Come fanno gli allergotest, i tipi di test allergologici

Analisi

I test sugli allergeni negli adulti sono alcuni tipi di test che testano la risposta del tuo corpo a determinati tipi di allergeni. Gli allergotest possono essere eseguiti come analisi del sangue, test cutaneo o dieta di eliminazione..

Cosa sono gli allergeni

In generale, gli allergeni sono sostanze che contengono antigeni e sono in grado di provocare determinate reazioni nelle persone sensibili a loro..

Esistono tre tipi principali di allergeni:

Inalazione. Colpisce il corpo a contatto con i polmoni, i bronchi e la mucosa nasofaringea. Un tipico esempio di tale allergene è il polline delle piante durante la fioritura. Questi tipi di allergie sono chiamati febbre da fieno, febbre da fieno o rinosinusopatia allergica;

Cibo. Presente in alcuni alimenti, come arachidi, soia e frutti di mare. C'è anche un'allergia al melone, che spesso accade nelle persone con una reazione al polline;

Contatto. Provocano una reazione a contatto con la pelle (prurito, arrossamento, desquamazione) e si chiama dermatite da contatto o orticaria. Un esempio tipico è l'esposizione a shampoo, gel doccia contenenti formaldeide.

Qual è l'essenza di allergotest?

Il significato della maggior parte dei test sugli allergeni è provocare una reazione del corpo con una piccola quantità di determinate sostanze. Pertanto, tali test sono chiamati provocatori. Un'eccezione è un esame del sangue allergico..

Come prepararsi per i test allergologici

Prima di prescrivere i test, l'allergologo ti chiederà i sintomi e il benessere, il tempo del loro aspetto, le circostanze, la storia familiare, ecc..

Per prepararti ai test allergologici, devi smettere di bere per un po ':

Antistaminici (incluso OTC);

Alcuni farmaci per il trattamento del bruciore di stomaco, come la famotidina;

Farmaci per il trattamento dell'asma a base di anticorpi monoclonali contro IgE (omalizumab);

Quali test vengono effettuati per rilevare un'allergia??

Come abbiamo già scritto, un test allergologico completo include: test provocatori sulla pelle, un esame del sangue immunologico e una dieta (esclusiva) per l'eliminazione.

È probabile che il medico ti prescriverà tutti e tre i tipi di test, a seconda dei sintomi e del benessere..

Test delle allergie cutanee (test delle allergie)

I test più comuni per rilevare le allergie, perché rilevano molti potenziali allergeni: cibo e contatto o inalato. Esistono tre tipi di test cutanei per le allergie:

Usando i graffi;

I medici di solito iniziano con i graffi. Un allergene viene applicato su un'area specifica della pelle (di solito sul braccio o sulla schiena), quindi viene eseguita una tacca superficiale con una puntura dell'epidermide con uno strumento speciale. Dopo 20 minuti, l'allergologo segue il risultato, controllando le dimensioni del blister con un tavolo speciale.

Se il test antigraffio era inconcludente, una piccola quantità di allergene verrà iniettata sotto la pelle..

Infine, il terzo non è il test più comune con una patch. La differenza dai graffi è che la sostanza provocante viene applicata sulla base adesiva. Sono necessarie circa 48 ore per manifestare la reazione. Quindi viene eseguito un secondo test, dopo 72–96 ore.

Analisi del sangue

Se esiste il pericolo di una reazione eccessiva ai test cutanei, l'allergologo si limiterà a un esame del sangue.

Aiuta a determinare la presenza di alcune proteine ​​immunoglobuliniche. Sono responsabili della cosiddetta reazione di ipersensibilità, ovvero della risposta all'invasione di alcuni anticorpi. Le immunoglobuline di tipo E (IgE) e G (IgG) sono separate. Di solito vengono controllati insieme..

Gli esami del sangue generali (clinici) e biochimici aiutano a sospettare un'allergia a qualcosa. Per determinare con maggiore precisione la causa, sono necessari esami del sangue immunologici. Attualmente sono realizzati utilizzando la tecnologia ImmunoCAP, che è considerata la più accurata e completa..

Dieta di eliminazione

Se hai una reazione solo al cibo, ma non è chiaro quale, l'allergologo prescriverà una dieta speciale (esclusiva).

In alternativa rimuoverai i soliti alimenti dalla tua dieta e poi li aggiungerai di nuovo. L'osservazione aiuta a determinare esattamente a cosa risponde il tuo corpo..

Possibili rischi

I test delle allergie cutanee possono causare prurito, arrossamento e gonfiore della pelle e orticaria. Di solito passano dopo alcune ore, tuttavia, possono essere ritardati di diversi giorni. Per alleviare i sintomi, puoi provare unguenti antinfiammatori steroidei (Betametasone, Idrocortisone).

In casi estremamente rari, le allergotestazioni possono causare un tipo immediato di reazione allergica (anafilassi), pertanto vengono eseguite solo in una clinica con attrezzature e medicinali adeguati.

Quali test sono prescritti per adulti e bambini per rilevare allergie?

Un'allergia di solito si verifica inaspettatamente e porta un grande disagio. E non si tratta solo di lacrimazione, solletico nel naso o prurito: la fase finale di un attacco allergico può essere, ad esempio, l'edema di Quincke. Per far fronte alla malattia, è necessario sapere esattamente cosa ha causato la risposta immunitaria. Questo problema può essere risolto con l'aiuto di analisi speciali..

L'allergia è una reazione violenta del sistema immunitario del corpo a determinate sostanze, che di per sé sono completamente sicure. Questo può essere un determinato prodotto alimentare, polvere, peli di animali, polline di piante e molto altro. Una persona incline alle allergie, sente dolore agli occhi, può apparire gonfiore, starnuti, tosse, naso che cola, prurito alla pelle. Inoltre, queste manifestazioni non sono infettive, questa è una reazione alle sostanze irritanti - allergeni. La causa di questa reazione può essere identificata mediante test allergenici..

Come il medico sceglie il tipo di test allergologico

Con i sintomi ricorrenti sopra descritti, il medico deve assicurarsi che siano causati proprio da un'allergia e non da un'infezione. Per questo, al paziente viene prescritto un esame del sangue generale, se il risultato indica che i sintomi sono causati da un'allergia, il medico prescrive un'analisi specifica per gli allergeni, che consente di stabilire cosa provoca specificamente il sistema immunitario.

Un medico può solo suggerire quale allergene è irritante dopo una conversazione dettagliata con il paziente. Se l'allergia è stagionale, ad esempio, si manifesta solo in primavera, molto probabilmente, stiamo parlando di un'allergia al polline di alcune piante. Se la reazione si verifica dopo aver mangiato determinati alimenti, questa è un'allergia alimentare. Nel caso in cui i sintomi compaiano quando si trovano in ambienti polverosi, possiamo assumere un'allergia ai prodotti di scarto dei saprofiti delle zecche, ecc..

Caratteristiche di un esame del sangue generale per allergeni

Se il medico ha motivo di sospettare un'allergia nel paziente, a quest'ultimo viene prescritto un esame del sangue generale da un dito a stomaco vuoto. Il risultato dello studio è generalmente noto dopo 1-3 giorni..

