Esame del sangue per allergeni nei bambini

Allergeni

Quando un antigene entra nel corpo umano, il sistema immunitario lo rileva. Per altre persone, questa sostanza non provoca una reazione patologica. Ma in presenza di allergie, iniziano a formarsi i seguenti processi:

  • alta attività del sistema immunitario;
  • il rilascio di un gran numero di globuli bianchi nel sangue con allergie, diretti alla lesione;
  • assegnazione di mediatori infiammatori che provocano un processo infiammatorio.

L'infiammazione è spesso localizzata nell'area di introduzione dell'allergene. Ad esempio, se una persona ha la febbre da fieno, forme di gonfiore e arrossamento nel rinofaringe, davanti agli occhi. A causa dell'azione dei mediatori, il fluido sieroso contenente un gran numero di linfociti si accumula nei tessuti. Ciò provoca i seguenti sintomi:

  • prurito, bruciore, dolore - una reazione al rilascio di mediatori infiammatori;
  • arrossamento - formato a causa di reazioni vascolari;
  • gonfiore, rilascio di liquido sieroso sulla superficie della mucosa.

Più cellule immunitarie si accumulano nei tessuti, maggiore è il rischio di reazioni sistemiche. Questi includono shock anafilattico, edema di Quincke, orticaria. Queste condizioni sono pericolose non solo per la salute, ma anche per la vita. Terapia immediata richiesta!

  1. 1 settimana prima di sottoporsi a un esame del sangue generale per le allergie, tutti i farmaci vengono cancellati. L'eccezione è rappresentata dalle droghe, senza le quali il tenore di vita di una persona peggiora (insulina, steroidi). Ma un allergologo o un altro medico viene avvisato in anticipo di questi prodotti..
  2. Per 3 settimane, è vietato utilizzare un esame strumentale del corpo, a causa del quale il corpo è esposto all'influenza dell'allenamento o di sostanze estranee. Tali analisi includono risonanza magnetica, tomografia computerizzata, radiografia, ultrasuoni, contrasto. L'irradiazione, anche nelle quantità più piccole, modifica la composizione del sangue, comprese le cellule del sistema immunitario.
  3. 3 giorni seguono una dieta. Non dovrebbe contenere cibi grassi, piccanti, fritti, affumicati e salati. Se il paziente è un bambino, la madre che allatta aderisce alla dieta. La condizione degli organi interni, l'immunità del neonato dipende dagli anticorpi in arrivo dal latte materno.
  4. Per 1 giorno è vietato bere alcolici. Ha un effetto tossico su tutti gli organi interni, incluso il sistema circolatorio. Una risposta immunitaria inadeguata può essere associata al bere.
  5. È vietato fumare il giorno del test. La nicotina influisce sui parametri del sangue, soprattutto se è stata appena fumata una sigaretta.
  6. Per 2-3 giorni, una persona dovrebbe essere libera da qualsiasi stress. Se si verifica, una grande quantità di sostanze ormonali entra nel flusso sanguigno, inclusa l'adrenalina.
  7. Per 2 giorni non è possibile impegnarsi in attività fisica attiva, sport.
  8. Nella sala di trattamento vieni al mattino, è vietato mangiare cibo. L'ultima dose deve essere almeno 8 ore prima del test.
  9. Prima dello studio, è consentito bere acqua naturale pulita.
  10. Non raccolgono un campione di sangue da soli. Vieni in laboratorio in un determinato momento. Di solito sono dalle 8 alle 10 del mattino. L'infermiera raccoglie il sangue. Il fluido venoso viene utilizzato per reazioni allergiche allergiche..

Uno studio clinico generale che una persona può svolgere da solo. Ma più spesso ci si riferisce ad esso - nelle istituzioni municipali questo è un test gratuito.

Interpretazione dei risultati di un esame del sangue generale per allergie in un adulto e in un bambino

Quando l'assistente di laboratorio completa lo studio, il paziente riceve i risultati. Può determinare autonomamente mediante un esame del sangue generale quali elementi sono aumentati o diminuiti. Ma per l'interpretazione, l'interpretazione e la diagnosi, è necessario contattare il medico. A rischio di ipersensibilità, le immunità vengono registrate per l'allergologo, in rari casi, un terapista o un pediatra.

Quando ti iscrivi a un medico, devi prendere il risultato con te in modo che valuti i cambiamenti nell'analisi del sangue generale per le allergie. Se il paziente ha superato altri test fino a questo punto, vengono anche mostrati a un allergologo. Dopo aver consultato un medico, puoi scoprire se c'è o meno un'allergia nel paziente.

