Cause e segni per un esame del sangue per allergeni nei bambini

Allergeni

Secondo le stime dell'OMS, fino al 40% della popolazione soffre di allergie in alcuni paesi. Gli specialisti dell'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica hanno stimato che in Europa ci sono circa 150 milioni di persone allergiche croniche, cioè il 20% della popolazione. Nonostante il fatto che questa patologia rovini la vita quotidiana per molti, le sue cause non sono ancora state chiarite, ci sono solo ipotesi.

Numerosi studi sulla diffusione della malattia in Russia sono contraddittori e frammentati. Per Mosca, dal 2015 questa cifra è stata del 15%, ma secondo le osservazioni dei medici praticanti, la cifra è discreta. Nella regione dell'Amur, fino al 90% dei residenti soffre di congiuntivite allergica stagionale. Gli allergologi attribuiscono questo principalmente alla fioritura dell'assenzio..

Cosa può causare patologia nei bambini e negli adulti?

Le sostanze i cui effetti sull'organismo provocano una reazione avversa sono chiamati allergeni. Di solito sono di origine organica, ma questo non è necessario. Una reazione avversa può svilupparsi su polvere, polline di alcune piante, cibo, peli di animali, droghe. Di solito, un allergene agisce sul corpo per un lungo periodo di tempo, il che provoca un aumento della sensibilità all'irritante. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Le allergie sono suddivise nei seguenti tipi, a seconda dell'irritante:

  • cibo;
  • polline (febbre da fieno o congiuntivite allergica stagionale);
  • sui fenomeni naturali;
  • farmaci;
  • prodotti chimici (prodotti chimici domestici, tossine industriali);
  • allergie domestiche (peli di animali, muffe, polvere).

L'allergia polivalente si verifica a seguito dell'esposizione a non uno, ma diversi allergeni contemporaneamente. In questo caso, si possono osservare diversi tipi di reazione. L'allergia polivalente è un evento abbastanza comune..

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di allergie, ma i ricercatori non sono ancora in grado di determinare quelle esatte. Alcuni medici danno la colpa all'eredità sfavorevole per lo sviluppo della malattia, perché se un bambino ha uno o entrambi i genitori soffrono di allergie, è molto probabile che diventerà allergico. Altri sostengono che l'abuso di droghe, le cattive abitudini o l'ambiente abbiano un grande impatto sul suo sviluppo..

Sintomi principali

Quando un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario si attiva, le immunoglobuline iniziano a secernere, gli anticorpi e i mastociti vengono sintetizzati, cellule speciali del sistema immunitario. Nell'ultima fase della reazione allergica, vengono rilasciate istamine e citochine, mediatori infiammatori. Il loro numero è determinato dall'intensità della reazione del corpo.

Le allergie possono verificarsi in molti modi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, come l'allergene e la via di entrata nel corpo. Polvere, aerosol e polline di solito causano malattie dermatologiche infiammatorie, rinite allergica (naso che cola), asma, gonfiore delle mucose del tratto respiratorio e lacrimazione. Le manifestazioni più pericolose di allergie includono shock anafilattico, asma bronchiale ed edema di Quincke. Se il paziente non viene consegnato in clinica in tempo, le complicanze possono portare alla morte.

Gli alimenti possono causare dolore addominale, vomito e nausea, gonfiore del cavo orale, interruzione del tratto digestivo. L'intolleranza, in cui al paziente mancano gli enzimi necessari per l'assorbimento di determinati nutrienti, deve essere distinta da questo tipo di allergia. L'intolleranza psicologica del cibo si distingue anche. In tutti i casi, il paziente lamenta disturbi del tratto digestivo, ma il sistema immunitario non è coinvolto in questo processo..

L'elenco dei sintomi tipici che i pazienti chiamano allergie comprende:

  • orticaria;
  • rigonfiamento
  • dolore agli occhi;
  • tosse;
  • congestione nasale;
  • starnuto.

Con l'azione costante di un allergene, sono possibili perdita di coscienza, disorientamento, shock anafilattico, ecc. I sintomi più comuni possono indicare un'altra malattia. In questo caso, gli antistaminici non porteranno sollievo. È necessario sottoporsi a una diagnosi per determinare con precisione le cause dei sintomi..

Come identificare il tipo da soli?

Come determinare a cosa è allergico? Il modo più semplice per identificare in modo indipendente un allergene alimentare. Le manifestazioni acute della malattia possono essere rimosse osservando una dieta rigorosa. Quindi il paziente deve essere trasferito in una dieta mono, che include solo acqua senza gas e un prodotto al quale non si verificano reazioni avverse. I nuovi prodotti vengono aggiunti uno alla volta ogni 2-3 giorni. In questo caso, la condizione umana deve essere registrata. Quindi, a turno, puoi identificare tutti gli allergeni alimentari.

Come capire a cosa è allergico, se il cibo non causa un deterioramento del benessere? Dovremo tenere un diario in cui è necessario riflettere gli eventi del giorno e registrare il tuo benessere. A poco a poco, i modelli nella manifestazione di segni di allergie possono venire alla luce. Ad esempio, irritazione sulla pelle dopo aver usato una certa crema solare, macchie rosse sui punti in cui è stato applicato il profumo. Se il bambino respira più facilmente e tossisce meno dopo la pulizia con acqua, il problema potrebbe essere dovuto alla polvere domestica.

Test per la diagnostica domestica

Come verificare se c'è un'allergia? Le catene di farmacie vendono speciali test espressi progettati per l'uso indipendente a casa. Una piccola quantità di sangue viene applicata sulla striscia. Se viene rilevata una reazione a un allergene, viene visualizzato un segno più nella finestra delle informazioni e, in caso di assenza, viene visualizzato un segno meno. Il risultato del test è noto dopo 30 minuti. L'insieme di allergeni in tali test allergologici è limitato e l'accuratezza è insufficiente. Quindi fare affidamento esclusivamente su test rapidi per la diagnosi non ne vale la pena.

Metodi di ricerca di laboratorio

Come determinare a cosa è allergico? È necessario consultare un medico che valuterà le condizioni del paziente, prescriverà le procedure diagnostiche appropriate e il regime terapeutico. La consultazione con un allergologo è obbligatoria per bambini e adulti. Anche se una persona sa esattamente a cosa è allergica, si raccomanda di fare dei test per accertarsi della diagnosi, identificare possibili altri allergeni e prescrivere il giusto trattamento. I test cutanei più comuni per allergie ed esami del sangue.

Esame del sangue clinico generale

Questa analisi (ROVERE) consente di differenziare una reazione allergica. Sintomi come orticaria, eruzioni cutanee o eczema possono indicare malattie dermatologiche e le allergie respiratorie sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore o inferiore. Per determinare con precisione che il paziente soffre di una reazione allergica e non di un'altra malattia, prescrive un controllo dell'account utente.

Il sangue viene donato la mattina prima di colazione. L'ultimo pasto dovrebbe essere dodici ore prima del test. Dopo aver preso il materiale biologico, gli assistenti di laboratorio contano il numero di cellule speciali - eosinofili. Il loro sangue non dovrebbe superare il 5% se una persona è sana. Un aumento degli indicatori indica la probabilità di allergie, ma può anche essere osservato con lesioni parassitarie. Pertanto, al complesso viene assegnata un'analisi per rilevare i parassiti. Se non lo sono, allora un'allergia viene diagnosticata per esclusione..

Analisi per la determinazione dell'immunoglobulina totale E

Quale analisi per trasmettere un'allergia? Uno studio sul contenuto di immunoglobulina totale E è prescritto per tutti i pazienti in cui il medico sospetta un'allergia. Le immunoglobuline (anticorpi) neutralizzano le cellule estranee. Normalmente, si trovano nel sangue in una piccola quantità. Il contenuto di immunoglobulina E cambia con l'età, ma non deve andare oltre i limiti consentiti:

  • neonati e bambini di età inferiore ai due anni - 0-64 mIU / l;
  • da 2 a 14 - 0-150 mIU / l;
  • 14-18 anni - 0-123 mIU / l;
  • adulti sotto i 60 anni - 0-113 mIU / l;
  • adulti oltre i 60 - 0-114 mIU / L.

Con una reazione allergica, il livello di immunoglobulina E aumenta in modo significativo. Più alto è l'indicatore, più lungo è il contatto con la sostanza. C'è la possibilità di ottenere il risultato sbagliato, quindi è necessario prepararsi per l'analisi in un certo modo. Tre giorni prima del test, dovresti evitare lo sforzo fisico, il sovraccarico nervoso e il surriscaldamento, rifiutare l'alcol. Per dodici ore non puoi mangiare cibo. È severamente vietato fumare due ore prima di assumere materiale biologico.

Analisi per la rilevazione di immunoglobuline specifiche

Le procedure diagnostiche sopra descritte consentono di differenziare una reazione allergica, ma non determinano l'allergene. Ma come capire cos'è l'allergia? Per questo, viene prescritto un esame del sangue per rilevare immunoglobuline specifiche G ed E. Le regole per la preparazione del test sono le stesse dell'analisi per gli anticorpi. Ma in laboratorio, tale studio è condotto in un modo leggermente diverso. Quindi, come identificare un allergene?

In condizioni di laboratorio, il materiale biologico è diviso in piccole porzioni e mescolato con possibili allergeni: sostanze chimiche, componenti pollinici di varie piante, piume e peli di animali domestici, vari prodotti alimentari e così via. Successivamente, gli esperti esaminano la reazione e calcolano la risposta del sistema immunitario. Più alto è il risultato, più una persona è pericolosa per un particolare prodotto o sostanza. La reazione è classificata come bassa, media o alta. Il primo risultato significa che la sostanza è relativamente sicura. Medio - è desiderabile evitare il prodotto e alto - la sostanza provoca allergie, il contatto con esso dovrebbe essere completamente eliminato..

Non è richiesta alcuna decodifica speciale del test allergologico, poiché il paziente riceve i risultati nelle sue mani sotto forma di una comoda tabella. La reazione può essere indicata da parole ("basso", "medio", "alto") o segni convenzionali ("+", "++", "+++"). Dipende dal laboratorio. Un indicatore quantitativo è l'indice di avidità degli anticorpi, che è espresso in percentuale. Questa figura indica quanto tempo è trascorso prima dell'inizio della reazione. Più alto è l'indice, maggiore è.

Test delle allergie cutanee come metodo diagnostico

Un test cutaneo allergico è uno dei modi migliori. Lo studio consente di identificare gli allergeni. Come viene eseguito un test allergologico? Usando uno strumento speciale, uno specialista graffia la pelle e applica il farmaco dal pannello di allergeni. La risposta a un test cutaneo di scarificazione viene valutata dopo venti minuti. Se compaiono arrossamenti o gonfiori, la sostanza è un allergene. In caso contrario, nessuna reazione. Un prik test è un modo rapido, conveniente, economico e affidabile per diagnosticare malattie allergiche, ma c'è un piccolo rischio di ottenere un risultato falso positivo o falso negativo. Un altro svantaggio del test è la possibilità di effettuare solo da dieci a quindici campioni in una procedura.

Che cos'è un pannello allergie?

Il numero di possibili allergeni è enorme. Una reazione avversa può essere causata da cibo, peli di animali, prodotti chimici domestici, componenti cosmetici, polline di piante, ecc. Inoltre, l'elenco dei possibili allergeni varia a seconda del paese e persino della regione e differisce anche in diversi gruppi sociali. Pertanto, nella diagnostica di laboratorio, le sostanze che possono causare allergie sono raggruppate in pannelli. Questi gruppi includono quelli più comuni che una persona può incontrare nella vita reale..

Come determinare a cosa è allergico? Di solito vengono utilizzati quattro pannelli allergologici per i test..

  1. Il pannello degli allergeni alimentari comprende latte, proteine ​​e tuorlo di uova di gallina, patate, pomodoro, sedano, nocciole, noci e mandorle, farina di arancia, grano e segale, semi di sesamo, soia, arachidi, caseina, merluzzo, granchio, mela.
  2. Pannello di allergeni per via inalatoria: due tipi di zecche e polvere, il mantello di alcuni animali domestici, dito di ontano.

Per un test cutaneo di scarificazione, i bambini usano i componenti di un pannello allergico pediatrico. Questo è ciò che più spesso provoca una reazione durante l'infanzia:

  • Latticini;
  • erbe aromatiche;
  • acari della polvere domestica;
  • polline di betulla;
  • lana e particelle di pelle di animale;
  • tuorlo d'uovo e proteine.

Il pannello misto per un test prik include l'inalazione principale e gli allergeni alimentari.

Caratteristiche delle analisi in bambini e adulti

Come determinare a cosa è allergico il bambino? I test per adulti e piccoli pazienti vengono talvolta eseguiti in modo diverso. I bambini di età inferiore ai tre anni non sottopongono a test allergici cutanei, quindi una reazione può essere rilevata solo con un esame del sangue. Non ha senso produrre KLA per l'immunoglobulina totale nei bambini di età inferiore ai sei mesi, poiché l'immunità non è stata ancora formata. Inoltre, viene utilizzato un pannello speciale per determinare a cosa è allergico il bambino..

Trattamento

Il modo in cui determinare l'allergia è comprensibile, sebbene la diagnosi possa richiedere un tempo sufficiente. Circa il 90% dei pazienti che visitano un medico con sintomi caratteristici di una reazione allergica soffre di allergie alimentari. I sintomi spiacevoli in questo caso causano l'assunzione di un determinato prodotto, anche in piccole quantità. Molto spesso, c'è una reazione a dolci, agrumi, uova di gallina. Ma ci sono allergeni individuali. Le vie respiratorie sono espresse in reazioni a forti odori, pollini o polvere. Durante la diagnosi, potresti anche essere allergico ad alcuni farmaci..

I farmaci che il medico prescriverà non aiuteranno a liberarsi completamente della patologia. Ma poi i suoi sintomi si attenueranno. I farmaci influenzano il sistema immunitario, limitando la sintesi di sostanze che causano segni della malattia. Un allergologo può prescrivere pillole, spray nasali, colliri, iniezioni o inalazioni..

Gli antistaminici sono ampiamente utilizzati. I farmaci di prima generazione (come Difenidramina, Tavegil o Suprastin) sono economici e ad azione rapida, ma causano effetti collaterali come sonnolenza e affaticamento. Sostanze come la loratadina, la levocetirizina, la fexofenadina sono contenute nella composizione di una nuova generazione di farmaci. Sono efficaci, possono essere usati per trattare le allergie croniche..

A volte il trattamento non porta alcun effetto. Quindi ricorrere all'uso di farmaci ormonali, che appartengono alla classe dei glucocorticosteroidi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati pomate per uso esterno, ma esistono anche pillole ormonali. Per evitare effetti collaterali, gli allergologi prescrivono tali farmaci in brevi corsi.