Sotto forma dei risultati dell'analisi, il medico richiama l'attenzione sui seguenti indicatori.

  • Globuli bianchi. Una persona sana ha 4–10 × 109 / l. Livelli eccessivi possono indicare un'allergia..
  • Eosinofili. Queste cellule leucocitarie combattono i parassiti e gli allergeni nel corpo. In assenza di patologie, il loro livello non supera il 5% del numero di leucociti (nei bambini, l'indicatore può essere leggermente più alto).
  • Basofili. Il loro limite in una persona sana è dell'1% del numero totale di leucociti. Un indicatore aumentato indica un segno di allergia..

Le sfumature dell'analisi immunologica per identificare la patologia

Questo studio consente di diagnosticare le allergie nelle prime fasi e una categoria separata di test per identificare gli allergeni. A seconda della metodologia, vengono analizzati i seguenti indicatori:

  • IgE totale (immunoglobulina E);
  • IgE e IgG specifiche.

Ricorda che queste immunoglobuline (anticorpi) sono prodotte nel corpo in risposta a determinate sostanze irritanti: gli allergeni. Il compito di queste categorie di anticorpi è identificare e neutralizzare le cellule estranee.

Determinazione delle IgE totali

I test per le IgE totali sono prescritti per adulti e bambini con asma bronchiale, eczema, dermatite, elmintiasi, una reazione inadeguata del corpo ai farmaci e ad alcuni prodotti. Inoltre, l'analisi viene eseguita per i bambini i cui genitori sono inclini alle allergie. Per la ricerca, prelevare il sangue da una vena a stomaco vuoto. Tre giorni devi cercare di escludere lo stress emotivo e fisico e un'ora prima della procedura - fumare.

Tavolo. Valori di riferimento per IgE totali

Come diagnosticare un'allergia?

Un'allergia si verifica quando il sistema immunitario umano reagisce a sostanze ambientali che sono innocue per la maggior parte delle persone. Queste sostanze sono note come allergeni. Sono presenti in polvere, peli di animali domestici, polline, insetti, zecche, muffe, cibo e alcune medicine.

Cosa succede con una reazione allergica??

Quando una persona allergica a un particolare allergene entra in contatto con lui, si verifica una reazione allergica. Se un allergene, ad esempio, il polline entra nel corpo per la prima volta, stimola la produzione di anticorpi e la formazione di linfociti sensibilizzati. In caso di contatto ripetuto dell'allergene pollinico con anticorpi, si formano complessi antigene-anticorpo. I complessi sono fissati sulla superficie dei mastociti, causandone la degranulazione. Di conseguenza, vengono rilasciati istamina e altri mediatori infiammatori. Poiché i mastociti sono onnipresenti, può verificarsi una reazione allergica in qualsiasi organo. Nell'uomo, i piccoli vasi e i bronchi sono più spesso colpiti, quindi la clinica della loro lesione si manifesta principalmente.

Le allergie si presentano in molte forme: allergie delle vie aeree (rinite allergica e asma bronchiale), congiuntivite allergica, dermatite allergica, enteropatia allergica e le condizioni più gravi e potenzialmente letali - shock anafilattico.

A seconda della forma, i sintomi variano ampiamente.

I sintomi più tipici delle reazioni allergiche sono:

  • naso che cola spontaneo;
  • starnuti frequenti
  • lacerazione;
  • eruzione cutanea;
  • prurito
  • vomito
  • diarrea;
  • arrossamento;
  • edema;
  • aumento della temperatura.

Le reazioni allergiche si verificano entro 30 minuti dall'esposizione a un allergene..

La diagnosi corretta può essere fatta in base all'anamnesi e ai sintomi e può essere confermata da uno speciale test allergologico..

La ricerca di cure mediche è particolarmente importante per i bambini, poiché una singola allergia primaria può rapidamente trasformarsi in allergia multipla e la rinite allergica può causare asma. La diagnosi precoce è giustificata dal fatto che consente un trattamento preventivo, riducendo al minimo gli effetti delle allergie in futuro..

Alla storia viene data particolare attenzione. La presenza di sintomi allergici, specialmente quando si identificano le associazioni con i trigger descritti dal paziente stesso, è a favore della componente allergica.

Le allergie si verificano spesso dopo l'assunzione di determinati alimenti, l'inalazione di polline di piante, il contatto con animali, punture di insetti, l'assunzione di determinati farmaci, ecc..

Nei pazienti con dermatite da contatto o allergie cutanee, un fatto significativo è la storia di contatto con lattice, metalli, fibre di tessuto, detergenti, ecc..

Quando si identificano le allergie alimentari, si raccomanda al paziente di tenere un diario alimentare, che consente di comprendere più accuratamente quale prodotto è il fattore scatenante di una reazione allergica.

L'elenco delle domande poste dall'allergologo alla reception:

  • A che ora inizia una reazione dopo aver mangiato cibo sospetto??
  • Esiste una costante associazione di sintomi con determinati alimenti?
  • Quanto cibo potenzialmente allergenico provoca sintomi?
  • Qualcun altro nella famiglia che ha mangiato ha sintomi simili?

Storia familiare di allergie

Quando raccoglie dati anamnestici, il medico è necessariamente interessato a sapere se un membro della famiglia era malato o malato di allergie. Trovare parenti di primo grado, come genitori, fratelli, che soffrono di allergie, è importante nella diagnosi delle condizioni atopiche..

L'atopia è una tendenza genetica (ereditaria) a sviluppare malattie allergiche. Si dice che le persone con atopia siano atopiche..

La tendenza all'atopia è determinata sia da geni che da fattori ambientali..

Per scoprire se una persona è davvero allergica, i test cutanei (test allergologici) e gli esami del sangue aiutano.

I test cutanei confermano la natura allergica della malattia. Vengono eseguiti nell'ufficio di un allergologo e ti consentono di ottenere rapidamente una risposta. I test cutanei "provocano" una reazione allergica dovuta all'introduzione di una piccola quantità di allergene, una sostanza che, secondo i medici, può essere allergica. Se c'è un'allergia, la pelle reagirà e nel luogo di applicazione dell'allergene apparirà qualcosa di simile a una puntura di zanzara.

Esistono tre tipi principali di test cutanei: patch test, test di scarificazione e test prik..

1). Patch test. Durante i test con cerotti, il medico attacca le strisce reattive imbevute di allergene. Il paziente deve accompagnarli per circa 2 giorni, dopodiché il medico valuterà i risultati al secondo appuntamento. Tale test viene utilizzato per diagnosticare le allergie da contatto..

2). Test di scarificazione. Implica l'applicazione di un allergene ai graffi che un medico applica con una lancetta o un ago. I graffi vengono applicati sull'avambraccio o sulla parte superiore della schiena. Se si verifica una reazione nel sito di danno alla pelle - arrossamento, graffi, ecc., Questo è un segno sicuro di un'allergia. Questo metodo è il più popolare nel nostro paese..