Conta dei leucociti

Di solito determinano lo stato dei globuli rossi, dell'emoglobina, delle piastrine, dei globuli bianchi. Se il medico lo ritiene necessario, viene richiesta una leucoformula dettagliata. Cioè, non solo viene determinato il numero totale di cellule immunitarie, ma anche le loro singole varietà. La raccomandazione per il test è che in presenza di allergie, solo alcuni tipi di cellule aumentano.

Conta allergica dei neutrofili

I neutrofili sono la parte più estesa del conteggio dei globuli bianchi. Sono prodotti nel midollo osseo, aumentano di numero in presenza di un processo infiammatorio. I neutrofili sono divisi in segmentati e pugnalati. Ciò è particolarmente vero per le infezioni batteriche. Con le allergie, anche i neutrofili possono aumentare, ma non molto, a differenza di altre cellule, che sono considerate più specifiche..

Se per la maggior parte solo i neutrofili sono elevati, il medico molto probabilmente suggerisce un'infezione con batteri o virus. Con un aumento di dieci volte, si sospetterà la sepsi. I neutrofili diminuiti si trovano in lesioni, emorragie pesanti, immunodeficienza. Con l'ipersensibilità, la condizione non si verifica.

Eosinofili per allergie

Gli eosinofili sono parte integrante dei leucoformoli. Il loro aumento indica la penetrazione dell'antigene, contro il quale viene attivato il sistema immunitario. Gli eosinofili sono normali in caso di allergie e differiscono in quantità. Con il loro accumulo, si verifica lo sviluppo di mediatori infiammatori. Ad esempio, fosfolipasi, istamina. La definizione di queste sostanze mostra anche allergie. Provocano edema, accumulo di liquido sieroso, dolore. Se gli eosinofili sono alti, si verificano le seguenti reazioni sistemiche:

Molto spesso, gli eosinofili sono elevati con allergie. Questo può essere asma bronchiale, febbre da fieno, reazioni cutanee, anomalie sistemiche. Maggiore è il numero di cellule, più forte è il processo patologico. Gli eosinofili nei bambini sono più aggressivi, questo porta ad un aumento degli attacchi di ipersensibilità.

Gli eosinofili con allergie possono causare un gonfiore così forte che si verifica uno spasmo della laringe, una persona non sarà in grado di respirare.

Basofili allergici

I basofili sono cellule prodotte nel midollo osseo che entrano nel sangue periferico. Si stabiliscono sui tessuti in cui attraversano il ciclo vitale. Il loro scopo principale è partecipare all'ipersensibilità di tipo immediato. Meno spesso, la loro allocazione è provocata da un tipo ritardato. Queste sono le prime cellule che appaiono al centro dell'infiammazione per combattere contro agenti stranieri. Inoltre, il loro aspetto provoca la migrazione di altre cellule del sistema immunitario, cioè la chemiotassi. Se c'è un processo infiammatorio per più di 3 giorni, le cellule diventano eccessivamente grandi. Il loro effetto provoca il rilascio di eparina, che dilata i capillari. Attraverso queste parti, un ulteriore numero di leucociti, mediatori infiammatori, entrano nel tessuto. Inizia la reazione di ipersensibilità.

Più spesso, i basofili si sviluppano sullo sfondo delle patologie infiammatorie del tratto gastrointestinale, del sistema circolatorio, durante il diabete mellito e l'oncologia. Meno comunemente, i basofili sono elevati per le allergie..

Linfociti allergici

I linfociti sono cellule protettive del corpo che si formano nel midollo osseo, ma poi migrano nella ghiandola del timo. Già lì, si differenziano in linfociti T e B. Viene visualizzata una funzione diversa a seconda del tipo..

Questo tipo di globuli bianchi viene prodotto in risposta a un'allergia nei neonati. Negli adulti, la risposta è inferiore. L'accumulo più esteso di cellule si verifica in patologie infettive e virali, processi autoimmuni. Spesso un alto livello dell'indicatore si trova nelle neoplasie maligne. Ad esempio, leucemia, linfoma.

Il livello dei linfociti non è considerato specifico nei bambini e negli adulti con allergie. Qualsiasi sostanza tossica che penetra nel corpo provoca un aumento dei globuli bianchi. Pertanto, è impossibile fare una diagnosi basata su questi dati..

