Difenidramina: istruzioni per l'uso, recensioni, analoghi e forme di rilascio (compresse da 50 mg, iniezioni in fiale per iniezione sotto forma di soluzione) di un farmaco per il trattamento di attacchi allergici in adulti, bambini e gravidanza

Nutrizione

In questo articolo, puoi leggere le istruzioni per l'uso del farmaco Difenidramina. Fornisce feedback dai visitatori del sito - i consumatori di questo medicinale, nonché le opinioni degli specialisti medici sull'uso della difenidramina nella loro pratica. Una grande richiesta è quella di aggiungere attivamente le tue recensioni sul farmaco: il medicinale ha aiutato o meno a sbarazzarsi della malattia, quali complicanze ed effetti collaterali sono stati osservati, probabilmente non annunciati dal produttore nell'annotazione. Analoghi della difenidramina in presenza di analoghi strutturali esistenti. Utilizzare per il trattamento di attacchi e condizioni allergici negli adulti, nei bambini, nonché durante la gravidanza e l'allattamento.

La difenidramina è un bloccante dei recettori H1-istamina di prima generazione. L'effetto sul sistema nervoso centrale è dovuto al blocco dei recettori dell'istamina H3 del cervello e all'inibizione delle strutture colinergiche centrali. Allevia lo spasmo dei muscoli lisci (effetto diretto), riduce la permeabilità capillare, previene e indebolisce le reazioni allergiche, ha effetti anestetici locali, antiemetici, sedativi, blocca moderatamente i recettori colinergici dei gangli autonomi e ha un effetto ipnotico. L'antagonismo con l'istamina si manifesta in misura maggiore in relazione alle reazioni vascolari locali nell'infiammazione e nelle allergie rispetto a quelle sistemiche, ad es. abbassamento della pressione sanguigna. Tuttavia, con la somministrazione parenterale a pazienti con deficit circolatorio del volume ematico, sono possibili una riduzione della pressione arteriosa e un aumento dell'ipotensione esistente a causa dell'azione di blocco dei gangli. Nelle persone con danno cerebrale locale ed epilessia, attiva (anche a basse dosi) scariche epilettiche su un elettroencefalogramma e può scatenare un attacco epilettico.

L'azione si sviluppa in pochi minuti, durata - fino a 12 ore.

farmacocinetica

Penetra attraverso la barriera emato-encefalica. È metabolizzato principalmente nel fegato, parzialmente nei polmoni e nei reni. Durante il giorno, viene completamente escreto dai reni sotto forma di metaboliti coniugati con acido glucuronico. Quantità significative vengono escrete nel latte e possono causare un effetto sedativo nei neonati (si può osservare una reazione paradossale caratterizzata da eccessiva eccitabilità).

indicazioni

  • reazioni anafilattiche e anafilattoidi (in terapia complessa);
  • Edema di Quincke;
  • reazioni allergiche (orticaria, febbre da fieno, angioedema);
  • congiuntivite allergica;
  • rinite vasomotoria;
  • vasculite emorragica;
  • malattia da siero;
  • dermatosi pruriginose;
  • disturbi del sonno (monoterapia o in combinazione con sonniferi);
  • corea;
  • malattia del mare e dell'aria;
  • vomito di donne in gravidanza;
  • Sindrome di Meniere;
  • premedicazione.

Moduli di rilascio

Soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare (iniezioni in fiale) 10 mg / ml.

Istruzioni per l'uso e il dosaggio

Per via endovenosa o intramuscolare.

Per adulti e bambini di età superiore ai 14 anni, per via endovenosa o intramuscolare 1-5 ml (10-50 mg) di soluzione all'1% (10 mg / ml) 1-3 volte al giorno; dose massima giornaliera - 200 mg.

Per bambini dai 7 mesi ai 12 mesi, 0,3-0,5 ml (3-5 mg), 1 anno a 3 anni, 0,5-1 ml (5-10 mg), 4 a 6 anni, 1-1,5 ml (10-15 mg), da 7 a 14 anni, 1,5-3 ml (15-30 mg), se necessario, ogni 6-8 ore.

Adulti all'interno - 30-50 mg 1-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10-15 giorni. Come un sonnifero - 50 mg prima di coricarsi.

Se assunto per via orale, dosi singole per bambini di età inferiore a 1 anno - 2-5 mg; da 2 a 5 anni - 5-15 mg; da 6 a 12 anni - 15-30 mg.

Effetto collaterale

  • sonnolenza;
  • debolezza;
  • diminuzione del tasso di reazione psicomotoria;
  • compromissione del coordinamento dei movimenti;
  • vertigini;
  • tremore;
  • irritabilità;
  • euforia;
  • eccitazione (specialmente nei bambini);
  • insonnia;
  • mucose secche di bocca, naso, bronchi (aumento della viscosità dell'espettorato);
  • anemia emolitica, trombocitopenia, agranulocitosi;
  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • tachicardia;
  • extrasistole;
  • violazione della minzione;
  • orticaria;
  • eruzione cutanea;
  • prurito.

Controindicazioni

  • ipersensibilità alla difenidramina;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • iperplasia prostatica;
  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, complicata da stenosi;
  • stenosi del collo della vescica;
  • epilessia;
  • età da bambini fino a 7 mesi.

Gravidanza e allattamento

Usare con cautela durante la gravidanza e l'allattamento..

istruzioni speciali

Durante il periodo di trattamento, è necessario astenersi dall'impegnarsi in attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie (guida di un'auto, ecc.).

Durante il trattamento con difenidramina (il principio attivo del farmaco difenidramina), le radiazioni UV e l'uso di etanolo (alcool) devono essere evitati..

Non raccomandato per la somministrazione sottocutanea..

Interazione farmacologica

Potenzia l'azione dell'etanolo (alcool) e dei farmaci (droghe) che inibiscono il sistema nervoso centrale.

Gli inibitori della monoamina ossidasi (MAO) aumentano l'attività anticolinergica della difenidramina.

L'interazione antagonistica si nota con l'appuntamento congiunto con psicostimolanti.

Riduce l'efficacia dell'apomorfina come farmaco emetico nel trattamento dell'avvelenamento.

Aumenta gli effetti anticolinergici dei farmaci con attività m-anticolinergica.

Analoghi del farmaco Difenidramina

Analoghi strutturali del principio attivo:

  • allergin;
  • Difenidramina buffus;
  • Diphenhydramine;
  • Diphenhydramine-UBF;
  • Iniezione di difenidramina 1%;
  • Psilo-balsamo.

Analoghi per l'effetto terapeutico (antistaminici):

  • Aviomarine;
  • Alerza;
  • Alerpriv;
  • ALLERGODIL;
  • Allertec;
  • Allerfex;
  • astemizolo;
  • Bonin
  • Armatura;
  • Histaglobin;
  • Histafen;
  • Hyfast;
  • Diazolin;
  • Dinox;
  • Zirtek;
  • Zodak
  • Kestin
  • Claritin;
  • Clemastine;
  • loratadina;
  • Lotharen;
  • mebidrolina;
  • Parlazine;
  • Peritol;
  • Pipolfen;
  • Primalan;
  • suprastin;
  • Tavegil;
  • Telfast;
  • Feniramina maleato;
  • Fenistil;
  • Phenkarol;
  • Chloropyramine;
  • cetirizina;
  • Tsetrin;
  • Erespal;
  • Erius
  • Erolin.

