Come fanno gli allergotest, i tipi di test allergologici

Trattamento

I test sugli allergeni negli adulti sono alcuni tipi di test che testano la risposta del tuo corpo a determinati tipi di allergeni. Gli allergotest possono essere eseguiti come analisi del sangue, test cutaneo o dieta di eliminazione..

Cosa sono gli allergeni

In generale, gli allergeni sono sostanze che contengono antigeni e sono in grado di provocare determinate reazioni nelle persone sensibili a loro..

Esistono tre tipi principali di allergeni:

Inalazione. Colpisce il corpo a contatto con i polmoni, i bronchi e la mucosa nasofaringea. Un tipico esempio di tale allergene è il polline delle piante durante la fioritura. Questi tipi di allergie sono chiamati febbre da fieno, febbre da fieno o rinosinusopatia allergica;

Cibo. Presente in alcuni alimenti, come arachidi, soia e frutti di mare. C'è anche un'allergia al melone, che spesso accade nelle persone con una reazione al polline;

Contatto. Provocano una reazione a contatto con la pelle (prurito, arrossamento, desquamazione) e si chiama dermatite da contatto o orticaria. Un esempio tipico è l'esposizione a shampoo, gel doccia contenenti formaldeide.

Qual è l'essenza di allergotest?

Il significato della maggior parte dei test sugli allergeni è provocare una reazione del corpo con una piccola quantità di determinate sostanze. Pertanto, tali test sono chiamati provocatori. Un'eccezione è un esame del sangue allergico..

Come prepararsi per i test allergologici

Prima di prescrivere i test, l'allergologo ti chiederà i sintomi e il benessere, il tempo del loro aspetto, le circostanze, la storia familiare, ecc..

Per prepararti ai test allergologici, devi smettere di bere per un po ':

Antistaminici (incluso OTC);

Alcuni farmaci per il trattamento del bruciore di stomaco, come la famotidina;

Farmaci per il trattamento dell'asma a base di anticorpi monoclonali contro IgE (omalizumab);

Quali test vengono effettuati per rilevare un'allergia??

Come abbiamo già scritto, un test allergologico completo include: test provocatori sulla pelle, un esame del sangue immunologico e una dieta (esclusiva) per l'eliminazione.

È probabile che il medico ti prescriverà tutti e tre i tipi di test, a seconda dei sintomi e del benessere..

Test delle allergie cutanee (test delle allergie)

I test più comuni per rilevare le allergie, perché rilevano molti potenziali allergeni: cibo e contatto o inalato. Esistono tre tipi di test cutanei per le allergie:

Usando i graffi;

I medici di solito iniziano con i graffi. Un allergene viene applicato su un'area specifica della pelle (di solito sul braccio o sulla schiena), quindi viene eseguita una tacca superficiale con una puntura dell'epidermide con uno strumento speciale. Dopo 20 minuti, l'allergologo segue il risultato, controllando le dimensioni del blister con un tavolo speciale.

Se il test antigraffio era inconcludente, una piccola quantità di allergene verrà iniettata sotto la pelle..

Infine, il terzo non è il test più comune con una patch. La differenza dai graffi è che la sostanza provocante viene applicata sulla base adesiva. Sono necessarie circa 48 ore per manifestare la reazione. Quindi viene eseguito un secondo test, dopo 72–96 ore.

Analisi del sangue

Se esiste il pericolo di una reazione eccessiva ai test cutanei, l'allergologo si limiterà a un esame del sangue.

Aiuta a determinare la presenza di alcune proteine ​​immunoglobuliniche. Sono responsabili della cosiddetta reazione di ipersensibilità, ovvero della risposta all'invasione di alcuni anticorpi. Le immunoglobuline di tipo E (IgE) e G (IgG) sono separate. Di solito vengono controllati insieme..

Gli esami del sangue generali (clinici) e biochimici aiutano a sospettare un'allergia a qualcosa. Per determinare con maggiore precisione la causa, sono necessari esami del sangue immunologici. Attualmente sono realizzati utilizzando la tecnologia ImmunoCAP, che è considerata la più accurata e completa..

Dieta di eliminazione

Se hai una reazione solo al cibo, ma non è chiaro quale, l'allergologo prescriverà una dieta speciale (esclusiva).

In alternativa rimuoverai i soliti alimenti dalla tua dieta e poi li aggiungerai di nuovo. L'osservazione aiuta a determinare esattamente a cosa risponde il tuo corpo..

Possibili rischi

I test delle allergie cutanee possono causare prurito, arrossamento e gonfiore della pelle e orticaria. Di solito passano dopo alcune ore, tuttavia, possono essere ritardati di diversi giorni. Per alleviare i sintomi, puoi provare unguenti antinfiammatori steroidei (Betametasone, Idrocortisone).

In casi estremamente rari, le allergotestazioni possono causare un tipo immediato di reazione allergica (anafilassi), pertanto vengono eseguite solo in una clinica con attrezzature e medicinali adeguati.

Analisi degli allergeni alimentari

Con le allergie alimentari, è spesso difficile determinare da soli quale prodotto escludere dalla dieta. Ciò è dovuto a uno speciale meccanismo per lo sviluppo di reazioni alimentari, che si verifica piuttosto lentamente. Quindi, ad esempio, i sintomi delle malattie allergiche possono manifestarsi in 3-5 giorni, dopo l'ingestione di una sostanza che la provoca. Pertanto, i test per gli allergeni alimentari hanno un ruolo importante nella diagnosi di questa malattia..

Quando si diagnostica una reazione allergica alimentare, è importante distinguerla dalle singole forme di intolleranza alimentare, poiché si tratta di processi patologici completamente diversi. Un'allergia alimentare è causata direttamente da un allergene, cioè una sostanza che, se ingerita, provoca una reazione acuta dal sistema immunitario. Mentre il deterioramento del normale funzionamento del tratto gastrointestinale, con scarso assorbimento di lattosio, non è allergico, poiché non è causato dal lattosio, come allergene, ma da una carenza di enzimi responsabili del suo assorbimento.

