiori e oltre 20 in più). Per una conferma affidabile della diagnosi, era necessario disporre di almeno 3 criteri da entrambi i gruppi; a metà degli anni '90 del secolo scorso, i criteri sono stati rivisti a causa dell'ingombro, ma anche nella forma modificata non erano ampiamente utilizzati nella pratica pediatrica.

La dermatite atopica nei bambini è una malattia estremamente comune nella pratica pediatrica, si trova in tutti i continenti, nei rappresentanti di tutte le razze.

Nel 2007, il Regno Unito ha sviluppato il documento di consolidamento dell'eczema atopico nei bambini, che propone di confermare la presenza di dermatite atopica nei bambini con prurito cutaneo in combinazione con tre o più dei seguenti:

  • la presenza di dermatite nella regione della superficie di flessione delle estremità che coinvolge le pieghe della pelle (gomito o pieghe poplitea) o la presenza di dermatite sulle guance e / o sulle superfici estensorie degli arti nei bambini di età inferiore a 18 mesi;
  • una storia di dermatite;
  • pelle secca diffusa nell'ultimo anno;
  • la presenza di asma bronchiale o rinite allergica (o la presenza di malattie atopiche nei parenti di prima linea);
  • manifestazione di dermatite fino a due anni.

Di grande importanza nella diagnosi della dermatite atopica nei bambini sono i seguenti sintomi: ereditarietà aggravata per le malattie allergiche, segni che indicano la relazione di esacerbazione della dermatite con allergeni non infettivi (cibo, epidermico, polline) e l'effetto positivo dell'eliminazione del contatto con l'allergene sospetto.

Metodi di ricerca di laboratorio utilizzati nella diagnosi di dermatite atopica nei bambini:

  • uno studio del livello di immunoglobuline E totali e specifiche per gli allergeni (i dati ottenuti sono valutati con cautela a causa dell'elevato numero di risultati falsi positivi e falsi negativi in ​​bambini di età inferiore a 3 anni);
  • determinazione di anticorpi di classe E verso Staphylococcus aureus e sue esotossine, funghi (identificazione di una possibile sensibilizzazione batterica);
  • test di provocazione alimentare aperto;
  • stadiazione dei campioni di pelle (test di iniezione, test di scarificazione della pelle, test di applicazione).

Trattamento della dermatite atopica nei bambini

Il trattamento della dermatite atopica nei bambini dovrebbe includere misure nelle seguenti aree:

  • eliminazione di provocatori (sia allergenici che non allergenici), causando un'esacerbazione della malattia;
  • terapia esterna locale;
  • terapia sistemica, che viene utilizzata in caso di inefficienza delle misure di eliminazione e dell'uso di agenti esterni o con l'attacco di complicanze infettive (infezione della superficie infiammata).

Nei bambini di età inferiore a 12 mesi, la manifestazione della dermatite atopica nella stragrande maggioranza dei casi è provocata dall'ingestione di allergeni alimentari, nei bambini più grandi una relazione simile non è chiaramente visibile.

Le misure di eliminazione devono essere attuate in relazione non solo agli alimenti, ma anche agli allergeni domestici e dei pollini. L'eliminazione del contatto di un bambino con dermatite atopica con animali domestici, lana, pellicce o piumini può ridurre significativamente le manifestazioni cliniche della malattia e ridurne la gravità. Creare un ambiente ipoallergenico e una dieta sono le condizioni necessarie per il successo del trattamento della dermatite atopica nei bambini.

Mezzi usati per il trattamento topico della dermatite atopica nei bambini:

  • farmaci ormonali (glucocorticosteroidi) con uno spettro minimo di controindicazioni e l'assenza di effetti sistemici insieme a un potente effetto antinfiammatorio (metilprednisolone aceponato, alklometasone dipropionato, mometasone furoato);
  • inibitori della calcineurina;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • per infezione della superficie infiammata mediante preparati combinati contenenti, oltre ai glucocorticosteroidi locali, componenti antibatterici e antifungini;
  • terapia radicale [ripristinando l'integrità della pelle con l'aiuto di agenti nutrienti e idratanti (emollienti), mirati a saturare con acqua e nutrizione dell'epidermide];
  • antistaminici.

Trattamento sistemico della dermatite atopica nei bambini:

  • antistaminici;
  • stabilizzatori di membrana dei mastociti;
  • farmaci glucocorticosteroidi;
  • farmaci antibatterici (con l'aggiunta di un'infezione batterica);
  • correzione della patologia concomitante (trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale, somministrazione di farmaci metabolici e terapia antiossidante, normalizzazione dello stato funzionale del sistema nervoso, riabilitazione dei focolai di infezione cronica);
  • pre e probiotici;
  • enterosorbents;
  • immunomodulatori;
  • immunosoppressori.

La predisposizione genetica allo sviluppo della dermatite atopica nei bambini è confermata in oltre l'80% dei casi (secondo altre fonti - oltre il 90%).

Oltre alla terapia farmacologica nel complesso trattamento della dermatite atopica nei bambini, vengono mostrati metodi fisioterapici di esposizione: irradiazione UV-A e UV-B, agopuntura, ossigenazione iperbarica, magnetoterapia, terapia laser. Significativi risultati positivi nella riduzione della gravità della malattia sono dimostrati dal trattamento termale in un clima marino secco..

Possibili complicazioni e conseguenze

La complicanza più temibile di dermatite atopica è infezione di graffi e piange (attacco di un'infezione batterica, virale o fungina): impetigine, follicolite, foruncolosi, impetigine streptostaphylococcal, stomatite angolare, infiammazione Erysipelatous, eritema essudativa, pioderma neurotomia, pyroderma neurotomia, pyroderma neurotomy, localizzato in varie parti della pelle, spesso su viso, arti, tronco.

La sepsi e, in casi estremamente gravi, la morte può essere il risultato dell'infezione della superficie della ferita..

Oltre alla sofferenza fisica, la dermatite atopica provoca spesso cambiamenti nello stato psicologico del bambino. Il prurito persistente e doloroso e il disagio causati dalle eruzioni cutanee provocano reazioni asto-nevrotiche (insonnia di notte, sonnolenza durante le ore diurne, irritabilità, lacrimazione, diminuzione dell'attività, ansia, rifiuto di mangiare, ecc.), Difetti estetici impediscono le interazioni sociali con colleghi.

previsione

Il decorso più attivo della dermatite atopica nei bambini si nota in giovane età. Invecchiando, i sintomi della malattia di solito svaniscono, diventano meno pronunciati, la frequenza delle esacerbazioni diminuisce in modo significativo. Nella maggior parte dei casi, la dermatite atopica nei bambini si risolve spontaneamente in 3-5 anni, meno spesso nell'adolescenza.

Se le manifestazioni di atopia persistono nell'età adulta, i sintomi si notano per 30-40 anni, regrediscono gradualmente, risolvendosi anche spontaneamente in futuro.

La prognosi è più favorevole per il trattamento complesso, il rispetto delle raccomandazioni alimentari e la creazione di un ambiente ipoallergenico.

Prevenzione

  1. Esclusione di provocatori alimentari.
  2. Garantire un'adeguata ventilazione degli spazi domestici.
  3. Mantenimento di umidità, temperatura e aria pulite ottimali.
  4. Rifiuto di utilizzare mobili e oggetti interni che possono fungere da collettori di polveri (tappeti, libri, fiori, tende pesanti, mobili imbottiti, peluche).
  5. Divieto di utilizzo di piume e cuscini e piumini.
  6. Abbandono di animali domestici, uccelli e acquari.
  7. Rifiuto di indossare abiti di pelliccia e lana.
  8. Osservazione di dispensario all'allergologo.
  9. Trattamento benessere a lungo termine in estate.
  10. Esecuzione di procedure generali di rafforzamento (indurimento, radiazione UV, massaggio).

Una delle principali misure preventive che possono ridurre significativamente la gravità dei sintomi della malattia è aderire a una dieta ipoallergenica per la dermatite atopica nei bambini:

  • una diminuzione della dieta o un completo rifiuto dei prodotti che stimolano la produzione di istamina, provocatrice di infiammazioni allergiche (agrumi, pesce, latte di vacca, cibi eccessivamente dolci, spezie, frutta a guscio, frutta e verdura di colore rosso, ecc.);
  • pasti frazionari e frequenti;
  • l'introduzione di prodotti lattiero-caseari fermentati, erbe fresche, frutta e verdura verde, cereali senza glutine, carne di manzo, carne di coniglio, carne di tacchino;
  • sufficiente presa d'acqua;
  • rifiuto di bevande coloranti e conservanti dolci, gassate o contenenti conservanti.