Allergia ai cani: può essere curata??

Allergeni

Nel mondo moderno, le allergie nei cani sono più comuni di quanto vorremmo. Ciò è dovuto al gran numero di allergeni nell'ambiente e alla ricomparsa di diversi alimenti (ciò non significa che siano cattivi). Nell'articolo, scopriremo a cosa potrebbe essere allergico il tuo animale domestico, come trattarlo e se è possibile somministrare farmaci alle persone?

L'allergia è una reazione di ipersensibilità di un organismo a una sostanza di natura proteica. In altre parole, il corpo reagisce bruscamente e in modo errato a quelle sostanze alle quali normalmente non dovrebbe esserci alcuna reazione. Il sistema immunitario del cane percepisce una proteina estranea come un agente patogeno (ciò che provoca la malattia) e la attacca, danneggiando se stesso.

Punti importanti da sapere

Questa è una patologia congenita. Potrebbe non verificarsi immediatamente, ma è geneticamente determinato e la tendenza alle allergie viene ereditata..

Qualsiasi tipo di ipersensibilità è cumulativa. Cioè, inizia a comparire dopo un lungo periodo di contatto con l'allergene. Questa volta è individuale in ogni caso, i segni possono apparire in pochi giorni o in pochi mesi..

La dose della sostanza allergenica è completamente irrilevante, spesso una quantità molto piccola è sufficiente per mostrare i sintomi di ipersensibilità vividi.

Non puoi curare un'allergia! Tutto ciò che possiamo fare è controllare i sintomi e limitare il contatto con l'allergene..

Un cane può avere contemporaneamente ipersensibilità a diverse sostanze.

Sintomi allergici comuni

Il prurito è il sintomo più comune di un'allergia. Potrebbe essere l'unico sintomo. Inoltre, è molto importante vedere che il cane prude, perché non è così ovvio. Potresti notare che il tuo animale domestico spesso lecca, mostra eccessivo affetto quando lo graffi. Può anche essere un segno di prurito..

La scarsa qualità dei capelli, può cadere, fino alla formazione di aree completamente senza peli - Alopecia.

Dermatite. Lesioni, macchie rosse sulla crosta appaiono sulla pelle dell'animale. Potrebbe esserci un'eruzione cutanea. Zona prevalentemente dell'addome, inguine, ascelle.

Dermatite acrale o eczema piangente. Questo segno è specifico per i cani. L'eczema può essere visto principalmente sulle zampe, in quei luoghi in cui i cani leccano costantemente..

Dermatite pirotraumatica. Inoltre, come l'acrilico, spesso chiamato eczema piangente. Questa è una dermatite umida acuta, i proprietari spesso definiscono tali lesioni un "punto caldo". Sembra una zona glabra limitata, la pelle è arrossata, bagnata, potrebbero esserci bolle con liquido, vesciche. Si presentano a causa del prurito. Il cane lecca costantemente in un punto, prude, di conseguenza, possono apparire piccole ferite, attraverso le quali penetrano i batteri che lo causano.

La congiuntivite è un'infiammazione della mucosa dell'occhio. In questo caso, l'occhio diventa rosso nell'animale, si osserva lacrimazione abbondante. L'animale strabica costantemente, evita la luce intensa.

La rinite è un'infiammazione della mucosa nasale. Puoi notare il deflusso, la secrezione di muco dalla cavità nasale, in parole semplici: il cane ha un moccio. Questo sintomo indica estremamente raramente un'allergia, ma in combinazione con altri segni può benissimo verificarsi.

L'otite è un'infiammazione dell'orecchio, può manifestarsi semplicemente con arrossamento e prurito e può gonfiarsi così tanto che da un lato sembrerà che le orecchie siano quasi "invase". L'otite può essere bilaterale (quando entrambe le orecchie sono interessate) e può essere unilaterale.

Tipi di allergie, sintomi e cause specifici

Saliva delle pulci - dermatite allergica da pulci

Le specie più comuni Affinché i sintomi si sviluppino, sono sufficienti solo un paio di morsi di una pulce. È molto interessante che solo sulle allergie dei cani, contrariamente alla credenza popolare, non vediamo un gran numero di pulci. Ciò è dovuto al fatto che tali animali iniziano a prudere molto prima e in modo più intenso. Pertanto, disturba molto l'insetto, mentre un cane normale reagisce a un morso solo dopo un po 'di tempo.

Con segni caratteristici di ipersensibilità, la dermatite da pulci è sempre principalmente sospettata. Tranne nei casi in cui si osservano otite media (infiammazione dell'orecchio), pododermite (infiammazione della pelle sulle zampe, o piuttosto sui cuscinetti dei piedi e tra le dita) e blefarite (infiammazione delle palpebre) tra i sintomi. Questi fenomeni non sono affatto caratteristici della dermatite da pulci, ma si verificano e possono essere gli unici sintomi di altri tipi di allergie..

Puoi sospettare la dermatite da pulci nel tuo animale domestico con segni caratteristici:

  • Prurito, graffi, perdita di pelo e un'eruzione cutanea particolarmente gravi si osservano nella parte posteriore del corpo del cane: sugli arti posteriori, nell'inguine, nell'osso sacro, nella parte bassa della schiena.
  • Di solito osservato in individui di circa un anno..
  • La pelle è desquamata e coperta da una crosta bianca.
  • E, naturalmente, la presenza del parassita stesso è una pulce. È possibile rilevare la presenza di pulci utilizzando il "test della carta bagnata" - basta semplicemente pettinare l'animale su un foglio di carta bianco bagnato se trovi "forfora nera" su di esso. Se macchiati di macchie rosse, si può concludere che si tratta di escrementi delle pulci, il che significa che i parassiti stessi hanno un posto dove stare.

Allergia al cibo

C'è intolleranza alimentare e c'è un'allergia alimentare. E queste due definizioni hanno grandi differenze.

Allergia al ciboIntolleranza alimentare
Questa è una reazione anormale a una proteina. In caso di allergie alimentari, si tratta di una reazione anomala alle proteine ​​della carne o, meno comunemente, ai cereali..Può verificarsi su qualsiasi prodotto.
Principalmente lesioni cutanee.Più spesso manifestato da disturbi gastrointestinali, ma sono anche possibili lesioni cutanee..
Non appare immediatamente, ma dopo un uso prolungato del cibo (non importa, cibo naturale o secco) con una proteina allergenica. I sintomi persistono.Si verifica quasi immediatamente dopo che il prodotto intollerabile entra nel corpo e se questo prodotto viene immediatamente escluso dalla dieta, i sintomi scompaiono dopo un paio di giorni.
Se si sviluppa un'allergia, non importa quale dose di proteine ​​entri nel corpo, anche i sintomi si sviluppano da una quantità minima.Se il cane mangia un pezzettino del prodotto a cui è intollerante, allora non succederà nulla. I sintomi si sviluppano solo quando si mangia una certa quantità. In altre parole, l'intolleranza alimentare è dose-dipendente..

Per le allergie alimentari, non importa in quale forma la proteina entra nel corpo. Puoi nutrire il tuo animale domestico a buon mercato, o puoi costarlo, se ha ipersensibilità alle proteine ​​del tipo di carne da cui viene prodotto il mangime, quindi la sua classe e il prezzo non contano, la reazione del corpo sarà la stessa.

Non ci sono tipi di carne allergenici e ipoallergenici! Tutto dipende dall'animale stesso.

Vediamo come si presenta generalmente un'allergia alimentare:

  • Inizialmente un cane nasce un malato di allergie alimentari. E poi tutto dipende dal suo stile di vita.
  • Se inizialmente dai al cucciolo solo carne di pollo o cibo, allora l'ipersensibilità si trasformerà in un pollo, o meglio, nella sua proteina. Lo stesso accadrà se si alimenta l'allergia solo con carne di manzo e anche con altri tipi di carne.

C'è un'opinione che la carne di pollo sia la più allergenica, ma ora capisci che non è così. L'ipersensibilità al pollo si trova spesso, perché gli ospiti lo nutrono più spesso. Ciò provoca lo sviluppo della sensibilità a questa proteina in un cane originariamente allergico.

Pertanto, concludiamo che gli alimenti ipoallergenici sono quegli alimenti che il tuo animale domestico non ha mai mangiato, cioè un nuovo tipo di carne, nuovi carboidrati, ecc..

E i prodotti potenzialmente allergenici per chi soffre di allergie sono essenzialmente qualsiasi prodotto che si accumula in un animale e contiene proteine, il più delle volte è carne.

Il cane può essere allergico al grano saraceno o al riso??

Sì, forse i cereali contengono anche proteine, sebbene in piccole quantità. Sintomi specifici delle allergie alimentari:

  • forte prurito;
  • la perdita di capelli;
  • le lesioni cutanee prevalgono prevalentemente sull'addome, sull'inguine, sugli arti, sul viso e sul collo inferiore;
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • cambiamento nelle feci;
  • l'umidità si accumula nel petto e nelle ascelle, questo si chiama versamento allergico;
  • infiammazione delle gengive, piaghe sulla lingua, gonfiore, odore sgradevole, anche piuttosto insolito dalla bocca;
  • il segno più importante che scompare (non immediatamente, ma in un periodo di tempo da diverse settimane a due o tre mesi) con l'esclusione di un prodotto allergenico dalla dieta e si intensifica con una dieta provocatoria (più su questo sotto).

Dermatite atopica

Allergia non alimentare, ad es. ipersensibilità agli allergeni dell'aria contenenti proteine. Questi includono principalmente:

  • polvere, ovvero acari microscopici, che sono parte integrante di qualsiasi polvere domestica;
  • muffa;
  • polline vegetale.

L'area delle lesioni è approssimativamente la stessa di quella del cibo, ma a differenza di essa, è più spesso manifestata da un singolo sintomo. Ad esempio, otite media o pododermatite. Manifestato in cani di età compresa tra uno e tre anni.

Medicinale

Si verifica con un farmaco. Ciò si manifesta soprattutto durante la vaccinazione di un animale, poiché in realtà si tratta dell'introduzione diretta di una proteina estranea nel corpo. Pertanto, dopo la vaccinazione è particolarmente importante monitorare le condizioni dell'animale. Segni specifici di ipersensibilità ai farmaci:

  • le eruzioni cutanee compaiono principalmente sul viso;
  • il rossore ha un contorno uniforme;
  • il più delle volte accompagnato da shock anafilattico.

Ipersensibilità alle punture di insetti

In questo caso, stiamo parlando di zanzare e moscerini. La diagnosi è molto semplice, ma passa quasi sempre da sola. Sintomi specifici:

  • si manifesta stagionalmente, in un momento in cui moscerini e zanzare sono attivi - primavera ed estate. Tuttavia, può verificarsi anche in inverno, poiché i moscerini vivono spesso negli scantinati in questo momento;
  • la comparsa di piccole pustole frequenti;
  • sono localizzati principalmente sul muso, sulle orecchie e sull'addome, in quei luoghi in cui il corpo è meno coperto di peli;
  • potrebbero anche non causare prurito. Tuttavia, se il tuo animale sta pettinando le aree interessate, vale la pena applicare su di esse un unguento antiprurito nutriente o spruzzarle con uno spray rinfrescante per evitare che la microflora batterica penetri nelle ferite da graffi.

Si consiglia di utilizzare unguenti contenenti anestetici locali, canfora e mentolo.

Allergia da contatto

Sembra arrossamento e un'eruzione cutanea in quei luoghi in cui l'animale è entrato in contatto con un potenziale allergene. Nei cani, questi sono cuscinetti per zampe, scroto, orecchie. Molto spesso, l'allergene è:

  • qualsiasi sostanza chimica;
  • detergenti, shampoo con cui noi stessi e il mio animale domestico;
  • collari antipulci;
  • lozioni detergenti per le orecchie.

Shock anafilattico o anafilassi

Questa è la stessa ipersensibilità a una sostanza estranea di natura proteica, ma manifestata da una reazione molto forte del corpo. Questa è la manifestazione più pericolosa della patologia in questione, poiché se non fornisci all'animale un aiuto tempestivo, potrebbe morire. Nel corpo con anafilassi, si verificano i seguenti fenomeni:

  • i vasi sanguigni si dilatano;
  • a causa dell'espansione, c'è un aumento della permeabilità delle pareti dei vasi, che comporta sudorazione del liquido e quindi gonfiore. È pericoloso che i polmoni possano gonfiarsi e che il liquido si accumuli nei bronchi;
  • ipotensione: bassa pressione sanguigna, fino alla perdita di coscienza;
  • il ritmo cardiaco è rotto, e quindi il malfunzionamento del cuore;
  • il cane sta soffrendo, letteralmente, in tutto il suo corpo.

Le prime azioni per lo shock anafilattico in un cane:

  1. Se possibile, consegnare l'animale dal veterinario il prima possibile.!
  2. È necessario stabilizzare la condizione. Prima di tutto, questo ha lo scopo di normalizzare la frequenza cardiaca, restringere i vasi sanguigni e bloccare il rilascio di mediatori infiammatori. Per questi scopi, epinefrina o epinefrina vengono immediatamente somministrate per via endovenosa..
  3. Difenidramina o suprastin vengono somministrati per via intramuscolare per ridurre il gonfiore (specialmente nella trachea), la dose dipende dal peso del cane - 0,2 ml / kg.
  4. I contagocce con soluzione di glucosio sono necessari per ripristinare il corpo.

Diagnosi e test dei cani per le allergie

Diagnosticare l'ipersensibilità e determinarne l'aspetto è molto difficile e richiede molto tempo, e non si tratta di giorni, ma di mesi, poiché in questo caso la diagnosi viene fatta per esclusione.

Se l'animale ha un prurito, quindi prima di tutto sono escluse le malattie parassitarie e altre, e solo dopo il sospetto cade su un'allergia.

Per determinare la presenza di ipersensibilità, ci sono due test: sierologico, per la presenza di anticorpi contro gli allergeni e un test allergologico intradermico. Tuttavia, danno solo il 70% dell'efficacia.

Prima di tutto, sospettiamo che la dermatite da pulci. Dopo la sua esclusione, quando vengono eseguiti tutti i trattamenti da parassiti esterni e il test della carta bagnata è negativo, iniziamo a lavorare sulle allergie alimentari.

L'unico metodo per diagnosticare un soggetto allergico è una dieta esclusiva.

