Antistaminici

Allergeni

Antistaminici di ultima generazione

Gli antistaminici sono sostanze che sopprimono gli effetti dell'istamina libera..

Quando un allergene entra nel corpo, l'istamina viene rilasciata dai mastociti del tessuto connettivo che compongono il sistema immunitario del corpo. Inizia a interagire con specifici recettori e provoca prurito, gonfiore, eruzione cutanea e altre manifestazioni allergiche. Gli antistaminici sono responsabili del blocco di questi recettori. Ci sono tre generazioni di questi medicinali nel 2019..

Oggi considereremo una nuova generazione di antistaminici, sono efficaci e praticamente non causano effetti collaterali. Troverai l'elenco di tali farmaci rilevanti per il 2019 nell'articolo. Lascia il tuo commento nei commenti..

Cause di allergia

Le principali cause di allergie:

  • prodotti di scarto di una zecca domestica;
  • polline di varie piante da fiore;
  • composti proteici estranei contenuti in vaccini o plasma donatore;
  • esposizione alla luce solare, freddo;
  • polvere (libro, famiglia, strada);
  • spore di diversi funghi o muffe;
  • peli di animali (caratteristici principalmente di gatti, conigli, cani, cincillà);
  • detergenti e detergenti chimici;
  • preparati medici (anestetici, antibiotici);
  • prodotti alimentari, principalmente uova, frutta (arance, cachi, limoni), latte, noci, grano, frutti di mare, soia, bacche (viburno, uva, fragole);
  • punture di insetti / artropodi;
  • lattice;
  • cosmetici;
  • stress psicologico / emotivo;
  • Stile di vita malsano.

In realtà, un'allergia può essere riconosciuta da lacrimazione improvvisa, naso che cola, prurito, starnuti, arrossamento della pelle e altre manifestazioni dolorose inaspettate. Molto spesso, tali sintomi allergici si verificano a diretto contatto con una specifica sostanza allergenica riconosciuta dal corpo umano come agente causale della malattia, a seguito della quale vengono attivate contromisure.

I medici considerano come allergeni, come sostanze che rivelano un effetto allergenico diretto, quindi agenti che possono aumentare l'effetto di altri allergeni.

La risposta di una persona agli effetti di vari allergeni dipende in gran parte dalle caratteristiche genetiche individuali del suo sistema immunitario. Recensioni di numerosi studi indicano una predisposizione allergica ereditaria. Quindi i genitori con allergie hanno molte più probabilità di avere un bambino con una patologia simile rispetto a una coppia in buona salute.

Indicazioni per l'uso

Prescrivere gli antistaminici, compresa l'ultima generazione, è necessario assolutamente un medico, facendo una diagnosi accurata. Di norma, la loro somministrazione è consigliabile in presenza di tali sintomi e malattie:

  • sindrome atopica precoce in un bambino;
  • rinite stagionale o annuale;
  • reazione negativa a polline di piante, peli di animali, polvere domestica, alcuni farmaci;
  • bronchite grave;
  • angioedema;
  • shock anafilattico;
  • allergie alimentari;
  • enteropatia;
  • asma bronchiale;
  • dermatite atopica;
  • congiuntivite causata dall'esposizione ad allergeni;
  • forme croniche, acute e altre forme di orticaria;
  • dermatite allergica.

Il meccanismo d'azione degli antistaminici

Il meccanismo d'azione dei farmaci usati contro le allergie si basa sulla loro capacità di invertire l'inibizione dei recettori dell'istamina H1.

Non possono sostituire completamente l'istamina, ma bloccano efficacemente quei recettori che non è riuscito a occupare. Ecco perché vengono utilizzati quando è necessario per prevenire allergie in rapido sviluppo e gravi. Inoltre, i bloccanti H1 impediscono la produzione di nuovi lotti di istamina se la malattia si sta attivamente sviluppando. I moderni farmaci antiallergici possono influenzare non solo le istamine, ma anche la bradichinina, la serotonina e i leucotrieni.

Quando si interagisce con i recettori H1, si verificano i seguenti effetti:

  1. Azione antispasmodica.
  2. Effetto broncodilatatore se si verifica uno spasmo dopo l'esposizione all'istamina.
  3. Prevenire la vasodilatazione.
  4. normalizzare la permeabilità della parete del vaso, specialmente nel letto capillare.

Gli antistaminici non possono influenzare l'acidità e la secrezione gastrica perché non interagiscono con i recettori dell'istamina H2.

Generazioni di antistaminici

Esistono diverse generazioni di antistaminici. Con ogni generazione, il numero e la forza degli effetti collaterali e la probabilità di dipendenza diminuiscono, aumenta la durata dell'azione.

Quella che segue è la classificazione adottata dall'OMS nel 2019:

Generazione:Principio attivo:
Prima generazione.

Gli antistaminici di prima generazione sono caratterizzati dalle seguenti proprietà farmacologiche:

  • ridurre il tono muscolare;
  • ha un effetto sedativo, ipnotico e anticolinergico;
  • potenziare gli effetti dell'alcol;
  • avere un effetto anestetico locale;
  • dare un effetto terapeutico rapido e forte, ma a breve termine (4-8 ore);
  • l'uso a lungo termine riduce l'attività antistaminica, quindi ogni 2-3 settimane i fondi cambiano.
  • Chloropyramine;
  • dimetindene;
  • Diphenhydramine;
  • Clemastine;
  • mebidrolina;
  • Meclizine;
  • prometazina;
  • clorfenamina;
  • Sechifenadine;
  • dimenidrinato.
Seconda generazione.

Hanno vantaggi rispetto ai farmaci di prima generazione:

  • non vi è alcun effetto sedativo e anticolinergico, poiché questi farmaci non superano
  • barriera emato-encefalica, solo alcuni soggetti manifestano sonnolenza moderata;
  • l'attività mentale, l'attività fisica non soffrono;
  • l'effetto dei farmaci raggiunge le 24 ore, quindi vengono assunti una volta al giorno;
  • non creano dipendenza, il che consente loro di essere prescritti a lungo (3-12 mesi);
  • quando interrompe l'assunzione dei farmaci, l'effetto terapeutico dura circa una settimana;
  • le medicine non sono assorbite con il cibo nel tratto digestivo.
  • cetirizina;
  • terfenadina;
  • astemizolo;
  • Azelastine;
  • Akrivastin;
  • loratadina;
  • Ebastin;
  • Chifenadine;
  • rupatadina;
  • Karebastin.
L'ultima generazione (terza).

Tutti gli antistaminici di ultima generazione non hanno un effetto cardiotossico e sedativo, pertanto possono essere utilizzati da persone la cui attività è associata a un'alta concentrazione di attenzione.

Questi farmaci bloccano i recettori H1 e hanno anche un effetto aggiuntivo sulle manifestazioni allergiche. Hanno un'alta selettività, non superano la barriera emato-encefalica, quindi non sono caratterizzati da effetti negativi dal sistema nervoso centrale, non vi sono effetti collaterali sul cuore.

  • levocetirizina;
  • desloratadina;
  • Fexofenadine;
  • Norastemizole.

Struttura chimica e proprietà

I farmaci antiallergici possono essere suddivisi in diversi tipi a seconda della loro struttura chimica. Gli effetti e le proprietà pronunciati si formano in base al tipo e alla struttura..

Tipo di farmaco:varietà:Proprietà caratteristiche:
EthanolominesClemastina, difenidramina, dimenidrinato, doxilamminaSedazione pronunciata, sonnolenza, effetto m-anticolinergico.
EtilendiamminaChloropyramineSedazione pronunciata, sonnolenza, effetto m-anticolinergico.
alchilammineDimetinden, acrivastin, chlorphenamineProvoca un aumento dell'eccitazione del sistema nervoso centrale, ma la sedazione è debole.
piperazineCetirizina, idrossizinaLieve sedazione.
piperidineEbastina, loratadina, levocabastina, fexofenadinaSedazione debole, non influenzano il sistema nervoso e sono privi di proprietà anticolinergiche.
fenotiazinePrometazina, ChifenadinaProprietà anticolinergiche e antiemetiche pronunciate.

Per determinare quali antistaminici sono migliori, è necessario considerare le loro caratteristiche distintive, i lati positivi e negativi, nonché l'effetto sul paziente e l'allergia stessa.

Lo sviluppo dei bloccanti dei recettori H1 ha avuto luogo gradualmente e oggi si possono distinguere tre generazioni di farmaci, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche.

Antistaminici di ultima generazione: elenco

Elenco attuale per il 2019 dei migliori antistaminici di ultima generazione per sbarazzarsi dei sintomi di allergia negli adulti:

  • Gletset;
  • Xizal;
  • Ceser;
  • Suprastinex;
  • Fexofast;
  • Zodak Express;
  • L-Cet;
  • Loratek;
  • Fexadine;
  • Erius
  • Desal;
  • NeoClaritin;
  • Lordestine;
  • Trexil Neo;
  • Fexadine;
  • Allegra.

Secondo i criteri di valutazione, l'ultima generazione di farmaci allergici non dovrebbe influire sul funzionamento del sistema nervoso centrale, produrre un effetto tossico su cuore, fegato e vasi sanguigni e interagire con altri medicinali.

Secondo la ricerca, nessuno di questi farmaci soddisfa questi requisiti..

Erius

Il farmaco è indicato per il trattamento della febbre da fieno stagionale, della rinite allergica, dell'orticaria cronica idiopatica con sintomi come lacrimazione, tosse, prurito, gonfiore della mucosa del rinofaringe.

svantaggi

Possono verificarsi effetti collaterali (nausea e vomito, mal di testa, tachicardia, sintomi allergici locali, diarrea, ipertermia). I bambini di solito hanno insonnia, mal di testa, febbre.

Benefici

Erius agisce in modo estremamente rapido sui sintomi delle allergie, può essere usato per trattare i bambini da un anno in quanto ha un alto grado di sicurezza.

È ben tollerato da adulti e bambini, è disponibile in diverse forme di dosaggio (compresse, sciroppo), che è molto conveniente per l'uso in pediatria. Può essere preso per un lungo periodo (fino a un anno), senza causare dipendenza (resistenza ad esso). Allevia in modo affidabile le manifestazioni della fase iniziale di una risposta allergica.

Dopo il corso del trattamento, l'effetto persiste per 10-14 giorni. Sintomi di sovradosaggio non osservati anche con un aumento di cinque volte della dose di Erius.

Trexil Neo

È un antagonista del recettore H1 selettivamente attivo ad azione rapida derivato dal buterfenolo, che differisce nella struttura chimica dagli analoghi.

È usato per la rinite allergica per alleviare i suoi sintomi, manifestazioni dermatologiche allergiche (dermografismo, dermatite da contatto, orticaria, eczema atonico), asma, sforzo fisico atonico e provocato, nonché in connessione con reazioni allergiche acute a varie sostanze irritanti.

svantaggi

Quando si supera la dose raccomandata, è stata osservata una debole manifestazione di un effetto sedativo, nonché reazioni dal tratto gastrointestinale, dalla pelle e dal tratto respiratorio.

Benefici

mancanza di effetti sedativi e anticolinergici, effetti sull'attività psicomotoria e sul benessere di una persona. Il farmaco è sicuro da usare in pazienti con glaucoma e che soffrono di disturbi della ghiandola prostatica..

Fexadine

Il farmaco è usato per trattare la rinite allergica stagionale con le seguenti manifestazioni di febbre da fieno: prurito cutaneo, starnuti, rinite, arrossamento della mucosa degli occhi e anche per il trattamento dell'orticaria idiopatica cronica e dei suoi sintomi: prurito cutaneo, arrossamento.

svantaggi

Dopo qualche tempo, la dipendenza dall'azione del farmaco è possibile, ha effetti collaterali: dispepsia, dismenorrea, tachicardia, mal di testa e vertigini, reazioni anafilattiche, perversione del gusto. Dipendenza da droga può formarsi.

Benefici

Durante l'assunzione del farmaco, non si manifestano effetti collaterali caratteristici degli antistaminici: compromissione della vista, costipazione, secchezza delle fauci, aumento di peso, effetto negativo sul lavoro del muscolo cardiaco.

Fexadine può essere acquistato in farmacia senza prescrizione medica; non è necessario un aggiustamento della dose per anziani, pazienti e insufficienza renale ed epatica. Il farmaco agisce rapidamente, mantenendo il suo effetto durante il giorno. Il prezzo del farmaco non è troppo elevato, è disponibile per molte persone che soffrono di allergie.

Antistaminici di quarta generazione: esistono??

Tutte le dichiarazioni dei creatori di annunci pubblicitari che posizionano i marchi di medicinali come "antistaminici di quarta generazione" non sono altro che un espediente pubblicitario. Questo gruppo farmacologico non esiste, sebbene gli esperti di marketing attribuiscano ad esso non solo farmaci di nuova creazione, ma anche farmaci di seconda generazione.

La classificazione ufficiale indica solo due gruppi di antistaminici: questi sono farmaci di prima e seconda generazione. Il terzo gruppo di metaboliti farmacologicamente attivi è posizionato nell'industria farmaceutica come "bloccanti dell'istamina H1 di terza generazione".

Antistaminici durante la gravidanza

Naturalmente, le donne allergiche che stanno pianificando una gravidanza o che stanno già portando il cuore di un bambino sono estremamente interessate a quali pillole allergiche possono essere assunte durante la gravidanza e l'ulteriore allattamento e se è possibile assumere tali farmaci in linea di principio durante questi periodi?

Per cominciare, durante la gravidanza, è meglio per una donna evitare di assumere qualsiasi farmaco, poiché il loro effetto può essere pericoloso sia per le donne in gravidanza che per la loro prole futura. Le pillole antistaminiche per le allergie durante la gravidanza nel primo trimestre sono severamente vietate, con l'eccezione di casi estremi che minacciano la vita della futura mamma. Nel 2 ° e 3 ° trimestre, l'uso di antistaminici è consentito anche con enormi restrizioni, poiché nessuno dei farmaci antiallergici terapeutici esistenti è completamente sicuro.

I soggetti allergici che soffrono di allergie stagionali possono essere avvisati di pianificare in anticipo durante la gravidanza quando specifici allergeni sono meno attivi. Per il resto, sarà anche meglio evitare il contatto con sostanze che causano le loro reazioni allergiche. Se non è possibile attuare tali raccomandazioni, la gravità di alcune manifestazioni allergiche può essere ridotta assumendo antistaminici naturali (olio di pesce, vitamine C e B12, zinco, acidi pantotenico, nicotinico ed oleico) e solo dopo aver consultato un medico.

Definizione del concetto: antistaminici, meccanismo d'azione, elenchi di fondi per generazione

Il termine "antistaminico" è comunemente usato per descrivere i farmaci che contrastano l'attività dell'istamina nei recettori H1. Questi includono bloccanti del recettore H1 di prima generazione o antistaminici sedativi (ad es. Difenidramina, clorfeniramina) e bloccanti del recettore H1 di seconda generazione o antistaminici non sedativi (ad es. Loratadina, cetirizina) e antistaminici di nuova generazione (Fexofenadina, Norastemizole, Descarboet).

Tipi e cause di allergie

In effetti, una reazione allergica si verifica quando il nostro corpo riconosce erroneamente che normalmente non dovrebbe causare danni, per un agente patogeno (ad esempio, il polline) e lo attacca. I sintomi che avvertiamo sono dovuti a questa risposta immunitaria. Esistono diversi tipi di ipersensibilità, tutti mediati da vari meccanismi..

Un'allergia è tradizionalmente chiamata ipersensibilità di tipo I. Dei quattro tipi di ipersensibilità, è responsabile della maggior parte delle reazioni allergiche che di solito vengono trattate con antistaminici. È caratterizzato da un'eccessiva attivazione di alcuni globuli bianchi, chiamati mastociti e basofili, con un anticorpo noto come immunoglobulina E, che porta a una reazione infiammatoria.

Un antistaminico è un farmaco che serve a ridurre o eliminare gli effetti mediati dall'istamina (un mediatore chimico endogeno), che viene rilasciato durante le reazioni allergiche, agendo sul recettore dell'istamina.

Solo quegli agenti in cui il principale effetto terapeutico è mediato dalla modulazione negativa dei recettori dell'istamina sono chiamati antistaminici. Altri agenti possono avere antistaminici, ma non sono veri antistaminici..

Reazioni allergiche comuni includono eczema, orticaria, febbre da fieno (o rinite allergica), asma, allergie alimentari, reazioni al veleno degli insetti (api e vespe).

La causa delle allergie, o meglio i fattori di rischio, sono divisi in due categorie generali: fattori di accoglienza (ereditarietà, genere, razza, età) e ambientali.

L'esposizione agli allergeni è stata identificata come un fattore ambientale influente, mentre il fumo passivo e l'inquinamento possono agire come adiuvanti..

Sostanze che il sistema immunitario riconosce come invasori, chiamiamo antigeni; rappresentano principalmente piccoli frammenti di proteine ​​derivati ​​da una molecola più grande, batteri o persino le nostre stesse cellule, specificamente associati agli anticorpi.

Come si manifesta una reazione allergica - sintomi

I mastociti secernono molte molecole effettrici utili durante la risposta immunitaria, ma soprattutto nel contesto di una reazione allergica, secernono una molecola chiamata istamina..

È lui che è responsabile di tutto ciò che di solito associamo ad allergie, starnuti, congestione nasale, lacrimazione e prurito agli occhi (o meglio, il rilascio eccessivo di istamina provoca sintomi correlati), e questo è il motivo per cui gli antistaminici, come Claritin, alleviano i sintomi.

  1. Gli allergeni per inalazione che causano congiuntivite allergica e rinite allergica possono anche portare a sintomi asmatici, mancanza di respiro, tosse, respiro sibilante causati dal restringimento delle vie aeree (broncocostrizione) e muco nei polmoni.
  2. Con le punture di insetti, l'azione di antibiotici e alcuni altri farmaci, sono interessati diversi sistemi (digestivi, respiratori, del sistema circolatorio), sono possibili reazioni cutanee ed edema, broncospasmo e ipotensione.
  3. Per allergie cutanee: papule, eritema, eruzione cutanea.
  4. I sintomi gastrointestinali e cutanei manifestano allergie alimentari.

Nel 25-50% dei casi, i sintomi prevalenti si sviluppano 1-10 ore dopo l'esposizione (reazione in fase tardiva), oscurando la natura allergica della malattia.

