Questi medicinali non devono essere assunti contemporaneamente.!

Allergeni

C'è già stata una storia su quali prodotti non possono essere combinati con determinati farmaci. Ora parleremo di quali medicinali non possono essere mescolati tra loro. Le combinazioni senza successo non possono portarti sollievo, danneggiare la tua salute o addirittura mettere a rischio la tua vita!

Allergia + tosse

Gli antistaminici necessari per le allergie non devono essere assunti con soppressori della tosse, poiché molti dei principi attivi in ​​essi contenuti sono gli stessi. La combinazione di medicinali di questi due gruppi può portare a una dose tossica dei loro elementi, oltre a migliorare l'effetto sedativo.

I rimedi allergici "miscelati" con compresse per la tosse possono peggiorare il sonno, l'appetito e "dare" letargia e sonnolenza.

Le persone con depressione hanno spesso mal di testa, quindi possono assumere antidolorifici "in cima" al trattamento antidepressivo.

I preparati del gruppo selettivo di inibitori del reuptake della serotonina (SSRI) con farmaci antipiretici e analgesici possono portare a sanguinamento nell'esofago e nelle pareti dello stomaco. Lievi effetti collaterali possono includere ansia, palpitazioni, mancanza di respiro e febbre..

Gli anticoagulanti sono assunti come prescritto da un medico per il trattamento dei coaguli di sangue nei vasi. L'aspirina può portare ad assottigliamento del sangue e una diminuzione della sua coagulabilità..

Rimedi freddi + inibitori MAO

Se mescoli l'assunzione di vasocostrittori o farmaci antinfiammatori non steroidei con inibitori delle monoaminossidasi (prescritti nel trattamento della depressione e del parkinsonismo), puoi "iniziare" la formazione di una crisi ipertensiva nel corpo, che è difficile da fermare.

Medicinali per malattie renali e cardiache

Se i glicosidi cardiaci sono combinati con diuretici, possono verificarsi aritmie.

Digoxin + Furosemide è pericoloso se assunto insieme, soprattutto con ipertensione e gonfiore, poiché porta a una perdita di potassio. Sostituire il diuretico con un farmaco risparmiatore di potassio non darà un risultato positivo.

Non puoi usare il Viagra se hai malattie cardiache e ipertensione: questo può trasformarsi in una crisi ipertensiva. E se "mescoli" qui anche i nitrati (ad esempio la nitroglicerina), il rischio di picchi di pressione aumenta più volte. Inoltre, tali combinazioni sono piene di insufficienza cardiovascolare acuta e persino morte.

Pillole per la pressione + antibiotici

Se gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina o i bloccanti del recettore dell'angiotensina-2 (BRKA), utilizzati per l'ipertensione, miscelati con antibiotici (sulfametossazolo e composti trimetoprim) sono pericolosi per le persone con patologie cardiache.

A proposito, su qualsiasi dose di pillole "in cima" a un lungo ciclo di trattamento con farmaci BRKA e ACE-inibitori, devi prima consultare il tuo medico.

Antistaminici di 1a, 2a e 3a generazione

Gli antistaminici sono sostanze che sopprimono gli effetti dell'istamina libera. Quando un allergene entra nel corpo, l'istamina viene rilasciata dai mastociti del tessuto connettivo che compongono il sistema immunitario del corpo. Inizia a interagire con specifici recettori e provoca prurito, gonfiore, eruzione cutanea e altre manifestazioni allergiche. Gli antistaminici sono responsabili del blocco di questi recettori. Esistono tre generazioni di questi medicinali..

Antistaminici di prima generazione

Sono apparsi nel 1936 e continuano ad essere utilizzati. Questi farmaci entrano in una relazione reversibile con i recettori H1, il che spiega la necessità di un ampio dosaggio e un'alta frequenza di dosi.

Gli antistaminici di prima generazione sono caratterizzati dalle seguenti proprietà farmacologiche:

ridurre il tono muscolare;

ha un effetto sedativo, ipnotico e anticolinergico;

potenziare gli effetti dell'alcol;

avere un effetto anestetico locale;

dare un effetto terapeutico rapido e forte, ma a breve termine (4-8 ore);

l'uso a lungo termine riduce l'attività antistaminica, quindi ogni 2-3 settimane i fondi cambiano.

La maggior parte degli antistaminici di prima generazione sono liposolubili, possono attraversare la barriera emato-encefalica e legarsi ai recettori H1 del cervello, il che spiega l'effetto sedativo di questi farmaci, che aumenta dopo l'assunzione di alcol o psicofarmaci. Quando si assumono dosi terapeutiche medie per bambini e adulti ad alta tossicità, si può osservare un'agitazione psicomotoria. A causa della presenza di un effetto sedativo, gli antistaminici di prima generazione non sono prescritti a persone le cui attività richiedono maggiore attenzione.

Le proprietà anticolinergiche di questi farmaci causano reazioni simili all'atropina, come tachicardia, secchezza del rinofaringe e del cavo orale, ritenzione urinaria, costipazione e compromissione della vista. Queste caratteristiche possono essere utili per la rinite, ma possono aumentare l'ostruzione delle vie aeree causata da asma bronchiale (aumento della viscosità dell'espettorato) e esacerbare l'adenoma prostatico, il glaucoma e altre malattie. Allo stesso tempo, questi farmaci hanno un effetto antiemetico e anti-pompante, riducono la manifestazione del parkinsonismo.

Alcuni di questi antistaminici sono inclusi nei prodotti combinati utilizzati per emicrania, raffreddore, cinetosi o sonniferi o sonniferi..

Un ampio elenco di effetti collaterali derivanti dall'assunzione di questi antistaminici li costringe ad essere usati meno spesso nel trattamento delle malattie allergiche. Molti paesi sviluppati hanno vietato la loro attuazione..

Diphenhydramine

La difenidramina è prescritta per la febbre da fieno, orticaria, mare, nausea, rinite vasomotoria, asma bronchiale, per reazioni allergiche causate dall'introduzione di farmaci (ad es. Antibiotici), per il trattamento dell'ulcera peptica, dermatosi, ecc..

Vantaggi: elevata attività antistaminica, ridotta gravità delle reazioni allergiche, pseudoallergiche. Difenidramina ha un effetto antiemetico e antitosse, ha un effetto anestetico locale, motivo per cui è un'alternativa a Novocain e Lidocaine se sono intolleranti.

Contro: imprevedibilità delle conseguenze dell'assunzione del farmaco, i suoi effetti sul sistema nervoso centrale. Può causare ritenzione urinaria e secchezza delle mucose. Gli effetti collaterali includono effetti sedativi e ipnotici..

Diazolin

La diazolina ha le stesse indicazioni per l'uso di altri antistaminici, ma differisce da loro per le sue caratteristiche di esposizione..

Vantaggi: un lieve effetto sedativo ti consente di usarlo dove non è desiderabile avere un effetto deprimente sul sistema nervoso centrale.

Contro: irrita la mucosa gastrointestinale, provoca vertigini, compromissione della minzione, sonnolenza, rallenta le reazioni mentali e motorie. Esistono prove di effetti tossici del farmaco sulle cellule nervose..

suprastin

Suprastin è prescritto per il trattamento della congiuntivite allergica stagionale e cronica, orticaria, dermatite atopica, edema di Quincke, prurito di varie eziologie, eczema. È usato in forma parenterale per condizioni allergiche acute che richiedono cure di emergenza..

Vantaggi: non si accumula nel siero del sangue, pertanto, anche con un uso prolungato, non provoca un sovradosaggio. A causa della sua elevata attività antistaminica, si osserva un rapido effetto curativo..

Contro: sono presenti effetti collaterali - sonnolenza, vertigini, inibizione delle reazioni, ecc. - sebbene siano meno pronunciati. L'effetto terapeutico è a breve termine, al fine di prolungarlo, Suprastin è combinato con bloccanti H1 che non hanno proprietà sedative.

Tavegil

Tavegil sotto forma di iniezioni viene utilizzato per l'angioedema, nonché per lo shock anafilattico, come agente profilattico e terapeutico per reazioni allergiche e pseudo-allergiche.

Vantaggi: ha un effetto antistaminico più lungo e più forte della difenidramina e ha un effetto sedativo più moderato.

Contro: può causare una reazione allergica, ha un certo effetto inibitorio.

Fenkarol

Fenkarol è prescritto per la dipendenza da altri antistaminici.

Vantaggi: ha una debole gravità delle proprietà sedative, non ha un pronunciato effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale, ha una bassa tossicità, blocca i recettori H1 ed è in grado di ridurre il contenuto di istamina nei tessuti.

Contro: meno attività antistaminica rispetto alla difenidramina. Fenkarol è usato con cautela in presenza di malattie del tratto gastrointestinale, del sistema cardiovascolare e del fegato.

