Perché ho bisogno di un test allergenico in un bambino fino a un anno, come donare il sangue

Nutrizione

I bambini di età inferiore a un anno hanno spesso reazioni allergiche al cibo e ad altre sostanze irritanti: droghe, peli di animali e peli di animali e piccole particelle di piante. Per diagnosticare il problema in tempo e iniziare il trattamento, i medici raccomandano di passare un'analisi immunologica. Di solito, i bambini tollerano bene questa procedura, quindi non dovresti aver paura di andare in una clinica per bambini.

L'allergia è una delle malattie infantili più comuni.

Cause di reazioni allergiche

Le cause più comuni di questo disturbo immunitario sono:

  • Condizioni di vita improprie per il bambino;
  • Catering inadeguato;
  • Predisposizione ereditaria;
  • Sistema immunitario debole.

Una tendenza alle allergie può verificarsi a qualsiasi età, molto spesso i primi segni della malattia si notano nella prima infanzia.

La predisposizione alla malattia è spesso ereditata.

Informazioni su un esame del sangue per allergeni fino a un anno

Un test allergenico in un bambino è un modo abbastanza efficace per identificare la causa di una reazione avversa. Viene consegnato solo nella direzione del medico.

Indicazioni e controindicazioni

Le indicazioni sono segni pronunciati di reazioni allergiche: eruzioni cutanee, frequenti malattie respiratorie, rinite cronica. Tutte queste condizioni possono essere segni di un sistema immunitario disfunzionale. Controindicazioni alla procedura sono:

  • dentizione;
  • malattia respiratoria acuta;
  • qualsiasi malattia infettiva;
  • febbre.

Il sangue viene prelevato da una vena. Lo scopo della procedura è identificare il livello di immunoglobuline specifiche.

Vantaggi dell'analisi rispetto ai test cutanei

Invece dell'analisi, molte cliniche a pagamento offrono ai bambini un test cutaneo. Tuttavia, in un bambino di età inferiore a tre anni, questo metodo di ricerca è spesso inefficace a causa della difficoltà nella valutazione del risultato..

Tipi di esami del sangue per allergeni

L'analisi del sangue più comune è il test RAST. La diagnosi con questo metodo è la seguente:

  • Un bambino di 0 anni preleva il sangue da una vena e lo mette in una provetta;
  • Successivamente, viene aggiunta una soluzione alla provetta che contiene un certo tipo di allergene;
  • Dopo un po 'viene esaminata la quantità di anticorpi nel sangue;
  • Se è al di sopra del normale, il bambino è allergico a un irritante specifico.

Il principale svantaggio di questa tecnica di ricerca è che non consente di calcolare l'esatto livello di sensibilità del bambino all'allergene in studio.

Un risultato più accurato è dato dagli studi che rivelano la presenza di immunoglobulina E nel sangue del bambino - questo è il nome della sostanza responsabile delle manifestazioni esterne della reazione. Per analisi, il siero del sangue dei bambini viene miscelato con sostanze come ingredienti alimentari, peli di animali, piccole particelle di piante, prodotti chimici domestici. Successivamente, viene rilevata l'irritante principale. Il principale svantaggio di questo metodo diagnostico è la lunga attesa dei risultati.

Esistono molti tipi di analisi; quale scegliere, dirà il medico

Come eseguire i test allergologici

Un'analisi degli allergeni nei neonati deve essere adeguatamente preparata. Per fare questo, devi:

  • Ottenere un rinvio da un medico;
  • Decidere la data e l'ora della procedura;
  • Porta con te tutti gli articoli igienici necessari per il bambino;
  • Se possibile, somministrare al bambino qualsiasi agente antivirale prima della visita in clinica, in modo da non contrarre malattie respiratorie infantili.

Non è richiesta la conformità con una dieta speciale alla vigilia. Tuttavia, è vietato somministrare antistaminici al bambino, altrimenti i risultati potrebbero risultare inaffidabili.

Quanta analisi viene fatta

La durata dell'attesa dei risultati dipende da dove viene eseguita l'analisi: nella clinica in cui il bambino l'ha passato o altrove. Nel secondo caso, ci vorrà più tempo per attendere i risultati. Se si donano sangue per neonati per immunoglobuline, il periodo di attesa medio può essere da una a due settimane, questa è considerata la norma. Il motivo è la difficoltà di condurre test di laboratorio.

Dove posso consegnare

Un test allergologico in un bambino può essere eseguito sia in una clinica pubblica che privata (commerciale). Fare domanda a un centro medico privato per effettuare un'analisi a pagamento eviterà le code. Tuttavia, in questo caso, dovresti prima verificare telefonicamente se una particolare organizzazione lavora con bambini di età inferiore a un anno - per ottenere sangue da una vena di un bambino a questa età, l'infermiera deve essere altamente qualificata.

Un rinvio alla procedura può essere ottenuto presso la clinica per bambini nel luogo di residenza

Caratteristiche del prelievo di sangue nei neonati

Prendere il sangue di un bambino in cerca di allergeni per rilevare patologie non è facile. È meglio farlo quando il bambino dorme. Un bambino che dorme profondamente fino a un anno potrebbe anche non provare dolore, perché tutto viene fatto molto rapidamente.

Attenzione! I bambini più grandi che mangiano cibo per adulti vengono testati a stomaco vuoto. Un bambino che non riceve alimenti complementari può essere allattato al seno - questo non influirà sul risultato corretto. In questo caso, l'analisi può essere fornita non solo al mattino.

Cosa fornisce la decodifica dell'analisi immunologica

La decrittazione dell'analisi aiuta a scoprire esattamente a cosa risponde il bambino. Di solito il risultato dello studio sembra un tavolo. Nella sua colonna di sinistra sono i nomi degli allergeni, a destra - l'intensità della reazione. Il numero "0" indica l'assenza di allergie.

Quali tipi di allergeni possono essere rilevati

Utilizzando test di laboratorio, è possibile identificare i principali allergeni alimentari, respiratori e tattili durante l'infanzia. Il primo include cibo, il secondo - piccole particelle di piante, il terzo - detersivi in ​​polvere, cosmetici, prodotti chimici domestici. La cosa principale è capire quale sostanza è il pericolo..

Attenzione! Molte persone credono erroneamente che l'allergia ai gatti derivi dall'attaccatura lunga e folta di questi animali domestici. In effetti, l'urina di gatto è l'allergene più forte. Pertanto, il bambino reagirà allo stesso modo ai capelli lunghi e al gatto calvo (gatto) o al cane.

Cosa fare dopo la diagnosi di allergia

Se dopo aver dato all'allergia al sangue del bambino è stato possibile scoprire quale irritante provoca una reazione indesiderata, l'allergene dovrebbe essere eliminato il prima possibile o il contatto con esso dovrebbe essere limitato. Vale anche la pena affrontare l'aumento dell'immunità del bambino. Ciò richiede frequenti passeggiate e trattamenti di rinvenimento. Con esacerbazioni di allergie, puoi periodicamente bere un ciclo di antistaminici prescritto da un medico in base all'età. Dopo qualche tempo, è possibile passare nuovamente l'analisi.