Diphenhydramine

La difenidramina è un bloccante dei recettori dell'istamina H1 che allevia lo spasmo della muscolatura liscia, previene ed elimina le reazioni allergiche del corpo e riduce la permeabilità capillare. Il farmaco ha un effetto antiemetico, anestetico locale, sedativo e ipnotico..

Forma e composizione del rilascio

La difenidramina è disponibile sotto forma di compresse e una soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare.

Le compresse sono disponibili in 10 pezzi in blister o confezioni non cellulari. Una confezione di cartone contiene 2, 3 o 5 confezioni.

La soluzione è disponibile in fiale da 1 ml. Una confezione di cartone contiene 10 fiale.

Il principio attivo nella composizione del farmaco è la difenidramina..

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, la difenidramina sotto forma di compresse viene utilizzata nelle seguenti condizioni:

  • Rinite allergica;
  • Congiuntivite allergica;
  • Dermatosi pruriginose;
  • Malattia da siero;
  • Orticaria cronica
  • dermatographism.

Come parte della terapia complessa, la difenidramina viene utilizzata per l'edema di Quincke, nonché per le reazioni anafilattoidi e anafilattiche.

Le compresse come antiemetico e sonnifero sono utilizzate per la sindrome di Meniere, insonnia, mal di mare e aria, corea.

Secondo le istruzioni, la difenidramina sotto forma di soluzione è prescritta come parte della terapia complessa nelle seguenti condizioni:

  • Edema di Quincke;
  • Reazioni anafilattiche;
  • Reazioni anafilattoidi;
  • airsickness;
  • Mal di mare.

Controindicazioni

L'uso di difenidramina è controindicato nei bambini di età inferiore a 7 mesi e con una maggiore sensibilità al principio attivo del farmaco.

Le compresse e la soluzione non possono essere utilizzate anche in presenza delle seguenti condizioni:

  • Iperplasia prostatica;
  • Stenosi del collo vescicale;
  • Glaucoma ad angolo chiuso;
  • Epilessia;
  • Stenosing ulcera peptica dello stomaco e del duodeno.

Con cautela, la difenidramina deve essere usata durante la gravidanza e l'allattamento, nonché con l'asma bronchiale..

Dosaggio e amministrazione

Il farmaco sotto forma di compresse è prescritto a pazienti adulti alla dose di 30-50 mg 1-3 volte al giorno. La durata del trattamento è di 10-15 giorni. La dose singola massima in questo caso è di 100 mg e la dose giornaliera non deve superare i 250 mg.

Con l'insonnia, le compresse di difenidramina devono essere assunte quotidianamente per mezz'ora prima di coricarsi, 50 mg.

Nel trattamento del parkinsonismo postencefalitico e idiopatico, all'inizio del trattamento viene prescritta una dose di 25 mg tre volte al giorno. Se necessario, aumentare la dose a 50 mg 4 volte al giorno.

Con la cinetosi, si consiglia di assumere 25-50 mg del farmaco ogni 4-6 ore.

I dosaggi per i bambini sono selezionati in base all'età:

  • Ai bambini di età compresa tra 7 mesi e un anno vengono prescritti 3-5 mg tre volte al giorno;
  • Per i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni, si raccomanda una dose di 10-30 mg al giorno, che è divisa in 2-3 dosi;
  • Ai bambini dai 4 ai 6 anni vengono prescritte compresse di difenidramina alla dose di 20-45 mg al giorno, suddivise in 2-3 dosi;
  • Per i bambini dai 7 ai 14 anni, la dose raccomandata è di 12,5-25 mg fino a 3 volte al giorno.

Quando si utilizza la difenidramina sotto forma intramuscolare di soluzione, la dose singola massima è di 50 mg e la dose giornaliera è di 150 mg.

Con flebo endovenoso, si raccomanda una dose di 20-50 mg.

Quando si utilizza la soluzione per via intramuscolare e endovenosa nei bambini, il dosaggio dipende anche dall'età:

  • Ai bambini di età compresa tra 7 mesi e un anno vengono prescritti 3-5 mg;
  • Per i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni, si raccomanda una dose di 5-10 mg;
  • Ai bambini dai 4 ai 6 anni viene prescritta la difenidramina in una dose di 10-15 mg;
  • Per i bambini dai 7 ai 14 anni, la dose raccomandata è di 15-30 mg.

Reinserire il farmaco è consentito dopo 6-8 ore se necessario.

Effetti collaterali

L'uso della difenidramina può causare le seguenti reazioni avverse dal sistema nervoso centrale:

  • Mal di testa;
  • Vertigini
  • Debolezza;
  • Sonnolenza;
  • Confusione;
  • Nervosismo;
  • Effetto sedativo;
  • Coordinamento alterato;
  • Eccitazione;
  • Insonnia;
  • Neurite;
  • Tremore;
  • parestesia;
  • Ansia;
  • Euforia;
  • spasmi.

Dal sistema digestivo, la difenidramina può causare i seguenti effetti collaterali:

  • Nausea e vomito;
  • Costipazione o diarrea;
  • Dolore epigastrico;
  • Mucosa orale secca;
  • Anoressia.

L'uso della difenidramina in alcuni casi può causare lo sviluppo di effetti collaterali a carico del sistema cardiovascolare, come diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, palpitazioni, extrasistole.

Dal lato degli organi sensoriali, sullo sfondo dell'uso del farmaco, sono possibili vertigini, compromissione della vista, labirintite acuta, diplopia e acufene.

A volte il farmaco provoca le seguenti reazioni allergiche:

  • Shock anafilattico;
  • Orticaria;
  • fotosensibilità;
  • Eruzione di droga.

Gli organi ematopoietici possono rispondere alla difenidramina con trombocitopenia, anemia emolitica o agranulocitosi.

Dal sistema genito-urinario, quando si usa il farmaco, possono svilupparsi ritenzione urinaria, difficoltà o minzione frequente o mestruazioni precoci.

Inoltre, la difenidramina può causare brividi e sudorazione..

istruzioni speciali

Durante il trattamento con difenidramina, evitare l'esposizione prolungata al sole e bere alcolici..

Quando si utilizza il farmaco, è necessario abbandonare le attività che richiedono un'alta concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie, nonché la guida di veicoli a motore.

Analoghi

I sinonimi di difenidramina sono Grandim, bastoncini con difenidramina, candele con difenidramina, difenidramina-fiala, difenidramina-UBF, difenidramina bufus.

Gli analoghi del farmaco sono Valocordin-Doxylamine, Bravegil, Tavegil, Donormil, Relip, Clemastine, Clemastine-Eskom.

Termini e condizioni di conservazione

Secondo le istruzioni, la difenidramina deve essere conservata in un luogo buio fuori dalla portata dei bambini, a una temperatura non superiore a 30 ° C.

La durata del farmaco è di 5 anni..

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

DIMEDROL

Sostanze attive

La composizione e la forma del farmaco

Soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare come liquido limpido, incolore.

1 ml
difenidramina cloridrato10 mg

Eccipienti: acqua d / i - fino a 1 ml.