Antistaminici di 2 generazioni

Hanno vantaggi rispetto ai farmaci di prima generazione:

non vi è alcun effetto sedativo e anticolinergico, poiché questi farmaci non superano la barriera emato-encefalica, solo alcuni soggetti presentano sonnolenza moderata;

l'attività mentale, l'attività fisica non soffrono;

l'effetto dei farmaci raggiunge le 24 ore, quindi vengono assunti una volta al giorno;

non creano dipendenza, il che consente loro di essere prescritti a lungo (3-12 mesi);

quando interrompe l'assunzione dei farmaci, l'effetto terapeutico dura circa una settimana;

le medicine non sono assorbite con il cibo nel tratto digestivo.

Ma gli antistaminici di seconda generazione hanno un effetto cardiotossico di vari gradi, quindi, quando vengono assunti, viene monitorata l'attività cardiaca. Sono controindicati nei pazienti anziani e nei pazienti che soffrono di disturbi del sistema cardiovascolare.

Il verificarsi di cardiotossicità è spiegato dalla capacità degli antistaminici di seconda generazione di bloccare i canali del potassio nel cuore. Il rischio aumenta quando questi farmaci sono combinati con farmaci antifungini, macrolidi, antidepressivi, dall'uso di succo di pompelmo e se il paziente ha una grave disfunzione epatica.

Claridol e clarisens

Claridol è usato per trattare la rinite allergica stagionale e ciclica, l'orticaria, la congiuntivite allergica, l'edema di Quincke e una serie di altre malattie di origine allergica. Affronta sindromi pseudoallergiche e allergie alle punture di insetti. Incluso in misure complete per il trattamento delle dermatosi pruriginose.

Vantaggi: Claridol ha un effetto antiprurito, antiallergico, antiessudativo. Il farmaco riduce la permeabilità capillare, previene lo sviluppo di edema, allevia lo spasmo dei muscoli lisci. Non influisce sul sistema nervoso centrale, non ha effetti anticolinergici e sedativi.

Contro: occasionalmente dopo aver assunto Claridol, i pazienti lamentano secchezza delle fauci, nausea e vomito.

Clarotadine

La clarotadina contiene il principio attivo loratadina, che è un bloccante selettivo dei recettori dell'istamina H1, sul quale ha un effetto diretto, evitando gli effetti indesiderati inerenti ad altri antistaminici. Le indicazioni per l'uso sono congiuntivite allergica, orticaria acuta cronica e idiopatica, rinite, reazioni pseudoallergiche associate al rilascio di istamina, punture di insetti allergici, dermatosi pruriginose.

Vantaggi: il farmaco non ha un effetto sedativo, non crea dipendenza, agisce rapidamente e per molto tempo.

Contro: le conseguenze indesiderabili dell'assunzione di Klarodin includono disturbi del sistema nervoso: astenia, ansia, sonnolenza, depressione, amnesia, tremore, eccitazione in un bambino. La dermatite può apparire sulla pelle. Minzione frequente e dolorosa, costipazione e diarrea. Aumento di peso dovuto ad alterazione del sistema endocrino. I danni al sistema respiratorio possono manifestarsi con tosse, broncospasmo, sinusite e manifestazioni simili..

Lomilan

Lomilan è indicato per la rinite allergica (rinite) di natura stagionale e permanente, eruzioni cutanee di genesi allergica, pseudoallergie, reazione alle punture di insetti, infiammazione allergica della mucosa del bulbo oculare.

Vantaggi: Lomilan è in grado di alleviare il prurito, ridurre il tono muscolare regolare e la produzione di essudato (un fluido speciale che appare durante il processo infiammatorio) e prevenire il gonfiore dei tessuti mezz'ora dopo l'assunzione del farmaco. La massima efficienza si verifica dopo 8-12 ore, quindi si attenua. Lomilan non crea dipendenza e non influisce negativamente sull'attività del sistema nervoso.

Contro: si verificano raramente reazioni avverse, che si manifestano con mal di testa, sensazione di affaticamento e sonnolenza, infiammazione della mucosa gastrica, nausea.

LauraHexal

LauraHexal è raccomandato per rinite allergica stagionale e stagionale, congiuntivite, dermatosi pruriginosa, orticaria, edema di Quincke, punture di insetti allergici e varie reazioni pseudoallergiche.

Vantaggi: il farmaco non ha azione anticolinergica né centrale; la sua somministrazione non influenza l'attenzione, le funzioni psicomotorie, la capacità lavorativa e le qualità mentali del paziente.

Contro: LauraHexal è generalmente ben tollerato, ma a volte provoca affaticamento, secchezza delle fauci, mal di testa, tachicardia, vertigini, reazioni allergiche, tosse, vomito, gastrite, disfunzione epatica.

Claritin

La claritina contiene il principio attivo - loratadina, che blocca i recettori dell'istamina H1 e previene il rilascio di istamina, bradichinina e serotonina. L'efficacia antistaminica dura un giorno e la terapia si verifica dopo 8-12 ore. La claritina è prescritta per il trattamento della rinite di eziologia allergica, reazioni allergiche cutanee, allergie alimentari e lieve asma bronchiale.

Vantaggi: alta efficienza nel trattamento delle malattie allergiche, il farmaco non crea dipendenza, sonnolenza.

Contro: i casi di effetti collaterali sono rari, si manifestano con nausea, mal di testa, gastrite, agitazione, reazioni allergiche, sonnolenza.

rupatadina

La rupafin ha un principio attivo unico: la rupatadina, che ha attività antistaminica e azione selettiva sui recettori periferici dell'istamina H1. È prescritto per l'orticaria cronica idiopatica e la rinite allergica..

Vantaggi: Rupafin affronta efficacemente i sintomi delle suddette malattie allergiche e non influisce sul sistema nervoso centrale.

Contro: conseguenze indesiderabili dell'assunzione del farmaco - astenia, vertigini, affaticamento, mal di testa, sonnolenza, secchezza delle fauci. Può interessare i sistemi respiratorio, nervoso, muscoloscheletrico e digestivo, nonché il metabolismo e il tegumento della pelle..

Zirtek

Zyrtec è un antagonista competitivo del metabolita dell'idrossizina, l'istamina. Il farmaco facilita il decorso e talvolta previene lo sviluppo di reazioni allergiche. Zyrtec limita il rilascio di mediatori, riduce la migrazione di eosinofili, basofili, neutrofili. Il farmaco è usato per rinite allergica, asma bronchiale, orticaria, congiuntivite, dermatite, febbre, prurito cutaneo, angioedema.

Vantaggi: previene efficacemente l'insorgenza di edema, riduce la permeabilità capillare, allevia lo spasmo della muscolatura liscia. Zirtek non ha effetti anticolinergici e antiserotoninici.

Contro: l'uso improprio del farmaco può portare a vertigini, emicrania, sonnolenza, reazioni allergiche.

Kestin

Kestin blocca i recettori dell'istamina che aumentano la permeabilità vascolare, causano crampi muscolari, portando a una reazione allergica. È usato per trattare congiuntivite allergica, rinite e orticaria cronica idiopatica..

Vantaggi: il farmaco agisce un'ora dopo l'applicazione, l'effetto terapeutico dura 2 giorni. Un'assunzione di cinque giorni di Kestin ti consente di mantenere un effetto antistaminico per circa 6 giorni. Quasi nessuna sedazione.

Contro: Kestin può causare insonnia, dolore addominale, nausea, sonnolenza, astenia, mal di testa, sinusite, secchezza delle fauci.

Nuovi antistaminici, 3 generazioni

Queste sostanze sono profarmaci, il che significa che, se ingerite, vengono convertite dalla forma originale in metaboliti farmacologicamente attivi..

Tutti gli antistaminici di terza generazione non hanno un effetto cardiotossico e sedativo, pertanto possono essere utilizzati da persone la cui attività è associata a un'alta concentrazione di attenzione.

Questi farmaci bloccano i recettori H1 e hanno anche un effetto aggiuntivo sulle manifestazioni allergiche. Hanno un'alta selettività, non superano la barriera emato-encefalica, quindi non sono caratterizzati da effetti negativi dal sistema nervoso centrale, non vi sono effetti collaterali sul cuore.

La presenza di effetti aggiuntivi contribuisce all'utilizzo di antistaminici di 3a generazione con trattamento a lungo termine della maggior parte delle manifestazioni allergiche.

Gismanal

Gismanal è prescritto come agente terapeutico e profilattico per la febbre da fieno, reazioni allergiche cutanee, tra cui orticaria, rinite allergica. L'effetto del farmaco si sviluppa per 24 ore e raggiunge un massimo dopo 9-12 giorni. La sua durata dipende dalla terapia precedente..

Vantaggi: il farmaco non ha praticamente alcun effetto sedativo, non migliora l'effetto dell'assunzione di sonniferi o alcool. Inoltre non ha alcun effetto sull'abilità di guida o sull'attività mentale..

Contro: Gismanal può causare aumento dell'appetito, mucose secche, tachicardia, sonnolenza, aritmia, allungamento dell'intervallo QT, palpitazioni, collasso.

Treksil

Trexil è un antagonista del recettore H1 selettivamente attivo ad azione rapida derivato dal butirrofenone, che differisce nella struttura chimica dagli analoghi. È usato per la rinite allergica per alleviare i suoi sintomi, manifestazioni dermatologiche allergiche (dermografismo, dermatite da contatto, orticaria, eczema atonico), asma, sforzo fisico atonico e provocato, nonché in connessione con reazioni allergiche acute a varie sostanze irritanti.