Esistono test sierici per allergeni, ma non sono informativi nella diagnosi..

Per fare una diagnosi e identificare un allergene, è molto importante seguire una dieta rigorosa, in cui ci saranno esclusivamente nuove fonti di proteine ​​e nuovi carboidrati che il cane non ha mai provato prima. Nei casi in cui non si sa cosa abbia mangiato il cane in passato o quando l'elenco dei prodotti nella sua dieta precedente è troppo lungo e ha provato di tutto, non c'è altra scelta se non quella di utilizzare alimenti con proteine ​​idrolizzate. Si tratta di alimenti speciali preparati utilizzando una tecnologia speciale, le proteine ​​in essi contenute vengono modificate, quindi vengono automaticamente considerate "nuove".

Una dieta così rigorosa deve essere mantenuta per due o tre mesi, solo dopo puoi parlare dei risultati, ma non della diagnosi! Per effettuare una diagnosi finale, devi eseguire altri due passaggi:

  • Dieta provocatoria. Quando dopo due o tre mesi di una dieta rigorosa ed esclusiva vediamo un miglioramento, introduciamo gli stessi prodotti nella dieta e se notiamo la reazione del corpo, la provocazione ha avuto successo. Allo stesso tempo, la reazione del corpo può essere ovvia o può essere nascosta, ad esempio, arrossamento all'interno di un orecchio, che può essere notato solo quando esaminato con un otoscopio. Quindi tutte le manipolazioni devono essere eseguite sotto la supervisione di un veterinario per non perdere nulla.
  • Il secondo stadio è il ritorno a una dieta rigorosa, dopo di che dovremmo nuovamente osservare un miglioramento.
    Dopo aver attraversato queste fasi, possiamo tranquillamente fare una diagnosi.

Se escludiamo l'ipersensibilità alimentare, concludiamo che il cane ha una dermatite atopica. Non ci sono altri metodi diagnostici, solo un'eccezione. E dopo la diagnosi possiamo eseguire test allergologici.

I test allergologici da soli non possono essere un metodo diagnostico. Secondo numerosi studi, i cani sani che non presentano alcun sintomo danno reazioni positive ai campioni, quindi non possono essere utilizzati per la diagnosi..

Trattamento e prevenzione delle allergie

Come già accennato, è impossibile curare un cane allergico, è una malattia geneticamente determinata. Ciò significa che anche la prevenzione è impossibile. L'unico consiglio: non consentire l'allevamento di cani malati.

Tuttavia, esiste un'eccezione - ASIT - immunoterapia specifica per allergeni. Questo è l'unico trattamento per le allergie, ma si applica solo alla dermatite atopica..

L'essenza di questo metodo è che dopo aver identificato gli allergeni che causano la dermatite atopica, il laboratorio produce un vaccino contenente una piccola dose di allergene. Durante il processo di vaccinazione, il corpo del cane "impara" o, in altre parole, si abitua a non rispondere all'allergene. Pertanto, questo è l'unico modo che non mira a sopprimere i sintomi, vale a dire il trattamento.

Ma è impossibile curare una volta e per tutta la vita. La rivaccinazione dovrà essere ripetuta circa una volta al mese per tutta la vita. Questo trattamento è assolutamente sicuro..

Nei casi in cui non è possibile utilizzare ASIT nel modo più semplice possibile, limitiamo l'accesso all'allergene e conduciamo una terapia sintomatica:

  • farmaci antipruriti locali;
  • trattamento farmacologico sistemico, è possibile utilizzare ormoni, ciclosporina, apocquel;
  • antistaminici.

Lo stesso vale per le allergie da contatto..

Per il trattamento delle allergie alimentari, l'unico metodo è la dieta.

E per aiutare un cane con ipersensibilità alla saliva delle pulci, è necessario scegliere un mezzo affidabile di protezione contro le pulci e condurre trattamenti mensili.

FAQ

Come nutrire un cane con allergie?

La cosa principale è nutrire quei prodotti che non sono stati nutriti prima. Questi dovrebbero essere prodotti con una nuova fonte di proteine ​​per il cane..

La differenza tra dermatite atopica e allergia alimentare?

Questi sono due concetti che si escludono a vicenda. La dermatite atopica non è un'allergia alimentare. Per quelle sostanze che non vengono fornite con il cibo, ma che sono nell'ambiente.

L'allergia ai cani scompare dopo la sterilizzazione??

Non. La tendenza alle allergie è racchiusa nel genotipo del cane e non può passare in alcun modo e non può essere curata..

È possibile somministrare a un cane zodak, tavegil, difenidramina, suprastin?

In alcuni casi, non è solo possibile, ma necessario, ma è necessario calcolare con precisione la dose richiesta ed è meglio agire sotto la supervisione di un veterinario.

I gatti hanno allergie ai gatti??

Sì, questo è possibile. Casi isolati sono noti quando un cane presentava ipersensibilità al proprio mantello.

Il cane ha un'allergia fredda??

I cani possono davvero essere ipersensibili al freddo, in questo caso, mantenere l'animale al caldo il più possibile, indossare abiti speciali per i cani durante la passeggiata e, se necessario, possono essere somministrati antistaminici.

Brevemente sulla cosa principale

  1. L'allergia è una reazione anormale del corpo a qualsiasi sostanza di natura proteica.
  2. L'ipersensibilità può essere dovuta a: saliva delle pulci, cibo, sostanze volatili, punture di insetti, droghe, composti chimici - contatto.
  3. Diagnosticare le allergie in base a sintomi specifici ed esclusione..
  4. È impossibile curarlo, ma è possibile interrompere e controllare i sintomi e limitare il contatto con l'allergene.
  5. Il sintomo principale e più importante di un'allergia è il prurito, potrebbe essere l'unico sintomo. Il secondo sintomo più comune è arrossamento ed eruzioni cutanee. Altri sintomi: perdita di capelli, dermatite, deflusso dagli occhi e dal naso.
  6. La manifestazione più pericolosa di una reazione anormale del corpo è lo shock anafilattico. Se l'animale non viene aiutato in tempo, potrebbe morire.

video

Abbiamo risposto completamente alla tua domanda? In caso contrario, scrivi la tua domanda nei commenti qui sotto e il nostro veterinario risponderà.

Ti piace l'articolo? Condividilo con i tuoi amici nei social. reti. Ciò li aiuterà a ottenere informazioni utili e a supportare il nostro progetto..

Sintomi di allergie nei cani con foto di manifestazioni, trattamento con antistaminici a casa

L'allergia non è solo nell'uomo, i cani ne soffrono. Chiunque soffra di allergie lo sa: solo una compressa di loratadina o alcune gocce di Zodak alleviano notevolmente la condizione. È possibile trattare animali con antistaminici destinati all'uomo? Posso dare al mio cane medicinali antiallergici: gocce, pillole? Possono esserci effetti collaterali nel prendere tali fondi negli animali domestici?

Che cos'è un'allergia: un meccanismo di reazione allergica

Il corpo di qualsiasi creatura a sangue caldo è protetto dal sistema immunitario, il cui compito principale è riconoscere gli "estranei" e distruggerli. "Alieni" si riferisce a qualsiasi cellula estranea - virus, batteri, funghi, protozoi che entrano nel corpo in contatto con il mondo esterno.

L'allergia è una reazione acuta e inadeguata del corpo a qualsiasi irritante - un allergene. Non appare immediatamente. Inizialmente, gli anticorpi per lo stimolo vengono prodotti e accumulati nel corpo. Quando un allergene rientra nel corpo, gli anticorpi si combinano con esso sulla superficie di qualsiasi cellula e la danneggiano, interrompendo il processo metabolico e causando reazioni come spasmi dei bronchi o dei vasi sanguigni, muscoli lisci dell'intestino, gonfiore, orticaria, ecc..

I cani hanno allergie??

I cani soffrono di reazioni allergiche tanto spesso quanto gli umani. La causa dell'allergosi ​​può essere:

  • predisposizione ereditaria (terrier giocattolo e altri rappresentanti di piccole razze soffrono di allergie più spesso rispetto ai grandi animali);
  • disturbi del sistema immunitario, endocrino e nervoso;
  • stress costante;
  • invasione elmintica;
  • malattie infettive acute e croniche;
  • uso improprio o abuso di droghe;
  • contatto frequente con prodotti chimici;
  • errori nell'alimentazione.

Tipi di allergie nei cani e loro sintomi

Come è l'allergia nei cani? I segni esterni sono simili a quelli sperimentati da una persona che soffre di un problema simile. Arrossamento della pelle, prurito intollerabile, starnuti non sono un elenco esaustivo di sintomi caratteristici. Prima di iniziare a trattare un cucciolo o un cane adulto, è necessario stabilire con precisione il tipo di irritante. Una reazione allergica può verificarsi a causa di intolleranza alimentare, ingestione di polline di piante o polvere domestica, esposizione a parassiti. Ci sono manifestazioni più rare, ad esempio, l'animale può essere allergico al sole..

Reazione alimentare: prodotti allergenici e ingredienti alimentari finiti

Le allergie alimentari nei cani si verificano in circa il 40-50% di tutti i casi clinici. È difficile da riconoscere, perché i sintomi non sono specifici. Questo tipo di allergosi ​​è più difficile da trattare e richiede selettività nella scelta degli antistaminici.

Come determinare che un cane è allergico al cibo? I seguenti sintomi possono indicare intolleranza ai singoli prodotti:

  • prurito della pelle (il cane si pettina costantemente le zampe o la faccia);
  • scarico dagli occhi;
  • arrossamento della pelle;
  • feci molli con odore fetido;
  • vomito
  • eczema sulle orecchie dall'esterno;
  • un caratteristico odore di cane che non scompare dopo aver fatto il bagno ad un animale domestico.

Negli animali che mangiano prodotti naturali, il rischio di sviluppare una reazione allergica è meno presente. Alcuni tipi di alimenti - frutta, pollo, ricotta, tuorli d'uovo, cereali - contengono allergeni e possono provocare una reazione inadeguata del corpo. Prestare particolare attenzione a nutrire il cane con prodotti di questo elenco..

Un cucciolo può avere una reazione acuta al latte di una cagna in allattamento se ci sono prodotti allergenici nella sua dieta. Al momento dell'allattamento, è meglio rifiutare di dare da mangiare al cane pollo (l'eccezione è se l'uccello proviene dalla sua fattoria, non ha ricevuto antibiotici, ecc.), Pesce e uova. Inoltre, il bambino può rispondere alla presenza nel latte di farmaci trattati dalla madre.

Il gruppo ad alto rischio per l'intolleranza alimentare comprende sharpei, bulldog, dalmati, terrier di Staffordshire e terrier di giocattoli. Secondo le statistiche, gli animali allergici bianchi hanno maggiori probabilità di soffrire di allergie alimentari.

Allergosi ​​respiratoria del cane

Si verifica in primavera e in estate. Le particelle di polvere, polline, muffe, lanugine di pioppo o lana, che entrano negli organi respiratori, irritano le mucose, causando un attacco allergico. Abbastanza spesso c'è una reazione all'ambrosia (erba), che fiorisce dall'inizio dell'estate all'autunno.

L'allergosi ​​respiratoria è meno curabile dell'intolleranza alimentare, poiché l'irritante entra nel corpo del cane dall'aria, è impossibile escludere completamente il contatto con l'irritante. Sintomi di allergosi ​​respiratoria:

  • starnuti
  • scarico dal naso;
  • arrossamento degli occhi;
  • dispnea;
  • arrossamento e gonfiore dei tessuti molli e della mucosa orale.

In caso di allergia all'ambrosia, il cane inizia a starnutire spesso, sibilando, compaiono abbondanti secrezioni dagli occhi. Per alleviare le condizioni del cane, puoi dare una goccia di "Zodak" o compresse "Cetrin", "Zirtek" o "Diazolin".

Allergia da contatto (morsi di pulci e altri ectoparassiti, prodotti per la cura, ecc.)

Le allergie possono svilupparsi dopo essere state morse da parassiti che vivono sul corpo di un animale. Durante una puntura di pulce, un insetto rilascia sostanze tossiche nel sangue del cane che provocano allergie da contatto. Il quadro clinico: arrossamento della pelle nel sito di un morso, prurito, piccola eruzione cutanea. Le punture di insetti possono causare gravi disagi all'animale.

Un altro tipo di allergia da contatto è una reazione ai prodotti per la cura: shampoo, balsami e balsami. A volte il corpo può rispondere a un acaricida di insetto rilasciato da un collare antipulci. I segni di un'allergia scompaiono dopo l'esclusione del contatto con uno stimolo.

In rari casi, un cane può sperimentare una reazione a peluche, tappeti o lettiera in materiale sintetico. La reazione si verifica con un'esposizione cumulativa prolungata dell'allergene al corpo.

Allergia al farmaco

Orticaria del cane

Il trattamento a lungo termine del cane con compresse, unguenti, iniezioni o uso improprio di questi fondi in un animale domestico può causare un'allergia a un particolare farmaco. Più spesso negli animali c'è intolleranza ad alcuni antibiotici, vitamine del gruppo B, antispasmodici e analgesici. Ci sono casi frequenti di orticaria e prurito dopo la vaccinazione. L'assunzione di antistaminici blocca questi fenomeni. Nei casi più gravi - con lo sviluppo di shock anafilattico - un paziente a quattro zampe richiede un ricovero di emergenza.

Ipersensibilità al sole o al freddo

Le allergie al freddo, al calore, alla luce solare e ad altri fenomeni nei cani sono rare. È di natura stagionale, manifestato da forte prurito e arrossamento della pelle. Ai primi segni di ipersensibilità al freddo o ai raggi UV, al cane deve essere somministrato un antistaminico.

Tale allergia non può essere curata. I farmaci possono aiutare a eliminare temporaneamente i sintomi. Durante le gelate gravi, evitare lunghe camminate. Per l'animale domestico vengono acquistati vestiti caldi e scarpe speciali per camminare in inverno.

Come trattare un'allergia in un cane?

Cosa fare se una visita dal veterinario non è possibile nel prossimo futuro? In questo caso, dovresti interrompere tu stesso la reazione allergica. Prima di procedere con il trattamento, è necessario stabilire quale tipo di stimolo abbia causato una risposta inadeguata.

Identificazione di un allergene ed esclusione del contatto con esso

A casa, è estremamente difficile determinare il tipo di agente patogeno dell'allergosi. Ad esempio, la dermatite allergica, caratterizzata da eruzioni cutanee e prurito, può verificarsi anche con scabbia, insufficienza renale cronica e altre patologie. Un quadro clinico simile può riguardare allergie da contatto o dermatite da pulci.

L'agente causale di allergosi ​​viene rilevato in una clinica veterinaria. Per questo, un paziente viene prelevato sangue per un test di laboratorio. È possibile controllare la tendenza alle allergie sia per i patogeni selettivi sia in modo completo (ci sono vari pannelli di allergeni: cibo, famiglia, respiratorio e altri). Con la dermatite da contatto, i campioni di pelle vengono prelevati dal paziente..

Antistaminici in compresse e gocce (dosaggio e regime di trattamento)

Qual è il modo migliore per dare allergie al tuo cane? L'antistaminico più comune e conveniente è Suprastin. Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse e iniezioni. Le iniezioni sono più veloci, l'iniezione di Suprastin nell'animale viene somministrata per via sottocutanea o intramuscolare.

Quanto dovrebbe dare un animale domestico Suprastin? Calcolo del dosaggio: 1 ml di farmaco per animali di peso inferiore a 50 kg, 2 ml per rappresentanti di razze più grandi. Se la manifestazione sembra un'orticaria normale e altri sintomi sono assenti, puoi farlo con una pillola. Prima di usare il medicinale, è necessario leggere attentamente le istruzioni e in nessun caso superare la dose massima consentita.

In caso di allergie alimentari, enterosgel deve essere somministrato all'animale. 1 porzione deve essere diluita 1 cucchiaio. l il farmaco in 40-50 ml di acqua e dare da bere all'animale attraverso una siringa senza ago. Se i sintomi persistono, dopo 1-2 ore, è possibile ripetere la procedura. Il cane non dovrà essere trattato per periodi particolarmente lunghi - 2–5 giorni.

Gli antistaminici per cani sono gli stessi degli umani, quindi se non ci sono Suprastin, Claritin, Zirtek, Tavegil, Loratadin, Zodak, Diazolin sono adatti. Prima dell'uso, è necessario pesare l'animale e calcolare il dosaggio secondo le istruzioni.

Farmaci antipruriti

Il prurito è uno dei sintomi più comuni delle allergie. Quando l'area interessata sul corpo dell'animale è molto pruriginosa, il cane si comporta a disagio e può pettinare la pelle al sangue. I seguenti preparati ormonali per uso esterno aiuteranno ad alleviare il prurito e l'irritazione:

  • Unguento al prednisone;
  • desametasone;
  • idrocortisone.

Questi farmaci hanno effetti collaterali pronunciati. È impossibile usarli senza la raccomandazione di un medico, ma in caso di urgente necessità con il loro aiuto, è possibile alleviare rapidamente le condizioni del paziente e alleviare il prurito. Prima dell'uso, è necessario leggere attentamente le istruzioni e seguire chiaramente le raccomandazioni.

Prevenzione delle reazioni allergiche nei cani

Poiché eventuali manifestazioni di allergie sono causate da disfunzioni del sistema immunitario, l'unica misura preventiva è il rafforzamento tempestivo dell'immunità. È consigliabile che l'animale segua corsi di vitaminizzazione ogni sei mesi. Con un'immunità debole e frequenti malattie virali, vengono prescritti immunostimolanti.

Migliorare la salute dell'animale contribuisce a una buona alimentazione e a passeggiate regolari. La dieta del cane dovrebbe consistere in prodotti freschi e naturali o alimenti preparati della classe olistica o premium. La vaccinazione e la sverminazione tempestive aiuteranno ad evitare gravi malattie..

Allergia ai cani | Cause, sintomi, trattamento, foto

I segni più comuni di allergia nei cani sono:

  • Prurito
  • Eritema (vasodilatazione in combinazione con arrossamento della pelle, provocato dall'espansione)
  • Suscettibilità alle infezioni secondarie.

In questo caso, l'animale può osservare solo uno dei suddetti segni o una combinazione di due fenomeni qualsiasi, nonché tutti e tre contemporaneamente.

Non è sempre possibile capire immediatamente che l'animale ha un prurito. A volte il proprietario può considerare che l'animale è semplicemente molto pulito, e quindi lecca così spesso. È possibile determinare che l'animale ha un prurito con i seguenti segni:

    • Prurito agli animali
    • Stuzzichini stesso
    • Leccare le zampe
    • Scuote la testa
    • Si strofina la faccia
    • Cavalcando sulla schiena
    • Alopecia autoindotta (toelettatura eccessiva)

I tre tipi più comuni di allergie sono:

  1. Allergia al morso delle pulci
  2. Allergia al cibo
  3. Dermatite atopica

Localizzazione dei sintomi nelle allergie alimentari e dermatite atopica

Allergie nei cani ai morsi delle pulci

Sintomi

Parlando di un prurito causato da morsi di blocco, possiamo parlare di due opzioni: [irp]

  • La prima opzione è un'infestazione da pulci. In questo caso, il prurito può essere intenso o del tutto assente, a seconda del numero di pulci. Inoltre, le pulci possono essere viste sull'animale e la causa del prurito è fuori dubbio.
  • Nella seconda forma di realizzazione, il prurito è provocato proprio dall'ipersensibilità alla saliva delle pulci. In questo caso, indipendentemente dal numero di pulci, il prurito sarà molto intenso. Una pulce su un animale potrebbe non essere rilevata, il che metterà in dubbio l'accuratezza della diagnosi. Tuttavia, va ricordato che le pulci adulte che si possono trovare su un animale costituiscono solo il 5% della popolazione delle pulci in un appartamento. I restanti 95 vivono in tappeti, mobili e altri arredi.

Le allergie da pulci potrebbero non verificarsi in tutti gli animali della casa. Nella stagione calda, è più comune, ma è completamente possibile in inverno.

Dove cercare le pulci su un cane

I cani nella diagnosi differenziale dell'allergia al morso di pulce hanno un punto ausiliario: i luoghi preferiti delle pulci. Questi sono groppa, radice della coda, parte posteriore delle cosce.

La cosiddetta dermatite da pulci (in sostanza, che è un'allergia alla saliva delle pulci), mentre ignora la sua presenza, può essere complicata da un'infezione secondaria sotto forma di piodermite o "eczema piangente" - infiammazione batterica acuta superficiale sotto forma di aree arrotondate con forte prurito e grave essudazione.

Diagnostica

La diagnostica include:

  • Sintomi, luoghi tipici di localizzazione
  • Prova con carta bagnata. Il foglio A4, bagnato con acqua, giaceva su una superficie piana. Mettici sopra un animale e strofinalo bene o grattalo. Macchie marrone-rosse sfocate sulla foglia - feci delle pulci. Solo il sangue digerito può dare tali tracce.
  • Risposta al trattamento

Trattamento

Il trattamento è il seguente:

  1. Trattamento dell'animale con insetticidi e preparati acaricidi per eliminare la popolazione di pulci adulta e, in caso di allergie, questi trattamenti dovrebbero essere più spesso di una volta ogni due settimane nelle istruzioni. I trattamenti devono essere eseguiti tutto l'anno, anche con tempo freddo, ma in inverno puoi fare di meno. L'effetto potrebbe non essere immediatamente visibile, ma ciò non significa che la diagnosi o il trattamento non siano corretti. Può venire solo dopo 3 mesi.
  2. repellenti
  3. I regolatori della raccolta e dell'allevamento miravano ad eliminare le fasi rimanenti della popolazione delle pulci

Allergie alimentari nei cani

Sintomi

Ci sono quattro concetti:

  1. Reazione alimentare indesiderata - risposta clinicamente anormale ai componenti alimentari
  2. Ipersensibilità / Allergia - Maggiore risposta del sistema immunitario all'allergene
  3. L'intolleranza alimentare è una risposta fisiologica anormale ai componenti alimentari, lo sviluppo di reazioni farmacologiche e metaboliche. Non allergico.
  4. Reazioni tossiche - risposta dose-dipendente alle tossine

Il meccanismo completo dell'insorgenza di allergie alimentari non è noto. Correttamente, la reazione si verifica sulle proteine ​​(glicoproteine). Tra il 35% e il 60% dei cani risponde a più di 1 componente. Più comune negli animali di età inferiore a 1 anno. Nel 15-20% dei cani, insieme alle manifestazioni cutanee di allergie, si osservano disturbi del tratto gastrointestinale.

Razze canine predisposte alle allergie alimentari

Non esiste predisposizione sessuale alle allergie alimentari. Può avvenire a qualsiasi età. Molto spesso, razze canine come:

Segni clinici di allergie alimentari:

  • Prurito non stagionale, ricorrente, ricorrente
  • Otite nel 50-80% dei casi
  • Aree interessate: ascelle, inguine, addome, viso, palpebre, regione perianale, spazio interdigitale (manifestazione classica)
  • Infezioni ricorrenti

Diagnostica

Sfortunatamente, esiste un solo modo per diagnosticare le allergie alimentari: una dieta diagnostica e una provocazione. Non esiste un singolo test in grado di confermare o confutare le allergie alimentari. La scelta della dieta è la seguente:

  • Feed diagnostico su nuovi ingredienti
  • Cibo fatto in casa con nuovi ingredienti
  • Mangime idrolizzato (incorporare proteine ​​divise, cioè non possono causare allergie)

È necessario utilizzare nuovi componenti per la semplice ragione che l'allergia nei cani è una cosa cumulativa. Se lasci che il cane mangi quella carne che non ha mai mangiato in vita sua, di conseguenza, semplicemente non può avere una reazione, poiché gli anticorpi non potrebbero avere il tempo di accumularsi. Allo stesso tempo, se nel prossimo futuro il quadro clinico non cambia (il prurito continua), si può sostenere che il prurito non è correlato al cibo.

Trattamento | Dieta per allergie alimentari

Quando si sceglie una dieta, devono essere prese in considerazione le possibili reazioni crociate: alcune proteine ​​di diversi prodotti possono avere proprietà simili. Quindi, pollo e tacchino possono reagire in modo incrociato, così come carne di manzo con carne di cervo e agnello. Allo stesso tempo, è auspicabile che anche i carboidrati siano nuovi: nella dieta devi anche cambiare il porridge e le verdure.

La durata della dieta dovrebbe essere di 6-8 settimane. Al momento del riesame, non dovrebbero esserci infezioni secondarie, parassiti.

Gli errori nella dieta si verificano più spesso a causa di:

  • Mancato rispetto della dieta (parenti trattati, alimenti nutriti, vitamine aggiunte arbitrariamente, medicinali "in un pezzo")
  • Un gran numero di animali nella casa
  • Furto
  • Picky (rifiuto del cibo dietetico)

La provocazione avviene come segue: l'animale viene riportato alla dieta precedente e la condizione viene valutata. Nella maggior parte dei casi, un'esacerbazione delle allergie si verifica entro 7 giorni e talvolta anche 24 ore. Successivamente, l'animale torna nuovamente alla dieta. Possono verificarsi allergie nei cani a una nuova dieta, lo sviluppo di questa reazione è evidente da 6 a 12 mesi. Una diagnosi definitiva delle allergie alimentari è possibile solo dopo la provocazione. Dopo la provocazione, puoi provare a scegliere prodotti che non sono allergici una volta ogni due settimane, o semplicemente lasciare l'animale sulla dieta su cui inizialmente il prurito è scomparso.

Dermatite atopica

La dermatite atopica è una risposta inadeguata del sistema immunitario (reazione allergica immediata), formata a causa di una tendenza genetica ereditaria e causata da alcuni fattori ambientali (polvere domestica, muffa, scaglie di pelle umana, altri animali, polline delle piante).

Cause e razze predisposte

  • Molto spesso, la dermatite atopica si verifica nei cani di età compresa tra 6 mesi e 3 anni..
  • Può essere stagionale (a seconda degli allergeni che lo causano).
  • Nessuna predisposizione sessuale.
  • Il più delle volte si trova in razze canine come Labrador, West Highland White Terrier, pastore tedesco, Jack Russell Terrier, boxer e altri. Come puoi vedere, tra queste razze ci sono anche quelle che sono inclini alle allergie alimentari, quindi possono andare in combinazione, il che può influenzare la diagnosi e il trattamento.

Sintomi

Clinicamente, la dermatite atopica è simile alle allergie alimentari.

  • Prima di tutto, i segni compaiono sulla pelle, ma una reazione allergica può apparire sulle mucose (congiuntiva, mucosa nasale) e nel sistema respiratorio (asma atopico).
  • Questo è lo stesso prurito negli stessi luoghi (museruola, spazi interdigitali, curve dei gomiti, ascelle, inguine, regione perianale), otite esterna e infezioni ricorrenti (follicolite batterica e / o dermatite della Malesia).
  • In questo caso, si può notare uno scolorimento del mantello alle estremità, sulle zampe anteriori - pododermite bilaterale.
  • Eritema sul viso (vicino agli occhi e sulle labbra), infiammazione delle labbra, infiammazione cronica non specifica della pelle..
  • Infiammazione congiuntivale bilaterale.
  • Seborrea, iperidrosi non è esclusa.

Quando le condizioni ambientali cambiano, anche la gravità delle allergie può cambiare..

Diagnostica

La dermatite atopica è una diagnosi clinica, non è confermata dalle analisi. È confermato da una combinazione di sintomi caratteristici, ad eccezione di altre cause di prurito. Gli allergotest non sono un'opzione diagnostica al 100%, ma se tutto parla di dermatite atopica e anche di allergotestas, questo può rafforzare la fiducia nella diagnosi. Se l'allergotest non ha rivelato nulla, il trattamento sarà sempre lo stesso della dermatite atopica confermata dall'allergotest.

Trattamento della dermatite atopica

Il trattamento per la dermatite atopica è sempre permanente. Allo stesso tempo, il controllo dei fattori che portano a esacerbazioni (infezioni secondarie, reazioni alimentari, ectoparassiti) e controllo del prurito sono obbligatori. Il prurito può essere controllato con:

  • Antistaminici
  • I corticosteroidi
  • ciclosporina
  • Immunoterapia specifica

Antistaminici

Sfortunatamente, gli antistaminici non sono in grado di agire su un recettore già associato all'istamina, quindi avranno un effetto debole su un'allergia già esistente. Tuttavia, possono impedire il suo sviluppo. Negli animali, sono molto scarsamente assorbiti e quindi le loro dosi supereranno significativamente quelle degli esseri umani, mentre agiscono in meno del 30% degli animali, quindi non dovresti fare affidamento su di essi. Inoltre, sono completamente innocui. Se usati con acidi grassi e ormoni, possono mostrare sinergismo: un reciproco potenziamento dell'azione, cioè la dose può essere ridotta.