Come identificare un allergene?

Sebbene le malattie allergiche possano verificarsi a quasi tutte le età, alcune reazioni allergiche si sviluppano più spesso per la prima volta in determinate fasce di età..

  1. Dermatite atopica, allergia alimentare - il periodo neonatale. Prodotti che possono scatenare una reazione allergica, latte, uova, noci.
  2. Asma (acari della polvere, peli di animali domestici) - nella prima infanzia.
  3. Rinite allergica (polline di erba e alberi) - adolescenza.
  4. Orticaria, angiotek (intolleranza all'aspirina) - dai 18 ai 25 anni.
  5. Allergia al veleno di insetti (api, vespe), polipi nasali - negli adulti.

È necessaria una diagnosi accurata degli allergeni scatenanti e causali per formulare raccomandazioni appropriate. Oltre a un'analisi dettagliata della storia clinica, comprese domande strutturate su frequenza, gravità, durata, stagionalità dei sintomi, abitudini alimentari, intolleranza a determinate sostanze, fattori di rischio e così via, al paziente viene chiesto di qualsiasi trattamento, in particolare antistaminici, corticosteroidi topici e orali e autoiniettori di adrenalina.

Prik-test - un test allergologico ampiamente utilizzato, che viene eseguito con soluzioni acquose di vari allergeni (inalazione, professionale, cibo).

Il test richiede il controllo utilizzando un diluente (controllo negativo) e una soluzione di istamina (controllo positivo). Le iniezioni della pelle attraverso l'allergene formano un ago lanceolato sterile 25G (0,50 x 25 mm) (ogni allergene richiede l'uso di un ago separato). L'eccesso di soluzione allergenica viene rimosso dalla pelle con un fazzoletto di carta assorbente. La reazione viene valutata dopo 15 minuti.

I test intradermici sono importanti nella diagnosi di allergie a droghe o veleni e vengono eseguiti da specialisti in cliniche specializzate. Patch test o test di applicazione sono comunemente usati nella diagnosi di dermatite allergica da contatto e sono disponibili diverse serie standardizzate di allergeni da contatto..

Antistaminici nel trattamento delle allergie

L'istamina è sintetizzata e rilasciata da varie cellule umane, ma soprattutto mastociti, basofili, piastrine, neuroni istaminergici, linfociti ed enterochromaffina. È immagazzinato in vescicole o granuli e viene rilasciato su stimolazione. Appartiene alle ammine biogeniche ed è sintetizzato dal piridossalfosfato (vitamina B6) contenente L-istidina decarbossilasi dall'amminoacido istidina.

L'istamina è un potente mediatore di numerose reazioni fisiologiche. Esercita un effetto sulle cellule bersaglio in vari tessuti legandosi ai suoi quattro recettori (HR1, HR2, HR3 e HR4). Questi recettori, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche, appartengono alla famiglia dei recettori associati alla proteina G..

Il recettore HR1 è codificato sul 3o cromosoma di una persona ed è responsabile di molti sintomi di reazioni allergiche (prurito, rinorrea, broncospasmo, contrazione della muscolatura liscia dell'intestino). L'attivazione del recettore HR1 simula le vie di segnalazione dell'indosolo fosfolipide, il cui culmine è la formazione di inositolo 1,4,5-trifosfato e diacilglicerolo, che porta ad un aumento del calcio intracellulare.

Inoltre, quando l'HR1 è stimolato, può attivare altre molecole di segnalazione intracellulare, come la fosfolipasi D e la fosfolipasi A, fattore di trascrizione NF-kB - tutti sono coinvolti nello sviluppo di malattie allergiche.

Cosa sono gli antistaminici? Sebbene la gente comune usi il termine "antistaminico" per descrivere i farmaci per il trattamento delle allergie, i medici e gli scienziati usano il termine per descrivere una classe di farmaci che contrastano l'attività dei recettori dell'istamina nel corpo. E in questo senso, la classificazione degli antistaminici (antistaminici H1 e antistaminici H2) è correlata al recettore dell'istamina su cui agiscono.

Antistaminici: cos'è in parole semplici?

Gli antistaminici non influenzano il rilascio di istamina e non inattivano l'istamina. Il modo migliore per descrivere gli antistaminici è in parole semplici: inibiscono gli effetti dell'istamina o agiscono bloccando fisicamente i recettori H1, impedendo all'istamina di raggiungere il suo obiettivo. Ciò riduce la reazione del nostro corpo agli allergeni e, quindi, aiuta a ridurre i spiacevoli sintomi associati alle allergie..

Meccanismo di azione

Si ritiene che il principale meccanismo dell'azione antistaminica nel trattamento delle malattie allergiche sia l'antagonismo competitivo del legame dell'istamina ai recettori cellulari (in particolare i recettori H1), presenti sulle terminazioni nervose, i muscoli lisci e le cellule ghiandolari.

Gli antistaminici H1 non agiscono per contrazione, ma prevenendo l'azione fisiologica dell'istamina.

Questo perché le molecole di antistaminici sono chimicamente simili alle molecole di istamina. Quando un antistaminico si lega al recettore H1, non consente all'istamina di fare lo stesso, il che elimina efficacemente il suo effetto. Tuttavia, questo potrebbe non essere l'unico meccanismo d'azione degli antistaminici nel trattamento della rinite allergica..

La maggior parte degli antistaminici H1 di prima generazione hanno proprietà anticolinergiche, sedative e anestetiche locali, effetti degli antagonisti dei recettori della serotonina, che influenzano favorevolmente i sintomi di una risposta allergica, ma contribuiscono anche al verificarsi di effetti collaterali. Ulteriori proprietà sono distribuite in modo non uniforme tra i farmaci classificati come bloccanti del recettore dell'istamina H1.

Ad esempio, l'azatadina inibisce l'istamina mediata da IgE e il rilascio di leucotriene dai mastociti e dai basofili. Terfenadina e loratadina riducono il rilascio di istamina mediata dalle IgE. La cetirizina riduce l'infiltrazione eosinofila nel sito di infezione dell'antigene nella pelle, ma non nel naso. A causa della complessità della fisiopatologia delle allergie, un certo numero di antistaminici sono attualmente in fase di sviluppo con proprietà aggiuntive per le malattie allergiche, ad esempio Misolastan.