Vantaggi: assenza di un effetto sedativo e anticolinergico, effetti sull'attività psicomotoria e sul benessere di una persona. Il farmaco è sicuro da usare in pazienti con glaucoma e che soffrono di disturbi della ghiandola prostatica..

Contro: quando si supera la dose raccomandata, è stata osservata una debole manifestazione di un effetto sedativo, nonché reazioni dal tratto gastrointestinale, dalla pelle e dal tratto respiratorio.

Telfast

Telfast è un antistaminico altamente efficace, che è un metabolita della terfenadina, e quindi ha una grande somiglianza con i recettori dell'istamina H1. Telfast si lega a loro e si blocca, prevenendo le loro manifestazioni biologiche come sintomi allergici. Le membrane dei mastociti sono stabilizzate e il rilascio di istamina da esse ridotto. Le indicazioni per l'uso sono l'edema di Quincke, l'orticaria, la febbre da fieno.

Vantaggi: non mostra proprietà sedative, non influenza la velocità delle reazioni e la concentrazione dell'attenzione, la funzione cardiaca, non crea dipendenza, altamente efficace contro i sintomi e le cause delle malattie allergiche.

Contro: rare conseguenze dell'assunzione del farmaco sono mal di testa, nausea, vertigini, dispnea, reazione anafilattica, iperemia cutanea, raramente.

Fexadine

Il farmaco è usato per trattare la rinite allergica stagionale con le seguenti manifestazioni di febbre da fieno: prurito cutaneo, starnuti, rinite, arrossamento della mucosa degli occhi e anche per il trattamento dell'orticaria idiopatica cronica e dei suoi sintomi: prurito cutaneo, arrossamento.

Vantaggi: l'assunzione degli effetti collaterali del farmaco caratteristica degli antistaminici non si manifesta: compromissione della vista, costipazione, secchezza delle fauci, aumento di peso, effetti negativi sul lavoro del muscolo cardiaco. Il farmaco può essere acquistato in farmacia senza prescrizione medica; non è necessario un aggiustamento della dose per anziani, pazienti e insufficienza renale ed epatica. Il farmaco agisce rapidamente, mantenendo il suo effetto durante il giorno. Il prezzo del farmaco non è troppo elevato, è disponibile per molte persone che soffrono di allergie.

Svantaggi: dopo un po 'di tempo, la dipendenza dall'azione del farmaco è possibile, ha effetti collaterali: dispepsia, dismenorrea, tachicardia, mal di testa e vertigini, reazioni anafilattiche, perversione del gusto. Dipendenza da droga può formarsi.

Fexofast

Il farmaco è prescritto per la rinite allergica stagionale e per l'orticaria cronica..

Vantaggi: il farmaco viene rapidamente assorbito, raggiungendo l'ora desiderata dopo la somministrazione, questa azione continua per tutto il giorno. La sua ricezione non richiede restrizioni per le persone che gestiscono meccanismi complessi, guidano veicoli, non provoca effetti sedativi. Fexofast è disponibile senza prescrizione medica, ha un prezzo accessibile ed è altamente efficace..

Svantaggi: per alcuni pazienti, il farmaco porta solo un sollievo temporaneo, senza portare il completo recupero da manifestazioni di allergia. Ha effetti collaterali: gonfiore, aumento della sonnolenza, nervosismo, insonnia, mal di testa, debolezza, aumento dei sintomi allergici sotto forma di prurito cutaneo, eruzione cutanea.

Levocetirizina-Teva

Il farmaco è prescritto per il trattamento sintomatico della febbre da fieno (febbre da fieno), orticaria, rinite allergica e congiuntivite allergica con prurito, lacrimazione, iperemia congiuntivale, dermatosi con eruzione cutanea ed eruzioni cutanee, angioedema.

Vantaggi - Levocytirizin-Teva mostra rapidamente la sua efficacia (dopo 12-60 minuti) e per tutto il giorno la profilassi dell'aspetto e indebolisce il decorso delle reazioni allergiche. Il farmaco viene rapidamente assorbito, mostrando una biodisponibilità del 100%. Può essere utilizzato per trattamenti a lungo termine e per cure di emergenza per esacerbazioni stagionali di allergie. Disponibile per il trattamento di bambini dai 6 anni.

Svantaggi: ha effetti collaterali come sonnolenza, irritabilità, nausea, mal di testa, aumento di peso, tachicardia, dolore addominale, edema di Quincke, emicrania. Il prezzo del farmaco è piuttosto alto.

Xizal

Il farmaco viene utilizzato per il trattamento sintomatico di tali manifestazioni di febbre da fieno e orticaria, come prurito, starnuti, infiammazione congiuntivale, rinorrea, edema di Quincke, dermatosi allergiche.

Vantaggi - Xizal ha un forte focus antiallergico, essendo uno strumento molto efficace. Previene la comparsa di sintomi allergici, facilita il loro decorso, non ha effetti sedativi. Il farmaco agisce molto rapidamente, mantenendo il suo effetto per un giorno dal momento della somministrazione. Xizal può essere usato per il trattamento di bambini dai 2 anni, è disponibile in due forme di dosaggio (compresse, gocce), adatto per l'uso in pediatria. Elimina la congestione nasale, i sintomi delle allergie croniche si arrestano rapidamente, non ha un effetto tossico sul cuore e sul sistema nervoso centrale

Svantaggi: il farmaco può presentare i seguenti effetti collaterali: secchezza delle fauci, affaticamento, dolore addominale, prurito cutaneo, allucinazioni, respiro corto, epatite, crampi, dolore muscolare.

Erius

Il farmaco è indicato per il trattamento della febbre da fieno stagionale, della rinite allergica, dell'orticaria cronica idiopatica con sintomi come lacrimazione, tosse, prurito, gonfiore della mucosa del rinofaringe.

Vantaggi - Erius agisce in modo estremamente rapido sui sintomi delle allergie, può essere usato per curare i bambini di età superiore a un anno, poiché ha un alto grado di sicurezza. È ben tollerato da adulti e bambini, è disponibile in diverse forme di dosaggio (compresse, sciroppo), che è molto conveniente per l'uso in pediatria. Può essere preso per un lungo periodo (fino a un anno), senza causare dipendenza (resistenza ad esso). Ferma in modo affidabile le manifestazioni della fase iniziale della risposta allergica. Dopo il corso del trattamento, l'effetto persiste per 10-14 giorni. Sintomi di sovradosaggio non osservati anche con un aumento di cinque volte della dose di Erius.

Svantaggi: possono verificarsi effetti collaterali (nausea e vomito, mal di testa, tachicardia, sintomi allergici locali, diarrea, ipertermia). I bambini di solito hanno insonnia, mal di testa, febbre.

Desal

Il farmaco è destinato al trattamento di sintomi allergici come rinite allergica e orticaria, caratterizzati da prurito ed eruzioni cutanee. Il farmaco allevia i sintomi della rinite allergica, come starnuti, prurito al naso e al palato, lacrimazione.

Vantaggi: Desal previene la comparsa di edema, spasmo muscolare, riduce la permeabilità capillare. L'effetto dell'assunzione del farmaco può essere visto dopo 20 minuti, persiste per un giorno. Una singola dose del medicinale è molto conveniente, due forme del suo rilascio sono sciroppo e compresse, il cui apporto è indipendente dal cibo. Poiché Desal viene assunto per il trattamento dei bambini, a partire da 12 mesi, è richiesta la forma del farmaco sotto forma di sciroppo. Il farmaco è così sicuro che anche un sovradosaggio di 9 volte non porta a sintomi negativi..

Svantaggi: a volte possono verificarsi sintomi di effetti collaterali, come affaticamento, mal di testa, secchezza delle fauci. Inoltre, si manifestano effetti collaterali come insonnia, tachicardia, comparsa di allucinazioni, diarrea e iperattività. Sono possibili manifestazioni allergiche di effetti collaterali: prurito, orticaria, angioedema.

Antistaminici di quarta generazione: esistono??

Tutte le dichiarazioni dei creatori di annunci pubblicitari che posizionano i marchi di medicinali come "antistaminici di quarta generazione" non sono altro che un espediente pubblicitario. Questo gruppo farmacologico non esiste, sebbene gli esperti di marketing attribuiscano ad esso non solo farmaci di nuova creazione, ma anche farmaci di seconda generazione.

La classificazione ufficiale indica solo due gruppi di antistaminici: questi sono farmaci di prima e seconda generazione. Il terzo gruppo di metaboliti farmacologicamente attivi è posizionato nell'industria farmaceutica come "H1 bloccanti dell'istamina di terza generazione ".

Antistaminici per bambini

Per il trattamento delle manifestazioni allergiche nei bambini, vengono utilizzati antistaminici di tutte e tre le generazioni..

Gli antistaminici di 1a generazione si distinguono per il fatto che mostrano rapidamente le loro proprietà curative e vengono eliminati dal corpo. Sono richiesti per il trattamento di manifestazioni acute di reazioni allergiche. Sono prescritti in corsi brevi. Il più efficace di questo gruppo è considerato Tavegil, Suprastin, Diazolin, Fenkarol.

Una percentuale significativa di effetti collaterali porta a una diminuzione dell'uso di questi farmaci nelle allergie infantili..

Gli antistaminici di seconda generazione non causano un effetto sedativo, agiscono più a lungo e vengono generalmente utilizzati una volta al giorno. Pochi effetti collaterali. Tra i farmaci di questo gruppo, Ketotifen, Fenistil, Cetrin sono usati per trattare manifestazioni di allergie infantili.

La terza generazione di antistaminici per bambini comprende Gismanal, Terfen e altri. Sono utilizzati nei processi allergici cronici, poiché sono in grado di rimanere a lungo nel corpo. Nessun effetto collaterale.

I nuovi farmaci includono Erius.

1a generazione: mal di testa, costipazione, tachicardia, sonnolenza, secchezza delle fauci, visione offuscata, ritenzione urinaria e mancanza di appetito;

2a generazione: effetti negativi sul cuore e sul fegato;

3a generazione: non hanno, sono raccomandati per l'uso da 3 anni.

Per i bambini producono antistaminici sotto forma di unguenti (reazioni allergiche alla pelle), gocce, sciroppi e compresse per somministrazione orale.

Antistaminici durante la gravidanza

Nel primo trimestre di gravidanza, è vietato assumere antistaminici. Nel secondo, sono prescritti solo in casi estremi, poiché nessuno di questi agenti terapeutici è assolutamente sicuro..

Gli antistaminici naturali, che includono vitamine C, B12, acidi pantotenico, oleico e nicotinico, zinco, olio di pesce, possono aiutare ad eliminare alcuni sintomi allergici..

Gli antistaminici più sicuri sono Claritin, Zirtek, Telfast, Avil, ma il loro uso deve essere concordato con un medico.

4 migliori antistaminici naturali

In alcuni casi, puoi ricorrere all'aiuto dei seguenti agenti, che sono in grado di sopprimere la produzione di istamina nel corpo.

Ortica. L'ortica ha proprietà antistaminiche. È stato dimostrato che la polvere di ortica liofilizzata aiuta ad alleviare i sintomi di allergia. In un esperimento che utilizza questa sostanza, hanno preso parte 69 persone. Di questi, il 58% dei pazienti ha notato un significativo miglioramento della salute. Un effetto positivo è stato ottenuto grazie all'assunzione giornaliera di 300 mg di ortica [1].

La quercetina. La quercetina è un antiossidante noto per le sue proprietà antinfiammatorie. Si trova in alcuni alimenti, come cipolle e mele. Gli scienziati sono interessati alla capacità della quercetina di ridurre la gravità di una reazione allergica [2]. L'esperimento che hanno condotto sui ratti. Secondo i suoi risultati, si è concluso che la quercetina è in grado di ridurre l'intensità della rinite allergica e il processo infiammatorio nel sistema respiratorio [3]. Le persone con allergie possono assumere la quercetina negli integratori o semplicemente mangiare cibi ricchi di questo antiossidante.

La bromelina. La bromelina è un enzima presente in grandi quantità negli ananas. È stato dimostrato che aiuta a ridurre l'intensità dei sintomi allergici. Per fornire un effetto positivo, si consiglia di assumere 400-500 mg di questa sostanza 3 volte al giorno [1]. In alternativa, puoi semplicemente arricchire la tua dieta con ananas, che sono campioni nel contenuto di questa sostanza.

Vitamina C. La vitamina C si trova in vari alimenti. Questo antiossidante ha la capacità di sopprimere i sintomi di una reazione allergica. La vitamina C non è tossica, il suo uso in dosaggi moderati non danneggia il corpo umano. Pertanto, può essere tranquillamente utilizzato come antistaminico. La dose raccomandata di vitamina C per chi soffre di allergie è di 2 g [1].

Alimento antiallergico

Per far fronte alle allergie, non è necessario svuotare gli scaffali della farmacia. A volte è sufficiente ridurre al minimo il contatto con l'allergene e arricchire il menu con prodotti che hanno proprietà antistaminiche. Una dieta adeguata unita all'attività fisica aiuterà il sistema immunitario a resistere agli attacchi dall'ambiente esterno..

Per quanto riguarda gli antiossidanti sotto forma di additivi, puoi prenderli solo dopo aver consultato uno specialista. È meglio ottenere queste sostanze dal cibo. Quindi saranno assorbiti al 100%.

Trattamento naturale della rinite allergica perenne
http://www.altmedrev.com/archive/publications/5/5/448.pdf

La quercetina inibisce la sovraregolazione trascrizionale del recettore dell'istamina H1 attraverso la soppressione della proteina chinasi C -? / Via di segnalazione della chinasi / poli (ADP-ribosio) polimerasi-1 regolata dal segnale extracellulare nelle cellule HeLa
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23333628

Attività antinfiammatoria della quercetina e dell'isoquercitrina nell'asma allergico murino sperimentale
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18026696

Informazioni sul medico: Dal 2010 al 2016 Praticante dell'ospedale terapeutico dell'unità sanitaria centrale n. 21, la città di elektrostal. Dal 2016 lavora nel centro diagnostico n. 3.

antibiotico e antistaminici

Commenti dell'utente

Perché ti hanno prescritto antistaminici? sei allergico a un antibiotico? Mi è stato detto di prendere un antistaminico solo se l'eruzione cutanea va. E insieme all'antibiotico, ho preso un lattobilanciamento probiotico. È necessario affinché l'intestino non si ribelli e solo per la prevenzione delle allergie.

Non. L'antibiotico va da solo. Altre indicazioni possono essere prescritte insieme. Ma non per antibiotico

Mio figlio ha appena spruzzato solyutab su flemoxin per 3 giorni, tenendo conto del fatto che abbiamo ancora preso Finistil, ora ho paura di dargli antibiotici

Analoghi di costose medicine allergiche

Gli scienziati stanno ancora lottando per le cause delle allergie. I ricercatori australiani hanno identificato un legame tra allergie alimentari e carenza di vitamina D, e i loro colleghi in Inghilterra affermano che la colpa è della sterilità: è meglio introdurre il bambino a nuovi alimenti il ​​prima possibile in modo che in futuro il corpo non confonda l'allergene, ad esempio il burro di arachidi.

Sfortunatamente, le allergie non possono essere curate, ma puoi combattere i sintomi che compaiono a causa dell '"inclusione" dell'istamina. Questa sostanza è attiva e provoca reazioni allergiche familiari: tosse, naso che cola e prurito..

I farmacisti dividono le pillole allergiche in due generazioni, tenendo conto della durata dell'azione, dell'efficacia e dell'effetto sul sistema nervoso centrale. I glucocorticosteroidi vengono isolati separatamente: i prodotti di questo gruppo vengono solitamente rilasciati sotto forma di gel, unguenti e lozioni.

La "terza generazione" di pillole per allergie è stata riservata a farmaci fondamentalmente nuovi, il cui effetto sarà diverso da quelli di seconda generazione. Anche l'Associazione Russa degli Allergologi nelle loro raccomandazioni cliniche non menziona alcuna generazione, tranne la prima e la seconda.

Da ogni gruppo abbiamo preso le pillole allergiche più popolari e selezionato analoghi economici. Consideriamo i benefici come in un negozio di alimentari: confrontiamo i prezzi per la massa del principio attivo.

Attenzione! Se il medico ha prescritto un medicinale, specifica la possibilità di sostituirlo con un altro, ma con la stessa composizione. Forse, oltre al principale principio attivo, anche le sostanze ausiliarie svolgono un ruolo: nel sostituto, possono essere incompatibili con altri farmaci usati.

Analoghi o sinonimi?

Nel discorso colloquiale, le persone chiamano analoghi di farmaci di diversi produttori, ma con lo stesso principio attivo. Oggetto di farmacisti e farmacologi: gli analoghi sono farmaci con diversi ingredienti attivi, ma sono usati per trattare le stesse malattie. E i farmaci di diversi produttori con lo stesso principio attivo sono sinonimi.

In questo articolo usiamo la parola "analogo" in senso generale - come medicina con la stessa sostanza, ma più economica. Farmacisti e farmacologi ci perdonano.

La prima generazione di antistaminici

Le pillole allergiche di prima generazione causano sonnolenza, colpendo il sistema nervoso centrale. Ma agiscono all'istante: questo è importante quando si sviluppa rapidamente una reazione allergica.

suprastin

Uno dei rimedi allergici più economici ed efficaci. La Suprastin dura 4-6 ore, ma l'uso a lungo termine provoca tolleranza ai farmaci - ovvero, nel tempo, potrebbe non essere altrettanto efficace allo stesso dosaggio.

Il principio attivo nelle compresse di Suprastin è la cloropiramina.

Antistaminici durante l'assunzione di antibiotici

Antibiotici per bambini

L'era della scoperta degli antibiotici è diventata un nuovo ciclo di medicina, in quanto ha permesso di curare quelle malattie che erano state precedentemente considerate incurabili. Man mano che vengono sintetizzati sempre più antibiotici, sono comparsi i problemi associati all'uso di questi agenti antimicrobici, che sono parzialmente risolti dall'uso di droghe.

Preparati per la correzione dei disturbi

Vari gruppi di farmaci possono essere prescritti sia contemporaneamente ad un antibiotico, sia qualche tempo dopo l'inizio dell'assunzione di quest'ultimo. Ciò è dovuto al fatto che non tutti gli effetti collaterali dell'assunzione di agenti antibatterici si sviluppano immediatamente.

Ma poiché alcuni sintomi nella maggior parte dei pazienti si manifestano ancora pochi giorni dopo l'inizio dell'assunzione di farmaci antibiotici, quindi nello stesso momento in cui iniziano a usare, vengono iniziati anche altri farmaci..

Questo metodo di trattamento è chiamato terapia di scorta e può prevenire effetti collaterali indesiderati in molti pazienti, pur avendo conseguenze negative minime o per niente.

Per correggere possibili reazioni collaterali negative dopo l'assunzione di antibiotici, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • Probiotici.
  • Farmaci antifungini.
  • Antistaminici.
  • Sostanze di resistenza anti-atibiotica.

Alcuni di essi possono essere prescritti sia con un antibiotico che dopo la fine della sua assunzione. E alcuni (come, ad esempio, i farmaci resistenti agli antibiotici) sono prescritti solo con un antibiotico, poiché il loro uso separato è inappropriato.

Probiotici

Gli effetti dell'azione diretta dell'antibiotico (per il quale è stato sviluppato) causano la morte di microrganismi non solo per quanto riguarda i batteri che hanno causato, ad esempio, la polmonite, ma colpiscono anche altri batteri che vivono nel corpo umano. Alcuni di questi batteri sono utili, poiché creano una biocenosi dell'intestino, della cavità orale e della pelle. Producono determinate sostanze che rafforzano la protezione locale di questi organi e non consentono la colonizzazione di microbi patogeni.

Pertanto, con la terapia antibiotica, vengono attivati ​​altri microrganismi che possono causare malattie associate all'uso di questi farmaci.

Gli effetti collaterali dell'effetto chemioterapico degli antibiotici includono:

  • Inibizione della flora intestinale naturale (bifidobatteri e lattobacilli). Clinicamente manifestato da segni di disbiosi - disturbo delle feci, possono esserci vomito, eruzioni cutanee.
  • Attivazione della flora intestinale opportunistica. In effetti, si sviluppa un'infezione batterica intestinale, in cui possono comparire diarrea, vomito e febbre.
  • Attivazione della flora fungina saprofitica. Si verificano manifestazioni cliniche di candidosi (cavità orale, genitali, a volte pelle).
  • Inibizione della risposta immunitaria.

Pertanto, i farmaci durante l'assunzione di antibiotici per bambini, che sono prescritti insieme a questi ultimi e mirano a correggere principalmente questi disturbi, sono chiamati probiotici.

I probiotici sono microbi viventi progettati per svolgere il ruolo di batteri benefici che mancano nel corpo. Fondamentalmente, queste sostanze agiscono nel lume intestinale, quindi il loro effetto è temporaneo. Tuttavia, in molte situazioni, correggono con successo i cambiamenti che si sono verificati nel corpo umano.

I probiotici sono divisi in base ai componenti costituenti in:

  • Preparazioni monocomponenti: consistono in un solo tipo di batteri. Questi includono preparati contenenti lattobacilli (lattobatteri, Dialact e altri), bifidobatteri (bifidumbacterin, probifor, ecc.), Colibatteri (colibacterin).
  • Multicomponente: costituito da microrganismi che migliorano l'azione reciproca. Questi possono essere lattobacilli con bifidobatteri (Linex), bifidobatteri con colibacilli (Bifikol) e alcune altre opzioni.
  • Combinato: contiene non solo probiotici, ma anche altre sostanze con un effetto immunotropico positivo. Ad esempio, lisozima (Bifilis), saccharomycetes (Enterol), acidi grassi a catena media (Hilak-forte) o altri batteri che hanno effetti antagonistici sulla flora intestinale obbligatoria (Bactisubtil, Enterozhermina).
  • I sinbiotici sono agenti contenenti probiotici e prebiotici. I prebiotici sono sostanze che non vengono assorbite dalla parete intestinale, ma che tendono a stimolare la crescita e l'attività della flora intestinale (lattulosio, inulina e altre sostanze). Ai simbiotici includono Linex-Fort, Lacton-Fort e molti altri.

I sintomi derivanti dall'assunzione di antibiotici e che richiedono la somministrazione di questi farmaci sono:

  • Diarrea.
  • Nausea.
  • Dolore addominale.
  • Stipsi.
  • gonfiore.
  • Segni di candidosi delle mucose.

Ciascuno dei gruppi descritti che influenzano la flora intestinale delle sostanze ha il suo campo di applicazione. I farmaci monocomponenti, che di solito sono prescritti contemporaneamente agli antibiotici, sono considerati i più semplici. Un paziente senza alcun danno a se stesso può tranquillamente, indipendentemente, senza prescrizione medica, iniziare a innescare queste sostanze. I restanti gruppi di sostanze probiotiche devono essere concordati con il medico curante.

Agenti antifungini

Come già notato, gli agenti antibatterici sono in grado di inibire la crescita non solo dei batteri patogeni, a causa dei quali il bambino è malato, ma anche del proprio, benefico e vivente in simbiosi con i microrganismi (umani) dell'organismo ospite.

Questi microbi includono funghi saprofiti del genere Candida che, quando viene soppressa la difesa immunitaria (locale o generale), iniziano a moltiplicarsi in modo incontrollato, causando manifestazioni cliniche di candidosi delle mucose o, nei casi più gravi, della pelle.

In questo caso, gli antimicotici (farmaci antifungini) sono prescritti dopo l'inizio dei segni clinici della malattia..

  • Placca bianca sulla mucosa della cavità orale, guance, archi palatali, tonsille, parete faringea posteriore, sulla lingua.
  • Placca biancastra sulla mucosa genitale.
  • Dolore e bruciore delle mucose.
  • Rossore delle mucose.

I farmaci antifungini per il trattamento della candidosi durante l'assunzione di antibiotici possono essere prescritti sotto forma di forme locali o sostanze di azione sistemica. La scelta dipende dalla forma della malattia ed è determinata dal medico.

Gli antimicotici locali includono soluzioni e aerosol contenenti nistatina, natamicina, clotrimazolo e altri.

Fluconazolo, itraconazolo, ketoconazolo hanno un efficace effetto sistemico contro i funghi del genere Candida.

Antistaminici

Una reazione avversa molto comune nel trattamento con farmaci antibatterici è la comparsa di eruzioni allergiche e in alcuni casi manifestazioni più gravi (edema di Quincke, shock anafilattico). Molto spesso, si verificano reazioni allergiche dopo l'assunzione di antibiotici della serie di penicilline e cefalosporine, in particolare i bambini.

Pertanto, anche i farmaci antiallergici nel trattamento degli antibiotici sono rilevanti. Alcuni pazienti a rischio di sviluppare allergie possono essere prescritti contemporaneamente agli antibiotici per evitare gravi manifestazioni allergiche. Ma è preferibile prescriverli solo dopo l'insorgenza dei sintomi.

Quando si assumono antibiotici, possono svilupparsi sintomi di allergia che richiedono correzione con antistaminici:

  • L'eruzione cutanea va dal rosa pallido al rosso intenso, che può sollevarsi sopra la pelle o essere allo stesso livello.
  • Gonfiore della pelle o del tessuto sottocutaneo.
  • Prurito della pelle nel sito di iniezione dell'antibiotico o in tutto il corpo.
  • Shock anafilattico (calo della pressione sanguigna, crampi, perdita di coscienza e altre manifestazioni).
  • Un attacco di asma bronchiale (soffocamento, mancanza di respiro o tosse parossistica).
  • Manifestazioni di rinite allergica (naso che cola, congestione nasale, starnuti, prurito al naso) o congiuntivite (arrossamento della congiuntiva degli occhi, prurito degli occhi, lacrimazione).

Molto spesso, si verificano reazioni cutanee durante l'assunzione di antibiotici, che vengono interrotte dalla nomina di antistaminici all'interno. Nelle reazioni gravi, a volte è necessaria la somministrazione intramuscolare o endovenosa di questi farmaci..

Prescrivere tali antistaminici:

  1. Farmaci di prima generazione: Suprastin, Diazolin, Tavegil, Fenkarol.
  2. Farmaci di seconda generazione - Loratadin, Cetirizine, Fexofenadine.
  3. Metaboliti della seconda generazione di antistaminici: desloratadina, levocetirizina.

Per eliminare rapidamente i sintomi, vengono utilizzati farmaci di prima generazione, poiché iniziano ad agire più rapidamente e possono essere somministrati 4 volte al giorno, il che è molto conveniente per le reazioni acute. Quindi passano all'assunzione di droghe di seconda generazione.

Sostanze resistenti agli antibiotici

L'uso diffuso di antibiotici nella vita umana (uso incontrollato per il trattamento di malattie, l'uso di additivi alimentari come prolungamento della shelf life, l'uso di animali la cui carne viene mangiata dagli animali) ha portato al fatto che i batteri hanno imparato a resistere agli effetti di questi farmaci, sviluppandosi nel processo di evoluzione vari meccanismi di resistenza agli antibiotici.