3). Test di Prik. Il metodo è simile al precedente, solo invece di graffiare la pelle è trafitto da un ago sottile. Il metodo è più facile da trasportare, ma meno comune nel nostro paese.

In preparazione ai test cutanei, è importante interrompere l'assunzione di antistaminici in due settimane; 7 giorni prima dell'impostazione smettere di usare unguenti antiallergici.

Le controindicazioni standard ai test di allergia cutanea sono:

  • esacerbazione di malattie croniche;
  • la presenza di malattie nella fase acuta;
  • esacerbazione delle allergie.

Si consiglia di effettuare test cutanei solo quando il bambino ha 5 anni. Se ci sono indicazioni chiare, puoi ricorrere a loro in anticipo, a partire dai 2 anni.

Esame del sangue di IgE

Nel sangue, è possibile determinare il livello totale di IgE e la presenza di immunoglobuline specifiche. Il livello totale di immunoglobulina E (IgE) nel sangue indica una tendenza alle allergie.

Un esame del sangue IgE specifico viene utilizzato per confermare i risultati dei test cutanei. Gli anticorpi anti-immunoglobuline E (IgE) sono sostanze prodotte dall'organismo durante una reazione allergica a un particolare allergene. Se nel sangue si riscontrano alti livelli di IgE specifiche, esiste una storia corrispondente, quindi questi dati insieme aiutano a confermare la natura allergica della malattia. Tuttavia, non sempre un risultato aumentato indica una componente allergica. Il risultato delle analisi di laboratorio deve fare eco ai dati clinici e ai test cutanei a favore delle allergie. Un risultato negativo del test di laboratorio di IgE, al contrario, nel 90% indica una mancanza di patologia.

Tipi di esami del sangue per allergie e allergeni

Quale esame del sangue per le allergie è il più informativo e richiesto nella pratica clinica. Questo è un problema molto attuale, perché le reazioni allergiche occupano il terzo posto nella struttura generale delle malattie, seconda solo all'oncologia e alla patologia cardiovascolare..

L'esame del sangue più accurato per le allergie

Nella pratica clinica, gli allergologi utilizzano diversi metodi per diagnosticare le allergie mediante esami del sangue.

  • Alcuni di essi forniscono solo dati indiretti..
  • Altri: consentono di determinare con precisione la causa della malattia.
  1. Esame del sangue clinico generale ampliato.
  2. Chimica del sangue.
  3. Test di immunoglobuline.
  • I primi due metodi sono usati come screening.
  • Sono assegnati a tutti di fila e risultati positivi servono come base per un esame più approfondito..

L'analisi più accurata è un esame del sangue per immunoglobuline specifiche per allergeni..

Esame del sangue per immunoglobuline

Le analisi cliniche e biochimiche generali possono solo sospettare un'allergia, ma è impossibile determinarne il tipo e la causa.

  • Lo studio più informativo è la determinazione degli anticorpi nel siero del sangue..
  • Il principale indicatore di allergia è il livello di immunoglobuline (anticorpi) specifici per allergene che vengono prodotti in risposta a un allergene che entra nel corpo umano.

La composizione quantitativa e qualitativa delle immunoglobuline (Ig) nel sangue può essere determinata in diversi modi, ma le principali sono:

  1. dosaggio immunoenzimatico,
  2. immunochemiluminescent ("Allergochip") e
  3. test di radio allergosorbenti (test RAST).

Video sulla ricerca della causa di un'allergia

Decifrare i test allergologici

I criteri per i cambiamenti allergici nei risultati della ricerca sono diversi indicatori per le immunoglobuline specifiche per allergeni. Consideriamo ciascuno di essi in modo più dettagliato..

  • La quantità di immunoglobuline di classe E (IgE) nel sangue dipende dall'età:
  • nei bambini piccoli, questa cifra non supera i 35 UI / ml,
  • negli adulti - non più di 100 UI / ml,
  • negli adolescenti, la norma è considerata fino a 200 UI / ml.
  • Il livello di immunoglobuline specifiche (IgG) per ciascun allergene è determinato separatamente.

Il medico deve interpretare i risultati del test.!

Classi di allergia al sangue

Secondo il livello di immunoglobuline nel siero, le allergie possono essere suddivise in diverse classi:

  1. Classe O - le immunoglobuline non sono determinate, le allergie, infatti, no;
  2. Grado I - il livello di immunoglobuline supera leggermente i valori di riferimento, le manifestazioni di allergia sono minime, è possibile una reazione allergica cronica;
  3. Grado II - Il livello di Ig è più alto del normale, i sintomi della malattia sono abbastanza pronunciati;
  4. Grado III: la quantità di picchi di Ig, il decorso del processo allergico, l'esacerbazione delle allergie.

Descrizione, tipi di allergeni

Qualsiasi sostanza può essere un allergene. Più comuni:

  • Allergia al farmaco.
  • Allergeni domestici.
  • Fungal.
  • Epidermico (pelle).
  • Allergeni vegetali.
  • Allergeni alimentari per animali.
  • Conservanti alimentari.
  • Coloranti alimentari.
  • Allergia ai pollini.
  • Allergeni di alberi, prati ed erbacce.

Allergochip, analisi per 112 allergeni

Un esame del sangue immunologico consente di determinare con precisione l'allergene a cui una determinata persona sviluppa un'allergia.

  • È meglio determinare un allergene specifico con l'aiuto di un esame del sangue completo, che si chiama Allergochip.
  • Questo esame consente di determinare la presenza di sensibilizzazione a uno dei 112 allergeni più comuni..
  • In questo caso, il sangue deve essere donato una sola volta.
  • Ad esempio, "Allergochip" (sinonimo di ImmunoCAP) consente di identificare sia gli allergeni alimentari (frutta, verdura, noci) e altri: polline di varie piante, latte di mucca, uova e altri.
  • Complessivamente mostrerà 112 allergeni diversi..

Punteggio di allergia in un esame del sangue generale

Prendere il sangue per un esame del sangue clinico da un dito è abbastanza semplice per qualsiasi sospetta reazione allergica.

  • Molto spesso, questo test viene eseguito quando si sospetta un'allergia a un bambino..
  • Un cambiamento tipico e un indicatore di allergia in un esame del sangue generale è un aumento del livello di eosinofili - questo è un tipo di globuli bianchi che sono responsabili della formazione di alcuni tipi di reazioni allergiche.
  • Normalmente, il loro numero non supera il 5% del numero totale di leucociti.
  • Il superamento di questo valore indica una reazione allergica attiva..

Cosa può dire la biochimica del sangue?

Un esame del sangue biochimico per la diagnosi di malattie allergiche è l'indicatore meno informativo. Un segno indiretto di disturbi immunologici è:

  • aumento della frazione ematica globulina delle proteine.
  • L'allergia in un bambino è particolarmente pronunciata in questo modo..
  • Tuttavia, il livello di queste proteine ​​cambia con molte altre malattie, quindi non dovresti fare affidamento solo su di esso in termini di diagnosi.

Perché un esame del sangue è meglio di un esame della pelle

Durante i test delle allergie cutanee, un allergene entra nel corpo umano, anche se in una quantità minima, che può provocare un attacco di una reazione allergica.

