Allergie a cani e gatti, peli di animali domestici: nei bambini e negli adulti

Analisi

Soddisfare:
  • Sintomi di allergie a cani e gatti
  • La causa di reazioni allergiche ai peli di cani e gatti
  • Il pericolo di allergie agli animali domestici
  • Trattamento di allergia animale
  • Domande sull'allergia agli animali domestici

L'allergia è eccitata non solo dai piccoli peli di capelli e dal sottopelo degli animali domestici, ma anche dai più piccoli residui e feci degli acari della pelle, nonché dalle particelle dell'epidermide degli animali.

Inoltre, un certo contributo all'eccitazione delle reazioni allergiche è dato dalle particelle di oculare, secrezione dell'orecchio e feci che rimangono sull'ano.

Sintomi di allergie a cani e gatti

Molto spesso, i gatti e tutto ciò che è collegato a loro causano allergie. L'immagine classica di una reazione allergica - una profusa separazione di lacrime e saliva, broncospasmo, rinite allergica, gonfiore del naso e rinofaringe, tosse e starnuti prima del dolore toracico - può trasformarsi in gravi attacchi asmatici, aggravati dall'iperemia delle membrane oculari.

Si ritiene che una reazione allergica possa essere aggravata da una singola avversione all'odore dell'urina di gatto e alle secrezioni caustiche delle ghiandole anali, nonché al cibo per gatti fetido. Tuttavia, in questo caso, l'edema di Quincke è quasi incredibile, non c'erano morti associati ad allergie ai gatti e ai loro capelli.

Inoltre, una reazione allergica può causare la saliva del gatto sotto la pelle con un morso. In questo caso, si verifica un'infiammazione locale della ferita, possibilmente combinata con una reazione allergica sotto forma di prurito.

La causa di reazioni allergiche ai peli di cani e gatti

In realtà, la ragione per l'attivazione dell'immunità umana è la proteina Fel d 1 isolata dai fluidi felini biologici. Entra nel tratto respiratorio con minuscoli frammenti di capelli e cheratinociti desquamanti. Ciò, in particolare, è dimostrato dal fatto che le allergie a calze di lana, lingerie o un vestito sono spesso assenti. Sintomi molto simili di una reazione allergica alla proteina della zanzara saliva, che inietta sotto la nostra pelle. La forza della reazione allergica è determinata dal singolo genotipo umano, nonché dallo stato della sua immunità.

I bambini piccoli sono i più allergici; nei neonati la reazione all'animale si manifesta dopo 15 minuti di contatto.

All'età di 7 anni, l'immunità viene stabilita e rafforzata, quindi, se le allergie non sono state notate durante l'infanzia, quindi molto probabilmente, dopo 12-13 anni, non sarà mai nella vita. D'altra parte, se c'è già l'asma bronchiale, allora un'allergia agli animali è quasi garantita.

Il pericolo di allergie agli animali domestici

Le conseguenze di un'allergia sono estremamente spiacevoli, sia le più leggere che, ovviamente, gravi:

  • nel caso più leggero, si tratta di stress costante, irritabilità, cattivo umore, mal di testa, affaticamento e, di conseguenza, una diminuzione dell'immunità, che porta ad altre malattie;
  • le allergie possono innescare lo sviluppo di rinite cronica, laringite, bronchite e infine asma bronchiale. Non c'è bisogno di ricordare quanto sia dolorosa una vita asmatica..

Teoricamente, è possibile anche uno shock anafilattico con edema laringeo e persino la morte. Ma tali casi sono ancora attribuiti alle allergie al veleno di insetti predatori, serpenti o alcune sostanze chimiche.

Trattamento di allergia animale

Per determinare la fonte dell'allergia, devi fare il test più semplice: allontanarti dall'animale, che si presume sia un allergene. Tutto diventerà chiaro quando le manifestazioni di allergie cesseranno completamente (o non si fermeranno). Certo, il modo più semplice e radicale per sbarazzarsi delle allergie sarà quello di sbarazzarsi dell'animale, soprattutto perché non è necessario tenerlo in un appartamento in città, dove non ci sono topi e ratti e nessuno va a caccia e non serve al confine.

Se questo è inaccettabile, è necessario visitare un allergologo. Il trattamento delle allergie si basa sul sollievo delle convulsioni a base di antistaminici (principalmente gocce e compresse).

Inoltre, c'è qualcosa come una profilassi della vaccinazione: l'immunoterapia, quando una misera dose di allergene viene gradualmente introdotta a una persona per "abituarsi" e rafforzare la risposta immunitaria. A volte il bambino si abitua gradualmente all'animale stesso, questo accade più velocemente, più forte sono attaccati l'uno all'altro. Allo stesso tempo, è caratteristico che l'allergia del bambino al suo animale scompaia.

Le allergie di laboratorio vengono diagnosticate mediante test cutanei e da un esame del sangue clinico per immunoglobuline specifiche..

Domande sull'allergia agli animali domestici

È possibile curare un'allergia a cani e gatti? Esiste un metodo di respirazione di Konstantin Buteyko. Di seguito è riportato un video su questo metodo.

Come curare le allergie a cani e gatti

Come è allergia a cani e gatti

Molto spesso, la reazione a cani e gatti si manifesta sotto forma di rinite allergica e congiuntivite. Il paziente può avere naso che cola, prurito al naso o congestione nasale, starnuti, arrossamento e prurito agli occhi. Gli attacchi di dispnea, tosse e asma sono molto meno comuni. Tuttavia, per essere sicuro che ciò che sta accadendo sia un'allergia agli animali domestici, è necessario consultare un medico ed eseguire test che mostrino cosa ha causato questa condizione.

In rari casi, si trovano anche reazioni cutanee: dermatite, orticaria, che sono causate dalla presenza di animali in casa.

Le allergie possono essere curate?

I medici, avendo scoperto nei loro pazienti una reazione ai capelli, alla forfora, alla saliva o alle urine degli animali, raccomandano di sbarazzarsi degli animali domestici. Tuttavia, non tutti i soggetti allergici accettano di adottare tali misure, nonostante il fatto che la presenza di un animale domestico in casa danneggi le loro condizioni. Se il tuo gatto o cane è diventato un vero amico e un familiare, puoi provare a ridurre al minimo l'effetto dell'allergene su di te senza sbarazzarti dell'animale. Impedisci al cane o al gatto di entrare nella tua camera da letto, e ancora di più, a letto con te. Installare una porta aderente in modo che la lana non possa entrare nella stanza con un tiraggio. Ottieni potenti depuratori d'aria con un filtro ULPA o HEPA.

