Come determinare a cosa è allergico? Quale analisi per trasmettere un'allergia? Test di allergia Prik

Nutrizione

Secondo le stime dell'OMS, fino al 40% della popolazione soffre di allergie in alcuni paesi. Gli specialisti dell'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica hanno stimato che in Europa ci sono circa 150 milioni di persone allergiche croniche, cioè il 20% della popolazione. Nonostante il fatto che questa patologia rovini la vita quotidiana per molti, le sue cause non sono ancora state chiarite, ci sono solo ipotesi.

Numerosi studi sulla diffusione della malattia in Russia sono contraddittori e frammentati. Per Mosca, dal 2015 questa cifra è stata del 15%, ma secondo le osservazioni dei medici praticanti, la cifra è discreta. Nella regione dell'Amur, fino al 90% dei residenti soffre di congiuntivite allergica stagionale. Gli allergologi attribuiscono questo principalmente alla fioritura dell'assenzio..

Cosa può causare patologia nei bambini e negli adulti?

Le sostanze i cui effetti sull'organismo provocano una reazione avversa sono chiamati allergeni. Di solito sono di origine organica, ma questo non è necessario. Una reazione avversa può svilupparsi su polvere, polline di alcune piante, cibo, peli di animali, droghe. Di solito, un allergene agisce sul corpo per un lungo periodo di tempo, il che provoca un aumento della sensibilità all'irritante. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Le allergie sono suddivise nei seguenti tipi, a seconda dell'irritante:

  • cibo;
  • polline (febbre da fieno o congiuntivite allergica stagionale);
  • sui fenomeni naturali;
  • farmaci;
  • prodotti chimici (prodotti chimici domestici, tossine industriali);
  • allergie domestiche (peli di animali, muffe, polvere).

L'allergia polivalente si verifica a seguito dell'esposizione a non uno, ma diversi allergeni contemporaneamente. In questo caso, si possono osservare diversi tipi di reazione. L'allergia polivalente è un evento abbastanza comune..

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di allergie, ma i ricercatori non sono ancora in grado di determinare quelle esatte. Alcuni medici danno la colpa all'eredità sfavorevole per lo sviluppo della malattia, perché se un bambino ha uno o entrambi i genitori soffrono di allergie, è molto probabile che diventerà allergico. Altri sostengono che l'abuso di droghe, le cattive abitudini o l'ambiente abbiano un grande impatto sul suo sviluppo..

Sintomi principali

Quando un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario si attiva, le immunoglobuline iniziano a secernere, gli anticorpi e i mastociti vengono sintetizzati, cellule speciali del sistema immunitario. Nell'ultima fase della reazione allergica, vengono rilasciate istamine e citochine, mediatori infiammatori. Il loro numero è determinato dall'intensità della reazione del corpo.

Le allergie possono verificarsi in molti modi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, come l'allergene e la via di entrata nel corpo. Polvere, aerosol e polline di solito causano malattie dermatologiche infiammatorie, rinite allergica (naso che cola), asma, gonfiore delle mucose del tratto respiratorio e lacrimazione. Le manifestazioni più pericolose di allergie includono shock anafilattico, asma bronchiale ed edema di Quincke. Se il paziente non viene consegnato in clinica in tempo, le complicanze possono portare alla morte.

Gli alimenti possono causare dolore addominale, vomito e nausea, gonfiore del cavo orale, interruzione del tratto digestivo. L'intolleranza, in cui al paziente mancano gli enzimi necessari per l'assorbimento di determinati nutrienti, deve essere distinta da questo tipo di allergia. L'intolleranza psicologica del cibo si distingue anche. In tutti i casi, il paziente lamenta disturbi del tratto digestivo, ma il sistema immunitario non è coinvolto in questo processo..

L'elenco dei sintomi tipici che i pazienti chiamano allergie comprende:

  • orticaria;
  • rigonfiamento
  • dolore agli occhi;
  • tosse;
  • congestione nasale;
  • starnuto.

Con l'azione costante di un allergene, sono possibili perdita di coscienza, disorientamento, shock anafilattico, ecc. I sintomi più comuni possono indicare un'altra malattia. In questo caso, gli antistaminici non porteranno sollievo. È necessario sottoporsi a una diagnosi per determinare con precisione le cause dei sintomi..

Come identificare il tipo da soli?

Come determinare a cosa è allergico? Il modo più semplice per identificare in modo indipendente un allergene alimentare. Le manifestazioni acute della malattia possono essere rimosse osservando una dieta rigorosa. Quindi il paziente deve essere trasferito in una dieta mono, che include solo acqua senza gas e un prodotto al quale non si verificano reazioni avverse. I nuovi prodotti vengono aggiunti uno alla volta ogni 2-3 giorni. In questo caso, la condizione umana deve essere registrata. Quindi, a turno, puoi identificare tutti gli allergeni alimentari.

Come capire a cosa è allergico, se il cibo non causa un deterioramento del benessere? Dovremo tenere un diario in cui è necessario riflettere gli eventi del giorno e registrare il tuo benessere. A poco a poco, i modelli nella manifestazione di segni di allergie possono venire alla luce. Ad esempio, irritazione sulla pelle dopo aver usato una certa crema solare, macchie rosse sui punti in cui è stato applicato il profumo. Se il bambino respira più facilmente e tossisce meno dopo la pulizia con acqua, il problema potrebbe essere dovuto alla polvere domestica.

Test per la diagnostica domestica

Come verificare se c'è un'allergia? Le catene di farmacie vendono speciali test espressi progettati per l'uso indipendente a casa. Una piccola quantità di sangue viene applicata sulla striscia. Se viene rilevata una reazione a un allergene, viene visualizzato un segno più nella finestra delle informazioni e, in caso di assenza, viene visualizzato un segno meno. Il risultato del test è noto dopo 30 minuti. L'insieme di allergeni in tali test allergologici è limitato e l'accuratezza è insufficiente. Quindi fare affidamento esclusivamente su test rapidi per la diagnosi non ne vale la pena.

Metodi di ricerca di laboratorio

Come determinare a cosa è allergico? È necessario consultare un medico che valuterà le condizioni del paziente, prescriverà le procedure diagnostiche appropriate e il regime terapeutico. La consultazione con un allergologo è obbligatoria per bambini e adulti. Anche se una persona sa esattamente a cosa è allergica, si raccomanda di fare dei test per accertarsi della diagnosi, identificare possibili altri allergeni e prescrivere il giusto trattamento. I test cutanei più comuni per allergie ed esami del sangue.

Esame del sangue clinico generale

Questa analisi (ROVERE) consente di differenziare una reazione allergica. Sintomi come orticaria, eruzioni cutanee o eczema possono indicare malattie dermatologiche e le allergie respiratorie sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore o inferiore. Per determinare con precisione che il paziente soffre di una reazione allergica e non di un'altra malattia, prescrive un controllo dell'account utente.

Il sangue viene donato la mattina prima di colazione. L'ultimo pasto dovrebbe essere dodici ore prima del test. Dopo aver preso il materiale biologico, gli assistenti di laboratorio contano il numero di cellule speciali - eosinofili. Il loro sangue non dovrebbe superare il 5% se una persona è sana. Un aumento degli indicatori indica la probabilità di allergie, ma può anche essere osservato con lesioni parassitarie. Pertanto, al complesso viene assegnata un'analisi per rilevare i parassiti. Se non lo sono, allora un'allergia viene diagnosticata per esclusione..

