Allergia in primavera alla fioritura, sintomi. Come trattare e come sbarazzarsi delle allergie primaverili

Allergeni

Un'allergia alla fioritura è una condizione molto comune e spiacevole in cui una persona allergica sperimenta un notevole disagio.

Coloro che soffrono di questo disturbo spiacevole non possono normalmente godere della natura in fiore, sono costretti a gestire manifestazioni e conseguenze negative.

Alcuni sperimentano il problema per la prima volta, anche se non hanno mai provato tali sintomi prima..

Per sbarazzarsi di questo disturbo, è necessario fornire cure adeguate, ridurre il rischio di sintomi spiacevoli.

Perché è un'allergia in primavera alle piante da fiore

Spesso si verifica una reazione allergica quando il polline delle piante entra nel tratto respiratorio. In risposta a ciò, segue una reazione acuta dal sistema immunitario..

Le particelle di polline galleggiano nell'aria, il che è particolarmente vero in primavera. Sono in grado di estendersi per decine di chilometri. Con tempo ventoso la situazione si intensifica.

Quando fuori piove, la condizione si normalizza. L'elevata umidità nell'aria non consente al polline di volare liberamente.

Sintomi di un'allergia alla fioritura primaverile

Nella Russia centrale, ci sono tre fasi dell'allergia ai fiori.

Il primo segno è un leggero pizzicamento al naso, come se arrivassero particelle dall'atmosfera.

Nel mezzo della fioritura, è possibile rilevare le seguenti manifestazioni:

  • Prurito al naso, orecchie, gola, occhi;
  • L'aspetto del naso che cola abbondante;
  • Starnuti incessanti;
  • Congestione nasale;
  • Arrossamento degli occhi;
  • Lacrimazione
  • Gonfiore del naso e degli occhi;
  • Presenza di mal di testa a causa dell'insorgenza dei sintomi;
  • Spesso c'è una tosse secca;
  • La mancanza di respiro è il sintomo più spiacevole quando è impossibile inspirare ed espirare normalmente, che non ti consente di impegnarti normalmente in alcuna attività;
  • Lo sviluppo di prurito cutaneo, orticaria.

Malessere generale, debolezza e affaticamento possono essere aggiunti ai sintomi..

La malattia è pericolosa in quanto può portare allo sviluppo di asma bronchiale. Un'allergia può diffondersi ad altri tipi di piante, tormentando così dalla primavera all'autunno.

È importante eliminare il disturbo in modo tempestivo, applicando vari metodi di trattamento.

A quali piante e pollini può essere allergico

La malattia si verifica su diversi tipi di piante e alberi.

Molto spesso, le allergie si verificano alle seguenti piante:

  • Sul polline di denti di leone. Le particelle di polline penetrano nelle vie respiratorie e causano gravi irritazioni. Succede abbastanza velocemente. Dopo un paio d'ore, il sistema respiratorio è interessato;
  • Sul polline degli alberi. Quando gli alberi fioriscono, si verificano sintomi spiacevoli. Una persona allergica ha difficoltà a respirare, peggiorando così il sonno e le condizioni generali. Spesso l'irritante diventa polline di betulla;
  • Sul polline delle erbacce. Le manifestazioni negative rovinano la vita a molti, a partire dalla fine dell'estate e possono continuare fino all'inverno. Molto spesso, i sintomi iniziano con l'inalazione del polline di ambrosia e assenzio;
  • Sul polline Appare nel periodo primavera-estate, nel mezzo della fioritura. Spesso si osservano sintomi di allergia nei bambini. Non solo i fiori di strada, ma anche le piante da interno. Le piante che provocano possono essere: azalea, geranio, felce, oleandro, ortensia, Kalanchoe, ecc.;
  • Sul polline di pino. La malattia si sviluppa quando il polline proviene da noci e pini. È abbastanza raro Le particelle si depositano nelle vie aeree e nelle mucose, dopo di che si sviluppano i sintomi. Meno bisogno di essere in luoghi con una grande concentrazione di conifere;
  • Mangiarono polline. Una reazione negativa può essere osservata in inverno, durante le vacanze di Capodanno, quando in casa compaiono abeti rossi. Più spesso diagnosticato nei bambini. Si verificano sintomi classici. Per alleviare la condizione, gli abeti rossi vengono sostituiti con quelli artificiali..
  • Sul polline di erbe di prato. Questo tipo non è troppo comune, ma è estremamente difficile affrontarlo. Segni di allergie compaiono in determinati periodi dell'anno. Dopo il contatto con un allergene, si verificano numerosi sintomi. Può essere sui seguenti tipi di piante: fiordalisi, Kamassia kvamash, gaillardia spinosa, aquilegia appiccicoso, ecc..

Come trattare le allergie in primavera negli adulti e nei bambini

Per iniziare il trattamento della malattia, è possibile solo dopo una diagnosi approfondita. È necessario registrare tutti i cambiamenti nella pelle, correggere lo stato di salute. È anche importante identificare gli allergeni che causano una reazione negativa..

Tutti i dati vengono presi in considerazione per tutto il periodo di fioritura di un impianto. Con sintomi frequenti, puoi giudicare la presenza di un disturbo.

Mezzi di tre generazioni vengono utilizzati per fermare il sintomo e sbarazzarsi della malattia. Le medicine più efficaci e sicure sono le droghe dell'ultimo gruppo.

Antistaminici di prima generazione:

La difenidramina ha un effetto antinfiammatorio. Il principio attivo del farmaco può causare anemia. Non consentito ai bambini, in gravidanza e in allattamento.

Tavegil è usato per reazioni pseudoallergiche, shock anafilattico. Dopo l'ammissione, sono vietate le attività che richiedono maggiore attenzione. Assegnare a bambini da un anno, vietato alle donne in gravidanza.

La diazolina è usata per le malattie lievi. Non è auspicabile assumere il farmaco per le donne in gravidanza, durante l'allattamento, con malattie cardiache, adenoma prostatico, epilessia.

Farmaci di seconda generazione:

Fenistil può essere prodotto in varie forme, è in grado di fermare rapidamente i segni della malattia. Dovresti stare attento quando condividi altri farmaci..

Trexil Neo è adatto per il trattamento dell'asma cronico. Il dosaggio deve essere rigorosamente controllato..

Histalong agisce per 10 giorni, è una droga potente. Adatto al decorso cronico della malattia. La ricezione non è consentita per la patologia del sistema cardiovascolare.

Farmaci di terza generazione:

Cetrin è ben tollerato dal corpo, non provoca sonnolenza. Per stabilizzare la condizione, si raccomanda una singola dose del farmaco. I suoi analoghi includono: Zirtek, Zodak, Cetirizine, ecc..

Come sbarazzarsi delle allergie a casa

Semplici metodi popolari aiuteranno ad affrontare la malattia. Spesso, l'agopuntura viene utilizzata come trattamento, viene presa la tintura dalla radice di liquirizia, è anche possibile la trasfusione di sangue. È importante sottoporsi a un corso completo di trattamento al fine di ottenere i migliori risultati..

In diverse fasi della malattia, saranno necessari diversi mezzi. I farmaci sono preparati secondo semplici ricette, rimuovono abbastanza efficacemente i sintomi della malattia.