Non confondere le allergie con le intolleranze alimentari. La prima malattia rimarrà con il bambino per tutta la vita, la seconda passerà gradualmente mentre il sistema digestivo si sviluppa. Con una reazione indesiderata al latte materno nei neonati, la via d'uscita ideale sono le moderne miscele senza latte a base di soia.

Se a un bambino viene diagnosticata un'allergia, i genitori non dovrebbero preoccuparsi e farsi prendere dal panico. Nella maggior parte dei casi, questo disturbo scompare con l'età. Il bambino semplicemente "supera" la sua malattia mentre l'immunità si rafforza. Tuttavia, non trascurare il trattamento e i test. Affinché il bambino sia sano, i genitori devono seguire chiaramente tutte le raccomandazioni dei medici curanti: pediatra e allergologo-immunologo.

Esame del sangue per allergie in bambini e adulti

La frequenza delle malattie allergiche aumenta ogni anno. Questo problema è rilevante tra la popolazione adulta e nei bambini. Ci sono molte ragioni che provocano un'allergia, che è spiegata dall'eredità, dalla scarsa ecologia. Tipicamente, la reazione si manifesta dopo l'accumulo di un gran numero di allergeni nel corpo. In caso di allergie, test speciali, le analisi possono essere utilizzate per rilevare tali fattori provocatori..

Tipi di allergeni

Gli allergeni sono generalmente divisi in gruppi, data una sfumatura come l'origine. Secondo questo criterio, gli esperti hanno identificato 5 gruppi di fattori che provocano allergie:

  1. Allergeni alimentari. Sono rappresentati dal cibo..
  2. Allergeni di origine animale. Può essere saliva, peli di animali, peluria di uccelli, cibo per pesci "vivo", ecc..
  3. Allergeni domestici. Sono rappresentati da piume, peluria coperta, polvere domestica, muffa, zecche.
  4. Allergeni vegetali. Questo gruppo comprende lanugine di pioppo, polline di erbe fiorite, alberi.
  5. Allergeni medicinali. I più allergenici sono considerati antibiotici, insulina.

Tipi di test allergologici

Per determinare le allergie, il paziente deve sottoporsi a test speciali. Un test allergologico è uno studio volto a determinare l'antigene che provoca una reazione allergica. Senza impostare l'eziologia della malattia, l'allergene, un risultato positivo della terapia è praticamente impossibile da raggiungere.

La diagnostica comprende i seguenti metodi:

  • in vivo. Suggeriscono di prelevare campioni di pelle;
  • in vitro. Il metodo prevede lo studio di anticorpi del sangue;

Molto spesso, i medici prescrivono test allergologici in presenza di tali malattie:

  • febbre da fieno;
  • polmonite;
  • allergia ai medicinali;
  • asma bronchiale;
  • dermatite atopica;
  • sinusite;
  • allergia al cibo;
  • rinite.

Non è consigliabile eseguire test allergologici in presenza di gravi malattie infettive, durante un'esacerbazione di allergie, con terapia ormonale e in gravidanza.

Caratteristiche di un test allergologico

Per superare l'analisi, è necessario contattare la clinica con le condizioni speciali necessarie per il test e un allergologo. Tutte le manipolazioni vengono eseguite sotto la supervisione di uno specialista.

Per ottenere le informazioni più dettagliate sullo stato del corpo, i medici possono prescrivere un esame completo, che consiste in test cutanei o analisi immunologiche. I bambini sono autorizzati a controllare 5 allergeni in una procedura..

I test di rilevazione degli allergeni cutanei hanno una controindicazione in presenza di un'eruzione cutanea. In questo caso, i medici raccomandano un esame del sangue.

Determinazione delle immunoglobuline IgE

  1. Determinazione dell'immunoglobulina totale.
  2. Calcolo dell'immunoglobulina specifica.

Che cos'è l'immunoglobulina? L'immunoglobulina è un anticorpo prodotto dalle cellule del corpo. La loro funzione è di rilevare, neutralizzare le cellule estranee che penetrano nel corpo umano in vari modi. La manifestazione di allergie dipende da questi anticorpi. L'immunoglobulina viene prodotta attraverso i linfociti, il fluido tissutale. Può essere secreto dalla mucosa..

Un anticorpo IgE è responsabile di reazioni allergiche. Nel sangue, funziona fino a 3 giorni. Nelle membrane dei basofili, dei mastociti, questo anticorpo funziona per due settimane. È più spesso localizzato sulle cellule delle mucose, sull'epidermide. Anche un leggero aumento delle IgE indica una reazione allergica.

  • con un leggero indice di immunoglobuline, lo stato del corpo è considerato normale;
  • se gli antigeni sono attaccati, il corpo rilascia istamina, serotonina. Come risultato di questi processi, si osservano varie eruzioni cutanee, appare il prurito;
  • l'eccesso di IgE indica una tendenza del corpo a malattie allergiche.

L'immunogramma nei bambini è considerato più informativo rispetto agli adulti. Secondo un esame del sangue, è molto conveniente determinare la presenza di un'allergia perché il paziente non ha bisogno di contattare direttamente l'allergene. Gli esperti ritengono che questo metodo di ricerca analitica sia molto efficace. È ampiamente usato in tutto il mondo a causa della mancanza di controindicazioni. Può essere utilizzato anche con allergie gravi e acute..

Un test IgE viene eseguito con le seguenti indicazioni:

  1. Tutti i tipi, forme di allergie.
  2. Valutazione della probabilità di sviluppare un'allergia in presenza di una storia ereditaria.
  3. elminti.

La procedura viene eseguita in base alle seguenti regole:

  1. Esclusione di attività fisica, stress.
  2. Procedura di digiuno.
  3. Il giorno prima dell'analisi, è necessario aderire a una dieta parsimoniosa. Assicurati di escludere tè, caffè e alcolici forti.

Norm IgE

In un bambino e in un adulto, il punteggio IgE sarà diverso. Indichiamo indicatori che sono considerati la norma per diverse categorie di età:

  • bambini fino a un anno (0-15 unità / ml);
  • 1 - 6 anni (0 - 60 unità / ml);
  • 6-10 anni (0 - 90 unità / ml);
  • 10-16 anni (0-200 unità / ml);
  • oltre 16 anni (0-200 unità / ml).

Con una reazione attiva di un'immunoglobulina a un antigene, un test di infezione mostra un aumento di questa norma.

La determinazione dell'immunoglobulina di solito mostra una risposta IgE alla maggior parte degli antigeni alimentari (circa 90). La decodifica degli indicatori è simile alla seguente:

  • negativo (-) - inferiore a 50 unità / ml);
  • sensibilità debole (+) - 50 - 100 unità / ml);
  • sensibilità moderata (++) - 100-200 unità / ml);
  • alta sensibilità (+++) - oltre 200 unità / ml).

Per rilevare un allergene alimentare, controllare il livello di IgG (IgG4):

  • meno di 1.000 ng / ml. Il prodotto è approvato per l'uso;
  • 1.000 - 5.000 ng / ml. Autorizzato a utilizzare il prodotto 1 - 2 volte a settimana;
  • più di 5.000 ng / ml. È vietato utilizzare il prodotto per 3 mesi.

