Come fornire il primo soccorso nello shock anafilattico

Analisi

L'allergia è una delle malattie più comuni al mondo, che non è per niente chiamata compagna della civiltà. Le sue manifestazioni sono diverse e con un trattamento adeguato vengono rapidamente interrotte. Tuttavia, esiste un tipo speciale di reazione allergica che si sviluppa rapidamente e può portare alla morte.

Lo shock anafilattico è la manifestazione più pericolosa di un'allergia che colpisce persone di tutte le età. Dato il rapido sviluppo della reazione protettiva, il pronto soccorso per lo shock anafilattico dovrebbe essere fornito entro pochi minuti dopo l'inizio dell'attacco. Se ciò non avviene in tempo, il rischio di morte aumenta a un punto critico. Allo stesso tempo, è molto importante osservare l'algoritmo di pronto soccorso per lo shock anafilattico, poiché la vita di una persona dipende dalla correttezza e dalla sequenza delle azioni.

Considera cos'è l'anafilassi, per quali motivi c'è una reazione così acuta del corpo a un allergene, a cosa è associato e come aiutare la vittima.

Reazione speciale

Lo shock anafilattico (anafilassi) è la risposta acuta immediata del sistema immunitario a un allergene, che si sviluppa a causa della sua speciale sensibilità all'irritante. Di norma, la manifestazione di shock provoca una ripetuta esposizione all'allergene, a cui gli anticorpi si erano già sviluppati al momento della reazione.

Non appena l'allergene inizia a venire a contatto con gli anticorpi, il corpo inizia a sviluppare sostanze speciali che causano una violazione della corretta circolazione della circolazione sanguigna, portando a un'interruzione dell'attività di tutti gli organi e sistemi del corpo. Poiché il flusso sanguigno corretto viene interrotto, tutti gli organi cessano di ricevere la giusta quantità di nutrienti: inizia la carenza di ossigeno, che si manifesta come un calo di pressione, vertigini gravi e perdita di coscienza.

Manifestazioni simili del corpo sono indicatori di un malfunzionamento del sistema immunitario. Pertanto, dopo che il primo soccorso è stato fornito alla vittima con shock anafilattico, tutta la terapia successiva sarà mirata non solo al trattamento, ma anche al ripristino del sistema immunitario.

È impossibile indicare il periodo esatto per lo sviluppo dello shock: dipende dal tipo di stimolo e dalle caratteristiche individuali del corpo umano. Tuttavia, molto spesso la reazione appare pochi minuti dopo l'esposizione alle mucose o alla pelle. Pertanto, se le cure di emergenza per lo shock anafilattico non sono state fornite in tempo, l'inizio della morte può verificarsi entro un'ora.

Azione immediata

La fornitura di pronto soccorso a bambini e adulti è un fattore importante grazie al quale il paziente può sopravvivere. Pertanto, l'assistenza di emergenza dovrebbe essere fornita rapidamente, chiaramente e in un ordine specifico..

L'algoritmo per l'assistenza di emergenza:

  • Ferma l'introduzione di un allergene nel corpo;
  • Mettere il paziente su una superficie piana;
  • In presenza di vomito, pulire la cavità orale del vomito, formando muco. Nelle persone anziane, rimuovere le dentiere;
  • Togliere gli abiti che potrebbero mettere sotto pressione;
  • Fornire la massima aria fresca;
  • In caso di svenimento, gettare indietro la testa del paziente, spingendo in avanti la mascella inferiore. Ciò è necessario per prevenire la retrazione della lingua;
  • Se si conosce la posizione dell'allergene, collegare un oggetto freddo a questo posto;
  • Quando lo shock è innescato dall'iniezione di un farmaco, applicare un laccio emostatico sul sito di iniezione;
  • Iniziare immediatamente l'inalazione di ossigeno;
  • Se necessario, fai un massaggio cardiaco o respirazione artificiale.

Per far fronte a un attacco di shock anafilattico, tutte le attività, sia farmacologiche che generali, devono essere svolte contemporaneamente.

  • Durante la fornitura di cure di emergenza per shock anafilattico nei bambini, il supporto psicologico è molto importante. I genitori i cui bambini soffrono di allergie dovrebbero avere a portata di mano un kit di pronto soccorso dove si trovano i farmaci necessari. Questi includono una penna a siringa con adrenalina, che viene utilizzata all'inizio dell'attacco..
  • Le cure di emergenza per shock anafilattico nei bambini e negli adulti consistono nell'uso corretto dei farmaci. Questi includono l'adrenalina. Può essere usato sia per via endovenosa che intramuscolare. Per gli adulti, 0,3-0,5 ml viene somministrato per via intramuscolare, per un bambino viene calcolata una dose di 0,05-0,1 ml per 1 anno di vita.
  • Se l'adrenalina viene somministrata per via endovenosa, viene diluita con soluzione salina 1:10.
  • Se l'anafilassi è causata da un insetto o da un morso di animale, l'area interessata deve essere perforata con adrenalina nelle stesse dosi utilizzate per l'uso intramuscolare..

Il monitoraggio della pressione arteriosa viene eseguito continuamente durante il sollievo di un attacco. Se non cade, è necessario somministrare antistaminici al paziente.

Aiuto dei dottori

Si consiglia di chiamare al più presto una squadra di ambulanze e riferire il tipo di allergia e tutti i segni che accompagnano lo shock anafilattico.

In ospedale, alla vittima verrà fornita assistenza medica, che consiste nel normalizzare la circolazione sanguigna e la respirazione, ripristinare la normale attività cardiaca, alleviare l'edema e interrompere l'azione dell'allergene.

Per questo, i medici usano i seguenti farmaci:

  • Adrenalina;
  • Glucocorticosteroidi;
  • Antistaminici;
  • Eufillin in combinazione con desametasone per spasmi bronchiali;
  • atropina;
  • diuretici;
  • Glicosidi Cardiaci.

La definizione di altri farmaci ausiliari dipenderà dal tipo di shock anafilattico e dalle sue manifestazioni..

Nel caso in cui il complesso di misure mediche non abbia portato a un risultato positivo, viene eseguita un'operazione di tracheostomia.

Cause di anafilassi

Le cause che causano l'anafilassi sono varie. Considera i fattori più comuni che provocano una reazione negativa del corpo a un allergene:

  • Un morso di un insetto. In estate, viene registrato un numero crescente di casi in cui una persona viene morsa da insetti: vespe, calabroni o api. Inoltre, se una persona è stata morsa immediatamente da diversi insetti, la probabilità di sviluppare l'anafilassi aumenta in modo significativo.
  • Un morso di un animale che è in grado di rilasciare veleno. I casi sono comuni quando il bambino è stato morso da cani o gatti e l'anafilassi si è sviluppata sullo sfondo di questi morsi. Inoltre, un'allergia ai prodotti di scarto degli animali domestici provoca anche una tale risposta del corpo.
  • Prodotti allergici. Molto spesso, questo tipo di allergia colpisce i bambini. Le cause dello shock in questo caso sono associate alla diatesi non trattata.
  • L'uso di droghe sotto forma di iniezioni o compresse. Di recente, molte persone si sono auto-medicate con i farmaci. L'uso irragionevole di medicinali con un dosaggio calcolato in modo errato porta a shock anafilattico. I più allergenici sono considerati antibiotici ottenuti da funghi, insulina di origine animale e altri.
  • Esposizione a polline vegetali o prodotti chimici domestici.
  • L'uso di agenti di contrasto per varie ricerche mediche.
  • Nel trattamento dei denti in odontoiatria.

In particolare, voglio soffermarmi sul verificarsi di anafilassi in odontoiatria. Una visita dal dentista può provocare shock anafilattico su tali farmaci:

  • antidolorifici;
  • Plastica acrilica;
  • Materiali per la fabbricazione di sigilli;
  • Qualsiasi antisettico.

Pertanto, è molto importante informare il medico della presenza di una reazione allergica a un irritante specifico prima di iniziare il trattamento.

Tipi e manifestazioni di anafilassi

Affinché le cure di emergenza per lo shock anafilattico siano fornite correttamente, è importante essere in grado di distinguere l'anafilassi da altre situazioni critiche e conoscere i diversi tipi delle sue manifestazioni. Dopotutto, hanno cause e sintomi diversi. Inoltre, l'anafilassi è in grado di influenzare l'intero corpo o solo un organo specifico in misura predominante.

Anche la più piccola dose di allergeni può provocare shock anafilattico.

La clinica dell'anafilassi è molto varia e dipende da quale allergene ha causato lo shock. Le manifestazioni della reazione dipenderanno direttamente dalla forma in cui si verifica l'anafilassi.

Classico

Il segno principale di questa forma è la rapidità dell'inizio della reazione. Una persona non ha tempo di capire cosa gli è successo, poiché la debolezza ad esordio immediato è accompagnata da un disturbo della coscienza.

La forma classica presenta i sintomi più gravi:

  • Crampi nei bronchi;
  • Gli alunni si dilatano in modo significativo;
  • I toni del cuore diventano sordi, scarsamente udibili;
  • Movimenti intestinali incontrollati o minzione;
  • Crollo;
  • Crampi gravi;
  • svenimenti.

Se il pronto soccorso per shock anafilattico di questo tipo non viene fornito in tempo, una persona morirà entro 10 minuti.

subacuta

Molto spesso si verifica dopo l'assunzione di farmaci e si verifica 2-3 minuti dopo l'iniezione o 15-20 minuti dopo le compresse. Accompagnato da difficoltà respiratorie, vertigini gravi e coscienza compromessa..

Anafilattico

La reazione si verifica entro mezz'ora dall'ingestione di un allergene. Manifestato da eruzione cutanea, forte sudore, dolore e coscienza alterata.

Quadro clinico generale

Abbiamo già sottolineato che le cause dell'anafilassi sono diverse. A seconda di loro, anche i sintomi differiranno. Tuttavia, tutte le manifestazioni della malattia attraversano determinate fasi e hanno segni comuni che compaiono in questo ordine:

  • Sensazione di paura e ansia senza causa;
  • Debolezza in rapida crescita;
  • Sensazione di febbre e forte mal di testa;
  • Prurito sul corpo e sul viso, che è accompagnato da formicolio;
  • Acufene in aumento, accompagnato da vertigini;
  • Un forte arrossamento del viso, che dopo un po 'si trasforma in pallore;
  • La comparsa di sudore freddo sulla fronte;
  • Grave tosse e sensazione di soffocamento;
  • Dolore insopportabile nel cuore;
  • Cardiopalmus;
  • Disagio nell'addome, che è accompagnato da nausea o vomito;
  • Possono verificarsi eruzioni cutanee e gonfiore..

Se non fornisci il primo soccorso in tempo per lo shock anafilattico, l'aiuto dei medici potrebbe non essere necessario: le condizioni del paziente inizieranno a deteriorarsi bruscamente, acquisendo i sintomi di una forma classica e si verificherà la morte.

La medicina giusta

È abbastanza difficile prevedere l'inizio di una reazione così pericolosa del corpo a un allergene. Tuttavia, ogni persona che ha subito gli effetti di un'allergia una volta dovrebbe valutare correttamente il rischio di anafilassi.

Pertanto, prima di prescrivere qualsiasi medicinale, è necessario informare il medico della presenza di allergie. Quando viaggi o cammini fuori città devi avere con te uno speciale passaporto allergico. Inoltre, un kit di pronto soccorso contenente l'elenco necessario di farmaci che aiuteranno con il sollievo dei sintomi e le cure di emergenza in caso di shock anafilattico dovrebbe diventare un compagno di chi soffre di allergie.

Shock anafilattico nei bambini: pronto soccorso, sintomi, cause, trattamento

Il significato medico della parola "shock" ha poco a che fare con il suo uso quotidiano..

Quando diciamo: "Sono bloccato in un ascensore oggi. È stato uno shock! ” - intendiamo paura. Dopo un incidente, le vittime e i testimoni oculari di solito avvertono anche una forte paura e può accadere che una persona impallidisca e si senta debole nelle gambe. Ma una vera condizione di shock è sempre associata alla perdita di sangue o altri fluidi corporei..

Lo shock non è lo stesso della forte paura.

Cosa succede nel corpo sotto shock

Comprendere lo shock è l'esempio più semplice di perdita di sangue. Questo capitolo tratterà anche altre forme più rare di condizioni di shock..

La causa più comune di shock nei bambini è la perdita di sangue. Se il sangue scorre attraverso la ferita (sanguinamento interno esterno o latente visibile), il sistema circolatorio inizia a sentirne la mancanza e la pressione sanguigna diminuisce. Esiste il rischio che organi vitali come il cervello o il cuore smettano di ricevere abbastanza sangue. Ma nel nostro corpo esiste una sorta di "operazione di emergenza", che consente in parte di compensare la perdita di sangue.

Innanzitutto, la frequenza cardiaca aumenta, a seguito della quale la circolazione sanguigna nel corpo accelera e il polso diventa più veloce. La seconda reazione all'abbassamento della pressione sanguigna è la ridistribuzione del sangue per garantire l'apporto di sangue agli organi più importanti. Gli organi e le parti meno importanti del corpo, ad esempio i muscoli e la pelle, ricevono meno sangue e il cervello, i polmoni e il cuore, al contrario, vengono forniti con il massimo. Questo processo si chiama centralizzazione. Un fenomeno simile si osserva durante l'ipotermia: il sangue caldo è concentrato nel cuore del corpo, mentre diminuisce l'afflusso di sangue alle parti periferiche del corpo meno importanti (braccia, gambe).

Shock: un buon esempio

Immagina un birrificio che utilizza camion (globuli rossi) per consegnare birra (ossigeno) ai suoi clienti. Una volta rubati diversi camion (perdita di sangue). Ma poiché tutti i clienti vogliono ottenere la loro birra, il proprietario del birrificio ordina di accelerare il lavoro e introduce gli straordinari per i conducenti rimanenti (aumento della frequenza cardiaca). I conducenti sono in grado di resistere a un ritmo così elevato di lavoro per qualche tempo. Ma se la carenza di camion non può essere compensata, o se un'altra parte delle auto viene rubata (perdita di sangue prolungata), il proprietario del birrificio sarà costretto a dare una nuova istruzione: prima di tutto, è necessario servire tutti i clienti regolari importanti (organi vitali) e i clienti meno importanti (organi meno importanti come la pelle) dovrà aspettare più a lungo per la tua birra (ossigeno).

Come riconoscere lo shock?

Anche senza mezzi ausiliari, lo shock è facilmente riconoscibile: un paziente in stato di shock, di regola, è cosciente, ma letargico e inibito. I seguenti sintomi sono caratteristici dello shock..

Pelle pallida

Il segno più evidente di una condizione di shock è la pelle pallida, poiché diminuisce l'afflusso di sangue alla pelle come organo "non importante". I pazienti sotto shock sono talvolta letteralmente bianchi come il gesso..

Dolce freddo

Allo stesso tempo, la pelle si bagna. In situazioni stressanti, il nostro corpo inizia automaticamente a produrre sudore freddo. Se lo stato di shock è causato dalla disidratazione (ma di solito non raggiunge questo punto), allora non c'è sudore.

Impulso debole veloce

Lo shock è, prima di tutto, un problema del sistema circolatorio. La mancanza di sangue e una diminuzione della pressione sanguigna sono percepiti come un polso debole al polso. Tuttavia, la frequenza cardiaca è aumentata.

Nota: dopo un incidente, l'emorragia addominale può essere riconosciuta solo dai sintomi di una condizione di shock.

Pronto soccorso per shock

La corretta posizione del corpo, il calore e la cura sono le cose più importanti che devono essere garantite quando si fornisce il primo soccorso a un paziente in stato di shock.

Il bambino è in stato di shock: le gambe sono sollevate e appoggiate su qualcosa, o un assistente si siede nelle vicinanze, sostenendo le gambe del bambino in una posizione elevata. La testa del bambino è posizionata su un cuscino morbido o una coperta piegata. Questa posa è adatta anche per svenire..

Metti il ​​bambino in una posizione di shock. La cosiddetta posizione di shock è familiare a quasi tutti: è necessario alzare le gambe. La testa è più bassa e il cervello può essere ben rifornito di sangue. Il sangue dalle gambe sollevate scorre verso importanti organi del corpo.

Proteggi il bambino. I pazienti in stato di shock si congelano facilmente, anche a causa della maggiore sudorazione. Pertanto, dopo un incidente sulla strada, il paziente sarà contento se lo riscalda con una coperta o qualcosa di simile. Ora nei kit di pronto soccorso automobilistici ci sono coperte salvavita (in Germania è un componente obbligatorio del kit di pronto soccorso), che può essere utilizzato per questi scopi. E un'altra cosa: se la vittima giace per strada, allora è bene mettersi qualcosa di morbido sotto la testa, ad esempio un cuscino o un maglione piegato.

Non lasciare il bambino da solo. Per un bambino, un incidente è un evento doppiamente drammatico e spaventoso, e sarà ben influenzato se c'è qualcuno nelle vicinanze che si prenderà cura di lui. I bambini colpiti (e gli adulti), specialmente se in stato di shock, non dovrebbero essere lasciati soli se possibile. Puoi parlare con il bambino, accarezzarlo o semplicemente tenergli la mano.

Altre forme di shock

Lo shock traumatico tradizionale si verifica a causa della perdita di sangue. Ci sono momenti in cui il corpo perde liquido in altri modi (diarrea, vomito, bruciare vesciche) e compensa queste perdite attingendo fluido dal sangue, che può anche portare a shock.

Disidratazione

Se un bambino ha sia la diarrea che il vomito (e la temperatura corporea elevata), il suo corpo perde rapidamente liquido. Il bilancio idrico nei bambini è molto meno stabile rispetto agli adulti. Un neonato o un bambino piccolo ha bisogno di una quantità di liquidi pari a circa un sesto del suo peso corporeo al giorno. La disidratazione progressiva può anche portare a shock..

I bambini sono a rischio di shock a causa della disidratazione. Con disidratazione (disidratazione) del corpo, è necessario un intervento medico. È possibile riconoscere questa condizione dai seguenti sintomi:

  • Bocca secca e labbra secche.
  • Grandi occhi infossati profondi.
  • Fontanella sommersa.
  • Pannolini asciutti per ore.
  • Le pieghe della pelle mantengono la loro forma (tirare la piega della pelle sull'addome; se non si riprende immediatamente e rimane in piedi, ciò indica la disidratazione dei tessuti).

Shock allergico

Le reazioni allergiche possono verificarsi in diversi modi. Una lieve allergia si manifesta con rapido arrossamento della pelle e una grave reazione allergica (anafilattica) può portare a disturbi circolatori potenzialmente letali. Se il bambino è allergico alle punture di api o vespe, potrebbe verificarsi uno shock allergico. In questo caso, si verifica quanto segue: tutti i vasi sanguigni nel corpo si espandono, a causa dei quali diminuisce la pressione nel sistema circolatorio. Inoltre, i vasi sanguigni diventano permeabili al fluido. Il plasma sanguigno dal sangue passa nei tessuti circostanti, di conseguenza, il volume del sangue diminuisce.

Nei bambini allergici, le punture di api e vespe possono causare shock allergici. Lo shock allergico è una sindrome pericolosa e può essere trattata solo con farmaci (in particolare l'adrenalina, che restringe i vasi sanguigni).

Shock psicogeno

In rari casi, un grave trauma psicologico (ad esempio un incidente) può causare una condizione di shock. I vasi sanguigni si dilatano e la pressione sanguigna diminuisce drasticamente (come ricorderete, lo shock si verifica a causa di un grave disturbo del sistema circolatorio).

Se una persona dopo un incidente è irrequieta, parla confusa e si sente debole nelle gambe, allora questo indica paura, ma questa non è una condizione di shock. Questi due concetti sono spesso confusi. Tuttavia, una persona del genere, che sia un bambino o un adulto, ha bisogno di aiuto e sostegno.

Brucia lo shock

A causa di gravi ustioni, si perde una grande quantità di fluido, che può provocare shock.

Shock settico

Questo tipo di shock nei bambini è estremamente raro, ma per completezza, dovrebbe ancora essere menzionato..

Di norma, i pazienti sono già in ospedale quando si verifica questa complicazione a causa dello sviluppo di infezioni gravi. La causa dello shock settico è un'alluvione di sangue con batteri (avvelenamento del sangue). I meccanismi che procedono allo stesso tempo sono simili a quelli che si verificano con shock allergico. Esito letale possibile.

Attenzione: lo shock settico è molto raro, ma può essere fatale..

Come distinguere shock, svenimenti e perdita di coscienza

Questi concetti sono spesso confusi tra loro. Come già accennato, in uno stato di shock, viene fornito il massimo afflusso di sangue agli organi vitali, principalmente al cervello. Pertanto, il paziente è generalmente cosciente (le eccezioni sono per lesioni craniche o nella fase di shock grave).