Mummia. 1 grammo di prodotto deve essere sciolto in un litro, mescolare accuratamente. La composizione richiede 100 ml al giorno.

Decotto della stringa. Un cucchiaio di materie prime viene versato in bicchieri di acqua bollente, fatto bollire per 20 minuti a fuoco basso. La composizione viene filtrata e riempita con acqua in modo che il bicchiere sia pieno. La composizione curativa viene bevuta per tutto il giorno durante il periodo di fioritura.

Aglio. Macina alcuni chiodi di garofano, versa tre cucchiai d'acqua e mangia tre volte.

Succo di mela e carota. Per preparare la composizione, è necessario spremere il succo da due mele, due carote, un mazzo di prezzemolo e due infiorescenze di cavolfiore. La bevanda risultante è divisa in tre parti e bevuta prima dei pasti.

È necessario assicurarsi che pinoli, fichi, mirtilli rossi siano presenti nella dieta. Si raccomanda di ridurre il consumo di cibi salati, piccanti e grassi..

Cinorrodo e dente di leone. Ci vorranno diversi cinorrodi e la stessa quantità di radici di tarassaco essiccate. Dovrebbero essere rotti. Versare un cucchiaio di miscela con un bicchiere di acqua bollente. Versa la composizione in un thermos e insisti. Filtrare e consumare prima dei pasti tre volte al giorno per tre mesi.

Raccomandazioni per la febbre da fieno

Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato danno buoni risultati nella lotta contro la malattia. Ma spesso questo non è abbastanza. È necessario un approccio integrato per ridurre gli effetti negativi della malattia..

Non dimenticare i metodi preventivi che alleviano significativamente la condizione e ti consentono di recuperare molto più velocemente. Uno di questi metodi è condurre regolarmente la pulizia a umido in ambienti chiusi..

È importante ridurre al minimo il contatto con l'allergene. Evita i luoghi con molte piante da fiore o rimuovi i fiori interni causando sintomi spiacevoli.

Dopo aver visitato la strada, si consiglia di sciacquare il naso, gli occhi, sciacquare il viso. In questo modo è possibile rimuovere la più grande quantità di polline. Vale la pena rivedere la tua dieta.

Durante il periodo di fioritura attiva, i prodotti con un alto titolo allergico, ad esempio cioccolato, agrumi, ecc. Ne sono esclusi. Per rafforzare il sistema nervoso è necessario il magnesio B6.

Quindi sarà possibile normalizzare l'umore, ridurre la probabilità di sviluppare depressione, preoccuparsi di meno. Le emozioni negative contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Si consiglia di assumere antistaminici per prevenire la malattia. Le sostanze che bloccano gli allergeni entrano nel corpo. Il farmaco viene cambiato ogni 10 giorni.

Contattare tempestivamente uno specialista aiuterà a determinare il tipo di allergia e inizierà immediatamente il trattamento. Un ruolo importante è svolto dalla prevenzione. Solo misure complesse saranno in grado di curare la malattia che interferisce con il normale svolgimento di qualsiasi attività.

elena

Amici, l'articolo mi è piaciuto! Condividi con i tuoi amici! Basta un clic sul pulsante social. reti e il gioco è fatto! Questo mi aiuterà a rendere il sito ancora più utile e interessante per te.!

Cosa potrebbe essere allergico ad aprile maggio, trattamento e prevenzione

Buon tempo, molti saranno interessati a capire la loro salute e i loro cari, e ti racconterò la mia esperienza e parleremo di ciò che fiorisce in aprile. Molto probabilmente, alcuni dettagli potrebbero differire, come nel tuo caso. Attenzione che è sempre necessario consultare specialisti specializzati e non auto-medicare. Naturalmente, per le domande più semplici, puoi trovare rapidamente la risposta e diagnosticare te stesso. Scrivi le tue domande / desideri nei commenti, insieme miglioreremo e completeremo la qualità del materiale fornito.

Come si manifesta il problema

I segni di reazioni allergiche primaverili possono avere un diverso grado di gravità. I sintomi dipendono da come il corpo risponde alla penetrazione dell'allergene..

Se il processo patologico si diffonde alla mucosa del rinofaringe, si sviluppa la rinite. Il paziente improvvisamente ha un naso che cola, c'è una sensazione di forte prurito nel rinofaringe, la lacrimazione si intensifica, un fluido chiaro viene rilasciato dal naso, ma questa condizione non ha nulla a che fare con il raffreddore comune, poiché la temperatura non aumenta.

Una delle manifestazioni frequenti di una reazione allergica nei residenti di Mosca è il processo infiammatorio nelle mucose degli organi visivi. Allo stesso tempo, gli occhi reagiscono eccessivamente alla luce, diventano rossi, la vista diventa torbida e la lacrimazione si intensifica. Se compaiono questi sintomi, allora devi scoprire cosa fiorisce ad aprile a Mosca e provoca allergie.

Se una persona ha la febbre da fieno, oltre a questi sintomi, possono comparire sensazioni di prurito negli occhi, nel palato, nella lingua, nella tosse e nello starnuto.

In alcuni casi, la pelle è affetta da eruzioni cutanee simili a orticaria o eczema.

Se una grande quantità di polline è entrata nel sistema respiratorio, si sviluppa il broncospasmo. Questa condizione è pericolosa, in quanto può causare gonfiore nella laringe e nel rinofaringe e provocare soffocamento.

In alcuni, l'asma bronchiale è combinato con la febbre da fieno e una reazione allergica provoca i suoi attacchi.

Abbastanza spesso, lo sviluppo della dermatite.

Cosa potrebbe essere allergico ad aprile?

È importante conoscere tutti coloro che hanno una predisposizione alla febbre da fieno.

I periodi di esacerbazione delle allergie si verificano più spesso a metà primavera. Ciò è dovuto alla diffusione di spore di alberi e arbusti nell'aria. Il problema porta molti malati di allergia, quindi dovresti consultare il tuo medico per una prescrizione.

Allergeni di aprile

Ad aprile, cade il periodo di fioritura di molte piante che possono causare allergie. La reazione di ipersensibilità è spesso causata da:

  • Il polline di betulla. Inizia a fiorire da fine marzo, ma il picco di questo processo cade a metà aprile. Ciò contribuisce al processo infiammatorio nel corpo delle persone allergiche, che colpisce le mucose del tratto respiratorio e degli occhi..
  • Salice. L'isolamento delle spore di questa pianta cade anche alla fine di marzo, ma dura per tutto aprile. I sintomi di tale allergia sono più comuni nelle persone che vivono nelle città, piuttosto che nei villaggi. Questo perché gli alberi nei villaggi spuntano lontano dagli insediamenti, sulle rive dei corpi idrici. Nelle aree urbane, i salici sono piantati nei parchi e durante il giorno molte persone vi camminano dentro.
  • Ontano. Sotto l'influenza del polline, possono comparire varie reazioni allergiche. La concentrazione di polline nell'aria raggiunge il suo apice dall'inizio alla metà di aprile. Sotto l'influenza di spore di ontano, si sviluppano dermatiti, orticaria, rinite.
  • Topol. Questo albero fiorisce da fine marzo a metà estate. Studi recenti affermano che la sua lanugine non è in grado di causare sintomi allergici, ma trasporta polline da altre piante che sono forti allergeni. Continuano a discutere questa opinione, dal momento che non tutti sono d'accordo con essa. Pertanto, per quanto riguarda le proprietà allergiche del pioppo, sono ancora in corso studi..
  • Il polline della quercia. Questo albero inizia a causare inconvenienti più vicino alla fine del mese e continua per tutto il mese di maggio. L'ipersensibilità a tale polline è accompagnata da rinite e congiuntivite..