Il medico può raccomandare l'immunoterapia al paziente. Questo metodo di trattamento prevede l'esposizione al corpo con un allergene a piccole dosi. La sostanza viene iniettata o sotto forma di una compressa sotto la lingua. In alcuni casi, ciò consente di eliminare definitivamente le allergie. Ma il successo del risultato dipende fortemente dalla risposta individuale del paziente. Le condizioni del paziente durante l'immunoterapia devono essere costantemente monitorate. Se c'è il rischio di gravi complicazioni, dovresti sempre indossare un iniettore di adrenalina automatico e un braccialetto medico.

Medicina pericolosa. Come scoprire se sei allergico a un farmaco?

Un'allergia ai farmaci è un fenomeno comune e allo stesso tempo mortale, se l'aiuto non viene fornito in tempo. La reazione si sviluppa quasi all'istante. Tutti almeno una volta nella vita hanno sentito una domanda da un medico: c'è qualche intolleranza a determinati farmaci? Allo stesso tempo, ce n'è davvero uno, e se è così, quali, pochi sanno. Per questo motivo, può verificarsi uno shock anafilattico nelle persone, che è abbastanza difficile da salvare. AiF.ru ha chiesto al medico di un'allergologa-immunologa Anna Shulyaeva come scoprire in anticipo se una persona ha intolleranza ai farmaci e cosa si dovrebbe fare per non avere gravi problemi di salute dopo una normale iniezione di lidocaina.

Allergia latente

Oggi, i farmaci causano varie reazioni allergiche abbastanza spesso e il numero di casi in cui si sviluppa una reazione grave sullo sfondo è diventato più frequente. Ciò è dovuto al fatto che, in generale, il numero di persone che soffrono di reazioni allergiche è in aumento e il numero di farmaci utilizzati è in aumento e il trattamento di varie malattie viene effettuato con una vasta gamma di farmaci, che in combinazione possono dare gravi conseguenze e complicazioni.

È possibile determinare se una persona ha un potenziale pericolo di sviluppare una reazione a determinati farmaci. Di solito, viene utilizzato un metodo di test di laboratorio per determinare anticorpi IgE specifici sensibili agli allergeni nel sangue. Sono possibili test provocatori: si tratta di un metodo diagnostico basato sulla riproduzione della reazione mediante l'introduzione di un allergene nell'organo da shock.

L'analisi per la determinazione di anticorpi IgE specifici può essere effettuata in laboratorio o in qualsiasi clinica. Se stiamo parlando di test cutanei, vengono eseguiti esclusivamente da personale medico e solo in cliniche sotto la supervisione di un medico.

Molti sono fiduciosi che un test allergologico sia un esercizio a lungo termine. Ma questo è tutt'altro che il caso. Ad esempio, i test provocatori della pelle (test di iniezione cutanea) e un test provocatorio con uno o un altro farmaco danno un risultato immediato. Tuttavia, vale la pena capire che tali test dovrebbero essere eseguiti in una clinica, perché è possibile una reazione anafilattica.

Se si scopre che esiste una certa reazione a un particolare farmaco, l'allergologo seleziona un'opzione di sostituzione individuale. Questo sarà un farmaco simile nel suo effetto tra quelli per i quali i test non hanno dato un risultato positivo. Ci sono situazioni in cui una persona ha precedentemente avuto una reazione a un farmaco, ma non è stato troppo forte e non ricorda a cosa ha reagito. In questo caso, deve dirlo al medico. Il medico sospetterà un circolo di farmaci che potrebbero avere una reazione.

Come reagisce il corpo

Si possono distinguere diversi tipi di reazioni ai farmaci. Ci sono reazioni immediate e ritardate. Questa può essere una reazione istantanea sotto forma di edema, orticaria e reazione anafilattica e reazioni cutanee ritardate.

Alle persone a cui è stata diagnosticata l'anafilassi (ad esempio, hanno già avuto un problema con l'introduzione del farmaco) viene prescritta una costante adrenalina e la usano in caso di emergenza a un'età (o peso). In tutto il mondo, a tali pazienti viene consigliato di portare costantemente un'anafilassi in tasca. Ciò consente ai medici di rispondere più rapidamente in caso di una situazione imprevista che può svilupparsi anche con un semplice intervento medico..

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla previsione di reazioni allergiche nei bambini. Dopotutto, nei bambini tutto si sviluppa molte volte più velocemente ed è spesso più complicato. Puoi prevedere lo sviluppo di un problema in un bambino raccogliendo la storia di un bambino e rivelando una predisposizione ereditaria alle allergie. Questa è un'indicazione per analisi di laboratorio (studi di IgE specifiche).

Con lo sviluppo di reazioni indesiderate che minacciano la vita del bambino, viene utilizzata anche l'adrenalina. È importante capire che qualsiasi somministrazione di droga al bambino deve essere effettuata esclusivamente sotto la supervisione di un medico.

Test allergologici

Un'allergia ai farmaci è una reazione specifica del corpo ai composti chimici contenuti nei farmaci. Questo non è un effetto collaterale, ma la risposta del sistema immunitario al contatto prolungato con i farmaci. Medici e farmacisti spesso soffrono di questo disturbo e possono anche complicare il trattamento dei pazienti cronici..

Le ragioni principali per lo sviluppo:

  • la presenza di altre forme di reazioni allergiche;
  • uso a lungo termine o contatto diretto con medicinali;
  • assunzione di farmaci a lunga durata d'azione (ad esempio farmaci psicotropi);
  • l'uso simultaneo di un gran numero di farmaci;
  • eredità;
  • overdose di droghe.
  • arrossamento della pelle, prurito, desquamazione;
  • varie eruzioni cutanee (orticaria, vesciche, macchie);
  • rinorrea
  • tosse e respiro sibilante;
  • lacrimazione
  • soffocamento, gonfiore della laringe;
  • shock anafilattico.

Lo studio delle allergie ai farmaci è complicato dal fatto che il meccanismo del suo sviluppo è diverso dalle altre reazioni allergiche. A causa del fatto che le immunoglobuline IgE sono indipendenti, è impossibile identificare l'irritante con metodi, come con qualsiasi altra forma della malattia.

L'analisi di un'allergia ai farmaci viene eseguita come segue:

  • Per cominciare, il medico consiglia il paziente e scopre quali farmaci ha assunto di recente.
  • Inoltre, in condizioni di laboratorio, il sangue viene prelevato da lui per il test..
  • Lo studio viene eseguito da uno dei tipi di diagnostica: per la presenza di anticorpi liberi nel siero del sangue e altri segreti; la presenza di anticorpi che penetrano in piastrine, neutrofili, ecc.; sulla sensibilità dell'immunità ai linfociti B e T..
  • Nella maggior parte dei casi, le allergie vengono rilevate con antibiotici, antidolorifici, antispasmodici, tranquillanti e farmaci contenenti vitamine. Inoltre, c'è spesso una reazione agli anestetici o all'uso di più farmaci contemporaneamente (allergia crociata).

Il trattamento della malattia si basa sulla sospensione dell'assunzione del farmaco che provoca una reazione allergica. In alcuni casi, è possibile prescrivere steroidi e antistaminici per eliminare i sintomi. Se la reazione del corpo è pericolosa per la vita, non fare a meno di cure mediche..

Test allergologici - Analisi del sangue sicure

L'allergia è uno stato spiacevole e pericoloso del corpo: la malattia tormenta costantemente una persona e può provocare attacchi gravi. A questo proposito, i medici attribuiscono grande importanza alla diagnosi tempestiva e accurata delle reazioni allergiche in termini di identificazione della fonte e del meccanismo del suo effetto sul corpo. Se il medico ha diagnosticato una "allergia", è necessario sottoporsi a un test allergologico e identificare gli allergeni.

I risultati dei test per gli allergeni stabiliranno accuratamente la fonte della reazione allergica, che consentirà al medico di pianificare il trattamento e prevedere l'avanzamento della malattia. A causa del fatto che la diagnosi ha una serie di caratteristiche, è possibile condurre test solo in moderni laboratori specializzati. Il laboratorio della clinica Diana ha l'intera gamma di attrezzature necessarie e uno staff di specialisti altamente qualificati, quindi qui puoi fare qualsiasi test per le allergie.

analisi delle allergie

"data-medium-file =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-na-allergiyu.jpg?fit=450%2C255&ssl= 1? V = 1572898716 "data-large-file =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-na-allergiyu.jpg?fit = 900% 2C510 & ssl = 1? V = 1572898716 "src =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-na-allergiyu-900x510. jpg? resize = 790% 2C448 "alt =" analisi allergia "larghezza =" 790 "altezza =" 448 "srcset =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/ uploads / 2017/05 / analiz-na-allergiyu.jpg? w = 900 & ssl = 1 900w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz -na-allergiyu.jpg? w = 450 & ssl = 1 450w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-na-allergiyu.jpg? w = 768 & ssl = 1 768w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-na-allergiyu.jpg?w=1146&ssl=1 1146w " dimensioni = "(larghezza massima: 790px) 100vw, 790px" data-recalc-dims = "1" />

Allergie comuni

L'allergia è un tipo di ipersensibilità basata sulla risposta del corpo a vari fattori ambientali neutri. La sua manifestazione più comune è l'insorgenza di infiammazione della pelle e delle mucose, accompagnata da iperemia (arrossamento), dolore, prurito e gonfiore..

  • Allergia al cibo. Si verifica dopo aver mangiato cibi contenenti allergeni negli alimenti. Si manifesta con dermatosi allergica, disturbi del tratto gastrointestinale, gonfiore delle mucose, a volte anafilassi. Molto spesso, tale reazione è causata da: pesce, latte e prodotti lattiero-caseari, carote, uova, miele, legumi, agrumi, noci e cereali. Puoi riconoscerlo superando un esame del sangue per gli allergeni alimentari.
  • Allergia respiratoria - Causa da allergeni nelle vie respiratorie. Sintomi: tosse, naso che cola, mal di gola, starnuti, febbre, lacrimazione, arrossamento degli occhi. Gli allergeni respiratori causano questa reazione: polvere, polline, prodotti di scarto di vari insetti, spore fungine, cellule epiteliali degli animali domestici, particelle di piume.
  • L'insetto è un'ipersensibilità di un organismo a morsi di vespe, api, zanzare, mosche, moscerini e altri insetti. È espresso dalla rapida diffusione dell'edema intorno al morso, all'orticaria e all'edema di Quincke. Con gravi allergie, può verificarsi shock anafilattico..
  • Allergia al farmaco. In questo caso, quasi tutti i farmaci possono diventare allergeni. I sintomi di questo tipo di allergia possono variare da un'eruzione cutanea comune a uno shock grave..
  • Le allergie infettive si manifestano con una maggiore sensibilità a vari microrganismi, sia patogeni che non patogeni. Questo tipo di allergia è pericoloso perché passa facilmente nell'asma bronchiale..

Per prescrivere una terapia antiallergica veramente efficace e ottenere risultati eccellenti nel trattamento delle manifestazioni allergiche, il medico suggerisce di eseguire dei test. Allergeni donati in un laboratorio specializzato.

Indicazioni per la diagnosi

Per analisi inviate:

  • Dermatologo - in caso di manifestazioni cutanee di allergia - prurito cutaneo, orticaria, eczema, ecc..
  • Ginecologo, se una donna si è girata durante la gravidanza o il medico suggerisce che l'allergia è diventata una fonte di malattia ginecologica, insufficienza ormonale, mancata gravidanza, aborto spontaneo, infertilità, problemi sessuali con un partner. O se è necessario identificare un'allergia ai farmaci e ai conservanti utilizzati nella pratica ginecologica.
  • Un urologo, quando un medico deve differenziare allergie e altre malattie simili nei sintomi o se si sospetta che i segni urologici siano causati da una reazione allergica. Un esempio di sintomi urologici simili a quelli allergici è il gonfiore delle estremità, il prurito e il bruciore nell'area genitale, ecc..
  • Allergologo - tutti gli altri casi.

Meccanismo di analisi del sangue allergenico

A seconda del modello di sviluppo di una reazione allergica, i sintomi di allergia possono manifestarsi letteralmente nei primi minuti, ore o dopo alcuni giorni. Inoltre, abbastanza spesso si verifica la cosiddetta reazione mista, quando c'è una risposta del corpo all'interazione con diverse posizioni di sostanze contemporaneamente. Per rilevare un allergene mediante un esame del sangue, sono possibili varie combinazioni di test per ipersensibilità immediata, semi-lenta e ritardata, che conferma in modo affidabile la presenza di allergie. È inoltre consigliabile combinare i test su gruppi di sostanze, piante, ecc..

Ad esempio, vengono eseguiti test sugli allergeni alimentari sul gruppo di "agrumi", "noci", "cereali", ecc. Questa tecnica è economica, riduce il consumo di tempo e richiede un minimo di materiale biologico. Ricerche ripetute sono possibili per identificare accuratamente l'allergene desiderato e valutare il corso del trattamento..

Come parte di una diagnosi allergologica, viene eseguito un complesso di esami del sangue:

  • allergeni da farmaco (penicilline, amoxicillina, insuline);
  • allergeni animali (animali, insetti, uccelli);
  • immunoglobulina totale E;
  • pannelli allergenici (misto, inalazione, cibo);
  • allergeni alimentari (circa 70 posizioni);
  • screening di allergeni per inalazione (da gruppi di piante, insetti, fonti domestiche);
  • screening degli allergeni alimentari (per gruppo alimentare);
  • allergeni specifici (lattice);
  • profilo allergologico (bambini e adulti).

Quali sono gli studi clinici più informativi??

Dipende dalla causa e dal tipo di reazione, quindi è meglio consultare un medico su questo problema, sarà in grado di prescrivere il miglior metodo di ricerca per te. In alcuni casi, è necessario eseguire esami del sangue per IgE totali, in alcuni per IgE specifiche (screening). A volte, al fine di ottenere il miglior risultato, i pazienti devono inoltre condurre esami del sangue generali e biochimici. Quindi non esiste una singola risposta standard alla domanda, quali sono i test per le allergie.

esame del sangue per allergie

"data-medium-file =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-krovi-na-allergiyu.jpg?fit=450% 2C288 & ssl = 1? V = 1572898716 "data-large-file =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-krovi-na-allergiyu.jpg? fit = 859% 2C550 & ssl = 1? v = 1572898716 "src =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz-krovi- na-allergiyu-859x550.jpg? resize = 790% 2C506 "alt =" analisi del sangue allergica "larghezza =" 790 "altezza =" 506 "srcset =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru / wp-content / uploads / 2017/05 / analiz-krovi-na-allergiyu.jpg? w = 859 & ssl = 1 859w, https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp- content / uploads / 2017/05 / analiz-krovi-na-allergiyu.jpg? w = 450 & ssl = 1.450w, https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017 /05/analiz-krovi-na-allergiyu.jpg?w=768&ssl=1 768w, https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/analiz- krovi-na-allergiyu.jpg? w = 1018 & ssl = 1 1018w "size =" (larghezza massima: 790px) 100vw, 790px "data-re calc-dims = "1" />

Tipi e metodi di analisi per gli allergeni

Un test per determinare l'allergene può essere eseguito in due modi:

  • In vivo è un test di scarificazione della pelle. A causa del fatto che i test comportano il contatto diretto del paziente con sostanze che causano una reazione allergica, l'analisi deve essere eseguita sotto la supervisione di un allergologo specializzato. Il metodo è molto accurato, ma può causare complicazioni, fino allo shock anafilattico, anche negli adulti, quindi non è consigliabile sottoporsi a un test allergenico per le donne in gravidanza e un bambino di età inferiore a 5 anni.
  • In vitro è un esame del sangue da una vena. Questo tipo di diagnosi è assolutamente sicuro, è spesso raccomandato anche ai bambini. Un esame del sangue generale per allergeni consente di rilevare anticorpi verso gruppi di allergeni e singole fonti.

Questi metodi testano allergeni domestici e inalanti (polline di piante diverse, funghi microscopici, polvere domestica, piume). Possono anche essere rilevate allergie ad animali, cibo, ormoni e cellule sessuali..

A differenza dei test di inalazione e dei test cutanei, la determinazione degli allergeni mediante analisi del sangue non provoca una risposta da parte del corpo ed è abbastanza conveniente a un prezzo, una serie di materiali ausiliari e il livello delle attrezzature di laboratorio necessarie.

Un esame del sangue prelevato da una vena presenta diversi vantaggi:

  • Sicurezza per il paziente (i test cutanei possono provocare una grave reazione allergica).
  • L'analisi è accurata, indipendentemente dai farmaci.
  • L'analisi è informativa per qualsiasi forma di allergia..

La Clinica Diana dispone degli strumenti e delle qualifiche necessari per condurre test accurati e screening degli esami del sangue per gli allergeni, ad esempio l'analisi delle IgE determina la dipendenza da 90 alimenti.

Cosa mostrano i test allergologici

L'analisi del contenuto di immunoglobulina E nel sangue e la sua velocità di interazione con vari allergeni ci consente di scoprire quale sia effettivamente la causa di tali manifestazioni: una reazione allergica o altre malattie con sintomi simili. Nel siero del sangue di persone che non sono inclini a reazioni allergiche, il contenuto di immunoglobulina E non supera i 100 UI / ml e con la sensibilizzazione questa cifra può essere di 10.000 UI / ml o più.

Di seguito è riportata un'analisi di immunoglobuline specifiche. In questo caso, dopo il prelievo di sangue, vengono eseguiti i test per gli antigeni più comuni (screening).

Per identificare anomalie nel funzionamento del sistema immunitario umano, che sono il "meccanismo scatenante" delle allergie, viene condotto uno studio sullo stato dell'interferone con la preparazione di un immunogramma. Questo tipo di esame può essere effettuato più volte durante il trattamento per osservare i cambiamenti dinamici dello stato immunitario..

Che cos'è il pannello di screening e inalazione?

In alcuni casi, quando si verifica un cibo o una reazione allergica per inalazione, è necessario identificare l'allergene al fine di proteggere il paziente dal contatto con lui. Per tale diagnostica, vengono utilizzati i cosiddetti "pannelli". Più comunemente usato:

  • Pannello di inalazione di 12 allergeni (polline di cereali, betulla, ambrosia, assenzio, dente di leone, muffa, acari, polvere domestica, scarafaggio, peli di gatto, cani, piume);
  • Un pannello alimentare di 12 allergeni: latte, uova, pesce, gamberi, noci, cereali, soia, fagioli, carote, arancia, fragole, pomodori;
  • Inoltre, viene eseguito un test di screening avanzato in tre versioni con 50, 70 e 100 allergeni..

È lo screening che aiuta a scoprire che il paziente, ad esempio, è allergico ai gatti, perché le particelle dell'epidermide (pelle) degli animali sono un allergene comune. Inoltre, con questo metodo, è possibile condurre studi per le allergie ai farmaci. Questo è molto più sicuro del solito test intradermico..

Emocromo IgE anallergico

L'immunoglobulina E (IgE) è un'immunoglobulina trovata in assenza di sensibilizzazione (sensibilità) in piccole quantità nel siero del sangue. In presenza di patologia, il suo indicatore può aumentare significativamente. Fu isolato per la prima volta negli anni '60 dal siero del sangue di pazienti con atopia. È stato stabilito che nel 1968 l'OMS ha isolato le IgE immunoglobuliniche come una classe indipendente di tali sostanze. Il livello di IgE è espresso in UI / ml o ke / l.

Le IgE specifiche e totali (immunoglobuline E) vengono rilevate nel feto già a 11 settimane di gestazione, pertanto la diagnosi di una reazione allergica e la sua natura sono abbastanza popolari per questo indicatore.

Un esame del sangue per le IgE è efficace nelle allergie alimentari e farmacologiche, chimiche e domestiche. I test e lo screening per IgE specifiche sono importanti per identificare una sostanza o un prodotto specifico responsabile del verificarsi di una reazione allergica. Come risultato di un esame del sangue allergologico, le IgE vengono decifrate con una conclusione diagnostica sulla fonte della risposta immunitaria del corpo.

Indicazioni per l'appuntamento

Il metodo principale per determinare lo screening delle allergie è selezionato nei seguenti casi:

  • secondo la testimonianza di un ginecologo, urologo, dermatologo;
  • per la ricerca in pazienti in cui è impossibile identificare l'allergene in un altro modo;
  • con risultati insoddisfacenti dei test cutanei;
  • in presenza di dermografismo e dermatite diffusa;
  • nell'infanzia e nella vecchiaia (a causa dell'alterata reattività cutanea);
  • nel trattamento di farmaci che distorcono i risultati dei test cutanei;
  • nel caso di una storia di reazioni allergiche;
  • con allergie alimentari IgE-dipendenti.

allergia al sangue

"data-medium-file =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov-na-allergiyu.jpg?fit=450%2C292&ssl= 1? V = 1572898715 "data-large-file =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov-na-allergiyu.jpg?fit = 846% 2C550 & ssl = 1? V = 1572898715 "src =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov-na-allergiyu-846x550. jpg? resize = 790% 2C514 "alt =" allergy blood "larghezza =" 790 "height =" 514 "srcset =" https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/ uploads / 2017/05 / krov-na-allergiyu.jpg? w = 846 & ssl = 1 846w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov -na-allergiyu.jpg? w = 450 & ssl = 1 450w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov-na-allergiyu.jpg? w = 768 & ssl = 1 768w, https://i2.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/krov-na-allergiyu.jpg?w=974&ssl=1 974w " dimensioni = "(larghezza massima: 790px) 100vw, 790px" data-recalc-dims = "1" />

La donazione di sangue per allergeni sarà anche necessaria per la determinazione quantitativa dell'indice E delle immunoglobuline nel valutare l'efficacia del trattamento se l'IgE sierica totale supera i 100 kE / l.

Diversi studi sierici sono utilizzati per misurare i livelli di IgE..

Determinazione del livello di IgE totale

La determinazione delle IgE totali viene effettuata utilizzando due metodi: ELISA e analisi rapida non strumentale di IHA.

Con il metodo ELISA (dosaggio immunosorbente enzimatico), viene condotta una reazione tra anticorpi immobilizzati da una fase solida e antigeni marcati e senza etichetta che, per così dire, "competono" per la comunicazione con l'anticorpo selezionato. Dopo la reazione, viene registrata l'attività enzimatica di specifici complessi immunitari formati sulla fase solida. L'entità di questa attività e giudicare l'indicatore di IgE totale.

Vantaggi del metodo ELISA:

  • non ci sono reazioni crociate di anticorpi;
  • il tempo per ottenere il risultato è solo un'ora e mezza;
  • Standardizzazione OMS per IgE IRP 75/502;
  • il livello di sensibilità è molto alto;
  • hai bisogno di una quantità molto piccola di biomateriale;
  • praticità e semplicità di analisi.

Analisi espressa di IHA (immunocromatografico). Il principio dell'analisi immunocromatografica è che vengono utilizzate strisce reattive, sulla superficie della quale ha luogo la reazione.

  • non sono necessari elettrodomestici complicati;
  • l'analisi può essere effettuata in qualsiasi condizione, anche al capezzale del paziente;
  • i risultati dello studio sono noti in mezz'ora;
  • è necessaria solo una goccia di sangue capillare;
  • questi test possono essere eseguiti in blocco durante gli esami medici.

Determinazione di IgE specifiche

Questo metodo consente di determinare la quantità di Ige per vari allergeni specifici. Esistono due modi per condurre questo studio: RAST (radio allergosorbente) ed ELISA (test immunoenzimatico). Questa tecnica ha sostituito in molti casi test di scarificazione e test preliminari..

  • PACT (Radio Allergy Sorbent Test) - aiuta a rilevare le immunoglobuline di classe E. Per eseguire l'analisi, le etichette radioattive che si legano alle IgE vengono introdotte nel sangue prelevato da un paziente da una vena. Se il paziente ha una tendenza alle reazioni allergiche, si manifesterà la reazione antigene-anticorpo. Quindi, utilizzando un apparecchio speciale, determinare il livello di IgE.
  • MAST (test di assorbimento di allergie multiple) - differisce dal fatto che in questo caso, invece di un'etichetta radioattiva, viene utilizzato uno speciale enzima luminescente, la cui luminescenza viene fissata mediante una fotografia. Uno di questi test consente di identificare più di 30 tipi di allergeni..
  • completa sicurezza;
  • la possibilità di utilizzo anche con una storia di anafilassi;
  • un'eccellente opportunità per diagnosticare facilmente i bambini;
  • un piccolo numero di risultati falsi negativi e falsi positivi;
  • con una piccola quantità di biomateriale, è possibile eseguire test con dozzine di allergeni.

Tuttavia, questo metodo non fornisce sempre risultati assolutamente accurati, pertanto, oltre a condurre una diagnosi di questo tipo, sono necessari un'anamnesi approfondita e un monitoraggio del paziente. Solo in questo caso il risultato sarà accurato.

Identificazione di IgE specifiche per allergeni

Il saggio immunoenzimatico più conveniente, moderno e accurato della terza generazione. Implica la determinazione di IgE specifiche per allergeni usando il metodo di registrazione chemiluminescente dei risultati. La sostituzione della base solida con un polimero liquido ha ulteriormente accelerato l'analisi e aumentato l'accuratezza della ricerca..

Il metodo è così accurato che mostra non solo sostanze che attualmente causano sensibilizzazione, ma anche potenziali allergeni che non hanno ancora causato una reazione dettagliata, ma che possono provocarla in futuro.

Tutti i suddetti metodi di ricerca possono ridurre i tempi di diagnosi delle allergie e ridurre i costi di trattamento.

Decifrare i test allergologici per le IgE

Il medico decodifica l'analisi, poiché un'accurata valutazione delle condizioni del paziente richiede conoscenze ed esperienza mediche.

  • Il livello di immunoglobulina E, normalmente non superiore a 100 kE / L negli adulti e 15 100 kE / L nei bambini, può raggiungere i 14000 kE / L in forme gravi di allergia, tuttavia, non vi è alcuna dipendenza diretta della gravità delle manifestazioni sulla concentrazione di IgE e il livello non è sempre basso questo indicatore indica che anche il livello di sensibilizzazione è basso.
  • D'altra parte, non sempre nemmeno un eccesso significativo dei risultati del test per gli allergeni significa sensibilizzazione. A volte con invasioni elmintiche (specialmente con ascariasi) il livello di IgE è superiore a 1000 kE / l, quindi, in questo caso, è necessario analizzare le feci per le elmintiasi, specialmente nelle aree endemiche per le elmintie.

Si osserva un aumento dell'immunoglobulina E non associato alla sensibilizzazione con immunodeficienza e aspergillosi broncopolmonare, pertanto, in casi oscuri, possono essere necessari ulteriori studi per condurre una diagnosi differenziale.

Test per rilevare una reazione allergica al cibo

Le allergie alimentari sono molto comuni. Spesso le persone non sanno che alcune manifestazioni cutanee o respiratorie sono associate alla sensibilizzazione e in effetti un'allergia può portare a gravi problemi di salute, ad esempio l'asma. Per identificare una reazione allergica ai gruppi di prodotti, nonché per stabilire singoli allergeni, è possibile donare sangue agli allergeni alimentari.

"data-medium-file =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/allergenyi.jpg?fit=415%2C300&ssl=1?v= 1572898715 "data-large-file =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/allergenyi.jpg?fit=762%2C550&ssl=1?v = 1572898715 "src =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/allergenyi-762x550.jpg?resize=762%2C550 "alt =" food allergens "width =" 762 "height =" 550 "srcset =" https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/allergenyi.jpg?w=762&ssl = 1 762w, https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/05/allergenyi.jpg?w=415&ssl=1 415w, https: //i1.wp.com / medcentr-diana-spb.ru / wp-content / uploads / 2017/05 / allergenyi.jpg? w = 768 & ssl = 1 768w, https://i1.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/ wp-content / uploads / 2017/05 / allergenyi.jpg? w = 896 & ssl = 1 896w "dimensioni =" (larghezza massima: 762px) 100vw, 762px "data-recalc-dims =" 1 "/>

Diagnostica allergia

Anche se la presenza di un'allergia alimentare è evidente, determinare il vero allergene è abbastanza difficile. Particolarmente problematica è la reazione nutrizionale IgG-dipendente, come le sue manifestazioni si sviluppano entro poche ore o addirittura giorni dopo aver mangiato determinati alimenti, quindi il paziente non può associare la comparsa di sintomi spiacevoli a un particolare tipo di cibo.

L'allergodiagnosi viene eseguita in più fasi:

  • Nella prima fase, viene raccolta un'anamnesi per determinare gli allergeni più probabili e identificare il meccanismo di sviluppo di una condizione allergica.
  • Successivamente, viene utilizzato il metodo in vivo, quando una piccola quantità di proteine ​​- il presunto allergene - viene applicata sulla pelle umana e vengono fatti piccoli "graffi". Se si verificano arrossamenti, vesciche attorno a uno di essi, si verificano prurito e bruciore, quindi il test è considerato positivo.
  • Per ottenere risultati più accurati, è necessario un test in vitro quando nel sangue del paziente vengono rilevati anticorpi specifici delle classi IgG (IgG4) e IgE contro vari allergeni o i loro gruppi. Questo metodo è il più sicuro per il paziente, facile da eseguire e il più informativo possibile. È stato scoperto che gli esami del sangue possono diagnosticare allergie alimentari nel 90% dei casi.

Come viene diagnosticata la presenza di anticorpi IgE nel sangue

Per condurre uno studio, un paziente prende il sangue da una vena ed esamina la reazione del suo siero a vari antigeni. In presenza di anticorpi, il siero di sangue darà una reazione con uno specifico allergene, poiché contiene anticorpi IgE.

Questo metodo è perfetto per coloro che vogliono fare un test allergologico senza una possibile reazione allergica. A differenza dei test di scarificazione, questo tipo di diagnosi è indicato per pazienti con quasi ogni forma di malattia, può essere eseguita anche in fase acuta, senza timore di anafilassi.

L'analisi può rilevare contemporaneamente una reazione a 200 allergeni. È impossibile coprire un tale volume con altri metodi di ricerca..

Controindicazioni

È impossibile effettuare un'analisi per le allergie alimentari, in quanto non darà i risultati corretti se:

  • c'è un processo infettivo acuto nel corpo;
  • è iniziata un'esacerbazione di una malattia allergica o cronica;
  • è stata eseguita una terapia a lungo termine con corticosteroidi;
  • in grave stato fisico o emotivo del paziente.

In questi casi, i risultati possono essere falsi positivi, quindi è meglio attendere che la condizione si stabilizzi.

Prima di effettuare un'analisi degli allergeni alimentari, è necessario escludere lo stress emotivo e fisico 3 giorni prima, per non surriscaldarsi sulla spiaggia, nel bagno o nella sauna e due ore prima dello studio, è necessario astenersi dal mangiare e dalle sigarette. Quindi il risultato della ricerca sarà accurato..

Esami del sangue per allergeni per inalazione

Gli allergeni per inalazione sono sostanze che, se ingerite in una persona con sensibilizzazione, causano l'insorgenza di manifestazioni allergiche, molto spesso di natura respiratoria. Questo tipo di allergia è mal diagnosticato a causa della sua somiglianza con le infezioni virali respiratorie acute e altre infezioni virali del tratto respiratorio, quindi gli allergologi si rivolgono ai pazienti per lo screening per determinare la causa dell'allergia e prescrivere il giusto trattamento per prevenire cattive condizioni di salute.

Allergeni per inalazione più comuni

Molto spesso, le allergie sono causate da polvere domestica (libro e famiglia), particelle di capelli e pelle di animali domestici, piume di uccelli, acari microscopici, spore di funghi, prodotti di scarto di insetti (scarafaggi, formiche, falene, moscerini, insetti).

Spesso un elemento provocatorio è un allergene di polline proveniente da alberi e altre piante. In questo caso, esiste una malattia chiamata febbre da fieno o febbre da fieno. Quindi la malattia è stata chiamata a causa del fatto che le sue manifestazioni sono spesso accompagnate da febbre alta. Se non trattata, questa forma di allergia può provocare l'insorgenza di asma bronchiale e manifestazioni cutanee (la cosiddetta allergia crociata), nonché la complicazione più grave - shock anafilattico.

Come viene fatto lo screening?

Il metodo più avanzato e affidabile per diagnosticare le reazioni allergiche per inalazione è il metodo per determinare il livello di IgE nel siero del sangue (screening). Quando si esegue un tale esame del sangue per allergeni dall'aria, è possibile determinare fino al 95% dei casi di cambiamenti patologici.

Lo screening consente di identificare utilizzando i test tutti gli allergeni più comuni e le cause della reazione. Il laboratorio offre varie opzioni di screening per i seguenti tipi di allergeni:

  • erbe a fioritura precoce (squadra di riccio, festuca di prato, segale perenne, bluegrass di prato, erba di Timothy);
  • erbe a fioritura tardiva (spighetta, segale, quinoa, cespuglio lanoso);
  • altre piante selvatiche (ambrosia, assenzio, nyvyanik, dente di leone);
  • alberi a fioritura precoce (ontano, salice, nocciola, pioppo, olmo);
  • alberi a fioritura tardiva (acero, quercia, betulla, faggio, noce);
  • allergeni domestici;
  • piume del letto e degli uccelli;
  • funghi microscopici;
  • epitelio cutaneo di animali (cani, gatti).

Le IgE indicano il numero di anticorpi che causano allergie. Normalmente, varia da 0 a 15 (kE / L) (nei bambini) e da 0 a 100 (negli adulti). Un aumento delle IgE è considerato una manifestazione di una reazione allergica..

Preparazione per test per allergeni inalanti

Prepararsi allo studio è semplice:

  • Entro uno o due giorni prima dell'analisi, è necessario rifiutarsi di rimanere in spiaggia, nel bagno e nella sauna, non bere alcolici.
  • Due ore prima dell'esame, devi morire di fame e non fumare.

In base a queste regole, il sondaggio sarà il più preciso..

Come eseguire un test allergologico ai farmaci

Le reazioni allergiche a vari farmaci sono sempre più comuni, poiché la gamma di farmaci prodotti dalle aziende farmaceutiche è in continua espansione e le dosi prescritte dai medici sono in aumento. L'assunzione di farmaci può causare: dermatite allergica, edema di Quincke, orticaria, shock anafilattico. Per evitare che ciò accada, è necessario in anticipo, prima di assumere i farmaci, identificare l'indicatore allergico nell'analisi del sangue.

Poiché il meccanismo di sviluppo delle reazioni allergiche in questo caso è diverso (qui le IgE sono indipendenti), il modo "classico" di rilevare l'allergia determinando il livello di immunoglobulina E, così come ottenere un esame del sangue per le allergie alimentari, non funzionerà. Ciò è dovuto al fatto che gli anticorpi contro le IgE, le IgG possono legarsi alle cellule che hanno recettori per il loro frammento FC, ad esempio i leucociti.

In alcuni casi, la reazione procede a livello del metabolismo cellulare e gli anticorpi non vengono secreti nel flusso sanguigno. Ecco perché è necessario condurre tutta una serie di test per le allergie ai farmaci. È particolarmente importante condurre tali studi per i pazienti che non sanno quale farmaco ha causato la loro reazione allergica o per coloro che hanno avuto una storia di intolleranza al farmaco.

Per eseguire la diagnosi, viene eseguito un prelievo di sangue, quindi lo specialista di laboratorio esegue uno dei tipi di diagnostica:

  • Identificazione di siero e vari segreti di anticorpi liberi;
  • Rilevazione nel sangue di anticorpi associati a cellule del sangue (neutrofili, piastrine e così via);
  • Identificazione dei linfociti T e B sensibili agli allergeni.

Medicine - Allergeni

Attualmente, gli antibiotici sono "leader" tra i preparati allergenici, seguiti da antispasmodici, antidolorifici, tranquillanti e vitamine. Recentemente, tuttavia, gli episodi di gravi manifestazioni allergiche sulla somministrazione di anestetici sono diventati più frequenti..

In questo caso, condurre test di laboratorio di routine aiuterà poco, poiché molti di questi farmaci hanno un tipo di allergia indipendente dalle IgE. Inoltre, la cosiddetta reazione crociata si verifica spesso quando la sensibilizzazione a un allergene dà una reazione a diversi farmaci simili. In caso di tendenza a tali manifestazioni, è necessario eseguire un test allergologico per anestetici prima dell'intervento chirurgico o del ricovero in ospedale.

Per determinare la sensibilizzazione ai farmaci, la più ottimale sarà la diagnosi di manifestazioni allergiche in vitro, poiché a causa della possibilità di una reazione crociata, è pericoloso condurre test sul corpo del paziente. Va ricordato che con manifestazioni acute di allergia, i risultati dell'esame possono essere falsi positivi. In questo caso, l'esame dovrebbe essere posticipato fino al completamento dell'attenuazione della reazione allergica..

Esame del sangue per allergeni in bambini e adolescenti

Le allergie nei bambini, compresi i neonati, si verificano più spesso, causando sintomi come prurito, una varietà di edema, naso che cola, eruzione cutanea, perdita di appetito e sonno. Se si sospetta una reazione immunologica attiva, è necessario passare un test allergologico al bambino contattando un'istituzione medica con un laboratorio ben attrezzato.

Quali test fanno i bambini

I test allergologici nei bambini vengono eseguiti attraverso un test cutaneo o un prelievo di sangue da una vena. Va tenuto presente che i test cutanei non vengono eseguiti per i bambini di età inferiore ai cinque anni e quelli che sono più anziani vengono prescritti in modo selettivo. Controindicazioni assolute:

  • lo stadio acuto di qualsiasi malattia cronica, comprese le allergie;
  • infezione acuta (influenza o ODS, altre malattie infettive);
  • trattamento ormonale a lungo termine.

In relazione a questi motivi, il metodo principale per diagnosticare le allergie nei bambini è un esame del sangue che non ha controindicazioni, ad eccezione dell'emofilia.

Come controllare le allergie a tuo figlio

Per escludere o confermare la presenza di un'allergia, è necessario superare un test allergologico, dopo di che al bambino può essere prescritto il trattamento appropriato, l'immunoterapia e la dieta. Tipicamente, un tale studio comprende tre fasi:

  • La diagnosi di allergostato consente di determinare la cosa principale: esiste un'allergia o no. Per fare questo, condurre cibo per bambini (primario), inalazione generale, test di muffa e valutazione dell'immunoglobulina E.
  • Nel caso di almeno una reazione positiva nella prima fase, le miscele di allergeni vengono testate in gruppi alimentari (prodotti a base di carne e pollame, cereali e ortaggi, frutta e noci, pesce), nonché inalate (polvere e animali domestici, cereali e polline di alberi, muffe e polline erbe).
  • Se viene stabilita una miscela positiva, continuare la ricerca già con singole sostanze di un determinato gruppo.

In casi complessi, ad esempio con allergie miste o per fare un'analisi completa delle allergie nei neonati, viene implementato un metodo di screening usando speciali pannelli di inalazione e allergeni alimentari (da cinquanta a diverse centinaia di posizioni). Questa tecnologia è considerata ad alta velocità e abbastanza economica, consentendo non solo di compilare un elenco di sostanze che causano una maggiore sensibilità, ma anche di vedere il loro effetto combinato sul corpo..

Caratteristiche della decodifica dei test allergologici

Per conoscere esattamente la presenza o l'assenza di una reazione allergica, è necessario sottoporsi a test e quindi decifrare correttamente i risultati dei test allergologici. A causa del fatto che questo tipo di ricerca appartiene alla categoria dei complessi, solo uno specialista può decifrare.

Conclusioni sulla decodifica del livello di IgE totale nel siero

I livelli di IgE sono espressi in UI / ml o in kE / L. 1 UI / ml (UI - unità internazionale) corrisponde a 2,4 ng. L'indicatore dell'immunoglobulina E nell'uomo varia durante la vita:

  • Nei neonati, è 0-15 ke / l. Tuttavia, con la crescita del bambino, la concentrazione di IgE aumenta e in un adulto raggiunge già 100 kE / L. Con l'età avanzata, il livello di immunoglobuline diminuisce;
  • All'età di 14-16 anni, questo indicatore del sangue a volte aumenta senza manifestare sintomi allergici.

Alti tassi di questa immunoglobulina indicano teoricamente la presenza di una reazione allergica, ma praticamente non è così. Un aumento dei livelli di IgE è causato da: elmintiasi, mielomi, aplasia timica, sindrome di Wiskott-Aldridge, sindrome di Job e alcune altre malattie di natura non allergica. Nelle aree endemiche per elmintiasi, l'IgE media è più elevata rispetto al resto.

Allo stesso tempo, circa il 30% di coloro che soffrono di varie malattie atopiche ha indicatori di IgE totali entro limiti normali. In alcuni pazienti con aumento delle IgE specifiche e un test cutaneo positivo, l'indicatore dell'immunoglobulina E totale rimane normale. Allo stesso tempo, l'orticaria ricorrente cronica e l'angioedema spesso non danno un aumento delle IgE, poiché hanno una patogenesi non immune.

In alcuni casi, c'è una forte diminuzione del livello di immunoglobulina E. Ciò si verifica con ipogammaglobulinemia ereditaria o acquisita, sia collegata che non collegata al pavimento..

I punteggi specifici delle IgE sono più accurati.

Uno dei test più accurati è la determinazione di IgE specifiche. In questo caso, quasi sempre un aumento del livello di immunoglobulina significa sensibilizzazione. Tuttavia, con un test positivo per un gruppo di allergeni, non è affatto necessario che tutti causino una reazione allergica. Molto spesso, dopo ulteriori ricerche, il circolo dei "prodotti nocivi" si restringe.

In alcuni casi, la presenza di allergie è giudicata dal livello di IgE specifiche prodotte come risposta agli allergeni. Se il siero del sangue dà una reazione con un determinato allergene, significa che contiene anticorpi IgE e la persona ha una predisposizione a questo tipo di reazione allergica, anche se al momento tutto va bene.

L'allergia e la decodifica della conta ematica possono essere distorte se l'analisi viene presa dopo un carico pesante, meno di un giorno dopo aver visitato un bagno o una sauna o dopo aver mangiato. A volte le IgE specifiche sono influenzate dallo stress, ma il meccanismo di questa reazione non è ancora del tutto chiaro. Ecco perché è necessario condurre tali studi a stomaco vuoto e in un ambiente calmo, quindi i risultati saranno accurati..

Le IgE alte sono sempre un indicatore di una reazione allergica?

No, non sempre. Questo indicatore aumenta con alcune malattie che hanno una patogenesi completamente diversa, ad esempio con invasioni elmintiche e alcune malattie metaboliche. Pertanto, se i test allergologici hanno mostrato un aumento delle IgE, è necessario verificare la presenza di elmintiasi e, se necessario, sottoporsi a un controllo con un terapista.

In alcuni casi, anche in casi pronunciati di dermatite atopica, i test allergologici sono silenziosi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo e dal suo sistema immunitario..

Quanto costa un test allergologico?

Il prezzo in diverse cliniche può variare. In genere, i prezzi dipendono dal volume della ricerca e da molti altri fattori: il metodo di diagnosi, la gamma di allergeni rilevati, ecc. Registrati nella nostra clinica, il medico ti dirà quanto costerà l'analisi in anticipo, prima che venga consegnata. Sono previsti sconti per test costosi ed esami completi..

Dove fare i test per identificare le allergie a San Pietroburgo

Puoi fare un esame del sangue per gli allergeni a tuo piacimento a tuo piacimento contattando gli specialisti della clinica Diana. Il costo degli studi elencati può essere chiarito sul nostro sito Web nel listino prezzi dei servizi. Indirizzo del laboratorio: San Pietroburgo, Prospettiva Zanevsky, 10.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio