Allergia alimentare in un neonato: come riconoscere e come trattare?

Cliniche

Le reazioni allergiche riducono significativamente la qualità della vita anche negli adulti. Cosa dire dei bambini il cui organismo è ancora poco adattato alle condizioni del mondo circostante. Il sistema immunitario del bambino si sta appena formando, quindi nei primi mesi tutto può causare un'allergia: biancheria da letto, polvere domestica e persino una polvere progettata specificamente per i neonati. Ma nella maggior parte dei casi, l'allergene si trova nel cibo, tale allergia in un bambino si chiama cibo.

Nell'articolo rispondiamo alle domande: come si manifesta l'allergia alimentare nei bambini, qual è il pericolo di allergia alimentare in un bambino e come trattare l'allergia alimentare nei bambini?

I primi segni di allergie alimentari nei bambini

I sintomi delle allergie alimentari nei neonati sono diversi, è questo fatto che rende difficile diagnosticare questa condizione. In questo caso, è necessario riconoscere una reazione allergica nel più breve tempo possibile - al fine di eliminare l'allergene e correggere con successo le condizioni delle briciole.

I seguenti sintomi possono indicare allergie alimentari nei neonati:

  • Cambiamenti nella pelle. Il bambino è preoccupato per l'eruzione cutanea e il rossore sul corpo, prurito e desquamazione sul collo e sulle guance, dermatite da pannolino e sudorazione, formazione di fiocchi e desquamazione sotto i capelli. Ma la manifestazione più ovvia di un'allergia alimentare in un bambino è l'edema..
  • Disturbi respiratori I disturbi respiratori possono essere lievi, come ad esempio la rinite allergica. Tuttavia, una forte allergia alimentare in un bambino può portare all'edema di Quincke, che è accompagnato da un attacco di soffocamento ed è fatale.

La mancanza di respiro è un sintomo molto pericoloso. In tale situazione, è necessario rimuovere tutti i potenziali allergeni dal bambino e chiamare un'ambulanza!

  • Problemi di sonno, pianto frequente, scarso appetito. Tali cambiamenti comportamentali possono segnalare un'allergia alimentare a un bambino..
  • Violazioni del tratto digestivo. Rigurgito frequente, accompagnato da urla e pianto, vomito, costipazione, coliche, flatulenza: ecco come il corpo del bambino può reagire a un allergene. Vale la pena notare che l'allergia è strettamente associata alla disbiosi: può essere sia la sua causa che il suo effetto. È improbabile che almeno una madre non abbia familiarità con questo concetto, poiché la disbiosi si verifica in quasi tutti i neonati (nel 90% dei casi) [1]. Ma per ogni evenienza, spieghiamo: questo è uno squilibrio nella microflora intestinale, in cui diminuisce il numero di bifidobatteri e lattobacilli benefici e aumenta il numero di microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni.

Possibili cause di allergie alimentari in un bambino

La predisposizione alle allergie alimentari al bambino può passare "per eredità" ai genitori. Se uno di loro è una persona allergica, la probabilità che il bambino abbia adottato questa funzione da lui è del 25%. Se mamma e papà soffrono di allergie, il rischio raddoppia.

Secondo le statistiche, il cibo è il tipo più comune di allergia nei neonati [2].

Le allergie alimentari sono più comuni nei neonati allattati al seno. Il corpo del bambino può persino rifiutare le miscele ipoallergeniche, quindi non devi nemmeno parlare di quelle "normali". Ad esempio, l'intolleranza alle proteine ​​del latte di vacca - un componente frequente della formula per l'infanzia - si verifica in circa il 10% [3] bambini, di norma passa da 2 a 3 anni.

In un bambino allattato al seno, possono verificarsi allergie a causa di un'alimentazione scorretta della madre. Dopotutto, i prodotti della sua dieta con il latte entrano nel corpo del bambino. Quindi, in caso di rilevazione di manifestazioni allergiche in un bambino, i medici raccomandano di abbandonare i prodotti potenzialmente allergici. Molto spesso questi sono: agrumi e frutti esotici, cibi a base di pigmenti rossi, cioccolato, noci, miele, uova, latte e frutti di mare. La stessa "dieta" è rilevante per l'introduzione di alimenti complementari: durante questo periodo si verifica spesso una reazione allergica.

Infezioni intestinali, malattie virali, l'uso di antibiotici aumentano il rischio di allergie in un neonato di diverse volte: qualsiasi colpo al sistema immunitario facilita la penetrazione della flora patogena e condizionatamente patogena nell'intestino del bambino, che, come abbiamo già detto, può portare ad allergie.

Trattamento delle allergie alimentari nei neonati

Tutti i genitori dovrebbero ricordare che il trattamento indipendente di qualsiasi malattia nel bambino è inaccettabile! Un rischio troppo elevato di danneggiare il corpo di un bambino fragile. Pertanto, la prima cosa da fare è mostrare il bambino al pediatra. Se la causa dell'allergia è evidente, allora, ovviamente, è necessario escludere il prodotto dalla dieta del bambino. Altrimenti, il medico scriverà un rinvio per un esame speciale per identificare l'allergene e regolare il menu.

Elenchiamo i mezzi principali che un pediatra può prescrivere:

  • Sorbenti: aiutano a rimuovere rapidamente l'allergene dal corpo.
  • Antistaminici. Tali farmaci eliminano rapidamente i sintomi delle allergie, in particolare eruzioni cutanee e gonfiore, ma hanno un ampio elenco di effetti collaterali e controindicazioni. Pertanto, nei bambini vengono utilizzati solo in forme gravi di allergie.
  • Unguenti e gel per il trattamento locale - per eliminare un'eruzione cutanea in un bambino con allergie alimentari, così come altre manifestazioni della pelle.
  • Probiotici con lattobacilli e / o bifidobatteri - per correggere i disturbi della microflora intestinale.

Il medico prescriverà fondi con batteri benefici vivi con quasi il cento per cento di probabilità. E non è solo una stretta relazione tra allergie e disbiosi. I probiotici non sono un medicinale, il che significa che non portano un carico di droga sul corpo del bambino. Questi microrganismi sono abitanti naturali del tratto intestinale, abitano il corpo umano nelle prime ore dopo la nascita. Bifidobatteri e lattobacilli sono attivamente coinvolti nella digestione e nell'assimilazione dei nutrienti, promuovono la sintesi di vitamine nell'intestino, inibiscono la crescita della microflora patogena e aiutano a rafforzare l'immunità.

L'effetto positivo dei lactobacilli Lactobaccillus rhamnosus GG (LGG) è stato confermato da cinquanta studi clinici. In particolare, nel 2016, la Kharkov Medical Academy ha testato l'efficacia dell'uso di LGG nel complesso trattamento delle allergie alimentari nei bambini. Gli studi hanno mostrato dinamiche positive dal terzo giorno di trattamento (coliche, costipazione e flatulenza sono scomparse) e le manifestazioni cutanee di allergie sono state completamente risolte entro il giorno 15 [4].

Vale la pena notare che gli agenti probiotici possono essere monocomponenti (con un tipo di batteri benefici) e complessi (con bifidobatteri e lattobacilli nella composizione). Quest'ultima opzione è ottimale, poiché i lattobacilli, tra le altre cose, supportano l'ambiente acido necessario allo sviluppo dei bifidobatteri.

Le allergie alimentari nei bambini sono un evento comune. Di norma, questa condizione scompare infine all'età di tre anni, quando il sistema immunitario del bambino diventa più perfetto. Tuttavia, ciò non significa affatto che le allergie non debbano essere trattate: senza una terapia tempestiva e corretta, possono insorgere complicazioni.