Esistono antistaminici naturali?

Gli antistaminici più noti includono:

  1. Ortica. Le proprietà antinfiammatorie della pianta da cui viene preparato il tè influenzano gli enzimi e i recettori chiave nelle reazioni allergiche. Gli studi hanno dimostrato che l'ortica liofilizzata funziona meglio del placebo per alleviare le allergie..
  2. La quercetina è un altro antigastimin naturale che aiuta a stabilizzare il rilascio di istamina da alcune cellule immunitarie. L'antiossidante flavonoide viene utilizzato come additivo e si trova in vari alimenti (pomodori, bacche, broccoli, erbe aromatiche). In effetti, è un buon rimedio pari ad alcuni antistaminici..
  3. La bromelina, la terza nell'elenco degli ananas, è un enzima proteolitico antinfiammatorio in grado di trattare la causa principale di tutti i disturbi associati all'istamina, comprese le allergie e l'asma. La bromelina è in grado di modulare l'intero sistema immunitario. Fa molto più che mascherare la principale risposta immunitaria alle allergie; è stato scoperto che le cellule contenenti l'antigene DC44 e le cellule dendritiche CD11c (+) persistono.
  4. La vitamina C, la quarta nella nostra lista, è un trattamento sicuro per i sintomi allergici e un antistaminico naturale facile da usare; sotto forma di acido ascorbico o in prodotti vegetali (agrumi, verdure a foglia e crocifere).
  5. Fungo Reishi (esca laccata). I triterpeni sono acidi ganodici nei funghi Reishi, aiutano a ridurre i sintomi allergici e le reazioni di istamina associate all'asma.
  6. Il sale è un prodotto spesso sottovalutato, ma può essere tranquillamente attribuito ai classici antistaminici naturali. Naturalmente, troppo sale trasformato può creare un problema di diversa natura medica, ma una quantità sufficiente di sali marini naturali (sale marino celtico o sale himalayano rosa) aiuta con sintomi allergici (rinite allergica, febbre da fieno) e tosse (asma). Per alleviare i sintomi, il sale deve essere diluito in un bicchiere di acqua pulita e filtrata..

Moduli di rilascio di moduli farmaceutici

Gli antistaminici si presentano in molte forme. Prima di tutto, molte diverse marche e forme di antistaminici orali sono disponibili al banco. Gli antistaminici orali sono disponibili sotto forma di pillola, che deve essere assunta intera (senza schiacciare o masticare; se necessario, puoi bere con il latte per ridurre l'irritazione dello stomaco) e compresse, capsule e liquidi masticabili.

Numerosi marchi offrono versioni pediatriche che rappresentano sciroppi appositamente progettati per i bambini, presumibilmente assolutamente sicuri (Allegra, Clarisens, Clanirex, Claritin, Zirtek). Alcuni antistaminici si trovano in altri medicinali combinati. Di solito sono combinati con decongestionanti (Claritin-D, Zyrtec-D, Allegra-D - Claritin-D, Zirtek-D, Allegra-D).

Gli antistaminici topici, in particolare gli antistaminici, sono destinati all'uso sulla pelle, altri per il naso e gli occhi. Spray nasali (azalestina, desloratadina, idrossizina) e colliri (azalestina, olopatadina, ketotifen fumarato) sono usati per alleviare i sintomi della febbre da fieno, con prurito ed eruzione cutanea.

Gli unguenti antistaminici (Benadryl) alleviano il dolore durante le punture di insetti, piccoli tagli, aiutano a eliminare un'eruzione allergica dopo il contatto con piante che causano una reazione allergica (come l'edera velenosa). Alcuni antistaminici topici (crema e gel) possono anche essere usati per trattare la dermatite atopica o i sintomi del semplice lichene cronico..

Altre forme di antistaminici: supposte, iniezioni.

Gli antistaminici sono usati non solo per le allergie, alcuni di essi sono più spesso utilizzati per la nausea e il vomito (ciclizina), mentre altri sono prescritti a pazienti con insonnia come sonnifero o stimolante dell'appetito. In effetti, il primo antipsicotico era in realtà un antistaminico..

Generazioni di antistaminici

Lo sviluppo di antistaminici risale al 1937 circa, quando i ricercatori francesi scoprirono composti che preservavano gli animali, sia dagli effetti letali dell'istamina che dallo shock anafilattico. I primi antistaminici erano derivati ​​dell'etilammina; composti del tipo anilina che sono stati testati successivamente ed erano più efficaci, ma troppo tossici per l'uso clinico.

Nel 1942 fu scoperto il predecessore della maggior parte degli antistaminici moderni (un derivato dell'anilina chiamato Antergan). Successivamente, sono stati ottenuti composti, ciascuno dei quali era un agente più forte, più specifico e meno tossico. Elenco di antistaminici:

  • Difenidramina (difenidramina).
  • dimetindene.
  • Sechifenadine.
  • clorfeniramina.
  • Cloropiramina (Suprastin).
  • Amitriptilina.
  • Clemastine.
  • Chifenadine.
  • Prometazina (diprazina).
  • Meclizine.
  • mebidrolina.

Gli antistaminici H1 di seconda generazione, Terfenadina, Astemizole, Loratadina, Cetirizina (Cetrin), sono apparsi nei primi anni '80 e avevano un'alta specificità per il legame con i recettori H1, bassa affinità per i recettori non istaminici e lipofilia (bloccano i recettori periferici H1 senza penetrare nella barriera ematoencefalica, incline alla sedazione). Gli antistaminici di seconda generazione hanno anche un'emivita più lunga.

Sebbene sia stato raggiunto un successo significativo, si è scoperto che terfenadina e astemizolo causano aritmie potenzialmente gravi quando le concentrazioni plasmatiche aumentano dopo disturbi metabolici.

Poiché i metaboliti attivi sono la causa del beneficio clinico, l'obiettivo degli antistaminici di terza generazione è stato quello di sviluppare metaboliti terapeuticamente attivi privi di tossicità per il sistema cardiovascolare.

Gli antistaminici di ultima generazione sono metaboliti attivi di farmaci di prima generazione progettati per migliorare l'efficacia clinica e ridurre al minimo gli effetti collaterali. Il primo di questi farmaci di ultima generazione è la fexofenadina (un metabolita attivo della terfenadina). L'elenco continua con Norastemizole e Descarboethoxyloratadine, metaboliti di astemizole e loratadina, che sono in fase di sviluppo. Gli antistaminici di nuova generazione offrono vantaggi clinici superiori.