I corticosteroidi

I glucocorticoidi influenzano efficacemente il prurito, mentre hanno un effetto antinfiammatorio non specifico e inibiscono (inibiscono) la sintesi di proteine ​​infiammatorie.

I farmaci di prima scelta saranno il prednisone e il metilprednisolone. La loro durata media di azione è l'emivita, 12-36 ore. Più forte è l'ormone, più effetti collaterali pronunciati (desametasone). I cani hanno spesso effetti collaterali (vomito sanguinante), quindi non sono raccomandati farmaci ormonali prolungati. Più a lungo viene utilizzato il farmaco ormonale nel trattamento, più lento dovrà successivamente essere annullato, poiché la cessazione dell'assunzione di ormoni nella quantità precedente può causare la sindrome da astinenza. Si consiglia di combinare il trattamento ormonale (con gli stessi acidi grassi, antistaminici, trattamenti locali) per ridurre la durata del corso del trattamento. La terapia con farmaci ormonali inizia sempre con le dosi massime, con la loro successiva riduzione al minimo efficace, e non viceversa.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali possono includere cambiamenti comportamentali, vomito, diarrea e molto spesso poliuria (aumento della produzione di urina) e polidipsia (aumento della sete).

Con un trattamento prolungato, possono svilupparsi una varietà di effetti collaterali:

  • Infezioni secondarie
  • osteoporosi
  • Atrofia muscolare
  • Epatite steroidea, pancreatite
  • Inibizione della funzione surrenale
  • Aumento di peso
  • Pancia cadente
  • Diabete
  • Cataratta

Ciò conferma ancora che il corso del trattamento deve essere ridotto al minimo..

Dal lato della pelle:

  • Atrofia
  • Infezioni secondarie
  • Alopecia
  • Cattiva guarigione della ferita
  • Emorragia

Un animale sottoposto a trattamento ormonale deve essere monitorato regolarmente da un veterinario e deve essere controllato dal suo proprietario..

Dermatite da contatto

Oltre alle tre reazioni allergiche più comuni sopra elencate, ci sono allergie nei cani come la dermatite da contatto.

Le ragioni

La patogenesi di questa allergia è la seguente: polline, materiali di origine vegetale, animale o artificiale, colorante per tessuti, prodotti per la pulizia, disinfettanti, farmaci antiparassitari (collare di pulci con diclofos), sapone, shampoo, metalli possono provocare una reazione allergica dopo il contatto diretto. Cioè, questo contatto diretto deve essere ripetuto per sospettare precisamente questo allergene nel provocare una reazione. La dermatite da contatto a volte può essere vista nei cani che amano molto scavare. Dall'attrito costante del muso sul terreno, la pelle si infiamma e si verifica una reazione allergica.

Sintomi e trattamento

Le manifestazioni cliniche sono le seguenti: nel sito di contatto, eritema, macula, forma di papule e quest'area prude. La diagnosi può essere stabilita eliminando l'allergene e provocando nuovamente una reazione allergica. Il trattamento consiste nell'eliminazione dell'allergene e nel trattamento della lesione localmente..

Eruzioni cutanee da farmaci, una reazione allergica a parassiti e / o artropodi, allergodermite dovuta all'azione degli ormoni sessuali, piodermite allergica sono molto meno comuni.

Cause di allergie nei cani e come sbarazzarsene?

I proprietari di animali domestici a quattro zampe spesso disperano, non capendo da dove provenga l'allergia nei cani. Acquistando cibo costoso, portando regolarmente a passeggio un amico irsuto e non perdere un singolo vaccino di routine, sembrerebbe che il proprietario faccia tutto il possibile per far sentire il suo animale domestico a proprio agio e sano.

Come si manifesta un'allergia negli animali domestici?

Quando prurito, irritazione o eruzioni dolorose compaiono sulla pelle di un animale, è necessario, prima di tutto, scoprire se questa è una manifestazione di un'allergia. In un cane di razza come la cresta cinese, ad esempio, si può spesso trovare intolleranza ai raggi ultravioletti confermata da tempo dai veterinari. Yorkshire terrier spesso soffrono di mangiare cibi proteici. Succede che i segni delle allergie siano confusi con piccole tracce di punture di pulci. Pertanto, quando si cerca il fattore causale di una reazione allergica, è importante tenere conto delle caratteristiche della razza e delle manifestazioni che sono caratteristiche di un particolare tipo di malattia.

In generale, le allergie nei cani, i cui sintomi possono essere molto diversi, si manifestano spesso come segue:

  • arrossamento della pelle, iperemia;
  • peeling;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea;
  • lacrimazione degli occhi;
  • prurito
  • perdita di capelli locale;
  • disturbi del sistema digestivo;
  • gonfiore delle estremità;
  • broncospasmo.

Allergia al cibo

Di norma, tutti gli animali sono più sensibili alle allergie alimentari. Nei cani, tuttavia, come negli esseri umani, una simile reazione del corpo può essere provocata quando un componente che è specificamente percepito dal sistema immunitario entra nel corpo. Le cause comuni alla base dello sviluppo della patologia sono le proteine ​​o i loro composti complessi.

Nel frattempo, le allergie alimentari nei cani, che causano alcuni dei suddetti sintomi, sono spesso causate da additivi artificiali, sostituti e coloranti presenti nei mangimi. Molto meno provocatori della malattia sono i latticini, la soia, i cereali e così via. Nei casi più gravi, le allergie alimentari nei cani possono persino causare shock anafilattici, tuttavia ciò accade raramente..

Per trovare irritante il cibo principale, che causa molti problemi con la salute dell'animale domestico, è necessario prestare particolare attenzione alla dieta a quattro zampe. Forse un pesce o un pollo potrebbe provocare un'allergia nel cane. I produttori di pollame, quando coltivano polli da carne, abusano spesso dell'uso di antibiotici, ormoni della crescita. Inoltre, in modo che le merci non si deteriorino il più a lungo possibile, vengono perforate con molti conservanti. È probabile che tali composti chimici causino un'allergia nell'animale.

Come superare le allergie alimentari nei cani?

Con un decorso pronunciato di patologia e un'intensa intensificazione dei sintomi, dovresti andare con il tuo animale domestico in una clinica veterinaria. Lo specialista prescriverà un esame appropriato, che aiuterà a determinare l'esatto irritante. Avendo a portata di mano i rapporti di analisi, il medico ti dirà come trattare le allergie nei cani causate dal cibo e cosa deve essere definitivamente escluso dalla dieta dell'animale.

Di norma, il primo passo per fermare i sintomi è prescrivere antistaminici. Le compresse "Suprastin" o "Tavegil" nel dosaggio raccomandato da uno specialista aiuteranno ad eliminare il prurito o le lievi eruzioni cutanee. Nella fase complicata dell'allergia nel cane, quando si manifesta l'asma o gli arti iniziano a gonfiarsi, è anche importante rispondere rapidamente e introdurre i farmaci appropriati per via intramuscolare. Per le cure di emergenza, la difenidramina può essere somministrata, tuttavia, la dose di somministrazione dipende dalla razza, dal peso e dall'età dell'animale.