Analisi per la determinazione dell'immunoglobulina totale E

Quale analisi per trasmettere un'allergia? Uno studio sul contenuto di immunoglobulina totale E è prescritto per tutti i pazienti in cui il medico sospetta un'allergia. Le immunoglobuline (anticorpi) neutralizzano le cellule estranee. Normalmente, si trovano nel sangue in una piccola quantità. Il contenuto di immunoglobulina E cambia con l'età, ma non deve andare oltre i limiti consentiti:

  • neonati e bambini di età inferiore ai due anni - 0-64 mIU / l;
  • da 2 a 14 - 0-150 mIU / l;
  • 14-18 anni - 0-123 mIU / l;
  • adulti sotto i 60 anni - 0-113 mIU / l;
  • adulti oltre i 60 - 0-114 mIU / L.

Con una reazione allergica, il livello di immunoglobulina E aumenta in modo significativo. Più alto è l'indicatore, più lungo è il contatto con la sostanza. C'è la possibilità di ottenere il risultato sbagliato, quindi è necessario prepararsi per l'analisi in un certo modo. Tre giorni prima del test, dovresti evitare lo sforzo fisico, il sovraccarico nervoso e il surriscaldamento, rifiutare l'alcol. Per dodici ore non puoi mangiare cibo. È severamente vietato fumare due ore prima di assumere materiale biologico.

Analisi per la rilevazione di immunoglobuline specifiche

Le procedure diagnostiche sopra descritte consentono di differenziare una reazione allergica, ma non determinano l'allergene. Ma come capire cos'è l'allergia? Per questo, viene prescritto un esame del sangue per rilevare immunoglobuline specifiche G ed E. Le regole per la preparazione del test sono le stesse dell'analisi per gli anticorpi. Ma in laboratorio, tale studio è condotto in un modo leggermente diverso. Quindi, come identificare un allergene?

In condizioni di laboratorio, il materiale biologico è diviso in piccole porzioni e mescolato con possibili allergeni: sostanze chimiche, componenti pollinici di varie piante, piume e peli di animali domestici, vari prodotti alimentari e così via. Successivamente, gli esperti esaminano la reazione e calcolano la risposta del sistema immunitario. Più alto è il risultato, più una persona è pericolosa per un particolare prodotto o sostanza. La reazione è classificata come bassa, media o alta. Il primo risultato significa che la sostanza è relativamente sicura. Medio - è desiderabile evitare il prodotto e alto - la sostanza provoca allergie, il contatto con esso dovrebbe essere completamente eliminato..

Non è richiesta alcuna decodifica speciale del test allergologico, poiché il paziente riceve i risultati nelle sue mani sotto forma di una comoda tabella. La reazione può essere indicata da parole ("basso", "medio", "alto") o segni convenzionali ("+", "++", "+++"). Dipende dal laboratorio. Un indicatore quantitativo è l'indice di avidità degli anticorpi, che è espresso in percentuale. Questa figura indica quanto tempo è trascorso prima dell'inizio della reazione. Più alto è l'indice, maggiore è.

Test delle allergie cutanee come metodo diagnostico

Un test cutaneo allergico è uno dei modi migliori. Lo studio consente di identificare gli allergeni. Come viene eseguito un test allergologico? Usando uno strumento speciale, uno specialista graffia la pelle e applica il farmaco dal pannello di allergeni. La risposta a un test cutaneo di scarificazione viene valutata dopo venti minuti. Se compaiono arrossamenti o gonfiori, la sostanza è un allergene. In caso contrario, nessuna reazione. Un prik test è un modo rapido, conveniente, economico e affidabile per diagnosticare malattie allergiche, ma c'è un piccolo rischio di ottenere un risultato falso positivo o falso negativo. Un altro svantaggio del test è la possibilità di effettuare solo da dieci a quindici campioni in una procedura.

Che cos'è un pannello allergie?

Il numero di possibili allergeni è enorme. Una reazione avversa può essere causata da cibo, peli di animali, prodotti chimici domestici, componenti cosmetici, polline di piante, ecc. Inoltre, l'elenco dei possibili allergeni varia a seconda del paese e persino della regione e differisce anche in diversi gruppi sociali. Pertanto, nella diagnostica di laboratorio, le sostanze che possono causare allergie sono raggruppate in pannelli. Questi gruppi includono quelli più comuni che una persona può incontrare nella vita reale..

Come determinare a cosa è allergico? Di solito vengono utilizzati quattro pannelli allergologici per i test..

  1. Il pannello degli allergeni alimentari comprende latte, proteine ​​e tuorlo di uova di gallina, patate, pomodoro, sedano, nocciole, noci e mandorle, farina di arancia, grano e segale, semi di sesamo, soia, arachidi, caseina, merluzzo, granchio, mela.
  2. Pannello di allergeni per via inalatoria: due tipi di zecche e polvere, il mantello di alcuni animali domestici, dito di ontano.

Per un test cutaneo di scarificazione, i bambini usano i componenti di un pannello allergico pediatrico. Questo è ciò che più spesso provoca una reazione durante l'infanzia:

  • Latticini;
  • erbe aromatiche;
  • acari della polvere domestica;
  • polline di betulla;
  • lana e particelle di pelle di animale;
  • tuorlo d'uovo e proteine.

Il pannello misto per un test prik include l'inalazione principale e gli allergeni alimentari.

Caratteristiche delle analisi in bambini e adulti

Come determinare a cosa è allergico il bambino? I test per adulti e piccoli pazienti vengono talvolta eseguiti in modo diverso. I bambini di età inferiore ai tre anni non sottopongono a test allergici cutanei, quindi una reazione può essere rilevata solo con un esame del sangue. Non ha senso produrre KLA per l'immunoglobulina totale nei bambini di età inferiore ai sei mesi, poiché l'immunità non è stata ancora formata. Inoltre, viene utilizzato un pannello speciale per determinare a cosa è allergico il bambino..

Trattamento

Il modo in cui determinare l'allergia è comprensibile, sebbene la diagnosi possa richiedere un tempo sufficiente. Circa il 90% dei pazienti che visitano un medico con sintomi caratteristici di una reazione allergica soffre di allergie alimentari. I sintomi spiacevoli in questo caso causano l'assunzione di un determinato prodotto, anche in piccole quantità. Molto spesso, c'è una reazione a dolci, agrumi, uova di gallina. Ma ci sono allergeni individuali. Le vie respiratorie sono espresse in reazioni a forti odori, pollini o polvere. Durante la diagnosi, potresti anche essere allergico ad alcuni farmaci..

I farmaci che il medico prescriverà non aiuteranno a liberarsi completamente della patologia. Ma poi i suoi sintomi si attenueranno. I farmaci influenzano il sistema immunitario, limitando la sintesi di sostanze che causano segni della malattia. Un allergologo può prescrivere pillole, spray nasali, colliri, iniezioni o inalazioni..

Gli antistaminici sono ampiamente utilizzati. I farmaci di prima generazione (come Difenidramina, Tavegil o Suprastin) sono economici e ad azione rapida, ma causano effetti collaterali come sonnolenza e affaticamento. Sostanze come la loratadina, la levocetirizina, la fexofenadina sono contenute nella composizione di una nuova generazione di farmaci. Sono efficaci, possono essere usati per trattare le allergie croniche..

A volte il trattamento non porta alcun effetto. Quindi ricorrere all'uso di farmaci ormonali, che appartengono alla classe dei glucocorticosteroidi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati pomate per uso esterno, ma esistono anche pillole ormonali. Per evitare effetti collaterali, gli allergologi prescrivono tali farmaci in brevi corsi.

Il medico può raccomandare l'immunoterapia al paziente. Questo metodo di trattamento prevede l'esposizione al corpo con un allergene a piccole dosi. La sostanza viene iniettata o sotto forma di una compressa sotto la lingua. In alcuni casi, ciò consente di eliminare definitivamente le allergie. Ma il successo del risultato dipende fortemente dalla risposta individuale del paziente. Le condizioni del paziente durante l'immunoterapia devono essere costantemente monitorate. Se c'è il rischio di gravi complicazioni, dovresti sempre indossare un iniettore di adrenalina automatico e un braccialetto medico.

Test sulle allergie alimentari

Si prega di chiarire il tempo di fare un'analisi specifica e il programma dei medici nella colonna: "Come prendere" e nel "Programma dei medici"

Per comodità, sono stati introdotti telefoni aggiuntivi:

  • 8 (495) 380-20-19
  • 8 (495) 459-17-18
  • 8-905-546-59-33
  • 8-905-546-59-35
  • 8-905-546-59-51

Contanti e carte accettate.

Allergologia - analisi per allergeni alimentari e respiratori. Intolleranza alimentare.

Allergie immediate
Anticorpi IgE specifici. Il sistema immunitario è progettato per proteggere il corpo da batteri patogeni, virus e altri antigeni estranei. È necessaria una reazione protettiva per garantire la difesa del corpo durante il contatto iniziale con agenti patogeni, nonché per la sua immunizzazione durante il contatto ripetuto. Normalmente, la protezione è fornita da anticorpi di diverse classi (IgM, IgG, IgA), che circolano nel flusso sanguigno e sono responsabili dell'immunità umorale. In alcuni disturbi del sistema immunitario, le plasmacellule producono prevalentemente anticorpi appartenenti alle immunoglobuline di classe E (IgE), che svolgono un ruolo importante nell'innescare reazioni allergiche di tipo I..
Tutte le reazioni allergiche sono precedute da una fase asintomatica di contatto iniziale, durante la quale si formano specifici anticorpi IgE. A ripetuti contatti con gli allergeni che scatenano la reazione, questi anticorpi IgE reagiscono con gli allergeni, il che porta al rilascio di vari mediatori dai mastociti e dai basofili, in particolare il rilascio di istamina, che causa sintomi tipici di una reazione allergica di tipo I, come sensazione di bruciore, orticaria o eruzione allergica, dermatite, rinite allergica, febbre da fieno, asma e shock anafilattico.
Quando c'è una reazione allergica, gli allergeni che l'hanno causata possono essere determinati dalla determinazione di anticorpi IgE specifici nel siero del sangue; si può anche rilevare la sensibilizzazione asintomatica del corpo.

Preparazione all'analisi: non è richiesta alcuna preparazione speciale per l'analisi.

Il sistema di test RIDA AllergyScreen è destinato alla determinazione quantitativa e semiquantitativa di anticorpi IgE specifici per singoli allergeni nel siero umano mediante il metodo dell'immunoblot in vitro. Viene presentato un set di 10 pannelli di singoli allergeni:

Per imparare come eseguire i test, fare clic sull'icona nella colonna "Come eseguire" con il cursore opposto all'analisi necessaria

Pagato separatamente
Prelievo di sangue da una vena 260-00
Presa di materiale per la ricerca (naso, faringe, occhi, orecchio) 255-00
Presa del materiale per la ricerca (uroginecologica) 395-00

Proteina cationica eosinofila

Pannello 1:
20 allergeni (13 respiratori e 7 alimentari):
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farina, ontano, betulla, nocciola, miscela di erbe, segale (polline), assenzio, piantaggine, gatto, cavallo, cane, alternaria alternata, albume d'uovo (ovoalbumina), latte di mucca (pastorizzato), arachidi, nocciole, carote, farina di frumento, semi di soia.

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Panel 2:
20 allergeni respiratori:
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farinae, betulla, nocciola, quercia, mix di erbe, segale (polline), assenzio, piantaggine, gatto, cavallo, cane, porcellino d'India, criceto dorato, coniglio, Penicillium notatum, Cladosporium herbarum, Aspergillus fumigatus, Alternaria alternata

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Panel 3:
20 allergeni alimentari:
nocciole, arachidi. Noce, mandorle, latte, albume d'uovo, tuorlo d'uovo, caseina, patate, sedano, carote, pomodori, merluzzo bianco, granchi, arance, mele, farina di frumento, farina di segale, semi di sesamo, soia

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Pannello pediatrico:
20 allergeni
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farina, betulla, mix di erbe, gatto, cane, alternaria alternata, latte, alfa-lattoalbumina, beta-lattoglobulina, caseina, albume d'uovo, tuorlo d'uovo, albumina sierica bovina, soia, carote, patate, farina di frumento, nocciole, arachidi

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Intolleranza alimentare (anticorpi IgG)
Pannello russo (90 allergeni alimentari):
Avocado, latte di mucca, ananas, carota, arancia, melone, arachidi, formaggio a pasta molle, melanzane, avena, banane, cetrioli, agnello, olive, lattoglobulina, cola (noce), uva (bianco / nero), ippoglosso, glutine, pepe nero, manzo, peperoncino, mirtillo, pesca, pompelmo, prezzemolo, noce, grano, grano saraceno, miglio, funghi, fagioli macinati (fagioli), pera, riso, lievito per panettieri, segale, lievito di birra, sardine, piselli, barbabietole, peperoni verdi, carne di maiale, fragole / fragoline di bosco, sedano, tacchino, girasole (semi), yogurt, prugne, caseina, soia (fagioli), calamari, fagiolini (piselli di mucca), passera, ricotta / formaggio feta, broccoli, formaggio cheddar, cavolo, pomodori, patate, merluzzo, caffè, zucchero di canna, granchi, tonno, gamberi, zucchine, coniglio, ostriche, mais, trota, sesamo, nasello, tabacco, cavolfiore, pollo, orzo (grano intero), limone, tè nero, salmone, aglio, cipolle, formaggio svizzero, burro, cioccolato, miele, mele, mandorle, albume d'uovo, latte di capra, tuorlo d'uovo.

messo in scena il lunedì in estate, risultato mercoledì

StudiaPrezzo (primo / ripetuto)Come prendere
DETERMINAZIONE DI IgE SPECIFICHE
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
15.380-00Come prendere

Allergologo-immunologo-pneumologo (pediatrico)

Lavrentiev Alexander Vadimovich
diploma - pediatra
Candidato di scienze mediche
certificato di sviluppo professionale - "Allergologia e immunologia"
certificato di formazione continua - pneumologia
certificato di sviluppo professionale - "Pediatria"

Allergologi e immunologi (bambini)

Toptygina Anna Pavlovna
Dottore Diploma
Candidato di scienze mediche
certificato di sviluppo professionale - "Allergologia e immunologia"
sviluppo professionale - "Problemi reali di vaccinazione"

Reazioni allergiche lente.

Il problema dell'intolleranza alimentare e il ruolo degli alimenti e degli additivi alimentari nello sviluppo di malattie allergiche è stato di notevole interesse per molti anni. Una tale allergia è difficile da riconoscere, molte persone hanno sintomi di allergia agli alimenti più comunemente usati, ma non ne sono consapevoli e non sanno come stabilire quali alimenti hanno una reazione allergica..

Attualmente, esiste una gamma abbastanza ampia di test diagnostici relativi alla rilevazione di una risposta immunitaria agli allergeni alimentari, in particolare test per determinare specifici anticorpi IgG verso allergeni alimentari per diagnosticare una reazione allergica IgG-dipendente (reazione allergica ritardata o intolleranza alimentare). Per l'analisi, viene utilizzato il campione di siero del sangue di un paziente. Alla fine dello studio, i pazienti ricevono un parere sulla presenza di anticorpi specifici per gli allergeni studiati. Se vengono rilevati tali anticorpi, il medico sviluppa un regime di trattamento per il paziente e fornisce raccomandazioni sull'osservanza delle necessarie restrizioni dietetiche. Ad esempio, se viene rilevata un'alta concentrazione di anticorpi contro gli antigeni di gamberetti, il paziente li esclude completamente dalla sua dieta per lungo tempo. Con la completa esclusione del contatto con gli allergeni, le concentrazioni di immunoglobuline (anticorpi) specifiche per allergeni vengono ridotte e gradualmente il test diventa negativo. Hanno cantato per 3-6 mesi per escludere completamente l'uso di prodotti che causano intolleranza alimentare, quindi nella maggior parte dei casi l'uso di questi prodotti in futuro una volta ogni 3-4 giorni non darà complicazioni.

Il sistema russo di analisi degli immunosorbenti legato agli enzimi 9QG Allerquant Panel russo (versione internazionale) è progettato per determinare la quantità relativa di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari nel siero umano. I dati ottenuti devono essere confrontati con manifestazioni cliniche, poiché un aumento del livello di anticorpi specifici per un determinato prodotto alimentare da solo non significa la presenza di una malattia. I risultati ottenuti durante questo studio indicano solo il livello di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari e non forniscono informazioni sulla presenza o l'assenza di un meccanismo di allergia alimentare (reagin) dipendente dalle IgE.

Il sistema di test comprende 90 allergeni alimentari: avocado, latte di mucca, ananas, carote, arancia, melone, arachidi, formaggio a pasta molle, melanzane, avena, banane, cetrioli, agnello, olive, (3-lattoglobulina, cola (noce), uva (bianco / nero), ippoglosso, glutine, pepe nero, manzo, peperoncino, mirtillo, pesca, pompelmo, prezzemolo, noce, grano, grano saraceno, miglio, funghi, fagioli macinati (fagioli), pera, riso, lievito del panettiere, segale, lievito di birra, sardine, piselli, barbabietole, peperoni verdi, carne di maiale, fragole / fragole, sedano, tacchino, girasole (semi), yogurt, prugne, caseina, soia (fagioli), calamari, fagiolini, passera, ricotta / formaggio feta, broccoli, formaggio cheddar, cavolo, pomodori, patate, merluzzo bianco, caffè, zucchero di canna, granchi, tonno, gamberi, zucchine, coniglio, ostriche, mais, trota, sesamo, nasello, tabacco, cavolfiore, pollo, orzo (intero grano), limone, tè nero, salmone, aglio, cipolle, formaggio svizzero, burro, cioccolato, miele, mele, mandorle, albume d'uovo, latte di capra, tuorlo d'uovo.

Cosa ci dà la definizione di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari?

L'intolleranza alimentare è più comune, molto più difficile da diagnosticare e peggiore da trattare di una vera allergia alimentare con una reazione immediata (reazione allergica IgE-dipendente). Il test di Prik (test cutaneo) con intolleranza alimentare, di norma, dà un risultato negativo. I sintomi di intolleranza alimentare di solito si sviluppano non prima di 2 ore, ma più spesso - pochi giorni dopo l'assunzione di determinati alimenti e il paziente non può associarlo a nessun tipo di cibo. Inoltre, le manifestazioni di intolleranza alimentare possono essere molto diverse, provocando lo sviluppo di centinaia di diversi sintomi o malattie.

Affidabilità e importanza clinica.

L'efficacia del trattamento dipende dalla correzione della dieta: nel 70% dei casi si verifica un miglioramento persistente della condizione. Molti pazienti con patologia inspiegabile a lungo termine con dolore persistente (mal di testa, artrite, ecc.), Quando determinano la fonte di intolleranza alimentare e la escludono dalla dieta per un certo periodo in combinazione con una dieta rotazionale di quattro giorni, possono ottenere un effetto terapeutico significativo, e in alcuni casi sbarazzarsi completamente del disturbo.

Il latte di mucca e i suoi derivati ​​sono i prodotti alimentari più comunemente consumati e le proteine ​​del siero di latte e la caseina sono gli allergeni alimentari più comuni. Una reazione allergica al latte può causare danni alla mucosa intestinale, che provoca sanguinamento e perdita di ferro. Esiste una relazione tra intolleranza alimentare e sviluppo dell'autismo infantile: nei pazienti con autismo, dopo aver mangiato latticini e prodotti a base di farina, si osserva il deterioramento dei sintomi neurologici insieme alla presenza di un alto livello di anticorpi IgG specifici per la caseina, così come gli anticorpi per le proteine ​​del latte vaccino (PCM). Con una dieta esclusiva, le condizioni di tali pazienti migliorano. È stata inoltre osservata una correlazione tra una reazione allergica al PCM (presenza di IgG anti-β (3-lattoglobulina) nel sangue del paziente e manifestazioni di reflusso gastroesofatico pediatrico. Nel gruppo di bambini con stitichezza "idiopatica" cronica con anticorpi IgG specifici alla r-lactoglobulina. 78 % dei bambini i sintomi sono scomparsi con una dieta ad eccezione del PCM e, dopo due dosi, la scrittura con il PCM è stata riattivata nel periodo 48-72 ore. Gli anticorpi IgG verso alcuni tipi di prodotti caseari inducono l'artrite.

L'associazione di alte concentrazioni di specifici anticorpi JgG con determinati sintomi clinici è stata stabilita non solo per il latte, ma anche per il grano e i gamberi (ad esempio, è stato notato lo sviluppo dell'infiammazione sinoviale articolare insieme alla crescita di anticorpi IgG specifici per gli antigeni dei gamberi). Ogni terzo bambino che ha intolleranza al latte di mucca ha anche intolleranza al latte di soia. Mangiare cibi come mais, uova, grano saraceno, segale, orzo e avena può causare mal di testa, otite media, sintomi gastrointestinali, frequenti infezioni, soffocamento, dermatite atonica, angina pectoris e orticaria. I dieci allergeni alimentari più comuni includono: latte di mucca, glutine di cereali, proteine ​​e tuorlo d'uovo, soia, mais, arachidi, crostacei, agrumi, lievito di birra e di birra.

Molti prodotti appartenenti allo stesso gruppo possono avere proprietà allergeniche simili. A volte i cibi di due diversi gruppi possono anche causare reazioni allergiche crociate. Per ridurre le manifestazioni allergiche, può essere raccomandato mangiare cibi bolliti, poiché sono meno allergenici dei cibi crudi..