Indicazioni e controindicazioni

Gli antistaminici orali sono una delle principali aree di trattamento per la rinite allergica. Sono utili per prurito nasale, starnuti e rinorrea, ma meno efficaci per ostruzione nasale. Inoltre, questi antistaminici presentano numerosi vantaggi nel trattamento dei sintomi associati alla congiuntivite. Alcuni antistaminici topici (ketotifene, azelastina e olopatadina) hanno sia antistaminici che effetti stabilizzanti del mastice..

Gli antistaminici di nuova generazione sono la principale terapia per le reazioni allergiche da lievi a moderati, l'orticaria (indipendentemente dalla sua causa). Portano alla degranulazione dei mastociti causata da un allergene..

Si consiglia ai pazienti con allergia alimentare nota di evitare l'uso di antistaminici sedativi. I loro effetti sedativi possono mascherare il deterioramento causato da una grave reazione allergica, che indica l'inizio dell'anafilassi e la necessità di adrenalina.

Gli antistaminici non svolgono alcun ruolo nell'anafilassi (è necessaria solo l'adrenalina intramuscolare). Gli antistaminici parenterali possono potenziare l'ipotensione e peggiorare l'anafilassi. Antistaminici e steroidi meno sensibili vengono utilizzati solo dopo il trattamento dell'anafilassi acuta, per il sollievo sintomatico dell'orticaria.

L'uso della maggior parte degli antistaminici H1 e H2 è controindicato durante la gravidanza e fino a due anni. Gli antistaminici di prima generazione H1 sono categoricamente controindicati nel glaucoma ad angolo aperto e nella stenosi pilorica.

Vantaggi e svantaggi

Gli antistaminici H1 di prima generazione sono altamente lipofili e quindi attraversano facilmente la barriera emato-encefalica, che contribuisce agli effetti negativi del sistema nervoso centrale: sedazione, sonnolenza e ridotta funzione cognitiva).

Antistaminici H1 di seconda generazione - Alternative antiallergiche sicure per le persone che hanno bisogno di cure per la rinite allergica e altri sintomi allergici.

Tuttavia, i medici concordano sul fatto che per i bambini che hanno orticaria o dermatite atopica che causano forte prurito, la sedazione causata da antistaminici di prima generazione (idrossizina) è un vantaggio, non uno svantaggio.

Gli antistaminici di prima e seconda generazione sembrano essere efficaci nel ridurre il prurito nella psoriasi, sebbene l'effetto anti-politico sia piuttosto lieve..

Antistaminici: compresse, unguenti e gocce

Per alcune persone, le allergie sono un flagello. È molto difficile sbarazzarsene, spesso prende una forma cronica e poi si manifesta più luminoso, a volte sbiadisce. E non tutti i farmaci sono adatti all'uso individuale. Come non perdersi nella varietà di droghe, puoi scoprirlo leggendo l'articolo.

Che cos'è un antistaminico?

I farmaci con questo nome sono uniti da una caratteristica: ridurre o neutralizzare l'istamina. È questa sostanza che è responsabile dello sviluppo di allergie nell'uomo.

La stessa reazione allergica è causata da un allergene, dall'azione di cui il corpo produce sostanze il cui eccesso porta all'infiammazione. La più attiva di tutte le sostanze è l'istamina. Il suo eccesso porta a sintomi come gonfiore, prurito, naso che cola, spasmo, ecc. La funzione degli antistaminici è ridurre il rilascio di istamina nel sangue o neutralizzarlo.

Gruppi di farmaci

Vengono presentati gruppi di antistaminici:

  1. pillole
  2. pomate;
  3. Forme liquide per iniezione e contagocce;
  4. Gocce per occhi e naso.

Le compresse antiallergiche sono utilizzate per tutti i tipi di allergie. Bloccano la produzione di istamina, la causa di una malattia allergica.

Gli unguenti antistaminici vengono utilizzati in presenza di eruzioni cutanee, prurito e dermatite allergica. Allevia il gonfiore, il prurito dei tessuti, previene la genesi dell'infiammazione.

I farmaci antiallergici iniettabili vengono utilizzati se si sviluppa rapidamente un'infiammazione allergica (ad esempio shock anafilattico o edema di Quincke). L'uso di farmaci per via endovenosa o intramuscolare ridurrà immediatamente la gravità dei sintomi. Per i pazienti gravemente malati, questa forma di somministrazione è l'unica salvezza dalla morte..

Antistaminici compresse

Come accennato in precedenza, la loro azione è volta a bloccare la produzione di istamina. I farmaci in compresse sono suddivisi in tre generazioni di farmaci.

Prima generazione

Apparso e testato diversi decenni fa. I preparativi di questa generazione hanno i loro pro e contro.

Vantaggi principali:

  • I farmaci hanno un rapido effetto terapeutico, sviluppandosi da 15 a 30 minuti. Può confrontare con le allergie gravi.
  • I farmaci vengono utilizzati da molto tempo, molta esperienza nel loro uso è stata accumulata. Sono considerati medicinali comprovati..

Gli svantaggi del loro uso possono essere considerati che i farmaci di prima generazione hanno un forte effetto sedativo e creano dipendenza, limitandone l'uso.

I farmaci di prima generazione includono:

Questi antistaminici sono assunti solo come prescritto dal medico e sono limitati ad adulti e bambini..

Farmaci di seconda generazione

Questi antistaminici presentano già meno svantaggi rispetto a quelli precedenti. Il rischio di dipendenza dall'assunzione di questi farmaci è ridotto.

I vantaggi di questi farmaci sono un effetto duraturo dell'esposizione. Puoi limitarti a prendere una pillola al giorno o anche due giorni.

Lo svantaggio dei farmaci di seconda generazione è il rischio di un effetto cardiotossico. Ciò che impone una limitazione all'uso di tali farmaci da parte di persone anziane e persone con malattia CVD.

Con il trattamento a lungo termine con antistaminici di seconda generazione, la funzione cardiaca deve essere monitorata.