Che aspetto ha un'allergia sul viso di un bambino, i metodi di trattamento

Cause di allergie

L'allergia è una reazione eccessiva dell'immunità di una persona a sostanze estranee. Quando il bambino interagisce con tali irritanti, si verificano eruzioni cutanee sulla pelle, come nella seguente foto:

Le allergie al viso nei neonati sono abbastanza comuni.

A causa della sua presenza, può essere diviso in cibo e non alimentare.

Allergia al cibo

Spesso, i fenomeni allergici nei bambini sono associati alla nutrizione del bambino. Lo sviluppo della malattia dovuta al latte materno non è escluso. Ciò può essere associato all'intolleranza alle proteine ​​del latte e alla dieta della mamma.

Nella maggior parte dei casi, le allergie si sviluppano a causa di sostanze che entrano nel corpo di una donna con il cibo e passano nel latte materno. Pertanto, durante l'allattamento, molti antibiotici e farmaci ormonali sono controindicati. Per quanto riguarda l'intolleranza alle proteine ​​della madre, questa condizione è estremamente rara.

Allergia non alimentare

La ragione per lo sviluppo di una tale reazione allergica è spesso associata a una predisposizione ereditaria e al contatto prolungato con lo stimolo. Può portare al suo aspetto:

  • polvere di casa e acari in esso;
  • polline di piante;
  • particelle di pelle e peli di animali;
  • prodotti chimici usati nella vita di tutti i giorni;
  • cosmetici;
  • medicinale.

Per determinare la causa di un'allergia, il sangue viene donato al livello di immunoglobuline per determinate sostanze. Dopo che l'irritante è stato identificato, i genitori dovrebbero adottare misure volte a limitare il contatto del bambino con lui.

Che aspetto ha un'eruzione cutanea in caso di allergie?

Le eruzioni cutanee associate alle allergie possono apparire diverse. Si trovano più spesso sulle guance o sui glutei, ma è possibile una distribuzione più ampia - sulla schiena, sullo stomaco, sulla superficie delle braccia e delle gambe.

L'eruzione cutanea ha un colore rosa brillante, in casi lievi, passa abbastanza rapidamente senza lasciare un segno sulla pelle. Nei casi più gravi di una reazione allergica, le croste compaiono nel sito dell'eruzione cutanea nel tempo, immergendosi e cadendo senza lasciare traccia. Allo stesso tempo, il bambino diventa lunatico, irrequieto, rifiuta il cibo.

Caratteristiche delle allergie nei neonati

Le manifestazioni delle reazioni allergiche sono diverse, a seguito delle quali sono facilmente confuse con i sintomi di altre malattie. Tuttavia, ci sono una serie di funzioni, la cui presenza consente di diagnosticare con precisione:

  • Il tempo della comparsa di eruzioni cutanee. Con le allergie, si verificano molto rapidamente, spesso questo accade pochi minuti dopo il contatto con l'allergene. Allo stesso modo, l'eruzione cutanea scompare dopo aver eliminato la causa. Inoltre, nella maggior parte dei casi, l'insorgenza dei sintomi non è correlata al periodo dell'anno, ad eccezione delle allergie al polline delle piante, ma nei bambini non si trova praticamente..
  • Localizzazione di eruzioni cutanee. Oltre al viso, si possono notare arrossamenti della pelle su altre parti del corpo, spesso si manifestano sotto forma di dermatite da pannolino, irritazione, desquamazione. È necessario condurre una diagnosi differenziale di danno allergico cutaneo da dermatite da pannolino e irritazione dovuta a vestiti scomodi.
  • Insufficienza respiratoria nasale. Questo sintomo si verifica spesso con raffreddori, tuttavia, con la SARS, lo scarico dai passaggi nasali è di solito spesso, di colore verdastro. In caso di allergie, sono trasparenti, mucose, acquose, il che indica l'assenza di infiammazione batterica. La respirazione nasale complica anche il gonfiore dei tessuti, che si sviluppa molto rapidamente, nei casi più gravi può portare al soffocamento.
  • Danni al tratto respiratorio inferiore. Dopo il contatto con uno stimolo estraneo, oltre alle eruzioni cutanee, sulla pelle può apparire una tosse secca, respiro corto fino al soffocamento. La sua causa è anche associata alla comparsa di edema tissutale, aumento della produzione di muco..
  • Infiammazione della congiuntiva degli occhi e della pelle delle palpebre. Nelle allergie, questo sintomo è accompagnato da un forte prurito, a causa del quale i bambini diventano irrequieti, irritabili. La mancanza di trattamento contribuisce all'attacco di un'infezione batterica con aumento dell'infiammazione dei tessuti, comparsa di secrezione purulenta.
  • La sconfitta del tratto digestivo. Nei bambini, il vomito e la diarrea sono spesso associati a malattie infettive, ma i disturbi digestivi possono anche essere una conseguenza delle allergie, incluso il non alimentare.
  • Benessere del bambino. A volte un'allergia può essere indicata solo da un cambiamento nel comportamento del bambino. Diventa irritabile, dorme male e mangia.

Tra i sintomi sopra elencati, il pericolo maggiore è il danno all'apparato respiratorio. Se il bambino ha respiro sibilante, difficoltà respiratorie, consultare un medico il prima possibile.

Allergia al bambino

Nei bambini inclini alle allergie, le difese dell'organismo si riducono, a causa delle quali un'infezione respiratoria di natura virale o batterica può facilmente unirsi. Questa condizione maschera la vera causa dell'ansia, a causa della quale i genitori fanno tentativi falliti di curare il bambino, ma ottengono solo miglioramenti a breve termine.

Trattamento per le allergie infantili

Per eliminare con successo le manifestazioni di una reazione allergica, prima di tutto, è necessario determinare quale sostanza l'ha causata. È possibile eliminare completamente una reazione eccessiva solo limitando il contatto con lo stimolo identificato.

In un bambino, il trattamento delle allergie alimentari dovrebbe iniziare con un cambiamento nella dieta della madre. Si consiglia a una donna durante l'allattamento di abbandonare i prodotti che hanno un'alta capacità di provocare allergie:

  • uova di gallina;
  • latte intero;
  • noccioline
  • un pesce;
  • miele;
  • frutta e verdura dai colori vivaci.

Vale la pena ricordare che anche se la madre non ha mai avuto un'allergia, in un bambino questa reazione può ben svilupparsi. Ciò è dovuto al fatto che il sistema immunitario e il tratto digestivo nei primi mesi di vita sono in fase di formazione, a causa dei quali il corpo del bambino non può ancora rispondere normalmente a molte proteine ​​e altre sostanze estranee.

Se il bambino è allattato al seno, è necessario un pediatra. Uno specialista ti aiuterà a scegliere la miscela più adatta che non causerà allergie.

In alcuni casi, è necessario attendere fino a sei mesi affinché le condizioni del bambino siano completamente normali. Durante questo periodo, viene indicata la terapia farmacologica volta a eliminare i sintomi spiacevoli della malattia.

Di solito, i sintomi allergici scompaiono entro poche ore dalla cessazione del contatto con l'allergene, ma ritornano rapidamente in una nuova riunione. Ciò è dovuto alle caratteristiche del corpo del bambino, allo stato del suo sistema immunitario.

Se non è possibile determinare la causa dell'allergia, i genitori devono adottare le seguenti misure:

  • avvolgere materassi e cuscini con speciali coperture antipolvere;
  • limitare il contatto del bambino con l'animale per un po ';
  • utilizzare cuscini e coperte con imbottitura sintetica anziché naturale;
  • usare solo detergenti ipoallergenici e detersivo;
  • eseguire quotidianamente la pulizia a umido.

Molto spesso, la creazione di una vita ipoallergenica aiuta a prevenire il ri-sviluppo della reazione in un bambino. Se ciò non aiuta e l'eruzione cutanea sul viso persiste, è necessario utilizzare farmaci. Tuttavia, prenderli è consentito solo previa consultazione con il pediatra.

Terapia farmacologica

I medicinali vengono generalmente utilizzati nei casi in cui non è possibile liberarsi dell'eruzione cutanea e di altri sintomi limitando il contatto del bambino con l'allergene. Ricorrono anche a farmaci se, a causa di allergie, le condizioni del bambino peggiorano significativamente.

Il medico può prescrivere farmaci nei seguenti gruppi:

  • Antistaminici. Questo è il principale gruppo di farmaci usati per curare le allergie. Diverse generazioni di antistaminici si distinguono. Il primo ha un pronunciato effetto anti-allergenico, ma provoca sonnolenza. Per questo motivo, sono usati per trattare i bambini piccoli che diventano irrequieti e irritabili. Anche i farmaci di nuova generazione sono efficaci, praticamente non provocano reazioni indesiderabili, ma il loro prezzo è significativamente più alto.
  • Droghe ormonali di azione locale. Sono usati per combattere manifestazioni locali di allergie, comprese eruzioni cutanee sul viso. Cosa spalmare un'eruzione cutanea in un bambino, un pediatra consiglierà, non è consigliabile utilizzare tali farmaci da soli al fine di evitare lo sviluppo di effetti collaterali.
  • Agenti fitoterapici. Infusioni di erbe e piante con un effetto calmante, si dimostra che è usato per ridurre il prurito e altre sensazioni spiacevoli nell'area delle eruzioni cutanee. Tuttavia, tale terapia nella maggior parte dei casi non è abbastanza efficace da sbarazzarsi completamente delle manifestazioni di allergie. Non dimenticare la necessità di cure mediche.

Nei casi più gravi, quando un'allergia minaccia la vita di un bambino a causa dello sviluppo del soffocamento, la terapia viene eseguita in ospedale. Per fare questo, utilizzare farmaci ormonali, noradrenalina, che vengono somministrati per via endovenosa.

È vietato trattare in modo indipendente le reazioni allergiche nei bambini, in ogni caso, se appare un'eruzione cutanea, consultare uno specialista. Quando si verificano eruzioni cutanee, molti genitori trattano la pelle con una soluzione verde brillante o iodio, che porta a difficoltà nella diagnosi.

Prevenzione

È impossibile proteggere completamente il bambino dallo sviluppo di allergie, tuttavia, il rischio del suo verificarsi può essere significativamente ridotto. Per fare ciò, osservare le seguenti raccomandazioni:

  • L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe iniziare all'età di non meno di sei mesi. Prima di questo, è necessario chiedere un pediatra per un consiglio.
  • Aggiungendo alla dieta del bambino qualsiasi prodotto che potrebbe potenzialmente causare una reazione allergica dovrebbe essere graduale. In questo caso, devi monitorare come il bambino reagisce ai nuovi prodotti per lui. Quando compaiono i primi segni avversi, dovrebbero essere esclusi dalla dieta.
  • Ai bambini non devono essere somministrati latte intero, cibi affumicati, miele, uova, frutta a guscio e altri alimenti che spesso scatenano reazioni allergiche.
  • È necessario scegliere una formula per bambini, dopo aver consultato un pediatra.
  • Nella stanza in cui vive il bambino, è necessario mantenere le condizioni ottimali. La temperatura dell'aria dovrebbe essere di 20-22 ° e l'umidità - dal 60 al 70%. La pulizia a umido deve essere eseguita regolarmente per prevenire l'accumulo di polvere domestica..
  • Il bambino deve essere indossato in base alle condizioni meteorologiche, evitando il surriscaldamento e l'ipotermia.
  • Il bambino deve limitare il contatto con gli animali domestici, poiché spesso sono la causa delle allergie.
  • Per lavare i vestiti dei bambini, devi scegliere gli strumenti adatti a questo.

Nonostante la sua semplicità, molti genitori trascurano queste regole. Tuttavia, va ricordato che la reazione si sviluppa raramente all'istante, spesso questo richiede diversi contatti con l'irritante.

La dermatite allergica nei bambini si verifica spesso con l'alimentazione artificiale.

Le allergie al viso nei neonati possono essere causate da alimenti o sostanze irritanti non alimentari. Per sbarazzarsi delle manifestazioni di questa condizione patologica, è importante determinare quale allergene lo ha causato. Il recupero può essere ottenuto solo limitando completamente il contatto del bambino con lo stimolo. Se ciò non è possibile o se le condizioni del bambino sono significativamente peggiorate, la terapia farmacologica è indicata sotto la supervisione di un pediatra in regime ambulatoriale o in ospedale.

Allergia in un bambino di 4 mesi

»Il bambino ha 4 mesi

Sintomi di allergia in un bambino mensile - Cosa fare?

Sfortunatamente, le reazioni allergiche non sono passate nemmeno ai bambini più piccoli - mensili. Allo stesso tempo, le allergie nei bambini sono spesso molto più difficili che negli adolescenti e negli adulti..

Tra le giovani madri, si ritiene che se il bambino viene allattato al seno, allora non corre alcun pericolo, il rischio di contrarre varie malattie. Ma nel latte materno possono esserci vari allergeni che arrivano dai prodotti alimentari che la mamma mangia. E questo, nonostante il fatto che tutti i prodotti siano sottoposti a trattamento termico: alcuni allergeni sotto l'influenza delle alte temperature perdono un po 'le loro proprietà, mentre altri, al contrario, ne aumentano l'effetto.

Cause di allergie in un bambino di un mese

Il meccanismo d'azione degli allergeni sul corpo, indipendentemente dal loro tipo, è il seguente: quando un irritante entra nel corpo, il sistema immunitario inizia a produrre immunoglobulina E, che a sua volta attiva le reazioni a cascata. E questo porta già alla manifestazione di gravi sintomi allergici.

Tali manifestazioni possono verificarsi istantaneamente, immediatamente dopo che l'allergene è entrato nel corpo o dopo qualche tempo.

Alimentazione artificiale; Una madre che allatta ha mangiato un prodotto contenente un allergene; La famiglia ha già parenti allergici; Durante la gravidanza si è verificata una carenza di ossigeno fetale; Il bambino ha sofferto di una malattia respiratoria, un'infezione intestinale, che ha portato a una violazione della microflora e ha provocato un'allergia; Una madre che allatta viola il regime di lei e delle pappe; Durante la gravidanza, mia madre non ha monitorato la sua salute, ha sofferto di infezioni e malattie virali, ha bevuto alcol e fumato.

Come puoi vedere, il bambino ha molte ragioni per lo sviluppo di allergie, quindi si raccomanda che le giovani madri conducano sempre uno stile di vita sano e monitorino attentamente la loro salute, eliminando le cattive abitudini.

Sintomi di allergia nei neonati

La forma più comune di allergia nei bambini è il cibo. sviluppandosi sullo sfondo di una maggiore sensibilità del suo corpo al cibo.

Segni e manifestazioni di allergie nei neonati:

Una reazione cutanea si manifesta sotto forma di eruzione cutanea, arrossamento, dermatite da pannolino, desquamazione e sudorazione. Allo stesso tempo, tali sintomi possono verificarsi anche con il minimo surriscaldamento della pelle del bambino. Possono anche svilupparsi forme gravi se non sono state prese misure tempestive: edema di Quincke, orticaria; Sintomi dal tratto gastrointestinale: feci molli, costipazione, flatulenza, coliche, vomito; Sintomi respiratori: naso che cola, gonfiore della mucosa.

È importante saperlo. se il bambino ha una lieve forma di allergia alimentare, allora è più spesso presente sul viso del bambino. ma la forma più grave e pericolosa, si manifesta immediatamente come l'edema di Quincke.

Uno dei suddetti segni di allergia in un bambino dovrebbe essere motivo di preoccupazione e una rapida reazione da parte dei genitori. È necessario consultare immediatamente un medico e ottenere una consulenza professionale.

Nel caso in cui il bambino abbia sintomi di allergia di diverse categorie contemporaneamente (reazione cutanea, respiratoria e intestinale), potrebbe essere necessario un trattamento ospedaliero.

Trattamento allergico per i bambini mensili

La diagnosi viene di solito fatta ai bambini immediatamente dopo l'esame, sulla base delle risposte della madre: cosa ha mangiato se stessa, che tipo di cibo per bambini nutre il bambino, se è allattato al seno, ecc..

Se il medico deve affrontare un caso difficile, vengono prescritti test diagnostici e di allergia.

È importante saperlo. per proteggersi da ogni tipo di rischio, si consiglia alle madri di tenere un diario in cui è necessario annotare tutti gli alimenti che si mangiano, i tipi di alimentazione artificiale per il bambino.

Il trattamento delle allergie alimentari in un bambino inizia con il fatto che tutti quei prodotti che possono causare un'allergia in un bambino sono esclusi dalla dieta di una madre che allatta. Il medico raccomanda una dieta speciale per la mamma, che deve osservare rigorosamente. Oltre a queste misure, il medico può prescrivere:

Assunzione di antistaminici; Droghe assorbenti; Nei casi più gravi, farmaci ormonali; Unguenti e creme per la cura della pelle e per alleviare i sintomi della pelle di allergie; Farmaci che regolano e stabilizzano lo stato della microflora dell'intestino del bambino.

L'allergia più comune è il cibo. Come identificare i sintomi e scegliere un trattamento, leggi su http://pro-allergy.com/u-detey/pishhevaya-allergiya.html

Nutrizione della mamma che allatta

Per non provocare attacchi di allergia in un bambino, una madre che allatta deve assolutamente escludere dalla sua dieta:

Pesce e altri frutti di mare; Funghi; Cioccolato; Frutti esotici; Miele; Cacao; Salse acquistate; Prodotti semi-finiti; Bevande gassate; Salsicce; Conservazione.

Abbastanza spesso, sono quei bambini che sono alimentati in modo misto o completamente artificiale e sono a rischio. Di norma, la proteina del latte vaccino è sempre un allergene in tali circostanze, poiché la maggior parte delle formule per lattanti sono prodotte nel latte vaccino.

In questo caso, dovresti scegliere una miscela a base di latte di soia di capra o di pecora.

È importante saperlo. una causa frequente di allergie alimentari nei neonati è l'introduzione di alimenti complementari, miscele artificiali troppo presto.

Non devi mai correre, tutto ha il suo tempo. Cerca di nutrire il tuo latte materno il più a lungo possibile per rafforzare il suo sistema immunitario e prevenire allergie e altre malattie..

Iscriviti per gli aggiornamenti del sito

Allergie in un bambino di un mese!

Cara mamma, dimmi, qualcuno può trovarne una simile? brufoli apparvero sul bambino, prima sulla fronte, poi sulla guancia e ora su tutto il viso, sulla testa, sulle orecchie, sulle palpebre, sul collo. generalmente ovunque tranne il corpo. non sono passati da due settimane. Il medico ha detto che l'allergia, prescritta la crema di Smecta e Drapolen, non ha aiutato, hanno iniziato a prendere gocce di Finistil - inoltre non ha avuto alcun effetto, ha provato a rinunciare ad alcuni prodotti - non c'è stata alcuna reazione, i medici mi hanno posato tutto addosso, hanno detto che stavo mangiando qualcosa non quello. forse non è affatto un'allergia? Forse è un'eruzione ormonale, anche se il medico lo nega. Ora anche in luoghi in cui ci sono rughe (croste gialle sono apparse sul mento, sotto gli occhi, negli angoli del naso. Cos'è e come trattarlo, per favore aiutatemi, mi dispiace direttamente guardare mio figlio, anche se non si preoccupa, non prude, dorme e mangia ok, la sedia è normale.

Per lasciare un commento, accedi o registrati.

Per lasciare un commento, accedi o registrati.

Forse la tua pelle sta solo fiorendo. Entro 2 mesi tutto dovrebbe andare da solo

Di solito ho appena letto il sito, ma poi ho deciso di registrarmi per rispondere. Vivo in Germania, qui una tale condizione è considerata normale, la chiamano acne neonatale. Ho letto che l'80 percento dei bambini che hanno questo sono ragazzi e questo è in qualche modo collegato agli ormoni maschili. Non hai bisogno di fare nulla con lui, come hanno risposto sopra - passerà da solo. Non è necessario imbrattare con creme e unguenti, a meno che, ovviamente, non abbia iniziato a peggiorare, quindi per il medico. Sembra orribile, ovviamente - ho un mese per mio figlio e anche uno molto brutto, ma non c'è niente da fare, devi aspettare. Ha anche delle croste: pulisco con una margherita, non faccio nient'altro, forse qualcun altro lo consiglierà.

Ho chiesto al mio medico se si tratta di un'eruzione ormonale (acne), lei nega categoricamente che quando sei stato dimesso dall'ospedale, il tuo ragazzo aveva alcuni punti sul viso - quella era l'eruzione cutanea, e ora è un'allergia. dice guarda la tua dieta. Ho provato a rifiutare qualcosa, ma non ho osservato miglioramenti. Sto anche pensando di passare a un prodotto e di aggiungerne gradualmente altri, ma ho paura di come influenzerà il latte.

Mi sono arrampicato su Internet - ovunque scrivano che può apparire nei primi due mesi. La prima cosa che è arrivata in russo - http://www.tiensmed.ru/news/akneusi1.html, è anche scritta circa 3-4 settimane. Il mio è uscito dopo tre settimane, con il maggiore - circa un mese. Un medico in Russia ha anche parlato con mia sorella delle allergie, nessun cambiamento nella nutrizione ha portato nulla.

Grazie mille, articolo molto utile. Tuttavia, sono propenso a pensare che mio figlio abbia l'acne, e questa acne è apparsa circa tre settimane fa. mi dà solo fastidio che le sue croste siano apparse sulle pieghe, o forse dovrebbe essere così - la nostra eruzione si asciuga.

Mia figlia aveva acne e croste. Dietro le orecchie e sulla testa - tenuto fino a un anno, se non di più. Niente di sbagliato. A proposito, trarre conclusioni sul tuo pediatra, puoi avere senso cercare un'alternativa? Nel caso in cui.

Secondo me, hai ragione: è molto simile all'acne dei neonati, ho sofferto con il mio primo figlio, sono stato curato per allergie, il medico mi ha detto di trattarlo con una forte soluzione di permanganato di potassio, tutto inutilmente, è passato un mese. Con il mio secondo figlio, ho già imparato a conoscere quest'acne, non ho gestito nulla: perché dovrei bruciare una pelle delicata? Si è superato senza lasciare traccia. Entrambi sono iniziati da qualche parte nel mese. Winni ha chiarito tutto molto bene. Credi in te stesso!

Ho dimenticato di scrivere - è durato circa un mese.

Mia nipote aveva questo. La sua povera madre è stata accusata di uso improprio di cibi allergici e ha vietato quasi tutto! Ma molto probabilmente passerà l'acne stessa.

Mia figlia più piccola ha avuto un'eruzione cutanea estesa. Mi è stato prescritto Fenistil, qualcosa come l'adsorbente al carbone attivo, alcuni, mi hanno suggerito di non mangiare un kurtz, ecc. Dopo la fenistila dormì un po '. Ma ho deciso di non darlo su base continuativa, mi sono immerso di più in brodi calmanti. E dopo tre mesi tutto dormiva, il medico ha detto che nel nostro caso era molto probabilmente ormonale nel bambino. Questi sono i miei ormoni che vengono trasmessi al bambino.

Fenistil è un antistaminico, prodotto sotto forma di gocce, nonché un gel. Gli antistaminici bloccano la risposta del corpo a un allergene, ad es. alleviare i sintomi, ma non eliminare la causa principale. Sono anche contrario all'uso continuato di antistaminici.

Molte madri affrontano il problema delle allergie nel bambino. In alcune famiglie, il problema viene risolto rapidamente, in alcuni si trascina per molti anni. E tutto inizia con macchie rosse sulle guance ed esperienze che il bambino ha la diatesi. Ma è proprio il primo anno di vita di un bambino ad essere il più importante in termini di sviluppo e trattamento delle allergie. Quindi parleremo di come le allergie si manifestano in un bambino fino a un anno, il trattamento di queste manifestazioni e malattie.

Come si manifesta l'allergia nei bambini del primo anno di vita?

Molte giovani madri iniziano a preoccuparsi e preoccuparsi quando piccoli brufoli rossi appaiono sul viso nei neonati. Ma questo fenomeno non è necessariamente allergia..

Il fatto è che gli ormoni della madre, che il bambino ha ricevuto anche durante lo sviluppo fetale, lasciano il corpo del neonato. Ora il bambino deve imparare a costruirli da solo. Il corpo dei bambini si adatta gradualmente a questi cambiamenti e compaiono eruzioni cutanee sulle guance e sul corpo del bambino. Ma di solito vanno al secondo - terzo mese di vita. I pediatri chiamano questa eruzione cutanea "tre settimane".

Una vera allergia in un bambino non si limita a eruzioni cutanee innocue. Osserva attentamente le condizioni della pelle del bambino. In caso di allergie, la pelle diventa rossa, appare peeling e prurito. Il bambino spesso starnutisce, tossisce e non ci sono segni di raffreddore. Il bambino ha frequenti feci verdastre. Questo elenco non è completo. Sfortunatamente, una reazione allergica assume una varietà di forme e manifestazioni..

Terapia allergica in un bambino fino a un anno

L'allergene più comune nei bambini di età inferiore a un anno è il cibo. In questo caso, dopo poco tempo, compaiono i primi sintomi di un'allergia. Una madre attenta può sempre "calcolare" il prodotto che ha causato questa condizione nel suo bambino. Tuttavia, non dovresti combattere le allergie da solo, altrimenti puoi ottenere il risultato opposto. Il trattamento, la dieta devono essere determinati da un pediatra, allergologo o nutrizionista.

Se un bambino di età inferiore a un anno ha un broncospasmo causato da edema allergico, chiamare immediatamente un'ambulanza. Prima dell'arrivo del medico, al bambino deve essere somministrato un antistaminico: diprazina, diazolina, suprastina. Scopri il dosaggio quando chiama un'ambulanza. In farmacia, questi prodotti sono venduti anche sotto forma di sciroppo, che è conveniente per un bambino piccolo..

Quando si trattano allergie nei bambini fino a un anno, la dieta della madre viene generalmente modificata se il bambino è allattato al seno. Per i neonati che ricevono una formula per neonati, viene selezionato altro cibo più adatto al tuo bambino.

I prodotti che possono causare una reazione allergica in un bambino sono esclusi dalla dieta di una madre che allatta. Si tratta generalmente di prodotti acquistati presso il negozio e contenenti zucchero, conservanti, coloranti, vari additivi e riempitivi.

Il sale, le spezie, i cibi in scatola, la carne forte, i brodi di pesce, i piatti fritti, affumicati e grassi sono completamente esclusi. Non puoi mangiare frutti di mare, funghi, noci, miele, cioccolato, uva, frutta e verdura in rosso, arancione. Con cautela dovrebbe mangiare cipolle, aglio, fragole, ananas.

Se viene stabilita una fonte di allergia, questo prodotto allergenico è completamente escluso dalla dieta di madre e bambino. Una dieta così rigorosa dovrebbe essere rigorosamente osservata per 1-3 mesi. La sua ulteriore opportunità sarà determinata dal pediatra presente.

Se il bambino riceve un'alimentazione artificiale o mista, gli allergeni più comuni sono le proteine ​​del latte vaccino. In questo caso, il medico curante raccomanderà molto probabilmente di sostituire la solita miscela con quelle ipoallergeniche, che sono fatte sulla base di proteine ​​di soia o miscele idrolizzate. In essi, le proteine ​​del latte sono suddivise in base al livello dei singoli aminoacidi.

Come risultato delle misure adottate, i segni di una reazione allergica dovrebbero scomparire completamente. Quindi gradualmente, con cautela, la dieta della madre viene espansa, eliminando comunque cibi altamente allergenici.

Nel trattamento delle allergie, oltre a una dieta speciale, il medico può prescrivere farmaci: antistaminici, adsorbenti.

Spesso nel trattamento, una varietà di creme terapeutiche, pomate vengono utilizzate per lubrificare le eruzioni cutanee. I casi gravi di manifestazioni allergiche sono trattati con farmaci ormonali, anche mediante somministrazione endovenosa..

Nel trattamento, la microflora intestinale viene solitamente corretta - vengono prescritti farmaci con bifido e lattobacilli.

Se il tuo bambino è allergico, evita di nutrire fino a 6 mesi di età..

Guarda le feci regolari del tuo bambino, se si verifica costipazione, assicurati di consultare un medico.

La costipazione è uno dei segni di allergie alimentari, così come feci molli, verdastre.

Utilizzare solo prodotti per bambini speciali per la cura della pelle dei bambini. Decantare e filtrare l'acqua di balneazione. Evitare di fare il bagno in piscine con acqua clorata o immediatamente dopo tale bagno, sciacquare il bambino con una doccia calda usando sapone per la pelle del bambino.

E, soprattutto, ricorda, le allergie nei bambini di età inferiore a un anno: il trattamento richiede solo sotto la supervisione di un pediatra. Il medico farà una diagnosi accurata, determinerà il trattamento, la dieta necessaria per il tuo bambino. Insieme sarete sicuri di sconfiggere questo disturbo. Possa il tuo bambino crescere sano e felice!

Notizie simili

Commenti (3)

Fonti: http://pro-allergy.com/u-detey/u-mesyachnogo-rebenka.html, http://mama.ru/post/allergiya-u-mesyachnogo-rebenka, http: //www.rasteniya- lecarstvennie.ru/2355-allergiya-u-rebenka-do-goda-lechenie.html

Ancora nessun commento!

L'allergia è una malattia estremamente spiacevole e pericolosa. Le allergie acute possono persino portare alla morte. Inoltre, sullo sfondo di un'allergia, una malattia come l'asma non si sviluppa raramente. Sfortunatamente, il numero di persone, compresi i bambini che soffrono di allergie, cresce ogni anno.

Che cos'è un'allergia??

L'allergia è una specie di reazione del corpo umano al contatto con proteine ​​specifiche. La loro ingestione provoca un forte aumento della produzione di immunoglobuline E. E il suo eccesso, a sua volta, provoca varie reazioni del corpo. Un allergene, una proteina che causa allergie, può entrare nel corpo in una varietà di modi, anche attraverso il cibo, attraverso le vie respiratorie o attraverso la pelle..

I bambini di età inferiore a 1 anno sono particolarmente allergici. Molti sistemi in questi bambini non sono ancora stati formati, incluso il sistema immunitario. Pertanto, la reazione a un allergene in un bambino può essere molto più acuta che in un adulto. E più giovane è il bambino, più è difficile. Quindi, un'allergia in un bambino a 1 mese e un'allergia in un bambino a 4 mesi si sentiranno completamente diverse.