Con la perdita di coscienza, la respirazione e l'attività del sistema circolatorio rimangono, ma i riflessi vitali falliscono. Potrebbero essere necessarie misure salvavita, come la respirazione artificiale o il massaggio cardiaco indiretto..

I pazienti in stato di shock sono generalmente coscienti. Lo svenimento si verifica a seguito di una violazione a breve termine del sistema circolatorio, causata da un rialzo troppo rapido o dalla mancanza di aria fresca in ambienti caldi e soffocanti. Anche la paura dopo un incidente può svenire, ma non ha nulla a che fare con una condizione di shock. Le donne in gravidanza e le ragazze in età di transizione hanno una maggiore tendenza allo svenimento. Lo svenimento non dura a lungo e scompare da solo. Alzare le gambe (come in uno shock) aiuta ad aumentare il flusso di sangue al cervello.

Informazioni sugli adulti: non mettere mai un adulto in una posizione di shock se si sospetta un disturbo circolatorio acuto, ad esempio un infarto del miocardio (sintomi come dolore toracico, dolore alla mano sinistra lo indicano). In questa posizione, il cuore è sovraccarico a causa del volume del sangue che scorre. In questo caso, al contrario, dare alla parte superiore del corpo una posizione sollevata.

Shock anafilattico nei bambini

Cause di shock anafilattico nei bambini

Le cause dello shock anafilattico nei bambini e negli adulti sono le stesse. Questa è una delle condizioni in cui è necessaria l'assistenza di emergenza. Il motivo principale è l'ingestione di un allergene. Spesso lo shock anafilattico si sviluppa con la somministrazione endovenosa di farmaci, ad esempio antibiotici o anestetici locali, nonché agenti di contrasto prima dell'esame radiografico.

Nella vita di tutti i giorni, lo shock anafilattico nei bambini di solito si verifica con una puntura di insetto (l'opzione più comune è una vespa o una puntura d'ape), molto meno spesso a causa di determinati alimenti o sostanze chimiche.

Sintomi di shock anafilattico nei bambini

Una delle caratteristiche dello shock anafilattico è l'insorgenza molto rapida dei sintomi. I sintomi comuni includono:

  • un forte calo della pressione sanguigna e un rallentamento del battito cardiaco, fino a un arresto completo;
  • oppressione della coscienza o sua perdita;
  • pallore della pelle, "sudore freddo";
  • crampi multipli in tutto il corpo;
  • minzione involontaria e defecazione dovuta al rilassamento degli sfinteri;
  • rallentamento e grave difficoltà respiratoria, accompagnata da una forte paura della morte.

I sintomi possono includere nausea, mal di testa, febbre, un'eruzione allergica come l'orticaria e un certo numero di altri, ma i segni di insufficienza respiratoria e funzione cardiaca sono di primaria importanza..

Diagnosi di shock anafilattico nei bambini

La diagnosi si basa sui sintomi, oltre a chiedere ai genitori una possibile causa. Sia nei bambini che negli adulti, lo shock anafilattico è una condizione estremamente grave e pericolosa per la vita se il pronto soccorso non viene fornito correttamente. Pertanto, la diagnosi viene eseguita molto rapidamente e senza ulteriori metodi di ricerca.

Trattamento con metodi tradizionali di shock anafilattico nei bambini

Include cure di emergenza ed è effettuato esclusivamente da un medico di emergenza. Il trattamento si basa sul ripristino del cuore (per via endovenosa e in forme gravi, l'adrenalina viene somministrata per via intracardiale, viene eseguito il massaggio indiretto) e la respirazione (intubazione), la somministrazione endovenosa di corticosteroidi (spesso prednisone) e la terapia di disintossicazione generale.

Pronto soccorso per bambini con shock anafilattico

Non appena si sospetta uno shock anafilattico nei bambini, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e descrivere in dettaglio i sintomi al telefono. Nel processo di attesa dell'arrivo della brigata, che fornirà assistenza di emergenza, è necessario fornire al bambino il seguente pronto soccorso:

  • interrompere completamente il contatto del paziente con l'allergene e appoggiarlo su una superficie piana;
  • inclinare la testa da un lato e fissare la mascella inferiore in modo che la lingua non cada;
  • se necessario, dovrebbe essere estratto manualmente; se il bambino ha vomito, dopo l'interruzione è necessario liberare la cavità orale dal vomito;
  • se c'è un piatto o dei burl, assicurati di estrarli;
  • se l'allergene entra immediatamente nel flusso sanguigno (ad esempio attraverso una puntura di insetto), è necessario risciacquare bene la ferita con un antisettico o addirittura con acqua, applicare del ghiaccio sopra (rallenterà l'assorbimento dell'allergene nel sangue a causa della vasocostrizione);
  • puoi anche applicare un laccio emostatico (se è un arto) anche per rallentare la diffusione dell'allergene in tutto il corpo.

Prevenzione dello shock anafilattico nei bambini

Non esiste una prevenzione veramente efficace dello shock anafilattico nei bambini. Può svilupparsi in qualsiasi momento. La prevenzione è efficace solo quando si tratta di somministrazione endovenosa di farmaci. Quindi, prima dell'introduzione, l'infermiera esegue un test cutaneo. Dovresti anche monitorare attentamente altre reazioni allergiche nei bambini e cercare di evitare il contatto con queste sostanze..

Shock anafilattico in un bambino

Nella pratica dei bambini, ci sono molti diversi tipi di condizioni di emergenza che richiedono cure di emergenza. Ritardare la prestazione della terapia può portare alle conseguenze più gravi e persino alla morte del bambino.

Cos'è?

Una pronunciata riduzione della pressione arteriosa sistemica e perdita di coscienza quando esposta a cause allergiche si chiama shock anafilattico. È impossibile prevedere l'insorgenza di questa pericolosa condizione: ogni persona durante la sua vita ne ha il rischio.

Le ragioni

Lo sviluppo di shock anafilattico porta all'ingestione di vari allergeni nel corpo dei bambini. Ma non tutte le sostanze allergeniche possono causare una reazione simile: è inoltre necessaria una predisposizione speciale e un'ipersensibilità a un particolare allergene.

Come fornire assistenza di emergenza per shock anafilattico si può trovare nel seguente video.

Al momento non esiste una teoria unificata che spieghi lo sviluppo di un forte calo di pressione e di una compromissione della coscienza durante l'azione di una sostanza allergenica. Gli scienziati ritengono che l'impulso per lo shock anafilattico possa essere un malfunzionamento del sistema immunitario con elevata sensibilità a un allergene specifico.

Le cause più comuni che possono causare lo sviluppo di questa pericolosa condizione nei bambini sono:

Danno alla pelle traumatico derivante da morsi di vari insetti e animali. I pericoli più comuni sono: api, bombi, vespe, zanzare, serpenti, lucertole. Quando si nuota nel mare, l'anafilassi può causare il contatto con una medusa. Il contatto con la vita marina in un bambino provoca spesso un'ustione sulla pelle, che può causare lo sviluppo di anafilassi.

