Allergico ai gatti britannici?

Allergeni

Cosa potrebbe esserci di più bello di un grumo soffice che giace nelle vicinanze e fa le fusa dolcemente? Questa è la vera felicità per gli amanti dei gatti. Ma le persone inclini alle allergie dovranno rinunciare a questo. L'allergia ai gatti britannici è un mito o una realtà? E quale ruolo gioca la razza di gatto nello sviluppo della malattia??

Allevatori traditori

Oggi, le persone spesso preferiscono avere un animale con un pedigree e necessariamente una razza d'élite. La domanda crea offerta. Gli allevatori senza scrupoli nei vivai hanno iniziato a comporre leggende sulle razze di gatti ipoallergenici. Una di queste razze si chiamava gatto scozzese. E questa è una bufala. In effetti, i gatti britannici causano allergie più spesso di altri..

I sintomi allergici più famosi includono:

  1. Prurito
  2. starnuti
  3. rinite;
  4. Congestione nasale;
  5. Gola infiammata,

Le allergie possono verificarsi in diversi modi, ma i gatti britannici possono potenziare questi effetti grazie al loro mantello, non importa quanto strano possa sembrare. Il pelo dei gatti britannici ha una struttura stampata con un sottopelo molto spesso. Ecco perché questa razza sembra grumi paffuti. Se non lo sai, puoi innamorarti dei trucchi degli allevatori che, con assoluta certezza, sostengono che i gatti britannici sono i più sicuri in termini di allergie. Una persona che soffre di una reazione allergica o è incline alla sua manifestazione può sbagliarsi molto nella scelta di un gattino britannico come suo animale domestico.

Prendere l'iniziativa

Un test per determinare le allergie ai gatti britannici aiuterà a identificare la causa dell'allergia o metterà in guardia contro i futuri acquisti di un gattino di questa razza. I moderni laboratori forniscono tutti i tipi di campioni per un possibile allergene. Inoltre, va tenuto presente che potrebbero essere necessari il mantello e la saliva di un particolare gatto britannico. Questo è sorprendente, ma un individuo specifico è allergico. Anche se stiamo parlando della stessa razza. Per evitare spiacevoli conseguenze, è meglio fare un test allergologico con tutta la famiglia, soprattutto se ci sono bambini. Puoi trarre conclusioni sulla base di tutti i sondaggi.

Succede che un'allergia non si sviluppa immediatamente e quindi quando la massima concentrazione di proteine ​​feline, che provoca allergie, si accumula nel corpo umano. In questo caso, anche una forte immunità non salva. Quindi è necessario una visita regolare dal medico e l'assunzione tempestiva di antistaminici.

Razze Sicure

Medici e allevatori esperti e, soprattutto, coscienziosi sono sicuri che non ci siano razze di gatti sicure. Poche persone conoscono informazioni molto utili sul fatto che le allergie non sono causate dalla lana, ma dalle proteine ​​e dalla forfora. Cadono sulla lana e si accumulano su di essa. I gatti britannici hanno un pelo denso e i rischi di ottenere un'allergia sono leggermente maggiori rispetto ad altre razze. Anche se prendi un gatto sphynx o tagli regolarmente il tuo animale domestico. C'è la possibilità di affrontare una reazione allergica, perché il gatto si lecca da solo, quindi si sdraia sul letto e le particelle di proteine ​​rimangono su di esso.

Esistono misure efficaci che ti permetteranno di prevenire una possibile reazione allergica o di manifestare una malattia esistente:

  • Lavaggio frequente delle mani
  • Deposito separato di oggetti personali e biancheria da letto;
  • Posto assegnato per gatti addormentati;

Un'allergia ai gatti britannici non è una frase. Puoi sempre trovare una via d'uscita da questa situazione. Una visita tempestiva dal medico e seguire tutte le raccomandazioni aiuteranno a mantenere l'allergia a riposo. Altrimenti, puoi trasferire l'animale in buone mani ai tuoi parenti e venire a visitare il tuo amato gatto. La cosa principale è essere responsabili dell'acquisizione di un animale domestico e pensare in anticipo a tutte le opzioni per situazioni di forza maggiore.

Allergia ai gatti britannici che si manifestano sugli occhi foto e trattamento

Allergia ai gatti

I proprietari di gatti, gattini e gatti devono spesso affrontare questo problema, perché può verificarsi in diverse situazioni per tutti i gatti, quindi non sarà superfluo familiarizzare con le informazioni presentate in questo articolo e capire cosa fare in tali situazioni e come prevenirle.

Il progetto ha raccolto molte altre informazioni ugualmente utili e risposte alle domande più frequenti che possono essere ricercate cercando nel sito.

Allergie nei gatti sotto forma di piaghe, tosse sintomi e cause

Una reazione allergica al cibo e ad alcune sostanze e organismi dall'ambiente è caratteristica non solo dell'uomo, ma anche dei gatti. I sintomi delle allergie negli animali includono prurito cutaneo, perdita di capelli, secrezione dal naso o dalle orecchie, tosse, vomito e diarrea.

La malattia non è così innocua da essere ignorata e il trattamento non è veloce come vorremmo. Pertanto, è meglio non sperimentare, cercare di curare te stesso e fidarsi delle raccomandazioni dei veterinari.

Trattamento di allergia ai gatti a casa

Per sbarazzarsi di un'allergia in un gatto a casa, è necessario sapere con fermezza cosa, in effetti, ha causato una reazione allergica e isolare l'animale dall'allergene identificato.

Come misura preventiva, pulisci accuratamente gli habitat preferiti del tuo animale domestico e trattalo regolarmente con prodotti per la pulizia delle zecche e delle zecche e alimenti solo alimenti freschi e di alta qualità.

Allergie nel trattamento del granuloma dei gatti

La principale causa di granuloma nei gatti è un'allergia ai morsi di pulci e altri parassiti. Il trattamento della malattia viene solitamente eseguito dopo l'uso di farmaci antiparassitari..

Allergie nel trattamento dei gatti e prevenzione dei rimedi popolari

Il trattamento e la prevenzione delle allergie nei gatti si riducono per eliminare l'allergene che provoca questa reazione del corpo. Un ruolo importante è svolto dall'osservanza delle regole elementari dell'igiene degli animali, il suo trattamento regolare da parassiti succhiatori di sangue (in particolare i gatti con accesso alle passeggiate per strada). Per il trattamento di pettini e ferite causati da allergie, la più comunemente usata è una soluzione rosa pallido di permanganato di potassio. Delle erbe, i decotti di calendula, camomilla e fiori di stringa hanno buone proprietà curative e disinfettanti per le ferite..

Allergie nei gatti trattati con suprastin. Dosaggio di Suprastin

Per i gatti con allergie, i veterinari spesso prescrivono la suprastin. Questo farmaco aiuta ad alleviare il prurito e ha la capacità di bloccare i recettori dell'istamina. Il dosaggio di suprastin, di norma, è di ¼ compresse e il suo uso - 1 volta al giorno.

Allergie nei gatti per nutrire il trattamento che per curare (farmaci)

Le allergie alimentari nei gatti non sono così rare. Se non è possibile modificare la dieta ed eliminare completamente il prodotto allergenico dal cibo dell'animale, di solito si consiglia ai veterinari di somministrare steroidi o cortisone al gatto. Nei casi più gravi, agli animali che soffrono di allergie vengono prescritti farmaci ormonali.

Allergia al gatto da un morso di pulce dopo il trattamento antibiotico

I morsi delle pulci in un gatto possono causare una reazione allergica: prurito e infiammazione della pelle, fino alla perdita di peli e ulcerazioni nelle aree colpite. A volte questi piccoli parassiti provocano lo sviluppo di malattie più gravi. Il trattamento degli animali, in primo luogo, si riduce all'eliminazione delle pulci. Inoltre, vengono prescritti antistaminici al gatto - difenidramina o suprastina, unguenti - idrocortisone, per alleviare il prurito nel sito di un morso di pulce e cloramfenicolo - per la guarigione più rapida delle ferite già pettinate.

Un'allergia che si verifica dopo il trattamento con antibiotici è associata a problemi all'interno del corpo (problemi ai reni o al fegato) o al sistema immunitario compromesso. Il trattamento di una tale allergia è prescritto da un medico in base ai risultati degli esami di laboratorio sulle urine e sul sangue di un animale.

Come è allergia ai gatti nei bambini, come appare e colpisce un bambino, come determinare

Nei bambini, un'allergia ai gatti si manifesta sotto forma di congestione nasale e starnuti, lacrimazione e infiammazione degli occhi, tosse o respiro corto in presenza di un animale o dopo diverse ore dal contatto con esso. Per determinare se un gatto provoca davvero una reazione allergica in un bambino, solo un allergologo può essere affidabile dopo aver prelevato campioni appropriati. Prima di una visita dal medico, è nei poteri dei genitori vedere se la salute del bambino è migliorata dopo l'isolamento dal gatto e la pulizia generale della stanza, in cui potrebbero rimanere tracce della permanenza dell'animale.

Allergie in un gatto per quanto tempo si manifesta, verifica quale iniezione iniettare

Le allergie nei gatti possono essere causate da vari allergeni, dalla saliva delle pulci al cibo dell'animale. È possibile identificare la causa del suo verificarsi visitando un dermatologo veterinario, che si offrirà di effettuare una serie di esami del sangue e test cutanei, e anche prescrivere il trattamento appropriato.

Di solito, agli animali vengono prescritti antistaminici, cortisone o steroidi. Non esiste un singolo farmaco o iniezione che allevi qualsiasi animale allergico, in ogni caso, approcci terapeutici individuali.

Allergie nelle orecchie di gatto, orecchie calde e rosse cosa fare

Le orecchie, calde e rosse per infiammazione, con cui il gatto trema costantemente, avvertendo prurito sono un segno di allergia. L'animale può essere aiutato solo interrompendo l'ulteriore contatto con l'allergene e utilizzando antistaminici e farmaci riparativi generali prescritti dal medico.

Il trattamento e la prevenzione delle allergie nei gatti si riducono per eliminare l'allergene che provoca questa reazione del corpo. Un ruolo importante è svolto dall'osservanza delle regole elementari dell'igiene degli animali, il suo trattamento regolare da parassiti succhiatori di sangue (in particolare i gatti con accesso alle passeggiate per strada). Per il trattamento di pettini e ferite causati da allergie, la più comunemente usata è una soluzione rosa pallido di permanganato di potassio. Delle erbe, i decotti di calendula, camomilla e fiori di stringa hanno buone proprietà curative e disinfettanti per le ferite..

Come è allergia ai gatti: sintomi e segni della malattia

L'allergia è una delle malattie umane più antiche, per lungo tempo, poco studiate. La medicina moderna ha recentemente studiato il meccanismo del malessere.

L'allergia non è una malattia in senso classico, ma una serie di condizioni causate da una risposta inadeguata del sistema immunitario a sostanze effettivamente innocue.

L'ipersensibilità agli allergeni è espressa nell'aumentata produzione di immunoglobuline (anticorpi, in particolare, proteina protettiva E). Le immunoglobuline svolgono il compito di proteggere il corpo da "ospiti" indesiderati, sopprimendo le infezioni, aiutando a distruggere tossine, vermi e altri parassiti, varie sostanze estranee.

Da questo articolo imparerai:

Perché si verifica una reazione allergica??

In genere, il contenuto di anticorpi nel sangue non è significativo e quando ce ne sono troppi, compaiono sintomi dolorosi di varia gravità. Che cosa sembra?

Gli anticorpi "saltano" sugli "estranei" (sono proteine ​​estranee, allergeni) e si depositano sulle membrane dei "mastociti" dove sono immagazzinati i principi attivi.

L'istamina - una sostanza attiva coinvolta nella distruzione di proteine ​​estranee - viene attivamente espulsa dai "mastociti". Durante il conflitto di "amici" e "estranei", si verifica un focus dell'infiammazione, in cui si verifica la neutralizzazione e l'eliminazione di molecole estranee. E nel caso di un allergene innocuo, il corpo accende il sistema immunitario, in effetti, contro se stesso.

Esternamente, questo processo si manifesta sotto forma di reazioni infiammatorie: eruzione cutanea, prurito, produzione di muco in grandi quantità e sue secrezioni, tosse, naso che cola, congiuntivite, edema vario.
Tuttavia, un sistema immunitario così vigile non è poi così male.

La medicina afferma che le persone con reazioni allergiche sono molto meno sensibili ai tumori maligni..

Cosa causa la malattia? Quanto velocemente si manifesta?

Quasi tutto può essere un allergene: dai prodotti chimici domestici e medicinali al polline, particelle di sudore di altre persone, alcool, polvere, lana, metalli e altre sostanze. Con il degrado ambientale, le allergie stanno comparendo in sempre più persone. Quindi il corpo si protegge da un ambiente esterno aggressivo.

Secondo le statistiche, oggi uno dei cinque abitanti del pianeta è allergico. I "leader" sono allergici agli animali, e in particolare ai gatti. Come riconoscere un'allergia agli animali domestici?

Sfortunatamente, è impossibile determinarlo immediatamente. Di solito, un'allergia diventa comprensibile quando viene rivelata una dipendenza dell'aspetto dei disturbi dal contatto con un animale. Questo è possibile solo dopo un'osservazione temporanea..

Influisce indirettamente sull'ereditarietà allergica. Se c'erano allergie in famiglia - il rischio di allergie aumenta.

Inoltre, gli allergeni non sono necessariamente gli stessi: la natura del disturbo è radicata nel comportamento del sistema immunitario e non in sostanze specifiche e nella reazione ad essi.

La reazione ai gatti è espressa in modo diverso, ma sono principalmente attaccati da pelle, occhi, vie respiratorie e sangue. La reazione può variare in intensità: da lieve prurito, rinite o arrossamento degli occhi alle conseguenze più gravi sotto forma di shock anafilattico, edema di Quincke, ulcere piangenti, simili a eczema e altri disturbi acuti.

Cosa causa esattamente una reazione protettiva a contatto con un animale?

La fonte del problema è una proteina speciale - la proteina felina. Entrando in interazione con la proteina "nativa", provoca una reazione del sistema immunitario e un gran numero di anticorpi viene rilasciato nel sangue, provocando, a sua volta, il rilascio di istamina.

L'allergene di gatto si trova non solo nella lana, come si pensa comunemente. Le proteine ​​aggressive si trovano ovunque:

  • in lana,
  • in scaglie di pelle cheratinizzata (peli di gatto),
  • nella saliva animale,
  • nelle feci,
  • negli artigli.

Tutto è un pericolo: anche i luoghi in cui un gatto ama essere. Le particelle di proteine ​​rimangono sui tappeti, sui tappeti, sul letto, sulla poltrona: ovunque l'animale lascia tracce di "proteine". Pertanto, se c'è una predisposizione dolorosa, un simpatico animale domestico si trasforma in una minaccia, una "bomba ambulante".

Allergia ai gatti: sintomi

I primi segni di allergia ai gatti possono comparire immediatamente, in forma acuta o forse dopo qualche tempo.

    Lo sviluppo lento del malessere è relativamente sicuro.

Può crescere gradualmente, invaso da nuove "sorprese". A volte, dopo la brusca interruzione del contatto con l'animale, il lavaggio di oggetti e biancheria, la pulizia a fondo e la ventilazione della stanza, la reazione si attenua e scompare. In tali casi, i soliti antistaminici sono sufficienti e prudenza per il futuro.

Le reazioni acute immediate sono pericolose..

Poiché il corpo non può far fronte al ritmo e all'intensità di una reazione allergica, le conseguenze possono portare alla morte. Pertanto, in caso di malessere in rapida crescita, è necessario chiamare un'ambulanza e fornire tempestivamente a chi soffre di allergie cure mediche qualificate.

La manifestazione di un'allergia ai gatti può essere diversa, a seconda della natura del contatto:

    Se una persona accarezza un gatto, la pelle può reagire, apparirà prurito, a volte arrossamento, una leggera eruzione cutanea, come con l'orticaria.

In caso di contatto prolungato, possono apparire vesciche bagnate. Se un animale graffia, può verificarsi un forte processo infiammatorio nel sito di contatto, un gonfiore grave e doloroso nel sito di danno cutaneo.

La congiuntivite può svilupparsi quando la proteina del gatto viene portata negli occhi..

Può anche essere espresso con diversa gravità: da arrossamento degli occhi, prurito, bruciore, fotofobia, lacrimazione a edema vetroso sulla superficie della cornea, infiammazione dei vasi sanguigni degli occhi, grave gonfiore della superficie interna delle palpebre inferiore e superiore e persino blefarite.

In casi critici, un liquido appiccicoso, simile al pus, coaguli di proteine ​​filamentose bianche che causano dolore può anche essere rilasciato dagli occhi. Il battito delle ciglia può diventare doloroso.

Spesso un allergene felino colpisce le vie respiratorie.

Ciò si manifesta come rinite allergica, bronchite grave, asma bronchiale. Una persona starnutisce, appare un naso che cola, a volte il rinofaringe si infiamma e si gonfia, le tonsille si gonfiano, diventa difficile deglutire.

Possono comparire tosse secca, prurito alla trachea, mancanza di respiro, soffocamento, sensazione di mancanza di respiro, grave eruzione cutanea e respiro sibilante quando si espira con l'impulso di tossire.

Tali condizioni non sono sicure e se il contatto con l'animale continua, può verificarsi asma bronchiale, con attacchi di asma e, in casi estremi - molto pericolosi -, è possibile ottenere l'edema di Quincke e questa è una vera minaccia per la vita.

La reazione del sangue alle proteine ​​feline può essere limitata a un leggero aumento della temperatura e può manifestarsi in una condizione simile all'insorgenza dell'influenza, con brividi, pesantezza nei bronchi, sensazione di dolore in tutto il corpo, malessere generale e mal di testa.

Come è l'allergia ai gatti negli adulti e nei bambini?

I segni di allergia ai gatti negli adulti e nei bambini sono quasi gli stessi. La differenza di sfumature e grado di pericolo. Un bambino piccolo non può spiegare cosa c'è di sbagliato in lui. A cosa devi prestare attenzione?

  • La respirazione durante un attacco allergico nei bambini è spesso disturbata: un respiro difficile rende il bambino letteralmente "rantolare in bocca", e l'espirazione è difficile, specialmente alla fine. Puoi chiedere al bambino di espirare bruscamente fino alla fine - e il sibilo si sentirà senza uno stetoscopio.
  • Se il bambino si strofina gli occhi, è necessario prestare attenzione ai vasi, alle condizioni della sclera, alle superfici mucose interne degli occhi. I primi segni di congiuntivite dovrebbero allertare.

  • I graffi sono molto pericolosi. Se il gatto ha graffiato il bambino, cura immediatamente la ferita. Al primo segno di aumento dell'edema, è necessario chiamare un medico e isolare l'animale.
  • Quando viene avviato il processo acuto, può verificarsi cianosi: oscuramento e arrossamento della pelle, parlando di carenza di ossigeno a causa del soffocamento. In tali casi, chiamare immediatamente un'ambulanza..
  • L'assistenza medica di emergenza per un bambino con una reazione allergica è anche necessaria se improvvisamente il suo corpo inizia a gonfiarsi.

    Il tipo più pericoloso di reazione a un allergene è l'edema di Quincke. Il gonfiore di solito si riferisce ai tessuti morbidi e friabili: le palpebre, le labbra, le guance, il gonfiore del collo, le mani, i piedi e le parti del corpo in cui si trovano i genitali vengono “versate”. Questa condizione richiede cure mediche immediate e, molto spesso, ricovero in ospedale. Naturalmente, l'idea di tenere la casa di un animale deve essere dimenticata per sempre..

    La comunicazione tra bambini e animali ha le sue caratteristiche. Prima inizia, minore è il rischio di allergie. Inoltre, i bambini spesso "superano" il disturbo, poiché il giovane organismo cambia rapidamente, si adatta allo spazio circostante.

    Gli adulti, ahimè, sono più difficili da eliminare dall'intolleranza agli allergeni, quindi, decidendo di lasciare un animale domestico in casa, è necessario ridurre al minimo il contatto con le "proteine ​​del gatto", non permettere all'animale di dormire nel letto, osservare la sterile pulizia in una "latrina" felina.

    Quali razze di gatti sono al sicuro?

    Poiché la proteina del gatto è l'allergene e non i peli, il fatto che il gatto si trovi nella stessa area residenziale con allergie vulnerabili diventa pericoloso per la salute.

    Quando si scelgono gli animali domestici, sorge la domanda: quali animali sono sicuri per gli allergeni. La risposta potrebbe deludere gli amanti degli animali. Non ci sono gatti completamente ipoallergenici. Anche il rappresentante "calvo" della famiglia di gatti è in grado di portare una persona ad un grave attacco.

    È vero, ci sono osservazioni interessanti:

    • I gattini di solito non causano una violenta reazione protettiva del corpo e procede facilmente, senza sintomi acuti. Più vecchio è l'animale, più aggressiva è la sua proteina.
    • Se ci sono più di un animale in casa, il rischio allergico è ridotto.

  • Le conseguenze più gravi sono causate dai maschi. Forse questo è dovuto all'abitudine dei gatti di "marcare" il territorio con piccole porzioni di urina. Si noti che i gatti castrati provocano malessere meno spesso e in misura minore..
  • Questo tipo di esemplare con rivestimento bianco raramente causa problemi, anche se sono soffici, con i capelli lunghi..
  • Il rischio è ridotto se ti prendi cura del gatto, tienilo pulito e tutti gli accessori per gatti, assicurati che la pelle dell'animale non si sbuccia, pettini. È vero, tutte queste procedure igieniche non dovrebbero essere eseguite da una persona che soffre di allergie. È meglio per lui ridurre al minimo il contatto diretto con l'animale..
  • Un'allergia ai peli di gatto non è fatale. Se i sintomi dolorosi non vanno oltre la "linea rossa", dove è una minaccia per la salute e la vita, non puoi separarti per sempre con un animale domestico soffice o glabro.

    È vero, sarà sempre necessario prendere in considerazione il rischio di un attacco allergico, avere a disposizione farmaci adeguati, consultare di tanto in tanto un medico e osservare l'igiene rigorosa della propria casa, animale e proprio. Si consiglia di non lasciare andare l'animale nei luoghi in cui una persona vulnerabile si trova più spesso: una camera da letto, un ufficio, una cucina.

    L'opzione ideale è vivere in una casa privata, quando il gatto ha l'opportunità di stare per strada per la maggior parte del tempo.

    Video collegati

    Molto bene e in dettaglio sulle cause e sui sintomi delle allergie è descritto nei video seguenti:

    Possono comparire tosse secca, prurito alla trachea, mancanza di respiro, soffocamento, sensazione di mancanza di respiro, grave eruzione cutanea e respiro sibilante quando si espira con l'impulso di tossire.

    Allergia ai gatti - cause, sintomi e trattamento

    L'allergia è una malattia che viene spesso ereditata..

    Una persona che soffriva di allergie, ad un certo punto, aveva un "fallimento del sistema di difesa": l'immunità prende erroneamente una sostanza innocua per il nemico. Gli scienziati non comprendono appieno il meccanismo di un'eccessiva risposta immunitaria, sebbene la ricerca in questo settore non si fermi in tutto il mondo..

    Allergie ai gatti di vario genere si trovano in un numero abbastanza elevato di persone. Sfortunatamente, con una tale reazione del corpo, diventa impossibile avere animali domestici pelosi, nonostante l'enorme amore per loro.

    Le allergie agli animali domestici possono colpire quasi tutti a qualsiasi età. Ma la maggior parte allergica ai peli di gatto sono le persone con allergie a polline e muffe. Va anche notato che il fattore allergico ai gatti nei bambini è l'ereditarietà, cioè se i tuoi genitori sono allergici ai peli di gatto, molto probabilmente avrai lo stesso problema.

    Secondo i dati confermati, l'allergia ai gatti è causata dai seguenti fattori:

    1. Allergeni che vengono immagazzinati sui peli del gatto dopo la strada. Un gatto che ha la capacità di camminare all'esterno può portare polline, lanugine, polvere o muffa al pelo, che può causare gravi allergie.
    2. Proteine ​​contenute nella saliva, nelle urine, nelle cellule morte della pelle dei gatti. Questi allergeni influenzano l'immunità indebolita di una persona che soffre di allergie, causando una reazione protettiva del corpo alle sostanze irritanti. Esternamente, questo si manifesta con sintomi tipici delle allergie..

    Un test sufficientemente affidabile per identificare gli agenti causali delle allergie in una persona in particolare sono i cosiddetti test cutanei. Il test cutaneo prevede la somministrazione intradermica di una piccola quantità di potenziale allergene..

    In pratica, di solito sembra così: uno specialista applica alcuni graffi superficiali sull'avambraccio del soggetto con un ago da una siringa e applica su ciascuno dei graffi una goccia di un liquido contenente un potenziale allergene: estratto, infusione, ecc. Quando una sostanza allergenica entra nella pelle, vengono attivati ​​i meccanismi della risposta immunitaria: si forma un'infiammazione notevole nel sito di contatto.

    Ci sono gatti ipoallergenici??

    Sfortunatamente, assolutamente tutti i gatti possono causare reazioni allergiche nelle persone sensibili, indipendentemente dal sesso, dall'età, dalla razza, nonché dalla presenza e dalla lunghezza dei peli.

    Tuttavia, è stato scoperto che i gatti secernono e distribuiscono significativamente meno allergeni rispetto ai gatti. I gattini emettono anche meno allergeni rispetto agli animali adulti. Gli studi hanno dimostrato che indipendentemente dalla razza e dal sesso del gatto, spesso si verificano reazioni allergiche su animali dai capelli scuri.

    Sintomi di Cat Allergy

    Nei bambini e negli adulti, le allergie ai gatti possono manifestarsi in diversi modi. Alcune persone riscontrano sintomi immediatamente dopo il contatto con l'animale, mentre altre compaiono in un paio d'ore. Tra i segni più comuni di allergie ci sono i seguenti:

    • occhi acquosi e / o pruriginosi;
    • starnuti
    • eruzione cutanea simile a un “alveare”;
    • congestione nasale o naso che cola;
    • iperemia nei punti di contatto con un animale - ad es. dove il gatto ha graffiato, morso o leccato;
    • sintomi di asma: respiro sibilante, tosse, respiro corto.

    Il danno all'apparato respiratorio durante una reazione allergica si verifica se l'allergene si deposita sulla mucosa del tratto respiratorio. A seconda di dove si è verificato il contatto, quanto allergene ha reagito e qual è il livello di sensibilità del corpo a questa sostanza, si distinguono diversi sintomi di danno al tratto respiratorio e la loro gravità.

    I sintomi del danno all'apparato respiratorio sono:

    • congestione nasale;
    • tosse;
    • raucedine della voce;
    • orecchie chiuse;
    • dispnea;
    • cianosi.

    Sono comuni anche le allergie cutanee ai gatti. Il loro aspetto è causato dal contatto dell'allergene sulla pelle scarsamente protetta (secchezza, desquamazione, irritazione). In questo caso, i primi sintomi compaiono esattamente nel punto di contatto con l'allergene.

    I sintomi delle lesioni cutanee sono:

    I disturbi autonomi si sviluppano con la penetrazione dell'allergene nel flusso sanguigno. In caso di contatto con cellule del sistema immunitario e anticorpi specifici, la formazione di complessi pesanti di allergene-anticorpo e allergene-linfociti.

    I principali disturbi autonomici sono:

    • palpitazioni
    • respirazione rapida;
    • vertigini, nausea e perdita di equilibrio;
    • sincope (perdita di coscienza).

    Il danno al tratto gastrointestinale si sviluppa quando un allergene viene ingerito con il cibo. Secondo le statistiche, le manifestazioni intestinali di allergie negli animali domestici nella maggior parte dei casi si osservano nei bambini di età inferiore ai tre anni.

    I sintomi di una lesione del sistema digestivo sono:

    L'angioedema è noto a molti sotto il nome dell'autore - l'edema di Quincke. Questo è il sintomo più pericoloso che può derivare da una reazione allergica..

    Come è allergia ai gatti: foto

    Nella foto puoi vedere come i sintomi di un'allergia agli animali domestici possono manifestarsi sotto forma di un'eruzione cutanea caratteristica.

    Cat Allergy Treatment

    Dovrebbe essere chiaro che senza eliminare il contatto con l'allergene, anche il trattamento farmacologico più competente non garantisce un completo sollievo dai sintomi della malattia e l'assenza di esacerbazioni in futuro.

    Nel trattamento delle allergie ai gatti, vengono generalmente utilizzati i seguenti farmaci:

    1. Decongestionanti. Utilizzato per ridurre il gonfiore e prevenire il ristagno di muco.
    2. Antistaminici. Tendono a bloccare le reazioni chimiche del corpo che causano sintomi. Alcuni di questi sono venduti senza prescrizione medica, ma i farmaci più attivi richiedono l'autorizzazione di un medico..
    3. Farmaci anti-allergenici comuni che riducono gli effetti degli allergeni e aiutano a far fronte ai sintomi delle allergie. Questi possono includere steroidi disponibili solo su prescrizione medica..

    Non sottovalutare il pericolo della presenza di un gatto vicino a una persona allergica, un forte deterioramento delle condizioni di una persona ipersensibile, il pericolo di una transizione improvvisa all'asma bronchiale, lo sviluppo dell'edema di Quincke e persino la morte.

    Cosa fare con le allergie ai gatti?

    Se non vuoi separarti categoricamente dall'animale, devi mantenere attentamente la pulizia e cercare di ridurre ancora il contatto con gli allergeni.

    1. Non toccare il gatto, evitare la tentazione di accarezzarlo e soprattutto raccoglierlo.
    2. Rimuovere con cura i peli di gatto e la forfora (cellule morte della pelle).
    3. Disinfetta il posto preferito del tuo animale domestico con una soluzione di cloro leggera. Quindi hai l'opportunità di eliminare le proteine ​​(proteine) che il corpo dell'animale produce.
    4. Si sconsiglia di avvicinarsi alla toilette anche a un metro. Perché gli escrementi degli animali domestici hanno un alto contenuto di allergeni.
    5. Non lasciare che il gatto entri nei locali in cui passi molto tempo, specialmente in camera da letto, e ancora di più in nessun caso lascialo salire sul letto;
    6. Una buona misura, che consente a lungo di fare a meno del trattamento per le allergie ai gatti, potrebbe essere l'installazione di ventilazione, aria condizionata e depuratori d'aria in casa. Se ciò non è possibile, ventilare la stanza il più spesso possibile, pulire con il quarzo.

    Con un'allergia lieve, questo approccio può avere una certa efficacia, ma se anche tutte le misure adottate non alleviano la tua condizione e i sintomi delle allergie ai gatti compaiono con una certa frequenza, è meglio sbarazzarsi del gatto. Altrimenti, la tua salute o la salute dei tuoi parenti potrebbero essere a rischio..

    Nei centri medici, puoi seguire un corso di immunoterapia specifica per allergeni (ASIT). Le dosi microscopiche della sostanza allergenica vengono iniettate per via sottocutanea con una siringa con un ago molto sottile. Di conseguenza, nel corpo del paziente vengono prodotti anticorpi che bloccano la risposta immunitaria e prevengono una reazione allergica in futuro..

    Il corso ASIT dura almeno tre mesi, la dose del farmaco e il numero di iniezioni viene calcolato dal medico. La frequenza delle iniezioni diminuisce gradualmente: inizialmente iniettano una volta al giorno, alla fine del corso, una volta ogni cinque o dieci giorni. ASIT può essere superato a quasi tutte le età. La terapia è efficace nei più comuni tipi di allergie: polvere, polline, animali. L'unica cosa è che dovrai consultare regolarmente un medico.

    Vorrei riassumere l'articolo come segue: anche prima di prendere un animale domestico, dovresti assicurarti che uno dei membri della famiglia non sia allergico ai gatti, così come in qualsiasi altro tipo di allergia. Ciò contribuirà a sbarazzarsi di molti problemi che incidono negativamente sulla salute..

    L'allergia è una malattia che viene spesso ereditata..

    Allergia al cibo per gatti: sintomi e trattamenti

    Una reazione allergica al cibo secco è più comune nei gatti che nei cani. Devi essere in grado di distinguere tra allergie alimentari e intolleranza a determinati alimenti. L'allergia al cibo nei gatti ha molteplici sintomi, ma il più delle volte è irritazione e altri problemi della pelle. L'intolleranza alimentare porta a nausea o diarrea, senza provocare una reazione allergica del corpo animale. Nei gatti, l'intolleranza alimentare è simile a una reazione umana a un intestino turbato o una diarrea dal consumo di cibi fritti o piccanti. Ma c'è un'opportunità per evitarlo, tuttavia, come le allergie, scoprire la causa ed eliminare l'ingrediente dalla dieta del gatto.

    Allergie al cibo nei gatti: sintomi, cause

    Le allergie nei gatti possono verificarsi per vari motivi, ma il più delle volte si tratta di cibo. Inoltre, indipendentemente da ciò che mangia - cibo naturale o secco. Gli studi hanno dimostrato che alcuni ingredienti contenuti negli alimenti secchi provocano una reazione allergica. Nei gatti, questi sono alcuni allergeni..

    • Carne di toro.
    • Carne di montone.
    • Frutti di mare.
    • Mais.
    • Prodotti di soia.
    • Latticini.
    • Una gallina.
    • Grano e altro ancora.

    Sulla base di questo elenco, è facile indovinare che i prodotti elencati sono spesso una parte significativa della dieta del gatto. Questa dipendenza non è casuale. Un gran numero di additivi è incluso nei mangimi secchi che contribuiscono a una reazione digestiva inadeguata. Ciò accade perché alcune proteine ​​sono più antigeniche di altre e hanno una forma identica. Ecco perché la frequenza di insorgenza di reazioni allergiche dipende direttamente dal numero e dalla durata della loro esposizione. Inoltre, oltre ai prodotti elencati, l'animale può avere le sue preferenze, ad esempio i frutti, che possono anche causare allergie.

    Allergia al cibo

    Non è facile distinguere un animale che soffre di un alimento o di un altro tipo di allergia in base alle caratteristiche fisiche. Tuttavia, ci sono segni di allergia nei gatti al cibo, sintomi che indicano che l'animale ha una reazione. Con un'allergia al cibo, può avere un'irritazione molto forte sulla pelle, che non può essere rimossa anche con i farmaci steroidi.

    Questo tipo di malattia è molto insidioso, ciò è dovuto al fatto che non appare inaspettatamente, ma in relazione all'uso prolungato di un certo tipo di cibo secco e all'accumulo di sostanze nocive nel corpo del gatto. È difficile trovare ed escludere questa sostanza, perché l'animale può mangiare il solito cibo per diversi anni senza alcun segno, e quindi l'allergia alimentare al cibo nei gatti verrà espressa ad un certo punto, i sintomi della malattia che non sono apparsi prima. Le allergie nei gatti di età pari a 12 mesi sono particolarmente aggravate.

    Una reazione allergica può verificarsi a qualsiasi cibo secco, ma molto spesso si verifica quando si mangiano cibi ricchi di proteine. Il problema può anche peggiorare quando si cambia feed. Secondo le statistiche, quando si utilizzano anche prodotti di altissima qualità e più costosi, alcuni animali esprimono anche una reazione allergica. Presta grande attenzione a ciò che mangia il tuo gatto, l'unico modo per identificare la malattia in tempo e cambiare la nutrizione dell'animale.

    Sintomi di allergie alimentari nei gatti

    Come è l'allergia alimentare nei gatti? I sintomi sono simili ai segni di altre varietà della malattia. La manifestazione principale è prurito della pelle. Inoltre, possono verificarsi dermatiti miliari e molto altro..

    L'allergia nei gatti ai sintomi del cibo secco ha i seguenti:

    • Il gatto può avere perdita di pelo e forfora.
    • Il gatto si sfrega costantemente contro le pareti, mordicchia le zampe e prude.
    • Sperimentare aggressività o, al contrario, completa apatia.
    • L'odore sgradevole emana dal pelo dell'animale.
    • Aumento della sudorazione sotto le ascelle.
    • Piaghe e punti rossi pettinati possono apparire sul corpo dell'animale..

    Tali sintomi possono non solo informare sulla comparsa di allergie, ma anche diverse altre malattie si manifestano allo stesso modo.

    Possibili malattie

    • Ghiandole endocrine compromesse.
    • Infezioni fungine o batteriche.
    • L'atopia.
    • Risposta al morso delle pulci.
    • Ipersensibilità ai parassiti del tratto digestivo.
    • avitaminosi.
    • Scabbia di gatto (rogna notoedrica).
    • seborrea.
    • Licheni e roba.

    Pertanto, è urgente contattare una clinica veterinaria per stabilire una diagnosi accurata..

    A proposito, la natura di una reazione allergica può influenzare la localizzazione dei punti:

    • La presenza di macchie nell'area della schiena e della coda spesso informa sulla reazione ai morsi delle pulci..
    • Quando reagiscono al filler per gatti, i cuscinetti delle zampe si staccano e le zampe si gonfiano.
    • Le orecchie si gonfiano con un'allergia ai farmaci, sono possibili anche ulcere negli archi superciliari.

    Diagnosi di allergie alimentari nei gatti

    Per un trattamento efficace, è necessario stabilire correttamente il tipo di malattia. Se l'animale presenta segni tipici di una malattia allergica, come prurito, imperfezioni, chiazze calve, cattive condizioni del pelo, ecc., Consultare uno specialista il prima possibile. Puoi anche esaminare l'animale da solo e assicurarti che ci sia un'allergia al cibo nei gatti. I sintomi, le foto delle malattie della pelle presentate nella letteratura tematica, si confrontano con le lesioni esistenti. È particolarmente importante stabilire il fatto della presenza o dell'assenza di parassiti, come pulci, lombrichi, ecc. Sarà utile condurre un'ulteriore elaborazione dell'animale da pulci e zecche.

    La reazione alle punture di insetti può essere rilevata solo dopo un esame del sangue. Quando si effettua una diagnosi, la stanza deve essere decontaminata, all'animale vengono prescritte goccioline speciali o un collare antipulci, le aree danneggiate vengono trattate con unguenti.

    La diagnosi della malattia è una procedura semplice, complicata dal fatto che altre malattie possono provocare sintomi simili e allo stesso tempo il gatto può soffrire di altre malattie. È molto importante rilevare e curare gli altri fino a quando non viene stabilita una diagnosi di una malattia allergica. Solo dopo un attento controllo e trattamento è possibile avviare la procedura di rilevazione delle allergie alimentari.

    Sfortunatamente, ai gatti non vengono sottoposti a test allergologici, tali kit sono disponibili, ma hanno un numero molto limitato di allergeni. Nel processo di comunicazione, il veterinario porrà diverse domande generali: sulla nutrizione, sono le piante, i preparati medici o i prodotti per la pulizia disponibili per l'animale, come sono le procedure igieniche, il trattamento, ecc..

    Diagnostica

    Come viene diagnosticata l'allergia alimentare nei gatti? I sintomi, ad esempio, sono tutti presenti, la diagnosi è allergia alimentare. In questo caso, viene prescritta una nutrizione speciale all'animale. È possibile acquistare cibo per gatti, appositamente progettato per gli animali domestici con digestione sensibile, o cucinare da soli, osservando i sintomi e includendo gradualmente vari componenti. Se invece il gatto mangiava cibi fatti in casa e mangiava principalmente pollo, dovrebbe essere escluso dalla dieta per diversi giorni. Inoltre, è necessario ridurre l'uso di prodotti lattiero-caseari..

    Per alleviare il prurito, il veterinario può prescrivere farmaci steroidi (sotto forma di unguenti o iniezioni), antistaminici e lavaggio con uno shampoo speciale. Se il gatto ha pettinato fortemente le ferite, può essere introdotta l'infezione, in questo caso, dovrebbe essere preso il trattamento con antibiotici.

    Da parte sua, puoi anche aiutare l'animale, vale a dire:

    • Eseguire una pulizia regolare al chiuso, spolverare.
    • Piante e fiori domestici ordinati.
    • Mantenere i prodotti per la pulizia e la pulizia fuori dalla portata.
    • Rifletti attentamente sulla dieta del gatto.
    • Trattare zecche e pulci secondo le regole, cioè sistematicamente.

    Se i sintomi persistono, è necessario eseguire un test allergenico..

    Allergia al cibo nei gatti: sintomi, trattamento

    Una volta diagnosticata un'allergia alimentare, è necessario utilizzare un regime di esclusione. Quando, sulla base dei risultati dell'esame, sono stati stabiliti componenti che stimolano una reazione allergica, vengono completamente eliminati dalla dieta dell'animale. Quando si utilizzano steroidi e antistaminici e acidi grassi, è possibile ottenere un effetto breve, ma per risolvere il problema è possibile solo eliminando gli ingredienti dannosi. Se sei allergico al cibo nei gatti, i sintomi di come trattare? Sono possibili solo due opzioni: un alimento speciale per animali con allergie o auto-cottura per un gatto.

    cibo fatto in casa

    Con l'alimentazione naturale, di volta in volta puoi sperimentare e aggiungere nuovi alimenti, monitorando la risposta del corpo. Ad esempio, se sei allergico al cibo nei gatti, i sintomi non compaiono quando mangi patate con un coniglio, puoi provare a introdurre la carne di pollo nella dieta. Se dopo un paio di settimane non c'è reazione, puoi dare manzo. Se si verifica un'allergia, di conseguenza, è stata provocata dalla carne bovina e il prodotto deve essere escluso. Allo stesso modo, è possibile inserire ed escludere prodotti diversi impostando allergeni.

    L'autocucina ha uno svantaggio significativo, è molto difficile ottenere una dieta equilibrata, il giusto rapporto tra gli ingredienti giusti, le sostanze minerali e vitaminiche, quindi la dieta dovrebbe essere elaborata con un veterinario.

    Si noti che in alcuni animali, una reazione allergica ai nuovi ingredienti potrebbe non verificarsi immediatamente, ma dopo un lungo periodo di tempo.

    Conclusione

    Ogni proprietario di un gatto dovrebbe ricordare che se un animale ha una pronunciata reazione a un singolo prodotto, è necessario prestare particolare attenzione nella scelta di una dieta. Studia la composizione del cibo secco, monitora la reazione del corpo. Effettua il trattamento regolare delle zecche con l'aiuto di iniezioni fatte in cliniche veterinarie, proteggi l'accesso dell'animale a farmaci e disinfettanti e altro ancora. Seguendo queste semplici regole, puoi evitare segni di allergie e preservare la salute del tuo amato gatto.

    Una reazione allergica può verificarsi a qualsiasi cibo secco, ma molto spesso si verifica quando si mangiano cibi ricchi di proteine. Il problema può anche peggiorare quando si cambia feed. Secondo le statistiche, quando si utilizzano anche prodotti di altissima qualità e più costosi, alcuni animali esprimono anche una reazione allergica. Presta grande attenzione a ciò che mangia il tuo gatto, l'unico modo per identificare la malattia in tempo e cambiare la nutrizione dell'animale.

    Questo video non è disponibile.

    Guarda la coda

    • elimina tutto
    • disattivare

    YouTube Premium

    Perché ogni quinto britannico con sepsi muore

    Vuoi salvare questo video?

    • Lamentarsi

    Segnala questo video?

    È piaciuto?

    Non piace?

    La sepsi è una malattia molto difficile da diagnosticare. Per il successo del trattamento, si ritiene che il paziente dovrebbe iniziare a somministrare antibiotici per via endovenosa entro un'ora dopo che il medico ha sospettato una diagnosi pericolosa.

    Tuttavia, ciò non sempre accade e il ritardo può essere mortale..

    Il motivo principale per cui i medici a volte prendono tempo è la paura che se non è la sepsi, ma al paziente viene ancora prescritto un potente ciclo di antibiotici, questa sarà un'altra goccia in una ciotola quasi piena di batteri resistenti.

    Inoltre, è allettante, come nelle serie televisive, iniziare immediatamente a versare un po 'di penicillina nel paziente, ma c'è un problema: il paziente può avere un'allergia a lui o ad un altro antibiotico, che lui stesso non sospetta. Il risultato può essere uno shock anafilattico e, sebbene avvenga in ospedale, una possibile morte.

    L'organizzazione di beneficenza Sepsis Trust afferma che su 250 mila persone con sepsi in Gran Bretagna ogni anno, circa 50 mila muoiono.

    Sintomi con cui si può riconoscere la sepsi: difficoltà a parlare, come con grave intossicazione, brividi o dolore muscolare, mancanza di minzione per 24 ore, mancanza di respiro, frequenza cardiaca e libor sono troppo alti o troppo bassi e pelle pallida.

    Podcast del servizio russo della BBC: https://bbc.in/2YumUTl

    Scarica l'app BBC Russian Service:

    I commenti sul video vengono moderati. Ci riserviamo il diritto di eliminare quei commenti che contengono insulti, istigazione alla violenza, calunnia, parolacce, pubblicità o spam. Sfortunatamente, non abbiamo la possibilità di moderare i commenti in tempo reale, quindi il tuo commento non verrà pubblicato immediatamente. Grazie per la comprensione!

    L'organizzazione di beneficenza Sepsis Trust afferma che su 250 mila persone con sepsi in Gran Bretagna ogni anno, circa 50 mila muoiono.

    Allergia ai gatti British Shorthair. Potrebbe esserci un'allergia ai gatti britannici

    Alcune razze di gatti provocano emozioni speciali: i rappresentanti soffici e maestosi della razza britannica, specialmente durante l'infanzia, possono causare un sorriso anche alle persone più serie. Gli allevatori spesso dicono ai clienti che le allergie ai gatti britannici non sono possibili perché hanno i capelli corti. Tuttavia, tali affermazioni non dovrebbero essere prese sulla fede cieca: se vuoi avere un familiare a quattro zampe, è meglio calcolare in anticipo tutte le possibili conseguenze.

    Per capire se c'è un'allergia ai gatti britannici, è sufficiente rendersi conto del seguente fatto: il mantello non ha nulla a che fare con lo sviluppo di una reazione negativa - è tutto sulla proteina prodotta dalle ghiandole sebacee feline.

    Le proteine ​​si trovano nella saliva, nelle urine e nelle cellule della pelle dei gatti. La principale via di trasmissione dell'allergene è il peli di animali, cioè particelle morte dell'epidermide. Sono praticamente invisibili ad occhio nudo, ma si diffondono in tutta la stanza in cui vive il gatto. Una persona inala la forfora, entra nelle mucose, ad esempio occhi e naso, penetra nel sangue attraverso lesioni cutanee.

    Per una persona sana, questo non è dannoso: inaliamo costantemente una grande varietà di sostanze che non hanno alcun effetto sul corso dei processi interni. Tuttavia, il sistema immunitario dei soggetti allergici percepisce le proteine ​​feline come una particella dannosa. Il corpo fa del suo meglio per sbarazzarsi dell'allergene, che provoca reazioni protettive (naso che cola, tosse, lacrimazione, ecc.).

    Importante! Non sempre si verifica un'allergia negli animali. A volte il motivo sono gli additivi chimici nel mangime, il riempitivo di scarsa qualità o quelle particelle che il gatto porta a casa dalla strada dopo aver camminato libero.

    Oltre alla forfora, che arriva sui capelli, le proteine ​​si trovano nella saliva dell'animale. Anche se non si consente al gatto di leccarsi, la proteina può penetrare nel sangue. Molto spesso questo accade: l'animale si lecca le zampe, quindi decidi di giocarci e, portato via, il tuo animale ti graffia. Le particelle di saliva e con loro l'allergene entrano nel flusso sanguigno.

    Un altro modo per trasferire le proteine ​​feline è attraverso il vassoio. Se una persona allergica cambia in modo indipendente il riempitivo nella toilette dell'animale, allora inala inevitabilmente particelle di proteine. Avvicinarsi al vassoio per gatti si trasforma costantemente in lacrime, tosse, naso che cola o prurito.

    C'è una reazione dell'organismo ai rappresentanti della razza?

    Gli inglesi sono una delle razze più antiche. Si ritiene che i Romani portarono questi animali nel I secolo d.C. I gatti si sono sentiti a proprio agio in un nuovo clima per se stessi, che è stato aiutato da un cappotto denso e hanno iniziato a portare benefici pratici, dimostrando eccellenti capacità di caccia ai roditori. A poco a poco, l'aspetto dei gatti britannici è diventato una priorità, e ora questa razza è considerata una delle più "alla moda".

    I compratori che non sanno se esiste un'allergia ai gatti britannici vengono spesso ingannati: alcuni allevatori sostengono che questi animali non causeranno una reazione assoluta del corpo. Questa affermazione è un mito e persino una bufala..

    Se una persona allergica porta un gatto britannico di razza in casa, molto presto sentirà tutta l'indignazione del suo corpo per l'abbondanza di allergene nell'ambiente. Questa razza è una delle più allergeniche, cioè provoca più spesso una reazione negativa.

    Il motivo è che sotto il pelo corto di questi gatti, che gli allevatori posizionano come la principale causa di ipoallergenicità, viene nascosto un sottopelo denso. Per questo motivo, i gatti di questa razza sembrano grumi soffici. La forfora si accumula anche sul sottopelo, che raramente entra nell'ambiente, poiché le particelle di pelle morta devono bypassare il mantello..

    Ciò significa che in un punto, e in particolare sul tuo animale domestico, si concentra un'enorme quantità di allergene. Quando prendi l'animale tra le braccia, lo accarezzi o addirittura dormi con esso sullo stesso cuscino, inali queste particelle e questo provoca una risposta del sistema immunitario che non accetta tale trattamento.

    Pertanto, il grado di allergenicità di un animale non è influenzato dalla lunghezza del mantello, ma dalla sua quantità. Il denso sottopelo della bella britannica crea un ambiente favorevole per la concentrazione di proteine ​​feline. Se sai per certo che sei allergico agli animali, questa razza non è la tua scelta..

    Come si manifesta

    I sintomi della reazione negativa del corpo ai gatti britannici non sono diversi dalle allergie ad altre razze. Tutto dipende da dove è arrivato l'allergene: nel tratto respiratorio, nelle mucose o nel sangue.

    Considera quanto è allergico ai gatti britannici se hai inalato la forfora e la rinite sviluppate:

    • congestione nasale;
    • naso che cola con abbondante scarica;
    • eccessiva secchezza della superficie interna del naso;
    • prurito intorno o all'interno del naso;
    • arrossamento della pelle;
    • gonfiore del viso.

    Questi sintomi possono essere rimossi con gocce o spray con effetto antiallergico. Anche il lavaggio del naso con acqua di mare può aiutare. Puoi migliorare le condizioni generali con gli antistaminici.

    Oltre alla rinite, si verifica spesso congiuntivite allergica. Il bianco degli occhi diventa rosso, prurito, dolore e lacrimazione costantemente. La pelle intorno alle palpebre si gonfia e diventa rossa, l'acuità visiva può temporaneamente peggiorare.

    Dalla congiuntivite allergica sbarazzarsi di speciali colliri, nonché lozioni con decotti a base di erbe. Gli antistaminici aiutano ad alleviare gonfiore e arrossamento.

    I sintomi di un'allergia ai gatti britannici, se l'allergene è andato oltre attraverso il tratto respiratorio fino ai polmoni e ha provocato la bronchite, sono i seguenti:

    • pesantezza al petto;
    • sensazione di corpo estraneo nei polmoni;
    • mal di gola o bronchi;
    • raucedine della voce, raucedine;
    • tosse secca parossistica;
    • dispnea;
    • sensazione di soffocamento.

    Un caso speciale di bronchite allergica è l'asma bronchiale. Questa pericolosa malattia può svilupparsi come una brillante reazione negativa del corpo a una grande quantità di allergene, anche dopo il primo contatto con un gatto britannico.

    Un'altra opzione per lo sviluppo di asma bronchiale è una complicazione dopo il ripetuto verificarsi di bronchite allergica, se non sono state prese misure per eliminare la reazione negativa del corpo.

    Per eliminare i sintomi della bronchite allergica, vengono utilizzati inalatori che espandono i bronchi. Questo aiuta a rimuovere rapidamente l'allergene dal corpo e a liberarsi della mancanza di respiro, della pesantezza al petto e dei sentimenti di soffocamento.

    Se un allergene entra nel flusso sanguigno di una persona attraverso lesioni cutanee, molto spesso la reazione si manifesta sotto forma di orticaria. Una piccola eruzione cutanea o grandi vesciche con un liquido chiaro appaiono sulla pelle. Pruriscono, a volte fanno male.

    Attenzione! Inoltre, arrossamento, secchezza e desquamazione della pelle possono agire come una reazione.

    In questo caso, vengono spesso usati pomate, gel e creme con un effetto antiallergico locale. Può essere sia farmaci antinfiammatori non steroidei sia farmaci ormonali.

    Oltre alle principali manifestazioni di allergie, dopo il contatto con una proteina di un gatto britannico, può esserci un deterioramento generale:

    • debolezza;
    • sonnolenza;
    • vertigini;
    • una sensazione di febbre, sebbene rimanga normale;
    • concentrazione compromessa.

    Gli antistaminici aiutano a combattere questi sintomi. Sono divisi in 3 generazioni, quindi è meglio non scegliere la medicina da soli, ma affidare la questione a un allergologo esperto.

    Prevenzione

    Se hai già fatto amicizia con un peloso e separarti da lui è inaccettabile per te, puoi imparare a vivere con lui in pace e armonia. A volte è persino possibile abituarsi al proprio animale domestico e il corpo non lo considera più una potenziale minaccia per la salute.

    Per ridurre la probabilità di un'allergia a un gatto britannico, devono essere prese le seguenti misure preventive.

    L'abbondanza di peli in un gatto britannico porta ad un'alta concentrazione di allergeni nella stanza. Non tutti possono andare d'accordo con un simile animale nello stesso appartamento, quindi, se nessun metodo di prevenzione aiuta, c'è solo una via d'uscita: trovare una nuova famiglia per l'animale.

    conclusioni

    Ciò che dicono numerose recensioni, le allergie ai gatti britannici sono davvero possibili. Inoltre, questi animali sono ancora più allergenici, a causa del denso sottopelo. Non fidarti degli allevatori che affermano che il rischio di sviluppare una reazione corporea negativa è minimo.

    ALLERGIA GATTA

    Le allergie sono un evento abbastanza comune. A cui, secondo alcune stime, una persona su quattro nel mondo è esposta a vari livelli. Solo alcuni non lo notano. Senza attribuire particolare importanza al fatto che in presenza di un gatto il loro naso inizia a graffiare un po '; mentre altri, quando si incontrano con l'animale, stanno per morire, e questa è una vera tragedia. E più o meno gravemente allergico ai gatti circa il 15% di tutte le persone. Il colpevole della comparsa di allergie è il cosiddetto allergene Felis domesticus 1 o Pel d 1. Si trova nella saliva del gatto e sulla sua pelle e ha forti proprietà allergeniche e la sua dimensione è un decimo della particella. Formazione di polvere domestica. È noto che i gatti passano molto tempo a leccare. Allo stesso tempo, lasciano una grande quantità di saliva allergenica sulla loro copertina, e quindi la saliva si diffonde ovunque. Inoltre, quando leccano, i gatti disperdono intere nuvole di minuscole goccioline di saliva nell'aria circostante. Sono letteralmente irroratori di allergie! Contrariamente alla credenza popolare, i peli di gatto in sé non sono una fonte di allergie! Anche se si taglia un gatto calvo o si ottiene un animale senza peli in casa. Ad esempio, la sfinge. Questa non sarà la soluzione al problema. Il problema è che l'allergene Pel d 1 si trova anche sulla pelle dell'animale e viene trasferito solo dalla pelle al pelo. Inoltre, i gatti secernono allergeni provenienti dalle loro urine e pelle. Molto leggeri, galleggiano costantemente in aria, si attaccano facilmente alla superficie porosa: al tappeto, alla tappezzeria. Panneggio. Biancheria da letto, pareti e soffitto. Proprietà allergiche di lana, forfora. La saliva e l'urina degli animali sono indipendenti dalla razza o dalla lunghezza del mantello. Molte persone hanno una domanda: perché una persona reagisce a un animale, ma può sopportare la presenza di un'altra della stessa specie? Anche in questo caso, l'esempio dell'allergene di gatto è adatto. Come sopra. Questo non è un allergene, ma una miscela di diversi allergeni. Inoltre, in questa miscela si distinguono alcuni importanti allergeni a cui reagisce la maggior parte delle persone con allergie ai gatti e le cosiddette frazioni allergeniche minori, la cui sensibilità in persone diverse può essere diversa. I gatti producono significativamente più allergeni rispetto ai gatti. L'allergene Pel d 1 è in grado di rimanere in casa per diversi mesi in seguito. Come l'animale è stato rimosso da lì. Anche se l'animale che ha causato l'allergia viene rimosso dalla casa, gli attacchi di allergia possono ancora essere ripetuti in seguito a causa del fatto che gli allergeni sono ancora contenuti su mobili, copriletti, tende, tappeti, ecc. l'unica misura adeguata in questo caso è quella di effettuare una pulizia approfondita! Allo stesso tempo, nelle pubblicazioni su questo argomento è stato possibile trovare una conclusione apparentemente completamente opposta che, secondo recenti studi, un gatto o un cane. Vivere in una famiglia con un bambino impedisce ai bambini di sviluppare l'asma in futuro. Secondo studi condotti negli Stati Uniti e pubblicati sul Journal of Allergy and Clinical Immunology, i bambini che entrano in contatto con animali domestici sin da piccoli raramente sviluppano l'asma in futuro. Raramente hanno anche allergie agli animali, polvere domestica e polline delle piante. Contatto favorevole dei bambini non solo con cani e gatti, ma anche con animali da fattoria.

    I gatti stessi saranno in grado di far fronte alle allergie ai gatti

    Gli scienziati spagnoli hanno proposto un modo efficace per affrontare le allergie ai gatti. Il trattamento, consistente nel prendere sotto la lingua dosi crescenti di estratto di forfora di gatto, porta a un indebolimento delle reazioni immunitarie avverse, affermano i ricercatori. I medici di solito raccomandano alle persone con allergie di peli di gatto di sbarazzarsi degli animali domestici. Tuttavia, gli esperti dell'ospedale Ramon-i-Cahal di Madrid credono che con questo nuovo metodo di trattamento, la necessità di questa misura scomparirà. All'esperimento, condotto da scienziati guidati da Emilio Alvarez-Cuesta (Emilio Alvarez-Cuesta), hanno partecipato 50 adolescenti affetti da allergie ai gatti. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a immunoterapia sublinguale (SLIT) - somministrazione giornaliera sotto la lingua di gocce contenenti dosi crescenti di allergene felino (forfora) o placebo. Si è ipotizzato che l'introduzione di una dose progressivamente crescente dell'allergene porterà alla dipendenza del sistema immunitario dei pazienti dall'allergene e alla graduale estinzione delle reazioni allergiche. Attualmente, un metodo simile - desensibilizzazione specifica - è usato in medicina per trattare le allergie alla polvere e al polline. Dopo la fine del corso annuale di trattamento, i partecipanti dovevano trascorrere un'ora e mezza nella stanza in cui viveva il gatto. Si è scoperto che il 62% dei pazienti trattati con il metodo SLIT ha mostrato una riduzione significativa dei sintomi allergici rispetto ai dati di base. Inoltre, hanno migliorato la respirazione e diminuito la reazione cutanea all'estratto di forfora di gatto. Non ci sono stati effetti collaterali del trattamento, che potrebbero indicare la sicurezza della nuova tecnica, hanno detto gli scienziati. Secondo il Dr. Savchenko, è impossibile ridurre le allergie ai peli degli animali attraverso il costante contatto con i gatti. Pertanto, una reazione allergica ai peli del gatto progredirà e le condizioni della persona peggioreranno. È necessario escludere qualsiasi contatto con gli animali per un lungo periodo di tempo, incluso non avviare altri animali a casa (uccelli, cavie, criceti, ecc.) E cercare di non visitare gli ospiti in cui sono tenuti gli animali domestici. Secondo una certa indicazione, è possibile effettuare una vaccinazione allergica con un allergene di peli di gatto in un istituto allergologico specializzato.

    Tratto da materiali del sito
    e siti medportal.ru
    ksfinksj.narod.ru

    SU UNA NOTA.
    Le seguenti razze sono più tolleranti nei confronti dei bambini piccoli e degli altri animali domestici: British Shorthair, Scottish Fold, Abyssinian, Burmese, Burmese, esotico shorthair, Foresta norvegese, Sfinge, Van turco.

    (clicca e leggi)

    Elenco della letteratura raccomandata:
    -Gerber Berbel. Gatti: razze. Abitudini. Cura. Allevamento. - Mn.: Inter-Digest, 1994
    - Krylova N. Gatti domestici. Donetsk: Stanker, 1999
    -Machetti Gays. Gatti dalla A alla Z. Enciclopedia. - M.: Vagrius, 1996
    - Penge Susie. Enciclopedia degli animali domestici. - M.: White City, 1998.
    - Pinter A. Gatti, gatti, gattini. - M.: Ecocenter-VNIRO, 1993.
    - Taylor David Tutto sul gatto. - Londra: 1989.
    - Shustrova I.V. Toolkit per esperti e felinologi sulla standardizzazione e descrizione delle razze di gatti. - M.: MFC "Felis". 1998.
    - Shustrova I.V. Koshki: genetica e allevamento.-M.: Mir, 1997
    - Shustrova I.V., Ashatkin A.F., Vasiliev A.V. Gatti britannici e scozzesi - Mosca, 2001
    - Fallo Bruce Cat Behavior. - M.: Centerpolygraph, 1999.
    - Nepomniachtchi N. Cats. - M.: Kolos, 1994
    - Ridards Dorothy Silkstone Il tuo gatto. - M.: Mir, 1994
    - Hammand Sean e Yuzri Caroline Come allevare un gatto mentalmente e fisicamente sano. - M.: Centerpolygraph, 1999
    - Nepomnyashchiy N. Gatto a casa tua. - M.: Profizdat, 1990
    - Savenkova V.A. Gatti da riproduzione. - M.: AST, 2002
    - Savenkova V.A. British shorthair cat. - M.: AST, 2002

    Un'allergia in uno dei membri della famiglia è una buona ragione per abbandonare per sempre l'idea di avere un animale domestico. E se il desiderio di vedere un quarto amico nelle vicinanze fosse così forte da rendere difficile essere felici? Esistono razze ipoallergeniche di gatti: meravigliose creature, accanto alle quali i loro occhi non arrossiscono, una tosse non soffoca e la pelle non è coperta da un'eruzione rossa! Sfortunatamente, questa è una frode - arrogante e irresponsabile. Ma chi soffre di allergie ha ancora la possibilità di diventare il proprietario di una borsa affascinante.

    Per via dei soldi, ovviamente. Gli allevatori senza scrupoli inventano "nuove razze", le dichiarano ipoallergeniche e le vendono per quantità favolose. Ad esempio, una meravigliosa allergia del valore di $ 7.000 non è diversa da qualsiasi altro gatto. Quando i proprietari delusi, trovando un trucco, iniziarono a inondare la compagnia di azioni legali e pretesero di risarcire il danno, l'astuto uomo d'affari Simon Brody scomparve per un po '. E ora, l'insolenza, è apparsa cinque anni dopo con una nuova sensazione - non solo ipoallergenica, ma anche unica nel genotipo, e quindi molto più costosa - $ 20.000! E dopotutto c'erano persone che credevano di nuovo a Brody. E ha colpito di nuovo il grande jackpot ed è fuggito, questa volta in Canada.

    Un'allergia alla lana è un'allergia a una proteina estranea che si trova nella saliva, nelle urine, nei fluidi seminali e vaginali, nel sudore, nel sebo e in generale in tutti i liquidi escreti dagli animali. Inoltre, questa non è una proteina specifica, ma molti tipi diversi di proteine.

    Esistono gatti ipoallergenici tra le razze non inventate esistenti? Sfortunatamente neanche. Sebbene gli allevatori stiano cercando di convincerci del contrario, attribuendo ipoallergenicità a quasi tutte le razze. Ad esempio, si può spesso sentire che un gatto norvegese, kun, ragdoll o siberiano ha meno probabilità di provocare un'allergia rispetto ad altri (e questo nonostante il fatto che il mantello di questi uomini belli sia molto spesso e "isolato" con il sottopelo!). Tali affermazioni non sono un metodo completamente onesto per diffondere le tue razze preferite..

    Quali gatti sono i più adatti per chi soffre di allergie??

    Prima di tutto, è importante capire che lo stesso gatto può causare un attacco grave in una persona e l'altra non avrà alcuna reazione ad esso. Pertanto, è necessario scegliere non una razza, ma un animale domestico specifico. Per capire se il sistema immunitario risponde a questo animale, è necessario prelevare il sangue e un campione della saliva / pelo del gattino per l'analisi, e preferibilmente anche la madre dei gattini. Nessun allevatore competente rifiuterà questo servizio a un acquirente allergico, non esitate a chiedere materiale di ricerca.

    Parlare con un gatto non è sempre abbastanza. I sintomi delle allergie potrebbero non comparire immediatamente, ma dopo alcune ore o giorni. Pertanto, una visita al vivaio e uno stretto contatto con gli animali è solo una parte del test di sensibilità. Anche se i sintomi non compaiono, i test devono ancora essere superati.

    Quindi, i test mostreranno quali gatti sono ipoallergenici per te. Ma già nella fase di scelta, puoi aumentare le possibilità di successo. Prestare attenzione ai seguenti criteri:

    • Colore. È stato dimostrato che i gatti bianchi e di colore chiaro hanno meno probabilità di causare allergie. La genetica suggerisce che la concentrazione di proteine ​​"dannose" è in qualche modo correlata alla quantità di pigmento. Come esattamente e se questa connessione esiste affatto non è ancora chiaro. Ma i gatti di cioccolato, nero e blu scuro per qualche motivo provocano sintomi più spesso delle fusa bianche;

    Nella foto in basso - un affascinante birmano viola in compagnia di fratelli e cucciolate di cioccolato:

    • Fertilità. Se uno dei membri della famiglia soffre di allergie, l'animale dovrà necessariamente essere sterilizzato o sterilizzato. I gatti maturi e i gatti emettono decine di volte più allergeni dei gatti sterili! Soprattutto durante il periodo di eccitazione. Pertanto, è necessario essere preparati in anticipo per l'operazione (finanziariamente e moralmente) o portare un animale domestico già sterilizzato in casa;
    • Tipo di lana La lunghezza e la densità del mantello non influiscono sulla quantità di allergene secreto dal gatto. Ma è con la lana che l'allergene si diffonde in tutto l'appartamento. Pertanto, i migliori gatti per chi soffre di allergie sono quelli la cui pelliccia non si sbiadisce, non si cosparge di aghi e non vola a riposo. Ad esempio, i gatti esotici, scozzesi e britannici causano allergie più spesso, perché hanno i capelli "pieni", con un sottopelo folto e denso. Ma birmani, siamesi, abissini e altri gatti con peli lisci, sottili e aderenti provocano sintomi meno frequentemente..

    Molte persone che soffrono di allergie si sentono benissimo insieme agli sphynx canadesi. Ma non con le bambole "di gomma", ma con i gatti "pesca" - la loro pelle è coperta da una lanugine che è appena percettibile al tatto. Le sfingi emettono anche allergeni, ma le superfici meno diverse si sporcano (non c'è lana ed è più facile lavare gli allergeni dalla pelle nuda). Circa il 15% dei soggetti allergici non risponde alle razze ricci: Devon Rex e Cornish Rex perdono meno e la lana setosa e sottile non vola a pezzi negli angoli, come la lanugine di murs "riscaldate".

    Anche nella foto puoi vedere le onde "regolari", strette e simmetriche del cappotto Cornish Rex:

    Vedi anche: quante razze di gatti esistono?

    Si scopre che i gatti più ipoallergenici sono animali domestici sterili di colore bianco o il più possibile rosso chiaro con peli lisci senza sottopelo (e senza peli o ricci). Se la sterilizzazione / castrazione di un animale domestico è completamente inaccettabile per te, è meglio scegliere un gatto: i gatti sono in uno stato di eccitazione quasi tutto l'anno e i gatti solo due o tre volte l'anno.

    Ciò che riduce la concentrazione di allergeni?

    Il primo è l'igiene. Devi fare il bagno al tuo animale domestico una volta alla settimana, usando shampoo speciali che riducono o bloccano l'azione degli irritanti. Ci sono gli stessi tovaglioli - ideali per la cura dei gatti di razza nuda. Assicurati di pettinare il gatto ogni giorno, rimuovendo i peli che cadono con un guanto di gomma o con una mano bagnata. La contaminazione delle zampe con l'urina non dovrebbe essere consentita: nelle urine c'è un'altissima concentrazione di allergeni, che il gatto porterà sicuramente in tutto l'appartamento. Pertanto, è necessario utilizzare un riempitivo di alta qualità e pulire il vassoio quotidianamente.

    Per chi soffre di allergie, e in particolare per i bambini, tutte queste procedure possono essere pericolose. Pertanto, prendersi cura del gatto deve essere un altro membro della famiglia. Decidi in anticipo se qualcuno accetta di assumersi queste responsabilità (regolarmente, per molti anni!).

    Secondo me un articolo molto utile, in particolare chi ha o sta pianificando dei bambini.
    L'allergia agli animali domestici è una frase?

    Portiamo alla tua attenzione l'articolo del candidato di scienze mediche Tatyana Tikhomirova, che non solo si espanderà, ma trasformerà anche le tue idee sulle allergie agli animali domestici.

    "Le allergie agli animali domestici / agli uccelli possono verificarsi in diversi modi: prurito e arrossamento della pelle, lacrimazione, congestione nasale e starnuti, difficoltà respiratorie, tosse e persino mal di testa. E se sei incompatibile con il tuo animaletto preferito? Qualsiasi terapista ti indirizzerà immediatamente per la consultazione di un allergologo.

    Ma voglio avvertire che non appena arrivi all'allergologo, nel 100% dei casi sentirai un preciso e categorico: "Sbarazzati dell'animale!" Tutti! Nessun allergologo potrà mai, nella sua mente e memoria, assumersi la responsabilità di offrire qualcos'altro, specialmente quando si tratta di allergie nei bambini. Qualsiasi amico a cui sei allergico lo confermerà..

    Nel 99% dei casi, l'allergologo non offrirà una iposensibilizzazione specifica, un metodo per abituare il corpo a un allergene, che attualmente funziona più o meno costantemente solo in caso di allergie alle piante (di solito polline) e non agli animali.

    Ma con tutto ciò, se sei allergico a un animale per la prima volta o se le sue manifestazioni sono cambiate, dovresti andare dal medico. È possibile che l'allergia non sia un'allergia, ma qualcos'altro. Ci sono molte malattie con sintomi simili alle allergie. Inoltre, è possibile che la diagnosi venga confermata, ma il motivo non è l'animale, ma il tuo nuovo detersivo. E questa sarà una grande notizia, giusto?

    Quindi, dall'allergologo seguirà un'indispensabile minaccia di consiglio: abbandonare la custodia dell'animale (ovviamente, non cacciarlo in strada, ma darlo in buone mani).

    INFATTI
    Quindi no! In questa materia, rappresento tre parti interessate: un medico allergologo-immunologo (candidato di scienze mediche in allergologia e immunologia, se qualcuno è interessato a sonagli), una persona allergica (sì, una persona forte, sì, con un'allergia agli animali) e un amante degli animali senza la più piccola esperienza di contenuto

    Ed ecco cosa ti dirò a riguardo:

    L'ANIMALE PUO 'CURA DI TE DALL'ALLERGIA PER TE!

    Esiste una iposensibilizzazione specifica spontanea su un animale. Ma questo è tutt'altro che esotico, anche se, ovviamente, non funziona nel 100% dei casi. La sua essenza è questa: quando l'animale è arrivato per la prima volta a casa tua, i primi giorni la reazione è estremamente forte. Congiuntivite, eruzione cutanea, rinite allergica, qualche esacerbazione persino dell'asma o del suo debutto. Ma dopo 3-4 giorni, i sintomi delle allergie si attenuano e dopo 2-3 settimane scompaiono quasi completamente.

    Inoltre, cosa succede con gli antistaminici (questi sono farmaci per le allergie), come senza di loro! Qui funzionano due semplici meccanismi..

    PRIMO MECCANISMO. BIT, LIE E ​​RAP!

    È particolarmente efficace nel caso di ratti e gatti. I ratti sono leggeri e quasi impercettibili, e i gatti e soprattutto i gattini a volte giocano anche in modo evidente, applicano ferite sulla pelle con gli artigli. Pertanto, un allergene si insinua sotto la pelle - le particelle stesse che causano la tua allergia all'animale e la somministrazione sottocutanea di un allergene naturale specifico è l'essenza del metodo di ipersensibilità specifica!

    Inoltre, a differenza delle verdure, gli allergeni animali sono molto più "individuali" e meno resistenti ai diversi tipi di conservazione, motivo per cui lo stesso trattamento da parte di un medico sotto forma di iniezioni sottocutanee da un allergene puro dà una percentuale molto inferiore di successo. E qui - allergeni naturali, freschi, senza alcuna conservazione, ed è il tuo animale.

    SECONDO MECCANISMO. LA QUANTITÀ VA ALLA QUALITÀ
    Un altro possibile metodo si basa su questo meccanismo, sebbene finora un trattamento esotico delle allergie. Il fatto è che le allergie si sviluppano più spesso sul principio di "una piccola sostanza innocua - e non con il cibo, ma sulla pelle e sulle mucose". Semplifico, semplifico enormemente, non usare questo, per favore, come descrizione della patogenesi delle allergie, ok?

    Ma la linea di fondo è che quando appare un animale domestico, i suoi allergeni diventano non solo un po ', ma abbastanza, e non solo si trovano sulla pelle, anche se non hai l'abitudine di leccare il tuo gatto o cane. Ad un certo momento, si verifica un "clic" e il sistema immunitario capisce che sembrano esserci troppe di queste particelle ed entrano nel corpo con tutti i mezzi, il che significa che sono già tirati dai segni di un allergene. E la risposta allergica svanisce.

    CONSIGLIO PRATICO
    Quindi, se hai davvero un animale e vuoi vivere con esso, ma tu o i tuoi parenti avete un'allergia ad esso, non abbiate fretta di separarvi. Non sto parlando di coloro che per primi hanno iniziato un "giocattolo" per se stessi o per i loro bambini, poi hanno scoperto che il cucciolo stava scrivendo sul tappeto e masticava le scarpe, e il gattino stava strappando i mobili e ha deciso di sbarazzarsi della fonte dei problemi con un pretesto plausibile..

    Sto parlando di coloro che vogliono davvero stare con i loro animali. Non affrettarti. Vai da un allergologo se è la prima volta, annuisci, quindi acquista antistaminici e aspetta solo 2-3 settimane - un po ', ma non limita completamente il contatto con l'animale. A meno che, naturalmente, i sintomi non siano pericolosi, cioè non ci sono attacchi di asma (asma o edema allergico).

    Le allergie possono davvero diminuire o addirittura scomparire da sole. È vero, dopo essere tornato a casa dopo una vacanza o un viaggio d'affari, potresti dover soffrire ancora un po ', ma la reazione secondaria sarà più calma e più calma. Potresti scomparire completamente allergico al tuo gatto, ma rimanere una reazione ai gatti di altre persone. A volte, tuttavia, diminuisce sugli estranei, accade in diversi modi. Un secondo gatto ferito, a proposito, darà una reazione molto più debole, e un terzo, tu stesso sarai sorpreso, è del tutto possibile apparire in casa già come se non avessi mai avuto un'allergia ai gatti.

    AVVERTENZE
    L'unica cosa che oscura l'idillio che ho descritto: anche se hai polvere e peli di animali che giacciono su tutte le superfici a brandelli e la tua allergia non pensa di ricordarti, devi comunque vivere con alcune limitazioni. La cosa principale è il letto. Il secondo è il viso. Se c'era un'allergia e una forte, è meglio non lasciare mai l'animale sulla lettiera, sui vestiti (intendo quello che viene a contatto direttamente con il corpo, cioè il lato sbagliato, e non il lato anteriore delle cose, e fondamentalmente un guardaroba intimo).

    Inoltre, non seppellire il viso nel lato caldo e soffice dell'animale e non toccarlo immediatamente dopo il contatto con esso. Tuttavia, cento volte al giorno per lavarsi le mani dopo ogni contatto non è necessario. In primo luogo, sei tormentato, e in secondo luogo, non ha senso: hai esattamente la stessa quantità di allergeni sulle tue mani di tutti gli oggetti in un appartamento con un animale. Pertanto, solo dopo esserti lavato le mani, tocca il palmo con qualcosa, ad esempio la maniglia della porta, e i tuoi sforzi saranno sprecati.

    UNA PICCOLA CIRCA SCIENZA FRESCA
    Sembra paradossale, ma è un dato di fatto: più animali in casa, meno allergie hanno i bambini e più calmo scorre.

    Questa osservazione è descritta in termini di teoria dell'igiene. La teoria è relativamente fresca, da qualche parte a metà degli anni '90. Ciò significa che il 99% degli allergologi in Russia o non sa nulla di lei o non sa quasi nulla.

    Spero di non spezzare il cuore di nessuno se ti ricordo modestamente che ci viene insegnato nei libri di testo russi, che hanno una media di 5-10 anni, o nei libri di testo tradotti (meno spesso), che sono obsoleti per lo stesso minimo 3-5 anni a causa della traduzione e la modifica?

    Nel migliore scenario. Bene, aggiungi a questo l'età del dottore, cioè quanto tempo fa ha ascoltato le lezioni. Bene, aggiungi a questo l'ignoranza quasi totale dell'inglese, che è necessaria per leggere articoli sull'argomento nell'originale. Bene, aggiungi a questo l'assenza di un urgente bisogno di un medico di leggere costantemente articoli strettamente scientifici debolmente legati alla sua pratica diretta. No, anche un allergologo-clinico molto, molto, molto bravo, molto probabilmente, non ha mai sentito parlare di una tale teoria igienica, ahimè. Quindi ho avvertito.

    CHI VIVERE BENE IN RUSSIA? STATISTICHE
    Tuttavia, i fatti sono testardi. L'incidenza di allergie e malattie autoimmuni sta crescendo in tutto il mondo (questo è anche il risultato di un errore del sistema immunitario, ma un altro).

    Ma per qualche motivo crescono esclusivamente nei paesi sviluppati. E per qualche ragione, è molto più forte nelle città che nelle aree rurali sia nelle condizioni dello stesso paese che nel mondo. Sono stati a lungo interessati a questo fatto e stanno cercando di scoprire i modelli e le cause della crescita. C'erano molte idee, ad esempio, tutta la chimica nell'aria e specialmente nel cibo.
    Ciò vale anche per chi sostiene, ma non si adatta al fatto che i contadini più poveri che lavorano quotidianamente in campi con fertilizzanti terribilmente dannosi e i poveri delle città che consumano una serie completa di sostanze chimiche per il cibo, per qualche ragione soffrono di allergie molto meno spesso. E i "cittadini" più ricchi, anche se stanno allevando bambini nelle case di campagna nell'aria più fresca e sui prodotti più puliti e costosi, cioè in ottime condizioni, ricevono sempre questa allergia dai bambini. Come è successo?

    EVOLUZIONE E PROGRESSO TECNICO
    La ragione è stata trovata contemporaneamente in diversi paesi contemporaneamente, quindi controllata e ricontrollata, condotto studi retrospettivi (approfondimento della storia) e prospettici (osservando diversi anni) su piccoli gruppi e grandi popolazioni. Il fatto è che la rivoluzione tecnica ha superato quella naturale molto forte e netta. Abbiamo a lungo avuto l'opportunità, senza sforzo, di mantenere il bambino in condizioni quasi sterili e il sistema immunitario è ancora sicuro che dopo la nascita sarà avvolto in una pelle di pulce sporca e messo sulla terra, che è infestata da vermi e uova di vermi, che il bambino, non appena impara a gattonare sicuro di tirare in bocca. E immediatamente divorerà la terra, i vermi, le pulci e i resti di cacca di una quantità inimmaginabile di varie creature, e poi la berrà con acqua, in cui non solo il pesce scopa. Bene, in generale, il quadro, penso, dipinto abbastanza comprensibile?

    Dopo la nascita, il sistema immunitario del neonato: sì, debole, sì, immaturo, ma è pronta a incontrare i nemici. Molti, molti nemici pericolosi che devono penetrare dappertutto, specialmente attraverso la pelle e le mucose. Ma in qualche modo non ci sono nemici, perché la madre di solito è brava: stira i pannolini su entrambi i lati e disinfetta tutto ciò che il bambino tocca. E qui in questo posto c'è un "fallimento". Dobbiamo trovare il nemico, sicuramente lo è, non può che esserlo!

    E il sistema immunitario prende per i nemici sostanze innocue e normalmente innocue: alcuni componenti del cibo, così come cose che non possono essere eliminate nemmeno in un appartamento moderno: polvere, acari della polvere e i loro detriti, vari funghi microscopici, polline di piante, ogni sorta di piccoli detriti prodotti chimici domestici, particelle di polvere di lanugine e piume dai cuscini e così via. Solo ora, dato che queste particelle non danneggiano effettivamente nessuno e in qualche modo non pensano di poter riprodursi nel corpo, viene innescata una risposta modificata, non come un'infezione, ma come allergica. Ancora una volta, ho semplificato notevolmente la descrizione e non la uso al posto di un articolo scientifico sulla teoria igienica, ok? E poi qualcuno degli scienziati mi sparerà.

    IGIENE - QUESTO, purtroppo, NON SOLO BUONO
    In generale, il quadro è il seguente: maggiore è il livello di igiene nella popolazione, maggiore è l'incidenza di allergie e autoimmuni, maggiore è il flusso di allergie. Ma non possiamo mettere i bambini nel fango e dar loro da mangiare con la paglia per una migliore salute, giusto? E poi all'improvviso gli animali si sono rivelati la salvezza. Nelle famiglie in cui nei primi cinque anni di vita c'erano animali domestici, il numero di bambini allergici era drasticamente ridotto. E più animali c'erano (o più grandi erano di dimensioni), meno allergie c'erano!
    Inoltre, la bestia in casa nel primo anno di vita del bambino si è rivelata la "medicina" più efficace per le allergie in questi bambini in futuro, dal secondo al quinto anno di vita - meno efficace, e dopo il quinto anno di vita praticamente non importava se l'animale era in famiglia o no. La coincidenza delle statistiche con i tempi della "formazione" del sistema immunitario ha spinto gli scienziati a studiare ulteriormente questo meccanismo.

    In generale, per dirla semplicemente, la presenza di un animale in una casa porta al fatto che il suo mantello, le particelle di pelle, la saliva e persino i resti di feci si accumulano nell'aria e su tutti gli oggetti, mi scusano. Tutta questa grazia spetta al bambino e il suo sistema immunitario ha qualcosa da fare! Allena i meccanismi corretti per rispondere alle infezioni e alle sostanze innocue, affina le reazioni necessarie sul materiale in arrivo e non cerca nemici dove non sono.

    UN ALTRO CONCLUSIONE PRATICO
    In effetti, queste osservazioni hanno notato che l'invasione elmintica nella prima infanzia riduce drasticamente anche tutte le manifestazioni allergiche in seguito, perché in realtà il più importante nemico dei soggetti allergici - le IgE si è storicamente formata come un modo per gestire i vermi. Ma i vermi non sono ancora così innocui come la lana e la bava di cane e gatto, quindi possiamo fare a meno del fanatismo.

    In generale, sul serio, vuoi un bambino senza allergie? Quindi tieni un gatto a casa, cinque gatti, un grosso cane shaggy sbavato e lasciali leccare le mani del bambino e lasciare cadere la pelliccia sul letto e sui vestiti, soprattutto nel primo anno di vita. È vero, ti avverto che per altri 10-15 anni pediatri e allergologi ti diranno che sei genitori disgustosi, che devi rimuovere urgentemente l'animale dalla casa e così via. Bene, se non riesci a sopportare la pressione dei dottori che, naturalmente, vogliono il bene, allora vai con il bambino fuori città per almeno i primi tre anni. Lì, in ogni caso, romperà la terra e l'erba, su cui nessuno striscia, e le mosche vi corrono sopra, e il vento porterà alla finestra tutti gli escrementi di cui il suo sistema immunitario ha bisogno, a cui una persona dalla mente pulita non vuole pensare. "

    Candidato di Scienze mediche Tatyana Tikhomirova.

    La scabbia è una malattia della pelle abbastanza comune..

    Articoli Correlati: