Allergie nei bambini

Cliniche

Una reazione cutanea è determinata da un'allergia in un bambino. Questa è una malattia acuta, grave, caratterizzata da sintomi pericolosi. I segni possono apparire su tutto il corpo o solo sul viso, nei punti di contatto con sostanze che irritano il sistema immunitario. È importante identificare correttamente la fonte dell'allergia, identificare la causa della reazione e iniziare immediatamente il trattamento per il bambino.

Che cos'è un'allergia?

Le allergie dell'adulto o dell'infanzia sono una reazione acuta del sistema immunitario agli allergeni - sostanze innocue per la persona media. I sintomi si verificano in diverse parti del corpo, durano da minuti a giorni e variano in gravità. L'immunità di un bambino e un adulto è destinata a proteggere costantemente il corpo da influenze pericolose. Quando una tale sostanza entra, si sviluppano processi: infiammazione, compromissione del funzionamento dell'organo (pelle, polmoni, occhi, gola, tratto digestivo). Se la protezione è troppo attiva, si verificano fattori allergici..

Una predisposizione ad essi può essere osservata in un bambino in ogni caso, ma la manifestazione di allergie durante l'infanzia è particolarmente elevata se entrambi i genitori erano allergici. Se solo la madre soffre, il rischio di ammalarsi rimane all'80%, solo il padre - 30-40% e se i nonni - il 20%. L'allergene può essere rilevato da test speciali, curati dall'uso di antistaminici, metodi alternativi e azioni preventive..

Che aspetto ha un'allergia nei bambini

La manifestazione più comune di allergie nei bambini è un'eruzione cutanea pruriginosa sul corpo e sul viso. Queste sono piccole bolle rosse o grandi macchie con una tinta rosa che può gonfiarsi. L'eruzione cutanea è molto pruriginosa, porta disagio, il bambino inizia a prudere. Se i sintomi di allergia compaiono sul viso, le macchie si chiamano orticaria. Appare immediatamente dopo il contatto con un allergene e passa da solo senza trattamento. Con gravi danni alla pelle del corpo, non aspettare che l'eruzione cutanea scompaia da sola - chiama un medico e prendi misure urgenti.

Un altro tipo di allergia nei bambini è la dermatite da contatto. È visibile solo in quei luoghi che sono stati in contatto con l'allergene. È causato da cosmetici, metalli, fibre di abbigliamento, prodotti chimici domestici. A differenza dell'orticaria e dell'eruzione cutanea, la dermatite atopica appare solo dopo un contatto prolungato e non immediatamente. In primo luogo, la pelle prude, poi diventa rossa, si asciuga, le bolle appaiono piene di liquido.

Sintomi

Sapere come si verificano le allergie nei bambini fa bene a tutti i genitori. Ciò contribuirà a proteggere il bambino dalle complicazioni della malattia, ad adottare misure tempestive per eliminarle e prevenire l'edema di Quincke. I segni di un'allergia dipendono dal suo tipo - il cibo appare sulla pelle e dalla polvere o dal polline - nel sistema respiratorio. La prima età del bambino diventa la causa della scarsa visibilità dei sintomi. Per rilevarli, monitorare attentamente il bambino quando si introducono nuovi prodotti nella dieta, circondandolo di materiali domestici inutilizzati in precedenza.

Sul viso

Le allergie nei bambini sul viso si verificano sotto forma di orticaria e danni agli organi respiratori. Il bambino inizia la rinite allergica: c'è un muco incolore dal naso, il rinofaringe si gonfia, gli occhi sono acquosi. Il bambino può starnutire, strofinarsi il naso, soffrire di naso che cola per più di 10 giorni. Se durante questo periodo non ci sono segni di raffreddore (temperatura, mal di gola), allora questa è un'allergia.

Gravi disturbi respiratori sono l'asma e la bronchite di tipo allergico. Sono simili a quelli ordinari, ma possono diventare cronici. Le reazioni allergiche più gravi sono lo shock anafilattico e l'edema di Quincke. Il primo si manifesta con mancanza di respiro, sbiancamento della pelle del viso e delle labbra, perdita di coscienza. Il secondo è ancora più pericoloso: il bambino smette di respirare a causa del gonfiore della mucosa, questa condizione richiede cure mediche immediate.

Sul corpo

I principali sintomi di allergie sul corpo e sull'addome sono eruzioni cutanee e vesciche. Il bambino inizia a prudere, dorme male, compaiono dermatiti e aree piangenti della pelle - eczema. L'orticaria acuta è prima nel sito dell'interazione cutanea con l'allergene; se non trattata, colpisce tutto il corpo. L'eruzione cutanea passa in vescicole piene di liquido, causando prurito e bruciore.

Le ragioni

La causa più importante di allergie in un bambino è una risposta immunitaria acuta a determinate sostanze. In risposta alle interazioni con componenti del corpo nuovi o sgradevoli, vengono prodotte istamine che causano gonfiore, arrossamento della pelle ed eruzione cutanea. La causa della tosse e della nausea è l'inalazione di polvere, lana, lanugine, l'ingestione di alcuni prodotti, l'applicazione di cosmetici, medicine, polline e fumo di sigaretta sul corpo. Inoltre, la probabilità di allergie aumenta a causa di cattive condizioni ambientali, ereditarietà.

Allergia nei bambini fino a un anno

Cause comuni di allergie nei bambini sono chiamate predisposizione alla malattia e alimentazione scorretta, quando invece di latte materno il bambino riceve una miscela artificiale. Ciò influisce sulla salute del bambino: compaiono eruzioni cutanee, desquamazione, coliche intestinali, diarrea e vomito. Per mantenere la salute, scegliere attentamente una miscela per l'alimentazione, seguire le raccomandazioni del pediatra e di altri medici nutrizionisti.

I principali allergeni nei bambini

Secondo i dati medici, le reazioni allergiche nei bambini sorgono a causa dell'interazione con gli allergeni. Ecco i loro gruppi principali:

  1. Cibo - latte di mucca, pesce, caviale, gamberi, aragoste, ostriche e altri crostacei. L'87% dei bambini è allergico agli albumi, molti a segale, grano, kefir, muffin e kvas. Gli allergeni forti contengono verdure, frutta, bacche..
  2. Non alimentari - coloranti, aromi, emulsionanti, conservanti inclusi negli alimenti.
  3. Famiglia - animali domestici, polvere esterna, riempitivi per cuscini e coperte, prodotti chimici domestici.
  4. Polline - denti di leone, assenzio, ortica, quinoa, pioppo, acacia, fioritura di grano.
  5. Fungo - echinococco, schistosoma, nematode, virus.
  6. Epidermico - fibre sintetiche.

Tipi di allergie

In base ai tipi di allergeni che causano la manifestazione di reazioni immunitarie, si distinguono i seguenti tipi di allergie:

  1. Le allergie alimentari nei bambini sono le più comuni, causate da alimenti con un gran numero di istamine. Si verifica in bambini di età inferiore ai due anni con disbatteriosi, che si nutrono troppo presto.
  2. Sugli animali - è più corretto parlare non di lana, ma dei prodotti di scarto che tollera. Gli allergeni diventano saliva, sangue, cellule epiteliali, urina, escrementi.
  3. Su polline - inizia dopo otto anni. Secondo il periodo in cui si è verificata la reazione, il motivo è identificato: da aprile a maggio, gli alberi fioriscono, da giugno a luglio - erbe da prato, da agosto a settembre - erbacce.
  4. Sui farmaci - causati dalla penicillina e dai suoi derivati. Le specie pericolose minacciano di shock anafilattico.
  5. Per la polvere domestica - una reazione ipertrofica al rilascio di piccole zecche che vivono nella polvere.
  6. A punture di insetti - api, vespe a causa di veleno.

Che cos'è un'allergia pericolosa

Se non prendi misure per eliminare le reazioni allergiche in tempo, puoi ottenere complicazioni:

  • le allergie diventano croniche;
  • il bambino riceve shock anafilattico o edema di Quincke;
  • i sintomi di casi gravi comprendono respiro corto, sudore freddo, pelle umida, crampi;
  • se non trattata, può verificarsi la morte.

Per non essere vittima di allergie, è necessario eseguire la profilassi, che consiste nelle seguenti regole:

  • introdurre latte e uova nella dieta di un bambino dopo un anno, dopo tre anni - noci, con cautela - bacche rosse;
  • pulire accuratamente la stanza del bambino - fare la pulizia a umido due volte a settimana, aspirapolvere;
  • escludere l'uso nell'appartamento di una grande quantità di mobili, tappeti, peluche;
  • dormire su un cuscino, una coperta e un materasso con riempitivi anallergici;
  • installare un umidificatore;
  • più spesso cammina al sole, tempera il bambino;
  • conservare gli antistaminici nell'armadietto dei medicinali.

Diagnostica

Le malattie allergiche nei bambini vengono diagnosticate solo dopo un esame completo del corpo. Viene eseguito da un allergologo, esamina i reclami, in particolare lo sviluppo della malattia e le condizioni del corso. Successivamente, si verifica la nomina della diagnostica:

  1. Test cutanei interni: gli allergeni vengono iniettati o graffiati sotto la pelle dell'avambraccio sotto forma di gocce. Il metodo è indolore, dà un risultato atteso. Non è possibile eseguire più di 15 campioni alla volta. Il risultato della comparsa di edema e arrossamento è considerato positivo.
  2. Lo studio di anticorpi specifici - l'analisi stabilisce un possibile gruppo di allergeni, è altamente sensibile.
  3. Test provocatori - utilizzati per risultati incomprensibili dopo i primi due metodi. Con loro, gli allergeni vengono introdotti nel naso, sotto la lingua e nei bronchi e la reazione viene valutata.
  4. Test di eliminazione: vengono eseguiti per confermare un allergene specifico. I metodi sono per rimuovere le irritazioni allergiche: viene prescritta una dieta, un diario, il contatto con i cosmetici, il polline è escluso.

Come determinare cos'è un'allergia in un bambino

A casa, la questione di come identificare un allergene in un bambino può anche essere risolta in modo efficace. Quando allatti al seno una madre, devi rivedere la dieta, eliminare gli allergeni, sostituire una miscela artificiale con un'altra. Durante l'alimentazione, una donna controlla attentamente le condizioni del bambino, la sua reazione ai prodotti. Nei bambini più grandi, determinare la causa dell'allergia aiuterà:

  • diario alimentare;
  • attenzione alle condizioni dell'acqua del rubinetto, dell'aria circostante;
  • lavare i piatti e lavare con mezzi sicuri;
  • sostituzione di cosmetici;
  • pulizia a umido, l'eccezione è la presenza di vecchi mobili imbottiti, tappeti, gatti;
  • trasferirsi in un altro posto - se non si è allergici al proprio soggiorno, il problema potrebbe essere con zecche, muffe, polvere;
  • il periodo di manifestazione di allergia - se è primavera o estate, la causa è la fioritura delle piante.

Cosa trattare

Il primo passo che inizia il trattamento delle allergie nei bambini è la rimozione dell'allergene dall'ambiente. I casi gravi sono trattati con antistaminici prescritti dai medici: unguenti, compresse, iniezioni. La desensibilizzazione è considerata un metodo non farmacologico, che consiste nella somministrazione graduale di piccole dosi di allergene nel corpo per cinque anni. Quindi il corpo risponderà di meno.

Insieme agli antistaminici, il bambino deve inoltre assumere vitamine, indurire il sistema immunitario, applicare unguenti sulla pelle danneggiata per evitare la formazione di dermatiti. Le sospensioni con proprietà antiallergiche vengono assunte per via orale, eliminando gli effetti delle allergie alimentari. Unguenti e creme alleviano l'infiammazione, i corticosteroidi nasali alleviano la rinite allergica, i broncodilatatori - asma, colliri - congiuntivite.

Rimedi popolari

Oltre ai medicinali, i metodi di medicina tradizionale possono alleviare le reazioni allergiche in un bambino:

  • decotti di lenticchia d'acqua, bardana, dente di leone all'interno;
  • bagni e lozioni da una serie di valeriana;
  • unguenti con una successione di catrame di betulla;
  • propoli, mamma.

Allergie nei bambini

L'allergia è un grave problema che prima o poi quasi tutti i bambini moderni devono affrontare. È una risposta eccessivamente attiva del sistema immunitario del corpo a una varietà di allergeni (possono essere un elenco di sostanze, microrganismi e persino condizioni patologiche), a seguito dei quali compaiono numerosi sintomi caratteristici nei bambini - dalla tosse e dallo starnuto allo shock anafilattico.

Perché si verifica un'allergia, quali sono i suoi sintomi e come affrontarla? Imparerai a conoscere questo e molto altro di seguito.!

Cause di allergie nei bambini

Il termine allergia è stato usato per la prima volta in pediatria all'alba del ventesimo secolo ed è stato a lungo associato a una ridotta funzionalità delle immunoglobuline. La scienza medica moderna identifica cinque tipi di reazioni ipersensibili - che è tipico, gli scienziati nel lontano 1900 avevano ragione ed era il primo tipo principale a cui era stato assegnato il nome corrispondente, così come l'etimologia di base del malfunzionamento degli anticorpi E e lgЕ.

Dalla metà del XX secolo ai giorni nostri, c'è stata una rapida dinamica nell'aumento del numero di casi di allergie nei bambini di qualsiasi età, specialmente nei paesi sviluppati e in via di sviluppo. Come hanno dimostrato studi globali, un'igiene attenta contribuisce in modo determinante. L'osservanza estremamente attenta di esso non consente al corpo di entrare in contatto con la maggior parte degli anticorpi, il che riduce significativamente il normale carico del sistema immunitario. È interessante notare che nei paesi del terzo mondo che soffrono di gravi infezioni batteriche / virali, non ci sono praticamente problemi con malattie autoimmuni e immunologiche - questo è razionalmente spiegato dal basso livello di igiene generale nella maggior parte della popolazione locale.

Un altro fattore importante che provoca un'allergia è considerato il consumo attivo di prodotti chimici, che possono agire come singoli allergeni e creare una base per i disturbi del sistema nervoso / endocrino, che porta a varie manifestazioni allergiche.

Sintomi di allergie nei bambini

Le manifestazioni allergiche nei bambini sono più luminose e più forti che negli adulti.

I sintomi classici includono:

  1. Gonfiore della mucosa nasale.
  2. Arrossamento degli occhi e congiuntivite concomitante.
  3. Una varietà di eruzioni cutanee con prurito all'addome, all'inguine, ai gomiti - dalla dermatite all'orticaria e all'eczema.
  4. Problemi respiratori: mancanza di respiro, spasmo, fino a una condizione asmatica.
  5. Mal di testa.

In casi più rari, con la più forte risposta immunitaria possibile all'allergene, un piccolo paziente può rapidamente formare una sindrome coronarica acuta, ipotensione, edema esteso, fino a shock anafilattico e, in alcuni casi, morte.

Come si manifesta?

Le manifestazioni più tipiche per un bambino includono:

  1. Allergia sul viso di un bambino. Naso che cola grave, arrossamento grave degli occhi, eruzione cutanea facciale.
  2. Allergia cutanea in un bambino. Edema ed eruzioni cutanee in tutto il corpo, principalmente sulle pieghe dei gomiti e dell'inguine, infiammazione del sistema linfatico.
  3. Allergia respiratoria Spesso ha sintomi di vero asma..

Tipi di allergie nei bambini

I seguenti sono i principali tipi di allergie riscontrati in un bambino moderno.

Allergia ai peli di animali

Cani e gatti soffici, specialmente durante la muta, diffondono particelle di pelo in tutta la casa, che possono causare reazioni allergiche nel bambino.

Allergia al cibo

La medicina ha da tempo dimostrato che numerosi prodotti possono causare una risposta immunitaria inadeguata in un bambino. Le allergie alimentari nei bambini possono essere per frutta / verdura di determinati colori / composizione, cereali, uova, ecc. E di solito determinate nei primi 3-4 anni di vita.

Allergia al latte vaccino

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle allergie dei bambini alle proteine ​​presenti nel latte intero. Un simile problema allergico con intolleranza a questo prodotto nell'era moderna è stato osservato in bambini di tutte le età, compresi neonati / bambini.

Allergia al freddo

Una significativa diminuzione della temperatura può scatenare una reazione allergica. Il vento, il gelo e anche il leggero freddo sono un catalizzatore termico negativo per il sistema immunitario, se tutto non va bene..

Allergia nervosa

Per provocare la formazione e lo sviluppo di allergie, specialmente nel periodo di transizione / adolescenziale, possono verificarsi fattori negativi morali / biologici: forte eccitazione, stress, paure ed esperienze.

Allergia a polvere / polline

La polvere domestica e il polline penetrano facilmente nei polmoni e possono causare allergie anche in bambini relativamente sani che in precedenza non hanno avuto tali problemi..

Allergia al farmaco

Quasi ogni medicina seria nell'elenco degli effetti collaterali ha la voce "manifestazioni allergiche" - da un'eruzione banale all'edema di Quincke e persino allo shock anafilattico. È interessante notare che anche gli antistaminici, ad es. i farmaci antiallergici in rari casi possono provocare un attacco allergico.

Allergia agli insetti

Un'altra forma comune di ipersensibilità è l'allergia agli insetti. Scarafaggi, aracnidi, acari, pungenti e succhiatori di sangue - un chiaro pericolo per il futuro allergico.

Allergia ai microrganismi

Gli antigeni dell'elminto e dei funghi possono stimolare fortemente il sistema immunitario, dando una risposta inadeguata a questi potenziali allergeni..

Allergia al bambino

L'allergia più pericolosa e imprevedibile in un bambino. Si manifesta nei primi giorni, settimane o mesi di vita, spesso porta a shock anafilattico in assenza della terapia necessaria e nella stragrande maggioranza dei casi è causata da proteine ​​del latte con artificiali / allattamento al seno o da alcuni tipi di farmaci usati in caso di trattamento necessario della malattia di base del bambino. Al minimo sospetto di una tale manifestazione, è necessario contattare un pediatra!

Diagnostica

L'insieme di base delle misure diagnostiche per le allergie è mirato prima alla ricerca di gruppi a cui appartiene l'allergene, quindi a un componente specifico che provoca una risposta immunitaria inadeguata con l'obiettivo della sua successiva esclusione dalla vita di un piccolo paziente. Nella Russia moderna e nei paesi post-sovietici, il metodo più comune di test cutanei. Consiste nell'introduzione sotto la pelle con il metodo di scarificazione di potenziali allergeni e l'aspettativa di una possibile reazione infiammatoria dell'epidermide.

In alcuni casi, i test cutanei danno un risultato negativo: un metodo alternativo per determinare quindi è la valutazione del livello di IgE nel siero del sangue. Un test immunologico radiometrico o colometrico consente di diagnosticare un possibile gruppo comune di allergeni, dopodiché un test dettagliato ripetuto determina il componente specifico che provoca il rilascio rapido di istamina e mediatori infiammatori. Pertanto, al minimo sospetto di allergia, è necessario passare il cosiddetto "pannello pediatrico".

Trattamento di allergia

Nonostante il fatto che il problema patologico sia noto dall'inizio del XX secolo, non esiste un trattamento garantito che salverebbe per sempre e sicuramente il bambino dalle allergie. Il metodo principale per combattere le allergie è l'eliminazione più completa di un allergene confermato in modo affidabile dalla vita del paziente. Questo può essere un rifiuto di consumare cibo (la forma alimentare della malattia), la filtrazione dell'aria nelle stanze in cui il bambino è costantemente (allergico alla polvere / al polline), un'attenta scelta del guardaroba stagionale (allergia al freddo), ecc..

La terapia farmacologica conservativa consiste nell'eliminare la sintomatologia acuta del problema con l'aiuto di mediatori e bloccanti dell'istamina: adrenalina, antistaminici, cortisone, teofillina. Come innovativi metodi sperimentali di trattamento, il più promettente è la somministrazione di immunoterapia incrementale con istamina, grazie alla quale il corpo può adattare la resistenza agli antigeni e ridurre le manifestazioni allergiche a medio termine, nonché iniezioni regolari di anticorpi contro lgE, che prevengono lo sviluppo di reazioni allergiche per un lungo periodo di tempo.

Trattamento con rimedi popolari

Nonostante il fatto che nel corso della sua esistenza la medicina tradizionale abbia accumulato centinaia di ricette contro le allergie di varie manifestazioni, è necessario utilizzarle con molta attenzione: la maggior parte delle erbe e dei componenti in sé può agire da allergeni forti e persino aggravare le condizioni del paziente. Prima di utilizzare una qualsiasi delle ricette, assicurati di consultare un pediatra e un allergologo!

  1. Per le allergie al polline, mangiare succo di sedano aiuta. È necessario prendere 10-15 fasci di questa pianta, passarli attraverso uno spremiagrumi e mescolare il liquido risultante con quattro cucchiaini di zucchero, quindi utilizzare due cucchiai. cucchiai tre volte al giorno mezz'ora prima dei pasti per due settimane.
  2. Per le allergie alla polvere, prepara la seguente ricetta: cinque cucchiai. cucchiaio centaury, tre cucchiai. cucchiai di radici di tarassaco, due cucchiai. cucchiaio di rosa canina e equiseto, nonché un cucchiaio. un cucchiaio di stigille di mais passa attraverso un tritacarne, mescolando i componenti. Quattro cucchiai. cucchiai versare 300 millilitri di acqua a temperatura ambiente e lasciarlo fermentare per un giorno, quindi accendere il fuoco e portare a ebollizione, spegnere il brodo e raffreddarlo per sei ore sotto le coperte. Conservare il liquido risultante in un frigorifero sotto un coperchio, consumare un terzo di un bicchiere 3 volte al giorno prima dei pasti per sei mesi.
  3. Trattamento generale delle allergie nei bambini raccogliendo erbe. Prendi in proporzioni uguali una stringa, liquirizia e radici di valeriana, camomilla di farmacia, origano, ortica. Un cucchiaio di miscela frantumata versa 300 millilitri di acqua bollente e lascia a bagnomaria per 10 minuti. Scola il brodo, lascialo raffreddare per un'ora, usa un cucchiaino tre volte al giorno per un mese.

Dieta per allergie in un bambino

Non esiste una dieta universale specifica per nessuna manifestazione. Le principali misure per correggere lo schema nutrizionale mirano principalmente ad eliminare gli alimenti che possono contenere un potenziale allergene dalla dieta quotidiana. Nella stragrande maggioranza dei casi, la limitazione di alcuni piatti si applica in caso di allergie alimentari, sebbene possa essere utilizzata anche per altri tipi di ipersensibilità.

Come dimostra la pratica medica, 9 allergeni su 10 nelle allergie alimentari saranno esposti a latte, uova, cacao, legumi, noci, miele, cereali e prodotti ittici. Secondo recenti studi, gli alimenti in scatola e quelli trasformati, nonché le carni affumicate, le salse e altre "chicche" contenenti un gran numero di aromi e esaltatori di sapidità, possono causare manifestazioni negative..

Per le allergie al polline, i nutrizionisti consigliano di limitare l'uso di miele, noci, pane integrale e semi. Nel caso di manifestazioni negative nell'uso di farmaci (in particolare, aspirina), si consiglia di abbandonare i frutti contenenti derivati ​​dell'acido salicilico: si tratta di albicocche, arancia, ciliegia, lampone, fragola.

In caso di allergia alla lana, alcuni esperti raccomandano di mangiare meno carne rossa e se le zecche, la dafnia o gli insetti agiscono come allergeni, escludono dalla dieta piatti a base di prodotti con guscio chitinoso (gamberetti, aragosta, granchio).

Con la febbre da fieno come problema concomitante, si dovrebbe fare attenzione con aneto / prezzemolo, melone, anguria, agrumi e spezie. Le proteine ​​del latte sono la causa dell'allergia? Quindi non solo è controindicato per te, ma anche prodotti a base di esso: formaggi, panna, latte acido, gelato, ecc..

Tra le raccomandazioni generali, vale la pena notare la limitazione dell'uso di frutta / verdura arancione / rossa brillante, banane, kiwi, mango e ananas. Inoltre, dovresti bere principalmente acqua pura o minerale senza gas, rinunciando a alcol, kvas, caffè, bevande alla frutta.

Prevenzione

Non esiste una profilassi specifica per le allergie. Delle raccomandazioni generali - l'esclusione di un potenziale gruppo di allergeni dalla vita di un piccolo paziente, una dieta equilibrata, passeggiate regolari all'aria aperta, aerazione e pulizia dell'aria interna con filtri, educazione fisica, riduzione al minimo dell'uso di prodotti chimici domestici, spostamento in una zona climatica favorevole.

Consulenza medica

  1. Se si verificano reazioni allergiche regolari, è consigliabile contattare immediatamente un medico specializzato: le cause del problema possono essere sia fattori ambientali che una grave malattia che interesserà in futuro altri sistemi corporei. Una serie di misure diagnostiche aiuterà a determinare con precisione l'allergene, che a sua volta ti permetterà di regolare la tua alimentazione / attività al fine di ridurre al minimo le manifestazioni spiacevoli di ipersensibilità.
  2. Non lasciarti trasportare dagli antistaminici: alleviano solo temporaneamente i sintomi, mentre un uso prolungato può causare una serie di problemi di salute. L'uso di questo tipo di farmaco è giustificato solo durante un periodo di gravi attacchi ed esacerbazioni sotto il controllo del proprio allergologo.
  3. Dovresti sapere che i farmaci miracolosi contro le allergie, che potrebbero salvare permanentemente una persona da questo problema, semplicemente non esistono. Esistono metodi sperimentali di immunoterapia che possono ridurre e nel medio termine salvare il paziente dall'ipersensibilità, ma questo processo è piuttosto lungo, costoso e non ampiamente utilizzato nella pratica clinica. Il fattore più importante nella terapia in qualsiasi circostanza è l'eliminazione del contatto tra l'allergene e il paziente - non credere nella pubblicità fastidiosa e cerca di aderire alle raccomandazioni del tuo medico.

Video utile

Allergia alimentare - Scuola del Dr. Komarovsky

Farmaci allergici - Scuola del dottor Komarovsky

Domanda risposta

Cosa fare se un bambino è allergico al latte materno?

Innanzitutto è necessario stabilire con precisione il potenziale allergene. Se entra nel latte con l'alimentazione della madre, è possibile regolare la dieta quotidiana dell'infermiera, ad eccezione dei prodotti che causano ipersensibilità. Se il bambino ha carenza di lattasi, dovrai abbandonare l'allattamento al seno e passare a miscele specializzate prive di lattasi.

In che modo un bambino è allergico al freddo??

Molto spesso, l'ipersensibilità al freddo si manifesta con arrossamento locale della pelle nuda (con una forma lieve) anche nel caso di un normale regime di temperatura per altre persone. È anche possibile la comparsa di un'eruzione cutanea, prurito, bruciore e desquamazione dell'epitelio, edema. Un bambino può tossire, lacrime che gli colano dagli occhi. Le manifestazioni più rare sono rinite specifica, dermatite, congiuntivite, orticaria e in alcuni casi asma.

Come evitare la comparsa di un'allergia al freddo sul viso di un bambino?

È necessario il riscaldamento più confortevole di tutte le parti del corpo. Prima di uscire all'aria aperta, è razionale usare creme protettive oleose applicate sulla pelle, bere bevande riscaldanti, respirare solo attraverso il naso, consumare più alimenti ricchi di acidi grassi omega-3.

Come trattare le allergie in un bambino di 2 anni?

Per prima cosa devi determinare con precisione l'allergene ed escluderlo dalla vita quotidiana del bambino, dopo di che l'allergologo prescriverà la terapia complessa al bambino - molto spesso questo è un regime speciale del giorno, un aggiustamento nutrizionale, nonché l'assunzione di antistaminici / corticosteroidi.

Quali sono le cause delle allergie nei bambini fino a un anno?

Le cause più comuni di allergie nei bambini di età inferiore ai dodici mesi sono l'ipersensibilità alimentare, la lattasi o l'intolleranza alle proteine. Inoltre, tali manifestazioni possono essere causate da farmaci usati nel trattamento della malattia di base. Assicurati di informare il pediatra del problema: ti rimanderà a un allergologo per eseguire test specifici

C'è un'allergia nei bambini fino a un anno con le patate? E se fosse apparsa?

Il bambino è allergico non alle patate stesse, ma all'amido presente in questo ortaggio. Allo stesso tempo, non puoi dare la patata al tuo bambino per cibo - se il bambino è alimentato artificialmente, nella maggior parte delle miscele è presente, anche se in tracce. Escludere completamente la verdura dalla dieta, non darla al bambino e leggere attentamente le etichette dei prodotti acquistati per l'alimentazione.

Cosa fare se un bambino ha una grave allergia?

In caso di attacco, è necessario utilizzare corticosteroidi + antistaminici, ma non è consigliabile usarli su base regolare. Supera i test allergologici, cerca di escludere l'allergene scoperto dalla vita o almeno riduci il suo effetto sul corpo.

Se il bambino è piccolo e l'allergia ti dà fastidio, prima di tutto devi chiamare un'ambulanza o contattare immediatamente un pediatra.

Quali sono i sintomi dell'allergia alle proteine ​​del latte vaccino??

Le manifestazioni di tale allergia sono piuttosto diverse: dall'orticaria e dalla dermatite atopica, ai disturbi intestinali, alla rinite e ai problemi respiratori. Tutto dipende dal livello di ipersensibilità (lo stato attuale del sistema immunitario) e dalla quantità di allergene che entra nel corpo..

Reazioni allergiche nei bambini

Tutto il contenuto di iLive è monitorato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibili con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Le reazioni allergiche nei bambini si sviluppano a seguito della riduzione della soglia di sensibilità del bambino agli effetti di qualsiasi agente allergenico. La reazione del corpo può manifestarsi sotto forma di una risposta acuta (ipersensibilità immediata) o più protratta (tipo ritardato).

Reazioni corporee simili sono alla base dello sviluppo di malattie allergiche, ad esempio l'asma bronchiale o la febbre da fieno. Le sostanze provocatorie possono essere polvere di casa, peli di animali, polline di piante e molto altro. Non sempre a seguito del primo incontro con un agente allergenico, si verifica una risposta con sintomi caratteristici. Sono più spesso osservati quando si incontrano di nuovo..

La maggior parte delle patologie allergiche si verificano durante l'infanzia. Le principali manifestazioni cliniche delle reazioni allergiche sono naso che cola, gonfiore, iperemia, dispnea e disturbi intestinali.

Le allergie riguardano circa il 15-20% dei bambini e degli adulti. La gravità della risposta del corpo a un allergene determina il volume delle manifestazioni cliniche. In alcuni casi sono possibili rinite, prurito e lacrimazione, in altri bambini la clinica può consistere in lesioni della pelle, dolore addominale, tosse, nausea e mal di testa.

Codice ICD-10

Cause di reazioni allergiche nei bambini

Un ruolo importante nello sviluppo di reazioni allergiche è svolto da una predisposizione genetica. Abbastanza spesso ci sono casi di trasmissione di allergie ai bambini da genitori e parenti immediati. Inoltre, sono noti casi di allergie al cibo, fumo di sigaretta, situazioni stressanti o ambiente..

Le cause delle reazioni allergiche nei bambini sono caratterizzate dall'effetto di vari allergeni sul corpo del bambino. Tra questi, viene spesso osservata l'influenza degli acari della casa, che sono contenuti nella polvere, nel polline delle piante e degli alberi in fiore, inalati attraverso il tratto respiratorio superiore..

I bambini con animali (gatti, parotite, ratti, cani) vivono soprattutto a rischio di sviluppare allergie. I peli di gatto sono l'allergene più fastidioso. Tuttavia, non solo il mantello, ma anche le particelle di saliva e i peeling della pelle possono anche essere un allergene.

Cause di reazioni allergiche nei bambini si trovano in alimenti come latticini, cioccolato, agrumi e altri frutti, uova di gallina e spezie. Separatamente, vale la pena notare additivi e coloranti alimentari, la cui ingestione nei bambini è anche possibile lo sviluppo di reazioni allergiche.

Alcune persone soffrono di manifestazioni cliniche di allergie in risposta a situazioni stressanti, paura, rabbia e altri fattori psicogeni. Abbastanza spesso ci sono allergie ai farmaci, in particolare antibatterici e antimicrobici.

Sintomi di reazioni allergiche nei bambini

Le manifestazioni di allergie dipendono dal volume del fattore influenzante, dal suo grado di attività e dalla sensibilità del corpo. La risposta può manifestarsi in diversi modi, coinvolgendo nel processo organi interni e tegumenti della pelle..

I sintomi delle reazioni allergiche nei bambini sul viso si manifestano sotto forma di iperemia, elementi di eruzione cutanea e desquamazione. Tali sintomi non sono così spaventosi quanto colpiscono la gola e il tratto respiratorio, a seguito dei quali la funzione respiratoria può essere compromessa e può verificarsi una tosse..

L'allergia alimentare è molto comune ed è caratterizzata dalla comparsa di un'eruzione cutanea fino alla formazione di vesciche, arrossamento della pelle, forte prurito e calore pungente abbondante. Inoltre, il sonno del bambino è disturbato. In alcuni casi, c'è lo sviluppo di edema di Quincke, broncospasmo, danni all'apparato digerente con nausea, flatulenza, coliche e disfunzione intestinale.

I sintomi delle reazioni allergiche nei bambini sulla pelle possono manifestarsi con diatesi, eczema con vescicole, croste e prurito tipici, nonché dermatite atopica.

Tipi di reazioni allergiche nei bambini

Tenendo conto del meccanismo di sviluppo, si distinguono i seguenti tipi di reazioni allergiche nei bambini: vero e pseudo-allergico. Il primo tipo di reazione allergica passa attraverso 3 fasi di sviluppo.

Lo stadio immunologico è la sensibilizzazione del corpo del bambino con un allergene provocante, che comporta l'accumulo di anticorpi in risposta al suo effetto.

Lo stadio biochimico è caratterizzato dalla comparsa di una risposta immunitaria in caso di contatto ripetuto con questo antigene-allergene, con conseguente rilascio di istamina.

E infine, lo stadio fisiopatologico comprende le manifestazioni cliniche di una reazione allergica. Tali tipi di reazioni allergiche nei bambini come il tipo pseudo-allergico appartengono alla patologia senza la partecipazione del sistema immunitario, cioè sono caratterizzati dall'assenza di anticorpi allergici e cellule sensibilizzate (linfociti).

Il tipo immunologico di reazione è determinato dal meccanismo di ipersensibilità del tipo immediato o ritardato. Nel processo, i mediatori con una potente attività biologica vengono rilasciati e causano arrossamento, prurito, vertigini, mal di testa e mancanza di respiro..

Reazioni allergiche acute nei bambini

La reazione del corpo all'influenza di un fattore irritante può essere diversa. Le reazioni allergiche acute nei bambini appartengono a uno speciale campo della medicina, poiché si sviluppano molto rapidamente e provocano la comparsa di gravi disfunzioni delle funzioni vitali di base. Come risultato dello sviluppo rapido di una reazione allergica, la vita del bambino può soffrire.

Le reazioni allergiche acute nei bambini necessitano di cure mediche immediate, poiché ogni minuto è molto importante. Reazioni simili compaiono in risposta all'esposizione a un allergene sotto forma di un complesso immuninfiammatorio pronunciato.

Esistono due gruppi di risposta del corpo all'influenza dello stimolo: si tratta di reazioni locali e generalizzate. Le manifestazioni locali sono caratterizzate dallo sviluppo di edema di Quincke, rinite allergica e lacrimazione, orticaria, esacerbazione dell'ostruzione bronchiale e asma bronchiale.

Le manifestazioni comuni di una reazione allergica includono shock anafilattico e tossicoderma. Tutte queste reazioni acute, specialmente quelle generalizzate, richiedono cure mediche immediate..

Diagnosi di reazioni allergiche nei bambini

Quando si visita un medico per un'allergia, è prima necessario stabilire la causa del suo sviluppo. Quindi, per determinare l'influenza di fattori genetici, vale la pena conoscere la presenza di allergie simili in parenti stretti. Se viene rilevato questo fatto, dovrebbe essere fatta una diagnosi più dettagliata con la determinazione di un fattore provocante - un allergene.

La principale diagnosi di reazioni allergiche nei bambini è quella di condurre test cutanei per identificare le cause delle reazioni allergiche.

Il processo di esecuzione di un test allergologico si basa sulla somministrazione sottocutanea di una determinata sostanza irritante o sull'uso di un test dell'ago con allergeni domestici.

Per eseguire un test cutaneo, viene applicato un cerotto speciale con un allergene applicato su di esso. Successivamente, deve essere incollato sulla pelle del bambino e osservare la reazione.

La diagnosi di reazioni allergiche nei bambini consiste anche nell'uso di ulteriori metodi di esame. Tra questi, vale la pena prestare attenzione a un esame del sangue per rilevare gli anticorpi per ciascun allergene. Se, dopo aver eseguito questi test, la causa dell'allergia non è stata stabilita, vale la pena condurre un test provocatorio..

Chi contattare?

Trattamento di reazioni allergiche nei bambini

Aiutare un bambino che soffre di allergie è ridurre l'attività del processo allergico e la gravità delle manifestazioni cliniche. Inoltre, è necessario prevenire l'ulteriore sviluppo di allergie attraverso misure preventive..

Il trattamento delle reazioni allergiche nei bambini comprende una vasta gamma di misure. La quantità di farmaci usati dipende dal grado di attività del processo e dai sintomi. Dovrebbe essere considerato anche il fattore causale che scatena lo sviluppo di una reazione allergica..

Il trattamento delle reazioni allergiche nei bambini consiste nell'uso di antistaminici (cetrina, claritina, allerone). Inoltre, è necessario utilizzare creme speciali in presenza di lesioni cutanee. Il resto dei farmaci è prescritto in base ai sintomi..

Nei casi più gravi, si consiglia di utilizzare agenti ormonali e un metodo di desensibilizzazione. Si basa sulla graduale introduzione di un allergene nel corpo, aumentando regolarmente il dosaggio. Pertanto, il corpo inizia a resistere al fattore irritante e successivamente smette di manifestarsi clinicamente.

Una direzione importante nel trattamento delle allergie è il trattamento termale. I bambini rafforzano l'immunità e aumentano la resistenza non solo agli allergeni, ma anche agli agenti infettivi.

Prevenzione delle reazioni allergiche nei bambini

Il metodo più efficace per prevenire lo sviluppo di tali condizioni è la prevenzione delle reazioni allergiche nei bambini. Inizia nel periodo prenatale, quando il feto può incontrare per la prima volta allergeni. Al fine di evitare la sensibilizzazione del corpo, una donna incinta dovrebbe seguire una certa dieta. Dovrebbe escludere agrumi, noci, cioccolato, miele e altri alimenti altamente sensibilizzanti..

Inoltre, non è consigliabile assumere un gran numero di droghe, fumare e, al contrario, trascorrere più tempo all'aperto.

La prevenzione delle reazioni allergiche nei bambini nel periodo neonatale è l'allattamento al seno e, in sua assenza, l'uso di miscele altamente adattate con una quantità minima di allergeni.

Inoltre, è necessario eseguire regolarmente la pulizia a umido nella stanza e cercare di limitare il contatto del bambino con gli animali domestici. Non sono solo portatori di infezione, ma anche proprietari di un tale allergene come la lana.

In caso di sospette allergie al polline e ad altre piante, si raccomanda di limitare il contatto del bambino con loro.

La prognosi delle reazioni allergiche nei bambini

Ogni bambino reagisce in modo diverso agli agenti allergenici, quindi è difficile prevedere quale sarà l'attività della reazione, soprattutto se il suo corpo incontra per la prima volta un fattore irritante.

In caso di allergie stagionali, i genitori affrontano più di una volta la comparsa di sintomi nei bambini e possono persino prevenirne lo sviluppo. Tuttavia, se si verifica una reazione allergica immediata, ad esempio a un farmaco o un ingrediente alimentare, con conseguente shock anafilattico, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

La prognosi delle reazioni allergiche nei bambini con questa forma di risposta immunitaria dipende dalla velocità delle cure mediche, poiché lo shock anafilattico minaccia la vita del bambino. Nel processo di sviluppo, i sistemi vitali sono interessati, a causa dei quali vengono fornite tutte le funzioni vitali.

Le reazioni allergiche nei bambini possono verificarsi nei primi mesi di vita, tuttavia, in assenza di una predisposizione genetica allo sviluppo di allergie, devono essere utilizzati tutti i metodi per affrontarla. Ciò è dovuto alla progressione della patologia e al peggioramento della condizione ogni anno sempre più in assenza di un trattamento adeguatamente selezionato.