Le compresse di seconda generazione includono:

La terza generazione di farmaci allergici

Questi farmaci godono sempre più di fiducia ogni giorno. Il paziente non si sentirà assonnato dall'assunzione di questi medicinali. I farmaci non influenzano il sistema cardiovascolare e non influenzano negativamente l'attività mentale. Puoi prendere pillole di allergia di terza generazione per lungo tempo senza danneggiare il corpo.

Questa generazione di farmaci comprende:

  • Tsetrin;
  • Claramax;
  • levocabastina;
  • Fexofenadine;
  • Dimethenden;
  • Telfast;
  • Trexil;
  • Eslotin;
  • loratadina.

I farmaci di terza generazione possono essere prescritti da un medico per il trattamento di manifestazioni per tutto l'anno di infiammazione della mucosa nasale (rinite), che è di origine allergica.

I farmaci possono essere prescritti a persone le cui specialità sono legate all'esecuzione di operazioni ad alta precisione con attrezzature.

Unguenti antistaminici

Destinato ad eliminare gonfiore e prurito. Usando unguenti antiallergici, puoi evitare lo sviluppo di reazioni cutanee.

Gli unguenti antiallergici sono del seguente tipo:

  1. Non ormonale;
  2. ormonale;
  3. Antinfiammatorio;
  4. Combinato.

Il tipo di unguento per l'uso viene selezionato in base alla gravità della malattia, all'età del paziente, ecc..

Unguenti non ormonali

Applicare con piccole eruzioni cutanee sulla pelle, in presenza di allergie alimentari o dopo una puntura di insetto. Inoltre, dopo aver usato unguenti non ormonali da allergie, piccole crepe nella pelle guariscono, la pelle si ammorbidisce e si verifica un effetto antiprurito.

Questi unguenti vengono spesso utilizzati con successo per la dermatite atopica e il calore pungente. L'uso di rimedi unguenti non ormonali per le allergie favorisce la rigenerazione della pelle.

Per un bambino, gli unguenti possono essere utilizzati:

Puoi rimuovere rapidamente il prurito con l'aiuto di unguenti come:

Molti degli unguenti possono essere usati per trattare un bambino nel primo anno di vita. I farmaci non sono tossici e non danno dipendenza..

Unguento ormonale

Gli unguenti ormonali sono usati per combattere l'edema a rapida diffusione..

Gli unguenti ormonali includono:

  • a basso contenuto di sostanze attive, - Prednisolone, Idrocortisone;
  • avere un contenuto ormonale moderato - Cinacort, Fluorocort;
  • avere sostanze attive - Apulein;
  • altamente attivo - Dermoveyt, Galcinoid.

Il periodo di utilizzo dei prodotti ormonali sul viso è limitato a cinque giorni. Per il resto della pelle - da 7 a 10 giorni.

Il trattamento delle allergie inizia con farmaci di basso livello. In assenza di un risultato dalla terapia, non si verificherà dipendenza da ormoni con grande effetto. Ciò significa che esiste la possibilità di un trattamento più efficace..

I farmaci ormonali per uso esterno (Advantan ed Elcom), correlati ai farmaci di terza generazione, praticamente non entrano nel flusso sanguigno, il che significa che possono essere prescritti da un medico per curare un bambino.

Unguenti anti-infiammatori

Dopo l'applicazione di unguenti ormonali, di norma vengono utilizzati farmaci antinfiammatori per uso esterno. Ciò impedirà l'infezione di entrare nel corpo e ti consentirà di guarire rapidamente la pelle.

Esistono molti unguenti di questo tipo, eccone alcuni:

Unguenti combinati Se la malattia è complicata da un'infezione allergica, utilizzare unguenti combinati. La composizione di unguenti combinati per le allergie, di norma, contiene un antibiotico.

Gocce di allergia

Per congiuntivite allergica e rinite, devono essere utilizzate gocce speciali. La loro azione è mirata a restringere i vasi sanguigni a seguito dei quali il paziente si libera del naso chiuso, il gonfiore viene rimosso dagli occhi e i sintomi dell'iperemia vengono rimossi.

Le gocce dalle allergie sono divise in diversi gruppi. Vengono utilizzati in un breve corso - diversi giorni o per diversi mesi.

I sintomi allergici sono simili ai sintomi di altre malattie, quindi solo un medico può prescrivere gocce. La medicina applicata in modo errato può aggravare la situazione..

I più famosi colliri per allergie:

  • Opatonol;
  • Hi-cromo;
  • ALLERGODIL;
  • Sanorin-analergin;
  • Aerosol Cromosol;
  • Gocce Fenistil;
  • Azelastine;
  • Lecroin;
  • Drops Zirtek;
  • Vibrocil
  • Aerosol Cromoglin.

Dagli effetti delle gocce, i vasi si restringono e il paziente diventa più facile da respirare, la secrezione mucosa smette di emergere, il prurito viene rimosso.

Vibrocil è usato per trattare i bambini piccoli..

Aerosol Kromosol, Cromoglin - molto comodo da usare, ma può aumentare il prurito della mucosa.

Le gocce Zyrtec sono utilizzate con successo sia per gli occhi che per il naso. Lo stesso rimedio universale è Lecroin: per gli occhi viene utilizzato sotto forma di gocce e per il naso sotto forma di spray.

Le allergie nei bambini sono di solito trattate con gocce di Fenistil, che hanno un effetto antiallergico e antiprurito..

Queste gocce possono essere somministrate a un bambino a partire da un mese. Le gocce sono opportunamente mescolate con succo o acqua e l'effetto del farmaco arriva molto rapidamente.

Le gocce sono destinate alla somministrazione orale. Con il loro aiuto trattano la rinite allergica, la congiuntivite e vengono usati con successo contro i morsi di vari insetti..

Immunomodulatori allergici

L'allergia interrompe il sistema immunitario, pertanto un trattamento efficace dipende in gran parte dall'aumento delle funzioni protettive del corpo.

Gli immunomodulatori devono essere usati nel trattamento di bambini con malattie allergiche croniche. Con il loro aiuto, vengono prevenute gravi complicazioni..

I seguenti immunomodulatori sono in grado di far fronte alle proprie responsabilità:

Derinat è disponibile sotto forma di gocce. Hanno effetti antinfiammatori e immunomodulatori. Il farmaco è attivamente utilizzato in pediatria..

