Come sono le allergie nei cani, i sintomi e il trattamento

Cliniche

I cani, come gli umani, sono spesso inclini a una reazione allergica. La differenza spesso consiste solo nel fatto che una persona ha un'allergia manifestata da sintomi come naso che cola, occhi spesso acquosi e così via. Mentre nei cani, l'allergia si manifesta sotto forma di scabbia, infiammazione dell'orecchio, scolorimento della pelle e deterioramento del mantello, infiammazione purulenta negli occhi. E di conseguenza, il trattamento delle allergie nell'uomo e nei cani ha le sue differenze.

L'intero problema delle allergie nei cani è che i sintomi non compaiono per molto tempo, quindi non sono immediatamente evidenti. Spesso i proprietari vanno all'ospedale veterinario quando l'animale ha la malattia nelle sue fasi avanzate e viene gravemente trascurato. Ma anche in questi casi, con il giusto trattamento, il cane può essere curato..

Che cos'è un'allergia??

L'allergia è una reazione protettiva all'allergene che penetra nel corpo. Il sistema immunitario del corpo non è invano chiamato il sistema. Questo è un intero meccanismo di difesa, le cui parti attive sono sparse in tutto il corpo. Tali componenti includono la milza, la ghiandola tiroidea, le ghiandole surrenali e così via. Il modello dell'insorgenza di allergie è il seguente: sostanze attive come i leucociti sono nel corpo, queste sostanze assicurano che solo i componenti con una composizione proteica simile a queste sostanze attive entrino nel corpo. Non vi è alcuna reazione a tali proteine ​​nel corpo.

Le proteine ​​sono la sostanza stessa che provoca una reazione allergica nel corpo. Inoltre, maggiore è la molecola proteica, maggiore è la reazione che provoca.

Quindi, quando i globuli bianchi scoprono che una nuova proteina è entrata nel corpo che non è simile alle altre, il corpo può percepirne alcuni come pericolosi per il corpo. Perché una tale reazione si verifichi non è ancora del tutto noto. Quando una proteina che irrita il sistema immunitario entra, il corpo inizia a produrre anticorpi, individualmente per questa proteina..

Gli anticorpi quando attaccano un allergene formano complessi immunitari che possono depositarsi sulle cellule del corpo, risvegliando in tal modo sostanze che causano infiammazione. Inoltre, i complessi immunitari possono danneggiare i capillari. Ciò porta a sintomi come: eruzioni cutanee, irritazione della mucosa degli occhi, della bocca, del tratto respiratorio e così via, causa otite media e altri processi infiammatori nel corpo.

Allergia ai cani

Quali sono le cause delle allergie nei cani?

Esistono almeno tre possibili cause di allergie nei cani:

  1. Reazione allergica al cibo
  2. L'ingestione di un allergene nel corpo o per assorbimento nella pelle
  3. Una reazione allergica ai morsi di parassiti della pelle

I sintomi delle allergie sono molto simili a quelli di molte altre malattie. Ad esempio, nei giovani individui, la reazione a un allergene proveniente dall'esterno può essere simile ai sintomi del cancro nei cani di età più avanzata. Pertanto, vale la pena monitorare attentamente le condizioni del tuo animale domestico, i cambiamenti nel suo comportamento. Inoltre, al primo sospetto di sintomi allergici, vale la pena guardare una foto dell'allergia nei cani e confrontare le situazioni, forse l'animale ha bisogno di un trattamento urgente.

Se l'animale inizia spesso a prudere, ad esempio dietro l'orecchio, a leccare i punti sul corpo, iniziano a comparire negli occhi congestioni purulente, un bisogno urgente di contattare una clinica veterinaria, potrebbero essere sintomi di un'allergia in un cane. Le foto di tali reazioni allergiche possono essere facilmente reperite su Internet. Prima di iniziare il trattamento, più facile e veloce puoi mettere in ordine il tuo amico a quattro zampe.

Il trattamento delle allergie nei cani si verifica principalmente in tre fasi:

  • Il primo passo è identificare il problema e identificare il tipo di reazione allergica. Questa è la fase più difficile del trattamento, perché molto spesso i sintomi delle allergie sono simili ai sintomi di una varietà di altre malattie.
  • Il secondo stadio è l'identificazione della sostanza che provoca la reazione allergica e la restrizione dell'animale dal portare l'allergene nel corpo.
  • Il terzo stadio consiste nel consolidare l'effetto del trattamento e, se possibile, prevenire una reazione allergica ripetuta.

Reazione allergica al cibo

Ogni giorno, una miriade di vari alimenti entra nel corpo del cane, che può contenere proteine, che non è tollerata dal corpo del cane. Anche ora, quando i cani vengono nutriti prevalentemente con alimenti per animali specializzati, c'è un problema di allergia a qualsiasi parte del cibo.

Prodotti che possono causare una reazione allergica nei cani

  • Pollo, maiale, carne di cavallo e manzo
  • Mais, grano, cereali
  • Latticini e prodotti a base di soia, uova

Nelle allergie alimentari nei cani, un sintomo abbastanza comune è l'infiammazione dell'orecchio interno. Ciò si nota immediatamente, il condotto uditivo è così infiammato che a volte puoi mettere l'orecchio in ordine solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico e del trattamento a lungo termine. Allo stesso tempo, è possibile che questo sintomo sia l'unico durante l'intera reazione allergica. È abbastanza difficile trattare un animale domestico da una tale allergia a casa.

L'identificazione di un allergene a casa richiede molto tempo. Vale a dire, è necessario cambiare radicalmente la dieta del cane, prestando attenzione al fatto che i prodotti nelle diete non coincidono. Ci sono difficoltà nel fatto che l'animale per lungo tempo si adatta a un cambiamento nella dieta. Ciò provoca vomito frequente e diarrea. La dipendenza da una nuova dieta può durare per un paio di mesi. Dopo che il cane si è abituato a nuovi alimenti, è necessario iniziare con attenzione a introdurre nella dieta alimenti che erano nella dieta precedente, osservando attentamente la manifestazione di una reazione allergica. Quindi puoi identificare un prodotto che provoca una reazione nel corpo.

Il trattamento per questo tipo di allergia consiste nell'identificare l'allergene negli alimenti, ma richiede troppo tempo. Puoi anche semplicemente trasferire l'animale in un altro mangime o in proteine ​​speciali la cui molecola è più piccola, quindi causano una reazione minore nel corpo, ma un mangime costituito da tali proteine ​​è molte volte più costoso.

Devi anche prestare attenzione al fatto che l'intolleranza e l'allergia alimentare sono due fenomeni diversi, quindi richiedono un trattamento diverso.

Ingestione di un allergene dall'ambiente

Un cane, come una persona, può essere allergico a:

  • polline vegetale
  • polvere
  • fumo di tabacco
  • muffa
  • lana di altri animali domestici e così via

In questo caso, i sintomi nei cani sono un'eruzione cutanea in tutto il corpo, gli occhi iniziano a lacrimare, la pelle diventa più rossa, le macchie scure appaiono sul pelo del cane. Tali punti sono una conseguenza del leccare il cane con punti di irritazione. È sotto l'influenza della saliva, i capelli diventano più scuri.

Il trattamento di questo tipo di allergia non è molto diverso dal trattamento dell'allergia alimentare, che è descritto sopra. Inoltre, nel corso del trattamento, il veterinario può prescrivere farmaci antiallergenici per prevenire successive reazioni allergiche.

Allergia alle pulci

Qualsiasi, anche il cane più ben curato ha le pulci. Più spesso, non causano allergie nei cani. O meglio, non sono le pulci stesse a causare l'allergia, ma le proteine ​​contenute nella saliva che le pulci lasciano entrare nella ferita quando mordono per prevenire la coagulazione del sangue.

Questo tipo di reazione allergica si manifesta con sintomi come la comparsa di irritazione in tutto il corpo, spesso con processi infiammatori. Cioè, quando si pettinano tali ferite, il cane introduce batteri che causano ancora più irritazione e decadimento nella ferita.

Identificare questa allergia è abbastanza facile. Dopo un attento esame della pelle dell'animale, saranno visibili tracce di morsi e calle di parassiti. Nei casi avanzati, quando la pelliccia è estesa, puoi vedere le pulci che si disperdono in direzioni diverse da un'area aperta della pelle.

Il trattamento di tale allergia consiste nell'eliminazione dei parassiti e nell'introduzione di farmaci che riducono l'irritazione e il prurito nei punti dei morsi. Gli shampoo delle pulci sono farmaci eccellenti ed efficaci per il trattamento dei parassiti. Sono molto più efficaci delle gocce sul garrese e dietro l'orecchio o il colletto. In una clinica veterinaria, un mezzo più efficace sarà la vaccinazione contro i parassiti.

Usa il farmaco per la profilassi una volta ogni sei mesi. Si preferisce la prevenzione in primavera e in autunno..

Ma non pensare che l'allergia sia una cosa da poco, a cui non puoi nemmeno prestare attenzione. Sfortunatamente, gli animali domestici non possono prendersi cura di se stessi, quindi un buon proprietario dovrebbe sempre tenerlo d'occhio, e in tempo per iniziare a curare l'animale e familiarizzare con le informazioni su come trattare le allergie nei cani e non raccogliere quindi le deplorevoli conseguenze.

Allergia ai cani

Che cos'è un'allergia?

Gli animali domestici, come gli umani, sono inclini a reazioni allergiche. Un'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a determinate sostanze (allergeni). Ci sono sostanze che sono ostili al sistema immunitario e causano una condizione dolorosa. Allo stesso tempo, il corpo dell'animale inizia a rispondere all'allergene con la produzione di istamina, che è responsabile della manifestazione della reazione allergica stessa. Con la sua influenza, i capillari si espandono, aumenta la permeabilità vascolare e aumenta la secrezione di succo gastrico.

In questo articolo parleremo delle cause delle allergie nei cani, dei suoi tipi e sintomi. Soffermiamoci più in dettaglio sui metodi di prevenzione e cura di questa spiacevole malattia.

Cause e fattori che contribuiscono allo sviluppo di allergie

Quasi tutti i cani sono soggetti ad allergie. Più spesso, i cani di età superiore ai due anni sono malati. Tuttavia, alcuni tipi di reazioni allergiche si trovano nei cuccioli e negli animali giovani..

Le principali cause della malattia:

  • Reazione per nutrire le proteine;
  • Dieta povera e difettosa;
  • Esposizione ad aerosol e prodotti chimici;
  • Odori forti
  • I parassiti;
  • infezioni
  • Predisposizione ereditaria;
  • Stress lungo.

Tipi di allergie

Nei cani, le allergie sono di solito cibo in natura. A volte si sviluppa in risposta a morsi di parassiti, ad alcune sostanze che entrano nel corpo durante la respirazione, a droghe, a vari virus e microbi.

Un'allergia alimentare è la risposta di un cane a un'invasione di una proteina allergenica nel mangime. Spesso si osserva una reazione allergica su maiale, manzo, tacchino, pollo, pesce, latte, uova, soia, cereali. Un'allergia alimentare non si verifica immediatamente dopo che l'allergene è entrato nell'animale, ma dopo qualche tempo. Forse dopo diversi anni di alimentazione dell'animale domestico con gli stessi prodotti.

Allergia ai parassiti

Questo tipo di allergia si verifica sui morsi di pulci, zanzare, zecche. In effetti, una reazione allergica non si sviluppa sul morso del parassita stesso, ma sulla saliva o sui suoi prodotti di scarto.

La dermatite atopica è una lesione infiammatoria cronica della pelle. Le cause della dermatite atopica sono polvere, polline, muffe. Nella maggior parte dei casi, i giovani animali di età compresa tra diversi mesi e tre anni sono malati.

I batteri, i virus e gli elminti nel corpo del cane rilasciano tossine a causa della loro attività vitale. Le tossine si accumulano nell'intestino del cane e causano determinate reazioni, che vanno dai disturbi alimentari ai problemi della pelle.

L'allergia ai farmaci si verifica su alcuni componenti dei farmaci. Molto spesso, le allergie nei cani si sviluppano sui seguenti gruppi di medicinali:

  • Gli antibiotici;
  • Vaccini e siero;
  • Vitamine del gruppo B;
  • amidopyrine;
  • Novocaina.

I primi segni di allergia non compaiono dopo la prima iniezione del farmaco, ma quando vengono riutilizzati. Se noti in tempo che l'animale non tollera il farmaco prescritto per il trattamento e lo cancella immediatamente, tutti i segni di allergia scompariranno. La prossima volta, tuttavia, un'allergia a questa sostanza potrebbe essere anche peggiore..

Asma bronchiale nei cani

Nella maggior parte dei casi, l'asma bronchiale nei cani si sviluppa su polvere, polline di piante, fumo di sigaretta, sostanze chimiche. Con questa malattia, i piccoli bronchi si infiammano, il che porta al loro restringimento, respiro sibilante, tosse, respiro corto, attacchi di asma.

Sintomi di allergia del cane

I sintomi delle allergie nei cani si manifestano in modi diversi e dipendono dal tipo di allergene, dalla sua quantità, dalla via di ingresso e dal grado di sensibilità del corpo dell'animale. Le reazioni allergiche si manifestano con dermatiti, disturbi intestinali, eruzioni cutanee, edema.

    Allergie cutanee

Varie eruzioni cutanee e arrossamenti compaiono sul corpo del cane, si osservano secchezza della pelle, forte prurito, che porta a graffi e formazione di ferite infette. Rossori ed eruzioni cutanee si osservano sulla schiena, sullo stomaco, sulle ascelle, tra le dita, sulle orecchie. I peli del cane cadono e compaiono chiazze di perdita di pelo. Nel tempo, l'allergia entra in una fase cronica, in cui si sviluppa una dermatite difficile da trattare. Disturbi intestinali

I disturbi intestinali nelle allergie nei cani si manifestano con vomito, diarrea, flatulenza, coliche intestinali e in alcuni casi costipazione.

Un'allergia porta all'infiammazione delle mucose del naso e degli occhi. Il cane starnutisce all'infinito, si osservano deflussi dalla cavità nasale. Quando l'allergene agisce sugli occhi, diventano rossi e viene rilasciata una secrezione sierosa o purulenta. Edema

Con grave intolleranza agli allergeni, il cane sviluppa edema (edema di Quincke). Allo stesso tempo, il muso, il collo e gli occhi si gonfiano. Le mucose e la pelle acquisiscono una tinta rossa. La respirazione diventa difficile. In questo caso, è urgentemente necessario l'aiuto di un veterinario.

Se noti segni di allergia in un animale domestico, non trattare l'animale da solo. Vedi il tuo veterinario. La diagnosi può essere fatta solo da uno specialista in clinica dopo l'analisi.

Diagnosi della malattia

Se sospetti un'allergia, è importante fare una diagnosi corretta, poiché il successo del trattamento del cane dipende da questo. Prima di procedere alla raccolta dei test, il veterinario chiederà in dettaglio i sintomi della malattia.

Poiché le manifestazioni cliniche di tutti i tipi di allergie sono simili, la diagnosi viene effettuata mediante esclusione sequenziale di una dopo l'altra.

In primo luogo, le allergie da pulci e le allergie alimentari sono escluse. Per diagnosticare un'allergia alla saliva di parassiti esterni, vengono eseguiti un esame visivo e un trattamento di prova.

Per escludere le allergie alimentari, viene prescritta una dieta speciale in cui vengono utilizzati alimenti per animali completamente nuovi. La diagnosi delle allergie alimentari richiede tempo. Se i sintomi della malattia del cane scompaiono con la nuova dieta e ritornano al cibo normale, i componenti di una dieta costante provocano una reazione.

Con altri tipi di allergie, vengono eseguiti test intradermici e cutanei. Un allergene viene iniettato nella pelle o applicato ad esso. Dopo alcuni giorni, la reazione viene valutata..

È anche importante escludere malattie che si verificano con sintomi simili (diabete mellito, insufficienza renale, infezione da vermi, scabbia).

Dopo la diagnosi, il veterinario prescriverà un trattamento completo che aiuterà il tuo animale domestico e alleggerirà le sue condizioni.

Come trattare le allergie nei cani

Il trattamento di un'allergia in un cane richiede molto tempo e attenzione da parte del proprietario. È necessario avviarlo immediatamente dopo aver identificato la causa della malattia.

  • Se sei allergico alle pulci, devi liberare urgentemente l'animale da loro. E condurre anche un trattamento approfondito dei locali in cui è tenuto il cane.
  • Con le allergie alimentari, il trattamento si riduce all'esclusione dalla dieta del cane che causa una reazione allergica.
  • Il trattamento per la dermatite atopica è in corso. Scende per controllare l'intensità del prurito e la prevenzione delle complicanze. Spesso si usano speciali sieri immunomodulanti per il trattamento..

I processi infiammatori sulla pelle richiedono l'uso di unguenti con componenti antinfiammatori e cicatrizzanti. Antistaminici e ormoni sono prescritti per alleviare i sintomi di allergia..

Prevenzione delle allergie

La salute di un animale domestico a quattro zampe dipende completamente dal proprietario. Puoi prevenire lo sviluppo di allergie se segui le seguenti raccomandazioni:

  • Non dare al tuo cane cibo allergenico;
  • Trattare regolarmente pulci e vermi;
  • Includi integratori vitaminici e minerali nella tua dieta;
  • Per la cura della pelle e del pelo, utilizzare prodotti ipoallergenici;
  • Porta il tuo cane più spesso all'aria aperta;
  • Nutri solo alimenti di qualità o alimenti naturali..

Speriamo che i nostri consigli ti aiuteranno ad affrontare questa spiacevole malattia. Auguriamo al tuo animale domestico una buona salute.

Allergia ai cani: può essere curata??

Nel mondo moderno, le allergie nei cani sono più comuni di quanto vorremmo. Ciò è dovuto al gran numero di allergeni nell'ambiente e alla ricomparsa di diversi alimenti (ciò non significa che siano cattivi). Nell'articolo, scopriremo a cosa potrebbe essere allergico il tuo animale domestico, come trattarlo e se è possibile somministrare farmaci alle persone?

L'allergia è una reazione di ipersensibilità di un organismo a una sostanza di natura proteica. In altre parole, il corpo reagisce bruscamente e in modo errato a quelle sostanze alle quali normalmente non dovrebbe esserci alcuna reazione. Il sistema immunitario del cane percepisce una proteina estranea come un agente patogeno (ciò che provoca la malattia) e la attacca, danneggiando se stesso.

Punti importanti da sapere

Questa è una patologia congenita. Potrebbe non verificarsi immediatamente, ma è geneticamente determinato e la tendenza alle allergie viene ereditata..

Qualsiasi tipo di ipersensibilità è cumulativa. Cioè, inizia a comparire dopo un lungo periodo di contatto con l'allergene. Questa volta è individuale in ogni caso, i segni possono apparire in pochi giorni o in pochi mesi..

La dose della sostanza allergenica è completamente irrilevante, spesso una quantità molto piccola è sufficiente per mostrare i sintomi di ipersensibilità vividi.

Non puoi curare un'allergia! Tutto ciò che possiamo fare è controllare i sintomi e limitare il contatto con l'allergene..

Un cane può avere contemporaneamente ipersensibilità a diverse sostanze.

Sintomi allergici comuni

Il prurito è il sintomo più comune di un'allergia. Potrebbe essere l'unico sintomo. Inoltre, è molto importante vedere che il cane prude, perché non è così ovvio. Potresti notare che il tuo animale domestico spesso lecca, mostra eccessivo affetto quando lo graffi. Può anche essere un segno di prurito..

La scarsa qualità dei capelli, può cadere, fino alla formazione di aree completamente senza peli - Alopecia.

Dermatite. Lesioni, macchie rosse sulla crosta appaiono sulla pelle dell'animale. Potrebbe esserci un'eruzione cutanea. Zona prevalentemente dell'addome, inguine, ascelle.