Atopia: cosa aiuterà a risolvere questo problema?

Se a seguito di studi clinici non è stato possibile scoprire con certezza quale dei prodotti alimentari provochi una reazione allergica, è molto probabile che si tratti di dermatite atopica. Prurito, iperemia della pelle e piccole eruzioni cutanee simili a punture di pulce indicano anche una manifestazione della malattia. Tali allergie nei cani si verificano principalmente come fattore ereditario. Nonostante il fatto che i genitori soffrano di iperreazione alimentare, in futuro i loro discendenti sperimenteranno disagio a causa di:

  • polvere
  • pulci;
  • polline di fiori;
  • sostanze chimiche;
  • detersivi.

Per salvare un animale domestico peloso da questa patologia, dovrai fare uno sforzo molto maggiore rispetto, ad esempio, alla lotta contro le allergie di tipo alimentare. Innanzitutto, il contatto con un allergene dovrebbe essere completamente eliminato (specialmente per le pulci). A volte può anche essere necessario cambiare il luogo di residenza. In alcuni cani con allergie atopiche, notano immediatamente cambiamenti positivi nella condizione. Tuttavia, la rimozione non sarà in grado di garantire l'assenza di altri allergeni nel nuovo luogo di residenza.

In secondo luogo, le caratteristiche dei sintomi dell'atopia sono le aree interessate della pelle, il che significa che il cane è tormentato dal prurito. Quando si pettinano le ferite, il rischio di infezione che penetra in profondità nella pelle aumenta più volte. Lo scenario più comune è l'aggiunta di malattie fungine al corso di allergia di un cane..

Allergia alimentare o dermatite atopica?

Tuttavia, prima di iniziare il trattamento dell'atopia, è importante eliminare completamente il cibo irritante. Senza sospettare un determinato prodotto e, allo stesso tempo, continuare a usarlo, non ha senso fare nulla e intraprendere importanti azioni terapeutiche contro l'eliminazione dei sintomi allergici.

Inoltre, è necessario giocare in sicurezza non solo introducendo una dieta rigorosa per l'animale. Per qualche periodo dovrai smettere di fare il bagno al cane con lo shampoo. Se dopo due settimane di restrizioni sugli alimenti e sull'uso di sostanze chimiche non si vedessero risultati positivi, il passo successivo sarà una visita obbligatoria dal veterinario.

Non è difficile notare come la patologia appare esternamente nell'animale se il trattamento delle allergie nei cani non è iniziato in modo tempestivo. La lana spesso cade dietro le orecchie, la pelle in quelle aree assume un colore blu scuro, a volte vicino al nero, tonalità. Il prurito può essere sia grave che praticamente non disturba l'animale. I primi sospetti che sorgono nei proprietari con tali sintomi sono spesso associati alla comparsa di pulci. Inoltre, i segni di atopia in ogni cane sono individuali..

Come trattare la dermatite atopica?

I sintomi risultanti della patologia, di regola, non sono accompagnati dall'uso di farmaci speciali. Naturalmente, con gravi lesioni cutanee che causano prurito, possono essere somministrati antistaminici, ma ci si aspetta l'effetto principale nel trattamento delle allergie in un cane dagli aggiustamenti nutrizionali. Dopo aver consultato un veterinario, puoi ottenere una dieta speciale sviluppata da lui, che conterrà solo prodotti naturali ed escluderà tipi di alimenti potenzialmente pericolosi.

Come già accennato, anche l'uso di prodotti chimici dovrà essere limitato. In particolare, gli shampoo per cani o spray per il trattamento della lana delle pulci dovranno essere messi da parte per almeno un paio di settimane.

Non è difficile liberare un animale domestico dalla dermatite atopica a casa se si aderisce al consiglio di uno specialista in nutrizione e si dà tempestivamente all'animale i necessari agenti antiallergici.

Caratteristiche della dermatite piangente

È necessario soffermarsi più in dettaglio su una malattia come la dermatite piangente. Il verificarsi di questo tipo di allergia in un cane è spesso locale, il primo sintomo si manifesta, principalmente dopo un morso di parassiti (pulci, zecche, insetti). La dermatite umida può essere notata in un corso indipendente o come patologia accompagnatoria insieme a atopia o allergie alimentari.

Poiché la nutrizione animale svolge un ruolo enorme nel pieno funzionamento di tutti i sistemi e organi, non sorprende che l'immunità possa fallire se vi è una carenza di eventuali oligoelementi vitali. Ad esempio, con un'assunzione insufficiente di calcio e un consumo eccessivo di alimenti contenenti grassi, può svilupparsi dermatite allergica nei cani. Inoltre, aumentano i rischi di sviluppare malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e muscolare.

I segni della dermatite allergica piangente negli animali domestici sono:

  • toppe calve coperte di crosta bagnata;
  • prurito e bruciore;
  • gravità del dolore.

La condizione della pelle in un animale domestico malato è aggravata dal fatto che l'animale cerca costantemente di leccare l'area interessata. Fondamentalmente, questo tipo di allergia in un cane può farsi sentire nella stagione calda.

Fasi del trattamento per la dermatite allergica

È necessario affrontare la patologia solo dopo una chiara identificazione delle cause del suo verificarsi. La presenza di pulci nel mantello di un cane con dermatite piangente indica la necessità di un pre-trattamento. I veterinari consigliano di tagliare i capelli intorno alla parte interessata della pelle. Questo può essere fatto da rappresentanti dai capelli lunghi della famiglia canina.

Dopo aver raggiunto le ferite sul corpo, è necessario, prima di tutto, sciacquarle con infusioni medicinali. A tale scopo vengono utilizzati componenti naturali. La ricetta più efficace è considerata preparata in brodo di uguali proporzioni, che comprende:

  • raccolta di calendula;
  • raccolta margherite;
  • raccogliere una stringa;
  • Raccolta dell'iperico.

Nel trattamento di questo tipo di allergia in un cane, sono efficaci anche i preparati di essiccazione (pomata di zinco, talco medico) e antistaminici (Suprastin, Tavegil). Qualsiasi altro medicinale, compresi gli agenti ormonali e immunomodulanti, deve essere usato solo con prescrizione medica.

Sbarazzarsi delle pulci è estremamente importante nel trattamento della dermatite piangente, poiché i parassiti a contatto con la superficie della ferita espongono l'animale al rischio di ulteriori infezioni. Per evitare che i patogeni raggiungano la superficie della zona interessata della pelle, puoi applicare una benda al cane.

A proposito, i morsi delle pulci possono essere la causa di un'allergia in un cane. Se l'animale è ipersensibile e compaiono i primi segni di una reazione patologica (prurito, arrossamento, desquamazione), è importante adottare misure in tempo. Se dai all'animale qualche farmaco senza prima consultare il veterinario, puoi solo danneggiare l'animale. Ma restringere il cerchio di prodotti potenzialmente pericolosi per lui è un passaggio obbligatorio all'inizio del trattamento per una reazione allergica in un cane.