1 ml - fiale (5) - blister (1) - confezioni di cartone.
1 ml - fiale (5) - blister (2) - confezioni di cartone.

effetto farmacologico

Blocco dei recettori dell'istamina H 1. Ha attività antiallergica, ha un effetto anestetico locale, antispasmodico e moderato ganglioblocking. Quando somministrato, provoca un effetto sedativo e ipnotico, ha un moderato effetto antiemetico e ha anche un'attività anticolinergica centrale..

Con la somministrazione parenterale a pazienti con deficit circolatorio del volume ematico, sono possibili una diminuzione della pressione sanguigna e un aumento dell'ipotensione esistente.

Se applicato esternamente, ha un effetto antiallergico.

farmacocinetica

Rapidamente assorbito dal tratto digestivo. La biodisponibilità è del 50%. La Cmax viene raggiunta dopo 20-40 minuti (nella massima concentrazione viene determinata nei polmoni, nella milza, nei reni, nel fegato, nel cervello e nei muscoli). Legame alle proteine ​​plasmatiche - 98-99%. Penetra attraverso il BBB. È metabolizzato principalmente nel fegato, parzialmente nei polmoni e nei reni. T 1/2 - 4-10 ore Durante il giorno viene completamente escreto dai reni sotto forma di metaboliti coniugati all'acido glucuronico. Quantità significative vengono escrete nel latte e possono causare un effetto sedativo nei neonati (si può osservare una reazione paradossale caratterizzata da eccessiva eccitabilità).

Con l'uso esterno, l'assorbimento è trascurabile, la violazione dell'integrità della pelle aumenta l'assorbimento della difenidramina.

indicazioni

Congiuntivite allergica, rinite allergica, orticaria cronica, dermatosi pruriginose, dermatofotografia, malattia da siero; nella complessa terapia delle reazioni anafilattiche e anafilattoidi, l'edema di Quincke e altre condizioni allergiche. Insonnia, corea, sindrome di Meniere, malattia del mare e dell'aria, come antiemetico. Scottature solari e ustioni di I grado; morsi di insetto; prurito di varia origine (ad eccezione del prurito con colestasi): eczema, varicella, irritazioni cutanee allergiche, dermatite da contatto causata dal contatto con le piante.

Controindicazioni

Ipersensibilità alla difenidramina.

Per uso sistemico: glaucoma ad angolo chiuso, ipertrofia prostatica, ulcere gastriche e duodenali stenotiche, stenosi del collo vescicale, asma bronchiale, epilessia; età da bambini fino a 14 anni (per somministrazione orale); età da bambini fino a 7 mesi (per uso parenterale).

Con cautela: aumento della pressione intraoculare, ipertiroidismo, ipertensione arteriosa, malattie del sistema cardiovascolare, malattie broncopolmonari.

Per uso esterno: l'uso simultaneo di qualsiasi farmaco contenente difenidramina; applicazione su ampie superfici della pelle; bambini sotto i 2 anni.

Con cautela: danno alla pelle nel sito di applicazione, applicazione alle mucose.

Dosaggio

Applicare per via orale, parenterale ed esterna.

All'interno nominare adulti e bambini sopra i 14 anni in una singola dose di 50 mg. Lo schema e la durata dell'uso sono determinati individualmente, a seconda delle indicazioni.

In / in o deep in / m è prescritto per adulti e bambini sopra i 14 anni in una singola dose di 10-50 mg, la dose massima giornaliera è di 200 mg. Per i bambini dai 7 mesi ai 14 anni, la dose è impostata in base all'età.

Esteriormente. Applicare sulle aree interessate della pelle 3-4 volte al giorno.

Effetti collaterali

Dal sistema nervoso: mal di testa, sedazione, sonnolenza, vertigini, compromissione della coordinazione, debolezza, confusione, ansia, agitazione, nervosismo, tremore, irritabilità, insonnia, euforia, parestesia, neurite, crampi.

Dal sistema digestivo: mucosa orale secca, nausea, vomito, dolore nella regione epigastrica, anoressia, diarrea, costipazione.

Dal sistema respiratorio: mucosa secca della cavità nasale e della gola, aumento della viscosità dell'espettorato, sensazione di compressione al petto, starnuti, congestione nasale.

Dal sistema cardiovascolare: palpitazioni, diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia, extrasistole.

Dal sistema emopoietico: anemia emolitica, trombocitopenia, agranulocitosi.

Dal sistema genito-urinario: minzione rapida o difficile, ritenzione urinaria, mestruazioni precoci.

Dagli organi sensoriali: compromissione della vista, diplopia, vertigini, acufene, labirintite acuta.

Reazioni allergiche: orticaria, rash cutaneo, prurito, shock anafilattico, fotosensibilità.

Altro: aumento della sudorazione, brividi.

Interazione farmacologica

Con l'uso simultaneo, migliora l'azione dell'etanolo e dei farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale.

Con l'uso simultaneo di inibitori MAO migliora l'attività anticolinergica della difenidramina.

L'interazione antagonistica si nota con l'appuntamento congiunto con psicostimolanti.

Riduce l'efficacia dell'apomorfina come emetico nel trattamento dell'avvelenamento.

Aumenta gli effetti anticolinergici dei farmaci con attività anticolinergica.

istruzioni speciali

Durante il trattamento non deve essere esposto alla luce solare; l'alcool dovrebbe essere evitato.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi di controllo

Usato con cautela nei pazienti impegnati in attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore attenzione e reazioni psicomotorie rapide..

Gravidanza e allattamento

Durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno), la difenidramina viene utilizzata con cautela, secondo le indicazioni rigorose, nei casi in cui l'effetto terapeutico atteso per la madre superi il potenziale rischio per il feto o il bambino.

Quantità significative di difenidramina vengono escrete nel latte materno e possono causare sedazione nei neonati (si può osservare una reazione paradossale caratterizzata da eccessiva eccitabilità).

Cosa può sostituire la difenidramina nel trattamento delle allergie. Il miglior analogo di "Difenidramina": foto e recensioni Nome internazionale non proprietario

Blocco dei recettori dell'istamina H 1. Ha attività antiallergica, ha un effetto anestetico locale, antispasmodico e moderato ganglioblocking. Quando somministrato, provoca un effetto sedativo e ipnotico, ha un moderato effetto antiemetico e ha anche un'attività anticolinergica centrale..

Se applicato esternamente, ha un effetto antiallergico.

Rapidamente assorbito dal tratto digestivo. La biodisponibilità è del 50%. La Cmax viene raggiunta dopo 20-40 minuti (nella massima concentrazione viene determinata nei polmoni, nella milza, nei reni, nel fegato, nel cervello e nei muscoli). Legame alle proteine ​​plasmatiche - 98-99%. Penetra attraverso il BBB. È metabolizzato principalmente nel fegato, parzialmente nei polmoni e nei reni. T 1/2 - 4-10 ore Durante il giorno viene completamente escreto dai reni sotto forma di metaboliti coniugati all'acido glucuronico. Quantità significative vengono escrete nel latte e possono causare un effetto sedativo nei neonati (si può osservare una reazione paradossale caratterizzata da eccessiva eccitabilità).

Reazioni allergiche (orticaria, febbre da fieno, angioedema), congiuntivite allergica, rinite vasomotoria, vasculite emorragica, malattia da siero, dermatosi pruriginose, disturbi del sonno (monoterapia o in combinazione con sonniferi), corea, malattie del mare e dell'aria, vomito di donne in gravidanza premedicazione.