Dermatite acrale o eczema piangente. Questo segno è specifico per i cani. L'eczema può essere visto principalmente sulle zampe, in quei luoghi in cui i cani leccano costantemente..

Dermatite pirotraumatica. Inoltre, come l'acrilico, spesso chiamato eczema piangente. Questa è una dermatite umida acuta, i proprietari spesso definiscono tali lesioni un "punto caldo". Sembra una zona glabra limitata, la pelle è arrossata, bagnata, potrebbero esserci bolle con liquido, vesciche. Si presentano a causa del prurito. Il cane lecca costantemente in un punto, prude, di conseguenza, possono apparire piccole ferite, attraverso le quali penetrano i batteri che lo causano.

La congiuntivite è un'infiammazione della mucosa dell'occhio. In questo caso, l'occhio diventa rosso nell'animale, si osserva lacrimazione abbondante. L'animale strabica costantemente, evita la luce intensa.

La rinite è un'infiammazione della mucosa nasale. Puoi notare il deflusso, la secrezione di muco dalla cavità nasale, in parole semplici: il cane ha un moccio. Questo sintomo indica estremamente raramente un'allergia, ma in combinazione con altri segni può benissimo verificarsi.

L'otite è un'infiammazione dell'orecchio, può manifestarsi semplicemente con arrossamento e prurito e può gonfiarsi così tanto che da un lato sembrerà che le orecchie siano quasi "invase". L'otite può essere bilaterale (quando entrambe le orecchie sono interessate) e può essere unilaterale.

Tipi di allergie, sintomi e cause specifici

Saliva delle pulci - dermatite allergica da pulci

Le specie più comuni Affinché i sintomi si sviluppino, sono sufficienti solo un paio di morsi di una pulce. È molto interessante che solo sulle allergie dei cani, contrariamente alla credenza popolare, non vediamo un gran numero di pulci. Ciò è dovuto al fatto che tali animali iniziano a prudere molto prima e in modo più intenso. Pertanto, disturba molto l'insetto, mentre un cane normale reagisce a un morso solo dopo un po 'di tempo.

Con segni caratteristici di ipersensibilità, la dermatite da pulci è sempre principalmente sospettata. Tranne nei casi in cui si osservano otite media (infiammazione dell'orecchio), pododermite (infiammazione della pelle sulle zampe, o piuttosto sui cuscinetti dei piedi e tra le dita) e blefarite (infiammazione delle palpebre) tra i sintomi. Questi fenomeni non sono affatto caratteristici della dermatite da pulci, ma si verificano e possono essere gli unici sintomi di altri tipi di allergie..

Puoi sospettare la dermatite da pulci nel tuo animale domestico con segni caratteristici:

  • Prurito, graffi, perdita di pelo e un'eruzione cutanea particolarmente gravi si osservano nella parte posteriore del corpo del cane: sugli arti posteriori, nell'inguine, nell'osso sacro, nella parte bassa della schiena.
  • Di solito osservato in individui di circa un anno..
  • La pelle è desquamata e coperta da una crosta bianca.
  • E, naturalmente, la presenza del parassita stesso è una pulce. È possibile rilevare la presenza di pulci utilizzando il "test della carta bagnata" - basta semplicemente pettinare l'animale su un foglio di carta bianco bagnato se trovi "forfora nera" su di esso. Se macchiati di macchie rosse, si può concludere che si tratta di escrementi delle pulci, il che significa che i parassiti stessi hanno un posto dove stare.

Allergia al cibo

C'è intolleranza alimentare e c'è un'allergia alimentare. E queste due definizioni hanno grandi differenze.

Allergia al ciboIntolleranza alimentare
Questa è una reazione anormale a una proteina. In caso di allergie alimentari, si tratta di una reazione anomala alle proteine ​​della carne o, meno comunemente, ai cereali..Può verificarsi su qualsiasi prodotto.
Principalmente lesioni cutanee.Più spesso manifestato da disturbi gastrointestinali, ma sono anche possibili lesioni cutanee..
Non appare immediatamente, ma dopo un uso prolungato del cibo (non importa, cibo naturale o secco) con una proteina allergenica. I sintomi persistono.Si verifica quasi immediatamente dopo che il prodotto intollerabile entra nel corpo e se questo prodotto viene immediatamente escluso dalla dieta, i sintomi scompaiono dopo un paio di giorni.
Se si sviluppa un'allergia, non importa quale dose di proteine ​​entri nel corpo, anche i sintomi si sviluppano da una quantità minima.Se il cane mangia un pezzettino del prodotto a cui è intollerante, allora non succederà nulla. I sintomi si sviluppano solo quando si mangia una certa quantità. In altre parole, l'intolleranza alimentare è dose-dipendente..

Per le allergie alimentari, non importa in quale forma la proteina entra nel corpo. Puoi nutrire il tuo animale domestico a buon mercato, o puoi costarlo, se ha ipersensibilità alle proteine ​​del tipo di carne da cui viene prodotto il mangime, quindi la sua classe e il prezzo non contano, la reazione del corpo sarà la stessa.

Non ci sono tipi di carne allergenici e ipoallergenici! Tutto dipende dall'animale stesso.

Vediamo come si presenta generalmente un'allergia alimentare:

  • Inizialmente un cane nasce un malato di allergie alimentari. E poi tutto dipende dal suo stile di vita.
  • Se inizialmente dai al cucciolo solo carne di pollo o cibo, allora l'ipersensibilità si trasformerà in un pollo, o meglio, nella sua proteina. Lo stesso accadrà se si alimenta l'allergia solo con carne di manzo e anche con altri tipi di carne.

C'è un'opinione che la carne di pollo sia la più allergenica, ma ora capisci che non è così. L'ipersensibilità al pollo si trova spesso, perché gli ospiti lo nutrono più spesso. Ciò provoca lo sviluppo della sensibilità a questa proteina in un cane originariamente allergico.

Pertanto, concludiamo che gli alimenti ipoallergenici sono quegli alimenti che il tuo animale domestico non ha mai mangiato, cioè un nuovo tipo di carne, nuovi carboidrati, ecc..

E i prodotti potenzialmente allergenici per chi soffre di allergie sono essenzialmente qualsiasi prodotto che si accumula in un animale e contiene proteine, il più delle volte è carne.

Il cane può essere allergico al grano saraceno o al riso??

Sì, forse i cereali contengono anche proteine, sebbene in piccole quantità. Sintomi specifici delle allergie alimentari:

  • forte prurito;
  • la perdita di capelli;
  • le lesioni cutanee prevalgono prevalentemente sull'addome, sull'inguine, sugli arti, sul viso e sul collo inferiore;
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • cambiamento nelle feci;
  • l'umidità si accumula nel petto e nelle ascelle, questo si chiama versamento allergico;
  • infiammazione delle gengive, piaghe sulla lingua, gonfiore, odore sgradevole, anche piuttosto insolito dalla bocca;
  • il segno più importante che scompare (non immediatamente, ma in un periodo di tempo da diverse settimane a due o tre mesi) con l'esclusione di un prodotto allergenico dalla dieta e si intensifica con una dieta provocatoria (più su questo sotto).

Dermatite atopica

Allergia non alimentare, ad es. ipersensibilità agli allergeni dell'aria contenenti proteine. Questi includono principalmente:

  • polvere, ovvero acari microscopici, che sono parte integrante di qualsiasi polvere domestica;
  • muffa;
  • polline vegetale.

L'area delle lesioni è approssimativamente la stessa di quella del cibo, ma a differenza di essa, è più spesso manifestata da un singolo sintomo. Ad esempio, otite media o pododermatite. Manifestato in cani di età compresa tra uno e tre anni.

Medicinale

Si verifica con un farmaco. Ciò si manifesta soprattutto durante la vaccinazione di un animale, poiché in realtà si tratta dell'introduzione diretta di una proteina estranea nel corpo. Pertanto, dopo la vaccinazione è particolarmente importante monitorare le condizioni dell'animale. Segni specifici di ipersensibilità ai farmaci:

  • le eruzioni cutanee compaiono principalmente sul viso;
  • il rossore ha un contorno uniforme;
  • il più delle volte accompagnato da shock anafilattico.

Ipersensibilità alle punture di insetti

In questo caso, stiamo parlando di zanzare e moscerini. La diagnosi è molto semplice, ma passa quasi sempre da sola. Sintomi specifici:

  • si manifesta stagionalmente, in un momento in cui moscerini e zanzare sono attivi - primavera ed estate. Tuttavia, può verificarsi anche in inverno, poiché i moscerini vivono spesso negli scantinati in questo momento;
  • la comparsa di piccole pustole frequenti;
  • sono localizzati principalmente sul muso, sulle orecchie e sull'addome, in quei luoghi in cui il corpo è meno coperto di peli;
  • potrebbero anche non causare prurito. Tuttavia, se il tuo animale sta pettinando le aree interessate, vale la pena applicare su di esse un unguento antiprurito nutriente o spruzzarle con uno spray rinfrescante per evitare che la microflora batterica penetri nelle ferite da graffi.

Si consiglia di utilizzare unguenti contenenti anestetici locali, canfora e mentolo.

Allergia da contatto

Sembra arrossamento e un'eruzione cutanea in quei luoghi in cui l'animale è entrato in contatto con un potenziale allergene. Nei cani, questi sono cuscinetti per zampe, scroto, orecchie. Molto spesso, l'allergene è:

  • qualsiasi sostanza chimica;
  • detergenti, shampoo con cui noi stessi e il mio animale domestico;
  • collari antipulci;
  • lozioni detergenti per le orecchie.

Shock anafilattico o anafilassi

Questa è la stessa ipersensibilità a una sostanza estranea di natura proteica, ma manifestata da una reazione molto forte del corpo. Questa è la manifestazione più pericolosa della patologia in questione, poiché se non fornisci all'animale un aiuto tempestivo, potrebbe morire. Nel corpo con anafilassi, si verificano i seguenti fenomeni:

  • i vasi sanguigni si dilatano;
  • a causa dell'espansione, c'è un aumento della permeabilità delle pareti dei vasi, che comporta sudorazione del liquido e quindi gonfiore. È pericoloso che i polmoni possano gonfiarsi e che il liquido si accumuli nei bronchi;
  • ipotensione: bassa pressione sanguigna, fino alla perdita di coscienza;
  • il ritmo cardiaco è rotto, e quindi il malfunzionamento del cuore;
  • il cane sta soffrendo, letteralmente, in tutto il suo corpo.

Le prime azioni per lo shock anafilattico in un cane:

  1. Se possibile, consegnare l'animale dal veterinario il prima possibile.!
  2. È necessario stabilizzare la condizione. Prima di tutto, questo ha lo scopo di normalizzare la frequenza cardiaca, restringere i vasi sanguigni e bloccare il rilascio di mediatori infiammatori. Per questi scopi, epinefrina o epinefrina vengono immediatamente somministrate per via endovenosa..
  3. Difenidramina o suprastin vengono somministrati per via intramuscolare per ridurre il gonfiore (specialmente nella trachea), la dose dipende dal peso del cane - 0,2 ml / kg.
  4. I contagocce con soluzione di glucosio sono necessari per ripristinare il corpo.

Diagnosi e test dei cani per le allergie

Diagnosticare l'ipersensibilità e determinarne l'aspetto è molto difficile e richiede molto tempo, e non si tratta di giorni, ma di mesi, poiché in questo caso la diagnosi viene fatta per esclusione.

Se l'animale ha un prurito, quindi prima di tutto sono escluse le malattie parassitarie e altre, e solo dopo il sospetto cade su un'allergia.

Per determinare la presenza di ipersensibilità, ci sono due test: sierologico, per la presenza di anticorpi contro gli allergeni e un test allergologico intradermico. Tuttavia, danno solo il 70% dell'efficacia.

Prima di tutto, sospettiamo che la dermatite da pulci. Dopo la sua esclusione, quando vengono eseguiti tutti i trattamenti da parassiti esterni e il test della carta bagnata è negativo, iniziamo a lavorare sulle allergie alimentari.

L'unico metodo per diagnosticare un soggetto allergico è una dieta esclusiva.

Esistono test sierici per allergeni, ma non sono informativi nella diagnosi..

Per fare una diagnosi e identificare un allergene, è molto importante seguire una dieta rigorosa, in cui ci saranno esclusivamente nuove fonti di proteine ​​e nuovi carboidrati che il cane non ha mai provato prima. Nei casi in cui non si sa cosa abbia mangiato il cane in passato o quando l'elenco dei prodotti nella sua dieta precedente è troppo lungo e ha provato di tutto, non c'è altra scelta se non quella di utilizzare alimenti con proteine ​​idrolizzate. Si tratta di alimenti speciali preparati utilizzando una tecnologia speciale, le proteine ​​in essi contenute vengono modificate, quindi vengono automaticamente considerate "nuove".

Una dieta così rigorosa deve essere mantenuta per due o tre mesi, solo dopo puoi parlare dei risultati, ma non della diagnosi! Per effettuare una diagnosi finale, devi eseguire altri due passaggi:

  • Dieta provocatoria. Quando dopo due o tre mesi di una dieta rigorosa ed esclusiva vediamo un miglioramento, introduciamo gli stessi prodotti nella dieta e se notiamo la reazione del corpo, la provocazione ha avuto successo. Allo stesso tempo, la reazione del corpo può essere ovvia o può essere nascosta, ad esempio, arrossamento all'interno di un orecchio, che può essere notato solo quando esaminato con un otoscopio. Quindi tutte le manipolazioni devono essere eseguite sotto la supervisione di un veterinario per non perdere nulla.
  • Il secondo stadio è il ritorno a una dieta rigorosa, dopo di che dovremmo nuovamente osservare un miglioramento.
    Dopo aver attraversato queste fasi, possiamo tranquillamente fare una diagnosi.

Se escludiamo l'ipersensibilità alimentare, concludiamo che il cane ha una dermatite atopica. Non ci sono altri metodi diagnostici, solo un'eccezione. E dopo la diagnosi possiamo eseguire test allergologici.

I test allergologici da soli non possono essere un metodo diagnostico. Secondo numerosi studi, i cani sani che non presentano alcun sintomo danno reazioni positive ai campioni, quindi non possono essere utilizzati per la diagnosi..

Trattamento e prevenzione delle allergie

Come già accennato, è impossibile curare un cane allergico, è una malattia geneticamente determinata. Ciò significa che anche la prevenzione è impossibile. L'unico consiglio: non consentire l'allevamento di cani malati.

Tuttavia, esiste un'eccezione - ASIT - immunoterapia specifica per allergeni. Questo è l'unico trattamento per le allergie, ma si applica solo alla dermatite atopica..

L'essenza di questo metodo è che dopo aver identificato gli allergeni che causano la dermatite atopica, il laboratorio produce un vaccino contenente una piccola dose di allergene. Durante il processo di vaccinazione, il corpo del cane "impara" o, in altre parole, si abitua a non rispondere all'allergene. Pertanto, questo è l'unico modo che non mira a sopprimere i sintomi, vale a dire il trattamento.

Ma è impossibile curare una volta e per tutta la vita. La rivaccinazione dovrà essere ripetuta circa una volta al mese per tutta la vita. Questo trattamento è assolutamente sicuro..

Nei casi in cui non è possibile utilizzare ASIT nel modo più semplice possibile, limitiamo l'accesso all'allergene e conduciamo una terapia sintomatica:

  • farmaci antipruriti locali;
  • trattamento farmacologico sistemico, è possibile utilizzare ormoni, ciclosporina, apocquel;
  • antistaminici.

Lo stesso vale per le allergie da contatto..

Per il trattamento delle allergie alimentari, l'unico metodo è la dieta.

E per aiutare un cane con ipersensibilità alla saliva delle pulci, è necessario scegliere un mezzo affidabile di protezione contro le pulci e condurre trattamenti mensili.

FAQ

Come nutrire un cane con allergie?

La cosa principale è nutrire quei prodotti che non sono stati nutriti prima. Questi dovrebbero essere prodotti con una nuova fonte di proteine ​​per il cane..

La differenza tra dermatite atopica e allergia alimentare?

Questi sono due concetti che si escludono a vicenda. La dermatite atopica non è un'allergia alimentare. Per quelle sostanze che non vengono fornite con il cibo, ma che sono nell'ambiente.

L'allergia ai cani scompare dopo la sterilizzazione??

Non. La tendenza alle allergie è racchiusa nel genotipo del cane e non può passare in alcun modo e non può essere curata..

È possibile somministrare a un cane zodak, tavegil, difenidramina, suprastin?

In alcuni casi, non è solo possibile, ma necessario, ma è necessario calcolare con precisione la dose richiesta ed è meglio agire sotto la supervisione di un veterinario.

I gatti hanno allergie ai gatti??

Sì, questo è possibile. Casi isolati sono noti quando un cane presentava ipersensibilità al proprio mantello.

Il cane ha un'allergia fredda??

I cani possono davvero essere ipersensibili al freddo, in questo caso, mantenere l'animale al caldo il più possibile, indossare abiti speciali per i cani durante la passeggiata e, se necessario, possono essere somministrati antistaminici.

Brevemente sulla cosa principale

  1. L'allergia è una reazione anormale del corpo a qualsiasi sostanza di natura proteica.
  2. L'ipersensibilità può essere dovuta a: saliva delle pulci, cibo, sostanze volatili, punture di insetti, droghe, composti chimici - contatto.
  3. Diagnosticare le allergie in base a sintomi specifici ed esclusione..
  4. È impossibile curarlo, ma è possibile interrompere e controllare i sintomi e limitare il contatto con l'allergene.
  5. Il sintomo principale e più importante di un'allergia è il prurito, potrebbe essere l'unico sintomo. Il secondo sintomo più comune è arrossamento ed eruzioni cutanee. Altri sintomi: perdita di capelli, dermatite, deflusso dagli occhi e dal naso.
  6. La manifestazione più pericolosa di una reazione anormale del corpo è lo shock anafilattico. Se l'animale non viene aiutato in tempo, potrebbe morire.

video

Abbiamo risposto completamente alla tua domanda? In caso contrario, scrivi la tua domanda nei commenti qui sotto e il nostro veterinario risponderà.

Ti piace l'articolo? Condividilo con i tuoi amici nei social. reti. Ciò li aiuterà a ottenere informazioni utili e a supportare il nostro progetto..

Sintomi e manifestazione di allergie nei cani: capiamo cosa succede e come trattare

Spesso, gli animali domestici e i loro proprietari devono affrontare reazioni allergiche a vari prodotti, sostanze, droghe. In alcuni casi, le irritazioni scorrono rapidamente, senza richiedere alcun trattamento, solo isolamento dell'allergene. In altri, è richiesto l'intervento veterinario.

Sintomi e segni comuni di allergia in un cane

Irritazioni allergiche - una reazione naturale del corpo a stimoli esterni. Può essere previsto da caratteristiche fisiologiche, dalla predisposizione dei singoli animali domestici. La malattia diventa spesso il risultato di malattie croniche non trattate, l'uso di prodotti per l'igiene di bassa qualità o inappropriati, lo stress. La forza e la portata dipendono dalla quantità di allergene nel corpo.

Le allergie sono divise in tipi, ognuno ha la sua specificità di manifestazione, ma ci sono una serie di sintomi che sono caratteristici di qualsiasi tipo:

  • Prurito, irritazione dell'animale, il cane prude, graffia la pelle, compaiono ferite;
  • Calvizie causata dalla caduta dei capelli a causa dell'attrito costante;
  • Eczema umido sotto le ascelle;
  • Gonfiore della parte anteriore e degli arti;
  • Scarico abbondante atipico dalle orecchie;
  • Aumento della lacrimazione;
  • Odore dalla bocca;
  • Piaghe sulle labbra;
  • Forfora;
  • Peeling e screpolature dei cuscinetti di zampa;
  • Problemi alimentari.

Per determinare la natura della reazione in modo più accurato, è importante consultare un veterinario e condurre una diagnosi. In alcuni casi, è facile confondere le allergie con eventuali malattie pericolose. Pertanto, quando si osserva almeno un sintomo, è meglio contattare la clinica.

Tipi di allergie e loro specifiche

I tipi di allergie sono suddivisi in base alle specifiche del processo e alla natura dell'irritante. Nel primo caso, si possono distinguere due tipi: cumulativo (la reazione del corpo è lenta, l'allergene si accumula, il sistema immunitario cerca di riconoscere il pericolo e non ha fretta di prendere misure), istantaneo (la reazione rapida immediatamente dopo una collisione con un irritante). Il secondo tipo comprende una serie di possibili allergeni naturali e chimici.

Allergia alimentare (cibo)

Allergia alimentare - una reazione del corpo di un cane a una proteina di vari tipi (piante e animali) ottenuta durante l'alimentazione. Vale la pena distinguerlo con il concetto di "intolleranza al prodotto", dove invece dei tipici sintomi allergici ci saranno vomito, diarrea e diarrea gravi. Questo tipo di irritazione è uno dei più popolari e non è correlato a criteri fisiologici: età, razza, genere. Spesso anche gli alimenti familiari provocano una reazione negli animali domestici.

Gli ingredienti principali di alimenti secchi e naturali che provocano allergie:

  1. una gallina;
  2. Manzo;
  3. maiale (loro proteine ​​trasformate e frattaglie);
  4. mais e grano;
  5. semi di soia;
  6. un pesce;
  7. Latticini.

Un allergene non è uno stigma. Non tutti gli animali domestici hanno intolleranza o allergie a questi prodotti, quindi è necessario selezionare una dieta e nutrirsi solo in base alle qualità individuali del cane.

Sintomi tipici delle manifestazioni allergiche. Spesso il sintomo principale è un'eruzione cutanea su viso, arti anteriori e pancia; scarico atipico dalle orecchie; problemi alimentari.

Questo tipo di trattamento consiste nella prescrizione di antistaminici e nell'introduzione di una dieta che non includa quegli alimenti che l'animale ha consumato prima.

Dermatite da pulci

Si riferisce a tipi stagionali di reazioni allergiche, da cui non è sicuro un singolo animale domestico. Può essere facilmente prevenuto usando anticonvulsivanti a lunga durata d'azione, sebbene debbano essere accuratamente selezionati..

L'allergene in questo caso non è il morso e non la pulce stessa, ma la sua saliva, che entra nella ferita quando viene morsa, provoca un forte prurito e rallenta la coagulazione del sangue. Il principale pericolo di dermatite sono le successive malattie associate a elminti, funghi e infezioni che attraversano graffi che non sono protetti dalla pelle..

I sintomi di questa irritazione sono: perdita di capelli, forfora (principalmente nera a causa delle secrezioni delle pulci), forte prurito, lividi e abrasioni (a causa di graffi costanti), irritabilità, ansia, perdita di appetito.

Innanzitutto, il trattamento ha lo scopo di eliminare tutte le possibili sostanze irritanti: sul corpo dell'animale, nel suo ambiente (tappeti, giocattoli, lettini). Quindi è importante calmare la pelle e alleviare l'infiammazione. Successivamente, è necessario monitorare le condizioni dell'animale domestico al fine di notare una possibile ricaduta o altra malattia causata da una pulce.

Dermatite da contatto

Un tipo di reazione allergica che si verifica con un contatto prolungato o breve con un irritante. La reazione può essere cumulativa o istantanea. Dipende dalla forza del sistema immunitario dell'animale e dalla furia dello stimolo.

Il contatto può essere stretto (collari, sintetici), indiretto (rifiuti chimici) o periodico (uso di prodotti per l'igiene). Spesso ci sono dermatiti simili nei cani che vivono in città a contatto con impianti di produzione industriale (tubi, scarichi).

Sintomi: lesioni cutanee e irritazioni a contatto con allergeni, vesciche e brufoli, orticaria, desquamazione e arrossamento delle zampe, perdita di capelli, prurito.

Prima di tutto, l'animale domestico è isolato dallo stimolo. Il veterinario prescrive antistaminici e unguenti lenitivi. Se non esiste la possibilità di eliminare l'allergene (nel caso di condizioni ambientali urbane, ad esempio), al cane vengono prescritti farmaci che rafforzano o stimolano il sistema immunitario.

Dermatite atopica

Questa è una forma di reazione allergica ereditaria cronica causata da una qualsiasi delle sostanze irritanti elencate: polline, insetti, elminti, spore fungine, odori, componenti chimici di medicinali e prodotti per l'igiene. Questo tipo è incurabile e difficile da tollerare. L'animale è costretto a assumere costantemente farmaci per evitare ricadute. Le sostanze irritanti più rare: il sole, le sostanze e gli oligoelementi sulla pelle e sui capelli del proprietario, i profumi.

Puoi creare un elenco separato di razze geneticamente predisposte a problemi simili:

La principale causa di insorgenza è l'ereditarietà o condizioni improprie della donna incinta. Inoltre, lo sviluppo della dermatite è influenzato dall'ambiente, dal clima, da possibili malattie croniche (ipotiroidismo, urolitiasi, ecc.).

Segni e sintomi:

  1. La sconfitta di alcune aree della pelle su gambe, inguine, viso, orecchie, ascelle;
  2. Alopecia (calvizie) nelle aree colpite;
  3. Impetigine: decolorazione delle aree interessate;
  4. La comparsa di papule (vescicole con liquido purulento);
  5. Infiammazione delle zampe;
  6. Forte prurito;

La dermatite viene trattata con isolamento dall'irritante (che non è sempre possibile) e l'uso di antistaminici (su base continuativa).

Allergia infettiva

Il tipo infettivo non è una reazione allergica diretta, ma la conseguenza dell'infezione da un virus o infezione. Si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia (tubercolosi, salmonellosi, enterite, peste, ecc.) O quando un fungo entra in una ferita.

I sintomi saranno tipici: prurito, arrossamento, ansia. Ma tutti i segni saranno secondari. I sintomi della malattia verranno alla ribalta.

Naturalmente, il trattamento è principalmente finalizzato alla distruzione di un microrganismo patogeno, quindi vengono utilizzati antibiotici.

Allergia al farmaco

Di norma, una reazione istantanea al farmaco assunto o somministrato. È provocato dall'irritante contenuto nel farmaco. Un'allergia puramente individuale a determinati componenti, dovuta a ereditarietà o razza. Molto spesso, le reazioni negative sono causate da vaccini vivi, antibiotici, antispasmodici, vitamine del gruppo B..

I sintomi delle allergie ai farmaci sono brillanti: persino eruzioni cutanee e arrossamenti sul muso, aumento della salivazione, crampi, shock anafilattico, orticaria (in casi prolungati).

Viene trattato solo secondo le istruzioni del veterinario con l'introduzione di un "antidoto", una sostanza neutralizzante, un farmaco anti-shock.

Otite media allergica

Otite - infiammazione delle orecchie o di un orecchio. Diviso per:

  • Esterno (infiammazione del passaggio esterno);
  • Medio (lesione dell'orecchio medio);
  • Interno (non tipico per le reazioni allergiche, ma può essere una conseguenza). Nel processo di reazione a un irritante, si verifica spesso un aumento della produzione di zolfo. Molto spesso, l'otite media diventa un segno di allergia ai parassiti dell'orecchio o alle lesioni del condotto uditivo..

Sintomi tipici: ansia, mal d'orecchi (il cane geme, non permette di toccare le orecchie), l'animale scuote la testa e la inclina verso l'orecchio interessato, forte scarico solforico, odore sgradevole.

I cani con un canale uditivo stretto e orecchie pendenti sono predisposti alla comparsa di otite media: spaniel, setter, sharpei, hound.

Prima di tutto, la causa viene trattata, la prevenzione dell'otite media corre in parallelo. All'animale possono essere prescritti antistaminici, antibiotici (per alleviare l'infiammazione), insetticidi, unguenti lenitivi.

autoimmune

Una serie di malattie causate da instabilità e malfunzionamento del sistema immunitario. Produce anticorpi volti a distruggere le cellule del corpo. Le malattie sono divise in base alla posizione della lesione, si manifestano in diversi modi.

Se vengono prodotte cellule che colpiscono gli strati dell'epidermide o dei tessuti di collegamento, compaiono pemfigo e lupus. Manifestazioni considerate anche:

  • Vitiligine (un cambiamento nella pigmentazione della pelle);
  • Policondrite (la cartilagine è colpita, sembra una malattia dell'orecchio);
  • Vasculite (danno dei vasi sanguigni).

Trattamento: l'introduzione di farmaci che riducono l'attività del sistema immunitario.

Diagnosi e terapia

Il trattamento delle allergie non deve essere effettuato a casa su richiesta della rete o dei parenti. Solo un veterinario sarà in grado di determinare (attraverso la diagnosi) la natura dell'allergia che causa la sua irritazione, di distinguere una reazione atipica del corpo da una possibile malattia infettiva.

Il trattamento si svolge in due fasi:

  1. Isolamento da una possibile sostanza irritante (rimozione di insetti, passaggio a mangimi ipoallergenici);
  2. Eliminazione successiva di sintomi laterali o paralleli.

Quali farmaci aiuteranno nella lotta contro le allergie

Tutti gli antistaminici sono divisi in tre sottogruppi. Molto spesso, ai cani vengono prescritti farmaci che riducono l'attività del recettore che risponde all'istamina. Solo uno specialista può scegliere la medicina giusta, l'automedicazione è inaccettabile.

Nome del farmacoPrezzoModalità di applicazione
Diprazine1100 rubli per scatola (10 fiale)Usato in caso di reazioni allergiche accompagnate da prurito; 5 mg per 1 kg vengono somministrati 3 volte al giorno per via intramuscolare
suprastin133 rubli (20 compresse da 25 mg ciascuna)Per i cani, fino al 2%, vengono allevati 2 mg per 1 kg, per le razze medie 1 compressa
cetirizina120 rubli (20 compresse da 10 mg)1-2 volte al giorno, 0,5 mg per 1 kg di peso
Peritol230 rubli (20 compresse da 4 mg)0,1 mg per 1 kg 3 volte al giorno, più spesso usato per le allergie che causano orticaria
Bicarfen250-300 rubli per confezione1-2 volte al giorno per 2 settimane; dose - 1-1,5 mg per 1 kg; oltre alle manifestazioni tipiche, viene utilizzato per allergie ai farmaci e dermatite atopica
astemizolo120 rubli per confezioneNon adatto a donne in gravidanza e congenite, utilizzato per allergie alimentari, 0,3 mg per 1 kg - 2-3 volte al giorno
Diphenhydramine25 rubli per confezione (10 fiale da 1 ml)Il farmaco più comune con un ampio spettro di azione viene iniettato nel muscolo 2 volte al giorno sotto forma di soluzione (1%); 0,6 mg per 1 kg di peso corporeo

Ricerche di laboratorio

I principali test necessari per determinare il tipo di reazione allergica:

  • Raschiatura della pelle - diagnosi di possibili infezioni parassitarie della pelle, un bisturi pretrattato viene introdotto nello strato di pelle pulito dalla lana e il risultante "striscio" viene trasferito sul vetro; costo - 500-550 rubli;
  • Esame citologico - viene eseguito su una superficie gonfia o inebriante della pelle, un dispositivo sterile esegue la raschiatura della sostanza secreta fino alla comparsa di secrezioni di sangue; costo - 900 rubli;
  • Test per il rilevamento di allergeni: la pelle dell'animale viene asportata, campioni di possibili allergeni vengono applicati a piccoli tagli, la reazione che emerge rivela ciò che provoca esattamente l'irritazione; costo - 4000-5000 rubli;
  • Un esame del sangue per l'istamina - secondo il metodo di conduzione, è simile a un generale an
  • alisi del sangue.

Cosa fare se il cane ha uno shock anafilattico

Lo shock anafilattico è un grado estremo di reazione allergica che può provocare la morte in assenza di intervento medico. Può verificarsi una manifestazione locale: forte orticaria ed edema dei tessuti profondi sotto la pelle. Segni sistemici di shock: respiro rapido, seguito da depressione, perdita di coscienza sullo sfondo dell'insufficienza cardiovascolare.

Pronto soccorso e fasi successive

Se c'è il minimo segno di shock anafilattico, l'animale deve essere portato in una clinica veterinaria o fornire il primo soccorso da solo (se l'allevatore di cani ha più di una volta di fronte un problema simile).

Nella clinica veterinaria, l'animale riceverà una serie di iniezioni:

  • Difenidramina intramuscolare (0,2 ml per 1 kg);
  • Cordiamina per via endovenosa (0,6 ml per 1 kg), a supporto del lavoro del cuore;
  • Steroidi (idrocortisone, dexon) alla dose di 1 ml per 1 kg;
  • Glucosio e acido ascorbico per via sottocutanea;
  • Immunofan per via sottocutanea (1 fiala).

Il giorno successivo, il cane viene saldato con un decotto di spago, cloruro di calcio (1-5 cucchiai al giorno), il prurito con i farmaci prescritti viene rimosso.

L'allergia è un'irritazione innocua, se notata in tempo. È importante essere attenti al proprio animale domestico, adottare misure per rimuovere gli allergeni dal corpo e prevenire ulteriori contatti con essi.