Mylor

Cliniche

Trattamento per raffreddore e influenza

  • Casa
  • Tutti
  • Nessun antibiotico alla penicillina

Nessun antibiotico alla penicillina

Oggi nessuna struttura medica può fare a meno di un antibiotico. Il successo del trattamento di varie malattie è possibile solo grazie alla nomina di un'efficace terapia antibiotica. L'antibiotico oggi è rappresentato da una vasta gamma di diversi farmaci volti alla morte di un ambiente patogeno di natura batterica.

Il primo antibiotico creato fu la penicillina, che nel 20 ° secolo sconfisse diverse epidemie e malattie mortali. Ad oggi, gli antibiotici della penicillina sono usati raramente nella pratica medica a causa dell'elevata sensibilità dei pazienti e del rischio di allergie.

La terapia antibatterica senza l'uso di componenti della penicillina implica la nomina di farmaci alternativi di altri gruppi farmacologici. Una vasta gamma di antibiotici senza penicillina è disponibile per il trattamento di varie malattie in ospedale e nella pratica ambulatoriale in bambini o adulti..

Le cefalosporine sono antibiotici di un ampio spettro di effetti, che è dovuto agli effetti dannosi su molti gruppi di microrganismi, ceppi e altri ambienti patogeni. I farmaci del gruppo cefalosporina sono disponibili sotto forma di iniezioni intramuscolari o endovenose. Gli antibiotici di questo gruppo sono prescritti nelle seguenti condizioni:

  • malattie nefrologiche (pielonefrite, glomerulonefrite);
  • polmonite focale, tonsillite, otite media catarrale acuta;
  • grave infiammazione urologica e ginecologica (ad esempio cistite):
  • come terapia per interventi chirurgici.

Le cefalosporine famose includono Ceforal, Suprax, Pantsef. Tutti gli antibiotici di questa serie hanno effetti collaterali simili, ad esempio disturbi dispeptici (disturbo delle feci, eruzioni cutanee, nausea). Il vantaggio principale degli antibiotici non è solo l'effetto dannoso su molti ceppi, ma anche la possibilità di trattare i bambini (incluso il periodo neonatale). Gli antibiotici cefalosporinici sono classificati nei seguenti gruppi:

Le cefalosporine comprendono cefadroxil e cefalossina, cefazolina, cefuroxima.

Sono usati per malattie infiammatorie causate da molti batteri anaerobici, infezione da stafilococco, streptococchi e altri..

La forma del farmaco è diversa: dalle compresse alle soluzioni per la somministrazione parenterale.

Farmaci noti di questo gruppo: Cefuroxime (iniezione), Cefaclor, Cefuroxime axetil. Le medicine sono particolarmente attive contro molti batteri gram-positivi e gram-negativi. I farmaci sono disponibili sia sotto forma di soluzioni che in forma di compresse.

Gli antibiotici di questa serie appartengono solo a un ampio spettro di azione. I farmaci colpiscono quasi tutti i microrganismi e sono noti con i seguenti nomi:

  • ceftriaxone;
  • ceftazidime;
  • Cefoperazone;
  • cefotaxime;
  • Cefixime e ceftibuten.

Forme di rilascio - iniezioni per amministrazione endovenosa o intramuscolare. Con l'introduzione del farmaco, viene spesso miscelato con soluzione salina o lidocaina per ridurre il dolore. Il farmaco e i componenti aggiuntivi sono miscelati in una siringa.

Il gruppo è rappresentato da un solo farmaco: Cefepim. L'industria farmaceutica produce un farmaco sotto forma di polvere, che viene diluito appena prima della somministrazione attraverso la via parenterale o intramuscolare.

L'effetto disastroso dell'antibiotico è di interrompere la sintesi della parete corporea dell'unità microbica a livello cellulare. I principali vantaggi includono la possibilità di trattamenti ambulatoriali, facilità d'uso, uso nei bambini piccoli, rischi minimi di effetti collaterali e complicanze.

Gli antibiotici del gruppo macrolidi sono farmaci di nuova generazione, la cui struttura rappresenta un anello di lattone macrociclico a tutti gli effetti. Dal tipo di struttura molecolare-atomica, questo gruppo ha preso il suo nome. Diversi tipi di macrolidi si distinguono dal numero di atomi di carbonio nella composizione molecolare:

I macrolidi sono particolarmente attivi contro molti batteri cocci gram-positivi, nonché i patogeni che agiscono a livello cellulare (ad esempio micoplasmi, legionella, campilobatteri). I macrolidi hanno la minima tossicità, sono adatti per il trattamento di malattie infiammatorie degli organi ENT (sinusite, tosse convulsa, otite media di varia classificazione). L'elenco dei preparati di macrolidi è il seguente:

  • Eritromicina. L'antibiotico, se necessario, è consentito anche durante la gravidanza e l'allattamento, nonostante la fornitura di un potente effetto antibatterico.
  • Spiramicina. Il farmaco raggiunge alte concentrazioni nel tessuto connettivo di molti organi. Altamente attivo contro i batteri adattato per una serie di motivi ai macrolidi a 14 e 15 membri.
  • Claritromicina È consigliabile prescrivere un antibiotico quando si attiva l'attività patogena di Helicobacter pylori e micobatteri atipici.
  • Roxithromycin e Azithromycin. I pazienti sono molto più facili da tollerare rispetto ad altre specie dello stesso gruppo, ma la loro dose giornaliera deve essere estremamente ridotta al minimo..
  • Iosamicina. Efficace contro batteri particolarmente resistenti come stafilococchi e streptococchi.

Numerosi studi medici hanno confermato la scarsa probabilità di effetti collaterali. Il principale svantaggio è il rapido sviluppo della resistenza di vari gruppi di microrganismi, il che spiega la mancanza di risultati terapeutici in alcuni pazienti.

Gli antibiotici del gruppo fluorochinolo non contengono penicillina e suoi componenti, ma sono usati per trattare le malattie infiammatorie più acute e gravi.

Questi includono otite media bilaterale purulenta, polmonite bilaterale grave, pielonefrite (comprese le forme croniche), salmonellosi, cistite, dissenteria e altri.

I seguenti farmaci si riferiscono ai fluorochinoli:

I primissimi sviluppi di questo gruppo di antibiotici risalgono al 20 ° secolo. I fluorochinoli più famosi possono appartenere a generazioni diverse e risolvere singoli problemi clinici..

I farmaci noti di questo gruppo sono Negram e Nevigramon. La base degli antibiotici è l'acido nalidixico. I farmaci sono dannosi per i seguenti tipi di batteri:

  • Proteus e Klebsiella;
  • shigella e salmonella.

Gli antibiotici di questo gruppo sono caratterizzati da una forte permeabilità, un numero sufficiente di conseguenze negative della somministrazione. Secondo i risultati di studi clinici e di laboratorio, l'antibiotico ha confermato l'assoluta inutilità nel trattamento di cocchi gram-positivi, alcuni microrganismi anaerobici, Pseudomonas aeruginosa (incluso il tipo nosocomiale).