Adulti all'interno - 30-50 mg 1-3 volte / giorno. Il corso del trattamento è di 10-15 giorni. Come un sonnifero - 50 mg prima di coricarsi. V / m - in dosi di 50-250 mg; flebo iv - 20-50 mg.

Se assunto per via orale, dosi singole per bambini di età inferiore a 1 anno - 2-5 mg; da 2 a 5 anni - 5-15 mg; da 6 a 12 anni - 15-30 mg.

Applicato topicamente 1-2 volte al giorno.

Forse: intorpidimento a breve termine della mucosa orale, sonnolenza, debolezza generale, riduzione del tasso di reazione psicomotoria; nei bambini è possibile lo sviluppo paradossale di insonnia, irritabilità ed euforia.

Raramente: vertigini, mal di testa, secchezza delle fauci, nausea, fotosensibilità, paresi della sistemazione, compromissione della coordinazione dei movimenti, tremore.

Controindicazioni

Glaucoma ad angolo chiuso, ipertrofia prostatica, ulcere gastriche e duodenali stenotiche, stenosi del collo vescicale, asma bronchiale, epilessia, ipersensibilità alla difenidramina.

Gravidanza e allattamento

Durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno), la difenidramina viene utilizzata con cautela, secondo le indicazioni rigorose, nei casi in cui l'effetto terapeutico atteso per la madre superi il potenziale rischio per il feto o il bambino.

Con l'uso simultaneo, migliora l'azione dell'etanolo e dei farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale.

Con l'uso simultaneo di inibitori MAO migliora l'attività anticolinergica della difenidramina.

L'interazione antagonistica si nota con l'appuntamento congiunto con psicostimolanti.

Riduce l'efficacia dell'apomorfina come emetico nel trattamento dell'avvelenamento. Aumenta gli effetti anticolinergici dei farmaci con attività anticolinergica.

La difenidramina è usata con cautela durante la gravidanza e l'allattamento..

Durante il periodo di trattamento non deve essere esposto alla luce solare, l'alcool deve essere evitato.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi di controllo

Usato con cautela nei pazienti impegnati in attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore attenzione e reazioni psicomotorie rapide..

Più recentemente, uno dei farmaci più comuni utilizzati in vari casi di emergenza negli adulti e nei bambini è stata la difenidramina. Questo è un farmaco abbastanza economico che allevia efficacemente dolore, infiammazione, gonfiore, una reazione allergica. Inoltre, la difenidramina ha proprietà sedative. Ma questo farmaco provoca molti effetti collaterali. Pertanto, recentemente è stato praticamente abbandonato. Si ritiene che sia meglio usare un analogo di "difenidramina", che è ugualmente efficace, ma più sicuro. L'avvento di nuove droghe ha permesso di abbandonare molte vecchie droghe. Sebbene in ospedale, "Dimedrol" è spesso usato per fermare gli attacchi allergici.

Istruzioni per l'uso

Il prezzo, gli analoghi e gli effetti collaterali di questo medicinale sono ora noti principalmente ai medici. Negli ultimi anni è quasi impossibile acquistare la difenidramina in farmacia. Anche se prima era usato molto ampiamente, anche per i bambini piccoli. Ora questo farmaco non è disponibile solo in compresse o iniezione. Puoi usare supposte rettali, una sospensione per bambini o un rimedio esterno per le allergie: "Psilo-balsamo". Qualsiasi analogo della "difenidramina", così come il farmaco stesso, è controindicato in questi casi:

  • con ulcera peptica;
  • patologia della vescica;
  • epilessia;
  • iperplasia prostatica;
  • durante l'allattamento;
  • bambini sotto i 7 mesi.

    Perché la difenidramina è meno comunemente usata

    La difenidramina, che è la base di questo farmaco e dei suoi analoghi, influisce spesso negativamente sui pazienti. Sebbene questa sostanza venga escreta dall'organismo durante il giorno, riesce a causare danni considerevoli. Pertanto, è molto pericoloso assumere la difenidramina da sola, senza la testimonianza di un medico. Non è particolarmente raccomandato per i bambini e le persone che necessitano di una maggiore concentrazione di attenzione nel lavoro.
    Qualsiasi analogo di "Difenidramina" contenente gli stessi principi attivi produce i seguenti effetti collaterali:

  • debolezza, sonnolenza;
  • peggioramento delle reazioni psicomotorie;
  • vertigini, euforia;
  • agitazione, irritabilità;
  • convulsioni, convulsioni epilettiche, tremore;
  • compromissione del coordinamento dei movimenti;
  • mucose secche;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • disturbi del ritmo cardiaco.

    Come acquistare l'analogo della difenidramina senza prescrizione medica

    Questo farmaco è ora molto difficile da acquistare in farmacia. Anche se costa un centesimo - circa 30 rubli per 10 pezzi. Le supposte e una sospensione per i bambini sono un po 'più costose, ma per acquistare è necessaria una prescrizione medica. Infatti, a causa del fatto che a dosi elevate il farmaco ha un effetto allucinogeno e causa euforia, i tossicodipendenti lo hanno spesso usato. Se hai davvero bisogno di acquistare un analogo di "Dimedrol" senza prescrizione medica, puoi chiedere farmaci contenenti lo stesso principio attivo:

  • allergin
  • "Difenidramina Bufus";
  • "Fiala di difenidramina";
  • "Grandim";
  • "Psilo-balsamo".

    Ma è meglio non assumere questi medicinali da soli. Se hai davvero bisogno di trattare, ad esempio, una reazione allergica, puoi utilizzare antistaminici più sicuri che hanno lo stesso effetto della difenidramina: Zyrtec, Claritin, Diazolin, Suprastin e altri. E come un sonnifero, è meglio usare preparazioni a base di erbe che contengono estratti di erba madre, valeriana, menta.

    Qual è l'effetto di "difenidramina"

    Questo farmaco appartiene agli antistaminici di prima generazione. Quando ingerita, la difenidramina viene rapidamente assorbita nel flusso sanguigno, entra nel cervello e blocca i recettori dell'istamina. Per questo motivo, dopo 15-20 minuti dall'assunzione del farmaco, un tale effetto si manifesta:

  • gli spasmi dei muscoli lisci degli organi interni vengono rimossi;
  • la permeabilità capillare diminuisce;
  • i dolori scompaiono;
  • la voglia di vomitare è ridotta;
  • le reazioni allergiche sono prevenute;
  • prurito, rinite allergica;
  • il paziente si calma, si addormenta più facilmente.

    La "difenidramina" agisce rapidamente, quindi ora viene utilizzata negli ospedali per fermare gli attacchi allergici. Inoltre, il risultato del suo utilizzo dura 10-12 ore.

    Quando è indicato l'uso di difenidramina?

    Qualche decennio fa, questo farmaco era presente in ogni famiglia e veniva spesso usato. I medici lo hanno prescritto anche ai bambini piccoli. In farmacia, è possibile acquistare qualsiasi analogo di Dimedrol in compresse senza prescrizione medica e costa un centesimo. Questo farmaco è efficace in questi casi:

  • shock anafilattico;
  • Edema di Quincke;
  • orticaria, febbre da fieno;
  • angioedema;
  • congiuntivite;
  • rinite vasomotoria;
  • dermatite con forte prurito;
  • corea;
  • mal di mare;
  • insonnia.

