Terapia allergica nei bambini

Cliniche

Sai quale dovrebbe essere il trattamento delle allergie nei bambini? Combinato! Cioè, è necessario utilizzare medicinali, seguire una dieta e, se necessario, applicare unguenti e gocce. E il dottore dovrebbe nominarlo. In nessun caso dovresti auto-medicare, perché questo è irto di conseguenze terribili.

Trattamento delle allergie nei bambini: tipi di malattia

Esistono diversi tipi di allergie nei bambini:

  1. Cibo. Questo tipo è il più comune. Il più delle volte si verifica nei neonati. I cibi in difficoltà sono uova, miele, latte, frutti rossi e bacche. Quindi, prima di tutto, devi escluderli dalla dieta.
  2. Polveroso. Devi capire che l'allergia non si manifesta sulla polvere stessa, ma sulle zecche che vivono in essa. Non sono visibili agli occhi, quindi è impossibile distinguerli. Nonostante le loro dimensioni microscopiche, causano enormi danni alla salute umana..
  3. Respirazione Questo tipo si manifesta spesso. La ragione di ciò sono i peli di animali, il polline delle piante, la polvere e molto altro che circola nell'aria. Tutto ciò riduce l'immunità, che inizia a rispondere in modo errato agli stimoli. I sintomi di tale allergia sono disagio nel rinofaringe, che può raggiungere il soffocamento.
  4. Cutaneo. Come si manifesta? Un'eruzione cutanea e macchie rosse appaiono sulla pelle. Cioè, compaiono eczema, orticaria o dermatite.
  5. Pollinosi. La risposta del corpo alle piante di polline.
  6. Sugli animali, uccelli. È importante capire che non c'è allergia al mantello stesso. Reagisce a scaglie di pelle, feci, urina, saliva animale, piume di uccelli.
  7. Sugli insetti. Allergico ai morsi. Inoltre si verifica spesso durante l'inalazione di rifiuti di insetti. A volte gli scarafaggi causano l'asma nei bambini.

In base al tipo di allergia nel bambino, il medico prescrive il trattamento.

Medicinali allergici

Per alleviare i sintomi allergici e, quindi, alleviare le condizioni del bambino, è necessario utilizzare antistaminici. Tieni presente che nessun farmaco può eliminare completamente le allergie. Allevia solo la condizione e garantisce la durata della remissione - niente di più.

Pillole allergiche per bambini di prima generazione

Pillole antiallergiche per bambini di seconda generazione

Come curare un'allergia in un bambino

Ciao cari visitatori del nostro sito! Oggi parleremo di un problema che, sfortunatamente, sta diventando sempre più rilevante ogni anno, - sulle allergie infantili.

Cercheremo di rispondere a domande che interessano molti genitori: come riconoscere le allergie durante l'infanzia, cosa fare se un bambino è allergico, come curare un'allergia in un bambino a casa usando metodi popolari.

Come curare un'allergia in un bambino

Le allergie in un bambino sono uno dei problemi più comuni che i genitori hanno dovuto affrontare negli ultimi anni..

Nella maggior parte dei casi, provoca shock e panico per i genitori. Come combattere un'allergia a casa?

Allergia nei neonati

I segni della malattia possono verificarsi dai primi giorni di vita del bambino. Distingue tra allergie alimentari, domestiche e da contatto dei neonati.

Le allergie domestiche nei bambini sono riconosciute dai seguenti segni:

  • naso che cola prolungato, starnuti, trasparente, senza scarico di impurità dal naso;
  • tosse secca persistente senza produzione di espettorato;
  • lacrimazione abbondante, il bambino si strofina costantemente gli occhi.

Per prevenire e curare le allergie domestiche in un bambino, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Pulizia interna umida giornaliera.
  • Utilizzare detergenti e umidificatori.
  • Rimuovi dalla stanza in cui si trova il bambino, tutti i "depolveratori": tappeti, abiti invernali, modelli, figurine, mazzi di fiori secchi, ecc..
  • Cerca di eliminare i peluche o di lavarli ogni due o tre giorni.
  • Acquista un lettino per bambini realizzato con materiali antiallergenici con stucchi adeguati.

Sintomi di allergia da contatto in un bambino:

  • arrossamento luminoso della pelle;
  • secchezza, rassodamento, desquamazione della pelle;
  • possono apparire piaghe e crepe nella pelle.

Per prevenire e curare le allergie da contatto in un bambino, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Durante la pulizia dei locali, rifiutare detergenti chimici e prodotti per la pulizia, incluso il candore (cloro).
  • Usa senape secca, succo di limone, bicarbonato di sodio, ma non prodotti chimici per lavare i piatti e i giocattoli del bambino.
  • Lavare gli articoli per bambini con polveri ipoallergeniche speciali, biancheria o sapone per bambini. Non utilizzare i condizionatori d'aria!
  • Fare il bagno al bambino in acqua pulita con l'aggiunta di un decotto di camomilla, timo.
  • Fai molta attenzione quando applichi unguenti, polveri, oli. Anche i marchi più riconosciuti possono utilizzare additivi chimici..

Sintomi di un'allergia alimentare in un bambino:

  • eruzioni cutanee sulla pelle sotto forma di piccoli brufoli di colore rosa senza riempirsi di liquido;
  • prurito alla bocca o alla gola (il bambino tira freneticamente in bocca e con speciale zelo succhia dita, ciuccio, giocattoli, ecc.);
  • violazione del sistema digestivo - costipazione prolungata, diarrea, colica intestinale (il bambino è cattivo, annoiato con le gambe, ecc.).

Per prevenire e curare le allergie alimentari in un bambino, è necessario osservare le seguenti regole:

  • Allattare al seno un bambino per almeno sei mesi (ovviamente, se il bambino non è allergico al lattosio - questo è determinato dal medico). A proposito, gli esperti dell'OMS sostengono l'idea di allattare fino a due anni.
  • Madre che allatta nel modo più rigoroso possibile per escludere dalla dieta tutti gli alimenti che causano sintomi caratteristici nel bambino.
  • Se l'allattamento al seno non è possibile, devono essere utilizzate solo formule speciali. Escludere rigorosamente il consiglio della nonna di nutrire il bambino con semola, latte di capra, ecc. (dicono che tutti mangiavano ed erano sani).
  • Introdurre alimenti complementari non prima dei 4 mesi con dosi minime (poche gocce di succo, un quarto di cucchiaino di decotto o purè di patate), aumentando gradualmente la dose in assenza di segni di allergia.
  • Per almeno un anno (o due o tre anni), non introdurre nella dieta del bambino alimenti considerati potenzialmente allergenici: agrumi, belladonna, cioccolato, fragole, ecc..

Le allergie alimentari in un bambino possono verificarsi non solo durante l'infanzia. I sintomi delle allergie alimentari in età prescolare e scolastica sono più o meno gli stessi, solo più pronunciati (se non altro perché il bambino li può descrivere).

Il successo del trattamento, prima di tutto, dipende dalla conoscenza dei genitori e dalla stretta aderenza alla dieta.

Va ricordato che soprattutto i prodotti allergenici sono:

Tuttavia, qualsiasi prodotto può dare un impulso alla malattia. Pertanto, un nuovo prodotto deve essere introdotto con molta attenzione nella dieta di un bambino.

Con le allergie alimentari, i disturbi alimentari sono inaccettabili! Gli argomenti dei parenti compassionevoli "solo una bacca!", "Beh, lo vuole così tanto!", "Come può un bambino non avere latte" e simili sono criminali!

A causa di una violazione della dieta e di un atteggiamento frivolo nei confronti del problema, un bambino può sviluppare gravi malattie come l'edema di Quincke, l'eczema, l'asma bronchiale, la vasculite.

Metodi alternativi di trattamento delle allergie

Nel trattamento delle allergie, le erbe vengono utilizzate con successo. Bagni e compresse sono raccomandati per i bambini, dopo un anno è possibile aggiungere decotti.

  1. Bagni con un decotto di erbe medicinali. Un buon effetto è dato dalla camomilla e dalla successione; sono adatti achillea, calendula, celidonia. Portare a ebollizione un cucchiaio di erbe, lasciare agire per 30 minuti, filtrare e spremere. Aggiungi al bagno.
  2. Impacchi di erbe alleviano dolore, prurito, arrossamento. Inumidire un panno di cotone morbido nel decotto della ricetta precedente e applicare sulle zone interessate per mezz'ora.
  3. I decotti di erbe purificano il sangue, rafforzano il sistema immunitario, riducono la sensibilità del corpo a sostanze estranee. Il brodo di ortica è il più popolare: far bollire tre cucchiai di erba secca con un litro d'acqua, insistere per 30-40 minuti, filtrare, dare al bambino 50 g di decotto 2 volte al giorno prima dei pasti. Puoi anche applicare decotti di camomilla, rosa canina, celidonia, calendula. Ma devi ricordare: i decotti di erbe medicinali devono essere somministrati al bambino contemporaneamente, costantemente, per almeno due o tre mesi.
  4. La mummia è uno dei rimedi popolari più popolari ed efficaci per il trattamento delle allergie. Sciogliere 1 g. in un litro di acqua bollita. Ricorda: se il prodotto è di alta qualità, la soluzione sarà uniformemente scura, opaca. Prendi bambini di età inferiore ai tre anni 50 g., Fino a sette - 70 g., Dopo sette - 100 g. ogni giorno per tre settimane.
  5. Macina il film essiccato di uova di gallina bollite e aggiungilo al cibo con un pizzico ogni giorno. Puoi anche mangiare gusci d'uovo schiacciati, soprattutto quaglie. Applicare fino al completo sollievo dai sintomi della malattia.
  6. Zabrus - tappi a nido d'ape con cui le api coprono il miele. Questo prodotto delle api ha aiutato molti. Ma non dimenticare che il miele è considerato un prodotto allergenico, quindi è necessario utilizzare lo zabrus per il trattamento con molta attenzione, iniziando con piccole dosi e seguendo la reazione del corpo.Il prodotto può essere aggiunto al tè o semplicemente masticato come gomma da masticare per 10-15 minuti. L'effetto si osserva dopo un mese di utilizzo e in 7-8 mesi è possibile eliminare completamente la malattia.
  7. Mezz'ora prima dei pasti, dai al bambino un pezzo di zucchero raffinato, sul quale gocciolare qualche goccia di olio di alloro o olio di finocchio.
  8. Succhi di verdura (prezzemolo, aneto, cipolle verdi), radice di sedano, cavolfiore aiutano bene nel trattamento delle allergie. In modo che il bambino li abbia bevuti facilmente, puoi mescolarli con il succo di mele verdi. Un effetto meraviglioso è dato da una miscela di succhi di carote, barbabietole, prezzemolo e cetriolo. Naturalmente, questi prodotti sono anche sani in natura..
  9. Nel trattamento della rinite allergica, puoi usare succo di aloe, succo di limone, soluzione di sale marino.

È importante ricordare:

Ancora più importante, i genitori di un bambino allergico dovrebbero capire: la malattia è curabile, ma è necessario un lungo lavoro sistematico in varie aree.

  • L'atmosfera in casa. Pulizia quotidiana a umido senza l'uso di potenti prodotti chimici. Mantenere la pulizia e l'umidità. Mancanza di collettori di polveri. Temperatura interna - 18-20 gradi.
  • Cose per bambini. Letto e biancheria da letto realizzati con materiali ipoallergenici, esclusione minima o completa di peluche. Lavaggio delle cose dei bambini con mezzi speciali, cura dei piatti e cose senza prodotti chimici.
  • Un bambino allergico e un animale domestico sono concetti scarsamente compatibili, anche se non c'è allergia alla lana. Sii il più responsabile quando decidi di acquistare un animale domestico.
  • Cibo per neonato. Rispetto della dieta più rigorosa, mangiando abbastanza cibi sani. Conformità dell'acqua.
  • Attento monitoraggio di tutti i cambiamenti nelle condizioni del bambino.

Tutto ciò richiede pazienza. Crediamo che tu ne abbia abbastanza. Salute a te e al tuo bambino!

Rinite allergica: trattamento nei bambini. Elenco dei farmaci allergici

Antistaminici: quali sono le differenze nel trattamento delle allergie

La primavera e l'inizio dell'estate è un momento in cui molte persone hanno sintomi di rinite allergica o febbre da fieno. Qualcuno reagisce alla fioritura di nocciola e ontano, che sta per iniziare nella Russia centrale, per qualcuno, la congestione del naso appare durante la fioritura degli alberi di betulla, altri sono costretti a starnutire dalle erbe fiorite. Ma se scegli il giusto antistaminico o spray ormonale, il trattamento della rinite allergica può essere molto efficace. Quali farmaci allergici può consigliarti il ​​tuo medico, quali sono i suoi pro e contro? Racconta l'otorinolaringoiatra Ivan Leskov.

La rinite allergica è, come dicono i medici, una malattia cronica primaria, che, una volta iniziata, diventa immediatamente cronica. I sintomi della rinite allergica sono noti a tutti. Questa è congestione nasale, secrezione nasale, congiuntivite - arrossamento degli occhi, sensazione di "sabbia negli occhi". Tutti i sintomi della rinite allergica sono reversibili: al termine del contatto con l'allergene o l'uso riuscito di farmaci antiallergici, scompaiono completamente.

La rinite allergica non è così innocua come sembra a prima vista. Può provocare le seguenti malattie:

  • otite media acuta e cronica
  • rinosinusite cronica
  • asma bronchiale.

La rinite allergica e prima di tutto la rinite allergica stagionale (febbre da fieno, febbre da fieno) è molto comune nei paesi industriali (a cui appartiene la Russia) e la sua prevalenza cresce ogni anno. Il primo medico che descrisse la febbre da fieno nel 1819, John Bostock, fece affidamento solo su tre casi. Ora la prevalenza della rinite allergica varia dal 20 al 33% a seconda del paese tra l'intera popolazione. Si ritiene che questa prevalenza raddoppi ogni 10 anni..

Trattamento della rinite allergica

Tradizionalmente, il trattamento della rinite allergica consiste di tre componenti:

  • Interruzione del contatto con l'allergene (ad esempio, la partenza del paziente dalla zona di fioritura delle piante che provocano allergie durante questo periodo di fioritura).
  • Controllo farmacologico di una reazione allergica.
  • Correzione del sistema immunitario (immunoterapia specifica, SIT).

I farmaci per la rinite allergica sono forse i più convenienti. La sostanza principale che provoca una reazione allergica nel corpo è l'istamina. I medicinali usati per controllare le reazioni allergiche agiscono bloccando il rilascio di istamina dai mastociti (i cosiddetti cromoni) o bloccando i recettori dell'istamina (gli stessi antistaminici) o annullando i risultati del rilascio di istamina (ormoni).

Antistaminici

Si ritiene che con un lieve decorso della rinite allergica, l'uso di soli antistaminici possa essere abbastanza sufficiente per alleviare tutti i sintomi della rinite allergica. Se l'uso di antistaminici non è sufficiente (in realtà non hanno un effetto significativo sulla congestione nasale e sulle perdite nasali), in questo caso parlano di rinite allergica moderata o persino grave.

In tali casi, insieme agli antistaminici, i medici devono prescrivere farmaci di altri gruppi - prima di tutto, ormoni topici (steroidi topici).

Gli antistaminici sono suddivisi in farmaci di prima generazione che hanno un effetto sedativo (ipnotico) e farmaci di seconda generazione che non hanno questo effetto. Prenderemo in considerazione alcuni farmaci delle generazioni I e II, che sono più spesso utilizzati nel trattamento della rinite allergica nei bambini.

Antistaminici di prima generazione

Fenkarol. L'effetto sedativo di fencarol è espresso debolmente o per niente. Gli effetti collaterali - come le mucose secche - non sono caratteristici del fencarol.

Diazolin. Questo farmaco ha anche un piccolo effetto ipnotico e ha un effetto prolungato (prolungato, che continua anche dopo la sospensione del farmaco).

Suprastin. L'effetto ipnotico di questo farmaco è abbastanza pronunciato. Inoltre, il farmaco ha anche un effetto antispasmodico, quindi viene spesso usato come parte di una miscela litica quando è necessario ridurre rapidamente la temperatura, ad esempio nell'infezione respiratoria acuta.

Tavegil. Tra tutti i farmaci di questo gruppo, il tavegil ha l'effetto antiprurito più pronunciato. Con asma bronchiale e con infezioni respiratorie, il tavegil viene prescritto con cautela o per niente, poiché porta all'ispessimento dell'espettorato.

Fenistil ha l'effetto più lieve, motivo per cui questo farmaco viene spesso usato nei bambini fino a un anno. Se applicato localmente, il fenistil (fenistil gel) rimuove facilmente prurito e arrossamento insiti nelle reazioni allergiche cutanee.

Antistaminici di II generazione

Zirtek: il farmaco non ha un effetto sedativo, quindi viene spesso prescritto a persone la cui attività professionale richiede una reazione rapida, ad esempio i conducenti. Inoltre, Zyrtec non ha alcuna interazione farmacologica, ovvero non interagisce con alcun farmaco, pertanto viene spesso prescritto come parte del complesso trattamento delle malattie, sia allergico che infettivo.

Claritin. Il farmaco è approvato per l'uso nei bambini dai 2 anni di età. Non provoca sonnolenza ed è considerato uno degli antistaminici più efficaci. Gli svantaggi di Claritin includono la sua capacità di creare combinazioni tossiche con alcuni farmaci antifungini (ad es. Nizoral) e alcuni antibiotici (ad es. Sumamed).

Kestin. Il farmaco è un'azione prolungata, adatto per controllare la rinite allergica stagionale. Di solito inizia a essere utilizzato 10-15 giorni prima dell'inizio previsto della fioritura, al fine di annullare i sintomi della rinite allergica all'inizio della fioritura.

Telfast. Questo farmaco è considerato sicuro, poiché viene rapidamente escreto dal corpo e non provoca i sintomi dell'aritmia cardiaca, che sono caratteristici di molti antistaminici di II generazione. Il farmaco inizia ad agire abbastanza rapidamente dopo l'uso e entro un'ora dopo l'uso interrompe quasi tutti i sintomi della rinite allergica.

Xizal. Il farmaco inizia entro 12 minuti dall'ingestione e persiste per 24 ore dopo l'uso. Xizal è approvato per l'uso nei bambini di età superiore ai 6 anni.

L'allergodil è un antistaminico topico (spray nasale). È caratterizzato da una rapida insorgenza d'azione a dosi molto piccole somministrate. Inefficace per la congestione nasale..

Farmaci inibitori dell'istamina

Ketotifen. Gli effetti collaterali del ketotifene sono praticamente assenti. L'effetto del farmaco inizia 2 ore dopo la somministrazione e persiste per 12 ore. Ketotifen approvato per l'uso nei bambini piccoli.

Cromohexal. Il farmaco è disponibile sotto forma di spray nel naso, una soluzione per inalazione (utilizzata per l'asma bronchiale) e sotto forma di colliri. Il cromoesale per la rinite allergica riduce efficacemente la quantità di secrezione nasale, prurito al naso e starnuti, ma praticamente non influisce sulla congestione nasale. A causa del fatto che, oltre al rilascio di istamina, il cromoesale blocca anche il rilascio di quasi tutti i mediatori infiammatori, è ampiamente usato dai medici in Europa come agente antinfiammatorio per la rinite acuta.

Il limite di età (fino a 5 anni), che è nelle istruzioni per il farmaco, è valido solo per inalazioni attraverso un inalatore a compressore. L'inalazione di cromoesessale in bambini di età inferiore a 5 anni può causare broncospasmo. In questo caso, lo spray nasale cromohexal può essere utilizzato da 2,5 anni.

Gocce di vasocostrittore

I vasocostrittori alleviano nel modo più efficace la congestione nasale, ma devono essere usati con cautela con la rinite allergica: l'uso prolungato di gocce di vasocostrittore può non solo creare dipendenza, ma anche aumentare la sensibilità all'istamina.

Xymeline extra, che contiene non solo un componente vasocostrittore (xilometazolina), ma anche il bromuro di iptratropio, una sostanza che blocca in modo affidabile le perdite nasali, si distingue. Può essere utilizzato solo negli adulti e nei bambini di età superiore ai 6 anni al fine di ridurre la quantità di secrezione dal naso e solo occasionalmente e non regolarmente.

Spray ormonali topici

Si ritiene che gli spray ormonali siano di gran lunga il rimedio più efficace utilizzato per la rinite allergica. Fanno davvero un buon lavoro per alleviare la congestione nasale, ridurre il prurito al naso, starnuti e secrezione nasale. Gli spray ormonali hanno un effetto leggermente meno pronunciato nella congiuntivite, che si verifica contemporaneamente agli effetti della rinite allergica..

I moderni farmaci a base di corticosteroidi non vengono assorbiti attraverso le mucose nel flusso sanguigno e rimangono sulle mucose per molto tempo dopo l'applicazione.

Tuttavia, con l'uso prolungato di spray ormonali, i pazienti possono sviluppare sangue dal naso. Inoltre, specialmente nei bambini, gli spray ormonali contribuiscono allo sviluppo di infezioni sulle mucose - principalmente fungine e virali.

Flixonase (un analogo più economico è troppo cresciuto) è lo spray a base di corticosteroidi attivo più veloce disponibile ora. La sua azione inizia 2-4 ore dopo la prima applicazione. Flixonase è generalmente prescritto per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni. Al farmaco vengono prescritte 1-2 dosi in ciascuna narice 2 volte al giorno.

Avami - un farmaco simile alla flixonase, differisce principalmente nella forma di rilascio. Una singola dose di Avamis iniettata nel naso è di 27,5 mg, a differenza di 50 μg per la flixonase. Per questo motivo, Avamis può essere usato nei bambini da 2 anni.

Il nasonex (un analogo più economico - desrinite) è il farmaco più moderno di questo gruppo. A causa del fatto che indugia più a lungo sulla mucosa nasale, si consiglia di utilizzarlo non due, come la flixonase o l'avamis, ma una volta al giorno. Nella rinite allergica, l'effetto del nasonex si manifesta di solito il 3-4 ° giorno di utilizzo.

Nasonex è spesso prescritto per i bambini dall'età di 2 anni e non solo per la rinite allergica, ma anche per altre riniti croniche (ad esempio virali) e per un aumento delle adenoidi. Tuttavia, in circa il 70% dei casi con rinite infettiva, l'uso di nasonex non porta al ripristino della respirazione nasale.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Allergia alimentare in un bambino

Gravi eruzioni cutanee si verificano quando vari prodotti allergenici entrano nel corpo. Questa condizione è molto pericolosa per lo sviluppo di effetti avversi, che possono peggiorare notevolmente il benessere del bambino. L'allergia alimentare di un bambino è qualcosa a cui i genitori dovrebbero prestare molta attenzione..

Cos'è?

Lo sviluppo di eruzioni allergiche che compaiono sulla pelle dopo aver mangiato determinati alimenti si chiama allergia alimentare. Questa condizione è ugualmente comune sia nei ragazzi che nelle ragazze..

Ogni terzo bambino con allergia ha un'allergia alimentare. I sintomi negativi possono verificarsi a qualsiasi età. Anche entro 1 anno dalla nascita, i bambini possono manifestare manifestazioni allergiche..

Come sorge?

I fattori che provocano questa forma di allergia sono vari prodotti che hanno un forte effetto allergenico. Gli allergeni che entrano nel corpo passano attraverso il tratto gastrointestinale e vengono facilmente assorbiti. Una volta nel flusso sanguigno, i componenti estranei vengono riconosciuti dalle cellule del sistema immunitario.

Il contatto con un allergene provoca l'insorgere di una cascata di reazioni infiammatorie. Durante il loro sviluppo, viene rilasciata un'enorme quantità di sostanze biologicamente attive. Un segno specifico di un'allergia è un aumento del livello di immunoglobulina E. Normalmente, la quantità di questa sostanza è sempre la stessa. Un aumento del livello di immunoglobulina E può indicare lo sviluppo di una reazione allergica.

Altre sostanze che contribuiscono anche all'infiammazione sono la bradichinina e l'istamina. Colpiscono il tono e il diametro dei vasi sanguigni. Una maggiore concentrazione di tali sostanze porta a un grave spasmo delle arterie periferiche, che contribuisce a una forte diminuzione della pressione sanguigna e alla compromissione della funzione contrattile del cuore.

Le sostanze biologicamente attive formate durante una reazione allergica hanno un effetto avverso sugli organi del tratto gastrointestinale. Ciò porta a disturbi digestivi, nonché a una diminuzione della funzione motoria intestinale. Se la rimozione prematura di allergeni dal corpo, i sintomi negativi possono persistere a lungo..

Le ragioni

Ci sono molti alimenti che causano allergie alimentari. Spesso un fattore provocante che innesca il processo allergico diventa una sorta di sostanza con spiccate proprietà antigeniche.

Tra le cause più comuni di allergie alimentari ci sono:

  • Agrumi e altri frutti tropicali. Estratti e acidi della frutta hanno spiccate proprietà allergeniche. Anche una piccola quantità di tali frutti esotici contribuisce alla comparsa di allergie avverse.
  • Frutti di mare. Molte madri prima le aggiungono alla dieta dei loro bambini a 3-4 anni. È in questo momento che i primi segni di un'allergia sono più spesso registrati. Molto spesso, i frutti di mare causano l'edema di Quincke. Sono stati segnalati anche casi di shock anafilattico..
  • Cioccolato e tutti i dolci, che includono fave di cacao.
  • Proteine ​​del latte vaccino. Il 50% dei bambini americani ha una maggiore sensibilità e intolleranza a questo prodotto. Di solito i primi segni della malattia si sviluppano nel primo anno di vita di un bambino. In questo momento, molte madri allevano miscele adattate con latte di mucca o bollono porridge di latte.
  • Prodotti contenenti glutine. Questa proteina vegetale si trova nella farina di grano e in molti cereali. Il glutine nell'intestino porta non solo allo sviluppo di sintomi della celiachia, ma anche alla comparsa di una reazione allergica.
  • Frutti di bosco e frutti di colore rosso e giallo. Contengono molti pigmenti coloranti vegetali che contribuiscono allo sviluppo di allergie. Questi componenti hanno un elevato effetto allergenico. Anche le verdure gialle e rosse dovrebbero essere introdotte nella dieta del bambino con una predisposizione alle allergie con molta attenzione e gradualmente.
  • Cibo industriale. In genere, tali prodotti finiti contengono troppi aromi e spezie aggiuntivi. Questi componenti hanno un pronunciato effetto sensibilizzante sul sistema immunitario, provocando lo sviluppo di allergie alimentari.
  • Bevande gassate dolci. Per dare un bel colore, i produttori senza scrupoli spesso aggiungono coloranti di bassa qualità. Tali componenti non solo contribuiscono alla comparsa di reazioni allergiche nei bambini. Con un uso prolungato, sono in grado di avere effetti tossici sul fegato e sul pancreas.
  • Nutrizione impropria della madre durante l'allattamento. Nei neonati, le allergie alimentari possono svilupparsi a seguito dell'ingestione di allergeni insieme al latte materno. Se una madre che allatta mangia cibi con un elevato effetto allergenico, il rischio di sviluppare diatesi o la comparsa di sintomi avversi di dermatite atopica in un bambino aumenta più volte.
  • Uso di miscele selezionate in modo errato. Alcune miscele adattate possono causare allergie nel tuo bambino. Più ingredienti fanno parte di questi prodotti, più difficile è capire quale di essi ha causato un'allergia. I sintomi più comuni di allergia avversa sono causati da miscele contenenti latte di vacca secco o glutine..
  • Uova di gallina e quaglia. Se il bambino ha intolleranza al pollo, allora avrà anche l'80% di probabilità in più di sviluppare reazioni allergiche quando mangia uova.
  • Noccioline. Qualsiasi specie può causare allergie. Anche una piccola quantità di noci tritate, che sono incluse in vari cereali per la colazione preparati o barrette dolci nutrienti, contribuisce allo sviluppo di sintomi di allergia alimentare. In America, anche la presenza di tracce di frutta a guscio in tutti i prodotti che possono essere acquistati al supermercato deve essere contrassegnata..

Sintomi

Le allergie alimentari si manifestano in diversi modi. La gravità dei sintomi dipende dall'età del bambino, dallo stato iniziale di immunità e dalla presenza di malattie croniche concomitanti.

I segni più caratteristici delle allergie alimentari:

  • Macchie rosse o prurito su tutto il corpo. Nei bambini piccoli, questo sintomo si manifesta in modo abbastanza chiaro. La pelle appare infiammata e con molteplici tracce di graffi.
  • Prurito intollerabile. Si verifica sia di giorno che di notte. Può intensificarsi dopo aver fatto il bagno o quando l'acqua penetra sulla pelle. Di notte, il prurito diminuisce leggermente.
  • Grave debolezza Il prurito costante esaurisce fortemente il bambino. Diventa più letargico, rifiuta il cibo. L'appetito del bambino peggiora. Con un lungo ciclo di allergie alimentari, i bambini iniziano a perdere peso.
  • Mal di stomaco. Incontro non sempre. La sindrome del dolore si verifica in presenza di malattie concomitanti del tratto gastrointestinale.
  • Interruzione dell'intestino. Spesso manifestato dalla comparsa di feci molli. Alcuni bambini sperimentano alternanza di diarrea e costipazione.
  • Affaticabilità rapida. Il bambino gioca meno ai giochi all'aperto, più spesso si riposa. A causa del forte prurito e del sonno disturbato, può verificarsi una diminuzione dell'attività diurna..
  • Rigonfiamento. Spesso si verificano sul viso e sul collo. Più caratteristico dell'edema di Quincke. Questo sintomo è molto sfavorevole. Con la comparsa di edema sul viso e gonfiore degli occhi, dovresti mostrare immediatamente il bambino al medico. Il trattamento domiciliare in questo caso può essere pericoloso..

Diagnostica

Per identificare con precisione quale prodotto è l'allergene per il bambino, sono necessari ulteriori esami. Per prescrivere tali test, i genitori dovrebbero mostrare il bambino a un allergologo. Il medico effettuerà un esame del bambino, oltre a eseguire test diagnostici che aiuteranno a stabilire tutte le cause delle allergie che provocano allergie..

Attualmente, vengono utilizzati i seguenti metodi per diagnosticare le allergie alimentari:

  • Analisi del sangue generale. Con le allergie, aumenta il numero di leucociti e aumenta la VES. Nella formula dei leucociti, aumenta il numero di linfociti ed eosinofili. Queste cellule sono responsabili dello sviluppo di reazioni allergiche nel corpo..
  • Biochimica del sangue. Consente di stabilire patologie concomitanti che si verificano con sintomi simili. Per la diagnosi differenziale, viene determinato il livello di bilirubina, transaminasi epatiche, fosfatasi alcalina e amilasi. Questi indicatori caratterizzano il lavoro del fegato, della cistifellea e del pancreas.
  • Determinazione del livello di immunoglobulina E. Ad ogni età, ci sono alcuni standard per questa sostanza. Tutti i laboratori offrono anche i loro valori normali per l'indicatore (in base ai reagenti utilizzati per eseguire le analisi). Durante le reazioni allergiche, il livello di immunoglobulina E aumenta più volte.
  • Identificazione di pannelli allergenici. Tali tipi di studi aiutano a stabilire tutte le possibili sostanze allergeniche che possono causare manifestazioni allergiche. Il materiale per lo studio è il sangue venoso. La disponibilità dell'analisi va da tre giorni a una settimana. Questo test di laboratorio è molto informativo e affidabile..
  • Test di scarificazione. Tenuto per i bambini delle scuole. Nella prima infanzia, questo test è difficile e non ha un'alta affidabilità del risultato. Il medico fa una tacca sulla pelle del bambino con uno strumento speciale, introducendo allergeni diagnostici che corrispondono a prodotti specifici. Quando appare una macchia rossa brillante nell'area di alcune incisioni, si può dire che c'è un'alta sensibilità a questa sostanza allergenica.
  • Feci Bakseva È prescritto in caso di disturbi persistenti delle feci. L'analisi viene eseguita entro 7-14 giorni. Utilizzando questo test, è possibile stabilire la presenza di disbiosi nell'intestino, che spesso si sviluppa con un lungo corso di allergia alimentare.

Trattamento

Per il trattamento delle allergie alimentari, vengono utilizzati diversi metodi contemporaneamente. È impossibile liberarsi completamente di una tale malattia. L'allergia alimentare rimarrà con il bambino per il resto della sua vita. Il monitoraggio dello sviluppo di nuove esacerbazioni della malattia dovrebbe essere costante.

Quando identificano un'allergia alimentare in un bambino, i medici raccomandano:

  • Segui una dieta ipoallergenica. Tutti i prodotti che hanno forti proprietà allergeniche sono completamente esclusi dalla dieta dei bambini. Segui le linee guida nutrizionali per tutta la vita.
  • La nomina di farmaci gastrointestinali. Tali medicinali aiutano ad eliminare i sintomi avversi che si verificano nello stomaco o nell'intestino dopo aver mangiato cibi allergenici. I farmaci possono essere prescritti sia per la somministrazione del corso (per alleviare i sintomi avversi di esacerbazione), sia per quelli permanenti. Tali farmaci aiutano a normalizzare la funzione motoria intestinale e migliorare la digestione..
  • Normalizzazione del giorno. Un sonno completo e di alta qualità è molto importante per il rapido recupero del corpo del bambino. I bambini devono riposare durante il giorno per almeno 2-3 ore. Di notte, il bambino dovrebbe dormire circa 9 ore.
  • Antistaminici prescriventi. Aiuta ad eliminare i sintomi negativi del prurito della pelle e a migliorare il benessere del bambino. Applicato solo nel periodo acuto di allergie..
  • Terapia riparativa. L'assunzione di complessi multivitaminici, le passeggiate attive all'aria aperta, la limitazione dei giochi all'aperto nel periodo acuto della malattia contribuiscono a un recupero più rapido del corpo.
  • Rifiuto dell'alimentazione artificiale e passaggio ad altre miscele adattate. La composizione di tali prodotti è generalmente composta da molti componenti diversi. Con lo sviluppo di allergie alimentari, dovresti scoprire su quale componente della miscela il bambino ha un'allergia alimentare. In futuro, ciò contribuirà a scegliere un prodotto più adatto nella composizione.

Terapia farmacologica

Per eliminare i sintomi avversi che portano al bambino un grave disagio nel periodo acuto della malattia, i medici raccomandano i seguenti gruppi di farmaci:

  • Antistaminici. Può essere utilizzato sotto forma di compresse, unguenti, creme e iniezioni. Di solito prescritto per 5-7 giorni - per alleviare i sintomi spiacevoli. Aiutano ad eliminare il forte prurito e normalizzare il sonno. Di solito vengono utilizzati 1-2 volte al giorno. I seguenti agenti possono essere usati per trattare le allergie alimentari: Claritin, Suprastin, Loratadin, Zirtek, Erius e molti altri.
  • ormonale Spesso usato per malattie gravi e per eliminare le eruzioni cutanee pruriginose. Gli ormoni possono essere trattati con ormoni a qualsiasi età. L'effetto di tali fondi dura, di regola, per molto tempo. Con l'uso prolungato, possono verificarsi effetti collaterali sistemici. Quando compaiono, gli ormoni vengono cancellati.
  • Lenitivo. Aiutano a normalizzare il sonno e aiutano anche a ridurre la maggiore ansia che si verifica a causa di prurito prolungato e doloroso. Per i bambini sono preferibili decotti e infusi preparati con piante medicinali a casa. In età avanzata, è possibile utilizzare gocce contenenti estratti di piante. Melissa, menta, origano hanno un effetto sedativo.
  • Creme e pomate terapeutiche. Contengono principi attivi con antistaminici e effetti antinfiammatori. Sono applicati localmente sull'area della pelle infiammata. Possono essere usati a lungo. Aiuta ad eliminare gli elementi pruriginosi della pelle e aiuta anche ad ammorbidire e idratare la pelle..
  • Complessi multivitaminici. Aiutano a ripristinare il sistema immunitario e rafforzano anche il corpo dei bambini, indebolito durante un'esacerbazione di allergie. Assegnato per 1-2 mesi. Un corso multivitaminico di droga è consentito due volte l'anno - per rafforzare l'immunità.
  • Farmaci che influenzano la motilità intestinale. Con grave feci molli, vengono prescritti assorbenti. Di solito sono sufficienti 2-3 giorni di somministrazione per ottenere il risultato. Durante l'uso di assorbenti, dovresti bere molti liquidi. Ciò contribuisce al miglior lavoro delle droghe e al rapido raggiungimento dell'effetto..

Dieta

La dieta di un bambino con allergia alimentare deve essere pianificata con cura. Evitare che anche una piccola quantità di prodotti allergenici penetri nella piastra. Qualsiasi violazione della dieta contribuisce allo sviluppo di nuovi sintomi avversi di allergie.

La nutrizione terapeutica di un bambino con un'allergia alimentare comporta un menu molto vario e gustoso. Le mamme dovrebbero ricordare che tutti i prodotti che possono essere utilizzati possono essere preparati in vari modi. Molte verdure si completano perfettamente, puoi creare combinazioni molto gustose e varie.

Per i bambini con allergie alimentari, gli alimenti altamente allergenici devono essere completamente eliminati. Questi includono carne rossa e pollame, frutti di bosco e frutti luminosi, frutti di mare e pesce, agrumi, noci, cioccolato e frutti tropicali. Le verdure arancioni possono anche causare sintomi avversi in un bambino..

Le più sicure sono zucchine, zucca, broccoli, cavolfiori, cetrioli, pesce bianco, petto di pollo, mele verdi e pere. Non ci sono praticamente allergeni in questi prodotti. Possono essere tranquillamente aggiunti alla dieta dei bambini - senza timore che si possa sviluppare un'allergia. Le reazioni allergiche sono molto rare per questi prodotti..

Il latte di capra può essere usato per produrre cereali. Una soluzione del genere sarebbe un'ottima opzione se le consuete opzioni sono impossibili. La maggior parte dei bambini ama il porridge e il latte acido cotto nel latte di capra. Tali prodotti saranno un'aggiunta eccellente al menu del bambino tra 1-2 anni.

Se il bambino ha intolleranza al glutine, tutti i prodotti che potrebbero contenerlo dovrebbero essere completamente esclusi dal menu. La cottura regolare del grano può causare un bambino molto allergico. È meglio privilegiare cereali e cereali alternativi, che non contengono glutine. Tali bambini non dovrebbero mangiare il porridge dalla farina d'avena, poiché ciò può portare alla comparsa di eruzioni allergiche in essi.

Come tenere un diario alimentare?

Per identificare tutti i possibili allergeni che possono causare allergie alimentari, dovresti monitorare attentamente tutto ciò che appare sul piatto del bambino. Il diario alimentare può semplificare tale controllo. Dovrebbe essere scritto tutti i prodotti che fanno parte dei piatti quotidiani preparati.

Tali note possono aiutare a identificare tutti gli alimenti che inducono un bambino a sviluppare sintomi allergici. Se si verificano, prendere appunti nel diario nutrizionale, indicando esattamente quali sintomi sono comparsi. Queste note aiuteranno anche il tuo allergologo a formulare raccomandazioni nutrizionali dettagliate..

Un diario dovrebbe essere tenuto costantemente. Mantenere tali registri è particolarmente rilevante nei primi tre anni di vita di un bambino. In questo momento, ha luogo la formazione finale del comportamento alimentare e quasi tutti gli alimenti di base vengono introdotti nella dieta del bambino. Tenere un diario in età avanzata rivelerà altri allergeni che possono causare un bambino a sviluppare sintomi avversi.

Urgente attenzione

Quando compaiono i primi sintomi di allergie, il bambino deve essere mostrato al pediatra. Spesso, le manifestazioni allergiche sono simili a sintomi simili che si trovano in varie malattie del tratto gastrointestinale. Il medico effettuerà un esame e prescriverà test che aiuteranno a determinare la causa esatta del disturbo..

Per eliminare l'allergene dal corpo, sciacquare la cavità orale con normale acqua bollita. In un ospedale ricorrere alla lavanda gastrica. In genere, questa procedura viene eseguita solo con gravi sintomi della malattia. Se il bambino ha dolori addominali e gravi disturbi alle feci, possono essere utilizzati sorbenti. Aiutano abbastanza efficacemente a curare tutto..

Per eliminare il prurito, il bambino dovrebbe ricevere un antistaminico. Di solito, non deve essere somministrata più di una compressa prima di un esame medico. Tale dosaggio è sufficiente per ridurre i sintomi avversi. In alcuni casi, i medici raccomandano di fare un clistere al bambino. Aiuta anche ad eliminare gli allergeni dal corpo..

Per migliorare la salute, dai al tuo bambino più fluido possibile..

Con le allergie alimentari, è meglio dare al tuo bambino una normale acqua bollita, raffreddata a temperatura ambiente. Quando i sintomi dell'allergia aumentano, dovresti assolutamente chiamare un medico o un'ambulanza. Con lo sviluppo dell'edema o dello shock anafilattico di Quincke, potrebbe essere necessario il ricovero di emergenza del bambino in un ospedale dove gli specialisti lo aiuteranno.

Prevenzione

Per evitare sintomi avversi di allergie alimentari, devono essere prese misure preventive. Tutte le regole devono essere rigorosamente rispettate, senza eccezioni. Qualsiasi ingestione anche della più piccola quantità di allergene nel corpo può contribuire a cattive condizioni di salute.

Per evitare allergie alimentari, dovresti:

  • Controlla la tua dieta. Seguire una dieta ipoallergenica favorisce il buon funzionamento del sistema immunitario e un'eccellente digestione. L'eliminazione dei cibi allergenici aiuta a mantenere uno stile di vita familiare ed evitare sintomi avversi..
  • Rafforzare il sistema immunitario. Una buona alimentazione, 9 ore di sonno, giochi all'aperto e rinvenimento aiutano a normalizzare il sistema immunitario.
  • Escludere alimenti altamente allergenici dalla dieta durante la gravidanza e l'allattamento. Anche le piccole concessioni possono portare allo sviluppo di una grave dermatite atopica o diatesi in un bambino. Le donne incinte (così come le donne che allattano al seno) devono necessariamente tenere un diario nutrizionale. Indica tutti gli alimenti che sono stati consumati durante il giorno. Tali documenti aiuteranno le mamme a determinare più facilmente ciò che contribuisce allo sviluppo di allergie alimentari nei bambini.

Osservato regolarmente da un allergologo. Tutti i bambini con allergie alimentari devono essere sottoposti a screening per gli allergeni. Tale test rivelerà tutti i possibili e persino nascosti prodotti allergenici che possono portare allo sviluppo di allergie alimentari..

  • Monitora l'idratazione della pelle. Durante un'esacerbazione delle allergie alimentari, la pelle diventa molto secca. Dopo il bagno o la doccia, la secchezza può aumentare notevolmente. Per idratare la pelle, puoi usare idratanti speciali - emollienti. Dovrebbero essere applicati 2-3 volte al giorno. Questi fondi possono essere utilizzati a lungo..
  • Limitazione delle procedure igieniche. Durante un'esacerbazione di allergie, il bambino non dovrebbe essere in acqua per lungo tempo. Di solito bastano 10-15 minuti. Procedure igieniche più lunghe possono contribuire ad aumentare il prurito e la comparsa di nuove eruzioni cutanee. Dopo il bagno o la doccia, le aree infettive devono essere trattate con medicinali o unguenti e lasciate fino a completo assorbimento..

Il monitoraggio regolare del decorso delle allergie alimentari aiuta a prevenire lo sviluppo della malattia. Seguire una dieta e rafforzare l'immunità ridurrà significativamente il rischio di esacerbazioni in futuro.

Sul perché l'allergia alimentare prende, vedi la spiegazione del Dr. Komarovsky nel prossimo video.

Allergie in un bambino: perché è necessario un trattamento professionale?

Secondo le statistiche, una persona su quattro nel mondo moderno ha un'allergia. E, sfortunatamente, il numero di pazienti è in costante aumento. Sfortunatamente, i bambini di tutte le età si trovano sempre più tra i malati..

Qual è la ragione per cui le allergie nei bambini sono così comuni? Molti medici e scienziati ritengono che la colpa sia per l'ecologia in rapido deterioramento. Così tante sostanze potenzialmente dannose vengono abbattute su un bambino medio al giorno che il sistema immunitario semplicemente non può far fronte a questo flusso.

Pertanto, ogni genitore dovrebbe sapere cosa fare se il bambino ha un'allergia, come trattarlo e come prevenirne lo sviluppo.

Che cos'è un'allergia??

Sotto una diagnosi familiare, viene nascosta una specifica violazione del sistema immunitario, in cui un numero di sostanze completamente sicure viene riconosciuto dal corpo come veleni o tossine. Di conseguenza, il sistema immunitario inizia a proteggere il corpo e a produrre anticorpi specifici, chiamati immunoglobuline E. A loro volta, questi anticorpi provocano la produzione dell'ormone istamina. E già questo ormone porta anche a sintomi noti a tutti: eruzione cutanea, prurito, naso che cola e gonfiore.

Le allergie possono avere origini diverse. In alcuni casi, stiamo parlando di un'interruzione fatale del sistema immunitario. In questo caso, non ha senso sperare che nel tempo il bambino cresca troppo. In altri casi, vi sono violazioni di altri sistemi, che portano anche a un'eccessiva produzione di istamina o al suo accumulo. Inoltre, alcuni prodotti stessi contengono questo ormone, ad esempio frutti di mare o sostanze che contribuiscono alla sua produzione, ad esempio il cioccolato.

Tipi di allergie Allergeni comuni

Nei bambini, forse l'allergia più comune è il cibo, cioè una reazione acuta al cibo. Spesso c'è un'allergia agli agrumi, fragole, cioccolato, miele, noci, frutti di mare, uova. Ma il più delle volte, specialmente nei neonati, c'è un'allergia al latte. Compreso il latte materno. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, ciò non raggiunge ancora.

Le allergie al latte sono particolarmente inclini ai bambini allattati al seno. Il fatto è che le miscele convenzionali sono fatte sulla base del latte di mucca, che è davvero un allergene. Se non c'è modo di allattare al seno un bambino e il bambino ha un'allergia alla solita miscela, è necessario contattare il pediatra per prendere una miscela specializzata per chi soffre di allergie. Esistono 2 tipi di miscele specializzate: a base di soia e a base di latte idrolizzato (trasformato). Di norma, viene data preferenza al secondo tipo, poiché la soia stessa può agire come un forte allergene.

Non dimenticare che le allergie possono essere provocate da vari additivi chimici, come conservanti, emulsionanti, coloranti e aromi. Tuttavia, la maggior parte dei prodotti oggi contiene proprio queste sostanze e i bambini non possono mangiare dalla tabella generale. Per loro c'è uno speciale cibo per bambini in cui non vengono aggiunte sostanze nocive.

L'allergia alimentare più comune si verifica nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Durante questo periodo, ha luogo la formazione dell'apparato digerente, il bambino viene costantemente a conoscenza di nuovi prodotti e ognuno di essi può causare allergie. Il problema delle allergie in un bambino fino a 1 anno è particolarmente acuto, quando anche una piccola quantità di allergene nella dieta della madre provoca immediatamente la diatesi nel bambino. La prossima ondata si verifica durante l'introduzione di alimenti complementari, soprattutto se ciò non viene fatto correttamente.

Le allergie agli animali sono abbastanza comuni. È consuetudine affermare che una reazione acuta è causata da peli di animali. In realtà non è così. Gli allergeni sono saliva, escrementi, scaglie di pelle animale, che aderiscono ai capelli e si diffondono così in tutto l'appartamento. Le allergie nei bambini a un gatto, di regola, diventano una vera tragedia per i bambini. Sfortunatamente, in questo caso, l'animale dovrà dare a parenti o amici.

A rigor di termini, le allergie alla polvere sono un caso speciale di allergie animali. La situazione è più o meno la stessa: la reazione è causata dai prodotti di scarto degli acari della polvere, che in grandi quantità vivono in ogni casa. Questo è forse il tipo di allergia più difficile, poiché è completamente impossibile liberarsi della polvere e il contatto con l'allergene viene sempre mantenuto.

Dopo 8 anni, il bambino può sviluppare un'allergia al polline dalle piante. In questo caso, la malattia sarà di natura stagionale e, quando iniziano i problemi, si può presumere a quale gruppo di piante appartiene l'allergene. Quindi, a maggio fioriscono gli alberi, all'inizio dell'erba dei prati estivi, ad agosto e settembre - erbacce.

Resta da menzionare un'allergia in un bambino al veleno degli insetti, di solito api e vespe. E anche sulle allergie ai medicinali. Questi tipi di allergie sono anche abbastanza comuni. Molto spesso, la reazione è causata da farmaci del gruppo della penicillina, sebbene in linea di principio qualsiasi farmaco possa essere un allergene.

Fattori predisponenti

Sfortunatamente, la medicina non sa ancora perché il sistema immunitario di un bambino inizi improvvisamente a rispondere a sostanze completamente innocue. Tuttavia, i fattori che aumentano significativamente il rischio di allergie sono già ben compresi. Possono essere tutti divisi in 4 gruppi: ereditarietà, ecologia, fattori che influenzano il feto durante la gravidanza e fattori che influenzano il bambino dopo la nascita.

L'eredità è un fattore molto potente. Se entrambi i genitori hanno un'allergia, anche per diversi prodotti e sostanze, con una probabilità del 75-80% anche i loro bambini soffriranno di allergie. Se questo problema è rilevante solo per un genitore, la probabilità è ridotta al 50-30%. Naturalmente, questo non è un motivo per rifiutare di avere bambini con un'allergia, perché anche in caso di piena salute di entrambi i genitori, rimane il rischio di una reazione allergica nel bambino.

Dopotutto, l'eredità non è l'unico e tutt'altro che il fattore più potente. L'ecologia non ha meno impatto sul corpo dei nostri bambini. Inoltre, questa influenza rimane in tutte le fasi: dal momento del concepimento e dello sviluppo intrauterino fino alla fine della vita. È con il deterioramento della situazione ecologica che gli scienziati attribuiscono il fatto che negli ultimi decenni il numero di bambini con allergie è aumentato rapidamente..

Ciò non sorprende, immagina semplicemente quale mostruoso cocktail di sostanze nocive, potenzialmente dannose e generalmente sicure ogni minuto sia nell'aria, nell'acqua, nel cibo? Dov'è il sistema immunitario per capire da cosa valga la pena proteggere, cosa non lo è. Particolarmente difficile in questo senso è proprio l'immunità di un bambino che sta appena iniziando a formarsi.

Molto importa, ad esempio, dove i genitori vivevano e lavoravano al momento del concepimento. Se almeno uno dei due genitori ha svolto un lavoro pericoloso, la salute del bambino è già a rischio. È altrettanto importante in quali condizioni la madre ha vissuto durante la gravidanza. Più l'aria e l'acqua sono pulite, migliore sarà l'ecologia, più sano nascerà il bambino. Sfortunatamente, è tutt'altro che possibile spostarsi in un'area più favorevole, ma è meglio lasciare la città del tutto. Nella maggior parte dei casi, la donna deve solo tenere a mente la situazione..

In generale, il corso della gravidanza è uno dei fattori più importanti che influenzano l'ulteriore sviluppo del bambino, inclusa la comparsa di una reazione allergica a un determinato prodotto. Il fattore decisivo può essere qualsiasi malattia infettiva subita da una donna incinta. Inoltre, non solo la malattia stessa colpisce il feto, ma anche quei farmaci che sono stati usati per il trattamento. Anche le malattie croniche, specialmente se associate a problemi respiratori, possono avere un effetto..

Una patologia come una maggiore permeabilità della placenta può causare molte malattie in futuro, incluso può portare ad allergie. Un effetto simile può dare ipossia fetale durante la gravidanza o il parto.

Per molto tempo, l'uso eccessivo di allergeni da parte della madre durante la gravidanza è stata definita una possibile causa dello sviluppo di allergie nei bambini. Tuttavia, ora l'atteggiamento nei confronti di questo fenomeno è leggermente cambiato. I medici affermano che se non ci sono altri fattori, l'uso di fragole o frutti di mare da soli non causerà un'allergia nel bambino. Ciò non significa che entrambi possano essere consumati senza restrizioni. L'alimentazione di una donna incinta in generale dovrebbe rispettare pienamente il motto: "Conosci la misura!".

Infine, è tempo di parlare di quei fattori allergici che hanno un impatto dopo la nascita del bambino. Tra questi, si può notare il fatto stesso del costante contatto del bambino con l'allergene. Quindi, come accennato in precedenza, il pesce stesso contiene una grande quantità di istamina e il loro consumo eccessivo prima o poi causerà inevitabilmente una reazione allergica nel bambino. Allo stesso modo, la situazione con il cioccolato, che include sostanze che migliorano la produzione di istamina.

Pertanto, la nutrizione del bambino deve essere monitorata non meno della sua nutrizione durante la gravidanza. Inoltre, è molto importante scegliere i cosmetici per bambini giusti. E anche fare regolarmente le pulizie e non ingombrare il vivaio con un gran numero di vari depolveratori, come i baldacchini amati, i peluche, i mobili, le tende di tessuto e simili. Se una di queste è presente nella stanza, è indispensabile pulirla e lavarla regolarmente.

Tuttavia, alcuni scienziati considerano anche l'eccessiva sterilità dei moderni appartamenti come un fattore che contribuisce allo sviluppo di allergie nei bambini. Il fatto è che il mondo che ci circonda è tutt'altro che sterile e quando un bambino arriva da un appartamento completamente disinfettato e privo di allergeni in stanze molto meno pulite, improvvisamente si affaccia su un mondo completamente nuovo e il sistema immunitario del bambino non è semplicemente pronto per questo.

Pertanto, anche nella pulizia, è importante osservare una certa via di mezzo. Altrimenti, rischiamo di allevare un bambino "serra" che non è adattato alla vita reale. Non per niente che in alcuni casi un'esacerbazione delle allergie infantili o la sua prima manifestazione si verificano proprio dopo una lunga visita in nuovi luoghi.

Sintomi e diagnosi

La particolarità di un'allergia in un bambino a 2 anni e prima è che può manifestarsi molto debolmente, il che complica notevolmente la diagnosi. Inoltre, le sue manifestazioni sono molto diverse. Puoi dividerli in diversi gruppi.

I sintomi allergici più comuni nei bambini sono manifestazioni cutanee. Sono caratteristici per quasi ogni tipo di allergia. Nell'opzione più semplice e sicura, stiamo parlando solo di diatesi: arrossamento della pelle delle guance e dei glutei. A rigor di termini, questa non è nemmeno un'allergia nel vero senso della parola. Questo è un messaggio che la bambina si trova a lei. È sufficiente sbarazzarsi dell'allergene almeno per un po 'e il sintomo scompare. E non è affatto un dato di fatto che la prossima volta la reazione sarà la stessa. Ciò non significa che la diatesi possa essere presa alla leggera. Ma non ha senso farsi prendere dal panico.

La fase successiva è l'eczema: arrossamento della pelle, comparsa di vescicole e vesciche, che sono anche molto pruriginose. Il bambino diventa irrequieto, non riesce ad addormentarsi, piange. L'eczema è già un'occasione per agire. Assicurati di consultare un medico.

Se le manifestazioni cutanee di allergie colpiscono particolarmente il viso, in qualsiasi momento può svilupparsi l'edema di Quincke: improvviso gonfiore della pelle, tessuto sottocutaneo e, più pericoloso, mucose. Blocca le vie aeree, che può portare alla morte. Se il tuo bambino diventa improvvisamente difficile respirare, potrebbe essere un edema di Quincke iniziale. Si sviluppa molto rapidamente, quindi chiama immediatamente un'ambulanza e consulta anche il dispatcher come e come puoi rimuovere tu stesso la reazione allergica mentre il team è in viaggio.

Non meno manifestazioni comuni di allergie associate al sistema respiratorio. Può essere un naso che cola, un respiro rauco, persino una tosse. Nonostante il fatto che tali sintomi siano molto comuni, raramente mancano, confusi con le malattie respiratorie. Se, nonostante qualsiasi trattamento, un naso che cola o la respirazione rauca non scompare per molto tempo, potrebbe essere un'allergia. Assicurati di consultare un allergologo.

Le allergie ai farmaci possono verificarsi in un modo o nell'altro. Inoltre, un sintomo come lo shock anafilattico, che, come l'edema di Quincke, può essere fatale, è caratteristico delle allergie ai farmaci. Ecco perché un'allergia ai farmaci è considerata una delle più pericolose. Inoltre, con una tale allergia, il contatto con l'allergene è piuttosto raro e c'è il rischio di dimenticarsene. Se il bambino è allergico ai farmaci, non dimenticare di informarne i medici in modo che, quando prescrivono il trattamento, terranno conto di queste informazioni..

I sintomi di un'allergia in un bambino sono molto diversi, il che complica seriamente la diagnosi. Per chiarire la diagnosi, i medici eseguiranno sicuramente un esame del sangue per il contenuto di immunoglobulina E.

Possibili complicanze allergiche

L'allergia stessa, con rare eccezioni, la malattia non è la più pericolosa. Tuttavia, se lo esegui, potrebbe benissimo svilupparsi in presenza di disturbi meno lievi. Quindi, l'eczema infantile non trattato in tempo può svilupparsi in dermatite atopica. Il trattamento di questa malattia è estremamente difficile. Fortunatamente, abbastanza spesso lui stesso va all'adolescenza. Tuttavia, in rari casi, rimane con una persona per tutta la vita.

Inoltre, sullo sfondo delle allergie, l'asma, una malattia pericolosa e grave, si sviluppa molto facilmente. Sbarazzarsi di lui è quasi impossibile. Quindi il trattamento delle allergie nei bambini è di fondamentale importanza ed è altrettanto importante non auto-medicare. Sfortunatamente, il facile accesso agli antistaminici, così come la prevalenza della malattia, crea una falsa convinzione nei genitori che non sta accadendo nulla di male. Provano a capire da soli l'allergene e riempiono il bambino con la prima pillola che incontrano..

Di conseguenza, i bambini con esperienza terapeutica infruttuosa e forme avanzate di allergie spesso arrivano dal medico.

Trattamento di allergia

Come trattare le allergie nei bambini? Prima di tutto, se hai il sospetto che il bambino sia allergico, assicurati di consultare un pediatra e, se necessario, un allergologo. Il medico non solo determinerà accuratamente se esiste un'allergia, ma scoprirà anche esattamente quale sia la reazione. Ciò è necessario al fine di prescrivere un trattamento adeguato..

Tuttavia, il punto principale è proprio la rimozione dell'irritante dall'ambiente del bambino. Inoltre, se stiamo parlando di un bambino che allatta con un'allergia alimentare, la madre dovrà rifiutare il prodotto pericoloso.

Sfortunatamente, è tutt'altro che sempre possibile eliminare completamente un allergene. Quindi, la polvere è quasi onnipresente, e non importa quanti ne escano, sarà sempre lì. Lo stesso vale per le allergie polliniche stagionali. Pertanto, è altrettanto importante scegliere l'antistaminico giusto.

Un antistaminico lega un eccesso di istamina, cioè rimuove la causa di una reazione allergica. Tuttavia, i farmaci di prima generazione hanno un numero enorme di controindicazioni. Inoltre, diversi farmaci sono efficaci contro diversi allergeni. Pertanto, la selezione indipendente di farmaci non è l'idea migliore. Puoi finalmente "piantare" l'immunità del bambino senza raggiungere il risultato desiderato.

I nuovi farmaci non danno così tanti effetti collaterali e il loro elenco di controindicazioni è molto più breve. Ecco perché i medici li preferiscono sempre di più.

Recentemente, è apparso un nuovo metodo di trattamento delle allergie, che consente di eliminare completamente questo problema. Si chiama sensibilizzazione. Questo non è assolutamente un metodo farmacologico. La sua essenza è che un bambino è gradualmente abituato ad un allergene per un periodo di 5 anni. Inizia con una dose trascurabile e aumentala gradualmente..

Esternamente, questo metodo sembra molto semplice. Alcuni genitori credono di poter affrontare una questione così semplice. Può finire in modo deplorevole. Il fatto è che, in primo luogo, è molto importante calcolare correttamente la dose dell'allergene in ogni fase, e in secondo luogo, le condizioni del bambino devono essere attentamente monitorate per notare anche le più piccole manifestazioni nel tempo e aiutare.

Pertanto, qualsiasi trattamento indipendente delle allergie in un bambino può portare a un peggioramento delle sue condizioni. L'importante è contattare un buon specialista in modo tempestivo. Idealmente, in una clinica specializzata. Tuttavia, non tutte le regioni hanno questa opportunità. Ma un allergologo o un pediatra deve visitare.

È particolarmente utile monitorare attentamente il bambino se è a rischio. E le misure preventive non ostacoleranno un bambino senza una predisposizione alle allergie. La cosa principale è allattare al seno il bambino il più a lungo possibile. Ciò contribuisce allo sviluppo dell'immunità. Inoltre, ciò consente di tenere il bambino il più lontano possibile dagli allergeni abbastanza gravi..

Inoltre, quando si presenta un bambino a nuovi prodotti, seguire due regole: seguire la misura e introdurre ogni prodotto al momento giusto..

Se non hai potuto evitare le allergie, non farti prendere dal panico. In primo luogo, le allergie vengono trattate con successo. In secondo luogo, alcuni tipi di allergie passano spontaneamente nel tempo. In terzo luogo, l'allergia non è una frase. Se segui regole abbastanza semplici, la vita di tuo figlio non differirà molto dalla vita dei suoi coetanei.