Le gocce sono prescritte dal medico curante dopo aver superato i test e aver condotto un esame appropriato finalizzato all'esame del sistema immunitario.

I farmaci immunostimolanti vengono utilizzati anche al di fuori dell'infiammazione allergica. Con il loro aiuto, il lavoro del sistema immunitario è normalizzato, il che impedisce il ri-sviluppo di allergie.

Terapia CIT

Dosi microscopiche dell'allergene vengono somministrate al paziente durante il periodo di indebolimento dell'allergia (periodo di remissione). Il corpo è gradualmente abituato all'allergene, che riduce significativamente la gravità del decorso della malattia durante una reazione allergica e in alcuni casi ti consente di eliminare completamente le allergie.

La terapia CIT deve essere eseguita sotto la supervisione di un allergologo. Per ottenere un vero successo, la terapia viene eseguita più volte.

Conclusione

Prima di scegliere un antistaminico, è necessario sottoporsi a un esame completo sotto la supervisione di un medico. Sulla base dei risultati dell'esame, il medico conclude quale trattamento deve essere usato per il paziente.

Il corso antiallergico prescritto deve essere completato completamente, anche in assenza di sintomi fastidiosi.

Antistaminico: cosa significa?

Antistaminico: che cos'è? Non c'è nulla di complicato: tali sostanze sono appositamente progettate per sopprimere l'istamina libera. Sono usati per combattere manifestazioni allergiche e nel trattamento dei sintomi del raffreddore..

L'istamina è un neurotrasmettitore rilasciato dai mastociti del sistema immunitario. È in grado di causare molti processi fisiologici e patologici diversi nel corpo:

  • gonfiore nei polmoni, gonfiore della mucosa nasale;
  • prurito e vesciche sulla pelle;
  • colica intestinale, alterata secrezione gastrica;
  • espansione dei capillari, aumento della permeabilità vascolare, ipotensione, aritmia.

Esistono antistaminici che bloccano i recettori dell'istamina H1. Sono usati nel trattamento di reazioni allergiche. Ci sono bloccanti di H2 che sono indispensabili nel trattamento delle malattie gastriche; Bloccanti dell'istamina H3 richiesti nel trattamento delle malattie neurologiche.

L'istamina provoca sintomi specifici di allergia e i bloccanti H1 la prevengono e la fermano..

E quali sono gli antistaminici di prima o seconda generazione? I farmaci bloccanti l'istamina hanno subito ripetute modifiche. I bloccanti più efficaci sono stati sintetizzati con l'assenza di molti effetti collaterali presenti nei bloccanti H1. Esistono tre classi di bloccanti dell'istamina..

Soddisfare

Antistaminici di prima generazione

La prima generazione di farmaci, che inibisce i recettori H1, cattura anche un gruppo di altri recettori, vale a dire i recettori muscarinici colinergici. Un'altra caratteristica è che i farmaci di prima generazione influenzano il sistema nervoso centrale, poiché penetrano nella barriera emato-encefalica, che provoca un effetto collaterale - un effetto sedativo (sonnolenza, apatia).

Generazioni di antistaminici

I bloccanti vengono selezionati dopo aver valutato le condizioni del paziente stesso, l'effetto sedativo può essere sia debole che pronunciato. In rari casi, gli antistaminici possono causare agitazione dei sistemi psicomotori.

Ricorda, il trattamento con H1-bloccanti in condizioni di lavoro che richiedono maggiore attenzione è inaccettabile!

L'effetto degli antistaminici di prima generazione arriva rapidamente, ma funzionano solo per un breve periodo. L'assunzione di farmaci per più di dieci giorni è controindicata perché crea dipendenza..

Inoltre, l'azione simile all'atropina dei bloccanti H1 provoca effetti collaterali, tra cui: mucose secche, ostruzione dei bronchi, costipazione, aritmia cardiaca.

Con un'ulcera allo stomaco, in combinazione con farmaci per il diabete o psicofarmaci, il medico dovrebbe fare attenzione quando prescrive.

La prima generazione di antistaminici comprende suprastina, tavegil, diazolina, difenidramina, fencarolo.

Antistaminico di prima generazione

Antistaminici di seconda generazione

Cosa significa un antistaminico di seconda generazione? Questi sono farmaci strutturati avanzati..

Differenze della seconda generazione di fondi:

  • L'effetto sedativo è assente. I pazienti particolarmente sensibili possono manifestare lieve sonnolenza..
  • L'attività fisica e mentale rimane normale.
  • La durata dell'effetto terapeutico (24 ore).
  • Dopo il corso del trattamento, l'effetto positivo dura sette giorni.
  • I bloccanti di H2 non causano problemi gastrointestinali.

Anche i bloccanti H2 sono simili ai bloccanti H2, ad eccezione dell'effetto su alcuni recettori. Allo stesso tempo, i bloccanti di H2 non influenzano i recettori muscarinici..

Una caratteristica degli antistaminici correlati ai bloccanti dell'H2, insieme a un effetto a rapida insorgenza e di lunga durata, è l'assenza di dipendenza, che consente loro di essere prescritti per un periodo da tre a dodici mesi. Quando si prescrivono determinati bloccanti dell'H2, è necessario prestare attenzione, poiché i farmaci possono influenzare negativamente il funzionamento del sistema cardiovascolare.

Il medico moderno ha a sua disposizione molti antistaminici con vari effetti terapeutici. Tuttavia, tutti alleviano solo i sintomi delle allergie..

La seconda generazione di antistaminici è Claridol, Claritin, Clarisens, Rupafin, Lomilan, Lorahexal e altri.

Antistaminici di terza generazione

I bloccanti dell'H3 sono ancora più selettivi nella scelta di alcuni recettori dell'istamina. A differenza delle ultime due generazioni, non è più necessario superare la barriera emato-encefalica e, di conseguenza, l'effetto negativo sul sistema nervoso centrale viene annullato. Nessuna sedazione, gli effetti collaterali sono ridotti al minimo.

I bloccanti H3 sono utilizzati con successo nel complesso terapeutico per allergie croniche, rinite stagionale o per tutto l'anno, orticaria, dermatite, rinocongiuntivite.

La terza generazione di antistaminici include gismanal, traksil, telfast, zirtek.