Monociti allergici

Un monocita è una grande cellula contenente un nucleo rotondo. Ha il volume più grande rispetto ad altri elementi cellulari. Il monocita si riferisce ai fagociti, quindi agisce su microbi penetranti, batteri. Li assorbono, abbattendo gli enzimi intracellulari.

I monociti con allergie raramente aumentano. La funzione principale è la distruzione dei batteri. Producono anche interferone, finalizzato alla distruzione delle neoplasie. Normalmente, sono costantemente presenti nel sangue per controllare lo stato del fluido biologico, per impedire la penetrazione dei microrganismi patogeni..

ESR per allergie

ESR (tasso di sedimentazione eritrocitaria) con allergie aumenta, ma non molto. Ciò indica la presenza di un processo infiammatorio associato all'infezione. Tuttavia, con la penetrazione di un agente batterico, l'indicatore aumenta molte volte. Ciò è dovuto al fatto che i globuli rossi muoiono sotto l'influenza dei batteri e delle loro tossine. L'emolisi si forma, cioè la distruzione. Una reazione allergica non può causare tali anomalie, anche in forma acuta. L'ESR standard non deve superare le 10-12 unità.

Un aumento della VES in un bambino con allergie è più spesso osservato nei processi sistemici, un'abbondante reazione infiammatoria. L'ESR nei bambini può mostrare valori aumentati in presenza di shock anafilattico, orticaria, edema di Quincke.

Livello di allergia ed emoglobina nel sangue

L'emoglobina è una sostanza che trasporta ossigeno agli organi e ai tessuti. La molecola si trova sulla superficie dei globuli rossi, viene trasportata attraverso il sistema circolatorio con il loro aiuto. Con le allergie, l'emoglobina non deve essere ridotta. L'ipersensibilità non influenza la quantità e la qualità dei globuli rossi nel sangue e degli elementi interni.

L'eccezione è rappresentata dai casi in cui il paziente è affetto da ulteriori fattori negativi:

  • reazione infiammatoria del tratto digestivo;
  • anemia (riduzione della conta dei globuli rossi)
  • insufficienza cardiaca;
  • malattie infettive;
  • patologia epatica (epatite, fibrosi, cirrosi).

Esiste la possibilità di abbassare l'emoglobina a causa della mancanza di deambulazione, mentre l'aria fresca entra nella casa del paziente. Ad esempio, se una persona ha la febbre da fieno, chiude le finestre, non uscire all'aperto, in modo da non entrare in contatto con il polline delle piante. Per questo motivo, l'ossigeno in quantità ridotta entra nel sangue di un bambino o di un adulto.

L'emoglobina non può essere ridotta a causa dell'ipersensibilità del sistema immunitario. Tuttavia, se la funzione di questo sistema è compromessa, la velocità diminuisce davvero.

Conclusione

I globuli bianchi con allergie in un bambino e un adulto cambiano il loro rapporto. L'effetto principale è sull'aumento degli eosinofili. Questi sono elementi cellulari volti a distruggere un antigene di natura allergica. Se i globuli bianchi sono abbassati con allergie, ciò indica disfunzione immunitaria, immunodeficienza. Per scoprire lo stato del sangue, passano un'analisi generale. Dopo aver decifrato i dati ottenuti, il medico ti dirà se i leucociti possono essere elevati in caso di allergie, il che significa quale trattamento iniziare.

Esame del sangue per le allergie: come si chiama, dove donare, quanto costa, decifrare i risultati

Un esame del sangue che determina allergie e test cutanei sono metodi oggi molto richiesti per rilevare malattie allergiche negli adulti e nei bambini. Leggi di più su ciò che l'analisi mostra allergie e come si chiama - leggi l'articolo.

Ricerca sugli allergeni

Una reazione allergica si verifica quando il sistema immunitario reagisce a determinate sostanze nell'ambiente, che, di norma, sono innocue per la maggior parte delle persone..

Al fine di proteggere il corpo da una sospetta minaccia o antigene, il sistema immunitario umano produce anticorpi chiamati immunoglobuline E (IgE).

Gli anticorpi IgE si legano alla superficie dei mastociti (cellule coinvolte nella risposta immunitaria dell'organismo) per rilasciare sostanze chimiche, compresa l'istamina, nel flusso sanguigno.

È l'istamina che causa vari sintomi che colpiscono le mucose (occhi, naso, gola, polmoni, tratto gastrointestinale) e pelle umana.

Un esame del sangue per gli allergeni è prescritto quando una persona ha sintomi di una malattia allergica, come orticaria, prurito agli occhi o al naso, starnuti, congestione nasale o problemi respiratori.

I sintomi in questo caso possono essere stagionali (ad esempio, nelle reazioni al polline) o tutto l'anno (ad esempio, nell'epidermide degli animali).

Quale analisi viene fornita per gli allergeni - considereremo in modo più dettagliato.

Esame del sangue clinico

Dopo aver superato un esame del sangue generale per le allergie, è possibile valutare il livello di eosinofili. L'eosinofilia (un aumento del numero di eosinofili) può indicare la presenza di una malattia allergica. Si verifica nell'asma bronchiale, nell'orticaria, ecc..

Immunoglobulina totale E

Le IgE totali (IgE totali) consentono di misurare in generale la quantità di immunoglobulina E. Viene utilizzata per rilevare una reazione allergica nel corpo e non per rilevare allergie a una sostanza specifica. Cioè, integra le informazioni fornite dagli studi sulle IgE specifiche per allergeni.

Livelli elevati di anticorpi indicano che è probabile che una persona abbia un'allergia o un'infezione parassitaria..

Se una persona sperimenta una reazione a un allergene stagionale, come il polline delle piante, si può prevedere un aumento dei livelli di IgE specifici e totali durante il periodo dell'anno in cui si verifica la fioritura.

Se una persona ha una reazione a un irritante costantemente presente nell'ambiente, come muffa in casa o peli di gatto, il livello totale di immunoglobuline E può essere costantemente aumentato.

Un normale livello di IgE non esclude la presenza di allergie, poiché negli intervalli tra le reazioni allergiche, il livello di IgE totale può diminuire.

Immunoglobulina specifica E

Le IgE sono uniche per ogni allergene. Cioè, gli anticorpi prodotti contro il polline delle piante differiscono dagli anticorpi prodotti, ad esempio, sugli acari della polvere.

Sono stati condotti studi su immunoglobuline specifiche E per rilevare la risposta dell'organismo a determinati allergeni, ad esempio:

  • polline;
  • muffa;
  • peli di animali;
  • acari della polvere;
  • prodotti alimentari;
  • farmaci;
  • veleno di insetto;
  • latice.

Un esame del sangue per determinare il livello di anticorpi, a differenza dei test cutanei, può essere prescritto a persone che hanno già avuto reazioni allergiche potenzialmente letali e che il prelievo di campioni sarebbe troppo pericoloso per loro..

Test allergici cutanei

Il test cutaneo viene eseguito in un istituto medico sotto la supervisione di un allergologo. Questo metodo ha diversi limiti, uno dei quali è l'età. Non vengono eseguiti test allergologici in un bambino di età inferiore a 5 anni.

Test di Prik. Viene effettuato applicando allergeni sull'avambraccio e la loro successiva puntura con una lancetta speciale. È possibile valutare la risposta del corpo dopo 15-20 minuti.

Esecuzione del test prik

I test di scarificazione hanno la sola differenza dal test prik: questa è una violazione dell'integrità della pelle. Invece di una puntura, viene praticato un graffio superficiale.

I test di applicazione comportano l'uso di cerotti trattati con allergeni sulla pelle della schiena per 24 ore o più.

Test di applicazione

Test intradermici. In questo caso, il nome parla da solo: la sostanza sospetta viene introdotta sotto la pelle del paziente.

Puoi leggere di più sulla preparazione, controindicazioni e interpretazione dei risultati in questo articolo..

Quale metodo diagnostico è migliore?

Vantaggi di laboratorio

  1. Un test allergenico consente di misurare la quantità esatta del livello circolante di anticorpi IgE nel sangue.
  2. Un esame del sangue per gli allergeni può essere eseguito indipendentemente dalla stagione, in qualsiasi momento dell'anno.
  3. Non è richiesta l'interruzione di alcun farmaco.
  4. Un esame del sangue per le allergie nei bambini non ha limiti di età.
  5. La diagnosi nei bambini viene eseguita solo con l'aiuto del prelievo di sangue, poiché i test cutanei a questa età sono controindicati.
  6. Il prelievo di sangue elimina l'insorgenza di effetti collaterali sotto forma di reazioni allergiche, pertanto è considerata un'opzione di test sicura..
  7. I test di laboratorio sono il metodo diagnostico preferito per le persone con malattie della pelle. Ad esempio, la psoriasi, l'eczema, la dermatite possono rendere difficile condurre test cutanei..
  1. Test per la determinazione degli allergeni costa una persona più che condurre test.
  2. L'attesa di un risultato del test per allergeni rilevabili può richiedere diversi giorni, a differenza dei test cutanei..

