Analisi degli allergeni alimentari

Cliniche

Questa malattia deriva da una risposta immunitaria alle proteine ​​estranee..

Per dire addio a questo tipo di malattia, assumere pillole, i farmaci non sono sufficienti. Se la malattia non viene curata, si manifesterà in futuro.

Pertanto, un allergologo deve nominarti una diagnosi per identificare e identificare le principali sostanze irritanti e sviluppare, prescrivere un trattamento per escludere ulteriormente il contatto con loro.

Quali allergeni possono essere rilevati durante la diagnosi.

Esistono molte specie, ma le più comuni sono virali, domestiche, industriali, vegetali e così via..

Metodi di ispezione

Il medico che è coinvolto nell'esame, nella nomina dei test e nel trattamento diretto è un allergologo.

Quando viene accertata la causa dell'allergia, ad esempio ereditarietà, la data esatta, viene prescritto un ciclo di trattamento, vengono stabilite le scadenze per il trattamento finale.

Esistono due modi per identificare gli allergeni:

  • donazione di sangue (cioè, il paziente è venuto in clinica, ha superato un esame del sangue e se ne è andato, quindi il medico rivela tutte le cause della malattia senza la sua presenza)
  • test provocatori e cutanei (qui è necessaria la presenza del paziente)

Una predisposizione alla malattia viene rilevata con diversi metodi:

  • Test di esclusione di allergeni alimentari
  • Test cutaneo
  • Test provocatori
  • Rilevazione di immunoglobuline e anticorpi In E.

Dopo aver eseguito tutte le procedure, possono sorgere difficoltà, poiché recentemente la rilevazione di una sola sostanza irritante è stata estremamente rara. In altre parole, si chiama allergia monocomponente..

Esistono diversi tipi di reazioni simili, sono chiamate reazioni crociate, nel qual caso si sviluppano da due o più tipi di allergeni. In questo caso, è necessario un esame generale e più approfondito..

Tipi di test per allergie polivalenti (diversi tipi di reazione allergenica):

  • Test cutanei per irritante
  • Analisi del sangue generale
  • Analisi degli anticorpi
  • Test provocatori.

Spesso, solo dopo un lungo e approfondito esame viene prescritto un corso di trattamento, metodi di trattamento, come eliminare lo sviluppo della malattia.

Qual è il modo migliore per rilevare le allergie?

La maggior parte dei medici ritiene che un esame del sangue generale fornirà la definizione più accurata di sostanze irritanti..

Considera molti dei suoi vantaggi:

  • Nessun contatto, non si verificano esperimenti con la pelle. Così. Lo proteggerà da manipolazioni inutili e, di conseguenza, riduce a zero il livello di irritazione della pelle.
  • Secondo un esame del sangue, è possibile determinare non solo gli allergeni stessi, ma anche il loro numero. Ciò aiuterà il livello di sensibilità a vari allergeni..
  • Effettuare questo tipo di analisi è sufficiente una volta
  • Utilizzando un esame del sangue, è possibile identificare un allergene in qualsiasi momento, gli esami della pelle non possono sempre essere eseguiti e non in tutte le condizioni.

Alcuni pazienti hanno controindicazioni per i test cutanei..

Ad esempio, è una malattia della pelle o un'allergia si riflette così fortemente sulla pelle che la sua analisi è impossibile da condurre. È anche impossibile condurre un esame in quei casi con una storia di anafilassi.

Inoltre, se il paziente viene sottoposto a un lungo ciclo di trattamento, assume farmaci, droghe, compresse. In tali casi, le analisi saranno inaccurate e inaffidabili. Riducono la sensibilità del corpo agli allergeni. Inoltre, alle persone in età avanzata e ai bambini piccoli non vengono sottoposti test cutanei..

Preparazione prima dell'analisi

Prima di iniziare il corso dell'esame, è necessario prepararsi con cura. Tutte queste attività devono essere segnalate dal medico e monitorate. In caso di non conformità, l'analisi risulterà inaffidabile e inaccurata.

Prima di condurre un esame del sangue generale:

  • I pazienti dovrebbero essere assolutamente sani. Non dovrebbe avere una malattia fredda, virale o respiratoria. Nel caso della temperatura, il rilevamento di malattie croniche, i test non possono essere superati. Il paziente dovrà rimandare l'esame fino alla cura finale.
  • Il paziente non dovrebbe avere una reazione allergica acuta, altrimenti ciò comporterà una sopravvalutazione della reazione allergica degli anticorpi. Cosa sarà sbagliato.
  • Tre giorni prima dell'analisi, è necessario interrompere qualsiasi contatto con animali, uccelli, pesci.
  • È necessario tre giorni prima dell'esame per interrompere l'uso e l'assunzione di eventuali farmaci, anche quelli antiallergenici. Tuttavia, in caso di interruzione dell'uso di farmaci antiallergenici, la malattia si intensificherà, è necessario iniziare a prenderli di nuovo e rimandare l'analisi del rifugio. Solo dopo aver consultato un medico, è possibile continuare l'esame..
  • Per cinque giorni e analisi, è necessario dimenticare prodotti come agrumi, cioccolato, verdure, bacche e frutti di colore rosso, miele, frutti di mare, noci, latte. È inoltre necessario interrompere l'assunzione di alimenti contenenti esaltatori di sapidità, conservanti. Stabilizzanti acidi, aromi.
  • Dovresti smettere di fare sport il giorno prima delle prove. Qualsiasi attività fisica farà solo male.
  • Devi fare dei test a stomaco vuoto.
  • Divieto di caffè e tabacco

Solo dopo aver seguito le procedure di cui sopra le analisi saranno considerate corrette.

Dove viene eseguito un esame del sangue generale

I test per un esame del sangue generale possono essere eseguiti in vari istituti: nella clinica nel luogo di registrazione, in istituti medici specializzati.

Solo prima di fare i test, è necessario consultare un medico. Vale a dire, scoprire quali sostanze irritanti devono essere identificate. In questo modo risparmi denaro e risparmi tempo..

I test cutanei devono essere eseguiti in presenza del paziente e solo in istituti medici. Il medico deve monitorare l'intero processo. L'esame può essere effettuato sia da cliniche sanitarie pubbliche sia da privati, quindi è meglio sottoporsi a un esame completo.

I test provocatori vengono eseguiti solo in ambito ospedaliero per eliminare il rischio di shock anafilattico..

Analisi degli allergeni in un bambino

Il successo della lotta contro le manifestazioni allergiche dipende in gran parte dall'esclusione del contatto con il suo provocatore. Ma è tutt'altro che ovvio ciò che provoca una reazione allergica nei bambini piccoli. Al fine di non scoprirlo con prove ed errori, è molto appropriato analizzare gli allergeni causali in un bambino.

Come fare un esame del sangue per gli allergeni

Un esame del sangue per allergeni è il metodo di ricerca più comune. Nella diagnosi, l'allergene non viene a contatto con il corpo, il che è molto importante nel caso di piccoli pazienti. Un esame del sangue per le allergie nei bambini piccoli può essere preso in qualsiasi momento della giornata. L'unica condizione è che dopo aver mangiato siano trascorse almeno 3 ore.

Gli esami del sangue vengono eseguiti durante la remissione, anche se alcuni moderni metodi diagnostici possono rilevare un allergene anche durante una ricaduta acuta. Inoltre, gli antistaminici riducono il livello di anticorpi, quindi un esame del sangue viene eseguito principalmente dopo una sospensione temporanea di tali farmaci. In questo caso, i test immunologici non mostreranno risultati falsi..

Uno studio del sangue prelevato da una vena può essere condotto anche fino a sei mesi determinando l'immunoglobulina totale e specifica E. Ma gli allergologi insistono sul fatto che sia ottimale farlo da 6 mesi.

Tuttavia, non ci si può aspettare un risultato oggettivo da un'analisi. Inoltre, va tenuto presente che la presenza di un processo infettivo nel corpo può influire negativamente sui risultati, quindi è più ragionevole condurre uno studio durante il periodo in cui il bambino non è malato di raffreddori o malattie virali e la sua allergia non ha praticamente manifestazioni.

Test cutanei di scarificazione

In pediatria, a partire dall'età di 5 anni, pratica test di scarificazione cutanea per le allergie. Nel processo, vengono utilizzati speciali scarificatori, che praticano piccole incisioni superficiali sulla pelle, senza danneggiare i vasi sanguigni. Questa procedura è indolore, sebbene possa causare qualche disagio.

La pelle nel sito dello studio viene trattata con un antisettico e dopo che è stata asciugata, vengono applicate prima l'istamina e un liquido di controllo del test, e solo successivamente una goccia dell'allergene preparato per lo studio viene applicata alle incisioni. Ogni pannello allergenico utilizza i propri strumenti. I bambini non hanno la procedura se ci sono stati casi di shock anafilattico nella storia.

Allo stesso tempo, è consentito mettere 10-15 test cutanei con vari allergeni in una procedura. Ma se il paziente ha una ipersensibilità particolare, in una sessione si consiglia di identificare una possibile reazione non più di 2-3 tipi di allergeni. Soprattutto se i bambini vengono esaminati.

L'analisi di riferimento (test cutanei) per le allergie nei bambini è estremamente rara a causa della complessità della loro valutazione, che è determinata dalle caratteristiche anatomiche e fisiologiche della struttura della pelle nei neonati e dalla possibilità di una reazione versata.

Molto spesso, i campioni sono prescritti in questi casi:

  • le allergie ai bambini hanno raggiunto l'età in cui è possibile eseguire tali test;
  • dopo aver assunto un determinato prodotto alimentare, ci sono preoccupazioni per le allergie alimentari;
  • una reazione allergica del corpo si è verificata al momento della vaccinazione.

I genitori di chi soffre di allergie, di norma, hanno maggiori probabilità di suonare l'allarme quando il bambino ha sintomi di allergia e vuole scoprire i provocatori senza indugio, e anche prendere misure terapeutiche. E questo è corretto, perché in questi bambini il sistema immunitario è particolarmente soggetto a reazioni allergiche. Ma se condurre un test cutaneo o ricorrere ad altri metodi diagnostici dovrebbe essere deciso da un allergologo-immunologo.

Un test cutaneo per allergeni viene eseguito solo in assenza di processi infiammatori nel corpo e gravi malattie dermatologiche.

Determinazione degli anticorpi IgE e IgG4

Inizialmente, una piccola quantità di IgE è normalmente presente nel sangue di qualsiasi persona e, dopo l'introduzione di un possibile allergene causale, la sua quantità aumenta in modo significativo e supera l'intervallo normale. Le immunoglobuline specifiche di classe E nella quantificazione sono considerate altamente sensibili. Questo è un popolare test di allergia al sangue nei bambini..

La rilevazione di anticorpi IgG4 sierici si trova spesso in pazienti affetti da varie malattie allergiche (asma bronchiale, dermatite atopica), compresi i pazienti con livelli normali di IgE totali.

Metodi provocatori

Vengono effettuati test provocatori nei casi in cui i test cutanei per le allergie e lo studio delle immunoglobuline non hanno permesso di identificare la causa dell'allergia. Questa analisi deve essere eseguita solo da un medico esperto. Ma le analisi di un tale piano per le allergie nei bambini sono raramente prescritte a causa del pericolo di shock anafilattico.

L'essenza della ricerca è che l'allergene viene applicato direttamente sulla mucosa dell'organo bersaglio selezionato. I test provocatori possono essere inalazione, nasale o congiuntivale. L'inalazione viene eseguita esclusivamente in un ospedale e l'impostazione di altri può essere eseguita ambulatorialmente. Dopo qualche tempo, si sta studiando la risposta immunitaria..

Preparazione all'analisi

Per superare i test per gli allergeni causali, il bambino avrà bisogno di una piccola preparazione:

  1. Nel corpo del bambino non dovrebbero verificarsi processi acuti virali o batterici. Deve essere sano, come indicato dagli emocromi..
  2. Pochi giorni prima dello studio previsto, è necessario escludere dalla dieta alimenti altamente allergenici, interrompere l'assunzione di farmaci.
  3. 5 giorni prima della donazione di sangue, il contatto con gli animali domestici dovrebbe essere escluso.
  4. 3 giorni prima della data del prelievo del sangue, è auspicabile che il bambino eviti uno sforzo fisico intenso e non sia nervoso.
  5. Il bambino dovrebbe donare il sangue a stomaco vuoto, preferibilmente al mattino.

Se vengono seguite tutte le regole, i risultati del test saranno il più affidabili possibile e aiuteranno a prescrivere il trattamento corretto, escludendo l'allergene causale dalla vita del bambino.

Decifrare i risultati

L'immunoglobulina E è presente in quantità insignificante nel sangue di tutte le persone e con l'età il suo indicatore cambia. Se l'IgE totale è significativamente più alta della norma per una determinata categoria di età, ciò indica la presenza di una reazione allergica. Se il paziente è stato a lungo in contatto con l'allergene, questa cifra sarà molto alta. Un allergologo esperto dovrebbe valutare e decifrare i risultati di un esame del sangue.

Con i test cutanei, si verifica una reazione nel sito di applicazione dell'allergene del test, un sigillo che ha una tinta rossastra o un blister. Viene misurato e valutato da un risultato che non è sempre affidabile. A volte possono esserci risultati falsi positivi o falsi negativi. Questo può essere riconosciuto solo da uno specialista esperto che aggiusterà ulteriori diagnosi..

Numerose diagnosi e analisi sono state sviluppate per identificare l'allergene in un bambino. Tuttavia, è necessario un esame completo, che inizia con una consultazione con un allergologo. Dopo aver studiato i reclami, le caratteristiche dello sviluppo della malattia e altre circostanze, il medico prescrive i test più necessari. L'ulteriore salute dei bambini dipende in gran parte dalla volontà dei genitori di cooperare con gli allergologi.

Perché ho bisogno di un test allergenico in un bambino fino a un anno, come donare il sangue

I bambini di età inferiore a un anno hanno spesso reazioni allergiche al cibo e ad altre sostanze irritanti: droghe, peli di animali e peli di animali e piccole particelle di piante. Per diagnosticare il problema in tempo e iniziare il trattamento, i medici raccomandano di passare un'analisi immunologica. Di solito, i bambini tollerano bene questa procedura, quindi non dovresti aver paura di andare in una clinica per bambini.

