Classificazione dell'asma bronchiale

Nutrizione

L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica del tratto respiratorio con un decorso progressivo. A questo proposito, nella maggior parte dei pazienti, i sintomi dell'asma sono osservati per tutta la vita..

Allo stato attuale, non è possibile "curare completamente la malattia", quindi l'obiettivo principale del trattamento dell'asma è quello di raggiungere e mantenere un controllo ottimale. Il concetto di "controllo dell'asma" comprende non solo l'assenza di manifestazioni cliniche della malattia, la necessità di una terapia di "salvataggio", una riduzione della funzionalità polmonare, ma anche la prevenzione di rischi a lungo termine, come l'esacerbazione della malattia e gli effetti collaterali dei farmaci.

Il trattamento e il controllo efficaci dell'asma bronchiale non sono possibili senza stabilire partnership, fiducia tra il medico e il paziente. Il compito principale del medico è, prima di tutto, la corretta determinazione della gravità della malattia e la scelta della terapia antinfiammatoria di base appropriata. Tuttavia, una parte significativa del lavoro spetta proprio al paziente e l'ulteriore prognosi e il decorso della malattia dipendono in gran parte dai suoi sforzi..

Gravità dell'asma

L'asma bronchiale è classificata in base a diversi criteri, ma da un punto di vista pratico, la classificazione più appropriata della malattia in forma e gravità. È questo approccio che fornisce la selezione ottimale delle misure terapeutiche e un piano di gestione del paziente.

La forma dell'asma bronchiale è divisa in: allergica (atopica), non allergica e mista.

La gravità dell'asma prima del trattamento è determinata sulla base della valutazione del quadro clinico e degli indicatori della funzione di respirazione esterna secondo i seguenti indicatori:

  • Il numero di episodi notturni alla settimana. Gli episodi sono attacchi accompagnati da respiro sibilante, tosse, difficoltà respiratoria
  • il numero di episodi giornalieri al giorno e alla settimana
  • gravità dei disturbi del sonno notturno e dell'attività diurna
  • valori di picco di flusso espiratorio (PSV), volume espiratorio forzato nel primo secondo (FEV1) e loro confronto con normali o migliori indicatori personali, fluttuazioni di PSV e FEV1 al giorno. Per la misurazione del PSV, viene utilizzato il metodo di picco-fluometria, FEV1 - spirometria.

Classificazione dell'asma bronchiale per gravità:

  • Asma intermittente: le esacerbazioni sono brevi; i sintomi diurni compaiono meno di 1 volta a settimana; sintomi notturni non più di 2 volte al mese; FEV1 o PSV≥80% delle fluttuazioni giornaliere dovute di PSV inferiori al 20%.
  • Asma lieve persistente: le esacerbazioni interrompono l'attività fisica e il sonno; sintomi più spesso 1 volta a settimana, ma meno di 1 volta al giorno; sintomi notturni più spesso 2 volte al mese; FEV1 o PSV≥ 80% delle fluttuazioni giornaliere dovute di PSV 20% -30%.
  • Asma moderato persistente: sintomi quotidiani; le esacerbazioni interrompono l'attività fisica e il sonno; sintomi notturni più di 1 volta a settimana; FEV1 o PSV - 60-80% del dovuto, spread degli indicatori PSV> 30%.
  • Asma grave persistente: sintomi persistenti, attività fisica limitata; sintomi notturni frequenti; FEV1 o PSV 30%.

Successivamente, sullo sfondo del trattamento in corso, la gravità viene specificata tenendo conto della risposta alla terapia di base in corso..

Tieni presente che la gravità non è una caratteristica costante e può cambiare in modo significativo nel tempo..

Livelli di controllo dell'asma

La classificazione dell'asma in termini di controllo non è meno importante che in gravità. Il pieno controllo dell'asma bronchiale di qualsiasi gravità implica una vita piena senza restrizioni nelle attività quotidiane, nello studio, nello sport. L'asma incontrollato porta allo sviluppo precoce di complicanze che peggiorano significativamente la qualità della vita, attacchi gravi con un'alta probabilità di morte.

Criteri per il controllo dell'asma bronchiale

Per valutare il livello di controllo dell'asma, vengono utilizzati i seguenti indicatori (per un periodo di 4 settimane):

  • sintomi diurni ricorrenti più di 2 volte a settimana
  • risvegli notturni causati da episodi di asma
  • qualsiasi restrizione dell'attività dell'asma
  • la necessità di ulteriore terapia sintomatica (non di base) più di 2 volte a settimana.

Pertanto, si distinguono i seguenti livelli di controllo dell'asma:

  • controllato - nessuna delle precedenti è stata osservata
  • parzialmente controllato - soddisfa 1-2 criteri specifici
  • asma incontrollato - soddisfa 3-4 criteri.

Con asma insufficientemente controllato, il volume della terapia di base è aumentato e, con un buon controllo dell'asma bronchiale, al contrario, è ridotto. Pertanto, il raggiungimento di una remissione stabile non solo non previene le complicanze, ma riduce anche la probabilità di conseguenze negative del trattamento.

Le ragioni principali della mancanza di controllo dell'asma sono:

  • terapia di base inadeguata (mancanza o terapia insufficiente,
  • tecnica di inalazione errata,
  • inosservanza del regime di trattamento,
  • stereotipi prevalenti della prescrizione di farmaci inefficaci, nonché l'uso irragionevole di farmaci con efficacia clinica non dimostrata (chetotifene, bromexina, aminofillina, teofedrina, ecc.)
  • la presenza di patologia concomitante (malattie del sistema cardiovascolare, tratto gastrointestinale, patologia endocrina, allergopatologia, ecc.)

Un ruolo importante nel raggiungimento del controllo dell'asma bronchiale è svolto dall'aderenza alla terapia, ad es. attuazione rigorosa delle raccomandazioni del medico, compresi cambiamenti di farmaci, dieta e stile di vita. Spesso, i pazienti seguono vagamente le prescrizioni mediche, a causa degli stereotipi del trattamento che hanno sviluppato, dell'elevato costo dei farmaci, della mancanza di consapevolezza della malattia e dei metodi di trattamento.

Per garantire un buon controllo dell'asma, è importante disporre di una situazione ambientale adeguata, condurre misure di eliminazione, identificare e trattare le malattie concomitanti. Oggi, il controllo dell'asma è possibile nella maggior parte dei pazienti, a condizione che la gravità sia valutata correttamente, che sia prescritto un adeguato anti-asma, sia prescritta una terapia di base a lungo termine, sia seguito un regime terapeutico e che la tecnica di inalazione sia corretta.

Per valutare il grado di controllo nei pazienti di età superiore ai 12 anni, è stato sviluppato un test per il controllo dell'asma, composto da 5 domande e 5 opzioni di risposta per ciascuno di essi. Ogni risposta corrisponde a un certo numero di punti. Se l'importo totale è di 25 punti, allora il controllo è buono, 20-24 punti sono insufficienti, meno di 20 punti sono insoddisfacenti. In una tale situazione, è necessario l'aiuto di un medico. I test possono essere eseguiti subito sul nostro sito Web.