Elimina da tutte le stanze le cose su cui viene raccolta la polvere: tappeti, mobili imbottiti, giocattoli di peluche. Pulisci il più spesso possibile in modo da poterti spostare in sicurezza nel tuo appartamento.

L'animale deve essere lavato almeno una volta alla settimana. Prendi uno shampoo anallergico speciale e organizza con i tuoi animali domestici che faranno il bagno al tuo animale domestico.

Se mantenere la pulizia e il relativo isolamento dall'animale non ti aiutano, dovrai trattenere le allergie con i farmaci. Contatta il tuo medico per prescrivere ormonali e antistaminici. Questo non ti salverà dalla tua malattia, ma ti aiuterà a controllarla..

Esiste anche l'immunoterapia specifica per allergeni. Di solito è prescritto nei casi in cui gli attacchi sono forti e non c'è modo di sbarazzarsi dell'allergene (ad esempio un'allergia ai capelli umani). L'essenza di questa tecnica è che il medico, a determinati intervalli, introduce una piccola quantità di allergene nel trattamento per il paziente, aumentando gradualmente la dose. Se i tuoi attacchi epilettici non rispondono bene alle cure mediche, ha senso considerare questa opzione.

Posso avere un cane o un gatto se ho allergie??

Cosa devo fare se sono allergico, ma voglio davvero avere un animale domestico? Esistono razze ipoallergeniche? C'è la possibilità che l'allergia scompaia da sola? Mettiamo tutti i punti sopra il "e" nel nostro articolo.

Posso avere un animale domestico con allergie?

La decisione di avere un animale domestico dovrebbe essere deliberata. Prima di portare un animale domestico a casa, gli esperti raccomandano di assicurarsi che né tu né gli altri membri della vostra famiglia ne sia allergico. Con questo approccio, il problema scompare da solo.

Ma spesso la situazione si sviluppa in uno scenario diverso. L'uomo non sospettava nemmeno di essere allergico fino a quando non ha portato l'animale domestico a casa. E così ha tutta una serie di sintomi: il naso è chiuso, gli occhi sono acquosi, starnuti e tosse sono travolgenti. Cosa fare in una situazione del genere? Dove correre? Restituisci l'animale?

È importante capire a cosa si è verificata esattamente la reazione allergica. L'allergene può essere lana, particelle di pelle, saliva o escrementi di animali domestici. E succede che un'allergia non si verifica sull'animale stesso, ma sui suoi attributi: ad esempio su un riempitivo o su uno spray antiparassitario. Ci sono casi frequenti in cui una persona pensava di essere allergica a un gatto, ma si è scoperto che il gatto non aveva nulla a che fare con lo shampoo. Bel giro!

Se hai una reazione allergica, visita un allergologo e fai il test per identificare un allergene. Prima di ricevere i risultati del test, è meglio limitare i contatti con l'animale.

Quando sai esattamente a cosa hai una reazione allergica, sarà più facile risolvere il problema dell'acquisizione di un animale domestico. Se sei allergico ad animali specifici, non dovresti avviarli. Se sei allergico alla lana - non importa come ti piace, ad esempio i gatti soffici - è meglio stare lontano da loro. Non scherzano con la salute!

Un'allergia può andare via da sola?

L'allergia è un nemico insidioso. A volte si manifesta in modo molto acuto, a volte si attenua, a volte scompare del tutto.

Una persona non potrebbe mai avere un'allergia agli animali e improvvisamente si manifesta. Succede che le allergie si verificano solo su un determinato gatto e normalmente interagisci con il resto. Accade che una prima reazione allergica si verifichi al primo contatto con l'animale e poi passi, e tu vivi perfettamente con lui nello stesso appartamento e dormi sullo stesso cuscino. Il corpo sembra adattarsi all'allergene e smette di rispondere ad esso, ma ciò non sempre accade. Esistono molti altri casi opposti in cui l'allergia si accumula, si intensifica e porta a complicazioni: ad esempio l'asma.

Una lieve reazione allergica può scomparire da sola e non manifestarsi più, ma può portare a gravi complicazioni. Assicurati di consultare un allergologo. Non rischiare la tua salute!

Ci sono cani e gatti ipoallergenici?

Le razze ipoallergeniche sono, purtroppo, un mito. Non esistono razze di questo tipo adatte a tutti i soggetti allergici, senza eccezioni..

Il fatto è l'allergene. Se sei allergico ai peli, puoi davvero prendere un cane o un gatto senza peli e tutto andrà bene. Tutto è più complicato se sei allergico alla forfora o alla saliva. Ma ci sono sempre opzioni. Forse se non ha funzionato con un cane o un gatto, roditori, tartarughe, pappagalli o pesci d'acquario sono perfetti per te.?

Ti auguriamo un forte sistema immunitario e quegli animali domestici che ti soddisfano sotto tutti gli aspetti!

10 sintomi di allergia del cane e trattamenti efficaci per la malattia

Le allergie nei cani si manifestano con eruzioni cutanee, prurito, perdita di capelli e una varietà di infiammazioni. Ciò è dovuto all'interruzione del sistema immunitario sotto l'influenza di alcune sostanze irritanti allergeniche. La malattia può causare molta sofferenza all'animale e richiede un approccio serio e attento al trattamento da parte del proprietario.

Cosa succede nel corpo del cane?

Un'allergia è una disfunzione del sistema immunitario quando inizia ad attaccare molecole e cellule innocue, causando contemporaneamente danni significativi al corpo nel suo complesso. L'allergia si sviluppa in sequenza in tre fasi..

Stadio delle risposte immunitarie

Quando il sistema immunitario riconosce un determinato composto (antigene) come un allergene pericoloso, inizia a produrre anticorpi specifici che neutralizzano le particelle di allergene nel corpo.

Cambiamenti patochimici

Gli antigeni neutralizzati dagli anticorpi (chiamati complessi immunitari) si depositano su cellule sane e le danneggiano. In particolare, i mastociti che contengono istamina, che inizia a essere rilasciata attivamente dopo un danno, sono danneggiati. Oltre all'istamina, vengono rilasciate anche altre sostanze: bradichinina, serotonina, MPC-A, ecc. Si verificano cambiamenti metabolici e la quantità di ossigeno assorbita dai tessuti prima di tutto cambia. Tuttavia, la principale fonte di sintomi allergici è l'istamina..

Patologie fisiopatologiche

Quando la quantità di istamina e altre sostanze rilasciate a seguito dell'azione del sistema immunitario diventa abbastanza grande, compaiono manifestazioni fisiologiche di allergia.

L'istamina provoca una varietà di reazioni nel corpo: i tessuti si infiammano e si gonfiano, si verifica lo spasmo dei muscoli dell'intestino e dei bronchi, viene stimolata la salivazione e così via. L'istamina attiva questi processi legandosi a speciali recettori dell'istamina che si trovano sulla superficie delle cellule (il meccanismo d'azione di molti farmaci contro le allergie è bloccare questi recettori, che impedisce l'azione dell'istamina sulle cellule).

Tipi e allergeni comuni

I seguenti tipi di allergeni sono caratteristici dei cani:

  • Infettivo: il sistema immunitario risponde alle infezioni e le allergie diventano un effetto collaterale di questo confronto;
  • Siero: la reazione all'introduzione di un vaccino contro determinate infezioni;
  • Alimenti: allergia a un determinato prodotto e ingrediente;
  • Verdura: risposta al polline;
  • Medicinale: reazione immunitaria a un medicinale;
  • Famiglia: polvere, muffa, rifiuti di animali, insetti e persone sono le cause più comuni;
  • Autoallergia: aggressione autoimmune contro le proprie cellule (di solito una malattia genetica);
  • Idiosincrasia: ipersensibilità o intolleranza a determinati prodotti e sostanze.

Allergia al cibo

Le allergie alimentari sono una delle reazioni allergiche più comuni nei cani. Può verificarsi periodicamente dopo aver mangiato determinati alimenti o può essere permanente - questo accade quando si è intolleranti ad alcuni componenti del mangime. Spesso si verifica nei cuccioli.

I cani, come gli umani, sono onnivori, a differenza dei gatti, per esempio. Tuttavia, l'intolleranza di alcuni prodotti per cani non è rara. Ad esempio, le allergie più comuni sono:

  • Cereali, cereali, farina e prodotti in genere con una grande quantità di carboidrati;
  • Carne di pollame e pollo in particolare;
  • Uova
  • Manzo;
  • Latticini;
  • Frutta e verdura.

Dovresti anche menzionare i prodotti che sono in linea di principio controindicati per tutti i cani:

Allergia alle pulci

Quando una pulce morde, rilascia saliva nella ferita che contiene varie sostanze che possono essere considerate dal corpo come allergeni. In diversi cani, la reazione alle pulci può manifestarsi con diversi gradi di gravità..

Allergia alla stagione di fioritura

Un tipo comune di allergia non è solo nell'uomo, ma anche nei cani. Il polline delle piante da fiore entra nei seni, dopo di che gli allergeni vengono assorbiti nel flusso sanguigno e causano una reazione allergica. Gli allergeni vegetali più comuni sono:

Reazione di contatto

Le allergie possono verificarsi a contatto con varie sostanze:

  • Polvere (particelle di pelle umana esfoliata, nonché prodotti di scarto di zecche che mangiano queste particelle);
  • Tessuti, in particolare sintetici;
  • Lana e materiali di lana;
  • Shampoo, sapone e altri prodotti per l'igiene;
  • Prodotti chimici domestici;
  • Pesticidi per il trattamento di prati e colture.

Allergia nei cani

Segni caratteristici di allergie nei cani:

  • Prurito: solitamente localizzato sulla pelle dell'addome, del muso, delle orecchie e della punta delle zampe. Il cane pettina costantemente le parti irritate del corpo, le mordicchia o le lecca, si strofina sul pavimento e sui mobili, il che aggrava solo i sintomi;
  • Eruzione cutanea e arrossamento della pelle: spesso aggravata da graffi, può verificarsi gonfiore. Si verifica sia sul corpo che sui cuscinetti delle zampe e tra le dita. Acne allergica sulla pelle;
  • Dermatite atopica: pronunciata infiammazione della pelle con numerosi danni alla pelle, crepe, lacrime, processi suppurativi, iperpigmentazione e prurito.
  • Forfora e desquamazione della pelle: la pelle appare secca. È anche possibile la formazione di croste bianche sulla pelle;
  • Perdita di lana: di solito si formano gocce a brandelli, macchie calve;
  • Otite media allergica: infiammazione del condotto uditivo. L '"allergia alle orecchie" è spesso esacerbata da ulteriori infezioni con gonfiore, febbre locale, a volte con pus;
  • Cattivo odore: può venire dalla bocca e dal corpo dell'animale;
  • "Sudorazione": di solito si manifesta nella zona del torace e sotto le ascelle (Il sudore non è tipico per i cani, la loro termoregolazione funziona in modo diverso rispetto all'uomo. L'umidità elevata indica un versamento allergico);
  • Diarrea e vomito;
  • Lacrimazione: può essere accompagnato da arrossamento degli occhi.

Diagnostica

Quando si diagnosticano allergie, è principalmente importante escludere altre malattie con sintomi simili. Tali malattie possono essere: scabbia, parassiti, infezioni fungine e così via..

Dovresti portare il tuo animale domestico in una clinica veterinaria, dove un veterinario allergologo condurrà un esame esterno dell'animale, effettuerà test, raschiature e strisci.

Dieta di eliminazione

La dieta di eliminazione (esclusiva) consente di determinare se l'allergia è il cibo e, in caso affermativo, quali prodotti.

Innanzitutto, l'animale viene trasferito su prodotti diversi da quelli che consuma abitualmente. Allo stesso tempo, la semplice modifica del feed di solito non è sufficiente, poiché il feed può essere costituito dagli stessi componenti.

Per prima cosa devi fare un elenco di prodotti che il cane mangia, per studiare la composizione del mangime.

Quindi raccogli prodotti simili per valore nutrizionale, di diversa origine. In questo caso, è desiderabile che il cane non li abbia mai mangiati prima. Ad esempio, il pollo può essere sostituito con carne di anatra. Ci sono anche cibi dietetici speciali per questi casi..

È meglio consultare un veterinario o un allergologo su una serie di prodotti per una nuova dieta..

Dopo un cambiamento così radicale nella dieta, l'allergia scompare di solito entro poche settimane se si tratta di cibo in natura..

Il prossimo passo di questo metodo diagnostico è provocare allergie restituendo gradualmente vecchi prodotti alla dieta. Pertanto, è possibile determinare quale particolare prodotto o sostanza si verifica una reazione allergica..

Ricerche di laboratorio

Se si sospetta un'allergia, vengono eseguiti i seguenti test di laboratorio:

  • Test sierologico: consente di studiare antigeni e anticorpi nel sangue;
  • Test allergologico: un possibile allergene (o una serie di allergeni) viene introdotto nello strato superiore della pelle, dopo di che il veterinario controlla la reazione. Utilizzato per rilevare allergie non alimentari..

Pronto soccorso per anafilassi

Lo sviluppo più pericoloso di una reazione allergica può essere uno shock anafilattico. La reazione anafilattica di solito si verifica quando si assumono farmaci o quando una grande quantità di allergene entra bruscamente nel corpo.