Ciò che può essere allergico in aprile in un adulto, viene determinato durante i test diagnostici, che vengono utilizzati in caso di sintomi della febbre da fieno.

Cosa fare in tali situazioni

Che cosa potrebbe essere allergico in aprile in un bambino, è particolarmente importante che i genitori lo sappiano per condurre la terapia alle prime manifestazioni.

Anche grazie ai risultati della medicina moderna, questa patologia non può essere eliminata e l'allergia rimarrà per sempre con la persona. Ma con l'aiuto di un trattamento adeguato, è possibile ottenere un significativo sollievo del decorso della malattia..

Prima di tutto, devi confermare la diagnosi.

Per fare questo, viene eseguito un esame del sangue generale, viene eseguito uno studio immunologico, viene prelevato uno striscio dal naso e vengono eseguiti test cutanei per determinare la reazione agli allergeni più comuni..

Successivamente, procedono al trattamento, che di solito è sintomatico. Gli antistaminici sono selezionati per aiutare a ridurre i livelli di istamina nel sangue..

Oltre agli antistaminici, possono essere prescritti farmaci per prevenire le allergie. Sono inclusi nel corso del trattamento preventivo e vengono utilizzati per tre settimane prima dell'esacerbazione attesa, poiché durante la pollinosi non daranno un risultato.

L'immunoterapia specifica è considerata una nuova opzione di trattamento. La procedura si basa sull'abituare il paziente ad un allergene. Per diversi mesi, vengono somministrate piccole dosi della sostanza fino a quando il corpo non si abitua e smette di rispondere in modo inadeguato. Ma questa tecnica dà il risultato solo per un po 'e dovrai ripetere la procedura. La procedura è consentita anche per i bambini di età superiore ai tre anni. Ai piccoli pazienti non vengono somministrate iniezioni, ma vengono somministrate gocce e pillole per la somministrazione orale..

Per fare questo, viene eseguito un esame del sangue generale, viene eseguito uno studio immunologico, viene prelevato uno striscio dal naso e vengono eseguiti test cutanei per determinare la reazione agli allergeni più comuni..

I sintomi compaiono durante la stagione di fioritura di piante specifiche..

In genere, gli allergologi notano diverse ondate di pazienti che visitano un medico: il primo da metà marzo ai primi di giugno, associato all'impollinazione degli alberi, il secondo - la fine di maggio, metà estate (fioritura delle erbe di cereali); il terzo - la metà dell'estate, la fine dell'autunno (impollinazione delle erbe infestanti).

Di solito vengono dal medico nel secondo o terzo anno di malattia e durante un'esacerbazione. E poi, di norma, vengono prescritti farmaci antiallergici, che sono un mezzo per alleviare i sintomi allergici. Ma non il suo trattamento.

Il principale metodo di terapia è di escludere il contatto con l'allergene e questo non è possibile con la febbre da fieno. Pertanto, gli allergologi ricorrono all'immunoterapia specifica, ovvero riducendo la sensibilità del corpo agli allergeni che hanno causato la malattia.

Questo è il modo più efficace e nel novantacinque percento dei casi porta a un pieno recupero.

Con il trattamento tardivo, lavorare con il paziente è molto più difficile: la febbre da fieno è irta dello sviluppo di altri tipi di allergie agli oggetti che ci circondano ogni giorno.

Come puoi vedere, il trattamento è possibile, ma il suo successo dipende in gran parte dal paziente stesso.

Potresti essere allergico a diversi allergeni, quindi i sintomi possono diventare più forti e più frequenti di una volta all'anno..

(L'esperienza è condivisa da Irina Nesterova, MD, professore, immunologo-consulente clinico nel sistema del Centro medico dell'Amministrazione presidenziale della Federazione Russa e Sergey Sokurenko, MD).

Se pensi che valga la pena sopravvivere alla primavera e un'allergia al polline verrà completamente rimossa, ti sbagli profondamente. La stagione allergica nel nostro paese dura da metà aprile alle prime gelate. All'inizio della primavera, le allergie più comuni sono la fioritura di betulla, ontano e nocciola..

Da fine maggio a metà luglio, gli allergeni più feroci sono i cereali: bluegrass, felce, segale, segale e in agosto e settembre erbacce: assenzio, quinoa, ambrosia.

I medici usano il vecchio nome allergia ai pollini per la febbre da fieno. Nella stagione della fioritura, colpisce fino al 16% della popolazione mondiale. Lacrimazione, lacrimazione, naso che cola, attacchi di asma, come nell'asma bronchiale: tutti questi sono veri segni di allergia ai pollini.

Il principale colpevole della comparsa della febbre da fieno è un sistema immunitario indebolito. Anche un'allergia alla fioritura viene ereditata..

Può nascondersi nel tuo corpo e poi, sotto l'influenza dei "provocatori", dichiararsi, rovinando il piacere del sole primaverile e della calda estate. Tra i provocatori che indeboliscono il sistema immunitario - stress, ambiente inquinato, infezioni, fumo.

Attualmente, l'acqua piovana contiene un gran numero di composti chimici. Queste sostanze nocive modificano il polline, rendendolo ancora più pericoloso per le persone allergiche. Mentre prima, quando l'acqua piovana non era così sporca, "inchiodava" il polline al suolo - e l'umidità ha portato sollievo alle persone allergiche.

Le condizioni dei pazienti dipendono in gran parte dal vento. I venti forti portano più polline. Al contrario, in tempo calmo e calmo la sua concentrazione nell'aria è più debole. Quindi, è più facile per chi soffre di allergie.

Come proteggere il corpo dalle allergie ai pollini? I dottori scherzano: “Non c'è allergene - non c'è allergia. Quando tutto fiorisce, è meglio spostarsi in un altro emisfero ". Dopotutto, è impossibile evitare completamente di ottenere polline negli occhi e nel tratto respiratorio. A meno che, naturalmente, non preveda di trascorrere l'intera primavera ed estate in maschera antigas.

Per chi soffre di allergie, il metodo più efficace di prevenzione è la cosiddetta immunoterapia specifica. Un allergene viene rilevato in un paziente (ad esempio, il corpo non tollera il polline di betulla) e prima dell'inizio della stagione di fioritura, vengono introdotte alcune dosi di farmaci, in base al colpevole della malattia.

I medici non promettono che l'immunoterapia specifica aiuti a rallegrare la vita di tutti i soggetti allergici, senza eccezioni. Inoltre non esistono ricette universali per il trattamento dell'osteocondrosi o delle ulcere. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo. Ma nel 95% dei casi, l'immunoterapia è efficace.

A seconda delle condizioni del paziente, il corso include 5-10 vaccinazioni. Un farmaco iniettato può causare sintomi simili a quelli che si verificano in una persona allergica nel mezzo della fioritura: arrossamento della mucosa degli occhi, naso che cola, tosse.

In questo caso, il medico utilizza un metodo più delicato: riduce la dose somministrata del farmaco. L'immunoterapia specifica ha senso molto prima della stagione della fioritura. Altrimenti, il trattamento non darà l'effetto desiderato..

