Sintomi di allergia ai gatti negli adulti

Nutrizione

I gatti domestici con il loro aspetto portano pace e tranquillità. Diventa amico di bambini e interlocutori silenziosi per adulti. In psicologia, esiste un'intera branca della scienza nel trattamento di varie malattie con l'aiuto dei gatti. E insieme a tutti gli aspetti positivi, un'allergia ai gatti entra in casa con loro. Le persone possono vivere accanto ai gatti per tutta la vita e poi improvvisamente si ammalano. Si scopre che le allergie sono una malattia molto comune che colpisce adulti, bambini e persino gli animali stessi.

Cause di allergie ai gatti

Le cause delle allergie ai gatti sono molte, alcune sono:

  • Varie manifestazioni di reazioni allergiche sono una malattia ereditaria. Se i genitori hanno sintomi di allergia a un gatto, allora con quasi tutta fiducia possiamo dire che anche i bambini saranno malati;
  • Di grande importanza è l'età. Bambini meno protetti da varie sostanze irritanti allergeniche. Pertanto, hanno un rischio maggiore di contrarre allergie ai gatti rispetto agli adulti;
  • Malattie croniche frequenti e protratte, ecologia inquinata e cibo di scarsa qualità, l'indebolimento del sistema immunitario porta a una malattia allergica;
  • Infezione del corpo con elminti, che non sono stati portati fuori nei gatti domestici in tempo. La cosa peggiore è che anche un bambino molto piccolo può essere facilmente infettato. Questo succede se qualcuno del suo ambiente entra in contatto con un gatto malato e non lo lava bene o non si lava affatto le mani.

Gli studi hanno dimostrato che i gatti, i gattini e i gatti sono i maggiori portatori di allergeni rispetto ai cani. Inoltre, molti si sbagliano, credendo che i capelli dell'animale siano allergenici. In effetti, la saliva, l'urina e le particelle di pelle morta dei gatti causano varie reazioni allergiche dolorose del corpo.

I gatti sono grandi amanti per una passeggiata in strada. È dalle loro passeggiate che portano alla lana polline, lanugine di pioppo, polvere di strada. Dopo tali passeggiate, appare un'allergia a un gatto.

Sintomi di un'allergia ai gatti

Il nostro corpo dà una varietà di reazioni alla comparsa di un allergene al suo interno. Potrebbe essere:

  1. Il raffreddore più comune, che è spesso confuso con il raffreddore. E mentre una persona sta prendendo un trattamento per il raffreddore, un'allergia a un gatto progredisce;
  2. Congestione del seno nasale, che molti percepiscono anche come un raffreddore o semplicemente un'ipotermia;
  3. Gli occhi iniziano a lacrimare, appaiono prurito e arrossamento. Tali sintomi possono essere confusi anche con la congiuntivite e, di nuovo, prendere il trattamento sbagliato;
  4. Mancanza frequente di respiro, segni di soffocamento e difficoltà respiratorie sono alcuni dei sintomi di un'allergia ai gatti. Queste possono essere manifestazioni di bronchite. E se ci sono gatti in casa, allora un'allergia a loro non può essere esclusa;
  5. Ci sono attacchi di tosse secca, soprattutto di notte, quindi l'allergia progredisce di più. O sibili e fischi nei polmoni - questa è un'allergia ai peli di gatto negli adulti;
  6. La gola si infiamma, le tonsille si gonfiano e fanno male, come in un mal di gola, fa male a deglutire, è difficile parlare e respirare;
  7. Il sistema nervoso viene distrutto, il sonno è disturbato, appare uno stato di perdita di forza.

Non è possibile ignorare tutti questi sintomi, altrimenti senza assumere il trattamento in tempo, potrebbe comparire l'asma allergico. In rari casi, le allergie ai gatti portano all'edema di Quincke.

Molti trascurano spesso i segni delle allergie ai gatti perché considerano le allergie la malattia di primavera. Questa è un'opinione sbagliata, errata. Questa malattia perseguita l'uomo tutto l'anno..

Al primo sospetto di una reazione allergica del corpo, dovresti immediatamente cercare l'aiuto di un allergologo medico. Sarà necessario essere esaminato, per scoprire le cause della reazione allergica del corpo. Dopotutto, questa non è solo una protezione dalle sostanze irritanti allergeniche. Questo è un campanello d'allarme per una malattia molto grave..

È triste, ma una volta che hai un'allergia, non sarai in grado di liberartene per sempre. Ma per alleviare in modo significativo le condizioni del corpo durante i periodi di esacerbazione e rafforzare il sistema immunitario è sempre possibile. Dopotutto, un'allergia ai gatti, come tutte le altre malattie, necessita necessariamente di prevenzione e trattamento.

Sintomi di manifestazioni allergiche sui gattini

Piccoli grumi soffici causano anche reazioni allergiche del corpo, come i loro genitori adulti. Dal momento che sono i più giocosi e dopo essere usciti con i gattini, i graffi rimangono spesso sulle mani. Prima di tutto, devi lavarti bene le mani e trattare il luogo graffiato con acqua ossigenata o tintura di alcol. E poi guarda il corpo reagire.

Se appare prurito nell'area interessata, arrossamento intorno alla ferita o vari tipi di eruzioni cutanee e possono apparire vesciche, allora è molto probabile un'allergia al gattino.

Piccoli gattini della madre possono essere infettati dagli elminti e passare le loro uova su pezzi di lana al loro padrone. Cosa porterà a reazioni allergiche.

Le reazioni allergiche ai gattini non si verificano necessariamente immediatamente; possono verificarsi dopo un po 'di tempo..

In generale, è generalmente accettato che i cuccioli sono più ipoallergenici rispetto ai gatti adulti.

Regole per il comportamento delle persone allergiche ai gatti

Se qualcuno da casa è ancora allergico ai peli di gatto. E l'amato animale domestico vive già in casa e, inoltre, è una razza ipoallergenica. In ogni caso, non è necessario perdere la vigilanza e seguire le seguenti regole per evitare l'esacerbazione delle allergie ai gatti:

  • In qualsiasi momento dell'anno, con qualsiasi tempo, è necessario ventilare la stanza. Fallo al mattino, a pranzo e alla sera. Sarà sufficiente aprire la finestra per soli cinque minuti;
  • Il meno possibile, raccogli cose nella tua casa che si aggrappano alla polvere e ai peli di gatto (peluche, pouf mobili, tappeti, tende, cuscini e coperte in piuma e piuma). Se tali oggetti interni sono presenti in casa, devono essere puliti il ​​più spesso possibile;
  • Si consiglia di acquistare mobili in casa con un rivestimento in pelle, che può essere facilmente pulito con un panno umido;
  • Per pulire tutti gli oggetti personali e gli abiti, biancheria da letto in armadi in modo che i peli di gatto non si aggrappino a loro;
  • Contatta il gatto il meno possibile e dopo ogni spremitura con l'animale, lavati le mani e lava il viso. Sarebbe l'ideale cambiare i vestiti in modo che l'intero giorno successivo le particelle di lana non irritino il corpo umano;
  • Ogni giorno è indispensabile eseguire una leggera pulizia a umido della casa con l'aggiunta di strumenti speciali. Aspirare, pulire e inumidire anche l'aria. Dopotutto, niente spaventa gli allergeni come l'aria fresca e una stanza pulita e umida.

Cerca di abituare il gatto nella tua camera da letto separata e attrezzata. In modo che non entrino affatto nella camera da letto e ancor meno che vengano pettinati sul letto dei loro proprietari.

Lo stesso vale per lo spazio riservato ai gatti per le feci. Se l'animale non cammina, per prevenire la diffusione di allergeni nell'appartamento, sono presenti anche nelle urine degli animali. È necessario posizionare il vassoio della toilette in una stanza appositamente designata, è auspicabile che sia ben ventilato e pulito lì il più spesso possibile.

Se compaiono ancora segni di allergia, dovrebbero essere prese misure preventive anche nelle famiglie con la coda:

  • Ogni settimana acquista un gatto con shampoo speciali e prodotti ipoallergenici sotto l'acqua corrente. Se si tratta di uno shampoo ordinario, al contrario, può causare peeling e irritazione della pelle nell'animale, il che porterà ad una esacerbazione delle allergie ad esso;
  • Oltre al nuoto, i gatti devono lavarsi la faccia ogni giorno.
  • Rivedere ed equilibrare la dieta del gatto. Il cibo non dovrebbe causare carenze vitaminiche, allergie, perdita di peli negli animali stessi, in modo da non provocare un'allergia nel proprietario al proprio animale;
  • Assicurati di sottoporsi regolarmente a un esame di routine dell'animale e di vaccinare contro elminti e altri parassiti;
  • Il gatto castrato è il meno pericoloso in termini di allergia, quindi i proprietari ricorrono a tale procedura per non sbarazzarsi del soffice grumo di felicità.

Come sapete, anche le femmine sono le meno allergeniche. I gatti dai capelli chiari hanno la minima reazione allergica..

Trattamenti per allergia ai gatti

Dopo aver contattato la clinica, verranno effettuati esami appropriati. Assicurati di fare test per irritanti allergenici. Forse il gatto non c'entra niente.

Le allergie sono trattate con farmaci. Il medico prescrive compresse e assorbenti o raccomanda creme e gel antistaminici. Puoi acquistarli in qualsiasi farmacia, di dominio pubblico, senza prescrizione medica. Con segni più gravi di allergia ai gatti o intolleranza alle compresse, può essere prescritto un corso di immunoterapia..

Molti affrontano con successo i sintomi delle allergie ai gatti, ricorrendo alla medicina tradizionale, usando varie tisane e decotti:

  • Un decotto di foglie di ortica - aiuta a purificare il sangue, arresta la diffusione dell'allergene nel corpo, rimuove i sintomi spiacevoli. Bevi il brodo preparato prima dei pasti, mezzo cucchiaio, quattro volte al giorno. Per prepararlo, hai bisogno di un cucchiaio di foglie di ortica essiccate, versalo in una casseruola. Quindi versare un litro di acqua bollente e cuocere a fuoco molto basso per non più di cinque minuti. Dopo, insisti per un'ora. Conservare il brodo cotto in frigorifero.
  • Decotto di fiori di camomilla di campo - usati come lozioni e per lavare con vari tipi di eruzioni cutanee e prurito lenitivo. Versare 50 grammi di erba secca in un barattolo da un litro e versare acqua bollente verso l'alto. Coprire con un coperchio o un asciugamano e lasciare in infusione per circa un'ora. Usa il brodo preparato tre volte al giorno.

Allergia ai gatti. 9 segni dell'allergia di un bambino a un gatto

Purtroppo, può anche esserci un'allergia ai peli dei gatti e non è meno pericoloso

Cosa fare se si è allergici ai gatti?

L'allergia non è una malattia, ma una condizione del corpo. Questa reazione è anormale, poiché le sostanze innocue per l'organismo ordinario agiscono come allergeni. Sia i bambini che gli adulti sono esposti ad esso e una varietà di sostanze irritanti può causarlo. Uno di questi è peli di animali domestici. Come è un'allergia ai gatti e cosa viene trattato?

Cause di una risposta allergica

Le allergie ai gatti si verificano in persone di qualsiasi età. Particolarmente sensibili ad esso sono quelli che rispondono alla polvere, alla muffa e al polline delle piante. Gli specialisti svolgono un ruolo significativo nel fattore ereditario. Se uno dei genitori è esposto a un allergene, in quasi il 100% dei casi questo sarà trasmesso ai bambini. Esistono 2 gruppi principali di motivi:

    Sostanze portate da un gatto dalla strada. Particelle di polvere, lanugine, semi di piante possono aderire al mantello..

Elementi (proteine) contenuti nella saliva, particelle di pelle, urina, artigli da compagnia. Agiscono indebolendo le difese del corpo, provocando una risposta a un allergene.

Per espellere gli anticorpi in risposta allo stimolo, è sufficiente essere nel posto in cui si trovava il gatto. Le particelle allergeniche saranno su tappeti, mobili, biancheria da letto.

Sintomatologia

I primi sintomi di un'allergia ai gatti di solito compaiono pochi minuti dopo il contatto con l'animale. Tuttavia, a causa della stabilità delle proteine ​​feline, i primi segni possono apparire diversi giorni dopo aver rimosso l'animale domestico dall'appartamento.

I sintomi sono spesso determinati dal punto di contatto con un potenziale allergene:

    quando viene introdotto nella mucosa degli occhi, si sviluppa la sua infiammazione (congiuntivite). Si manifesta con forte prurito, gonfiore delle palpebre e della cornea, iperemia, lacrimazione intensa, compromissione della vista a breve termine;

se le particelle entrano nella cavità nasale, si verifica un'infiammazione della sua mucosa (rinite). Le caratteristiche sono la congestione nasale, difficoltà respiratorie, starnuti costanti, profondi deflussi acquosi, a volte con striature di sangue;

se entra nelle vie aeree, si verifica un'infiammazione dei bronchi (bronchite). Sintomi: tosse, arrossamento, solletico in gola, dolore. Se il trattamento urgente non viene trattato, il processo diventerà più esteso (asma bronchiale). A questi sintomi sono mancanza di respiro, pesantezza al petto, respiro sibilante, attacchi di panico;

se accarezzi il gatto, si svilupperà una reazione cutanea. Segni: eruzioni cutanee sotto forma di brufoli, prurito, desquamazione e arrossamento della pelle. Oltre al luogo di contatto, possono comparire sintomi su collo, petto, viso, stomaco.

Le manifestazioni comuni sono un leggero aumento della temperatura, un aumento dei linfonodi, letargia, apatia e affaticamento. Sorgono individualmente.

Come è l'allergia nei bambini?

Una reazione allergica nei neonati si manifesta con sintomi gravi potenzialmente letali. Spesso si sviluppa edema grave, che può portare a difficoltà respiratorie, fino alla sua fermata.

Più spesso, le manifestazioni nei bambini si verificano sulla pelle o nel tratto digestivo, meno spesso il processo infiammatorio inizia nella cavità nasale o nella mucosa degli occhi. Sintomi tipici nei bambini piccoli:

1. Frequenti feci acquose, rifiuto del latte, sputi costanti, pianto durante l'alimentazione;
2. Eruzioni cutanee e arrossamenti in tutto il corpo derivanti dal contatto diretto con un animale domestico.

Le allergie ai gatti nei bambini più grandi si sviluppano più intensamente e più spesso rispetto ai genitori. I sintomi sono gli stessi, ma con un decorso più grave:

3. Forte gonfiore delle palpebre, il bambino difficilmente apre gli occhi;
4. Processi infiammatori nei linfonodi;
5. Febbre, vertigini, emicrania;
6. Starnuti costanti, a volte senza interruzione;
7. Difficoltà ad inspirare ed espirare;
8. In caso di trattamento prematuro, si sviluppa cianosi (pelle blu), che segnala una mancanza di ossigeno (soffocamento);
9. Edema di Quincke - gonfiore di viso, braccia, gambe, area genitale.

È possibile prevenire la lotta contro gli allergeni degli animali domestici fin dall'inizio della "comunicazione" tra il bambino e l'animale. Ciò riduce al minimo la probabilità di allergie. Succede che i bambini crescano e si liberino di una reazione inadeguata a causa dell'adattamento del corpo a fattori esterni.

Come viene diagnosticata

Per scoprire se c'è un'allergia ai peli di gatto, puoi contattare un allergologo. Dopo l'esame, prescriverà un esame del sangue per la presenza di anticorpi all'irritante e un test di Prik (iniezione di prova).

Sostituire l'esame completo può esprimere il metodo. Consiste nel leggere la reazione tra una goccia di sangue e una striscia reattiva. Al 100%, il risultato non può essere considerato affidabile, poiché il test mostra solo la presenza di suscettibilità ad allergeni simili (proteine ​​feline, polline delle piante, polvere). Il metodo espresso non è in grado di determinare quale stimolo è un'allergia..

Cosa può essere trattato per le allergie

Se viene rilevata una reazione allergica ai gatti, il medico raccomanderà di escludere il contatto con l'animale. Senza questo, non ha senso un ulteriore trattamento, poiché periodicamente compaiono i sintomi.

Il trattamento farmacologico comprende i seguenti gruppi di farmaci:

    Antistaminici (Difenidramina, Diazolina, Suprastin, Tavegil, Fenkarol, Claridol, Clarotadin, Lomilan, Claritin, Zirtek, Treksil, Telfast e altri). Sono progettati per combattere i sintomi, poiché le sostanze attive bloccano le reazioni chimiche..

Preparati contro l'edema - diuretici (Lasix, Mannitol). Ridurre l'accumulo di liquidi e muco.

Stabilizzatori di membrana (Ketotifen, Cromohexal, Cromoglin). La loro azione è quella di rafforzare le membrane cellulari, che impedisce il rilascio di istamina, la sostanza responsabile della neutralizzazione degli allergeni..

Farmaci ormonali sotto forma di unguenti e spray (Advantan, Acriderm, Nazonex, Nozefrin).

Glucocorticosteroidi (prednisone, idrocortisone, desametosone). Sono raramente prescritti, in quanto hanno una serie di pericolosi effetti collaterali..

Se non si esclude il contatto di una persona allergica con un animale domestico, il trattamento sarà inefficace. In questo caso, è possibile sviluppare l'edema, l'asma e la morte di Quincke.

Ora sai cosa fare se hai un'allergia ai gatti e come determinarlo, specialmente se appare in un bambino. Ricorda questi suggerimenti. E meglio salvare, perché in questo modo è possibile aggiornare rapidamente le conoscenze e correlare i sintomi.

Come è l'allergia ai gatti nei bambini e negli adulti

Le allergie ai gatti sono un problema che chiunque può affrontare. Pertanto, è importante sapere perché si sviluppa, come si manifesta, con quali mezzi per combatterlo e come evitarlo, se ci sono gatti che non causano allergie nelle persone e come le persone allergiche vivono nella stessa casa con un animale domestico soffice.

Come con qualsiasi malattia allergica, la causa delle allergie ai gatti è una proteina estranea. La proteina Fel d 1 è prodotta dalle ghiandole sebacee di gatti di tutte le razze, che si tratti di Maine Coon o di Toyobob.

  • è in forfora,
  • entra in pelle, lana, zampe, escrementi di animali.

Di conseguenza, è distribuito assolutamente in tutto l'appartamento, trovandosi su mobili, tappeti, pareti, peluche, libri, ecc..

È logico che il "venditore ambulante" più attivo di proteine ​​sia la lana. Si disperde in tutto l'appartamento, stabilendosi su superfici e cose. Tuttavia, anche le sfingi (anche se non le tocchi) causano allergie - perché?

La reazione può svilupparsi sull'epitelio, o meglio, sulle sue particelle, che esfoliano dalla pelle dell'animale e si diffondono anche nella stanza, si mescolano con la polvere e arrivano alla persona. Inoltre, il proprietario è in qualche modo costretto a ripulire l'animale, dargli da mangiare, quindi il contatto non può essere evitato.

L'allergene Fel d 1 è una delle sostanze irritanti più aggressive, non solo tra quelle domestiche, ma tra tutte le proteine ​​allergeniche in linea di principio. Tuttavia, i gatti possono anche vantarsi della proteina Fel d 2, che si trova nella forfora e nella saliva. Pertanto, anche un morso di gatto o un graffio su una zampa appena leccata provoca una reazione. Vale la pena notare che gli stessi graffi di gatto sono dolorosi e mal curati e per chi soffre di allergie questa situazione è aggravata da una risposta inadeguata del sistema immunitario.

Foto: pulci nella pelliccia di un gatto

Ma non sempre la causa dell'allergia è il gatto stesso. Le reazioni di ipersensibilità possono svilupparsi:

  • su pulci o altri parassiti;
  • cibo per gatti (anche cibo per gatti ipoallergenico Le colline / colline possono causare una reazione eccessiva nell'uomo);
  • sulla lettiera per gatti;
  • prodotti per la cura degli animali (ad es. shampoo);
  • e così via.

Vale la pena notare che un'allergia a un gatto può apparire all'improvviso. L'animale ha vissuto nell'appartamento per diversi anni, e quindi il proprietario senza motivo ha sviluppato ipersensibilità. Esistono diversi modi per spiegare questo fenomeno:

  1. Stress psico-emotivo. Molto spesso, questa ragione è rilevante nei bambini: un animale ha morso, graffiato, rovinato un giocattolo preferito - questi eventi possono innescare lo sviluppo di allergie. Lo stress non può essere correlato all'animale: morte di un parente, divorzio dei genitori, trasferimento, cambio di scuola, ecc. Gli adulti che hanno sperimentato lo stress (anche se apparentemente minimo) possono anche svegliarsi improvvisamente allergici;
  2. Insufficienza del sistema immunitario. Dopo malattie prolungate, lunghe e gravi, l'immunità spesso fallisce e il corpo inizia a rispondere a una proteina apparentemente familiare;
  3. Regolazione ormonale. Adolescenza, inizio dell'attività sessuale, gravidanza, malattie del sistema endocrino.

Allergia crociata

L'allergia crociata è più caratteristica della febbre da fieno, tuttavia, la proteina felina ha anche i suoi "doppi", che possono causare una reazione eccessiva in una persona sensibilizzata.

Un tipoAllergeni incrociati
Famiglia felinaLe persone con questa allergia hanno spesso un'allergia ad altri rappresentanti felini: tigri, leoni, giaguari, leopardi. Ecco perché le persone con allergie ai gatti non si sentono bene nei circhi e negli zoo..
Sindrome del gatto da maialeUna persona sensibile può sviluppare allergie alimentari quando mangia carne di maiale e qualsiasi prodotto a base di essa. Inoltre, la letteratura descrive i casi di sviluppo di shock anafilattico durante lo sforzo fisico dopo aver mangiato carne di manzo o di maiale.
Altri animali (allergene - albumina sierica felina)Possibili reazioni a cani e altri animali - cavalli, bovini, suini, roditori, animali da pelliccia (ad es. Visoni e volpi)

Sintomi di Cat Allergy

In media, i primi segni di allergia ai peli di gatto sono già 5 minuti dopo essere stati con l'animale nella stessa stanza. Senza trattamento del suo picco, i sintomi raggiungono dopo 2,5-3 ore, con l'aiuto di antistaminici, i sintomi possono essere completamente eliminati dopo 20 minuti.

Se una persona ha l'asma bronchiale, un attacco di broncocostrizione si sviluppa entro 15-20 minuti dopo il contatto con l'animale, ma ci sono casi in cui la pervietà bronchiale è diminuita dopo 2-3 ore.

Foto: manifestazione di una reazione allergica in un bambino dopo il contatto con un gatto

Le allergie ai gatti danno sintomi piuttosto intensi, gravi e interferiscono con le attività quotidiane:

Congiuntivite allergica

  • prurito intenso;
  • gonfiore delle mucose e della cornea (l'edema è percepito come la presenza di un corpo estraneo, soprattutto quando distoglie lo sguardo);
  • arrossamento, sensazione di sabbia negli occhi, lacrimazione intensa, visione offuscata temporanea.

Rinite allergica

Nelle persone allergiche si osserva congestione nasale, rendendo impossibile la respirazione nasale, accompagnata da secrezione abbondante, prurito al naso, causando ripetuti starnuti.

La mucosa si asciuga spesso, appaiono microcricche, che causano la comparsa di strisce di sangue nelle secrezioni nasali. Il prurito di solito si diffonde alle orecchie, al rinofaringe, una persona diventa irritabile e irrequieta, perché non può eliminare questa sensazione dolorosa;

Bronchite allergica

  • tosse,
  • a volte mancanza di respiro,
  • solletico e solletico nei bronchi;

Asma bronchiale atopico

Può svilupparsi come conseguenza di un'allergia respiratoria che non è stata trattata o come sintomo quasi di debutto. Quindi, c'è la possibilità di asma in assenza di sintomi di rinite e congiuntivite.

  • La malattia accompagna una tosse secca e intensa con la separazione dell'espettorato magro alla fine dell'attacco,
  • soffocamento,
  • sensazione al petto,
  • respiro sibilante secco,
  • a volte reazioni psico-emotive, come la paura della morte;

Manifestazioni cutanee

  • Orticaria nel punto di contatto con l'animale (acne o vesciche piene di liquido chiaro e prurito),
  • eruzione cutanea,
  • arrossamento della pelle,
  • peeling,
  • prurito (eczema).

A volte questi sintomi compaiono non solo direttamente nell'area dell'allergene, ma sul viso, sul lato interno degli avambracci, sul collo, sullo stomaco;

Manifestazioni comuni

Con un fenomeno come un'allergia ai gatti negli adulti, la temperatura di solito non aumenta, tuttavia, tutto è individuale.

  • Spesso una persona allergica sente un aumento della temperatura, mentre rimane normale. Ciò è dovuto all'espansione attiva dei vasi sanguigni, tra cui sul viso.
  • A volte aumentano i linfonodi cervicali o sottomandibolari, compaiono debolezza, irritabilità, pianto, sonnolenza, le prestazioni sono significativamente ridotte.

Sfortunatamente sì. Se una persona sensibile viene a contatto con un animale, possono svilupparsi shock anafilattici o edema di Quincke e queste sono condizioni che minacciano direttamente la vita.

Inoltre, un allergene di gatto può causare la formazione di uno stato asmatico (un attacco duraturo di asma bronchiale), che può anche portare alla morte.

I sintomi negli adulti, come già accennato, sono piuttosto gravi, ma le manifestazioni di allergia ai gatti nei bambini di solito sono molte volte più intense e meritano un'attenzione speciale.

Allergia ai gatti nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento

Una donna dovrebbe pensare alla presenza di allergie negli animali nella fase di pianificazione di un bambino. In primo luogo, durante la gravidanza, i sintomi possono peggiorare e nel primo trimestre quasi tutti gli antistaminici sono controindicati.

  • un'eruzione cutanea appare in tutto il corpo,
  • gli occhi si gonfiano e arrossiscono,
  • il prurito spesso ti tiene sveglio.

Tutto ciò influisce non solo sulle sue condizioni, ma anche sulla salute del feto..

Un'allergia ai gatti nei neonati è pericolosa a causa della possibilità di arresto respiratorio, sia a causa di edema che di riflesso. Nei neonati, i sintomi sono generalmente pelle e gastrointestinali, sebbene si manifestino rinite e congiuntivite..

  • Di solito, le feci sono rotte nella direzione del rilassamento, il bambino può rifiutare di mangiare, sputare spesso, piangere durante e dopo l'alimentazione.
  • Orticaria, arrossamenti compaiono su viso e collo, stomaco, schiena, glutei. Tale reazione nei neonati può verificarsi in caso di contatto diretto con un gatto.

Un bambino raro che ha raggiunto l'età di 4-5 anni non chiede ai genitori un animale domestico. Le condizioni di alloggio non consentono sempre di tenere i cani, i piccoli animali nelle gabbie hanno pochi contatti, quindi spesso la scelta ricade sul gatto.

L'allergia a un gatto in un bambino dà gli stessi sintomi, solo che sono più intensi:

  • il gonfiore delle mucose e del grasso sottocutaneo spesso interferisce con l'apertura degli occhi;
  • diversi linfonodi singoli si infiammano o un gruppo contemporaneamente;
  • appare un mal di testa piuttosto intenso, la temperatura aumenta;
  • lo starnuto è molto frequente, può essere quasi continuo.

Diagnosi: quali test devono essere fatti

Come verificare se c'è un'allergia? Il modo migliore per determinare questo è consultare un medico. Condurrà un sondaggio e un esame, quindi programmerà un esame:

Foto: test di Prik

  • esame del sangue per la presenza di immunoglobuline E,
  • test di scarificazione o test di iniezione.

Un test allergologico completo per gatti può sostituire il test rapido, che è accettabile anche a casa. Secondo la letteratura, la sua precisione è 9 su 10, ma non ci si può fidare del tutto.

Per condurlo, è sufficiente applicare una goccia di sangue sulla striscia reattiva e dopo mezz'ora è possibile valutare il risultato (l'algoritmo di valutazione deve essere presentato nelle istruzioni).

Nel caso in cui sia impossibile interagire con il medico per un motivo o per un altro e sia necessario scoprire la presenza di allergie, è possibile utilizzare una sorta di test a casa. Perché i segni di allergia ai gatti nei bambini compaiono quasi immediatamente dopo il primo contatto con l'animale, è sufficiente venire nella casa dove si trovano gli animali. Se i sintomi allergici si verificano in una persona in tale ambiente, è molto probabile che parli della presenza di ipersensibilità alle proteine ​​feline.

Cat Allergy Treatment

È possibile curare l'ipersensibilità ai gatti? Questa è una domanda difficile. In linea di principio, sì, ma richiede molto tempo - tempo, finanziario, volontario. La previsione è diversa in ciascun caso..

Eliminazione di allergeni

In realtà, questo metodo è terapeutico e profilattico, perché senza di esso, in primo luogo, la terapia completa è impossibile e, in secondo luogo, se l'allergene viene eliminato, non ci saranno manifestazioni di allergia. Naturalmente, il modo più semplice per prevenire le allergie ai gatti non è avere animali..

Tuttavia, se l'animale è già presente ed è impossibile trasferirlo, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni nella massima misura possibile:

  • eseguire regolarmente (idealmente, quotidianamente) la pulizia a umido, evitare che polvere e lana si depositino sulle superfici;
  • utilizzare aspirapolvere e filtri aria HEPA o ULPA;
  • ventilare regolarmente la stanza;
  • abbandonare tutti i "collettori di polveri", tende enormi, soffici tappeti, ecc.
  • non lasciare che l'animale entri nella camera da letto, sul letto;
  • lavarsi le mani dopo ogni contatto con l'animale;
  • usare filtri nasali (ad es. nasali);
  • applica lo shampoo per i gatti dall'allergia di una persona (altrimenti si chiama shampoo allergia ai gatti) per fare il bagno ad un animale domestico almeno una volta alla settimana.

Terapia farmacologica

Come sbarazzarsi completamente delle allergie ai gatti? A tal fine, esiste solo un rimedio: l'immunoterapia. ASIT comporta l'introduzione di un allergene nel corpo, iniziando con piccole dosi e aumentandole durante il trattamento. Entro la fine del corso, la reazione alle proteine ​​feline dovrebbe essere nulla o essere minimizzata..

Aziende che forniscono allergeni di gatto:

  • Sevafarma, allergeni da polvere e peli di animali;
  • Diater, Cat.

Per un problema di allergia ai gatti, il trattamento può essere più semplice - sintomatico. Include l'uso di:

  • antistaminici (compresse, sciroppi, gocce - Loratadin, Zirtek, Erius, ecc.),
  • ormoni locali (unguenti Advantan, Akriderm, Gistan N, spray nasali - Nazonex, Nazarel, Nozefrin).
  • unguenti e creme idratanti, i decongestionanti aiutano, in alcuni casi, gli enterosorbenti.
  • è necessario risciacquare il naso con soluzioni saline.

Trattamento alternativo

Il trattamento con rimedi popolari non è efficace. È consentito sciacquare il naso e gli occhi con la camomilla, trattando con essa le aree interessate della pelle. Altre erbe che possono essere utilizzate sono salvia, menta, spago, achillea.

L'omeopatia in nessuno studio ha confermato la sua sicurezza, non può essere utilizzata, specialmente nei bambini.

Mancanza di trattamento

Cosa succederà se un'allergia non viene curata? Esistono due opzioni:

  1. lo sviluppo di una marcia allergica e, di conseguenza, l'asma bronchiale,
  2. abituarsi al proprio animale ed eliminare completamente i sintomi delle allergie.

Una particolarità dell'ipersensibilità ai gatti è il fatto che può apparire improvvisamente o scomparire. Pertanto, è possibile che dopo l'introduzione del gattino, una persona allergica starnutisca per due settimane o "viva con antistaminici", quindi l'animale dormirà sul cuscino di questa persona - e non ci saranno sintomi.

Inoltre, è possibile la dipendenza dal tuo animale. Pertanto, se i sintomi delle allergie non sono eccessivamente intensi e la persona allergica è in condizioni soddisfacenti, puoi provare la "catoterapia" per le allergie, ma dovresti consultare un allergologo prima di farlo.

Miti sulle allergie ai gatti

Mito 1. L'allergia è causata da peli di animali..

Come già accennato, una proteina allergenica è “da incolpare” e non la lana. Le sfingi sono anche allergeniche.

Mito 2. Che non ci fosse allergia nel bambino, non puoi prendere un animale.

È dimostrato che prima e più strettamente il bambino contatta l'animale, minore è il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in futuro.

Razze ipoallergeniche

Quindi, quali razze di gatti non causano allergie? Sfortunatamente, non c'è risposta a questa domanda: tutti chiamano. Tuttavia, ci sono alcuni criteri in base ai quali è possibile scegliere l'animale meno allergenico:

  • la proteina di un gatto è meno aggressiva di quella di un gatto;
  • un gatto sterilizzato in termini di allergia è più sicuro di un gatto a tutti gli effetti, così come un gatto;
  • i piccoli gattini hanno meno probabilità di provocare allergie rispetto ai gatti adulti: una persona allergica ha tempo di abituarsi agli animali;
  • la risposta alla domanda quali razze di gatti non sono allergici ai bambini sarà "britannica". Il gatto scozzese (sia una piega che una varietà dalle orecchie dritte) è anche considerato una razza "pediatrica". Oltre al fatto che sono meno aggressivi in ​​termini di proteine, sono molto amichevoli e flessibili, calmi e indipendenti, quindi è possibile minimizzare il contatto;
  • i gatti dai capelli chiari sono più sicuri degli animali con i capelli scuri (quindi, è preferibile avere animali domestici di razza, ad esempio tailandese, orientale, ragdoll).

Nonostante il fatto che il mantello stesso non sia un allergene, è più facile con i gatti a pelo corto - l'allergene si disperde di meno. Tra le razze a pelo corto:

Foto: gatto abissino

  • abissino;
  • bengalese
  • Birmano (birmano);
  • orientale;
  • Giavanese;
  • savana;
  • chartreuse;
  • Toyger;
  • Angora.

Tra le razze a pelo lungo e semi-pelo lungo, le più popolari:

  1. Birmano: il problema della ipoallergenicità di questi animali è complesso. Hanno molta lana e sottopelo, sono molto puliti, spesso leccano. Pertanto, una persona allergica va d'accordo solo con un gatto sterilizzato;
  2. Per un gatto mascherato Neva (questo è lo stesso gatto siberiano, solo una specie di colore), un'allergia si sviluppa spesso come per un birmano;
  3. Ma il gatto balinese non ha sottopelo, quindi può essere considerato il più sicuro possibile tra i gatti a pelo lungo.

Risposte a domande comuni

Seguire le regole di prevenzione descritte nella sezione "Eliminazione dell'allergene", cercare di ridurre il contatto con l'animale. Inoltre, devi provare a scegliere la razza "adatta", ad esempio un gatto balinese o uno scozzese.

Sì, anche i gatti sphynx causano reazioni allergiche.

Utilizzare solo detergenti di alta qualità, dopo aver verificato la presenza di allergie a loro stessi. È consentito l'uso di qualsiasi sostanza chimica per uso domestico - l'importante è che la pulizia venga eseguita il più spesso e accuratamente possibile.

L'ipersensibilità a un gatto è sempre un peccato. Una persona rara cammina indifferentemente davanti a un grumo soffice e caldo. Tuttavia, la presenza di questa malattia non è una frase o un tabù sulla comunicazione con gli animali.

Fatte salve alcune regole e precauzioni, la vita nello stesso appartamento con un animale domestico è del tutto possibile.

Allergia ai gatti: come si manifesta e viene trattata

I gatti sono creature straordinarie che ci regalano emozioni positive uniche. Tuttavia, questi animali domestici possono anche causare malattie, tra cui allergie. Informazioni utili sui sintomi e sui metodi di trattamento di un'allergia ai gatti ti aiuteranno in tempo a riconoscere la malattia e ad affrontare correttamente il problema..

Che cos'è un'allergia?

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a un certo tipo di proteina. Tali proteine ​​sono chiamate allergeni. Quando una persona entra in contatto con un allergene, il corpo, difendendosi, inizia a produrre intensivamente anticorpi (immunoglobuline E). Questa reazione del corpo è accompagnata da spiacevoli sintomi di varia intensità. I seguenti allergeni possono causare una reazione specifica nell'uomo:

  • particelle di pelle di animali domestici;
  • medicinali;
  • acari della polvere;
  • polline di piante;
  • Cibo.

Il termine "allergia" deriva dall'antica parola greca "allos", che nella traduzione significa "un altro alieno".

Cat Allergy - Caratteristiche

Le persone sono state a lungo radicate nell'opinione che l'allergia sia causata dai peli dei gatti. Tuttavia, questa affermazione è errata. Una reazione anormale del corpo provoca il contatto umano con particelle di epitelio di gatto. Le cellule epiteliali sono elementi dello strato superficiale del corpo dell'animale. E anche l'epitelio riveste l'interno del vaso linfatico e dei vasi sanguigni; Fa parte delle mucose degli organi interni, dell'apparato respiratorio e della cavità orale. Inoltre, le cellule epiteliali sono prodotte da molte ghiandole animali: sudore, salivare e lacrimale.

I gatti sono animali puliti che controllano attentamente la loro pelliccia. Leccandosi il pelo, il gatto lascia particelle di epitelio sulla pelliccia. Pertanto, per una persona incline alle allergie, per la comparsa di sintomi patologici, è sufficiente accarezzare il gatto.

Quando un gatto lava, anche gli allergeni cadono su di lei con la saliva.

Gli allergeni si diffondono anche in tutto l'appartamento insieme ai peli dell'animale; presente nei luoghi in cui il gatto ha dormito. I proprietari di gatti incontrano proteine ​​allergeniche quando nutrono o puliscono un animale domestico. Inoltre, il proprietario del gatto può diventare portatore di allergeni: particelle di epitelio del gatto possono essere trovate sull'abbigliamento umano.

Succede che un'allergia a un gatto non si verifica costantemente, ma periodicamente. Di norma, questo fenomeno è associato a cambiamenti fisiologici temporanei nel corpo umano. Ad esempio, una reazione allergica a un gatto è possibile in situazioni stressanti; durante i cambiamenti ormonali nel corpo, che è caratteristico di adolescenti e donne in gravidanza.

Quali razze di gatti possono causare allergie

I gatti di qualsiasi razza possono causare un'allergia, tuttavia ci sono alcune caratteristiche:

    la probabilità di sviluppare un'allergia in una persona aumenta se è adiacente a tali gatti:
      con i capelli lunghi: persiano, angora. Più sono lunghi i peli dell'animale, più allergene si accumula su di esso;

    I gatti persiani hanno i capelli lunghi, il che aumenta la probabilità di sviluppare un'allergia nell'uomo

    Tutte le razze di gatti "calvi" sono ipoallergeniche

    Tuttavia, l'assenza di lana o sottopelo non garantisce completamente che non si svilupperà un'allergia in una persona. Pertanto, quando prendi un gatto da un allevatore, dovresti prevedere la possibilità di restituire l'animale. Solo dopo aver vissuto con un gatto sotto lo stesso tetto per un po ', capirai: l'animale è allergico o no.

    Non solo i gatti pelosi, ma anche quelli a pelo corto e senza pelo possono provocare un'allergia..

    Segni della malattia

    Una reazione allergica a un gatto può essere immediata o ritardata. Con una risposta immediata del sistema immunitario, i sintomi si sviluppano immediatamente quando una persona entra in contatto con un allergene. In assenza di trattamento farmacologico, il picco dei sintomi si osserva dopo 2-3 ore. Una reazione allergica ritardata può svilupparsi 4-6 ore dopo che una persona ha avuto un contatto con un allergene.

    Molto spesso, una reazione allergica a un gatto è accompagnata dai seguenti sintomi:

    • rinorrea
    • gonfiore della mucosa nasale;
    • gola infiammata;
    • starnuti

    Lo starnuto è un sintomo comune di un'allergia ai gatti.

    Con l'orticaria, sulla pelle compaiono eruzioni di colore rosa chiaro che sono molto pruriginose.

    I sintomi di un'allergia a un gatto possono avere intensità variabile. In alcune situazioni, i segni patologici danno a una persona solo un leggero disagio, in altri rendono la vita insopportabile.

    Se gli allergeni entrano nel sistema digestivo umano, si possono osservare sintomi di intossicazione:

    In rari casi, i segni di intossicazione possono essere accompagnati da eruzioni cutanee in alcune aree del corpo:

    • sulle curve del gomito;
    • sullo stomaco;
    • nella zona inguinale.

    I sintomi nei bambini e negli adulti sono gli stessi. Tuttavia, nei bambini piccoli, i sintomi di intossicazione si sviluppano molto più spesso che negli adulti. Ciò è dovuto al fatto che i bambini tirano costantemente le dita in bocca, così come i giocattoli. Se ci sono particelle di epitelio di gatto sulle dita o sui giocattoli, gli allergeni entrano nel tratto digestivo del bambino e causano segni di intossicazione.

    Gli allergeni possono essere trovati sui giocattoli per bambini.

    Sintomi gravi possono essere osservati in donne in gravidanza. Durante questo periodo, una donna è particolarmente sensibile agli allergeni. Una donna incinta con una malattia può sviluppare eruzioni cutanee su tutto il corpo, formare un forte gonfiore sul viso e anche aumentare la tossicosi.

    Le allergie ai gatti possono causare tossicosi nelle donne in gravidanza

    L'allergia durante la gravidanza è pericolosa perché può influenzare le condizioni del feto. Inoltre, molti farmaci allergici sono controindicati per le donne in gravidanza, il che complica il trattamento della malattia..

    Segni pericolosi

    Segni pericolosi con un'allergia ai gatti compaiono nelle seguenti situazioni:

    • con broncospasmo. Un attacco può svilupparsi non solo nei pazienti con asma bronchiale, ma anche nelle persone comuni. Durante un attacco, i bronchi si restringono e si osservano i seguenti sintomi:
      • Tosse parossistica "abbaiante";
      • soffocamento;
      • respiro sibilante al petto;
      • mal di cuore;
      • forte sovraeccitazione. Una persona può comportarsi in modo inappropriato: urlando, agitando le braccia;
    • in shock anafilattico - una condizione pericolosa, che è accompagnata da sintomi "critici":
      • sbiancamento della pelle;
      • labbra e punte delle dita blu;
      • respirazione rauca e rumorosa;
      • un forte calo della pressione sanguigna;
      • spasmi degli arti;
      • acuti dolori all'addome;
      • vomito
      • grave diarrea;
      • perdita di conoscenza;
      • ampio gonfiore del viso e degli arti.

    In caso di segni pericolosi, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata urgentemente, perché in una tale situazione un'allergia minaccia non solo la salute ma anche la vita umana.

    Come va la diagnosi?

    Una reazione allergica a un gatto può essere rilevata utilizzando i seguenti test medici:

    • un esame del sangue per l'immunoglobulina E. Per lo studio, il paziente preleva un campione di sangue venoso. L'analisi aiuta a distinguere le allergie da altre malattie con sintomi simili: rinite, patologie della pelle. Tuttavia, lo studio può risolvere solo il fatto di allergie nell'uomo. Il tipo di analisi dell'allergene non determina;
    • test di scarificazione. Graffi superficiali sono fatti sulla pelle della superficie interna dell'avambraccio con un oggetto appuntito. Successivamente, vari tipi di allergeni vengono applicati alle aree della pelle danneggiate. Il risultato viene valutato dopo 30 minuti: se una persona ha una maggiore sensibilità a questo tipo di allergene, la pelle intorno ai graffi diventerà rossa. Con una forte reazione allergica, si può osservare la comparsa di orticaria e altre eruzioni cutanee;

    Un test di screening è progettato per determinare il tipo di allergene

    E puoi anche acquistare un test espresso in farmacia progettato per rilevare reazioni allergiche. Usare il test è molto semplice: devi forare un dito su una mano con una lancetta speciale e applicare una goccia di sangue sulla striscia reattiva. Il risultato del test può essere valutato dopo 30 minuti. Il test rapido è in grado di rilevare allergie, ma non è in grado di determinarne il tipo.

    Metodi di trattamento

    Un allergologo è coinvolto nel trattamento di qualsiasi tipo di allergia. La terapia della malattia può includere tali metodi:

    • l'uso di medicinali;
    • immunoterapia per iniezione;
    • rimedi popolari.

    Terapia farmacologica

    La terapia farmacologica non è in grado di eliminare completamente l'allergia ai gatti, ma può solo alleviare i sintomi della malattia. Come agenti ausiliari, tali farmaci possono essere utilizzati:

      antistaminici (Suprastin, Zyrtec, Loratadine);

    Suprastin elimina il prurito e l'irritazione della pelle, oltre a "ammorbidire" altri sintomi allergici

    Il forte No-shpa ti aiuterà a liberarti rapidamente del mal di testa

    Immunoterapia

    L'immunoterapia allergenica specifica (ASIT) è un metodo di trattamento efficace che può eliminare completamente la maggiore sensibilità del corpo alle particelle di epitelio di gatto. Il metodo consiste nella somministrazione di allergeni al paziente. Inizialmente vengono somministrate le dosi minime, quindi aumenta la quantità del farmaco. Pertanto, il corpo "abitua gradualmente" a sostanze aggressive per esso. Un vaccino contenente allergeni può essere introdotto nel corpo del paziente nei seguenti modi:

    • per iniezione:
    • sotto forma di compresse per via orale:
    • per inalazione;
    • sotto forma di gocce attraverso il naso.

    Il metodo di trattamento è controindicato nelle seguenti situazioni:

    • con uno stadio grave di asma bronchiale;
    • se a una persona viene diagnosticato un cancro;
    • con disturbi mentali;
    • se il paziente soffre di malattie infettive croniche.

    Inoltre, l'immunoterapia non viene utilizzata nei bambini di età inferiore ai cinque anni e nei pazienti anziani..

    L'immunoterapia può essere prescritta da un allergologo solo dopo la necessaria visita medica. Nella maggior parte dei casi, il trattamento viene effettuato in istituti medici. È anche possibile la terapia a casa, ma sotto la stretta supervisione di un medico.

    Un aspetto negativo del metodo è la durata del trattamento: il corso ASIT può trascinarsi per 3-5 anni.

    Rimedi popolari

    I rimedi popolari, come le medicine, non sono in grado di liberare una persona allergica da un gatto. Tuttavia, alcune ricette popolari aiuteranno a ridurre i segni patologici:

      tritare finemente le foglie di tarassaco. Spremere il succo dalla materia prima attraverso il tessuto. Diluire il succo con acqua in un rapporto di 1: 1. Portare la miscela a ebollizione. Raffredda la soluzione. Schema di ammissione - tre cucchiai al giorno prima di colazione. La durata del trattamento è di due mesi;

    Le foglie di tarassaco hanno un effetto pritovoallergenico

    Prima di utilizzare qualsiasi rimedio popolare, è necessario consultare uno specialista.

    Regole di prevenzione

    Se una persona è allergica all'epitelio felino, l'unica misura preventiva è quella di evitare il contatto con il gatto. Una decisione competente prima di acquisire un animale è sottoporsi a una visita medica, che ti permetterà di determinare con precisione se esiste un'allergia a un gatto o meno. Puoi ridurre la probabilità di allergie dando la preferenza alle razze di gatti ipoallergenici, nonché castrando gli animali domestici.

    È possibile per una persona allergica continuare a vivere con un animale domestico

    Naturalmente, l'opzione migliore per una persona con un'allergia al gatto è quella di dare all'animale in buone mani. Tuttavia, molti proprietari amorevoli sono così attaccati ai loro animali domestici che non sono in grado di decidere su un tale passo.

    Accade spesso che un uomo e un gatto diventino veri amici

    Se, nonostante un'allergia, decidi di non separarti dal tuo animale domestico, prova ad aderire ai seguenti consigli:

    • asciugare e bagnare regolarmente per evitare che una grande quantità di lana si depositi sul pavimento e su altre superfici;
    • installare un depuratore d'aria nell'appartamento;
    • ventilare la stanza più volte al giorno;
    • attuare misure igieniche per la cura degli animali solo con guanti medici;
    • non dormire nella stessa stanza con un gatto;
    • fare il bagno all'animale una volta alla settimana. Allo stesso tempo, utilizzare shampoo speciali per allergie ai gatti come detergente. Ad esempio, lo shampoo PET + del produttore Allersearch è considerato uno strumento efficace;

    Durante il bagno, una parte degli allergeni viene rimossa dal pelo e dalla pelle dell'animale

    La pettinatura quotidiana di un gatto ridurrà la quantità di peli nell'appartamento

    Se sviluppa sintomi specifici per un'allergia ai gatti, contatta immediatamente uno specialista. La malattia richiede una diagnosi, un trattamento tempestivo e una correzione dello stile di vita.

    Allergia ai gatti. Potrebbe succedere che passi?

    11 giugno 2019 alle 08:15

    Ciao cari lettori del mio blog.!

    A volte gli esperti non vogliono proprio credere agli argomenti degli esperti. Sì, siamo tutti ben informati sull'esistenza di allergie legate ai gatti. Ma la nostra natura protesta contro la percezione dei gatti come una grave minaccia per la salute..

    Dopotutto, questi simpatici animaletti accompagnano l'infanzia di ogni bambino. Piuttosto, siamo inclini a percepire nel problema "anti-gatto" un certo trucco nello spirito delle macchinazioni del moderno mondo mutevole.

    YouTube è pieno di storie divertenti, al centro delle quali ci sono trucchi birichini di gatti affascinanti. La tenerezza di queste creature tra gli utenti della rete sta chiaramente attraversando il tetto. Come combinare il "boom del gatto" onnipresente con la paura di una minaccia altrettanto completa?

    Purtroppo, ci sono statistiche impeccabili sulla suscettibilità del corpo umano a potenti attacchi allergici da parte di questi animali innocenti. I meccanismi biologici che causano la progressione di insidiose avversità sono ancora allo studio. Dopotutto, gli scienziati non hanno raggiunto un consenso sulle cause di molti tipi di allergie. Tuttavia, è stato scoperto che gli animali domestici miagolati sono la seconda epidemia allergica più comune..

    Quindi, capiamo: allergia ai gatti, può andare via da solo?

    Sintomi, sintomi...

    È interessante notare che i sintomi allergici potrebbero non essere affatto correlati alla presenza di un gatto. Purtroppo, gli allergeni felini sono molto potenti. Possono essere percepiti da noi anche dai vestiti delle persone che erano in contatto con questi animali.

    È stato verificato che gli allergeni presenti nei fluidi secreti dal gatto sono i più potenti. Soprattutto nelle urine e nella saliva. In questo caso, la lana agisce come una fonte di danno solo se vi entrano sostanze provenienti da queste sostanze liquide. Ad esempio, dopo che un gatto si lecca la pelliccia durante il lavaggio.

    L'immagine della suscettibilità allergica è sfocata se l'animale vive costantemente con i proprietari. Perché gli attacchi di allergia possono essere associati alla presenza di acari della polvere, muffe, prodotti chimici domestici in casa. Questi non sono meno potenti allergeni sul corpo..

    Pertanto, al fine di determinare le vere cause della sofferenza, è meglio dire all'allergologo di tutto. La specificità della sua diagnosi consiste nell'evidenziare la fonte di allergeni. Solo dopo questo puoi deliberatamente affrontare i sintomi molesti e le complicazioni.

    I sintomi di un'allergia ai gatti sono alcune delle manifestazioni reattive più spiacevoli di questo tipo. Il prurito irrefrenabile della pelle appare in luoghi diversi. Vengono provocati congestione del seno nasale, frequenti starnuti. La tosse può anche iniziare.

    Soprattutto va agli occhi, perché le palpebre si gonfiano per aumento della lacrimazione. Borse malsane e gonfiore compaiono nella regione periorbitale. Ci sono casi frequenti in cui la pelle è infastidita da irritazioni o appare un'eruzione cutanea.

    Le irritazioni infiammatorie sono generalmente accompagnate da arrossamento. La cosa più difficile è per una persona che è predisposta alle complicanze respiratorie. Dopo tutto, un'allergia può causare una crisi asmatica..

    Perdita di appetito, aumento della fatica - tali sintomi possono anche essere il risultato di un attacco di allergia. In effetti, frequenti starnuti, naso che cola, lacrimazione esauriscono e deprimono il sistema nervoso.

    Tuttavia, un'allergia difficilmente può portare a brividi, vomito, febbre. In questo caso, devi preoccuparti di combattere un raffreddore o una malattia infettiva..

    La diagnosi è una cosa seria

    Ad oggi, la suscettibilità alle allergie è determinata in due modi. Il primo di questi è un test cutaneo insieme a un esame del sangue. Alcuni sono limitati a un test cutaneo, che può essere una raschiatura dello striscio o un'iniezione interna..

    Un allergologo esegue test di superficie scarificando le aree della pelle sulla schiena. Questa è l'applicazione di strumenti speciali con leggeri graffi su cui vengono "innestati" campioni di allergeni. Di conseguenza, la probabilità di predisposizione a un test provocatorio specifico è determinata dalla reazione nei siti di vaccinazione.

    I test sono verificati dal punto di vista medico, quindi non dovresti avere paura dell'infezione o di una reazione prolungata agli allergeni.

    Un esame del sangue verifica la presenza di anticorpi appropriati in esso. In questo caso, è esclusa una reazione allergica di prova. Sebbene tale analisi sia indolore, ci vuole più tempo per ottenere il risultato. Avendo scoperto come il corpo reagisce a un irritante per gatti, il medico prescriverà la dose necessaria del farmaco per il trattamento.

    Sbarazzarsi delle allergie ai gatti è reale?

    Nella pratica medica, le allergie non appartengono a malattie patologiche. Piuttosto, è il problema di "sintonizzare" il sistema immunitario umano. Pertanto, l'assistenza medica qui può essere fornita solo da una peculiare regolazione delle caratteristiche protettive del corpo.

    Cioè, i medici non sono in grado di eliminare la nostra "illusione" allergica con garanzia. Ma per facilitare la tolleranza e ridurre la probabilità di sintomi di allergia, potrebbero anche esserlo.

    I modi principali per combattere le allergie ai gatti, tenendo conto della pratica generalizzata, sono i seguenti:

    • se prendi un gatto, sarà più affidabile usare raccomandazioni speciali per scegliere un gattino. Gli studi dimostrano (secondo Internet, ovviamente) che i meno allergeni sono prodotti da piccoli gattini di colore chiaro. Inoltre, i gatti sono meno allergenici dei gatti. Una sterilizzazione dell'animale domestico riduce significativamente la provocazione del sistema immunitario del proprietario.
    • Se possibile, il contatto con questi animali dovrebbe essere evitato. Ossia, osserva il regime di isolamento del corpo dalle fonti di allergeni.

    Se il gatto vive con te in casa, sei condannato a una pulizia accurata e costante. Lana e polvere devono essere rimosse quotidianamente da pavimenti e mobili. Per ridurre la concentrazione di particelle di polvere nell'aria è richiesta anche la pulizia a umido con le superfici di pulizia.

    Per facilitare questo compito, vale la pena usare aspirapolvere, umidificatori d'aria. Poiché la pulizia è sempre richiesta, una soluzione eccellente sarebbe quella di porre questa preoccupazione su un aspirapolvere robot. Questi dispositivi stanno guadagnando popolarità grazie al miglioramento della tecnologia e alla riduzione dei costi..

    Qui, a un costo accessibile, è possibile acquistare il modello ottimale di tale aspirapolvere: http://ali.pub/35sriw

    • assumere droghe con antistaminici. Questa tecnica può essere eseguita anche a scopo preventivo. E, naturalmente, in ogni caso dovresti consultare un allergologo, un immunologo o un terapista.

    Per motivi di obiettività, chiariamo che non sono state ancora inventate pillole speciali per le allergie ai gatti. Tutti appartengono alla stessa classe di medicinali antiallergenici..

    • Fai un corso di immunoterapia. Questa procedura viene utilizzata come agente antiallergico più radicale..

    Consiste nell'esporre il corpo all'esposizione somministrata all'allergene secondo un sistema per aumentarne la quantità. Tutto ciò è progettato per modificare l '"atteggiamento" del sistema immunitario nei confronti della percezione di sostanze allergiche..

    Tuttavia, questo metodo è un'equazione con molte incognite. Sebbene sia eseguito in modo molto delicato, non sempre funziona in modo efficiente. Inoltre, a causa della modesta modalità di esposizione, la procedura può richiedere anni. Eppure, un medico professionista non prescriverà mai l'immunoterapia per i bambini in età prescolare.

    È possibile far fronte alle allergie da solo?

    Delle misure di emergenza disponibili per le allergie ai gatti, il rossore del seno viene prima di tutto. Di solito viene utilizzata acqua bollita leggermente salata (soluzione di cloruro di sodio). Puoi usare il sale marino. Di norma, viene utilizzato negli spray nasali.
    Poiché gli allergeni persistono nella mucosa nasale, la sua purificazione aiuta a facilitare la respirazione e ridurre il gonfiore sintomatico.

    Alcune erbe sono considerate comprovate e sicure per le allergie. Il più riconosciuto in questa classifica è il farfaraccio. Questa pianta contiene sostanze - inibitori che legano le fonti di infiammazione e gonfiore della mucosa nasale..

    Come gli antistaminici, il farfaraccio ha un effetto collaterale, aumentando la sonnolenza e la letargia. Cioè, è uno strumento abbastanza efficace. Le foglie e le radici essiccate di questa pianta vengono frantumate in polvere (è possibile in un macinacaffè) e consumate più volte in pigrizia da un cucchiaino.

    La cautela è la chiave del successo

    La situazione più verificabile con segni di allergie è quando non ci sono gatti in casa. In questo caso, il rispetto delle regole per eliminare il contatto con gli allergeni in modo affidabile aiuta a far fronte ai sintomi:

    • Non toccare i gatti per strada;
    • evitare di visitare gli habitat dei gatti senzatetto: cantine, cortili, siti con bidoni della spazzatura;
    • Non visitare amici che hanno gatti a casa;
    • Quando si pianifica un ricevimento per gli ospiti, non esitate a scoprire delicatamente se sono i proprietari di animali domestici pelosi. In tal caso, è meglio organizzare un incontro in un bar, in strada o in un parco;
    • quando è necessario stare a casa con i proprietari di gatti, è comunque necessario preparare in anticipo la prevenzione. Inizia a utilizzare in anticipo gli antistaminici. E i proprietari chiedono educatamente di isolare il gatto in un'altra stanza e di ventilare l'appartamento.

    E se le allergie nei bambini?

    Le opinioni degli esperti sulla natura delle allergie infantili variano in modo significativo. Tuttavia, si ritiene che i gatti non influenzino negativamente il sistema immunitario di un bambino piccolo. Soprattutto se l'animale è costantemente in casa dalla nascita del bambino.

    È comprensibile: il corpo del bambino è inizialmente abituato a resistere a fattori ambientali, che sono simili all'immunoterapia naturale. Inoltre, la pratica conferma che i bambini che crescono in un ambiente "gatto" sono molto meno sensibili a eventuali allergie..

    Ci sono momenti in cui un bambino ha segni di reazioni allergiche per motivi genetici. In tale situazione, sarà necessario escludere il contatto del bambino con tutte le fonti provocatorie "classiche". Questo è quando i gatti rientrano nella categoria dei contatti indesiderati, forse, prima di tutto.

    Non vogliamo separarci dall'animale. Come essere?

    Il problema dell'isolamento dai gatti con allergie sembra semplice solo a prima vista. In effetti, questi simpatici animali domestici sono i primi al mondo in termini di distribuzione nelle abitazioni umane. È impossibile ignorare la popolarità indiscriminata fin dai tempi antichi degli animali domestici.

    Pertanto, l'immunologia pratica è costretta a trovare soluzioni per chi soffre di allergie: felinologi o semplicemente amanti dei gatti. In situazioni in cui il proprietario è pronto a tutto per non separarsi dal suo amato animale domestico, i medici raccomandano:

    • escludere l'animale nella stessa stanza con una persona allergica, almeno durante il sonno. Questo è importante per quei motivi che l'immunità di un organismo dormiente e rilassato è la meno protetta;
    • il gatto dovrebbe essere rilasciato più spesso da casa per una passeggiata. Cioè, per ridurre, se possibile, il tempo di contatto con lei. Da questa posizione, una casa di campagna è più adatta per tenere un animale;
    • la regola delle mani pulite deve essere rispettata. Il loro lavaggio dovrebbe diventare un'abitudine ossessiva;
    • la pulizia di piatti per gatti, biancheria da letto, giocattoli dovrebbe essere affidata a un membro della famiglia che non soffre di allergie;
    • devi insegnare a un gatto a lavarsi spesso;
    • la casa dovrebbe avere il minor tappeto possibile. I mobili imbottiti dovrebbero essere aspirati più spesso;
    • Un detergente o un umidificatore non interferiranno. I filtri del condizionatore d'aria dovranno essere cambiati più intensamente del solito;
    • quando un gatto è in casa, la soluzione migliore sarebbe quella di indossare una maschera medica. Dato che questo non è facile psicologicamente, è necessario provare a rimanere nella maschera almeno periodicamente. Ad esempio, quando si legge o si è seduti al computer. E durante la raccolta della polvere dovrebbe essere indossato necessariamente.
    • e la regola principale: devi sempre essere in contatto con un allergologo. Dovrebbe essere il curatore del tuo stile di vita..

    Spero che questa discussione sulle caratteristiche e le misure per superare le allergie sia utile per gli amanti dei gatti.

    I miei ultimi articoli sulla salute sono disponibili su questo sito. Sii il primo a conoscerli - iscriviti alle notizie del blog.