L'allergia è una delle malattie infantili più comuni.

Cause di reazioni allergiche

Le cause più comuni di questo disturbo immunitario sono:

  • Condizioni di vita improprie per il bambino;
  • Catering inadeguato;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Sistema immunitario debole.

Una tendenza alle allergie può verificarsi a qualsiasi età, molto spesso i primi segni della malattia si notano nella prima infanzia.

La predisposizione alla malattia è spesso ereditata.

Informazioni su un esame del sangue per allergeni fino a un anno

Un test allergenico in un bambino è un modo abbastanza efficace per identificare la causa di una reazione avversa. Viene consegnato solo nella direzione del medico.

Indicazioni e controindicazioni

Le indicazioni sono segni pronunciati di reazioni allergiche: eruzioni cutanee, frequenti malattie respiratorie, rinite cronica. Tutte queste condizioni possono essere segni di un sistema immunitario disfunzionale. Controindicazioni alla procedura sono:

  • dentizione;
  • malattia respiratoria acuta;
  • qualsiasi malattia infettiva;
  • febbre.

Il sangue viene prelevato da una vena. Lo scopo della procedura è identificare il livello di immunoglobuline specifiche.

Vantaggi dell'analisi rispetto ai test cutanei

Invece dell'analisi, molte cliniche a pagamento offrono ai bambini un test cutaneo. Tuttavia, in un bambino di età inferiore a tre anni, questo metodo di ricerca è spesso inefficace a causa della difficoltà nella valutazione del risultato..

Tipi di esami del sangue per allergeni

L'analisi del sangue più comune è il test RAST. La diagnosi con questo metodo è la seguente:

  • Un bambino di 0 anni preleva il sangue da una vena e lo mette in una provetta;
  • Successivamente, viene aggiunta una soluzione alla provetta che contiene un certo tipo di allergene;
  • Dopo un po 'viene esaminata la quantità di anticorpi nel sangue;
  • Se è al di sopra del normale, il bambino è allergico a un irritante specifico.

Il principale svantaggio di questa tecnica di ricerca è che non consente di calcolare l'esatto livello di sensibilità del bambino all'allergene in studio.

Un risultato più accurato è dato dagli studi che rivelano la presenza di immunoglobulina E nel sangue del bambino - questo è il nome della sostanza responsabile delle manifestazioni esterne della reazione. Per analisi, il siero del sangue dei bambini viene miscelato con sostanze come ingredienti alimentari, peli di animali, piccole particelle di piante, prodotti chimici domestici. Successivamente, viene rilevata l'irritante principale. Il principale svantaggio di questo metodo diagnostico è la lunga attesa dei risultati.

Esistono molti tipi di analisi; quale scegliere, dirà il medico

Come eseguire i test allergologici

Un'analisi degli allergeni nei neonati deve essere adeguatamente preparata. Per fare questo, devi:

  • Ottenere un rinvio da un medico;
  • Decidere la data e l'ora della procedura;
  • Porta con te tutti gli articoli igienici necessari per il bambino;
  • Se possibile, somministrare al bambino qualsiasi agente antivirale prima della visita in clinica, in modo da non contrarre malattie respiratorie infantili.

Non è richiesta la conformità con una dieta speciale alla vigilia. Tuttavia, è vietato somministrare antistaminici al bambino, altrimenti i risultati potrebbero risultare inaffidabili.

Quanta analisi viene fatta

La durata dell'attesa dei risultati dipende da dove viene eseguita l'analisi: nella clinica in cui il bambino l'ha passato o altrove. Nel secondo caso, ci vorrà più tempo per attendere i risultati. Se si donano sangue per neonati per immunoglobuline, il periodo di attesa medio può essere da una a due settimane, questa è considerata la norma. Il motivo è la difficoltà di condurre test di laboratorio.

Dove posso consegnare

Un test allergologico in un bambino può essere eseguito sia in una clinica pubblica che privata (commerciale). Fare domanda a un centro medico privato per effettuare un'analisi a pagamento eviterà le code. Tuttavia, in questo caso, dovresti prima verificare telefonicamente se una particolare organizzazione lavora con bambini di età inferiore a un anno - per ottenere sangue da una vena di un bambino a questa età, l'infermiera deve essere altamente qualificata.

Un rinvio alla procedura può essere ottenuto presso la clinica per bambini nel luogo di residenza

Caratteristiche del prelievo di sangue nei neonati

Prendere il sangue di un bambino in cerca di allergeni per rilevare patologie non è facile. È meglio farlo quando il bambino dorme. Un bambino che dorme profondamente fino a un anno potrebbe anche non provare dolore, perché tutto viene fatto molto rapidamente.

Attenzione! I bambini più grandi che mangiano cibo per adulti vengono testati a stomaco vuoto. Un bambino che non riceve alimenti complementari può essere allattato al seno - questo non influirà sul risultato corretto. In questo caso, l'analisi può essere fornita non solo al mattino.

Cosa fornisce la decodifica dell'analisi immunologica

La decrittazione dell'analisi aiuta a scoprire esattamente a cosa risponde il bambino. Di solito il risultato dello studio sembra un tavolo. Nella sua colonna di sinistra sono i nomi degli allergeni, a destra - l'intensità della reazione. Il numero "0" indica l'assenza di allergie.

Quali tipi di allergeni possono essere rilevati

Utilizzando test di laboratorio, è possibile identificare i principali allergeni alimentari, respiratori e tattili durante l'infanzia. Il primo include cibo, il secondo - piccole particelle di piante, il terzo - detersivi in ​​polvere, cosmetici, prodotti chimici domestici. La cosa principale è capire quale sostanza è il pericolo..

Attenzione! Molte persone credono erroneamente che l'allergia ai gatti derivi dall'attaccatura lunga e folta di questi animali domestici. In effetti, l'urina di gatto è l'allergene più forte. Pertanto, il bambino reagirà allo stesso modo ai capelli lunghi e al gatto calvo (gatto) o al cane.

Cosa fare dopo la diagnosi di allergia

Se dopo aver dato all'allergia al sangue del bambino è stato possibile scoprire quale irritante provoca una reazione indesiderata, l'allergene dovrebbe essere eliminato il prima possibile o il contatto con esso dovrebbe essere limitato. Vale anche la pena affrontare l'aumento dell'immunità del bambino. Ciò richiede frequenti passeggiate e trattamenti di rinvenimento. Con esacerbazioni di allergie, puoi periodicamente bere un ciclo di antistaminici prescritto da un medico in base all'età. Dopo qualche tempo, è possibile passare nuovamente l'analisi.

Non confondere le allergie con le intolleranze alimentari. La prima malattia rimarrà con il bambino per tutta la vita, la seconda passerà gradualmente mentre il sistema digestivo si sviluppa. Con una reazione indesiderata al latte materno nei neonati, la via d'uscita ideale sono le moderne miscele senza latte a base di soia.

Se a un bambino viene diagnosticata un'allergia, i genitori non dovrebbero preoccuparsi e farsi prendere dal panico. Nella maggior parte dei casi, questo disturbo scompare con l'età. Il bambino semplicemente "supera" la sua malattia mentre l'immunità si rafforza. Tuttavia, non trascurare il trattamento e i test. Affinché il bambino sia sano, i genitori devono seguire chiaramente tutte le raccomandazioni dei medici curanti: pediatra e allergologo-immunologo.

Quali test sono prescritti per adulti e bambini per rilevare allergie?

Un'allergia di solito si verifica inaspettatamente e porta un grande disagio. E non si tratta solo di lacrimazione, solletico nel naso o prurito: la fase finale di un attacco allergico può essere, ad esempio, l'edema di Quincke. Per far fronte alla malattia, è necessario sapere esattamente cosa ha causato la risposta immunitaria. Questo problema può essere risolto con l'aiuto di analisi speciali..

L'allergia è una reazione violenta del sistema immunitario del corpo a determinate sostanze, che di per sé sono completamente sicure. Questo può essere un determinato prodotto alimentare, polvere, peli di animali, polline di piante e molto altro. Una persona incline alle allergie, sente dolore agli occhi, può apparire gonfiore, starnuti, tosse, naso che cola, prurito alla pelle. Inoltre, queste manifestazioni non sono infettive, questa è una reazione alle sostanze irritanti - allergeni. La causa di questa reazione può essere identificata mediante test allergenici..

Come il medico sceglie il tipo di test allergologico

Con i sintomi ricorrenti sopra descritti, il medico deve assicurarsi che siano causati proprio da un'allergia e non da un'infezione. Per questo, al paziente viene prescritto un esame del sangue generale, se il risultato indica che i sintomi sono causati da un'allergia, il medico prescrive un'analisi specifica per gli allergeni, che consente di stabilire cosa provoca specificamente il sistema immunitario.

Un medico può solo suggerire quale allergene è irritante dopo una conversazione dettagliata con il paziente. Se l'allergia è stagionale, ad esempio, si manifesta solo in primavera, molto probabilmente, stiamo parlando di un'allergia al polline di alcune piante. Se la reazione si verifica dopo aver mangiato determinati alimenti, questa è un'allergia alimentare. Nel caso in cui i sintomi compaiano quando si trovano in ambienti polverosi, possiamo assumere un'allergia ai prodotti di scarto dei saprofiti delle zecche, ecc..

Caratteristiche di un esame del sangue generale per allergeni

Se il medico ha motivo di sospettare un'allergia nel paziente, a quest'ultimo viene prescritto un esame del sangue generale da un dito a stomaco vuoto. Il risultato dello studio è generalmente noto dopo 1-3 giorni..

Sotto forma dei risultati dell'analisi, il medico richiama l'attenzione sui seguenti indicatori.

  • Globuli bianchi. Una persona sana ha 4–10 × 109 / l. Livelli eccessivi possono indicare un'allergia..
  • Eosinofili. Queste cellule leucocitarie combattono i parassiti e gli allergeni nel corpo. In assenza di patologie, il loro livello non supera il 5% del numero di leucociti (nei bambini, l'indicatore può essere leggermente più alto).
  • Basofili. Il loro limite in una persona sana è dell'1% del numero totale di leucociti. Un indicatore aumentato indica un segno di allergia..

Le sfumature dell'analisi immunologica per identificare la patologia

Questo studio consente di diagnosticare le allergie nelle prime fasi e una categoria separata di test per identificare gli allergeni. A seconda della metodologia, vengono analizzati i seguenti indicatori:

  • IgE totale (immunoglobulina E);
  • IgE e IgG specifiche.

Ricorda che queste immunoglobuline (anticorpi) sono prodotte nel corpo in risposta a determinate sostanze irritanti: gli allergeni. Il compito di queste categorie di anticorpi è identificare e neutralizzare le cellule estranee.

Determinazione delle IgE totali

I test per le IgE totali sono prescritti per adulti e bambini con asma bronchiale, eczema, dermatite, elmintiasi, una reazione inadeguata del corpo ai farmaci e ad alcuni prodotti. Inoltre, l'analisi viene eseguita per i bambini i cui genitori sono inclini alle allergie. Per la ricerca, prelevare il sangue da una vena a stomaco vuoto. Tre giorni devi cercare di escludere lo stress emotivo e fisico e un'ora prima della procedura - fumare.

Tavolo. Valori di riferimento per IgE totali

Allergologo: come distinguere l'intolleranza alimentare dalle allergie alimentari

Leggi anche

I genitori spesso confondono l'intolleranza alimentare nei bambini con allergie alimentari. Tuttavia, secondo i medici, si tratta di "due grandi differenze": si basano su una natura diversa.

Si tratta di quantità

L'allergia alimentare è, infatti, un malfunzionamento nelle impostazioni del sistema immunitario. Percepisce prodotti apparentemente ordinari e i loro componenti come una minaccia, ad esempio virus o batteri patogeni. E inizia a produrre anticorpi per combattere agenti "dannosi" (sono anche chiamati antigeni, e in caso di allergie - allergeni). Secondo l'allergologo-immunologo pediatrico del Centro consultivo e diagnostico dell'Università pediatrica di Nadezhda Sinelnikova, non vi è alcuna reazione immunologica nel cuore dell'intolleranza alimentare.

- Le vere allergie possono verificarsi con l'uso ripetuto anche di una minima parte del cibo allergenico. L'intolleranza alimentare, di regola, dipende dalla quantità consumata - il corpo semplicemente non noterà un pezzo. Ad esempio, oggi ho bevuto un bicchiere di latte - e niente, ma una settimana dopo ho bevuto tre bicchieri ed è diventato cattivo ", spiega l'allergologo.

L'intolleranza ai carboidrati è più comune - ad esempio fruttosio, lattosio, fruttani (polimero di fruttosio, presente nei cereali e nelle verdure - circa Ed.) E galattani (polisaccaridi complessi, presenti nei legumi - circa Ed.).

Non tutte le eruzioni cutanee sono allergiche.

Non tutti i rossori o le eruzioni cutanee sono segni di allergie alimentari, dice il medico. Le ragioni di questa reazione possono essere molto diverse. Ad esempio, una maggiore secchezza della pelle di un bambino diventa "facile preda" per i microbi patogeni. O solo il fastidio di un panno duro. Le eruzioni cutanee possono anche provocare intolleranza alimentare, ma di solito è caratterizzata da sintomi di disturbi intestinali - diarrea, gonfiore, nausea e persino vomito.

- Una reazione acuta in entrambi i casi, di norma, si verifica nelle successive 2 ore dopo aver mangiato. Inoltre, con allergie alimentari, può essere ritardato di un massimo di un giorno. Tutto il resto che vediamo sulla pelle 2-3 giorni dopo avere un allergene nel tratto digestivo è molto probabilmente dovuto ad altri motivi. Ora gli esperti affermano sempre più che le vere allergie non hanno alcun effetto cumulativo.

Oltre alla dermatite atopica, possono comparire allergia alimentare con eritema (arrossamento della pelle), gonfiore, prurito in bocca, lingua che inizia a prudere, rinite allergica (naso che cola) o congiuntivite (infiammazione della mucosa esterna del bulbo oculare e della superficie interna delle palpebre), sintomi respiratori.