La reazione effettiva di un'allergia al cibo si verifica con il seguente meccanismo: in risposta a un allergene, un organismo che ha precedentemente avuto contatto con questa sostanza e ha una corrispondente predisposizione produce anticorpi. L'ulteriore sviluppo di una reazione allergica dipende dall'esposizione dell'allergene ai corrispondenti recettori dei mastociti..

Perché un organismo percepisce uno stesso cibo come irritante e normalmente tollera gli altri? La risposta a questa domanda sta nello sviluppo di una certa predisposizione alla sensibilità dell'immunità in relazione a determinati componenti dei prodotti. Questa predisposizione può essere ereditaria o acquisita.

La presenza di una sostanza che provoca allergie negli alimenti consumati dal paziente negli alimenti è un prerequisito per lo sviluppo di reazioni allergiche. Dopo la digestione da parte del tratto gastrointestinale, le cellule sensibili del sistema immunitario diagnosticano la sua presenza e iniziano a produrre anticorpi che possono legarsi a un allergene specifico. Inoltre, gli anticorpi influenzano la superficie dei mastociti, in cui avvengono le corrispondenti trasformazioni chimiche, a seguito della quale la membrana si apre e rilascia istamina nel sangue, che è coinvolta nello sviluppo di sintomi di reazioni allergiche.

La sintomatologia specifica degli effetti dell'agente provocante può variare, a seconda del rapporto dei mastociti nel paziente in alcuni tessuti. Ad esempio, se un gran numero di mastociti è localizzato nell'epidermide, allora quando una sostanza provocatrice vi penetra, si sviluppano sudorazione in gola, gonfiore nella laringe e tosse secca. Se i mastociti si trovano prevalentemente all'interno dell'intestino, possono verificarsi disturbi del tratto gastrointestinale..

Gli allergeni alimentari hanno le seguenti caratteristiche: devono essere sostanze proteiche resistenti al trattamento enzimatico, nonché l'influenza di un ambiente acido. Queste sostanze entrano nel sangue dal cibo, conservando la loro struttura proteica ed entrando invariato nel sangue, in modo da rimanere complementari agli anticorpi. La natura del prodotto influenza anche il tasso di sviluppo di una reazione allergica, e in particolare il tasso della sua digestione, dopo di che l'allergene entra nel sangue.

Test clinici e di laboratorio

Quando entra un allergene, i pazienti sperimentano spesso un fenomeno come l'eosinofilia. L'eosinofilia è una maggiore concentrazione di eosinofili nel corpo. Queste cellule sono coinvolte nella produzione di anticorpi che rispondono alla penetrazione di allergeni. Campioni di sangue di laboratorio da tessuti periferici diagnosticano un aumento della concentrazione di eosinofili, entro il 15%. Se si verifica un'allergia alimentare con sintomi rinocongiuntivali, che è abbastanza raro. Tuttavia, nella diagnosi di secrezioni nasali o congiuntivali, è spesso possibile notare un aumento del livello di eosinofili dal 5 all'80%, in relazione ai valori normali.

Test provocatori di allergie

I test provocatori per le allergie alimentari sono uno dei test più efficaci per stabilire l'effetto della sostanza prevista sul corpo. Questi metodi vengono eseguiti solo in un ospedale, dove sarà possibile fornire cure mediche speciali in caso di complicanze..

Il più efficace è il metodo orale di somministrazione dell'allergene, a causa della specificità dei meccanismi di sviluppo delle allergie alimentari. Alcune variazioni chimiche dell'allergene possono verificarsi solo durante la trasformazione del tratto gastrointestinale. Mentre invariato, l'allergene potrebbe non essere pericoloso, il che influenzerà direttamente i risultati del test..

Per lo svolgimento diretto di questa analisi, viene utilizzato un concentrato di allergene alimentare, racchiuso in una capsula speciale di una sostanza solubile. La dose standard di allergene è di 8 mg. La diagnostica di controllo viene eseguita 48 ore dopo l'introduzione dell'allergene. Il dosaggio è aumentato se i sintomi allergici non sono confermati, ma esiste una forte ragione per ritenere che il paziente sia allergico a questo particolare prodotto. Il dosaggio soglia per questa analisi è di 8000 mg.

Condizioni per condurre analisi provocatorie:

  • Deve essere eseguito a stomaco vuoto al mattino;
  • Il benessere del paziente non dovrebbe differire dal solito stato;
  • L'osservazione del paziente avviene a 48 ore;
  • Sono state osservate precauzioni volte a combattere gravi complicazioni;
  • Un aumento del dosaggio dell'allergene si verifica gradualmente;
  • Oltre a sintomi speciali, vengono diagnosticati la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la forza, la glicemia e altri indicatori standard;
  • Non usare allergeni che causano sintomi gravi

Un'altra varietà di metodi provocatori per i test allergologici sono i test cutanei. Il problema è che un'allergia in presenza di un allergene alimentare si sviluppa utilizzando il meccanismo di anticorpi IgM, che sono coinvolti nello sviluppo di reazioni ritardate. Queste reazioni si sviluppano raramente con l'introduzione di un allergene nella pelle. Pertanto, questi test per le allergie alimentari sono molto rari..

Esame del sangue speciale per allergie alimentari

Durante un esame del sangue, per le allergie alimentari, il livello di anticorpi generali e specifici è di valore diagnostico. Anticorpi specifici sono responsabili dell'insorgenza di reazioni allergiche che si sviluppano in modo ritardato. Mentre il livello di anticorpi generali responsabili dei sintomi istantanei di un'allergia (rinite allergica, congiuntivite, asma bronchiale) aumenta abbastanza raramente con allergie alimentari, poiché per questo tipo di allergia, tali reazioni sono piuttosto rare.

Questi campioni sono sicuri perché il materiale ematico prelevato dal paziente è in contatto con l'allergene in laboratorio. Dopo la reazione, inizia la diagnosi del livello di anticorpi. Il loro aumento è la conferma che questa sostanza è la causa della malattia, per questo paziente.

Un esame del sangue per il livello di anticorpi può, a differenza dei metodi provocatori per determinare gli allergeni, può essere eseguito anche da donne in gravidanza, bambini piccoli e persone che si trovano in uno stato di esacerbazione dei sintomi allergici, in cui l'uso di test provocatori può causare conseguenze indesiderate.

Diagnosi di intolleranza alimentare, 96 allergeni e allergeni misti

Askaris (Ascaris) IgG4

Fungo bianco IgG4

Fagioli: rosso, bianco, verde IgG4

Noce IgG4

Grano saraceno IgG4

Tè verde IgG4

Iwashi (sardina) IgG4

Caviale nero IgG4

Zucchine Zucchine IgG4

Candida IgG4

Broccoli IgG4 Cavolo

Cavolo: verde, bianco, Savoia, Bruxelles IgG4

Carpa (carpa) IgG4

Latte di capra IgG4

Latte vaccino IgG4

Mais (grano) IgG4

Pollo all'uovo (intero) IgG4

Cipolle IgG4

Merlot (nasello) IgG4

Carne di agnello IgG4

Carne di tacchino IgG4

Carne di coniglio IgG4

Carne di pollo IgG4

Carne di maiale IgG4

Avena (grano) IgG4

Lievito per panetteria IgG4

Peperoni: piselli bianchi, verdi, neri, piselli IgG4

Miglio (miglio) IgG4

Grano (grano) IgG4

Crostacei: granchio, aragosta spinosa, aragosta (cancro), gamberi IgG4

Farina di segale IgG4

Lattuga IgG4

Semi di girasole IgG4

Rosso ribes, IgG4 nero

Spezie: pimento, paprika, peperoncino, peperoncino, peperoni IgG4

Spezie: alloro, aneto, prezzemolo, radice di prezzemolo IgG4

Mozzarella IgG4

Parmigiano IgG4

Emmental IgG4 di formaggio

Orzo (grano) IgG4

L'intolleranza alimentare di diversi prodotti è il flagello della società moderna. L'analisi degli allergeni alimentari è necessaria per creare una dieta equilibrata che non danneggi la salute del paziente.

I componenti alimentari scarsamente digeriti o non assorbiti dall'organismo hanno un effetto tossico sull'uomo. Non sono utilizzati dalle cellule del corpo per lo scopo previsto, ma sono percepiti da loro come anticorpi estranei che devono essere combattuti.

Indicazioni per un test di allergia alimentare

Tale controllo deve essere passato ai pazienti:

  • sovrappeso;
  • lamentarsi di eruzioni cutanee, mal di testa e dolori articolari;
  • durante l'allattamento;
  • neonati di età inferiore a 1 anno;
  • con malattie croniche del tratto gastrointestinale;
  • i cui bambini ingrassano male e sono in ritardo di sviluppo.

Un'analisi degli allergeni alimentari negli adulti, il cui prezzo ti consente di portarlo a tutta la famiglia, per identificare prodotti alimentari sicuri e pericolosi. In conformità con i risultati dello studio, si formano 3 pannelli di prodotto: consentiti per un uso frequente, consentiti per l'uso non più di 1-2 volte a settimana e vietati.

Puoi donare sangue per intolleranza alimentare nel nostro centro. Verificare con i dipendenti l'attuale costo dell'analisi e le specifiche per superare il test..

REGOLE GENERALI PER LA PREPARAZIONE DELL'ANALISI DEL SANGUE

Per la maggior parte degli studi, si raccomanda di donare il sangue al mattino a stomaco vuoto, questo è particolarmente importante se si esegue il monitoraggio dinamico di un determinato indicatore. Mangiare può influenzare direttamente sia la concentrazione dei parametri studiati sia le proprietà fisiche del campione (aumento della torbidità - lipemia - dopo aver mangiato cibi grassi). Se necessario, puoi donare il sangue durante il giorno dopo 2-4 ore di digiuno. Si consiglia di bere 1-2 bicchieri di acqua naturale poco prima di prendere il sangue, questo aiuterà a raccogliere la quantità di sangue necessaria per lo studio, ridurre la viscosità del sangue e ridurre la probabilità di formazione di coaguli nella provetta. È necessario escludere la tensione fisica ed emotiva, fumando 30 minuti prima dello studio. Il sangue per la ricerca viene prelevato da una vena.

Allergologo: come distinguere l'intolleranza alimentare dalle allergie alimentari

Leggi anche

I genitori spesso confondono l'intolleranza alimentare nei bambini con allergie alimentari. Tuttavia, secondo i medici, si tratta di "due grandi differenze": si basano su una natura diversa.

Si tratta di quantità

L'allergia alimentare è, infatti, un malfunzionamento nelle impostazioni del sistema immunitario. Percepisce prodotti apparentemente ordinari e i loro componenti come una minaccia, ad esempio virus o batteri patogeni. E inizia a produrre anticorpi per combattere agenti "dannosi" (sono anche chiamati antigeni, e in caso di allergie - allergeni). Secondo l'allergologo-immunologo pediatrico del Centro consultivo e diagnostico dell'Università pediatrica di Nadezhda Sinelnikova, non vi è alcuna reazione immunologica nel cuore dell'intolleranza alimentare.

- Le vere allergie possono verificarsi con l'uso ripetuto anche di una minima parte del cibo allergenico. L'intolleranza alimentare, di regola, dipende dalla quantità consumata - il corpo semplicemente non noterà un pezzo. Ad esempio, oggi ho bevuto un bicchiere di latte - e niente, ma una settimana dopo ho bevuto tre bicchieri ed è diventato cattivo ", spiega l'allergologo.

L'intolleranza ai carboidrati è più comune - ad esempio fruttosio, lattosio, fruttani (polimero di fruttosio, presente nei cereali e nelle verdure - circa Ed.) E galattani (polisaccaridi complessi, presenti nei legumi - circa Ed.).