    Questo farmaco è inefficace con il broncospasmo di natura allergica. Per eliminare un tale attacco, è meglio usare l'analogo della difenidramina - diazolina. Il principale ingrediente attivo in esso è un altro componente e l'azione è molto simile: allevia l'allergia e ha un effetto sedativo.

    Preparazioni iniettabili contenenti difenidramina

    Molto spesso, questo farmaco viene utilizzato in casi di emergenza. Pertanto, viene utilizzato negli ospedali per iniezione separatamente o come parte di altri farmaci. Se è necessario eliminare l'edema di Quincke o altre gravi reazioni allergiche, vengono utilizzati "Difenidramina cloridrato", "Difenidramina", "Difenidramina Bufus" o semplicemente "Difenidramina".
    Il miglior analogo della difenidramina in fiale è il farmaco Grandim. Aiuta ad alleviare attacchi di cinetosi, febbre da fieno, recuperare più velocemente dopo lesioni e ustioni. Dopotutto, inizia ad agire entro 15 minuti dalla somministrazione. Le miscele che contengono difenidramina sono spesso utilizzate anche negli ospedali. Hanno un'azione rapida e sono abbastanza efficaci..

  • la miscela più comune è la triade. Include difenidramina, analgin e papaverina. È usato per ridurre la pressione e la temperatura, alleviare il dolore dopo lesioni e operazioni e in altri casi di emergenza. Ma recentemente, sempre più spesso, l'analogo della difenidramina - Loratadin è stato incluso nella composizione di questa miscela.
  • Il mix Boyko è anche una medicina efficace. È usato per alleviare il dolore acuto nelle malattie dell'apparato muscolo-scheletrico. I suoi componenti principali sono Analgin e Difenidramina. Raramente vengono sostituiti con analoghi, poiché sono più efficaci. Altri componenti vengono aggiunti a seconda della situazione. Può essere Papaverina, Novocain, No-Shpa, Proserin, vitamina B12.

    Antistaminici: analoghi della difenidramina

    La difenidramina è uno dei primissimi antistaminici. Fa parte di alcuni farmaci allergici di prima generazione. Oltre alla difenidramina, Allergin e Grandim hanno una composizione simile. Questi farmaci hanno le stesse controindicazioni ed effetti collaterali dello stesso Dimedrol. Pertanto, in presenza di intolleranza individuale, si consiglia di scegliere un farmaco con una composizione diversa. Il miglior analogo della difenidramina in compresse è la diazolina. Il loro effetto è quasi identico. La diazolina allevia anche le reazioni allergiche, facilita la respirazione ed elimina il prurito. Inoltre, ha un lieve effetto ipnotico. Pertanto, coloro che sono abituati a fuggire dal malessere con l'aiuto di "Difenidramina", è possibile acquistare "Diazolin". Ma è meglio, e soprattutto per i bambini, usare antistaminici di seconda e terza generazione. Sono più efficaci e non hanno quasi effetti collaterali. Questi sono "Clarotadin", "Loraghexal", "Telfast", "Zirtek", "Fenistil" e altri. Ma spesso tali farmaci non hanno un effetto sedativo.

    Preparati lenitivi - analoghi di "Dimedrol"

    Ora le persone spesso soffrono di insonnia e altri disturbi del sonno. Molti rappresentanti di vecchia generazione sono abituati a prendere Difenidramina in questo caso. Gli piaceva che fosse poco costoso e avesse un effetto rapido. Inoltre, insieme al fatto che la "difenidramina" aiuta ad addormentarsi, allevia il prurito e il dolore. Ma ora questo farmaco è diventato quasi impossibile da acquistare. Pertanto, molti sono interessati ai farmacisti, il farmaco ha lo stesso effetto della difenidramina. I medici di solito prescrivono farmaci a seconda della causa dell'insonnia:

  • in caso di asma bronchiale, lo "Zopiclone" o il "Somnol" si calmano bene;
  • "Sondoks" migliora la qualità del sonno, lenisce, allevia il prurito;
  • Donormil è spesso considerato un sostituto della difenidramina per normalizzare il sonno, in quanto è anche un bloccante del recettore dell'istamina..

    Ma è meglio usare preparati a base di erbe. Hanno un lieve effetto sedativo e non creano dipendenza. Ma tra questi ci sono quelli che contengono sostanze chimiche forti. Il farmaco più popolare con questa composizione è Valemidine. Analoghi senza Dymedrol su base vegetale sono Novo-Passit, Persen e altri.

    In questo articolo, puoi leggere le istruzioni per l'uso del farmaco Difenidramina. Fornisce feedback dai visitatori del sito - i consumatori di questo medicinale, nonché le opinioni degli specialisti medici sull'uso della difenidramina nella loro pratica. Una grande richiesta è quella di aggiungere attivamente le tue recensioni sul farmaco: il medicinale ha aiutato o meno a sbarazzarsi della malattia, quali complicanze ed effetti collaterali sono stati osservati, probabilmente non annunciati dal produttore nell'annotazione. Analoghi della difenidramina in presenza di analoghi strutturali esistenti. Utilizzare per il trattamento di attacchi e condizioni allergici negli adulti, nei bambini, nonché durante la gravidanza e l'allattamento.

    La difenidramina è un bloccante dei recettori H1-istamina di prima generazione. L'effetto sul sistema nervoso centrale è dovuto al blocco dei recettori dell'istamina H3 del cervello e all'inibizione delle strutture colinergiche centrali. Allevia lo spasmo dei muscoli lisci (effetto diretto), riduce la permeabilità capillare, previene e indebolisce le reazioni allergiche, ha effetti anestetici locali, antiemetici, sedativi, blocca moderatamente i recettori colinergici dei gangli autonomi e ha un effetto ipnotico. L'antagonismo con l'istamina si manifesta in misura maggiore in relazione alle reazioni vascolari locali nell'infiammazione e nelle allergie rispetto a quelle sistemiche, ad es. abbassamento della pressione sanguigna. Tuttavia, con la somministrazione parenterale a pazienti con deficit circolatorio del volume ematico, sono possibili una riduzione della pressione arteriosa e un aumento dell'ipotensione esistente a causa dell'azione di blocco dei gangli. Nelle persone con danno cerebrale locale ed epilessia, attiva (anche a basse dosi) scariche epilettiche su un elettroencefalogramma e può scatenare un attacco epilettico.

    L'azione si sviluppa in pochi minuti, durata - fino a 12 ore.

    Penetra attraverso la barriera emato-encefalica. È metabolizzato principalmente nel fegato, parzialmente nei polmoni e nei reni. Durante il giorno, viene completamente escreto dai reni sotto forma di metaboliti coniugati con acido glucuronico. Quantità significative vengono escrete nel latte e possono causare un effetto sedativo nei neonati (si può osservare una reazione paradossale caratterizzata da eccessiva eccitabilità).

    • reazioni anafilattiche e anafilattoidi (in terapia complessa);
    • Edema di Quincke;
    • reazioni allergiche (orticaria, febbre da fieno, angioedema);
    • congiuntivite allergica;
    • rinite vasomotoria;
    • vasculite emorragica;
    • malattia da siero;
    • dermatosi pruriginose;
    • disturbi del sonno (monoterapia o in combinazione con sonniferi);
    • corea;
    • malattia del mare e dell'aria;
    • vomito di donne in gravidanza;
    • Sindrome di Meniere;
    • premedicazione.

    Soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare (iniezioni in fiale) 10 mg / ml.

    Istruzioni per l'uso e il dosaggio

    Per via endovenosa o intramuscolare.

    Per adulti e bambini di età superiore ai 14 anni, per via endovenosa o intramuscolare 1-5 ml (10-50 mg) di soluzione all'1% (10 mg / ml) 1-3 volte al giorno; dose massima giornaliera - 200 mg.

    Per bambini dai 7 mesi ai 12 mesi, 0,3-0,5 ml (3-5 mg), 1 anno a 3 anni, 0,5-1 ml (5-10 mg), 4 a 6 anni, 1-1,5 ml (10-15 mg), da 7 a 14 anni, 1,5-3 ml (15-30 mg), se necessario, ogni 6-8 ore.

    Adulti all'interno - 30-50 mg 1-3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10-15 giorni. Come un sonnifero - 50 mg prima di coricarsi.

    Se assunto per via orale, dosi singole per bambini di età inferiore a 1 anno - 2-5 mg; da 2 a 5 anni - 5-15 mg; da 6 a 12 anni - 15-30 mg.

    • sonnolenza;
    • debolezza;
    • diminuzione del tasso di reazione psicomotoria;
    • compromissione del coordinamento dei movimenti;
    • vertigini;
    • tremore;
    • irritabilità;
    • euforia;
    • eccitazione (specialmente nei bambini);
    • insonnia;
    • mucose secche di bocca, naso, bronchi (aumento della viscosità dell'espettorato);
    • anemia emolitica, trombocitopenia, agranulocitosi;
    • diminuzione della pressione sanguigna;
    • tachicardia;
    • extrasistole;
    • violazione della minzione;
    • orticaria;
    • eruzione cutanea;
    • ipersensibilità alla difenidramina;
    • glaucoma ad angolo chiuso;
    • iperplasia prostatica;
    • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, complicata da stenosi;
    • stenosi del collo della vescica;
    • epilessia;
    • età da bambini fino a 7 mesi.

    Gravidanza e allattamento

    Usare con cautela durante la gravidanza e l'allattamento..

    Durante il periodo di trattamento, è necessario astenersi dall'impegnarsi in attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie (guida di un'auto, ecc.).

    Durante il trattamento con difenidramina (il principio attivo del farmaco difenidramina), le radiazioni UV e l'uso di etanolo (alcool) devono essere evitati..

    Potenzia l'azione dell'etanolo (alcool) e dei farmaci (droghe) che inibiscono il sistema nervoso centrale.

    Gli inibitori della monoamina ossidasi (MAO) aumentano l'attività anticolinergica della difenidramina.

    L'interazione antagonistica si nota con l'appuntamento congiunto con psicostimolanti.

    Riduce l'efficacia dell'apomorfina come farmaco emetico nel trattamento dell'avvelenamento.

    Aumenta gli effetti anticolinergici dei farmaci con attività m-anticolinergica.

    Analoghi del farmaco Difenidramina

    Analoghi strutturali del principio attivo:

    • allergin;
    • Difenidramina buffus;
    • Diphenhydramine;
    • Diphenhydramine-UBF;
    • Iniezione di difenidramina 1%;
    • Psilo-balsamo.

    Analoghi per l'effetto terapeutico (antistaminici):

    • Aviomarine;
    • Alerza;
    • Alerpriv;
    • ALLERGODIL;
    • Allertec;
    • Allerfex;
    • astemizolo;
    • Bonin
    • Armatura;
    • Histaglobin;
    • Histafen;
    • Hyfast;
    • Diazolin;
    • Dinox;
    • Zirtek;
    • Zodak
    • Kestin
    • Claritin;
    • Clemastine;
    • loratadina;
    • Lotharen;
    • mebidrolina;
    • Parlazine;
    • Peritol;
    • Pipolfen;
    • Primalan;
    • suprastin;
    • Tavegil;
    • Telfast;
    • Feniramina maleato;
    • Fenistil;
    • Phenkarol;
    • Chloropyramine;
    • cetirizina;
    • Tsetrin;
    • Erespal;
    • Erius
    • Erolin.

    In assenza di analoghi del farmaco per il principio attivo, è possibile fare clic sui collegamenti seguenti per le malattie da cui il farmaco appropriato aiuta e vedere gli analoghi disponibili per l'effetto terapeutico.

    La difenidramina appartiene agli antistaminici di prima generazione. È in grado di avere effetti antispasmodici, anestetici locali e moderati blocchi gangliari. Il principale ingrediente attivo è la difenidramina..

    Un'importante caratteristica distintiva di un farmaco è la sua capacità di creare un effetto calmante, che ricorda leggermente l'effetto del lavoro degli antipsicotici. La difenidramina in determinate dosi ha un effetto ipnotico molto pronunciato. Inoltre, il medicinale è noto per il suo moderato effetto antiemetico..

    Caratteristiche del farmaco

    La difenidramina viene utilizzata nei seguenti casi:

    • dalle allergie;
    • con angioedema, allergenico;
    • da un riflesso del vomito nelle donne durante la gravidanza;
    • durante un naso che cola vasomotorio, vasculite emorragica, prurito;
    • migliorare il sonno, dalla malattia del mare e dell'aria;
    • da gastrite iperacida e ulcere.

    La composizione medicinale ha diverse forme di rilascio:

    • polvere bianca;
    • compresse (0,02; 0,03; 0,05 g);
    • candele - per il trattamento dei bambini;
    • bastoni;
    • soluzione confezionata in fiale o provette per siringhe;
    • composizione in gel per uso esterno, matite.

    Le compresse di difenidramina sono assunte per via orale. Il dosaggio per i pazienti adulti per migliorare il sonno è di 50 mg di notte, con terapia terapeutica - da 30 a 50 mg, suddiviso in non più di tre dosi. Il corso di trattamento in questo caso dura un'ora e mezza - due settimane.

    Per i pazienti più piccoli, le dosi differiscono:

    • fino a un anno di età - 2 - 5 mg;
    • da 1 a 5 anni - 5-15 mg ciascuno;
    • da 5 a 12 anni - da 15 a 30 mg.

    La soluzione viene utilizzata per la somministrazione intramuscolare e endovenosa. Nella prima opzione per gli adulti, il dosaggio va da 50 a 250 mg e non più di 20-50 mg vengono iniettati nella vena con il metodo a goccia.

    Per uso esterno, il medicinale non deve essere usato più di una o due volte al giorno.

    Il costo di un farmaco nei chioschi della farmacia è di 11 rubli russi e dipende dalla forma di rilascio e confezione.

    Proprietà negative del farmaco

    Oltre alle sue qualità positive, la difenidramina ha una serie di controindicazioni ed effetti collaterali:

    Il medicinale può causare sudorazione, fotosensibilità, allergie e brividi. Inoltre, la difenidramina in qualsiasi forma è vietata per l'uso insieme alle bevande alcoliche. Puoi leggere di più sul farmaco.

    Un sovradosaggio di questo farmaco porta a gravi conseguenze, provoca un esito fatale..