Se non hai abituato il tuo corpo a un allergene, dovrai combattere con la malattia stessa e non con la sua causa. In questo caso, i medici raccomandano un ciclo di trattamento con farmaci antistaminici (antiallergici). Un'allergia al polline è accompagnata dall'espansione dei vasi sanguigni, dal rilascio di quantità eccessive di acido cloridrico, dall'intasamento delle mucose degli occhi, del naso e del tratto respiratorio superiore (i microbi dannosi per il corpo si depositano su di essi). Gli antistaminici combattono questi sintomi.

Per combattere le allergie alla fioritura nella medicina moderna, gli antistaminici come Telfast, Claritin, Clarotodin, Zirtek e Terfenadin sono usati più spesso. Questi sono farmaci generali, ripristinano il sistema immunitario nel suo insieme e, in particolare, controllano i sintomi della malattia in caso di allergia alla fioritura. La dose standard è di una compressa al giorno. Il corso del trattamento di solito dura 10-15 giorni. Come azione locale, puoi usare lo spray nasale "Histimet", "Allergodil", ecc. (Se hai la rinite, scorre dal naso). In caso di congiuntivite, collirio antiallergenico "Optikrom", "Khaykrom" aiuterà.

Questi farmaci alleviano le manifestazioni esterne dell'allergia ai pollini: naso che cola, infiammazione della mucosa dell'occhio.

Se sei tormentato da attacchi di asma (come nell'asma bronchiale), le pillole non sono d'aiuto qui. Inalatori di broncodilatatori "Berotek", "Salbutamol", "Intal plus".

Gli esperti consigliano di non iniziare la malattia e consultare uno specialista in tempo. Se hai un naso che cola, congiuntivite di anno in anno, un percorso diretto per un immunologo-allergologo e non per un normale terapista. Potrebbe non riconoscere i sintomi dell'allergia e prescrivere un trattamento inadeguato. E un altro consiglio importante: non automedicare mai. Prima di assumere qualsiasi farmaco, è necessario consultare il proprio medico.

Tra le controindicazioni all'uso di antistaminici ci sono alcune malattie del sistema nervoso centrale e del tratto gastrointestinale.

Nella maggior parte dei casi, questi farmaci danno solo un effetto temporaneo. Per questo, i medici li hanno chiamati "fazzoletti". Quando li prendi, viene il sollievo e smetti di bere - l'allergia si fa sentire di nuovo. Se l'immunoterapia e gli antistaminici specifici non facessero fronte ad un'allergia al polline, la malattia potrebbe assumere forme più serie. In questo caso, chi soffre di allergie dovrà sottoporsi a un esame stazionario e trattare l'intero sistema immunitario nel suo insieme.

Per il trattamento di pazienti con il Centro medico dell'Amministrazione presidenziale della Federazione Russa, sono stati sviluppati programmi speciali di immunorbilitazione. Ripristinano l'immunità e in futuro aiutano l'organismo a tollerare più facilmente carichi aggiuntivi (in particolare, malattie infettive, tempo umido).

Si raccomanda che le persone con un sistema immunitario indebolito durante il periodo di fioritura seguano una dieta ipeallergenica, cioè i prodotti che possono aggravare le allergie dovranno essere esclusi dalla dieta. Tra questi, nei mesi primaverili, fragole e lamponi, in autunno - angurie, meloni, uva, melanzane, per tutto il periodo di fioritura - caffè, cioccolato, cacao, noci, miele, uova.

Fai molta attenzione alla terapia ormonale sostitutiva. Può essere utilizzato solo nel caso più estremo, quando un altro trattamento per le allergie non aiuta. I farmaci ormonali sono indicati solo per forme stagionali gravi di asma bronchiale..

Tra i metodi naturali per affrontare le allergie ai pollini, i medici raccomandano la terapia vitaminica. Le vitamine B e C sono efficaci combattenti per l'allergia ai pollini. Sono anche responsabili della funzione protettiva del corpo, aumentano l'immunità.

Grandi dosi di vitamina C si trovano in limoni, arance, cavoli salati e rose selvatiche. Vitamine del gruppo B - nel farmaco "Vita B plus" dell'azienda "Vitolax". Il tuo sistema immunitario diventerà molto più forte se nutri il tuo corpo con un cocktail verde-magico tutto l'anno..

Nella stagione della fioritura, il cibo leggero dovrebbe prevalere nella tua dieta quotidiana - è buono se è composto per il 60-70% da frutta e verdura. Il cibo pesante indebolisce il sistema immunitario. Al contrario, la normalizzazione dell'equilibrio acido-base (lo stesso PH di cui gli inserzionisti parlano regolarmente) e il metabolismo lo rafforzano.

Come affrontare un'allergia alla fioritura durante la quarantena

Contenuto dell'articolo [nascondi]

Come è un'allergia alla betulla

Questo è un disturbo stagionale. "Si manifesta con l'ipersensibilità del corpo al polline di betulla e / o piccole particelle della pianta, così come i prodotti fatti da questo albero", commenta Elena Bashvinova, allergologa e immunologa presso la Clinica MEDSI su Leninsky Prospekt. - La malattia è causata dal contatto con la betulla, quando un gran numero di particelle di polline vengono trasferite durante la sua fioritura dalle correnti d'aria. Dopo averle inalate, le persone con ipersensibilità iniziano a starnutire, hanno il naso che cola, grave lacrimazione, un'eruzione cutanea, palpebre gonfie, labbra, viso ”.

Il contatto può provocare un'allergia non solo con il polline di betulla (composto proteico Bet v1). "Le forme moderne di febbre da fieno possono essere cancellate, cioè in un momento in cui non esiste un contatto diretto con Bet v1, ma solo il contatto con le proteine ​​che lo attraversano (e si trovano in alcuni frutti, legumi e specialità)", afferma Elena Bashvinova. - In tali casi, i pazienti (in particolare i bambini) possono avvertire prurito alla pelle, una piccola eruzione papulare (orticaria) e aree con grave desquamazione sul corpo. Inoltre, quando si mangiano determinati alimenti ricchi di proteine ​​simili agli allergeni della betulla, circa un terzo dei bambini con pollinosi sente bruciore e prurito in bocca e in gola. Questa condizione si chiama sindrome allergica orale "..

In che modo la quarantena influisce sui soggetti allergici

Se durante il periodo di spolvero di solito parti per un'altra regione, molto probabilmente quest'anno le allergie ti causeranno più disagi rispetto a prima.

Ma se hai “vissuto” questo momento difficile in condizioni urbane, la quarantena sarà solo nelle tue mani - senza camminate attive, non sarai in grado di “respirare” fortemente il polline. Pertanto, a proposito, è meglio isolare chi soffre di allergie in un appartamento che in campagna. “Soprattutto dovrebbe essere attento alle famiglie che erano isolate nei cottage estivi. Nella zona suburbana, la concentrazione di polline è generalmente maggiore ", afferma Elena Bashvinova.

La quarantena non può assolutamente essere evitata. “Il polline può entrare nella stanza quando è ventilato. E alla fine della quarantena, lo incontrerai ancora per strada. Se quest'anno non sei riuscito a contattare un allergologo, segui le raccomandazioni che ti sono state date prima dell'ultima stagione di spolvero ", afferma Elena Bashvinova.