Gli antibiotici di seconda generazione sono ottenuti attraverso una combinazione di atomi di cloro e molecole di chinolina. Da qui il nome - un gruppo di fluorochinoloni. L'elenco degli antibiotici di questo gruppo è rappresentato dai seguenti farmaci:

  • Ciprofloxacina (Ciprinol e Tsiprobay). Il farmaco è destinato al trattamento di malattie del tratto respiratorio superiore e inferiore, del sistema genito-urinario, dell'intestino e degli organi della regione epigastrica. Un antibiotico è prescritto per alcune gravi condizioni infettive (sepsi generalizzata, tubercolosi polmonare, antrace, prostatite).
  • Norfloxacin (Nolicin). Il farmaco è efficace nel trattamento di malattie del tratto urinario, focolai infettivi nei reni, nello stomaco e nell'intestino. Un tale effetto diretto è dovuto al raggiungimento della massima concentrazione del principio attivo in questo organo.
  • Ofloxacin (Tarid, Ofloxin). È dannoso in relazione agli agenti causali delle infezioni da clamidia, pneumococchi. Il farmaco ha un effetto minore sull'ambiente batterico anaerobico. Spesso diventa un antibiotico contro gravi focolai infettivi sulla pelle, sul tessuto connettivo, sull'apparato articolare.
  • Pefloxacin (Abactal). È usato per le infezioni meningee e altre gravi patologie. Negli studi sul farmaco, è stata rivelata la penetrazione più profonda nei gusci di un'unità batterica.
  • Lomefloxacin (Maksakvin). L'antibiotico non viene praticamente utilizzato nella pratica clinica a causa della mancanza di un adeguato effetto su infezioni anaerobiche, infezioni pneumococciche. Tuttavia, la biodisponibilità del farmaco raggiunge il 99%.

Gli antibiotici di seconda generazione sono prescritti per gravi situazioni chirurgiche e sono utilizzati in pazienti di qualsiasi età. Qui, il fattore principale è il rischio di morte e non la comparsa di effetti collaterali.

I principali preparati farmacologici di 3a generazione includono Levofloxacina (altrimenti Tavanik), usata per la bronchite cronica, grave ostruzione bronchiale per altre patologie, antrace e malattie ORL.

La moxifloxacina (farmacolo. Avelox), nota per il suo effetto inibitorio sui microrganismi stafilococcici, è ragionevolmente considerata la 4a generazione. Avelox è l'unico farmaco efficace contro i microrganismi anaerobici che non formano spore.

Gli antibiotici di vari gruppi hanno indicazioni, indicazioni e controindicazioni speciali per l'uso. A causa dell'uso incontrollato di antibiotici senza penicillina e altri, è stata approvata una legge sulla prescrizione da catene di farmacie.

Tali iniezioni sono molto necessarie per la medicina a causa della resistenza di molti mezzi patogeni ai moderni antibiotici. Le penicilline non sono state ampiamente utilizzate nella pratica medica per più di 25 anni, quindi si può presumere che questo gruppo di farmaci influenzerà efficacemente i nuovi tipi di microflora batterica.

Gli antibiotici della serie non penicillina sono usati con angina abbastanza ampiamente. Per efficacia, spesso non sono inferiori alle penicilline e, in caso di resistenza batterica a quest'ultima, sono l'unico modo per curare la malattia in modo efficace e affidabile.

Allo stesso tempo, tutti gli antibiotici della serie non penicillina presentano alcuni svantaggi, a causa dei quali vengono utilizzati per trattare la tonsillite solo quando le penicilline non sono possibili o inadeguate. Ad esempio, la necessità di non penicilline sorge con la stessa resistenza del patogeno, la presenza di allergie nel paziente e l'inaccessibilità delle penicilline. Nella stragrande maggioranza dei casi, se ha senso assumere antibiotici di tipo penicillina, vengono prescritti. Le neopillilline sono considerate la seconda linea di scelta.

Eruzioni cutanee sul viso di una persona allergica agli antibiotici della penicillina

Successivamente, considereremo i principali antibiotici della serie non penicillina e scopriremo in quali casi ha senso sostituire le penicilline e quali caratteristiche di questi agenti dovrebbero essere prese in considerazione nel trattamento dell'angina.

Il primo antibiotico a nominare l'intero gruppo. Oggi è relativamente raro.

Molto spesso dall'angina, invece delle penicilline, vengono utilizzate cefalosporine (specialmente cefadroxil) e macrolidi. Sia quelli che altri antibiotici hanno alcune caratteristiche specifiche, a causa delle quali non sono mai diventati il ​​principale mezzo di trattamento per un mal di gola tipico:

  1. Cefadroxil è un antibiotico efficace con attività particolarmente elevata contro lo streptococco. Tuttavia, la tonsillite stafilococcica da streptococco mista viene trattata con successo con il suo aiuto. Cefadroxil è ben tollerato dai pazienti, la gravità e la frequenza degli effetti collaterali dopo il suo uso non supera quella delle penicilline più comuni. Il suo principale svantaggio è l'inefficienza contro i batteri resistenti agli antibiotici ß-lattamici, cioè a tutte le penicilline e cefalosporine. Ciò significa che è spesso inutile utilizzare cefadroxil o altre cefalosporine se l'agente causale dell'angina è resistente alle penicilline. E poiché nella maggior parte dei casi è proprio questa resistenza che provoca la sostituzione della penicillina, il cefadroxil viene usato raramente nel trattamento dell'angina. Molto spesso, viene utilizzato se i batteri mostrano resistenza esclusivamente alle penicilline, ma in generale rimangono sensibili ai ß-lattamici. Preparati a base di cefadroxil - Biodroxil, Duracef, Cedrox, Cefradur e altri.
  2. Altre cefalosporine sono cefazolina, cefalossina, cefaclor, cefalotina, ceftriaxone, cefamandol, cefoxitina, cefuroxima. Simile al cefadroxil, ma può causare effetti collaterali più spesso..
  3. L'eritromicina è un antibiotico molto popolare, i cui principali vantaggi sono la sua efficacia contro i patogeni mal di gola resistenti alla penicillina e la capacità di creare un'altissima concentrazione del principio attivo nei tessuti profondi colpiti delle tonsille, che è molto importante per la rapida e efficace soppressione dell'infezione. D'altra parte, l'eritromicina provoca molteplici effetti collaterali a carico del tratto gastrointestinale: il farmaco stimola la motilità muscolare liscia, spesso causa diarrea, dolore addominale e disbiosi. Per questo motivo, oggi la frequenza del suo uso per il trattamento della tonsillite è ridotta e viene sostituita da altri macrolidi con efficacia simile, ma con minori effetti collaterali. Preparati a base di esso - Erigexal, Grunamitsin, Ilozon, Eracin, Eritran, Adimycin, Eomycin, Ermitsid.