    Poiché il farmaco può avere un effetto narcotico, viene rilasciato nelle farmacie rigorosamente secondo la prescrizione del medico. Ecco perché sarà molto importante conoscere gli analoghi della difenidramina senza prescrizione medica.

    Cosa può essere sostituito

    Gli analoghi della difenidramina nelle fiale sono Tavegil, Suprastin, Cloropiramina. Il costo di Tavegil in fiale è di circa 200 rubli. Suprastin sotto forma di iniezioni costa circa 150 rubli. E cloropiramina - circa 130 rubli. Il loro principio attivo è diverso, ma l'effetto di questi farmaci è lo stesso.

    Se una persona sana di mente non sostituisce in modo indipendente un farmaco che viene utilizzato sotto forma di iniezioni senza la raccomandazione del suo medico, i pazienti spesso scelgono le pillole da soli. Anche se questo è inaccettabile, poiché puoi causare danni significativi al tuo corpo. Pertanto, consideriamo diversi analoghi principali della difenidramina in compresse.

    Kalmaben

    Antistaminico. Il componente attivo del farmaco è la difenidramina. Disponibile sotto forma di compresse bianche. Il medicinale è inteso per uso sistemico, ha effetti ipnotici e sedativi. Inoltre, il farmaco elimina i sintomi delle allergie. È un buon sostituto della difenidramina.

    Per i pazienti di età superiore ai dodici anni, è consentito assumere una compressa per via orale, circa mezz'ora prima di coricarsi, con un volume sufficiente di liquido. Il corso terapeutico non può durare più di due settimane. Se necessario, il medico può prescrivere un secondo trattamento. Per le allergie, viene prescritto un medicinale per la stessa categoria di età. Il dosaggio in questo caso è di 1 compressa non più di tre volte al giorno. Il trattamento dura un'ora e mezza - due settimane.

    Gli effetti collaterali più comuni includono sonnolenza, compromissione della concentrazione. C'è una probabilità di debolezza generale, mal di testa, ipotensione arteriosa. A volte la bocca secca può essere avvertita nella cavità orale, la vista è compromessa, compaiono nausea e riflesso di vomito, si osservano deviazioni nella produzione di urina. Casi rari sono noti quando sono comparse allergie sulla superficie della pelle.

    L'uso errato di questo medicinale comporta la comparsa di dipendenza da esso..

    Nei chioschi della farmacia, la medicina è dispensata dalla prescrizione. Il suo costo è di 8 rubli russi.

    Dalle recensioni dei pazienti che assumono Kalmaben, ne consegue che il medicinale può creare un effetto di inibizione il giorno successivo dopo l'assunzione. Ciò è particolarmente pronunciato se il sogno era breve.

    Dramina

    Un altro analogo della difenidramina in compresse senza prescrizione medica è un farmaco con un principio attivo chiamato dimenidrinato. Il medicinale crea un effetto antiemetico e anti-nausea, interferisce con la sintesi di acetilcolina, elimina le vertigini, ha un effetto sedativo, anallergico, anestetico locale.

    • la prevenzione o il trattamento della cinetosi, delle malattie marine e aeree;
    • assistenza nell'eliminazione di anomalie manifeste nell'apparato vestibolare;
    • eliminazione di vertigini, nausea;
    • usato nel trattamento della malattia di Meniere.

    Ai pazienti di età superiore ai dodici anni vengono prescritti 50-100 mg non più di tre volte al giorno. Nella prevenzione della cinetosi, si consiglia di assumere la stessa dose mezz'ora prima del viaggio. Dramina è consentita al giorno per un importo non superiore a 400 mg.

    Ai piccoli pazienti, la cui categoria di età è compresa tra 1 e 6 anni, vengono prescritti da 12,5 a 25 mg del farmaco, distribuendo questa norma in tre dosi. Ai bambini più grandi possono essere somministrati 25-50 mg tre volte al giorno. Il dosaggio del farmaco può essere impostato e regolato dal medico curante. Prendi i farmaci prima dei pasti..

    Dramin non deve essere usato in pazienti con sensibilità individuale ai componenti del farmaco, affetti da epilessia, convulsioni, dermatosi acuta, bambini di età inferiore a un anno, donne in gravidanza e madri che allattano.

    Prestare particolare attenzione nei pazienti con glaucoma ad angolo chiuso, iperplasia, ulcera gastrointestinale e ostruzione del collo dell'urea.

    In caso di sovradosaggio, una sensazione di secchezza appare nel naso e nella cavità orale, la respirazione rallenta, la confusione appare nella coscienza. In tali situazioni, si consiglia di sciacquare immediatamente lo stomaco, assumere carbone attivo.

    In farmacia, questo farmaco può essere acquistato senza prescrizione medica, il suo costo è di 130 rubli russi. Il prezzo dipende dal produttore e dall'imballaggio.

    Molti pazienti affermano che Dramina elimina i sintomi, ma non cura la malattia stessa. Prima di iniziare a prendere questo farmaco, è necessario consultare un medico che determinerà il dosaggio adatto a te.

    In ogni caso, scegliendo ciò che può sostituire la difenidramina, è necessario seguire le raccomandazioni del medico curante.

    Tutti sanno che con l'insonnia e l'ansia, la difenidramina viene utilizzata per dormire. Inoltre, questo farmaco ha un effetto antistaminico, analgesico e antispasmodico. Affinché il farmaco abbia l'effetto desiderato sul corpo umano, è necessario conoscere le sue indicazioni e i possibili effetti collaterali.

    Descrizione del farmaco

    La difenidramina è prodotta sotto forma di compresse in blister da 20, 30 o 50 mg, fiale per iniezione intramuscolare o endovenosa. Inoltre, sono disponibili in commercio le seguenti forme di dosaggio:

    • polvere solubile;
    • capsule con liquido;
    • candele;
    • strisce;
    • gel.

    Ingrediente attivo - difenidramina.

    Quali sono le indicazioni per l'uso?

    Il farmaco in varie forme di rilascio è prescritto per il trattamento di tali patologie:

    • insonnia;
    • congiuntivite allergica, rinite;
    • reazione del corpo alle piante da fiore;
    • malattia da siero;
    • iridociclite acuta;
    • orticaria;
    • dermatosi pruriginose;
    • febbre da fieno;
    • complicanze di natura allergica nel trattamento di malattie da radiazioni, trasfusioni di sangue e liquidi sostitutivi;
    • Edema di Quincke;
    • trattamento di movimenti anormali, incluso morbo di Parkinson, sindrome di Meniere;
    • nella complessa terapia dell'ulcera gastrica, shock anafilattico, asma, gastrite;
    • lesioni alla pelle, tessuti molli;
    • cinetosi e vomito durante il trasporto, con aria e mal di mare.

    Il regime di dosaggio e trattamento è prescritto dal medico dopo aver esaminato ed esaminato il paziente.

    Opinione del medico-sonnologo: “La difenidramina (difenidramina) è un farmaco del gruppo di H1 Blockers - recettori dell'istamina di prima generazione, creato negli anni '40 negli Stati Uniti e all'epoca era il primo farmaco per il trattamento delle allergie.
    Oltre all'effetto decongestionante, analgesico, antiemetico, ha un pronunciato effetto sedativo.

    Inibisce il sistema nervoso centrale, provoca vertigini, compromissione della coordinazione, riduzione della concentrazione (che è particolarmente dannosa per i pazienti attivi). L'effetto del farmaco dipende dalla dose e dalla durata della somministrazione, nel tempo è necessario un aumento del dosaggio, che porta alla manifestazione di effetti collaterali (ad esempio, mucose secche, visione offuscata, disfunzione gastrointestinale).

    Oggi la difenidramina è ampiamente utilizzata in situazioni di emergenza, in ambito ospedaliero o in combinazione con farmaci per il trattamento di pazienti gravi.
    L'uso della difenidramina a casa da solo per correggere l'insonnia non è giustificato e pericoloso. Ci sono altri farmaci più sicuri disponibili per curare l'insonnia. "

    Controindicazioni e istruzioni speciali

    Insieme a una vasta area di utilizzo, la difenidramina ha una serie di controindicazioni che non devono essere trascurate..

    È vietato assumere questo farmaco a persone che hanno identificato l'ipersensibilità ai componenti del farmaco, durante la guida di un veicolo, nonché in presenza delle seguenti malattie:

    • ipertrofia prostatica;
    • glaucoma di tipo chiuso;
    • epilessia;
    • stenosi di ulcera allo stomaco, collo della vescica;
    • bambini (periodo di prematurità e neonato).

    È necessario effettuare la terapia con farmaci difenidraminici con cautela in caso di patologie polmonari, aumento della pressione intraoculare, in età avanzata, con malattie cardiache e vascolari, patologie polmonari, durante la gravidanza e l'allattamento. La sostanza non è raccomandata per l'uso da parte di persone la cui occupazione richiede concentrazione o gestione dei trasporti.

    Le persone che soffrono di fenilchetonuria devono sapere che le capsule istantanee e le compresse masticabili, che includono difenidramina, contengono spesso aspartame, una fonte di fenilalanina.

    Effetto collaterale

    L'uso incontrollato del farmaco, il suo sovradosaggio o la combinazione con altri prodotti farmaceutici possono provocare lo sviluppo di reazioni avverse.

    I disturbi più comunemente osservati sono:

    • dal sistema digestivo: secchezza delle fauci, nausea, vomito, feci alterate, perdita di appetito, intorpidimento della mucosa;
    • sistema nervoso: sonnolenza, neurite, crampi, affaticamento, euforia, mancanza di coordinazione dei movimenti, debolezza, mal di testa;
    • violazione del sistema respiratorio: congestione nasale o secchezza, difficoltà respiratorie, ispessimento della secrezione bronchiale;
    • un cambiamento nell'attività del cuore e nello stato delle navi, vale a dire: palpitazioni, trombocitopenia, ipotensione, anemia, tachicardia;
    • reazioni allergiche.

    Inoltre, il paziente può provare eccessiva sudorazione o brividi, fotosensibilità.

    In caso di sovradosaggio, uno stato inibito pronunciato o sovraeccitazione, depressione, pupille dilatate, arrossamento del viso.

    Se è necessaria un'iniezione, i medici non raccomandano un metodo di iniezione sotto la pelle..

    Attenzione! Nei casi più gravi, i bambini possono sviluppare confusione, crampi fino alla morte.

    Dopo aver assunto il farmaco per alleviare gli effetti collaterali, è necessario eseguire un lavaggio gastrico, monitorare la pressione sanguigna.

    Vantaggi dell'utilizzo

    Recensioni di persone che hanno assunto Difenidramina in varie forme indicano che può essere molto efficace nello sviluppo di malattie infettive, alleviare il gonfiore e il rossore nelle mucose e aiutare il paziente ad addormentarsi.

    La difenidramina in combinazione con altri farmaci abbatte bene il calore, aumenta l'effetto di quest'ultimo. Una tale miscela litica ha un antidolorifico e un sonnifero. Se si verificano reazioni allergiche sulla pelle, è meglio usare unguenti, aerosol o lozioni che contengono difenidramina. Tali farmaci hanno un effetto locale sull'area problematica, alleviando il prurito e il disagio. Inoltre, l'applicazione locale evita effetti sistemici come la sonnolenza e non influisce sulla mucosa gastrica. Quando le punture di insetti, è possibile utilizzare una soluzione da un'ampolla che deve essere inumidita con un batuffolo di cotone e applicata sul sito della lesione.

    • economicità;
    • azione rapida;
    • riduzione della pressione;
    • effetto calmante;
    • conservazione dell'effetto durante il giorno.

    Punti negativi

    Nonostante una serie di qualità positive, lo strumento presenta degli svantaggi che ti fanno riflettere sull'adeguatezza del suo utilizzo..

    • solo congedo di prescrizione;
    • gli analoghi di una nuova generazione sono più accessibili e causano meno reazioni avverse;
    • sotto forma di iniezioni è più efficace che in compresse;
    • dipendenza;
    • tossico, può causare allucinazioni;
    • deve essere preso rigorosamente secondo le istruzioni;
    • letargia, incapacità di controllare le emozioni;
    • provoca mal di testa e malessere al mattino.

    Posso dare ai bambini

    Per il trattamento di raffreddori e compresse per la tosse non sono raccomandati. Il bambino potrebbe soffocare. In caso di rimozione di manifestazioni allergiche, è meglio usare supposte rettali, dopo aver fatto un clistere. Con insonnia o disturbi del sonno, ai bambini vengono somministrati sedativi più morbidi che non causano complicazioni. Per via intramuscolare, la difenidramina viene somministrata ai bambini solo in miscele con altri prodotti farmaceutici al fine di ridurre l'alta temperatura sotto la supervisione di un medico.

    Durante la gravidanza e l'alimentazione

    Utilizzare questo farmaco durante la gravidanza può essere prescritto solo da uno specialista. Se la patologia può avere gravi conseguenze e influire negativamente sul feto, una donna può essere autorizzata a prendere questa sostanza tenendo conto della durata della gravidanza. In questo caso, il trattamento dei sintomi di orticaria, congiuntivite o dermatosi pruriginosa viene effettuato prendendo compresse singole o doppie.

    Importante! Nel primo e nel secondo trimestre, la difenidramina è controindicata.

    Durante l'allattamento, il farmaco non è prescritto a causa dello sviluppo del rischio di complicanze per il bambino.

    In che modo influisce sugli anziani

    Le persone di età superiore ai 65 anni non sono consigliate di assumere il farmaco a causa del fatto che possono avere un effetto anticolinergico, che ha tali manifestazioni:

    • violazione della sistemazione;
    • palpitazioni
    • vertigini;
    • ritenzione urinaria
    • costipazione, ostruzione intestinale;
    • perdita di memoria.

    Interazione alcolica

    I farmaci contenenti dimerdol aumentano l'effetto dell'alcool e causano danni irreparabili al corpo. Prima di tutto, il fegato e i reni sono interessati. Prendendo una piccola dose di alcol con una compressa del farmaco, l'alcolizzato diventa intossicato. Esternamente, questo si manifesta in una maggiore gesticolazione, agitazione e aggressività. Poi arriva un sonno profondo senza sogni. Spesso ci sono allucinazioni terribili, sono accompagnate da tremori alle mani, visione offuscata, tachicardia. La combinazione ripetuta di difenidramina con bevande alcoliche porta ad apatia, dipendenza, distruzione della personalità e morte.