Come affrontare le allergie da quarantena?

Ecco alcuni suggerimenti per alleviare l'allergia in isolamento..

Lavare a umido a casa più spesso. "Questo è necessario perché la polvere domestica è un allergene attivo", afferma Elena Bashvinova. - Si consiglia di sbarazzarsi delle sue fonti per questo periodo: sostituire i cuscini e i materassi, nonché le coperte di lana con quelle sintetiche, lavarle almeno una volta ogni due settimane, sbarazzarsi di tappeti, tende spesse, giocattoli morbidi. Cerca di aspirare più spesso con aspiratori d'acqua e presta particolare attenzione ai mobili imbottiti, usa una benda di garza bagnata o respiratori durante la pulizia. Non fa male installare detergenti e umidificatori nell'appartamento. Assicurati che non ci siano falene negli armadi, muffa e muffa nel bagno e che l'appartamento mantenga sufficiente umidità ”.

Non aprire le finestre nei giorni asciutti e ventosi. “In questo tempo, il più polline nell'aria. Dopo la pioggia, al contrario, diventa molto più piccolo, quindi questo è il momento migliore per la messa in onda. Indumenti lavati a secco al chiuso. Non vale la pena farlo per strada: lì, il polline delle piante da fiore può attaccarsi ad esso, il che causerà allergie non appena indosserai questi vestiti. Dormi con le finestre chiuse ", aggiunge Elena Bashvinova.

Fai attenzione agli animali domestici. "Se li fai uscire, il polline può anche accumularsi sulla loro lana, che porteranno a casa tua", avverte Elena Bashvinova. Per migliorare la situazione, puoi pulire i peli di cani e gatti con un panno umido dopo una passeggiata.

Irrigare la cavità nasale con soluzione salina o acqua distillata. Ciò allevierà la congestione nasale e ne laverà immediatamente allergeni e muco..

Evita uno sforzo fisico psico-emotivo e pesante. Ma lo yoga con allergie - al contrario, sarà molto utile.

Non usare medicine, cosmetici, medicine omeopatiche o fitoterapia se contengono estratti di piante allergenici per te.

Inizia a tenere un diario di un paziente con febbre da fieno. "Indica in esso la data di insorgenza dei sintomi allergici, quanto sono stati pronunciati, quale trattamento hai usato, indicando le dosi dei farmaci e la frequenza del loro uso, nota anche la data in cui i sintomi sono scomparsi", afferma Elena Bashvinova. - Questo diario deve essere mostrato al medico curante ».

Segui una dieta ipoallergenica. "La sua dieta dipende dal tipo di febbre da fieno", afferma Elena Bashvinova. - Più della metà dei pazienti con febbre da fieno risponde ad alimenti che hanno caratteristiche simili agli allergeni del polline. La cosiddetta reazione allergica crociata si sviluppa ".

  • Se sei allergico al polline degli alberi, devi escludere dal menu: miele e prodotti apistici, drupacee, mele, pere, kiwi, noci, carote, erbe, spezie, cognac, vino, linfa di betulla, patate, pomodori, cetrioli, cipolle.
  • Per le allergie al polline di erbe di cereali, cereali e cereali, crusca, prodotti da forno, salsicce, carne in scatola, miscele secche per fare salse, miele e prodotti dell'apicoltura, birra, whisky, vodka di grano, kvas, grano, sostituti del caffè al cacao., fragole, fragole, agrumi, soia, fagioli, arachidi, mais, acetosa, cereali a base di erbe.
  • Per le allergie al polline, le erbacce non dovrebbero essere mangiate: miele e prodotti delle api, semi di girasole e olio di semi di girasole, senape, maionese, zucche (melone, anguria), zucchine, melanzane, pomodori, patate, liquori, dragoncello, erbe e spezie, cicoria, agrumi, banane, aglio, carote, barbabietole, spinaci.

Seguire queste linee guida per alleviare le allergie da quarantena..

Allergia e tutto ciò che riguarda

Al giorno d'oggi, ci sono molti farmaci che ti salvano dalle allergie o riducono i sintomi della sua manifestazione in un modo o nell'altro. Non tutti sono adatti a tutte le persone e, soprattutto, non tutti sono in grado di affrontare con precisione quegli stimoli che causano reazioni allergiche in un determinato periodo di tempo. Ad esempio, molte persone sono interessate a ciò che le allergie si verificano a marzo. Questo è un momento atipico per questa malattia, ma per capire cosa può manifestarsi, devi prima capire cos'è un'allergia in generale e quali sono i suoi tipi.

Allergia

Al suo centro, un'allergia è una malattia caratterizzata da una reazione errata del corpo a qualsiasi sostanza, composto chimico, polline e qualsiasi altra cosa che circonda una persona nella vita di tutti i giorni. Funziona in questo modo: al momento del contatto del corpo con lo stimolo, si verifica un rilascio di istamina, accompagnato dall'infiammazione di una certa parte del corpo, a seconda di come si è verificato il contatto con l'allergene e di cosa si tratta. Ciò vale anche quando si verificano allergie a marzo. Quale potrebbe essere una tale reazione? Per capirlo, devi prima analizzare i tipi in cui le allergie sono espresse in persone diverse, le sue opzioni e le cause, poiché è del tutto possibile che per la guarigione devi solo rimuovere un tipo di prodotto dalla tua dieta - e la vita migliorerà immediatamente.

Tipi di reazioni allergiche

Le allergie sono divise in diversi tipi. Il primo è l'allergia alimentare, che si manifesta solo quando una determinata persona mangia un irritante. Può essere il cibo stesso o un qualche tipo di integratore alimentare. Il risultato di questa manifestazione della malattia può essere dermatosi allergiche, mal di stomaco, gonfiore nella cavità orale e, in rari casi, shock anafilattico. La seconda opzione più comune è un'allergia respiratoria. Si manifesta quando il paziente inala qualsiasi particella che si trova nell'aria e che è patogena appositamente per lui. Si manifesta con starnuti, tosse, secrezioni mucose e altri momenti simili. È questo tipo di allergia che di solito è associata ad allergie stagionali. Le allergie si riferiscono anche a loro a marzo. Cosa succede in questa stagione?

Allergia di marzo

Fiore di salice, nocciola e ontano a marzo. Sono questi rappresentanti della vegetazione che possono provocare una reazione allergica. Cos'altro è allergico a marzo? Non così poche piante diverse fioriscono in primavera e tutte possono provocare una esacerbazione. Il primo passo è verificare se il paziente ha sofferto della malattia prima? In caso contrario, chiarire se ha sempre vissuto nella zona? Nel caso in cui una persona sia recentemente arrivata nella regione designata, potrebbe semplicemente non essere consapevole di avere allergie a qualcosa, dal momento che nel suo luogo di residenza originale tali piante potrebbero semplicemente non crescere. È probabile che un'allergia a marzo insorga su qualcosa che, in effetti, non è una conseguenza della primavera in generale e di marzo in particolare. Ad esempio, per mangiare cibi precedentemente inutilizzati.