Insieme all'eritromicina, il medico prescriverà un rimedio che compensa gli effetti dannosi sul tratto gastrointestinale

  • Altri macrolidi sono azitromicina, josamicina, azitromicina, claritromicina, midecamicina, roxitromicina, spiramicina, josamicina. Molto efficaci contro il mal di gola, sono meglio tollerati dall'eritromicina, ma molti farmaci basati su di essi sono piuttosto costosi. A proposito, oggi in molti paesi del mondo, sebbene non sia veloce, si nota un aumento costante del numero di casi di resistenza di streptococchi e stafilococchi ai macrolidi a causa del loro uso diffuso nella pratica medica.
  • Gli antibiotici del gruppo dei lincosamidi - clindamicina, lincomicina - sono usati raramente per l'angina. Ciò è dovuto al gran numero di effetti collaterali che causano dal sistema digestivo e dal sistema ematopoietico. L'unica situazione in cui il loro uso può essere giustificato è la resistenza simultanea degli agenti patogeni dell'angina (o la presenza di un'allergia simultanea nel paziente) sia ai ß-lattamici che ai macrolidi.
  • È importante capire che sono le penicilline gli antibiotici più comuni, numerosi e convenienti per il trattamento dell'angina. Tra questi, c'è il maggior numero di farmaci relativamente economici che sono completamente disponibili per quasi tutti i pazienti. Gli antibiotici dei gruppi non penicillinici di solito rientrano in una categoria di prezzo più elevata (ad eccezione dell'eritromicina economica).

    Non esiste un metodo unico per assumere antibiotici delle serie di non penicilline per l'angina - qui molto dipende dalla forma in cui il farmaco viene utilizzato, dalle condizioni e dall'età del paziente, per alcuni farmaci - dalla concentrazione del principio attivo. Ma esistono alcune raccomandazioni universali:

      La durata del trattamento dell'angina con qualsiasi antibiotico non dovrebbe essere inferiore a 7 giorni. Altrimenti, possono svilupparsi gravi complicazioni della malattia;

    Determinazione della sensibilità dei batteri agli antibiotici: a destra - l'area di azione del farmaco è ampia, a sinistra - molto meno, poiché i batteri hanno sviluppato resistenza al farmaco

  • L'uso di antibiotici non penicillinici non deve essere interrotto se le condizioni del paziente sono migliorate significativamente, ma il corso del trattamento non è stato ancora completato. È una tale interruzione che molto spesso porta a una ripetuta esacerbazione o, ancora una volta, allo sviluppo di complicanze;
  • Tutti gli antibiotici devono essere assunti solo all'interno: ingerire o iniettare per via endovenosa. Cosa deve essere fatto esattamente in un caso particolare - decide il medico. La cosa principale è che succhiare compresse con un antibiotico o lubrificare la gola con miele con un antibiotico non darà alcun effetto. Per il trattamento del mal di gola, l'antibiotico deve entrare nello stomaco o immediatamente nel sangue.

    Gli antibiotici devono essere assunti in quelle forme di dosaggio che garantiranno il loro rapido ingresso nel sangue

    In ogni caso, solo un medico dovrebbe scegliere un antibiotico senza penicillina. Tale scelta è sempre obbligata e viene fatta solo se ci sono serie ragioni per le quali le penicilline più comuni non possono essere utilizzate. È impossibile decidere autonomamente a casa quale antibiotico può essere bevuto e quale non ne vale la pena, per quanto tempo dovrebbe durare il trattamento e come prendere il medicinale stesso. Questa decisione dovrebbe basarsi su una chiara comprensione delle cause della malattia e dell'interazione del farmaco con l'agente causale dell'angina. Questa è la prerogativa del medico..

    È abbastanza per i pazienti (o i loro genitori) sapere che, se ci sono ragioni appropriate, gli antibiotici delle serie di non penicilline possono essere usati per trattare la tonsillite e se il medico prescrive tali antibiotici, questo è abbastanza normale. È importante solo verificare con il medico quali sono le sue decisioni sulla prescrizione di un antibiotico non penicillinico e ascoltare una risposta davvero motivata.

    L'elenco seguente mostra gli antibiotici più economici che possono combattere le infezioni da angina. Basta notare che con quasi tutto il...

    Per 3 compresse di angina, viene utilizzata l'azitromicina antibiotica e quindi tutti i farmaci basati su di essa: Azitrox, Sumamed, Azimed, Emomicina,...

    Versare la penicillina sullo zucchero e berla dal mal di gola è assolutamente inutile. La penicillina, entrando nello stomaco, è quasi completamente scomposta e...

    Gli antibiotici della penicillina sono i primi farmaci creati dai prodotti di scarto di alcuni tipi di batteri. Nella classificazione generale, gli antibiotici della penicillina appartengono alla classe dei preparati beta-lattamici. Oltre a questi, qui sono inclusi anche gli antibiotici non penicillinici: monobactam, cefalosporine e carbapenemi.

    La somiglianza è dovuta al fatto che in questi preparativi c'è un anello a quattro membri. Tutti gli antibiotici di questo gruppo sono utilizzati in chemioterapia e svolgono un ruolo importante durante il trattamento delle malattie infettive..

    Proprietà della penicillina e sua scoperta

    Prima della scoperta degli antibiotici, molte malattie sembravano semplicemente incurabili, scienziati e medici di tutto il mondo volevano trovare una sostanza che potesse aiutare a sconfiggere i microrganismi patogeni, senza danneggiare la salute umana. Le persone sono morte di sepsi, ferite infette da batteri, gonorrea, tubercolosi, polmonite e altre malattie pericolose e gravi.

    Il momento chiave nella storia della medicina è il 1928 - fu in quest'anno che fu scoperta la penicillina. Milioni di vite umane devono questa scoperta a Sir Alexander Fleming. La muffa che appare accidentalmente sul mezzo nutritivo del gruppo Penicillium notatum nel laboratorio di Fleming e l'osservazione diretta dello scienziato hanno dato direttamente la possibilità di combattere le malattie infettive.

    Dopo la scoperta della penicillina, gli scienziati avevano solo un compito: isolare questa sostanza nella sua forma pura. Questo caso si rivelò piuttosto complicato, tuttavia, alla fine degli anni '30 del XX secolo, due scienziati Ernst Cheyne e Howard Flory riuscirono a creare un farmaco con un effetto antibatterico.

    Proprietà degli antibiotici della penicillina

    L'antibiotico penicillinico inibisce la comparsa e lo sviluppo di organismi patogeni come:

    • meningococchi;
    • gonococchi;
    • streptococchi;
    • stafilococchi;
    • tetano bacillo;
    • pneumococchi;
    • bacillo di antrace;
    • bacchetta da botulismo;
    • difterite bacillo ecc.

    Questo è solo un piccolo elenco di quei batteri patogeni in cui la penicillina e tutti i farmaci a base di penicillina sopprimono l'attività vitale..

    L'effetto antibiotico della penicillina è battericida o batteriostatico. In quest'ultimo caso, stiamo parlando della completa distruzione degli organismi patogeni che hanno causato la malattia, il più delle volte acuta ed estremamente grave. Per le malattie moderate vengono utilizzati antibiotici con un effetto batteriostatico: non consentono ai batteri di dividersi.

    La penicillina è un antibiotico con effetto battericida. I microbi nella loro struttura hanno una parete cellulare in cui la sostanza principale è il peptidoglicano. Questa sostanza conferisce resistenza alle cellule batteriche, impedendole di morire anche in condizioni molto inadeguate per la vita. Agendo sulla parete cellulare, la penicillina distrugge la sua integrità e disabilita il suo lavoro.

    Nel corpo umano, le membrane cellulari non contengono peptidoglicano e quindi gli antibiotici del gruppo della penicillina non hanno un effetto negativo sul nostro corpo. Inoltre, possiamo parlare della piccola tossicità di questi fondi.

