Esame del sangue per l'asma

Nutrizione

Un esame del sangue per l'asma bronchiale viene utilizzato per compilare un quadro clinico completo. Decifrare lo studio consente di stabilire il tipo di malattia e il suo stadio. In conformità con i risultati, viene prescritto il trattamento necessario.

Procedure di screening per asmatici

Le analisi per confermare la diagnosi vengono eseguite solo dopo aver consultato un medico. Durante la visita, uno specialista verifica la presenza di sintomi caratteristici utilizzando diversi metodi diagnostici:

  • Spirometria. Un metodo per misurare il volume polmonare. Consiste nell'espirare tutta l'aria dai polmoni a un dispositivo speciale.
  • Peakfluometry. Misura della massima velocità dell'aria espiratoria. Richiede un comportamento sistematico. Può essere fatto a casa con un misuratore di raccolta portatile.
  • Radiografia dei polmoni o tomografia computerizzata. È usato per escludere la probabilità di danni infettivi ai polmoni, corpi estranei nelle vie respiratorie, insufficiente afflusso di sangue.

Al fine di escludere la probabilità di patologie comuni, lo studio include un elettrocardiogramma. Inoltre, può essere prescritta la fluorografia dei polmoni - aiuterà a riconoscere le prime fasi della tubercolosi.

Assicurati che il medico raccolga una storia clinica e familiare. La conferma della diagnosi si verifica dopo aver ricevuto i risultati dell'esame. Per la diagnosi di laboratorio, viene esaminato un paziente per sangue, espettorato, lavaggio broncoalveolare (viene esaminata una procedura medica diagnostica e terapeutica che prevede l'introduzione di una soluzione neutra nei bronchi e nei polmoni, la sua successiva rimozione, studiando lo stato del tratto respiratorio e la composizione del substrato estratto).

Ricerca necessaria

I test dell'asma vengono eseguiti in una struttura sanitaria. L'elenco dei metodi di laboratorio standard include quanto segue:

  • Analisi del sangue generale. Stima il livello di emoglobina, il numero di globuli rossi (globuli rossi), globuli bianchi e la velocità di eritrosedimentazione (VES).
  • Coagulogram. Studia la coagulazione del sangue. Aiuta a prevenire lo sviluppo di trombosi e sanguinamento.
    Esame dell'espettorato. Rileva la presenza di microrganismi infettivi. Gli indicatori organolettici sono inoltre valutati: colore, odore, consistenza.
  • Chimica del sangue. Si stima il livello di acidi sialici, la quantità di proteine ​​totali, bilirubina, creatina, urea, presenza di seromucoidi e colesterolo, il livello di aptoglobina.
  • Esame del sangue immunologico. Valuta le funzioni protettive del corpo. Determina il livello di immunoglobuline, in base al tipo di patologia determinata.
  • Analisi del lavaggio broncoalveolare. Implica l'introduzione di una soluzione neutra nei polmoni con la sua successiva rimozione dai bronchi. La quantità di muco, la presenza di agenti patogeni infettivi, cellule epiteliali polmonari e globuli bianchi sono stimate nel substrato estratto..

Tutti i test devono essere eseguiti a stomaco vuoto. L'ultimo pasto prima dell'analisi dovrebbe essere non prima di 8 ore.

Valutazione biochimica

Questo metodo mostra chiaramente la coerenza del lavoro degli organi interni. Nell'asma, l'analisi rivela la crescita della proteina fibrinogena, un aumento del livello di seromucoidi, acidi sialici. Il prelievo di sangue per studi biochimici viene effettuato da una vena. Prima di eseguire questo studio, si consiglia di astenersi dal caffè forte (almeno 8-10 ore) e dal fumo (almeno 1 ora).

Analisi del sangue generale

Questo metodo diagnostico mostra un cambiamento nella quantità di emoglobina, conta dei globuli bianchi. Nei pazienti con asma, c'è un aumento dell'emoglobina, un aumento dei neutrofili, una diminuzione degli eosinofili, un aumento della velocità di eritrosedimentazione (VES). Il prelievo di sangue può essere effettuato sia da una vena che da un dito. Prima dell'esame, è necessario astenersi dal bere alcolici e cibi fritti almeno 3 giorni prima dello studio.

Esame del sangue immunologico

Valuta le condizioni del sistema immunitario del paziente. Nell'asma, c'è un aumento delle immunoglobuline G (IgG) e immunoglobuline E (IgE). Prima dello studio, si raccomanda di escludere il fumo e l'attività fisica. Materiale di prova prelevato da una vena.

Esempi di risultati e loro interpretazione

Il seguente è un esempio di un esame del sangue generale, che indica valori normali caratteristici di una persona sana. Le allocazioni mostrano quei punti che vengono valutati dai medici alla diagnosi.

Nella decodifica, il medico e il paziente devono prestare attenzione ai seguenti punti:

  • Velocità di eritrosedimentazione (VES) - l'eccesso della norma indica la presenza di patologia.
  • Eosinofili: i pazienti con asma hanno un livello ridotto di eosinofili.
  • Neutrofili: la loro crescita è pura indica la presenza di asma.
  • Emoglobina: un aumento dell'emoglobina conferma l'asma.

Quando si effettua una diagnosi, viene utilizzato il risultato cumulativo ottenuto da diversi test. Un metodo di ricerca non può garantire che il risultato ottenuto sia affidabile. Pertanto, i medici utilizzano una combinazione di diversi metodi diagnostici per determinare la malattia..

Gli indicatori possono variare in base allo stadio della patologia. Pertanto, potrebbe essere necessario uno studio dinamico. Il costante monitoraggio medico degli indicatori aiuta a prevenire l'esacerbazione della malattia. Il trattamento è prescritto in base ai risultati. L'inizio tempestivo della terapia riduce al minimo la probabilità di ricaduta in età avanzata..

Metodi diagnostici per l'asma

Nell'asma bronchiale, i bronchi sono troppo sensibili a determinate sostanze, il che porta al fatto che una persona soffoca se si verificano attacchi asmatici. Questa malattia è troppo simile a un comune raffreddore e se l'asma non viene diagnosticata in tempo, si svilupperà e spesso si ricorderà di sé con attacchi dolorosi. Nelle fasi iniziali, liberarsi dell'asma è molto più facile che con una forma avanzata, quando le convulsioni sono gravi. Nella medicina moderna, la diagnostica dell'asma ha diversi metodi: da visivo a hardware, che consente non solo di diagnosticare la malattia, ma anche di rimuoverla con fiducia da altre malattie simili. Se l'asma viene determinato e quindi trattato correttamente, gli attacchi di asma possono essere evitati nel tempo o possono essere ridotti al minimo e respirare a proprio agio.

Raccolta di informazioni sul paziente

La diagnosi di asma bronchiale inizia con il fatto che il medico deve intervistare verbalmente il paziente, raccogliendo tutte le informazioni necessarie, in medicina questa si chiama anamnesi. Successivamente si ascolta gli organi respiratori con uno stetoscopio (auscultazione), oltre a uno speciale metodo di intercettazione, è necessario studiare i fenomeni sonori nel torace (questo metodo si chiama percussione). Avendo già studiato le lamentele del paziente e ascoltato il suo petto, il medico può pre-diagnosticare l'asma. Ma sono necessari altri fattori e prove per non confondere questa malattia con altri..

Un esame basato su anamnesi, esame esterno, palpazione, ascolto e battito si chiama fisico. È con questo metodo di diagnosi che inizia la determinazione del tipo di malattia.

Quando si intervista un paziente, si dovrebbe imparare dalle sue parole le seguenti informazioni:

  1. A che età sono iniziati gli attacchi asmatici, forse quali malattie infantili hanno portato all'asma. Può essere pertosse, morbillo e altri che possono influenzare negativamente l'apparato respiratorio.
  2. Se ci fossero asmatici tra i parenti, questo ci consente di rintracciare la relazione genetica, forse qualcuno vicino ha avuto gravi allergie.
  3. Quali sostanze irritanti sono associate a convulsioni. Tali irritanti sono chiamati fattori scatenanti e tra questi ci possono essere uno sforzo fisico, aria fredda umida, particelle microscopiche di peli e pelle di cani, gatti, polline di fiori di diverse piante, polvere nella stanza con polvere di un certo tipo, cibo.
  4. Devi scoprire esattamente come vanno gli attacchi. Dopotutto, con la tosse asmatica, i pazienti assumono una posizione in cui il respiro è meno doloroso, ad esempio, appoggiano le mani sul tavolo, rilassando la cintura della spalla.
  5. Ci sono dei suoni quando si tossisce, perché il fischio durante la respirazione è un segno di restringimento asmatico dei bronchi. Per ascoltare i suoni caratteristici durante la respirazione e gli attacchi, non è necessario ascoltare il torace con uno stetoscopio, possono essere ascoltati bene ea breve distanza.
  6. Quanto dura una tosse parossistica, scompare dopo l'assunzione di farmaci broncodilatatori.
  7. Dopo l'attacco, c'è uno scarico viscoso, ma trasparente, come il vetro dell'espettorato, che rilascia i bronchi, quindi la respirazione è facilitata, anche queste caratteristiche devono essere riconosciute durante il sondaggio.

L'ispezione esterna è la seguente:

  1. Il dottore guarda il torace, che può sembrare un barile. Il torace assume questa forma a causa dello sviluppo dell'enfisema, dell'espansione dei polmoni e, di conseguenza, di un aumento delle dimensioni del torace;
  2. L'ascolto passa attraverso uno stetoscopio, uno stetofonendoscopio o un fonendoscopio, quest'ultimo è più adatto per studiare i suoni emessi dal torace nell'asma. Se si verifica un'esacerbazione, si sente un fischio e un sibilo caratteristico su tutta la superficie polmonare, ma con remissione, si sente un respiro sibilante da sotto le scapole e solo con una maggiore ispirazione.
  3. Il tocco delle dita non può comunicare efficacemente nelle prime fasi dell'asma. Ma se la malattia dura a lungo, quindi con la palpazione e toccando puoi sentire il vuoto (il suono di una scatola di cartone), che si è formato a causa dell'enfisema.

Analisi

Studi di laboratorio vengono effettuati nelle seguenti aree:

  • un esame del sangue ha lo scopo di determinare il numero di eosinofili: questo tipo di globuli bianchi è un indicatore dei processi allergici nel corpo;
  • se l'esame del sangue non mostra segni di processi infiammatori e tossine secreti dai batteri, in presenza di sintomi asmatici è più facile per un medico distinguere l'asma dalla normale bronchite o polmonite;
  • eosinofili possono essere rilevati nell'espettorato al microscopio;
  • nell'analisi dell'espettorato ci sono inclusioni cristalline - speciali cristalli di Charcot-Leiden e cristalli di Curshman a spirale;
  • l'espettorato con asma è specifico, diverso dall'espettorato con bronchite, la struttura è a due strati, la consistenza è spessa, viscosa in densità;
  • graffiando la pelle (scarificazione) prelevare campioni di allergeni, che specificano il patogeno allergico (grilletto) del broncospasmo, gli allergeni causano arrossamento e prurito sulla pelle;
  • vengono prelevate le feci per determinare gli elminti, che possono moltiplicarsi fino a una quantità invasiva e causare intossicazione allergica del corpo, che può anche influenzare il verificarsi di attacchi.

Dispositivi medici specializzati

Picco di fluometria

Utilizzando dispositivi appositamente progettati, viene eseguita la diagnostica strumentale. In primo luogo nella diagnostica hardware è la picfluometria. Il misuratore di portata di picco, che è un tubo con una scala su di esso, misura la portata d'aria più elevata durante la scadenza effettuata con il massimo sforzo (scadenza forzata). Questo picco di portata espiratoria si chiama PSV. Questo test è disponibile per i bambini dai quattro anni, è anche usato per gli adulti..

I risultati dipendono dall'età e dalle caratteristiche fisiche della persona, ma in generale il tasso di espirazione è più basso con bronchi ristretti (che è tipico dell'ostruzione). La pikloumetria è particolarmente importante nel monitoraggio dei bambini.

I processi di misurazione vengono eseguiti due volte al giorno, sutra e più vicino alla sera. Vengono effettuati tre tentativi, da cui viene selezionato quello che viene eseguito nel modo più corretto. Il portatile è contrassegnato da una scala con zone verdi, gialle e rosse che indicano il grado del problema. Ma questa scala non è unificata, è selezionata da studi individuali di due settimane di ciascun paziente. Se gli indicatori si trovano nella zona verde, significa che i sintomi dell'asma sono sotto controllo, la zona gialla è possibile esacerbazione, con la zona rossa che devi correre immediatamente in aiuto della persona.

È molto semplice effettuare la misurazione del flusso di picco, quindi spesso viene eseguita a casa. La comodità è che le fasi iniziali dell'ostruzione possono essere senza sintomi visibili, tuttavia, se i bronchi si restringono, il dispositivo mostrerà un restringimento dei bronchi, quindi, utilizzando un fluometro di raccolta, è possibile prevenire l'insorgenza del soffocamento.