Uso di medicinali Il metodo di somministrazione del farmaco non ha importanza. Molto spesso, l'anafilassi si verifica su nuovi farmaci che non sono stati precedentemente prescritti a un bambino. In presenza di allergia crociata, un bambino può sviluppare intolleranza a determinati componenti di farmaci terapeutici. Se una sostanza simile entra nel corpo, può svilupparsi anafilassi..

Ustioni chimiche dalle piante. Il succo che perde, che contiene un'enorme quantità di varie sostanze biologicamente attive ad alta concentrazione, può causare shock. A contatto con la pelle tenera del bambino, penetrano rapidamente nel derma e possono causare anafilassi.

Cibo allergenico. Molto spesso, i bambini sviluppano anafilassi su noci, cioccolato, agrumi e frutti di mare. Inoltre, i frutti tropicali possono portare a una condizione pericolosa..

Detersivi e prodotti chimici domestici. Gli additivi di profumo che fanno parte di tali prodotti contribuiscono allo sviluppo dell'anafilassi nei bambini.

Nuovi vestiti e scarpe realizzati con materiali scadenti. Il pericolo maggiore sono i prodotti dai colori vivaci. Nella loro fabbricazione, i produttori senza scrupoli usano coloranti di scarsa qualità.

Vaccinazione. Tutti i vaccini e i preparati immunobiologici sono sufficientemente allergenici e reattogeni. Nella pratica dei bambini, ci sono alcuni casi in cui il vaccino ha causato shock anafilattico nel bambino. In quest'ottica, la vaccinazione deve essere effettuata solo in una stanza appositamente attrezzata. Contiene un kit o un kit di pronto soccorso per fornire l'assistenza necessaria in caso di emergenza.

Come sorge?

Quando una sostanza allergenica entra nel corpo, si sviluppa una reazione allergica violenta. Bastano pochi minuti per avviarlo. In risposta all'ingestione di un agente biologico estraneo, le cellule del sistema immunitario vengono attivate. Cominciano a produrre un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive..

Questi componenti causano un forte restringimento dei vasi sanguigni, che, a sua volta, porta a una diminuzione della pressione e alla compromissione della coscienza. Tale reazione è principalmente protettiva. Il corpo, per così dire, sta cercando di limitare la diffusione sistemica dell'allergene attraverso il flusso sanguigno. Tuttavia, con una forte sensibilità a una sostanza allergenica, può svilupparsi una condizione critica..

Durante una risposta sistemica allergica, nel corpo viene prodotta un'enorme quantità di una specifica proteina: l'immunoglobulina E. Più alto è il suo contenuto nel corpo, più intensamente e rapidamente i sintomi aumenteranno.

Nei neonati, i sintomi di shock avversi si sviluppano rapidamente. Questa condizione è molto pericolosa e richiede il ricovero immediato del bambino in ospedale.

Sintomi

I segni di shock anafilattico si sviluppano rapidamente e si manifestano abbastanza chiaramente. Di solito, dopo pochi minuti, il bambino sperimenta un grave disturbo nel benessere generale. Lo shock anafilattico può essere riconosciuto a casa..

I seguenti sintomi sono caratteristici di questa condizione critica:

Grave debolezza o completa perdita di coscienza. La manifestazione di questo sintomo dipende dallo stato iniziale del bambino e dal livello della sua suscettibilità individuale all'allergene.

Vertigini. L'andatura del bambino è compromessa. In alcuni casi, il bambino non è nemmeno in grado di fare diversi passi. Essere in posizione orizzontale riduce leggermente le vertigini.

Calo della pressione sanguigna. I risultati della misurazione sono significativamente più bassi del normale. In alcune situazioni critiche, la pressione sanguigna può scendere a quasi 60/40 mm. Hg. Arte. e anche più in basso.

Pallore marcato della pelle. Il triangolo nasolabiale può essere blu brillante..

Mani e piedi freddi al tatto.

Pulsazioni molto deboli nelle arterie periferiche quando si cerca di misurare il polso. Praticamente non viene sondato o determinato con difficoltà. Il primo stadio dello shock anafilattico è caratterizzato da un aumento della frequenza cardiaca. Una diminuzione di questo indicatore è un segno sfavorevole..

Gonfiore del viso e degli occhi. Potrebbe non verificarsi in tutti i casi. Questo è il sintomo più caratteristico per l'edema di Quincke. Questo sintomo può precedere lo sviluppo dell'anafilassi..

Trattamento

Se vengono identificati i primi segni di una condizione critica, il bambino deve iniziare immediatamente la terapia. Il trattamento prematuro può portare alla comparsa di pericolose complicazioni nel bambino, insufficienza cardiopolmonare e, in casi particolarmente gravi, persino allo sviluppo di un coma.

Se il bambino ha avuto un contatto con l'allergene e sono comparsi segni di anafilassi, non ci dovrebbero essere ritardi. Innanzitutto, chiama immediatamente un'ambulanza e assicurati di dire al dispatcher che il bambino ha segni di anafilassi. Ma devi iniziare a salvare il bambino prima che arrivi il medico.

Primo soccorso

Al fine di prevenire lo sviluppo di conseguenze pericolose di una condizione allergica critica, utilizzare il seguente algoritmo di azioni:

Posare il bambino in orizzontale e sollevare le gambe. Questa situazione contribuirà a migliorare l'afflusso di sangue agli organi vitali: il cuore e il cervello..

Se il bambino ha dei paradenti dentali, rimuoverli perché potrebbero causare aspirazione durante il vomito..

Aprire porte e finestre larghe per migliorare l'aria fresca.

Se il bambino ha perso fiato e non respira, inizia a praticare la respirazione artificiale.

Monitora il tuo polso. Se non ci sono pulsazioni nelle arterie carotidi che si trovano sul collo, metti le mani sul petto e inizia a eseguire il massaggio cardiaco artificiale.

Urgente attenzione

Il trattamento per i bambini con shock anafilattico viene eseguito immediatamente. Il trattamento di emergenza inizia con una squadra di ambulanze. Al bambino viene somministrato ossigeno inumidito. Con una forte riduzione della pressione sanguigna, i bambini vengono sottoposti a rianimazione cardiopolmonare.

In casi difficili, quando il ritmo cardiaco non è abbastanza efficace o ci sono segni di insufficienza vascolare, viene utilizzata l'adrenalina. Il dosaggio di questo farmaco viene selezionato tenendo conto dell'età e del peso del bambino.

Per eliminare i sintomi negativi, vengono utilizzate forme iniettabili di antistaminici. Per normalizzare la pressione e fermare la reazione allergica, viene somministrato prednisone. Per stabilizzare il bambino, viene eseguita una terapia di infusione intensiva con l'introduzione di un gran numero di soluzioni isotoniche o glucosio.

La prestazione di assistenza qualificata viene effettuata in condizioni stazionarie. In una condizione critica o grave del bambino - nell'unità di terapia intensiva. Se il bambino è incosciente o in coma, gli viene somministrato un trattamento di infusione di massa che utilizza una vasta gamma di farmaci diversi.

Prevenzione

Al fine di ridurre il rischio di possibile insorgenza di shock anafilattico in un bambino, utilizzare le seguenti raccomandazioni:

Fai dei test regolari con tuo figlio presso l'allergologo. Il medico prescriverà tutti i test necessari che aiuteranno a identificare possibili allergeni. Quando si identificano tali sostanze stimolanti, è necessario assicurarsi che non penetrino nel corpo del bambino. Qualsiasi contatto con l'allergene in futuro può portare allo sviluppo di anafilassi.

Pianifica attentamente la dieta dei tuoi figli. Tutti i bambini con malattie allergiche devono seguire una dieta ipoallergenica per tutta la vita. Tale nutrizione terapeutica implica un rifiuto completo di possibili prodotti che possono causare esacerbazioni della malattia.

Rafforzare il sistema immunitario. I bambini indeboliti hanno maggiori probabilità di reagire più acutamente agli allergeni. Il giusto regime della giornata, una buona alimentazione e passeggiate attive all'aria aperta aiuteranno il sistema immunitario a funzionare meglio.

Usa creme repellenti. Tali fondi aiuteranno a proteggere il bambino da possibili morsi di vari insetti..

Quando compaiono i primi segni di shock anafilattico, in nessun caso dovresti farti prendere dal panico!

Solo l'implementazione coerente delle misure di primo soccorso aiuterà a prevenire lo sviluppo di condizioni pericolose che possono verificarsi con l'anafilassi. Un trattamento di emergenza tempestivo salverà sicuramente la vita del bambino.

Shock anafilattico in un bambino e come aiutarlo

Il tipo più pericoloso di reazione allergica nei bambini è lo shock anafilattico. Può svilupparsi quando varie sostanze entrano nel tessuto del bambino. Lo shock anafilattico nei bambini rappresenta una minaccia per la vita. La mortalità raggiunge il 2%.

Che cos'è lo shock anafilattico??

Lo shock anafilattico è un tipo immediato di reazione allergica acuta..

Si distinguono i seguenti tipi di shock:

  1. Asfittica. Con questa patologia si sviluppa insufficienza respiratoria acuta..
  2. Emodinamica. È caratterizzato da un danno al sistema cardiovascolare..
  3. Cerebrale. Caratterizzato da sintomi neurologici.
  4. Addominale. Esiste una clinica di "addome acuto".

Cause di shock

La base dello sviluppo dello shock è una forte reazione allergica. Si verifica in seguito a ripetuti contatti con la sostanza dopo la sensibilizzazione del corpo. Quando un antigene (il più delle volte di natura proteica) entra, i mediatori (leucotrieni, prostaglandine, istamina) iniziano a essere prodotti. Nel corpo di un bambino, una sostanza estranea si lega alle immunoglobuline di classe E..

In questo contesto, il lavoro degli organi e dei sistemi è interrotto (aumenta la permeabilità vascolare, si sviluppa edema, aumenta la produzione di muco, i muscoli scheletrici sono ridotti, il volume del sangue circolante diminuisce e la pressione diminuisce).

Possono causare shock:

  1. Spore fungine.
  2. Polvere (strada, casa, industriale).
  3. Prodotti chimici domestici.
  4. Prodotti (noci, uova, miele).
  5. Supplementi nutrizionali (solfiti).
  6. Veleni di insetti, aracnidi e serpenti.
  7. Farmaci (sulfamidici, bicillina, insulina, ormoni).
  8. Allergeni animali (lana).
  9. Vaccini, sieri, immunoglobuline.

Possono entrare nel corpo dei bambini in diversi modi (aerosol, cibo, casa di contatto, iniezione, percutanea).

I fattori predisponenti per lo sviluppo di shock nei bambini includono:

  1. Farmaci non controllati.
  2. La presenza di malattie di natura allergica (asma, dermatite allergica, rinite, febbre da fieno).
  3. Esposizione a fattori fisici.
  4. La presenza di diatesi essudativa.
  5. Fatica.
  6. Morsi di insetti (api, formiche), serpenti e aracnidi.
  7. Contatto con piante (hogweed, ambrosia, lanugine di pioppo).
  8. Contatto con animali domestici stranieri e animali selvatici (gli allergeni possono essere sul loro mantello).

Sintomi nei bambini

I seguenti sintomi indicano lo sviluppo di shock in un bambino:

  1. Debolezza improvvisa, irragionevole.
  2. Nausea.
  3. Mal di testa.
  4. Vertigini.
  5. Eruzione cutanea come orticaria. Gli elementi morfologici dell'eruzione sono vesciche rosa-rosse. Le eruzioni cutanee possono svanire e scomparire dopo alcune ore. Le vesciche sono dolorose, multiple, localizzate in qualsiasi parte del corpo, 3-5 mm di dimensione. Spesso colpisce le superfici interne degli arti.
  6. Sensazione di ansia e paura.
  7. Mancanza d'aria.
  8. Respirazione rumorosa.
  9. Tachicardia.
  10. Diminuzione dell'acuità visiva.
  11. Problema uditivo.
  12. Calore.
  13. Gonfiore del viso. Lingua e labbra gonfie. Nei casi più gravi, c'è gonfiore dei genitali, della laringe e delle gambe.
  14. Disturbi respiratori (difficoltà a respirare attraverso il naso e la bocca, sensazione di mancanza d'aria, tosse, respiro sibilante di varie dimensioni, raucedine).
  15. Oppressione e perdita di coscienza.
  16. La presenza di sudore appiccicoso e freddo sulla pelle.
  17. Minzione alterata.
  18. Ipotensione arteriosa.
  19. Prurito della pelle.
  20. Pallore della pelle.
  21. Dolore al petto.
  22. Disturbo digestivo. Vomito, diarrea, nausea, difficoltà a deglutire e dolore addominale sono possibili.
  23. Nebbia davanti agli occhi.
  24. spasmi.
  25. Cianosi.

Caratteristiche della condizione nei neonati e nei neonati

Lo shock nei neonati e nei neonati è estremamente raro. Il motivo potrebbe essere l'introduzione di farmaci nello sviluppo della patologia congenita. La diagnosi di anafilassi a questa età è difficile. Si osservano sintomi di disfunzione cardiaca e cerebrale, pianto, abbandono del latte materno da parte dei bambini, ansia.

Come riconoscere l'anafilassi in un bambino?

La diagnosi di shock si basa su un tipico quadro clinico, pressione sanguigna, frequenza cardiaca e studi di laboratorio e strumentali. L'anamnesi è di grande importanza.

Per fare una diagnosi:

  1. Esame fisico (ascolto del cuore e dei polmoni, palpazione, percussioni).
  2. Pressione sanguigna e frequenza cardiaca.
  3. Ispezione visuale.
  4. Esame della laringe.
  5. Valutazione dello stato neurologico.
  6. Esame del sangue (clinico) generale. Rileva anemia (riduzione dell'emoglobina e dei globuli rossi), elevata conta dei globuli bianchi e aumento degli eosinofili.
  7. Chimica del sangue.
  8. Saggio immunosorbente collegato.
  9. Test allergologici Viene determinato il contenuto di triptasi, interleuchina-5, istamina e immunoglobulina.
  10. Test allergici cutanei. Dopo assistenza.
  11. Studi strumentali (ultrasuoni del cuore, elettrocardiografia).

In stato di shock, viene fatta una diagnosi preliminare basata solo sul quadro clinico. Analisi e altri studi vengono condotti in seguito a causa dell'urgenza del trattamento.

Diagnosi differenziale di shock anafilattico (tabella)

Lo shock deve essere distinto dalla patologia cardiaca e da altre condizioni di emergenza..

PatologiaCause dell'eventoSintomi predominanti
Shock anafilatticoContatto allergeniDiminuzione della pressione, sensazione di paura, coscienza compromessa, eruzioni cutanee, gonfiore
Shock cardiogenicoAttacco cardiaco, miocardite, avvelenamento, tamponamento, tromboembolia, infezioni graviDolore irradiante dietro lo sterno, segni di insufficienza respiratoria ed edema polmonare
Insufficienza cardiaca acutaCardiopatia coronarica, cardiomiopatia dilatativa, aritmie, ipertensioneAttacchi di soffocamento, sensazione di mancanza d'aria, tosse con espettorato, gonfiore delle vene cervicali, cianosi cutanea, calo della pressione sanguigna, polso filamentoso
Shock setticoFoci di infezione purulenta, ricovero prolungato, ferite contaminate, immunodeficienzaIpotensione arteriosa persistente, febbre
Infarto miocardicoDiabete mellito, arteriosclerosi coronarica, trombosi coronarica, fumo, angina pectoris, pressione alta, disturbo del metabolismo lipidico, malnutrizione, obesitàDolore toracico che dura più di mezz'ora, non fermato dai nitrati, aumento della pressione seguito dalla sua caduta, mancanza di respiro, agitazione, tachicardia, febbre
Stato epiletticoEpilessia, lesioni alla testa, tumori, encefalite, cisti, congestione del liquido cerebrospinale, diabete, avvelenamentoBassa pressione sanguigna, ridotta conoscenza, crampi, vomito, palpitazioni, disfunzione degli organi pelvici, pupille dilatate, difficoltà respiratoria
Coma ipoglicemicoMancato rispetto del dosaggio e della frequenza di somministrazione di insulina e agenti ipoglicemizzanti orali, ignoranza della tecnica di iniezione, saltando i pastiFame, sudore freddo e umido, debolezza, perdita di coscienza, respiro superficiale, sonnolenza, tremori alle mani, crampi
Embolia polmonareBlocco di un trombo venoso profondo, trombofilia, malattie cardiovascolari, sepsi, sindrome antifosfolipidicaIpotensione arteriosa (la pressione può essere normale), svenimento, respiro corto, tachicardia

Metodi di primo soccorso

Con sintomi di shock in un bambino, deve essere chiamato un team di ambulanze. Nel fornire il primo soccorso, l'algoritmo delle azioni è il seguente:

  1. Conforta e distendi comodamente il bambino (sulla schiena). I piedi dovrebbero essere leggermente sollevati..
  2. Gira la testa di lato.
  3. Rimuovere oggetti estranei dalla cavità orale (detriti alimentari, dentiere).
  4. Aprire la finestra o la porta per il flusso di ossigeno.
  5. Interrompere l'assunzione di allergeni nel corpo. Se necessario, applicare un laccio emostatico sopra la puntura d'insetto o il sito di iniezione.
  6. In assenza di un polso (arresto cardiaco), eseguire un massaggio cardiaco indiretto.
  7. Inizia la respirazione artificiale quando si ferma.

Assistenza medica qualificata

Dopo aver fornito il primo soccorso, viene effettuato il trattamento farmacologico. Vengono utilizzate adrenalina, una soluzione di difenidramina (Tavegil o Suprastin), desametasone o prednisolone, soluzioni cristalloidi e colloidali, anticonvulsivanti, diuretici (Furosemide) e tranquillanti. L'adrenalina viene somministrata per via endovenosa e sottocutanea. È possibile scheggiare l'area del morso. Potrebbe essere necessaria la rianimazione, la tripla Safar e l'intubazione tracheale..

Allergy Home Kit

A casa, chi soffre di allergie deve disporre di un kit di pronto soccorso, che dovrebbe includere:

  • Soluzione di epinefrina;
  • pomate, gocce, spray e creme steroidi;
  • antistaminici (bloccanti del recettore dell'istamina H1) sotto forma di compresse e soluzione;
  • siringhe con aghi;
  • farmaci che espandono i bronchi;
  • inalatore;
  • soluzione di desametasone o prednisolone.

Conseguenze e possibili complicazioni

Le conseguenze dello shock possono essere:

  • ipotensione arteriosa prolungata;
  • miocardite;
  • danno ai nervi;
  • epatite;
  • orticaria ricorrente;
  • Edema di Quincke;
  • danno all'organo dell'udito (acufene, perdita dell'udito) e dell'apparato vestibolare;
  • asma;
  • periarteritis;
  • glomerulonefrite;
  • asfissia;
  • ipossia del cervello;
  • esito fatale.

Prevenzione dello shock anafilattico

Per prevenire lo shock, è necessario trattare le patologie allergiche del bambino, escludere il suo contatto con potenziali sostanze pericolose (polvere, polline, additivi alimentari, droghe), insetti velenosi, prevenire i morsi di serpenti e aracnidi, eseguire la pulizia umida della casa, aumentare l'immunità, mantenere un'immagine attiva vita e fornire al paziente una dieta ipoallergenica.

Come aiutare un bambino con shock anafilattico

La diffusione di varie forme di reazioni allergiche tra adulti e bambini è in aumento ogni anno. È difficile stabilire le cause e i meccanismi di questo fenomeno, ma tutti possono affrontare un'eruzione allergica, una rinite, una congiuntivite e altre varianti di questa patologia.

Lo shock anafilattico nei bambini è una situazione di emergenza, caratterizzata da una reazione allergica pronunciata acuta, a seguito della quale i processi vitali nel corpo vengono interrotti. Questa situazione è una delle forme di processi allergici nei giovani pazienti che incontrano sostanze che il loro sistema immunitario riconosce come allergeni. Il comportamento corretto degli adulti e le loro azioni in caso di shock anafilattico nei bambini sono molto importanti, poiché consentono di salvare la vita di un bambino con lo sviluppo improvviso di tale reazione.

Cause dell'evento

Lo shock anafilattico si verifica a causa del ripetuto contatto con allergeni, a cui si manifesta una sensibilizzazione molto pronunciata (sensibilità patologicamente aumentata) del corpo. Non esiste una risposta affidabile alla domanda sul perché alcuni bambini sviluppino allergie, mentre altri non hanno contatti con la stessa sostanza, no. Si ritiene che le allergie si verifichino a causa delle caratteristiche genetiche del corpo, del funzionamento alterato del suo sistema immunitario, nonché quando sostanze di una certa natura entrano nel corpo.

È importante conoscere e distinguere un tale shock da altri tipi di condizioni di emergenza, poiché sono provocati da cause completamente diverse e presentano alcune differenze nei sintomi clinici..

  • Lo shock tossico infettivo nei bambini si verifica sullo sfondo di gravi infezioni o sepsi, è caratterizzato da una forte e persistente diminuzione della pressione sanguigna, anche a causa di danni alle ghiandole surrenali. Questo tipo di shock è abbastanza difficile da fermare..
  • Lo shock da ustione nei bambini si verifica con una vasta area di danni termici alla pelle, che porta non solo al dolore (inoltre, lo shock del dolore può unirsi), ma in misura maggiore alla perdita di liquido interstiziale, che porta a una diminuzione del volume del sangue circolante.
  • Lo shock cardiogeno si verifica in un contesto di patologia cardiaca, quando il cuore non svolge pienamente la sua funzione di pompaggio.
  • Lo shock traumatico, rispettivamente, può verificarsi in un bambino con trauma grave, che è accompagnato da dolore, un osso rotto e con conseguente perdita di sangue.

Le ragioni principali per lo sviluppo di reazioni anafilattiche nei bambini sono più spesso:

  1. Punture di insetti (api, vespe, ecc.) E contatto con nuovi animali domestici (gatti, cani, ecc.).
  2. Assunzione o iniezione di droghe.
  3. Contatti con le piante, il loro succo e polline.
  4. Mangiare cibi che sono allergeni per il bambino (molto spesso noci, pesce, alcuni frutti, a volte latte di mucca).
  5. Contatto con prodotti chimici e profumi per la casa.
  6. Inizia a indossare vestiti nuovi.

Ma molto spesso si osserva una reazione anafilattica quando sostanze di origine animale e vegetale entrano nel corpo. Inoltre, i farmaci più allergenici sono gli antibiotici derivati ​​da funghi (in particolare penicilline), insulina animale, ecc..

Meccanismo di sviluppo

La base per lo sviluppo di shock anafilattico è una reazione allergica di tipo 1 (effetto immediato). Si verifica nel corpo di un bambino che, dopo il primo contatto con un allergene, ha sviluppato immunoglobuline di una classe E specifica.

Tali anticorpi, invece di combattere l'antigene, si depositano sulle membrane dei mastociti della pelle e di altri organi. A seconda della quantità di immunoglobulina di classe E prodotta dal sistema immunitario in risposta a un allergene, dipenderà non solo il grado di manifestazione dei sintomi allergici, ma anche la probabilità di shock anafilattico (grado di sensibilizzazione).

L'esposizione ripetuta dell'allergene al corpo porta alla reazione delle immunoglobuline di classe E con antigeni, che sono rappresentati dalla sostanza che è entrata nel corpo. Ciò porta alla successiva distruzione della membrana dei mastociti (degranulazione). Di conseguenza, un mediatore di istamina biologicamente attivo esce dalla cellula ad alta concentrazione. Questa sostanza aumenta la permeabilità della parete vascolare dei capillari. A livello locale - questo si manifesta con arrossamento della pelle, gonfiore e prurito.

Sintomi di emergenza

I sintomi di questo tipo di shock di solito si sviluppano rapidamente. Esiste una correlazione tra il modo in cui un allergene entra nel corpo e il tasso di insorgenza dei sintomi di shock anafilattico. Quindi, l'iniezione della sostanza per via endovenosa provoca uno sviluppo quasi istantaneo della reazione anafilattoide. I suoi principali segni e sintomi di shock sono:

  • Ansia, un forte deterioramento del benessere, un senso di paura della morte.
  • Mancanza di respiro, ansimante, segni di insufficienza respiratoria.
  • Lamentele vertigini.
  • Pallore, sudore freddo.
  • Perdita di conoscenza.
  • La comparsa di schiuma dalla bocca e dolore al petto.
  • Una forte e persistente diminuzione della pressione sanguigna, un impulso di debole riempimento.
  • Gonfiore del collo, del viso, degli arti.
  • Orticaria.

I segni di shock anafilattico sono quasi sempre associati al precedente contatto del bambino con il sospetto allergene (puntura d'ape, iniezione di medicinali, ecc.). Il tasso di aumento della gravità delle condizioni generali può anche essere individuale e dipende dalla dose dell'allergene e dal grado di sensibilizzazione del corpo. Ma il pronto soccorso competente per il bambino dovrebbe essere fornito in ogni caso, poiché è da questo che dipende la conservazione della sua vita e della sua salute.

Pronto soccorso e prevenzione dello shock anafilattico

L'assistenza di emergenza per lo shock anafilattico nei bambini è di interrompere il contatto con l'allergene, garantire la pervietà del tratto respiratorio superiore e il supporto psicologico per il bambino. Se una tale situazione si è verificata al di fuori delle istituzioni mediche, è obbligatorio richiedere assistenza medica di emergenza e spiegare al dispatcher l'esatta posizione e la natura dei sintomi che si sono sviluppati nel bambino. Inoltre, se è disponibile o disponibile una penna speciale per siringa con adrenalina, questo farmaco viene somministrato.

La vita di un bambino dipende spesso dalla velocità con cui arriva la squadra di ambulanze. Pertanto, ogni genitore dovrebbe fare ogni sforzo per fornire cure di emergenza. Se c'è un arresto cardiaco e respiratorio in un bambino, è necessario non farsi prendere dal panico, ma iniziare immediatamente la rianimazione (massaggio cardiaco indiretto e respirazione artificiale).

Lo sviluppo di shock anafilattico nei bambini nelle istituzioni mediche richiede un rapido sollievo della condizione da parte del personale medico (compresi infermieri e paramedici). Accumuli speciali anti-shock sono sempre disponibili in tutte le sale di movimentazione degli ospedali di qualsiasi profilo. L'assistenza medica per lo shock anafilattico nei bambini è la seguente:

  1. Chipping della pelle nel punto di contatto dell'allergene con una soluzione di adrenalina. Il laccio emostatico impone sopra il sito di iniezione.
  2. Somministrazione endovenosa di glucocorticosteroidi che sopprimono una reazione allergica.
  3. Somministrazione endovenosa di antistaminici.
  4. Controllo respiratorio e delle pulsazioni. Garantire la pervietà del tratto respiratorio superiore, se necessario - intubazione tracheale, apporto di ossigeno.
  5. Massiccia infusione di soluzioni cristalloidi, che dovrebbe reintegrare il volume del sangue circolante.
  6. Con una diminuzione persistente della pressione sanguigna - vasopressori (sostanze che causano spasmo dei vasi sanguigni e aumento della pressione sanguigna).
  7. Il bambino viene urgentemente consegnato all'unità di terapia intensiva.
  8. Effettuare ulteriori terapie sintomatiche e patogenetiche e mantenere i segni vitali.

Un ulteriore trattamento per il bambino è quello di alleviare gli effetti dello shock anafilattico. Un piccolo paziente viene osservato per diversi giorni dal momento della stabilizzazione. Ciò è dovuto a una possibile ricaduta che si verifica dopo il sollievo primario dopo. Sfortunatamente, spesso è la somministrazione tardiva di ormoni surrenali e adrenalina che spesso non salva un bambino con questa forma di reazione allergica.