Laboratorio "plus" - non è una ragione per una transizione di emergenza verso una miscela terapeutica

Se la causa dell'allergia è nelle caratteristiche del sistema immunitario, la causa dell'intolleranza ai prodotti è il fallimento del sistema digestivo. Prima di tutto, può essere una carenza di alcuni enzimi che sono necessari per scomporre il cibo in proteine, grassi, carboidrati, vitamine e oligoelementi. Secondo Nadezhda Sinelnikova, nei bambini l'intolleranza è spesso associata all'immaturità dell'apparato digerente: non producono ancora gli enzimi necessari in quantità sufficienti. Inoltre, le cause possono includere patologie del tratto gastrointestinale, malattie parassitarie, squilibrio del microbiota intestinale dopo l'assunzione di antibiotici o infezioni. Esistono cause più gravi: malattia infiammatoria cronica intestinale (morbo di Crohn, colite ulcerosa), disturbi metabolici ereditari associati a intolleranza al lattosio (un carboidrato del gruppo disaccaridico presente nel latte e nei prodotti lattiero-caseari), celiachia (malattia autoimmune geneticamente associata a intolleranza alla gliadina - una proteina di cereali). Come osserva il medico, in tutti questi casi è necessario confermare clinicamente la diagnosi e non prescrivere spensieratamente diete e miscele speciali per la prevenzione.

- È quasi impossibile per il paziente determinare la causa esatta della comparsa di sintomi spiacevoli, soprattutto con un complesso di problemi. Questo può essere fatto solo da un medico, dopo aver studiato la storia del paziente, le manifestazioni cliniche e, se necessario, prescritto ulteriori studi. L'appuntamento delle miscele terapeutiche e della dieta deve essere affrontato attentamente e non applicarle al minimo sospetto di prevenzione. Di recente ho avuto una mamma di un mese alla reception, che ha portato con me i risultati di uno studio con una piccola "percentuale" di allergia al latte. Allo stesso tempo, era già stato trasferito in una difficile miscela medica, anche se non c'erano nemmeno manifestazioni cutanee di allergie. C'era solo un leggero naso che colava e difficoltà respiratorie sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, a causa del piccolo laboratorio "più" sono stati immediatamente associati ad allergie.

Allergie e intolleranze alimentari - non necessariamente per sempre

L'intolleranza alimentare può essere temporanea, ma può persistere per tutta la vita, come ad esempio nel caso della celiachia. Capita non solo durante l'infanzia, ma anche in età avanzata - di prendere almeno difficoltà con l'assorbimento del latte da molte persone anziane. Secondo il medico, nella metà dei bambini con una diagnosi di "allergia alimentare", la sensibilità agli allergeni arriva a cinque anni - cioè a questa età o anche prima, il bambino inizia a percepire alimenti che in precedenza hanno causato una reazione allergica. È vero, è necessario verificare se la reazione al prodotto è passata o meno sotto la supervisione di un medico.

- All'estero vengono utilizzati test provocatori per dare un prodotto allergenico in una certa dose e osservare la reazione. In Russia, tali test vengono eseguiti molto raramente. Di solito, i genitori stessi si assumono la responsabilità e restituiscono il prodotto proibito dopo 6 mesi, un anno o due, in realtà si tratta di un guasto provocatorio.

Oggi vengono utilizzati diversi metodi per diagnosticare le allergie alimentari, ma i principali sono esami del sangue per immunologlobuline specifiche E (IgE), test cutanei e attivazione dei basofili. Non esistono test diagnostici specifici per determinare l'intolleranza alimentare e la diagnosi viene generalmente effettuata eliminando le allergie alimentari e la patologia gastrointestinale. L'eccezione sono i test genetici per alcune forme ereditarie di intolleranza alimentare che sono presenti fin dall'infanzia..

- La diagnosi è difficile e spesso non vediamo reazioni positive agli allergeni attesi. Ciò non indica l'assenza di una reazione al prodotto, ma indica la partecipazione di altri meccanismi immunitari coinvolti nel processo infiammatorio. Se, ad esempio, il bambino non mangia determinati alimenti, il livello di anticorpi a questo allergene nel sangue potrebbe essere zero, ha detto l'allergologo.

Trattamento

Come sapete, le conseguenze delle allergie alimentari, se le misure non vengono prese in tempo, sono mortali - fino allo shock anafilattico. Le conseguenze dell'intolleranza alimentare, sebbene si sviluppino molto più lentamente, ma non promettono nulla di buono se non capisci la causa dei disturbi nel tempo. Di conseguenza, può portare a disturbi metabolici e quindi allo sviluppo di malattie croniche.

Secondo i medici, il trattamento dell'intolleranza alimentare, di norma, non richiede la nomina di una terapia farmacologica. Basta escludere un prodotto intollerabile dalla tua dieta: il corpo non ne trarrà sicuramente beneficio. Con le allergie alimentari, il trattamento principale si riduce anche alla dieta, nonché alla rimozione dei sintomi quando si utilizza un prodotto allergenico specifico. Questa può essere una terapia locale per varie condizioni allergiche o l'assunzione di antistaminici con lo sviluppo di reazioni violente.

Quale analisi determina l'allergia in un bambino

Il test allergologico più informativo è un test allergologico o un test cutaneo in vivo. Questo studio aiuta a stabilire quale antigene è un prerequisito per una reazione allergica. È inoltre obbligatorio un esame del sangue obbligatorio per l'immunoglobulina IgE. Il suo livello indica la risposta del sistema immunitario a un allergene. L'identificazione di un antigene allergico aiuta un allergologo e un immunologo a prescrivere un trattamento sintomatico adeguato, un'immunoterapia sicura e queste informazioni offrono ai genitori l'opportunità di eliminare completamente o almeno eliminare gli allergeni nella vita e nella dieta di un bambino.

Test allergologici e condizioni per la loro condotta

I test allergologici ti consentono di trovare rapidamente la sensibilità del corpo agli allergeni provocatori che vengono applicati sulla pelle o sulle mucose.

Secondo la risposta, viene stabilito il grado di sensibilizzazione. Il test viene eseguito da un immunologo-allergologo.

Cosa devi sapere prima del test

  • Quali sono le indicazioni per i test allergologici? Sono prescritti per dermatite atopica, cibo, allergie da contatto, asma bronchiale, rinite allergica acquisita e congiuntivite. Inoltre, tosse frequente, respiro sibilante, attacchi di asma, casi di grave reazione alle punture di insetti e farmaci sono un'occasione per l'esame.
  • Quali sono le controindicazioni ai test allergologici? I test non vengono eseguiti durante le esacerbazioni, poiché possono persino provocare una reazione allergica. L'esame deve essere effettuato solo dopo 2 settimane dall'esacerbazione delle allergie.

In questi casi sono anche vietati i test allergologici: il periodo acuto di qualsiasi malattia acquisita, infezione virale, batterica, fungina, oncologia, malattie autoimmuni, psicologiche, disturbi del sistema endocrino, sindrome convulsiva, reazione acuta ad un allergene. Come prepararsi per l'analisi? Per almeno 7 giorni non puoi assumere antistaminici, per 14 giorni: farmaci ormonali (locali e sistemici), stabilizzatori della membrana dei mastociti che distorcono i risultati dei test. Prima della procedura, il bambino dovrebbe mangiare, i test allergologici non vengono eseguiti a stomaco vuoto.

È anche importante che il giorno prima non ci siano stati sforzi fisici, potenti esperienze sensoriali.

  • Dove fare i campioni? I test allergologici provocatori per i bambini vengono eseguiti in centri allergologici specializzati. Esiste sempre il rischio di una reazione acuta e immediata a un allergene, pertanto in tali situazioni devono esserci condizioni per l'assistenza di emergenza. Dopo il test, il bambino dovrebbe essere sotto la supervisione dei medici per qualche tempo, possono anche essere prescritti antistaminici. Un esame del sangue per la determinazione dell'immunoglobulina IgE può essere eseguito in qualsiasi laboratorio commerciale, per questo è necessario donare il sangue da una vena e ottenere il risultato il giorno successivo.
  • Limiti d'età

    A che età vengono eseguiti i test allergologici per i bambini?

    Si consiglia di condurre test allergologici provocatori nei bambini dopo 3 anni (in alcuni x è indicata un'età diversa - dopo 5 anni). Questa diagnosi tardiva è dovuta al fatto che i bambini hanno un sistema enzimatico immaturo. I test delle allergie cutanee saranno inaccurati e non informativi, inoltre, pericolosi durante l'infanzia. Accade spesso che dopo sei mesi vengano eseguiti test ripetuti e non vengano rilevate allergie. Nonostante tale consiglio, con una potente reazione allergica di natura sconosciuta, ai bambini di età inferiore ai 3 anni può essere prescritto questo esame. Ci sono varie recensioni su questa procedura in così giovane età. Alcune madri credono che il test abbia aiutato a identificare rapidamente l'allergene (specialmente con le allergie alimentari) e a curare efficacemente il bambino.

    Altre madri, al contrario, ritengono che sia necessario aderire a una dieta ipoallergenica, escludere potenziali allergeni e attendere che il sistema enzimatico maturi. Gli stessi diversi punti di vista si trovano tra gli allergologi.

    I test allergologici sono considerati il ​​test più informativo e il principale metodo diagnostico in allergologia, ma spesso danno risultati falsi positivi e negativi..

    Ciò è spiegato da una violazione della preparazione per l'analisi e la tecnica della sua attuazione, conservazione impropria degli allergeni. Se un bambino ha una maggiore sensibilità a un allergene, ciò non significa una diagnosi finale.

    Come vengono eseguiti i test cutanei?

    La procedura è meno traumatica e indolore, il bambino sentirà solo una leggera iniezione o graffi. La manipolazione deve essere senza sangue.

    • Molto spesso, i campioni vengono eseguiti all'interno dell'avambraccio, a volte sul retro.
    • Il pre-medico tratta la pelle con un disinfettante.
    • Quindi, una goccia viene applicata sulla pelle (a una distanza di 2,5 cm) tre sostanze: una soluzione di controllo per il test, una soluzione di istamina, un allergene per la diagnosi.
    • Successivamente, con l'aiuto di una lancetta, viene fatta un'iniezione a una profondità di 1 mm (prik-test).
    • I danni all'epidermide possono anche essere eseguiti con uno scarificatore quando la pelle viene graffiata al posto della goccia applicata.
    • Dopo 20 minuti, il medico controlla la reazione cutanea.
    • Un controllo positivo fornisce una soluzione di istamina, un controllo negativo fornisce una soluzione di controllo.

    In quale altro modo puoi trovare un'allergia in un bambino?

    Esistono altri tipi di test provocatori:

    • nasale: una soluzione di controllo di acqua e un allergene viene gocciolata nel naso, con la diagnosi di rinite allergica;
    • congiuntivale: una soluzione di controllo dell'acqua e un allergene viene gocciolata negli occhi, con il suo aiuto viene diagnosticata la congiuntivite allergica;
    • inalazione: le inalazioni vengono eseguite con una sostanza di controllo e un allergene; vengono utilizzate per sospetto asma bronchiale in condizioni stazionarie;
    • sublinguale: un farmaco o cibo divorziato viene posto sotto la lingua, con esso viene diagnosticata un'allergia ai farmaci e al cibo, il bambino è in ospedale per almeno 24 ore.

    Quali allergeni sono presenti nell'elenco di ricerca?

    Per gli studi di ricerca sulle allergie, vengono utilizzati solo allergeni "terapeutici" comprovati, registrati nel sistema sanitario e approvati per l'uso..

    Questo elenco include:

    • vari allergeni alimentari;
    • peli di animali;
    • veleno di insetto;
    • polvere domestica;
    • acari della polvere;
    • polvere di libri;
    • peli ed epidermide di animali;
    • piume, giù di uccelli;
    • polline di prato, cereali, erbe infestanti;
    • polline di alberi in fiore;
    • batteri e funghi.

    Molto spesso, i test vengono eseguiti con gli allergeni più comuni..

    Cosa si può vedere nei risultati del test

    Leggi i test dovrebbe essere un allergologo.

    Se la madre vede la designazione "+++" nella forma, ciò non significa che tutto sia così disastroso. Spesso durante i test viene rivelata una sensibilità nascosta (sensibilizzazione latente) all'allergene, quando non ci sono sintomi clinici, ma il risultato è positivo.

    Tabella - Test allergia cutanea Trait

    Negativo-Non ci sono manifestazioni
    dubbioso-/+Rossore della pelle senza vesciche
    Debolemente positivo+Quando la pelle viene tirata, è visibile una vescica
    Positivo++Blister evidente (5 mm) con arrossamento intorno
    Nettamente positivo+++Blister grande (10 mm), arrossato marcato
    Molto positivo++++Blister extra-large (maggiore di 10 mm), potente arrossamento della pelle

    Esame del sangue da laboratorio

    I test di laboratorio per le allergie nei bambini sono il tipo di diagnosi più sicuro senza limiti di età e controindicazioni.

    È prescritto per tutti i tipi di allergie. Il vantaggio di questa diagnosi è che non è necessario mettere a rischio il bambino ed entrare in contatto con un allergene. Quando si esegue questa analisi, viene determinata la presenza di anticorpi nel plasma sanguigno (immunoglobuline IgE), che rispondono alla comparsa di allergeni. Il livello di concentrazione di immunoglobulina può essere utilizzato per giudicare la gravità di una reazione allergica. Utilizzando analisi di laboratorio, è possibile studiare la reazione a tipi di allergeni..

    Tabella - Norme dell'immunoglobulina IgE totale

    5 giorni a 12 mesi0-15
    Da 1 a 6 anni0-60
    Da 6 a 10 anni0-90
    Da 10 a 16 anni0-
    Più di 16 anni0-

    Cosa è importante sapere?

    • Un test di immunoglobulina IgE viene eseguito a stomaco vuoto.
    • È necessario evitare lo sforzo fisico, esplosioni sensoriali.
    • Il giorno prima dell'analisi, il bambino deve seguire una dieta parsimoniosa: eliminare gli allergeni acuti, acidi, grassi, dolci e potenziali.

    Come identificare la causa delle allergie nei bambini

    Come capire cos'è un'allergia in un bambino fino a un anno, se è impossibile fare test allergologici sulla pelle?

    Ci vorrà pazienza e tempo per trovare la causa dell'allergia nel bambino. I medici consigliano una strategia per eliminare possibili allergeni. Prima di tutto, riguarda la nutrizione del bambino.

      Con l'allattamento. Una madre che allatta è tenuta a rivedere la sua dieta. Tutti i prodotti contenenti allergeni sono esclusi.

    Prima di tutto: frutta e verdura rossastre, arancioni, agrumi, cioccolato, miele. Con HB non è consigliabile consumare latte intero se si sospetta un'intolleranza al lattosio. Maggiori informazioni sulla carenza di latcase nei neonati nel nostro altro articolo..

  • Con alimentazione artificiale. Un bambino può essere allergico al lattosio in consistenza artificiale. Si raccomanda il passaggio alla consistenza priva di lattosio e a basso contenuto di lattosio. Devi sapere che frequenti cambiamenti nella nutrizione possono anche portare a una reazione allergica..
  • Durante l'alimentazione. Dopo 6 mesi, gli alimenti complementari vengono introdotti in modo uniforme. Si consiglia di iniziare con verdure ipoallergeniche e cereali senza glutine (mais, riso, grano saraceno).

    Il bambino può essere allergico al glutine, poiché sono esclusi i prodotti a base di grano, avena, segale, orzo.

  • Volume del cibo Non puoi alimentare troppo il bambino. Il sistema enzimatico del bambino è ancora immaturo e potrebbe non essere in grado di far fronte a una grande quantità di latte materno, consistenza e alimenti complementari..
  • Se, con tutti gli sforzi dei genitori, non è possibile identificare l'allergene nel bambino, l'allergologo prescrive un esame del sangue di laboratorio. Maggiori informazioni sulle allergie nei neonati nel nostro altro articolo..

    Identificazione di allergeni senza test di laboratorio

    Come aiutare un bambino e identificare gli allergeni a casa?

    Se si sospetta un'allergia alimentare, si consiglia di registrare la reazione del bambino o la sua assenza a diversi prodotti, nonché la loro quantità. Maggiori informazioni sulle allergie alimentari in un bambino nel nostro altro articolo..

  • Allergeni da contatto. È importante porre domande: che tipo di acqua scorre dal rubinetto, che tipo di aria c'è nella stanza, che tipo di polvere viene usata per lavare i vestiti dei bambini, che tipo di detersivo viene usato per lavare i piatti, di che giocattoli sono fatti, se la casa ha mobili antichi morbidi, tappeti, scaffali aperti, ecc..
  • Animali in casa.

    Molto spesso, i bambini sono allergici ai peli di gatti, cani, piume e piume di uccelli. È anche possibile una reazione ai peli di roditori (cavie, criceti, conigli). Per stabilire questo prerequisito per noi, è necessario trasportare per qualche tempo gli animali agli amici, fare una pulizia bagnata in casa, aspirare scrupolosamente tutte le superfici. Un altro posto dove stare. Succede spesso quando un bambino si trasferisce in un altro posto (ad esempio, visitando la nonna), i sintomi dell'allergia scompaiono o diventano i meno pronunciati.

    Questo è un indizio per i genitori: forse il motivo è la polvere domestica, le zecche, la muffa che è a casa.

  • Manifestazione stagionale di allergie. Se il bambino ha rinite allergica o congiuntivite in primavera o in estate, forse la ragione sta nel polline delle piante. Non è realistico eliminare questo fattore provocatorio (tranne che per spostarsi in un'altra zona climatica), ma è possibile alleviare le condizioni del bambino.
  • È tutt'altro che sempre possibile trovare un allergene nei criteri di casa.

    Di tanto in tanto, sembrerebbe che, ad eccezione di tutti i possibili allergeni, i sintomi rimangano a lungo, la malattia si manifesta in una forma cronica.

    Come identificare un allergene in un bambino se nessuno dei metodi domestici porta a un risultato positivo? Il principale metodo diagnostico in allergologia sono i test allergologici, che aiutano a trovare la maggiore sensibilità del corpo ai vari allergeni.

    La decodifica dei test deve essere eseguita da un allergologo, tenendo conto della relazione tra allergene e sintomi, tenendo conto dei risultati dell'analisi delle immunoglobuline IgE.

    Nella fase iniziale, dovresti ricordare cosa ha mangiato il bambino nei giorni estremi. Se viene nutrito con latte materno, devi fare un tale elenco di prodotti consumati per sua madre. In questo caso, l'allergologo sarà in grado di studiare in modo più dettagliato ciò che è diventato il prerequisito per l'allergia.

    Se tale studio non mostra risultati, le cellule del sangue e della pelle vengono testate in condizioni di laboratorio.

    Il test più efficace è un test cutaneo in vivo o un test allergologico..

    Grazie ad esso, è possibile identificare a quale allergene sta reagendo. Inoltre, viene eseguito un esame del sangue per le IgE immunoglobuliniche. Il livello del suo contenuto nel sangue indica una reazione allergica. Grazie a loro, puoi trovare l'allergene con la massima precisione e iniziare la guarigione da esso..

    Come sono i test allergologici?

    I test allergologici sulle mucose e sulla pelle consentono di scoprire rapidamente a quale allergene il corpo è ipersensibile..

    Sono prescritti per allergie da contatto, dermatite atopica, cibo, asma bronchiale, congiuntivite e rinite allergica acquisita. Inoltre, i sintomi dell'esame possono essere sintomi come respiro sibilante, tosse frequente e attacchi di asma..

    In quali casi è un test allergico inaccettabile

    Il test più efficace è un test cutaneo in vivo o un test allergologico.

    Le analisi non possono essere eseguite durante le esacerbazioni, poiché le reazioni allergiche non sono ancora completamente formate.

    Solo dopo 14 giorni dopo l'esacerbazione può essere esaminato.

    Inoltre, i test allergologici non possono essere eseguiti con:

    • infezioni
    • malattia cronica in fase acuta;
    • oncologia;
    • spasmi
    • disordini mentali;
    • malattie del sistema endocrino;
    • forte reazione a un allergene.

    Preparazione all'analisi

    Una settimana prima del test, escludere gli antistaminici;

    in 2 settimane - medicine ormonali.

    Altrimenti, i risultati potrebbero essere errati..

    Poiché i test allergologici non possono essere eseguiti a stomaco vuoto, è necessario mangiare.

    È inaccettabile sottoporre il corpo a sovraccarico fisico ed esperienze mentali..

    Procedura del test allergologico

    Le analisi vengono eseguite solo in punti allergologici

    Le analisi vengono eseguite solo nel venerdì allergologico.

    A questo punto, l'ambulanza dovrebbe essere fornita lì per complicazioni.

    Dopo l'analisi, il bambino deve essere monitorato dai medici al fine di identificare le reazioni avverse nel tempo.

    Il rilevamento dell'immunoglobulina IgE nel sangue viene effettuato da almeno alcuni laboratori medici con il metodo di invio del sangue venoso per l'analisi. Durante il giorno puoi ottenere i risultati.

    Limiti d'età

    I test allergologici possono essere eseguiti per bambini dopo 3 anni

    I test allergologici possono essere eseguiti su bambini dopo 3 anni. Con un'immunità indebolita, il livello di età aumenta a 5 anni.

    Da questo periodo, il corpo è in grado di produrre la giusta quantità di enzimi.

    C'è molto dibattito sulle restrizioni di età. Ma in ogni caso, solo uno specialista può prendere la decisione giusta dopo aver identificato le caratteristiche personali del corpo del bambino.

    I test allergologici si distinguono per la loro incoerenza e il più alto contenuto di informazioni. Pertanto, per perfezionare i risultati, è possibile eseguire test ripetuti..

    Metodi di test cutaneo

    Dopo una piccola lesione cutanea, vengono applicati tre componenti: soluzione di istamina, soluzione di test di controllo e allergene

    La manipolazione viene eseguita senza sangue.

    Il bambino non avverte forte dolore, solo graffi e una leggera iniezione.

    Fondamentalmente, i test vengono eseguiti sulla schiena o sull'avambraccio, poiché ci sono meno terminazioni nervose. Dopo una piccola lesione cutanea, vengono applicati tre componenti: soluzione di istamina, soluzione di controllo per il test e allergene.

    Quindi viene iniettata una lancetta per il test del prik.

    La reazione cutanea viene determinata entro 20 minuti.

    Inoltre, ci sono altri metodi di prova:

    • inalazione - utilizzato per i sintomi dell'asma bronchiale;
    • congiuntivale - con congiuntivite allergica;
    • nasale: con rinite allergica;
    • sublinguale - aggiungendo un campione di controllo al cibo.

    Allergeni consentiti per i test:

    • peli di animali;
    • vari allergeni alimentari;
    • veleno di insetto;
    • acari della polvere;
    • polvere domestica;
    • polline di alberi in fiore;
    • polvere di libri;
    • piume, giù di uccelli;
    • peli ed epidermide di animali;
    • polline di prato, cereali, erbe infestanti;
    • batteri e funghi.

    Cosa si può vedere nei risultati del test?

    L'allergologo, dopo aver identificato il risultato, rilascia un certificato in cui possono esserci pro e contro

    L'allergologo, dopo aver identificato il risultato, rilascia un certificato in cui possono esserci pro e contro.

    Più vantaggi, più negativi sono i risultati del test..

    Se hai visto molti vantaggi nel modulo, questo non è un motivo di frustrazione. Succede che l'analisi iniziale possa dare un risultato errato.

    Indicazione dei risultati di un test allergologico

    • - il test è negativo, il bambino è completamente sano;
    • -/ + ci sono prerequisiti per le allergie;
    • + ci sono sintomi lievi di un'allergia;
    • ++ test allergologico positivo;
    • +++ una forma complessa di allergia;
    • ++++ l'allergia è nella fase acuta della sua manifestazione.

    Esame del sangue da laboratorio

    Un vantaggio distintivo di questa tecnica per noi è che non è necessario introdurre dosi di prova dell'allergene nel corpo del bambino

    Un metodo di analisi più sicuro, che non ha controindicazioni e limiti di età, è quello di condurre un esame del sangue in laboratorio.

    Un vantaggio distintivo di questa tecnica è che non è necessario somministrare dosi di prova dell'allergene al corpo del bambino, il che è estremamente importante con un'immunità indebolita.

    Quando viene rilevato, la presenza di immunoglobuline IgE nel plasma sanguigno, che dovrebbe mostrare una reazione alla presenza di allergeni.

    Il livello di concentrazione di immunoglobuline può essere usato per giudicare la gravità di una reazione allergica.

    Come viene eseguito un test di immunoglobulina IgE

    L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto. Scoppi sensuali ed esercizio fisico dovrebbero essere evitati. Il giorno prima del test, devi seguire una dieta leggera: non mangiare grassi, piccanti, acidi.

    Come identificare gli allergeni in un bambino a casa?

    Non essere pigro e iniziare almeno fino a quando il bambino non è completamente guarito

    • Qual è la tua acqua di rubinetto di qualità;
    • Con quale frequenza ventilare un appartamento;
    • Il detersivo può diventare allergie?
    • Cosa va nella composizione dei detergenti;
    • di cosa sono fatti i giocattoli;
    • c'è accumulo di polvere in casa.

    Non essere pigro e prendi almeno un diario alimentare completo fino a quando il bambino non è completamente guarito. Deve indicare costantemente cosa mangia il bambino e qual è il suo stato di salute. Può facilitare significativamente il lavoro degli allergologi..

    Animali. Cerca di isolare il bambino dagli animali domestici almeno temporaneamente. Se prima non aveva allergie agli animali, ciò non significa che sia completamente escluso. Succede che con un sistema immunitario indebolito, può verificarsi una reazione al mantello e l'odore dell'urina del gatto.

    Con congiuntivite e rinite stagionali, se i farmaci non aiutano, devi spostarti in un altro posto.

    Cambio di residenza. Prova a mandare il bambino in un'altra città dai parenti almeno per una settimana. Se i risultati sono positivi, sarà un motivo per spostarsi.

    Sempre più persone si trovano ad affrontare il fenomeno delle allergie e molto spesso si verifica nei bambini. Le allergie sono accompagnate da sintomi estremamente facili da confondere con segni di raffreddore. Ma come scoprire a cosa è allergico il bambino? Maggiori informazioni su questo e saranno discussi in questo articolo..

    Come scoprire a cosa è allergico il tuo bambino

    I principali tipi di allergie

    Per scoprire se il tuo bambino è allergico a qualcosa, devi prima familiarizzare con i suoi tipi.

    Consideriamo ciascuna delle specie separatamente.

    Alla polvere

    Molte persone pensano erroneamente che si verifichi una reazione allergica alla polvere, ma in realtà accade ai saprofiti (le cosiddette zecche di campo). Può anche essere una reazione a determinate sostanze contenute nella polvere. Questi includono piccole particelle di legno, spore di muffa, polline di piante e così via..

    Allergia infantile

    Sugli animali

    Anche qui non è così semplice, quindi la maggior parte delle persone pensa che i peli di animali domestici siano la causa delle allergie, anche se in realtà sono tutte le proteine ​​che contengono la saliva di cani e gatti.

    Pertanto, anche se un gatto sphynx appare nella tua casa, questo non proteggerà gli abitanti della casa dalle allergie.

    Allergia animale

    Allergia al cibo

    Una delle forme più diffuse di allergia che si verifica nei bambini. È anche considerato il più difficile da riconoscere a causa del fatto che l'integratore alimentare o il prodotto stesso possono agire completamente da patogeno. Ma se guardi ai patogeni più comuni, è, ovviamente, il latte di vacca e altri prodotti con le più alte proteine ​​(noci, uova, frutti di mare, pesce e così via).

    Le allergie alimentari sono più comuni nei bambini.

    Sul polline

    La febbre da fieno si riferisce alla risposta del corpo alle piante da fiore.

    In questo caso, le proteine ​​polliniche sono percepite come brutali, motivo per cui include una reazione protettiva sotto forma di eccessiva salivazione, starnuti o naso che cola. Di norma, la febbre da fieno si attenua alla fine della fioritura attiva e appare già nella prossima stagione.

    Allergia ai pollini

    Per le medicine

    Ciò significa che il corpo del bambino reagisce ai componenti chimici che compongono alcuni prodotti farmaceutici. E se il corpo di un adulto può far fronte all'azione di quasi tutti i prodotti chimici, il sistema immunitario dei bambini non è ancora in grado di farlo. Spesso nei bambini viene attivata una reazione protettiva all'assunzione di diversi farmaci.

    Ma in nessun caso non confondere gli effetti collaterali dei farmaci con una reazione allergica: queste sono cose diverse, perché dopo che il farmaco è stato sospeso, l'allergia non andrà via.

    Esistono altri tipi di allergie, ad esempio l'assunzione di vitamine, a bassa temperatura, per morsi di determinati insetti. Esistono molte specie, ma non sono così diffuse come quelle sopra elencate..

    Allergia alle medicine nei bambini

    Caratteristiche della manifestazione

    Per una reazione allergica, è necessario il contatto con un allergene. Allo stesso tempo, l'immunità del bambino diminuisce, a seguito della quale diminuisce la produzione di immunoglobulina E, che svolge un ruolo nella lotta contro vari allergeni.

    Invece, il corpo inizia a produrre istamina, una sostanza che contribuisce allo sviluppo di allergie. Questa reazione si ripete ogni volta che un bambino entra in contatto con un allergene..

    La manifestazione di allergie nei bambini

    Con il minimo sospetto di allergia nel bambino, devono essere eseguiti test adeguati. Con il loro aiuto, puoi scoprire a cosa è allergico il bambino..

    Temperatura di allergia

    Come viene rilevato un allergene?

    È già stato notato che in natura ci sono parecchi allergeni diversi, ad esempio lana, polline di piante, miele e così via. E se è relativamente semplice identificare un allergene alimentare, saranno necessari più tempo e sforzi per determinare gli allergeni di cui sopra..

    Spesso, gli antenati confondono una reazione allergica respiratoria con un normale raffreddore a causa di sintomi simili (il bambino ha un naso chiuso, naso che cola).

    Per distinguere una rinite allergica da una infettiva, è necessario prestare attenzione ai seguenti sintomi:

    • con una rinite infettiva, il muco denso verdastro viene secreto dal naso del bambino e con una rinite allergica, è liquido e trasparente;
    • spesso, insieme alla rinite allergica, il paziente ha un leggero prurito al naso;
    • se con un'allergia la temperatura non supera effettivamente la norma, quindi insieme al comune raffreddore può saltare notevolmente;
    • se una corretta guarigione e il riposo a letto non aiutano ad eliminare i sintomi della rinite entro 14 giorni, è molto probabile che si tratti di una reazione allergica.

    Non appena il medico scopre che il bambino è allergico, è necessario trovare ciò che lo causa specificamente.

    Puoi farlo anche tu..

    Cosa c'è nella lista degli studi

    La diagnosi di allergie è l'uso dei seguenti allergeni che sono stati registrati nel sistema sanitario:

    • funghi e batteri;
    • polline di alberi durante la fioritura;
    • polline di erbe infestanti e prati;
    • piume e piume di diverse specie di uccelli;
    • particelle di pelle e peli di animali;
    • polvere di casa, che si accumula su vari oggetti, ad esempio sui libri;
    • acari della polvere;
    • veleno di alcuni insetti;
    • allergeni alimentari (possono essere estremamente numerosi).

    Test cutanei allergici

    Nei test di laboratorio vengono utilizzati almeno 15 diversi allergeni. Di norma, gli specialisti prendono solo il più comune di loro.

    In quali casi non è necessario eseguire test

    Prima di condurre test speciali per rilevare allergie, il bambino deve essere preparato con cura. Con un'esacerbazione di qualsiasi malattia, non è categoricamente consigliabile diagnosticare. In un caso spiacevole, aumenta il rischio di cattiva salute del bambino.

    Reazione allergica cutanea

    Dopo la manifestazione di una reazione allergica estrema, devono trascorrere almeno 30 giorni. Inoltre, il bambino non dovrebbe assumere antistaminici 24 ore prima dei test, altrimenti i risultati del test potrebbero non essere affidabili.

    Rilevazione di allergie a casa

    In farmacia puoi acquistare un test speciale con cui diagnosticare le allergie a casa..

    Per l'analisi, è necessario prelevare il sangue da un paziente e applicarlo a una striscia speciale. Se viene rilevata una reazione a un allergene, il simbolo “+” verrà visualizzato sul test, altrimenti il ​​simbolo “-”. Per ottenere risultati, attendi qualche minuto. Ma per identificare gli allergeni più speciali, ovviamente, è necessario farlo in criteri di laboratorio. In questo caso, i dati acquisiti saranno i più corretti e accurati..

    Test allergologico

    Se si sospetta che il bambino sia allergico alla lana, è necessario per diversi giorni rimuovere tutti gli animali domestici dalla casa, pulire minuziosamente l'appartamento e il processo.

    Se, dopo questo, non compaiono i sintomi di una reazione allergica, è comunque necessario abbandonare gli animali in casa. Spesso gli acari che si trovano nella polvere domestica agiscono come allergeni. Per aiutare in qualche modo il bambino, è spesso necessario eseguire la pulizia a umido a casa con l'uso di depuratori d'aria.

    Trattamento di allergia

    Un modo più comune e allo stesso tempo efficace per curare le allergie è l'uso di farmaci che bloccano i recettori dell'istamina nel corpo umano. Tra questi, vale la pena evidenziare Kestin, Claritin e Terfenadine. Questo è un mezzo unico della seconda generazione, che differisce per azione prolungata e un piccolo numero di controindicazioni.

    Terapia allergica in un bambino

    Spesso, l'omeopatia viene utilizzata nel trattamento.

    L'accettazione di tali preparati farmaceutici contribuisce a una graduale diminuzione della reazione del corpo del bambino all'uno o all'altro allergene. La guarigione omeopatica è molto lunga, ma è insostituibile se è impossibile rimuovere l'allergene corrispondente dalla vita del bambino..

    Anche la nutrizione e lo stile di vita del bambino devono essere rivisti in caso di allergie. Prima di tutto, gli alimenti non sicuri (succhi di frutta, patatine, miele, agrumi e così via) devono essere rimossi dalla dieta. Al massimo, cerca di proteggere il bambino dal contatto con il polline, evitando di camminare nei parchi durante la fioritura. Quando acquisti prodotti in un supermercato, assicurati di leggere la loro composizione. Per sopprimere i potenti attacchi di allergia nel tuo bambino, porta sempre con te le preparazioni farmaceutiche necessarie.

    Polline d'api allergico

    Per il trattamento delle allergie, vengono utilizzati molti metodi diversi, iniziando con una dieta sana e medicine e finendo con vari rimedi popolari.

    Uno di questi metodi è il polline d'api..

    Questo è un tipico tallone raccolto dalle api in un piccolo pellet. A seconda del luogo di raccolta, il polline può variare nelle loro proprietà farmaceutiche. Di seguito è riportata un'annotazione dettagliata del trattamento delle allergie nei bambini che utilizzano questo prodotto dell'apicoltura.

    Tavolo. Pollen Allergy Relief.

    Usa il polline d'api della tua zona. Ciò aumenterà l'efficacia della guarigione..

    Per fare questo, acquista polline solo dai venditori locali, ovvero il polline deve essere raccolto dalle stesse piante che crescono nella tua zona.

    Prendi una piccola quantità di polline (circa 1/6 di cucchiaio) per osservare la reazione del corpo. Aumentare il dosaggio in modo uniforme per determinare la tolleranza.Se dopo un giorno dall'introduzione di una dose di prova di reazioni avverse non è stata osservata, la dose di polline d'api può essere aumentata ogni giorno.

    È meglio farlo in modo uniforme, circa 1/8 di cucchiaino ogni giorno. La dose migliore va da 2 a 8 g.

    Per ottenere il massimo beneficio dall'assunzione di polline d'api, la guarigione deve iniziare prima della stagione delle allergie, o meglio, un mese prima. Successivamente, prendi questo prodotto per tutta la stagione. Ciò allevia i sintomi delle allergie..L'effetto terapeutico del polline d'api si ottiene riducendo la produzione di istamina da parte dell'organismo, responsabile della manifestazione dei sintomi di una reazione allergica.

    L'effetto del prodotto dell'apicoltura sulle allergie è stato testato in un paio di studi di laboratorio che hanno confermato l'efficacia del polline d'api e del suo estratto.

    Nonostante l'origine naturale del polline d'api, assicurati di consultare un medico prima di usarlo. Raccontagli delle tue intenzioni e ti darà consigli utili basati sulle caratteristiche personali del tuo corpo. Lo stesso vale per l'assunzione di farmaci o integratori alimentari. In combinazione con polline d'api, è necessaria anche la consultazione.

    In conclusione

    Se si sospetta allergie, gli antenati dovrebbero monitorare il proprio bambino, mentre scoprono a quali allergeni specifici risponde il suo corpo..

    I medici consigliano inoltre al bambino di condurre test adeguati dalla nascita. Per il risultato più chiaro, vengono eseguiti vari test provocatori e test cutanei, ma ciò accade già in età avanzata..

    Video - Come trovare la causa di un'allergia

    Il sistema immunitario del bambino può rispondere inadeguatamente a determinate sostanze sicure, percependole come un pericolo. I prerequisiti per lo sviluppo della patologia sono ancora non identificati, ma i bambini, i cui antenati soffrono anche di questa malattia, sono più inclini alle allergie.

    Una guarigione efficace comporta una diagnosi tempestiva e un'adeguata rilevazione delle sostanze irritanti.

    Come scoprire cos'è un'allergia in un bambino?

    Innanzitutto è necessario confermare la presunta diagnosi. Nei bambini, in particolare fino a 3 anni, la pseudo-allergia è più comune: intolleranza temporanea o permanente a una sostanza. In questo caso, l'immunità non partecipa alla formazione di reazioni patologiche, si sviluppano sullo sfondo di carenza enzimatica, disbiosi, sistema digestivo immaturo e altri fattori.

    Le vere allergie nei bambini vengono diagnosticate in diversi modi:

    1. Esame del sangue per immunoglobuline. Lo studio più sensibile e informativo ti consente di identificare gli anticorpi prodotti dal sistema di difesa del corpo e di scoprire a quale irritante risponde..
    2. Test cutanei. Una goccia di un probabile allergene viene applicata sull'avambraccio, dopo di che l'epidermide viene perforata (di 1 mm) o graffiata.

    Dopo qualche tempo, viene valutata la reazione della pelle al contatto con la sostanza. Tali test allergologici per i bambini non causano disagio, sono senza sangue e indolori.

  • Eliminazione. Per dimostrare la diagnosi, vengono esclusi tutti i contatti con un probabile irritante e viene monitorata la condizione del bambino. Se si sente meglio, i sospetti sono giustificati.
  • Test provocatori. Questo metodo di ricerca è prescritto molto raramente, se i metodi passati per diagnosticare le allergie nei bambini non erano informativi. In ospedale e sotto costante supervisione di professionisti, una piccola dose di stimolo viene iniettata nel bambino (nei bronchi, nel naso o sotto la lingua), e successivamente viene valutata la risposta del corpo.
  • Segni di allergie nei bambini

    Il quadro clinico della malattia dipende dalla sua forma, dall'intensità della risposta immunitaria, dall'età del bambino e da altri motivi.

    Esistono le seguenti opzioni per come si manifestano le allergie nei bambini:

    • dermatite atopica;
    • orticaria;
    • asma bronchiale;
    • rinite;
    • congiuntivite;
    • infiammazione articolare;
    • disturbi dispeptici.

    Allergia al raffreddore in un bambino

    Il paradosso descritto si verifica con tutti i contatti a bassa temperatura: aria gelida, acqua ghiacciata o neve. L'allergia al freddo nei bambini spesso debutta in tenera età, acquisendo uniformemente un decorso grave.

    Sintomi locali di questo tipo di patologia che compaiono dopo il contatto della pelle o delle mucose del bambino con un irritante:

    • prurito
    • la comparsa di vesciche;
    • eritema;
    • bruciando;
    • edema;
    • orticaria;
    • indolenzimento.

    A volte una tale allergia nei bambini è accompagnata da lesioni sistemiche:

    • disturbi del sistema cardiovascolare;
    • dolore addominale;
    • compromissione della funzione respiratoria;
    • diarrea;
    • svenimento;
    • vomito
    • vertigini;
    • dispnea;
    • nausea;
    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • tachicardia;
    • febbre;
    • artralgia;
    • congiuntivite.

    Come è l'allergia ai gatti nei bambini?

    Il sistema immunitario risponde quasi istantaneamente alle proteine ​​animali presenti nella saliva, nel sudore e in altre secrezioni.

    Grazie a ciò, l'allergia ai gatti viene diagnosticata più facilmente e con maggiore probabilità rispetto ad altri tipi di malattia - sintomi nei bambini:

    • lacerazione;
    • bruciore agli occhi;
    • gonfiore delle mucose;
    • tosse secca;
    • congestione nasale;
    • starnuti
    • arrossamento dei vasi sanguigni negli occhi;
    • una voce rauca;
    • letargia;
    • respirazione difficoltosa
    • fischi e sibili nei bronchi e nei polmoni.

    Meno comunemente, la forma della malattia in esame è accompagnata da reazioni cutanee:

    Allergia alimentare nei bambini

    L'ipersensibilità a determinati prodotti è difficile da diagnosticare a causa del maggior numero di sostanze irritanti probabili e del contrasto dei segni clinici.

    Questa allergia in un bambino che allatta si manifesta sotto forma di colica digestiva invariata, comparsa di dermatite da pannolino, dermatite atopica e orticaria. I bambini più grandi sono più difficili da tollerare questa forma di patologia, che soffrono dei seguenti sintomi:

    • diarrea;
    • vomito ciclico;
    • shock anafilattico;
    • eruzioni cutanee;
    • rinite;
    • congiuntivite;
    • gonfiore della cavità orale e delle labbra;
    • mal di stomaco;
    • tosse;
    • prurito della pelle;
    • sudorazione
    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • respirazione difficoltosa
    • svenimento.

    Allergia al latte in un bambino

    Il tipo di malattia specificato si verifica a causa della risposta immunitaria all'ingestione di proteine ​​di mucca o di capra nel corpo del bambino.

    Sintomi allergici comuni nei bambini:

    • feci molli;
    • vomito
    • dolore addominale;
    • la presenza nelle feci di cibo non digerito, latte cagliato;
    • rigurgito frequente e abbondante (nei neonati);
    • colite;
    • ansia;
    • flatulenza;
    • violazione della peristalsi digestiva;
    • eczema;
    • dermatite atopica;
    • beola (crosta di latte);
    • Edema di Quincke;
    • orticaria;
    • laryngospasms;
    • rinite;
    • starnuti
    • difficoltà nel respiro sibilante;
    • segni di asma bronchiale.

    Temperatura per allergie nei bambini

    L'ipertermia non è un segno appropriato delle risposte immunitarie agli stimoli..

    Può essere osservato come un sintomo secondario quando un'allergia progressiva nei bambini provoca processi infiammatori. In tali situazioni, la temperatura corporea non supera i 38 gradi. Se il bambino ha la febbre forte, devi trovare i suoi veri prerequisiti, non legati all'immunità.

    A volte si verifica ipertermia locale, ma in questo caso aumenta solo la temperatura della pelle. Un esempio lampante è un'allergia fredda sul viso di un bambino dopo il contatto con aria gelida, neve o acqua.

    L'epidermide delle guance e del mento diventa rossa (i vasi sanguigni scoppiano) e diventa calda al tatto, ma questo stato febbrile passa rapidamente in una stanza calda.

    Come curare un'allergia in un bambino?

    Finora, la terapia della patologia presentata è ridotta alla lotta contro i suoi sintomi e alla prevenzione delle ricadute. Puoi "insegnare" all'immunità a rispondere adeguatamente alle sostanze irritanti attraverso la desensibilizzazione, ma gli antenati rari concordano su una tale progressiva guarigione delle allergie nei bambini.

    Implica l'introduzione periodica di microdosi nel corpo del bambino di quelle sostanze che provocano una risposta immunitaria. Nel tempo, il sistema protettivo si adatta agli stimoli e cessa di secernere anticorpi per neutralizzarli..

    Tradizionalmente, le allergie nei bambini sono trattate con metodi conservativi:

    1. Esclusione di tutti i contatti con sostanze sensibilizzanti.
    2. L'uso di antistaminici.
    3. Rispetto di una dieta speciale.

    Gocce di allergia per i bambini

    Esistono 3 tipi di antistaminici nella forma di rilascio descritta.

    Il primo gruppo include soluzioni per uso interno, è particolarmente comodo darle ai bambini:

    Il secondo tipo sono i prodotti per allergia oftalmica per i bambini:

    • Betadrin;
    • Cromosol;
    • Polynadim;
    • ALLERGODIL;
    • High Crom;
    • Dithadrine;
    • Okumet;
    • Lecrolin;
    • Cromohexal;
    • Ophthalmol;
    • Cromoglin.

    Il terzo gruppo include farmaci per l'allergia nasale per i bambini:

    • Flixonase;
    • Avamis;
    • Vibrocil
    • Nazonex;
    • Prevalin Kids;
    • Cromohexal;
    • Tizin Alergi;
    • levocabastina;
    • Derinat;
    • Sanorin Anallergin.

    Le gocce elencate non possono essere prescritte a un bambino senza l'aiuto di altri.

    Quasi tutti questi farmaci contengono ormoni corticosteroidi e sono approvati per l'uso solo dopo una certa età. Per una terapia adeguata, è necessario visitare un allergologo e un pediatra. Gli specialisti effettueranno test diagnostici e saranno in grado di scegliere farmaci efficaci e sicuri..

    Pillole allergiche per bambini

    Il tipo di antistaminico in esame è più adatto a bambini di età superiore ai 3 anni. Alcuni di essi si basano anche su ormoni, quindi un medico qualificato dovrebbe prescrivere almeno un qualche tipo di trattamento per le allergie per i bambini. I seguenti medicinali sono disponibili in pillole:

    • Tsetrin;
    • Zodak
    • suprastin;
    • Claritin;
    • Lomilan;
    • Parlazine;
    • Zirtek;
    • Clarisens;
    • loratadina;
    • Clarotadine;
    • Tavegil;
    • cetirizina;
    • astemizolo;
    • Diaziolin;
    • terfenadina;
    • Ebastin;
    • Gesmanal;
    • Terfen.

    Gli antistaminici hanno effetti collaterali, tra cui sintomi allergici e sonnolenza, quindi, dopo l'inizio della terapia, è importante esaminare le condizioni del bambino, la sua attività e la velocità di reazione.

    In particolare, è necessario valutare attentamente le caratteristiche elencate nei bambini. Se compaiono fenomeni negativi, sonnolenza e letargia, è necessario chiedere al medico di cambiare il farmaco.

    Unguento allergico per i bambini

    I rimedi locali aiutano a far fronte ai sintomi della pelle dell'ipersensibilità del sistema immunitario, rimuovono rapidamente l'eruzione cutanea, eliminano il prurito e il dolore, fermano l'irritazione. Si consiglia un unguento per le allergie cutanee ai bambini con lesioni potenti e profonde dell'epidermide, presenza di ferite pettinate, ulcere ed erosione, lesioni bagnanti. La struttura oleosa del medicinale è perfetta se la pelle è estremamente secca, desquamata e screpolata.

    Gli specialisti raccomandano tali farmaci:

    • Desitin;
    • Protopic;
    • Vundehil;
    • D-pantenolo;
    • unguento al metiluracile;
    • Advantan;
    • Elokom-S.

    Crema allergia cutanea per bambini

    Se l'epidermide del bambino è danneggiata, ma non si secca e non ha bisogno di un'idratazione intensiva, è meglio acquistare il prodotto locale meno grasso e "pesante". È più probabile che un gel o una crema vengano assorbiti e più convenienti da applicare. I medici prescrivono spesso i seguenti farmaci di questo piano:

    Quando l'allergia cutanea di un bambino scompare gradualmente, sono necessarie cure ed emollienti:

    • Bepanten;
    • Algofin;
    • La Cree;
    • Dermopanthenol;
    • Mustella Stelatopia;
    • dexpantenolo;
    • Alanthan;
    • Solcoseryl;
    • Heppiderm;
    • pantenolo;
    • Actovegin.

    Dieta per allergie in un bambino

    Al di fuori di una ricaduta della malattia, nulla può essere escluso dalla dieta del bambino, se non ha ipersensibilità a nessun prodotto.

    Le restrizioni vengono introdotte quando si verifica un'esacerbazione o un'allergia alimentare in un bambino - cosa fare:

    1. Rimuovere il cibo dal menu che provoca una risposta immunitaria inadeguata in base ai risultati del test.
    2. Rifiuta tutti i fast food (fast food).
    3. Elimina tutti i potenziali prodotti di minaccia.

    Possibili irritanti includono:

    • Farina di frumento;
    • carne grassa;
    • frutti di mare, compreso il pesce;
    • uova
    • formaggi, latte;
    • frattaglie di carne;
    • verdure luminose, bacche e frutta, agrumi;
    • noccioline
    • miele;
    • legumi;
    • cioccolato;
    • funghi;
    • conserve alimentari, salse, spezie;
    • gelato;
    • zucchero;
    • rosa canina;
    • bevande gassate;
    • brodi;
    • grassi, margarina;
    • aromi, coloranti e altri additivi.

    Test allergologici e condizioni per la loro condotta

    I test allergologici ti consentono di trovare rapidamente la sensibilità del corpo agli allergeni provocatori che vengono applicati sulla pelle o sulle mucose.

    Secondo la risposta, viene stabilito il grado di sensibilizzazione. Il test viene eseguito da un immunologo-allergologo.

    Cosa devi sapere prima del test

    • Quali sono le indicazioni per i test allergologici? Sono prescritti per dermatite atopica, cibo, allergie da contatto, asma bronchiale, rinite allergica acquisita e congiuntivite. Inoltre, tosse frequente, respiro sibilante, attacchi di asma, casi di grave reazione alle punture di insetti e farmaci sono un'occasione per l'esame.
    • Quali sono le controindicazioni ai test allergologici? I test non vengono eseguiti durante le esacerbazioni, poiché possono persino provocare una reazione allergica..

    L'esame deve essere effettuato solo dopo 2 settimane dall'esacerbazione delle allergie. In questi casi sono anche vietati i test allergologici: il periodo acuto di qualsiasi malattia acquisita, infezione virale, batterica, fungina, oncologia, malattie autoimmuni, psicologiche, disturbi del sistema endocrino, sindrome convulsiva, reazione acuta ad un allergene. Come prepararsi per l'analisi? Per almeno 7 giorni non puoi assumere antistaminici, per 14 giorni: farmaci ormonali (locali e sistemici), stabilizzatori della membrana dei mastociti che distorcono i risultati dei test.

    Prima della procedura, il bambino dovrebbe mangiare, i test allergologici non vengono eseguiti a stomaco vuoto. È anche importante che il giorno prima non ci siano stati sforzi fisici, potenti esperienze sensoriali. Dove fare i campioni? I test allergologici provocatori per i bambini vengono eseguiti in centri allergologici specializzati. Esiste sempre il rischio di una reazione acuta e immediata a un allergene, pertanto in tali situazioni devono esserci condizioni per l'assistenza di emergenza.

    Dopo il test, il bambino dovrebbe essere sotto la supervisione dei medici per qualche tempo, possono anche essere prescritti antistaminici. Un esame del sangue per la determinazione dell'immunoglobulina IgE può essere eseguito in qualsiasi laboratorio commerciale, per questo è necessario donare il sangue da una vena e ottenere il risultato il giorno successivo.

    Limiti d'età

    A che età i bambini hanno i test allergologici? Si consiglia di condurre test allergologici provocatori nei bambini dopo 3 anni (in alcuni x è indicata un'età diversa - dopo 5 anni).

    Questa diagnosi tardiva è dovuta al fatto che i bambini hanno un sistema enzimatico immaturo. I test delle allergie cutanee saranno inaccurati e non informativi, inoltre, pericolosi durante l'infanzia. Accade spesso che dopo sei mesi vengano eseguiti test ripetuti e non vengano rilevate allergie. Nonostante tale consiglio, con una potente reazione allergica di natura sconosciuta, ai bambini di età inferiore ai 3 anni può essere prescritto questo esame. Ci sono varie recensioni su questa procedura in così giovane età. Alcune madri credono che il test abbia aiutato a identificare rapidamente l'allergene (specialmente con le allergie alimentari) e a curare efficacemente il bambino.

    Altre madri, al contrario, ritengono che sia necessario aderire a una dieta ipoallergenica, escludere potenziali allergeni e attendere che il sistema enzimatico maturi. Gli stessi diversi punti di vista si trovano tra gli allergologi.

    Come vengono eseguiti i test cutanei?

    La procedura è meno traumatica e indolore, il bambino sentirà solo una leggera iniezione o graffi. La manipolazione deve essere senza sangue.

    • Molto spesso, i campioni vengono eseguiti all'interno dell'avambraccio, a volte sul retro.
    • Il pre-medico tratta la pelle con un disinfettante.
    • Quindi, una goccia viene applicata sulla pelle (a una distanza di 2,5 cm) tre sostanze: una soluzione di controllo per il test, una soluzione di istamina, un allergene per la diagnosi.
    • Successivamente, con l'aiuto di una lancetta, viene fatta un'iniezione a una profondità di 1 mm (prik-test).
    • I danni all'epidermide possono anche essere eseguiti con uno scarificatore quando la pelle viene graffiata al posto della goccia applicata.
    • Dopo 20 minuti, il medico controlla la reazione cutanea.
    • Un controllo positivo fornisce una soluzione di istamina, un controllo negativo fornisce una soluzione di controllo.

    In quale altro modo puoi trovare un'allergia in un bambino?

    Esistono altri tipi di test provocatori:

    • nasale: una soluzione di controllo di acqua e un allergene viene gocciolata nel naso, con la diagnosi di rinite allergica;
    • congiuntivale: una soluzione di controllo dell'acqua e un allergene viene gocciolata negli occhi, con il suo aiuto viene diagnosticata la congiuntivite allergica;
    • inalazione: le inalazioni vengono eseguite con una sostanza di controllo e un allergene; vengono utilizzate per sospetto asma bronchiale in condizioni stazionarie;
    • sublinguale: un farmaco o cibo divorziato viene posto sotto la lingua, con esso viene diagnosticata un'allergia ai farmaci e al cibo, il bambino è in ospedale per almeno 24 ore.

    Quali allergeni sono presenti nell'elenco di ricerca?

    Per gli studi di ricerca sulle allergie, vengono utilizzati solo allergeni "terapeutici" comprovati, registrati nel sistema sanitario e approvati per l'uso..

    Questo elenco include:

    • vari allergeni alimentari;
    • peli di animali;
    • veleno di insetto;
    • polvere domestica;
    • acari della polvere;
    • polvere di libri;
    • peli ed epidermide di animali;
    • piume, giù di uccelli;
    • polline di prato, cereali, erbe infestanti;
    • polline di alberi in fiore;
    • batteri e funghi.

    Molto spesso, i test vengono eseguiti con gli allergeni più comuni..

    Cosa si può vedere nei risultati del test

    Leggi i test dovrebbe essere un allergologo. Se la madre vede la designazione "+++" nella forma, ciò non significa che tutto sia così disastroso. Spesso durante i test viene rivelata una sensibilità nascosta (sensibilizzazione latente) all'allergene, quando non ci sono sintomi clinici, ma il risultato è positivo.

    Tabella - Test allergia cutanea Trait

    Negativo-Non ci sono manifestazioni
    dubbioso-/+Rossore della pelle senza vesciche
    Debolemente positivo+Quando la pelle viene tirata, è visibile una vescica
    Positivo++Blister evidente (5 mm) con arrossamento intorno
    Nettamente positivo+++Blister grande (10 mm), arrossato marcato
    Molto positivo++++Blister extra-large (maggiore di 10 mm), potente arrossamento della pelle

    Esame del sangue da laboratorio

    I test di laboratorio per le allergie nei bambini sono il tipo di diagnosi più sicuro senza limiti di età e controindicazioni.

    È prescritto per tutti i tipi di allergie. Il vantaggio di questa diagnosi per noi è che non è necessario mettere a rischio il bambino ed entrare in contatto con un allergene. Quando si esegue questa analisi, viene determinata la presenza di anticorpi nel plasma sanguigno (immunoglobuline IgE), che rispondono alla comparsa di allergeni. Il livello di concentrazione di immunoglobulina può essere utilizzato per giudicare la gravità di una reazione allergica. Utilizzando analisi di laboratorio, è possibile studiare la reazione a tipi di allergeni..

    Tabella - Norme dell'immunoglobulina IgE totale

    5 giorni a 12 mesi0-15
    Da 1 a 6 anni0-60
    Da 6 a 10 anni0-90
    Da 10 a 16 anni0-
    Più di 16 anni0-

    Cosa è importante sapere?

    • Un test di immunoglobulina IgE viene eseguito a stomaco vuoto.
    • È necessario evitare lo sforzo fisico, esplosioni sensoriali.
    • Il giorno prima dell'analisi, il bambino deve seguire una dieta parsimoniosa: eliminare gli allergeni acuti, acidi, grassi, dolci e potenziali.

    Come identificare la causa delle allergie nei bambini

    Come capire cos'è un'allergia in un bambino fino a un anno, se è impossibile fare test allergologici sulla pelle?

    Ci vorrà pazienza e tempo per trovare la causa dell'allergia nel bambino. I medici consigliano una strategia per eliminare possibili allergeni. Prima di tutto, riguarda la nutrizione del bambino.

      Durante l'allattamento.

    Una madre che allatta è tenuta a rivedere la sua dieta. Tutti i prodotti contenenti allergeni sono esclusi. Prima di tutto: frutta e verdura rossastre, arancioni, agrumi, cioccolato, miele. Con HB non è consigliabile consumare latte intero se si sospetta un'intolleranza al lattosio. Maggiori informazioni sulla carenza di latcase nei neonati nel nostro altro articolo. Con alimentazione artificiale.

    Un bambino può essere allergico al lattosio in consistenza artificiale. Si raccomanda il passaggio alla consistenza priva di lattosio e a basso contenuto di lattosio. Devi sapere che frequenti cambiamenti nella nutrizione possono anche portare a una reazione allergica..

  • Durante l'alimentazione. Dopo 6 mesi, gli alimenti complementari vengono introdotti in modo uniforme. Si consiglia di iniziare con verdure ipoallergeniche e cereali senza glutine (mais, riso, grano saraceno). Il bambino può essere allergico al glutine, poiché sono esclusi i prodotti a base di grano, avena, segale, orzo.
  • Volume del cibo Non puoi alimentare troppo il bambino. Il sistema enzimatico del bambino è ancora immaturo e potrebbe non essere in grado di far fronte a una grande quantità di latte materno, consistenza e alimenti complementari..
  • Se, con tutti gli sforzi dei genitori, non è possibile identificare l'allergene nel bambino, l'allergologo prescrive un esame del sangue di laboratorio.

    Maggiori informazioni sulle allergie nei neonati nel nostro altro articolo..

    Identificazione di allergeni senza test di laboratorio

    Come aiutare un bambino e identificare gli allergeni a casa?

    • Diario alimentare. Se si sospetta un'allergia alimentare, si consiglia di registrare la reazione del bambino o la sua assenza a diversi prodotti, nonché la loro quantità. Maggiori informazioni sulle allergie alimentari in un bambino nel nostro altro articolo..
    • Allergeni da contatto.

    È importante porre domande: che tipo di acqua scorre dal rubinetto, che tipo di aria c'è nella stanza, che tipo di polvere viene usata per lavare i vestiti dei bambini, che tipo di detersivo viene usato per lavare i piatti, di che giocattoli sono fatti, se la casa ha mobili antichi morbidi, tappeti, scaffali aperti, ecc..

  • Animali in casa Molto spesso, i bambini sono allergici ai peli di gatti, cani, piume e piume di uccelli. È anche possibile una reazione ai peli di roditori (cavie, criceti, conigli). Per stabilire questo prerequisito per noi, è necessario trasportare per qualche tempo gli animali agli amici, fare una pulizia bagnata in casa, aspirare scrupolosamente tutte le superfici.
  • Un altro luogo di residenza.

    Accade spesso che quando un bambino si trasferisce in un altro posto (ad esempio, visitando la nonna), i sintomi dell'allergia scompaiono o diventano meno pronunciati. Questo è un indizio per i genitori: forse il motivo è la polvere domestica, le zecche, la muffa che è a casa.

  • Manifestazione stagionale di allergie. Se il bambino ha rinite allergica o congiuntivite in primavera o in estate, forse la ragione sta nel polline delle piante. Non è realistico eliminare questo fattore provocatorio (tranne che per spostarsi in un'altra zona climatica), ma è possibile alleviare le condizioni del bambino.
  • È tutt'altro che sempre possibile trovare un allergene nei criteri di casa.

    Di tanto in tanto, sembrerebbe che, ad eccezione di tutti i possibili allergeni, i sintomi rimangano a lungo, la malattia si manifesta in una forma cronica.

    Come identificare un allergene in un bambino se nessuno dei metodi domestici porta a un risultato positivo? Il principale metodo diagnostico in allergologia è il test allergologico, che aiuta a trovare la maggiore sensibilità del corpo ai vari allergeni. La decodifica dei test deve essere eseguita da un allergologo, tenendo conto della relazione tra allergene e sintomi, tenendo conto dei risultati dell'analisi delle immunoglobuline IgE.

    Come trovare un bambino è allergico?

    I principali sintomi delle allergie sono:

    • prurito ed eruzione cutanea sulla pelle, prurito al naso, agli occhi e alla gola;
    • abbondante scarico di liquidi dal naso, starnuti, congestione nasale, che si trattengono a lungo senza un aumento della temperatura;
    • tosse persistente (settimane di seguito) senza altri segni di raffreddore;
    • miglioramento dagli antistaminici.

    Questi sono i primi segni che dovrebbero far pensare i genitori.

    Ma più precisamente per trovare la presenza di allergie aiuterà un allergologo, molto probabilmente, si dirigerà per l'analisi. Metodi più affidabili: test cutanei per identificare determinati allergeni (per bambini di età superiore ai 5 anni) e un esame del sangue in vitro per determinare il livello di IgE (immunoglobulina E) - a qualsiasi età.

    Come scoprire cos'è un'allergia in un bambino?

    Esistono due modi per scoprire esattamente quali sono gli allergeni per il tuo bambino. 1 ° - monitorare attentamente le condizioni del bambino (in quali circostanze e come si sviluppa una reazione allergica, quali sintomi), incluso il mantenimento di un diario alimentare.

    Il secondo metodo consiste nell'eseguire i test, il più affidabile dei quali è ora considerato l'impostazione dei test cutanei (non prima di 5 anni). Ma il medico dovrebbe portare ai test dopo l'esame e la conversazione, in modo da non passare tutto in ordine. Ad esempio, nei laboratori al momento dalla nascita eseguono un esame del sangue per gli allergeni e, in effetti, le informazioni acquisite in questo modo non sono di grande valore, poiché in tenera età i risultati possono spesso essere errati, inoltre, è pericoloso per il bambino.

    Qual è il momento migliore per un test allergologico??

    È meglio fare test per la determinazione degli allergeni non nel periodo acuto, cioè quando non ci sono manifestazioni di una reazione allergica.

    E su IgE (immunoglobulina E), al contrario, nella fase acuta.

    A cosa è allergico??

    Per qualsiasi cosa: cibo, piante, animali, composti chimici, ecc. Ci sono sostanze che spesso causano allergie e ci sono quelli che diventano estremamente rari i prerequisiti per le allergie. In particolare, su questo si basano le tabelle di prodotti ad alto contenuto allergenico, medio-allergenico e poco allergenico. Ma sono solo una linea guida adatta alla maggior parte delle persone e non danno alcuna garanzia che il bambino sarà nella maggioranza. L'allergia è sempre personale, perché se, ad esempio, il grano saraceno è considerato un prodotto sicuro, allora c'è ancora un bambino che reagirà ad esso.

    Il problema specifico delle allergie alimentari è anche che potrebbe non essere causato dal prodotto stesso, ma dalla "chimica" nella sua composizione (fertilizzanti, nitrati, droghe, conservanti, coloranti, ecc.).

    Pertanto, è importante offrire a tuo figlio prodotti ecologici, di cui sei sicuro.

    È buono per un bambino allergico rilassarsi in mare?

    Non è possibile rispondere inequivocabilmente a questa domanda. In generale, il clima meridionale con aria calda e immacolata è estremamente utile per allergie e asma. La pelle del bambino diventa immacolata, l'immunità si rafforza e anche i polmoni e i bronchi hanno condizioni meravigliose. Ma i bambini, in particolare i soggetti allergici, sono estremamente poveri ai cambiamenti climatici, la loro acclimatazione dura giorni (più la stessa quantità all'arrivo a casa), questo è un grave stress per il corpo.

    Pertanto, devi andare per almeno un mese. Inoltre, una vacanza al mare non è una cura, va solo in misure preventive di benessere. Ciò significa che non puoi andare durante un'esacerbazione di allergie, devi prima raggiungere la remissione, altrimenti danneggi solo il bambino.

    Dove meglio andare in vacanza con un bambino allergico?

    L'opzione migliore per chi soffre di allergie è "un'estate sporca nel villaggio". Per rilassarti con un bambino nel resort, prova a selezionare i sanatori locali e le case di riposo, quindi quando le allergie sono cambiamenti climatici molto indesiderati.

    Ma se hai ancora deciso di andare al mare, dai la preferenza a Bulgaria, Montenegro, Croazia - in questi paesi il clima più mite. In Turchia ed Egitto, l'acclimatazione nei bambini allergici è estremamente difficile e non è consigliabile recarsi nel sud-est a causa della più alta probabilità di contrarre qualsiasi infezione lì.

    Teniamo un diario alimentare, ma non possiamo renderci conto di cosa è allergico il bambino. Gli stessi prodotti danno una reazione, quindi no.

    Con ciò che può essere collegato?

    Di norma, una reazione più forte si verifica quando l'immunità del bambino è indebolita. Tradizionalmente, i bambini allergici si sentono molto meglio in estate. Trascorrono più tempo all'aria aperta, corrono quasi nudi e l'aria calda e il sole hanno un effetto benefico sulla salute generale e sulle condizioni della pelle in particolare. Perché gli stessi prodotti possono andare bene in estate, ma possono causare una reazione in un altro momento dell'anno.

    Oppure la reazione in estate sarà la meno pronunciata, quasi poco appariscente, in modo da vedere evidenti segni di allergia solo quando si usano immediatamente 2 allergeni ad un pasto (ad esempio, pesce e fragole), il che complica la ricerca di un prodotto causale. Un allergologo può aiutarti con questo analizzando il tuo diario alimentare..

    Sono allergico e aspetto il bambino. Devo seguire una dieta?

    Negli anni estremi, i medici si sono affermati nella visione del mondo secondo cui è auspicabile una dieta ipoallergenica per una donna incinta e, se è una persona allergica, è inevitabile.

    Durante la gravidanza, puoi limitarti alla dieta generale per l'eliminazione, raccomandata anche per le madri in allattamento non allergiche. E quando allatti al seno, la dieta deve essere solida. Inoltre, è estremamente importante osservare lo stato del proprio tratto gastrointestinale, in particolare il tratto intestinale, con feci costanti.

    Sono allergico e ho appena partorito un bambino. È necessario pulire un gatto da casa?

    Non necessariamente, cerca di iniziare ad escludere una stretta comunicazione del bambino con il gatto. Nel primo anno di vita, è più probabile che i bambini rispondano agli allergeni alimentari, quindi la cosa principale è seguire una dieta. Dal secondo anno, il più grande pericolo è l'infezione e da circa 5 anni - polvere, animali, piante. Cerca di creare condizioni di vita ipoallergeniche e osserva il bambino, e lascia che il gatto viva in un'altra stanza o nel corridoio per ora. Avrai tempo di darlo costantemente, se necessario.

    Come proteggere tua madre dalla febbre da fieno?

    Dopotutto, gli antistaminici non possono essere assunti.

    Sì, i farmaci durante l'allattamento sono controindicati, quindi è necessario sfuggire alla febbre da fieno senza di essi. È meglio andare in un'altra regione (nord o sud), dove la fioritura non è ancora iniziata o è già partita. Ma se non esiste tale capacità, allora copri la testa durante una passeggiata, poiché il polline si deposita sui tuoi capelli. E lavati i capelli ogni giorno sotto l'acqua corrente.

    La dermatite atopica può andare in asma allergico?

    Sì, questo accade spesso, se non è giusto curare un'allergia, questo fenomeno è chiamato "marcia allergica". In un bambino allergico, cessano le difficoltà della pelle, ma iniziano i sintomi respiratori: rinite allergica, asma bronchiale.

    Questo può essere prevenuto se si prende immediatamente il controllo della situazione e non si inizia la malattia.

    Un bambino di età inferiore a 3 anni può avere un altro tipo di allergia, senza contare il cibo (ad esempio un'allergia ai peli di animali)?

    Sì, questo accade sempre più spesso. Ora anche i pazienti più piccoli hanno una reazione a polline di piante, peli di animali, muffe, acari della polvere domestica e altri allergeni.

    Se nessuno dei genitori soffre di allergia, può manifestarsi in un bambino?

    Sfortunatamente, forse.

    La possibilità di sviluppare un'allergia in un bambino quando sia la madre che il papà sono sani è di circa il 20%. Se uno che soffre di allergia è uno dei genitori, il rischio di sviluppare un'allergia in un bambino è del 40% e se entrambi sono%. E anche i genitori potrebbero non mostrare allergie, ma essere nelle informazioni genetiche, che saranno trasmesse alla prole.

    È possibile "superare" un'allergia?

    Sì può essere. Il fatto è che l'allergia non è una malattia, ma un punto culminante della risposta immunitaria del corpo.

    Con l'età, il sistema immunitario del bambino migliora e consente di eliminare completamente le allergie. Ma questo accadrà con maggiore probabilità, se è giusto iniziare la guarigione e prevenire le esacerbazioni, quindi un'allergia avviata dalla gravità può andare nelle forme più languide che possono essere curate con grande difficoltà.

    È vero che le allergie nei bambini si sviluppano a causa dell'eccesso di cibo?

    Parzialmente vero. Gli organi digestivi dei bambini, specialmente quelli dei più piccoli, non possono essere sovraccaricati, poiché non sono in grado di digerire il cibo in modo appropriato a causa di un sistema enzimatico insufficientemente sviluppato. Di conseguenza, le molecole proteiche non sono completamente scisse e possono causare una reazione allergica..

    Ciò è confermato indirettamente dalle statistiche: l'allergia è ancora meno comune nei bambini magri e affamati provenienti da stati poveri. Ma non dimenticare che questa è solo una delle probabili circostanze di un'allergia..

    Le allergie aggravano lo stress e l'ansia??

    Sì, e in modo abbastanza significativo. Il sovraccarico sensoriale maggiore può stimolare una reazione allergica o renderla più dura.

    I bambini con allergie possono essere vaccinati??

    Possibile, ma estremamente attento.

    Ciò significa che le vaccinazioni devono essere fatte durante la remissione, cioè quando non c'è esacerbazione delle allergie. E antistaminici tradizionalmente prescritti pochi giorni prima e dopo la vaccinazione.

    L'acqua del rubinetto può aggravare la dermatite atopica??

    Forse perché contiene cloro. Puoi affrontarlo in 2 modi (sia individualmente che insieme): versa acqua sul bambino dopo il bagno con acqua bollita e / o applica agenti idratanti dopo il bagno (creme, oli).

    I bambini con dermatite atopica possono nuotare spesso?

    Sì, è possibile e persino necessario.

    La pelle con dermatite è più suscettibile alla penetrazione di infezioni, quindi l'igiene quotidiana è inevitabile. È meglio non sguazzare nella vasca da bagno, ma fare una doccia veloce (minuti massimi) a una temperatura non superiore a ° C.È vietato fare il bagno solo con streptoderma e gravi esacerbazioni con pianto.

    Lo stafilococco può essere una delle circostanze di un'allergia?

    Non così spesso, ma può.

    Per verificare ciò, è necessario identificare la presenza di immunoglobuline specifiche E (IgE) agli antigeni microbici.

    Ho citato le domande più comuni dei genitori i cui figli soffrono di allergie. Se vuoi chiedere qualcos'altro o condividere i tuoi pensieri, lascia i tuoi commenti qui sotto.

    Con affetto, tua Catherine

    Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere gli ultimi articoli.

    Con l'articolo "Domande frequenti sulle allergie" leggi anche:

    • Che cos'è un'allergia??
    • Cos'è la diatesi?
    • Come sbarazzarsi delle allergie per sempre

    Che cos'è un'allergia?

    Le allergie dell'adulto o dell'infanzia sono una reazione acuta dell'immunità agli allergeni, sostanze sicure per una persona normale.

    I sintomi compaiono in varie parti del corpo, durano da minuti a giorni e variano in gravità. L'immunità di un bambino e di un adulto è configurata per proteggere costantemente il corpo da azioni non sicure. Quando una tale sostanza entra, si sviluppano processi: infiammazione, compromissione del funzionamento dell'organo (pelle, polmoni, occhi, laringe, tratto digestivo). Se la difesa è molto attiva, compaiono cause allergiche.

    Una predisposizione ad essi può essere osservata nel bambino in ogni caso, ma la possibilità di allergia durante l'infanzia è particolarmente grande, se entrambi i genitori erano allergici. Se solo la madre è tormentata, il rischio di ammalarsi rimane all'80%, solo il padre -% e se i nonni - il 20%.

    L'allergene può essere identificato da test speciali, curati dall'uso di antistaminici, metodi alternativi e azioni preventive..

    Che aspetto ha un'allergia nei bambini

    La manifestazione più comune di allergie nei bambini è un'eruzione cutanea pruriginosa sul corpo e sul viso. Queste sono piccole vescicole rossastre o grandi macchie con un colore rosa che può gonfiarsi. L'eruzione cutanea è molto pruriginosa, porta disagio, il bambino inizia a graffiare. Se i sintomi di allergia compaiono sul viso, le macchie si chiamano orticaria. Si verifica immediatamente dopo il contatto con un allergene e passa da solo senza guarigione. Con gravi danni alla pelle del corpo, non dovresti aspettarti che l'eruzione cutanea scompaia senza l'aiuto di altri - chiama un medico e prendi misure urgenti.

    La dermatite da contatto è un altro tipo di allergia nei bambini..

    È visibile solo in quei luoghi che sono stati in contatto con l'allergene. È causato da cosmetici, leghe, fibre di abbigliamento, prodotti chimici domestici. A differenza dell'orticaria e dell'eruzione cutanea, la dermatite atopica appare solo dopo un contatto prolungato e non immediatamente.

    All'inizio, la pelle prude, poi diventa rossa, si asciuga, ci sono bolle piene di liquido.

    Sapere come si manifestano le allergie nei bambini fa bene a tutti i genitori. Ciò contribuirà a proteggere il bambino dalle complicazioni della malattia, è giusto prendere misure per eliminarli e prevenire l'edema di Quincke. I segni di un'allergia dipendono dal suo tipo - il cibo appare sulla pelle e dalla polvere o dal polline - nel sistema respiratorio. La prima età del bambino diventa il prerequisito per la scarsa visibilità dei sintomi.

    Per trovarli, osserva attentamente il bambino quando inserisci alimenti freschi nella dieta, circondandolo di articoli per la casa inutilizzati in precedenza.

    Le allergie nei bambini sul viso si verificano sotto forma di orticaria e danni respiratori.

    Il bambino inizia la rinite allergica: c'è un muco incolore dal naso, il rinofaringe si gonfia, gli occhi sono acquosi. Il bambino può starnutire, strofinarsi il naso, soffrire di naso che cola per più di 10 giorni. Se durante questo periodo non ci sono segni di raffreddore (temperatura, mal di gola), allora questa è un'allergia.

    Gravi disturbi respiratori sono l'asma e la bronchite di tipo allergico. Sembrano normali, ma possono essere acquisiti. Le reazioni allergiche più languide sono lo shock anafilattico e l'edema di Quincke..

    Il primo si manifesta con mancanza di respiro, sbiancamento della pelle del viso e delle labbra, perdita di coscienza. Il secondo è anche il più pericoloso: il bambino smette di respirare a causa del gonfiore della mucosa, questa condizione richiede cure mediche immediate.

    I principali sintomi di allergie sul corpo e sulla pancia sono eruzioni cutanee e vesciche. Il bambino inizia a graffiare, dorme male, dermatiti e aree piangenti della pelle - eczema. L'orticaria acuta si trova inizialmente nel sito di interazione cutanea con l'allergene; in assenza di guarigione, colpisce tutto il corpo. L'eruzione cutanea scorre in fiale piene di liquido, causando prurito e bruciore.

    La causa più importante di un'allergia in un bambino è una reazione acuta di immunità a determinate sostanze.

    In risposta alle interazioni con componenti nuovi o nocivi per il corpo, vengono prodotte istamine che causano gonfiore, arrossamento della pelle ed eruzione cutanea. La causa della tosse e della nausea è l'inalazione di polvere, lana, lanugine, l'ingestione di alcuni prodotti, l'applicazione di cosmetici, prodotti farmaceutici sulla pelle, l'ingestione di polline e fumo di sigaretta. Inoltre, la possibilità di allergia sta aumentando a causa di cattive condizioni ambientali, ereditarietà.

    Allergie nei bambini di età inferiore a un anno

    Cause comuni di allergie nei neonati sono chiamate predisposizione alla malattia e scarsa alimentazione, quando invece del latte materno il bambino ottiene una consistenza artificiale.

    Ciò influisce sulla salute del bambino: si verificano eruzioni cutanee, desquamazione, coliche digestive, diarrea e vomito. Per mantenere la salute, scegliere attentamente la consistenza per l'alimentazione, seguire i consigli del pediatra e di altri medici per l'alimentazione.

    I principali allergeni nei bambini

    Secondo i dati medici, le reazioni allergiche nei bambini compaiono a causa dell'interazione con gli allergeni. Ecco i loro gruppi principali:

    1. Cibo: latte di mucca, pesce, caviale, gamberi, aragoste, ostriche e altri molluschi. L'87% dei bambini soffre di allergie agli albumi, quasi tutti - a segale, grano, kefir, muffin e kvas. I potenti allergeni contengono verdure, frutta, bacche.
    2. Non alimentari - coloranti, aromi, emulsionanti, conservanti che fanno parte dei prodotti alimentari.
    3. Famiglia - animali domestici, polvere per esterni, riempitivi per cuscini e coperte, prodotti chimici domestici.
    4. Polline - denti di leone, assenzio, ortica, quinoa, pioppo, acacia, fioritura di grano.
    5. Fungo - echinococco, schistosoma, nematode, virus.
    6. Epidermico - fibre sintetiche.

    In base ai tipi di allergeni che causano la manifestazione di reazioni immunitarie, si distinguono i seguenti tipi di allergie:

      L'allergia alimentare nei bambini è la più diffusa, causata dal cibo con un'enorme quantità di istamine.

    Si verifica in bambini di età inferiore ai 2 anni con disbiosi, alimentazione molto precoce.

  • Sugli animali - è più corretto parlare non di lana, ma dei prodotti di scarto che tollera. Gli allergeni sono saliva, sangue, cellule epiteliali, urina, escrementi.
  • Su polline - inizia dopo otto anni. La ragione per la comparsa della reazione è identificata: da aprile a maggio, gli alberi fioriscono, da giugno a luglio - erbe da prato, da agosto a settembre - erbacce.
  • Sui farmaci - causati dalla penicillina e dai suoi derivati. Una vista terribile minaccia lo shock anafilattico.
  • Per la polvere domestica - una reazione ipertrofica al rilascio di piccole zecche che vivono nella polvere.
  • A punture di insetti - api, vespe a causa di veleno.
  • Che cos'è l'allergia non sicura

    Se non è giusto prendere misure per eliminare le reazioni allergiche, allora puoi avere complicazioni:

    • le allergie diventano croniche;
    • il bambino riceve shock anafilattico o edema di Quincke;
    • difficoltà respiratorie, sudore freddo, pelle umida, crampi diventano sintomi di casi languidi;
    • in assenza di guarigione, può verificarsi la morte.

    Per non essere vittima di allergie, è necessario eseguire la profilassi, che consiste nelle seguenti regole:

    • dopo l'anno, introdurre latte e uova nella dieta del bambino, dopo 3 anni - noci, con cautela - bacche rossastre;
    • pulire a fondo la stanza del bambino - fare una pulizia bagnata due volte a settimana, aspirapolvere;
    • escludere l'uso nell'appartamento di una grande quantità di mobili, tappeti, giocattoli morbidi;
    • dormire su un cuscino, una coperta e un materasso con riempitivi anallergici;
    • installare un umidificatore;
    • più spesso cammina al sole, tempera il bambino;
    • conservare gli antistaminici nell'armadietto dei medicinali.

    Le malattie allergiche nei bambini vengono diagnosticate solo dopo un esame completo del corpo.

    Viene eseguito da un allergologo, esamina i reclami, lo sviluppo individuale della malattia e il decorso della malattia. Successivamente, viene assegnata la diagnosi:

    1. Test cutanei interni: con un'iniezione o un graffio, gli allergeni vengono iniettati sotto la pelle dell'avambraccio sotto forma di gocce. Il metodo è indolore, fornisce un risultato stimato. Non è possibile prelevare più di 15 campioni alla volta. Il positivo è il risultato del verificarsi di edema e arrossamento..
    2. Lo studio di anticorpi specifici - l'analisi stabilisce un possibile gruppo di allergeni, è altamente sensibile.
    3. Test provocativi - utilizzati per risultati incomprensibili dopo i primi 2 metodi.

    Con loro, gli allergeni vengono introdotti nel naso, sotto la lingua e nei bronchi e la reazione viene valutata.

  • Test di eliminazione - condotti per dimostrare un allergene specifico. I modi sono rimuovere le irritazioni allergiche: viene prescritta una dieta, un diario, il contatto con i cosmetici, il polline è escluso.
  • Come scoprire a cosa è allergico il tuo bambino

    A casa, la domanda su come identificare un allergene in un bambino può anche essere risolta perfettamente. Quando si allatta al seno, è necessario rivedere la dieta, eliminare gli allergeni, sostituire una consistenza artificiale con un'altra. Durante l'alimentazione, la signora osserva minuziosamente le condizioni del bambino, la sua reazione ai prodotti.

    Nella maggior parte dei bambini adulti, trovare la causa dell'allergia aiuterà:

    • diario alimentare;
    • attenzione alle condizioni dell'acqua del rubinetto, dell'aria circostante;
    • lavare i piatti e lavare con mezzi sicuri;
    • sostituzione di cosmetici;
    • pulizia a umido, l'eccezione è la presenza di vecchi mobili morbidi, tappeti, gatti;
    • trasferirsi in un altro posto - se durante il soggiorno non si è allergici, significa che il problema potrebbe essere in zecche, muffe, polvere;
    • il periodo di manifestazione di allergia - se è primavera o estate, le piante da fiore diventano un prerequisito.

    Il primo passo che inizia la guarigione delle allergie nei bambini è rimuovere l'allergene dall'ambiente..

    I casi ingombranti sono trattati con antistaminici prescritti dai medici: unguenti, pillole, iniezioni. La desensibilizzazione è considerata un metodo non farmacologico, che consiste nella somministrazione graduale di piccole dosi di allergene nel corpo per 5 anni. Quindi il corpo risponderà di meno.

    Insieme agli antistaminici, il bambino deve anche assumere vitamine, indurire il sistema immunitario, applicare unguenti sulla pelle deformata per evitare la formazione di dermatiti. Le sospensioni con qualità antiallergiche vengono prese all'interno, alleviando gli effetti delle allergie alimentari.

    Unguenti e creme alleviano l'infiammazione, i corticosteroidi nasali semplificano la rinite allergica, i broncodilatatori - asma, colliri - congiuntivite.

    Oltre ai medicinali, i metodi della medicina tradizionale possono alleviare le reazioni allergiche in un bambino:

    • decotti di lenticchia d'acqua, bardana, dente di leone all'interno;
    • bagni e lozioni da una serie di valeriana;
    • unguenti con una successione di catrame di betulla;
    • propoli, mamma.