Numero di pannello 2

Nutrizione

Si prega di chiarire il tempo di fare un'analisi specifica e il programma dei medici nella colonna: "Come prendere" e nel "Programma dei medici"

Per comodità, sono stati introdotti telefoni aggiuntivi:

  • 8 (495) 380-20-19
  • 8 (495) 459-17-18
  • 8-905-546-59-33
  • 8-905-546-59-35
  • 8-905-546-59-51

Contanti e carte accettate.

Allergologia - analisi per allergeni alimentari e respiratori. Intolleranza alimentare.

Allergie immediate
Anticorpi IgE specifici. Il sistema immunitario è progettato per proteggere il corpo da batteri patogeni, virus e altri antigeni estranei. È necessaria una reazione protettiva per garantire la difesa del corpo durante il contatto iniziale con agenti patogeni, nonché per la sua immunizzazione durante il contatto ripetuto. Normalmente, la protezione è fornita da anticorpi di diverse classi (IgM, IgG, IgA), che circolano nel flusso sanguigno e sono responsabili dell'immunità umorale. In alcuni disturbi del sistema immunitario, le plasmacellule producono prevalentemente anticorpi appartenenti alle immunoglobuline di classe E (IgE), che svolgono un ruolo importante nell'innescare reazioni allergiche di tipo I..
Tutte le reazioni allergiche sono precedute da una fase asintomatica di contatto iniziale, durante la quale si formano specifici anticorpi IgE. A ripetuti contatti con gli allergeni che scatenano la reazione, questi anticorpi IgE reagiscono con gli allergeni, il che porta al rilascio di vari mediatori dai mastociti e dai basofili, in particolare il rilascio di istamina, che causa sintomi tipici di una reazione allergica di tipo I, come sensazione di bruciore, orticaria o eruzione allergica, dermatite, rinite allergica, febbre da fieno, asma e shock anafilattico.
Quando c'è una reazione allergica, gli allergeni che l'hanno causata possono essere determinati dalla determinazione di anticorpi IgE specifici nel siero del sangue; si può anche rilevare la sensibilizzazione asintomatica del corpo.

Preparazione all'analisi: non è richiesta alcuna preparazione speciale per l'analisi.

Il sistema di test RIDA AllergyScreen è destinato alla determinazione quantitativa e semiquantitativa di anticorpi IgE specifici per singoli allergeni nel siero umano mediante il metodo dell'immunoblot in vitro. Viene presentato un set di 10 pannelli di singoli allergeni:

Per imparare come eseguire i test, fare clic sull'icona nella colonna "Come eseguire" con il cursore opposto all'analisi necessaria

Pagato separatamente
Prelievo di sangue da una vena 260-00
Presa di materiale per la ricerca (naso, faringe, occhi, orecchio) 255-00
Presa del materiale per la ricerca (uroginecologica) 395-00

Proteina cationica eosinofila

Pannello 1:
20 allergeni (13 respiratori e 7 alimentari):
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farina, ontano, betulla, nocciola, miscela di erbe, segale (polline), assenzio, piantaggine, gatto, cavallo, cane, alternaria alternata, albume d'uovo (ovoalbumina), latte di mucca (pastorizzato), arachidi, nocciole, carote, farina di frumento, semi di soia.

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Panel 2:
20 allergeni respiratori:
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farinae, betulla, nocciola, quercia, mix di erbe, segale (polline), assenzio, piantaggine, gatto, cavallo, cane, porcellino d'India, criceto dorato, coniglio, Penicillium notatum, Cladosporium herbarum, Aspergillus fumigatus, Alternaria alternata

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Panel 3:
20 allergeni alimentari:
nocciole, arachidi. Noce, mandorle, latte, albume d'uovo, tuorlo d'uovo, caseina, patate, sedano, carote, pomodori, merluzzo bianco, granchi, arance, mele, farina di frumento, farina di segale, semi di sesamo, soia

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Pannello pediatrico:
20 allergeni
spunta Derm. Pteronyssinus, tick Derm. Farina, betulla, mix di erbe, gatto, cane, alternaria alternata, latte, alfa-lattoalbumina, beta-lattoglobulina, caseina, albume d'uovo, tuorlo d'uovo, albumina sierica bovina, soia, carote, patate, farina di frumento, nocciole, arachidi

messo in scena il lunedì, risultato mercoledì

Intolleranza alimentare (anticorpi IgG)
Pannello russo (90 allergeni alimentari):
Avocado, latte di mucca, ananas, carota, arancia, melone, arachidi, formaggio a pasta molle, melanzane, avena, banane, cetrioli, agnello, olive, lattoglobulina, cola (noce), uva (bianco / nero), ippoglosso, glutine, pepe nero, manzo, peperoncino, mirtillo, pesca, pompelmo, prezzemolo, noce, grano, grano saraceno, miglio, funghi, fagioli macinati (fagioli), pera, riso, lievito per panettieri, segale, lievito di birra, sardine, piselli, barbabietole, peperoni verdi, carne di maiale, fragole / fragoline di bosco, sedano, tacchino, girasole (semi), yogurt, prugne, caseina, soia (fagioli), calamari, fagiolini (piselli di mucca), passera, ricotta / formaggio feta, broccoli, formaggio cheddar, cavolo, pomodori, patate, merluzzo, caffè, zucchero di canna, granchi, tonno, gamberi, zucchine, coniglio, ostriche, mais, trota, sesamo, nasello, tabacco, cavolfiore, pollo, orzo (grano intero), limone, tè nero, salmone, aglio, cipolle, formaggio svizzero, burro, cioccolato, miele, mele, mandorle, albume d'uovo, latte di capra, tuorlo d'uovo.

messo in scena il lunedì in estate, risultato mercoledì

StudiaPrezzo (primo / ripetuto)Come prendere
DETERMINAZIONE DI IgE SPECIFICHE
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
4950-00Come prendere
15.380-00Come prendere

Allergologo-immunologo-pneumologo (pediatrico)

Lavrentiev Alexander Vadimovich
diploma - pediatra
Candidato di scienze mediche
certificato di sviluppo professionale - "Allergologia e immunologia"
certificato di formazione continua - pneumologia
certificato di sviluppo professionale - "Pediatria"

Allergologi e immunologi (bambini)

Toptygina Anna Pavlovna
Dottore Diploma
Candidato di scienze mediche
certificato di sviluppo professionale - "Allergologia e immunologia"
sviluppo professionale - "Problemi reali di vaccinazione"

Reazioni allergiche lente.

Il problema dell'intolleranza alimentare e il ruolo degli alimenti e degli additivi alimentari nello sviluppo di malattie allergiche è stato di notevole interesse per molti anni. Una tale allergia è difficile da riconoscere, molte persone hanno sintomi di allergia agli alimenti più comunemente usati, ma non ne sono consapevoli e non sanno come stabilire quali alimenti hanno una reazione allergica..

Attualmente, esiste una gamma abbastanza ampia di test diagnostici relativi alla rilevazione di una risposta immunitaria agli allergeni alimentari, in particolare test per determinare specifici anticorpi IgG verso allergeni alimentari per diagnosticare una reazione allergica IgG-dipendente (reazione allergica ritardata o intolleranza alimentare). Per l'analisi, viene utilizzato il campione di siero del sangue di un paziente. Alla fine dello studio, i pazienti ricevono un parere sulla presenza di anticorpi specifici per gli allergeni studiati. Se vengono rilevati tali anticorpi, il medico sviluppa un regime di trattamento per il paziente e fornisce raccomandazioni sull'osservanza delle necessarie restrizioni dietetiche. Ad esempio, se viene rilevata un'alta concentrazione di anticorpi contro gli antigeni di gamberetti, il paziente li esclude completamente dalla sua dieta per lungo tempo. Con la completa esclusione del contatto con gli allergeni, le concentrazioni di immunoglobuline (anticorpi) specifiche per allergeni vengono ridotte e gradualmente il test diventa negativo. Hanno cantato per 3-6 mesi per escludere completamente l'uso di prodotti che causano intolleranza alimentare, quindi nella maggior parte dei casi l'uso di questi prodotti in futuro una volta ogni 3-4 giorni non darà complicazioni.

Il sistema russo di analisi degli immunosorbenti legato agli enzimi 9QG Allerquant Panel russo (versione internazionale) è progettato per determinare la quantità relativa di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari nel siero umano. I dati ottenuti devono essere confrontati con manifestazioni cliniche, poiché un aumento del livello di anticorpi specifici per un determinato prodotto alimentare da solo non significa la presenza di una malattia. I risultati ottenuti durante questo studio indicano solo il livello di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari e non forniscono informazioni sulla presenza o l'assenza di un meccanismo di allergia alimentare (reagin) dipendente dalle IgE.

Il sistema di test comprende 90 allergeni alimentari: avocado, latte di mucca, ananas, carote, arancia, melone, arachidi, formaggio a pasta molle, melanzane, avena, banane, cetrioli, agnello, olive, (3-lattoglobulina, cola (noce), uva (bianco / nero), ippoglosso, glutine, pepe nero, manzo, peperoncino, mirtillo, pesca, pompelmo, prezzemolo, noce, grano, grano saraceno, miglio, funghi, fagioli macinati (fagioli), pera, riso, lievito del panettiere, segale, lievito di birra, sardine, piselli, barbabietole, peperoni verdi, carne di maiale, fragole / fragole, sedano, tacchino, girasole (semi), yogurt, prugne, caseina, soia (fagioli), calamari, fagiolini, passera, ricotta / formaggio feta, broccoli, formaggio cheddar, cavolo, pomodori, patate, merluzzo bianco, caffè, zucchero di canna, granchi, tonno, gamberi, zucchine, coniglio, ostriche, mais, trota, sesamo, nasello, tabacco, cavolfiore, pollo, orzo (intero grano), limone, tè nero, salmone, aglio, cipolle, formaggio svizzero, burro, cioccolato, miele, mele, mandorle, albume d'uovo, latte di capra, tuorlo d'uovo.

Cosa ci dà la definizione di anticorpi IgG specifici agli allergeni alimentari?

L'intolleranza alimentare è più comune, molto più difficile da diagnosticare e peggiore da trattare di una vera allergia alimentare con una reazione immediata (reazione allergica IgE-dipendente). Il test di Prik (test cutaneo) con intolleranza alimentare, di norma, dà un risultato negativo. I sintomi di intolleranza alimentare di solito si sviluppano non prima di 2 ore, ma più spesso - pochi giorni dopo l'assunzione di determinati alimenti e il paziente non può associarlo a nessun tipo di cibo. Inoltre, le manifestazioni di intolleranza alimentare possono essere molto diverse, provocando lo sviluppo di centinaia di diversi sintomi o malattie.

Affidabilità e importanza clinica.

L'efficacia del trattamento dipende dalla correzione della dieta: nel 70% dei casi si verifica un miglioramento persistente della condizione. Molti pazienti con patologia inspiegabile a lungo termine con dolore persistente (mal di testa, artrite, ecc.), Quando determinano la fonte di intolleranza alimentare e la escludono dalla dieta per un certo periodo in combinazione con una dieta rotazionale di quattro giorni, possono ottenere un effetto terapeutico significativo, e in alcuni casi sbarazzarsi completamente del disturbo.

Il latte di mucca e i suoi derivati ​​sono i prodotti alimentari più comunemente consumati e le proteine ​​del siero di latte e la caseina sono gli allergeni alimentari più comuni. Una reazione allergica al latte può causare danni alla mucosa intestinale, che provoca sanguinamento e perdita di ferro. Esiste una relazione tra intolleranza alimentare e sviluppo dell'autismo infantile: nei pazienti con autismo, dopo aver mangiato latticini e prodotti a base di farina, si osserva il deterioramento dei sintomi neurologici insieme alla presenza di un alto livello di anticorpi IgG specifici per la caseina, così come gli anticorpi per le proteine ​​del latte vaccino (PCM). Con una dieta esclusiva, le condizioni di tali pazienti migliorano. È stata inoltre osservata una correlazione tra una reazione allergica al PCM (presenza di IgG anti-β (3-lattoglobulina) nel sangue del paziente e manifestazioni di reflusso gastroesofatico pediatrico. Nel gruppo di bambini con stitichezza "idiopatica" cronica con anticorpi IgG specifici alla r-lactoglobulina. 78 % dei bambini i sintomi sono scomparsi con una dieta ad eccezione del PCM e, dopo due dosi, la scrittura con il PCM è stata riattivata nel periodo 48-72 ore. Gli anticorpi IgG verso alcuni tipi di prodotti caseari inducono l'artrite.

L'associazione di alte concentrazioni di specifici anticorpi JgG con determinati sintomi clinici è stata stabilita non solo per il latte, ma anche per il grano e i gamberi (ad esempio, è stato notato lo sviluppo dell'infiammazione sinoviale articolare insieme alla crescita di anticorpi IgG specifici per gli antigeni dei gamberi). Ogni terzo bambino che ha intolleranza al latte di mucca ha anche intolleranza al latte di soia. Mangiare cibi come mais, uova, grano saraceno, segale, orzo e avena può causare mal di testa, otite media, sintomi gastrointestinali, frequenti infezioni, soffocamento, dermatite atonica, angina pectoris e orticaria. I dieci allergeni alimentari più comuni includono: latte di mucca, glutine di cereali, proteine ​​e tuorlo d'uovo, soia, mais, arachidi, crostacei, agrumi, lievito di birra e di birra.

Molti prodotti appartenenti allo stesso gruppo possono avere proprietà allergeniche simili. A volte i cibi di due diversi gruppi possono anche causare reazioni allergiche crociate. Per ridurre le manifestazioni allergiche, può essere raccomandato mangiare cibi bolliti, poiché sono meno allergenici dei cibi crudi..

Un test di intolleranza alimentare può essere utile per i pazienti con malattie croniche che sono stati mal curati per molti anni. La dieta in questa situazione può alleviare la condizione. Ad esempio, ^ il 90% dei bambini con fibrosi cistica con diarrea ha migliorato il proprio quadro clinico grazie alla dieta di esclusione compilata dall'analisi (anticorpi IgG specifici per gli antigeni del latte vaccino e le proteine ​​dell'uovo). Pertanto, per i pazienti con fibrosi cistica, la terapia convenzionale è insufficiente, deve essere prescritta una dieta esclusiva.

I bambini che si sviluppano male o le cui condizioni peggiorano dopo l'alimentazione possono avere una maggiore sensibilità a determinati alimenti, a volte ciò è dovuto alla dieta di una madre che allatta. In questo caso, sia la madre che il bambino dovrebbero essere esaminati per intolleranza alimentare..

I segni di intolleranza alimentare negli adulti si sviluppano lentamente. Pertanto, i pazienti che stanno appena iniziando a sviluppare intolleranza alimentare dovrebbero conoscere i prodotti che devono essere evitati e quindi ridurre la possibilità di complicazioni in futuro. Le informazioni ottenute nel test di intolleranza alimentare e le successive informazioni ben bilanciate e complete aiutano a migliorare tali pazienti. Ad esempio, molte persone hanno una reazione allergica al latte vaccino, ma non a quello di capra. La sostituzione del tipo di latte può essere efficace. Se sei allergico al grano, pane di segale, ecc. Possono essere utilizzati..

Per le persone in sovrappeso, porta una dieta esclusiva! alla perdita di peso. Molti pazienti riportano la correzione del peso e, in generale, un aumento della vitalità a seguito di una dieta basata sulla diagnosi di intolleranza alimentare.

Conclusione.

La combinazione di test per la sensibilità dei tipi immediati (allergia alimentare) e ritardata (intolleranza alimentare) conferma in modo più affidabile la presenza di allergie. È stato scoperto che la determinazione di anticorpi specifici delle classi di IgE e IgG identifica gli allergeni alimentari in misura del 90% in più rispetto ai test provocatori e viceversa: l'aggiunta dei risultati dei test cutanei ai dati su immunoglobuline specifiche non aumenta il numero di allergeni identificabili.

Sebbene l'analisi dell'intolleranza alimentare sia molto importante per ottenere informazioni sull'antigene, la causa della risposta immunitaria, non bisogna dimenticare altri tipi di allergie alimentari. Ciò include le risposte immunitarie non IgG e He-IgE-mediate o le risposte non immuni che si verificano su qualsiasi prodotto alimentare. Una reazione non immunitaria può essere una reazione allergica, che può includere malattie gastrointestinali, sensibilità agli additivi alimentari, fermentopatia. effetti farmacologici e risposta fisiologica.

RIDA-2 (pannello respiratorio)

DescrizioneFormazioneindicazioniInterpretazione

Descrizione dello studio

L'allergia è la risposta del sistema immunitario all'ingestione di sostanze specifiche (allergeni) di origine naturale (pianta, proteine ​​animali) o artificiali, che possono entrare con il cibo, con aria inalata, attraverso la pelle o le mucose.

Il contatto iniziale con allergeni provoca la produzione di anticorpi IgE specifici nel corpo. Questi anticorpi sono attaccati ai mastociti delle mucose contenenti un gran numero di sostanze biologiche attive. L'esposizione ripetuta dell'allergene al corpo porta alla formazione di composti con anticorpi precedentemente sviluppati, che causano la rottura dei mastociti e il rilascio delle sostanze in esso contenute (istamina, prostaglandine, leucotrieni, ecc.). I principi attivi rilasciati colpiscono organi e tessuti del corpo, che si manifestano con i sintomi di una reazione allergica.

Anticorpi specifici della classe IgE sono prodotti per un allergene specifico "proprio". Durante l'esame, questo ti permette di scoprire esattamente quale sostanza ha causato lo sviluppo di una reazione allergica. Inoltre, un aumento del livello di anticorpi può indicare la presenza di sensibilizzazione (ipersensibilità) a questo allergene - una condizione non accompagnata da evidenti sintomi caratteristici di un'allergia.

Il test RIDA-2 è un esame completo progettato per determinare la quantità di anticorpi IgE contro gli allergeni inalanti più comuni nel siero del sangue del paziente

  • acari della polvere domestica Derm.pteronyssinus e Derm.farinae;
  • funghi Cladosporum herbarum, Aspergillus fumigatus, Alternaria alternaria, Penicillium notatum (Golden penicillin) Cladosporum herbarum;
  • ontani;
  • Betulle
  • nocciola;
  • segale
  • quercia;
  • assenzio;
  • piantaggine;
  • miscele di erbe: segale, spighetta dolce, coda di volpe di prato, prato timothy, prua di prato, erba di grano strisciante, alto regrante, paglia, falò senza faggi, riccio dai capelli castani, riccio di squadra, cespuglio lanoso;
  • gatti (lana);
  • cavalli (forfora);
  • cani (lana);
  • cavia (epitelio);
  • criceto dorato (epitelio);
  • un coniglio.

Le forme più comuni di allergia respiratoria sono le seguenti:

  • rinite allergica (o rinocongiuntivite) - infiammazione della mucosa nasale (e congiuntiva degli occhi con rinocongiuntivite), i cui sintomi sono congestione nasale e prurito, starnuti frequenti, presenza di abbondante secrezione acquosa e, in combinazione con congiuntivite, arrossamento e prurito degli occhi, lacrimazione;
  • asma bronchiale - infiammazione cronica dei bronchi, manifestata da respiro sibilante, tosse, respiro corto.

Sviluppo meno comunemente osservato

  • sinusite allergica - infiammazione dei seni paranasali;
  • alveolite allergica esogena - una malattia polmonare infiammatoria provocata dall'inalazione di allergeni;
  • aspergillosi broncopolmonare allergica - una reazione di ipersensibilità ai funghi di Aspergillus, accompagnata da ostruzione delle vie aeree, tosse produttiva, a volte febbre e avversione al cibo.

Le spore della muffa sono onnipresenti, sia all'esterno che all'interno. I funghi microscopici e gli acari della polvere domestica sono la causa più comune dello sviluppo di malattie per tutto l'anno come l'asma bronchiale, la rinite allergica, la dermatite atopica.

Il polline di prato (cereali) ed erbacce, così come gli alberi negli individui con ipersensibilità provoca lo sviluppo di allergie stagionali - la febbre da fieno, che si ripete ogni anno all'incirca allo stesso tempo. Il periodo di manifestazione della malattia dipende dal tempo delle piante da fiore: primavera (alberi), giugno-luglio (erba di cereali), agosto-settembre (erba di erba).

I più allergenici tra gli animali domestici sono cani e gatti. Gli allergeni che causano la reazione contengono lana, saliva, epitelio (forfora), la secrezione delle ghiandole sudoripare e vengono conservati a lungo nella stanza in cui si trovavano gli animali. Anche gli allergeni di altri animali domestici e domestici (in particolare conigli, criceti, porcellini d'India) possono provocare una reazione allergica..

Questo esame ha lo scopo di identificare un allergene significativo. Il possesso di queste informazioni consente di adottare misure per limitare o eliminare completamente il contatto con lui (i) e, quindi, alleviare in modo significativo le condizioni del paziente.

Informazioni più dettagliate sugli allergeni inclusi nell'allergocomplesso RIDA-2 possono essere ottenute sul sito Web ufficiale dell'azienda medica Nauka nella sezione Ricerca allergica nella sezione Descrizione ai seguenti articoli:

  • [2027] il coniglio;
  • [2301] Il gatto è lana;
  • [2302] Cavallo - forfora;
  • [2303] Cavia - epitelio;
  • [2304] Il cane è lana;
  • [2305] Il criceto è un epitelio;
  • [2314] Derm.pteronyssinus degli acari;
  • [2315] Acaro Derm.Farinae;
  • [2347] Assenzio comune;
  • [2350] Plantano lanceolato;
  • [2354] Betulla;
  • [2356] Quercia;
  • [2359] Hazel;
  • [2361] grigio ontano);
  • [2366] Alternaria alternata;
  • [2367] Aspergillus fumigatus;
  • [2368] Penicillum notatum;
  • [2370] Cladosporum herbarum.

Preparazione allo studio

  • rilevare la sensibilizzazione (ipersensibilità) agli allergeni più comuni di polline, funghi, domestici ed epidermici;
  • determinare l'allergene che provoca lo sviluppo (recidiva) di rinite allergica (rinocongiuntivite), sinusite allergica, asma bronchiale atopico (mediato da IgE);
  • determinare con precisione la natura della rinite (allergica o vasomotoria (la causa della malattia in questo caso non è l'azione dell'allergene, ma una violazione del tono dei vasi sanguigni));
  • chiarire le cause dell'asma bronchiale (allergico o non allergico);
  • per determinare i fattori che causano una tosse prolungata o cronica;
  • per monitorare la dinamica dei pazienti con ipersensibilità agli allergeni inalatori o che soffrono di allergie respiratorie;
  • per la selezione di metodi che portano a una diminuzione dell'azione dell'allergene;
  • prescrivere adeguate misure terapeutiche o determinare la possibilità di immunoterapia specifica per allergeni (ASIT).

Lo studio è prescritto quando compaiono segni di allergia respiratoria - gonfiore delle mucose e della pelle, congestione nasale e secrezione acquosa abbondante, prurito al naso, starnuti parossistici, prurito e / o arrossamento degli occhi, tosse, respiro corto, respiro sibilante nei polmoni, ecc..

Indicazioni per lo studio

Il test viene preferibilmente effettuato non prima di 4 ore dopo un pasto. Puoi bere acqua (ancora).

  • donazione di sangue ottimale al mattino a stomaco vuoto;
  • alla vigilia dello studio, è consigliabile astenersi dal sovraccarico fisico ed emotivo, mangiando cibi grassi e pesanti;
  • bere alcolici è vietato un giorno prima del prelievo di sangue, è vietato fumare per un'ora;
  • i risultati dell'esame possono essere influenzati dalla somministrazione di preparati ormonali glucocorticoidi, pertanto è necessario consultare un allergologo sulla possibilità del loro ritiro temporaneo;
  • appena prima della donazione di sangue, è consigliabile sedersi in silenzio per 10-15 minuti.

Importante! I farmaci antistaminici (antiallergici) e l'età del paziente non influiscono sui risultati del test..

Il prelievo di sangue non è raccomandato dopo fisioterapia, rettale, manuale, ecografia, esami strumentali e altre manipolazioni.

Interpretazione dello studio

La quantità di anticorpi specifici per classe IgE è misurata in chilogrammi di allergene per litro (kU / I).

Il livello di anticorpi di classe E è determinato nell'intervallo da 0 a 100 kU / I.

La norma è una concentrazione inferiore a 0,35 kU / L, che corrisponde alla classe zero e il risultato è "negativo".

Il risultato dell'analisi viene emesso sul modulo del laboratorio. La colonna "norme di interpretazione" indica i valori che sono di riferimento per questo studio. Un esempio del risultato del complesso allergico RIDA-1 è presentato nella tabella seguente:

Pannello pediatrico di allergeni e interpretazione dei risultati

Cos'è un pannello pediatrico di allergeni?

Questa definizione si riferisce a un insieme universale di potenziali provocatori o trigger (sostanze estranee al sistema immunitario - antigeni) che molto spesso causano reazioni di sensibilità individuale durante l'infanzia. Viene utilizzato per la diagnostica in vitro, ovvero "in vitro", in un laboratorio appositamente attrezzato. Attraverso il test, è possibile rilevare la presenza di anticorpi: si tratta di complessi specifici di proteine ​​immunitarie che vengono prodotti in risposta agli antigeni che entrano nel corpo. Il siero del sangue è necessario per completare l'analisi; per ottenerlo, il materiale biologico viene prelevato da una vena.

Un gruppo di antigeni, progettato specificamente per la diagnosi di forme di sensibilità immunitaria nei bambini, facilita notevolmente la ricerca di un provocatore causale. Consente al medico che supervisiona il paziente di ridurre il numero di studi (e questo è importante non solo in termini di costi finanziari, ma anche quando si scelgono i test per un bambino il cui frequente prelievo di sangue è indesiderabile). Ci sono molti altri vantaggi:

Viene controllato non uno, ma molti allergeni.

I moderni sistemi di test sono estremamente precisi e molti di essi non hanno lo svantaggio di modificare i risultati dei test sotto l'influenza dei metaboliti dei farmaci, inclusi gli antistaminici.

Tutte le manipolazioni, escluso il prelievo iniziale di sangue da una vena, vengono eseguite senza la presenza del paziente. Non è necessario creare un contatto diretto con l'allergene per ottenere i dati necessari, come per i test cutanei. Ciò significa che non vi è alcun rischio di provocazione di orticaria, edema di Quincke o shock anafilattico..

Pertanto, il gruppo di allergeni in pediatria viene utilizzato nella diagnostica di laboratorio e include i trigger a cui i bambini rispondono più spesso..

Certo, non può sempre risolvere i compiti che deve affrontare il medico. A volte capita che ci siano sintomi di allergia, ma l'analisi non ha mostrato sensibilità a nessuno dei fattori scatenanti. Ciò può significare non solo l'assenza della malattia, ma anche la necessità di espandere lo spettro della ricerca diagnostica, ovvero uno studio della reazione ad altri provocatori che non sono stati testati durante l'analisi iniziale.

Quali allergeni sono inclusi nel pannello pediatrico?

Il kit contiene gruppi di sostanze preselezionati, in quanto gli esperti identificano i venti potenziali provocatori più significativi durante l'infanzia. Il pannello allergico consente di verificare la sensibilità specifica (sensibilizzazione) a fattori scatenanti come:

  • verdure (carote, patate);
  • semi di soia;
  • polvere domestica (la reazione è causata da due tipi di zecche: Dermatophagoides pteronyssinus e farinae);
  • piante (miscela di erbe, antigene di betulla);
  • latte (caseina, lattoalbumina alfa e beta, albumina sierica bovina);
  • uova (proteine ​​e tuorlo);
  • nocciole e arachidi;
  • Farina di frumento;
  • peli ed escrementi di animali domestici (cani e gatti);
  • funghi muffa (Alternaria alternata).

Diversi gruppi di antigeni sono coperti contemporaneamente: famiglia e cibo e, inoltre, i componenti del polline delle piante - cioè provocatori della febbre da fieno (una malattia comune manifestata da un naso che cola, danni agli occhi e alla pelle).

Quali altri pannelli allergenici ci sono??

Il complesso pediatrico non è l'unico kit diagnostico di sensibilità utilizzato nel processo di esecuzione di test di laboratorio. Si applicano anche i seguenti pannelli:

  1. Inalazione (respiratoria).
  2. Cibo.
  3. Misto.

Il pannello per inalazione di allergeni può includere, in media, circa 20 nomi di potenziali provocatori - da polline di piante (betulla, ontano, nocciola e una miscela di erbe) e muffe a sostanze contenute in peli di animali. Può essere utilizzato per rilevare anticorpi delle classi IgE e IgG4 (sono associati a diversi tipi di reazioni di ipersensibilità).

Il pannello respiratorio allergenico è particolarmente utile per i pazienti con febbre da fieno, poiché consente di valutare la presenza di sensibilizzazione a diverse opzioni di innesco del polline - mentre il complesso pediatrico offre opportunità limitate a questo proposito.

È richiesto anche il panel alimentare nella diagnosi delle malattie nei bambini: utilizzandolo, è possibile identificare gli anticorpi delle classi IgE e IgG4 per prodotti come:

  • carne di gallina;
  • Maiale;
  • Manzo;
  • Pomodori
  • arachidi;
  • Noce di cocco;
  • merluzzo;
  • grano saraceno;
  • salmone;
  • Mais;
  • banane.

L'elenco completo dei potenziali trigger che possono essere controllati dipende dall'opzione del pannello - alcuni tipi includono 16 allergeni, altri - fino a 30 o più elementi contemporaneamente.

Principi di decifrazione

Per la diagnosi, è possibile utilizzare i metodi di immunocromatografia e chemiluminescenza. Tuttavia, l'opzione più comune per l'esecuzione di studi in cui è coinvolto il gruppo di potenziali fattori scatenanti in pediatria è un immunoblot. Questa analisi si basa sull'identificazione di complessi formati dal contatto di sostanze estranee con anticorpi contenuti nel siero del sangue del paziente.

La valutazione della sensibilità viene eseguita contemporaneamente a tutti i potenziali provocatori presentati nel panel..

Esse si presentano sotto forma di terreno pre-preparato depositato su una piastra con una membrana, in cui vengono aggiunti il ​​siero del sangue del paziente e i componenti (reagenti) necessari per l'analisi. La confusione è esclusa - i produttori utilizzano una marcatura speciale e condividono i luoghi (aree della piastra) su cui cade il materiale di prova. Esistono diversi principi di base per decifrare i risultati: considereremo ciascuno di essi in modo più dettagliato.

Opzione di qualità

Si basa su una valutazione visiva delle modifiche registrate sulla superficie della membrana del test; viene eseguito confrontandolo con un campione di controllo ed è considerato soggettivo, poiché il criterio può essere solo l'intensità della colorazione del locus.

Il risultato può contenere due tipi di risposte:

  • positivo (cioè conferma del rilevamento di anticorpi);
  • negativo (che indica l'assenza di segni di intolleranza immunitaria).

Lo svantaggio di questo metodo di valutazione è il basso livello di informazioni. Sebbene lo studio sia stato condotto, non esiste alcun modo per valutare la gravità della sensibilità a un determinato fattore scatenante, per determinare se cambia nelle dinamiche e per capire quanto sia significativo l'allergene identificato per un particolare caso clinico..

Opzione semiquantitativa

Implica la consegna del risultato dell'analisi in unità arbitrarie adottate per un particolare laboratorio - di regola, croci o classi (che soddisfano i requisiti dei protocolli internazionali per la diagnosi e il trattamento delle malattie allergiche). Ce ne possono essere sei - a partire da zero (un indicatore negativo), che indica l'assenza di anticorpi o la loro bassa concentrazione in modo che non venga rilevato utilizzando il metodo immunoblot e, quindi, non importa per lo sviluppo di sintomi in un paziente.

La valutazione viene eseguita visivamente o utilizzando un dispositivo per la registrazione dei risultati (ad esempio uno scanner), le cui letture vengono registrate ed elaborate utilizzando uno speciale programma per computer. Tuttavia, il principio è sempre lo stesso: più luminosa è la striscia colorata di un particolare locus, più pronunciata è la reazione - e più alta è la classe di sensibilità. Per una corretta interpretazione, è necessaria una membrana di controllo.

Opzione quantitativa

Viene utilizzato per valutare la concentrazione di anticorpi nel campione di test del siero di sangue del paziente. Questo metodo è più conveniente per un medico pratico ed è combinato con un metodo di interpretazione semiquantitativo - ogni livello di valori corrisponde a una delle sei classi. Per decrittografare i dati ottenuti in laboratorio, gli specialisti utilizzano una tabella universale:

RisultatoCosa significa per il pazienteLa concentrazione di anticorpi, kU / LClasse
NegativoNessuna sensibilitàMeno di 0,350
dubbiosoGli errori sono possibili per vari motivi: è impossibile interpretare i risultati qualitativamente; di solito non ci sono sintomi clinici con questo livello di indicatoriDa 0,35 a 0,691
Debolemente positivoLa reazione è probabile, è necessaria la conferma utilizzando metodi aggiuntiviDa 0,70 a 3,492
Unicamente positivoÈ un segno di allergia ai trigger studiati.Da 3,50 a 17,493
17.50 a 52.494
52.50 a 99.99cinque
Più di 1006

Un risultato positivo del test indica solo la presenza di sensibilizzazione, ma non conferma il ruolo indiscutibile dell'allergene nello sviluppo dei sintomi.

È necessario comprendere che il pannello antigene è uno screening, ovvero uno studio progettato per ordinare i potenziali fattori scatenanti e selezionare quelli più significativi per continuare la diagnosi. Pertanto, se, secondo l'analisi, il bambino è sensibile al polline di betulla e ha iniziato a starnutire e tossire in inverno all'aperto, non associare i sintomi all'allergene rilevato. È caratterizzato dalla stagionalità (presenza nell'aria solo in determinati periodi dell'anno) e in una stanza non ventilata il paziente potrebbe entrare in contatto con i fattori scatenanti domestici: polvere o peli di animali, e dovresti prima pensarci.

Preparazione allo studio

La qualità dei test di laboratorio per le allergie dipende non solo dalla metodologia, dalle qualifiche del personale medico e delle attrezzature; Anche la fase che precede l'analisi è di grande importanza. Affinché i risultati ottenuti durante la diagnosi utilizzando il pannello pediatrico di antigeni siano accurati e affidabili, è necessario aderire a diverse regole:

Il cibo dovrebbe avvenire 8-12 ore prima della raccolta di materiale biologico e al mattino puoi solo bere acqua, ma non tè o succo di frutta. I neonati non devono essere sanguinati fino a 120 minuti dopo l'alimentazione. Se il digiuno prolungato è impossibile e / o doloroso per un bambino, fai uno spuntino con te e offrilo immediatamente dopo aver visitato un laboratorio o una sala di trattamento.

Non è necessario tagliare alimenti privi di calorie, ma la composizione della dieta richiede una correzione 1-2 giorni prima di una visita in laboratorio. Piatti contenenti grassi (panna acida, olio, salsiccia, ecc.) Possono portare alla comparsa di lipidi nel sangue (peperoncini) e rendere il siero inadatto alla ricerca.

  1. Pianifica la tua donazione di sangue mattutina.

Il tempo da 7 a 11 è considerato il più favorevole per ottenere materiale biologico.

Se il bambino sta assumendo farmaci, questo deve essere segnalato in anticipo al medico curante. I glucocorticosteroidi possono influenzare i risultati dei dati del pannello pediatrico, che devono essere presi in considerazione quando si conduce lo studio..

Cos'è un pannello respiratorio di allergeni e come prepararsi per un esame del sangue per le immunoglobuline

Le allergie respiratorie sono una malattia comune negli adulti e nei bambini. Le reazioni negative causano vari tipi di irritanti. Per una terapia di successo, è importante sapere quale sostanza è pericolosa per un particolare paziente..

Il pannello respiratorio degli allergeni è un insieme speciale di irritanti volatili, sullo sfondo dell'azione di cui compaiono più spesso i segni di rinite allergica, congiuntivite, febbre da fieno, asma bronchiale, orticaria. Il risultato del test con il metodo immunoblot fornisce una risposta accurata sul tipo e la quantità di anticorpi per un particolare allergene.

Allergia respiratoria: cause di sviluppo

Sintomi acuti e moderati si sviluppano dopo l'inalazione di microparticelle di sostanze che irritano i recettori della mucosa. Gli antigeni penetrano nel tratto respiratorio, provocano una risposta del sistema immunitario. L'interazione tra immunoglobulina E e un allergene rilascia una grande quantità di mediatori infiammatori, i sintomi compaiono sulle mucose, sulla pelle del viso e del corpo, nella zona degli occhi.

Dopo il contatto con sostanze irritanti, il corpo produce intensamente immunoglobuline E e G. Nella maggior parte dei casi, si sviluppa una reazione acuta di tipo immediato e il livello di IgE aumenta notevolmente. È questo fattore che i medici usano durante i test di immunoblot..

Il rilascio di mediatori infiammatori sullo sfondo di un aumento del livello di immunoglobulina E provoca i principali segni clinici di allergia respiratoria dal sistema respiratorio. Con l'assunzione prolungata di una sostanza irritante, si sviluppa un altro tipo di reazione: un tipo ritardato. Tosse allergica, starnuti, gonfiore, lacrimazione compaiono, ma piuttosto debolmente, i sintomi principali sono prurito ed eruzioni cutanee (orticaria).

I principali tipi di allergeni volatili:

  • spore di muffa;
  • pelo e particelle di pelle di animali domestici;
  • polline di alcune piante;
  • polvere: casa e libro.

Le allergie respiratorie si verificano durante l'anno o durante una stagione specifica. Per la natura dei sintomi negativi, il momento della comparsa dei principali segni della malattia, è più facile stabilire che il paziente soffre di febbre da fieno, rinite allergica, congiuntivite o bronchite. La forma stagionale e per tutto l'anno della malattia quando inala gli allergeni volatili dà alla persona un notevole disagio. La mancanza di terapia provoca la transizione della malattia a una forma grave, in casi avanzati l'asma bronchiale spesso si sviluppa.

Scopri una selezione di rimedi popolari efficaci per la comune congestione nasale e fredda nelle allergie..

Le istruzioni per l'uso del gluconato di calcio in fiale per allergie sono descritte in questa pagina..

Segni e sintomi caratteristici

Nella maggior parte dei pazienti, i sintomi negativi si sviluppano diversi minuti dopo la penetrazione di allergeni volatili. Attenzione al momento del verificarsi di sintomi negativi, la natura delle manifestazioni ci consente di suggerire in modo abbastanza accurato quale sostanza interferisce con la vita normale.

I sintomi principali sono:

  • starnuti, difficoltà nella respirazione nasale, bruciore, prurito nei passaggi nasali;
  • tosse allergica, respiro corto, difficoltà a respirare, difficoltà a espirare;
  • pronunciato gonfiore di labbra, collo, palpebre, guance;
  • arrossamento della sclera degli occhi, bruciore nella congiuntiva, lacrimazione degli occhi, gonfiore e iperemia delle palpebre;
  • eruzioni cutanee e arrossamenti sulla pelle, gonfiore dei tessuti;
  • debolezza generale, bassa pressione sanguigna, irritabilità.

La forza di una reazione allergica dipende da molti indicatori. Con una risposta immunitaria acuta, i sintomi sono più gravi. Più a lungo dura il contatto con l'irritante, più evidente è la reazione. Con una maggiore sensibilizzazione del corpo, la presenza di patologie croniche, invasioni di elminti, esposizione a fattori di produzione dannosi, i sintomi sono pronunciati. In caso di attacchi gravi, sono possibili esposizioni attive a microparticelle di polline, spore di muffa, acari della polvere, manifestazioni pericolose, fino al rischio di soffocamento.

Pannello respiratorio allergenico: che cos'è?

Informazione Generale:

  • durante un saggio di immunosorbente enzimatico, i medici raccolgono sangue venoso, determinano la quantità di immunoglobulina E;
  • dopo l'elaborazione, le molecole di antigene vengono distribuite in frazioni. I medici applicano il materiale a bande speciali trattate con sostanze che molto spesso provocano un'allergia respiratoria;
  • la fase successiva è un confronto del livello di IgE con una tabella speciale in cui vengono inseriti gli indicatori per ciascun livello di una reazione allergica. Secondo i risultati dello studio, è facile determinare lo stimolo che influisce negativamente sul corpo di una determinata persona;
  • lo studio richiede in media 4 giorni, ma nei casi più gravi di una reazione allergica è possibile un'analisi espressa: il risultato è pronto in 2 giorni.

Indicazioni per la ricerca

Il confronto di sangue con un pannello respiratorio di allergeni viene effettuato nei seguenti casi:

  • aumento di lgE;
  • per confermare l'allergia respiratoria nel rilevare segni negativi.

Un metodo sicuro e altamente informativo è adatto per confermare le allergie nei bambini piccoli, negli anziani, nelle donne in gravidanza e in tutte le categorie di pazienti che non sono raccomandate per i test cutanei per gli allergeni. Un allergologo fornisce un rinvio per un esame del sangue mediante immunoblotting.

Contenuto del pannello

Per determinare il nome della sostanza pericolosa, sono state sviluppate tabelle speciali che riflettono la sensibilità del corpo a un irritante specifico. Una volta, i medici confrontano un campione di sangue con dieci o più tipi di allergeni..

L'opzione migliore è studiare il materiale in base al pannello respiratorio n. 2 (contenuto di allergeni - 20 varietà). Lo studio è condotto da medici in un laboratorio appositamente attrezzato. Un prerequisito per un risultato accurato è l'elevata qualifica del personale medico, il rispetto della sterilità durante il prelievo di sangue.

Esiste una temperatura per le allergie negli adulti e come riportare gli indicatori alla normalità? Abbiamo una risposta!

Leggi come si manifestano le allergie al sole in un bambino e come trattare la patologia a questo indirizzo.

Segui il link http://allergiinet.com/zabolevaniya/u-vzroslyh/syp.html e scopri come e come trattare le eruzioni allergiche nei pazienti adulti.

Allergeni respiratori:

  • spunta Derm. pteronyssinus;
  • ontano;
  • una miscela di erbe;
  • piantaggine;
  • salvia;
  • spunta Derm. farinae;
  • quercia;
  • nocciola;
  • Betulla;
  • segale;
  • coniglio;
  • cane;
  • cavia;
  • cavallo;
  • gatto;
  • criceto dorato;
  • cladosporium herbarum;
  • alternaria alternata;
  • penicillium notatum;
  • Aspergillus fumigatus.

Come prepararsi al prelievo di sangue

Prima di testare le immunoglobuline, i medici raccomandano di aderire alle regole:

  • prima dello studio, l'ultimo pasto è consentito per 8 ore. Il periodo massimo è di 14 ore (è vietato morire di fame più a lungo di questo periodo);
  • è consentita solo acqua minerale senza gas;
  • il medico cancella temporaneamente gli antistaminici 7-14 giorni prima di assumere sangue venoso per determinare il livello di immunoglobulina E;
  • se il paziente non ha ancora assunto farmaci antiallergici, l'inizio della terapia viene posticipato fino a quando i risultati del test non saranno chiariti;
  • è vietato bere alcolici 24 ore prima dello studio;
  • Prima del test, è desiderabile ridurre la tensione nervosa, abbandonare uno sforzo fisico pesante. Prima della donazione di sangue, i medici raccomandano di stare seduti in silenzio per un quarto d'ora;
  • la fisioterapia, le iniezioni, gli esercizi terapeutici vengono sempre effettuati dopo aver preso il materiale per la ricerca;
  • Per determinare il livello di immunoglobuline in dinamica, i medici prescrivono test nello stesso laboratorio. Un prerequisito per un risultato affidabile è il prelievo di sangue venoso allo stesso tempo..

La violazione delle raccomandazioni lubrifica il quadro della malattia, interferisce con l'accurata determinazione degli indicatori. I risultati falsi positivi o falsi negativi richiedono la riconsegna di test costosi, posticipare la nomina della terapia antiallergica.

Decifrare i risultati

Per interpretare i dati, viene sviluppata la scala RAST. Con un basso livello di sensibilizzazione del corpo, l'assenza di una tendenza alle reazioni allergiche, l'immunoglobulina E non supera 0,35 kU / L. La deviazione dalla norma ha determinati valori per ogni livello di allergia corporea.