Asma grave e incontrollato

Nel determinare il concetto di "grave asma bronchiale" è necessario distinguerlo da incontrollato. Prima di prendere in considerazione una diagnosi di asma grave, è necessario escludere i problemi più comuni:

  • Scarsa tecnica di inalazione (fino all'80% dei pazienti)
  • Bassa aderenza al trattamento (fino al 50% dei pazienti)
  • Malattie con sintomi simili - altre malattie respiratorie (tumori, BPCO, sindrome dell'apnea notturna, discinesia tracheobronchiale, SARS)
  • Malattie e condizioni concomitanti: malattie cardiovascolari (asma cardiaco, embolia polmonare), malattia da reflusso gastroesofageo, alcuni disturbi neurologici, uso frequente e incontrollato di β2-agonisti a breve durata d'azione.

Dopo essersi accertato che il grado di asma bronchiale sia grave, il medico, di norma, aumenta il volume della terapia, che spesso porta a una diminuzione dei sintomi e a un miglioramento delle condizioni del paziente. Tuttavia, l'efficacia viene valutata dopo 2-3 mesi di terapia. In assenza di un risultato positivo, il medico può ridurre il trattamento al livello precedente e prendere in considerazione opzioni di trattamento alternative.

In alcune situazioni (durante le infezioni virali o l'esposizione stagionale agli allergeni), può essere necessario un aumento a breve termine della quantità di terapia (1-2 settimane) a causa di un aumento della dose di corticosteroidi per via inalatoria. Questo può essere fatto da un medico o da un paziente da solo previa consultazione..

Sebbene la maggior parte dei pazienti possa raggiungere l'obiettivo del trattamento e controllare bene l'AD, alcuni pazienti non raggiungono il controllo, nonostante la terapia selezionata in modo ottimale. Il termine asma bronchiale "difficile da trattare" implica la presenza di varie malattie concomitanti, il contatto continuo con allergeni, bassa aderenza al trattamento, tecnica inadeguata di inalazione.

Piano di auto-ritiro per l'asma bronchiale

La tattica di auto-rimozione delle esacerbazioni iniziali dell'asma implica quanto segue:

  • monitoraggio costante dei sintomi, tenendo un diario
  • misurazione regolare del picco di flusso espiratorio (PSV)
  • un piano d'azione individuale
  • contatto regolare del paziente con uno specialista per discutere di problemi di trattamento.

I pazienti con AD devono essere monitorati regolarmente per controllare sintomi, fattori di rischio ed esacerbazioni, nonché per registrare eventuali reazioni avverse al trattamento. La frequenza delle visite dal medico dipende dalla gravità iniziale dell'asma e di solito è una volta ogni 1-3 mesi dopo la prima visita, successivamente ogni 3-12 mesi. Dopo aver interrotto l'esacerbazione della malattia (anche dopo la dimissione dall'ospedale), è necessario eseguire un esame di controllo durante la prima settimana.

Il medico, insieme al paziente, elabora e discute un piano d'azione individuale scritto per modificare il volume della terapia, seguito da una chiara attuazione delle istruzioni da parte del paziente. Il trattamento è prescritto solo da un medico, tenendo conto della situazione specifica e delle malattie associate. Non puoi cambiare tu stesso la terapia. Alcuni pazienti ricorrono spesso a dosi più basse di farmaci steroidi a causa della paura degli effetti collaterali e preferiscono anche usare farmaci se necessario, piuttosto che usare la terapia di mantenimento per prevenire le esacerbazioni. Un altro errore comune è l'uso frequente di farmaci ad azione rapida (ventolina, salbutamolo, berotek, ecc.), Che per 50 anni sono stati la prima linea di trattamento per l'asma bronchiale e al momento non sono affatto raccomandati per l'uso. L'uso di forme prolungate di corticosteroidi sotto forma di iniezioni intramuscolari (diprospan) per il trattamento dell'asma non è raccomandato a causa dello sviluppo della dipendenza (tachifilassi) e di altri gravi effetti collaterali.

I termini per ridurre il volume della terapia di controllo sono sempre individuali e sono determinati solo da un medico. Il passaggio a un volume più piccolo di terapia (step down) è possibile con il pieno controllo dell'asma per 3 mesi o più.

La quantità di terapia di controllo per l'asma non diminuisce nelle seguenti situazioni:

  • il paziente presenta fattori di rischio per esacerbazioni (fumo, contatto con allergeni, ecc.)
  • segni di un'infezione respiratoria
  • pianificazione viaggi / viaggi
  • gravidanza

Il corso dell'asma e il suo controllo possono essere influenzati in modo significativo dall'uso corretto dell'inalatore. Idealmente, gli inalatori vengono prescritti solo dopo che il paziente è stato addestrato all'uso del dispositivo e ha mostrato una tecnica di inalazione soddisfacente. La scelta di un dispositivo per inalazione per il trattamento dell'asma stabile dovrebbe basarsi sulle preferenze del paziente e sulla valutazione dell'uso corretto dell'inalatore.

Il monitoraggio costante della funzione polmonare a casa mediante un misuratore di portata di picco consente di monitorare il decorso dell'asma bronchiale e la correzione tempestiva della terapia. Per aiutare il paziente a navigare nella valutazione delle sue condizioni, è stata sviluppata una tecnica usando il principio del "semaforo". Conformemente a ciò, il medico sulla carta del paziente indica in verde i limiti dei valori normali (oltre l'80% del dovuto), giallo - PSV entro il 60-80% dei valori dovuti e in rosso - inferiore al 60%. Il passaggio alla "zona gialla" indica l'inizio dell'esacerbazione e la necessità di assumere droghe secondo un piano individuale. "Zona rossa" - un segnale di allarme, che è un'indicazione per l'assunzione di farmaci di emergenza e cure mediche immediate.

Tenere un diario di autocontrollo è un'altra condizione necessaria per il successo del trattamento. Il paziente evidenzia regolarmente i seguenti aspetti nel diario:

  • il numero, la natura e la gravità dei sintomi diurni (tosse, respiro sibilante, mancanza di respiro, ecc.) È necessario registrare i fatti relativi alle limitazioni nel lavoro, nello studio, negli sport dovuti all'asma e riflettere quando si identifica la loro relazione con l'inizio di un attacco
  • il numero, la natura e l'ora in cui si verificano episodi notturni e indicano quali misure hanno contribuito ad alleviare la condizione
  • necessità quotidiana di droghe "veloci"
  • risultati della misurazione del flusso di picco giornaliero e giornaliero
  • effetti collaterali dei farmaci.

Vorrei sottolineare ancora una volta che per ottenere un controllo ottimale dell'asma e la formazione di un'alta qualità di vita per i pazienti, è necessaria una stretta collaborazione tra il medico e il paziente. Nessuno dei metodi di trattamento più moderni avrà l'effetto desiderato se il paziente non segue rigorosamente le raccomandazioni del medico. La mancanza di consapevolezza da parte del paziente dei fattori eziologici alla base dello sviluppo e delle esacerbazioni dell'asma, nonché dei metodi di trattamento moderni esistenti, porta al fatto che molti pazienti ignorano la prescrizione dei medici, interrompono il trattamento da soli o ricorrono a servizi paramedici. Per l'istruzione superiore, ci sono scuole di asma, siti Internet specializzati in cui è possibile ottenere la massima conoscenza sull'asma e sui modi per superarlo.

Asma bronchiale. Cause, sintomi, tipi, trattamento e prevenzione dell'asma

Asma - malattie respiratorie di varie eziologie, il cui segno principale è il soffocamento. Distingue tra asma bronchiale, cardiaco e dispeptico.

Nell'articolo di oggi considereremo l'asma bronchiale, nonché le sue cause, sintomi, forme, gravità, diagnosi, trattamento, rimedi popolari e prevenzione. E alla fine dell'articolo o sul forum discuteremo di questa malattia. così.

Cos'è l'asma bronchiale?

L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica del sistema respiratorio, i cui principali segni sono attacchi di respiro corto, tosse e talvolta soffocamento.

Il termine ἆσθμα (asma) dall'antica lingua greca si traduce letteralmente come "mancanza di respiro" o "ansimare". Per la prima volta, i record di questa malattia si trovano in Omero, Ippocrate

I sintomi dell'asma bronchiale si manifestano a seguito di un effetto negativo sulle cellule e sugli elementi cellulari (eosinofili, mastociti, macrofagi, cellule dendritiche, linfociti T, ecc.) Del tratto respiratorio di vari fattori patologici, come gli allergeni. Inoltre, l'ipersensibilità del corpo (cellule) a questi fattori contribuisce al restringimento delle vie aeree - il lume dei bronchi (ostruzione bronchiale) e lo sviluppo di un'abbondante quantità di muco in essi, a causa della quale viene successivamente disturbato il normale ricambio d'aria e si manifestano le principali manifestazioni cliniche - respiro sibilante, tosse, sensazione congestione toracica, respiro corto, difficoltà respiratorie, ecc..

Gli attacchi di asma bronchiale sono più spesso attivati ​​di notte e al mattino presto..

La causa dell'asma bronchiale è una combinazione di fattori esterni e interni. I fattori esterni sono allergeni (polvere domestica, gas, fumi chimici, odori, aria secca, stress, ecc.). Fattori interni - disturbi nel funzionamento del sistema immunitario, endocrino e respiratorio, che possono essere congeniti o acquisiti (ad esempio, ipovitaminosi).

Le cause più comuni di asma sono: un'allergia alla polvere, lavorare in luoghi con odori chimici acuti (prodotti chimici domestici, profumi), fumo.

Epidemiologia

Secondo le statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il numero di pazienti con asma bronchiale va dal 4 al 10% della popolazione mondiale. La più alta percentuale di residenti nel Regno Unito, in Nuova Zelanda, a Cuba, dovuta principalmente alla flora locale, nonché a un'alta concentrazione di allergeni trasportati in questi territori dalle masse d'aria dell'oceano. In Russia, la percentuale di morbilità negli adulti è fino al 7%, i bambini - fino al 10%.

Un aumento dell'asma è stato visto dalla metà degli anni '80. Tra i motivi vi è un deterioramento della situazione ambientale: inquinamento atmosferico da prodotti petroliferi, deterioramento della qualità degli alimenti (OGM) e uno stile di vita sedentario.

Il primo martedì di maggio, dal 1998, l'OMS ha istituito la Giornata mondiale dell'asma, sponsorizzata dalla Global Initiative for Ashma (GINA)..

Asma bronchiale. ICD

ICD-10: J45
ICD-9: 493

Cause di asma bronchiale

Le cause dell'asma bronchiale sono molto diverse e il loro numero è piuttosto grande. Tuttavia, come già notato, sono tutti divisi in 2 gruppi: esterno e interno.

Cause esterne di asma bronchiale

Polvere. La polvere domestica contiene un gran numero di particelle e microrganismi diversi: particelle di pelle morta, lana, sostanze chimiche, polline di piante, acari della polvere e i loro escrementi. Tutte queste particelle di polvere, in particolare gli acari della polvere, sono noti allergeni che, quando entrano nell'albero bronchiale, scatenano attacchi di asma.

Cattive condizioni ambientali I medici osservano che i residenti nelle aree industriali, nelle città in cui vi è una grande quantità di fumo, gas di scarico, fumi nocivi, nonché le persone che vivono in luoghi con un clima freddo e umido, soffrono di asma bronchiale più spesso rispetto ai residenti di villaggi e luoghi con un clima secco e caldo.

Attività professionale. È stata notata una percentuale maggiore di persone affette da asma tra i lavoratori dell'industria chimica, gli artigiani che lavorano con materiali da costruzione (in particolare intonaco, muro a secco, vernice, vernice), i lavoratori in stanze scarsamente ventilate e sporche (uffici, magazzini), maestri del salone di bellezza (lavoro con le unghie, pittura capelli).

Smoking. L'inalazione sistematica di fumo di tabacco, miscele di fumo, porta allo sviluppo di cambiamenti patologici nella mucosa del sistema respiratorio, motivo per cui i fumatori hanno spesso malattie come la bronchite cronica, l'asma bronchiale, il cancro.

Prodotti chimici domestici e prodotti per la cura personale. Molti detergenti e detergenti, nonché prodotti per la cura personale (spray per capelli, acqua di toilette, deodorante per ambienti) contengono sostanze chimiche che possono sviluppare attacchi di tosse, soffocamento, a volte asma.

Problemi respiratori. Malattie come la bronchite cronica, la tracheite, la polmonite, nonché i loro agenti patogeni - infezione, contribuiscono allo sviluppo di processi infiammatori nelle mucose e al disturbo delle componenti muscolari lisce del sistema respiratorio, ostruzione bronchiale.

Farmaci. L'assunzione di alcuni farmaci può anche interrompere la normale attività della colonna bronchiale e portare ad attacchi di asma, in particolare "Aspirina" e altri farmaci da un numero di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)..

Fatica. Le situazioni stressanti frequenti, nonché l'incapacità di superare e rispondere adeguatamente ai vari problemi portano allo stress. Lo stress indebolisce il sistema immunitario, rendendo più difficile per il corpo far fronte agli allergeni e ad altri fattori patologici che possono portare allo sviluppo dell'asma bronchiale..

Nutrizione. È stato notato che con una buona alimentazione, principalmente cibo, di origine vegetale, arricchita con vitamine e microelementi - frutta fresca, verdura, succhi di frutta, alimenti con un trattamento termico minimo, minimizza l'iperattività del corpo agli allergeni, riducendo così il rischio di asma. Inoltre, tale cibo migliora il decorso dell'asma bronchiale. Allo stesso tempo, gli alimenti malsani e non sani, così come gli alimenti ricchi di proteine ​​e grassi animali, i carboidrati raffinati e facilmente digeribili, peggiorano il decorso clinico dell'asma e aumentano anche il numero di esacerbazioni della malattia. Anche gli additivi alimentari, come i solfiti, che sono conservanti utilizzati da molti produttori di vino e birra, possono causare attacchi di asma..

Cause interne di asma bronchiale

Predisposizione ereditaria Se i futuri genitori hanno l'asma bronchiale, c'è un rischio di questa malattia nel bambino e non importa a quale età dopo la sua nascita. I medici notano che la percentuale di malattie dell'asma con un fattore ereditario è di circa il 30-35%. Se viene stabilito un fattore ereditario, tale asma viene anche chiamato - asma bronchiale atopico.

Violazioni del sistema nervoso autonomo (ANS), sistema immunitario ed endocrino.

Sintomi dell'asma bronchiale

Segni o sintomi di asma bronchiale sono spesso simili ai sintomi di bronchite, distonia vegetativa-vascolare (VVD) e altre malattie, pertanto delineamo i primi e principali segni di asma bronchiale.

Importante! Gli attacchi d'asma di solito peggiorano di notte e al mattino presto..

I primi segni di asma bronchiale

  • Mancanza di respiro, soprattutto dopo l'esercizio fisico;
  • Sensazione di soffocamento al petto, soffocamento;
  • Tosse, prima secca, poi con catarro chiaro;
  • Starnuto;
  • Respirazione rapida e superficiale, con difficoltà a espirare;
  • Respiro sibilante quando si respira, con un fischio;
  • Orticaria;
  • Ortopnea (il paziente, seduto sul letto o sulla sedia, la tiene stretta, le gambe sono abbassate sul pavimento, quindi è più facile per lui espirare completamente).

