Gli antistaminici più efficaci per bambini e adulti: un elenco di medicinali con istruzioni e prezzi

Cliniche

Un piccolo numero di persone non è stato fortunato una volta nella vita a provare reazioni allergiche. La maggior parte deve incontrarli periodicamente. Antistaminici efficaci aiuteranno a far fronte alle allergie per adulti e bambini. Tali rimedi aiutano ad eliminare le reazioni negative al corpo a determinati stimoli. Una vasta gamma di farmaci anti-allergenici è disponibile sul mercato. È desiderabile che ogni persona sia in grado di capirli.

Cosa sono gli antistaminici

Si tratta di medicinali il cui lavoro è volto a sopprimere l'azione dell'istamina libera. Questa sostanza viene rilasciata dalle cellule del tessuto connettivo che entrano nel sistema immunitario quando un allergene entra nel corpo umano. Con l'interazione dell'istamina con alcuni recettori, iniziano l'edema, il prurito e le eruzioni cutanee. Tutti questi sono sintomi di un'allergia. I farmaci con un effetto antistaminico bloccano i recettori di cui sopra, alleviando le condizioni del paziente.

Indicazioni per l'uso

Un medico deve assolutamente prescrivere antistaminici, facendo una diagnosi accurata. Di norma, la loro somministrazione è consigliabile in presenza di tali sintomi e malattie:

  • sindrome atopica precoce in un bambino;
  • rinite stagionale o annuale;
  • reazione negativa a polline di piante, peli di animali, polvere domestica, alcuni farmaci;
  • bronchite grave;
  • angioedema;
  • shock anafilattico;
  • allergie alimentari;
  • enteropatia;
  • asma bronchiale;
  • dermatite atopica;
  • congiuntivite causata dall'esposizione ad allergeni;
  • forme croniche, acute e altre forme di orticaria;
  • dermatite allergica.

Antistaminici - Elenco

Esistono diverse generazioni di farmaci antiallergici. La loro classificazione:

  1. Farmaci di nuova generazione. Le droghe più moderne. Agiscono molto rapidamente e l'effetto del loro uso persiste a lungo. Bloccare i recettori H1, sopprimendo i sintomi di allergia. Gli antistaminici di questo gruppo non peggiorano la funzione cardiaca, quindi sono considerati uno dei più sicuri.
  2. Preparazioni 3 generazioni. Metaboliti attivi con pochissime controindicazioni. Fornisce risultati rapidi e duraturi, agisce con parsimonia sul cuore.
  3. Preparazioni di 2 generazioni. Farmaci non sedativi. Hanno un piccolo elenco di effetti collaterali, danno un grande carico al cuore. Non influire sull'attività mentale o fisica. I farmaci antiallergici di seconda generazione sono spesso prescritti per eruzioni cutanee, prurito.
  4. Farmaci di 1a generazione. Sedativi, efficaci fino a diverse ore. Eliminano bene i sintomi allergici, ma hanno molti effetti collaterali e controindicazioni. Dal loro uso tende sempre a dormire. Attualmente, tali farmaci sono prescritti molto raramente..

Farmaci antiallergici di nuova generazione

Non è possibile elencare tutti i farmaci in questo gruppo. Vale la pena distinguerne alcuni tra i migliori. Il seguente farmaco apre questo elenco:

  • nome: Fexofenadine (analoghi - Allegra (Telfast), Fexofast, Tigofast, Altiva, Feksofen-Sanovel, Kestin, Norastemizole);
  • azione: blocca i recettori dell'istamina H1, allevia tutti i sintomi allergici;
  • vantaggi: agisce rapidamente e per lungo tempo, è disponibile in compresse e sospensioni, è ben tollerato dai pazienti, non ha troppi effetti collaterali, è dispensato senza prescrizione medica;
  • contro: non adatto a bambini di età inferiore a sei anni, in gravidanza, in allattamento, incompatibile con antibiotici.

Un altro farmaco da considerare:

  • nome: Levocetirizine (analoghi - Aleron, Zilola, Alerzin, Gletset, Aleron Neo, Rupafin);
  • azione: antistaminico, blocca i recettori H1, riduce la permeabilità vascolare, ha effetti antipruriginosi e antiessudativi;
  • vantaggi: ci sono compresse, gocce, sciroppo in vendita, il farmaco agisce in solo un quarto d'ora, non ci sono molte controindicazioni, c'è compatibilità con molti farmaci;
  • Contro: un ampio elenco di forti effetti collaterali.

Il seguente farmaco della nuova generazione si è dimostrato valido:

  • nome: Desloratadine (analoghi - Lordes, Allergostop, Alersis, Fribris, Eden, Friedes, Allergomax, Erius);
  • azione: antistaminico, antiprurito, decongestionante, allevia eruzione cutanea, naso che cola, congestione nasale, riduce l'iperattività bronchiale;
  • vantaggi: un farmaco antiallergico di nuova generazione è ben assorbito e agisce rapidamente, allevia i sintomi allergici per un giorno, non ha effetti negativi sul sistema nervoso centrale e sulla velocità di reazione, non danneggia il cuore, è consentita la somministrazione congiunta con altri farmaci;
  • Contro: non adatto a gravidanza e allattamento, vietato ai bambini di età inferiore a 12 anni.

Antistaminici 3 generazioni

Il seguente farmaco è popolare e ha molte buone recensioni:

  • nome: Desal (analoghi - Ezlor, Nalorius, Eliseo);
  • azione: antistaminico, allevia gonfiore e crampi, allevia prurito, eruzione cutanea, rinite allergica;
  • vantaggi: è prodotto in compresse e soluzione, non dà un effetto sedativo e non influisce sulla velocità di reazione, funziona rapidamente e agisce nell'ordine del giorno, viene rapidamente assorbito;
  • Contro: cattivo per il cuore, molti effetti collaterali.

Bene gli specialisti rispondono di un tale farmaco:

  • nome: Suprastinex;
  • azione: antistaminico, previene la comparsa di manifestazioni allergiche e facilita il loro decorso, aiuta con prurito, desquamazione, starnuti, gonfiore, rinite, lacrimazione;
  • vantaggi: disponibile in gocce e compresse, senza effetti sedativi, anticolinergici e antisiotonergici, il farmaco agisce per un'ora e continua a funzionare per un giorno;
  • contro: ci sono una serie di controindicazioni rigorose.

Il gruppo di farmaci di terza generazione include anche questo:

  • nome: Xizal;
  • azione: un pronunciato antistaminico, non solo allevia i sintomi delle allergie, ma ne previene anche la comparsa, riduce la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni, combatte starnuti, lacrimazione, gonfiore, orticaria, infiammazione delle mucose;
  • vantaggi: venduto in compresse e gocce, non ha un effetto sedativo, è ben assorbito;
  • contro: ha una vasta gamma di effetti collaterali.

Farmaci antiallergenici 2 generazioni

Una serie ben nota di farmaci, presentata in compresse, gocce, sciroppi:

  • nome: Zodak;
  • azione: antiallergico prolungato, aiuta da prurito, desquamazione della pelle, allevia il gonfiore;
  • vantaggi: soggetti a dosaggi e regole di ammissione non provoca sonnolenza, inizia rapidamente ad agire, non provoca dipendenza;
  • Contro: vietato alle donne in gravidanza e ai bambini.

Il seguente farmaco di seconda generazione:

  • nome: Tsetrin;
  • azione: antistaminico, aiuta con edema, iperemia, prurito, peeling, rinite, orticaria, riduce la permeabilità capillare, allevia i crampi;
  • vantaggi: ci sono gocce e sciroppo in vendita, a basso costo, l'assenza di effetti anticolinergici e antiserotonina, se si osserva il dosaggio, non influisce sulla concentrazione dell'attenzione, non crea dipendenza, gli effetti collaterali sono estremamente rari;
  • contro: ci sono una serie di controindicazioni rigorose, un sovradosaggio è molto pericoloso.

Un altro ottimo farmaco in questa categoria:

  • nome: Lomilan;
  • azione: bloccante sistemico dei recettori H1, allevia tutti i sintomi allergici: prurito, desquamazione, gonfiore;
  • vantaggi: non influisce sul cuore e sul sistema nervoso centrale, è completamente eliminato dal corpo, aiuta a superare le allergie bene e rapidamente, è adatto per un uso continuo;
  • Contro: molte controindicazioni ed effetti collaterali.

Strumenti di 1a generazione

Gli antistaminici di questo gruppo sono apparsi molto tempo fa e ora sono usati meno spesso di altri, tuttavia meritano attenzione. Ecco uno dei più famosi:

  • nome: diazolina;
  • azione: antistaminico, bloccante dei recettori H1;
  • vantaggi: dà un effetto anestetico, dura a lungo, aiuta bene con dermatosi con prurito cutaneo, rinite, tosse, allergie alimentari e farmacologiche, punture di insetti, è economico;
  • contro: c'è un effetto sedativo moderatamente pronunciato, molti effetti collaterali, controindicazioni.

Questa generazione è anche correlata ai farmaci di prima generazione:

  • nome: Suprastin;
  • azione: antiallergico;
  • Pro: disponibile in compresse e fiale;
  • contro: pronunciato effetto sedativo, l'effetto dura per un breve periodo, molte controindicazioni, effetti collaterali.

L'ultimo rappresentante di questo gruppo:

  • nome: Fenistil;
  • azione: bloccante dell'istamina, antiprurito;
  • vantaggi: è emesso sotto forma di gel, emulsione, gocce, compresse, rimuove bene l'irritazione della pelle, leggermente anestetizza, poco costoso;
  • contro: l'effetto dopo l'applicazione è rapido.