Allergia in altri periodi dell'anno

Naturalmente, questa malattia non appare solo a marzo. In ogni stagione calda, fioriscono piante diverse che possono provocare un'allergia. Ad esempio, nel periodo aprile-maggio, si manifesta una reazione ad acero, pioppo, pioppo tremulo, quercia e betulla. Da maggio a giugno - pino, abete rosso, dente di leone e in luglio - segale, orzo, festuca, erba di grano diventeranno provocatori del malessere. Da giugno a luglio - il grano saraceno, il tiglio, il platano e ad agosto - le ortiche possono provocare una reazione. Inoltre, per tutta l'estate e l'autunno potrebbero esserci irritazioni con garza, ambrosia, quinoa, assenzio e altre erbacce simili. Pertanto, la risposta alla domanda "Che cos'è l'allergia a marzo?" potrebbe non essere sempre vero. Inoltre, a seconda del luogo di residenza, cambia anche il periodo di fioritura delle piante..

Allergie domestiche

Succede che un'allergia si manifesta indipendentemente dal periodo dell'anno. Nella maggior parte dei casi, è così che viene espressa la sua varietà domestica. E qui le opzioni per ciò che l'allergia accade a marzo non aiuteranno. Può essere il risultato di irritazione del corpo da polvere, peli di animali domestici, forfora, fibre di moquette, detergenti e migliaia di altri motivi. Inoltre, a volte durante il giorno una persona si sente abbastanza a suo agio e di notte iniziano gli attacchi di una reazione allergica. Le uniche opzioni per affrontarlo (a parte i farmaci) sono la frequente ventilazione dei locali, una pulizia accurata e, idealmente, un cambio di residenza.

Reazioni allergiche che non dipendono dal periodo dell'anno o dal luogo

Oltre alle allergie alimentari, che è stato menzionato sopra, ci sono anche altre opzioni di reazione che non dipendono dal periodo dell'anno o che dipendono indirettamente da esso. Questi includono l'allergia agli insetti (una reazione alle punture di insetti), che, per inciso, può anche essere la risposta alla domanda "Che cos'è l'allergia a marzo?". In questo momento, una parte delle piccole creature viventi si è già risvegliata dopo il letargo e potrebbe causare reazioni infiammatorie nel corpo.

Le ragioni che sono indipendenti dal periodo dell'anno includono farmaci e allergie infettive. Il medicinale è la risposta del corpo a tutti i componenti del farmaco e quello infettivo si verifica quando vengono avviati eventuali microrganismi nel corpo a cui non risponde adeguatamente. In linea di principio, sia le allergie ai farmaci che quelle infettive possono anche indicare che cosa è un'allergia a marzo, poiché durante questo periodo sono particolarmente attivi tutti i tipi di malattie associate alla carenza di vitamine. Di conseguenza, lo sviluppo di nuovi tipi di microrganismi nel corpo umano e l'uso di droghe possono ugualmente provocare una reazione allergica.

Opzioni di trattamento

Come sfuggire alle allergie? Cosa possono influenzare le allergie a marzo per curare? Ora ci sono molti farmaci che possono, se non completamente rimossi, ridurre significativamente il disagio dal decorso della malattia. Tuttavia, il corpo si abitua rapidamente a molti di loro e cessano di avere l'effetto necessario, mentre altri stessi possono causare una reazione allergica. L'opzione migliore può essere considerata una partenza per questo periodo verso una regione con un clima diverso, in cui il tempo di fioritura è terminato o non è ancora iniziato. Se ciò non è possibile, dovresti cercare di essere in natura il meno possibile e chiudere accuratamente tutte le finestre e le porte. Allo stesso tempo, la pulizia a umido dell'intera stanza dovrebbe essere eseguita il più spesso possibile.

Sommario

Riassumendo, è impossibile rispondere con precisione alla domanda su quali allergie possano verificarsi a marzo senza una completa visita medica e test. Molto probabilmente, questa è davvero la risposta del corpo alla flora in fiore, ma potrebbe esserci una reazione a qualsiasi cibo o medicina, così come alle punture di insetti. Dopo una visita medica completa e i risultati dei test, il medico sarà in grado di determinare la causa dell'irritazione. Anche se è impossibile sbarazzarsi della fonte direttamente per una ragione o per l'altra, una persona sarà in grado di ridurre almeno in modo significativo il suo impatto sulla vita quotidiana e quindi migliorare notevolmente lo stato del proprio corpo.

Tutti conoscono le solite cause delle allergie stagionali, tra cui la comparsa nell'aria di primavera calda di varie particelle di piante da fiore e un cambiamento delle condizioni ambientali in cui si verificano metamorfosi temporanee con le piante. Il più comune provocatore di reazioni negative dal corpo umano è il polline, che appare sui fiori di varie piante.

Oltre al polline, le sostanze irritanti per la maggior parte delle persone allergiche sono spore di piante fungine che possono essere facilmente trasportate dal vento su lunghe distanze. La muffa formata in ambienti con eccessiva umidità può anche fungere da allergene e causare una risposta nelle persone, specialmente se sono costantemente presenti in una stanza del genere.

Cause delle reazioni allergiche

In natura, ci sono casi in cui non è il polline che disturba le persone, ma altri frammenti di piante che diventano un fattore irritante a seconda della stagione dell'anno. La manifestazione della febbre da fieno - questa è anche chiamata allergia stagionale, all'inizio può essere invisibile, ma nel corso degli anni la situazione può peggiorare e diventare critica per un naso inumidito, secrezione oculare, eruzioni cutanee e disturbi digestivi..

Sfortunatamente, un'immagine simile della dinamica della malattia è tutt'altro che rara. Nella medicina moderna, è possibile determinare la fonte che provoca allergie. Per questo, è stato sviluppato un intero elenco di esami presso i centri di allergologia, che consente ai medici di raccogliere un quadro completo dei dati dei pazienti, eseguire le manipolazioni necessarie e stabilire un allergene che provoca lo sviluppo di rigetto nel corpo, una reazione patologica a determinate sostanze contenute nell'allergene.

La febbre da fieno si verifica quando:

  • la presenza di una certa eredità - se i parenti delle generazioni passate avevano una tendenza alle allergie di questo tipo;
  • spesso con immunità indebolita;
  • con lo sviluppo di malattie croniche associate al sistema bronco-polmonare;
  • con allergia ai farmaci.

Nel mondo moderno compaiono sempre più problemi ambientali irrisolti, complicando anche la vita di tutti gli esseri viventi e causando una risposta nelle persone sotto forma di reazioni allergiche.

Cosa potrebbe essere allergico a marzo

La pollinosi stagionale spesso causa piante, dalle quali non ti aspetti alcun pericolo. In primavera, gli alberi perenni e i vecchi della Russia centrale sono i primi a rispondere all'insorgenza del calore ambientale.

Fioritura di betulla e ontano all'inizio della primavera, la presenza del loro polline sfuggente per una persona sana influisce negativamente sugli organi respiratori delle persone allergiche.

A marzo, la malattia si sviluppa anche durante la fioritura:

  • acero;
  • nocciola;
  • Platano;
  • cipresso;
  • la formazione di polline di nocciolo è piuttosto lunga, fino a metà aprile;
  • succede anche salice fioritura precoce, pioppo.

I sintomi delle allergie stagionali hanno diverse manifestazioni:

La febbre da fieno stagionale è particolarmente difficile per chi soffre di allergie che aggravano le condizioni dei pazienti asmatici. Nelle persone con pelle problematica, le manifestazioni allergiche stagionali possono essere espresse in eruzioni cutanee sotto forma di piccole aree con punti o vesciche grossolane.