Nella medicina moderna, viene discussa la possibilità di sviluppare un'era post-antibiotica (al contrario del pre-antibiotico), quando i batteri diventano insensibili a tutti gli antibiotici sviluppati.

Il termine "superbatterio" è già apparso, il che implica che un tale microrganismo non muore se esposto a tutti gli agenti antimicrobici noti.

In realtà, questo è molto spaventoso perché mette a repentaglio la vita dell'umanità.

Oggi sono noti cinque meccanismi con cui i batteri sono protetti dagli effetti degli antibiotici. Grazie a questi meccanismi, i batteri sopravvissuti alla lotta diventano ancora più forti e trasmettono la loro esperienza ai loro "fratelli".

Una persona è ancora meno inventiva di un batterio e possiamo solo influenzare determinati meccanismi di stabilità..

Gli inibitori della beta-lattamasi (enzimi batterici con i quali scompongono un antibiotico) sono tra queste possibilità..

Gli inibitori della beta-lattamasi includono tali sostanze:

  • Acido clavulanico.
  • sulbactam.
  • tazobactam.
  • Avibactam.
  • Waborbactam.

Questi farmaci possono essere inclusi nella medicina insieme all'antibiotico e possono assumere una sostanza monocomponente. I farmaci combinati includono Augmentin, Amoxiclav (acido clavulanico), Cefbactam, Cebanex (Sulbactam), Piperacillin-tazobactam-Teva (Tazobactam), Zaviceft (Avibactam), Wabomer (Waborbactam).

Molti farmaci antibatterici hanno effetti tossici su alcune strutture del corpo di un bambino e di un adulto, anche a concentrazioni terapeutiche e non sempre passano senza lasciare traccia. Pertanto, vengono prescritti con cautela ai bambini (solo per motivi di salute) e ai pazienti a rischio. Ecco perché l'uso di tali farmaci deve essere strettamente giustificato..

Effetti collaterali degli antistaminici: quando interrompere l'assunzione di farmaci allergici

Negli ultimi anni, il numero di casi diagnosticati di allergie è aumentato in modo significativo e i farmaci contro di essa vengono utilizzati più spesso che mai. Tuttavia, gli effetti collaterali degli antistaminici ne limitano l'uso in determinate condizioni..

Esistono vari tipi di farmaci allergici. Alcuni sono usati per combattere gli attacchi acuti, mentre altri aiutano a prevenire le reazioni allergiche o ad alleviarne la gravità..

È noto che alcuni di questi farmaci, in particolare antistaminici sedativi e corticosteroidi, provocano reazioni indesiderate..

L'istamina colpisce i muscoli lisci e i vasi sanguigni, causando spasmo muscolare e vasodilatazione.

Gli antistaminici inibiscono l'azione dell'istamina legando i suoi recettori nel corpo. Sono usati per fermare prurito, gonfiore, arrossamento della pelle, congestione nasale, lacrimazione, tosse. La capacità di bloccare la maggior parte di questi effetti li rende i farmaci allergici più comuni al mondo..

Questi farmaci sono utili in varie condizioni allergiche, nonché in ansia e disturbi del sonno. Pertanto, oltre a trattare le allergie, vengono utilizzati per trattare i sintomi di raffreddore, cinetosi, nausea, allergie cutanee e per provocare sonnolenza in pazienti tesi o ansiosi..

Gli antistaminici possono essere classificati come:

  • sedativi: antistaminici di prima generazione;
  • antistaminici di seconda generazione non sedativi.

Entrambe le specie agiscono sui recettori dell'istamina H1 nelle cellule del corpo, la differenza sta nella loro capacità di attraversare la barriera emato-encefalica. I farmaci di prima generazione sono meno selettivi e agiscono anche su altri recettori..

Antistaminici sedativi

Questi farmaci hanno una struttura chimica comune con gli antagonisti del recettore muscarinico - farmaci usati per trattare una vescica iperattiva e ridurre la minzione.

La struttura degli antistaminici è anche simile a quella degli antagonisti dei recettori colinergici, che causano mucose secche e costipazione; e la struttura di alcuni farmaci antiipertensivi e alcuni tranquillanti.

Di conseguenza, tali farmaci non sono selettivi per i recettori dell'istamina. Hanno effetti antimuscarinici, effetti anti-alfa-adrenergici ed effetti anti-serotonina, che discuteremo di seguito..

Gli antistaminici sedativi attraversano facilmente la barriera emato-encefalica agendo sui recettori dell'istamina centrale e periferica.

Ci sono circa 64.000 neuroni nel cervello umano che secernono istamina. Regolano molti processi, vale a dire:

  • vigilanza,
  • apprendimento e memoria,
  • appetito,
  • temperatura corporea,
  • palpitazioni e pressione sanguigna,
  • coinvolto nel rilascio di ormoni dello stress e endorfine.

Effetti collaterali centrali

Poiché questi processi sono interrotti da antistaminici sedativi, questi farmaci causano:

  • sedazione;
  • sonnolenza
  • fatica
  • mancanza di concentrazione;
  • difficoltà nell'apprendimento e nel ricordare;
  • scarse prestazioni,
  • disturbi cognitivi e di coordinazione e, a causa loro, difficoltà nel lavoro, guida di un'auto.

Anche al mattino, dopo una dose notturna di antistaminici, i pazienti continuano a provare affaticamento, rimangono disattenti, smemorati, con scarse prestazioni motorie e sensoriali. Questi effetti collaterali degli antistaminici si verificano principalmente perché l'istamina riduce la durata della fase REM..

Effetti collaterali anticolinergici e alfa-adrenergici

Gli antistaminici sedativi hanno anche effetti collaterali dovuti al blocco dei recettori colinergici e alfa-adrenergici, questi sono:

  • ritenzione urinaria,
  • stipsi,
  • tachicardia sinusale,
  • inibizione della motilità intestinale,
  • peggioramento del glaucoma ad angolo stretto.

Inoltre causano o aumentano la secchezza delle fauci, aumentano l'appetito e causano tolleranza se utilizzati per più di 5 giorni..

Visione offuscata, pupille dilatate, secchezza delle fauci, pelle secca e arrossata, confusione e febbre sono tutti sintomi della sindrome anticolinergica nota e pericolosa per la vita causata da alte dosi di tali farmaci.

Molti antistaminici da banco contengono decongestionanti. Pertanto, se il paziente ha un battito cardiaco accelerato, è necessario interrompere l'assunzione di questi farmaci..

Effetti collaterali dal cuore

Astemizole e terfenadina sono due antistaminici H1 che modificano il ritmo cardiaco (allungano l'intervallo QT sull'elettrocardiogramma). Possono causare pericolosi disturbi del ritmo cardiaco, come fluttuazioni o fibrillazione ventricolare. Questi farmaci non sono approvati per l'uso nella maggior parte dei paesi..

Questo problema si osserva anche con dosi elevate o sovradosaggio di alcuni antistaminici sedativi, come la bromfeniramina, la prometazina o la difenidramina..

Effetti collaterali quando si usano droghe in gerontologia

Questi farmaci devono essere usati con cautela nei pazienti anziani. Di solito hanno meno neuroni colinergici e recettori colinergici nel cervello, hanno funzionalità renale compromessa, funzionalità epatica e la loro barriera emato-encefalica diventa meno stabile con l'aumentare dell'età.

Anche con piccole dosi, i farmaci possono causare vertigini nei pazienti anziani, una diminuzione della pressione sanguigna e lo sviluppo di un effetto sedativo il giorno successivo..

Circa il 25% delle persone con più di 65 anni ha una riduzione della capacità innata di controllare il proprio corpo. E anche se tale diminuzione è impercettibile, ce l'hanno. Queste persone possono reagire male agli antistaminici con un pronunciato effetto anticolinergico, anche prima dei segni di demenza.

Il delirio o la funzione cognitiva compromessa sono un altro effetto collaterale concomitante dell'uso di antistaminici sedativi negli anziani. Il suo verificarsi può portare a un trattamento irrazionale dei pazienti con antipsicotici. Il loro trattamento con medici con allucinazioni e altri segni di compromissione o aggressività può anche essere causato da anticolinergici..

Medici e altri professionisti medici, così come i pazienti anziani, dovrebbero evitare di prescrivere e utilizzare antistaminici sedativi, poiché sono disponibili sul mercato antistaminici non sedativi.

Controindicazioni per antistaminici sedativi

Questi farmaci dovrebbero essere evitati da bambini troppo piccoli, adulti - in presenza di tali patologie:

  • ritenzione urinaria dovuta a iperplasia prostatica benigna,
  • glaucoma,
  • malattie cardiache.

Gli antistaminici sedativi devono essere usati con cautela e solo se necessario per i pazienti che hanno:

  • gravidanza;
  • stipsi
  • bocca asciutta
  • ipertiroidismo;
  • asma
  • broncopneumopatia cronica ostruttiva;
  • patologia renale;
  • malattia del fegato
  • iperplasia prostatica benigna associata a ritenzione urinaria cronica.