La reazione anafilattica è mortale! Se si verifica, è necessario consegnare immediatamente l'animale a una clinica veterinaria, il minimo ritardo può essere fatale per il tuo animale domestico. Il veterinario della clinica effettuerà iniezioni endovenose di steroidi, antistaminici e farmaci per il cuore.

Segni di reazione anafilattica:

  • Edema di Quincke con "gonfiore del muso", gonfiore della gola, mancanza di respiro o sua completa cessazione;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Perdita di coscienza, convulsioni;
  • vomito

Se non è possibile contattare tempestivamente una clinica veterinaria, sarà difficile fornire autonomamente il primo soccorso al cane. È necessario introdurre dosi di shock endovenose di epinefrina ed epinefrina. Un altro metodo di somministrazione del farmaco è intratracheale: indietreggiando dalla gola del cane per lo spessore del mignolo, si può sentire la cartilagine degli anelli tracheali tra i quali è inserito l'ago. Ma è meglio cercare un medico, nemmeno un veterinario, ad esempio negli studi dentistici ci sono kit per l'anafilassi.

Se il tuo cane è gravemente allergico, preparati a uno shock anafilattico improvviso. Devi agire molto rapidamente.

Metodi di trattamento

Il modo migliore per fermare un'allergia è stabilire la sua causa e proteggere l'animale dal contatto con l'agente patogeno. Ma ci vuole tempo, e in alcuni casi è impossibile.

A seconda della situazione, dovrebbero essere utilizzati vari farmaci:

  • La principale fonte di sintomi è l'istamina. Gli antistaminici possono eliminare rapidamente ed efficacemente le manifestazioni di allergie. I farmaci antiallergici di questo tipo includono: Suprastin, Difenidramina, Diprazina, Tavegil, Ketotifen, Loratadin;
  • Puoi dare al tuo cane corticosteroidi anti-allergia. Questi farmaci alleviano l'infiammazione e rendono il sistema immunitario meno aggressivo. Ma a causa del gran numero di effetti collaterali e controindicazioni, non possono essere utilizzati senza consultare un veterinario. Possono essere prodotti come spray antiallergico, unguento per uso topico, nonché sotto forma di compresse e "zuccheri";
  • Enterosorbenti come Enterosgel sono efficaci contro le allergie alimentari o in caso di intolleranza a determinati prodotti. Questo tipo di sostanza assorbe le tossine che causano allergie e / o spiacevoli effetti collaterali;
  • In caso di allergie causate da pulci, vengono utilizzati shampoo speciali per uccidere i parassiti;
  • Le infestazioni da elmintici devono essere trattate con farmaci contro i parassiti;
  • Uno speciale cono protettivo può essere utile contro l'eccessivo graffio / rosicchiamento delle aree cutanee interessate..

Ad oggi, non c'è modo di curare le allergie in modo completo e irrevocabile. Gli strumenti e le tecniche di cui sopra non curano la causa dell'allergia: un malfunzionamento del sistema immunitario. Esistono metodi per portare la malattia in remissione con l'aiuto di un trattamento complesso sotto la supervisione di un medico, ma è lungo, difficile, costoso e non garantisce il risultato, quindi l'adeguatezza di tale trattamento in caso di allergie nei cani è dubbia. Pertanto, la migliore strategia per affrontare le allergie è prevenire il contatto con l'agente patogeno e assumere antistaminici se l'allergene entra ancora nel corpo.

Prevenzione

Le allergie sono una malattia comune nell'uomo e negli animali. Inoltre, il numero di casi di allergie aumenta ogni anno: gli scienziati suggeriscono che ciò sia dovuto a un'eccessiva purezza. Di conseguenza, il sistema immunitario rimane "sottoutilizzato" da stimoli naturali e il suo funzionamento fallisce: l'immunità inizia a realizzare il suo potenziale aggressivo su particelle e cellule completamente innocue.

Cani, anche questa malattia non viene risparmiata, forse questo è dovuto alla vita accanto a una persona? - Ad oggi, questa domanda non ha risposta. Tuttavia, una persona ha l'opportunità non solo di curare il suo animale domestico da un'allergia che si è già manifestata, ma anche di adottare misure per prevenirlo:

  • Per prevenire il possibile sviluppo di allergie, è necessario fare regolarmente passeggiate all'aria aperta, preferibilmente nella natura o almeno nel parco. È particolarmente importante farlo con cuccioli e giovani individui, quando la loro immunità è ancora formata e impara a riconoscere particelle pericolose e innocue, che sono così tante in natura;
  • Le allergie alimentari nei cani sono prevenute con un'alimentazione sana, equilibrata e varia;
  • È possibile pulire periodicamente il corpo dell'animale dai parassiti che sono in grado di diventare agenti patogeni delle allergie. Allo stesso tempo, ciò non può essere fatto troppo spesso, poiché la presenza di parassiti con moderazione è prescritta dalla natura e la loro completa distruzione, unita a "condizioni di vita sterili", può di per sé causare allergie. Inoltre, gli agenti antiparassitari hanno un effetto tossico sugli organi interni..

Se al tuo cane sono già state diagnosticate allergie, devono essere prese le seguenti precauzioni:

  • In caso di allergie da contatto a sostanze chimiche, l'animale viene lavato con shampoo ipoallergenici, vengono utilizzati detergenti neutri per pulire la casa, aerosol, profumi e cosmetici vengono accuratamente usati;
  • Per le allergie alimentari, è possibile utilizzare alimenti dietetici speciali, sebbene il loro prezzo sia generalmente molto elevato;
  • Per proteggerli dagli insetti parassiti, un cane che indossa un collare acaro-insetticida viene periodicamente ispezionato per capelli e pelle;
  • Inoltre sono in vendita vitamine speciali per cani allergici e integratori alimentari. Tuttavia, la loro efficacia solleva domande, e ancora di più, tali integratori stessi possono causare reazioni allergiche..

Allergie a cani e gatti. Allergia al cibo. Sintomi, diagnosi, trattamento delle allergie in cani e gatti (insorgenza)

Nella moderna medicina veterinaria, è abbastanza difficile trovare una malattia che è così difficile da curare rispetto all'allergia di un animale. Le reazioni allergiche hanno penetrato così saldamente la vita di una persona e dei suoi animali domestici che nel 21 ° secolo costituiscono circa il 2-3% del numero totale di malattie in generale e sono una complicazione concomitante di ogni quinta terapia prescritta. Ma nel diciannovesimo e perfino nel ventesimo secolo, questi indicatori erano molto meno negli umani e negli animali, rispettivamente.

Qual è stata la ragione del brusco salto in una malattia così comune in questi giorni? Come spesso accade, la ragione è polietiologica. Deterioramento della situazione ecologica generale, diminuzione totale dell'immunità, aumento della suscettibilità a quelle sostanze alle quali la sensibilità non è stata precedentemente osservata, aumento dell '"aggressività" dei farmaci antibatterici, crescita nel settore per la produzione di prodotti chimici domestici e cosmetici. Le malattie allergiche sono la conseguenza prevedibile e prevedibile di tutte le cause di cui sopra..

Sebbene l'allergia, ovviamente, sia una conseguenza del rapido deterioramento dell'ambiente, ha comunque una predisposizione ereditaria geneticamente fissa nella stragrande maggioranza dei casi. Le sostanze, generalmente rimosse liberamente dal corpo, causano infiammazioni allergiche di diversa natura nei soggetti allergici. Ciò è dovuto a nient'altro che alla reazione del sistema immunitario a un allergene, che può essere qualsiasi sostanza. E ancora una volta conferma il fatto che i malfunzionamenti del sistema immunitario provocano allergie.

Sostanze allergiche in cani e gatti

L'allergia è strettamente specifica e si verifica solo su una determinata sostanza, la cui quantità non gioca un ruolo speciale nello sviluppo della reazione e può essere minima (da diversi microgrammi a diversi grammi).

Le allergie in cani e gatti si verificano principalmente su:

  • saliva di parassiti e insetti succhiatori di sangue;
  • sostanze ambientali (muffa, polline, polvere domestica);
  • escrezione cuticolare di elminti;
  • prodotti di scarto di microflora infettiva;
  • farmaci;
  • prodotti chimici e cosmetici per la casa;
  • agenti epidermici (capelli, capelli, forfora);
  • segreti ghiandolari (ad esempio, con infiammazione delle ghiandole perianali);
  • componenti di potenza;
  • autoallergeni (per malattie autoimmuni).

Tipi comuni di allergie negli animali: saliva degli insetti, dermatite atopica, reazione di elminto, allergia alimentare

L'allergia più comune nei cani e nei gatti è, ovviamente, un'allergia alla saliva degli insetti. Se consideriamo gli imenotteri, che non sono parassiti diretti di cani e gatti (api, vespe, tafani, moscerini, ecc.), La reazione alla loro saliva, che entra nel corpo durante i morsi casuali, si sviluppa principalmente sui componenti dei loro veleni o su specifiche frazioni antigeniche presenti in esso e aventi una struttura proteica complessa. Tali reazioni sono paragonabili a quelle nell'uomo e hanno una manifestazione clinica piuttosto diversificata - da una forte reazione anafilattica allo sviluppo di infiltrati cutanei edematosi, eruzioni cutanee e arrossamenti. Questo, sebbene non del tutto raro, ma principalmente un fenomeno episodico casuale. Una reazione allergica alle irudine di saliva di parassiti diretti di cani e gatti, che sono pulci e zecche, è il fenomeno più diffuso e si trova ovunque. La più caratteristica di questa allergia è che il parassita stesso non deve essere presente sul corpo dell'animale. Un singolo morso di pulce, ottenuto accidentalmente durante una passeggiata, è sufficiente per sviluppare una reazione cutanea attiva (dermatite) alla sua saliva e la comparsa di un forte prurito.

La seconda frequenza più frequente è l'allergia alle sostanze ambientali o alla cosiddetta dermatite atopica. Questo è il più difficile e difficile, in termini di trattamento, reazione allergica, poiché le sostanze che lo causano possono essere molto diverse, è impossibile proteggere completamente l'animale da esso. Prima di tutto, tali sostanze sono polvere di casa, vari tipi di muffe e vari tipi di polline di piante (principalmente cereali). I giovani animali di età compresa tra 10-12 mesi e 3-4 anni sono spesso soggetti a dermatite atopica. Poiché è difficile proteggere l'animale dall'ambiente esterno, il trattamento è principalmente permanente. Consiste nella scelta di una terapia individuale adatta per un gatto o un cane e per aiutarli a tollerare questa malattia comodamente.

Medicinali, prodotti chimici domestici e cosmetici si distinguono nello sviluppo di allergie in cani e gatti. Di recente, il numero di tali reazioni è in costante aumento. Tra i farmaci, si dovrebbero distinguere antibiotici, sulfamidici, sieri e vaccini, complessi di vitamina B e preparati a base di lievito. Tra i prodotti chimici domestici e cosmetici ci sono shampoo, sapone, spray e disinfettanti. Se la reazione ai farmaci può essere abbastanza violenta e talvolta minaccia seriamente la vita dell'animale (anafilassi, edema, ecc.), La reazione ai cosmetici non è generalmente così dura e può, in casi estremi, provocare solo diversi tipi di dermatite da contatto. Tuttavia, sia nel primo che nel secondo caso, è meglio evitare tali situazioni. Se un animale è allergico, è necessario somministrare una piccola dose (fino a 0,1 ml) del farmaco per via sottocutanea o intradermica e osservare la reazione per circa 10-15 minuti. In sua assenza, applicare la dose prescritta dal medico. Per quanto riguarda i cosmetici, si raccomanda l'uso di shampoo ipoallergenici e prodotti per la cura sia per gli animali con una chiara predisposizione alle allergie, sia senza tale predisposizione.

La microflora infettiva condizionale patogena secondaria e le elmintiasi contribuiscono alla sensibilizzazione (aumento della fotosensibilità) dell'organismo animale agli allergeni. Qualsiasi organismo parassitario, compresi i batteri patogeni, sono in grado di provocare un'allergia infettiva agendo sui prodotti delle loro funzioni vitali. Nei batteri, si tratta di una varietà di esotossine (tossine alfa, emotossine, ecc.). Particolarmente pericolosi a questo proposito sono stafilococchi, streptococchi e funghi. La patogenesi di qualsiasi elmintiasi, tanto più, comporta la sensibilizzazione da parte dei prodotti del metabolismo e del decadimento del parassita. Possedendo proprietà antigeniche, queste sostanze provocano orticaria allergica, febbre, edema, infiammazione allergica dei bronchi, pareti intestinali e persino dotti biliari negli animali e nell'uomo, causando infiltrazione eosinofila e gonfiore dei tessuti connettivi. Al fine di ridurre al minimo tali fenomeni, i proprietari di cani e gatti devono disinfettare prontamente i focolai di infiammazione cronica (cavità orale, otite media cronica e sinusite) e condurre periodicamente la sverminazione.

Il segreto delle ghiandole perianali può anche migliorare le reazioni allergiche con un eccessivo accumulo, un aumento della sua concentrazione e ristagno nella ghiandola. Questo è un fenomeno abbastanza comune e il risanamento regolare delle ghiandole aiuterà a prevenire gli effetti negativi delle secrezioni sul corpo..

Gli allergeni epidermici (capelli, capelli, forfora) possono essere agenti esterni o il proprio tessuto morto nell'animale. Alcune razze di cani mostrano una reazione simile al proprio mantello e alla forfora dopo la muta stagionale.

L'allergia alimentare è, contrariamente all'idea sbagliata di molti, i più rari tipi di allergie. Il suo sviluppo richiede un certo tempo e non avviene immediatamente, ma gradualmente. In alcuni animali, si sviluppa in poche ore, mentre in altri - fino a diversi giorni, settimane o persino mesi. Una reazione simile è una risposta immunologica a uno o più tipi di proteine ​​contenute negli alimenti, che possono essere molto diverse. Lo sviluppo di una risposta immunitaria a nuovi prodotti praticamente non si verifica, ma appare con la sindrome dell '"accumulo di impressioni" (il corpo diventa familiare, quindi sopprime l'allergene, quindi diventa sensibile ad esso e si arrende sotto la sua influenza). Le allergie alimentari sono spesso causate da: pollame, pesce, uova, latte, lievito, agrumi, oli. Cibi fritti, spezie, cioccolato, zucchero e dolci sono strettamente controindicati in qualsiasi combinazione di animali. La clinica delle manifestazioni con allergie alimentari è cutanea o associata al tratto digestivo (edema, onfiltrati).

Le reazioni autoallergiche sono le manifestazioni più rare di allergie negli animali. Con loro, il corpo stesso produce allergeni e reagisce a loro, ma questi sono già gravi disturbi immunitari che hanno una predisposizione genetica e sono difficili da trattare.

Sintomi di allergia nei gatti e nei cani

L'allergia è diagnosticata principalmente da segni secondari, poiché le manifestazioni esterne di base - prurito, arrossamento e graffi, sono caratteristiche di qualsiasi tipo di reazione allergica. Tuttavia, a volte si osserva anche:

  • pelle secca e forfora;
  • bagnatura ascellare;
  • otite media (spesso sintomi di allergie alimentari);
  • perdita di capelli focale;
  • odore dolce dalla pelle;
  • alitosi.

I segni secondari nella diagnosi di un tipo specifico di allergia si basano sull'identificazione della causa e della natura del prurito, della stagionalità e della posizione della lesione sul corpo dell'animale. Ad esempio, con allergie alle pulci, la schiena e la coda sono interessate e con dermatite atopica, l'indicatore principale è la stagionalità.

Non esistono ancora analisi affidabili a conferma dell'allergia nell'animale. Le manifestazioni cliniche dei vari tipi di allergie sono abbastanza simili e la diagnosi comporta, prima di tutto, l'esclusione sequenziale di diversi tipi di allergie una dopo l'altra. Per escludere le allergie alimentari, è necessaria una nutrizione diagnostica e dietetica speciale per un massimo di 10 settimane utilizzando nuovi prodotti che l'animale non ha mai incontrato prima. Le restanti reazioni cutanee devono essere differenziate per ragioni di prurito da aracnoentomiasi parassitaria e malattie fungine.

ALLERGIA SUGLI ANIMALI? LA SENTENZA NON È FINALE!

Vuoi davvero avere un gatto o un cane, ma ti neghi questo, perché tu o i tuoi cari siete allergici agli animali? Oppure hai catturato una persona sfortunata per strada e ora soffri di sintomi di allergia e sei diviso tra l'amore per una matrona soffice che è già riuscita a diventare un membro della tua famiglia e la tua salute?

Prenditi il ​​tuo tempo per abbandonare gli animali per sempre! Ci sono molti modi in cui puoi provare prima di dare il tuo animale domestico ad altre persone..

Innanzitutto, alcuni fatti interessanti che tutti dovrebbero sapere..

· La maggior parte dei residenti pensa che la lana provochi allergie, ma questo è tutt'altro che vero. Le allergie possono essere causate da proteine ​​presenti nella saliva e nelle urine dei gatti. E nel caso in cui il tuo animale domestico a volte esca per passeggiare, allora può portare altri agenti allergici sul suo mantello: muffa, lanugine, polvere, polline.

· Le allergie animali sono associate a diversi allergeni. Questo spiega perché una persona reagisce a un animale, ma normalmente tollera il contatto con un altro.

· I gatti hanno il doppio delle probabilità di provocare allergie rispetto ai cani.

· È stato dimostrato che i gatti distribuiscono significativamente meno allergeni rispetto ai gatti, e più giovane è il cucciolo, meno allergeni da esso. Gli studi hanno dimostrato che, indipendentemente dalla razza o dal genere di un gatto, molte più persone hanno reazioni allergiche - ai gatti di colore o modello scuri rispetto ai gatti di colore chiaro.

· È stato dimostrato che i gatti castrati sono meno allergenici dei gatti non castrati.

· Tutti i gatti esfoliano la pelle, anche se non hanno i peli, in modo che non ci siano razze veramente "ipoallergeniche". Sebbene alcune razze abbiano guadagnato una reputazione simile (ad esempio, "calvo" o pelo corto), è molto probabilmente dovuto al fatto che queste razze vengono pettinate e bagnate più spesso, il che riduce la quantità di forfora che entra nell'aria. Tuttavia, quei gatti che hanno molta forfora possono fare più problemi ai loro proprietari allergici semplicemente perché i loro capelli lunghi - che contengono una grande quantità di forfora e saliva secca - sono molto più grandi e quindi sono ovunque. Le discussioni su Internet e tra amici sulle proprietà ipoallergeniche di una particolare razza di gatto sono, per usare un eufemismo, un trucco pubblicitario dei distributori di una particolare razza. Le vittime diventano spesso clienti di allergologi. Fai attenzione a non innamorarti dell'esca!
· Succede molto spesso: le donne sono allergiche ai gatti, ma i gatti sono tollerati con calma, per gli uomini - viceversa.
· Ora ci sono farmaci speciali a base di allergeni di gatto sotto forma di gocce per somministrazione orale o iniezione, che, dopo un ciclo di trattamento, possono ridurre significativamente la suscettibilità della persona allergica agli allergeni di gatto.

Cos'è, in effetti, l'allergia?

L'allergia non è una malattia, ma una reazione del corpo. Rafforza il sistema immunitario! Alcuni scienziati ritengono che se un bambino è esposto agli allergeni dall'infanzia, in futuro avrà un minor rischio di allergie. Perché nessuno era allergico ai gatti nei neonati. E, inoltre, combattere la malattia, schivare l'agente patogeno, è assurdo. Un giorno, i percorsi si intersecano e il corpo può produrre una reazione imprevedibile. Quindi condividiamo il punto di vista degli scienziati su ciò che deve essere "spiegato" all'organismo su come reagire correttamente. È necessario trattare la malattia stessa, che è in una persona, ma non in un gatto.

Le allergie possono essere riconosciute dai seguenti sintomi: naso che cola, lacrimazione, tosse, respiro sibilante, starnuti, respiro corto. I sintomi possono comparire immediatamente dopo il contatto con un animale domestico peloso o dopo alcune ore..

Se si verifica un'allergia, si consiglia di visitare un allergologo che aiuterà a identificare la causa e prescrivere il trattamento corretto.

Cani e gatti sono ovunque, in tutti i portici, in molti appartamenti. Se non si effettua l'immunoterapia in tempo, senza indugio, allora tu o il tuo bambino avete una considerevole possibilità di espandere lo spettro di allergeni. Devi iniziare a combattere subito.

Farmaci allergici

Esistono molti tipi di allergie, le tue potrebbero non essere correlate agli animali domestici. Ma se si scopre che si è allergici a cani / gatti, il proprio allergologo sarà in grado di sviluppare un regime di trattamento costituito da farmaci e metodi alternativi o consigliare l'immunoterapia specifica per allergeni, che almeno in parte vi salverà dalla sofferenza.

Esistono diversi trattamenti per le allergie..

Il trattamento sintomatico (ipersensibilità non specifica) è il più comune e nella maggior parte dei casi è lo stadio iniziale. Il metodo consiste nel prescrivere antistaminici (Suprastin, Zodak, Zirtek, Erius, ecc.) Al paziente, che interferiscono con la produzione di anticorpi per l'allergene. Con gravi manifestazioni cutanee di allergie, possono essere prescritti farmaci antinfiammatori locali o sistemici, fino a quelli ormonali (glucocorticosteroidi - Unguento all'idrocortisone, Elidel, Elokom, Advantan, ecc.). Il trattamento sintomatico è giustificato in caso di una singola reazione allergica, ma in caso di contatto costante con l'allergene, è necessario un trattamento mirato non a eliminare i sintomi, ma a eliminare le cause dell'allergia.

È possibile isolarsi da un allergene e sopprimere le reazioni solo per l'assistenza di emergenza. Ma come trattamento. Immagina una reazione quando incontri un allergene dopo una lunga "separazione". Ma questo può succedere. E inoltre, di regola, si sviluppano fobie. I medici parlano di persone che hanno persino causato una reazione allergica. foto di un gatto. E sedativi per ridurre la reazione e ridurre l'immunità in generale. Esiste anche un trattamento con farmaci ormonali, ma, riteniamo, gli ormoni dovrebbero essere prescritti così come l'intervento chirurgico - solo per motivi vitali. Quindi qual è la via d'uscita?

Quando non è possibile evitare il contatto con l'allergene, l'unica (ma molto efficace!) Soluzione è l'immunoterapia specifica (SIT) / iposensibilizzazione specifica - un trattamento che consiste nel somministrare l'allergene al paziente in piccole dosi per un lungo periodo di tempo, facendolo diventare avvincente. I più comuni al momento sono i metodi sottocutanei e orali di somministrazione di un allergene. I preparati contenenti un allergene vengono somministrati secondo schemi speciali, che possono essere tutto l'anno o stagionali. Il successo nel trattamento delle allergie con i metodi SIT raggiunge il 90%.

Quindi, vai dall'allergologo, scopri da lui se sono vaccinati con allergeni contro le allergie ai gatti. Questo è considerato l'unico metodo affidabile adottato dall'OMS come un modo per affrontare le allergie. Una volta alla settimana guiderai te stesso / porterai il bambino dall'allergologo per la vaccinazione per un anno, quindi una volta ogni due settimane, per 4-6 mesi, quindi una volta al mese, quindi una volta ogni 3-4 mesi. Raggiungerai l'intera dose dell'allergene in un anno se viene vaccinato con il solito metodo. L'effetto protettivo sarà tra 2-3 mesi. Se queste vaccinazioni ti vengono somministrate con il metodo ad alta velocità, raggiungerai la dose completa in un paio di settimane, ad es. avrai una protezione quasi completa contro i gatti.

Come eliminare le allergie animali senza l'uso di farmaci?

Il consiglio "buttare il gatto fuori di casa e polvere di polvere sui mobili nel cestino" - è inaccettabile e categoricamente impossibile ed escluso? Perché il gatto è un'anima gemella, un membro della famiglia, l'unica e amata fidanzata? Grazie per questa decisione!

Se non puoi o non vuoi per qualche motivo dare il tuo animale domestico ad altre persone, allora devi seguire alcune regole immutabili.

  • L'aria pulita è uno dei principali mezzi per combattere le allergie, ma non l'unico: ottenere un sistema di condizionamento dell'aria, un filtro dell'aria per il sistema di ventilazione e un depuratore d'aria. È possibile acquistare un purificatore d'aria a 5 velocità che rimuove la polvere e tutti i microbi e batteri collegati ad esso. Utilizzare un purificatore d'aria con un filtro HEPA. Ciò ridurrà il contenuto di forfora nell'animale nell'aria. Apri finestre e porte il più spesso possibile e usa le ventole di scarico per mantenere la tua casa ben ventilata.

· È necessario il più spesso possibile (in modo ottimale - ogni giorno) per fare la pulizia a umido in tutta la casa. Rimuovere la polvere e aspirare regolarmente. Spesso organizza le pulizie di primavera, che devono essere eseguite con molta attenzione per distruggere tutti i peli lasciati dall'animale.

  • Sbarazzarsi di tappeti, moquette, tende pesanti, ritardano gli allergeni. Lavare regolarmente pareti e pavimenti Gli aspirapolvere allergici possono anche aiutare a eliminare polvere e allergeni, soprattutto se di buona qualità. Ad esempio, la società Dyson. Questi aspirapolvere hanno un'ottima filtrazione e quindi tutto (lana, pezzi di pelle, ecc., Che sono allergeni) viene aspirato e non rilasciato. Utilizzare anche un aspirapolvere con un filtro HEPA. Ciò contribuirà a raccogliere più forfora e prevenirne la diffusione..