Pillole allergiche per bambini

La maggior parte degli antistaminici ha controindicazioni di età rigorose. La domanda sarà abbastanza ragionevole: cosa può essere usato per curare persone con allergie molto piccole che soffrono almeno da adulti? Di norma, ai bambini vengono prescritti farmaci sotto forma di gocce, sospensioni e non compresse. Farmaci approvati per il trattamento di neonati e bambini di età inferiore a 12 anni:

  • Diphenhydramine;
  • Fenistil (gocce adatte a bambini di età superiore a un mese);
  • Peritol;
  • Diazolin;
  • Suprastin (adatto ai bambini);
  • Clarotadine;
  • Tavegil;
  • Tsetrin (adatto ai neonati);
  • Zirtek;
  • Clarisens;
  • Cinnarizina;
  • loratadina;
  • Zodak
  • Claritin;
  • Erius (permesso dalla nascita);
  • Lomilan;
  • Fenkarol.

Il meccanismo d'azione degli antistaminici

Sotto l'influenza di un allergene, viene prodotto un eccesso di istamina nel corpo. Quando è associato a determinati recettori, si verificano reazioni negative (edema, eruzione cutanea, prurito, naso che cola, congiuntivite, ecc.). Gli antistaminici riducono il rilascio di questa sostanza nel sangue. Inoltre, bloccano l'azione dei recettori dell'istamina H1, impedendo loro di legarsi e reagire con l'istamina stessa.

Effetti collaterali

Ogni farmaco ha il suo elenco. L'elenco specifico degli effetti collaterali dipende anche dalla generazione a cui appartiene il rimedio. Ecco alcuni dei più comuni:

  • mal di testa;
  • sonnolenza;
  • confusione di coscienza;
  • diminuzione del tono muscolare;
  • affaticabilità rapida;
  • stipsi
  • ridotta concentrazione di attenzione;
  • visione offuscata;
  • dolore addominale;
  • vertigini;
  • bocca asciutta.

Controindicazioni

Ogni farmaco antistaminico ha il proprio elenco specificato nelle istruzioni. Quasi ognuno di essi è vietato alle ragazze incinte e alle madri che allattano. Inoltre, l'elenco delle controindicazioni per la terapia può includere:

  • intolleranza individuale ai componenti;
  • glaucoma;
  • ulcera gastrica o duodenale;
  • adenoma prostatico;
  • ostruzione della vescica;
  • bambini o vecchiaia;
  • malattie del tratto respiratorio inferiore.

I migliori rimedi per le allergie

I 5 farmaci più efficaci:

  1. Erius. Un farmaco ad azione rapida che elimina bene il naso che cola, prurito, eruzioni cutanee. È costoso.
  2. Eden. Il farmaco con desloratadina. Non dà sonniferi. Affronta bene lacrimazione, prurito, gonfiore.
  3. Zirtek. Il farmaco si basa sulla cetirizina. Veloce ed efficiente.
  4. Zodak. Un'eccellente cura allergica che elimina immediatamente i sintomi..
  5. Tsetrin. Un farmaco che raramente dà effetti collaterali. Elimina rapidamente i sintomi allergici.

Il prezzo degli antistaminici

Tutti i medicinali sono disponibili per l'acquisto e puoi facilmente scegliere il più adatto. A volte danno buoni sconti sui fondi. Puoi acquistarli nelle farmacie di Mosca, San Pietroburgo e in altre città, ordinare la loro consegna per posta nelle farmacie online. Per una fascia di prezzo approssimativa per gli antistaminici, vedere la tabella seguente:

Nome del farmaco, forma di rilascio, volume

È dannoso assumere costantemente antistaminici?

Abbiamo parlato di antistaminici con il capo del Center for Allergology and Immunology of the City Clinical Hospital n. 52, il principale specialista freelance allergologo-immunologo del dipartimento della salute di Mosca, professore associato, candidato alle scienze mediche Daria Fomina.

- Daria Sergeevna, per molti pazienti la domanda è rilevante, per quanto tempo posso prendere antistaminici.

- Esistono due generazioni di antistaminici (noto che tre generazioni sono un mito) e differiscono radicalmente in termini di sicurezza. E se l'assunzione di antistaminici di prima generazione può essere giustificata solo dalla necessità di parto (bypassare il tratto gastrointestinale), allora i farmaci di seconda generazione possono essere assunti per molti anni, il che è necessario e giustificato per alcune malattie allergiche, ad esempio, con forme croniche di orticaria.

- Quali farmaci appartengono alla prima e quali alla seconda generazione?

- I più famosi farmaci di prima generazione sono suprastin e tavegil. Sono controindicati in una serie di malattie, ad esempio nell'asma, perché causano un aumento della viscosità dell'espettorato e né in Russia né all'estero sono inclusi nelle raccomandazioni cliniche per malattie come l'orticaria e le allergie respiratorie (ad esempio la rinite allergica). In alcuni paesi, l'uso di antistaminici di 1a generazione ha limiti di età: negli Stati Uniti è vietato prescrivere bambini di età inferiore ai 6 anni. Inoltre, lì sono venduti solo su prescrizione medica..

Ci sono molte droghe della 2a generazione. I più efficaci appartengono a una sottoclasse di metaboliti attivi. Principi attivi come desloratodio e levocetirizina entrano nel corpo in una forma attiva, non richiedono ulteriore metabolismo e iniziano immediatamente ad agire.

Il testo completo di questo articolo è disponibile solo per gli utenti registrati..

Più avanti nell'articolo: qual è il pericolo degli antistaminici di prima generazione? Quanto sono efficaci i farmaci di seconda generazione in caso di una reazione allergica acuta? In quali forme sono disponibili questi farmaci? Leggi un'intervista con il principale specialista freelance, allergologo-immunologo, DZ di Mosca, capo del Centro di allergologia e immunologia, City Clinical Hospital №52 Daria Sergeevna Fomina.

Per favore accedi al tuo account..

- Perché i farmaci della 1a generazione non possono essere assunti a lungo? Qual è il loro pericolo?

- Gli antistaminici di prima generazione interagiscono molto brevemente con il recettore dell'istamina, che devono inattivare. Per ottenere l'effetto, il paziente deve assumere pillole ogni quattro ore, il che significa un eccesso multiplo della dose terapeutica e, quindi, un aumento del rischio di effetti collaterali. L'azione dei farmaci di 1a generazione non è selettiva. Il principio attivo attraversa la barriera emato-encefalica, entrando direttamente nel cervello e interagendo non solo con il recettore dell'istamina, ma anche con altri recettori, come la serotonina. Pertanto, questi farmaci danno un effetto sedativo, a causa del quale, in particolare, dopo aver assunto il farmaco, non è consigliabile guidare un'auto.

Sfortunatamente, le proprietà sedative e l'effetto sedativo di questi farmaci sono posizionati come un vantaggio. Questo è un errore Gli studi mostrano l'impatto negativo degli antistaminici di prima generazione sulla funzione cognitiva nei bambini e negli adulti: i bambini imparano meno e sono in ritardo nello sviluppo e gli adulti possono sperimentare la perdita di memoria. Uno di questi studi è stato condotto sotto la guida di un rinomato specialista nel campo dell'allergologia clinica pediatrica, dottore in scienze mediche, professore, accademico dell'Accademia delle scienze russa Leila Seymurovna Namazova-Baranova.

La mancanza di selettività negli antistaminici di 1a generazione è irta di varie condizioni spiacevoli, come costipazione, difficoltà a urinare e secchezza delle fauci, quindi dovrebbero essere evitate dai pazienti con glaucoma, prostatite, anziani.

Quando si usano farmaci di 1a generazione, il paziente può riscontrare un fenomeno come la tachifilassi (una rapida diminuzione dell'effetto terapeutico). In una settimana, il farmaco potrebbe perdere la sua efficacia e dovrai cambiarlo in un altro.

- Quali sono i benefici dei farmaci di seconda generazione??

- Prima di tutto, sicurezza. Negli studi clinici, è dimostrato che gli antistaminici di seconda generazione sono sicuri anche quando la dose terapeutica è quadruplicata. Per alcune malattie, ad esempio, le forme croniche di orticaria, i documenti di conciliazione nazionali e stranieri li raccomandano in eccesso rispetto alla dose terapeutica.

Gli antistaminici di seconda generazione si distinguono per l'azione selettiva. Praticamente non hanno l'effetto sedativo disponibile per i farmaci di 1a generazione, ma hanno un effetto di lunga durata: alcuni durano 26 ore o più. La tachifilassi non è caratteristica di loro. Queste proprietà ti consentono di usarle a lungo..

- Quanto sono efficaci i farmaci di seconda generazione in caso di reazione allergica acuta?

- Allevia efficacemente le reazioni locali, ma nel caso di una reazione sistemica, solo l'adrenalina (epinefrina) aiuterà. Questo deve essere sempre ricordato..

- Esiste una differenza nelle forme di rilascio di antistaminici di 1a e 2a generazione?

- I farmaci di 1a generazione sono disponibili in compresse e in forma di iniezione. La 2a generazione non ha una forma iniettabile, esistono sotto forma di compresse e gocce. I preparati e le gocce iniettabili sono caratterizzati da una maggiore biodisponibilità. Inoltre, sono necessari se il paziente non riesce a deglutire la pillola. Le gocce sono adatte anche per bambini e pazienti anziani..

- Il lettore ci chiede: “La diagnosi è orticaria colinergica. Accettiamo Xizal, Montelukast. Quanto tempo posso prendere queste medicine? "

- Di questi farmaci, l'antistaminico di 2a generazione è Xizal. Questo e altri antistaminici di seconda generazione possono essere assunti a lungo: sono sicuri ed efficaci in determinate situazioni cliniche. Alcune forme di orticaria richiedono l'uso a lungo termine di tali farmaci..

Registrato da Elena Tueva

Cosa sono gli antistaminici e come prenderli

Per capire cosa sono gli antistaminici, devi capire cosa sono gli istamine e come agiscono gli antistaminici..