Il paziente deve fissare i migliori valori di PSV e, con un ulteriore uso del dispositivo nel determinare i cambiamenti ostruttivi, altri indicatori della scala devono essere correlati a questi valori. È necessario espirare correttamente in modo forzato, annotare i risultati in un diario per familiarizzare con questi risultati in seguito con il medico curante. La tua città potrebbe avere una scuola per pazienti affetti da asma (in cui i medici ti dicono come trattare questa malattia), chiedi a un medico.

Spirograph

Inoltre, quando si studiano le caratteristiche dell'espirazione, è importante fare un test su uno spirografo e realizzare uno spirogramma. Questo studio viene condotto senza farmaci e con una sostanza speciale che rilassa la parete muscolare dei bronchi e aumenta il loro lume - broncodilatatore. Lo spirografo è un dispositivo apparentemente semplice, ma i test su di esso sono piuttosto complicati, quindi puoi usarlo solo sotto la supervisione di un medico che esamina la funzione della respirazione esterna (HPF).

Lo spirogramma mostra la capacità vitale forzata dei polmoni, FVC abbreviato, nonché il volume di espirazione forzata in un secondo, in forma abbreviata FEV1, e la cosiddetta velocità di flusso espiratorio di picco (PSV). Viene calcolato l'indice Tiffno, che è FEV1 diviso per FVC, nelle persone sane questo indicatore è superiore a 0,75.

Se, con il sospetto di asma, i parametri dello spirografo rientrano nell'intervallo normale, provocano una provocazione medica: somministrare al paziente metolina o istamina sotto forma di inalazione e confrontare lo spirogramma con un'ostruzione normale e sotto l'influenza di questi farmaci.

pneumotacografo

Dai dispositivi medici viene utilizzato anche un pneumotachigrafo, che determina il volume della respirazione al picco e la massima velocità volumetrica a livelli di test speciali del 75, 50 e 25 percento.

Ma un'analisi del respiro potrebbe non dare risultati chiari se la malattia è professionale e l'attacco provoca una sostanza presente solo al lavoro. Per diagnosticare l'asma professionale, oltre ai test di respirazione, è necessario studiare i test e, utilizzando un sondaggio, identificare l'allergene sul posto di lavoro del paziente.

Radiografia e tomografia

Nei casi in cui i sintomi dell'asma sono simili ad altre malattie, eseguono radiografie e tomografia. Una radiografia è praticamente inutile nelle prime fasi della malattia, perché l'immagine nei polmoni sembra una persona sana.

Se la malattia sta progredendo da molto tempo, si sviluppa l'enfisema, un aumento del volume dei polmoni, che sono visibili come più trasparenti nella fotografia a raggi X.

Anche la tomografia non è prescritta in tutti i casi, ma solo quando la tosse e il soffocamento non vanno via per molto tempo, nonostante il trattamento, e ci sono sospetti della presenza di altre malattie.

Durante l'infanzia

La diagnosi di attacchi asmatici nei bambini ha caratteristiche, poiché spesso soffrono di malattie respiratorie e altre malattie con sintomi simili. Prima di tutto, i bambini scoprono la dipendenza delle convulsioni dalle azioni degli allergeni, anche una possibile tendenza alle allergie a livello genetico - ci sono parenti stretti con una forte allergia a qualsiasi cosa, questo ti consente di chiarire la diagnosi.

I bambini nelle prime fasi della malattia hanno frequenti attacchi notturni, che non è tipico della bronchite ordinaria. In effetti, con la bronchite, il bambino non tossisce quasi mai di notte, e il muco accumulato tossisce nel sutra e un attacco asmatico è un po 'come una tosse convulsa e può durare tutta la notte.

Nei bambini, la respirazione esterna viene esaminata utilizzando dispositivi, dopo aver somministrato broncodilatatori (farmaci che espandono il lume nei bronchi). Effettuano anche test per tracciare la presenza di elminti e il processo infiammatorio nel corpo, a volte viene eseguito un test allergologico. Ma alcuni medici moderni rifiutano di testare gli allergeni, indicando ragionevolmente che nella maggior parte dei casi gli allergeni sono abbastanza comuni ed è abbastanza difficile evitare i loro effetti.

Nei bambini, l'asma bronchiale è completamente curabile nella maggior parte dei casi, tuttavia la diagnosi tempestiva dell'asma bronchiale e il giusto trattamento, che consiste non solo nell'assunzione di farmaci, ma anche nel rafforzamento del corpo, sono di grande importanza per un trattamento efficace.

Persone anziane

Le persone anziane hanno molte malattie che possono persistere per molti anni. I sintomi di queste malattie possono sovrapporsi con asmatici e il quadro clinico diventa sfocato..

Ma dopo un esame completo sull'apparato, superando tutti i test, il quadro dovrebbe essere chiarito. Nelle persone anziane, la diagnosi di asma bronchiale deve necessariamente includere uno studio del muscolo cardiaco, poiché le persone anziane sono inclini a asma cardiaco, malattia coronarica, in cui il ventricolo sinistro presenta sintomi di insufficienza cardiaca. Pertanto, un elettrocardiogramma deve essere aggiunto agli studi e alle analisi hardware, possibilmente alla fluorografia, e solo dopo che sono stati diagnosticati.

Inoltre, si raccomanda di eseguire metodi funzionali per rilevare l'asma bronchiale, tra cui ECG, radiografia, misuratore di portata di picco (questo studio deve essere effettuato entro 2 settimane). Solo dopo aver completato tutte le misure diagnostiche viene prescritto il trattamento sintomatico dell'asma bronchiale.

Diagnosi di asma bronchiale

Molte persone si chiedono come determinare l'asma. La diagnosi di asma bronchiale si concentra su un esame completo. Il risultato del trattamento dipende dalla corretta esecuzione. L'asma bronchiale è una patologia non infettiva, sviluppa l'enfisema del cuore e dei polmoni polmonari. La corretta diagnosi di asma previene le complicanze. Viene effettuato con metodi e attrezzature di ricerca speciali..

Consideriamo più in dettaglio come diagnosticare l'asma bronchiale e i test in corso. I metodi che determinano la malattia sono divisi in laboratorio e hardware.

Raccolta di informazioni

La ricerca inizia con la raccolta dei dati dei pazienti. Il medico raccoglie dati oggettivi e soggettivi sul paziente, intervistandolo sul suo stato civile, sulla routine quotidiana, sullo stile di vita, sulle condizioni professionali e sui livelli di stress. I dati oggettivi includono:

  • Crescita
  • Peso
  • Temperatura
  • Visione e udito

Nel processo di parlare con il paziente, il medico scopre:

  • Il tempo di manifestazione del primo attacco
  • Il paziente portava morbillo, pertosse o malattie simili?
  • Il paziente ha parenti con allergie?
  • Durata degli attacchi e loro natura
  • La natura dei suoni quando si tossisce

Sintomi

I sintomi indicano patologia:

  • Peggioramento del benessere generale durante la bassa stagione
  • Congestione periodica del seno nasale
  • La comparsa di eruzioni cutanee
  • Gonfiore periodico delle labbra e delle palpebre
  • Sensazione di debolezza dopo uno sforzo emotivo e fisico

Tra le lamentele dei pazienti affetti dalla malattia:

  • Sensazioni di compressione nella zona del torace, sensazione di pesantezza
  • Manifestazione di respiro sibilante durante la tosse
  • Respiri profondi ed esalazioni sono accompagnati da un fischio
  • Manifestazione di tosse mattina e sera

L'esame del paziente inizia con un esame visivo e un'analisi dello stato del torace. Diventa come un barile a causa dell'espansione polmonare e dell'ingrandimento del seno. Il medico ascolta i polmoni con uno stetoscopio, fischi e sibili sono chiaramente udibili durante un'esacerbazione. Quando si verifica la remissione, si differenziano per una maggiore espirazione. Quindi viene eseguita l'auscultazione - ascoltando i polmoni. Il medico ascolta i polmoni del paziente, concentrandosi sulla natura del rumore distinto, determina la fase della malattia e la gravità.

Diagnosi differenziale

Diagnosi differenziale delle differenze nell'asma bronchiale dalla tabella BPCO:

Sintomi asmaticiSintomi della BPCO
La malattia si verifica durante l'infanziaA rischio sono i pazienti di età superiore ai trentacinque anni.
I sintomi si manifestano nelle fasi successive, i sintomi si sviluppano gradualmenteI sintomi respiratori si sviluppano in modo diverso durante il giorno.
La malattia si manifesta sullo sfondo del fumo prolungato.I sintomi compaiono mattina e sera.
Mancanza di respiro dopo l'esercizioManifestazione extrapolmonare di una reazione allergica
Le restrizioni al flusso d'aria sono irreversibiliLimitazioni del flusso d'aria reversibili

La malattia polmonare ostruttiva cronica è una patologia del sistema respiratorio caratterizzata da ostruzione delle vie aeree parzialmente irreversibile. Un processo infiammatorio si sviluppa nel tessuto polmonare. Secondo i segni, la malattia è simile all'asma bronchiale. Alcune misure per la diagnosi consentono non solo di differenziare la malattia, ma anche di prescrivere la terapia di base corretta.

Esame diagnostico

I metodi diagnostici per l'asma bronchiale stabiliscono indicatori dello stato di salute del paziente. Le misure diagnostiche aiutano il medico a prescrivere la terapia di base corretta per l'asma bronchiale, per prevederne lo sviluppo. Prende in considerazione ciascuno dei criteri, fa una diagnosi preliminare. La malattia viene solitamente diagnosticata nella fase iniziale, ma a volte è difficile da determinare..

Raccolta di analisi

La definizione della malattia è impossibile senza la diagnostica di laboratorio. Test necessari per l'asma bronchiale:

  • Emocromo completo: determinazione del numero di eosinofili. I globuli bianchi mostrano processi allergici nel corpo
  • Quando un esame del sangue per l'asma bronchiale non ha mostrato infiammazione e tossine batteriche, ma compaiono sintomi asmatici, distingue l'asma dalla bronchite o dalla polmonite
  • Nell'espettorato del paziente con un aumento del microscopio, puoi vedere eosinofili e inclusioni cristalline
  • L'espettorato di asmatici differisce da quello della bronchite. Si può vedere che è a due strati, viscoso e spesso
  • Viene eseguito un test allergenico. Gli agenti causali di una reazione allergica rendono la pelle rossa, si verifica prurito
  • L'analisi fecale aiuta a identificare gli elminti che causano allergie e portano a convulsioni

Stato allergico

Un semplice metodo di esame aiuta a identificare la fonte di una reazione allergica. In una piccola area della pelle con l'aiuto di un allergene speciale, viene imitata una reazione allergica. La forma allergica della malattia è determinata dallo studio dell'immunoglobulina totale e sierica. Prima del test, gli antistaminici vengono cancellati. Se il paziente ha una esacerbazione della malattia, infezione, reazione allergica acuta o gravidanza, i test non vengono eseguiti.

Diagnostica hardware

I test non sono l'unico modo per diagnosticare l'asma. I dispositivi medici aiutano con la diagnostica strumentale.

Peak flowmetry

Il primo dei modi per determinare l'asma bronchiale usando gli strumenti. Peak meter - un dispositivo che misura la portata d'aria massima a una scadenza forzata. La misurazione avviene due volte al giorno, puoi farlo a casa. Quando i bronchi si restringono, l'espirazione è più lenta.

raggi X

Un altro modo per diagnosticare l'asma. L'asma a raggi X è chiaramente visibile nei polmoni ingrossati. Ti permette di controllare la diagnosi usando i raggi X e di separare l'asma bronchiale da altre patologie. Ma una radiografia con asma bronchiale in una fase iniziale è inutile, poiché i polmoni sembrano sani. Quando la tosse e il soffocamento non scompaiono per molto tempo e il trattamento non dà risultati, viene prescritta la tomografia.

Spirometria

La spirografia per l'asma bronchiale viene eseguita da un dispositivo spirografo, senza l'uso di farmaci. Sono sostituiti con una sostanza speciale che rilassa le pareti muscolari bronchiali. Lo spirogramma per l'asma bronchiale registra il valore della capacità vitale forzata dei polmoni e gli indicatori del volume espiratorio forzato in un secondo, la frequenza inspiratoria di picco.

Quando gli indicatori sono normali, il paziente viene inalato con metolina o istamina, confrontando lo spirogramma con l'usuale ostruzione causata dall'uso di questi medicinali.

Pneumotachography

L'esame rivela il massimo volume respiratorio. Utilizzando la pneumotachografia, viene determinata la massima velocità volumetrica ai livelli di test. Se la patologia è causata dalla professione del paziente e il provocatore della malattia è solo nell'ambiente di lavoro, l'analisi non è affidabile.

Per diagnosticare l'asma professionale, i test del respiro non sono sufficienti. Uno studio dei test e un sondaggio sono condotti per capire quale allergene è il fattore scatenante per scatenare una reazione allergica.

Diagnostica per bambini

La diagnosi differenziale dell'asma bronchiale nei giovani pazienti è più difficile da effettuare. Un bambino spesso non è in grado di descrivere correttamente sensazioni e sintomi. Considera come diagnosticare l'asma nei bambini. L'asma è simile nei sintomi ad altre malattie infantili. In primo luogo, i medici dovrebbero controllare la tendenza del bambino a reazioni allergiche e scoprire dettagli su come si sentono. Prima di tutto, sono interessati a sapere se gli attacchi si verificano durante la notte. La diagnosi di asma nei bambini sta eseguendo dei test.

Quali test sono richiesti:

  • Emocromo completo
  • Kala
  • sputo

Lo studio della respirazione esterna del bambino viene effettuato utilizzando strumenti, con l'uso preliminare di broncodiatori - agenti che espandono il lume bronchiale.

La diagnostica per bambini esclude:

  • Penetrazione nel tratto respiratorio di un oggetto estraneo
  • Polmonite e altre malattie infettive
  • La presenza di fibrosi cistica
  • Displasia polmonare e bronchiale
  • Deficienza immunitaria

Nell'infanzia, la malattia è curabile se i sintomi si notano nel tempo.

Diagnostica negli anziani

La diagnosi di asma bronchiale nei pazienti adulti la cui età è più vicina agli anziani ha le sue caratteristiche. La diagnosi si basa su uno studio del muscolo cardiaco, in relazione al rischio di sviluppare asma cardiaco, ischemia. Per stabilire una malattia diagnosticata, è necessario eseguire analisi fluorografiche di un elettrocardiogramma. La malattia può essere rilevata con ECG, picco di portata e radiografia. Dopo aver studiato tutti gli indicatori, dopo aver appreso i risultati dell'esame, il medico prescrive il trattamento.

Speriamo che le informazioni su come riconoscere l'asma siano state utili. Al primo segno di malattia, vai in ospedale per cure mediche. La forma trascurata può portare allo sviluppo di uno stato asmatico e ad altre complicazioni..

La diagnosi tempestiva dell'asma bronchiale è garanzia di un trattamento rapido ed efficace!

Come diagnosticare l'asma bronchiale? La risposta a questa domanda deve essere ricevuta da tutti coloro che hanno riscontrato questa malattia. L'asma bronchiale è un grave disturbo cronico di origine non infettiva. Colpisce le vie respiratorie ed è di natura infiammatoria. In tutto il mondo, circa il 5% della popolazione mondiale soffre di questa malattia e diverse migliaia di pazienti muoiono ogni anno..
Ci sono casi frequenti in cui l'asma porta alla formazione di enfisema del cuore e dei polmoni polmonari, alla comparsa di uno stato asmatico. Pertanto, è estremamente importante rilevare l'asma in tempo. Fortunatamente, le attrezzature e i metodi di ricerca utilizzati oggi consentono di farlo..

Recupero dei dati del paziente

Ottenere le informazioni più complete e affidabili sul paziente: è qui che inizia la diagnosi di asma bronchiale. Il medico riceve dati oggettivi e soggettivi. Quest'ultimo può essere ottenuto intervistando una persona. Vengono esaminati il ​​suo stile di vita, lo stato civile, i disturbi e il benessere, incluso quello psicologico, presi in considerazione. Le informazioni oggettive includono massa corporea e temperatura, altezza, stato di visione e udito, ecc..

Metodi diagnostici

La diagnostica è un processo responsabile. Durante la sua attuazione, vengono stabiliti vari indicatori delle condizioni del paziente. Grazie a manipolazioni diagnostiche, il medico ha l'opportunità di prescrivere un trattamento adeguato e analizzare in dettaglio il processo della malattia. Tutti i criteri diagnostici per l'asma bronchiale sono presi in considerazione. Viene fatta una diagnosi preliminare..
Molto spesso, è possibile determinare la diagnosi esatta nella fase iniziale. Tuttavia, a volte sorgono difficoltà. È importante monitorare come si sviluppa la malattia. A tal fine, vengono analizzati tutti i fattori che incidono sulla salute. Più difficile è la malattia, più esami e farmaci prescrive un medico.
In ogni caso, prima di diagnosticare la malattia, il medico redige un piano di esame.

Storia clinica

Al primo appuntamento, il medico riconoscerà i reclami del paziente e condurrà un sondaggio. Sono chiariti i seguenti punti..

  • Quando ha fatto il primo attacco.
  • Una persona ha sofferto di morbillo, pertosse e altre malattie simili?.
  • I parenti avevano l'asma.
  • Quali irritanti causano un attacco.
  • Quanto durano le convulsioni e come vanno.
  • Quali suoni appaiono quando si tossisce.

Le manifestazioni cliniche dell'asma bronchiale possono durare fino a diversi giorni. I primi segni di asma sono:

  • cattiva salute in offseason;
  • congestione sinusale ricorrente;
  • eruzioni cutanee compaiono sulla pelle;
  • le labbra e le palpebre si gonfiano di volta in volta;
  • la debolezza si verifica dopo uno sforzo emotivo o fisico.

Le principali lamentele del paziente con asma bronchiale:

  • preme nel petto, si verifica pesantezza;
  • si sente respiro sibilante quando si tossisce;
  • il fischio si manifesta con inspirazione ed espirazione più profonda dell'aria;
  • spesso diventa difficile respirare;
  • la tosse appare al mattino o alla sera.

Nello studio dei bambini, spesso sorgono difficoltà. Ciò è dovuto principalmente ai sintomi, poiché è molto simile alle manifestazioni di altri disturbi dell'infanzia. Gli attacchi notturni ripetuti indicano più spesso lo sviluppo della malattia..
Possono sorgere difficoltà nell'esame degli anziani. La ragione di ciò risiede nella presenza di disturbi cronici. Cancellano il quadro clinico dell'asma. Viene condotto lo studio più completo..

Ispezione visuale

Dopo aver ricevuto informazioni sulla salute, il medico effettua un esame. Innanzitutto, viene analizzato lo stato del torace. Esternamente, sembra un barile, che è dovuto all'espansione dei polmoni e il seno è allargato.
L'ascolto avviene tramite uno stetoscopio. Quando si verifica un'esacerbazione, fischi e sibili specifici sono chiaramente udibili su tutta la superficie polmonare. Al momento della remissione, tali difetti vengono rilevati solo con un respiro forte.
Quindi viene eseguita la palpazione. Nelle fasi iniziali, questo metodo è inefficace, tuttavia, quando il disturbo continua per lungo tempo, puoi sentire il vuoto.

Ascoltare i polmoni: auscultazione e percussioni

Il quadro clinico dell'asma bronchiale è vario. Tutto dipende dalla complessità della malattia, dal periodo, dall'attività dell'infiammazione. In ogni caso, si sentono i polmoni.
Viene eseguito un esame diagnostico come l'auscultazione. Il medico ascolta i polmoni di una persona e, sulla base dei rumori uditi, stabilisce la complessità della situazione. Lo specialista ricorre a uno dei seguenti metodi:

  • diretto: il medico applica il corpo all'orecchio;
  • indiretto - ascolto con uno stetoscopio.

Quest'ultimo metodo viene utilizzato più spesso. Ciò è dovuto al fatto che offre l'opportunità di ottenere le informazioni più affidabili. Lo specialista riesce ad analizzare i rumori che si verificano nell'espirazione e nel sospiro. Le informazioni pertinenti sono registrate su una carta ambulatoriale..
Per ottenere i dati più completi, l'auscultazione viene eseguita in diverse posizioni: accovacciata e in piedi. Se una persona non si sente bene, allora lo mettono su un divano. La cosa principale è fare respiri completi.
Toccando sezioni separate dei polmoni è possibile manipolare le percussioni. È possibile stabilire lo stato dei tessuti polmonari, la loro flessibilità e rigidità. Questa procedura viene eseguita nelle aree in cui il tessuto polmonare deve adattarsi perfettamente alle pareti del polmone. In tali luoghi, il suono viene ascoltato più chiaramente.

Analisi: un metodo di diagnosi di laboratorio

I metodi diagnostici per l'asma hanno anche lo scopo di determinare la gravità della malattia. Per determinarne la natura e monitorare il trattamento, eseguire tali test.

  • Sangue. Viene stabilito il numero di eosinofili - un indicatore dell'allergia che si verifica nel corpo. Con esacerbazione di ESR aumentata.
  • Espettorato. Con gli attacchi vengono rilasciati corpi creoli: formazioni tondeggianti che contengono cellule epiteliali.
  • Feci. Fai un'analisi per elminti. Quando si moltiplicano, portano all'intossicazione del corpo e questo ha un effetto diretto sulla comparsa di attacchi.

Diagnostica strumentale: metodi di conduzione

La diagnosi di asma comporta studi volti a determinare le funzioni della respirazione esterna. Sono effettuati senza fallo. La reversibilità, l'ostruzione, la variabilità sono determinate.
Un'altra diagnosi strumentale è volta a comprendere quale effetto fornisce il trattamento. Grazie a ciò, è possibile prescrivere altri farmaci in modo tempestivo. Di conseguenza, il recupero arriva più velocemente.
Molto spesso, gli specialisti ricorrono a tali metodi:

Considera le caratteristiche di ciascuno di essi..

Radiologia

I raggi X sono indispensabili in situazioni in cui i sintomi della malattia sono simili alle manifestazioni di altre malattie. Nelle prime fasi, un tale studio non fornisce un quadro completo del quadro. Quando la malattia progredisce, l'enfisema inizia a svilupparsi, ad es. i polmoni sono ingranditi. Questa funzione è visibile in figura..

Spirometria

Vengono utilizzati un dispositivo semplice e una sostanza speciale, che aiuta a rilassare i bronchi e aumentarne la clearance. Lo studio è condotto esclusivamente sotto la supervisione di uno specialista.
Vengono determinate le funzioni della respirazione esterna. Il test spirometrico dimostra la capacità vitale polmonare forzata e la quantità di aria emessa per 1 secondo, nonché la portata espiratoria massima.

Peak flowmetry

Viene utilizzato un tubo speciale, su cui viene applicata una scala, in cui sono indicate le sezioni rossa, gialla e verde. Questi colori determinano il livello del problema. Tuttavia, questa scala non è unificata e la sua selezione viene effettuata attraverso studi personali dei pazienti, che vengono effettuati per due settimane. Area verde - il problema è sotto controllo, giallo - è possibile l'esacerbazione dell'asma, rosso - è necessaria l'assistenza di emergenza.
Viene misurata la massima velocità dell'aria al momento dell'espirazione. Una persona deve fare ogni sforzo. Sia gli adulti che i bambini di età superiore ai 4 anni possono sostenere questo test..
Il risultato dello studio dipende direttamente dalle caratteristiche fisiologiche e dall'età della persona. Con i bronchi, che sono ristretti, l'espirazione si verifica a una velocità inferiore. Le misurazioni devono essere effettuate due volte al giorno. Meglio se sarà la mattina presto e la sera tardi. Devi soffiare tre volte.

Pneumotachography

Utilizzando questo metodo, è possibile stabilire il volume della respirazione al picco. Viene inoltre determinata la massima velocità volumetrica a livelli di test specifici..
Quando il disturbo è di natura professionale e porta ad un attacco con una sostanza che è disponibile solo al lavoro, questo studio non consentirà di ottenere risultati affidabili, il che significa che questa sostanza viene studiata in altri modi.

Determinazione dello stato allergologico

Per stabilire uno stato allergologico, vengono prelevati campioni speciali. Questo è un metodo comune e informativo. Con il suo aiuto, è possibile rilevare allergeni che agiscono come provocatori di attacchi. L'essenza di questo metodo è di simulare una reazione allergica in una piccola area del corpo. Viene utilizzato un allergene speciale. È possibile stabilire quali siano le cause specifiche del soffocamento.
L'asma allergico viene anche stabilito esaminando IgE sieriche generali e specifiche. Per questo, vengono utilizzati test speciali e in precedenza gli antistaminici vengono necessariamente annullati. Il periodo di cancellazione è determinato da uno specialista, come molto dipende dalle caratteristiche del farmaco. Con un'esacerbazione della malattia, varie condizioni allergiche, in caso di infezione acuta e durante la gravidanza, i test non vengono eseguiti.
Ora sai come diagnosticare l'asma. Sentiti libero di contattare un istituto medico e ottenere assistenza in modo tempestivo. Essere sano! E assicurati di condividere informazioni utili: lascia un link all'articolo sui social network.

Quale analisi mostrerà l'asma bronchiale

L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria dell'apparato respiratorio di origine allergica, che è caratterizzata da una ricaduta costante e si riscontra in bambini e adulti. Negli ultimi anni è diventato molto comune, soprattutto tra i residenti delle grandi città..

L'aria contaminata, il contatto costante con sostanze chimiche e alcune infezioni possono contribuire allo sviluppo della malattia..

La corretta diagnosi di asma può essere estremamente difficile a causa della somiglianza di alcuni sintomi con manifestazioni di malattie come la bronchite cronica ostruttiva e la broncopolmonite.