    Le penicilline hanno una vasta gamma di dosaggi utilizzati, questo è più sicuro per il corpo umano, perché consente di scegliere un dosaggio terapeutico per un particolare paziente con effetti collaterali minimi.

    La parte principale della penicillina viene escreta dai reni con l'urina (oltre il 70%). Alcuni antibiotici del gruppo della penicillina vengono escreti usando il sistema biliare, cioè escono con la bile.

    Elenco di farmaci e classificazione delle penicilline

    Il composto chimico del gruppo penicillina si basa sull'anello beta-lattamico, pertanto si riferiscono alle beta-lattamamine.

    Poiché la penicillina è stata utilizzata nella pratica medica per oltre 80 anni, alcuni microrganismi hanno sviluppato resistenza a questo antibiotico sotto forma dell'enzima beta-lattamasi. Il meccanismo del lavoro dell'enzima è quello di combinare l'enzima idrolitico del batterio patogeno con un anello beta-lattamico, che a sua volta facilita il loro legame e, di conseguenza, l'inattivazione del farmaco.

    Oggi, gli antibiotici semisintetici vengono utilizzati più spesso: la composizione chimica dell'antibiotico naturale viene presa come base e subisce utili modifiche. Per questo motivo, l'umanità può ancora resistere a vari batteri che sviluppano costantemente diversi meccanismi di resistenza agli antibiotici.

    Ad oggi, le linee guida federali per l'uso di droghe forniscono una tale classificazione delle penicilline.

    Antibiotici naturali a breve termine

    Gli antibiotici naturali non hanno inibitori della beta-lattamasi, quindi non vengono mai usati contro le malattie causate dallo stafilococco.

    La benzilpenicillina è attiva durante il trattamento:

    • polmonite lobare;
    • antrace;
    • bronchite;
    • pleurite;
    • peritonite;
    • sepsi;
    • malattie del sistema genito-urinario;
    • meningite (negli adulti e nei bambini dai 2 anni);
    • infezioni della pelle;
    • infezioni della ferita;
    • Malattie ORL.

    Effetti collaterali: per tutti gli antibiotici della penicillina, il principale effetto collaterale è la risposta allergica del corpo sotto forma di orticaria, shock anafilattico, ipertermia, edema di Quincke, eruzioni cutanee e nefrite. Sono probabili fallimenti nel lavoro del cuore. Durante l'introduzione di dosaggi significativi - convulsioni (nei bambini).

    Restrizioni d'uso e controindicazioni: febbre da fieno, allergia alla penicillina, compromissione della funzionalità renale, aritmia, asma bronchiale.

    Antibiotici naturali a lunga durata d'azione

    La benzilpenicillina benzatina viene utilizzata in caso di:

    • infiammazione delle tonsille;
    • sifilide;
    • infezioni della ferita;
    • scarlattina.

    Viene anche usato per prevenire complicazioni dopo l'intervento chirurgico..

    Effetti collaterali: anemia, risposta allergica, un ascesso nel sito di somministrazione di antibiotici, mal di testa, trombocitopenia e leucopenia.

    Controindicazioni: febbre da fieno, asma bronchiale, allergie alla penicillina.

    Benzylpenicillin procaine è usato nel trattamento di:

    • endocardite settica,
    • malattie infiammatorie acute degli organi respiratori;
    • osteomielite;
    • meningite;
    • infiammazione del tratto biliare e genito-urinario;
    • peritonite;
    • malattie degli occhi;
    • dermatosi;
    • infezioni della ferita.

    È usato per ricadute di erisipela e reumatismi.

    Effetto collaterale: crampi, nausea, reazione allergica.

    Controindicazioni: ipersensibilità alla procaina e alla penicillina..

    L'oxacillina è il principale rappresentante di questo gruppo di antibiotici. Il risultato del trattamento è simile alla benzilpenicillina, tuttavia, a differenza del secondo, questo farmaco può distruggere le infezioni da stafilococco.

    Effetti collaterali: eruzioni cutanee, orticaria. Raramente: shock anafilattico, edema, febbre, disturbi digestivi, vomito, nausea, ematuria (nei bambini), ittero.

    Controindicazioni: reazioni allergiche alla penicillina.

    Droghe ad ampia azione

    Come principio attivo, l'ampicillina viene utilizzata in molti antibiotici. È usato per trattare le infezioni urinarie e respiratorie acute, le infezioni dell'apparato digerente, le infezioni da clamidia, l'endocardite, la meningite.

    Elenco di antibiotici che contengono ampicillina: sale di ampicillina sodica, ampicillina triidrato, ampicillina-inotek, ampicillina AMP-Forte, ampicillina-AKOS, ecc..

    L'amoxicillina è un derivato modificato dell'ampicillina. È considerato il principale antibiotico che viene assunto solo per via orale. Utilizzato per infezioni meningococciche, infezioni respiratorie acute, malattia di Lyme, infiammazione del tratto gastrointestinale. È usato per prevenire l'antrace nelle donne in gravidanza e nei bambini.

    Elenco di antibiotici che contengono amoxicillina: Amoxicillina Sandoz, Amoxisar, Amoxicillina DS, Amoxicillina-ratiopharm, ecc..

    Effetti collaterali: disbiosi, disturbi dispeptici, allergie, candidosi, superinfezione, disturbi del sistema nervoso centrale.

    Controindicazioni per questo gruppo di penicilline: ipersensibilità, mononucleosi, compromissione della funzionalità epatica. L'ampicillina è vietata ai neonati fino a un mese.

    Nella loro composizione, le carbossipenilline hanno un componente attivo: la carbenicillina. In questo caso, il nome dell'antibiotico coincide con il principio attivo. Utilizzato nel trattamento delle malattie causate da Pseudomonas aeruginosa. Oggi, in medicina, non vengono quasi mai utilizzati a causa della presenza di droghe più forti.

    Le uridopenicilline includono: azlocillina, piperacillina, meslocillina.

    Effetto collaterale: nausea, disturbi alimentari, orticaria, vomito. Probabile mal di testa, febbre da farmaco, superinfezione, compromissione della funzionalità renale.

    Controindicazioni: gravidanza, alta sensibilità alla penicillina.

    Caratteristiche dell'uso di antibiotici del gruppo della penicillina nei bambini

    L'uso di antibiotici nel trattamento pediatrico è costantemente oggetto di grande attenzione, poiché il corpo del bambino non si è ancora completamente formato e la maggior parte degli organi e dei sistemi non è ancora completamente funzionante. Pertanto, la scelta degli antibiotici per neonati e bambini piccoli dovrebbe essere trattata con grande responsabilità.

    La penicillina nei neonati è utilizzata per malattie tossiche e sepsi. Nei primi anni di vita nei bambini, è usato per trattare l'otite media, la polmonite, la meningite, la pleurite.

    Ai bambini vengono prescritti angina, SARS, cistite, bronchite, sinusite, di norma Flemoxin, Amoxicillin, Augmentin, Amoxiclav. Questi antibiotici per il corpo del bambino sono i meno tossici e più efficaci..

    La disbatteriosi è una delle complicazioni della terapia antibiotica, poiché la microflora benefica nei bambini viene uccisa insieme a microrganismi patogeni. Pertanto, il trattamento antibiotico deve certamente essere combinato con l'uso di probiotici. Un raro effetto collaterale è un'allergia alla penicillina sotto forma di eruzione cutanea..

    Nei neonati, il lavoro escretore dei reni non è sufficientemente sviluppato e probabilmente un accumulo di penicillina nel corpo. Il risultato sono convulsioni..

    Il trattamento con qualsiasi antibiotico, anche di ultima generazione, influisce sempre in modo significativo sulla salute. Naturalmente, alleviano la principale malattia infettiva, ma anche l'immunità complessiva è significativamente ridotta. Poiché non solo i batteri patogeni muoiono, ma anche la microflora sana. Pertanto, ci vorrà del tempo per ripristinare le forze protettive. Se gli effetti collaterali sono chiaramente pronunciati, in particolare legati al tratto gastrointestinale, è necessaria una dieta parsimoniosa.

    Si consiglia di consumare molti prodotti lattiero-caseari fermentati che influenzano positivamente l'intestino e lo stomaco. I cibi piccanti, salati e grassi dovrebbero essere temporaneamente limitati per un periodo di circa 10-14 giorni.

    L'uso di probiotici e prebiotici (Bifidumbacterin, Linex, Bifiform, Acipol, ecc.) È obbligatorio. L'inizio dell'assunzione deve avvenire contemporaneamente all'inizio dell'uso di un agente antibatterico. In questo caso, dopo un ciclo di antibiotici, i prebiotici e i probiotici devono essere utilizzati per circa 14 giorni per colonizzare lo stomaco con batteri benefici.

    Quando gli antibiotici hanno un effetto tossico sul fegato, può essere raccomandato l'uso di epatoprotettori. Questi farmaci proteggono le cellule del fegato sane e riparano quelle danneggiate..

    Poiché l'immunità è ridotta, il corpo è particolarmente esposto ai raffreddori. Pertanto, devi prenderti cura di te e non del supercool. Usa immunomodulatori, mentre è auspicabile che siano di origine vegetale (echinacea viola, immunitario).

    Se la malattia è di eziologia virale, in questo caso gli antibiotici sono impotenti, anche di ultima generazione e un ampio spettro di azione. Possono solo servire da prevenzione nell'unire un'infezione virale batterica. Gli agenti antivirali sono usati per trattare i virus..

    Per usare gli antibiotici meno spesso e ammalarsi meno spesso, è necessario condurre uno stile di vita sano. La cosa più importante è non esagerare con l'uso di agenti antibatterici al fine di prevenire lo sviluppo di resistenza batterica ad essi. Altrimenti, non sarà possibile curare alcuna infezione. Pertanto, consultare sempre il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi antibiotico..

    I funghi sono il regno degli organismi viventi. I funghi sono diversi: alcuni entrano nella nostra dieta, alcuni causano malattie della pelle, altri sono così velenosi che possono portare alla morte. Ma i funghi del genere Penicillium salvano milioni di vite umane da batteri patogeni.

    Gli antibiotici a base di penicillina basati su questo stampo (la muffa è anche un fungo) sono ancora usati in medicina.

    Negli anni '30 del secolo scorso, Alexander Fleming condusse esperimenti con stafilococchi. Ha studiato le infezioni batteriche. Avendo cresciuto un gruppo di questi agenti patogeni in un mezzo nutritivo, lo scienziato ha notato che ci sono aree nella tazza attorno alle quali non ci sono batteri viventi. L'indagine ha dimostrato che la normale muffa verde, a cui piace accontentarsi di pane raffermo, è la causa di questi punti. Lo stampo si chiamava Penicillium e, come si è scoperto, ha prodotto una sostanza che uccide gli stafilococchi.

    Fleming studiò la questione in modo più approfondito e presto isolò la pura penicillina, che divenne il primo antibiotico al mondo. Il principio di azione del farmaco è il seguente: quando una cellula batterica si divide, ogni metà ripristina la sua membrana cellulare utilizzando uno speciale elemento chimico, il peptidoglicano. La penicillina blocca la formazione di questo elemento e la cellula batterica "si dissolve" semplicemente nell'ambiente.

    Ma presto sorsero difficoltà. Le cellule batteriche hanno imparato a resistere al farmaco - hanno iniziato a produrre un enzima chiamato beta-lattamasi, che distrugge i beta-lattamici (la base della penicillina).

    I successivi 10 anni, si verificò una guerra invisibile tra agenti patogeni che distruggono la penicillina e scienziati che modificano la penicillina. Sono nate così tante modifiche alla penicillina, che ora formano l'intera serie di antibiotici della penicillina.

    Il farmaco con qualsiasi tipo di applicazione si diffonde rapidamente in tutto il corpo, penetrando in quasi tutte le sue parti. Eccezioni: liquido cerebrospinale, ghiandola prostatica e sistema visivo. In questi luoghi, la concentrazione è molto bassa, in condizioni normali non supera l'1 percento. Con l'infiammazione è possibile un aumento fino al 5%.

    Gli antibiotici non toccano le cellule del corpo umano, poiché quest'ultimo non contiene peptidoglicano.

    Il medicinale viene rapidamente escreto dal corpo, dopo 1-3 ore, la maggior parte esce attraverso i reni.

    Guarda un video su questo argomento

    Tutti i farmaci sono suddivisi in: naturali (azione breve e prolungata) e semisintetici (antistaphylococcal, farmaci ad ampio spettro, antisettici).

    Questi farmaci sono ottenuti direttamente dalla muffa. Al momento, la maggior parte di essi è obsoleta, poiché i patogeni hanno ricevuto immunità nei loro confronti. In medicina si usano più spesso benzilpenicillina e bicillina, efficaci contro batteri e cocchi gram-positivi, alcuni anaerobici e spirocheti. Tutti questi antibiotici vengono utilizzati solo sotto forma di iniezioni nei muscoli, poiché l'ambiente acido dello stomaco li distrugge rapidamente..

    La benzilpenicillina sotto forma di sodio e sale di potassio è un antibiotico naturale a breve durata d'azione. La sua azione si interrompe dopo 3-4 ore, quindi è necessario fare spesso iniezioni ripetute.

    Cercando di eliminare questa mancanza, i farmacisti hanno creato antibiotici naturali di azione prolungata: bicillina e sale di novocaina di benzilpenicillina. Questi farmaci sono chiamati "forme di deposito", perché dopo l'introduzione nel muscolo formano un "deposito" al suo interno, dal quale il farmaco viene lentamente assorbito nel corpo.

    Esempi di preparati: sale benzilpenicillinico (sodio, potassio o novocaina), bicillina-1, bicillina-3, bicillina-5.

    Alcuni decenni dopo aver ricevuto la penicillina, i farmacisti furono in grado di isolare il suo principale ingrediente attivo e il processo di modifica iniziò. Dopo il miglioramento, la maggior parte dei farmaci è diventata resistente all'ambiente acido dello stomaco e le penicilline semisintetiche hanno iniziato a essere rilasciate in compresse..

    Gli isoazazolepenicilline sono farmaci efficaci contro gli stafilococchi. Quest'ultimo ha imparato a produrre un enzima che distrugge la benzilpenicillina e i farmaci di questo gruppo interferiscono con la produzione dell'enzima. Ma devi pagare per il miglioramento: i farmaci di questo tipo sono peggio assorbiti nel corpo e hanno uno spettro d'azione inferiore rispetto alle penicilline naturali. Esempi di farmaci: oxacillina, nafcillina.

    Le aminopenicilline sono farmaci ad ampio spettro. Le benzilpenicilline hanno una resistenza inferiore quando combattono i batteri gram-positivi, ma catturano una gamma più ampia di infezioni. Rispetto ad altri farmaci, rimangono nel corpo più a lungo e penetrano meglio attraverso alcune barriere del corpo. Esempi di farmaci: ampicillina, amoxicillina. Spesso puoi trovare Ampioks - Ampicillin + Oxacillin.

    Le carbossipenicilline e le ureidopenicilline sono antibiotici efficaci contro Pseudomonas aeruginosa. Al momento, non sono praticamente utilizzati, poiché le infezioni ottengono rapidamente resistenza a loro. Occasionalmente, puoi incontrarli come parte di un trattamento completo..

    Esempi di farmaci: ticarcillina, piperacillina

    pillole

    Sumamed

    Principio attivo: azitromicina.

    Indicazioni: infezione del tratto respiratorio.

    Controindicazioni: intolleranza, grave insufficienza renale, bambini di età inferiore a 6 mesi.

    Prezzo: 300-500 rubli.

    Oxacillin

    Principio attivo: oxacillina.

    Indicazioni: infezioni sensibili ai farmaci.

    Prezzo: 30-60 rubli.

    Amoxicillin Sandoz

    Principio attivo: amoxicillina.

    Indicazioni: infezioni del tratto respiratorio (inclusa tonsillite, bronchite), infezioni del sistema genito-urinario, infezioni della pelle, altre infezioni.

    Controindicazioni: intolleranza, bambini sotto i 3 anni.

    Prezzo: 150 rubli.

    Ampicillina Triidrato

    Principio attivo: ampicillina.

    Indicazioni: polmonite, bronchite, tonsillite, altre infezioni.

    Controindicazioni: ipersensibilità, insufficienza epatica.

    fenossimetilpenicillina

    Principio attivo: fenossimetilpenicillina.

    Indicazioni: malattie da streptococco, infezioni da lievi a moderate.

    amoxiclav

    Ingrediente attivo: amoxicillina + acido clavulanico.

    Indicazioni: vie respiratorie, infezioni del tratto urinario, infezioni ginecologiche, altre infezioni sensibili all'amoxicillina.

    Controindicazioni: ipersensibilità, ittero, mononucleosi e leucemia linfatica.

    Prezzo: 116 rubli.

    iniezioni

    Bicillin-1

    Principio attivo: benzilpenicillina benzatica.

    Indicazioni: tonsillite acuta, scarlattina, infezioni della ferita, erisipela, sifilide, leishmaniosi.

    Prezzo: 15 rubli per iniezione.

    Ospamox

    Principio attivo: amoxicillina.

    Indicazioni: infezioni del tratto respiratorio inferiore e superiore, tratto gastrointestinale, sistema genito-urinario, infezioni ginecologiche e chirurgiche.

    Controindicazioni: ipersensibilità, gravi infezioni del tratto gastrointestinale, leucemia linfocitica, mononucleosi.

    ampicillina

    Principio attivo: ampicillina.

    Indicazioni: infezioni del tratto respiratorio e urinario, tratto gastrointestinale, meningite, endocardite, sepsi, pertosse.

    Controindicazioni: ipersensibilità, compromissione della funzionalità renale, infanzia, gravidanza.

    Benzylpenicillin

    Principio attivo: benzilpenicillina.

    Indicazioni: infezioni gravi, sifilide congenita, ascessi, polmonite, erisipela, antrace, tetano.

    Prezzo: 2,8 rubli per iniezione.

    Benzylpenicillin novocaine salt

    Principio attivo: benzilpenicillina.

    Indicazioni: simile alla benzilpenicillina.

    Prezzo: 43 rubli per 10 iniezioni.

    Per il trattamento dei bambini sono adatti Amoxiclav, Ospamox, Oxacillin. Ma prima di usare il medicinale, è sempre necessario consultare un medico per regolare la dose.

    Indicazioni per l'uso

    Gli antibiotici del gruppo della penicillina sono prescritti per le infezioni, il tipo di antibiotico viene selezionato in base al tipo di infezione. Possono essere vari cocchi, bastoncini, batteri anaerobici e così via..

    Più comunemente trattati con antibiotici sono le vie respiratorie e le infezioni urogenitali.

    Nel caso del trattamento di bambini, è necessario seguire le istruzioni del medico che prescriverà l'antibiotico desiderato e adatterà la dose.

    In caso di gravidanza, gli antibiotici devono essere usati con estrema cautela, poiché penetrano nel feto. Durante l'allattamento, è meglio passare alle miscele, poiché il farmaco penetra nel latte.

    Non ci sono istruzioni specifiche per gli anziani, anche se il medico deve considerare le condizioni dei reni e del fegato del paziente quando prescrive il trattamento.

    La principale e, spesso, unica controindicazione è l'intolleranza individuale. Si verifica frequentemente - in circa il 10% dei pazienti. Ulteriori controindicazioni dipendono dall'antibiotico specifico e sono prescritte nelle istruzioni per l'uso..

    In caso di effetti collaterali, è necessario consultare immediatamente un medico, annullare il farmaco e condurre un trattamento sintomatico.

    I 10 migliori antibiotici ad ampio spettro di prossima generazione

    Il trattamento delle malattie causate da infezioni batteriche viene effettuato con l'aiuto di antibiotici, rappresentati da forme naturali, semisintetiche e sintetiche. Gli antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione, il cui elenco comprende farmaci con diverse strutture chimiche, differiscono per efficacia, durata del trattamento ed effetti collaterali.

    Classificazione


    Il principio di funzionamento degli antibiotici si basa sugli effetti biologici, in condizioni in cui una specie di organismi o sostanze metaboliche inibisce la vita di un'altra specie (antibiosi), mentre l'azione non è diretta sui tessuti umani, ma sulle cellule di microrganismi patogeni.

    A seconda del metodo di influenza del principio attivo del farmaco sulle cellule dei microrganismi patogeni, si distinguono due tipi di antibiotici:

    • battericida - distruggendo i batteri violando la sintesi dei componenti della parete microbica, la struttura e le funzioni delle membrane;
    • batteriostatico - inibendo la crescita e la riproduzione di microrganismi patogeni, grazie ai quali il sistema immunitario umano è in grado di far fronte all'infezione da solo.

    Le forme di dosaggio di agenti antimicrobici influenzano anche l'efficacia complessiva del trattamento, ad esempio:

    • compresse: l'assorbimento del farmaco dipende dalle caratteristiche del tratto gastrointestinale, la somministrazione è indolore, il dosaggio viene calcolato, di regola, per gli adulti;
    • sciroppi: consentono di dosare il prodotto individualmente, mascherare un sapore sgradevole, vengono utilizzati durante l'infanzia;
    • soluzioni: vengono utilizzate sotto forma di iniezioni, che è accompagnata da sensazioni dolorose, viene completamente assorbita, crea rapidamente la massima concentrazione nel sangue;
    • supposte, gocce, unguenti - hanno un effetto locale, evitano effetti sistemici sul corpo.

    Elenco di antibiotici ad ampio spettro della nuova generazione

    La revisione presenta una nuova generazione di antibiotici che hanno un effetto antimicrobico sulla maggior parte delle infezioni e sono usati per trattare e prevenire malattie di natura batterica..

    cloramfenicolo


    Il cloramfenicolo è un antibiotico del gruppo amfenicolo. È altamente efficace non solo contro i microrganismi resistenti alla penicillina e alla streptomicina, ma anche ad alcuni tipi di virus di grandi dimensioni (agenti patogeni del trachoma e linfogranulomatoma venereo).

    Il cloramfenicolo può essere prescritto per via orale per polmonite, pertosse, desinteria, paratifo, trachoma, ecc. Ed esternamente per ustioni, crepe, ulcere e per congiuntivite, blefarite, cheratite sotto forma di gocce o usando linimento.

    L'uso di cloramfenicolo è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento, la psoriasi, l'eczema, l'ematopoiesi, quando si usano sulfamidici (streptocide, sulfalene) e tolbutamide (butamolo), che possono causare shock insulinico.

    Fosfato di dalacina


    Il fosfato di dalacina - uno strumento efficace sotto forma di compresse, unguenti e applicatori vaginali, è prescritto per lo sviluppo della resistenza batterica agli antibiotici più deboli. Dalacin viene rapidamente assorbito e penetra nei tessuti infetti del corpo, dove inibisce lo sviluppo di batteri come pneumococchi, stafilococchi e streptococchi.

    Le indicazioni per l'uso della dalacina sono infezioni del tratto respiratorio (ascesso polmonare, polmonite, bronchite, otite media, faringite, sinusite, scarlattina), patologie vaginali, acne e complicanze batteriche come peritonite e ascesso addominale.

    Gli antibiotici possono essere usati per i bambini da 1 mese, ma sono controindicati in gravidanza, miastenia grave, insufficienza renale e epatica. L'uso simultaneo di dalacina è vietato insieme a farmaci come gluconato di calcio, barbiturici, solfato di magnesio, eritromicina, ampicillina, vitamine del gruppo B.

    azitromicina


    L'azitromicina è uno degli antibiotici più efficaci che ha un effetto antibatterico e batteriostatico contro stafilococchi, streptococchi, moraxella, chemiofili, clamidia, micobatteri, micoplasma e ureplasma.

    Il vantaggio dell'azitromicina è il suo rapido assorbimento e la sua facile penetrazione attraverso le barriere istoematologiche e le membrane delle cellule del corpo. 5 giorni dopo l'inizio del ciclo di trattamento, viene creato un livello terapeutico stabile di azitromicina nel sangue, che rimane per una settimana dopo l'ultima dose.

    L'azitromicina è prescritta per bronchite, polmonite, laringite, otite media, sinusite, tonsillite, dermatosi secondariamente infette, erisipela, eritema, uretrite, cervicite. L'uso di azitromicina può essere accompagnato da dolore addominale, flatulenza, nausea, feci turbate, candidosi.

    amoxiclav


    L'amoxiclav è un farmaco antibatterico della terza generazione del gruppo della penicillina, che contiene sostanze attive come amoxicillina triidrato e acido clavulanico ed è efficace contro una serie di patologie causate da cocchi, cornebatteri, micobatteri, proteine, salmonella, ecc..

    È prescritto per bronchite, patologie ginecologiche e urologiche, malattie della pelle, ossa e articolazioni, nonché per infezioni miste (polmonite da aspirazione, ascesso, colecistite, sinusite cronica e otite media, osteomielite).

    Il trattamento con Amoxiclav può essere accompagnato da diarrea, nausea, vomito ed eritema. Il farmaco aumenta l'effetto dei farmaci che fluidificano il sangue e non è prescritto in presenza di mononucleosi infettiva o leucemia.

    Cefixime


    Cefixima - antibiotici sotto forma di compresse e sospensioni che distruggono streptococchi, protea, moskarella, salmonella e klebsiella. È prescritto per bambini (dai sei mesi) e adulti con bronchite, otite media, faringite, sinusite, tonsillite e anche con patologie del tratto urinario.

    Gli effetti collaterali che si verificano durante la terapia con cefixima possono includere mal di testa, nausea, mal di stomaco, mughetto e basso numero di globuli bianchi e piastrine.

    Controindicazioni all'uso della cefixima: gravidanza, allattamento e allergia al principio attivo.

    Flemoxin Solutab


    Flemoxin solutab è un preparato in compresse con il principio attivo sotto forma di ammoxicillina triidrato, che distrugge i microrganismi gram-positivi e gram-negativi. Le indicazioni per la nomina di Flemoxin possono essere disturbi dell'apparato respiratorio, genito-urinario e digestivo causati da batteri sensibili al principio attivo.

    Non è possibile assumere antibiotici con amoxicillina in caso di ipersensibilità a penicilline e cefalosporine, con mononucleosi infettiva. In alcuni casi, la terapia con amoxicillina è accompagnata da nausea, diarrea, prurito ed eruzioni cutanee..

    Flemoxin, se necessario, può essere prescritto alle donne durante la gravidanza e l'allattamento, poiché penetra nella placenta e nel latte materno in quantità insignificante e non danneggia (a condizione che non ci siano allergie nel bambino).

    Sumamed


    Sumamed è un agente antibatterico a base di azitromicina. A basso dosaggio, gli antibiotici inibiscono la riproduzione e, a dosi elevate, distruggono i batteri, tra cui anaerobici, clamidia, micoplasmi.

    Sumamed è prescritto in caso di sviluppo di malattie dell'apparato respiratorio, ad esempio tonsillite, sinusite, faringite, polmonite, bronchite batterica, malattie a trasmissione sessuale (cervicite, uretrite), infezione della pelle e dei tessuti, con disturbi del tratto gastrointestinale causati da Helicobacter pylori.

    Tra gli effetti collaterali dell'assunzione di Sumamed, si notano spesso lo sviluppo di diarrea, vomito e dolore addominale, candidosi degli organi genitali esterni, mal di testa e affaticamento. Il farmaco è controindicato nei bambini di peso inferiore a 5 kg, nelle persone con fenilchetonuria, insufficienza renale e epatica.

    Suprax Solutab


    Suprax solutab è un antibiotico di nuova generazione del gruppo cefalosporine con il principio attivo cefixima. Lo strumento distrugge la maggior parte delle specie di batteri attraverso l'inibizione della sintesi delle membrane cellulari.

    Suprax è efficacemente usato per faringite, tonsillite, sinusite, bronchite acuta e cronica, otite media e malattie del sistema urinario. Durante il trattamento con cefalosporine, in alcuni casi, possono verificarsi nausea, vomito, diarrea e disbiosi.

    A differenza di altri farmaci, Suprax può essere utilizzato per insufficienza renale, riducendo il dosaggio standard del farmaco e con una maggiore sensibilità alle penicilline e cefalosporine e fino a 6 mesi di età, il farmaco è controindicato.

    Wilprafen Solutab


    Vilprafen solutab è un antibiotico a base di josamicina propionato del gruppo macrolidico. Il farmaco è efficace contro i batteri gram-positivi, gram-negativi, anaerobici e intracellulari e in caso di resistenza all'eritromicina.

    La terapia con Vilprafen può essere utilizzata per tonsillite, faringite, otite media, sinusite, difterite, bronchite, tosse convulsa, polmonite, prostatite, uretrite, linfoadenite e viene anche utilizzata in oftalmologia (per blefarite e dacriocistite) e in dermatologia (per acne e acne).

    Tra gli effetti collaterali, i più comuni sono bruciore di stomaco, nausea e mancanza di appetito. Non dovresti usare il farmaco per le allergie, in caso di gravi malattie del fegato, così come insieme ad altri farmaci antimicrobici (penicilline, cefalosporine).

    Zinnat


    Zinnat è un antibiotico che appartiene alla nuova generazione di cefalosporine ed è disponibile sotto forma di compresse e sospensioni. Il principio attivo cefixima è attivo contro un gran numero di batteri (aerobi e anaerobi gram-positivi, aerobi gram-negativi), anche con la comparsa di resistenza all'ampicillina e all'amoxicillina.

    Lo scopo di Zinnat è indicato per le infezioni polmonari (polmonite, bronchite batterica acuta), organi ENT (tonsillite, otite media, faringite), il sistema genito-urinario (cistite, uretrite), nonché l'infiammazione batterica dei tessuti molli e della pelle (furuncolosi, piodermite).

    Gli effetti collaterali del trattamento con Zinnat sono lo sviluppo di funghi candida, orticaria, vertigini, indigestione, nausea e dolore addominale. In presenza di una reazione allergica agli antibiotici beta-lattamici (penicilline, cefalosporine, carbapenemi, monobactami), Zinnat è vietato.

    Come scegliere gli antibiotici a seconda della malattia


    Quando si sceglie un antibiotico, è necessario considerare tre gruppi di fattori che influenzano la durata, l'efficacia e le possibili reazioni collaterali, vale a dire:

    • caratteristiche del microrganismo patogeno (varietà, sensibilità a determinati tipi di farmaci, resistenza acquisita, localizzazione nel corpo);
    • salute umana (età, caratteristiche fisiologiche del tratto gastrointestinale, stato del sistema immunitario ed escretore, probabilità di allergie);
    • proprietà antibiotiche (assorbimento, concentrazione minima per la terapia, caratteristiche di distribuzione nel corpo ed effetti sul patogeno).

    Malattie ORL

    La maggior parte delle malattie acute degli organi ENT sono causate da un'infezione virale, per la quale non sono richiesti antibiotici. Se la microflora batterica si unisce al processo patologico, che spesso si verifica con otite media, tonsillite, sinusite, è necessario utilizzare farmaci antibatterici con un ampio spettro di azione per la somministrazione orale, tenendo conto dei probabili ceppi di agenti patogeni.

    PatologiaNomi antibiotici
    Sinusite acutaAmoxicillina, clavulanato, levofloxacina
    Sinusite subacuta e ricorrenteAmoxicillina, ceftriaxone, moxifloxacin
    SinusiteCeftazidima, cefepime, ticarcillina
    OtiteClavulanato, ceftazidima, moxifloxacina
    Tonsillite (tonsillite)Amoxicillina, eritromicina, ceftriaxone, ciprofloxacina
    FaringiteCefuroxima, azitromicina

    Infezioni del tratto respiratorio

    Gli antibiotici efficaci per il trattamento di malattie dell'apparato respiratorio di natura batterica sono i macrolidi di ultima generazione (azitromicina, claritromicina), che hanno un effetto immunomodulante e antinfiammatorio, nonché la capacità di concentrarsi il più possibile nel tessuto polmonare e nella secrezione bronchiale.

    Se la malattia è causata da virus, ad esempio malattie respiratorie acute (ARI), influenza, raffreddore, bronchite, l'uso di antibiotici non è consigliabile, poiché non elimina i sintomi, non tratta la tosse e la febbre.

    Infezioni genito-urinarie

    In caso di infezione batterica del sistema genito-urinario (cistite acuta e ricorrente, uretrite), viene prescritta una nuova generazione di antibiotici ad ampio spettro come pivmecilline, nitrofurcntoina, co-trimoxazolo e ciprofloxacina, levofloxacina, norfloxacina sono i farmaci più potenti che vengono utilizzati per sviluppare resistenza o reazione allergica.

    Nel caso in cui il decorso della malattia sia grave, così come in presenza di pielonefrite acuta, vengono prescritti antibiotici fluorochinolonici più forti e in caso di rilevazione di microrganismi gram-positivi, cefotaxime, gentamicina, amikacin.

    Malattie agli occhi

    L'elenco delle malattie degli occhi che possono svilupparsi a seguito della penetrazione di batteri comprende cheratite, dacriocistite, congiuntivite, blefarite, ulcera corneale, orzo.

    Per il trattamento delle malattie oftalmiche di natura batterica, nonché per la prevenzione delle infezioni postoperatorie negli occhi, gli antibiotici vengono utilizzati sotto forma di gocce e unguenti, che hanno un effetto locale direttamente nel fuoco dell'infezione.

    Sostanza attivaNomi dei farmaci
    I fluorochinoloniPhloxal, Ciprolet, Norfloxacin, L-Optic, Uniflox, Signicef
    sulfamidiciSolfacile sodico
    eritromicinaUnguento di eritromicina
    Le tetraciclineUnguento alla tetraciclina
    Acido fusidicoFutsitalmik
    Gentamicina e desametasoneDexa-gentamicina (gocce, unguento)

    Se entro 3 giorni dall'uso delle gocce antibatteriche o dell'unguento non ci sono miglioramenti, è necessario scegliere un medicinale con un altro principio attivo.

    Odontoiatria

    L'uso di antibiotici in odontoiatria viene fornito in caso di processi purulenti-infiammatori acuti nell'area della mascella e del viso (pericoronite, periostite, cisti basale infetta, ascesso, periodontite), nonché dopo interventi chirurgici, ad esempio l'estrazione del dente.

    Molto spesso in odontoiatria gli antibiotici sono usati in compresse o capsule, che hanno un effetto sistemico sul corpo:

    Come prendere

    Durante il corso del trattamento, è necessario osservare le regole per l'uso di antibiotici, con le quali è possibile migliorare l'effetto terapeutico e ridurre gli effetti collaterali dei farmaci:

    • I fondi sono prescritti esclusivamente da un medico in base ai sintomi o all'analisi della microflora.
    • Il dosaggio dipende dal farmaco, dal peso corporeo e dalla gravità della malattia. Ridurre il dosaggio o interrompere il corso del trattamento prima del tempo prescritto può portare alla formazione di resistenza dei batteri a questo tipo di farmaco e alla transizione della malattia in una forma cronica.
    • L'assunzione del farmaco deve essere effettuata alla stessa ora del giorno per mantenere la concentrazione del principio attivo nel sangue.
    • Alcuni antibiotici (cefotetan, metronidazolo, tinidazolo, linezolid, eritromicina) sono incompatibili con le bevande alcoliche, poiché rallentano la degradazione dell'alcol, che provoca nausea, vomito, vertigini, dolore toracico.