La diagnosi finale viene fatta da un allergologo dopo aver decifrato un esame del sangue per gli allergeni.

Vantaggi di un esame del sangue per il rilevamento di allergie

Per rilevare allergie, puoi usare un modo semplice: fare un esame del sangue generale. In questo caso, gli esperti prestano attenzione al livello di eosinofili. Il corpo ha bisogno di loro per combattere i parassiti, gli allergeni. Normalmente, l'indicatore non supera il 5% del numero totale di leucociti. Con un aumento del livello di eosinofili, puoi tranquillamente parlare di una reazione allergica.

Rilevare un punteggio allergico in un esame del sangue è abbastanza facile. Questo metodo è praticato in tutte le cliniche del mondo. Quali sono i vantaggi di un esame del sangue per gli allergeni:

  1. Mancanza di contatto diretto del derma del paziente con l'allergene.
  2. Un campione di sangue è sufficiente per testare un numero illimitato di allergeni..
  3. Passare il test, anche con un'esacerbazione di allergie.
  4. La capacità di valutare il grado di sensibilità a ciascuno degli allergeni.

Esistono numerosi casi in cui un esame del sangue è una necessità:

  1. Danno significativo al derma (eczema, dermatite atopica).
  2. La presenza di una reazione anafilattica, la probabilità del suo sviluppo.
  3. Assunzione di medicinali antiallergici.
  4. La presenza di una maggiore reazione allergica del derma.
  5. Diagnosi di allergene negli anziani, bambini.

Il contenuto informativo dei risultati dipende dal metodo diagnostico utilizzato. Il metodo diagnostico è scelto dall'allergologo, data l'anamnesi.

Come curare un'allergia

Dove fare l'analisi?

Le persone che soffrono di un disturbo spesso pongono la domanda: dove ottenere i test allergologici? Questo è un argomento caldo, perché il risultato dipende dalla professionalità. Molto spesso in una clinica distrettuale o in città ci sono sale per trattamenti situate nel reparto allergie. Puoi andarci nel luogo di residenza. Se non ci sono specialisti simili nella clinica, il terapista può consigliare dove è possibile eseguire i test. Un'alternativa è quella di andare in un centro medico privato con la giusta specializzazione..

Se, tuttavia, esiste uno specialista in un istituto statale, il fatto determinante sarà quanto costeranno i test allergologici in un istituto statale e privato. Il prezzo medio per uno studio sull'identificazione di un'immunoglobulina è di 400 rubli, complesso (per 30-40 allergeni) - 3000-4000 rubli.

Nella lotta contro le allergie, è importante stabilire correttamente la causa della reazione patologica. Prima viene effettuata la ricerca, meglio è

Tollerare il disagio causato da un'allergia non è solo difficile e spiacevole, ma anche pericoloso per la salute. Al momento, la medicina ha una vasta selezione di misure diagnostiche, grazie alle quali è possibile fermare efficacemente i sintomi della malattia e persino bloccarne l'insorgenza.

Gli esperti prescrivono un test allergenico in un bambino se si osservano condizioni come occhi lacrimanti, tosse improvvisa, sensazione di prurito o mancanza di aria. Tutte le manifestazioni del corpo elencate sono caratteristiche delle reazioni allergiche del corpo. Tali sintomi rendono ogni genitore molto preoccupato. Ma per sbarazzarsi del problema sorto per sempre, è necessario identificarne la causa. Per questo, il medico prescrive test speciali.

Sicuramente ogni genitore vorrebbe sapere come viene chiamato un test allergologico per comprendere meglio le situazioni in cui un bambino avrà sintomi di una reazione allergica. Tali test sono indicati dal punto di vista medico come test di allergia o diagnostica delle allergie..

Il medico può prescrivere un'analisi, chiamata "test allergologico", solo se si sviluppano le seguenti condizioni patologiche:

  • lesioni infiammatorie cutanee geneticamente croniche di natura allergica chiamate dermatite atopica;
  • reazione allergica al cibo;
  • reazione allergica ai farmaci;
  • infiammazione della mucosa bronchiale;
  • un gruppo di infiammazione dei seni paranasali che si verificano sia indipendentemente che sullo sfondo di una varietà di malattie infettive, in particolare morbillo, influenza, infezioni virali respiratorie acute, scarlattina, ecc., chiamate sinusite;
  • laringite;
  • polmonite.

Una reazione allergica cutanea di un bambino viene molto spesso rilevata nei primi anni di vita di un bambino e si manifesta sotto forma di allergie alimentari. E la malattia più comune correlata alle allergie alimentari è la dermatite atopica, che viene rilevata, ad esempio, sotto forma di diatesi o eczema. Tale condizione patologica è accompagnata da un maggiore prurito, processi infiammatori e pelle secca e un decorso prolungato, che è molto scarsamente tollerato dal bambino. Con lo sviluppo di allergie alimentari, un bambino può anche sperimentare vomito, rigurgito di cibi consumati, disturbi delle feci, flatulenza, orticaria, ecc..

Per quanto riguarda la rinite allergica, circa l'8-20% dei bambini ne soffre. Lo sviluppo della rinite allergica a volte aumenta la probabilità che un bambino sviluppi l'asma bronchiale. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'asma bronchiale viene rilevato nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Le difficoltà respiratorie possono provocare, ad esempio, giocare fuori casa quando fa freddo, quando piove o con lo sviluppo di processi infettivi. Se c'è un peggioramento delle condizioni del paziente, il bambino ha respiro corto, respiro sibilante, respiro sibilante e tosse. Con un attacco di asma bronchiale, è necessario il ricovero urgente di un piccolo paziente.

Se il bambino ha sviluppato un'allergia in tenera età, quindi molto probabilmente, nel corso degli anni ci sarà la tendenza a sviluppare una tale condizione dolorosa. In circa il 25% dei casi diagnosticati di rinite allergica, si verifica la degenerazione in asma bronchiale

Pertanto, è molto importante attuare misure preventive e un trattamento tempestivo della rinite allergica sviluppata o dell'eczema, che ridurrà il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in futuro

Analisi del sangue generale

Questa analisi è di base ed è assegnata a tutti i pazienti senza restrizioni..

Secondo gli indicatori dell'analisi generale, il medico sarà in grado di navigare e scegliere il piano ottimale per l'esame del paziente.

Il sangue viene spesso prelevato per analisi dal dito, sebbene sia possibile anche il prelievo di sangue per via endovenosa..

Se ci sono allergeni nel corpo, un'analisi generale mostrerà la presenza di eosinofili - cellule del sangue speciali.

Gli eosinofili compaiono anche con malattie parassitarie e batteriche, con gravi reazioni infiammatorie.

Se vengono rilevate queste cellule del sangue, il medico deve prescrivere quegli esami che aiuteranno ad escludere o confermare le cause di aumento degli eosinofili nel sangue.

Analisi di un'allergia ai metalli: decodifica, norma, diagnostica

Una manifestazione tipica di un'allergia ai metalli è la dermatite da contatto. Un'allergia al metallo si verifica quando la pelle entra in contatto con gioielli, gioielli, placca e interventi dentali. Nella maggior parte dei casi, appare dopo il piercing della pelle..


Manifestazione di dermatite da contatto

La dermatite da contatto si manifesta sotto forma di prurito, arrossamento, gonfiore e eruzione cutanea nel sito di contatto dell'allergene con la pelle. Il medico può fare una diagnosi accurata dopo l'analisi:

  • test per il livello di anticorpi dell'immunoglobulina nel sangue
  • test cutanei


Il trattamento principale per la dermatite da contatto non sta assumendo farmaci, ma evitando il contatto con un allergene

In questo caso, è necessario:

  • escludere il contatto del paziente con il metallo
  • escludere l'ingestione di metallo nel corpo con il cibo
  • osservare la terapia antistaminica

Una caratteristica della dermatite allergica è che, con la completa esclusione del contatto con una sostanza provocante, le manifestazioni cliniche delle allergie passano senza trattamento farmacologico.

Quali altri tipi di analisi esistono

Nella medicina internazionale, tutti i test per la rilevazione di allergeni in bambini e adulti sono convenzionalmente suddivisi in 2 categorie:

  • In vivo. Tali tecniche richiedono la presenza della persona stessa, poiché l'analisi viene effettuata per contatto.
  • In vitro Tutto ciò che serve al paziente è donare biomateriale, dopo di che il sangue viene inviato al laboratorio per ulteriori test.

La diagnosi varia anche in base al metodo:

  1. Test cutanei di scarificazione. Vengono fatti piccoli graffi sull'avambraccio, dopo di che viene applicata una sostanza contenente un allergene..
  2. Test provocatori. A causa della maggiore probabilità di shock anafilattico, questo metodo diagnostico non è prescritto per i bambini.
  3. Determinazione delle immunoglobuline. Prelievo di sangue per ulteriori test. Questa tecnica è più efficace per determinare gli allergeni alimentari..
  4. Test di eliminazione. Prescritto per sospetta asma e bronchite allergica.

Manifestazioni cliniche di allergie

L'ipersensibilità agli allergeni nei neonati può manifestarsi sotto forma di:

  • lesioni allergiche della pelle;
  • lesioni del tratto digestivo;
  • allergie respiratorie;
  • danno d'organo combinato di vari sistemi.

Le reazioni allergiche cutanee comprendono:

  • diatesi allergica (desquamazione della pelle delle guance, fronte, regione glutea, prurito intenso e arrossamento della pelle;
  • gneiss, orticaria, gonfiore locale della pelle;
  • manifestazioni di sudorazione e / o eruzione da pannolino persistente di eziologia sconosciuta (con un microclima confortevole e buona cura delle pieghe della pelle del bambino).

Disturbi del tratto digestivo:

  • sputi frequenti;
  • feci molli o costipazione;
  • flatulenza e coliche persistenti;
  • vomito

Manifestazioni respiratorie di una reazione allergica:

  • rinite allergica;
  • broncospasmo (tosse secca frequente, respiro corto, frequenti infezioni respiratorie con laringite, alveolite o bronchite ostruttiva).

La combinazione di reazioni allergiche con la sconfitta di diversi sistemi nei neonati è considerata un'alta predisposizione al verificarsi di pericolose malattie allergiche:

  • asma bronchiale;
  • eczema
  • dermatite atopica;
  • sviluppo di patologie infiammatorie e allergiche complesse di reni, cuore, vasi sanguigni, sistema muscoloscheletrico.

Una combinazione di diverse lesioni è abbastanza comune:

  • sistema respiratorio e cute (rinite o broncospasmo);
  • reazioni allergiche cutanee e lesioni intestinali.

Se uno dei segni o una combinazione della patologia di diversi sistemi di natura presumibilmente allergica appare in un bambino, è necessario consultare uno specialista: un pediatra o un allergologo pediatrico e, per un'allergia alimentare, un nutrizionista.

anamnesi

La nomina del trattamento, la determinazione dello stimolo, la diagnosi viene effettuata dal medico - un allergologo.

Raccogliendo un'anamnesi per determinare la causa della patologia, lo specialista attira l'attenzione sui seguenti fattori:

  • predisposizione genetica, presenza di allergie nei parenti;
  • la presenza di una connessione di manifestazioni con cibo, bevande, prodotti per l'igiene, cosmetici;
  • la natura della reazione alla vaccinazione e alle iniezioni;
  • l'esistenza di esacerbazioni a seconda del periodo dell'anno;
  • l'intersezione di malattie virali con la comparsa di sintomi allergici;
  • il rapporto tra allergie e condizioni di vita;
  • la presenza di una connessione con condizioni climatiche;
  • analisi professionale.

Importante! Quando si raccolgono informazioni sulle allergie nei bambini piccoli, le caratteristiche del corso della gravidanza della madre sono necessariamente prese in considerazione

Ulteriori test sugli allergeni

I test cutanei sono il metodo più accurato per determinare la sensibilità del corpo agli allergeni.

Al fine di chiarire la "fonte" della reazione, utilizzare test speciali. Il più comune di questi è un test cutaneo. Per lui, vengono fatti graffi o tagli superficiali sul corpo del paziente in cui viene strofinato l'allergene.

Al fine di ridurre il numero di esami e ridurre il numero di sostanze potenzialmente dannose, vengono utilizzati i cosiddetti pannelli allergeni. Sono le sostanze che si trovano più comunemente in determinate condizioni in gruppi..

Molto spesso vengono utilizzati quattro pannelli principali:

  1. Pannello di allergeni alimentari. Comprende alimenti di base che spesso causano problemi di salute..
  2. Pannello di allergeni per inalazione. Contiene sostanze comuni come polline di piante, polvere domestica, peli di animali ed epitelio.
  3. Pannello pediatrico. Include le principali sostanze che il bambino incontra nei primi anni della sua vita, tra cui latte, uova, agrumi, lana, polline, polvere, erbe e così via..
  4. Pannello misto. Combina il cibo principale e gli allergeni inalanti..

L'uso di vari metodi di diagnosi delle allergie consente di identificare accuratamente la causa della malattia, isolare il paziente il più possibile e iniziare un trattamento complesso per sbarazzarsi dei sintomi di questa spiacevole condizione..

Tipi di test

A seconda del tipo di reazione allergica, vengono eseguiti diversi tipi di test che mostrano l'ipersensibilità cutanea a un particolare allergene..

Test di allergia cutanea

Il metodo di ricerca consiste nello stabilire un allergene specifico dopo che viene a contatto con la pelle. Inoltre, grazie a questo tipo di test, è possibile rilevare allergie ai farmaci antidolorifici e all'anestesia, nonché rilevare la tubercolosi.

Per i test cutanei sono applicabili vari gruppi di allergeni:

  • polline (solitamente stagionale);
  • famiglia (polvere, prodotti chimici);
  • erbe - erba e prato;
  • fungo;
  • per gruppo epidermico (animali).

In un adulto si possono trovare circa 20 allergeni al giorno.

Test provocatori

Questo tipo di test viene eseguito in ospedale, poiché presenta un alto rischio di una forte reazione che richiede un intervento medico immediato. La soluzione allergenica viene iniettata nell'organo, dove la reazione è la più forte.

Esistono diversi tipi di campioni provocatori:

  • congiuntivale: la soluzione viene iniettata direttamente nella regione mucosa e la reazione viene monitorata, si manifesta come arrossamento degli occhi e lacrimazione;
  • nasale: la soluzione viene instillata nel passaggio nasale, una reazione positiva è determinata dalla difficoltà di respirazione, starnuti e gonfiore;
  • inalazione: una soluzione allergenica viene versata nel nebulizzatore e viene monitorata la condizione dei bronchi e dei polmoni, se la respirazione diventa pesante, rauca, possiamo parlare di una reazione positiva;
  • freddo - rivela l'orticaria fredda applicando il ghiaccio sull'avambraccio, si osserva una reazione positiva quando compaiono arrossamenti e vesciche;
  • orticaria di calore: un contenitore di acqua calda viene installato sull'avambraccio per 10 minuti;
  • leucocitopenica: rivela un'allergia a droghe e prodotti alimentari;
  • trombocitopenica: il numero di piastrine nel sangue viene studiato prima e dopo aver mangiato un allergene;
  • esposizione: il paziente deve trovarsi in condizioni in cui si verifica una reazione allergica;
  • test alimentare: il paziente deve assumere un allergene nel cibo, ma si consiglia di eseguire questa analisi in condizioni fisse per assistenza tempestiva.

TTEL di Ado

Come risultato di questo test, si può osservare il movimento dei leucociti, il cui numero viene contato prima di sciacquare la bocca con una soluzione di allergene e dopo.

Se dopo il risciacquo i leucociti sono notevolmente diminuiti del 30 percento o più, possiamo concludere che la soluzione è intollerabile per il paziente

È importante notare che la quantità di allergene è indicata nel dosaggio minimo.

Test di orticaria

Diversi tipi di test vengono utilizzati per identificare l'orticaria:

  • esame del sangue;
  • una macchia dal naso e dalla gola;
  • analisi della microflora dell'apparato digerente;
  • esame della ghiandola tiroidea;
  • test allergeni.

Di solito, un allergologo esperto ha bisogno di un esame visivo della pelle di un paziente con orticaria.

Test allergologici

Per determinare l'allergene tra i medicinali, vengono utilizzati diversi tipi di test:

  • esame del sangue;
  • test di puntura;
  • TTEL di Ado;
  • Test provocatori.

Qualsiasi tipo di analisi comporta l'assunzione del materiale biologico del paziente.

Esistono diversi metodi di diagnostica moderna:

  • l'istituzione di immunoglobuline E agli allergeni proteici da parte dell'ELISA;
  • ImmunoCAP e ISAC;
  • rilevazione dell'immunoglobulina totale del gruppo E nel sangue.

I test in vitro vengono eseguiti in condizioni di laboratorio e nell'analisi vengono utilizzati i materiali biologici del paziente (sangue, espettorato, saliva). Gli studi di laboratorio sono i più informativi, poiché il loro esito non dipende dallo stadio dell'allergia e dai farmaci assunti..

Esame del sangue per allergeni specifici

Questo tipo di analisi è il metodo più informativo e più sicuro per determinare una sostanza specifica che provoca una risposta immunitaria acuta..

Il campionamento del materiale viene anche effettuato nelle condizioni di un laboratorio medico al mattino a stomaco vuoto. Prima di superare il test allergologico, si raccomanda al paziente:

  • non mangiare almeno 10 ore;
  • non usare tabacco per due ore;
  • non assumere antistaminici per almeno 3-5 giorni;
  • escludere stress fisico e psicologico;
  • eliminare il consumo di potenziali allergeni.

Specificità di un esame del sangue per gli anticorpi

L'identificazione di una reazione specifica a una sostanza specifica è possibile con due metodi fondamentalmente diversi:

  1. MAST-CLA. Il metodo di chemiluminescenza multipla. Il materiale del paziente viene applicato a pannelli speciali con vari allergeni. Quando interagisce con sostanze provocatorie, il sangue inizia a produrre anticorpi. Nell'ultimo stadio, vengono applicati enzimi speciali sul pannello, sotto l'influenza del quale l'immunoglobulina inizia a brillare. Pertanto, la luminescenza indica chiaramente intolleranza a sostanze specifiche.
  2. RAST. Test di assorbimento di allergie radio. Particelle di potenziali allergeni vengono aggiunte ai campioni di sangue. Se il paziente ha intolleranza, le molecole dell'anticorpo si attaccano alle molecole della sostanza provocatoria. Nel corso dell'ulteriore elaborazione del campione con un determinato reagente radioattivo, il legamento allergene-anticorpo diventa disponibile per il rilevamento in un dispositivo speciale.

Un esame del sangue per allergeni viene effettuato su diversi tipi di pannelli che generalizzano intere classi di sostanze:

  • un pannello di allergeni alimentari (frutti di mare, agrumi, latticini, cibo in scatola, bacche, verdure, frutta, uova di gallina, ecc.);
  • pannello di allergeni professionali (formaldeide, ossido di etilene, lattice, seta, gomma di guar, collagene, saccarina, henné, tragacanto, ecc.);
  • un pannello di allergeni domestici (polvere domestica, polvere di biblioteca, punture di insetti, acari della polvere, peli di animali domestici, piume, ecc.);
  • un gruppo di allergeni farmacologici (penicillina, analgin, aspirina, iodio, vitamine, bromo, analgesici, ecc.);
  • un pannello di allergeni vegetali (ambrosia, ciclagene, ortica, girasole, assenzio di grano, segale, piantaggine, ecc.);
  • un pannello di allergeni animali (particelle di pelle morta degli animali, microparticelle della loro saliva, urina, escrementi);
  • pannello allergeni della muffa (muffa domestica, funghi di lievito, saprofiti, funghi di malto, ecc.).

Ciascuno dei pannelli per allergie contiene da 2-3 a diverse decine di componenti.

Risultati degli esami del sangue allergenico

Un esame del sangue per gli allergeni richiede un certo periodo di tempo per il test - di solito 3-7 giorni.
In base al numero di immunoglobuline IgE rilevate, 6 classi di una reazione allergica in un paziente sono divise:

  • Classe 0. Livello IgE
  • Classe 1. Il livello di IgE di 0,35-0,7. L'allergia è asintomatica;
  • Classe 2. Il livello di IgE 0,7-3,5. Forse una piccola manifestazione di sintomi allergici;
  • Classe 3. Il livello di IgE 3,5-17,5. I sintomi allergici possono essere presenti sporadicamente;
  • Classe 4. Il livello di IgE 17,5-50. I sintomi delle allergie si verificano sempre;
  • Classe 5. Il livello di IgE 50-100. L'allergia ha pronunciato manifestazioni;
  • Classe 6. Livello di IgE> 100. Una reazione allergica è molto acuta.

Sulla base dei risultati di un esame del sangue per anticorpi specifici, l'allergologo prescriverà un regime di trattamento che consente al paziente di sbarazzarsi dei sintomi allergici. Inoltre, se necessario, crea un menu che escluda il consumo non solo di specifici prodotti provocatori, ma anche di prodotti contenenti una piccola quantità di nutrienti intollerabili.

Oggi, i medici che sospettano un'allergia raccomandano un esame del sangue di laboratorio per gli allergeni, e questo è giustificato: consente di identificare anche forme nascoste di allergie (di cui il paziente potrebbe anche non essere a conoscenza) e aiuta a migliorare significativamente la qualità della vita delle persone che soffrono di reazioni allergiche.

Sintomi di allergie nei bambini

Il processo è accompagnato da sintomi pronunciati:

  • starnuti frequenti e naso che cola;
  • attacchi di tosse secca;
  • eruzione cutanea, prurito e desquamazione;
  • aumento della lacrimazione;
  • bruciore e dolore agli occhi;
  • gonfiore e arrossamento delle palpebre;
  • disturbi dispeptici: nausea, vomito, coliche, disturbi delle feci.

L'edema di Quincke è osservato in luoghi con fibre sciolte - sul viso, genitali. Con il coinvolgimento della lingua e dei tessuti della gola, può verificarsi asfissia. Nei casi più gravi con allergie sistemiche, si osserva anche uno shock anafilattico. La condizione è accompagnata da malessere generale, perdita di coscienza, sviluppo di convulsioni, minzione involontaria e defecazione.

Se non si esegue la diagnosi precoce e non si avvia la terapia appropriata in tempo, c'è il rischio di condizioni pericolose e la transizione delle allergie a una forma cronica con lo sviluppo di asma bronchiale, dermatite atopica, rinite.

Come vengono eseguiti i test allergologici?

Un esame del sangue generale per la patologia allergica dà un'idea della composizione degli elementi sagomati. In questo caso, di norma, il normale contenuto di globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, emoglobina, VES, ematocrito, ecc..

La natura allergica della malattia è dimostrata dai seguenti cambiamenti:

  • un leggero aumento del numero totale di leucociti, un moderato aumento (norma 4-9 * 109);
  • un leggero aumento della velocità di eritrosedimentazione (VES);
  • aumento della produzione di eosinofili (oltre il 5% della popolazione totale di queste cellule).

Uno studio sul siero per immunoglobuline E richiede la raccolta di una piccola quantità di sangue da una vena. Lo studio viene condotto quando è impossibile condurre test cutanei o con il paziente che assume regolarmente antistaminici. Inoltre, un allergologo può ordinare un test del siero per le immunoglobuline al fine di confermare i risultati dei test di allergia cutanea precedentemente eseguiti..

Durante l'esame, si trova:

  • il numero totale di anticorpi IgE (immunoglobulina totale E) - ciò non indica sempre l'insorgenza di una malattia allergica;
  • concentrazione di anticorpi IgE specifici - analisi che conferma il grado di sensibilità del corpo a diversi allergeni.

La tabella mostra le norme per il contenuto di IgE totali in diverse fasce di età.

Valore IgE normale (mMU / ml)

Neonati, bambini sotto i 2 anni

Bambini sotto i 14 anni, giovani

Gli anticorpi della classe IgG e IgE sono i principali indicatori dell'ipersensibilità del corpo. La concentrazione di ciascuno di essi determina la natura della malattia. Le reazioni immediate si verificano con la partecipazione dell'immunoglobulina E. In questo caso, bastano pochi minuti affinché il corpo risponda alla penetrazione del sensibilizzante. L'immunoglobulina G è coinvolta in reazioni ritardate che si verificano ore o addirittura giorni dopo il contatto con l'antigene.

Valori di riferimento delle IgG (g / l)

Decrittazione dei risultati dell'analisi

Autorizzato a utilizzare il prodotto 1-2 volte a settimana

Grave reazione di intolleranza

Analisi delle allergie per allergie alimentari: decodifica, norma, diagnostica

Allergie alimentari: intolleranza agli alimenti utilizzati nelle diete quotidiane. Diagnosticare le allergie alimentari mediante analisi immunologiche prendendo sangue venoso.

Le allergie alimentari causano cibo.

Puoi testare da 10 a 300 tipi di prodotti alla volta. Non ci sono controindicazioni a questo tipo di diagnosi di allergia. I dati sui risultati dell'analisi sono formati sotto forma di un elenco con potenziali allergeni, di fronte ai quali sono impostati gli indicatori di anticorpi IgG. Esiste una scala di valutazione della reazione a tre livelli:

  • basso - inferiore a 1000 ng / ml - questo prodotto non è un allergene, non richiede esclusione dalla dieta
  • medio - gamma da 1000 - 5000 ng / ml - questo tipo di prodotto può essere consumato non più di 2 volte a settimana
  • alto - più di 5000 ng / ml - questo prodotto deve essere escluso dalla dieta, questo è il provocatore a cui l'organismo reagisce

La decrittazione dell'analisi deve essere eseguita da uno specialista. Prescriverà il trattamento e adeguerà la dieta quotidiana del paziente.

Come è un esame del sangue per allergeni nei bambini

Analizzatori automatici vengono utilizzati per l'analisi.

Il sangue per analisi viene prelevato utilizzando una siringa convenzionale, viene inserito in un tubo di vetro o di plastica. In condizioni di laboratorio, utilizzando dispositivi speciali (analizzatori automatici), viene stabilita la presenza di immunoglobuline specifiche di classe E, responsabili delle reazioni allergiche del corpo a sostanze e prodotti specifici.

Un'analisi semplificata può essere immaginata come l'aggiunta di ciascuno degli allergeni a una piccola porzione separata del sangue. Se contiene immunoglobuline specifiche E per un determinato allergene, reagiranno e lo contatteranno. Il dispositivo identificherà queste relazioni e il loro numero, che ti permetterà di ottenere il risultato.

Gli studi possono essere condotti come con singoli allergeni (solo il polline di nocciolo viene “aggiunto” alla porzione di sangue) o con miscele di diversi allergeni (proteine ​​del latte, uova di gallina). Miscele di diversi allergeni possono semplificare significativamente l'analisi: se non viene rilevata un'allergia per l'intera miscela, non è necessario condurre un'analisi separatamente con ciascun allergene.

Gli studi che utilizzano pannelli (insiemi degli allergeni più comuni) si basano su un principio diverso. Durante essi, il sangue reagisce separatamente con ciascuno degli allergeni elencati nella descrizione, ciò garantisce un'elevata precisione nell'identificazione del prodotto o della sostanza "colpevole" desiderati. In diversi tipi di pannelli, gli allergeni sono selezionati in base alla loro più alta prevalenza tra gli altri pazienti, nonché dalla loro capacità di causare diversi tipi di manifestazioni allergiche (respiratorie, cute, cibo).

I meccanismi di una reazione allergica

Quando un antigene entra nel corpo umano, il sistema immunitario lo rileva. Per altre persone, questa sostanza non provoca una reazione patologica. Ma in presenza di allergie, iniziano a formarsi i seguenti processi:

  • alta attività del sistema immunitario;
  • il rilascio di un gran numero di globuli bianchi nel sangue con allergie, diretti alla lesione;
  • assegnazione di mediatori infiammatori che provocano un processo infiammatorio.

L'infiammazione è spesso localizzata nell'area di introduzione dell'allergene. Ad esempio, se una persona ha la febbre da fieno, forme di gonfiore e arrossamento nel rinofaringe, davanti agli occhi. A causa dell'azione dei mediatori, il fluido sieroso contenente un gran numero di linfociti si accumula nei tessuti. Ciò provoca i seguenti sintomi:

  • prurito, bruciore, dolore - una reazione al rilascio di mediatori infiammatori;
  • arrossamento - formato a causa di reazioni vascolari;
  • gonfiore, rilascio di liquido sieroso sulla superficie della mucosa.

Esame del sangue per allergeni nei bambini: come, perché e da quale età

Ciao cari lettori. Oggi parleremo di quando i bambini allergici devono eseguire esami del sangue per gli allergeni.

Scoprirai quali metodi di analisi del sangue esistono, quali sono e quali informazioni forniscono al medico per prescrivere la terapia giusta..

Esame del sangue per allergeni nei bambini

Esistono vari metodi di laboratorio che aiutano a determinare la sostanza allergica che provoca lo sviluppo di allergie nei bambini..

Segni di allergia Il sistema immunitario risponde al contatto con un irritante che è intollerabile per il corpo..

L'irritante può entrare all'interno (rinofaringe, sistema respiratorio o dell'apparato digerente) o sulla pelle, mentre vi è un aumento della produzione di immunoglobuline E, innescando una reazione allergica.

Esami del sangue speciali consentono di trarre una conclusione esatta, quale sostanza provoca allergie.

L'essenza della ricerca è trovare l'irritante responsabile di una reazione allergica. Gli anticorpi vengono prodotti nel sangue.

Un esame del sangue per allergeni nei bambini ha una serie di vantaggi rispetto agli esami cutanei, poiché è caratterizzato da una completa sicurezza.

Tali esami del sangue non hanno praticamente controindicazioni (ad eccezione dell'emofilia) e gli esami cutanei a volte possono peggiorare le condizioni del bambino.

Tipi di esami del sangue per allergeni

Un esame del sangue per gli allergeni consente di identificare una sostanza provocatoria e stabilire il grado di manifestazione allergica su di essa.

La diagnosi per i bambini più piccoli è leggermente più difficile che per i più grandi, poiché il sistema immunitario dei bambini è ancora in fase di formazione.

Abbastanza spesso, le allergie possono essere causate nei bambini con un breve periodo di adattamento del corpo a nuove sostanze. Nel tempo, un bambino può "superare" un'allergia.

Come donare il sangue per le allergie? Il sangue di un bambino viene prelevato da una vena. È meglio fare un'analisi a stomaco vuoto al mattino, circa quattro giorni prima dell'analisi, è necessario ridurre la dose di antistaminici, se precedentemente prescritti da un medico.

I moderni metodi diagnostici consentono di identificare una sostanza provocatoria anche durante un'esacerbazione di allergie.

Ora vengono utilizzati due metodi di base per diagnosticare un allergene per eventuali manifestazioni allergiche.

Test RAST. In provette con sangue prelevato da una vena, aggiungere una soluzione con uno o l'altro allergene. Se in una provetta dopo un certo tempo viene rilevato un eccesso di anticorpi, possiamo supporre che l'allergene venga rilevato.

Vengono presi gli allergeni più comuni, questa analisi non può coprire l'intero enorme elenco di irritanti, quindi è considerata dai medici come un preliminare.

Utilizzando questo metodo, viene rilevata un'allergia, ma non è possibile calcolare il livello di sensibilità dei bambini a un irritante.

Se c'è un eccesso di anticorpi in una qualsiasi delle provette, lo specialista prescriverà test specifici in laboratorio (per immunoglobulina E).

Gli studi che rilevano l'immunoglobulina E, consentono con assoluta precisione di identificare l'agente provocatore, nonché la forza con cui il bambino reagisce a questo irritante allergico.

Gli esami del sangue si verificano come segue: il sangue prelevato da un bambino (o meglio, il suo siero) viene miscelato con vari tipi di irritanti:

  • Con inalanti, che includono polline di piante, polvere, peli di animali domestici (contiene sempre saliva animale e urina contenente una proteina allergenica), spore fungine, ecc..
  • Con sostanze tattili: sono componenti di cosmetici, detersivi, prodotti chimici domestici, ecc..
  • Con prodotti alimentari, i loro ingredienti. Ci sono molti di questi provocatori..

Successivamente, viene eseguita l'elaborazione delle informazioni che consente di stabilire con precisione l'irritazione allergica, nonché il grado di pericolo per il corpo del bambino. La ricerca a volte può richiedere un'intera settimana.

Cosa fornisce la decodifica dell'analisi immunologica

Di norma, l'immunoglobulina E si trova nel sangue in piccole quantità. Dalla nascita di un bambino all'adolescenza, il suo contenuto aumenta.

La norma di questa immunoglobulina è pari a solo un millesimo di tutte le immunoglobuline nel sangue. E superare la norma indica una reazione allergica.

Se l'immunoglobulina E è maggiore della quantità normale, il medico imposta il livello (da basso ad alto) a cui il sistema immunitario risponde allo stimolo.

Questa è la definizione della forza delle manifestazioni allergiche in un bambino quando si incontra un allergene.

In genere, una trascrizione di un esame del sangue per allergeni nei bambini sembra una tabella con un elenco di varie sostanze allergiche e il livello di risposta del sistema immunitario a una determinata sostanza.

Una conoscenza accurata non solo dell'allergene, ma anche della forza della risposta immunitaria quando si incontra l'allergene consente di prescrivere un trattamento strettamente individuale (antistaminici specifici, dieta ipoallergenica, rimedi locali, ecc.).

Con un basso livello di risposta, il bambino può continuare a contattare il potenziale irritante. A livello medio, il contatto con l'allergene dovrebbe essere fortemente ridotto..

Ad un livello elevato, una sostanza allergenica dovrebbe essere completamente esclusa dalla vita del bambino (alcuni alimenti sono esclusi dalla dieta, gli animali domestici vengono dati a parenti o amici, le piante da fiore vengono rimosse dalla camera dei bambini, ecc.)

Un esame del sangue per gli allergeni in un bambino, ovviamente, è necessario solo in un laboratorio specializzato. Un esame del sangue verrà prescritto da un allergologo.

I genitori hanno sempre una domanda, da quale età possono essere eseguiti gli esami del sangue per gli allergeni.

I medici ritengono che gli studi possano essere eseguiti anche a partire da un mese, ma è più consigliabile farlo dopo che il bambino ha sei mesi.

Tuttavia, bisogna tenere conto del fattore dell'allattamento al seno: un esame del sangue per gli allergeni può rivelarsi inaccurato, perché il sangue dei bambini include anche anticorpi ottenuti con il latte materno.

Gli allergologi raccomandano tali studi per la maggior parte quando è necessario confermare la diagnosi fatta da uno specialista (specialmente in casi di asma o eczema) o stabilire la presenza di una reazione allergica a prodotti, vaccini.

Sono necessari studi anche se il bambino ha uno shock anafilattico dopo una puntura di insetto..

Analisi delle allergie in un bambino: che mostra la norma, una trascrizione, come prendere

Oggi, le allergie sono una patologia abbastanza comune tra i bambini, quindi è importante distinguerla da molte altre malattie esternamente simili. L'eruzione cutanea e il prurito della pelle sono tipici non solo delle allergie alimentari o della febbre da fieno, ma anche di dermatiti da contatto, eczema infettivo o infezioni infantili. Esternamente, spesso è difficile distinguere tra questi stati. Per chiarire la diagnosi e determinare non solo il fatto di allergie, ma anche allergeni specifici, vengono spesso utilizzati test allergologici - esami del sangue e test cutanei.

Rilevazione delle allergie: cosa viene utilizzato?

Esternamente, i sintomi delle allergie possono essere solo ipotizzati, ma non accuratamente diagnosticati. La diagnostica di laboratorio può aiutare a chiarire - condurre test che identificano le allergie. Oggi, due tipi di test vengono utilizzati per determinare le allergie e identificare tipi specifici di allergeni:

  • Test cutanei.
  • Esami del sangue specifici.

Tuttavia, quando si tratta di bambini, la diagnosi può essere difficile, soprattutto se si tratta di bambini piccoli che hanno caratteristiche della risposta del sistema immunitario.

Nell'infanzia, l'affidabilità dei risultati dei test cutanei fino a 5-6 anni è dubbia, inoltre, per la loro condotta, è necessaria una remissione della malattia, che non è sempre realizzabile.

Pertanto, più spesso in tenera età, i medici ricorrono a condurre esami del sangue clinici che confermano direttamente o indirettamente le allergie.

L'analisi del sangue generale, in cui i singoli indicatori cambieranno, e i test specifici per il livello di immunoglobulina totale E e la determinazione di immunoglobudine specifiche E e G per determinati allergeni possono aiutare a determinare le allergie.

Esame del sangue allergico: cosa mostra

Il sistema immunitario dei bambini a contatto con gli allergeni forma risposte sotto forma di sintesi di sostanze speciali - immunoglobuline. Ma a differenza della normale risposta immunitaria nelle infezioni, in risposta al contatto con un antigene, l'immunità provoca speciali tipi di anticorpi: le reagine (immunoglobuline E). Inoltre, per combattere gli allergeni vengono attivati ​​tipi speciali di leucociti - eosinofili, che stimolano la produzione di mastociti speciali..

Pertanto, la valutazione delle allergie viene effettuata studiando i dati di un esame del sangue generale in combinazione con i dati di test più specifici.

Pertanto, è necessario un esame del sangue nei bambini con segni esterni di allergie o sintomi sospetti per:

  • Conferma della natura allergica dell'infiammazione
  • Definizioni di allergeni specifici
  • Rilevazione del tipo reagin di reazione allergica
  • Differenze tra reazioni allergiche e pseudoallergiche (falsa allergia).

In un esame del sangue generale, il numero totale di leucociti, che può essere più del normale a causa dell'infiammazione, e il numero di eosinofili, sia in termini percentuali che in numeri assoluti, vengono generalmente valutati.

Nell'analisi per l'immunoglobulina totale E, viene valutata la sua concentrazione plasmatica. Le Ig E totali sono la quantità totale di tutte le immunoglobuline plasmatiche prodotte durante una reazione allergica. Sono coinvolti nel fornire reazioni immediate in risposta all'introduzione di allergeni, parassiti o protozoi nel corpo. Alti livelli di immunoglobulina E possono essere un indicatore di una predisposizione allergica e il rischio di allergie nei prossimi due anni..

Inoltre, il suo alto livello conferma semplicemente la presenza di allergie, ma non fornisce una sostanza specifica che l'ha provocata. Inoltre, una tale reazione è possibile in presenza di vermi nel corpo (ossiuri, nematodi, echinococco). Un livello elevato di questa IgE dovrebbe essere la ragione per ulteriori esami..

Nell'analisi per alcuni allergeni, viene determinato il livello di immunoglobulina E specifica per una particolare sostanza.

Dopo 5-6 anni, per identificare gruppi specifici di allergeni, questo studio può essere integrato con test cutanei per identificare allergeni specifici responsabili delle reazioni nel bambino..

Esame del sangue per allergie: norma e decodifica nei bambini

Un esame del sangue generale, se eseguito per escludere la natura infettiva dell'infiammazione e un'eruzione cutanea, per confermare le allergie, mostrerà anomalie nel germoglio di sangue bianco. L'emocromo rimarrà intatto.

Quindi, il numero di leucociti cambia: la norma è 4-8 * 10 9. Con le allergie, è possibile una diminuzione del numero di leucociti o il loro aumento al di sopra di questi confini. Inoltre, il numero relativo e assoluto di eosinofili cambia. Normalmente, compongono in media dall'1 al 5% e in numeri assoluti 0,2-0,5 * 10 9. Un aumento del livello di questi indicatori al di sopra dei valori estremi indica la presenza di un'allergia (o parassitosi).

In media, nei bambini, il livello di immunoglobulina totale E supera i 100 Me, ma i valori normativi variano significativamente in base all'età. Più giovane è il bambino, più basso è il livello di immunoglobulina E ammette:

  • Fino a un anno, i valori non devono superare i 15-20 Me,
  • fino a 6 anni non più di 60 me,
  • fino a 10 anni - non più di 100 Me.

È importante ricordare che l'aumento del livello di Ig E totale da solo non è un indicatore assoluto di allergia, ma se i valori sono molto alti e i parassiti sono esclusi, è necessario determinare i probabili allergeni.

Il test per Ig E e G specifiche aiuta a identificare l'allergene. Sono prodotti come una reazione di immunità a una sostanza specifica: cibo, medicine, polline o sostanza chimica, proteine ​​specifiche.

In presenza di allergie, il loro livello aumenta rapidamente e in modo significativo, il che consente di identificare allergeni specifici:

  • Il valore standard per Ig E e G specifiche è inferiore a 50 U / ml,
  • C'è sicuramente una reazione pronunciata all'allergene,
  • Se il livello viene superato più di 200 U / ml e nell'intervallo da 50 a 200 UI / ml, la reazione è considerata dubbia o lieve.

Preparazione ai test allergologici

Un esame del sangue generale nei bambini viene somministrato al mattino a stomaco vuoto, non è necessaria alcuna preparazione speciale per questo.

Per eseguire i test per le Ig E totali, nonché per il livello di Ig E e G specifiche, esiste un certo algoritmo di preparazione.

Due giorni prima dell'analisi, non è necessario introdurre nella nutrizione dei bambini nuovi prodotti, in particolare allergenici ed esotici: fragole, agrumi, cioccolato o pesce. Non mangiare troppo i piatti delle feste: insalate con maionese, carne grassa, dolci.

La mattina del giorno del prelievo di sangue e la sera prima, dovrebbero essere evitati stress e giochi rumorosi, corsa e intenso sforzo fisico. Vale la pena annullare tutti i farmaci contro le allergie (se possibile e il medico ha permesso). Se i farmaci non possono essere annullati, è necessario informare il medico che esegue i test sulla loro assunzione: si tratta di ormoni, farmaci anticonvulsivanti o altri mezzi.

Il sangue viene prelevato al mattino, a stomaco vuoto, raccolto da una vena, prima di prendere il sangue, puoi bere acqua senza gas. Dopo l'analisi, puoi condurre una vita familiare.

Paretskaya Alena, dottore, osservatore medico

2.495 visualizzazioni totali, 1 viste oggi