Cause, manifestazioni e metodi di trattamento delle allergie nei neonati

Trattamento

L'allergia è un evento comune nei neonati, a causa della debolezza e dell'immaturità del sistema immunitario. Cibo, cosmetici, vestiti possono provocare una risposta immunitaria. L'allergia si manifesta con eruzioni cutanee, disturbi dell'apparato digerente, insonnia, malumore. Una malattia può essere acuta, causando gravi complicazioni, quindi è importante sapere come trattarla e prevenirla..

Le ragioni

Le allergie nei neonati di solito si verificano sul cibo (formula o latte materno). Una reazione negativa può provocare prodotti chimici domestici che vengono utilizzati per lavare i vestiti dei bambini, cosmetici per la cura, polline, piante, peli di animali.

Il rischio di sviluppare patologie aumenta con una predisposizione ereditaria, l'inizio tardivo dell'allattamento al seno, l'uso di droghe (antibiotici). A volte un vaccino provoca una reazione negativa in un neonato.

A seconda dell'allergene, si distinguono diversi tipi di allergie. L'alimentazione avviene in risposta alle proteine ​​presenti nel latte materno o alle formule artificiali per i neonati. Si manifesta come dolore nella regione epigastrica, eruzioni cutanee, rigurgito frequente, disturbi delle feci.

La causa dell'allergia alimentare è l'incapacità della madre che allatta di seguire la dieta raccomandata, l'uso di prodotti altamente allergenici (agrumi, miele, latte, uova, frutti di mare), alcool. Nei neonati con alimentazione artificiale, una reazione negativa provoca lattulosio, proteine ​​o cereali, che fanno parte della miscela.

L'allergia da contatto è una reazione immunitaria ai prodotti chimici domestici (polvere, sapone, detersivo per piatti), cosmetici (polvere, oli da massaggio), punture di insetti, polline di piante, peli di animali e saliva.

Il farmaco si sviluppa in risposta a farmaci prescritti per il bambino o presi da una madre che allatta. È principalmente causato da antibiotici e anticonvulsivanti..

Sintomi

Il primo sintomo evidente di un'allergia nei bambini è il danno alla pelle: eruzioni cutanee, eccessiva secchezza, gonfiore, desquamazione. L'eruzione cutanea su guance, collo, glutei e inguine è localizzata. Il grado di danno dipende dalla durata del contatto con l'allergene..

Un sintomo di un'allergia è una violazione del funzionamento del tratto gastrointestinale. Ciò si manifesta con rigurgito frequente di neonati, feci compromesse (costipazione o diarrea) e coliche. Spesso questa reazione si verifica in risposta a un alimento irritante.

I sintomi respiratori si manifestano con rinite allergica, gonfiore della mucosa della laringe e del rinofaringe, mancanza di respiro, tosse, starnuti. Forse aumento della lacrimazione e sviluppo della congiuntivite. La ragione di tali sintomi negativi è un allergene contenuto nell'aria (polvere, polline, lana). La malattia può manifestarsi con aumento della lacrimazione, congiuntivite allergica.

Con un'allergia in un neonato, lo stato psicoemotivo è disturbato. C'è maggiore ansia, malumore, difficoltà a dormire, il bambino rifiuta di mangiare.

Di particolare pericolo è l'edema di Quincke in un neonato. È caratterizzato dal gonfiore dei tessuti molli del viso, che complica il processo di deglutizione, interrompe la respirazione, provoca respiro corto, pallore della pelle, raucedine della voce. L'edema di Quincke può causare ipossia e morte, quindi è importante cercare immediatamente un aiuto qualificato.

Diagnostica

Se si verificano sintomi di allergia in un neonato, consultare il pediatra o l'allergologo. L'esclusione dei prodotti ipoallergenici dalla dieta della madre e la sostituzione della miscela aiuteranno a identificare la sensibilità alimentare. Se la reazione negativa è scomparsa, allora il problema era in loro.

Per una diagnosi accurata, viene eseguito un esame approfondito del bambino, una conversazione con i genitori, viene eseguito un esame del sangue per rilevare l'immunoglobulina E e valutare le condizioni generali del corpo.

Trattamento

Il pediatra e l'allergologo pediatrico sono coinvolti nel trattamento delle allergie nei neonati. L'automedicazione può portare a complicazioni..

Il primo stadio del trattamento è l'eliminazione dell'allergene. Rivedi la tua dieta ed escludi gli alimenti che provocano una reazione negativa. Trasferisci il bambino in una miscela con una composizione diversa. Scegli cibo senza latte, soia, cereali, lattulosio.

L'uso di droghe è consentito solo come prescritto dal medico con la stretta aderenza al dosaggio raccomandato. Alcuni farmaci sono utilizzati nel trattamento..

  • Antistaminici che possono fermare i sintomi di allergia acuta e alleviare le condizioni del neonato. Sono prescritti farmaci di nuova generazione che non hanno un effetto sedativo.
  • Sorbenti: accelerare l'eliminazione delle tossine dal corpo, normalizzare le feci, che è particolarmente importante per le allergie alimentari.
  • Mezzi esterni per il trattamento di eruzioni cutanee: creme e unguenti che non contengono ormoni, antinfiammatori, cicatrizzanti, antipruriginosi e decongestionanti. In casi eccezionali, vengono prescritti ormoni, ma il trattamento viene effettuato sotto la stretta supervisione di un medico e per un tempo limitato.

È severamente vietato somministrare un Difenidramina, Suprastin, Prometazina, Clemastina, Tavegil, Perito, Fenkarol appena nati. Causano gravi effetti collaterali, inibiscono il lavoro delle cellule nervose e provocano gravi intossicazioni. Il loro uso può portare allo sviluppo di nuove patologie più gravi..

Prevenzione

Seguire le misure preventive per prevenire le allergie nel neonato..

  • Scegli una miscela di qualità, controlla la dieta se il bambino sta allattando. Aggiungi nuovi prodotti gradualmente, monitorando la reazione del bambino. Cerca di massimizzare l'allattamento al seno (fino a 1–1,5 anni).
  • Non nutrire eccessivamente il bambino, seguire il regime alimentare per evitare la disidratazione. Inserisci cibo per bambini allergici da 7 mesi, scegliendo cibi sicuri (verdure e cereali senza glutine).
  • Rifiuta i cosmetici, sostituisci i prodotti chimici domestici usati.
  • Quando fiorisci le piante, cerca di non camminare a lungo.
  • Ottieni giocattoli e abiti di qualità realizzati con materiali ipoallergenici.
  • Bagnare l'appartamento, distribuire animali domestici e fiori.

Debole sistema immunitario, incapacità verso nuove condizioni di vita, violazione della dieta da parte della madre che allatta e impatto negativo sull'ambiente portano allo sviluppo di allergie nei neonati. Questa condizione è pericolosa per la salute e richiede un trattamento qualificato, che può essere prescritto solo da un medico..

Allattamento al seno cosparso: cosa fare ad una madre che allatta con allergie in un bambino

A causa del fatto che il sistema immunitario del bambino è ancora immaturo e la pancia è inetta, un'allergia in un bambino appare abbastanza spesso. Particolarmente predisposti a questo sono i figli di madri e di chi soffre di allergie al papà. Inoltre, l '"irritante" in un bambino può essere completamente diverso da quello di un adulto.

A volte le madri alla vista di guance rosse e macchie sul viso del bambino credono che questa sia una specie di malattia infettiva o della pelle. Tuttavia, la diatesi nei neonati è una predisposizione allergica, che può avere una varietà di ragioni..

Come è l'allergia nei bambini

La diatesi in un bambino è una sorta di reazione protettiva del corpo in risposta a un irritante. Penetrando nel corpo di una piccola persona con un sistema immunitario imperfetto, l'agente patogeno provoca una maggiore sensibilità a se stesso e forma la produzione di immunoglobulina E. Questa proteina, a contatto con lo stimolo, avvia una catena di reazioni sequenziali del corpo. Ecco perché potrebbero esserci diversi sintomi di allergie in un bambino.

Durante l'allattamento, la madre del bambino si assume grandi responsabilità. Dopotutto, tutto ciò con cui un neonato viene a contatto e tutti i prodotti che entrano nel suo corpo possono provocare una reazione allergica. La condizione per il bambino non è solo spiacevole e antiestetica, ma anche pericolosa. Il bambino può sperimentare diversi tipi di allergie, ma il meccanismo della loro formazione è simile..

Cibo

La manifestazione di allergie alimentari nei neonati si verifica spesso nelle parti visibili del corpo. Il sistema immunitario del neonato non è ancora sviluppato, quindi non risponde adeguatamente a determinate sostanze che entrano nel corpo attraverso il latte materno.

Se una giovane madre ha trovato la diatesi in un bambino, prima di tutto dovrebbe prestare attenzione alla propria alimentazione. L'ipersensibilità alle briciole del corpo può causare agrumi, verdure e frutta rosse, cibo con coloranti, prodotti di origine animale, cioccolato e persino fumo. La dermatite atopica nei bambini nella maggior parte dei casi si sviluppa a causa di una predisposizione ereditaria, ma la malnutrizione materna diventa tuttavia un provocatore.

Le manifestazioni allergiche sul viso di un neonato diventano una ragione per cercare immediatamente un aiuto medico. Dopo aver determinato lo stimolo, è necessario escluderlo dalla dieta della madre. Altrimenti, un'allergia alla testa sarà aggravata e questo è pericoloso.

Contatto

La diatesi nei bambini è spesso dovuta al cibo. Ma in alcuni casi, viene aggravato dal contatto diretto con lo stimolo. Ecco perché i bambini a volte hanno allergie, anche con una stretta aderenza a una dieta da parte di una madre che allatta. Determinare la causa principale è abbastanza difficile. La dermatite atopica nei bambini è in grado di svilupparsi a causa di tali provocatori:

  • irritanti domestici (insetti, polvere);
  • piante d'appartamento (in particolare fioritura);
  • animali domestici (anche quelli che non hanno lana o piume);
  • prodotti chimici domestici (polvere, sapone, agente balneare);
  • cosmetici, compresi quelli usati dai genitori;
  • prodotti per l'igiene (pannolini usa e getta, pannolini).

Una reazione si manifesta sotto forma di arrossamento e prurito. Le eruzioni cutanee con macchie possono essere locali o diffuse in tutto il corpo.

Altre forme

Le allergie in un neonato possono avere altre cause. Questi includono droghe, ereditarietà, inizio tardivo dell'allattamento e alimentazione mista. Le forme della malattia nei neonati sono le seguenti:

  • allergosi ​​respiratorie - influenzano il funzionamento del sistema respiratorio (sia la parte superiore che quella inferiore);
  • allergia alimentare (edema di Quincke, orticaria, eczema, dermatite atopica);
  • shock anafilattico.

I bambini di età inferiore a un anno di solito hanno dermatite atopica, spesso orticaria, altre malattie sono rare, di solito si verificano in età avanzata.

Perché è pericoloso per i bambini

Diatesi in un bambino.

L'ipersensibilità del corpo umano a determinate sostanze o prodotti è una condizione pericolosa. Quando si valuta la criticità di una patologia, è necessario comprendere il meccanismo della sua formazione. Oltre alle manifestazioni esterne, le allergie nei neonati hanno quelle interne. Se compaiono macchie, eczema sul corpo del bambino, si verifica gonfiore, quindi puoi solo immaginare cosa succede agli organi all'interno. La penetrazione di un irritante nel corpo di una briciola può causare broncospasmo, una condizione pericolosa in cui soffre un bambino.

Un altro pericolo è la formazione di una reazione crociata. Spesso i genitori cercano di sbarazzarsi di un'eruzione cutanea da un bambino usando metodi popolari. Fare il bagno in un decotto di erbe o l'uso orale di mezzi non convenzionali può provocare un'ondata di reazione secondaria, che aggraverà le condizioni di un piccolo paziente.

L'allergia alimentare nei neonati, secondo il Dr. Komarovsky, è causata dall'assunzione eccessiva di determinate sostanze nel corpo. Il medico è sicuro che è necessario escludere temporaneamente il prodotto dalla dieta o ridurne la quantità. Quindi il bambino diventerà più facile e in futuro il suo sistema immunitario sarà in grado di rispondere adeguatamente allo stimolo.

Come determinare quale allergia è nei bambini

È abbastanza difficile capire le cause della diatesi in un bambino con HB. La mamma ha bisogno di vedere un allergologo il prima possibile. Aiuterà a identificare e escludere un allergene per l'epatite B, prescrivere un trattamento.

Il medico dopo aver esaminato le briciole prescriverà un test allergologico. Test di laboratorio mostreranno se c'è un'allergia ai dolci nel bambino che la madre mangia. Oppure il corpo reagisce a qualcos'altro. È troppo presto per fare test cutanei ("graffi"). Di solito si tratta di un esame del sangue per una specifica immunoglobulina E. Purtroppo, in così tenera età, ci sono spesso sia risultati falsi positivi che falsi negativi. Pertanto, non puoi fidarti di loro al 100%. Questo è solo un suggerimento per il medico e la mamma.

Nella fase della diagnosi, è importante capire la causa dell'eruzione cutanea. Se il contatto con un allergene è la colpa per questo, o se il bambino ha un'altra malattia che ha un quadro clinico simile. Con l'allattamento, la gestione del diario aiuterà a identificare la causa delle allergie alimentari. Per questo, la madre che allatta annota la sua dieta e allo stesso tempo nota le condizioni del bambino, il cambiamento nella reazione a determinati prodotti. Le allergie non si verificano sempre all'istante. Succede che un allergene deve entrare nel corpo più volte per manifestare una reazione clinica.

Può esserci un'allergia al latte materno

Durante l'allattamento al seno, un'allergia in un bambino può svilupparsi a causa della presenza di sostanze irritanti nel latte materno. Questi includono frutta e verdura colorate, cioccolato, meno spesso - glutine. E persino il normale latte di mucca. Sin dai tempi antichi, è stato utilizzato per migliorare l'allattamento. Tuttavia, numerosi studi hanno portato gli scienziati a concludere che il latte di mucca non aumenta il latte materno. Tuttavia, può danneggiare il neonato..

Recentemente, si può spesso sentire un termine come un'allergia al latte materno. È un mito e un'altra mossa di marketing per i produttori di alimenti artificiali..

Non c'è allergia al latte nei neonati. L'alimentazione materna è completamente adatta al bambino. Con l'allattamento, le briciole hanno un'allergia alimentare solo a quelle sostanze che passano nel latte materno. È inappropriato associare l'intolleranza alle proteine ​​della mucca all'ipersensibilità di un bambino che si verifica durante l'allattamento. Il cibo naturale ha una composizione completamente diversa e, quindi, forma una catena alimentare diversa nel bambino.

Come trattare le allergie nei neonati

La prima cosa che i genitori devono fare con sintomi insoliti è andare dal medico - un allergologo o almeno un pediatra. Il trattamento delle allergie nei bambini inizia dopo l'esame, l'esame, la compilazione di un quadro clinico della patologia. In alcuni casi, possono essere necessarie misure di emergenza volte a eliminare l'allergene, ma a eliminare le conseguenze del suo lavoro. Per eliminare la sindrome disturbante, è necessario un approccio integrato:

  • esclusione di allergeni;
  • dieta da parte della mamma;
  • normalizzazione della funzione digestiva nei neonati;
  • uso di antistaminici se necessario.

Eliminazione di allergeni

Il trattamento delle allergie nei neonati dovrebbe iniziare con l'eliminazione dell'irritante. Questo passaggio è il più difficile, poiché i primi genitori dovranno trovare un fattore stimolante. È necessario rivedere i prodotti chimici domestici che in qualche modo entrano in contatto con il corpo delle briciole. Le sostanze cosmetiche devono essere prodotte appositamente per i neonati e devono essere contrassegnate come "ipoallergeniche". È meglio usare quelli raccomandati dal medico. Con dermatite da pannolino, un cambiamento nei prodotti per l'igiene aiuterà a curare le allergie. La crema protettiva deve essere applicata sotto il pannolino..

Poiché il bambino è allattato al seno, è possibile escludere allergie alimentari immediate. In questo caso, dovresti prestare particolare attenzione alla dieta della mamma.

Dieta ipoallergenica di una madre che allatta

La madre di un bambino allergico all'allattamento al seno dovrebbe rivedere la sua dieta:

  • escludere le proteine ​​di mucca in presenza di manifestazioni intestinali di deficit di lattasi;
  • rifiutare il glutine contenuto nella pasta e nella maggior parte dei cereali;
  • rimuovere dalla dieta dolci, noci, prodotti di origine animale, alcune verdure e frutta per manifestazioni cutanee in un bambino.

Un medico fornirà una raccomandazione individuale più dettagliata a una madre che allatta.

Miglioramento della funzione intestinale

La diatesi nei neonati può verificarsi a causa della pulizia prematura dell'intestino. La causa sono le tossine accumulate e le sostanze nocive. Anche il lavoro del tratto digestivo della mamma gioca un ruolo importante, la sedia dovrebbe essere quotidiana. Spesso dopo il parto, questo diventa un problema e con le emorroidi manifestate - completamente un disastro.

La dieta e l'uso di lassativi, ad esempio a base di lattulosio (Dufalac), aiuteranno a normalizzare il sistema digestivo durante l'allattamento. Per purificare il corpo dalle tossine, puoi portare Polysorb, Smectu, Enterosgel a una madre che allatta. L'attività fisica migliora la motilità intestinale e bere molti liquidi rende le feci più morbide e facilita il processo di svuotamento dell'apparato digerente.

Creare un ambiente confortevole

Se c'è una tendenza alla dermatite atopica nei neonati, devono essere prese misure per prevenirla. Un ruolo importante in questo processo è giocato dalla creazione di condizioni confortevoli:

  • temperatura dell'aria non inferiore a 18, ma non superiore a 22 gradi;
  • umidità al 55-70%;
  • pulizia e areazione quotidiane bagnate;
  • esclusione della polvere (una grande quantità si accumula nel tappeto, tende, mobili imbottiti);
  • passeggiate quotidiane all'aria aperta;
  • regime quotidiano.

Antistaminici

In caso di allergie, al bambino viene prescritto un farmaco volto ad eliminare le manifestazioni cliniche della patologia. Tutti i farmaci possono essere assunti solo su raccomandazione di un medico in una determinata dose di età. L'elenco dei farmaci allergici accettabili per i neonati non è così ampio:

  • gocce di Fenistil (da 4 settimane di vita);
  • Gocce di Zyrtec o Zodak (da 6 mesi);
  • Compresse di Suprastin Questo farmaco è usato come ultima risorsa, quindi deprime il sistema nervoso.

Inoltre, i sorbenti (Smecta, Polysorb, Filtrum, Enterosgel) sono prescritti al bambino per rimuovere l'allergene dal corpo. I farmaci proibiti per i bambini includono: difenidramina, clemastina, diazolina, tavegil e la maggior parte delle forme di compresse.

Medicinali per uso esterno

Nel trattamento delle allergie cutanee, si raccomanda l'uso di farmaci per via orale, integrati con agenti esterni. Al bambino può essere prescritto uno dei farmaci:

Farmaci ormonali Advantan, Elokom e altri sono prescritti in casi critici e non sono usati per le allergie in un neonato sul viso.

Come si manifesta un'allergia in un bambino - una domanda che eccita le mamme

Da questo articolo imparerai come si verificano le allergie nei neonati (neonati e bambini fino a un anno), nonché le principali cause del suo aspetto.

Quando si tratta di medicina, è molto importante capire: un bambino non è un adulto piccolo, è un organismo molto speciale in cui tutti i processi procedono in modo diverso. Una conclusione logica segue da questa affermazione: la stessa patologia negli adulti e nei bambini può “apparire” clinicamente completamente diversa. Inoltre, le malattie allergiche sono in linea di principio polimorfiche e possono produrre un'ampia varietà di sintomi..

Per capire in tempo che il corpo di un bambino piccolo reagisce troppo fortemente a qualsiasi allergene e adottare misure per interrompere il contatto con questa sostanza, è necessario sapere come si manifestano le allergie nei bambini.

Cause di allergie

Nel primo anno di vita, nel sangue del bambino circolano solo anticorpi materni. Quasi ogni sostanza è estranea al bambino, non familiare e quindi potenzialmente pericolosa.

Quando un allergene entra per la prima volta nel corpo, le cellule vengono sensibilizzate, ad es. diventare sensibile ad esso. L'esposizione ripetuta a questa sostanza porta al rilascio di speciali prodotti attivi - mediatori infiammatori. A loro volta, agiscono sul corpo, causando sintomi di allergia.

Come sapete, tra tutti i prodotti e le sostanze ci sono sempre più allergeni. Per i bambini, le proteine ​​del latte vaccino, la caseina, sono considerate le più allergeniche. Il corpo non può far fronte alla sua digestione e i residui non trasformati causano ipersensibilità (allergia al latte nella sua forma pura, a una miscela non adatta).

Un'allergia ai cibi complementari, tra cui per pesce, per uova, per purea di frutta. Spesso manifestava allergie ai farmaci.

Secondo la ricerca [1], i principali allergeni alimentari includono:

Foto: l'allergia alimentare nei neonati è la reazione più comune di un organismo non formato

  • latte di mucca;
  • uovo;
  • arachidi;
  • semi di soia;
  • noccioline
  • molluschi;
  • un pesce;
  • Grano.

Si ottengono con il latte materno o sotto forma di alimenti complementari.

Oltre alle allergie alimentari, è possibile anche il contatto - per pannolini, cosmetici, detergenti e abbigliamento.

La cosiddetta allergia domestica si sviluppa su peli di animali e saliva, sulla polvere.

Manifestazioni di reazioni allergiche

Sembrerebbe che i sintomi delle allergie siano familiari a tutti: prurito sulla pelle, lacrimazione, edema di Quincke, starnuti, naso che cola. Tuttavia, nei neonati, in primo luogo, i sintomi possono differire e, in secondo luogo, hanno una maggiore varietà.

Come è un'allergia in un bambino: foto

Dopo quanto tempo appare un'allergia nei bambini?

Una reazione allergica ai prodotti alimentari, a seconda del tipo di ipersensibilità, può verificarsi sia in pochi minuti dopo aver mangiato (sintomi orali), sia in 1-2 ore e anche il giorno successivo.

Gli allergeni entrano nel latte materno in media entro 3 ore dopo che la madre ha ingerito cibo..

I sintomi di una reazione di contatto si verificano sulla pelle abbastanza rapidamente - entro pochi minuti dal contatto con l'allergene.

Sintomi dal tratto gastrointestinale

In che modo un'allergia nei neonati agli alimenti più allergenici? Sono più comuni due varianti del quadro clinico: ipersensibilità gastrointestinale immediata (NGH) e sindrome allergica orale (OSA).

Il dolore addominale e l'aumento della formazione di gas sono frequenti compagni di allergie alimentari nei neonati.

Nel primo caso, i seguenti sintomi compaiono da pochi minuti a un paio d'ore dopo aver mangiato prodotti allergenici:

  • nausea
  • vomito
  • dolore addominale
  • diarrea (appare dopo 2-6 ore).

Forse una combinazione con reazioni cutanee, lacrimazione, broncospasmo.

L'OSA è solitamente associato a un'allergia al polline e, a sua volta, si manifesta:

  • arrossamento
  • prurito
  • bruciore nella cavità orale
  • gonfiore delle labbra, della lingua e del palato.

I sintomi di solito compaiono immediatamente dopo l'assunzione di determinati alimenti (molto spesso si tratta di frutta o verdura). La sensibilizzazione si verifica molto prima di questo punto con il polline, in una composizione simile ai prodotti che provocano allergie (stiamo parlando della cosiddetta allergia crociata). Va tenuto presente che in questo caso una reazione allergica si sviluppa già al primo contatto con un allergene da frutta o verdura.

Il muco e lo scolorimento delle feci possono essere segni di una reazione allergica.

Una manifestazione più rara può essere la proctocolite causata dalle proteine ​​alimentari (si sviluppa come allergia alla ricotta, al porridge cotto nel latte di vacca e alle noci), entrambi inclusi negli alimenti complementari e quando questi prodotti vengono utilizzati da una madre che allatta.

Si manifesta con i seguenti sintomi:

  • sanguinamento rettale (raro);
  • la presenza di muco nelle feci;
  • sangue nelle feci.

Video dall'Unione dei pediatri: com'è l'allergia nei bambini del tratto gastrointestinale

Sintomi della pelle

Le manifestazioni cutanee possono essere causate da cibo, allergie da contatto, dermatite atopica e svilupparsi, molto spesso, in due tipi: orticaria e dermatite propria.

Allergia al cibo

Che aspetto ha l'orticaria con le allergie alimentari nei neonati? Questa è un'eruzione rosso-rosa, molto spesso sul viso e sulla pelle delle mani, a volte pruriginosa e in alcuni casi senza prurito, molto spesso non bagnata..

Si sviluppa su amido, banane, agrumi, cioccolato, noci.

Molto meno probabile è un'allergia alle zucchine, al grano saraceno e alle mele, ma è possibile e si manifesta in modo simile..

Le reazioni allergiche alimentari possono verificarsi anche nell'eczema, come nella foto a destra. I suoi sintomi: prurito, gonfiore, croste sulla pelle; forme secche e umide della malattia.

Separatamente, è necessario menzionare le allergie al miele. Si sviluppa sul polline delle piante da cui è composto, ma non sul prodotto stesso, quindi chiamarlo cibo non è del tutto legittimo. Si manifesta con un'eruzione cutanea sul viso, prurito, a volte in combinazione con rinite allergica e congiuntivite..

Nei casi più gravi, possono anche svilupparsi sintomi gastrointestinali, di solito sotto forma di NGH..

Dermatite

La dermatite si manifesta anche come sintomi cutanei. La dermatite atopica è causata da una predisposizione genetica. Le sue esacerbazioni provocano non solo alimenti o allergeni domestici, ma anche i soliti fattori fisici e chimici.

Foto: manifestazione di allergia da contatto al lattice nei neonati (sul cerotto adesivo usato per sigillare l'ernia). Foto di: Amanda Kern

In altre parole, è allergico al freddo, alla luce solare, al fumo di tabacco, a volte anche all'acqua (molto, molto raro).

La dermatite da contatto si sviluppa in risposta al contatto dell'allergene con la pelle. Le sue manifestazioni sono simili a quelle con dermatite atopica e sono:

  • eruzione cutanea;
  • desquamazione della pelle;
  • secchezza;
  • bruciando;
  • screpolatura.

Questi sintomi sono spiacevoli per il bambino, quindi diventa lunatico, irrequieto, in lacrime, può rifiutare di mangiare.

Allergia ai pannolini e ai prodotti chimici domestici

Un'attenzione speciale (come causa comune di una reazione allergica) merita un'allergia ai pannolini. Si manifesta con un'eruzione cutanea sul sacerdote, sulla schiena e sulle gambe, nell'area genitale. Il motivo potrebbe essere, in primo luogo, materiali di scarsa qualità e, in secondo luogo, un gel speciale con il quale è impregnato il pannolino.

Le eruzioni risultanti si presentano così: piccole, fino a 2 mm di diametro, vescicole infiammate piene di liquido spesso prurito.

Manifestazioni di allergie cutanee al detersivo e altra vita. la chimica è diversa: può essere sia orticaria che eczema o dermatite da contatto.

Gli additivi possono causare questa reazione: fosfati, sbiancanti ottici, aromi.

Se usi la normale polvere per lavare i vestiti dei bambini, si verificherà un'allergia in un bambino con una probabilità del 95%, ma anche l'uso della polvere per bambini più ipoallergenica non la riduce a zero.

Allergia al farmaco

Oltre a quanto sopra, le allergie cutanee possono anche causare allergie ai farmaci..

Una caratteristica di questa reazione è la vastità delle manifestazioni..

È importante sapere che con una reazione allergica ai farmaci sono possibili sintomi gravi, fino allo shock anafilattico. Di seguito li imparerai..

Rinite allergica e congiuntivite

Per allergeni come peli di animali, saliva e polvere, si sviluppano generalmente rinite allergica e congiuntivite. Un'allergia al polline si chiama febbre da fieno. Sono caratterizzati da:

Foto: il Dr. Komarovsky scrive che pensa al rapporto "animale a casa - allergie in un bambino" (può essere aumentato)

  • lacrimazione
  • gonfiore delle palpebre;
  • prurito
  • edema congiuntivale;
  • arrossamento degli occhi;
  • fotofobia;
  • rinorrea
  • gola infiammata;
  • starnuti
  • sensazione di pienezza nel rinofaringe (in un bambino si manifesta con ansia e rifiuto di mangiare).

Molte madri sono interessate a come si manifestano allergie a cani e gatti nei neonati. È particolarmente importante per i genitori allergici conoscere queste informazioni..

Alcuni medici ritengono che i bambini che sono stati in contatto con animali da quando sono nati hanno meno probabilità di essere allergici a loro..

Tuttavia, care madri, vale la pena considerare che questa non è una protezione al 100% contro le reazioni allergiche.

Il bambino non può dire da solo ciò che lo disturba, quindi è necessario monitorare attentamente le sue condizioni. Se il bambino si strofina gli occhi, si innaffiano, il bianco degli occhi diventa rosso, ha il naso che cola, una tosse secca, le occhiaie appaiono sotto gli occhi - vale la pena considerare la probabilità di allergie agli animali domestici.

Dovresti ricordare una cosa come una marcia allergica: se la malattia non viene trattata in modo tempestivo, può svilupparsi in forme più gravi fino all'asma bronchiale.

Bambini e allergie agli animali - opinione del Dr. Komarovsky

Dal video qui sotto scoprirai cosa pensa Komarovsky degli animali di casa.

Gravi reazioni sistemiche - rare, ma possibili

Il pericolo è che quando un farmaco (veleno di insetto) entra nel corpo, soprattutto per via parenterale, a causa del flusso continuo dei suoi grandi volumi, non solo dermatite o orticaria, ma può verificarsi l'edema di Quincke o lo shock anafilattico.

Foto: reazione allergica alla penicillina sotto forma di orticaria sul corpo del bambino

Sintomi dell'edema di Quincke:

  • gonfiore delle mucose (occhi, bocca e gola);
  • edema genitale;
  • gonfiore, un po 'di indurimento della pelle del viso;
  • un aumento delle dimensioni di labbra, palpebre, orecchie, lingua;
  • aumento della temperatura corporea;
  • brividi;
  • vomito

I sintomi si sviluppano improvvisamente, entro pochi minuti (molto meno spesso - ore). Se l'edema si diffonde nel cervello, si sviluppano disturbi neurologici: epipressure, paralisi, ecc. Il principale pericolo di questa reazione è l'ostruzione delle vie aeree a causa di edema, asfissia.

Sintomi di shock anafilattico:

  • segni di ansia, paura (pianto);
  • intorpidimento del viso e delle labbra;
  • dolce freddo;
  • Edema di Quincke;
  • orticaria;
  • un attacco di respiro corto, broncospasmo, asfissia;
  • vomito
  • spasmi
  • schiuma dalla bocca;
  • cianosi delle labbra;
  • pallore;
  • perdita di conoscenza.

In caso di questi sintomi, è necessario interrompere immediatamente il contatto con l'allergene, chiamare un'ambulanza e provare a somministrare un antistaminico al bambino (è possibile schiacciare la compressa in polvere "Suprastin", "Tavegil", "Claritin").

Diagnosi differenziale

La diagnosi differenziale è un termine medico che implica:

  1. diagnosi preliminare;
  2. identificazione di malattie simili;
  3. la ragione per cui un particolare paziente ha la presunta malattia, e non un altro.

Tale diagnosi di allergia nei neonati dovrebbe essere effettuata con intolleranza a prodotti, malattie del tratto gastrointestinale (se stiamo parlando di allergie alimentari), calore pungente, malattie della pelle e altre condizioni di emergenza (shock anafilattico - un attacco epilettico, ecc.).

Poiché l'allergia si manifesta nei neonati, abbiamo già descritto sopra. Considera alcune altre malattie.

È impossibile differenziare NGG (ipersensibilità gastrointestinale immediata) e intolleranza ai prodotti a casa. La differenza tra loro può essere rilevata solo con l'aiuto di test di laboratorio: immunoglobuline - le proteine ​​immunitarie sono necessariamente coinvolte nell'NGH, mentre il sistema immunitario non è coinvolto nell'intolleranza.

La proctocolite allergica differisce dalle malattie infiammatorie o infettive dell'intestino in quanto i bambini sembrano completamente sani, aumentano di peso bene. La perdita di sangue con questa patologia è minima, non cambia l'immagine del sangue (anemia), non c'è perdita di peso, disidratazione, nessun dolore. La principale differenza rispetto a tutte le altre malattie dell'apparato digerente nel contatto obbligatorio con un allergene specifico.

Foto: sudorazione sul corpo del bambino

La sudorazione è molto simile a un'allergia, ma quest'ultima si verifica a causa di una cura della pelle impropria o inadeguata nelle pieghe - sul collo, tra i glutei, all'inguine e inoltre non dipende dal contatto con l'allergene.

Lo shock anafilattico e l'edema di Quincke raramente si sviluppano "nel mezzo di una salute completa" nei bambini che non hanno mai sofferto di allergie. Di solito i genitori sono consapevoli del problema e sono pronti a fornire il primo soccorso al bambino. In ogni caso, i sintomi sono vividi e si verificano dopo una prolungata interazione della sostanza che causa la reazione con il corpo del bambino, che si tratti di un'iniezione o di una puntura di insetto.

In un modo o nell'altro, un bambino non dovrebbe essere diagnosticato in modo indipendente. Se sospetti un'allergia (così come qualsiasi altra malattia), devi consultare un pediatra che, dopo aver esaminato, diagnosticherà e fornirà le sue raccomandazioni.

Trattamento di allergia

Il primo punto di trattamento è la cessazione del contatto con l'allergene, sia che si tratti del rifiuto di determinati alimenti, della vita ipoallergenica o di un cambiamento nella marca di cosmetici per bambini.

Il trattamento dei sintomi gastrointestinali consiste in tre punti:

  • l'uso di antistaminici (ad esempio "Suprastin";
  • l'uso di assorbenti (Enterosgel, Polysorb, Smecta);
  • uso di probiotici.

Il trattamento delle manifestazioni cutanee si basa sull'uso di antistaminici, antinfiammatori, emollienti e pomate antipruriginose:

Utilizzo di emollienti (Mustela Stelatopia) per ammorbidire la pelle estremamente secca.

Con dermatite atopica, come prescritto da un medico, è consigliabile utilizzare unguenti a base di glucocorticosteroidi.

La rinite e la congiuntivite sono trattate con gocce o sciroppi per somministrazione orale (ad esempio, il farmaco Zaditen sotto forma di gocce è controindicato nei bambini di età inferiore ai tre anni e lo sciroppo può essere utilizzato da sei mesi).

Queste malattie si manifestano raramente durante l'infanzia, pertanto i farmaci progettati appositamente per questa età sono pochi e il medico dovrebbe selezionarli.

Una cosa è certa: lavare il naso e gli occhi con eventuali rimedi popolari provoca lo sviluppo di un'infezione secondaria e altre gravi complicazioni.

Riassumendo, bisogna dire che ci sono molte manifestazioni di malattie allergiche. E non importa quanto sia dettagliata la loro classificazione su Internet, non sarà in grado di tener conto delle caratteristiche individuali di ciascun bambino.

Per una diagnosi accurata, sono necessari test di laboratorio e un esame obiettivo, che può essere fornito solo da un allergologo o un pediatra.

Allergia al bambino

L'allergia infantile sul viso è un evento comune che le giovani madri incontrano durante l'allattamento (HB). Nel tempo, può diffondersi in tutto il corpo e causare disagio o dolore al bambino.

Perché un neonato ha un'allergia sul viso e cosa farne - considereremo nel nostro articolo.

Che cos'è un'allergia?

Un'eruzione allergica è un sintomo di una malattia. Per iniziare il trattamento, è necessario stabilire la causa esatta della sua manifestazione. Ci possono essere diversi motivi: dal contatto con l'animale alla dieta malsana - l'uso di prodotti contenenti un allergene per i bambini.

La nutrizione che il neonato riceve entra nel suo corpo insieme al latte di sua madre ed è direttamente correlata ai prodotti della sua dieta. Se esiste almeno una sostanza che provoca una reazione allergica (ipersensibilità), dovrebbe essere esclusa. Questo approccio aiuta a prevenire possibili conseguenze negative sotto forma di eruzioni cutanee sul viso e sul corpo del bambino.

Tipi di allergie

Le allergie in un neonato possono verificarsi per una serie di motivi. La natura di queste cause determina il tipo di reazione allergica..

Allergia al cibo

L'allergia alimentare è una reazione del sistema immunitario ai componenti alimentari..

Cosa fare con le allergie alimentari in un bambino?

Spesso, le eruzioni cutanee sul viso sono associate alla presenza nel menu della donna di additivi alimentari dannosi, come:

Dovrebbero essere esclusi per primi!

Il prossimo passo è determinare quali alimenti causano allergie. La loro lista principale è nota da tempo..

Gli allergeni più gravi sono esclusi dalla dieta immediatamente dopo la diagnosi al bambino. Le mamme dovrebbero abbandonare temporaneamente le loro preferenze culinarie per liberare rapidamente il bambino dalle allergie.

Quando si determina un allergene alimentare, assicurarsi di considerare il metodo di preparazione dei prodotti

Quando bolle, la maggior parte degli allergeni viene distrutta, ma ci sono un certo numero di allergeni che rimangono stabili anche dopo il trattamento termico, come carote, sedano o frutti di mare.

Gli allergeni di questi prodotti passano al decotto

Spesso i bambini sono allergici al latte di mucca, che fa parte della dieta di una madre che allatta, o fa parte della formula del bambino sotto forma di latte in polvere. In termini di sintomi, questo tipo di allergia ricorda un'indigestione con coliche o feci molli. Con una reazione simile del corpo dall'uso del latte di mucca dovrebbe anche astenersi.

Un'allergia in un bambino deve essere completamente diagnosticata in un ambiente clinico, cioè consultare un medico - pediatra o allergologo

A seguito dell'esame, il medico stabilisce l'elenco dei prodotti per i quali il bambino può avere un'allergia e successivamente li rimuove dalla dieta della madre.

Pertanto, si raccomanda a una donna di rivedere a lungo la sua dieta quotidiana. Se il prodotto dannoso è stato correttamente determinato verrà mostrato in tempo - se l'allergia continua a manifestarsi, i seguenti prodotti dovrebbero essere esclusi dal gruppo a rischio.

Allergia da contatto

L'allergia da contatto è di solito espressa come una lesione della pelle delle mani - dermatite allergica da contatto. Il motivo è il contatto diretto con gli allergeni:

  • Peli di animali;
  • Polline vegetale;
  • Profumeria;
  • Prodotti chimici domestici;
  • Abbigliamento sintetico;
  • Alcuni metalli (cromo, berillio, rame);
  • Polvere.

Ai primi segni di allergia da contatto, il possibile contatto con gli allergeni elencati deve essere escluso e consultare un pediatra. Se si verifica una reazione alla fioritura e al polline, limitare temporaneamente le passeggiate nei parchi e nelle piazze per determinare la causa della malattia ed eliminare i sintomi della malattia.

A forma di croce

Questo tipo di allergia in un bambino con HS è associato a una reazione negativa del corpo del bambino a un intero gruppo di prodotti o piante che sono simili nella composizione. Questo tipo di allergia può essere a contatto o al cibo e può manifestarsi immediatamente su tutti i prodotti, ad esempio contenenti proteine ​​con attività antifungina: mela, ciliegia. La forma a croce può combinare diverse forme e tipi di allergeni.

In caso di contatto diretto o ingestione di allergeni con il latte materno, le eruzioni cutanee appariranno invariabilmente sul corpo del bambino.

Che aspetto ha un'allergia in un neonato

Le allergie nei neonati inizialmente assomigliano agli alveari: piccole macchie rosse su tutto il viso, a partire dalle guance. Quindi le eruzioni cutanee diventano più sature e frequenti nella posizione. In caso di assistenza prematura, l'eruzione cutanea si diffonde in tutto il corpo.

Segni e sintomi

La prima reazione del corpo appare, di regola, dopo aver mangiato. Durante questo periodo di tempo, dovresti essere particolarmente attento al comportamento del bambino. I segni più comuni di un allergene sono:

  • gonfiore;
  • Sputare;
  • vomito
  • Diarrea o costipazione;
  • Flatulenza;
  • Ansia aumentata;
  • pianto;
  • Mancanza di appetito.

I sintomi delle allergie possono comparire entro due giorni. Questa volta è sufficiente che l'allergene inizi a manifestarsi a causa dell'effetto cumulativo..

  • Eruzione cutanea, arrossamento del viso, collo, petto, braccia, glutei, inguine;
  • Sangue e croste purulente su guance, collo, testa.

Questi sintomi devono essere consultati urgentemente da un pediatra per escludere malattie più gravi:

In casi molto rari, si possono osservare disfunzioni dell'apparato respiratorio, passando all'asma bronchiale

Diagnostica

Per fare una diagnosi durante l'esame, i medici effettuano la seguente diagnostica:

  • Raccogliere un'anamnesi (rilevazione dettagliata e raccolta di informazioni);
  • Studiare in dettaglio la dieta della madre;
  • Eseguire un esame esterno del bambino;
  • Fai un esame del sangue per gli allergeni;
  • Se necessario, eseguire un'ecografia addominale.

La difficoltà nella diagnosi di allergie nei neonati fino a un mese è dovuta al fatto che durante questo periodo si verifica la formazione del proprio background ormonale, che può anche dare una reazione di eruzione cutanea.

Se la causa dell'eruzione cutanea è la produzione dei propri ormoni, scompare dopo 3 settimane

Il prossimo passo dopo la diagnosi è determinare le cause di una reazione allergica..

Le principali cause di allergie nei neonati

  1. Eredità;
  2. ipersensibilità;
  3. Gestazione pesante;
  4. Ipossia fetale;
  5. Nutrizione impropria durante la gravidanza;
  6. Cattive abitudini della madre;
  7. Malattie trasferite durante la gestazione;
  8. Assunzione di pillole durante la gravidanza.

Tutti questi fattori possono scatenare un'allergia nel bambino. La storia medica raccolta dal medico aiuterà a capire questo..

Qual è la reazione allergica pericolosa?

Dopo quanta allergia si manifesta nei neonati durante l'allattamento, abbiamo scoperto - dopo 2 giorni di malnutrizione materna. E dopo l'accumulo di allergeni nel sangue del bambino - subito dopo la successiva poppata.

Sullo sfondo della reazione del sistema immunitario, un'eccessiva attività delle cellule provoca danni ai tessuti del corpo.

  • Forma di pustole;
  • La sensibilità della pelle aumenta;
  • C'è una sensazione di bruciore e prurito;
  • Appare la crosta purulenta del sangue.

Il trattamento prematuro può provocare piodermite, una delle malattie della pelle più comuni. Gli agenti causali del pioderma sono microrganismi opportunistici: Staphylococcus spp., Corynebacterium spp., Pityrosporum ovale e altri. È impossibile liberarsi dei sintomi e superare il solo pioderma. È necessaria un'intera gamma di procedure diagnostiche e misure terapeutiche, inclusa la terapia antibiotica.

Se il trattamento è caotico, può verificarsi intossicazione chimica, che è pericolosa per la salute. Le allergie non trattate o trattate in modo improprio causano:

  • Ansia;
  • Prurito persistente;
  • Aumento della temperatura;
  • Intossicazione corporea.

Tutti i tipi di allergie possono essere suddivisi in tre gradi:

  1. Polmoni (arrossamento);
  2. Gravità moderata (dermatite atopica);
  3. Grave (asma bronchiale, edema di Quincke nella laringe e nel rinofaringe).

L'edema di Quincke può causare shock anafilattico, che se l'assistenza medica prematura è fatale

Dieta

Si consiglia alle madri che allattano di seguire una dieta ipoallergenica per almeno sei mesi, in modo che le funzioni del tratto gastrointestinale del bambino tornino alla normalità. L'alimentazione delle madri con HB dovrebbe essere tale che l'allergia cessi di disturbare il bambino e d'ora in poi non si dichiari.

La natura della dieta non specifica

Se il medico non è in grado di determinare la causa dell'allergia nel neonato, viene prescritta una dieta non specifica. L'essenza della dieta è l'esclusione graduale degli alimenti che possono causare allergie..

Questo approccio viene utilizzato quando:

  • Incertezze allergeniche;
  • Prevenzione delle malattie;
  • remissioni;
  • raffreddori;
  • Vaccinazione.

Tutti i potenziali allergeni vengono completamente eliminati o ridotti al minimo..

La natura di una dieta particolare

Con una dieta specifica, uno, massimo tre prodotti è vietato. Una donna ha l'opportunità di variare la dieta nell'ambito di prodotti consentiti, come:

  • Cereali;
  • Bevande al latte acido;
  • Pesce magro;
  • Carne bollita o al forno;
  • Pane integrale;
  • Olio vegetale;
  • Frutta e verdura, escluso il rosso.

Esempio di menu giornalieri per l'allattamento

  1. Colazione
    • Porridge di grano saraceno o di farina d'avena in acqua, preferibilmente senza aggiungere sale;
    • Uovo di gallina - non più di una volta ogni tre giorni;
    • Yogurt;
  2. Pranzo
    • Fiocchi di latte;
    • Mela verde o pera;
  3. Pranzo
    • Zuppa di verdure;
    • Pesce bollito;
    • Grano saraceno;
    • Composta di frutta secca;
  4. High tea
    • Salsa di mele;
    • Pane ai cereali;
    • Morse;
  5. Cena
    • Pasta
    • Petto di pollo o tacchino bollito
    • Insalata di verdure e cetrioli;
  6. Cena in ritardo
    • kefir

Trattamento

Qualsiasi allergia richiede un trattamento qualificato. Solo un medico curante risponderà a come curare un'allergia durante l'allattamento, poiché ogni bambino dovrebbe avere un approccio individuale, tenendo conto delle caratteristiche della sua fisiologia e del decorso della malattia. Oltre ai medicinali, vengono utilizzati con successo farmaci biologici e dietetici..

È importante limitare il contatto con l'allergene..

Possibili trattamenti:

  • Antistaminici;
  • Trattamento locale;
  • L'immunoterapia;
  • Terapia vitaminica;
  • Prodotti biologici;
  • Dieta della mamma.

Come aiutare il bambino

  1. Si consiglia di continuare l'allattamento al seno;
  2. Inizia a tenere un diario alimentare, segnando quotidianamente i cibi consumati e la reazione del bambino;
  3. Escludere alimenti a rischio;
  4. Elimina l'esposizione agli allergeni domestici;
  5. Seguire rigorosamente le raccomandazioni del proprio medico.

Creare un ambiente confortevole

  1. Sonno tempestivo;
  2. Dieta;
  3. Passeggiate regolari all'aria aperta;
  4. Sale di aerazione e assenza di odori sgradevoli;
  5. Isolamento dagli animali;
  6. Condizioni di umidità e temperatura della stanza in cui si trova il bambino.

Medicinali allergici per i bambini

Se i sintomi non si fermano nemmeno dopo la correzione della dieta della madre, il farmaco viene prescritto per il bambino, più spesso con antistaminici:

Qualsiasi medicinale deve essere usato solo come indicato da un medico.

Droghe proibite per i neonati

L'uso improprio di farmaci nel trattamento delle allergie comporta il rischio di intossicazione del corpo. Non solo provoca ansia, pianto e febbre, ma anche un bambino potenzialmente letale.

Non è necessario utilizzare farmaci ormonali nel trattamento di bambini di età inferiore a un anno. Si diffondono istantaneamente in tutto il sistema circolatorio e causano una serie di effetti collaterali:

  • Aumento della pressione intracranica;
  • L'osteoporosi;
  • Ritardo della crescita;
  • Riduzione dell'immunità;
  • Debolezza muscolare;
  • Disturbi del sonno.

Il medico prescrive la terapia ormonale in casi estremi: quando esiste una minaccia per la vita del bambino.

Rimedi popolari

L'allergia all'epatite B in un bambino è anche trattata con rimedi popolari. Il modo più comune - piante medicinali per il nuoto:

A volte si consiglia di prendere queste infusioni per via orale, ma principalmente per uso esterno - come vasche da bagno, lozioni, impacchi.

Ma anche la medicina tradizionale dovrebbe essere utilizzata solo nei casi in cui il medico curante ha consigliato.

La differenza tra allergie e raffreddori

Nonostante la somiglianza dei sintomi, l'allergia presenta ancora una serie di differenze rispetto al raffreddore:

  • Con le allergie, non c'è arrossamento della gola e un significativo aumento della temperatura;
  • Un raffreddore comune dura in media 7-10 giorni. I sintomi delle allergie, al contrario, non scompaiono quando c'è contatto con l'allergene;
  • Nei neonati, una rinite allergica si sviluppa molto raramente. Pertanto, se è comparso il moccio, molto probabilmente è un raffreddore;
  • Tosse. Con il raffreddore, si bagnerà dopo alcuni giorni. Con un'allergia, può rimanere costantemente asciutto e non andrà via da solo;
  • E, soprattutto - con un raffreddore, c'è debolezza generale e letargia.

Per non iniziare una malattia durante il trattamento di un'altra, è necessario consultare un medico ai primi sintomi e sottoporsi all'esame.

Solo uno specialista può dare una risposta: un bambino ha il raffreddore o no.

Prevenzione delle allergie infantili

Per pensare alla prevenzione delle allergie in un bambino, una futura madre deve essere nella fase di pianificazione della gravidanza.

Le seguenti misure aiuteranno a ridurre il rischio di una malattia:

  • Nutrizione appropriata;
  • Passeggiate e attività all'aperto regolari;
  • Prevenzione delle malattie virali;
  • Osservazione da parte di un medico durante la gravidanza;
  • Preparazione al parto;
  • Dieta ipoallergenica postpartum
  • Rispetto delle raccomandazioni del medico.

conclusioni

Le allergie nei neonati con allattamento al seno sono facilmente diagnosticate e trattate. La chiave del successo è la cura della madre. Se presta attenzione ai sintomi in tempo, consulta un medico e segui le raccomandazioni, la malattia si ritirerà e il bambino non diventerà una persona allergica cronica o addirittura un asmatico.