Le istamine sono sostanze presenti nei cosiddetti "mastociti". Dopo il contatto con l'allergene, le istamine vengono rilasciate dai mastociti per neutralizzare la sostanza provocante. Sono le istamine che influenzano la capacità penetrante dei vasi sanguigni e causano la comparsa di tutti i sintomi allergici noti (prurito, gonfiore, arrossamento, lacrimazione, vesciche, eruzione cutanea, ecc.) Esistono tre tipi di recettori che, quando reagiscono con un composto con istamina, hanno vari effetti:

1. Recettori H1. Quando combinato con istamina provoca prurito, spasmi broncopolmonari, aumenta la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni.

2. Recettori H2. Rispondono alle istamine rilassando i muscoli dell'utero, migliorando la secrezione dello stomaco e aumentando la contrattilità del miocardio.

3. Recettori H3. In grado di inibire la produzione di istamina e impedirne l'ingresso nel sistema nervoso.

Ora sarà molto più facile capire cosa sono gli antistaminici e come funzionano..

Meccanismo di azione

Gli antistaminici sono sostanze che hanno la capacità di bloccare (inibire) la sensibilità dei recettori all'istamina e fermare la risposta immunitaria acuta. Sostanze diverse hanno lo scopo di inibire diversi tipi di recettori e, di conseguenza, hanno un ambito diverso:

  • Bloccanti H1. Sbarazzarsi dei sintomi di allergia;
  • Bloccanti H2. Contribuire alla riduzione della secrezione gastrica, sono utilizzati nel trattamento delle malattie dello stomaco;
  • Bloccanti H3. Utilizzato nel trattamento delle malattie del sistema nervoso centrale.

I medicinali contenenti inibitori del recettore H1 furono inventati nel 1936 e da allora sono stati costantemente migliorati. Oggi ci sono antistaminici di I, II e III generazione.

Antistaminici di prima generazione

Il vantaggio principale dei farmaci di prima generazione è la capacità di fermare rapidamente la risposta immunitaria. Allo stesso tempo, l'effetto non dura a lungo - circa 4-6 ore.

Il principale svantaggio è la capacità di penetrare nella barriera emato-encefalica. Di conseguenza, si verifica la depressione del sistema nervoso centrale. La sedazione può variare in gravità e si manifesta in segni come: sonnolenza, perdita di attenzione, apatia. L'agitazione psicomotoria è anche possibile..

L'effetto sedativo dei farmaci di prima generazione provoca controindicazioni per l'uso per le persone le cui attività richiedono cure speciali o attività fisica elevata.

Tra gli effetti collaterali:

  • debolezza;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • alterazioni delle feci;
  • mucose secche;
  • calo della pressione sanguigna;
  • debolezza muscolare;
  • sonnolenza;
  • aritmia.

In effetti, praticamente tutti sappiamo cosa sono gli antistaminici della prima generazione. Sono i più convenienti, comuni e spesso usati per sbarazzarsi urgentemente dei sintomi allergici, per curare allergie di origine sconosciuta, per alleviare il prurito e ridurre le reazioni cutanee, con rinite allergica, cinetosi, emicrania, asma.

I preparativi della prima generazione creano dipendenza, pertanto il loro uso a lungo termine è inaccettabile. Il corso di ammissione non può superare i 7-10 giorni.

Nel gruppo della 1a generazione: "Suprastin", "Daizolin", "Diphenhydramine", "Tavegil", "Fenkarol".

Antistaminici di II generazione

Le medicine di seconda generazione sono più perfette e prive dell'effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale. L'azione antistaminica si verifica rapidamente e dura 24 ore, ovvero una singola dose è sufficiente al giorno.

Lo svantaggio principale è l'effetto cardiotossico. Gli antistaminici di II generazione sono in grado di bloccare i canali del potassio del muscolo cardiaco. Di conseguenza - malfunzionamenti del cuore. Questo effetto è potenziato dall'uso parallelo di antidepressivi, macrolidi, farmaci antifungini, succo di pompelmo..

I farmaci di seconda generazione non sono prescritti per gli anziani, i pazienti con malattie cardiache e le persone con gravi disfunzioni epatiche.

Possibili effetti collaterali:

  • mucose secche;
  • nausea e vomito;
  • ansia;
  • depressione;
  • disturbi delle feci;
  • mal di testa;
  • gastrite.

Gli antistaminici di seconda generazione sono utilizzati nel trattamento dell'edema di Quincke, rinite allergica, pollinosi, orticaria, eczema, malattie atopiche.

La durata dell'ammissione può raggiungere i 12 mesi.

Il gruppo di farmaci di seconda generazione comprende: "Loratadin", "Fenistil", "Claritin", "Lomilan", "Cladidol", "Rupafin", ecc..

Antistaminici di terza generazione

Cosa sono gli antistaminici di terza generazione? Queste sono sostanze speciali - prodotti di processi metabolici di farmaci di seconda generazione, i cosiddetti "metaboliti attivi". I metaboliti sono privi di carenze di fondi delle generazioni I e II: la soppressione del sistema nervoso centrale e l'effetto cardiotossico sono eliminati, gli effetti negativi su fegato, reni e tratto gastrointestinale sono esclusi.

I metaboliti attivi sono accettabili per l'uso in un'ampia gamma di pazienti per il trattamento di congiuntivite allergica, rinite, pollinosi, dermatite atopica, orticaria, eczema, asma.

Gli effetti collaterali sono praticamente ridotti a valori zero. Tuttavia, è occasionalmente possibile:

  • mal di testa;
  • dolore muscolare
  • debolezza;
  • gastrite;
  • nausea;
  • aritmia;
  • mucose secche.

I preparati di terza generazione sono consentiti per l'uso su base continuativa.

La controindicazione per l'assunzione di metaboliti è la gravidanza, la prima infanzia, l'intolleranza individuale a uno qualsiasi dei componenti.

I seguenti farmaci appartengono al gruppo dei metaboliti: Zirtek, Telfast, Erius.

Medicinali per bambini

La maggior parte degli antistaminici sono controindicati nella prima infanzia. Tuttavia, sono i bambini che sono spesso inclini a reazioni allergiche. Pertanto, solo uno specialista esperto dovrebbe selezionare un farmaco.

Per sbarazzarsi rapidamente dei sintomi di allergia nella prima infanzia, è consentito assumere farmaci di prima generazione. Per eliminare le manifestazioni cutanee, è possibile utilizzare unguenti e creme antistaminici.

Durante tutto il corso dell'assunzione di antistaminici, le condizioni del bambino devono essere attentamente monitorate e, se si verificano reazioni avverse, consultare immediatamente un medico!

Che cosa sono gli antistaminici conosce perfettamente solo uno specialista e solo un allergologo esperto può scegliere il farmaco e il dosaggio giusto per te. L'automedicazione può portare a conseguenze irreparabili!

Effetti collaterali degli antistaminici: quando interrompere l'assunzione di farmaci allergici

Negli ultimi anni, il numero di casi diagnosticati di allergie è aumentato in modo significativo e i farmaci contro di essa vengono utilizzati più spesso che mai. Tuttavia, gli effetti collaterali degli antistaminici ne limitano l'uso in determinate condizioni..

Esistono vari tipi di farmaci allergici. Alcuni sono usati per combattere gli attacchi acuti, mentre altri aiutano a prevenire le reazioni allergiche o ad alleviarne la gravità..

È noto che alcuni di questi farmaci, in particolare antistaminici sedativi e corticosteroidi, provocano reazioni indesiderate..

L'istamina colpisce i muscoli lisci e i vasi sanguigni, causando spasmo muscolare e vasodilatazione.

Gli antistaminici inibiscono l'azione dell'istamina legando i suoi recettori nel corpo. Sono usati per fermare prurito, gonfiore, arrossamento della pelle, congestione nasale, lacrimazione, tosse. La capacità di bloccare la maggior parte di questi effetti li rende i farmaci allergici più comuni al mondo..

Questi farmaci sono utili in varie condizioni allergiche, nonché in ansia e disturbi del sonno. Pertanto, oltre a trattare le allergie, vengono utilizzati per trattare i sintomi di raffreddore, cinetosi, nausea, allergie cutanee e per provocare sonnolenza in pazienti tesi o ansiosi..

Gli antistaminici possono essere classificati come:

  • sedativi: antistaminici di prima generazione;
  • antistaminici di seconda generazione non sedativi.

Entrambe le specie agiscono sui recettori dell'istamina H1 nelle cellule del corpo, la differenza sta nella loro capacità di attraversare la barriera emato-encefalica. I farmaci di prima generazione sono meno selettivi e agiscono anche su altri recettori..

Antistaminici sedativi

Questi farmaci hanno una struttura chimica comune con gli antagonisti del recettore muscarinico - farmaci usati per trattare una vescica iperattiva e ridurre la minzione.

La struttura degli antistaminici è anche simile a quella degli antagonisti dei recettori colinergici, che causano mucose secche e costipazione; e la struttura di alcuni farmaci antiipertensivi e alcuni tranquillanti.

Di conseguenza, tali farmaci non sono selettivi per i recettori dell'istamina. Hanno effetti antimuscarinici, effetti anti-alfa-adrenergici ed effetti anti-serotonina, che discuteremo di seguito..

Gli antistaminici sedativi attraversano facilmente la barriera emato-encefalica agendo sui recettori dell'istamina centrale e periferica.

Ci sono circa 64.000 neuroni nel cervello umano che secernono istamina. Regolano molti processi, vale a dire:

  • vigilanza,
  • apprendimento e memoria,
  • appetito,
  • temperatura corporea,
  • palpitazioni e pressione sanguigna,
  • coinvolto nel rilascio di ormoni dello stress e endorfine.

Effetti collaterali centrali

Poiché questi processi sono interrotti da antistaminici sedativi, questi farmaci causano:

  • sedazione;
  • sonnolenza
  • fatica
  • mancanza di concentrazione;
  • difficoltà nell'apprendimento e nel ricordare;
  • scarse prestazioni,
  • disturbi cognitivi e di coordinazione e, a causa loro, difficoltà nel lavoro, guida di un'auto.

Anche al mattino, dopo una dose notturna di antistaminici, i pazienti continuano a provare affaticamento, rimangono disattenti, smemorati, con scarse prestazioni motorie e sensoriali. Questi effetti collaterali degli antistaminici si verificano principalmente perché l'istamina riduce la durata della fase REM..

Effetti collaterali anticolinergici e alfa-adrenergici

Gli antistaminici sedativi hanno anche effetti collaterali dovuti al blocco dei recettori colinergici e alfa-adrenergici, questi sono:

  • ritenzione urinaria,
  • stipsi,
  • tachicardia sinusale,
  • inibizione della motilità intestinale,
  • peggioramento del glaucoma ad angolo stretto.

Inoltre causano o aumentano la secchezza delle fauci, aumentano l'appetito e causano tolleranza se utilizzati per più di 5 giorni..

Visione offuscata, pupille dilatate, secchezza delle fauci, pelle secca e arrossata, confusione e febbre sono tutti sintomi della sindrome anticolinergica nota e pericolosa per la vita causata da alte dosi di tali farmaci.

Molti antistaminici da banco contengono decongestionanti. Pertanto, se il paziente ha un battito cardiaco accelerato, è necessario interrompere l'assunzione di questi farmaci..

Effetti collaterali dal cuore

Astemizole e terfenadina sono due antistaminici H1 che modificano il ritmo cardiaco (allungano l'intervallo QT sull'elettrocardiogramma). Possono causare pericolosi disturbi del ritmo cardiaco, come fluttuazioni o fibrillazione ventricolare. Questi farmaci non sono approvati per l'uso nella maggior parte dei paesi..

Questo problema si osserva anche con dosi elevate o sovradosaggio di alcuni antistaminici sedativi, come la bromfeniramina, la prometazina o la difenidramina..

Effetti collaterali quando si usano droghe in gerontologia

Questi farmaci devono essere usati con cautela nei pazienti anziani. Di solito hanno meno neuroni colinergici e recettori colinergici nel cervello, hanno funzionalità renale compromessa, funzionalità epatica e la loro barriera emato-encefalica diventa meno stabile con l'aumentare dell'età.

Anche con piccole dosi, i farmaci possono causare vertigini nei pazienti anziani, una diminuzione della pressione sanguigna e lo sviluppo di un effetto sedativo il giorno successivo..

Circa il 25% delle persone con più di 65 anni ha una riduzione della capacità innata di controllare il proprio corpo. E anche se tale diminuzione è impercettibile, ce l'hanno. Queste persone possono reagire male agli antistaminici con un pronunciato effetto anticolinergico, anche prima dei segni di demenza.

Il delirio o la funzione cognitiva compromessa sono un altro effetto collaterale concomitante dell'uso di antistaminici sedativi negli anziani. Il suo verificarsi può portare a un trattamento irrazionale dei pazienti con antipsicotici. Il loro trattamento con medici con allucinazioni e altri segni di compromissione o aggressività può anche essere causato da anticolinergici..

Medici e altri professionisti medici, così come i pazienti anziani, dovrebbero evitare di prescrivere e utilizzare antistaminici sedativi, poiché sono disponibili sul mercato antistaminici non sedativi.

Controindicazioni per antistaminici sedativi

Questi farmaci dovrebbero essere evitati da bambini troppo piccoli, adulti - in presenza di tali patologie:

  • ritenzione urinaria dovuta a iperplasia prostatica benigna,
  • glaucoma,
  • malattie cardiache.

Gli antistaminici sedativi devono essere usati con cautela e solo se necessario per i pazienti che hanno:

  • gravidanza;
  • stipsi
  • bocca asciutta
  • ipertiroidismo;
  • asma
  • broncopneumopatia cronica ostruttiva;
  • patologia renale;
  • malattia del fegato
  • iperplasia prostatica benigna associata a ritenzione urinaria cronica.

Anche i pazienti alcolici che assumono antidepressivi o anticonvulsivanti devono consultare i medici prima di assumere antistaminici..

In ogni caso, le persone che hanno intenzione di sostenere esami, studiare informazioni complesse o svolgere compiti seri, intendono guidare un'auto o eseguire altre azioni che richiedono concentrazione e attenzione dovrebbero evitare l'uso di antistaminici sedativi obsoleti.

In presenza di antistaminici di seconda generazione che non causano sedazione, dovrebbero essere evitati gli antistaminici di prima generazione..

Antistaminici non sedativi

Questi medicinali sono anche chiamati antistaminici H1 di seconda generazione. Questi includono:

  • loratadina,
  • fexofenadina,
  • misolastine,
  • ebastin,
  • azelastina,
  • cetirizina,
  • desloratadina,
  • levocetirizina.

Ora non hanno effetti collaterali noti dal cuore..

Effetto calmante

La fexofenadina e la desloratadina, che insieme alla levocetirizina sono gli antistaminici non sedativi più comunemente usati, hanno un effetto sedativo molto delicato..

La loro incapacità di causare sedazione centrale è dovuta all'interazione con il canale proteico, glicoproteina P, che inibisce il loro movimento attraverso la barriera emato-encefalica. Questi farmaci generalmente non attraversano la barriera emato-encefalica e quindi hanno un leggero effetto sui recettori dell'istamina nel cervello..

La levocetirizina provoca molto raramente un effetto sedativo nei pazienti e per questo deve essere assunta in dosi superiori a quelle raccomandate.

A causa dell'assenza di effetti inappropriati, gli antistaminici non sedativi sono molto più adatti ai pazienti che necessitano di terapia a lungo termine. Non sono solo sicuri, ma hanno anche un forte effetto antiallergico..

Danno al fegato

Gli antistaminici non sedativi a volte possono causare lesioni epatiche acute. Sebbene il danno epatico sia generalmente minore, se si verifica, l'uso di droghe deve essere sospeso..

La funzionalità epatica, di norma, è solo leggermente compromessa e torna alla normalità dopo la sostituzione di un antistaminico con un altro o con l'interruzione della terapia.

Fortunatamente, l'interruzione di questi farmaci porta alla rapida eliminazione della maggior parte degli effetti indesiderati. Gli effetti collaterali degli antistaminici di seconda generazione sono generalmente lievi..

Produzione

Gli antistaminici più recenti sono generalmente sicuri. Ma il loro uso, se questo non è necessario, dovrebbe essere evitato nei bambini e nelle donne in gravidanza.

Farmaci antiallergici

Informazione Generale

Un'allergia (una reazione allergica) è la risposta di una reazione esacerbata del corpo all'esposizione di qualsiasi sostanza, il cosiddetto allergene. Tale sostanza può essere qualsiasi prodotto alimentare, ingrediente chimico, lana, polline, polvere o microrganismi.

Ad oggi, è stato stabilito con certezza che anche sostanze endogene (presenti nel corpo) chiamate autoallergeni o endoallergeni possono portare a una risposta allergica. Tali allergeni possono essere naturali (proteine ​​dei tessuti ordinari che non fanno parte del sistema immunitario) o acquisiti (proteine ​​alterate esternamente con proprietà trasformate a causa di effetti termici, batterici, radiologici, virali, chimici e di altro tipo). Ad esempio, una tale risposta allergica può svilupparsi con ipotiroidismo, glomerulonefrite, artrite, reumatismi..

Attualmente, varie manifestazioni di allergie colpiscono oltre l'85% della popolazione totale dell'intero pianeta e negli ultimi decenni è stato osservato un notevole aumento del numero di persone allergiche. Ciò è probabilmente dovuto allo sviluppo dell'industria che produce prodotti chimici, che a loro volta sono frequenti allergeni o creano condizioni per la formazione di reazioni allergiche dovute a disfunzione del sistema endocrino e nervoso.

Inoltre, l'influenza dell'igiene (uso eccessivo di antibatterici e altri potenti agenti), che priva il corpo umano di contatto con molti antigeni, che indebolisce il sistema immunitario (specialmente durante l'infanzia), non è esclusa..

Va ricordato che l'allergia è una malattia estremamente individuale con reazioni inadeguate del corpo a una varietà di allergeni che causano vari sintomi dolorosi in momenti diversi in persone diverse. Le reazioni allergiche sono alla base di malattie abbastanza gravi, tra cui dermatiti, orticaria e asma bronchiale, e possono anche accompagnare alcune infezioni (allergie infettive).

Cause di allergie

In realtà, un'allergia può essere riconosciuta da lacrimazione improvvisa, naso che cola, prurito, starnuti, arrossamento della pelle e altre manifestazioni dolorose inaspettate. Molto spesso, tali sintomi allergici si verificano a diretto contatto con una specifica sostanza allergenica riconosciuta dal corpo umano come agente causale della malattia, a seguito della quale vengono attivate contromisure.

I medici moderni considerano come allergeni, come sostanze che rivelano un effetto allergenico diretto, quindi agenti che possono aumentare l'effetto di altri allergeni.

La risposta di una persona agli effetti di vari allergeni dipende in gran parte dalle caratteristiche genetiche individuali del suo sistema immunitario. Recensioni di numerosi studi indicano una predisposizione allergica ereditaria. Quindi i genitori con allergie hanno molte più probabilità di avere un bambino con una patologia simile rispetto a una coppia in buona salute.

Le principali cause di allergie:

  • prodotti di scarto di una zecca domestica;
  • polline di varie piante da fiore;
  • composti proteici estranei contenuti in vaccini o plasma donatore;
  • esposizione alla luce solare, freddo;
  • polvere (libro, famiglia, strada);
  • spore di vari funghi o muffe;
  • peli di animali (caratteristici principalmente di gatti, conigli, cani, cincillà);
  • detergenti e detergenti chimici;
  • preparati medici (anestetici, antibiotici);
  • prodotti alimentari, principalmente uova, frutta (arance, cachi, limoni), latte, noci, grano, frutti di mare, soia, bacche (viburno, uva, fragole);
  • punture di insetti / artropodi;
  • lattice;
  • cosmetici;
  • stress psicologico / emotivo;
  • Stile di vita malsano.

Tipi e sintomi di allergie

Allergia respiratoria

Una forma di allergia è caratteristica dell'influenza degli allergeni che entrano nel corpo dall'esterno durante la respirazione. Tali sostanze sono collettivamente chiamate aeroallergeni, che includono polline, polveri sottili, vari gas. Include anche allergie respiratorie..

I sintomi di tali condizioni dolorose includono starnuti, respiro sibilante, prurito al naso, tosse grave, naso che cola e talvolta soffocamento. I principali sintomi negativi si manifestano sotto forma di rinite allergica e asma bronchiale.

Dermatosi

Una forma di allergia cutanea, accompagnata da varie irritazioni ed eruzioni cutanee. Si verifica a causa dell'esposizione a allergeni come: medicinali, aeroallergeni, cibo, prodotti chimici domestici, cosmetici.

Si manifesta con arrossamento della pelle, grave gonfiore, prurito, comparsa di vesciche, desquamazione, eruzioni cutanee come eczema, pelle secca.

Congiuntivite allergica

Una forma di allergia dovuta all'esposizione a vari allergeni, in cui gli organi visivi sono principalmente colpiti e si notano sintomi oculari negativi.

I principali sintomi si manifestano sotto forma di: gonfiore della pelle nella regione periorbitale, bruciore agli occhi, aumento della lacrimazione.

enteropatia

La forma di allergia alimentare si sviluppa più spesso quando ingerito qualsiasi cibo o farmaco con sintomi caratteristici del tratto gastrointestinale.

Shock anafilattico

La forma più pericolosa di allergia che può svilupparsi in pochi secondi o in un periodo di tempo fino a cinque ore. Le principali cause di questa condizione sono punture di insetti e l'uso di droghe non verificate.

I segni di shock anafilattico possono essere: mancanza di respiro, minzione / defecazione involontaria, crampi, eruzione cutanea su tutto il corpo, vomito, perdita di coscienza. Se viene rilevato uno di questi sintomi, è necessario chiamare immediatamente un servizio di ambulanza (rischio di morte).

In realtà, esiste un numero enorme di diverse forme di allergie che accompagnano vari o simili sintomi negativi. Spesso, i sintomi allergici sono facilmente confusi con altre malattie con manifestazioni simili, che purtroppo si verificano quotidianamente nella pratica medica..

Determinazione degli allergeni

In caso di rilevazione personale dei sintomi allergici o di identificazione dall'esterno, un potenziale paziente dovrebbe assolutamente consultare un medico al fine di confermare o confutare la diagnosi utilizzando metodi moderni e prescrivere un trattamento adeguato.

La cosa migliore che può essere fatta prima di curare il paziente e prescrivere farmaci anti-allergenici è stabilire con certezza la causa dello stato della malattia, cioè rilevare un allergene patogeno. A tal fine, il medico può dare indicazioni per sottoporsi a uno o più studi specifici..

Test cutanei

Questo studio è caratterizzato da facilità di esecuzione, basso costo, velocità e alta affidabilità dei risultati. L'essenza della procedura è l'introduzione di una piccola quantità di vari allergeni nella pelle e il monitoraggio della risposta del corpo ai loro effetti.

Quando si fissa una reazione positiva (prurito, macchie rosse, crescente gonfiore che si forma in pochi minuti), è molto probabile che questo allergene introdotto sia la causa della reazione allergica, dopo di che è già possibile prescrivere farmaci allergici mirati.

Analisi delle IgE

Questo test mira a misurare il numero totale di anticorpi IgE nel sangue o il numero di anticorpi IgE specifici inerenti a un particolare allergene. Nel tempo, un tale studio dura 7-14 giorni e viene effettuato se è impossibile condurre test cutanei, nel caso in cui il paziente debba costantemente assumere antistaminici.

L'accuratezza dei risultati di questa analisi soffre a causa di altre possibili cause di anticorpi nel sangue. Inoltre, questo studio non è in grado di indicare la gravità delle allergie..

Patch test (test applicativi o skin)

Tali test ci consentono di stabilire le cause della formazione di reazioni allergiche cutanee (dermatite da contatto, eczema). La tecnica di ricerca consiste nell'applicare vari allergeni alle placche di metallo, incluso presumibilmente patologico, e fissarli sulla pelle della schiena. Dopo un certo tempo (circa 48 ore), le piastre vengono rimosse e viene studiata la reazione della pelle della schiena agli allergeni presenti su di essa.

L'elenco degli allergeni rilevati da questo studio è limitato alle sostanze: neomicina, cromo, corticosteroidi, epossidici, colofonia, nichel, lanolina, etilendiammina, formaldeide, benzocaina, componenti del profumo.

Test provocatori

L'unico studio per stabilire un allergene patologico con una garanzia del 100%. L'obiettivo principale di tali test è provocare una reazione allergica nel paziente, utilizzando sostanze che si ritiene abbiano causato allergie..

Tale studio è possibile solo in un dipartimento specializzato con il coinvolgimento di personale medico qualificato e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte. A seconda dell'area della reazione allergica precedentemente annotata, l'allergene in esame può essere somministrato al paziente sotto la lingua, nei bronchi, nella cavità nasale o nel tratto digestivo. Dopo una ripetuta risposta dell'organismo a una particolare sostanza, il test viene interrotto e al paziente vengono prescritti i farmaci antiallergici più adatti.

Trattamento di allergia

Dal punto di vista della medicina, la terapia allergica è alquanto problematica, poiché non è ancora possibile stabilire con certezza il motivo del lancio del meccanismo di risposta protettiva del corpo agli allergeni. Di conseguenza, il trattamento delle allergie negli adulti e nei bambini è spesso sintomatico e preventivo..

Prima di tutto, il paziente che soffre di questo disturbo deve identificare sostanze o altri fattori che rappresentano una minaccia per la sua salute e scatenare una reazione allergica nel suo corpo. Cerca di eliminare o ridurre significativamente il contatto con gli allergeni nel suo ambiente e, se ciò non è possibile, scegli i migliori farmaci antiallergici (antistaminici, cromoni, decongestionanti, inibitori dei leucotrieni). Ciò che aiuta meglio dalle allergie a un particolare paziente può essere stabilito usando gli studi di cui sopra o determinato empiricamente.

Inoltre, i medici raccomandano allergie:

  • sottoporsi a immunoterapia specifica per sviluppare nel proprio corpo anticorpi bloccanti, riducendo la sua sensibilità agli allergeni (ipersensibilità);
  • durante i periodi di esacerbazione, bere preparati assorbenti (carbone attivo, Enterosgel, Polysorb, Filtrum STI, ecc.), poiché gli adsorbenti aiutano ad eliminare gli allergeni dal corpo;
  • nei casi più gravi, tenere conto della possibilità di utilizzare glucocorticosteroidi e metodi di pulizia invasivi (ad es. plasmaferesi).

Prodotti allergici

Vale la pena notare che, come medicinali sistemici, l'industria farmaceutica produce principalmente capsule e compresse per allergie, cioè la maggior parte dei farmaci anti-allergenici è disponibile in forma solida per la somministrazione orale. Oltre a loro, ci sono rimedi esterni per le allergie cutanee negli adulti e nei bambini (unguenti, creme, balsami) e preparazioni locali (gocce oculari e nasali, spray). In un gruppo separato, si possono distinguere sciroppi e gocce orali destinati al trattamento di pazienti pediatrici, a partire dai neonati.

L'arsenale della medicina moderna, usato per combattere le manifestazioni allergiche, comprende oggi diversi gruppi di farmaci terapeutici in grado di resistere a una o l'altra sintomatologia negativa di questa malattia. I principali farmaci in questo elenco sono: stabilizzatori di membrana dei mastociti (Cromona, Ketotifen), corticosteroidi (ormonali) e antistaminici. Quali sono questi farmaci, in quali casi è meglio usarli, così come gli aspetti positivi e negativi della terapia con il loro uso, considereremo nell'articolo qui sotto.

Antistaminici: che cos'è?

Sulla base del nome di questo gruppo di farmaci, si può determinare che gli antistaminici sono farmaci appositamente creati per contrastare uno dei mediatori allergici: l'istamina.

Il fatto è che il contatto di una persona allergica con un allergene è accompagnato dalla produzione di specifiche sostanze biologiche nel corpo umano, la più attiva delle quali è l'istamina stessa. Questa sostanza in una persona sana si trova nei cosiddetti mastociti in uno stato inattivo e viene rilasciata da essi sotto l'influenza di un allergene, portando quindi a sintomi allergici (gonfiore, arrossamento, tosse, abbassamento della pressione sanguigna, rash, naso che cola, broncospasmo, prurito, ecc. d.).

È per il sollievo delle manifestazioni allergiche negative che i farmaci sono stati sviluppati per lungo tempo che possono influenzare il metabolismo dell'istamina riducendo la sua quantità rilasciata e / o neutralizzando il suo effetto.

Il nome collettivo per tutti i farmaci con efficacia simile è antistaminici..

Ad oggi, la classificazione degli antistaminici per le allergie comprende 3 generazioni di farmaci in questo gruppo.

Farmaci di 1a generazione

Le droghe di prima generazione di questo gruppo apparvero nel 1936 e sono ancora oggi utilizzate nei paesi post-sovietici..

Alla base, si tratta di pillole economiche ed economiche per allergie a pelle, occhi e sistema respiratorio. Una caratteristica di questa generazione di farmaci è la loro associazione reversibile a breve termine con i recettori H1, il che spiega la necessità del loro uso frequente e del dosaggio elevato.

Il mantenimento di un effetto terapeutico richiede 2-3 volte l'uso di tali farmaci al giorno, quindi la loro rapida efficacia si sviluppa sullo sfondo di un'azione a breve termine (circa 5-6 ore).

Antistaminici di prima generazione, foto

Le compresse di antistaminici contro le allergie di 1a generazione, destinate all'uso sistemico (Tavegil, Suprastin, Peritol, Fenkarol, Diazolin), gocce orali e sciroppi (Avil, Fenistil) sono utilizzate per tutti i tipi di manifestazioni allergiche negli adulti e nei bambini.

Nel trattamento dell'asma bronchiale, le compresse antiallergiche antistaminiche possono essere prescritte come uno dei numerosi farmaci terapeutici complessi.

Antistaminici da esterno di 1a generazione, foto

Le forme esterne (Psilo-balsamo, gel Fenistil) sono principalmente utilizzate per il prurito cutaneo (dermatosi pruriginose) causate da punture di insetti, nonché acquisite a causa di prurito eczema, orticaria, allergie da contatto (per detergenti, detergenti, indumenti sintetici o ruvidi e eccetera.).

Questi preparati esterni sono inefficaci e raramente utilizzati nel trattamento di forme allergiche cutanee croniche (ad esempio, con dermatite atopica). In combinazione con una dieta, questi agenti possono essere raccomandati nelle fasi iniziali del trattamento della diatesi essudativa-catarrale di natura moderata (quando appare un'eruzione cutanea sul viso associata alla nutrizione nei bambini).

Antistaminici locali di 1a generazione, foto

I fondi combinati locali sotto forma di colliri (Ophthalmolum, Polynadim), compresi gli antistaminici di prima generazione, sono utilizzati nel trattamento della congiuntivite allergica e della pollinosi, accompagnati da congiuntivite.

Tali gocce rimuovono abbastanza bene tali sintomi negativi come: arrossamento e gonfiore delle palpebre, prurito e lacrimazione negli occhi, mentre esercitano un effetto antimicrobico. A loro volta, le gocce nasali di Vibrocil affrontano abbastanza bene le manifestazioni di rinite allergica in tutte le sue forme (inclusa la febbre da fieno).

Effetti collaterali

Gli effetti negativi sono principalmente inerenti ai farmaci sistemici, tuttavia, a causa dell'uso prolungato, possono anche essere notati quando si usano agenti esterni / locali (specialmente in pediatria).

Molto spesso, gli antistaminici di prima generazione accompagnano:

  • forti effetti sedativi / ipnotici;
  • diminuzione del tono muscolare;
  • agitazione psicomotoria (specialmente nei bambini e negli adulti con uso prolungato);
  • potenziamento (aumento) degli effetti di alcol, sonniferi e analgesici;
  • vertigini / mal di testa;
  • effetto anestetico locale;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • effetti anticolinergici (tremore delle dita, secchezza delle fauci, costipazione, palpitazioni cardiache, compromissione della vista);
  • nausea / vomito, dolore addominale;
  • dipendenza.

A causa dei sonniferi, i farmaci di questa generazione non sono raccomandati per alunni, studenti, conducenti e persone coinvolte in attività potenzialmente pericolose.

Tutti questi farmaci provocano una tachifilassi di reazione specifica (dipendenza), espressa da una notevole diminuzione dell'efficacia durante l'uso prolungato e che necessita di sostituire il principio attivo del farmaco con un'altra sostanza ogni 20 giorni.

Benefici

In alcuni casi, i medici hanno imparato a utilizzare alcune delle carenze dei farmaci di prima generazione sopra descritte a beneficio di.

Ad esempio, l'effetto sedativo / ipnotico di questi agenti terapeutici sarà utile nelle malattie allergiche con prurito cutaneo parallelo intollerabile (dermatite atopica nel periodo di esacerbazione), portando al paziente un sonno tanto atteso.

Gli effetti anticolinergici, comprese le mucose secche, sono utili nel trattamento della bronchite (da tosse allergica) e della rinite (da naso che cola), accompagnata da una profusa separazione della secrezione liquida.

Tutti i farmaci di prima generazione, anche la produzione all'estero, sono abbastanza economici e i produttori nazionali producono analoghi ancora più economici.

svantaggi

A causa degli effetti sistemici negativi espressi e della dipendenza del corpo dal principio attivo del farmaco, i farmaci di 1a generazione non sono adatti per la terapia a lungo termine.

Sonnolenza e sedazione limitano seriamente il numero di pazienti ai quali possono essere prescritti questi farmaci..

Elenco di antistaminici di prima generazione, tabella

principio attivoMarchiModulo per il rilascioLimiti di età per l'uso
Diphenhydramine
  • allergin;
  • Diphenhydramine;
  • Grandim
  • Diphenhydramine
  • pillole;
  • soluzione iniettabile;
  • supposte rettali;
  • granuli orali
  • 1 mese (per candele e iniezioni);
  • 3 anni (per compresse)
Psilo-balsamogel esterno0 mesi
  • Ophthalmol;
  • Betadrin;
  • Dithadrine;
  • Polynadim;
  • Okumet;
  • combinato
lacrime
  • 2 anni;
  • 0 mesi (per oftalmolo)
Chloropyramine
  • Subrestinum;
  • suprastin;
  • Supramine;
  • Chloropyramine
  • pillole;
  • soluzione iniettabile
1 mese
Clemastine
  • Bravegil;
  • Tavegil;
  • Clemastine;
  • Rivtagil
  • pillole;
  • soluzione iniettabile;
  • sciroppo
  • 6 anni (per compresse);
  • 1 anno (per sciroppo)
prometazina
  • Diprazine;
  • Pipolfen;
  • Pipolzin
  • pillole;
  • dragée;
  • soluzione iniettabile
Due mesi
FeniramineИлvil
  • pillole;
  • sciroppo;
  • soluzione iniettabile
  • 12 anni (per compresse);
  • 0 mesi (per sciroppo)
dimetindeneFenistil
  • capsule;
  • gocce orali;
  • gel;
  • emulsione (esterna)
  • 1 mese (per gocce);
  • 12 anni (per capsule);
  • 0 mesi (per moduli esterni)
Vibrocil (combinato)
  • gocce;
  • spray;
  • gel (nasale)
  • 1 mese (per gocce);
  • 6 anni (per gel e spray)
CyproheptadinePeritol
  • pillole;
  • sciroppo
  • 2 anni (per compresse);
  • 6 mesi (per sciroppo)
mebidrolinaDiazolin
  • pillole;
  • caramelle gommose
  • 1 anno (per compresse);
  • 3 anni (per dragees)
ChifenadineFenkarolpillole3 anni

2 farmaci di generazione

Come nel caso precedente, l'elenco dei farmaci per le allergie della seconda generazione di antistaminici è presentato principalmente da forme di dosaggio orale.

Antistaminici 2 generazioni, foto

Anche sul mercato farmaceutico ci sono colliri di questa generazione di antistaminici - Allergodil, che vengono utilizzati per il trattamento della congiuntivite allergica in qualsiasi forma. Queste gocce alleviano i sintomi negativi della rinite dopo 20 minuti, non sono caratterizzate da un grave effetto collaterale, contribuiscono al miglioramento della clearance mucociliare.

Gli antistaminici di seconda generazione presentano numerosi vantaggi rispetto ai loro predecessori:

  • azione prolungata (l'elevata efficienza persiste per 24 ore, il che consente al paziente di bere la dose raccomandata mostratagli solo una volta al giorno);
  • tutti gli agenti terapeutici di questa generazione non sono assorbiti dal tratto gastrointestinale con il cibo;
  • effetto minimo di effetto sedativo / ipnotico, dovuto all'impossibilità dei principi attivi di agenti terapeutici che attraversano la barriera emato-encefalica;
  • durante il corso della terapia, l'attività fisica e l'attività mentale del paziente praticamente non soffrono;
  • l'effetto anticolinergico (tremore delle dita, secchezza delle fauci, costipazione, palpitazioni, compromissione della vista) è molto raro;
  • tutti i farmaci di seconda generazione non creano dipendenza e possono essere utilizzati a lungo (3-12 mesi) senza modificare il principio attivo (ad esempio, purché l'allergia scompaia durante l'intera stagione allergica);
  • al termine del trattamento, l'efficacia terapeutica persiste per un'altra settimana.

Effetti collaterali

Tra gli effetti negativi degli antistaminici di seconda generazione, l'effetto cardiotossico, che si manifesta in vari gradi di gravità e richiede il controllo dell'attività cardiaca del paziente durante la terapia, è considerato il più grave.

L'effetto cardiotossico è possibile grazie alla capacità dei farmaci di questa generazione di agire sui canali cardiaci del potassio, bloccandoli. Il rischio di un tale effetto aumenta con la compromissione della funzionalità epatica, l'uso concomitante di agenti antifungini, antidepressivi, macrolidi e l'uso di succo di pompelmo. Naturalmente, tali farmaci sono controindicati per pazienti anziani e pazienti con disturbi del sistema cardiovascolare.

Altri eventi avversi più comunemente riportati sono:

Benefici

Pop a causa del minimo effetto sistemico negativo e dell'effetto della tachifilassi (dipendenza), i farmaci di seconda generazione sono i più adatti per l'uso a lungo termine e si sono dimostrati efficaci nel trattamento della rinocongiuntivite allergica stagionale e della rinite, pollinosi, dermatite atopica (nella terapia complessa nella fase subacuta) e asma bronchiale.

Questi farmaci possono essere prescritti a scolari e studenti durante il processo educativo, poiché non riducono la concentrazione di attenzione.

Efficacia prolungata osservata per 24 ore (che consente di non effettuare ricevimenti non necessari, ma di limitarli a 1 volta al giorno).

svantaggi

A causa della pratica relativamente breve dell'uso, tutti i possibili effetti positivi / negativi dei farmaci di seconda generazione non sono stati studiati come nel caso dei loro predecessori. In particolare, per questo motivo, la maggior parte di essi, secondo le istruzioni per l'uso, è controindicato per un massimo di 2 anni e il resto non deve essere somministrato a bambini fino a sei mesi.

Elenco di antistaminici 2 generazioni, tabella

principio attivoMarchiModulo per il rilascioLimiti di età per l'uso
loratadina
  • Lovanik;
  • Claridol;
  • loratadina;
  • Clarisan
  • Claritin;
  • Lorahexal;
  • Clarisens;
  • Lomilan
  • pillole;
  • sciroppo;
  • sospensione orale
  • 3 anni (per compresse);
  • 1 anno (per sciroppo e sospensione)
cetirizinaAlerzapillole6 anni
  • Zirtek;
  • Parlazin
  • pillole;
  • gocce orali
  • 6 anni (per compresse);
  • 6 mesi (per gocce)
Cetrin
  • pillole;
  • sciroppo
  • 6 anni (per compresse);
  • 2 anni (per sciroppo)
Zodak
  • pillole;
  • sciroppo;
  • gocce orali
  • 6 anni (per compresse);
  • 1 anno (per sciroppo e gocce)
acrivastinaSemprexcapsule12 anni
Terfenadil
  • Trexil;
  • Armatura
pillole3 anni
terfenadina
  • pillole;
  • sciroppo;
  • sospensione orale
3 anni
Ebastin
  • Kestin
  • Elert
pillole6 anni
AzelastineALLERGODIL
  • lacrime;
  • spray nasale
  • 4 anni (per gocce);
  • 6 anni (per spray)
astemizolo
  • astemizolo;
  • Histalong
pillole2 anni
Gismanal
  • pillole;
  • sospensione orale
2 anni

Farmaci di terza generazione

L'intero elenco di farmaci per le allergie di una nuova generazione (terza) può, in linea di principio, essere attribuito a precedenti agenti terapeutici, poiché i metaboliti farmacologicamente attivi di alcuni degli ingredienti base già noti dell'ultima generazione (seconda) sopra descritti agiscono come sostanze attive di questi farmaci.

Tuttavia, una nuova generazione di farmaci antiallergici è entrata nel mercato farmaceutico per ultimo e molte fonti li posizionano come antistaminici di 3 e persino 4 generazioni.

Antistaminici 3 generazioni, foto

Lo spettro di effetti positivi di questa generazione di farmaci copre quasi tutte le manifestazioni allergiche conosciute oggi. Compresse (Levocetirizina, Desal, Telfas), sciroppi (Eden, Erius), gocce orali e soluzioni (Xizal, Suprastinex) possono essere utilizzate per trattare la febbre da fieno, la rinite allergica, le reazioni dermatologiche e altre manifestazioni allergiche.

Rispetto ai loro predecessori, gli antistaminici di nuova generazione sono caratterizzati dalla massima selettività (selettività) della loro azione rivolta esclusivamente ai recettori H1 periferici. È proprio per questo che la loro elevata efficacia antiallergica può essere rintracciata insieme all'assenza di effetti collaterali inerenti ai farmaci di 1a e 2a generazione.

Le caratteristiche distintive di tali farmaci sono:

  • rapido assorbimento nel tratto digestivo insieme ad un'elevata biodisponibilità, che contribuiscono al livellamento delle reazioni allergiche nel più breve tempo possibile;
  • gocce, sciroppi e compresse non causano sonnolenza e solo quando si assumono dosi eccessive può portare allo sviluppo di effetti sedativi;
  • le prestazioni e la risposta del paziente rimangono di alto livello;
  • non ci sono effetti cardiotossici, che consentiranno di prescrivere questa generazione di farmaci ai pazienti anziani;
  • nessun effetto di dipendenza, che rende possibile l'uso di questi farmaci per un lungo periodo di tempo;
  • praticamente nessuna interazione con farmaci paralleli di altri gruppi farmaceutici;
  • l'assorbimento di agenti terapeutici non dipende dal tempo di assunzione di cibo;
  • i principi attivi vengono escreti invariati, alleviando lo stress da reni e fegato.

Effetti collaterali

In rari casi, lo sviluppo di:

Benefici

Azione lunga e rapida, l'assenza pratica di effetti collaterali negativi (manifestati sotto forma di effetti anticolinergici e soppressione del sistema nervoso), una singola assunzione giornaliera.

svantaggi

Come con tutti i farmaci relativamente nuovi, la mancanza di questi farmaci in dati clinici incompleti sulla sicurezza del loro uso (specialmente in pediatria). Il prezzo dei farmaci di questa generazione può essere molte volte superiore al costo dei loro analoghi.

Elenco di antistaminici 3-4 generazioni, tabella

principio attivoMarchiModulo per il rilascioLimiti di età per l'uso
Desloratadine
  • desloratadina;
  • Trexil Neo
pillole12 anni
  • Eden;
  • Erius
  • Lorddes;
  • Fribris;
  • Lordestine
  • pillole;
  • sciroppo
  • 12 anni (per compresse);
  • 1 anno (per sciroppo)
  • Desal;
  • Alernova
  • pillole;
  • sospensione orale
  • 12 anni (per compresse);
  • 1 anno (per sospensione)
levocetirizina
  • Xizal;
  • Suprastinex;
  • Alerzin;
  • L-Cet;
  • Tsetrilev
  • pillole;
  • gocce orali
  • 6 anni (per compresse);
  • 1 anno (per gocce)
  • levocetirizina;
  • Zodak Express;
  • Ceser;
  • alettone
pillole6 anni
Fexofenadine
  • Telfast;
  • Allegra;
  • Fexadine;
  • Dinox;
  • Fexofast;
  • Allergo
pillole6 anni

Antistaminici per bambini

Nella sua pratica di trattamento delle allergie nei bambini, la pediatria moderna utilizza antistaminici, farmaci antiallergici per i bambini di tutte e tre le generazioni. Nella fascia di età più giovane, le forme di dosaggio orale più utilizzate sono gocce di bambino e sciroppi, le compresse sono prescritte per i bambini già in età più consapevole, molto spesso dai 6 anni.

Alcuni nasali e colliri per le allergie per i bambini possono essere utilizzati dalla nascita..

  • Nei paesi post-sovietici, specialmente nel periodo acuto di allergie, i pediatri spesso preferiscono utilizzare 1 generazione di antistaminici per i bambini fino a un anno. Tali farmaci sono caratterizzati da efficacia rapida ed escrezione rapida. Sono stati usati in pediatria per molto tempo, i loro effetti positivi e negativi sono stati ben studiati, molti di loro sono considerati relativamente sicuri (se presi come indicato da un medico, senza sopravvalutare le dosi raccomandate), molti farmaci di questo gruppo possono essere usati per i neonati. Se non sono disponibili forme di dosaggio liquide, ai bambini fino a un anno è consentito assumere farmaci sotto forma di compresse, precedentemente suddivise in parti raccomandate dal medico e frantumate. I farmaci sistemici più popolari ed efficaci degli antistaminici di prima generazione sono: Tavegil, Fenistil, Suprastin, Fenkarol, Diazolin.
  • Gli antistaminici di 2 generazioni sono caratterizzati da una maggiore durata d'azione, grazie alla quale possono essere utilizzati una volta ogni 24 ore. Tali farmaci sono più adatti per la terapia a lungo termine. Raramente portano ad un effetto ipnotico / sedativo e ad altri effetti collaterali inerenti agli agenti terapeutici di prima generazione. Tali farmaci sono prescritti per i bambini da 1 anno (raramente da 6 mesi), poiché il loro effetto sul corpo dei bambini non è ben compreso. In questa generazione, il più delle volte i pediatri usano droghe: Cetrin, Fenistil, Zirtek, Claritin, Zodak, Lomilan.
  • Gli antistaminici di terza generazione sono molto efficaci e anche meno effetti collaterali. I preparati liquidi di questa generazione (sciroppi, gocce), in connessione con la loro novità, sono usati per trattare i processi allergici cronici nei bambini solo quando raggiungono l'età di 12 mesi. Delle medicine per bambini di terza generazione, si possono distinguere: Erius, Eden, Desal.

I genitori dovrebbero ricordare che è severamente vietato somministrare ai propri figli farmaci antiallergici per conto proprio. Come ha scritto il dott. Komarovsky nel suo articolo: "... gli antistaminici possono essere prescritti solo da un medico e utilizzati in stretta conformità con le sue istruzioni".

Antistaminici durante la gravidanza

Naturalmente, le donne allergiche che stanno pianificando una gravidanza o che stanno già portando il cuore di un bambino sono estremamente interessate a quali pillole allergiche possono essere assunte durante la gravidanza e l'ulteriore allattamento e se è possibile assumere tali farmaci in linea di principio durante questi periodi?

Per cominciare, durante la gravidanza, è meglio per una donna evitare di assumere qualsiasi farmaco, poiché il loro effetto può essere pericoloso sia per le donne in gravidanza che per la loro prole futura. Le pillole antistaminiche per le allergie durante la gravidanza nel primo trimestre sono severamente vietate, con l'eccezione di casi estremi che minacciano la vita della futura mamma. Nel 2 ° e 3 ° trimestre, l'uso di antistaminici è consentito anche con enormi restrizioni, poiché nessuno dei farmaci antiallergici terapeutici esistenti è completamente sicuro.

I soggetti allergici che soffrono di allergie stagionali possono essere avvisati di pianificare in anticipo durante la gravidanza quando specifici allergeni sono meno attivi. Per il resto, sarà anche meglio evitare il contatto con sostanze che causano le loro reazioni allergiche. Se non è possibile attuare tali raccomandazioni, la gravità di alcune manifestazioni allergiche può essere ridotta assumendo antistaminici naturali (olio di pesce, vitamine C e B12, zinco, acidi pantotenico, nicotinico ed oleico) e solo dopo aver consultato un medico.

Stabilizzatori di membrana dei mastociti

Per il trattamento di alcune reazioni allergiche, principalmente l'asma bronchiale iniziale e la rinite allergica, gli allergologi praticano l'uso di stabilizzatori di membrana dei mastociti, che includono ketotifene e i cosiddetti cromoni (nedocromil e acido cromoglicico).

Il meccanismo d'azione di tali farmaci ha lo scopo di inibire il rilascio dai mastociti in essi dei mediatori dell'allergia (in questo caso, l'istamina).

Stabilizzatori dei mastociti, foto

  • Il ketotifene entra nel mercato farmaceutico sotto forma di compresse, sciroppo e colliri e viene utilizzato per prevenire manifestazioni allergiche, tra cui asma bronchiale, dermatite allergica, bronchite, congiuntivite, rinite.
  • I cromoni sono prodotti principalmente in forme di dosaggio locali (colliri, spray nasali, inalatori), ma sono anche disponibili in forma di capsule (ad esempio, Nalkrom). I farmaci locali sono usati come terapia di base (cioè non per alleviare i sintomi negativi, ma per prevenire le esacerbazioni) in caso di congiuntivite allergica, bronchite / rinite, asma bronchiale. Le capsule sono indicate per l'uso in allergie alimentari..

Effetti collaterali

Nella fase iniziale della terapia utilizzando forme locali, si osservano spesso reazioni di irritazione nell'area di iniezione: lacrimazione, naso secco, battito in bocca, mal di gola, tosse. In futuro, tali reazioni, di norma, passano in modo indipendente.

A volte, quando si utilizza questo gruppo di farmaci, è stato notato lo sviluppo:

Elenco degli stabilizzatori di membrana dei mastociti, tabella

principio attivoMarchiModulo per il rilascioLimiti di età per l'uso
KetotifenKetotifen
  • pillole;
  • sciroppo
3 anni
  • Zadit;
  • Daltifen
lacrime3 anni
Cromoglicato di sodio
  • Intal
  • Cromohexal;
  • Cromoglin
  • Dipolcrom
  • lacrime;
  • spray nasale;
  • capsule o soluzione per inalazione
  • 2 anni (per colliri e forme di inalazione);
  • 5 anni (per spray nasale)
Nalkromecapsule2 anni
Nedocromil sodicoMenta piastrellataaerosol per inalazione2 anni
Cromoglicato e FenoterolDitekaerosol per inalazione4 anni
Cromoglicato e SalbutamoloIntal Plusaerosol per inalazione4 anni

Per il sollievo degli attacchi di asma, possono essere utilizzati solo preparati combinati: i cromoni!

Farmaci ormonali

Gli ormoni farmaceutici (glucocorticosteroidi) come farmaci antinfiammatori sono i più efficaci per le allergie. Allevia molto rapidamente e perfettamente i sintomi allergici negativi, ma allo stesso tempo presenta alcuni inconvenienti, il principale dei quali è l'insorgenza di gravi effetti collaterali sistemici.

Gli effetti collaterali più pronunciati si notano con l'uso di forme orali e parenterali di glucocorticoidi (Kenalog, Phlosterone, Diprospan, ecc.), E quindi sono usati estremamente raramente e solo per motivi di salute:

  • con una grave forma di allergia (ad esempio, grave asma bronchiale) con la selezione delle dosi in ospedale, la loro graduale riduzione e il passaggio a farmaci locali;
  • in una reazione allergica acuta e potenzialmente letale (ad esempio, edema di Quincke, shock anafilattico) con somministrazione parenterale come farmaco di pronto soccorso e successivo ricovero.

In altre situazioni, sono indicati per l'uso glucocorticoidi in forme di dosaggio locali (creme, soluzioni per inalazione, gel, spray nasali, colliri, inalatori) che, con un uso prolungato, possono anche portare a effetti collaterali sistemici.

Effetti collaterali

Quando si usano glucocorticosteroidi, si può notare quanto segue:

Elenco dei glucocorticosteroidi per via inalatoria, tabella

principio attivoMarchiModulo per il rilascioLimiti di età per l'uso
budesonide
  • Pulmicort;
  • Pulmicort Turbuhaler;
  • Benacort
forme di inalazione (polvere, soluzione, sospensione)6 mesi - 4 anni (a seconda della forma)
Tafen nasalespray nasale6 anni
fluticasone
  • Flixonase;
  • Flixotide
forme di inalazione (polvere, soluzione, sospensione)1-4 anni (a seconda della forma)
Nazarelspray nasale4 anni
beclometasone
  • Beclason Eco;
  • acero
forme di inalazione (polvere, soluzione, sospensione)4 anni
Nasobekspray nasale6 anni
Mometasone
  • Nazonex;
  • Desrinitis
spray nasale2 anni

In nessun caso non utilizzare alcun farmaco contenente ormoni per il trattamento delle allergie nei bambini senza la nomina di un allergologo!

Medicinali popolari

Il seguente articolo fornisce prezzi approssimativi per i medicinali antiallergici più utilizzati, in conformità con il gruppo farmaceutico e la forma di dosaggio.

Elenco delle pillole allergiche più popolari e prezzi, tabella

Gruppo di drogaMarchiModulo per il rilascioIl costo medio in rubli
Antistaminici di prima generazionesuprastincompresse 25 mg n. 20130
soluzione iniettabile 20 mg n. 5150
Tavegilcompresse 1 mg n. 20220
soluzione iniettabile 2 mg n. 5250
DiazolinCompresse da 100 mg n. 1075
Fenkarolcompresse da 10 mg n. 20300
compresse 25 mg n. 20420
Fenistilgocce orali 20 ml600
Antistaminici di 2 generazioniClaritincompresse da 10 mg n. 7180
sciroppo 60 ml260
Cetrincompresse da 10 mg n. 20160
Zodakcompresse da 10 mg n. 30270
gocce orali 20 ml210
Zirtekcompresse da 10 mg n. 7220
gocce orali 10 ml340
Clarisenscompresse da 10 mg n. 30130
sciroppo 100 ml110
Antistaminici 3 generazioniEriuscompresse 5 mg n. 10650
sciroppo 60 ml480
Desalcompresse 5 mg n. 10240
soluzione orale 100 ml350
Xizalcompresse 5 mg n. 10480
gocce orali 20 ml450
Suprastinexcompresse 5 mg n. 7300
gocce orali 20 ml400
Fexadinecompresse da 120 mg n. 10310
Fexofastcompresse 180 mg n. 10270
Stabilizzatori dei mastocitiKetotifencompresse 1 mg n. 3080
sciroppo 100 ml80
Cromohexalspray 2% 15 ml160
collirio 2% 10 mlcento
Menta piastrellataaerosol per inalazione 112 dosi2500
Intalaerosol per inalazione 112 dosi700
glucocorticoidiPulmicortsospensione per inalazione di 0,25 mg / ml n. 201000
sospensione per inalazione 0,5 mg / ml n. 201300
Flixotideaerosol per inalazione 125 mcg 60 dosi950
aerosol per inalazione 250 mcg 60 dosi1300
Beclason Ecoaerosol per inalazione 100 mcg 200 dosi320
aerosol per inalazione 250 mcg 200 dosi450
Nazonex50 mcg spray nasale 120 dosi850

Conclusione

Se ti senti sospettoso delle reazioni allergiche, non dovresti lasciare questa domanda senza la dovuta attenzione, oltre a provare a far fronte a questo problema da solo. Va ricordato che l'allergia è una malattia piuttosto complessa e talvolta imprevedibile che richiede misure preventive e cure mirate, in alcuni casi, sfortunatamente, per la vita.

I farmaci antiallergici possono essere prescritti solo da un allergologo, il compito del paziente in questo caso è quello di soddisfare tutte le sue prescrizioni, a partire da una ricerca in corso e terminando con una rigorosa osservanza del regime posologico e della frequenza dei farmaci.

Al momento dell'acquisto di medicinali, il paziente deve conoscere esattamente la loro forma di dosaggio, dosaggio, nome e possibili analoghi del principio attivo. Nella pratica farmaceutica, ci sono casi frequenti di banale distorsione del nome del farmaco, a causa della quale hanno ricevuto un farmaco completamente diverso o non sono riusciti a trovarlo affatto. Quindi il farmaco Lomilan viene spesso chiamato "Lominal" e il rimedio Zodak viene talvolta cercato come "Zodex".

Formazione: laureato presso la Vinnitsa National Medical University. N.I. Pirogova, Facoltà di Farmacia, Istruzione farmaceutica superiore - Specialista "Farmacista".

Esperienza: lavoro nelle catene di farmacie "Koneks" e "Bios-Media" nella specialità "Farmacista". Lavora nella specialità "Farmacista" nella catena di farmacie "Avicenna" a Vinnitsa.

Commenti

Molte persone commettono un errore quando assumono solo farmaci allergici, dalla categoria di antistomini, e non pensano nemmeno alla necessità di rimuovere gli allergeni dal corpo. E per esempio, ho dato al bambino non solo pillole, ma anche enterosgel. Il medico ha detto che è necessario iniziare il trattamento con la rimozione di allergeni dal sistema digestivo e questo enterosorbente affronta bene questo compito..

Compresse masticabili ?? Dalle allergie? Non ho mai sentito parlare di queste persone. Ma per il mio naso chiuso, uno spray è più adatto, uso Allergodil e, in linea di principio, sono soddisfatto. E aiuta rapidamente e la durata è più lunga rispetto ad altri farmaci. Ma a ciascuno il suo, quindi non discuterò.

L'articolo è buono, è un peccato che non abbiano menzionato le compresse masticabili di Sniztop. È molto importante per me che il rimedio non sia solo efficace, ma non abbia effetti collaterali, altrimenti, come spesso accade, ne trattiamo uno, paralizziamo l'altro. Ha optato per compresse da masticare Sniztop. La composizione è naturale, non crea dipendenza né sonnolenza, e il trattamento ha sempre luogo senza effetti collaterali e danni alla salute. Un mezzo molto efficace e allo stesso tempo sicuro. Se qualcun altro non ha trovato l'opzione perfetta per il trattamento e la prevenzione delle allergie, raccomando.

La loratadina è un ottimo strumento, mi aiuta molto