Allo stato di salute generale debole delle persone che soffrono di allergie si aggiunge una diminuzione della capacità lavorativa, sonnolenza, irritabilità.

  1. Quando si visita un allergologo, il paziente viene interrogato sulla natura delle sue sensazioni, sulla presenza di secreto, sui tempi della sua malattia.
  2. Successivamente, il medico confronta i tempi di insorgenza della malattia con il programma delle piante da fiore, esamina il sistema respiratorio del paziente.
  3. Esaminando la cavità orale, la faringe, i seni nasali, il medico prescrive l'espettorato e gli esami del sangue. Quando i test sono pronti, è necessario effettuare una seconda visita. Con un'eziologia poco chiara della malattia, il medico prescrive test allergologici. Questi esami aiutano a determinare la fonte di allergeni con elevata precisione..
  4. Per fare una diagnosi differenziale e un trattamento efficace, a volte un allergologo nomina consultazioni di altri specialisti ristretti: un dermatologo, un immunologo, un otorinolaringoiatra, uno specialista in problemi polmonari.

Le malattie, le cui fonti sono allergeni della flora carminativa, sono generalmente trattate con antistaminici, che impediscono una reazione violenta del corpo a un allergene e facilitano il corso delle allergie a marzo. Esistono diverse generazioni di farmaci che riducono gonfiore, dolore, prurito e starnuti..

La prima generazione include farmaci come:

Il secondo include:

Al terzo:

Al quarto, il più perfetto:

I farmaci di ultima generazione non influenzano il sistema nervoso centrale, non causano depressione della coscienza, non causano dipendenza. Usando tali farmaci una volta al giorno, puoi stare bene durante il giorno.

Con uno sviluppo sfavorevole della situazione, quando gocce e compresse della serie antistaminica non aiutano, i medici prescrivono farmaci ormonali. Il loro uso è necessario per alleviare l'edema nei casi critici, per fermare i processi infiammatori, per eliminare i sintomi dell'asma bronchiale.

Le misure preventive possono ottenere un decorso indebolito della malattia e talvolta persino eliminare completamente i sintomi allergici.

    Le persone che soffrono di allergie primaverili dovrebbero evitare il contatto diretto con la fonte della loro reazione. Questo non è così semplice, perché il polline e le spore delle piante vengono trasportati su una distanza maggiore. Quando fioriscono piante che provocano allergie, dovresti limitare lunghe visite in strada, una reazione più luminosa si verifica nei giorni di sole a temperature dell'aria elevate.

Suggerimento: quando piove, il polline delle piante si deposita senza causare irritazione, quindi in questo momento sei più all'aperto.

  • Nelle giornate ventose, per proteggerti dalla penetrazione del polline allergenico nella stanza, puoi appendere le finestre aperte con un panno umido. I filtri di purificazione dell'aria aiuteranno anche a far fronte al problema..
  • Dopo essere tornato dalla strada, devi lavarti le mani e il viso, cambiare i vestiti.
  • Alcuni mesi prima dell'inizio della stagione pericolosa, gli allergologi raccomandano di adottare misure per rafforzare l'immunità, per le quali è necessario assumere vitamine fortificanti.
  • Se possibile, un bambino allergico dovrebbe essere mandato a riposo durante la fioritura della sua pianta in un ambiente in cui non vi è allergia provocatoria.
  • L'alimentazione durante questo periodo non dovrebbe provocare l'organismo a una reazione aggressiva. È necessario avere alimenti dietetici e fortificanti nella dieta in modo che le tossine nel corpo non aumentino troppo. In casi estremi, tutti coloro che soffrono di febbre da fieno devono avere con loro antistaminici, con i quali è possibile fermare un attacco allergico di qualsiasi origine.
  • Video: perché le persone hanno un'allergia a marzo?

    I soggetti allergici hanno iniziato a soffrire a maggio, quando vi è stata una fioritura attiva di piante e alberi. Tutto ciò ha portato a un'esacerbazione delle allergie..

    Ma ultimamente tutto è cambiato. Gli studi dimostrano che le allergie iniziano a disturbare le persone già all'inizio di marzo, quando c'è ancora neve sciolta per le strade.

    Cosa potrebbe essere allergico a marzo?

    In effetti, ci sono molte cause di allergie a marzo. Dipende anche dal tempo, ad es. dall'inizio e alla fine del mese.

    Quando un'allergia inizia a manifestarsi attivamente a marzo, una persona ha bisogno di consultare un medico e chiarire cosa provoca esattamente una tale reazione.

    Nel caso in cui piante e alberi inizino a fiorire, vale la pena guardare le informazioni nel calendario della spolverata. Per la sua compilazione, sono stati raccolti campioni di aria in varie regioni. Determinano la concentrazione di particelle di polline..

    Alla fine di marzo, un ontano inizia a fiorire. Questa pianta appartiene alla famiglia delle betulle.

    Inoltre, l'aria contiene polline di betulla e nocciola..

    Nel caso in cui le piante appartengano alla stessa famiglia, il loro polline ha una struttura simile. Ecco perché tutte le piante sopra possono causare allergie crociate..

    Sempre a marzo, il polline di salice si trova nell'aria..

    Allergia ai primi di marzo

    Le cause di una reazione allergica all'inizio di marzo sono diverse.

    I più comuni sono questi reagenti. Sono utilizzati in inverno per il trattamento di aree pedonali e stradali. In precedenza, il loro uso era ridotto al minimo, ma al giorno d'oggi il loro numero sulle strade è aumentato in modo significativo. Tendono ad accumularsi e all'inizio di marzo, quando inizia il disgelo, iniziano a evaporare attivamente nell'aria.

    La composizione dei reagenti comprende i seguenti prodotti chimici:

    • ossido di piombo;
    • fuliggine;
    • sali di metalli pesanti e molti altri.

    Tutto ciò contribuisce al fatto che gli elementi penetrano nell'aria e nei polmoni di una persona, causando così vari tipi di reazioni allergiche.

    Allergia a fine marzo

    Secondo il calendario della spolveratura, alla fine di marzo il polline di ontano, nocciola, betulla e altri alberi della famiglia delle betulle inizia ad apparire nell'aria.

    Il metodo più efficace per affrontare le allergie è eliminare il contatto con le allergie. Certo, questo è molto difficile da fare, perché una persona non può sedersi in uno spazio limitato tutto il tempo..

    Le medicine vengono in soccorso. Un allergologo può prescrivere immunoterapia preventiva, che deve essere completata prima dell'inizio della fioritura..

    Come trattamento per le allergie, il medico può prescrivere un terzo tipo di antistaminico. Hanno un effetto duraturo e alleviano rapidamente i sintomi spiacevoli..

    Inoltre, chi soffre di allergie deve rispettare una serie di regole:

    • Non visitare le foreste;
    • dopo essere venuto dalla strada per fare la doccia;
    • arieggiare la stanza spesso;
    • fare la pulizia a umido.

    Con una diagnosi corretta e un trattamento adeguato, i sintomi spiacevoli possono essere ridotti al minimo..