  • Qualsiasi test cutaneo comporta un potenziale pericolo per la persona esaminata..
  • Ciò è particolarmente importante se viene rilevata un'allergia in un bambino..

Gli esami del sangue non presentano questo inconveniente:

  • l'interazione degli allergeni con le immunoglobuline avviene in vitro,
  • che elimina eventuali reazioni indesiderate ed effetti collaterali.

Video, eruzione cutanea nei bambini, Dr. Komarovsky

In quali casi è necessario donare sangue per allergeni

Si consiglia di eseguire un esame del sangue in presenza di sintomi di una malattia allergica. I sintomi sono abbastanza diversi, i principali sono:

  • tosse cronica;
  • congiuntivite o rinite a lungo termine;
  • eruzioni cutanee di origine sconosciuta;
  • respirazione difficoltosa
  • un forte calo della pressione sanguigna dovuto al contatto con qualsiasi allergene;
  • disturbi digestivi sotto forma di diarrea o costipazione;
  • sospetta invasione elmintica.

Il sangue per le allergie deve essere prelevato come indicato da un medico che non solo scriverà un rinvio al laboratorio, ma condurrà anche un esame preliminare completo, tra cui una storia medica e un esame.

  • La diagnosi viene fatta non solo sulla base dei risultati dell'analisi, ma anche sulla base dei reclami dei pazienti e dei sintomi clinici.

Bambini, in particolare analisi delle allergie

In generale, non ci sono differenze nella diagnosi di allergia mediante analisi del sangue in bambini e adulti..

  • Ma durante l'infanzia, è preferibile un esame del sangue.
  • All'età di 3 anni, i test di allergia cutanea non sono categoricamente raccomandati, in quanto causano grave disagio ai bambini e possono essere distorti a causa del comportamento del bambino.

Video, Milano è allergica a un gatto, cosa fare

Qual è il pericolo di allergie?

Nonostante il fatto che la parte del leone delle malattie allergiche sia lieve, la loro presenza indica un malfunzionamento del sistema immunitario. Pertanto, le malattie allergiche sono malattie abbastanza pericolose. Le reazioni allergiche possono causare condizioni potenzialmente letali, che includono:

  1. shock anafilattico (senza un aiuto tempestivo porta alla morte);
  2. Edema di Quincke - può causare soffocamento;
  3. Le sindromi di Lyell e Stevens-Johnson sono forme molto pericolose di reazioni allergiche cutanee che possono causare la morte di un paziente.

Una corretta diagnosi delle allergie mediante analisi del sangue è la chiave per il corretto trattamento e l'eliminazione di tutti i sintomi e le conseguenze spiacevoli!

Esame del sangue per allergie in bambini e adulti

La frequenza delle malattie allergiche aumenta ogni anno. Questo problema è rilevante tra la popolazione adulta e nei bambini. Ci sono molte ragioni che provocano un'allergia, che è spiegata dall'eredità, dalla scarsa ecologia. Tipicamente, la reazione si manifesta dopo l'accumulo di un gran numero di allergeni nel corpo. In caso di allergie, test speciali, le analisi possono essere utilizzate per rilevare tali fattori provocatori..

Tipi di allergeni

Gli allergeni sono generalmente divisi in gruppi, data una sfumatura come l'origine. Secondo questo criterio, gli esperti hanno identificato 5 gruppi di fattori che provocano allergie:

  1. Allergeni alimentari. Sono rappresentati dal cibo..
  2. Allergeni di origine animale. Può essere saliva, peli di animali, peluria di uccelli, cibo per pesci "vivo", ecc..
  3. Allergeni domestici. Sono rappresentati da piume, peluria coperta, polvere domestica, muffa, zecche.
  4. Allergeni vegetali. Questo gruppo comprende lanugine di pioppo, polline di erbe fiorite, alberi.
  5. Allergeni medicinali. I più allergenici sono considerati antibiotici, insulina.

Tipi di test allergologici

Per determinare le allergie, il paziente deve sottoporsi a test speciali. Un test allergologico è uno studio volto a determinare l'antigene che provoca una reazione allergica. Senza impostare l'eziologia della malattia, l'allergene, un risultato positivo della terapia è praticamente impossibile da raggiungere.

La diagnostica comprende i seguenti metodi:

  • in vivo. Suggeriscono di prelevare campioni di pelle;
  • in vitro. Il metodo prevede lo studio di anticorpi del sangue;

Molto spesso, i medici prescrivono test allergologici in presenza di tali malattie:

  • febbre da fieno;
  • polmonite;
  • allergia ai medicinali;
  • asma bronchiale;
  • dermatite atopica;
  • sinusite;
  • allergia al cibo;
  • rinite.

Non è consigliabile eseguire test allergologici in presenza di gravi malattie infettive, durante un'esacerbazione di allergie, con terapia ormonale e in gravidanza.

Caratteristiche di un test allergologico

Per superare l'analisi, è necessario contattare la clinica con le condizioni speciali necessarie per il test e un allergologo. Tutte le manipolazioni vengono eseguite sotto la supervisione di uno specialista.

Per ottenere le informazioni più dettagliate sullo stato del corpo, i medici possono prescrivere un esame completo, che consiste in test cutanei o analisi immunologiche. I bambini sono autorizzati a controllare 5 allergeni in una procedura..

I test di rilevazione degli allergeni cutanei hanno una controindicazione in presenza di un'eruzione cutanea. In questo caso, i medici raccomandano un esame del sangue.

Determinazione delle immunoglobuline IgE

  1. Determinazione dell'immunoglobulina totale.
  2. Calcolo dell'immunoglobulina specifica.

Che cos'è l'immunoglobulina? L'immunoglobulina è un anticorpo prodotto dalle cellule del corpo. La loro funzione è di rilevare, neutralizzare le cellule estranee che penetrano nel corpo umano in vari modi. La manifestazione di allergie dipende da questi anticorpi. L'immunoglobulina viene prodotta attraverso i linfociti, il fluido tissutale. Può essere secreto dalla mucosa..

Un anticorpo IgE è responsabile di reazioni allergiche. Nel sangue, funziona fino a 3 giorni. Nelle membrane dei basofili, dei mastociti, questo anticorpo funziona per due settimane. È più spesso localizzato sulle cellule delle mucose, sull'epidermide. Anche un leggero aumento delle IgE indica una reazione allergica.

  • con un leggero indice di immunoglobuline, lo stato del corpo è considerato normale;
  • se gli antigeni sono attaccati, il corpo rilascia istamina, serotonina. Come risultato di questi processi, si osservano varie eruzioni cutanee, appare il prurito;
  • l'eccesso di IgE indica una tendenza del corpo a malattie allergiche.

L'immunogramma nei bambini è considerato più informativo rispetto agli adulti. Secondo un esame del sangue, è molto conveniente determinare la presenza di un'allergia perché il paziente non ha bisogno di contattare direttamente l'allergene. Gli esperti ritengono che questo metodo di ricerca analitica sia molto efficace. È ampiamente usato in tutto il mondo a causa della mancanza di controindicazioni. Può essere utilizzato anche con allergie gravi e acute..

Un test IgE viene eseguito con le seguenti indicazioni:

  1. Tutti i tipi, forme di allergie.
  2. Valutazione della probabilità di sviluppare un'allergia in presenza di una storia ereditaria.
  3. elminti.

La procedura viene eseguita in base alle seguenti regole:

  1. Esclusione di attività fisica, stress.
  2. Procedura di digiuno.
  3. Il giorno prima dell'analisi, è necessario aderire a una dieta parsimoniosa. Assicurati di escludere tè, caffè e alcolici forti.

Norm IgE

In un bambino e in un adulto, il punteggio IgE sarà diverso. Indichiamo indicatori che sono considerati la norma per diverse categorie di età:

  • bambini fino a un anno (0-15 unità / ml);
  • 1 - 6 anni (0 - 60 unità / ml);
  • 6-10 anni (0 - 90 unità / ml);
  • 10-16 anni (0-200 unità / ml);
  • oltre 16 anni (0-200 unità / ml).

Con una reazione attiva di un'immunoglobulina a un antigene, un test di infezione mostra un aumento di questa norma.

La determinazione dell'immunoglobulina di solito mostra una risposta IgE alla maggior parte degli antigeni alimentari (circa 90). La decodifica degli indicatori è simile alla seguente:

  • negativo (-) - inferiore a 50 unità / ml);
  • sensibilità debole (+) - 50 - 100 unità / ml);
  • sensibilità moderata (++) - 100-200 unità / ml);
  • alta sensibilità (+++) - oltre 200 unità / ml).

Per rilevare un allergene alimentare, controllare il livello di IgG (IgG4):

  • meno di 1.000 ng / ml. Il prodotto è approvato per l'uso;
  • 1.000 - 5.000 ng / ml. Autorizzato a utilizzare il prodotto 1 - 2 volte a settimana;
  • più di 5.000 ng / ml. È vietato utilizzare il prodotto per 3 mesi.

La diagnosi finale viene fatta da un allergologo dopo aver decifrato un esame del sangue per gli allergeni.

Vantaggi di un esame del sangue per il rilevamento di allergie

Per rilevare allergie, puoi usare un modo semplice: fare un esame del sangue generale. In questo caso, gli esperti prestano attenzione al livello di eosinofili. Il corpo ha bisogno di loro per combattere i parassiti, gli allergeni. Normalmente, l'indicatore non supera il 5% del numero totale di leucociti. Con un aumento del livello di eosinofili, puoi tranquillamente parlare di una reazione allergica.

Rilevare un punteggio allergico in un esame del sangue è abbastanza facile. Questo metodo è praticato in tutte le cliniche del mondo. Quali sono i vantaggi di un esame del sangue per gli allergeni:

  1. Mancanza di contatto diretto del derma del paziente con l'allergene.
  2. Un campione di sangue è sufficiente per testare un numero illimitato di allergeni..
  3. Passare il test, anche con un'esacerbazione di allergie.
  4. La capacità di valutare il grado di sensibilità a ciascuno degli allergeni.

Esistono numerosi casi in cui un esame del sangue è una necessità:

  1. Danno significativo al derma (eczema, dermatite atopica).
  2. La presenza di una reazione anafilattica, la probabilità del suo sviluppo.
  3. Assunzione di medicinali antiallergici.
  4. La presenza di una maggiore reazione allergica del derma.
  5. Diagnosi di allergene negli anziani, bambini.

Il contenuto informativo dei risultati dipende dal metodo diagnostico utilizzato. Il metodo diagnostico è scelto dall'allergologo, data l'anamnesi.

Come determinare a cosa è allergico? Quale analisi per trasmettere un'allergia? Test di allergia Prik

Secondo le stime dell'OMS, fino al 40% della popolazione soffre di allergie in alcuni paesi. Gli specialisti dell'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica hanno stimato che in Europa ci sono circa 150 milioni di persone allergiche croniche, cioè il 20% della popolazione. Nonostante il fatto che questa patologia rovini la vita quotidiana per molti, le sue cause non sono ancora state chiarite, ci sono solo ipotesi.

Numerosi studi sulla diffusione della malattia in Russia sono contraddittori e frammentati. Per Mosca, dal 2015 questa cifra è stata del 15%, ma secondo le osservazioni dei medici praticanti, la cifra è discreta. Nella regione dell'Amur, fino al 90% dei residenti soffre di congiuntivite allergica stagionale. Gli allergologi attribuiscono questo principalmente alla fioritura dell'assenzio..

Cosa può causare patologia nei bambini e negli adulti?

Le sostanze i cui effetti sull'organismo provocano una reazione avversa sono chiamati allergeni. Di solito sono di origine organica, ma questo non è necessario. Una reazione avversa può svilupparsi su polvere, polline di alcune piante, cibo, peli di animali, droghe. Di solito, un allergene agisce sul corpo per un lungo periodo di tempo, il che provoca un aumento della sensibilità all'irritante. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Le allergie sono suddivise nei seguenti tipi, a seconda dell'irritante:

  • cibo;
  • polline (febbre da fieno o congiuntivite allergica stagionale);
  • sui fenomeni naturali;
  • farmaci;
  • prodotti chimici (prodotti chimici domestici, tossine industriali);
  • allergie domestiche (peli di animali, muffe, polvere).

L'allergia polivalente si verifica a seguito dell'esposizione a non uno, ma diversi allergeni contemporaneamente. In questo caso, si possono osservare diversi tipi di reazione. L'allergia polivalente è un evento abbastanza comune..

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di allergie, ma i ricercatori non sono ancora in grado di determinare quelle esatte. Alcuni medici danno la colpa all'eredità sfavorevole per lo sviluppo della malattia, perché se un bambino ha uno o entrambi i genitori soffrono di allergie, è molto probabile che diventerà allergico. Altri sostengono che l'abuso di droghe, le cattive abitudini o l'ambiente abbiano un grande impatto sul suo sviluppo..

Sintomi principali

Quando un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario si attiva, le immunoglobuline iniziano a secernere, gli anticorpi e i mastociti vengono sintetizzati, cellule speciali del sistema immunitario. Nell'ultima fase della reazione allergica, vengono rilasciate istamine e citochine, mediatori infiammatori. Il loro numero è determinato dall'intensità della reazione del corpo.

Le allergie possono verificarsi in molti modi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, come l'allergene e la via di entrata nel corpo. Polvere, aerosol e polline di solito causano malattie dermatologiche infiammatorie, rinite allergica (naso che cola), asma, gonfiore delle mucose del tratto respiratorio e lacrimazione. Le manifestazioni più pericolose di allergie includono shock anafilattico, asma bronchiale ed edema di Quincke. Se il paziente non viene consegnato in clinica in tempo, le complicanze possono portare alla morte.

Gli alimenti possono causare dolore addominale, vomito e nausea, gonfiore del cavo orale, interruzione del tratto digestivo. L'intolleranza, in cui al paziente mancano gli enzimi necessari per l'assorbimento di determinati nutrienti, deve essere distinta da questo tipo di allergia. L'intolleranza psicologica del cibo si distingue anche. In tutti i casi, il paziente lamenta disturbi del tratto digestivo, ma il sistema immunitario non è coinvolto in questo processo..

L'elenco dei sintomi tipici che i pazienti chiamano allergie comprende:

  • orticaria;
  • rigonfiamento
  • dolore agli occhi;
  • tosse;
  • congestione nasale;
  • starnuto.

Con l'azione costante di un allergene, sono possibili perdita di coscienza, disorientamento, shock anafilattico, ecc. I sintomi più comuni possono indicare un'altra malattia. In questo caso, gli antistaminici non porteranno sollievo. È necessario sottoporsi a una diagnosi per determinare con precisione le cause dei sintomi..

Come identificare il tipo da soli?

Come determinare a cosa è allergico? Il modo più semplice per identificare in modo indipendente un allergene alimentare. Le manifestazioni acute della malattia possono essere rimosse osservando una dieta rigorosa. Quindi il paziente deve essere trasferito in una dieta mono, che include solo acqua senza gas e un prodotto al quale non si verificano reazioni avverse. I nuovi prodotti vengono aggiunti uno alla volta ogni 2-3 giorni. In questo caso, la condizione umana deve essere registrata. Quindi, a turno, puoi identificare tutti gli allergeni alimentari.

Come capire a cosa è allergico, se il cibo non causa un deterioramento del benessere? Dovremo tenere un diario in cui è necessario riflettere gli eventi del giorno e registrare il tuo benessere. A poco a poco, i modelli nella manifestazione di segni di allergie possono venire alla luce. Ad esempio, irritazione sulla pelle dopo aver usato una certa crema solare, macchie rosse sui punti in cui è stato applicato il profumo. Se il bambino respira più facilmente e tossisce meno dopo la pulizia con acqua, il problema potrebbe essere dovuto alla polvere domestica.

Test per la diagnostica domestica

Come verificare se c'è un'allergia? Le catene di farmacie vendono speciali test espressi progettati per l'uso indipendente a casa. Una piccola quantità di sangue viene applicata sulla striscia. Se viene rilevata una reazione a un allergene, viene visualizzato un segno più nella finestra delle informazioni e, in caso di assenza, viene visualizzato un segno meno. Il risultato del test è noto dopo 30 minuti. L'insieme di allergeni in tali test allergologici è limitato e l'accuratezza è insufficiente. Quindi fare affidamento esclusivamente su test rapidi per la diagnosi non ne vale la pena.

Metodi di ricerca di laboratorio

Come determinare a cosa è allergico? È necessario consultare un medico che valuterà le condizioni del paziente, prescriverà le procedure diagnostiche appropriate e il regime terapeutico. La consultazione con un allergologo è obbligatoria per bambini e adulti. Anche se una persona sa esattamente a cosa è allergica, si raccomanda di fare dei test per accertarsi della diagnosi, identificare possibili altri allergeni e prescrivere il giusto trattamento. I test cutanei più comuni per allergie ed esami del sangue.

Esame del sangue clinico generale

Questa analisi (ROVERE) consente di differenziare una reazione allergica. Sintomi come orticaria, eruzioni cutanee o eczema possono indicare malattie dermatologiche e le allergie respiratorie sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore o inferiore. Per determinare con precisione che il paziente soffre di una reazione allergica e non di un'altra malattia, prescrive un controllo dell'account utente.

Il sangue viene donato la mattina prima di colazione. L'ultimo pasto dovrebbe essere dodici ore prima del test. Dopo aver preso il materiale biologico, gli assistenti di laboratorio contano il numero di cellule speciali - eosinofili. Il loro sangue non dovrebbe superare il 5% se una persona è sana. Un aumento degli indicatori indica la probabilità di allergie, ma può anche essere osservato con lesioni parassitarie. Pertanto, al complesso viene assegnata un'analisi per rilevare i parassiti. Se non lo sono, allora un'allergia viene diagnosticata per esclusione..

Analisi per la determinazione dell'immunoglobulina totale E

Quale analisi per trasmettere un'allergia? Uno studio sul contenuto di immunoglobulina totale E è prescritto per tutti i pazienti in cui il medico sospetta un'allergia. Le immunoglobuline (anticorpi) neutralizzano le cellule estranee. Normalmente, si trovano nel sangue in una piccola quantità. Il contenuto di immunoglobulina E cambia con l'età, ma non deve andare oltre i limiti consentiti:

  • neonati e bambini di età inferiore ai due anni - 0-64 mIU / l;
  • da 2 a 14 - 0-150 mIU / l;
  • 14-18 anni - 0-123 mIU / l;
  • adulti sotto i 60 anni - 0-113 mIU / l;
  • adulti oltre i 60 - 0-114 mIU / L.

Con una reazione allergica, il livello di immunoglobulina E aumenta in modo significativo. Più alto è l'indicatore, più lungo è il contatto con la sostanza. C'è la possibilità di ottenere il risultato sbagliato, quindi è necessario prepararsi per l'analisi in un certo modo. Tre giorni prima del test, dovresti evitare lo sforzo fisico, il sovraccarico nervoso e il surriscaldamento, rifiutare l'alcol. Per dodici ore non puoi mangiare cibo. È severamente vietato fumare due ore prima di assumere materiale biologico.

Analisi per la rilevazione di immunoglobuline specifiche

Le procedure diagnostiche sopra descritte consentono di differenziare una reazione allergica, ma non determinano l'allergene. Ma come capire cos'è l'allergia? Per questo, viene prescritto un esame del sangue per rilevare immunoglobuline specifiche G ed E. Le regole per la preparazione del test sono le stesse dell'analisi per gli anticorpi. Ma in laboratorio, tale studio è condotto in un modo leggermente diverso. Quindi, come identificare un allergene?

In condizioni di laboratorio, il materiale biologico è diviso in piccole porzioni e mescolato con possibili allergeni: sostanze chimiche, componenti pollinici di varie piante, piume e peli di animali domestici, vari prodotti alimentari e così via. Successivamente, gli esperti esaminano la reazione e calcolano la risposta del sistema immunitario. Più alto è il risultato, più una persona è pericolosa per un particolare prodotto o sostanza. La reazione è classificata come bassa, media o alta. Il primo risultato significa che la sostanza è relativamente sicura. Medio - è desiderabile evitare il prodotto e alto - la sostanza provoca allergie, il contatto con esso dovrebbe essere completamente eliminato..

Non è richiesta alcuna decodifica speciale del test allergologico, poiché il paziente riceve i risultati nelle sue mani sotto forma di una comoda tabella. La reazione può essere indicata da parole ("basso", "medio", "alto") o segni convenzionali ("+", "++", "+++"). Dipende dal laboratorio. Un indicatore quantitativo è l'indice di avidità degli anticorpi, che è espresso in percentuale. Questa figura indica quanto tempo è trascorso prima dell'inizio della reazione. Più alto è l'indice, maggiore è.

Test delle allergie cutanee come metodo diagnostico

Un test cutaneo allergico è uno dei modi migliori. Lo studio consente di identificare gli allergeni. Come viene eseguito un test allergologico? Usando uno strumento speciale, uno specialista graffia la pelle e applica il farmaco dal pannello di allergeni. La risposta a un test cutaneo di scarificazione viene valutata dopo venti minuti. Se compaiono arrossamenti o gonfiori, la sostanza è un allergene. In caso contrario, nessuna reazione. Un prik test è un modo rapido, conveniente, economico e affidabile per diagnosticare malattie allergiche, ma c'è un piccolo rischio di ottenere un risultato falso positivo o falso negativo. Un altro svantaggio del test è la possibilità di effettuare solo da dieci a quindici campioni in una procedura.

Che cos'è un pannello allergie?

Il numero di possibili allergeni è enorme. Una reazione avversa può essere causata da cibo, peli di animali, prodotti chimici domestici, componenti cosmetici, polline di piante, ecc. Inoltre, l'elenco dei possibili allergeni varia a seconda del paese e persino della regione e differisce anche in diversi gruppi sociali. Pertanto, nella diagnostica di laboratorio, le sostanze che possono causare allergie sono raggruppate in pannelli. Questi gruppi includono quelli più comuni che una persona può incontrare nella vita reale..

Come determinare a cosa è allergico? Di solito vengono utilizzati quattro pannelli allergologici per i test..

  1. Il pannello degli allergeni alimentari comprende latte, proteine ​​e tuorlo di uova di gallina, patate, pomodoro, sedano, nocciole, noci e mandorle, farina di arancia, grano e segale, semi di sesamo, soia, arachidi, caseina, merluzzo, granchio, mela.
  2. Pannello di allergeni per via inalatoria: due tipi di zecche e polvere, il mantello di alcuni animali domestici, dito di ontano.

Per un test cutaneo di scarificazione, i bambini usano i componenti di un pannello allergico pediatrico. Questo è ciò che più spesso provoca una reazione durante l'infanzia:

  • Latticini;
  • erbe aromatiche;
  • acari della polvere domestica;
  • polline di betulla;
  • lana e particelle di pelle di animale;
  • tuorlo d'uovo e proteine.

Il pannello misto per un test prik include l'inalazione principale e gli allergeni alimentari.

Caratteristiche delle analisi in bambini e adulti

Come determinare a cosa è allergico il bambino? I test per adulti e piccoli pazienti vengono talvolta eseguiti in modo diverso. I bambini di età inferiore ai tre anni non sottopongono a test allergici cutanei, quindi una reazione può essere rilevata solo con un esame del sangue. Non ha senso produrre KLA per l'immunoglobulina totale nei bambini di età inferiore ai sei mesi, poiché l'immunità non è stata ancora formata. Inoltre, viene utilizzato un pannello speciale per determinare a cosa è allergico il bambino..

Trattamento

Il modo in cui determinare l'allergia è comprensibile, sebbene la diagnosi possa richiedere un tempo sufficiente. Circa il 90% dei pazienti che visitano un medico con sintomi caratteristici di una reazione allergica soffre di allergie alimentari. I sintomi spiacevoli in questo caso causano l'assunzione di un determinato prodotto, anche in piccole quantità. Molto spesso, c'è una reazione a dolci, agrumi, uova di gallina. Ma ci sono allergeni individuali. Le vie respiratorie sono espresse in reazioni a forti odori, pollini o polvere. Durante la diagnosi, potresti anche essere allergico ad alcuni farmaci..

I farmaci che il medico prescriverà non aiuteranno a liberarsi completamente della patologia. Ma poi i suoi sintomi si attenueranno. I farmaci influenzano il sistema immunitario, limitando la sintesi di sostanze che causano segni della malattia. Un allergologo può prescrivere pillole, spray nasali, colliri, iniezioni o inalazioni..

Gli antistaminici sono ampiamente utilizzati. I farmaci di prima generazione (come Difenidramina, Tavegil o Suprastin) sono economici e ad azione rapida, ma causano effetti collaterali come sonnolenza e affaticamento. Sostanze come la loratadina, la levocetirizina, la fexofenadina sono contenute nella composizione di una nuova generazione di farmaci. Sono efficaci, possono essere usati per trattare le allergie croniche..

A volte il trattamento non porta alcun effetto. Quindi ricorrere all'uso di farmaci ormonali, che appartengono alla classe dei glucocorticosteroidi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati pomate per uso esterno, ma esistono anche pillole ormonali. Per evitare effetti collaterali, gli allergologi prescrivono tali farmaci in brevi corsi.

Il medico può raccomandare l'immunoterapia al paziente. Questo metodo di trattamento prevede l'esposizione al corpo con un allergene a piccole dosi. La sostanza viene iniettata o sotto forma di una compressa sotto la lingua. In alcuni casi, ciò consente di eliminare definitivamente le allergie. Ma il successo del risultato dipende fortemente dalla risposta individuale del paziente. Le condizioni del paziente durante l'immunoterapia devono essere costantemente monitorate. Se c'è il rischio di gravi complicazioni, dovresti sempre indossare un iniettore di adrenalina automatico e un braccialetto medico.

Test sugli allergeni: metodi di rilevazione attuali

Il numero di persone che soffrono di allergie aumenta ogni anno. Questi sono uomini, donne, anziani e bambini piccoli..

Il malinteso esistente secondo cui gli abitanti dei villaggi remoti sono meno sensibili a questa malattia è smentito dal fatto che nelle aree remote non ci sono semplicemente allergologi specializzati e, quindi, condizioni per l'esame e il chiarimento della diagnosi.

L'allergia è precisamente la malattia che necessita di un esame approfondito, per scoprire le cause dello sviluppo.

Tipi di allergeni

Un fattore stimolante nello sviluppo del processo allergico è sempre un allergene. È lui che, entrando nel corpo, inizia la reazione antigene-anticorpo e provoca un processo patologico. L'elenco degli allergeni è enorme. Possono essere

  • prodotti alimentari (cioccolato, frutti di mare, caviale, pesce, fragole, agrumi, latte, ecc.);
  • farmaci (antibiotici, anestetici, ecc.);
  • sostanze di origine vegetale (polline di piante come girasole, ambrosia, ryegrass, festuca, assenzio, ecc.);
  • prodotti chimici (vernici, vernici, colla, detergenti e detergenti);
  • prodotti per la casa (peli di animali, peluria, polvere);
  • cosmetici (profumi, creme);
  • effetti dell'insetto (punture di api, zanzare, ecc.);
  • insolazione solare;
  • freddo.

Di recente, i medici raramente incontrano un'allergia monocomponente. Di solito un fattore provocante è un complesso di diversi allergeni..

E questa è una grande difficoltà, perché lo sviluppo della malattia dipende direttamente dalla presenza di allergeni nello spazio di vita circostante.

Metodi moderni per la rilevazione di allergeni

Per il successo del trattamento di questa malattia, è importante identificare in modo affidabile gli allergeni, quindi escluderli. Esistono diversi metodi per identificare un allergene. Ecco alcuni test per le allergie:

  1. Test cutanei, incluso il metodo di applicazione, test di scarificazione e un test che utilizza un test prik.
  2. Esame del sangue di laboratorio, compresa l'identificazione di immunoglobuline generali e specifiche E.
  3. Metodo di eliminazione.
  4. Test provocatorio.

Inoltre, tutti i test allergologici in adulti e bambini sono divisi in 2 grandi gruppi: in vivo (cioè con la partecipazione diretta del paziente) e in vitro (in vitro, quando viene utilizzato solo il sangue del paziente).

Nei casi con allergie, sono spesso i test in vitro a beneficiare, poiché qui è escluso il contatto diretto del paziente con l'allergene, il che significa che il prelievo di campioni non può aggravare le condizioni del paziente.

Test cutanei nella diagnosi di allergie

I test cutanei sono ampiamente utilizzati in pazienti con allergia ai pollini, cibo e contatto. Sono effettuati come segue.

Le gocce con una soluzione del sospetto allergene vengono applicate sulla superficie interna dell'avambraccio a una distanza di 2,5-3 cm l'una dall'altra.

Quindi, utilizzando uno scarificatore o un prik-test, la pelle viene perforata o graffiata attraverso le gocce.

Nei siti di iniezione possono comparire gonfiore e arrossamento, mentre il soggetto potrebbe manifestare prurito. Dopo 15 minuti, i resti di gocce non essiccate vengono puliti con un batuffolo di cotone e il medico registra e interpreta i risultati. Pertanto, è possibile testare fino a 15 allergeni contemporaneamente..

Esempio di applicazione

Un test di applicazione è diventato molto diffuso nell'identificazione delle allergie da contatto. Per la sua attuazione, speciali tamponi di cotone inumiditi con soluzioni degli allergeni studiati sono attaccati con un cerotto sul retro, dove rimangono per 48 ore.

Trascorso questo tempo, il medico prende in considerazione la reazione in base al diametro del rossore. Il ricalcolo si verifica dopo 72 ore e quindi 96 ore. Per tutto questo tempo, il paziente deve ricordare i tamponi incollati ed evitare che l'acqua penetri in questi luoghi..

Test provocatorio

In alcuni casi, quando il medico ha difficoltà a chiarire l'allergene, ricorrere a test provocatori. In questo caso, un allergene a piccole dosi viene iniettato direttamente nel seno, se si tratta di una rinite allergica..

Nella congiuntivite allergica, viene instillato nell'occhio e, sotto forma di aerosol, il rinofaringe viene irrigato con allergie asmatiche. Dopo poco tempo, la reazione viene registrata.

La reazione all'introduzione di un allergene può essere solo rapida, ma anche molto significativa, quindi i test provocatori vengono eseguiti solo negli ospedali sotto la diretta supervisione di uno specialista.

Quantificazione dell'immunoglobulina E

Un metodo molto preciso per identificare un allergene è la quantificazione di immunoglobuline specifiche. Il livello di immunoglobulina E nel sangue di una persona sana è trascurabile. È 20-100 ke / l.

Con le allergie, i suoi indicatori aumentano significativamente. Dopo aver esaminato il livello di IgE totale, possiamo assumere la presenza di allergie in questo paziente. Tuttavia, questo metodo non può essere considerato affidabile, poiché l'immunoglobulina totale E è aumentata anche in altre condizioni accompagnata da una diminuzione dell'immunità, dell'immunodeficienza o delle invasioni di elminti.

Il metodo per rilevare specifici anticorpi IgE consente l'identificazione di molti allergeni. È un buon complemento per i test cutanei e un test provocatorio..

Attualmente vengono utilizzate circa 500 soluzioni di antigeni e il loro numero è in costante aumento con lo sviluppo della medicina.

L'analisi di laboratorio di un allergene, il cui costo è piuttosto elevato (circa 500 rubli per ciascun allergene), presenta numerosi vantaggi. Vale a dire:

  1. Condotta di sicurezza.
  2. Può essere effettuato durante un'esacerbazione sia del processo allergico stesso che delle patologie croniche associate.
  3. La gravidanza della paziente non è una controindicazione.
  4. Viene eseguito un esame del sangue allergico per i bambini di qualsiasi età..
  5. Per la sua condotta non dovrebbero essere sospesi i farmaci.

Metodo di eliminazione

Il metodo di eliminazione per identificare le allergie viene utilizzato nei casi in cui per qualche motivo non è possibile ottenere un appuntamento con un allergologo ed essere esaminati in altri modi più affidabili. Consiste nell'esclusione per qualche tempo del presunto fattore provocatorio.

Se stiamo parlando di allergeni domestici, è necessario eseguire la pulizia a umido, aspirando tappeti, cuscini e mobili imbottiti. I prodotti chimici domestici, in particolare il cloro, possono essere sostituiti con sapone per bambini o per la casa.

Spesso la causa delle allergie sono gli animali domestici.

Devono anche essere isolati per qualche tempo. Se nelle ultime 2 settimane le condizioni del paziente sono progressivamente migliorate, si può presumere che l'allergene sia stato trovato. L'ultima parola rimane con il medico.

Diario alimentare

Il metodo di eliminazione viene utilizzato anche per le allergie alimentari. Un'allergia diffusa, sia nei bambini che negli adulti, è stata mantenuta da un diario alimentare. L'essenza dell'analisi per gli allergeni alimentari è che alcuni alimenti vengono estratti dalla dieta e le condizioni del paziente vengono valutate entro due settimane.

Se la condizione è migliorata, tra i prodotti isolati c'era un allergene pericoloso. Quindi gradualmente (a giorni alterni) viene aggiunto un nuovo prodotto e le condizioni del paziente vengono valutate in dinamica. I dati di osservazione vengono registrati.

Riassumendo, anche il paziente stesso può fare un'ipotesi su quei prodotti che gli sono controindicati. In questo caso, potrebbe non essere necessario eseguire il test per gli allergeni..

Ti consigliamo inoltre di leggere il materiale sui sintomi delle allergie alimentari nei bambini.

Dove inizia l'esame dei pazienti con allergie?

La domanda su dove è possibile ottenere un test allergologico e quanto un test allergenico preoccupa ogni soggetto allergico. Per quanto riguarda l'algoritmo di screening delle allergie, è necessario iniziare con una consulenza allergologica.

In ogni distretto, ospedale regionale e regionale esiste un medico del genere. Se non si trova nella clinica più vicina, il terapeuta o il pediatra alla reception ti diranno cosa fare in questo caso. Il numero di laboratori in cui è possibile sostenere un test allergenico aumenta ogni anno, rendendo la ricerca più economica.

La qualità della vita di un paziente con allergie dipende in gran parte dalla corretta determinazione dell'allergene, e qui uno specialista dovrebbe venire in soccorso, che determinerà gli esami, monitorerà la loro condotta e prescriverà un trattamento competente. La persistenza nella ricerca di un allergene sarà necessariamente premiata dalla salute del paziente.

Come viene effettuato l'allergene e come viene determinato.

Come puoi determinare l'allergene nel corpo del bambino nelle prime fasi.