Non tutte le eruzioni cutanee sono allergiche.

Non tutti i rossori o le eruzioni cutanee sono segni di allergie alimentari, dice il medico. Le ragioni di questa reazione possono essere molto diverse. Ad esempio, una maggiore secchezza della pelle di un bambino diventa "facile preda" per i microbi patogeni. O solo il fastidio di un panno duro. Le eruzioni cutanee possono anche provocare intolleranza alimentare, ma di solito è caratterizzata da sintomi di disturbi intestinali - diarrea, gonfiore, nausea e persino vomito.

- Una reazione acuta in entrambi i casi, di norma, si verifica nelle successive 2 ore dopo aver mangiato. Inoltre, con allergie alimentari, può essere ritardato di un massimo di un giorno. Tutto il resto che vediamo sulla pelle 2-3 giorni dopo avere un allergene nel tratto digestivo è molto probabilmente dovuto ad altri motivi. Ora gli esperti affermano sempre più che le vere allergie non hanno alcun effetto cumulativo.

Oltre alla dermatite atopica, possono comparire allergia alimentare con eritema (arrossamento della pelle), gonfiore, prurito in bocca, lingua che inizia a prudere, rinite allergica (naso che cola) o congiuntivite (infiammazione della mucosa esterna del bulbo oculare e della superficie interna delle palpebre), sintomi respiratori.

Laboratorio "plus" - non è una ragione per una transizione di emergenza verso una miscela terapeutica

Se la causa dell'allergia è nelle caratteristiche del sistema immunitario, la causa dell'intolleranza ai prodotti è il fallimento del sistema digestivo. Prima di tutto, può essere una carenza di alcuni enzimi che sono necessari per scomporre il cibo in proteine, grassi, carboidrati, vitamine e oligoelementi. Secondo Nadezhda Sinelnikova, nei bambini l'intolleranza è spesso associata all'immaturità dell'apparato digerente: non producono ancora gli enzimi necessari in quantità sufficienti. Inoltre, le cause possono includere patologie del tratto gastrointestinale, malattie parassitarie, squilibrio del microbiota intestinale dopo l'assunzione di antibiotici o infezioni. Esistono cause più gravi: malattia infiammatoria cronica intestinale (morbo di Crohn, colite ulcerosa), disturbi metabolici ereditari associati a intolleranza al lattosio (un carboidrato del gruppo disaccaridico presente nel latte e nei prodotti lattiero-caseari), celiachia (malattia autoimmune geneticamente associata a intolleranza alla gliadina - una proteina di cereali). Come osserva il medico, in tutti questi casi è necessario confermare clinicamente la diagnosi e non prescrivere spensieratamente diete e miscele speciali per la prevenzione.

- È quasi impossibile per il paziente determinare la causa esatta della comparsa di sintomi spiacevoli, soprattutto con un complesso di problemi. Questo può essere fatto solo da un medico, dopo aver studiato la storia del paziente, le manifestazioni cliniche e, se necessario, prescritto ulteriori studi. L'appuntamento delle miscele terapeutiche e della dieta deve essere affrontato attentamente e non applicarle al minimo sospetto di prevenzione. Di recente ho avuto una mamma di un mese alla reception, che ha portato con me i risultati di uno studio con una piccola "percentuale" di allergia al latte. Allo stesso tempo, era già stato trasferito in una difficile miscela medica, anche se non c'erano nemmeno manifestazioni cutanee di allergie. C'era solo un leggero naso che colava e difficoltà respiratorie sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, a causa del piccolo laboratorio "più" sono stati immediatamente associati ad allergie.

Allergie e intolleranze alimentari - non necessariamente per sempre

L'intolleranza alimentare può essere temporanea, ma può persistere per tutta la vita, come ad esempio nel caso della celiachia. Capita non solo durante l'infanzia, ma anche in età avanzata - di prendere almeno difficoltà con l'assorbimento del latte da molte persone anziane. Secondo il medico, nella metà dei bambini con una diagnosi di "allergia alimentare", la sensibilità agli allergeni arriva a cinque anni - cioè a questa età o anche prima, il bambino inizia a percepire alimenti che in precedenza hanno causato una reazione allergica. È vero, è necessario verificare se la reazione al prodotto è passata o meno sotto la supervisione di un medico.

- All'estero vengono utilizzati test provocatori per dare un prodotto allergenico in una certa dose e osservare la reazione. In Russia, tali test vengono eseguiti molto raramente. Di solito, i genitori stessi si assumono la responsabilità e restituiscono il prodotto proibito dopo 6 mesi, un anno o due, in realtà si tratta di un guasto provocatorio.

Oggi vengono utilizzati diversi metodi per diagnosticare le allergie alimentari, ma i principali sono esami del sangue per immunologlobuline specifiche E (IgE), test cutanei e attivazione dei basofili. Non esistono test diagnostici specifici per determinare l'intolleranza alimentare e la diagnosi viene generalmente effettuata eliminando le allergie alimentari e la patologia gastrointestinale. L'eccezione sono i test genetici per alcune forme ereditarie di intolleranza alimentare che sono presenti fin dall'infanzia..

- La diagnosi è difficile e spesso non vediamo reazioni positive agli allergeni attesi. Ciò non indica l'assenza di una reazione al prodotto, ma indica la partecipazione di altri meccanismi immunitari coinvolti nel processo infiammatorio. Se, ad esempio, il bambino non mangia determinati alimenti, il livello di anticorpi a questo allergene nel sangue potrebbe essere zero, ha detto l'allergologo.

Trattamento

Come sapete, le conseguenze delle allergie alimentari, se le misure non vengono prese in tempo, sono mortali - fino allo shock anafilattico. Le conseguenze dell'intolleranza alimentare, sebbene si sviluppino molto più lentamente, ma non promettono nulla di buono se non capisci la causa dei disturbi nel tempo. Di conseguenza, può portare a disturbi metabolici e quindi allo sviluppo di malattie croniche.

Secondo i medici, il trattamento dell'intolleranza alimentare, di norma, non richiede la nomina di una terapia farmacologica. Basta escludere un prodotto intollerabile dalla tua dieta: il corpo non ne trarrà sicuramente beneficio. Con le allergie alimentari, il trattamento principale si riduce anche alla dieta, nonché alla rimozione dei sintomi quando si utilizza un prodotto allergenico specifico. Questa può essere una terapia locale per varie condizioni allergiche o l'assunzione di antistaminici con lo sviluppo di reazioni violente.

Un esame del sangue per allergeni alimentari - ha senso?

Sì, tenere un diario è la cosa giusta. Ma per escluderlo gradualmente, el è semplicemente insensato. A poco a poco, devi entrare. Pertanto, lasciamo il più innocuo e necessario e aspettiamo la remissione. Mio figlio stava morendo di fame per una settimana, ma durante questo periodo tutte le manifestazioni erano sparite e abbiamo iniziato a iniettare 2 cucchiaini da tè, come il primo richiamo.
Puoi lasciare almeno un tipo di carne? Se la carne non funziona, almeno il latte (o il suo sostituto). Bene, colore, sicuramente cavolo e zucchine. E i porridge? Lattina Di Riso?
Guarda, risulta un menu già accettabile, non un ristorante a Praga, Kanesha, ma non morirai di fame

Siamo spiacenti, non sto scrivendo nelle condizioni più comode, quindi c'è uno scarico.

Domanda a coloro che hanno testato gli allergeni alimentari, raccontaci dei tuoi prodotti allergenici, come sono stati rivelati.?

La domanda è che ci sono analisi su
Determinazione di IgG specifiche per allergeni alimentari (anticorpi di classe IgG)
e
Agli allergeni alimentari IgE
Quindi la domanda è: cosa esattamente dovrebbero essere somministrate IgG o IgE per determinare se esiste un'allergia alimentare a qualsiasi prodotto?

E in quale laboratorio farlo (beh, per renderlo più affidabile)? Il messaggio è stato modificato dall'utente il 20/02/2012 alle 12:51

E qualcuno ha dato allergeni alimentari? Quale dovrebbe assumere IgG o IgE??

E questa analisi ha dato i suoi frutti? Dopo aver eliminato questi allergeni, ti sei sbarazzato della ferita? Il messaggio è stato modificato dall'utente il 30/12/2011 alle 23:43

l'analisi non mostra sempre tutto ciò che è allergico.
se gli allergeni alimentari, i medici affermano che un diario alimentare e una dieta esclusiva sono più sicuri
anche con allergie esterne molto gravi (come la pressione sanguigna), gli allergeni non possono sempre essere rilevati.
E quindi se sei abbastanza fortunato da trovare, ovviamente è più facile da escludere e con alta probabilità la condizione migliora.

Siamo stati confermati con un'allergia alla biopsia (c'è un'allergia a qualcosa). IgE passata a tutti i prodotti dal menu. Tutto è negativo Il messaggio è stato modificato dall'utente il 31/12/2011 alle 00:24

quando ho avuto eruzioni cutanee, ho appena mangiato e sai già su cosa ha piovuto, probabilmente puoi mangiare solo un prodotto e osservare

Ma che dire dell'intolleranza alimentare, perché compaiono i sintomi (tutti hanno diversi), solo 8-72 ore dopo aver mangiato. Si suggerisce che è necessario mangiare lo stesso prodotto per almeno 3 giorni (72 ore)?

In realtà mi sono chiesto, non per un bambino.

Bene, hai ragione, l'analisi non ha mostrato nulla, l'esplosione di denaro

Vengo anche a questo

rinite cronica (inoltre, il naso non è sempre chiuso) e notato di volta in volta, a seconda di ciò che mangiamo
prurito, ma non molto (notato su alcol, aceto (nei prodotti, rispettivamente))
Bene, da alcuni prodotti (a volte mescolo e non è chiaro) problemi con il tratto gastrointestinale
beh, la cosa peggiore che mi preoccupa di più è l'artrite reattiva (tutto è già stato controllato e ricontrollato per infezioni, trattati, ritirati, ecc. (iniziato dopo il parto)) - ho notato che non mangio carne, è più facile
Quindi volevo sapere ESATTAMENTE a cos'altro può reagire l'oranismo
Citazione
"Il meccanismo dell'intolleranza alimentare, a differenza dell'allergia alimentare, può essere diverso, così come i suoi sintomi. L'intolleranza alimentare è un concetto ampio che combina una varietà di disturbi metabolici, quindi è molto difficile generalizzare. L'intolleranza alimentare può verificarsi in molti modi diversi. cibo, ma il più delle volte è causato dai seguenti prodotti: grano, segale, avena, mais;

• latte e prodotti lattiero-caseari;
• Manzo;
• pollo e uova;
• tè e caffè;
• cioccolato;
• zucchero;
• coloranti alimentari e conservanti;
• lievito;
• Maiale;
• arachidi;
• agrumi;
• alcool.
La cosa più difficile nella definizione di intolleranza alimentare è che gli alimenti pericolosi possono causare una reazione dell'organismo per 2-3 giorni. E poi indovina cosa hai mangiato lì 3 giorni fa: = - O:

si tu.
Proprio gli stessi prodotti a basso contenuto allergenico riso, mais e grano saraceno

Analisi degli allergeni alimentari a Tver - prezzi, indirizzi, numeri di telefono

Ricerca allergologica

Prezzi a Tver

Le informazioni su questo servizio sono in fase di aggiornamento. Aggiungi questa pagina ai segnalibri per non perderli. Ora è possibile passare attraverso una diagnosi online del corpo per i sintomi, nonché conoscere il catalogo delle istituzioni mediche, i medici di Tver e un elenco di malattie.

Se sei un rappresentante di un istituto medico e desideri che i tuoi servizi siano presenti in questa sezione, contattaci via e-mail [email protected]

  • Facebook
  • cinguettio
  • odnoklassniki
  • vkontakte
  • Youtube
  • posta

  • Diagnosi online
    © Intellectual Medical Systems LLC, 2012-2020.
    Tutti i diritti riservati. Le informazioni sul sito sono legalmente protette, la copia è punibile dalla legge.

    Pubblicità, cooperazione: [email protected]

    Il sito non è responsabile per il contenuto e l'accuratezza del contenuto pubblicato dagli utenti sul sito, recensioni dei visitatori del sito. I materiali di questo sito sono solo a scopo informativo. Il contenuto del sito non sostituisce la consulenza professionale di un medico specialista, la diagnosi e / o il trattamento. L'automedicazione può essere pericolosa per la salute.!

    Allergia alimentare: descrizione

    Le allergie alimentari sono una risposta immunitaria aggressiva a numerosi alimenti. Durante la reazione, vengono prodotti prodotti chimici specifici - istamine. L'immunoglobulina E interagisce con gli allergeni e provoca manifestazioni interne ed esterne. Una reazione allergica può svilupparsi a qualsiasi età..

    Non è necessario mangiare un provocatore alimentare per avviare un processo patologico. Basta toccarlo o annusare il cibo. Le allergie possono essere vibranti e nascoste. La visione estrema è caratterizzata dal dinamismo. L'uso regolare di un allergene di solito porta a una forma cronica della malattia..

    Ragioni per lo sviluppo di allergie alimentari

    Attualmente, il sistema immunitario e le sue reazioni continuano a essere studiati. Si ritiene che i sintomi delle allergie alimentari abbiano origine in tenera età. Tuttavia, ci sono casi frequenti in cui i segni di una reazione anormale compaiono già nel periodo adulto. Ci sono molte ragioni per una condizione malsana, ma il più delle volte gli esperti si concentrano su:

    • predisposizione genetica;
    • disbiosi intestinale;
    • bassa immunità;
    • alta sensibilità del tratto gastrointestinale;
    • esposizione costante al corpo di allergeni.

    Nei bambini, una predisposizione alle reazioni anormali viene posta nella fase di sviluppo fetale e spesso continua nel periodo postpartum. Il processo allergico scatenante provoca la dieta malsana della donna incinta. Successivamente, la reazione provoca:

    • trasmissione di anticorpi al latte materno;
    • l'introduzione di alimenti complementari con allergeni (latte di vacca);
    • una grande quantità di cibo nella prima alimentazione.

    I medici dividono le allergie in quattro gruppi. È tutto l'anno, spasmodico, temperatura e concomitante. Molto spesso, il corpo reagisce a:

    I sintomi sono possibili con piselli e mais, oltre a pesche, patate e carne di maiale. A volte le allergie sono provocate da grano saraceno e riso. Raramente osservata reazione a prugne, zucchine, agnello e mele.

    Per migliorare la condizione delle allergie alimentari, gli esperti raccomandano l'assunzione di assorbenti medici: il carbone attivo è uno dei più vecchi, tra i moderni assorbenti, ad esempio Polysorb.

    L'ecologia è una delle cause della malattia

    Secondo le statistiche da 30 anni, le allergie sono chiamate una delle malattie in rapida diffusione nel mondo. I casi di forme gravi sono frequenti, portando a disabilità temporanea o completa e persino a disabilità. In diverse regioni della Federazione Russa, l'incidenza varia tra il 15-35%. Le allergie alimentari negli adulti e nei bambini sono le terze più comuni dopo problemi cardiovascolari e cancro. In aree sfavorevoli, è la leader a tutti. Tra le manifestazioni principali:

    • danno all'apparato respiratorio;
    • dermatosi;
    • patologie intestinali croniche;
    • anafilassi.

    Nelle zone ecologicamente sfavorevoli, il livello di reazioni allergiche è il più alto. Lo sviluppo della malattia è influenzato dalle sostanze contenute nell'aria inalata. Gli elementi dannosi si accumulano nel corpo e nel tempo aumentano l'effetto degli allergeni. Gli scienziati hanno dimostrato che una ripetuta esacerbazione delle allergie è giustificata dall'inquinamento atmosferico provocato dai gas di scarico. Esistono tre principali fattori provocatori:

    • inquinamento industriale;
    • distribuzione di prodotti chimici;
    • condizioni ecologiche della casa.

    I fattori di rischio per la progressione delle allergie sono chiamati fumo, i prodotti della combustione del gas domestico rilasciati nell'aria da materiali da costruzione di bassa qualità. Spesso i provocatori sono:

    • prodotti chimici domestici;
    • polvere;
    • penna;
    • mangime per animali secco.

    Molte allergie sono sensibili all'ecologia degli alloggi. Qualsiasi fattore ambientale può migliorare la risposta del prodotto consumato. Per alleviare la condizione, è necessario creare zone rispettose dell'ambiente.

    Sintomi per adulti: segni di allergia alimentare

    Le manifestazioni di uno stato malsano sono piuttosto diverse. Differiscono anche in intensità. A volte è difficile per un paziente associare l'assunzione di cibo e il malessere. In un certo numero di casi, la reazione è così pronunciata e si verifica immediatamente che non sorgono domande sulla relazione di fattori e conseguenze. I segni comuni di allergie includono:

    • prurito in bocca;
    • rigonfiamento;
    • intorpidimento in bocca;
    • congestione nasale e secrezione acquosa.

    Non solo la cavità orale e il tratto respiratorio superiore rispondono allo stimolo. Si osservano spesso sintomi gastrointestinali:

    • diminuzione dell'appetito;
    • disturbi digestivi;
    • una sensazione di pesantezza allo stomaco;
    • attacchi di nausea e vomito;
    • enterocolite e flatulenza.

    L'indigestione si manifesta in diversi modi. Questi possono essere coliche lievi o intense, nonché costipazione e diarrea con contenuto di muco. Per quanto riguarda il vomito, appare sia entro un paio di minuti dal momento in cui si mangia, sia dopo alcune ore. Di solito il vomito contiene una grande quantità di cibo non digerito. Spesso l'allergia alimentare si manifesta sulla pelle:

    • orticaria;
    • dermatite atopica;
    • L'edema di Quincke.

    Pericoloso è il gonfiore della mucosa della bocca, della laringe, dell'esofago, quando il paziente diventa difficile respirare. Mancanza di respiro, dolore addominale, brividi. La pressione sanguigna aumenta. L'edema angioneurotico, noto anche come edema Quincke, può essere un presagio di shock anafilattico.

    Test sulle allergie alimentari: tipi e condotta

    La medicina moderna ha sviluppato un elenco abbastanza ampio di studi con i quali è possibile identificare un allergene. Molto spesso, gli specialisti ricorrono a:

    • test cutanei;
    • test di eliminazione;
    • esame del sangue da una vena.

    I test di Prik relativi alla pelle comportano l'applicazione di una piccola quantità di allergene con un ago sotto la pelle. Profondità di introduzione non superiore a 1 mm. Il risultato sotto forma di edema o arrossamento viene valutato entro 15-20 minuti..

    I test di scarificazione comportano l'applicazione di un allergene sulla pelle dell'avambraccio, della spalla o della schiena. Dopo questo, i punti graffiano, attraverso di essi la sostanza entra nel flusso sanguigno. Questo test consente di studiare fino a 15 allergeni in una sessione. Tuttavia, spesso il trattamento delle allergie alimentari viene prescritto dopo un esame del sangue.

    La ricerca di eliminazione comporta l'esclusione di tutti gli alimenti sospetti dalla dieta per diverse settimane. Quindi, uno alla volta, vengono introdotti gradualmente. Un allergene dovrebbe innescare una reazione appropriata..

    È necessario un esame del sangue con una recinzione venosa per misurare la quantità di immunoglobuline. Gli anticorpi IgE sono responsabili della reazione a un determinato tipo di cibo. Lo studio è altamente sensibile e viene utilizzato ovunque. Se tutti i suddetti tipi di studi non hanno dato risultati inequivocabili, condurre test provocatori. Questi includono:

    • controllo rigoroso in una struttura medica;
    • la presenza di un allergologo qualificato;
    • addestramento speciale.

    Conseguenze: cosa succede se non trattate?

    Il consumo regolare di alimenti allergici può causare lesioni ulcerative e catarrali della mucosa orale e afte. Tra le altre cose, l'infiammazione:

    Dall'esofago si sviluppano esofagite e esofagospasmo. In particolare, si nota il cardiospasmo. Se il paziente ha un'allergia nutrizionale, lo stomaco di solito soffre di manifestazioni gastriche tipiche:

    • gravità e dolore nella regione epigastrica;
    • bruciore di stomaco;
    • nausea;
    • eruttazione;
    • sapore amaro in bocca.

    Ci sono frequenti attacchi di vomito mescolati con succo gastrico, che è dovuto all'ipersecrezione. Insieme al complesso di sintomi di cui sopra, tachicardia e vertigini, sono possibili una diminuzione della pressione sanguigna, edema di Quincke, prurito cutaneo, eruzione cutanea e orticaria.

    Con le allergie alimentari, l'intestino tenue e crasso spesso soffrono. I dolori sono crampi e acuti. Più raramente, il paziente parla del loro carattere stupido, che è accompagnato da un brontolio. Il risultato può essere attacchi di colica biliare. Nei pazienti con colecistite cronica, nel 69,5% dei casi si osserva intolleranza alimentare. La natura allergica rappresenta il 17,5%. In una reazione acuta, sono possibili:

    • danno al fegato
    • astenizzazione generale;
    • leucopenia;
    • asma bronchiale;
    • trombocitopenia;
    • edema laringeo.

    Trattamento per adulti

    • antistaminici;
    • antidolorifici;
    • decongestionanti;
    • enterosorbenti (Polysorb e altri)

    In alcuni casi, vengono selezionati i probiotici necessari per ripristinare la microflora intestinale naturale. Se l'allergia viene osservata per un po 'di tempo, che ha portato a un significativo deterioramento della mucosa gastrointestinale, è necessario sottoporsi a trattamento con antiacidi, farmaci antisecretori e inibitori della pompa protonica. Tutti gli organi e i sistemi che soffrono di allergie vengono gradualmente trattati. Prescrivere spray e gocce per rinite, risciacquo e irrigazione con un rinofaringe sofferente.

    Dieta per allergie alimentari

    La nutrizione nelle reazioni allergiche acute e latenti è parsimoniosa e completa. Basato sulla limitazione del sale a 7 g al giorno. Piatti bolliti, se la zuppa è cotta, è necessario cambiare il brodo tre volte. Il numero approssimativo di calorie al giorno è di 2800. Il cibo è frazionario, almeno 6 volte. È impossibile:

    • caffè e cioccolato;
    • funghi;
    • verdure piccanti;
    • prodotti industriali;
    • alcol;
    • cottura al burro;
    • frutti rossi, bacche e verdure.

    La dieta corretta è composta da zuppe vegetariane, latticini. Sono ammessi pollame bianco, manzo bollito. Dalle verdure dovrebbero essere presenti cetrioli, erbe, cavoli. Di frutti - mele e pere. Puoi cucinare il porridge con riso e grano saraceno, farina d'avena. Dagli oli vegetali, è ottimo oliva o semi di lino.

    Diagnosi di allergie alimentari

    Nota! I prezzi sono per il terminale / miele selezionato. Centro: V. Novgorod, Veliky Novgorod, ul. 5 Lomonosov St.

    Un'allergia alimentare è una reazione patologica del sistema immunitario del corpo a determinati alimenti. Nella maggior parte dei casi, le allergie sono le proteine ​​che stimolano la produzione di anticorpi IgE, IgG e IgM. Tali prodotti includono latte di vari animali, uova di gallina, soia e prodotti con proteine ​​di soia, arachidi, cereali, frutti di mare. Ci sono allergeni non specifici, reazioni agli additivi alimentari, nonché un cambiamento nella tolleranza a determinati prodotti nel corso della vita..

    La diagnosi di allergie alimentari rivela allergeni causalmente significativi, la natura della reazione del corpo e la gravità dei sintomi. Questa conoscenza aiuterà ad aumentare significativamente la qualità della vita eliminando cibi non sicuri dalla dieta..

    Quando vengono prescritti studi

    • Gonfiore della cavità orale;
    • orticaria;
    • infiammazione della mucosa nasale;
    • infiammazione della congiuntiva degli occhi;
    • nausea, vomito, diarrea e altre manifestazioni di una reazione patologica al cibo consumato.

    Quando vengono diagnosticate allergie alimentari, come dermatite, dermatite atopica, colite allergica e gastroenterite, asma bronchiale. Diagnosticare le allergie alimentari tra i bambini con ritardi nello sviluppo, persone con letargia e apatia. Sotto questi segni, una reazione allergica di tipo ritardato potrebbe nascondersi. Non si verifica immediatamente, ma dopo un certo tempo, quindi potrebbe non essere associato ai prodotti consumati.

    Tipi di analisi eseguite in SZTsDM

    • Per allergeni alimentari nei bambini, compresi i componenti degli alimenti per bambini.
    • Proteine ​​della mucca e proteine ​​della carne.
    • Frutti di mare.
    • Allergeni vegetali.
    • Uova (albume e tuorlo).

    Gli studi condotti nei laboratori del North-West Center for Evidence-Based Medicine consentono di identificare gli anticorpi contro una miscela di allergeni o un prodotto specifico. Ad esempio, per identificare l'immunoglobulina E specifica per arachidi, banana, funghi, latte e altri allergeni comuni. I laboratori del Centro analizzano anche sostanze irritanti specifiche come alfa-lattoalbumina, glutine, caseina, spezie, mirtillo rosso.

    Biomateriale - siero di sangue. I test sugli allergeni non richiedono una preparazione preliminare. È sufficiente non mangiare 2-3 ore prima della donazione di sangue, smettere di bere alcolici al giorno, non fumare per 1 ora. I risultati devono essere trasferiti al proprio allergologo per creare un menu individuale e prescrivere antistaminici.

    Vantaggi di SZDTSM

    • Posizione comoda dei terminal, accessibilità ai trasporti da qualsiasi area della città.
    • Possiedi laboratori con le più moderne attrezzature, consentendo una diagnosi accurata su una vasta gamma di sostanze irritanti.
    • Rapida disponibilità dei risultati, fino a 8 giorni a seconda del tipo di analisi.
    • Personale qualificato e amichevole.
    • Modi convenienti per ottenere il risultato.

    I terminali del laboratorio si trovano a San Pietroburgo, nella regione di Leningrado, a Pskov, a Veliky Novgorod, a Kaliningrad. In alcune città, è possibile portare a casa il biomateriale da un'infermiera in visita.

    Test allergeni

    Test sugli allergeni nei bambini

    Come abbiamo detto, spesso viene ereditata una predisposizione alle allergie. Per verificare se è stato trasmesso o meno al bambino, ci sono diversi modi sicuri.

    Analisi allergeni alimentari per la casa

    Sospettando l'allergia alimentare di un bambino, rimuovi temporaneamente uno degli alimenti allergenici dalla sua dieta. Ad esempio, il latte. Per una settimana, non dargli niente di latte e poi, quando scompaiono i sintomi dell'allergia, conduci una provocazione: dagli da bere il latte. E? Se l'eruzione cutanea o il rossore dopo la rimozione sono rimasti al loro posto, non è così. Cattura il prossimo sospettato.

    Test di laboratorio

    Esame del sangue allergenico

    Il sangue viene prelevato dal paziente per questa analisi, dopo di che viene determinato se contiene anticorpi contro un possibile provocatore di una reazione allergica..

    A differenza dei test cutanei, questo non provoca una reazione allergica. Inoltre, le condizioni e l'età del paziente non possono influenzare il risultato. Pertanto, viene eseguito un esame del sangue per un allergene anche per i bambini.

    Test cutanei allergenici

    Dosi minori di allergeni vengono applicate sulla pelle leggermente danneggiata nell'avambraccio, qui, sul posto, la reazione ad essi viene controllata per mezz'ora. Questo è un test molto chiaro, che dà risultati abbastanza completi. Ma non è raccomandato per cittadini irrequieti e bambini di età inferiore ai 3 anni. Inoltre, i test cutanei non possono essere eseguiti in presenza di processi infiammatori nel corpo..

    Fatto. Le nostre nonne chiamano la diatesi un'eruzione allergica che si verifica sulle guance dei bambini nel loro primo anno di vita. Ma non è così. La diatesi è solo una predisposizione alle allergie e un'eruzione cutanea è una manifestazione diretta di una reazione allergica.

    Valutazione degli allergeni

    Il verificarsi di una reazione allergica a qualcosa dipende da molti fattori, non tutti ancora noti. Del noto - una predisposizione genetica, lo stile di vita di una persona e la regione di residenza. Poiché gli allergeni sono spesso diversi nelle diverse regioni.

    Ad esempio, fino a poco tempo fa, nel nostro paese, a differenza degli Stati Uniti, mais e soia non erano considerati allergenici e venivano spesso prescritti dai medici come alimenti dietetici. Di recente, tuttavia, l'allergenicità della soia è aumentata dall'1% al 22%.

    Ma la soia è un componente della maggior parte dei prodotti, quasi o completamente pronta da mangiare. La situazione con alimenti geneticamente modificati non è molto chiara. Ma allo stesso tempo esiste un elenco assolutamente chiaro di provocatori allergici caratteristici della Russia.