Ai primi segni di asma bronchiale, è meglio cercare aiuto medico, perché anche se appare la sintomatologia della malattia, quindi scompare da sola, ogni volta, questo può portare al suo complesso decorso cronico con esacerbazioni. Inoltre, l'assistenza tempestiva metterà in guardia contro i cambiamenti patologici nel tratto respiratorio, che a volte sono quasi impossibili da trasformare in uno stato completamente sano..

I principali sintomi dell'asma bronchiale

  • Debolezza generale, malessere;
  • Violazione del ritmo cardiaco (tachicardia): il polso durante la malattia è compreso nell'intervallo fino a 90 battiti / min. E durante un attacco aumenta a 130 battiti / min.;
  • Respiro sibilante quando si respira, con un fischio;
  • Sensazione di soffocamento al petto, soffocamento;
  • Mal di testa, vertigini;
  • Dolore nella parte inferiore del torace (con convulsioni prolungate)

Sintomi della malattia grave

  • Acrocianosi e arrossamento diffuso della pelle;
  • Ingrandimento del cuore;
  • I segni di enfisema sono ingrossamento del torace, depressione respiratoria;
  • Cambiamenti patologici nella struttura della lamina ungueale: le unghie si spezzano;
  • Sonnolenza
  • Lo sviluppo di malattie minori - dermatite, eczema, psoriasi, naso che cola (rinite).

Classificazione dell'asma bronchiale

L'asma bronchiale è classificata come segue:

Per eziologia:

  • asma bronchiale esogeno - gli attacchi di asma sono causati da allergeni che entrano nel tratto respiratorio (polvere, polline di piante, peli di animali, muffe, acari della polvere);
  • asma bronchiale endogeno - gli attacchi di asma sono causati da fattori interni - aria fredda, infezione, stress, attività fisica;
  • asma bronchiale di genesi mista - gli attacchi di asma sono causati dall'impatto simultaneo di fattori sia esterni che interni sul corpo.

Per gravità

Ogni grado ha le sue caratteristiche..

Fase 1: asma intermittente. Gli attacchi di asma si verificano non più di 1 volta a settimana e per un breve periodo. Ci sono anche meno attacchi notturni, non più di 2 volte al mese. Il volume espiratorio forzato per il primo secondo della manovra espiratoria forzata (FEV1) o la velocità di flusso espiratorio di picco (PSV) è superiore all'80% della frequenza respiratoria normale. Diffusione del PSV: meno del 20%.

Passaggio 2: asma lieve persistente. Gli attacchi della malattia si verificano più di 1 volta a settimana, ma non più di 1 volta al giorno. Attacchi notturni: 2-3 al mese. Le esacerbazioni sono state identificate più chiaramente: il sonno del paziente è disturbato, l'attività fisica è inibita. FEV1 o PSV, come nel primo grado - oltre l'80%. Diffusione del PSV: dal 20 al 30%.

Fase 3: asma moderato persistente. Il paziente è seguito da attacchi quasi giornalieri della malattia. Ci sono anche più di 1 attacchi notturni a settimana. Il paziente ha un sonno disturbato, attività fisica. FEV1 o PSV - 60-80% della respirazione normale, diffusione del PSV - 30% o più.

Passaggio 4: asma grave persistente Il paziente ha attacchi di asma giornalieri, attacchi notturni più volte alla settimana. L'attività fisica è limitata, accompagnata da insonnia. FEV1 o PSV - circa il 60% della respirazione normale, diffusione del PSV - 30% o più.

Forme speciali di asma bronchiale

Esistono anche alcune forme speciali di asma bronchiale, che differiscono nei processi clinici e patologici nel corpo. Considerali.

Asma bronchiale atopico. La malattia si sviluppa sullo sfondo di un fattore ereditario.

Asma bronchiale indotto da reflusso. La malattia si sviluppa sullo sfondo del reflusso gastroesofageo (GER) o entra nel tratto respiratorio (lume dell'albero bronchiale) del contenuto dello stomaco. Oltre all'asma, entrare nelle vie aeree del contenuto acido dello stomaco a volte porta allo sviluppo di malattie come bronchite, polmonite, fibrosi polmonare, apnea notturna.

Asma bronchiale da aspirina. La malattia si sviluppa durante l'assunzione di farmaci come l'aspirina, così come altri farmaci da un numero di antinfiammatori non steroidei (FANS).

Asma bronchiale di sforzo fisico. La malattia si sviluppa su uno sfondo di attività fisica, principalmente dopo 5-10 minuti di movimento / lavoro. Soprattutto gli attacchi vengono attivati ​​dopo aver lavorato in aria fredda. È accompagnato principalmente da una tosse, che passa in modo indipendente attraverso 30-45 minuti.

Asma professionale. La malattia si sviluppa a causa del lavoro in luoghi contaminati o quando si lavora con sostanze che hanno un forte odore / fumi chimici.

Asma notturno. Questa forma di asma è solo una definizione di attacchi notturni della malattia. Al momento, le cause dell'asma bronchiale di notte non sono completamente comprese. Tra le ipotesi avanzate: la posizione sdraiata del corpo, l'ipotermia, un effetto più attivo sul corpo degli allergeni di notte.

Variante della tosse di asma. È caratterizzato da uno speciale decorso clinico della malattia: è presente solo la tosse. I sintomi rimanenti sono assenti o presenti, ma minimamente. La forma di tosse dell'asma bronchiale si osserva principalmente nei bambini. I sintomi di solito peggiorano di notte..

Diagnosi di asma bronchiale

La diagnosi di asma bronchiale comprende i seguenti metodi e caratteristiche di esame:

  • Anamnesi e lamentele del paziente;
  • Esame fisico;
  • Spirometria (studio della funzione della respirazione esterna) - FEV1 (volume espiratorio forzato in 1 secondo), PSV (picco di flusso espiratorio), FVC (capacità polmonare forzata);
  • Test di respirazione con broncodilatatori;
  • Studio della presenza di eosinofili, cristalli di Charcot-Leiden e spirali di Kurshman nell'espettorato (secrezioni bronchiali) e nel sangue;
  • Determinazione di uno stato allergologico (test cutaneo, congiuntivale, inalatorio e nasale, determinazione di IgE generali e specifiche, test di assorbimento di radioallergie);
  • Radiografia (radiografia) del torace;
  • Tomografia computerizzata (CT);
  • Elettrocardiogramma (ECG);
  • PH-metria giornaliera con sospetta natura di reflusso di asma bronchiale;
  • Test di esecuzione di 8 minuti.

Trattamento dell'asma bronchiale

Come trattare l'asma? Il trattamento dell'asma bronchiale è un lavoro scrupoloso e lungo, che include i seguenti metodi di trattamento:

  • Il trattamento farmacologico, che comprende la terapia di base finalizzata al trattamento di supporto e antinfiammatorio, nonché la terapia sintomatica volta a fermare i sintomi che accompagnano l'asma;
  • Esclusione dalla vita del paziente di fattori dello sviluppo della malattia (allergeni, ecc.);
  • Dieta
  • Rinforzo generale del corpo.

Nel trattamento dell'asma, è molto importante non utilizzare solo agenti sintomatici (per un breve periodo che facilitano il decorso della malattia), ad esempio agonisti beta-adrenergici (Ventolina, Salbutamolo), perché il corpo si abitua a loro e nel tempo l'efficacia di questi fondi diminuisce e talvolta è completamente assente, mentre i processi patologici continuano a svilupparsi e ulteriori trattamenti, nonché una prognosi positiva per un pieno recupero, sono complicati.

1. Farmaci per l'asma. Medicina per l'asma

La terapia di base dell'asma colpisce il meccanismo della malattia, ti consente di controllarlo. I farmaci di base per il trattamento comprendono glucocorticosteroidi (inclusa l'inalazione), cromoni, antagonisti del recettore dei leucotrieni e anticorpi monoclonali.

La terapia sintomatica consente di agire sui muscoli lisci dell'albero bronchiale e di alleviare gli attacchi di asma. La terapia sintomatica comprende broncodilatatori: agonisti β2-adrenergici e xantine.

Considera i farmaci per l'asma in modo più dettagliato...

Terapia di base per l'asma bronchiale

Glucocorticosteroidi. Sono utilizzati nel trattamento dell'asma da lieve a moderato, nonché nella prevenzione delle esacerbazioni del suo decorso. Questa serie di ormoni aiuta a ridurre la migrazione delle cellule eosinofile e dei leucociti nel sistema bronchiale quando entra un allergene, il che a sua volta porta a una diminuzione dei processi patologici nel lume dei bronchi e nell'edema. Inoltre, i glucocorticosteroidi rallentano lo sviluppo della malattia. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali, i glucocorticosteroidi vengono utilizzati come inalazione. Con esacerbazioni della malattia, non trovano efficacia nella loro applicazione.

Glucocorticosteroids for asma: "Acolat", "Singular".

Antagonisti dei recettori dei leucotrieni (leucotrieni). Sono utilizzati per tutti i gradi di gravità dell'asma, nonché nel trattamento della bronchite cronica ostruttiva. È stata notata l'efficacia nel trattamento dell'asma bronchiale da aspirina. Il principio di azione è quello di bloccare la comunicazione tra le cellule che migrano verso l'albero bronchiale quando un allergene entra in esso e i mediatori di queste cellule, che in realtà portano a un restringimento del lume bronchiale. Pertanto, il gonfiore e la secrezione delle pareti dell'albero bronchiale vengono arrestati. Uno svantaggio dei farmaci di un certo numero di antagonisti del recettore dei leucotrieni è la mancanza della loro efficacia nel trattamento dell'asma isolato, motivo per cui sono spesso usati in combinazione con farmaci ormonali (glucocorticosteroidi), che, tra l'altro, aumentano l'efficacia di questi farmaci. Un altro svantaggio è l'alto prezzo di questi fondi.

Antagonisti dei recettori dei leucotrieni nell'asma: zafirlukast ("Akolat"), montelukast ("Singolare"), pranlukast.

Cromons. Sono usati per 1 (intermittente) e 2 stadi (leggeri) del decorso dell'asma bronchiale. A poco a poco, questo gruppo di farmaci viene sostituito dai glucocorticosteroidi per via inalatoria (IHC), perché quest'ultimo al dosaggio più basso ha una migliore efficienza e facilità d'uso.

Cromoni nell'asma: sodio cromoglicato (intale), nedocromil sodico (Tyled).

Anticorpi monoclonali. È usato nel trattamento di 3 (moderati) e 4 (gravi) stadi di asma bronchiale, con asma allergico. Il principio di azione è l'effetto specifico e il blocco di alcune cellule e dei loro mediatori nella malattia. Lo svantaggio è il limite di età di 12 anni. Con esacerbazioni della malattia non viene applicato.

Anticorpi monoclonali per l'asma: "Xolar", "Omalizumab".

Immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). È un metodo tradizionale di trattamento dell'asma bronchiale esogeno in pazienti di età compresa tra 5 e 50 anni. ASIT si basa sulla traduzione della risposta immunitaria del corpo ad un allergene da un tipo Th2 a un tipo Th1. In questo caso, si verifica un'inibizione della reazione allergica, diminuisce l'ipersensibilità dei tessuti del lume bronchiale all'allergene. L'essenza del trattamento con ASIT è la graduale, a determinati intervalli, l'introduzione di una piccola dose di allergeni. La dose viene gradualmente aumentata, sviluppando così la resistenza del sistema immunitario a possibili agenti allergici, ad esempio acari della polvere, spesso presenti nella polvere domestica. Tra gli allergeni introdotti, i più popolari erano acari, polline di alberi e funghi..

Trattamento sintomatico dell'asma bronchiale

Agonisti β2-adrenergici (agonisti beta-adrenergici) a breve durata d'azione. Sono il gruppo più efficace di farmaci (broncodilatatori) per alleviare le esacerbazioni e gli attacchi di asma bronchiale e senza limitare la fascia di età dei pazienti. L'effetto più rapido (da 30 a 120 minuti) e con meno effetti collaterali si osserva nella forma inalata di agonisti beta-adrenergici. Protegge bene dal broncospasmo durante l'esercizio.

Agonisti β2-adrenergici a breve durata d'azione per l'asma: salbutamolo (Ventolin, Salamol Steri-Neb), terbutalina (Brikanil), fenoterolo (Berotek).

Agonisti β2-adrenergici (agonisti beta-adrenergici) a lunga durata d'azione. Sono utilizzati per alleviare gli attacchi di asma e le sue esacerbazioni, nonché la loro frequenza. Quando si usano farmaci a base di sostanza salmeterolo, per il trattamento dell'asma con complicanze respiratorie, ci sono stati casi di morte. I farmaci a base di formoterolo sono più sicuri.

agonisti β2-adrenergici a lunga durata d'azione per l'asma: salmeterolo (Serevent), formoterolo (Oksis, Foradil), indacaterolo.

Xantine. Sono utilizzati per il sollievo di emergenza degli attacchi di asma, ma principalmente nei casi in cui non sono disponibili altri farmaci, o per migliorare l'efficacia degli agonisti beta-adrenergici. Tuttavia, gli agonisti β2-adrenergici spostano gradualmente le xantine che erano precedentemente utilizzate prima di loro. È stata notata l'efficacia dell'uso simultaneo di xantine, ad esempio farmaci a base di teofillina, insieme a IGCS o SGCS. Le xantine sono anche utilizzate per eliminare gli attacchi di asma diurni e notturni, migliorare la funzione polmonare, ridurre il dosaggio degli ormoni nell'asma grave nei bambini.

Xantini per asma: "Teopec", "Teotardo", "Teofillina", "Eufillina".

Inalatori per l'asma

Gli inalatori per asma sono piccoli inalatori (tascabili) che possono erogare rapidamente il farmaco attivo (asma) dall'asma al posto giusto nel sistema respiratorio. Pertanto, lo strumento inizia ad agire sul corpo il più rapidamente possibile, il che in alcuni casi riduce al minimo gli attacchi acuti con tutte le conseguenze di un attacco. Tra gli inalatori per l'asma, si possono distinguere i seguenti farmaci:

Glucocorticosteroidi per inalazione (IGCS): non alogenati (budesonide (Benacort, Budenite Steri-Neb), ciclonide (Alvesco)), clorurati (beclometasone dipropionato (Becotide, Beclazone Eco), mometasone Auroxate ( ")), Fluorurato (azmocort, triamcenolone acetonide, flunisolid, fluticasone propionato).

Agonisti b2-adrenergici: a breve durata d'azione (Ventolin, Salbutamol), a lunga durata d'azione (Berotek, Serevent).

Anticolinergici: Atrovent, Spiriva.

Cromons: Intal, Tyled.

Preparazioni combinate: Berodual, Seretid, Symbicort. Hanno un effetto di arresto molto rapido dell'asma bronchiale..

Altri medicinali per l'asma

Farmaci espettoranti. Contribuiscono a ridurre la viscosità dell'espettorato, allentando i tappi mucosi e rimuovendo l'espettorato dal tratto respiratorio. Efficacia attraverso l'uso di farmaci espettoranti attraverso l'inalazione.

Espettoranti: Ambroxol, Codelac Broncho.

Agenti antibatterici (antibiotici). Sono usati in combinazione con asma e malattie infettive del sistema respiratorio (sinusite, tracheite, bronchite, polmonite). I bambini di età inferiore ai 5 anni sono controindicati nell'assunzione di antibiotici. Gli antibiotici sono selezionati in base alla diagnosi, a seconda del tipo di agente patogeno.

Tra gli antibiotici si possono notare: "Tetraciclina", "Eritromicina" (con infezione da micoplasma), penicillina e cefalosporina (con infezione da streptococco).

2. Trattamento non farmacologico dell'asma bronchiale

Eliminare i fattori di rischio di asma

Senza dubbio, l'eliminazione dei fattori che contribuiscono al rischio di sviluppo, nonché l'esacerbazione degli attacchi di asma è una delle fasi fondamentali nel trattamento di questa malattia. I fattori di rischio per lo sviluppo dell'asma bronchiale, che abbiamo già considerato all'inizio dell'articolo, nel paragrafo Cause dell'asma bronchiale ", quindi qui li elencheremo solo brevemente.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'asma: polvere (domestica e all'aperto), acari della polvere, polline di piante, ossidi di azoto (NO, NO2), ossidi di zolfo (SO2, O3), monossido di carbonio (CO), ossigeno atomico O, formaldeide, fenolo, benzopirene, peli di animali domestici, fumo di tabacco e miscele di fumo (fumo, incluso passivo), malattie infettive (influenza, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, sinusite), alcuni farmaci (aspirina e altri FANS), filtri per l'aria condizionata contaminati, evaporazione di prodotti chimici domestici (pulizia e detergenti) e cosmetici (spray per capelli, profumo), lavoro con materiali da costruzione (gesso, cartongesso, gesso, pittura, vernici), ecc..

Speleoterapia e haloterapia

La speleoterapia è un metodo di trattamento dell'asma e di altre malattie dell'apparato respiratorio, basato sulla permanenza prolungata del paziente in una stanza in cui viene fornito il microclima delle grotte carsiche naturali, in cui vi è aria contenente sali e altri minerali che hanno effetti benefici sul sistema respiratorio.

Haloterapia - in effetti, è un analogo della speleoterapia, l'unica differenza è che l'haloterapia implica un trattamento con solo aria "salata".

In alcune località, così come in alcuni luoghi di salute, ci sono stanze speciali completamente rivestite di sale. Le sessioni nelle grotte saline alleviano l'infiammazione delle mucose, inattivano i patogeni, aumentano la produzione di ormoni da parte del sistema endocrino, diminuiscono il contenuto di immunoglobuline nel corpo (A, G, E) e molto altro. Tutto ciò porta ad un aumento del periodo di remissione e aiuta anche a ridurre la dose di terapia farmacologica per l'asma..

Dieta per l'asma

La dieta per l'asma aiuta ad accelerare il processo di trattamento e aumenta anche la prognosi positiva del trattamento di questa malattia. Inoltre, la dieta elimina gli alimenti altamente allergenici dalla dieta..

Cosa mangiare con l'asma: prodotti ittici, frutti di mare, caviale, carni grasse (pollame, maiale), carni affumicate, cibi grassi, uova, legumi, noci, cioccolato, miele, pomodori, salse a base di pomodoro, lieviti, agrumi (arance, limone, mandarini, pomelo, pompelmi), fragole, lamponi, ribes, albicocca, pesca, melone, alcool.

Cosa dovrebbe essere limitato nell'uso: prodotti da forno dai più alti gradi di farina, cottura al forno, zucchero e sale, latticini (latte, panna acida, ricotta).

Cosa mangiare con l'asma: cereali (con burro), zuppe (odiose), pollo, salsicce magre e salsiccia (da dottore), pane di segale, crusca, biscotti d'avena o biscotti, macedonie di frutta e verdura, bevande alla frutta, acqua minerale, tè caffè (se contiene caffeina).

Dieta - 4-5 volte al giorno, senza mangiare troppo. È meglio cucinare cibo per una coppia, ma puoi cucinare, stufare, cuocere. Mangia solo caldo.

Con un trattamento termico minimo, il cibo ha meno probabilità di perdere l'apporto di vitamine contenute negli alimenti, perché molte vitamine vengono distrutte se esposte all'acqua bollente o semplicemente all'acqua. Un elettrodomestico eccellente è una doppia caldaia, che tiene conto di molte caratteristiche della nutrizione dietetica, non solo per l'asma, ma anche per molte altre malattie.

previsione

La prognosi per il trattamento dell'asma bronchiale è positiva, ma dipende in gran parte dal grado in cui viene rilevata la malattia, da una diagnosi approfondita, dall'adempimento esatto da parte del paziente di tutte le istruzioni del medico curante e dalle limitazioni su fattori che possono provocare attacchi della malattia. Più a lungo il paziente si cura, meno favorevole è la prognosi del trattamento.

Trattamento dell'asma bronchiale con rimedi popolari

Importante! Prima di utilizzare i rimedi popolari per il trattamento dell'asma bronchiale, assicurarsi di consultare il proprio medico.

Trattamento dell'asma con acqua (metodo del Dr. Batmanghelidzh). L'essenza del trattamento è di consumare acqua secondo il seguente schema: 2 bicchieri 30 minuti prima di un pasto e 1 bicchiere 2,5 ore dopo un pasto. Inoltre, l'acqua deve essere bevuta per tutto il giorno per dissetarsi. L'acqua può essere alternata, prima salata (½ cucchiaino di sale marino per 2 litri di acqua), quindi scongelata, non è possibile utilizzare acqua bollita. L'efficienza aumenta quando diversi cristalli di sale marino vengono posti sotto la lingua dopo aver bevuto acqua, nonché con l'assunzione aggiuntiva di complessi vitaminici. Per alleviare gli attacchi, metti un pizzico di sale sotto la lingua, quindi bevi un bicchiere d'acqua. Durante il trattamento non è consentito l'uso di bevande alcoliche e contenenti caffeina. Il trattamento farmacologico è ancora conservato..

Zenzero. Grattugiare circa 4-5 cm di radice di zenzero essiccata e versarla con acqua fredda. Quindi, riscaldare la miscela a bagnomaria fino a quando non inizia a bollire, quindi coprire la miscela con un coperchio e far bollire il prodotto per circa 20 minuti. Quindi, mettere da parte il contenitore con il prodotto, con il coperchio ben chiuso, e lasciarlo in infusione fino a quando non si raffredda. Prendi un decotto di radice di zenzero in una forma riscaldata, 100 ml prima di un pasto. Può anche essere aggiunto al tè..

Con attacchi gravi, puoi usare il succo di zenzero. Per fare questo, spremilo dalla radice di zenzero fresco e aggiungi un pizzico di sale in 30 g di succo e bevi il rimedio. Prima di andare a letto, una miscela di 1 cucchiaio ha anche un effetto benefico. cucchiai di succo di zenzero e miele, che possono essere lavati con tisana o acqua calda.

Come inalazioni, puoi usare olio essenziale di zenzero.

Avena Ordina e pulisci 500 g di chicchi di avena, quindi lavali accuratamente e aggiungi 2 ml di latte e 500 ml di acqua alla miscela bollente. Coprire la padella e cuocere a fuoco lento per 2 ore a fuoco basso. Dopo l'ebollizione, dovrebbero rimanere circa 2 litri di fondi. Quindi, aggiungi 1 cucchiaino di miele e 1 cucchiaino di burro in 150 ml di brodo. Devi bere il farmaco a stomaco vuoto, in forma calda. È possibile conservare il prodotto in frigorifero. Il corso del trattamento è di 1 anno o più.

Lampada al sale Come già accennato, un po 'prima, nel paragrafo "Trattamento non farmacologico dell'asma bronchiale", nella lotta contro questo disturbo, l'inalazione di aria salata si è dimostrata buona. Per fare questo, puoi visitare speciali grotte di sale. È anche possibile installare una lampada al sale nella stanza con il paziente, che può essere acquistata nei negozi di articoli per la casa. Se te lo puoi permettere, puoi equipaggiare una salina nella tua casa di campagna, per questo puoi cercare schemi nella rete, così come i venditori di salgemma. L'aloterapia non solo contribuisce al trattamento dell'asma, ma anche a molte altre malattie e in generale rafforza il corpo.

Prevenzione dell'asma bronchiale

La prevenzione dell'asma bronchiale comprende le seguenti raccomandazioni:

- Prova a scegliere il tuo luogo di residenza e, se possibile, e il luogo di lavoro in una situazione ambientale pulita - lontano da aree industriali, cantieri, grandi folle di veicoli;

- Smettere di fumare (incluso passivo), bevande alcoliche;

- Lavare a umido a casa e sul posto di lavoro almeno 2 volte a settimana;

- Ricorda, i più grandi depolveratori e poi i vivai di microflora patogena sono: tappeti naturali, piumini e cuscini, filtri per aria condizionata e aspirapolvere, imbottiture per mobili imbottiti. Se possibile, cambiare la biancheria da letto in sintetico, ridurre il numero di tappeti in casa, non dimenticare di pulire periodicamente i filtri del condizionatore d'aria e dell'aspirapolvere.

- Se la casa raccoglie spesso una grande quantità di polvere, installare un depuratore d'aria;

- Più spesso arieggia la stanza in cui vivi / lavori;

- Evitare lo stress o imparare a rispondere adeguatamente alle difficoltà della vita e superarle;

- Cerca di dare la preferenza agli alimenti arricchiti con vitamine e minerali negli alimenti;

- Al lavoro con elevata contaminazione da polvere o gas, indossare maschere protettive e, se possibile, sostituirlo con uno meno dannoso;

- Pensi, forse dovresti già abbandonare la lacca? I deodoranti, a proposito, sono meglio usare gel o liquidi, ma non spruzzatori;

- Hai un animale domestico preferito a casa? Gatto, cane, coniglio o cincillà? Bene! Ma non dimenticare di occuparti di loro. È meglio pettinare i capelli sbiaditi da soli, che il tuo preferito farà in tutto l'appartamento;

- Non lasciare che le malattie respiratorie si spostino;

- Assumi farmaci solo dopo aver consultato un medico;

- Sposta di più, temperamento;

- Metti una lampada al sale in casa, questo è sia un vantaggio che un eccellente mobile;

- Cerca di rilassarti almeno una volta all'anno in luoghi ecologicamente puliti - in mare, in montagna, nelle foreste.

Asma bronchiale: classificazione secondo tutte le indicazioni

L'asma bronchiale appartiene al gruppo delle malattie multifattoriali. Lo sviluppo della patologia dipende da una combinazione di fattori e il corso è in gran parte determinato dalle caratteristiche individuali del corpo. Solo una diagnosi accurata e dettagliata fornirà il trattamento corretto. Ecco perché la classificazione moderna dell'asma bronchiale è complessa e descrive le fasi, le forme, i periodi della malattia e le sue complicanze.

I principi di classificazione dell'asma bronchiale

La base per la differenziazione della malattia, secondo la classificazione internazionale, sono i seguenti criteri:

  • Motivo del verificarsi
  • Gravità.

La maggior parte dei pneumologi concorda sul fatto che una tale classificazione è incompleta, non copre alcuni aspetti importanti. Affinché il quadro clinico della patologia sia descritto il più possibile, devono essere considerate le seguenti caratteristiche:

  • La gravità del decorso della malattia prima e dopo la terapia
  • La risposta del corpo al trattamento
  • La capacità di controllare la malattia (prevenire lo sviluppo di un attacco, aumentare il periodo di remissione)
  • Complicazioni che accompagnano la patologia e le cause del loro verificarsi in ciascun caso.

Classificazione dovuta a malattia

Il modo migliore per prevenire un attacco è eliminare il fattore scatenante. Pertanto, è importante differenziare l'asma bronchiale a causa della sua insorgenza..

Esistono quattro gruppi principali:

L'iniziatore dell'attacco è un allergene che entra nel corpo dall'esterno. L'ostruzione bronchiale reversibile può verificarsi immediatamente dopo il contatto o dopo diverse ore. Come allergene, polline, spore fungine, polvere, lana, cibo sono il più delle volte.

Una variante dell'asma bronchiale allergico è la forma atopica dell'asma. Gli scienziati ritengono che si sviluppi a causa di una predisposizione genetica. I processi infiammatori negli organi dell'apparato respiratorio aumentano la probabilità di sviluppare un disturbo. L'asma atopico si manifesta presto, di solito nei bambini di età inferiore ai dieci anni. Il trattamento prevede l'esclusione di un allergene dalla vita del paziente e la terapia farmacologica in combinazione con la fisioterapia

  1. Endogeno (dipendente dall'infezione).

La pervietà delle vie aeree cambia a causa di fattori interni. I microrganismi (batteri, virus, funghi) fungono da causa dell'attacco. Il trattamento prevede l'uso di broncodilatatori e farmaci ormonali

Lo sviluppo di un attacco è dovuto a una combinazione di fattori sia esterni che interni. Questa forma di asma bronchiale viene solitamente diagnosticata negli adulti sullo sfondo di cattive abitudini, attività professionali, cattive condizioni ambientali nel luogo di residenza o stress costante.

Nell'asma della genesi mista, tali specie sono particolarmente distinte (alcuni esperti le eliminano separatamente):

  • Forma professionale di asma bronchiale. L'interazione con un allergene al lavoro porta allo sviluppo di un attacco. Oltre alla reazione del sistema respiratorio, si osservano spesso reazioni allergiche della pelle. I lavoratori di saloni di bellezza, biblioteche, veterinari, farmacisti, specialisti del bestiame, ecc. Sono particolarmente sensibili alla malattia..
  • Asma bronchiale di stress fisico. Lo spasmo nei bronchi inizia durante l'attività associata alla tensione muscolare o immediatamente dopo
  1. Asma non specificato. Una forma rara della malattia. Differisce dal fatto che è impossibile determinare l'eziologia della malattia.

Classificazione di gravità

Al fine di valutare la gravità dell'asma bronchiale, vengono presi in considerazione i seguenti parametri:

  • Numero di attacchi notte e giorno
  • Metodo e velocità di sollievo di un attacco
  • L'effetto della malattia sullo stile di vita abituale del paziente
  • Parametri respiratori esterni (PSV - picco di flusso espiratorio; FEV - volume espiratorio forzato).

Nella divisione dell'asma bronchiale in termini di gravità, è presente il concetto di passi:

Sintomi diurni: meno di 1 volta a settimana

Sintomi notturni: non più di 2 volte al mese

PSV o FEV, Scatter PSV: non meno dell'80% della norma, meno del 20%

Sintomi diurni: non tutti i giorni, ma più di una volta alla settimana, inibiscono l'attività motoria

Sintomi notturni: più di 2 volte al mese, disturbano il sonno

PSV o FEV, Scatter PSV: non meno dell'80% della norma, 20-30 %%

Sintomi diurni: quasi ogni giorno, influenzano in modo significativo la vita

Sintomi notturni: più di 1 volta a settimana, disturbano il sonno

PSV o FEV, Scatter PSV: 60-80%, oltre il 30%

Sintomi diurni: movimento quotidiano e limitante

Sintomi notturni: quasi ogni notte, interferiscono con il sonno

PSV o FEV, Scatter PSV: circa il 60%, oltre il 30%

In assenza di terapia farmacologica, i passaggi corrispondono alla gravità della malattia e sono determinati dagli stessi segni. Pertanto, si possono distinguere le seguenti gravità dell'asma bronchiale:

  1. Asma bronchiale intermittente o episodico. È la forma più semplice. È caratterizzato da lunghi periodi di remissione, se è possibile identificare ed eliminare l'allergene. Il trattamento non richiede farmaci regolari. Durante un'esacerbazione, i colinolitici o le teofilline a breve durata d'azione vengono utilizzati per fermare l'attacco. Per questo periodo, viene prescritta un'assunzione giornaliera di glucocorticosteroidi sotto forma di inalazione
  2. Asma bronchiale persistente di lieve gravità. L'asfissia e altri sintomi si verificano più volte alla settimana (di giorno) e due o più volte durante la notte durante il mese. Come risultato dell'attacco, lo stile di vita abituale del paziente viene interrotto e anche il sonno è disturbato. Ai fini della prevenzione, Budesonide è prescritto in piccole dosi quotidiane. Un'alternativa può essere teofilline, cromoni. I farmaci anticolinergici vengono utilizzati durante un attacco
  3. Asma bronchiale persistente di gravità moderata. I sintomi della malattia cambiano significativamente la vita del paziente, interferiscono con le solite cose. Gli attacchi di soffocamento durante il giorno si verificano quasi ogni giorno, attacchi notturni - 1-2 volte a settimana. Il trattamento prevede l'assunzione di glucocorticosteroidi (ad es. Budesonide) e teofilline ogni giorno. La forma di inalazione di farmaci è una priorità (specialmente per i bambini). Gli agonisti B2 sono usati per alleviare lo spasmo bronchiale, ma non più di 4 volte al giorno. I glucocorticosteroidi in compresse sono usati per prevenire un attacco grave.
  4. Asma bronchiale grave persistente.

La malattia non può essere controllata; i sintomi compaiono ogni giorno. Il paziente assume costantemente farmaci: glucocorticosteroidi (compresse e inalazioni) e broncodilatatori.

Il trattamento di una malattia di qualsiasi gravità e forma implica un approccio integrato. Pertanto, i seguenti farmaci sono usati in terapia:

  • Mukaltin e altri mucolitici per una migliore espettorazione
  • Immunal, Ribomunil - immunocorrettori per ripristinare le difese dell'organismo
  • Il clexane (eparina) migliora la circolazione sanguigna nel sistema respiratorio
  • Stoptussin, Libexin aiuta a smettere di tossire.

I metodi non tradizionali (agopuntura, fitoterapia, omeopatia, ginnastica respiratoria e altri), a cui spesso ricorrono i pazienti, sono inefficaci e possono essere utilizzati come aggiunte alla terapia principale.

Classificazione per malattia

Iperreattività e sindrome da ostruzione delle vie aeree - la base di questa classificazione.

Il decorso dell'asma bronchiale è caratterizzato dalle seguenti fasi:

  • Esacerbazione (i sintomi compaiono regolarmente)
  • Remissione (indebolimento dei sintomi della malattia)
  • Remissione instabile (i sequestri sono registrati più spesso di ogni due anni)
  • Remissione persistente (l'asma non si verifica per più di due anni).

La classificazione, se possibile, controlla il decorso della malattia

A seconda di come gli specialisti riescono a controllare la manifestazione dei sintomi e l'efficacia della terapia, l'asma bronchiale si divide in:

  • Controllato (il trattamento fornisce una riduzione significativa o completa scomparsa dei sintomi)
  • Parzialmente controllato (la terapia riduce le manifestazioni della malattia, migliorando la qualità della vita del paziente)
  • Non controllato (il trattamento non influenza il decorso della malattia).

Una diagnosi corretta copre tutte le caratteristiche di cui sopra. Una diagnosi completa può apparire così: "Asma di tipo misto, persistente moderato, parzialmente controllato nella fase acuta".

Altra classificazione

In pratica, per ogni caso specifico, è conveniente compilare un fenotipo (insieme di segni esterni) della malattia. Questa classificazione semplifica la selezione della terapia individuale..

In genere, tenere conto dei seguenti parametri:

  • Gravità
  • Età del paziente
  • Allergeni
  • Ostruzione bronchiale
  • Fattori di rischio
  • Caratteristiche dell'attività professionale.

Un posto separato è occupato dalla tosse, o forma latente della malattia. È difficile da diagnosticare, è spesso confuso con broncopneumopatia cronica ostruttiva o bronchite caratteristica dei fumatori.

In base alla presenza di complicanze, si distingue l'asma bronchiale complicato e semplice..

Per localizzazione, le complicanze possono essere polmonari ed extrapolmonari..

Le complicanze polmonari includono:

  • Lacrime del tessuto polmonare
  • Enfisema
  • Cuore polmonare.

La ragione per lo sviluppo di complicanze extrapolmonari è i farmaci di terapia di base.

Le complicanze extrapolmonari più comuni:

  • Diabete
  • Ulcere gastriche o duodenali
  • Disturbi cardiaci.

Classificazione dell'asma bronchiale nei bambini

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'asma atopica viene rilevata nei bambini. Pertanto, per selezionare un programma di trattamento, è importante differenziare la gravità.

La forma atopica della malattia nei bambini è divisa in:

  1. Facile. Gli attacchi di soffocamento si verificano raramente e sono di natura episodica. Possono passare da soli o dopo aver preso un broncodilatatore. Nessun sintomo notturno. L'esercizio fisico è tollerato normalmente. Remissione completa osservata
  2. Moderare. I sintomi della malattia sono registrati più spesso di una volta alla settimana. Manifestazioni notturne regolari della malattia. Per fermare l'attacco, è obbligatorio assumere un broncodilatatore o glucocorticosteroidi. L'educazione fisica e altre attività dovrebbero essere limitate. È impossibile ottenere la remissione completa in assenza di terapia di base
  3. Pesante. Gli attacchi avvengono quasi ogni giorno in qualsiasi momento. I sintomi sono pronunciati e difficili da tollerare. Il sonno è disturbato, la capacità di tollerare l'attività fisica è significativamente ridotta. Per ottenere la remissione è necessario un trattamento a lungo termine..

Solo un pneumologo può classificare una malattia e fare una diagnosi corretta.!