Per chiarire la diagnosi, viene eseguito un esame completo del paziente. Un pneumologo o un terapeuta intervista il paziente sui sintomi della malattia, prescrive una radiografia e dice quali esami eseguire.

La diagnosi di laboratorio viene prescritta dopo aver stabilito il quadro clinico completo per chiarire i sospetti del medico sulla diagnosi della malattia. Sono necessarie analisi per l'asma bronchiale per identificare l'eziologia e la patogenesi del processo infiammatorio patologico.

Uno studio standard consiste nel determinare determinati indicatori utilizzando le seguenti procedure diagnostiche:

  • Esame del sangue clinico generale: determina il numero di globuli: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine, livello di emoglobina e velocità di eritrosedimentazione (VES);
  • Biochimica del sangue: determina il livello di acidi sialici, bilirubina, colesterolo, creatina, urea e proteine ​​totali;
  • Coagulogramma ematico: determina il livello di coagulabilità del sangue;
  • Esame del sangue immunologico: consente di determinare il livello di immunoglobulina G e immunoglobulina E;
  • Analisi dei gas nel sangue arterioso: determina il livello di pressione parziale di ossigeno e anidride carbonica;
  • Analisi clinica generale dell'espettorato - uno studio dell'espettorato per la presenza di eosinofili e dei loro prodotti di decadimento.

Per aumentare l'affidabilità dei risultati e chiarire la diagnosi, prima di eseguire test per l'asma bronchiale, è necessario seguire queste raccomandazioni:

  • un esame del sangue dovrebbe essere preso a stomaco vuoto, smettere di mangiare dovrebbe essere 8-12 ore prima del prelievo di sangue;
  • la sera, prima del giorno del test, è necessario abbandonare l'uso di cibi grassi, fritti, alcool e fumo;
  • 8-12 ore prima dell'analisi dell'espettorato, è necessario bere una grande quantità di liquido (1-2 l);
  • Prima di raccogliere l'espettorato, è consigliabile lavarsi i denti o sciacquarsi la bocca con acqua in modo che i batteri nella cavità orale non influenzino i dati dei risultati dell'analisi;
  • i test devono essere eseguiti prima dell'inizio del trattamento o 2-3 settimane dopo il suo completamento.

Se si seguono queste semplici regole, sarà molto più facile rilevare un processo asmatico. Gli indicatori dei risultati delle analisi sono significativamente influenzati dal periodo della malattia e dalla forma del decorso.

I risultati del test possono indicare non solo la presenza o l'assenza della malattia, ma anche la gravità dei processi nel corpo del paziente.

Esame del sangue per asma bronchiale. Durante esso, viene prestata particolare attenzione a tali indicatori:

Normalmente, questi indicatori sono:

IndiceDonneUominiBambini
Emoglobina120-140 g / l130-160 g / l100-150 g / l
globuli rossi3,8-5,4 × 10 12 / L4,2-6,0 × 10 12 / L2.7-5.2 × 10 12 / L
ESRfino a 20 mm / hfino a 15 mm / h4,0-12,0 mm / h

Se la malattia procede senza complicazioni, i loro valori rimangono normali. Durante l'aggravamento del processo infiammatorio e l'insorgenza di problemi respiratori, aumenta il livello di emoglobina e globuli rossi.

E in condizioni di costante carenza di ossigeno, è possibile il processo inverso: il livello di emoglobina diminuisce e inizia l'anemia. L'origine infettiva dell'asma bronchiale è indicata da:

  • aumento dell'ESR;
  • elevata conta dei neutrofili;
  • spostamento a sinistra della formula dei leucociti.

Il principale criterio diagnostico per le allergie in un esame del sangue è il livello di eosinofili. Nell'intervallo tra gli attacchi e immediatamente dopo di loro, questo indicatore è normale.

Prima dell'inizio dell'attacco, si osserva un aumento del livello di eosinofili - eosinofilia, che persiste durante l'attacco.

Analisi dell'espettorato per l'asma bronchiale. Un numero significativo di eosinofili e dei loro prodotti di decadimento, i cosiddetti "cristalli di Charcot-Leiden", si trovano nel segreto del paziente..

Con il broncospasmo attivo, si osservano le spirali di Kurshman - calchi di muco. Nei bambini, la diagnosi di asma bronchiale viene effettuata solo dal livello di eosinofili, poiché i restanti marker della malattia possono essere assenti. Se il loro numero nell'espettorato è aumentato, il processo infiammatorio sta progredendo e sono possibili complicazioni.

Esame del sangue per biochimica. Durante un esame del sangue per l'asma, viene diagnosticato il livello:

  • 2-globuline alfa;
  • gamma globuline;
  • aptoglobina;
  • acidi sialici;
  • fibrinogeno.
  • Diagnosi immunologica. La realizzazione di questa analisi è di fondamentale importanza nella diagnosi di asma infettivo-allergico e atopico. Se l'immunoglobulina E supera la norma, la malattia si sviluppa in risposta all'azione di allergeni esterni. Un aumento dell'immunoglobulina G indica una reazione autoimmune in risposta all'infezione.

    Analisi dei gas nel sangue arterioso. Il sangue viene prelevato dall'arteria, quindi questa procedura è molto dolorosa e rischiosa. A questo proposito, l'analisi dei gas viene eseguita solo con sintomi di complicanze. La gravità è determinata in base a quanto è basso il livello di ossigeno e quanto è alto il livello di anidride carbonica nel sangue..

    Inoltre, tale studio mostra l'efficacia dell'ossigenoterapia o della ventilazione meccanica. Un aumento del livello di pressione parziale dell'anidride carbonica si verifica con esacerbazione dell'asma bronchiale e sviluppo di insufficienza respiratoria.

    Gli indicatori dei test di laboratorio, insieme ai sintomi caratteristici e ai metodi di esame fisico, aiutano a determinare la causa della malattia, chiariscono il quadro clinico e prescrivono un trattamento adeguato.

    Determinare i principali indicatori diagnostici dell'asma bronchiale nel sangue e nell'espettorato aiuta a stabilire l'inizio di un attacco.

    Una persona asmatica può utilizzare questi dati per iniziare le cure intensive in tempo ed estendere il periodo di remissione..

    Viene effettuata la diagnosi di asma bronchiale, concentrandosi su un esame completo completo del corpo del paziente. Ottenere risultati di trattamento positivi dipende dalla diagnosi corretta..

    I protocolli (standard) per determinare l'incidenza, nonché l'ulteriore trattamento di adulti e bambini, tengono conto di vari metodi: esame clinico, presa di anamnesi, identificazione dei sintomi, diagnostica di laboratorio.

    Dopo aver eseguito le misure necessarie per ciascun paziente, viene selezionato un regime di trattamento individuale, che aiuta a ridurre l'incidenza e alleviare le condizioni del paziente. La diagnosi differenziale dell'asma bronchiale tiene conto di tutti gli aspetti (test, sintomi, anamnesi, ricerca allergologica e funzionalità respiratoria)..

    La moderna diagnostica per lo sviluppo dell'asma bronchiale è un compito importante per il medico, poiché un trattamento adeguato può fornire un controllo completo della malattia con la completa neutralizzazione dei sintomi nei bambini e negli adulti. Per questo, tutti i criteri per l'asma sono valutati con l'eccezione della BPCO e una diagnosi preliminare..

    I protocolli diagnostici vengono eseguiti in più fasi:

    L'asma bronchiale, a seconda del grado di incidenza, è spesso determinata durante l'infanzia e l'adolescenza. Di norma, si osserva una predisposizione genetica allo sviluppo di malattie asmatiche. Inoltre, il suo sviluppo è possibile sullo sfondo della BPCO.

    Un attacco bronchiale è spesso associato all'influenza di determinati fattori, provocando sintomi caratteristici (mancanza di respiro, tosse, respiro sibilante, debolezza, ecc.). L'attacco può apparire all'improvviso. Può essere interrotto con broncodilatatori per inalazione. Se dopo l'uso dell'inalatore l'attacco non viene rimosso, sono necessari ulteriori protocolli diagnostici, nonché l'eliminazione della BPCO.

    Nella fase iniziale della malattia, la diagnosi professionale non è in grado di determinare protocolli specifici nel determinare l'asma bronchiale, ad eccezione dell'esclusione della BPCO. Durante un attacco prolungato, può verificarsi un sintomo di un "torace a forma di botte", che è associato a difficoltà di espirazione. Di conseguenza, è possibile uno sviluppo graduale dell'enfisema, i cui criteri e protocolli dipendono dalla gravità dei sintomi e dallo stadio della morbilità. L'ulteriore trattamento può dipendere dai risultati dell'esame visivo..

    Un modo importante di diagnosi professionale è la percussione (toccando) e l'auscultazione (ascolto) dei polmoni. Man mano che l'attacco si sviluppa, si possono udire respiro sibilante e sibilante nei polmoni. La percussione è efficace per la malattia a lungo termine e l'enfisema..

    La diagnostica di laboratorio prevede la nomina di vari tipi di test, tra cui:

    • analisi del sangue biochimica: determina il numero di eosinofili, che sono marcatori del processo allergico. Inoltre, questa analisi, insieme a un test allergologico, consente di identificare un allergene specifico, a cui il corpo reagisce più acutamente;
    • esame del sangue generale: consente di identificare i processi infiammatori, la BPCO e l'intossicazione nel corpo del paziente. Il prelievo di sangue viene eseguito a stomaco vuoto;
    • analisi generale dell'espettorato - rivela marcatori asmatici caratteristici con spirali caratteristiche di Kurshman e cristalli di Charcot-Leiden. In questo caso, viene determinato l'espettorato viscoso e spesso, che può essere stratificato in due strati. L'esame microscopico determina gli eosinofili;
    • analisi fecale: aiuta a identificare le infestazioni parassitarie, che spesso provocano lo sviluppo dell'asma bronchiale. Ad esempio, i nematodi, con il loro sviluppo ciclico, sono in grado di penetrare attraverso il sistema polmonare, causando intossicazione generale del corpo, indebolimento del sistema immunitario, aumento dell'allergia del paziente;
    • Test allergologico (compresa la scarificazione): i criteri per un test allergologico consentono di chiarire la presenza di un trigger nel sangue, che provoca una catena di risposta nel sangue, che porta al broncospasmo. Se la risposta è sì, possono essere osservati segni locali di infiammazione (prurito, iperemia, edema, ecc.)..

    È più difficile diagnosticare l'asma in presenza di bronchite ostruttiva (BPCO). Questo processo si manifesta come broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)..

    I protocolli per eseguire questo tipo di diagnosi servono come indicatori per la diagnosi finale.

    La radiografia professionale è in grado di rilevare una maggiore ariosità del tessuto polmonare (enfisema) e un migliore pattern polmonare a causa del flusso attivo di sangue al tessuto polmonare. Tuttavia, va tenuto presente che a volte nemmeno una radiografia non è in grado di rilevare i cambiamenti. Pertanto, è generalmente accettato che i metodi di radiografia sono profondamente non specifici..

    Questo metodo serve a determinare l'HPF (funzioni dell'attività respiratoria esterna) ed è abbastanza efficace. La spirometria professionale è in grado di determinare una serie di indicatori chiave dell'attività respiratoria.

    La diagnosi di spirometria è la seguente:

    • il paziente è invitato a respirare attraverso un dispositivo speciale (spirometro), che è sensibile e cattura tutti i cambiamenti nella respirazione;
    • l'analisi dell'esame viene confrontata (dal medico o dal paziente) con gli indicatori raccomandati della FVD;
    • Sulla base delle caratteristiche comparative professionali della respirazione esterna, il medico fa una diagnosi preliminare (per una sicurezza del 100% nella diagnosi, la sola spirometria non è sufficiente);
    • se il paziente ha disturbi ostruttivi bronchiali (esclusa la BPCO), ciò può indicare la manifestazione di asma bronchiale.

    Inoltre, i dati spirometrici consentono di determinare la gravità di un attacco asmatico e l'efficacia del trattamento quando è stato utilizzato..

    Questo metodo diagnostico si riferisce alle innovazioni per il monitoraggio e la determinazione dello sviluppo dell'asma bronchiale in un paziente adulto. Il protocollo di monitoraggio che coinvolge un flussimetro di picco presenta i seguenti vantaggi:

    • consente di determinare la reversibilità dell'ostruzione bronchiale;
    • la capacità di valutare la gravità della malattia;
    • i protocolli di flusso di picco consentono di prevedere il periodo in cui si verifica un attacco asmatico, a seconda del grado di morbilità;
    • la capacità di identificare l'asma professionale;
    • monitorare l'efficacia del trattamento.

    Il flusso di picco dovrebbe essere eseguito quotidianamente. Ciò consente di ottenere risultati diagnostici più accurati..

    Utilizzando questo metodo di diagnosi professionale, la volumetria di picco e la velocità volumetrica massima sono determinate a vari livelli, tenendo conto della percentuale di FVC (capacità polmonare vitale forzata). La velocità massima è misurata al 75%, 50% e 25%..

    I protocolli più difficili per determinare l'asma professionale, poiché un attacco può causare alcuni composti chimici presenti nell'aria. Per confermare l'asma professionale, è necessario chiarire l'anamnesi in un paziente adulto, nonché un'analisi degli indicatori dell'attività respiratoria esterna. Inoltre, è indispensabile eseguire test tempestivi (espettorato, urine, sangue, ecc.) Ed eseguire il trattamento necessario.

    Insieme agli indicatori della respirazione esterna e in base alla gravità dei sintomi, vengono eseguiti prik-test (iniezione) e un test di scarificazione per identificare l'eziologia allergica. Tuttavia, va tenuto presente che il quadro clinico di tali esami in alcuni casi può dare una risposta falsa positiva o falsa negativa. Ecco perché si raccomanda di eseguire un esame del sangue per la presenza di anticorpi specifici nel siero. Nella diagnostica professionale, è particolarmente importante determinare lo stato allergico nei bambini.

    La diagnosi di asma bronchiale nei bambini è spesso accompagnata da grandi difficoltà. Ciò è dovuto principalmente ai sintomi della malattia nei bambini, che è simile a molte altre malattie infantili. Pertanto, molto dipende dal chiarimento di un'anamnesi con una tendenza alle malattie allergiche. Prima di tutto, è necessario fare affidamento sulla ricorrenza di un attacco notturno di asma bronchiale, che conferma lo sviluppo della malattia.

    Inoltre, i protocolli diagnostici prevedono l'uso di FVD (ricerca funzionale sulla respirazione esterna) con broncodilatatori per prescrivere adeguate tattiche di trattamento. È abbastanza naturale che sia necessario eseguire test di espettorato, sangue e feci, nonché condurre test spirometrici e allergie.

    Va notato che è difficile diagnosticare un attacco asmatico negli anziani. Ciò è dovuto principalmente all'abbondanza di malattie croniche che accompagnano l'asma bronchiale, "cancellando" il suo quadro. In questo caso, sono necessari un'anamnesi completa, esami dell'espettorato e del sangue e test specifici volti ad eliminare le malattie secondarie. Prima di tutto, viene diagnosticata l'asma cardiaca, viene diagnosticata la malattia coronarica, accompagnata da sintomi di insufficienza ventricolare sinistra.

    Inoltre, si raccomanda di eseguire metodi funzionali per rilevare l'asma bronchiale, tra cui ECG, radiografia, misurazione del flusso di picco (entro 2 settimane). Solo dopo aver completato tutte le misure diagnostiche viene prescritto il trattamento sintomatico dell'asma bronchiale.

    L'asma bronchiale è una malattia cronica delle vie respiratorie. A causa della costante infiammazione dei bronchi, il paziente ha una compromissione della funzione respiratoria, che può essere pericolosa per la vita.

    Ma prima della nomina del trattamento, è importante diagnosticare accuratamente, poiché ci sono anche altre patologie con sintomi simili, i cui metodi di trattamento sono molto diversi. È per questo che il paziente è invitato a fare una o un'altra analisi per l'asma.

    Dopo aver superato l'esame prescritto, al paziente viene data una diagnosi accurata e viene prescritto il trattamento corretto.

    La diagnosi di asma bronchiale è un processo complesso che coinvolge diverse fasi.

    Prima di tutto, il medico esamina il paziente, ascolta le sue lamentele e corregge i segni osservati di patologia. In diverse fasi dello sviluppo della malattia, i sintomi possono essere diversi.

    Quindi, ad esempio, nella fase iniziale del paziente, solo una tosse può disturbare. L'ispezione del paziente durante un attacco sarà molto più istruttiva, ma l'asma, come qualsiasi altra malattia, è migliore e più facile da trattare fino allo sviluppo di complicanze..

    Dopo l'esame, il medico prescrive ulteriori esami per chiarire la diagnosi preliminare dell'asma bronchiale. Per fare ciò, il medico fornisce al paziente un rinvio al laboratorio, specificando quali test devono essere eseguiti.

    Sono necessari esami del sangue per una diagnosi preliminare..

    Se, secondo i risultati degli esami di laboratorio, viene confermato il sospetto di asma bronchiale, il paziente viene inviato per un test di funzionalità respiratoria. È dopo queste procedure che viene fatta la diagnosi finale.

    Dopo l'esame, il medico invia a colpo sicuro al paziente le prove necessarie per chiarire la diagnosi di asma bronchiale. C'è tutta una serie di studi che devono essere fatti.

    Dopo aver studiato i campioni biomateriali ottenuti, non solo puoi fare una diagnosi preliminare, ma anche identificare altre deviazioni. Gli studi standard includono:

    Analisi del sangue generale. Il suo scopo principale è determinare il livello di emoglobina, contando i globuli bianchi e i globuli rossi, nonché misurando la velocità di eritrosedimentazione (VES).

    • Analisi dell'espettorato.
    • Coagulogram.
    • Chimica del sangue.
    • Esame del sangue immunologico.
    • Analisi del lavaggio broncoalveolare.

    Se questi esami non bastano, il medico può prescrivere un ulteriore esame del sangue o altri tipi di esami a potenziali asmatici per confermare o escludere l'asma..

    È obbligatorio un esame del sangue per sospetto asma bronchiale. Analizzando i risultati di questi studi, lo specialista conclude la natura della malattia.

    Quindi, se l'asma bronchiale si presenta in forma lieve e le convulsioni sono rare e passano rapidamente, gli indicatori di un esame del sangue generale rimangono invariati..

    Se c'è una tendenza ad aumentare il contenuto di globuli rossi e il livello di emoglobina, c'è il rischio di un rapido deterioramento delle condizioni del paziente.

    Ecco perché il paziente deve superare tutta una serie di test necessari per sospetti di asma bronchiale e sottoporsi ripetutamente a questi studi in futuro.

    Il monitoraggio di laboratorio del decorso della malattia consente di rispondere in modo tempestivo a qualsiasi cambiamento associato sia alla patologia stessa che alle malattie associate.

    Un emocromo completo è l'esame del sangue più semplice e più comune ed è prescritto per l'asma bronchiale. Il prelievo di sangue viene eseguito sia da una vena che da un dito.

    La preparazione per lo studio è standard. Non è richiesto alcun ulteriore sforzo da parte del paziente.

    Indicatore chiave di prestazione:

    • ESR;
    • livello di emoglobina;
    • conta dei globuli rossi.

    Se la malattia è in remissione o si presenta in forma intermittente, tutti questi indicatori rimarranno entro i limiti normali..

    Se il processo infiammatorio progredisce, l'indicatore ESR aumenterà. Con una significativa carenza di ossigeno, si osserverà una diminuzione dei livelli di emoglobina. Forse lo sviluppo di anemia.

    Un esame del sangue biochimico è considerato più accurato di uno generale. Anche piccoli cambiamenti nella condizione quando si verifica l'asma bronchiale causeranno cambiamenti nell'emocromo.

    Questa analisi consente non solo di chiarire la diagnosi, ma anche di determinare la gravità del decorso della malattia.

    Il sangue per la ricerca viene prelevato solo da una vena.

    Con l'asma bronchiale, nel sangue si osserva un aumento significativo del contenuto di alfa-2 e gamma globuline, fibrina, acidi sialici. Se la patologia è causata dallo sviluppo dell'infezione nel corpo, l'aptoglobulina aumenterà.

    Questo esame è prescritto se è necessario scoprire la natura allergica dell'asma o infettiva. La diagnosi di una forma atopica di patologia è la rilevazione di immunoglobuline E e anticorpi.

    L'immunoglobulina E è una proteina che appartiene agli anticorpi di classe E. È lui che è responsabile della reazione allergica nel corpo. Al contatto della proteina con l'allergene, si forma una risposta sotto forma di rilascio di istamina, serotonina e altri composti che causano un attacco.

    L'analisi è presa da una vena in conformità con tutti i requisiti standard per il prelievo di sangue.

    Identificare i cambiamenti nella composizione gassosa del sangue è un importante studio prescritto per l'asma. Con il suo aiuto, viene determinata la gravità della malattia..

    Questo studio è prescritto se il paziente ha le seguenti manifestazioni della malattia:

    • grave mancanza di respiro;
    • un aumento significativo della frequenza cardiaca;
    • cambiamento nella forma del torace;
    • perdita di conoscenza.

    Se la quantità di ossigeno nel campione di sangue analizzato viene notevolmente ridotta e il contenuto di anidride carbonica, al contrario, supera la norma, il paziente viene inviato per inalazione di ossigeno. Nell'asma, tali indicatori indicano la carenza di ossigeno..

    Gli esami del sangue per l'asma sono molto importanti per chiarire la diagnosi e determinare la gravità della malattia.

    Sulla base di questi dati, viene prescritto un trattamento o il paziente viene inviato per ulteriori esami.

    Tuttavia, affinché i risultati siano affidabili, è necessaria una preparazione semplice ma molto importante da parte del paziente.

    Prima della procedura, è necessario seguire queste raccomandazioni:

    1. Un esame del sangue (come in ogni altro caso, e non solo l'asma) viene somministrato a stomaco vuoto. Uno spuntino è accettabile non prima di 7 ore prima della consegna del biomateriale.
    2. Dopo aver assunto il medicinale, devono trascorrere almeno 12 ore.
    3. Prima di donare il sangue, è necessario escludere l'uso di alcol, cibi grassi e fritti.
    4. Un'intensa attività fisica dovrebbe essere evitata..

    Se un paziente ha prima l'asma bronchiale, i risultati degli esami del sangue non solo confermeranno la diagnosi, ma determineranno anche la gravità della malattia.

    Quando studia i risultati, il medico presta attenzione ai seguenti parametri:

    1. ESR La velocità di eritrosedimentazione è un indicatore importante. Con l'asma bronchiale, i suoi valori rimangono entro limiti normali. Ma se un'infezione penetra nel corpo, l'ESR aumenta notevolmente.
    2. Eosinofili. Il loro livello è il principale criterio diagnostico. Nell'asma (nella fase acuta), il loro contenuto è superiore al normale. Tuttavia, in remissione, questo indicatore torna alla normalità..
    3. Neutrofili. Se il loro numero aumenta, il medico può suggerire lo sviluppo dell'asma.
    4. Emoglobina. Con l'asma, la sua quantità aumenta..

    Quando si effettua una diagnosi, il medico prende in considerazione non solo questi emocromi di base, ma anche i segni clinici dell'asma, nonché i risultati di altri esami.

    Un metodo diagnostico da solo non può confermare che il paziente abbia questa particolare malattia..

    Gli esami del sangue per l'asma sono di grande valore diagnostico. Sulla base di questi, il medico può sia suggerire la presenza della patologia stessa sia determinare la gravità.

    Tuttavia, una diagnosi non può essere fatta esclusivamente sulla base di esami del sangue. Ciò richiede una serie di esami diagnostici, che consentono di confutare o confermare la presenza della malattia.

    Per ottenere il risultato più accurato, il paziente deve affrontare responsabilmente questa procedura e prepararsi adeguatamente. Solo in questo caso, il medico sarà in grado, sulla base dei dati ottenuti, di prescrivere il trattamento più efficace.

    Il test per l'asma è un requisito necessario per i medici per diagnosticare e prescrivere un trattamento adeguato. E questo non è un capriccio delle istituzioni mediche, perché, come sapete, l'asma bronchiale stessa è una malattia cronica dei bronchi, che si manifesta come un processo infiammatorio ricorrente e restringimento del lume dei bronchi.

    I principali segni di asma bronchiale:

    1. wheezing.
    2. Tosse.
    3. Attacchi improvvisi di asma.

    Cause di asma bronchiale:

    1. Tutti i tipi di allergeni (prodotti chimici domestici, medicine, cibo).
    2. Stress emotivo.
    3. Vari tipi di infezione.
    4. Cattive abitudini.
    5. Bronchite asmatica (con trattamento insufficiente, può trasformarsi in asma bronchiale).

    Quando compaiono tali sintomi, lo specialista prescrive una serie di test che aiutano a scoprire quale grado di disfunzione dei bronchi è presente. Test per confermare l'asma bronchiale:

    1. Analisi del sangue generale.
    2. Microscopia espettorata.
    3. Esame del sangue immunologico.
    4. Analisi del lavaggio broncoalveolare.
    5. Biochimica del sangue.

    La preparazione per la procedura consiste nel rifiutare di mangiare 8 ore prima dell'esame, è necessario non fumare un giorno prima della procedura, assumere sedativi leggeri, svuotare la vescica immediatamente prima dell'esame, portare un inalatore con sé.

    Questo è uno dei test di laboratorio più comuni prescritti per quasi tutte le malattie. La preparazione prima di un esame del sangue generale deve astenersi dal fritto e dall'alcool per 3 giorni e 8 ore prima dell'esame non è consigliabile mangiare. Prima dell'esame stesso, è auspicabile calmarsi ed escludere l'attività fisica.

    Nell'asma bronchiale, l'emocromo generale, di norma, non viene modificato, ma se l'asma è complicata da un'infezione, un aumento dell'ESR, un aumento dell'emoglobina e la formula dei leucociti si spostano a sinistra.

    Questo è uno studio di laboratorio che ti consente di valutare le condizioni di bronchi e polmoni, per identificare tutti i tipi di batteri. L'espettorato è una secrezione di muco dovuta a espettorazione e tosse da laringe, trachea, bronchi e polmoni. Prima di raccogliere l'espettorato, è necessario lavarsi i denti e sciacquarsi la bocca. La raccolta viene effettuata a stomaco vuoto, prima della recinzione è necessario bere più liquido (sarà meglio sprecare il contenuto).

    L'espettorato viene raccolto in un contenitore monouso sterile, che si chiude immediatamente ermeticamente. Durante la raccolta, è necessario inalare profondamente 3 volte e quindi tossire. Se l'espettorato è troppo piccolo per l'esame, viene provocata una tosse mediante inalazione salina. Con l'asma bronchiale, l'espettorato sarà mucoso, spesso e saranno presenti cristalli di Charcot-Leida (formazioni di enzimi eosinofili)..

    Questa è un'analisi che determina lo stato del sistema immunitario umano, il numero e la funzione delle cellule immunitarie. La preparazione consiste nel smettere di fumare ed eliminare l'attività fisica prima dell'esame. Un esame del sangue viene prelevato da una vena. Quando si diagnostica l'asma nel sangue, il contenuto di immunoglobulina G (IgG) e immunoglobulina E (IgE) sarà aumentato.

    Viene anche effettuata un'analisi della lavanda broncoalveolare - questa è un'analisi volta a ottenere una vampata dai più piccoli bronchi e alveoli per l'esame microbiologico, immunologico, biochimico e citologico. Questa analisi viene eseguita durante la broncoscopia. La broncoscopia è un metodo per esaminare la trachea e i bronchi utilizzando strumenti ottici, che viene anche utilizzato per le procedure mediche. Prima di condurre la broncoscopia, è necessario sottoporsi a una serie di esami:

    1. ECG.
    2. FG.
    3. Analisi del sangue generale.
    4. Esami del sangue per HIV, epatite, sifilide.
    5. Coagulogram.

    Controindicazioni per l'esame sono:

    1. Periodo acuto di asma bronchiale.
    2. Stenosi della laringe e della trachea di 3 gradi.
    3. Ipertensione 2-3 gradi.
    4. Disturbo della coagulazione del sangue.
    5. Ictus acuto.
    6. Disturbi del ritmo cardiaco.

    Nel processo di conduzione della broncoscopia, una guida di metallo e un catetere vengono inseriti nel broncoscopio e quando quest'ultimo raggiunge il segmento desiderato dei bronchi, viene introdotto un agente di contrasto (soluzione di cloruro di sodio). In genere, la quantità di soluzione raggiunge 100-200 ml. Dopo che la soluzione è stata introdotta, viene rimossa utilizzando una pompa di aspirazione elettrica in un contenitore sterile e consegnata immediatamente al laboratorio.

    Durante questa procedura, le persone sane avranno tali indicatori: meno dell'1% degli eosinofili, 86-97% dei macrofagi alveolari. Il numero di eosinofili raggiunge il 30-80% quando si diagnostica l'asma bronchiale.

    Questo è uno studio che mostra come funzionano organi e sistemi interni. La preparazione allo studio consiste nel rifiutare il cibo almeno 6 ore prima del test. Da torrefatto, speziato, alcol e caffè dovranno essere abbandonati il ​​giorno prima per evitare distorsioni dei risultati dell'analisi. Prima del prelievo di sangue, non è consigliabile fumare, assumere medicinali, fare esercizio fisico. Il sangue viene prelevato da una vena e inviato a un laboratorio per l'esame. Negli asmatici, un'analisi di solito rivela un aumento dei livelli di seromucoidi, acidi sialici, fibrinogeno.

    Altri test per l'asma bronchiale, ad esempio la spirografia, vengono utilizzati anche per confermare la diagnosi. Questo è un metodo di esame strumentale che ti consente di determinare le condizioni di polmoni e bronchi. La spirografia è la misurazione dei volumi polmonari. Questo esame viene effettuato non solo con sospetto asma bronchiale, ma anche con altre malattie dell'apparato respiratorio.

    Controindicazioni per la spirografia:

    1. Tossicosi tardiva delle donne in gravidanza.
    2. Condizioni generali gravi.
    3. Crisi ipertensive.
    4. Grave insufficienza cardiovascolare.

    La preparazione per la spirografia consiste nell'escludere il caffè forte dalla dieta poche ore prima dell'esame e non è consigliabile fumare almeno un'ora prima della procedura imminente. Esame a digiuno.

    Innanzitutto determinare la frequenza respiratoria e il volume polmonare a riposo.

    Quindi determinare la capacità massima dei polmoni, il paziente deve fare un respiro profondo ed espirare bruscamente, allungando l'espirazione il più a lungo possibile. Se il paziente ha gravi problemi di ventilazione, questo esame sarà molto stancante.

    In questa fase, l'esame determina il volume forzato dei polmoni, che è molto importante nella diagnosi. Quindi, per alcuni secondi, il paziente deve respirare il più profondamente possibile. In alcuni casi, i campioni vengono prelevati dopo l'esercizio. I valori degli indicatori sono normalmente relativi, poiché tutto dipende da genere, età e peso. Con l'asma bronchiale, la capacità vitale forzata dei polmoni e l'indice di Tiffno diminuiscono (il rapporto tra il volume vitale dei polmoni e il volume di espirazione forzata, espresso in percentuale, normale 70-75%).

    Il trattamento dell'asma bronchiale è più mirato a ridurre la gravità e il numero di attacchi di soffocamento e viene selezionato individualmente in base alla gravità della malattia. Una persona che soffre di asma bronchiale dovrebbe avere una connessione costante con il suo medico e il trattamento dovrebbe essere flessibile a seconda della durata della malattia e delle condizioni del paziente. In questo caso, il medico sarà in grado di raggiungere il successo nella prevenzione degli attacchi..

    Con il trattamento medico, i farmaci vengono utilizzati per fermare gli attacchi di asma e farmaci che non consentono l'infiammazione nei bronchi. Gli attacchi di soffocamento vengono eliminati con l'aiuto di vari inalatori, che vengono selezionati dal medico individualmente per ciascun paziente. Nei casi più gravi, è necessario somministrare una soluzione di eufilina per via endovenosa. Il medico prescrive anche corticosteroidi che prevengono l'infiammazione allergica..

    Gli scienziati ritengono che ogni 10 anni il numero di pazienti con asma aumenti di 100 milioni di persone e che il tasso di mortalità per questa malattia aumenti ogni anno. Quando compaiono i primi sintomi che indicano questa malattia cronica, è necessario consultare un medico ed eseguire tutti i test necessari.

    Per l'accuratezza della diagnosi della malattia e della determinazione della sua forma, è innanzitutto necessario decidere quali esami eseguire per l'asma bronchiale. Uno dei metodi informativi per diagnosticare una malattia come l'asma bronchiale è un esame del sangue. I principali sintomi sintomatici dell'asma includono attacchi di asma, insieme a respiro sibilante, respiro corto e frequente tosse secca.

    Riepilogo dell'articolo

    Per rendere più facile per i medici determinare quali test per l'asma bronchiale devono superare un paziente, è stato sviluppato un programma speciale per le persone con diagnosi di asma. Implica una serie di ricerche di base. Le procedure eseguite ci consentono di determinare la causa principale della malattia, nonché di prescrivere il trattamento corretto.

    Le procedure standard per l'asma includono:

    1. Analisi del sangue generale. Il suo scopo è determinare la quantità di emoglobina, il numero di globuli rossi / globuli bianchi, misurare la VES.
    2. Consegna dell'espettorato.
    3. Coagulogram.
    4. Chimica del sangue.
    5. Ricerca immunologica.
    6. Analisi del lavaggio broncoalveolare.

    Ulteriori test possono unirsi alle procedure di base, se il medico curante vede in essi la fattibilità.

    Prima di superare i test, ogni paziente deve prima prepararsi. La preparazione prevede le seguenti raccomandazioni:

    • donare sangue a stomaco vuoto;
    • la donazione di sangue viene effettuata non prima di 8 ore dopo uno spuntino;
    • viene eseguito un esame del sangue prima dell'inizio del corso di utilizzo dei farmaci prescritti o dopo 12 giorni dopo il suo completamento;
    • Prima della procedura, è necessario evitare l'uso di bevande alcoliche e prevenire il sovraccarico fisico, nonché escludere cibi grassi e fritti.

    Analizzando i risultati, lo specialista utilizza un metodo complesso che combina varie procedure e dati.

    Con un tipo semplice di asma bronchiale con attacchi rari, un esame del sangue generale riflette la norma. Tuttavia, un forte aumento del volume dei globuli rossi e dell'emoglobina indica l'insorgenza di aggressività dalla malattia e la prosperità dell'insufficienza respiratoria.

    IMPORTANTE! Un forte aumento del numero di eosinofili indica l'origine allergica della malattia. L'eosinofilia appare prima dell'inizio delle convulsioni e dell'esacerbazione. Acquisisce una severità speciale con frequenti attacchi di asma soffocanti. Nella fase di "riposo", l'eosinofilia diventa nulla.

    I casi di esposizione nel quadro della malattia di anemia sono frequenti, a causa della carenza di ossigeno polmonare.

    L'analisi ESR per l'asma ha valori normali e le sue caratteristiche aumentate indicano la presenza di malattie infettive. Oltre a un aumento dell'ESR, una lesione infettiva dell'asma è indicata dalla scarsità di eosinofili, da un aumento del volume dei neutrofili e da uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra.

    Un esame del sangue per la biochimica nell'asma bronchiale determina le condizioni generali del corpo di un individuo e viene utilizzato con successo in molte aree della medicina per riconoscere varie malattie. La minima deviazione di qualsiasi indicatore e la presenza di altre malattie si rifletterà nella biochimica.

    È con l'aiuto della biochimica che gli specialisti finalmente fanno una diagnosi, determinano il decorso della malattia e scelgono la terapia giusta per la malattia. Per questa analisi, viene prelevato sangue venoso, che deve essere donato a stomaco vuoto al mattino. In casi estremi, l'ultimo spuntino dovrebbe essere 7 ore prima della procedura di donazione di sangue.

    Se non segui la semplice regola relativa al cibo, gli indicatori di ricerca potrebbero contenere informazioni distorte sulla gravità della malattia. Inoltre, l'attività fisica, l'uso di bevande alcoliche, cibi grassi e fritti e il fumo sono vietati prima della biochimica del sangue.

    Nello studio della biochimica del sangue, vengono spesso rilevate variazioni negli acidi sialici, nel seromucoide, nell'aptoglobina e nelle frazioni proteiche costituenti, il che implica un ambiguo aumento del volume di gamma e alfa due globuline.

    Uno studio immunologico del sangue in soggetti con asma manifesta un salto nel volume dell'immunoglobulina G in una forma mista di asma bronchiale e in caso di un tipo atopico di immunoglobulina malattia E. Pertanto, uno studio simile nella malattia asmatica nella maggior parte dei casi viene condotto per distinguere tra tipi di malattie atopiche e infettive.

    L'immunoglobulina E è una proteina che appartiene agli anticorpi E e influenza il verificarsi di reazioni allergiche e la malattia nel suo insieme. L'approccio diretto all'ambiente provocatorio provoca la produzione di istamina e altri enzimi, che a loro volta portano a varie malattie, anafilassi e infiammazione asmatica.

    IMPORTANTE! Un esame del sangue immunologico mostra la presenza di infezioni e immunodeficienza. Sulla base dei suoi dati, i medici scelgono un metodo per eliminare le convulsioni e uno schema per il trattamento della malattia.

    Esaminando il siero del sangue in caso di malattia asmatica, vengono determinate immunoglobuline specifiche e vengono rilevate sostanze allergeniche. Nell'asma, un esame del sangue immunologico spesso mostra una quantità sopravvalutata di immunoglobulina e una mancanza di globuli bianchi soppressori di T.

    L'analisi dell'espettorato è uno studio di laboratorio che non solo aiuta a determinare il numero di eosinofili, che determina l'insorgenza di infiammazione infettiva delle vie respiratorie, ma consente anche di valutare le condizioni dei bronchi e dei polmoni, oltre a identificare i batteri.

    Espettorato - muco, che viene separato dagli organi respiratori mediante tosse ed espettorazione. Di solito l'espettorato è inodore e può essere descritto come fluido mucoso, ma ci sono casi clinici della malattia quando il pus è presente nell'espettorato. Prima di raccogliere l'espettorato, raccomandano di bere molti liquidi, oltre a lavarsi i denti e sciacquarsi la bocca. La raccolta dell'espettorato viene eseguita a stomaco vuoto. Il materiale viene raccolto in un apposito contenitore monouso, che deve essere immediatamente chiuso ermeticamente. Il processo di raccolta dovrebbe essere eseguito dopo tre respiri profondi e tosse.

    Con attacchi soffocanti pronunciati spesso ripetuti della malattia, viene rilevata una piccola quantità di sangue nell'espettorato. Se l'asma bronchiale è accompagnato da chiare reazioni infiammatorie, ci saranno molti batteri nell'espettorato e un aumento del numero di neutrofili, che è anche inerente al deterioramento delle condizioni del paziente.

    Quando si analizza il lavaggio broncoalveolare nel materiale analizzato, verrà rilevato un numero significativo di diversi globuli bianchi. Questa analisi mostra la scarsità del volume dei macrofagi alveolari (basofili), un leggero aumento del numero di linfociti e neutrofili. L'eosinofilia è particolarmente pronunciata..

    La modifica del livello di pressione del gas nel sangue arterioso è importante, poiché la composizione del gas aiuta a determinare correttamente la gravità del decorso della malattia. Nell'asma bronchiale, questi componenti del sangue variano in proporzione diretta alla gravità della malattia. Quindi, con un decorso grave della malattia, il volume di ossigeno diminuisce e aumenta il volume di anidride carbonica. Con questa immagine, il paziente ha bisogno di inalazione di ossigeno.

    L'asma bronchiale è una malattia intrattabile con convulsioni ricorrenti, i cui specifici sono un regime di trattamento individuale e un monitoraggio costante del decorso. Per fare questo, è necessario pianificare una visita dal medico curante, rafforzare le funzioni immunitarie del corpo ed eliminare gli allergeni. La mancanza di convulsioni e uno stile di vita completo con asma è facile!

    Nelle fasi iniziali dello sviluppo (predastma), l'asma bronchiale si manifesta con attacchi di tosse, che possono essere secchi o con una piccola quantità di espettorato. La tosse si verifica principalmente di notte o al mattino, che è associata ad un aumento fisiologico del tono dei muscoli dei bronchi al mattino (3-4 ore di notte). Una tosse può comparire dopo un'infezione del tratto respiratorio. Gli attacchi di tosse nelle fasi iniziali della malattia non sono accompagnati da difficoltà respiratorie. All'auscultazione (ascolto del paziente), è possibile rilevare rantoli secchi sparsi. Il broncospasmo latente (latente) viene rilevato utilizzando metodi di ricerca speciali: con l'introduzione di agonisti beta-adrenergici (farmaci che causano il rilassamento dei muscoli dei bronchi), si osserva un aumento della frazione di aria espirata (siringometria).

    gli ioni di sale trattano parzialmente l'asma
    scaldare il sale in cucina sul fornello, a fuoco basso, per tre o quattro ore, in modo che il bambino respiri ioni di sale - questo aiuterà,
    e purifica il corpo dall'interno, saturandolo di silicio...

    Introdurre un'alimentazione separata, ciò faciliterà il processo di assimilazione del cibo e rafforzerà le difese.

    Secondo le conclusioni dei biochimici, il silicio viene utilizzato otto volte nel corpo umano, partecipando a varie reazioni intermedie come catalizzatore, una "fonte di energia", fornendo vita.
    Dopo otto usi, il silicio viene escreto dal corpo. Se il contenuto di silicio nel corpo umano non viene reintegrato da cibo e acqua, la vita svanisce in esso.
    La mancanza di silicio negli alimenti e nell'acqua è un grave fattore ambientale per lo sviluppo di molte malattie, principalmente malattie vascolari, aterosclerosi.
    Il silicio, grazie alle sue proprietà chimiche, crea sistemi colloidali carichi di elettricità che possono "attaccare" virus su se stessi, agenti patogeni che non sono normali con il corpo umano e non sono caratteristici dell'uomo. La capacità selettiva di "legame" dei sistemi di silicio colloidale è unica. Virus dell'influenza, epatite, poliartrite, reumatismi, disbiosi - Candia, lievito e altri microrganismi che causano situazioni patologiche nel corpo, vengono assorbiti in formazioni colloidali di silicio.

    Quando si assumono grassi di tasso all'interno, il metabolismo delle proteine ​​viene migliorato, l'immunità del corpo aumenta e viene regolata la correttezza del sistema ematopoietico. Il grasso di tasso ha un effetto battericida sui bacilli della tubercolosi. L'attività secretoria dello stomaco e dell'intestino è normalizzata e il tono emotivo aumenta. I processi purulenti si estinguono, le fistole e i fuochi vengono chiusi, le ferite vengono eliminate e il corpo va al recupero.

    Il grasso di tasso è praticamente una panacea per molte malattie gravi: tubercolosi polmonare, bronchite cronica, compresi i fumatori (oscuramento dei polmoni), polmonite, esaurimento generale del corpo, indipendentemente da fattori, stadio iniziale della silicosi, alcuni tipi di asma, aterosclerosi, ulcere allo stomaco e ulcere duodenali, normalizza l'emoglobina, l'attività intestinale, aumenta la potenza sessuale e una serie di altri disturbi e malattie.

    Si consiglia di riempire il grasso di tasso con un decotto (infuso) di cinorrodi o fiori di iperico. In assenza di un'allergia al miele, si consiglia di mescolare il grasso di tasso riscaldandolo leggermente (in uno stato simile a un porridge) con miele di ape floreale in un rapporto di volume da 3 a 1, cioè 3 parti di grasso di tasso e 1 parte di miele. O nello stesso rapporto il grasso di tasso può essere miscelato con ribes nero o marmellata di lamponi. Soprattutto per i bambini che si consiglia di versare grasso di tasso con latte caldo. Si consiglia di iniziare l'assunzione di grasso di tasso tre volte al giorno, per due settimane 30-40 minuti prima dei pasti in un cucchiaio, seguito da un ricevimento una volta al mattino 30-40 minuti prima di colazione e di notte, 2-3 ore dopo cena in un cucchiaio per gli adulti e per i bambini in età, un cucchiaio da dessert o un cucchiaino. Fatte salve le raccomandazioni, è assicurato il successo del recupero nel trattamento del grasso di tasso.

    Tra le malattie dell'apparato respiratorio, l'asma bronchiale ha un posto speciale. I sintomi specifici della malattia consentono di fare una diagnosi solo sulla base dei dati clinici, ma con l'aiuto dei moderni metodi di esame è possibile stabilire la causa esatta della malattia. La diagnosi di asma inizia con una storia medica dettagliata, dopo di che il medico elabora un piano di studio dettagliato, compresi test di laboratorio e strumentali.

    È abbastanza difficile diagnosticare correttamente senza osservare l'ordine di esame. L'asma spesso procede, mascherandosi come una malattia dei sistemi respiratorio e cardiovascolare, motivo per cui non causa sospetti in una fase precoce. Inoltre, le opzioni per le manifestazioni cliniche dipendono dalla forma della malattia, dall'età, dalle caratteristiche dello stile di vita di una persona e dalla presenza di rischi professionali. Pertanto, la prima fase della diagnosi è uno studio dettagliato della storia medica del paziente e la raccolta di dati per aiutare a identificare una tendenza allo sviluppo della patologia. Le informazioni su malattie passate, condizioni di lavoro e di vita, assunzione di farmaci e altri fatti preziosi per il medico aiutano a raccogliere un'anamnesi:

    • Nell'infanzia, l'asma atopico o allergico è più comune. A seguito di un'esposizione prolungata e regolare a un allergene, il corpo del bambino è esposto a un aumento dello stress e il sistema immunitario forma una risposta patologica.
    • Nelle persone con malattie cardiache, così come nei pazienti anziani, i medici hanno maggiori probabilità di rilevare una forma di aspirina della malattia. L'esposizione prolungata all'acido acetilsalicilico o l'intolleranza individuale a questa sostanza può portare a cambiamenti negativi e scatenare l'insorgenza della malattia.
    • Negli adulti, viene spesso diagnosticata una forma infettiva dipendente dalla malattia. A seguito di infezioni respiratorie croniche, si formano condizioni per lo sviluppo dell'ostruzione bronchiale.
    • Nelle donne in gravidanza, lo sviluppo di un disturbo può essere causato da un conflitto del fattore Rh nel sangue o da condizioni di lavoro e di vita avverse. È necessario diagnosticare la malattia il più presto possibile al fine di prevenire la patologia nel bambino.
    • Una serie di sintomi tipici, che sono caratterizzati da periodi di esacerbazione e remissione, aiuta a rilevare l'asma bronchiale. Il rilevamento di segni che sono marcatori specifici nella fase preospedaliera è motivo di sospetto. Tosse parossistica secca, respiro sibilante (soprattutto di notte), pesantezza al petto, mancanza di respiro non causata da sforzo fisico, reazioni allergiche: questi sintomi servono come base per l'esame. Utilizzando il metodo di esclusione, oltre a utilizzare moderni test di laboratorio e strumentali, i medici sono in grado di determinare la diagnosi, comprendere l'eziologia della malattia e prescrivere il trattamento necessario.
    • Predisposizione genetica.
    • Malattie respiratorie ostruttive croniche.
    • Reazioni allergiche per tipo di ostruzione.
    • Presenza di cattive abitudini o rischi professionali.
    • Ricorrenza di sintomi in circostanze ripetute.

    Questi e una serie di altri segni suggeriscono la necessità di una diagnosi estesa per rilevare l'asma in una fase precoce..

    La difficoltà di stabilire una diagnosi è dovuta al fatto che l'asma bronchiale procede raramente sotto forma di una patologia indipendente ed è accompagnata da cambiamenti sistemici caratteristici delle malattie cardiache e respiratorie. Test di laboratorio in grado di rilevare anomalie e metodi di esame strumentale confermano la presenza di patologia.

    Analisi del sangue generale

    • Analisi del sangue generale. Un test di base per determinare il livello di salute e gli indicatori di base del lavoro degli organi interni. Ti permette di trovare segni di infiammazione acuta o cronica e il grado di compensazione dovuto alle capacità di riserva del corpo.
    • Chimica del sangue. Un ulteriore studio sulla formula dei leucociti, in particolare la percentuale di eosinofili, è importante per la successiva valutazione di un test allergologico. È meglio prelevare il sangue a stomaco vuoto, al fine di eliminare la naturale distorsione dei dati a seguito di reazioni fisiologiche.
    • Analisi immunologiche. Un test specifico per la presenza di immunoglobuline IgE nel sangue, un aumento del quale è tipico per le malattie allergiche.
    • Analisi dell'espettorato. Insieme alla biochimica del sangue, è un marker per le malattie allergiche. I parametri fisici e biochimici dell'analisi dell'espettorato per l'asma bronchiale differiscono dai risultati dell'analisi per la bronchite, quindi è importante per la differenziazione.
    • Analisi fecale Le malattie parassitarie sono spesso la causa di una reazione allergica del corpo e la determinazione dei segni di invasione elmintica serve come base per la costruzione delle seguenti fasi della diagnosi.
    • Analisi delle urine. Si consiglia di prendere al fine di condurre una diagnosi differenziale con le malattie infiammatorie del sistema respiratorio.
    • Test allergologico Svolge un ruolo chiave nella diagnosi. I criteri di valutazione sono la presenza di una reazione alla somministrazione controllata di un allergene, che si manifesta con prurito, arrossamento, mancanza di respiro e altri segni tipici della pelle.

    I risultati delle prove di laboratorio sono inseriti in una tabella, che viene successivamente integrata da dati provenienti da esami strumentali..

    I metodi diagnostici funzionali che utilizzano attrezzature speciali mostrano cambiamenti nel sistema respiratorio causati dall'asma bronchiale. La conferma diretta o indiretta della diagnosi può essere ottenuta utilizzando i seguenti studi:

    • Radiografia dei polmoni. Il metodo non è considerato specifico, ma consente di identificare i cambiamenti nel pattern polmonare caratteristici dell'enfisema, una delle complicanze dell'asma nella fase avanzata.
    • Spirometria. Un metodo prezioso per la diagnosi dell'asma bronchiale, basato sulla determinazione della funzione della respirazione esterna. Il dispositivo rileva le deviazioni dalla norma, che vengono ulteriormente decifrate nel complesso in altri dati.
    • Peak flowmetry. È necessario un metodo strumentale per testare la portata espiratoria per stabilire una diagnosi in ospedale e monitorare le condizioni del paziente a casa. Con l'aiuto di un dispositivo chiamato misuratore di portata di picco, vengono misurati la pervietà bronchiale e il grado di ostruzione bronchiale.

    Il set diagnostico di procedure per l'asma è un chiaro esempio di come un esame completo con l'uso di attrezzature moderne aiuta a stabilire una diagnosi e a monitorare durante il periodo di trattamento.

    La valutazione dei dati di ricerca consente di stabilire una diagnosi accurata nel più breve tempo possibile. Un aumento del rapporto percentuale degli eosinofili nel sangue, la determinazione di una specifica immunoglobulina IgE, i risultati positivi di un test allergologico insieme ad un aumento della resistenza espiratoria con uno sforzo fisso per raggiungere la ventilazione polmonare desiderata: questi e altri segni nel complesso confermano la diagnosi. Ulteriori tattiche di gestione dipendono da molti fattori e sono determinate individualmente per ciascun paziente..

    L'asma bronchiale è una diagnosi clinica, cioè il medico la pone sulla base principalmente di disturbi, anamnesi, esame ed esame esterno (palpazione, percussione, auscultazione). Tuttavia, ulteriori metodi di ricerca forniscono preziose e, in alcuni casi, la definizione di informazioni diagnostiche, quindi sono ampiamente utilizzati nella pratica.

    La diagnosi di asma bronchiale che utilizza metodi aggiuntivi comprende test di laboratorio e studi strumentali.

    I seguenti test possono essere prescritti a un paziente con asma:

    • analisi del sangue generale;
    • chimica del sangue;
    • analisi generale dell'espettorato;
    • esame del sangue per rilevare le IgE totali;
    • test cutanei;
    • determinazione delle IgE allergene specifiche nel sangue;
    • pulsossimetria;
    • esame del sangue per gas e acidità;
    • determinazione dell'ossido nitrico nell'aria espirata.

    Naturalmente, non tutti questi test vengono eseguiti su ciascun paziente. Alcuni di essi sono raccomandati solo in gravi condizioni, altri - se viene rilevato un allergene significativo e così via..

    Un emocromo completo viene eseguito in tutti i pazienti. Nell'asma bronchiale, come con qualsiasi altra malattia allergica, nel sangue si nota un aumento del numero di eosinofili (EOS) superiore al 5% del numero totale di leucociti. L'eosinofilia nel sangue periferico può verificarsi non solo nell'asma. Tuttavia, la determinazione di questo indicatore nella dinamica (ripetutamente) aiuta a valutare l'intensità della reazione allergica, a determinare l'inizio dell'esacerbazione, l'efficacia del trattamento. Nel sangue si possono determinare lievi leucocitosi e un aumento della velocità di eritrosedimentazione, tuttavia questi sono segni opzionali.

    Un esame del sangue biochimico in un paziente con asma spesso non rivela anomalie. Alcuni pazienti hanno un aumento del livello di α2- e γ-globuline, seromucoid, acidi sialici, cioè segni non specifici di infiammazione.

    Un'analisi dell'espettorato è obbligatoria. Un gran numero di eosinofili - cellule coinvolte in una reazione allergica - si trovano in esso. Normalmente, ci sono meno del 2% di tutte le cellule rilevate. La sensibilità di questo sintomo è alta, cioè si trova nella maggior parte dei pazienti con asma, e la specificità è nella media, ovvero, oltre all'asma, gli eosinofili nell'espettorato si trovano anche in altre malattie.

    Nell'espettorato vengono spesso determinate le spirali di Kurshman: tubuli contorti formati dal muco bronchiale durante il broncospasmo. I cristalli di Charcot-Leiden sono intervallati in essi - formazioni costituite da una proteina formata durante il decadimento degli eosinofili. Pertanto, questi due segni indicano una diminuzione dell'ostruzione bronchiale causata da una reazione allergica, che viene spesso osservata con l'asma..

    Inoltre, la presenza di cellule atipiche caratteristiche di cancro e tubercolosi del micobatterio viene valutata nell'espettorato..

    Un esame del sangue per le IgE totali mostra il livello nel sangue di questa immunoglobulina, prodotta durante una reazione allergica. Può essere aumentato in molte malattie allergiche, ma la sua quantità normale non esclude l'asma bronchiale e altri processi atopici. Pertanto, la determinazione di anticorpi IgE specifici per specifici allergeni nel sangue è molto più istruttiva..

    Per l'analisi di IgE specifiche, vengono utilizzati i cosiddetti pannelli: serie di allergeni con cui reagisce il sangue del paziente. Il campione in cui il contenuto di immunoglobulina sarà superiore al normale (negli adulti è di 100 unità / ml) e mostrerà un allergene causalmente significativo. I pannelli di lana ed epitelio di diversi animali vengono utilizzati, allergeni domestici, fungini, pollini, in alcuni casi - allergeni da droghe e alimenti.

    Per rilevare allergeni, vengono utilizzati anche test cutanei. Possono essere eseguiti in bambini di qualsiasi età e negli adulti; non sono meno informativi della determinazione delle IgE nel sangue. I test cutanei si sono dimostrati efficaci nella diagnosi di asma professionale. Tuttavia, esiste il rischio di una reazione allergica grave improvvisa (anafilassi). I risultati del campione possono variare con gli antistaminici. Non possono essere eseguiti con allergie cutanee (dermatite atopica, eczema).

    La pulsossimetria è uno studio condotto utilizzando un piccolo dispositivo, un pulsossimetro, che di solito viene indossato sul dito del paziente. Determina la saturazione del sangue arterioso con l'ossigeno (SpO2) Se questo indicatore scende al di sotto del 92%, è necessario eseguire uno studio della composizione del gas e dell'acidità del sangue (pH). Una diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue indica una grave insufficienza respiratoria e una minaccia per la vita del paziente. Determinato nello studio della composizione del gas, una diminuzione della pressione parziale dell'ossigeno e un aumento della pressione parziale dell'anidride carbonica indicano la necessità di ventilazione meccanica.

    Infine, la determinazione dell'ossido nitrico nell'aria espirata (FENO) in molti pazienti con asma rivela un aumento di questo indicatore al di sopra del normale (25 ppb). Più forte è l'infiammazione delle vie aeree e maggiore è la dose dell'allergene, maggiore è il tasso. Tuttavia, la stessa situazione si verifica con altre malattie polmonari..

    Pertanto, metodi di laboratorio speciali per diagnosticare l'asma sono test cutanei con allergeni e determinazione di specifici livelli di IgE nel sangue.

    I metodi per la diagnosi funzionale dell'asma bronchiale includono:

    • studio della funzione di ventilazione dei polmoni, ovvero la capacità di questo organo di fornire la quantità necessaria di aria per lo scambio di gas;
    • determinazione della reversibilità dell'ostruzione bronchiale, ovvero riduzione dell'ostruzione bronchiale;
    • identificazione dell'iperreattività bronchiale, cioè della loro tendenza allo spasmo sotto l'influenza di irritanti per inalazione.

    Il principale metodo di ricerca per l'asma bronchiale è la spirometria, ovvero la misurazione dei volumi di marea e delle portate d'aria. Una ricerca diagnostica di solito inizia con essa prima che il paziente inizi il trattamento.

    L'indicatore principale analizzato è FEV1, cioè, il volume della scadenza forzata al secondo. In poche parole, questa è la quantità di aria che una persona è in grado di espirare rapidamente entro 1 secondo. Con il broncospasmo, l'aria lascia il tratto respiratorio più lentamente rispetto a una persona sana, il FEV1 in calo.

    Se durante la diagnosi iniziale il livello di FEV1 è pari o superiore all'80% dei valori normali, ciò indica un lieve decorso dell'asma. Un indicatore pari al 60 - 80% della norma appare con asma moderato, meno del 60% nei casi più gravi. Tutti questi dati si applicano solo alla situazione della diagnosi iniziale prima di iniziare la terapia. In futuro, riflettono non la gravità dell'asma, ma il livello del suo controllo. Nelle persone con controllo dell'asma, i valori della spirometria sono normali..

    Pertanto, i normali indicatori della funzione della respirazione esterna non escludono la diagnosi di asma bronchiale. D'altra parte, si riscontra una diminuzione dell'ostruzione bronchiale, ad esempio nella broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

    Se viene rilevata una diminuzione dell'ostruzione bronchiale, è importante scoprire quanto sia reversibile. La natura temporanea del broncospasmo è una differenza importante tra asma, bronchite cronica e BPCO..

    Quindi, con una diminuzione del FEV1 vengono eseguiti test farmacologici per identificare la reversibilità dell'ostruzione bronchiale. Al paziente viene somministrato il farmaco attraverso un inalatore per aerosol dosato, molto spesso 400 μg di salbutamolo, e dopo un certo tempo viene eseguita nuovamente la spirometria. Se l'indicatore FEV1 aumentato dopo aver usato un broncodilatatore del 12% o più (in termini assoluti di almeno 200 ml), parlano di un test positivo con un broncodilatatore. Ciò significa che il salbutamolo allevia efficacemente il broncospasmo in questo paziente, cioè la sua ostruzione bronchiale non è costante. Se l'indicatore FEV1 aumenta di meno del 12%, questo è un segno di restringimento irreversibile del lume bronchiale e, se diminuisce, questo indica uno spasmo paradosso dei bronchi in risposta all'uso di un inalatore.

    Crescita del FEV1 dopo inalazione di salbutamolo 400 ml o più dà una fiducia quasi completa nella diagnosi di asma bronchiale. In casi dubbi, può essere prescritta una terapia di prova con glucocorticoidi per via inalatoria (beclometasone 200 μg 2 volte al giorno) per 2 mesi o anche compresse di prednisolone (30 mg / giorno) per 2 settimane. Se gli indicatori di pervietà bronchiale dopo questo migliorano, ciò parla a favore della diagnosi di "asma bronchiale".

    In alcuni casi, anche con FEV normale1 l'uso di salbutamolo è accompagnato da un aumento del suo valore del 12% o più. Ciò indica un'ostruzione bronchiale latente.

    In altri casi di FEV normale1 per confermare l'iperreattività bronchiale, viene utilizzato un test di inalazione con metacolina. Se è negativo, questo può servire come motivo per escludere la diagnosi di asma. Durante lo studio, il paziente inala dosi crescenti della sostanza e viene determinata la concentrazione minima, che provoca una diminuzione del FEV1 20%.

    Altri test vengono anche utilizzati per rilevare l'iperreattività bronchiale, ad esempio con mannitolo o attività fisica. Caduta del FEV1 come risultato dell'utilizzo di questi campioni per il 15% o più con un alto grado di affidabilità indica asma bronchiale. Un test con attività fisica (in esecuzione da 5 a 7 minuti) è ampiamente utilizzato per diagnosticare l'asma nei bambini. L'uso di campioni provocatori per inalazione è limitato.

    Un altro importante metodo di diagnosi strumentale dell'asma e il monitoraggio del suo trattamento è il picco di portata. Ogni paziente con questa malattia dovrebbe avere un misuratore di portata di picco, poiché l'autocontrollo è la base di una terapia efficace. Utilizzando questo piccolo apparato, viene determinata la velocità di flusso espiratorio di picco (PSV) - la velocità massima alla quale il paziente può espirare l'aria. Questo indicatore, così come FEV1, riflette direttamente la pervietà bronchiale.

    Il PSV può essere determinato in pazienti dai 5 anni di età. Quando si determina il PSV, vengono fatti tre tentativi, viene registrato l'indicatore migliore. Misura il valore dell'indicatore al mattino e alla sera di ogni giorno e valuta anche la sua variabilità - la differenza tra i valori minimo e massimo ottenuti durante il giorno, espressa in percentuale del valore massimo per il giorno e mediata su 2 settimane di osservazioni regolari. Le persone con asma bronchiale sono caratterizzate da una maggiore variabilità degli indicatori del PSV - oltre il 20% con quattro misurazioni durante il giorno.

    L'indicatore PSV viene utilizzato principalmente nelle persone con una diagnosi già stabilita. Aiuta a tenere sotto controllo l'asma. Durante le osservazioni, viene determinato l'indicatore migliore massimo per questo paziente. Se si riscontra una riduzione del 50-75% del risultato migliore, ciò indica una esacerbazione in via di sviluppo e la necessità di aumentare l'intensità del trattamento. Con una riduzione del PSV al 33-50% del miglior risultato per il paziente, viene diagnosticata una grave esacerbazione e con una diminuzione più significativa dell'indicatore, una minaccia di vita per il paziente.

    L'indicatore PSV determinato due volte al giorno dovrebbe essere registrato in un diario, che viene portato all'appuntamento di ciascun medico.

    In alcuni casi, vengono eseguiti ulteriori esami strumentali. La radiografia dei polmoni viene eseguita in tali situazioni:

    • la presenza di enfisema o pneumotorace;
    • probabilità di polmonite;
    • esacerbazione, minacciando la vita del paziente;
    • fallimento del trattamento;
    • la necessità di ventilazione meccanica;
    • diagnosi poco chiara.

    Nei bambini di età inferiore ai 5 anni viene utilizzata la broncofonografia computerizzata, un metodo di ricerca basato sulla valutazione del rumore respiratorio e che consente di rilevare una riduzione dell'ostruzione bronchiale.

    Se necessario, la diagnosi differenziale con altre malattie viene eseguita mediante broncoscopia (esame dell'albero bronchiale con un endoscopio in caso di sospetto cancro bronchiale, corpo estraneo del tratto respiratorio) e tomografia computerizzata del torace.

    Informazioni su come viene effettuato lo studio della funzione della respirazione esterna: