Dermatite atopica - una malattia della pelle ereditaria

Cliniche

La dermatite atopica nei bambini è un problema urgente per la pediatria domestica e mondiale. L'incidenza negli ultimi 30 anni è aumentata più volte. Secondo le statistiche, fino al 15% dei bambini di età inferiore ai 5 anni e il 20% degli scolari soffrono di questa patologia nei paesi sviluppati. Le forme gravi della malattia riducono drasticamente la qualità della vita del bambino e dei suoi genitori. Con un approccio adeguato al trattamento e allo stile di vita, è possibile una remissione completa.

Da questo articolo imparerai

Ragioni per l'apparenza

La dermatite atopica è una malattia allergica della pelle non contagiosa che appare nei bambini con una predisposizione ereditaria alle malattie atopiche. È caratterizzato da un decorso ricorrente cronico con caratteristiche legate all'età della posizione e della struttura dei focolai infiammatori, forte prurito cutaneo che si verifica quando si interagisce con allergeni o irritanti non specifici.

Nella maggior parte dei casi, la patologia appare per la prima volta nel 1 ° anno di vita del bambino. Alla metà dei bambini con dermatite atopica viene successivamente diagnosticata l'asma bronchiale, la febbre da fieno, la rinite allergica.

Fatto scientifico! Se mamma e papà sono in buona salute, il rischio di sviluppare la malattia non supera il 20%. La presenza di dermatite atopica in uno dei genitori aumenta la probabilità della malattia fino al 55%, in entrambi - fino all'80% dei casi.

L'eziologia della malattia non è completamente compresa. Attualmente, la causa sottostante è la mancanza o il funzionamento inadeguato della proteina responsabile della conservazione dello strato protettivo della pelle. Questa proteina si chiama filaggrin..

Impedisce alle cellule epidermiche di perdere acqua. Con la sua carenza, la pelle diventa secca, la loro funzione è compromessa.

Gli agenti estranei penetrano facilmente attraverso la pelle danneggiata. Causano l'insorgenza di processi infiammatori e la sensibilizzazione del corpo. Lo strato corneo viene distrutto. Il sistema immunitario inizia a percepire le proprie sostanze come estranee, il che porta all'atopia (dalla atopia greca - stranezza, inusuale).

La patogenesi della malattia dipende anche dall'attività del sistema nervoso. Se i nervi sono tesi, il bambino avverte paura o altre forti emozioni, ciò contribuisce allo sviluppo della malattia.

Spesso le madri associano la comparsa della dermatite alla nutrizione del bambino. Se il neonato viene allattato al seno, la donna rimuove tutti i cibi "pericolosi" dalla sua dieta. I potenziali allergeni sono esclusi anche nei bambini più grandi..

Tuttavia, solo il 30% dei pazienti con dermatite atopica ha un'allergia alimentare. In altri casi, la qualità del cibo non sarà un fattore stimolante. Perché può verificarsi un deterioramento dovuto al cibo, spiega il famoso pediatra Komarovsky.

Dice che l'infiammazione della pelle è il risultato della congestione nell'intestino. Residui di marciume alimentare non digerito, prodotti di decomposizione entrano nel flusso sanguigno e quindi espellono con il sudore, causando irritazione dell'epitelio superficiale sensibile. Un eccesso di sostanze nocive nel tratto gastrointestinale può essere dovuto a:

  • l'eccesso di cibo, quindi, la dermatite atopica nei bambini si verifica più spesso se si nutre artificialmente;
  • mancanza di enzimi per abbattere determinati tipi di alimenti;
  • malattie gastrointestinali (comprese quelle associate a Helicobacter pylori), disbiosi;
  • stipsi.

Con una forte sudorazione, le sostanze nocive colpiscono la pelle non protetta. L'infiammazione inizia. Se gli stimoli esterni si uniscono, la reazione infiammatoria diventa più pronunciata.

Pertanto, sono necessarie due condizioni di base per lo sviluppo della dermatite atopica:

  1. il bambino deve avere una struttura atipica dello strato lipidico della pelle, per cui sarà asciutto e incapace di trattenere l'umidità (questa caratteristica può essere ereditata da entrambi i genitori);
  2. vari fattori interni (prodotti di decomposizione, cellule immunitarie) ed esterni (allergeni e irritanti non specifici) agiranno sulla pelle.

Con la distruzione dello strato corneo dell'epidermide, che è una specie di deposito di antigeni, quest'ultimo si apre alle cellule del sistema immunitario. L'infiammazione semplice si sviluppa in un processo autoimmune. Il numero di linfociti Th2, citochine IL-4, IL-5, immunoglobuline di classe E ed eosinofili è in aumento. La formazione di interferone gamma è ridotta.

Che aspetto ha la malattia? Sintomi

Le manifestazioni visive della dermatite atopica possono essere caratterizzate dai seguenti elementi (le foto sono disponibili su Internet):

  • vescicola: una piccola bolla con un liquido trasparente;
  • papule - un nodulo solido (non più di 5 mm), torreggiante sopra la superficie della pelle;
  • la placca è un nodo denso derivante dall'unione di diverse papule con un diametro superiore a 5 mm;
  • spot - un'area della pelle chiaramente definita con un colore scolorito senza rilassamento o elevazione;
  • crosta - essudato sieroso essiccato, pus o sangue;
  • fiocco - piastre sottili di epitelio morto separato;
  • erosione: una ferita sulla pelle a causa della distruzione delle cellule epidermiche;
  • crack - un difetto della pelle con pareti chiaramente delimitate che colpisce l'epidermide e il derma;
  • atrofia: assottigliamento delle strutture della pelle e (o) del tessuto sottocutaneo;
  • pianto: una raccolta di bolle di apertura che secernono fluido;
  • lichenificazione: ispessimento e rafforzamento del modello cutaneo.

La malattia differisce nella struttura e nella localizzazione delle manifestazioni cutanee a vari periodi di età. Il prurito è sempre osservato.

  1. Nell'infanzia, la forma essudativa della malattia domina. Il processo è acuto o subacuto. Nelle briciole di due mesi, la pelle si arrossa, si gonfia, si bagna e forma croste. L'infiammazione inizierà più spesso dal viso (sulla fronte, sulle guance) e dalle parti esterne delle gambe. L'eruzione cutanea colpisce le superfici di flessione ed estensore di braccia e gambe. Entro la fine di questo periodo, è più probabile che le eruzioni cutanee si trovino nelle pieghe delle grandi articolazioni (ginocchia, curve del gomito) e nell'area dei polsi e del collo.
  2. La fase della seconda età è caratterizzata da un declino dei fenomeni acuti e dallo sviluppo di un processo cronico. L'irritazione sulla pelle si verifica principalmente nelle pieghe sui gomiti, sotto le ginocchia, sulla parte posteriore del collo, dietro le orecchie, nelle zone di flessione delle caviglie e delle articolazioni del polso. La pelle è rossa, a volte con una tonalità bluastra, gonfia, ispessita, con un'intensificazione del modello della pelle, con numerose crepe, pettini e pigmentazione.
  3. Nell'adolescenza prevalgono i segni di infiltrazione papulare con lichenizzazione. L'eruzione cutanea colpisce spesso la metà superiore del corpo, il viso, il collo e gli arti superiori.

Con un processo limitato, le eruzioni cutanee non interesseranno più di due aree (meno del 10% dell'area totale della pelle). Ad esempio, l'irritazione con aria fredda influenzerà le mani e le guance. Al contatto con una sciarpa di lana, l'eruzione cutanea apparirà sul mento o vicino alla bocca. Se il bambino cammina con le scarpe sbagliate, i cambiamenti saranno sui piedi.

Con una lesione comune, la pelle della schiena, del torace e del collo è parzialmente coinvolta nel processo. Foci può essere osservato su testa, spalle, fianchi, avambracci e gambe. L'area dell'infiammazione è dal 10 al 50% della pelle.

L'eczema diffuso cattura oltre il 50% dell'epidermide. I fuochi possono essere localizzati in luoghi tipici e atipici per la malattia (regione inguinale, dita, labbra, ecc.). La pelle si graffia costantemente e dà al bambino un enorme disagio. Il forte prurito porterà alla pettinatura e all'infezione delle ferite..

Le lesioni diffuse possono svilupparsi in eritroderma (un cambiamento universale in tutta la pelle) con l'aggiunta di sintomi di intossicazione (febbre, disturbi del sonno, infiammazione dei linfonodi, ecc.).

Per valutare la gravità della malattia, vengono utilizzate scale semiquantitative. Riconoscere i sintomi precoci e tardivi dovrebbe essere un pediatra. Se l'eruzione cutanea è localizzata nel bambino in punti di contatto con il pannolino (eruzioni cutanee sull'addome, testicoli, papa, genitali, inguine, parte superiore delle gambe), la causa più probabile è la dermatite allergica da contatto.

Se il bambino subito dopo aver mangiato un nuovo prodotto ha eruzioni cutanee sul viso, sulla pancia o su altre parti del corpo, l'allergia alimentare è il colpevole. Con questo disturbo, di norma, l'eruzione cutanea è uniforme, si verifica rapidamente e passa dopo che l'allergene è stato rimosso dal corpo. La dermatite atopica può essere combinata con allergie alimentari..

Diagnostica

La diagnosi e il trattamento della dermatite atopica sono di competenza del pediatra. Pertanto, se sospetti lo sviluppo della malattia, devi contattarlo. Il medico pediatrico effettuerà un esame completo del bambino, valuterà il suo stato fisico ed emotivo, raccoglierà un'anamnesi, annota i risultati nella storia medica.

Attualmente, i test e le modifiche di laboratorio non consentono il rilevamento di dermatite atopica. Pertanto, viene fatta una diagnosi sulla base di dati anamnestici e oggettivi. Come appare l'infiammazione sulla pelle, dipenderà dallo stadio della malattia, dalla gravità del processo e dall'età del bambino.

I criteri diagnostici proposti nel 2003 dai dermatologi americani sono i seguenti:

Di base (sempre):

  • prurito
  • infiammazione della pelle (eczema) con un aspetto caratteristico e una localizzazione tipica;
  • corso cronico recidivante.

Minore (disponibile nella maggior parte dei pazienti):

  • manifestazioni iniziali in tenera età;
  • la presenza di atopia in parenti stretti;
  • determinazione di immunoglobuline specifiche di classe E (At);
  • xerosi (pelle secca).
  • linee pronunciate e motivo migliorato sui palmi (palmi atopici);
  • dermografismo bianco persistente (strisce bianche sul corpo);
  • cambiamenti negli occhi (faccia atopica): aumento della pigmentazione della pelle intorno agli occhi, sulle palpebre e un'ulteriore piega della palpebra inferiore; congiuntivite ricorrente; cheratocono (cambiamento distrofico nella cornea, a seguito del quale assume la forma di un cono);
  • eczema dei capezzoli;
  • lichenificazione (aree ispessite della pelle con un aumento del suo modello e colore);
  • reazioni di tipo immediato durante il test.

Di norma, il quadro clinico differirà notevolmente dalle allergie alimentari e da altre malattie caratterizzate da manifestazioni cutanee. Tuttavia, se necessario, verrà eseguita una diagnosi differenziale con diatesi, scabbia, dermatite seborroica, dermatite allergica da contatto, ittiosi, psoriasi, linfoma cutaneo, varicella, ecc..

Distinguere una patologia da un'altra aiuterà ulteriori metodi diagnostici e medici di specialità ristrette. In alcuni casi, saranno necessarie consultazioni:

  • allergologo;
  • un dermatologo;
  • gastroenterologo;
  • nutrizionista;
  • neurologo;
  • otorinolaringoiatra;
  • psicologo medico.

Ad esempio, un allergologo determinerà gli allergeni applicandoli alla pelle, un nutrizionista creerà il menu ottimale, un medico ORL identificherà i focolai di infezione cronica, ecc..

Classificazione e tipi

I medici usano la classificazione adottata nel 2002 dall'Associazione russa di allergologi e immunologi clinici. Si distinguono i seguenti tipi di malattia:

Varietà cliniche e morfologiche:

  • essudativa;
  • erimatous-squamose;
  • erimatoso-squamoso con lichenizzazione;
  • lichenoide;

Gravità:

  • luce
  • media;
  • pesante

Fasi del processo:

  • speziato;
  • sUBACUTA;
  • cronico, con ricadute;

La prevalenza dei cambiamenti:

  • Limitato;
  • Comune;
  • Diffondere;

Periodi di malattia associati all'età:

  • neonato (1 mese - 2 anni);
  • bambini (dai 2 ai 13 anni);
  • adolescente (oltre 13 anni);

Specie cliniche ed eziologiche (presenza di sensibilizzazione):

  • cibo;
  • domestico;
  • polline;
  • fungine.

Dopo la diagnosi, secondo questa classificazione, il medico sceglie le tattiche di trattamento. Dipenderà in gran parte dallo stadio della malattia..

Fasi della malattia

Il periodo acuto della malattia è caratterizzato da un vivido quadro clinico, la presenza di lamentele attive da parte del paziente. Nella fase subacuta, i sintomi diventano meno pronunciati.

Lo stadio cronico della malattia è caratterizzato da un cambiamento nei periodi di remissione ed esacerbazioni. Dicono della remissione quando il bambino non è preoccupato. Incontrare qualsiasi irritante esterno può causare una ricaduta.

Trattamento

È impossibile trattare la dermatite atopica senza l'uso di corticosteroidi ed emollienti locali. Quest'ultimo deve essere spalmato sulla pelle ogni giorno, gli ormoni sono progettati per combattere i sintomi. Possono essere utilizzati per diversi giorni o per molto tempo fino a quando i segni spiacevoli della malattia iniziano a scomparire..

L'elenco dei farmaci ormonali è enorme (Akriderm (betametasone), Elokom (mometasone), ecc.). Gli ormoni sono divisi in 7 classi. Variano in forza e spettro di effetti collaterali. I più deboli e più sicuri sono: metilprednisolone aceponato (Comfoderm K, Advantan) e idrocortisone acetato 1%.

Le istruzioni per l'uso di GCS sono le seguenti:

  • seleziona i farmaci, prescrive uno schema, stabilisce i termini di trattamento per un pediatra;
  • se si scopre che rimuove completamente i sintomi con agenti lievi, non usare quelli più forti;
  • gli ormoni di un gruppo forte non possono essere applicati su viso e collo;
  • se si verificano effetti collaterali, consultare il medico.

Oltre ai farmaci ormonali, viene prescritto un trattamento sintomatico:

  • per superare i sintomi locali (ridurre il prurito, alleviare l'infiammazione e il dolore) - unguenti non ormonali, rigeneranti, antinfiammatori (unguento solforico, pantenolo, unguento alla papaverina, creme di lanolina, clorofillio, pasta di zinco, Tsindol (zinco poltiglia), "Elidel", "Emolium", "Bepanten", la linea "Bioderma", ecc.);
  • per la pulizia del corpo - assorbenti: Enterosgel, carbone attivo, Smecta, Polysorb e analoghi;
  • per il ripristino della microflora intestinale - "Acipol", "Bifidumbacterin", "Biovestin", "Bifiform";
  • migliorare la digestione - la preparazione enzimatica "Creon";
  • per alleviare il prurito - antistaminici: gocce di Zirtek o Zodak, sciroppo di Ketotifen, Fenistil, ecc.);
  • con una carenza di calcio - gluconato di calcio (macinare una compressa, bere fino a tre volte al giorno);
  • per infezioni secondarie - antisettici: Miramistin e Fukortsin, rimedi locali: Levomekol, Pimafukort, Futsikort, Tsinokap, antibiotici sistemici e farmaci antifungini;
  • UFO-terpaya.

L'effetto positivo dell'omeopatia e l'uso di "Bioptron" non è scientificamente provato. I trattamenti alternativi devono essere approvati da un medico. Non è vietato essere curati dagli omeopati dal punto di vista psicosomatico, se la terapia standard viene eseguita contemporaneamente.

Consiglio pratico. La scelta dei farmaci in farmacia è molto ampia. Spesso durante il trattamento verranno utilizzati farmaci con effetti e composizione diversi. Per non confondervi, è necessario annotare quando, quale strumento è stato utilizzato e qual è stato l'effetto.

Trattamento con rimedi popolari

Alcuni genitori considerano più efficaci metodi alternativi di trattamento. Non è vietato preparare decotti di erbe e fare il bagno con sale marino o soda a casa. Tuttavia, si raccomanda una terapia alternativa, tenendo conto di una serie di fattori e con l'approvazione di un medico.

I metodi di trattamento popolari e sicuri sono:

  • oli vegetali (olio di oliva, olio di cocco, olio di olivello spinoso, ecc.), vengono applicati sulla pelle in assenza di intolleranza individuale;
  • erboristeria (bagni alle erbe (decotto di foglia di alloro, spago, salvia, iperico, calendula, camomilla, fiori di viburno e altre piante), trattamento della pelle (aloe, maschere di catrame, patate crude tritate, ecc.)

Va tenuto presente che celidonia, catrame e altre sostanze naturali possono causare avvelenamenti se usati nei bambini piccoli. Pertanto, il dosaggio e l'esposizione devono essere rigorosamente osservati..

Dieta

Secondo le ultime tendenze, i pediatri stranieri e il dott. Komarovsky Yevgeny Olegovich consigliano una dieta normale ai bambini con dermatite atopica, cioè introducono alimenti complementari, danno cibi e cucinano cibo secondo le regole generali. Se il bambino è in HB (allattamento al seno), anche il menu della madre dovrebbe essere pieno ed equilibrato.

Importante! L'alimentazione naturale va eseguita per almeno 6 mesi. Il latte materno è l'alimento più adatto e sicuro per il bambino.

La dermatite atopica è dovuta ad allergie a cibi specifici solo nel 30% dei bambini. Per scoprire se c'è una reazione indesiderata in un bambino, è necessario tenere un diario alimentare. In esso, la madre scrive quante briciole mangiano latte o una miscela, l'inizio dell'alimentazione, nota ogni nuovo piatto e la reazione ad esso.

Se, ad esempio, dopo la colazione, compaiono eruzioni cutanee sulla pelle del bambino, viene inserito un segno di spunta nel diario. Come capire cosa ha causato in particolare l'allergia, se il bambino stava mangiando diversi nuovi alimenti - è necessario dargli di nuovo, ma separatamente, e guardare la reazione. Quindi scrivi le tue osservazioni: sintomi, quanto velocemente l'eruzione cutanea scompare, ecc..

Il Dr. Komarovsky si concentra su:

  • se c'è un'allergia a un prodotto specifico, allora sarà sempre osservato;
  • il ruolo dell'allergene deve essere dimostrato (esame allergologico, anamnesi);
  • si sconsiglia di escludere completamente l'allergene dal menu, è sufficiente ridurre al minimo la quantità del suo consumo (trovare una dose sicura);
  • la durata dell'esclusione di un prodotto allergenico viene calcolata individualmente (almeno 6-12 mesi), quindi tentano di restituirlo;
  • i bambini di età inferiore a un anno non sono in grado di elaborare determinate sostanze, quindi è necessario seguire la regola: selezionare i piatti adatti all'età in modo che non causino una reazione negativa del corpo;
  • è necessario nutrire il bambino con moderazione senza sovralimentazione, altrimenti i prodotti di decomposizione entreranno nel flusso sanguigno, provocando lo sviluppo di dermatite atopica.

Quindi, alle domande dei genitori: è possibile cereali, latte di capra, porridge di mais, frutta, pasticcini e qualsiasi altro prodotto per bambini atopici, la risposta sarà sì.

Solo con i comprovati effetti allergenici di un determinato alimento, viene temporaneamente eliminato o il suo consumo è ridotto al minimo sicuro. Quindi, nei bambini fino all'età di uno, viene spesso osservata un'allergia alle proteine ​​del latte vaccino (fino all'89%), quindi vengono trasferite in miscele senza latte.

Negli ultimi anni, una reazione negativa alle proteine ​​delle colture di cereali (glutine) è diventata più comune. Si raccomanda a questi bambini una dieta priva di glutine. Spesso i bambini allergici usano una dieta a rotazione, che riduce al minimo il rischio di una reazione allergica (alcuni tipi di prodotti vengono somministrati dopo 4 giorni).

Importante! Per essere sano, crescere e svilupparsi normalmente, un bambino deve mangiare completamente, mangiare ricotta, kefir, carne, pesce, cereali, frutta e verdura. Puoi solo mettere il tuo bambino a dieta su raccomandazione di un medico.

Cura

Una corretta cura della pelle è la base per il trattamento della dermatite atopica. Idratare la pelle con emollienti è necessario ogni giorno. Se i genitori si prendono cura del bambino, il rischio di esacerbazioni sarà significativamente ridotto.

Gli emollienti sono sostanze grasse che idratano e ammorbidiscono la pelle. Sono fissati sull'epidermide, formando un film sottile che impedisce la perdita di umidità. I requisiti per questi fondi dipendono dallo stadio della malattia e dalle caratteristiche delle manifestazioni cutanee. I medici raccomandano di usare:

  • lozioni e acqua termale se la pelle si bagna e ci sono aree di danno;
  • latte, crema leggera durante il peeling (prima dell'applicazione, è necessario pulire accuratamente e delicatamente il bambino);
  • unguenti grassi con grave secchezza;
  • bagno obbligatorio con emulsioni speciali, quindi ungere con creme nella fase acuta della malattia.

I dermatologi danno i seguenti suggerimenti:

  • durante il giorno per usare lozioni, latte, gel, balsami;
  • fai il bagno ogni giorno prima di coricarti, con la pelle molto secca: puoi fare il bagno più spesso al tuo bambino, con il trattamento obbligatorio con creme (filtri e additivi aiuteranno ad ammorbidire l'acqua: decotto di semi di lino o farina d'avena);
  • utilizzare fino a 4 volte al giorno.

La valutazione delle creme viene costantemente aggiornata con nuovi campioni, per scoprire quale è adatto per un bambino particolare, è necessario consultare un medico. L'emolliente più semplice ed economico è la vaselina (paraffina liquida). I migliori rappresentanti possono contenere vitamina E, vitamina B.3, acido nicotinico, componenti vegetali, prodotti apistici, ecc..

Importante! La routine quotidiana dovrebbe essere redatta tenendo conto della necessità di un trattamento sistematico della pelle.

Possibili complicazioni

La principale complicazione della dermatite atopica è un'infezione secondaria della pelle colpita. L'infezione può essere:

  1. batterico (spesso stafilococco e streptococco);
  2. fungo (funghi del genere Candida, ecc.);
  3. virale (erpetico).

Partecipare a un'infezione erpetica può verificarsi sotto forma di una forma grave della malattia - eczema generalizzato di Kaposi con un possibile esito fatale. Questa è una patologia estremamente rara che richiede cure mediche urgenti, ricovero in ospedale e cure competenti..

Importante! È molto più difficile curare le complicazioni rispetto a un processo infiammatorio semplice, quindi non dovresti iniziare la situazione e consultare un medico in modo tempestivo.

previsione

La dermatite atopica non può essere completamente curata, poiché è associata a caratteristiche strutturali ereditate della pelle. La medicina moderna aiuta a superare le esacerbazioni della malattia e consente di recuperare per un lungo periodo di tempo. Quanto durerà la remissione e come il bambino vivrà con la dermatite, dipende in gran parte dai genitori del bambino.

La prognosi è determinata dalla gravità della malattia, dall'età del paziente, dalla presenza di complicanze e dalla prevalenza del processo. Nella metà dei bambini, i sintomi scompaiono nel tempo. In altri, la malattia diventa cronica.

L'eczema in sé non è un pericolo per la vita. Tuttavia, influenza fortemente lo stile di vita di un piccolo paziente, il suo stato fisico e psico-emotivo. Con la prevenzione competente della ricaduta e l'attuazione di raccomandazioni mediche, la prognosi è favorevole.

Prevenzione dell'esacerbazione

La domanda principale che si pone di fronte ai genitori di un bambino malato è cosa fare in modo che non ci siano ricadute, poiché la malattia non può essere curata per sempre. La riabilitazione del bambino dopo le esacerbazioni e la loro prevenzione si basa su due punti principali:

  • escludere il contatto con fattori ambientali provocatori (peli di animali, polvere domestica, punture di insetti, polline di piante, ecc.);
  • fornire una cura quotidiana della pelle competente utilizzando prodotti speciali che trattengono l'umidità sulla pelle.

Le raccomandazioni generali per i pazienti con dermatite atopica sono le seguenti:

  • limitare il più possibile l'interazione con sostanze irritanti che causano un'esacerbazione della malattia;
  • indossare calze e guanti di cotone durante le esacerbazioni;
  • Indossa abiti larghi in puro cotone.
  • unghie a taglio corto;
  • usare sapone ipoallergenico, shampoo e altri detergenti e cosmetici con effetto idratante, in base all'età;
  • lavare quotidianamente il bambino per 10 minuti in acqua dolce calda (non superiore a 37–38 gradi, in modo ottimale -33 ° C) senza cloro;
  • utilizzare detergenti liquidi speciali per bambini (non detergenti) per lavare indumenti e biancheria;
  • lavare i vestiti nuovi prima di indossarli;
  • mantenere l'umidità nella stanza di oltre il 60% e una temperatura non superiore a 21 gradi;
  • effettuare sistematicamente la pulizia a umido, la quarzizzazione e la ventilazione della stanza;
  • rimuovere tutti i collettori di polvere, i giocattoli da materiali scadenti, articoli di lana, sostanze pericolose, ecc.;
  • fornire al bambino un'alimentazione, una routine, una routine quotidiana e una vita adeguate;
  • preparare passeggiate all'aria aperta (tenere conto dell'impatto negativo delle condizioni meteorologiche, selezionare l'abbigliamento ottimale per la stagione (primavera, inverno, estate), con grave insolazione, coprire la pelle con crema solare, ecc.)
  • curare i focolai di infezione cronica per ridurre al minimo il rischio di infezione secondaria nelle recidive;
  • essere sotto controllo medico presso un pediatra;
  • evitare lo stress fisico ed emotivo, poiché possono verificarsi esacerbazioni sul terreno nervoso.

Spesso un bambino prova disagio psicologico a causa della sua malattia. In un asilo o in una scuola, i coetanei possono evitarlo, pensando che l'eruzione cutanea sia contagiosa. I problemi emotivi possono trasformarsi in depressione, che influenzerà negativamente il decorso della malattia e le condizioni generali del bambino. Pertanto, il bambino deve essere addestrato, fornirgli informazioni sulla sua salute.

I genitori di ragazzi e ragazze, così come gli adolescenti con dermatite atopica, dovrebbero conoscere gli aspetti generali dell'eziologia, della patogenesi e del quadro clinico della malattia, nonché le regole per l'uso dei farmaci. Devi sbarazzarti dei sintomi dell'eczema sotto la supervisione di un medico..

Domande frequenti

- È possibile per un bambino al mare (piscina)?

In mare, i fenomeni di dermatite atopica scompaiono, poiché c'è quasi il 100 percento di umidità e il tegumento della pelle non presenta carenza di umidità. A un bambino con tale diagnosi non è proibito riposare in mare, a condizione che vengano seguite tutte le precauzioni e le cure adeguate. Nuotare in una piscina dove l'acqua clorata è indesiderabile.

- Le vaccinazioni possono essere somministrate??

La dermatite atopica non è una controindicazione assoluta per la vaccinazione. Mantoux, le vaccinazioni standard dell'infanzia (Pentaxim, epatite B, ecc.) Possono essere somministrate nella maggior parte dei casi, ma solo durante un periodo di remissione persistente e con l'approvazione del pediatra.

- È possibile massaggiare con una malattia?

Sì, il massaggio può essere fatto senza esacerbazioni.

- Il bambino ha una disabilità?

La disabilità di solito non viene somministrata ai bambini con dermatite atopica. Le eccezioni sono per le malattie gravi, con lesioni cutanee diffuse e frequenti ricadute e complicanze. Questo problema viene risolto individualmente con il medico curante e gli esperti ITU..

- Un bambino può ingrassare a causa della dermatite atopica?

Se un bambino soffre, oltre alla dermatite atopica, un'allergia alimentare e segue una dieta rigorosa per lungo tempo, ciò comporterà uno scarso aumento di peso. Spesso l'uso di diete è ingiustificato. Con un quadro clinico pronunciato di dermatite, quando le condizioni generali del bambino sono disturbate, dorme male, è cattivo, avverte dolore e disagio, mangia male e anche la mancanza di peso è possibile.

IMPORTANTE! * quando si copiano i materiali degli articoli, assicurarsi di indicare il collegamento attivo alla fonte: https://razvitie-vospitanie.ru/zdorovie/atopicheskij_dermatit_u_detej.html

Se ti è piaciuto l'articolo, ti piace e lascia il tuo commento qui sotto. La tua opinione è importante per noi.!

Dermatite atopica

La dermatite atopica (sinonimi: eczema atopico, neurodermite) è una malattia infiammatoria cronica della pelle basata su un componente allergico.

La malattia è caratterizzata da un decorso ricorrente cronico, quando i periodi di remissione (subsidenza dell'infiammazione) sono sostituiti da esacerbazioni, aumento della sensibilità a una varietà di allergeni, una varietà di elementi dell'eruzione cutanea e forte prurito.

Cause dell'evento

"Atopico" in greco significa "strano", "insolito". Nel nome della malattia, viene indicato il meccanismo di sviluppo della patologia, quando il sistema immunitario inizia a "strano" "insolito" per rispondere al contatto con sostanze estranee - il verificarsi di una reazione allergica. Le ragioni delle inadeguate reazioni del corpo quando si incontrano sostanze estranee - si chiamano allergeni - non sono ancora state chiarite.

La malattia si basa su fattori ereditari e una violazione della funzione protettiva della barriera della pelle a livello genetico, a seguito della quale si sviluppa una maggiore sensibilità della pelle alle sostanze irritanti.

Fasi e tipi di malattia

La dermatite atopica è suddivisa nelle seguenti fasi, a seconda dell'età:

  • bambino - dalla nascita a 2 anni;
  • bambini - dai 2 ai 13 anni;
  • adulto - oltre 13 anni.

Il periodo iniziale si sviluppa durante l'infanzia: nel 60%, i primi segni di dermatite atopica compaiono fino a 6 mesi; 75% - fino a un anno; nell'80-90% dei casi - fino a 7 anni. Nei bambini, la dermatite atopica si sviluppa più spesso sullo sfondo dell'intolleranza a qualsiasi prodotto alimentare..

Nei pazienti adulti, l'elenco degli allergeni oltre al fattore nutrizionale si sta espandendo in modo significativo:

  • prodotti chimici domestici;
  • cosmetici;
  • peli di animali domestici;
  • polline di piante;
  • alcuni farmaci;
  • spore fungine;
  • frammenti di copertura chitina di zecche, scarafaggi;
  • polvere domestica e altro ancora.

È impossibile elencare tutti gli allergeni, poiché qualsiasi sostanza e persino i fattori naturali possono diventare allergeni: sole, gelo, acqua di mare.

Negli adulti, lo sviluppo della dermatite atopica si verifica spesso in un contesto di rischi professionali: lavorare con medicine, prodotti chimici, detergenti, cosmetici.

Sintomi

Per i bambini piccoli, una forma eczematosa è caratteristica. Nel primo stadio infantile, si osservano eruzioni focali sulla pelle delle guance, dei glutei, degli arti superiori e inferiori. Sullo sfondo della pelle edematosa iperemica, compaiono vescicole - vescicole piangenti. Lo strato superiore della pelle - l'epidermide si ispessisce, si formano microcracks su di esso. Le manifestazioni cutanee sono associate a un forte prurito doloroso. Il bambino diventa irrequieto, il sonno è disturbato, l'appetito peggiora. Quando il processo si attenua, il gonfiore e l'iperemia della pelle passano, ma rimangono secchezza e desquamazione.

Per la dermatite atopica dei bambini, la forma eritematosa-squamosa è più caratteristica quando pruriginosi noduli densi - papule - appaiono sulla pelle secca traballante. Molto spesso, si trovano sul lato del collo, sul dorso delle mani, nel gomito e nella coppa poplitea. A causa del forte prurito, i bambini pettinano la pelle colpita e si verificano escoriazioni su di essa - danni all'epidermide sotto forma di graffi.

Se non si verifica il recupero, la malattia entra nella fase di sviluppo dell'adulto. In un adulto, le manifestazioni della pelle sono diverse: dalle macchie rosse traballanti a vescicole e papule. Poiché il processo patologico è già cronico, compaiono focolai di pelle ispessita: ipercheratosi con aumento del modello di pelle, specialmente su palmi e piedi. Alcuni elementi sulla pelle assomigliano a placche psoriasiche. Il decorso della malattia è ciclico con periodi di remissione ed esacerbazioni.

Nei pazienti con dermatite atopica, l'attività del sistema nervoso autonomo centrale e del tratto gastrointestinale è sconvolta.

Le manifestazioni cutanee con dermatite atopica sono caratterizzate da facilità di insorgenza da cause minori, persistenza del decorso, prevalenza e sviluppo di complicanze.

Le complicanze della dermatite atopica includono:

  • Linfoadenite regionale.
  • Malattie della pelle purulente-infiammatorie: bolle, piodermite.
  • Papillomi multipli.
  • Eruzioni erpetiche.
  • Stomatite, malattia parodontale.
  • Cheilite: infiammazione del bordo rosso delle labbra.
  • Stati depressivi.

I principi di base del trattamento della dermatite atopica

Non esiste un trattamento specifico per la dermatite atopica. In varie forme, a seconda delle manifestazioni cliniche, vengono selezionati individualmente agenti sintomatici che riducono la gravità dei sintomi e contribuiscono all'abbattimento del processo acuto.

Dopo aver stabilito gli allergeni causali che causano l'esacerbazione della malattia, si sforzano di eliminarli il più possibile dalla vita quotidiana del paziente: dieta ipoallergenica e vita.

  • Terapia antinfiammatoria esterna.
  • Cura della pelle.
  • Antistaminici.
  • In presenza di focolai cronici di infezione nel corpo (tonsillite, sinusite) o quando è attaccata un'infezione batterica secondaria, vengono utilizzati antibiotici.
  • Con patologie concomitanti del tratto digestivo: enterosorbenti, probiotici, vitamine.
  • Nel decorso grave della recidiva continua della malattia, vengono prescritti plasmaferesi terapeutica, glucocorticoidi, fototerapia, citostatici, immunomodulatori.

Il metodo di immunoterapia specifica per allergeni (ASIT) sta diventando sempre più diffuso nella medicina pratica. Il metodo consente di ridurre la maggiore sensibilità dei tessuti a un allergene specifico.

Esiti della malattia

Secondo le statistiche, nel 60% dei bambini, le manifestazioni cliniche della dermatite atopica scompaiono completamente con il tempo.

Ma spesso la dermatite atopica funge da primo passo della cosiddetta marcia allergica, quando, oltre alle manifestazioni cutanee, si uniscono pollinosi e asma bronchiale.

Nel 2-10% delle persone, la malattia dura una vita.

Prevenzione

Le misure per la prevenzione primaria della dermatite atopica devono essere eseguite nella fase prenatale dello sviluppo fetale e continuare dopo la nascita del bambino. Se possibile, eliminare l'inquinamento atmosferico, vivendo nell'appartamento per smettere di fumare, sia prima che dopo il parto.

Le donne in gravidanza con una predisposizione alle allergie devono seguire una dieta ipoallergenica, assumere qualsiasi farmaco solo con il permesso di un medico.

Dopo la nascita, se il bambino viene allattato al seno, gli alimenti con un marcato effetto allergico (cioccolato, miele, agrumi, uova e altri) sono esclusi dalla dieta di una madre che allatta. L'alimentazione deve essere introdotta non prima che il bambino raggiunga i 6 mesi. Si raccomanda di tenere un diario "alimentare" in cui tutti i nuovi prodotti inclusi nella dieta e la reazione del bambino sono contrassegnati.

La profilassi secondaria con le manifestazioni già esistenti della malattia si riduce a creare tali condizioni per il paziente in modo che abbia il minor contatto con i fattori che causano le ricadute. Questa è una dieta ipoallergenica e la vita di tutti i giorni (mancanza di tappeti, un gran numero di mobili imbottiti, frequenti pulizie a umido, preferibilmente con aspirapolvere con filtri HEPA che catturano le particelle più piccole), protezione dal polline delle piante durante la fioritura e molto altro, a seconda del fattore causale.

Perché dovresti contattare la clinica "Caring Doctor"

La dermatite atopica è spesso combinata con altre patologie, quindi il trattamento di una malattia così complessa richiede la partecipazione di molti specialisti ristretti. La clinica “Caring Doctor”, in quanto istituzione medica multidisciplinare, può fornire al paziente la consultazione di tutti i medici necessari: dermatologo, gastroenterologo, immunologo, otorinolaringoiatra.