Un test di intolleranza alimentare può essere utile per i pazienti con malattie croniche che sono stati mal curati per molti anni. La dieta in questa situazione può alleviare la condizione. Ad esempio, ^ il 90% dei bambini con fibrosi cistica con diarrea ha migliorato il proprio quadro clinico grazie alla dieta di esclusione compilata dall'analisi (anticorpi IgG specifici per gli antigeni del latte vaccino e le proteine ​​dell'uovo). Pertanto, per i pazienti con fibrosi cistica, la terapia convenzionale è insufficiente, deve essere prescritta una dieta esclusiva.

I bambini che si sviluppano male o le cui condizioni peggiorano dopo l'alimentazione possono avere una maggiore sensibilità a determinati alimenti, a volte ciò è dovuto alla dieta di una madre che allatta. In questo caso, sia la madre che il bambino dovrebbero essere esaminati per intolleranza alimentare..

I segni di intolleranza alimentare negli adulti si sviluppano lentamente. Pertanto, i pazienti che stanno appena iniziando a sviluppare intolleranza alimentare dovrebbero conoscere i prodotti che devono essere evitati e quindi ridurre la possibilità di complicazioni in futuro. Le informazioni ottenute nel test di intolleranza alimentare e le successive informazioni ben bilanciate e complete aiutano a migliorare tali pazienti. Ad esempio, molte persone hanno una reazione allergica al latte vaccino, ma non a quello di capra. La sostituzione del tipo di latte può essere efficace. Se sei allergico al grano, pane di segale, ecc. Possono essere utilizzati..

Per le persone in sovrappeso, porta una dieta esclusiva! alla perdita di peso. Molti pazienti riportano la correzione del peso e, in generale, un aumento della vitalità a seguito di una dieta basata sulla diagnosi di intolleranza alimentare.

Conclusione.

La combinazione di test per la sensibilità dei tipi immediati (allergia alimentare) e ritardata (intolleranza alimentare) conferma in modo più affidabile la presenza di allergie. È stato scoperto che la determinazione di anticorpi specifici delle classi di IgE e IgG identifica gli allergeni alimentari in misura del 90% in più rispetto ai test provocatori e viceversa: l'aggiunta dei risultati dei test cutanei ai dati su immunoglobuline specifiche non aumenta il numero di allergeni identificabili.

Sebbene l'analisi dell'intolleranza alimentare sia molto importante per ottenere informazioni sull'antigene, la causa della risposta immunitaria, non bisogna dimenticare altri tipi di allergie alimentari. Ciò include le risposte immunitarie non IgG e He-IgE-mediate o le risposte non immuni che si verificano su qualsiasi prodotto alimentare. Una reazione non immunitaria può essere una reazione allergica, che può includere malattie gastrointestinali, sensibilità agli additivi alimentari, fermentopatia. effetti farmacologici e risposta fisiologica.

Come fanno gli allergotest, i tipi di test allergologici

I test sugli allergeni negli adulti sono alcuni tipi di test che testano la risposta del tuo corpo a determinati tipi di allergeni. Gli allergotest possono essere eseguiti come analisi del sangue, test cutaneo o dieta di eliminazione..

Cosa sono gli allergeni

In generale, gli allergeni sono sostanze che contengono antigeni e sono in grado di provocare determinate reazioni nelle persone sensibili a loro..

Esistono tre tipi principali di allergeni:

Inalazione. Colpisce il corpo a contatto con i polmoni, i bronchi e la mucosa nasofaringea. Un tipico esempio di tale allergene è il polline delle piante durante la fioritura. Questi tipi di allergie sono chiamati febbre da fieno, febbre da fieno o rinosinusopatia allergica;

Cibo. Presente in alcuni alimenti, come arachidi, soia e frutti di mare. C'è anche un'allergia al melone, che spesso accade nelle persone con una reazione al polline;

Contatto. Provocano una reazione a contatto con la pelle (prurito, arrossamento, desquamazione) e si chiama dermatite da contatto o orticaria. Un esempio tipico è l'esposizione a shampoo, gel doccia contenenti formaldeide.

Qual è l'essenza di allergotest?

Il significato della maggior parte dei test sugli allergeni è provocare una reazione del corpo con una piccola quantità di determinate sostanze. Pertanto, tali test sono chiamati provocatori. Un'eccezione è un esame del sangue allergico..

Come prepararsi per i test allergologici

Prima di prescrivere i test, l'allergologo ti chiederà i sintomi e il benessere, il tempo del loro aspetto, le circostanze, la storia familiare, ecc..

Per prepararti ai test allergologici, devi smettere di bere per un po ':

Antistaminici (incluso OTC);

Alcuni farmaci per il trattamento del bruciore di stomaco, come la famotidina;

Farmaci per il trattamento dell'asma a base di anticorpi monoclonali contro IgE (omalizumab);

Quali test vengono effettuati per rilevare un'allergia??

Come abbiamo già scritto, un test allergologico completo include: test provocatori sulla pelle, un esame del sangue immunologico e una dieta (esclusiva) per l'eliminazione.

È probabile che il medico ti prescriverà tutti e tre i tipi di test, a seconda dei sintomi e del benessere..

Test delle allergie cutanee (test delle allergie)

I test più comuni per rilevare le allergie, perché rilevano molti potenziali allergeni: cibo e contatto o inalato. Esistono tre tipi di test cutanei per le allergie:

Usando i graffi;

I medici di solito iniziano con i graffi. Un allergene viene applicato su un'area specifica della pelle (di solito sul braccio o sulla schiena), quindi viene eseguita una tacca superficiale con una puntura dell'epidermide con uno strumento speciale. Dopo 20 minuti, l'allergologo segue il risultato, controllando le dimensioni del blister con un tavolo speciale.

Se il test antigraffio era inconcludente, una piccola quantità di allergene verrà iniettata sotto la pelle..

Infine, il terzo non è il test più comune con una patch. La differenza dai graffi è che la sostanza provocante viene applicata sulla base adesiva. Sono necessarie circa 48 ore per manifestare la reazione. Quindi viene eseguito un secondo test, dopo 72–96 ore.

Analisi del sangue

Se esiste il pericolo di una reazione eccessiva ai test cutanei, l'allergologo si limiterà a un esame del sangue.

Aiuta a determinare la presenza di alcune proteine ​​immunoglobuliniche. Sono responsabili della cosiddetta reazione di ipersensibilità, ovvero della risposta all'invasione di alcuni anticorpi. Le immunoglobuline di tipo E (IgE) e G (IgG) sono separate. Di solito vengono controllati insieme..

Gli esami del sangue generali (clinici) e biochimici aiutano a sospettare un'allergia a qualcosa. Per determinare con maggiore precisione la causa, sono necessari esami del sangue immunologici. Attualmente sono realizzati utilizzando la tecnologia ImmunoCAP, che è considerata la più accurata e completa..

Dieta di eliminazione

Se hai una reazione solo al cibo, ma non è chiaro quale, l'allergologo prescriverà una dieta speciale (esclusiva).

In alternativa rimuoverai i soliti alimenti dalla tua dieta e poi li aggiungerai di nuovo. L'osservazione aiuta a determinare esattamente a cosa risponde il tuo corpo..

Possibili rischi

I test delle allergie cutanee possono causare prurito, arrossamento e gonfiore della pelle e orticaria. Di solito passano dopo alcune ore, tuttavia, possono essere ritardati di diversi giorni. Per alleviare i sintomi, puoi provare unguenti antinfiammatori steroidei (Betametasone, Idrocortisone).

In casi estremamente rari, le allergotestazioni possono causare un tipo immediato di reazione allergica (anafilassi), pertanto vengono eseguite solo in una clinica con attrezzature e medicinali adeguati.

Analisi degli allergeni alimentari

Con le allergie alimentari, è spesso difficile determinare da soli quale prodotto escludere dalla dieta. Ciò è dovuto a uno speciale meccanismo per lo sviluppo di reazioni alimentari, che si verifica piuttosto lentamente. Quindi, ad esempio, i sintomi delle malattie allergiche possono manifestarsi in 3-5 giorni, dopo l'ingestione di una sostanza che la provoca. Pertanto, i test per gli allergeni alimentari hanno un ruolo importante nella diagnosi di questa malattia..

Quando si diagnostica una reazione allergica alimentare, è importante distinguerla dalle singole forme di intolleranza alimentare, poiché si tratta di processi patologici completamente diversi. Un'allergia alimentare è causata direttamente da un allergene, cioè una sostanza che, se ingerita, provoca una reazione acuta dal sistema immunitario. Mentre il deterioramento del normale funzionamento del tratto gastrointestinale, con scarso assorbimento di lattosio, non è allergico, poiché non è causato dal lattosio, come allergene, ma da una carenza di enzimi responsabili del suo assorbimento.

La reazione effettiva di un'allergia al cibo si verifica con il seguente meccanismo: in risposta a un allergene, un organismo che ha precedentemente avuto contatto con questa sostanza e ha una corrispondente predisposizione produce anticorpi. L'ulteriore sviluppo di una reazione allergica dipende dall'esposizione dell'allergene ai corrispondenti recettori dei mastociti..

Perché un organismo percepisce uno stesso cibo come irritante e normalmente tollera gli altri? La risposta a questa domanda sta nello sviluppo di una certa predisposizione alla sensibilità dell'immunità in relazione a determinati componenti dei prodotti. Questa predisposizione può essere ereditaria o acquisita.

La presenza di una sostanza che provoca allergie negli alimenti consumati dal paziente negli alimenti è un prerequisito per lo sviluppo di reazioni allergiche. Dopo la digestione da parte del tratto gastrointestinale, le cellule sensibili del sistema immunitario diagnosticano la sua presenza e iniziano a produrre anticorpi che possono legarsi a un allergene specifico. Inoltre, gli anticorpi influenzano la superficie dei mastociti, in cui avvengono le corrispondenti trasformazioni chimiche, a seguito della quale la membrana si apre e rilascia istamina nel sangue, che è coinvolta nello sviluppo di sintomi di reazioni allergiche.

La sintomatologia specifica degli effetti dell'agente provocante può variare, a seconda del rapporto dei mastociti nel paziente in alcuni tessuti. Ad esempio, se un gran numero di mastociti è localizzato nell'epidermide, allora quando una sostanza provocatrice vi penetra, si sviluppano sudorazione in gola, gonfiore nella laringe e tosse secca. Se i mastociti si trovano prevalentemente all'interno dell'intestino, possono verificarsi disturbi del tratto gastrointestinale..

Gli allergeni alimentari hanno le seguenti caratteristiche: devono essere sostanze proteiche resistenti al trattamento enzimatico, nonché l'influenza di un ambiente acido. Queste sostanze entrano nel sangue dal cibo, conservando la loro struttura proteica ed entrando invariato nel sangue, in modo da rimanere complementari agli anticorpi. La natura del prodotto influenza anche il tasso di sviluppo di una reazione allergica, e in particolare il tasso della sua digestione, dopo di che l'allergene entra nel sangue.

Test clinici e di laboratorio

Quando entra un allergene, i pazienti sperimentano spesso un fenomeno come l'eosinofilia. L'eosinofilia è una maggiore concentrazione di eosinofili nel corpo. Queste cellule sono coinvolte nella produzione di anticorpi che rispondono alla penetrazione di allergeni. Campioni di sangue di laboratorio da tessuti periferici diagnosticano un aumento della concentrazione di eosinofili, entro il 15%. Se si verifica un'allergia alimentare con sintomi rinocongiuntivali, che è abbastanza raro. Tuttavia, nella diagnosi di secrezioni nasali o congiuntivali, è spesso possibile notare un aumento del livello di eosinofili dal 5 all'80%, in relazione ai valori normali.

Test provocatori di allergie

I test provocatori per le allergie alimentari sono uno dei test più efficaci per stabilire l'effetto della sostanza prevista sul corpo. Questi metodi vengono eseguiti solo in un ospedale, dove sarà possibile fornire cure mediche speciali in caso di complicanze..

Il più efficace è il metodo orale di somministrazione dell'allergene, a causa della specificità dei meccanismi di sviluppo delle allergie alimentari. Alcune variazioni chimiche dell'allergene possono verificarsi solo durante la trasformazione del tratto gastrointestinale. Mentre invariato, l'allergene potrebbe non essere pericoloso, il che influenzerà direttamente i risultati del test..

Per lo svolgimento diretto di questa analisi, viene utilizzato un concentrato di allergene alimentare, racchiuso in una capsula speciale di una sostanza solubile. La dose standard di allergene è di 8 mg. La diagnostica di controllo viene eseguita 48 ore dopo l'introduzione dell'allergene. Il dosaggio è aumentato se i sintomi allergici non sono confermati, ma esiste una forte ragione per ritenere che il paziente sia allergico a questo particolare prodotto. Il dosaggio soglia per questa analisi è di 8000 mg.

Condizioni per condurre analisi provocatorie:

  • Deve essere eseguito a stomaco vuoto al mattino;
  • Il benessere del paziente non dovrebbe differire dal solito stato;
  • L'osservazione del paziente avviene a 48 ore;
  • Sono state osservate precauzioni volte a combattere gravi complicazioni;
  • Un aumento del dosaggio dell'allergene si verifica gradualmente;
  • Oltre a sintomi speciali, vengono diagnosticati la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la forza, la glicemia e altri indicatori standard;
  • Non usare allergeni che causano sintomi gravi

Un'altra varietà di metodi provocatori per i test allergologici sono i test cutanei. Il problema è che un'allergia in presenza di un allergene alimentare si sviluppa utilizzando il meccanismo di anticorpi IgM, che sono coinvolti nello sviluppo di reazioni ritardate. Queste reazioni si sviluppano raramente con l'introduzione di un allergene nella pelle. Pertanto, questi test per le allergie alimentari sono molto rari..

Esame del sangue speciale per allergie alimentari

Durante un esame del sangue, per le allergie alimentari, il livello di anticorpi generali e specifici è di valore diagnostico. Anticorpi specifici sono responsabili dell'insorgenza di reazioni allergiche che si sviluppano in modo ritardato. Mentre il livello di anticorpi generali responsabili dei sintomi istantanei di un'allergia (rinite allergica, congiuntivite, asma bronchiale) aumenta abbastanza raramente con allergie alimentari, poiché per questo tipo di allergia, tali reazioni sono piuttosto rare.

Questi campioni sono sicuri perché il materiale ematico prelevato dal paziente è in contatto con l'allergene in laboratorio. Dopo la reazione, inizia la diagnosi del livello di anticorpi. Il loro aumento è la conferma che questa sostanza è la causa della malattia, per questo paziente.

Un esame del sangue per il livello di anticorpi può, a differenza dei metodi provocatori per determinare gli allergeni, può essere eseguito anche da donne in gravidanza, bambini piccoli e persone che si trovano in uno stato di esacerbazione dei sintomi allergici, in cui l'uso di test provocatori può causare conseguenze indesiderate.

Diagnosi di intolleranza alimentare, 96 allergeni e allergeni misti

Askaris (Ascaris) IgG4

Fungo bianco IgG4

Fagioli: rosso, bianco, verde IgG4

Noce IgG4

Grano saraceno IgG4

Tè verde IgG4

Iwashi (sardina) IgG4

Caviale nero IgG4

Zucchine Zucchine IgG4

Candida IgG4

Broccoli IgG4 Cavolo

Cavolo: verde, bianco, Savoia, Bruxelles IgG4

Carpa (carpa) IgG4

Latte di capra IgG4

Latte vaccino IgG4

Mais (grano) IgG4

Pollo all'uovo (intero) IgG4

Cipolle IgG4

Merlot (nasello) IgG4

Carne di agnello IgG4

Carne di tacchino IgG4

Carne di coniglio IgG4

Carne di pollo IgG4

Carne di maiale IgG4

Avena (grano) IgG4

Lievito per panetteria IgG4

Peperoni: piselli bianchi, verdi, neri, piselli IgG4

Miglio (miglio) IgG4

Grano (grano) IgG4

Crostacei: granchio, aragosta spinosa, aragosta (cancro), gamberi IgG4

Farina di segale IgG4

Lattuga IgG4

Semi di girasole IgG4

Rosso ribes, IgG4 nero

Spezie: pimento, paprika, peperoncino, peperoncino, peperoni IgG4

Spezie: alloro, aneto, prezzemolo, radice di prezzemolo IgG4

Mozzarella IgG4

Parmigiano IgG4

Emmental IgG4 di formaggio

Orzo (grano) IgG4

L'intolleranza alimentare di diversi prodotti è il flagello della società moderna. L'analisi degli allergeni alimentari è necessaria per creare una dieta equilibrata che non danneggi la salute del paziente.

I componenti alimentari scarsamente digeriti o non assorbiti dall'organismo hanno un effetto tossico sull'uomo. Non sono utilizzati dalle cellule del corpo per lo scopo previsto, ma sono percepiti da loro come anticorpi estranei che devono essere combattuti.

Indicazioni per un test di allergia alimentare

Tale controllo deve essere passato ai pazienti:

  • sovrappeso;
  • lamentarsi di eruzioni cutanee, mal di testa e dolori articolari;
  • durante l'allattamento;
  • neonati di età inferiore a 1 anno;
  • con malattie croniche del tratto gastrointestinale;
  • i cui bambini ingrassano male e sono in ritardo di sviluppo.

Un'analisi degli allergeni alimentari negli adulti, il cui prezzo ti consente di portarlo a tutta la famiglia, per identificare prodotti alimentari sicuri e pericolosi. In conformità con i risultati dello studio, si formano 3 pannelli di prodotto: consentiti per un uso frequente, consentiti per l'uso non più di 1-2 volte a settimana e vietati.

Puoi donare sangue per intolleranza alimentare nel nostro centro. Verificare con i dipendenti l'attuale costo dell'analisi e le specifiche per superare il test..

REGOLE GENERALI PER LA PREPARAZIONE DELL'ANALISI DEL SANGUE

Per la maggior parte degli studi, si raccomanda di donare il sangue al mattino a stomaco vuoto, questo è particolarmente importante se si esegue il monitoraggio dinamico di un determinato indicatore. Mangiare può influenzare direttamente sia la concentrazione dei parametri studiati sia le proprietà fisiche del campione (aumento della torbidità - lipemia - dopo aver mangiato cibi grassi). Se necessario, puoi donare il sangue durante il giorno dopo 2-4 ore di digiuno. Si consiglia di bere 1-2 bicchieri di acqua naturale poco prima di prendere il sangue, questo aiuterà a raccogliere la quantità di sangue necessaria per lo studio, ridurre la viscosità del sangue e ridurre la probabilità di formazione di coaguli nella provetta. È necessario escludere la tensione fisica ed emotiva, fumando 30 minuti prima dello studio. Il sangue per la ricerca viene prelevato da una vena.

Allergia alimentare: descrizione

Le allergie alimentari sono una risposta immunitaria aggressiva a numerosi alimenti. Durante la reazione, vengono prodotti prodotti chimici specifici - istamine. L'immunoglobulina E interagisce con gli allergeni e provoca manifestazioni interne ed esterne. Una reazione allergica può svilupparsi a qualsiasi età..

Non è necessario mangiare un provocatore alimentare per avviare un processo patologico. Basta toccarlo o annusare il cibo. Le allergie possono essere vibranti e nascoste. La visione estrema è caratterizzata dal dinamismo. L'uso regolare di un allergene di solito porta a una forma cronica della malattia..

Ragioni per lo sviluppo di allergie alimentari

Attualmente, il sistema immunitario e le sue reazioni continuano a essere studiati. Si ritiene che i sintomi delle allergie alimentari abbiano origine in tenera età. Tuttavia, ci sono casi frequenti in cui i segni di una reazione anormale compaiono già nel periodo adulto. Ci sono molte ragioni per una condizione malsana, ma il più delle volte gli esperti si concentrano su:

  • predisposizione genetica;
  • disbiosi intestinale;
  • bassa immunità;
  • alta sensibilità del tratto gastrointestinale;
  • esposizione costante al corpo di allergeni.

Nei bambini, una predisposizione alle reazioni anormali viene posta nella fase di sviluppo fetale e spesso continua nel periodo postpartum. Il processo allergico scatenante provoca la dieta malsana della donna incinta. Successivamente, la reazione provoca:

  • trasmissione di anticorpi al latte materno;
  • l'introduzione di alimenti complementari con allergeni (latte di vacca);
  • una grande quantità di cibo nella prima alimentazione.

I medici dividono le allergie in quattro gruppi. È tutto l'anno, spasmodico, temperatura e concomitante. Molto spesso, il corpo reagisce a:

I sintomi sono possibili con piselli e mais, oltre a pesche, patate e carne di maiale. A volte le allergie sono provocate da grano saraceno e riso. Raramente osservata reazione a prugne, zucchine, agnello e mele.

Per migliorare la condizione delle allergie alimentari, gli esperti raccomandano l'assunzione di assorbenti medici: il carbone attivo è uno dei più vecchi, tra i moderni assorbenti, ad esempio Polysorb.

L'ecologia è una delle cause della malattia

Secondo le statistiche da 30 anni, le allergie sono chiamate una delle malattie in rapida diffusione nel mondo. I casi di forme gravi sono frequenti, portando a disabilità temporanea o completa e persino a disabilità. In diverse regioni della Federazione Russa, l'incidenza varia tra il 15-35%. Le allergie alimentari negli adulti e nei bambini sono le terze più comuni dopo problemi cardiovascolari e cancro. In aree sfavorevoli, è la leader a tutti. Tra le manifestazioni principali:

  • danno all'apparato respiratorio;
  • dermatosi;
  • patologie intestinali croniche;
  • anafilassi.