    Cause di allergie a marzo negli adulti e nei bambini

    Una reazione allergica di solito si verifica quando un allergene entra nel corpo umano attraverso i polmoni. In risposta a ciò, il sistema immunitario umano produce una sostanza speciale che dà tutti i sintomi spiacevoli. Questi includono:

    • congestione nasale;
    • tosse;
    • lacrimazione abbondante;
    • edema.

    Un'allergia a marzo può apparire completamente inaspettatamente negli adulti e nei bambini. Il gruppo a rischio per sintomi spiacevoli include:

    • cattiva ecologia;
    • immunità umana indebolita;
    • malattie ereditarie;
    • persone con bronchite cronica e asma;
    • persone con tonsille rimosse.

    Quale potrebbe essere un'allergia a marzo, è molto importante sapere per le persone con una predisposizione alle allergie. Le persone che soffrono di allergie avevano maggiori probabilità di soffrire a maggio, poiché la maggior parte delle piante fiorisce questo mese. Ma oggi, i sintomi dell'ipersensibilità iniziano ad apparire nel primo mese di primavera.

    Provocatori allergici

    Il deterioramento può verificarsi all'inizio o alla fine del mese. I problemi sono innescati da varie cause..

    All'inizio del mese, i sintomi dell'allergia compaiono sotto l'influenza dei reagenti. Nella stagione invernale, queste sostanze sono trattate con zone pedonali e strade. Negli ultimi anni, queste sostanze hanno iniziato ad essere utilizzate in grandi quantità, il che contribuisce alla reazione negativa del corpo..

    I reagenti hanno proprietà cumulative. All'inizio della primavera, quando si riscalda, queste sostanze iniziano a evaporare e si diffondono nell'aria..

    I reagenti sono costituiti da biossido di piombo, fuliggine, sali di metalli pesanti e molti altri prodotti chimici. Questi componenti sono molto dannosi per l'uomo. Con l'aria, entrano nei polmoni e contribuiscono allo sviluppo di una varietà di reazioni allergiche..

    Il calendario delle spolverate afferma che l'ipersensibilità a fine marzo si sviluppa sotto l'influenza del polline degli alberi. Durante questo periodo, gli alberi della famiglia delle betulle iniziano ad essere impollinati, come ontano, nocciola, betulla.

    Il modo più efficace per affrontare questo problema è escludere il contatto con l'allergene. Ma aderire a questo consiglio è difficile, poiché non tutti hanno l'opportunità di sedersi a casa o partire per una stagione in un'altra località. Per evitare un deterioramento del benessere durante questo periodo, è necessario:

    • rifiutare visite a parchi e foreste;
    • fare una doccia subito dopo aver visitato la strada;
    • organizzare la ventilazione della stanza;
    • Bagnato ogni giorno.

    Ai primi sintomi di ipersensibilità, dovrebbe essere visitato un allergologo. Determinerà il tipo di allergene e prescriverà un trattamento adeguato, che consente di ridurre la gravità delle manifestazioni.

    Chi è a rischio

    L'allergia all'inizio di marzo e alla fine del mese si verifica dopo la penetrazione dell'allergene nel corpo. Questo di solito si verifica dopo l'inalazione di aria. La sostanza entra nei polmoni e provoca una reazione negativa del sistema immunitario..

    Il sistema immunitario percepisce l'allergene come componente estraneo e attiva la produzione di istamina, sotto l'influenza della quale compaiono tutti i spiacevoli segni di sensibilizzazione. Il problema può interessare persone di qualsiasi età. Se prima non c'erano allergie, ciò non significa che il problema non si manifesterà mai. Più di altri, le persone sono influenzate dallo sviluppo del problema:

    • vivere in condizioni con scarsa ecologia;
    • avere un sistema immunitario debole;
    • con una predisposizione ereditaria;
    • soffre di asma e una forma cronica di bronchite;
    • con le tonsille rimosse.

    Coloro che hanno problemi simili dovrebbero essere particolarmente attenti ed essere esaminati ai primi sintomi..

    Sintomi di allergia di marzo

    Gli allergeni di marzo causano molto fastidio alle persone. Nel periodo in cui l'erba e gli alberi fioriscono, al fine di evitare l'esacerbazione dei sintomi, è meglio per chi soffre di allergie abbandonare gli attacchi alla natura. Dopotutto, tali passeggiate non portano piacere da un piacevole passatempo, ma una serie di spiacevoli manifestazioni allergiche nella forma:

    1. Naso che cola improvvisamente, congestione nasale.
    2. Aumento della lacrimazione, infiammazione della congiuntiva dell'occhio.
    3. Starnuti costante.
    4. Attacchi di tosse secca.
    5. Gonfiore dello strato mucoso delle vie respiratorie. I casi gravi sono accompagnati dall'edema di Quincke, che rappresenta un grave pericolo per la salute..
    6. Rossore e comparsa di eruzioni cutanee sulla superficie della pelle.

    Queste manifestazioni possono essere interrotte con il giusto trattamento..

    Cosa fare in una situazione del genere

    Ciò che è allergico a marzo è un bene per tutti evitare le complicazioni. Le persone con esacerbazioni stagionali dovrebbero sottoporsi a trattamenti a lungo termine. Molto spesso, non è possibile eliminare completamente la malattia. Procede in forma cronica e le vivide manifestazioni sono sostituite da sollievo.

    Al fine di prevenire lo sviluppo di una forma cronica, è necessario visitare immediatamente un medico durante un corso acuto e impedire il passaggio a un'altra forma.

    Nella maggior parte dei casi, l'allergia è lieve, ma nonostante ciò, è un grave stress per il corpo. Pertanto, si raccomanda di seguire le semplici regole e raccomandazioni dei medici al fine di alleviare le loro condizioni durante i periodi di allergie stagionali:

    1. Devi provare a visitare la strada il meno possibile. Ciò ridurrà la probabilità di contatto con il polline delle piante..
    2. Utilizzare i farmaci prescritti dal medico in base al dosaggio. Per migliorare il benessere, usano antistaminici che colpiscono i recettori dell'istamina e alleviano i sintomi della malattia..
    3. Elimina le malattie esistenti in tempo per evitare di indebolire il sistema immunitario.
    4. Utilizzare agenti immunomodulanti per supportare il normale funzionamento del sistema immunitario..

    Che allergia a marzo in un adulto può essere scoperta durante l'esame. Se l'allergene è noto, dovresti sempre avere un antistaminico con te. Più utili sono i farmaci di seconda e terza generazione. Hanno meno reazioni avverse e migliorano rapidamente le condizioni dei pazienti..

    I farmaci di prima generazione vengono utilizzati solo se i restanti farmaci sono difficili da tollerare dal corpo del paziente.

    In alcuni casi, ricorrere a farmaci glucocorticosteroidi. Gli ormoni sono usati solo in casi gravi e non sono adatti per il trattamento a lungo termine. Tale terapia viene eseguita solo sotto la stretta supervisione di un medico in un ospedale. In genere, tali farmaci sono prescritti quando si osservano gravi segni osmotici o edema di Quincke. Il trattamento aiuterà a ridurre significativamente la gravità delle manifestazioni e ad alleviare la condizione di una persona allergica durante i periodi di esacerbazioni stagionali..

    Ma qualsiasi medico dovrebbe prescrivere qualsiasi medicinale, tenendo conto delle condizioni corporee del paziente.