· Il gatto dovrebbe essere sempre pulito, quindi il tuo animale domestico dovrà lavarlo spesso. È noto che il lavaggio settimanale di un gatto con acqua normale riduce significativamente il livello di allergie nella casa. Gli studi scientifici del Centro per lo studio dell'asma e delle malattie allergiche dell'Università della Virginia, negli Stati Uniti, hanno rivelato un fatto molto interessante e utile: si scopre che l'acqua ordinaria rimuove il 79% dell'allergene e il sapone - solo il 44%. È necessario assicurarsi che il gatto non sviluppi alcun malattie della pelle dovute a bagno eccessivo, zecche, pulci, in quanto ciò può causare un maggiore peeling della pelle e portare a una maggiore diffusione di allergeni. È utile pettinare il gatto con un pennello speciale, questo aiuterà a ridurre la quantità di peli che potrebbero cadere e rimanere sdraiati, causando allergie. Pettina il tuo gatto regolarmente, idealmente ogni giorno. Questo può essere fatto da un membro della famiglia senza un'allergia ai gatti (naturalmente, non nella tua stanza). Ricorda di lavare il vassoio e i giocattoli del tuo gatto ogni settimana..

  • Assicurati che il tuo animale domestico non possa entrare nelle stanze in cui ti trovi più spesso. La sua presenza nella camera da letto è particolarmente indesiderabile. Tieni sempre il gatto lontano dalla tua camera da letto e dal letto. Acquista cuscini e materassi pieni di poliestere anallergico.

· Lavarsi le mani immediatamente dopo aver accarezzato il gatto. Cerca di non toccarti il ​​viso, specialmente gli occhi, finché non ti lavi le mani..

· Consentire a un membro della famiglia che non è allergico di cambiare il vassoio per gatti, poiché l'urina del gatto contiene anche allergeni. Cerca di non usare un riempitivo deodorato, non può fare meno male degli allergeni di gatto.

· Nutri il tuo gatto con una dieta equilibrata contenente grassi naturali

  • Ridurre al minimo la polvere. Pulire le superfici con un panno umido o un aspirapolvere. Conservare i libri in armadietti dietro il vetro. Indossare una maschera antipolvere durante la pulizia..
  • Non fumare. Il fumo riduce la resistenza agli allergeni e peggiora i polmoni già sensibili..

Ci sono casi in cui un esame da parte di un allergologo non ha rivelato sensibilizzazione a un allergene di gatto e un paziente lamenta sintomi di allergia quando viene a contatto con un gatto. Qual è la ragione? Si scopre che ciò può essere dovuto a un'allergia ai componenti del cibo per gatti o ad un altro motivo: il cosiddetto. effetto gatto polvere

Nel primo caso, quando il gatto utilizza regolarmente alimenti contenenti allergeni (frutti di mare, pesce, ecc.), Possono essere escreti con sudore, saliva ed escrementi nell'ambiente e provocare allergie nelle persone esposte ad esso. È sufficiente cambiare la dieta del gatto per far fronte al problema.

I proprietari di animali da compagnia sono a rischio di "allergia ai falsi gatti". I soffici gatti persiani o altre razze a pelo lungo, che sono più difficili da pulire, sono particolarmente dannosi. L'effetto "gatto polveroso" spiega anche che gli animali con capelli biondi e senza peli sono considerati meno allergenici: lo sporco è più visibile su di loro e vengono lavati più spesso. I principali allergeni del "gatto polveroso" sono: polvere di casa, che si accumula su di essa, e acari della polvere, muffe, che si sono depositate sulla pelle e sui peli del gatto, secrezioni di insetti nascoste nell'attaccatura dei capelli. In questo caso, si consiglia inoltre al paziente di sottoporsi a un esame per un'allergia alla polvere domestica e alla muffa e di prendersi più cura del suo animale domestico.

Ci sono modi popolari per affrontare con successo le allergie..

Una serie aiuta con tutti i tipi di allergie. Il tè di una serie può essere bevuto per diversi anni per cambiare la sensibilità del corpo, ma assicurati di fare delle pause. Supponi di bere una serie di 3-4 mesi e di astenersi dal prenderlo per 3-6 mesi, altrimenti il ​​corpo si abituerà e smetterà di rispondere al medicinale. Viene preparato come un normale tè, solo in una proporzione leggermente più grande: un cucchiaino da tè per bicchiere d'acqua. Prima dell'uso, deve lasciarlo fermentare per 20 minuti. Prova a bere l'infuso più volte al giorno. Il colore dell'infusione finita dovrebbe essere dorato e se per qualche motivo è nuvoloso o verde, non puoi berlo. Una serie di bricchette è inefficace. La stessa infusione può lubrificare le eruzioni cutanee senza pulire la pelle dopo la bagnatura, ma lasciando che l'infusione si asciughi su di essa. http://www.rusmedserver.ru/med/alergy/10.html

Sulla base di una serie di farmaci, possono resistere all'infiammazione e alle allergie, che è facilitata dalla presenza di acido ascorbico nella pianta, che stimola le ghiandole surrenali e ha un effetto positivo sui processi metabolici nel corpo. La combinazione in una serie di flavonoidi e polisaccaridi solubili in acqua migliora la percezione del corpo del complesso vegetale della pianta e ne aumenta l'attività.

I gatti stessi saranno in grado di far fronte alle allergie ai gatti

Gli scienziati spagnoli hanno proposto un modo efficace per affrontare le allergie ai gatti. Il trattamento, consistente nel prendere sotto la lingua dosi crescenti di estratto di forfora di gatto, porta a un indebolimento delle reazioni immunitarie avverse, dicono i ricercatori.

I medici di solito raccomandano alle persone con allergie di peli di gatto di sbarazzarsi degli animali domestici. Tuttavia, gli esperti dell'ospedale Ramon-i-Cahal di Madrid ritengono che il trattamento con il nuovo metodo non sia più necessario..

All'esperimento, condotto da scienziati guidati da Emilio Alvarez-Cuesta (Emilio Alvarez-Cuesta), hanno partecipato 50 adolescenti affetti da allergie ai gatti. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a immunoterapia sublinguale (SLIT) - somministrazione giornaliera sotto la lingua di gocce contenenti dosi crescenti di allergene di gatto (forfora) o un placebo.

È stato ipotizzato che l'introduzione di una dose progressivamente crescente dell'allergene porterà alla "dipendenza" del sistema immunitario del paziente dall'allergene e alla graduale estinzione delle reazioni allergiche. Attualmente, un metodo simile - desensibilizzazione specifica - è usato in medicina per trattare le allergie alla polvere e al polline..

Dopo la fine del corso annuale di trattamento, i partecipanti dovevano trascorrere un'ora e mezza nella stanza in cui viveva il gatto. Si è scoperto che il 62% dei pazienti trattati con il metodo SLIT ha mostrato una riduzione significativa dei sintomi allergici rispetto ai dati di base. Inoltre, hanno migliorato la respirazione e diminuito la reazione cutanea all'estratto di forfora di gatto. Non ci sono stati effetti collaterali del trattamento, che indica la sicurezza della nuova tecnica, hanno detto gli scienziati.