Nelle zone ecologicamente sfavorevoli, il livello di reazioni allergiche è il più alto. Lo sviluppo della malattia è influenzato dalle sostanze contenute nell'aria inalata. Gli elementi dannosi si accumulano nel corpo e nel tempo aumentano l'effetto degli allergeni. Gli scienziati hanno dimostrato che una ripetuta esacerbazione delle allergie è giustificata dall'inquinamento atmosferico provocato dai gas di scarico. Esistono tre principali fattori provocatori:

  • inquinamento industriale;
  • distribuzione di prodotti chimici;
  • condizioni ecologiche della casa.

I fattori di rischio per la progressione delle allergie sono chiamati fumo, i prodotti della combustione del gas domestico rilasciati nell'aria da materiali da costruzione di bassa qualità. Spesso i provocatori sono:

  • prodotti chimici domestici;
  • polvere;
  • penna;
  • mangime per animali secco.

Molte allergie sono sensibili all'ecologia degli alloggi. Qualsiasi fattore ambientale può migliorare la risposta del prodotto consumato. Per alleviare la condizione, è necessario creare zone rispettose dell'ambiente.

Sintomi per adulti: segni di allergia alimentare

Le manifestazioni di uno stato malsano sono piuttosto diverse. Differiscono anche in intensità. A volte è difficile per un paziente associare l'assunzione di cibo e il malessere. In un certo numero di casi, la reazione è così pronunciata e si verifica immediatamente che non sorgono domande sulla relazione di fattori e conseguenze. I segni comuni di allergie includono:

  • prurito in bocca;
  • rigonfiamento;
  • intorpidimento in bocca;
  • congestione nasale e secrezione acquosa.

Non solo la cavità orale e il tratto respiratorio superiore rispondono allo stimolo. Si osservano spesso sintomi gastrointestinali:

  • diminuzione dell'appetito;
  • disturbi digestivi;
  • una sensazione di pesantezza allo stomaco;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • enterocolite e flatulenza.

L'indigestione si manifesta in diversi modi. Questi possono essere coliche lievi o intense, nonché costipazione e diarrea con contenuto di muco. Per quanto riguarda il vomito, appare sia entro un paio di minuti dal momento in cui si mangia, sia dopo alcune ore. Di solito il vomito contiene una grande quantità di cibo non digerito. Spesso l'allergia alimentare si manifesta sulla pelle:

  • orticaria;
  • dermatite atopica;
  • L'edema di Quincke.

Pericoloso è il gonfiore della mucosa della bocca, della laringe, dell'esofago, quando il paziente diventa difficile respirare. Mancanza di respiro, dolore addominale, brividi. La pressione sanguigna aumenta. L'edema angioneurotico, noto anche come edema Quincke, può essere un presagio di shock anafilattico.

Test sulle allergie alimentari: tipi e condotta

La medicina moderna ha sviluppato un elenco abbastanza ampio di studi con i quali è possibile identificare un allergene. Molto spesso, gli specialisti ricorrono a:

  • test cutanei;
  • test di eliminazione;
  • esame del sangue da una vena.

I test di Prik relativi alla pelle comportano l'applicazione di una piccola quantità di allergene con un ago sotto la pelle. Profondità di introduzione non superiore a 1 mm. Il risultato sotto forma di edema o arrossamento viene valutato entro 15-20 minuti..

I test di scarificazione comportano l'applicazione di un allergene sulla pelle dell'avambraccio, della spalla o della schiena. Dopo questo, i punti graffiano, attraverso di essi la sostanza entra nel flusso sanguigno. Questo test consente di studiare fino a 15 allergeni in una sessione. Tuttavia, spesso il trattamento delle allergie alimentari viene prescritto dopo un esame del sangue.

La ricerca di eliminazione comporta l'esclusione di tutti gli alimenti sospetti dalla dieta per diverse settimane. Quindi, uno alla volta, vengono introdotti gradualmente. Un allergene dovrebbe innescare una reazione appropriata..

È necessario un esame del sangue con una recinzione venosa per misurare la quantità di immunoglobuline. Gli anticorpi IgE sono responsabili della reazione a un determinato tipo di cibo. Lo studio è altamente sensibile e viene utilizzato ovunque. Se tutti i suddetti tipi di studi non hanno dato risultati inequivocabili, condurre test provocatori. Questi includono:

  • controllo rigoroso in una struttura medica;
  • la presenza di un allergologo qualificato;
  • addestramento speciale.

Conseguenze: cosa succede se non trattate?

Il consumo regolare di alimenti allergici può causare lesioni ulcerative e catarrali della mucosa orale e afte. Tra le altre cose, l'infiammazione:

Dall'esofago si sviluppano esofagite e esofagospasmo. In particolare, si nota il cardiospasmo. Se il paziente ha un'allergia nutrizionale, lo stomaco di solito soffre di manifestazioni gastriche tipiche:

  • gravità e dolore nella regione epigastrica;
  • bruciore di stomaco;
  • nausea;
  • eruttazione;
  • sapore amaro in bocca.

Ci sono frequenti attacchi di vomito mescolati con succo gastrico, che è dovuto all'ipersecrezione. Insieme al complesso di sintomi di cui sopra, tachicardia e vertigini, sono possibili una diminuzione della pressione sanguigna, edema di Quincke, prurito cutaneo, eruzione cutanea e orticaria.

Con le allergie alimentari, l'intestino tenue e crasso spesso soffrono. I dolori sono crampi e acuti. Più raramente, il paziente parla del loro carattere stupido, che è accompagnato da un brontolio. Il risultato può essere attacchi di colica biliare. Nei pazienti con colecistite cronica, nel 69,5% dei casi si osserva intolleranza alimentare. La natura allergica rappresenta il 17,5%. In una reazione acuta, sono possibili:

  • danno al fegato
  • astenizzazione generale;
  • leucopenia;
  • asma bronchiale;
  • trombocitopenia;
  • edema laringeo.

Trattamento per adulti

  • antistaminici;
  • antidolorifici;
  • decongestionanti;
  • enterosorbenti (Polysorb e altri)

In alcuni casi, vengono selezionati i probiotici necessari per ripristinare la microflora intestinale naturale. Se l'allergia viene osservata per un po 'di tempo, che ha portato a un significativo deterioramento della mucosa gastrointestinale, è necessario sottoporsi a trattamento con antiacidi, farmaci antisecretori e inibitori della pompa protonica. Tutti gli organi e i sistemi che soffrono di allergie vengono gradualmente trattati. Prescrivere spray e gocce per rinite, risciacquo e irrigazione con un rinofaringe sofferente.

Dieta per allergie alimentari

La nutrizione nelle reazioni allergiche acute e latenti è parsimoniosa e completa. Basato sulla limitazione del sale a 7 g al giorno. Piatti bolliti, se la zuppa è cotta, è necessario cambiare il brodo tre volte. Il numero approssimativo di calorie al giorno è di 2800. Il cibo è frazionario, almeno 6 volte. È impossibile:

  • caffè e cioccolato;
  • funghi;
  • verdure piccanti;
  • prodotti industriali;
  • alcol;
  • cottura al burro;
  • frutti rossi, bacche e verdure.

La dieta corretta è composta da zuppe vegetariane, latticini. Sono ammessi pollame bianco, manzo bollito. Dalle verdure dovrebbero essere presenti cetrioli, erbe, cavoli. Di frutti - mele e pere. Puoi cucinare il porridge con riso e grano saraceno, farina d'avena. Dagli oli vegetali, è ottimo oliva o semi di lino.