Anche i pazienti alcolici che assumono antidepressivi o anticonvulsivanti devono consultare i medici prima di assumere antistaminici..

In ogni caso, le persone che hanno intenzione di sostenere esami, studiare informazioni complesse o svolgere compiti seri, intendono guidare un'auto o eseguire altre azioni che richiedono concentrazione e attenzione dovrebbero evitare l'uso di antistaminici sedativi obsoleti.

In presenza di antistaminici di seconda generazione che non causano sedazione, dovrebbero essere evitati gli antistaminici di prima generazione..

Antistaminici non sedativi

Questi medicinali sono anche chiamati antistaminici H1 di seconda generazione. Questi includono:

  • loratadina,
  • fexofenadina,
  • misolastine,
  • ebastin,
  • azelastina,
  • cetirizina,
  • desloratadina,
  • levocetirizina.

Ora non hanno effetti collaterali noti dal cuore..

Effetto calmante

La fexofenadina e la desloratadina, che insieme alla levocetirizina sono gli antistaminici non sedativi più comunemente usati, hanno un effetto sedativo molto delicato..

La loro incapacità di causare sedazione centrale è dovuta all'interazione con il canale proteico, glicoproteina P, che inibisce il loro movimento attraverso la barriera emato-encefalica. Questi farmaci generalmente non attraversano la barriera emato-encefalica e quindi hanno un leggero effetto sui recettori dell'istamina nel cervello..

La levocetirizina provoca molto raramente un effetto sedativo nei pazienti e per questo deve essere assunta in dosi superiori a quelle raccomandate.

A causa dell'assenza di effetti inappropriati, gli antistaminici non sedativi sono molto più adatti ai pazienti che necessitano di terapia a lungo termine. Non sono solo sicuri, ma hanno anche un forte effetto antiallergico..

Danno al fegato

Gli antistaminici non sedativi a volte possono causare lesioni epatiche acute. Sebbene il danno epatico sia generalmente minore, se si verifica, l'uso di droghe deve essere sospeso..

La funzionalità epatica, di norma, è solo leggermente compromessa e torna alla normalità dopo la sostituzione di un antistaminico con un altro o con l'interruzione della terapia.

Fortunatamente, l'interruzione di questi farmaci porta alla rapida eliminazione della maggior parte degli effetti indesiderati. Gli effetti collaterali degli antistaminici di seconda generazione sono generalmente lievi..

Produzione

Gli antistaminici più recenti sono generalmente sicuri. Ma il loro uso, se questo non è necessario, dovrebbe essere evitato nei bambini e nelle donne in gravidanza.

Trattamento efficace per le allergie agli antibiotici

L'avvento dei farmaci antibiotici è una scoperta medica rivoluzionaria del secolo scorso. Questi farmaci salvarono milioni di vite e aiutarono a sconfiggere molte malattie che prima sembravano incurabili. Un'altra cosa è che ogni medaglia, come sai, ha due facce. E in questo caso, è un'allergia agli antibiotici.

Negli ultimi anni, questo problema è diventato sempre più rilevante. Migliaia di pazienti affrontano una scelta difficile: rifiutare un trattamento efficace o ottenere molti effetti collaterali. E se ti trovi in ​​una situazione simile, questo articolo ti aiuterà a trovare la soluzione giusta..

Quando una medicina si trasforma in una malattia

Come qualsiasi altra allergia, una reazione allergica agli antibiotici è una risposta del sistema immunitario alla penetrazione potenzialmente dannosa.

Il problema è che questa volta il contrattacco è rivolto agli alleati. E i risultati di tale conflitto civile possono essere deplorevoli.

Ragioni per il verificarsi di rection

Le potenziali cause di ciò sono molto diverse: dall'intolleranza individuale allo sforzo eccessivo nervoso. Tuttavia, i ricercatori identificano diverse categorie di fattori che aumentano la probabilità di allergie dopo gli antibiotici:

  • Sovradosaggio di farmaci. Una delle cause più comuni di una reazione allergica è una violazione del dosaggio o della durata del corso del trattamento;
  • La presenza di allergie a qualsiasi sostanza. Può essere polvere, agrumi o polline di piante.
  • Predisposizione genetica. La presenza di un'allergia in uno o entrambi i genitori aumenta anche significativamente la probabilità di una reazione;
  • La presenza di malattie concomitanti. Prima di tutto, HIV e cancro. I gruppi a rischio includono anche pazienti con gotta, infezione da ciclomegalovirus e una serie di altre malattie gravi.

Inoltre, una combinazione di antibiotici e alcuni farmaci può provocare una reazione allergica. In particolare, i beta-bloccanti utilizzati in alcune malattie cardiache.

Sintomi della malattia

Nella maggior parte dei casi, una reazione allergica è limitata ai sintomi della pelle, che includono:

  • Eruzione cutanea;
  • Orticaria;
  • Sunburn;
  • L'edema di Quincke.

Secondo le statistiche, il più delle volte, tali sintomi si verificano nelle donne. Ma un'allergia agli antibiotici in un bambino o in una persona anziana è considerata abbastanza rara.

Inoltre, nei casi più gravi, possono comparire i seguenti sintomi:

  • Shock anafilattico. È caratterizzato da un forte calo della pressione sanguigna, insufficienza cardiaca e gonfiore della laringe con un attacco di soffocamento. Si manifesta rapidamente, entro mezz'ora dopo l'assunzione di un farmaco allergenico;
  • Febbre da droga Il sintomo principale è un aumento della temperatura, fino a quasi 40 ° С. Allo stesso tempo, un forte battito cardiaco, solito per la febbre, è assente. Il sintomo si verifica entro una settimana dall'assunzione dell'allergene e scompare 2-3 giorni dopo aver rinunciato al farmaco;
  • Sindrome simile al siero. Assomiglia alla malattia da siero (febbre alta, gonfiore dei linfonodi, eruzione cutanea e dolore alle articolazioni). Appare entro 10-20 giorni dopo l'assunzione del medicinale;
  • Sindrome di Stevens-Jones. I sintomi includono la comparsa di vesciche sulle mucose della bocca e della gola e nell'area genitale. Il processo è accompagnato da massiccia morte delle cellule della pelle e alte temperature;
  • Sindrome di Lyell. Uno dei sintomi più rari di un'allergia agli antibiotici. È caratterizzato dalla comparsa di vesciche piatte sulla pelle, nascondendo le aree di erosione cutanea al di sotto. In questo caso, si osservano danni al fegato, ai reni e al cuore..

La maggior parte di questi sintomi richiede cure mediche immediate e, se trattati in modo improprio, possono portare alla morte del paziente.

Pronto soccorso per shock anafilattico

In termini di tempo, il sintomo più pericoloso è lo shock anafilattico. Si sviluppa alla velocità della luce e le azioni sbagliate degli altri possono costare la vita a un malato..

Ai primi segni di shock anafilattico, è necessario:

  1. Chiama un'ambulanza;
  2. Posare il paziente in modo che le gambe siano più alte rispetto al resto del corpo. Gira la testa di lato;
  3. Dare un antistaminico;
  4. Ogni 2-3 minuti per monitorare il polso e la pressione sanguigna;
  5. Se c'è adrenalina nell'armadietto dei medicinali, entrare per via intramuscolare, alla dose di 0,01 ml / kg. La dose massima è di 0,5 ml;
  6. All'arrivo, i medici cercano di fornire il quadro più dettagliato della malattia con le specifiche del tempo e la presunta causa della reazione.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di un'allergia agli antibiotici viene effettuata da un medico specializzato in un allergologo-immunologo. Sono utilizzati i seguenti metodi:

  • Un esame del sangue per l'immunoglobulina E. È più efficace se viene assunto un singolo farmaco;
  • Test cutanei. Sono usati quando è impossibile stabilire inequivocabilmente un "sospetto". In questo caso, i campioni di allergene vengono applicati sulla pelle del paziente e la pelle stessa viene graffiata per entrare in contatto con il campione;
  • Il metodo di provocazione. Un metodo molto efficace, ma estremamente pericoloso. In questo caso, i campioni di allergene vengono iniettati direttamente nel corpo e la reazione ad esso viene monitorata..

Trattamento

Il metodo principale per superare le allergie è il rifiuto dell'uso di un antibiotico dannoso. Di norma, è sufficiente sostituirlo con un agente simile con altri principi attivi. Ma in alcuni casi, si può decidere di continuare il trattamento con farmaci dello stesso tipo, ma in un dosaggio diverso, usando antistaminici.

Per eliminare le conseguenze di un'allergia agli antibiotici, nella maggior parte dei casi viene utilizzata una combinazione di agenti antiallergenici ed enterosorbenti per aiutare a pulire il corpo dai residui di antibiotici.

Il carbone attivo viene spesso utilizzato come assorbente, al ritmo di 1 compressa per 10 kg di peso. Ma puoi usare mezzi più moderni, come Polysorb o Enterosgel.

Nei casi più gravi, il medico curante può prescrivere farmaci ormonali o steroidi.

Se è necessaria la completa eliminazione delle allergie, al paziente può essere offerta una terapia desensibilizzante. La sua essenza è superare l'ipersensibilità introducendo piccole dosi di allergene nel corpo, con un graduale aumento dei dosaggi. Nonostante la durata di tale trattamento, la sua efficacia è superiore all'80%.

Dieta

L'ultimo, ma piuttosto importante elemento, è una dieta ipoallergenica. Il punto più importante qui è un attento studio della dieta. Un'allergia agli antibiotici, di regola, si sviluppa in background o poco dopo la fine di una grave malattia, quando il corpo è indebolito e ha bisogno di una buona alimentazione. E la sua privazione può portare a ricadute o altri problemi..

Una buona soluzione sarebbe quella di includere nella dieta frutta (ma non agrumi), così come kefir e prodotti lattiero-caseari che aiutano a pulire il corpo. Ma il digiuno terapeutico può essere usato solo come prescritto da un dietista.

Per il resto, sii calmo. Dopotutto, il modo migliore per evitare una simile allergia è monitorare la tua salute. E tutte le malattie, come si suol dire, provengono dai nervi.

Medicinali al volante: quali sono possibili e quali no. Risposte dell'esperto

4 aprile 2019Ilya Pimenov, esperta della rivista "Driving", risponde alle domande dei lettori, Ilya Pimenov, esperta della rivista "Driving", risponde alle domande dei lettori..

Domanda: la mia ragazza è allergica e spesso assume difenidramina, inclusa la guida di un'auto..

Una volta, notando la sua reazione inibita, l'ho "rimossa" dal controllo della macchina. Per favore, dimmi quanto è pericoloso o sicuro questo farmaco per i conducenti.

Risposta: la difenidramina è un potente antistaminico; il suo uso può causare sonnolenza, compromissione della coordinazione dei movimenti e aumento del nervosismo. È chiaro che tutto ciò che guida non contribuisce.

7 SDA proibisce esplicitamente di guidare un'auto non solo se intossicata o intossicata, ma anche sotto l'influenza di farmaci che peggiorano la reazione e l'attenzione, in uno stato doloroso e stanco.

Quindi la "rimozione" dalla direzione era giustificata non solo dal punto di vista morale, ma anche dal punto di vista giuridico. Altri farmaci antistaminici (antiallergici) possono anche essere considerati potenti farmaci che causano sonnolenza..

Domanda: Al mattino sono andato dal dentista, che mi ha rimosso il dente facendo anestesia locale con ultracaina. Quando sono uscito dal dottore, mi sono messo al volante, ma ho avuto la nausea e le vertigini e ho dovuto lasciare l'auto fino a sera. Pochi giorni prima di andare dal dentista, ho iniziato a prendere afobazolo per alleviare l'ansia (ho avuto paura dei dentisti fin dall'infanzia). La reazione del mio corpo può essere una risposta all'uso congiunto di questi farmaci? E come puoi guidare senza paura di andare dal dentista? (Sperma)

Risposta: L'uso di qualsiasi anestetico può causare una reazione simile a quella da lei descritta, specialmente in associazione con altri medicinali. Quindi, dopo aver applicato l'anestesia, è meglio non sedersi per almeno un paio d'ore.

Lo stesso afobazolo, che ha un effetto calmante, non provoca sonnolenza o nausea e non danneggia la guida, a differenza del corvalolo, della valocordin, delle tinture di motherwort, della valeriana, che molti usano per lo stesso scopo - calmante.

Allo stesso tempo, un test per le sostanze stupefacenti mostrerà la presenza nel corpo di barbiturici - farmaci psicotropi. Dopo aver assunto i farmaci elencati, puoi guidare solo il terzo giorno!

La prossima volta che vai a curare i denti, prova (se possibile) a non guidare la tua auto, usa un taxi o i mezzi pubblici.

Domanda: Sono malato di infezioni virali respiratorie acute, che passano alle infezioni batteriche. Devi prendere antibiotici (claritromicina, amoxiclav, ecc.). Non ho notato alcun effetto collaterale che influenza l'attenzione e la reazione. Domande:

1. Le istruzioni non indicano direttamente l'impatto sulla guida di veicoli e meccanismi. Come questi farmaci lo influenzano e possono essere utilizzati durante la guida?

2. Gli antibiotici contengono sostanze proibite?

3. Quanto tempo dopo la fine del ciclo di trattamento posso guidare?

Saluti, Peter

Risposta: I produttori di claritromicina indicano che il farmaco può causare disturbi del sonno, vertigini, acufeni e persino allucinazioni.

L'amoxiclav in alcuni casi provoca nausea, ansia senza causa, forte mal di testa, comportamento inadeguato, attacchi di aggressività, coscienza nebbiosa, reazione lenta. Tutto ciò chiaramente non contribuisce alla normale guida e porta a una violazione dello stesso paragrafo 2.7 della SDA.

Tuttavia, con la giusta selezione del dosaggio, una tale reazione dell'organismo potrebbe non essere. Non esiste un divieto diretto sull'uso di questi farmaci da parte dei conducenti. E persone assolutamente sane, come sai, non esistono. I farmaci completamente indicati vengono eliminati dal corpo entro 24 ore..

Ma queste sono solo informazioni indicative. Il medico è in grado di dare quello esatto. Assicurati di consultarlo sul tema della guida di un'auto..

Domanda: sto assumendo farmaci per l'asma - beclametasone aerosol, berodual. Il regime di trattamento è di 4 volte al giorno. Gli aerosol sono a base di alcool etilico, che si deposita nella cavità orale ed entra nel tratto digestivo. Quanto sono stabili i vapori di etanolo nei polmoni e nella cavità orale? Quale periodo deve essere mantenuto dopo l'inalazione in modo che l'etilometro non reagisca? La presenza di etanolo nel sangue influisce su tale farmaco?

Cordiali saluti, Dmitry

Risposta: E consigliamo vivamente di consultare il proprio medico sull'uso di questi farmaci durante la guida. Tuttavia, è chiaro che i farmaci a base di alcol sono più pericolosi per i conducenti a causa del possibile background alcolico..

L'odore del conducente, combinato con l'eccitazione o la letargia, provocherà l'ispettore della polizia stradale a inviarti a un narcologo per un esame. Tuttavia, anche con l'uso regolare di questi farmaci, è improbabile che raggiungano 0,35 ppm nel sangue.

E nel caso, ti consigliamo di fare scorta di un certificato che stai assumendo farmaci per l'asma.

Domanda: buon pomeriggio.

Ho sentito più di una volta che per un papavero dolciario in un panino, se fai esami durante una visita medica, possono riconoscerti come un tossicodipendente che usa l'oppio, con le conseguenze corrispondenti, e persino registrarli presso il dispensario di droga.

È così? Qual è il termine per rimuovere il papavero dolciario dal corpo? Chiedo, perché adoro i vari tipi di pasta e, a volte, leggendo la composizione, vedo che "potrebbe esserci un papavero" nel panino, in cui non sembra esistere, e non dovrebbe essere.

Risposta: In effetti, i test antidroga sono molto sensibili e possono rilevare l'uso di eroina dopo 4 giorni, cannabioidi - dopo 5 giorni. E con un'assunzione sistematica - e poche settimane dopo la fine dell'uso (se ciò si verifica).

Il papavero dolciario può lasciare tracce di morfina nel corpo, che durano fino a 8-12 ore dopo il consumo. E questo sarà sufficiente per correggere l'intossicazione da droga con l'autista! Quindi è meglio non usare panini con semi di papavero il giorno del viaggio durante la guida o alla vigilia di.

E se guidi un'auto ogni giorno, rifiuta tale cottura per evitare problemi.

Raccomandazioni SR

Raccomandiamo a tutti i conducenti di tenere a portata di mano un elenco di farmaci che si trovano più spesso nel sangue dei conducenti quando testati in laboratori tossicologici. E quando si assumono farmaci, non solo leggi attentamente le istruzioni, soprattutto sugli effetti collaterali, ma controlla anche la composizione del farmaco con il nostro elenco. In caso di coincidenza, dovrai scegliere il volante o la medicina.

Farmaci che non possono essere assunti prima di guidare:

  1. Fenobarbital (incluso in circa 200 tipi di farmaci)
  2. Fenazepam
  3. Doxylamine (donormil)
  4. Pregabalin (lyrics)
  5. Tramadol (tramal, zaldiar)
  6. Carbamazepina (finlepsin)
  7. Preparati contenenti codeina (circa 50 articoli contenenti codeina).

  • Diphenhydramine
  • Dicicloverina (Trigan-D)
  • destrometorfano
  • Amitriptilina
  • Nalbufin
  • Butorphanol (Stadol)
  • Tianeptine (Coaxil)
  • Baclofen
  • amantadina
  • Chlorprotixen
  • Gabapentin
  • aloperidolo
  • Mexidol
  • mirtazapina
  • Flupirtine (catadolone)
  • Chlorpromazine
  • tioridazina
  • Clopixol
  • selegiline
  • lamotrigina
  • Maprotiline
  • Quetiapina (seroquel)
  • Citalopram
  • Cyclodol
  • Phenibut
  • Carphedon (fenotropil, metabolite - phenibut)