Molte persone pensano che ai bambini venga risparmiato almeno il rischio di sviluppare allergie alimentari. In realtà, questo non è vero. Il fatto è che la composizione del latte materno dipende direttamente dalla madre. Cioè, un allergene può benissimo entrare nel corpo del bambino e attraverso il latte materno.

Cause della malattia nei neonati

È difficile dire cosa causi esattamente le allergie, tuttavia, i medici sono ancora riusciti a identificare alcuni schemi. È noto che il rischio di sviluppare un'allergia in un bambino aumenta di quasi l'80% se entrambi i suoi genitori sono sensibili a questa patologia. Se questa malattia viene osservata solo nella madre, il rischio è molto inferiore: 50%, se solo il padre - quindi il 30%. Tuttavia, ciò non significa che due persone allergiche avranno necessariamente un bambino malato. Il bambino e ha una reale possibilità di essere sano. Soprattutto se i genitori sono attenti alla sua salute.

L'ecologia non ha meno impatto sul corpo. A proposito, i medici associano un numero maggiore di persone allergiche a questo fattore. In effetti, negli ultimi anni, lo stato dell'ambiente è in costante deterioramento. Tutto è importante: dove i genitori vivevano e lavoravano prima e durante il concepimento, dove la madre aveva una gravidanza, cosa la circondava durante il parto e dove cresce il bambino. Che tipo di aria respira, che tipo di acqua beve, quali alimenti ci sono.

Certo, la situazione urbana nei residenti urbani è la peggiore per me: emissioni da imprese industriali, scarichi di automobili, tutti mescolati con polvere e polline. Si scopre una vera miscela esplosiva, che noi e, soprattutto, i nostri bambini, respiriamo costantemente.

Certo, non è sempre possibile scegliere un luogo di residenza, ma se c'è la possibilità di condurre almeno una parte della gravidanza fuori città, usarlo. Se in seguito si scopre che il bambino ha un'allergia, è consigliabile trasferirsi completamente per vivere fuori città. Sarà abbastanza e solo un villaggio rurale.

Alla fine, come procedeva la gravidanza, quali complicazioni erano presenti e come si comportava la futura madre erano di grande importanza. Eventuali complicazioni influenzeranno inevitabilmente lo sviluppo del bambino. Qualsiasi malattia infettiva, così come la terapia farmacologica effettuata per curare la malattia, può portare ad allergie. Le malattie croniche che peggiorano durante la gravidanza possono anche influenzare lo sviluppo di allergie. Soprattutto se le malattie sono correlate al sistema respiratorio.

Ma anche se la gravidanza è andata bene e non hai riscontrato complicazioni e malattie, il corso della gravidanza può ancora influenzare l'ulteriore sviluppo della patologia. I bambini le cui madri hanno abusato di prodotti allergenici durante la gravidanza sono a rischio. Come miele, agrumi, uova, latte, caviale e molti altri. Se non rifiuti, vale la pena ridurre al minimo i consumi..

Un altro fattore che può causare allergie in un bambino fino a un anno è il fumo della madre. Circa il 50% dei bambini di madri fumatrici successivamente soffre di allergie.

Sintomi allergici

Nel mondo moderno, i sintomi delle allergie sono familiari a quasi tutti. Anche a quelle persone che non hanno riscontrato personalmente un tale problema. Quindi, la manifestazione di allergie nei bambini fino a un anno può essere:

eruzioni cutanee sul corpo, desquamazione, arrossamento, prurito; rigurgito, vomito, feci frequenti e sciolte, coliche, gonfiore; rinorrea broncospasmo; Edema di Quincke: improvviso gonfiore della pelle, grasso sottocutaneo e mucose. Poiché questo tipo di edema si sviluppa rapidamente, può portare alla morte. Il fatto è che il gonfiore, comprese le mucose della laringe. Di conseguenza, l'aria cessa di fluire nei polmoni del bambino e può soffocare.

Gli ultimi due sintomi, ovviamente, sono i più pericolosi, in quanto minacciano la vita del bambino. Tuttavia, altri sintomi sono spiacevoli..

Diagnostica

Naturalmente, per diagnosticare un'allergia, questi sintomi da soli non saranno sufficienti. Inoltre, per prescrivere un trattamento adeguato, è semplicemente necessario stabilire un allergene.

Per chiarire la diagnosi, i medici esamineranno attentamente il bambino e intervisteranno i genitori. È importante dire in dettaglio come, quando e dopo che sono comparsi i primi sintomi. Un aiuto in questo potrebbe essere il diario della nutrizione della madre e del bambino, che descrive in dettaglio cosa è stato mangiato, come è stato cucinato e quali nuovi alimenti sono stati introdotti nella dieta. È particolarmente importante tenere un diario simile nei primi mesi di vita di un bambino..

Inoltre, i medici eseguiranno sicuramente un esame del sangue dal bambino. Un aumento della quantità di immunoglobulina E nel sangue indica chiaramente un'allergia. Se i sintomi che riguardano il bambino e i suoi genitori sono associati a problemi nel tratto gastrointestinale, i medici possono raccomandare un'ecografia addominale. Ciò escluderà altre possibili violazioni non correlate alle allergie..

Puoi determinare che cosa può essere esattamente un'allergia in un bambino con l'aiuto di un diario nutrizionale se la madre lo mantiene e rispetta le regole per l'introduzione di nuovi prodotti, escludendo metodicamente prodotti diversi dalla dieta o donando sangue per analisi. I medici rilevano la presenza di immunoglobuline specifiche E e determinano l'allergene.

Trattamento di allergia

Prima di tutto, è necessario isolare il bambino dall'allergene. Se stiamo parlando di un prodotto alimentare, allora dovrebbe essere escluso dalla dieta, sia per il bambino che per la madre. In ogni caso, mentre il bambino sta allattando. Se il bambino mangia la miscela, la causa dell'allergia potrebbe essere la proteina del latte vaccino, sulla base della quale vengono preparate le normali miscele. In questo caso, vale la pena sostituirlo con uno in cui il latte viene sostituito con soia (tuttavia, può anche causare allergie) o uno in cui le proteine ​​del latte sono completamente idrolizzate.

La causa dell'allergia può anche essere detersivo per bucato, sapone o gel doccia e altri cosmetici. Dovranno anche essere sostituiti. Potrebbe essere necessario eliminare l'animale. Se un'allergia è causata da un particolare farmaco, ricordati di ricordarne il principio attivo. Queste informazioni dovranno essere inserite sulla carta e riportate a tutti i medici con cui tratterai.

Inoltre, il medico ti aiuterà a scegliere un antistaminico che combatterà gli attacchi di allergia se non puoi proteggere tuo figlio dall'allergene. E questo è molto probabile, ad esempio, a una festa.

Prevenzione

Cosa fare se il bambino è a rischio? Come prevenire lo sviluppo di allergie nei bambini fino a un anno? È troppo presto per andare nel panico. Puoi ancora crescere un bambino sano, l'importante è seguire alcuni requisiti e raccomandazioni. Che, per inciso, non ti richiederà sacrifici troppo grandi.

L'allattamento al seno

Prima di tutto, cerca di continuare ad allattare il più a lungo possibile. Questa è generalmente la cosa migliore che una madre può fare per il suo bambino..

Tuttavia, come già sappiamo, l'allattamento al seno non è sufficiente. È anche importante monitorare la tua dieta. Come durante la gravidanza, è necessario limitarsi in determinati prodotti. Vale a dire: agrumi, latticini, uova, cioccolato, salato e dolce, grasso, affumicato, troppo pieno. L'elenco, ovviamente, è piuttosto impressionante, ma ne vale la pena per la salute del tuo bambino..

La scelta della miscela per l'alimentazione artificiale

Se per qualche motivo l'allattamento al seno non è possibile (la madre non ha latte o deve andare al lavoro), la scelta della miscela di latte non dovrebbe essere meno attenta. Se il bambino è a rischio, è meglio optare immediatamente per miscele ipoallergeniche, non convenzionali. Una parte del loro latte è idrolizzata, il che facilita il processo di digestione e riduce anche la probabilità di una reazione allergica.

Non è necessario iniziare immediatamente ad alimentare miscele specializzate per chi soffre di allergie. Questo è un piacere costoso. È meglio consultare un pediatra per aiuto nella scelta di una miscela ipoallergenica..

Inoltre, ricorda che la miscela deve essere appropriata per l'età del bambino. La composizione della miscela, a differenza del latte materno, rimane invariata. E i bisogni del bambino stanno cambiando. Il latte materno cambia gradualmente insieme alla crescita del bambino. La miscela può essere cambiata solo in un'età più adatta.

L'introduzione di alimenti complementari

Non importa quanto sia buono il latte materno, ma nel tempo devi ancora introdurre alimenti complementari. Se una donna ha abbastanza latte, i medici non raccomandano di farlo prima di sei mesi. Per i bambini con alimentazione artificiale o mista, l'alimentazione viene introdotta prima, a 4-5 mesi. Ed è proprio questa volta che è più adatto per iniziare un diario alimentare. Scrivi in ​​esso tutti i nuovi prodotti che dai al bambino. Non introdurre più di un prodotto alla volta. Prenditi una pausa di qualche giorno tra l'introduzione di nuovi prodotti..

Molto spesso, si consiglia ai pediatri di iniziare con i cereali nell'acqua. In nessun caso sul latte. Non dovrebbe essere introdotto nella dieta di un bambino fino a un anno. Dopo che il bambino si sente a suo agio con i cereali, puoi iniziare a introdurre le verdure.

I medici consigliano di iniziare con puree vegetali per la produzione industriale. Le prime purè di patate devono essere monocomponenti. È meglio scegliere una zucchina o una zucca per cominciare. Di norma, questi prodotti sono più facili da inserire nella dieta del bambino. Per la prima volta, dai al bambino solo mezzo cucchiaino per assicurarti che non ci siano reazioni allergiche al nuovo prodotto. Quindi aumentare gradualmente la quantità di cibo consumato..

Fai attenzione con frutta e verdura gialle e rosse. Molto spesso portano a reazioni allergiche.

Assistenza ai neonati

Tuttavia, un'allergia non può essere solo cibo. Pertanto, alcune regole dovrebbero essere osservate non solo nella nutrizione, ma anche nella cura del bambino. Tutto è importante, a partire dalla scelta dei vestiti.

Innanzitutto, è meglio preferire abiti realizzati con materiali naturali. Questo è particolarmente vero per la biancheria intima. In secondo luogo, cerca di ottenere vestiti di qualità. Il desiderio di salvare può andare di lato. Spesso, i produttori senza scrupoli usano coloranti economici che non sono destinati a venire a contatto con la pelle dei bambini. A proposito, il secondo suggerimento si applica completamente ai giocattoli.

Creme, polveri, shampoo, anche detersivi in ​​polvere è meglio prendere speciali, progettati per i bambini. Nei cosmetici per adulti, purtroppo, ci sono troppi coloranti, profumi, conservanti diversi. Anche i cosmetici per bambini senza aromi artificiali sono quasi impossibili da trovare. Tuttavia, anche aromi e coloranti possono essere allergeni..

L'industria moderna si impegna a rendere tutto il più attraente possibile per l'acquirente. Il trucco dovrebbe avere un bell'aspetto, un buon odore, ma come influisce sul corpo è la decima cosa. Oltre ai genitori, a nessuno interesserà la salute del bambino. Questo, a proposito, è una buona ragione per ridurre al minimo il numero di diversi vasetti e provette con cosmetici per bambini..

Sfortunatamente, nessuno è immune da allergie. E questo fatto dovrebbe spingere tutti i genitori ad un atteggiamento più attento allo stato di salute dei loro bambini. Guarda la reazione del bambino a nuovi prodotti, nuovi vestiti, giocattoli. Guarda come si sente in diversi periodi dell'anno. Questo ti permetterà di notare i cambiamenti in modo tempestivo e iniziare il trattamento..

Scopri come rispondere se il tuo bambino è allergico a un nuovo prodotto alimentare complementare.

Ti consigliamo di leggere: Scarichi in una bambina - la norma o un segno di malattia?

Buon giorno, mia figlia ha 4,4 mesi, due settimane e mezzo fa aveva un'allergia alle guance, poi al collo (provò un pezzo di marmellata). Naturalmente smise di mangiare tutto, si sedette sul grano saraceno e sul manzo bollito. il collo era spaventoso, croste e piaghe acquose, ho chiamato il dottore, ho prescritto 1,4 suprastin due volte al giorno, l'unguento favorant e l'emulsione per il bagno. con una dieta rigida, non esiste alcuna forza da una tale dieta e il bambino non ha abbastanza latte (e prima non ce n'era abbastanza, il dottore ha detto di grano saraceno con il porridge, ma non sono iniziati quando è iniziata l'allergia), mangia dopo 1,5 ore. Ieri ho mangiato un piccolo un pezzo di pane e uno scarico di olio, beh, pochissimo, al mattino tutto il corpo è in macchie rosse (((((((((((dimmi, per favore, cosa devo fare. posso trasferire un bambino in una miscela ipoallergenica, posso curare le allergie con l'aiuto di una miscela medica. grazie in anticipo)

Allergia in un bambino con alimentazione artificiale

L'allergia nei neonati con alimentazione artificiale è principalmente una miscela o alimenti complementari. È causato dalla malnutrizione materna durante la gravidanza o gravato dall'eredità.

Possibile reazione allergica a polvere, medicine, vaccini, polline di piante fiorite, prodotti chimici domestici, cosmetici.

Sommario

Tipi di allergie

Una reazione allergica nei bambini è spesso di natura ereditaria. La malattia è particolarmente grave se entrambi i genitori hanno una storia allergica.

In rari casi, la patologia si verifica in modo indipendente.

I tipi di allergeni includono:

  • cibo - una miscela, alimenti per l'alimentazione;
  • vaccini;
  • medicinali;
  • prodotti chimici domestici: polveri, candeggine, detergenti per piatti, cloro e altri;
  • cosmetici: creme, shampoo per bambini, sapone;
  • polline di piante;
  • morsi di insetto;
  • peli di animali.

Quando queste sostanze entrano nel corpo, si sviluppa una reazione allergica.

Cause di allergie alimentari, prevalenza

Spesso c'è un'allergia alimentare. Nel 20% dei casi, si sviluppa da solo o a causa della sensibilizzazione durante la gravidanza, quando la madre non mangia correttamente.

Se uno dei genitori ha una storia allergica, il rischio di allergie nel bambino è del 50%.

In presenza di una storia allergica gravata di entrambi i genitori, il bambino ha un'allergia nel 60-80%.

Altre cause della malattia includono:

• Alimentazione con miscele nel primo giorno di vita.

• Transizione precoce all'alimentazione artificiale: una miscela a base di latte di vacca, alimentazione non adattata durante l'infanzia: kefir, ricotta, latte di vacca.

• Contatto con allergeni non alimentari: polline, peli di animali, allergeni domestici.

• Carenza enzimatica - enzimi digestivi bassi.

• Alta permeabilità degli allergeni nell'intestino.

Inoltre, le allergie ai prodotti sono provocate da medicinali assunti dal bambino o dalla madre durante la gestazione.

La più alta prevalenza di allergie alimentari si osserva nei bambini fino a 2 anni di età. È del 6-8%.

Gli allergeni più comuni sono:

Anche molto allergeni sono agrumi, fragole, lamponi, miele, carne di animali e uccelli, cereali.

Consigli utili per le mamme: SALUTE DEL BAMBINO

Nei bambini fino a 1 anno di età è comune una reazione allergica al latte di mucca.

Il prodotto ha 15-20 allergeni:

  • caseina;
  • β-lattoglobulina;
  • α-lattoalbumina;
  • albumina sierica bovina.

La frequenza di insorgenza di una reazione allergica alle proteine ​​del latte vaccino è dello 0,5-1,5% nei bambini che allattano al seno e del 2-5% nell'alimentazione artificiale.

Oltre al latte di mucca, allergenico e di capra. Ha allergeni incrociati che rimangono attivi dopo l'ebollizione, la pastorizzazione, la lavorazione ad alta temperatura e l'essiccazione..

Il primo posto nel verificarsi di una reazione allergica alle proteine ​​del latte vaccino è occupato da miscele.

Le molecole del prodotto sono estranee al corpo. A causa di un sistema digestivo immaturo, si sviluppa intolleranza.

Sintomi allergici

Le allergie alimentari possono avere varie manifestazioni. I seguenti sintomi sono possibili nei bambini piccoli:

• Manifestazioni cutanee - dermatite atopica sotto forma di arrossamento delle guance, pelle delle estremità, corpo, dermatite da pannolino che si verificano regolarmente, sudorazione, orticaria, edema di Quincke, caratterizzato da gonfiore del viso;

• Sintomi intestinali: rigurgito, vomito, dolore addominale spastico, alterazioni delle feci, costipazione e diarrea, che si sostituiscono.

• Patologia respiratoria: naso che cola, mancanza di respiro, arresto temporaneo.

Nelle malattie gravi, compaiono reazioni anafilattiche, come stenosi della laringe, aritmia, diminuzione della pressione, compromissione o perdita di coscienza.

Se si verificano questi sintomi, consultare un medico..

In condizioni potenzialmente letali: l'anafilassi, l'edema di Quincke, chiama immediatamente un'ambulanza.

Diagnosi delle allergie

Le misure diagnostiche comprendono l'esame fisico, la raccolta di dati anamnestici. Il medico esamina la pelle, le mucose, valuta le condizioni generali.

Quando raccolgono l'anamnesi di uno specialista, sono interessati a: la presenza di allergie nei parenti, l'assunzione di farmaci, i possibili contatti con alimenti, farmaci o allergeni domestici e altri dati.

Dopo aver esaminato e raccolto un'anamnesi, il medico prescrive un esame:

  • dieta diagnostica: al bambino viene somministrato un prodotto allergenico, guarda la reazione;
  • sangue per IgE specifiche;
  • test cutanei;
  • test provocatori.

Secondo le indicazioni, viene prescritto un esame endoscopico del tratto digestivo, una biopsia della mucosa intestinale per l'esame istologico.

La diagnostica include anche la tenuta di un diario alimentare..

Trattamento di allergia

Le misure terapeutiche mirano ad alleviare i sintomi della malattia ed eliminare il contatto con l'allergene.

La prima misura nel trattamento delle allergie alimentari è la terapia dietetica.

Se il bambino mangia solo il composto, viene sostituito. Per questo, il medico seleziona la nutrizione appropriata..

Miscele terapeutiche

Proteine ​​altamente idrolizzateProteine ​​parzialmente idrolizzate
AlfaraNAS GA 1, NAS GA 2
NutramigenNutrilac GA
PregestimilNutrilon GA 1, GA2
NutrilacTema GA 1, GA2
NutrilonFrisolak GA 1, GA 2
FrisopepHumana GA 1, GA 2
HiPA GA 1.2

Questi prodotti sono realizzati con latte di mucca. Il loro uso riduce la probabilità di una reazione allergica, poiché la proteina viene distrutta dai peptidi.

Se queste miscele non si adattano, utilizzare alimenti contenenti proteine ​​di capra:

La proteina di capra di questi prodotti viene parzialmente distrutta, il che riduce la probabilità di una reazione allergica..

Tali miscele sono attivamente utilizzate per l'intolleranza alle proteine ​​del latte vaccino..

Se i sintomi della malattia rimangono anche con questa dieta, vengono utilizzate miscele di soia:

Tale alimento viene utilizzato per intolleranza al latte di mucca e capra..

Una reazione allergica è anche possibile sulla soia. Se disponibile, utilizzare Neocate Nutricia.

Qui, le molecole proteiche vengono distrutte in aminoacidi che non provocano la malattia, poiché non possono reagire.

La scelta delle miscele viene effettuata solo da un medico. Si consiglia di condurre un sondaggio in modo da non cambiare spesso cibo.

Quando il bambino ha già introdotto alimenti complementari, il trattamento delle allergie viene effettuato eliminando i prodotti allergenici.

Si consiglia di introdurre pesce e uova ai bambini con una storia di allergie dopo 2-3 anni, a seconda della gravità delle manifestazioni. Per le allergie alle proteine ​​di mucca e capra, i prodotti lattiero-caseari sono generalmente esclusi dalla dieta fino a 3-4 anni o più.

Si consiglia di somministrare frutta e verdura rosse, arancioni e bacche entro 8-10 mesi, quando il sistema immunitario diventa più forte.

I frutti di mare danno dopo 2-3 anni.

Quando si introduce l'esca, si osservano le seguenti regole:

• La prima introduzione del prodotto è al mattino o al pomeriggio.

• Inizia con alcuni cucchiai, aumentando gradualmente il numero di singole porzioni.

• Assicurati di guardare la reazione del bambino nei primi 3 giorni.

• L'introduzione di un'alimentazione complementare dura 2 settimane, prima di questo momento non danno un altro prodotto.

• Quando si verifica una reazione allergica, sono esclusi gli alimenti complementari.

Queste regole ti consentono di eliminare le gravi manifestazioni della malattia..

I bambini con allergie hanno le proprie condizioni per l'introduzione di alimenti complementari:

  • Purea di verdure, porridge - 5-5,5 mesi;
  • Purea di frutta - 5,5-6 mesi di età;
  • Succo di frutta, carne - dopo 6 mesi;
  • Verdura e burro - 4-6 mesi di età;
  • Non cracker - 7 mesi;
  • Pane di farina di grano di grado 2 - 9-12 mesi di età.

Kefir con tolleranza normale può dare da 8 mesi. Ricotta, tuorlo, purè di pesce danno dopo 2 anni.

Il cibo viene somministrato solo nella produzione industriale con il marchio "ipoallergenico". Sono realizzati utilizzando tecnologie speciali..

Medicinali allergici

Se la terapia dietetica non aiuta, al bambino vengono somministrati farmaci per alleviare i sintomi.

La prima linea di farmaci include antistaminici:

• 1a generazione: cloropiramina, mebidrolina;

• 2a generazione: cetirizina.

Utilizzare antistaminici esterni per il trattamento delle eruzioni cutanee.

Con concomitante disbiosi, al bambino vengono mostrati probiotici: bifidumbacterin, Lactobacterin, Acipol. Gli immunostimolanti sono prescritti per stimolare la difesa immunitaria.

Per ridurre la concentrazione di allergeni nella cavità intestinale, vengono prescritti agenti assorbenti: Smecta, Polysorb.

Con ridotta funzione digestiva, vengono prescritti preparati enzimatici.

Le allergie richiedono un'attenzione speciale da parte di genitori e medici. Se compaiono sintomi, si consiglia di consultare un medico per prevenire lo sviluppo di forme gravi della malattia, per iniziare un trattamento tempestivo.