Solo un medico può determinare il metodo diagnostico appropriato, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo di ogni persona.

Decifrare i risultati

La decrittazione dei test allergologici deve essere eseguita con un allergologo, che terrà anche conto della storia e dei sintomi nella diagnosi della malattia.

Un risultato positivo è un indicatore di allergia nell'analisi. Dice che nel materiale biologico studiato ha rivelato un aumento del livello di anticorpi specifici.

Diversi laboratori stabiliscono i loro valori di riferimento, poiché utilizzano diversi tipi di attrezzature e metodi di ricerca. Pertanto, non confrontare i risultati degli studi condotti in diversi laboratori.

Un risultato negativo significa che il sistema immunitario probabilmente non risponde alla sostanza in esame. Tuttavia, in alcuni casi è possibile ottenere un risultato dell'esame negativo, ma avere ancora ipersensibilità alla sostanza.

Dove fare i test e quanto costano

Il sangue per le allergie viene donato nelle cliniche statali nella direzione di un medico - un allergologo, nonché nei centri medici da soli. I test cutanei vengono eseguiti presso le stesse strutture mediche..

Molte persone sono anche interessate alla domanda: "Quanto costa un test allergologico?" Il prezzo in diverse regioni può variare in modo significativo, quindi è necessario chiarire il costo direttamente nell'istituzione. In media, il prezzo di questi studi inizia a 300 rubli.

Come determinare a cosa è allergico? Quale analisi per trasmettere un'allergia? Test di allergia Prik

Secondo le stime dell'OMS, fino al 40% della popolazione soffre di allergie in alcuni paesi. Gli specialisti dell'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica hanno stimato che in Europa ci sono circa 150 milioni di persone allergiche croniche, cioè il 20% della popolazione. Nonostante il fatto che questa patologia rovini la vita quotidiana per molti, le sue cause non sono ancora state chiarite, ci sono solo ipotesi.

Numerosi studi sulla diffusione della malattia in Russia sono contraddittori e frammentati. Per Mosca, dal 2015 questa cifra è stata del 15%, ma secondo le osservazioni dei medici praticanti, la cifra è discreta. Nella regione dell'Amur, fino al 90% dei residenti soffre di congiuntivite allergica stagionale. Gli allergologi attribuiscono questo principalmente alla fioritura dell'assenzio..

Cosa può causare patologia nei bambini e negli adulti?

Le sostanze i cui effetti sull'organismo provocano una reazione avversa sono chiamati allergeni. Di solito sono di origine organica, ma questo non è necessario. Una reazione avversa può svilupparsi su polvere, polline di alcune piante, cibo, peli di animali, droghe. Di solito, un allergene agisce sul corpo per un lungo periodo di tempo, il che provoca un aumento della sensibilità all'irritante. Questo processo si chiama sensibilizzazione..

Le allergie sono suddivise nei seguenti tipi, a seconda dell'irritante:

  • cibo;
  • polline (febbre da fieno o congiuntivite allergica stagionale);
  • sui fenomeni naturali;
  • farmaci;
  • prodotti chimici (prodotti chimici domestici, tossine industriali);
  • allergie domestiche (peli di animali, muffe, polvere).

L'allergia polivalente si verifica a seguito dell'esposizione a non uno, ma diversi allergeni contemporaneamente. In questo caso, si possono osservare diversi tipi di reazione. L'allergia polivalente è un evento abbastanza comune..

Ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di allergie, ma i ricercatori non sono ancora in grado di determinare quelle esatte. Alcuni medici danno la colpa all'eredità sfavorevole per lo sviluppo della malattia, perché se un bambino ha uno o entrambi i genitori soffrono di allergie, è molto probabile che diventerà allergico. Altri sostengono che l'abuso di droghe, le cattive abitudini o l'ambiente abbiano un grande impatto sul suo sviluppo..

Sintomi principali

Quando un allergene entra nel corpo, il sistema immunitario si attiva, le immunoglobuline iniziano a secernere, gli anticorpi e i mastociti vengono sintetizzati, cellule speciali del sistema immunitario. Nell'ultima fase della reazione allergica, vengono rilasciate istamine e citochine, mediatori infiammatori. Il loro numero è determinato dall'intensità della reazione del corpo.

Le allergie possono verificarsi in molti modi. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo, come l'allergene e la via di entrata nel corpo. Polvere, aerosol e polline di solito causano malattie dermatologiche infiammatorie, rinite allergica (naso che cola), asma, gonfiore delle mucose del tratto respiratorio e lacrimazione. Le manifestazioni più pericolose di allergie includono shock anafilattico, asma bronchiale ed edema di Quincke. Se il paziente non viene consegnato in clinica in tempo, le complicanze possono portare alla morte.

Gli alimenti possono causare dolore addominale, vomito e nausea, gonfiore del cavo orale, interruzione del tratto digestivo. L'intolleranza, in cui al paziente mancano gli enzimi necessari per l'assorbimento di determinati nutrienti, deve essere distinta da questo tipo di allergia. L'intolleranza psicologica del cibo si distingue anche. In tutti i casi, il paziente lamenta disturbi del tratto digestivo, ma il sistema immunitario non è coinvolto in questo processo..

L'elenco dei sintomi tipici che i pazienti chiamano allergie comprende:

  • orticaria;
  • rigonfiamento
  • dolore agli occhi;
  • tosse;
  • congestione nasale;
  • starnuto.

Con l'azione costante di un allergene, sono possibili perdita di coscienza, disorientamento, shock anafilattico, ecc. I sintomi più comuni possono indicare un'altra malattia. In questo caso, gli antistaminici non porteranno sollievo. È necessario sottoporsi a una diagnosi per determinare con precisione le cause dei sintomi..

Come identificare il tipo da soli?

Come determinare a cosa è allergico? Il modo più semplice per identificare in modo indipendente un allergene alimentare. Le manifestazioni acute della malattia possono essere rimosse osservando una dieta rigorosa. Quindi il paziente deve essere trasferito in una dieta mono, che include solo acqua senza gas e un prodotto al quale non si verificano reazioni avverse. I nuovi prodotti vengono aggiunti uno alla volta ogni 2-3 giorni. In questo caso, la condizione umana deve essere registrata. Quindi, a turno, puoi identificare tutti gli allergeni alimentari.

Come capire a cosa è allergico, se il cibo non causa un deterioramento del benessere? Dovremo tenere un diario in cui è necessario riflettere gli eventi del giorno e registrare il tuo benessere. A poco a poco, i modelli nella manifestazione di segni di allergie possono venire alla luce. Ad esempio, irritazione sulla pelle dopo aver usato una certa crema solare, macchie rosse sui punti in cui è stato applicato il profumo. Se il bambino respira più facilmente e tossisce meno dopo la pulizia con acqua, il problema potrebbe essere dovuto alla polvere domestica.

Test per la diagnostica domestica

Come verificare se c'è un'allergia? Le catene di farmacie vendono speciali test espressi progettati per l'uso indipendente a casa. Una piccola quantità di sangue viene applicata sulla striscia. Se viene rilevata una reazione a un allergene, viene visualizzato un segno più nella finestra delle informazioni e, in caso di assenza, viene visualizzato un segno meno. Il risultato del test è noto dopo 30 minuti. L'insieme di allergeni in tali test allergologici è limitato e l'accuratezza è insufficiente. Quindi fare affidamento esclusivamente su test rapidi per la diagnosi non ne vale la pena.

Metodi di ricerca di laboratorio

Come determinare a cosa è allergico? È necessario consultare un medico che valuterà le condizioni del paziente, prescriverà le procedure diagnostiche appropriate e il regime terapeutico. La consultazione con un allergologo è obbligatoria per bambini e adulti. Anche se una persona sa esattamente a cosa è allergica, si raccomanda di fare dei test per accertarsi della diagnosi, identificare possibili altri allergeni e prescrivere il giusto trattamento. I test cutanei più comuni per allergie ed esami del sangue.

Esame del sangue clinico generale

Questa analisi (ROVERE) consente di differenziare una reazione allergica. Sintomi come orticaria, eruzioni cutanee o eczema possono indicare malattie dermatologiche e le allergie respiratorie sono spesso accompagnate dagli stessi sintomi delle infezioni del tratto respiratorio superiore o inferiore. Per determinare con precisione che il paziente soffre di una reazione allergica e non di un'altra malattia, prescrive un controllo dell'account utente.

Il sangue viene donato la mattina prima di colazione. L'ultimo pasto dovrebbe essere dodici ore prima del test. Dopo aver preso il materiale biologico, gli assistenti di laboratorio contano il numero di cellule speciali - eosinofili. Il loro sangue non dovrebbe superare il 5% se una persona è sana. Un aumento degli indicatori indica la probabilità di allergie, ma può anche essere osservato con lesioni parassitarie. Pertanto, al complesso viene assegnata un'analisi per rilevare i parassiti. Se non lo sono, allora un'allergia viene diagnosticata per esclusione..

Analisi per la determinazione dell'immunoglobulina totale E

Quale analisi per trasmettere un'allergia? Uno studio sul contenuto di immunoglobulina totale E è prescritto per tutti i pazienti in cui il medico sospetta un'allergia. Le immunoglobuline (anticorpi) neutralizzano le cellule estranee. Normalmente, si trovano nel sangue in una piccola quantità. Il contenuto di immunoglobulina E cambia con l'età, ma non deve andare oltre i limiti consentiti:

  • neonati e bambini di età inferiore ai due anni - 0-64 mIU / l;
  • da 2 a 14 - 0-150 mIU / l;
  • 14-18 anni - 0-123 mIU / l;
  • adulti sotto i 60 anni - 0-113 mIU / l;
  • adulti oltre i 60 - 0-114 mIU / L.

Con una reazione allergica, il livello di immunoglobulina E aumenta in modo significativo. Più alto è l'indicatore, più lungo è il contatto con la sostanza. C'è la possibilità di ottenere il risultato sbagliato, quindi è necessario prepararsi per l'analisi in un certo modo. Tre giorni prima del test, dovresti evitare lo sforzo fisico, il sovraccarico nervoso e il surriscaldamento, rifiutare l'alcol. Per dodici ore non puoi mangiare cibo. È severamente vietato fumare due ore prima di assumere materiale biologico.

Analisi per la rilevazione di immunoglobuline specifiche

Le procedure diagnostiche sopra descritte consentono di differenziare una reazione allergica, ma non determinano l'allergene. Ma come capire cos'è l'allergia? Per questo, viene prescritto un esame del sangue per rilevare immunoglobuline specifiche G ed E. Le regole per la preparazione del test sono le stesse dell'analisi per gli anticorpi. Ma in laboratorio, tale studio è condotto in un modo leggermente diverso. Quindi, come identificare un allergene?

In condizioni di laboratorio, il materiale biologico è diviso in piccole porzioni e mescolato con possibili allergeni: sostanze chimiche, componenti pollinici di varie piante, piume e peli di animali domestici, vari prodotti alimentari e così via. Successivamente, gli esperti esaminano la reazione e calcolano la risposta del sistema immunitario. Più alto è il risultato, più una persona è pericolosa per un particolare prodotto o sostanza. La reazione è classificata come bassa, media o alta. Il primo risultato significa che la sostanza è relativamente sicura. Medio - è desiderabile evitare il prodotto e alto - la sostanza provoca allergie, il contatto con esso dovrebbe essere completamente eliminato..

Non è richiesta alcuna decodifica speciale del test allergologico, poiché il paziente riceve i risultati nelle sue mani sotto forma di una comoda tabella. La reazione può essere indicata da parole ("basso", "medio", "alto") o segni convenzionali ("+", "++", "+++"). Dipende dal laboratorio. Un indicatore quantitativo è l'indice di avidità degli anticorpi, che è espresso in percentuale. Questa figura indica quanto tempo è trascorso prima dell'inizio della reazione. Più alto è l'indice, maggiore è.

Test delle allergie cutanee come metodo diagnostico

Un test cutaneo allergico è uno dei modi migliori. Lo studio consente di identificare gli allergeni. Come viene eseguito un test allergologico? Usando uno strumento speciale, uno specialista graffia la pelle e applica il farmaco dal pannello di allergeni. La risposta a un test cutaneo di scarificazione viene valutata dopo venti minuti. Se compaiono arrossamenti o gonfiori, la sostanza è un allergene. In caso contrario, nessuna reazione. Un prik test è un modo rapido, conveniente, economico e affidabile per diagnosticare malattie allergiche, ma c'è un piccolo rischio di ottenere un risultato falso positivo o falso negativo. Un altro svantaggio del test è la possibilità di effettuare solo da dieci a quindici campioni in una procedura.

Che cos'è un pannello allergie?

Il numero di possibili allergeni è enorme. Una reazione avversa può essere causata da cibo, peli di animali, prodotti chimici domestici, componenti cosmetici, polline di piante, ecc. Inoltre, l'elenco dei possibili allergeni varia a seconda del paese e persino della regione e differisce anche in diversi gruppi sociali. Pertanto, nella diagnostica di laboratorio, le sostanze che possono causare allergie sono raggruppate in pannelli. Questi gruppi includono quelli più comuni che una persona può incontrare nella vita reale..

Come determinare a cosa è allergico? Di solito vengono utilizzati quattro pannelli allergologici per i test..

  1. Il pannello degli allergeni alimentari comprende latte, proteine ​​e tuorlo di uova di gallina, patate, pomodoro, sedano, nocciole, noci e mandorle, farina di arancia, grano e segale, semi di sesamo, soia, arachidi, caseina, merluzzo, granchio, mela.
  2. Pannello di allergeni per via inalatoria: due tipi di zecche e polvere, il mantello di alcuni animali domestici, dito di ontano.

Per un test cutaneo di scarificazione, i bambini usano i componenti di un pannello allergico pediatrico. Questo è ciò che più spesso provoca una reazione durante l'infanzia:

  • Latticini;
  • erbe aromatiche;
  • acari della polvere domestica;
  • polline di betulla;
  • lana e particelle di pelle di animale;
  • tuorlo d'uovo e proteine.

Il pannello misto per un test prik include l'inalazione principale e gli allergeni alimentari.

Caratteristiche delle analisi in bambini e adulti

Come determinare a cosa è allergico il bambino? I test per adulti e piccoli pazienti vengono talvolta eseguiti in modo diverso. I bambini di età inferiore ai tre anni non sottopongono a test allergici cutanei, quindi una reazione può essere rilevata solo con un esame del sangue. Non ha senso produrre KLA per l'immunoglobulina totale nei bambini di età inferiore ai sei mesi, poiché l'immunità non è stata ancora formata. Inoltre, viene utilizzato un pannello speciale per determinare a cosa è allergico il bambino..

Trattamento

Il modo in cui determinare l'allergia è comprensibile, sebbene la diagnosi possa richiedere un tempo sufficiente. Circa il 90% dei pazienti che visitano un medico con sintomi caratteristici di una reazione allergica soffre di allergie alimentari. I sintomi spiacevoli in questo caso causano l'assunzione di un determinato prodotto, anche in piccole quantità. Molto spesso, c'è una reazione a dolci, agrumi, uova di gallina. Ma ci sono allergeni individuali. Le vie respiratorie sono espresse in reazioni a forti odori, pollini o polvere. Durante la diagnosi, potresti anche essere allergico ad alcuni farmaci..

I farmaci che il medico prescriverà non aiuteranno a liberarsi completamente della patologia. Ma poi i suoi sintomi si attenueranno. I farmaci influenzano il sistema immunitario, limitando la sintesi di sostanze che causano segni della malattia. Un allergologo può prescrivere pillole, spray nasali, colliri, iniezioni o inalazioni..

Gli antistaminici sono ampiamente utilizzati. I farmaci di prima generazione (come Difenidramina, Tavegil o Suprastin) sono economici e ad azione rapida, ma causano effetti collaterali come sonnolenza e affaticamento. Sostanze come la loratadina, la levocetirizina, la fexofenadina sono contenute nella composizione di una nuova generazione di farmaci. Sono efficaci, possono essere usati per trattare le allergie croniche..

A volte il trattamento non porta alcun effetto. Quindi ricorrere all'uso di farmaci ormonali, che appartengono alla classe dei glucocorticosteroidi. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati pomate per uso esterno, ma esistono anche pillole ormonali. Per evitare effetti collaterali, gli allergologi prescrivono tali farmaci in brevi corsi.

Il medico può raccomandare l'immunoterapia al paziente. Questo metodo di trattamento prevede l'esposizione al corpo con un allergene a piccole dosi. La sostanza viene iniettata o sotto forma di una compressa sotto la lingua. In alcuni casi, ciò consente di eliminare definitivamente le allergie. Ma il successo del risultato dipende fortemente dalla risposta individuale del paziente. Le condizioni del paziente durante l'immunoterapia devono essere costantemente monitorate. Se c'è il rischio di gravi complicazioni, dovresti sempre indossare un iniettore di adrenalina automatico e un braccialetto medico.