Sintomi di allergia alla protesi, metodi di trattamento e prevenzione

Trattamento

Le protesi dentarie sono il modo più conveniente e semplice per restituire un sorriso sano. Rende possibile mangiare nel modo giusto, gustoso e sano. Ma spesso c'è un'allergia alla protesi, che rende la vita del paziente scomoda e dolorosa. Ogni organismo reagisce in modo diverso a un corpo estraneo. Molti elementi causano avvelenamento tossico..

La composizione e i tipi di materiali allergenici

Le protesi metalliche sono al primo posto tra gli allergeni. Ciò è dovuto all'uso di leghe di bassa qualità nella fabbricazione. Il corpo spesso inizia a respingerli. Più costosi, ma meno inclini a provocare allergie, sono l'oro e l'argento. Il prezzo per loro è significativamente più alto rispetto ad altri materiali metallici (zinco, rame, acciaio, cromo, nichel, kolbat).

Un impianto in titanio molto raramente provoca una reazione allergica e non danneggia il corpo. Il titanio è durevole, resistente alla corrosione, sicuro, non tossico, non ha un retrogusto sgradevole, non porta disagio, non rovina i denti adiacenti.

Spesso l'intolleranza è influenzata da una protesi fatta di diversi metalli. Possono essere incompatibili e causare "correnti galvaniche". Il corpo sarà avvelenato e il paziente non è sempre in grado di riconoscere la causa dei suoi disturbi in tempo..

Il nichel molto spesso entra in una reazione chimica con la saliva. Il paziente avverte disagio per un'ora. Possono verificarsi anche pochi minuti dopo il contatto con la protesi. Il cromo può danneggiare non solo la cavità orale, ma anche molti sistemi corporei. Lo stomaco soffre spesso.

Kolbat, manganese, acrilico non hanno proprietà tossiche, ma possono causare stomatite. Quando le protesi, il loro numero è ridotto al minimo, quindi sono considerati materiali sicuri. Il berillio è molto pericoloso e si trova solo nella produzione di prodotti stranieri. Pertanto, quando si scelgono le protesi importate, è necessario chiarire il materiale con cui sono realizzate.

Quando vengono utilizzate protesi, metallo, ceramica, cermet, polimeri sintetici. L'immunità non è sempre in grado di far fronte agli effetti di questi elementi e la reazione del corpo ad essi potrebbe essere inaspettata. Quando si verificano disturbi, i pazienti associano spesso le loro condizioni ad abituarsi alle protesi.

È necessario consultare un medico in anticipo e scegliere una corona ipoallergenica, ad esempio zirconio intero, con un rivestimento di zirconio o dall'oro. Un'allergia latente ai cermet è molto pericolosa, i cui sintomi sono difficili da riconoscere.

Quando si decide a favore di una particolare protesi, è necessario studiarne la composizione e fare un test per l'eventuale intolleranza. Anche la composizione della saliva influisce molto spesso sull'esito delle protesi.

Un'allergia alla dentiera appare durante le prime ore dopo la loro installazione. In questo caso, è necessario rimuoverlo da soli o contattare la clinica se non è rimovibile. È necessario assumere un farmaco per le allergie e visitare un medico per evitare complicazioni.

Segni e cause di allergie

È necessario eseguire un test preliminare per la presenza di una possibile reazione allergica alle protesi dentarie. Anche la saliva a contatto con loro può causare disagio.

  • arrossamento della lingua e del palato;
  • dolore durante la masticazione e a riposo;
  • placca;
  • gonfiore delle labbra, del naso;
  • aumento della temperatura;
  • violazione della sensibilità;
  • prurito, bruciore, arrossamento;
  • tosse;
  • disagio nella cavità orale;
  • Edema di Quincke (gonfiore della laringe, insufficienza respiratoria);
  • la comparsa di ulcere e vescicole;
  • sensazione di amarezza in bocca.

Il primo segno di un'allergia è di solito secchezza o salivazione eccessiva. Le eruzioni cutanee sono possibili non solo nella cavità orale, ma anche sulla pelle (viso, mani). Con l'infiammazione e il gonfiore della mucosa, appare il soffocamento, che è molto pericoloso.

Un'allergia all'impianto dentale è molto rara. Secondo le statistiche, la probabilità che si verifichi è inferiore al 5%. In questo caso, i sintomi non ti faranno aspettare.

Non usare dentiere macchiate. Il dentifricio deve essere selezionato da uno specialista in base alla composizione del disegno. Le protesi rimovibili vengono lavate in acqua calda al mattino e alla sera. La cavità orale deve anche essere pulita con una spazzola morbida con dentifricio. Indipendentemente dal fatto che la protesi sia rimovibile o rimovibile, è necessaria attenzione

Modi per eliminare i sintomi spiacevoli

Una protesi rimovibile è più facile da rimuovere da sola e in breve tempo al primo segno di allergia. Non è necessario posticipare e attendere, soprattutto se la protesi non può essere rimossa senza l'aiuto di uno specialista.

Assicurati di identificare il colpevole dell'allergia, poiché nella produzione del design spesso usano diversi materiali.

Per questo, vengono eseguiti test allergologici:

  • eliminazione - la rimozione della protesi per un periodo di una settimana, può essere eseguita dal paziente stesso);
  • espositivo - provocatorio - fatto in ospedale);
  • intradermica;
  • applicazione - eseguita su aree danneggiate della pelle, il risultato è visibile da 15 minuti a due giorni;
  • scarificazione - prova sull'avambraccio.

Devi conoscere la composizione del prodotto e ricordare il tempo della sua usura. Dopo aver rimosso la corona, è necessario eseguire schermature (argentatura chimica della protesi) e galvanica (applicazione dell'oro).

Un'allergia a uno spillo in un dente ha gli stessi sintomi del materiale di riempimento e delle protesi e si manifesta individualmente, qualcuno ha un prurito, qualcuno ha un'eruzione cutanea, ecc. Spesso un'allergia alle protesi dentarie porta al fatto che devi scegliere un metodo diverso per ripristinare l'attività di masticazione.

È necessario sottoporsi a un esame delle correnti galvaniche e identificare una possibile reazione ai materiali dentali. Le sensazioni armoniose con ormonali, antistaminici e farmaci antiallergici devono essere eliminate..

Per le malattie dell'apparato digerente e di altri sistemi del corpo, è necessario consultare un professionista per un trattamento adeguato. Assicurati di visitare un endocrinologo, dermatologo, gastroenterologo, immunologo e allergologo.

Un'allergia appare sul materiale utilizzato nelle protesi. Il corpo in questo modo cerca di strappare l'elemento che interferisce con esso. Un'allergia alla protesi non viene trattata, ma i sintomi devono essere eliminati. Sensazioni spiacevoli interferiscono con una vita piena e possono danneggiare molti sistemi del corpo.

Allergia alla protesi: sintomi, tipi, cosa fare

Prima del trattamento dentale e delle protesi, il medico deve assicurarsi che il paziente non sia allergico ai materiali specifici che verranno utilizzati. È molto importante conoscere possibili reazioni allergiche, poiché la reazione del corpo può essere imprevedibile.

Perché le dentiere sono allergiche?

L'allergia è una reazione violenta del corpo a sostanze che il sistema immunitario "non ha gradito". Qualsiasi protesi in un modo o nell'altro entra in contatto con la mucosa orale. Se c'è un allergene nella protesi, può svilupparsi una reazione indesiderata. Può essere un componente metallico o non metallico della struttura..

Quali elementi della protesi possono essere allergici

I moderni produttori di protesi dentarie si sforzano di renderli dai materiali più sicuri al fine di ridurre al minimo le reazioni indesiderate. Un componente comune delle protesi a cui si sviluppano le allergie è l'acrilico. Le opzioni senza acrilico sono adatte a pazienti con allergie..

Anche le allergie al metallo sono comuni. Può essere la base di corone in metallo-ceramica, parti della protesi di chiusura, ecc..

Sintomi di un'allergia alla protesi

I sintomi possono influenzare solo la posizione della protesi o diffondersi in tutto il corpo a seconda dell'intensità della reazione. Le principali manifestazioni di allergie alle protesi rimovibili:

  • Arrossamento. I tessuti che circondano la protesi cambiano colore. Non solo la gomma può arrossarsi, ma anche la guancia, la lingua e il cielo. La reazione può anche essere evidente sulle labbra. La suppurazione può apparire.
  • Malessere. Possono verificarsi secchezza delle fauci, amarezza, mal di gola, dolore, sensazione persistente di un corpo estraneo.
  • Disturbi respiratori Sintomi di malattie croniche, l'asma può aggravare, sintomi fastidiosi compaiono nel rinofaringe.
  • Manifestazioni cutanee. Eruzione cutanea, arrossamento, orticaria.
  • Rigonfiamento. Le manifestazioni possono influenzare la cavità orale, la pelle.
  • Aumento della temperatura. Il sintomo può essere locale (nell'area intorno alla protesi) o generale.

Cosa fare in caso di allergia alla protesi

Se compaiono segni di allergia, consultare un medico il prima possibile. Se la protesi è rimovibile, non indossarla per non aggravare la situazione. Se le allergie sono causate da corone o ponti, è necessario consultare un medico il più presto possibile per rimuovere l'irritante dalla cavità orale. La procrastinazione può causare gravi conseguenze. Le allergie possono iniziare in modo innocuo e svilupparsi in una grave complicazione..

Trattamento di allergia alla protesi

Prima di tutto, è necessario sbarazzarsi della protesi. Inoltre, la terapia viene applicata se necessario e in base ai sintomi. Vengono utilizzati antistaminici, assorbenti. Ciò contribuirà a ridurre la reazione e rimuovere più rapidamente le sostanze nocive. È inoltre possibile utilizzare un ciclo di procedure: plasmaferesi, immunosorbimento. Queste procedure hanno lo scopo di purificare il sangue e il corpo nel suo insieme da sostanze indesiderate. Unguenti e gel sono usati per alleviare le manifestazioni locali nella cavità orale..

Solo i sintomi possono essere curati, le allergie non possono essere eliminate. La via d'uscita è sostituire la protesi con un modello che non contenga componenti pericolosi.

Posso evitare un'allergia alla protesi?

È impossibile eliminare completamente la probabilità di un'allergia, predicendo la reazione del corpo. Tuttavia, ci sono alcune regole che aiuteranno a ridurre la probabilità che si verifichi..

  • Informare il medico di tutte le reazioni a medicinali, cibo, sostanze precedentemente osservate.
  • I pazienti che soffrono di cibo o allergie stagionali devono essere sottoposti a test allergici. Aiuteranno a identificare le sostanze potenzialmente pericolose ed evitare il contatto con esse..
  • È meglio scegliere le protesi dai materiali più biocompatibili. In questo caso, tutte le manifestazioni sono ridotte al minimo. La protesi può essere eseguita con corone o protesi in ceramica di biossido di zirconio. Invece di chiusura, è possibile scegliere opzioni protesiche non metalliche e prive di acrilico.

I pazienti che in precedenza avevano manifestato allergie devono monitorare attentamente i segnali del proprio corpo e informarne il medico. Un attento atteggiamento nei confronti della condizione della cavità orale consentirà l'uso di protesi comodamente e senza rischi per la salute.

Specializzazione: odontoiatria ortopedica, protesi, posizionamento dell'impianto

Allergia alle corone in metallo-ceramica e altri tipi di protesi, cause, sintomi, metodi di trattamento

Segni di allergie a corone e dentiere

Un'allergia è una risposta del sistema immunitario del corpo a una sostanza chiamata allergene..

Prurito al collo, comparsa di un'eruzione cutanea, sensazione di bruciore dopo l'installazione della corona: tutto ciò è una manifestazione di segni di allergia

Molti pazienti avvertono allergie dentali dopo protesi.

Un'allergia si manifesta nei seguenti sintomi:

  • Quando si mangia, una persona avverte dolore e disagio
  • C'è sensazione di bruciore sulla lingua e sulle mucose del cavo orale
  • Viene attivata una maggiore produzione di saliva
  • Gengive, laringe, rigonfiamento della mucosa nasale
  • Eruzione cutanea
  • Una persona sente un sapore amaro o aspro in bocca.
  • Forse un leggero aumento della temperatura corporea (fino a 37,5 gradi)
  • Compaiono tosse e mal di gola
  • Il sangue trasuda dalle gengive

Di norma, l'intolleranza individuale delle costruzioni ortodontiche non appare immediatamente dopo la loro installazione, ma dopo un po 'di tempo, ad esempio, dopo diversi mesi e talvolta dopo anni.

Spesso, le allergie possono verificarsi dopo che il paziente rimuove le vecchie corone e ne inserisce di nuove.

Probabilità di allergia alla protesi

In protesi, l'allergia è la complicazione più comune. Una reazione avversa non si verifica sul processo di restauro di un dente perso, ma sul materiale con cui viene realizzata la protesi. Nella maggior parte dei casi, quando le protesi sono difficili da prevedere come il paziente interagirà con un particolare oggetto estraneo. Per questo motivo, un'allergia viene rilevata, di regola, già dopo l'installazione.

Se utilizzato per ripristinare l'unità mancante di corone di cermet, esiste il rischio che il corpo del paziente rifiuti un elemento metallico di questo disegno: un perno o una base. Questo fenomeno si trova spesso nello studio dentistico. Gli esperti osservano che tale reazione si verifica solo su tipi di metallo economici: nichel, cobalto, rame o cromo.

Allergia ai cermet

Il materiale più comune nelle protesi dentarie è il cermet. Questo materiale si è dimostrato efficace grazie alla sua resistenza, durata e alte prestazioni estetiche. I suoi prodotti sono adatti per il restauro di denti anteriori e masticatori. Tuttavia, ha un aspetto negativo: è allergenico.

Cermet combina due materiali: ceramica e metallo.

È il metallo che provoca reazioni allergiche.

Diamo un'occhiata esattamente a quali metalli sono allergenici e grazie ai quali aumenta il rischio di sviluppare allergie.

Quali materiali causano una reazione allergica

Molto spesso, le parti metalliche di un prodotto, ad esempio una corona in metallo-ceramica, entrano in una reazione indesiderata con la saliva o con il cibo, quindi il paziente deve sapere di cosa sono fatti i frammenti della costruzione ortopedica. Il metallo può anche essere presente come parte della chiusura o di altre protesi rimovibili..

Metalli che causano allergie più spesso di altri:

  • nichel: il componente più comune dell'acciaio inossidabile. Il contatto con la saliva può causare gravi irritazioni. È l'allergene più forte.,
  • cromo, cobalto e manganese: questi elementi si trovano anche nelle leghe di acciaio inossidabile, ma la stomatite può essere causata dal costante contatto con la saliva,
  • il platino e il palladio sono meno resistenti alla corrosione e talvolta contribuiscono allo sviluppo di allergie,
  • rame: spesso è incluso nelle leghe d'oro, il che riduce significativamente il costo del materiale. Il rame è altamente ossidato e può causare intossicazione.,
  • zinco: viene utilizzato per proteggere la struttura dall'umidità, tuttavia non resiste al costante contatto con la saliva e viene gradualmente distrutto. I suoi prodotti di distruzione sono tossici.,
  • piombo: raramente viene utilizzato per creare prodotti ortopedici, ma a volte, nel perseguimento di costi bassi, i componenti di piombo sono inclusi nella progettazione, il che porta a problemi di salute.

Metalli non allergici:

  • l'oro e l'argento sono i metalli più neutri in termini di interazione con la mucosa, tuttavia le corone o altre strutture protesiche costituite sono troppo costose,
  • Le corone in ossido di zirconio e zirconio sono considerate ipoallergeniche (tuttavia, qui è necessario capire che lo zirconio è un metallo, ma il diossido non c'è più. Pertanto, non è del tutto, ovviamente, corretto classificare questi materiali come metalli, ma poiché molti pazienti non conoscono questa gradazione, lascia ancora queste informazioni in questo articolo),
  • il titanio viene utilizzato per creare impianti, abutment e anche basi per protesi e i casi di rigetto del materiale da parte del corpo sono estremamente rari.

Su una nota! Succede che una reazione allergica non sia causata dalla protesi stessa, ma dai materiali utilizzati nella sua installazione: cemento, colla, ganci, viti, corone di vernice e altro ancora. In questo caso, i sintomi della reazione possono essere gli stessi di un'allergia ai metalli..

C'è un'allergia alla plastica

In odontoiatria, i prodotti acrilici sono ritenuti bioinert e non reagiscono con il cibo o la saliva. Tuttavia, possono anche causare intossicazione e stomatite a causa del monomero residuo che fa parte della protesi. Inoltre, meno dell'1% di tutte le reazioni allergiche si verifica in poliuretano, silicone e altre materie plastiche morbide..

C'è un'allergia alla ceramica

Le ceramiche in sé sono ipoallergeniche, ma i coloranti che le vengono applicati in modo che i denti artificiali non differiscano nel colore da quelli naturali, purtroppo, possono anche causare allergie.

Se gli elementi della protesi sono incompatibili: cos'è il "galvanismo"

A volte capita che i prodotti ortopedici installati nella cavità orale siano fatti di materiali che "entrano in conflitto" tra loro - in particolare, questo vale solo per i metalli, e quindi sono economici. Ad esempio, se hai già avuto una corona per cinque anni e poi hai deciso di metterne un'altra, ma da un metallo diverso. Quindi potrebbe formarsi una corrente debole. Questa reazione si chiama galvanica..

Segni di sindrome galvanica:

  • disagio durante il pasto, incluso un gusto metallico o amaro,
  • malessere generale, accompagnato da perdita di appetito, mal di testa o disturbi del sonno,
  • aumento della salivazione o, al contrario, sviluppo di secchezza nella cavità orale,
  • decolorazione delle protesi metalliche (oscuramento, perdita di lucentezza, ecc.).

Importante da ricordare! Se è installata una struttura ortopedica, ma esiste già un elemento estraneo nella cavità orale, è importante consultare uno specialista sull'interazione chimica di questi materiali.

Ragioni per l'apparenza

Per risolvere questo problema, è innanzitutto importante determinare la causa del suo verificarsi..

Nell'elenco generale dei fattori che portano a una reazione allergica, il materiale della corona è in primo luogo. Un effetto simile può anche dare singoli componenti inclusi nella sua composizione..

In genere, questo fenomeno complica notevolmente la vita del paziente ed è accompagnato da:

  • disagio nella cavità orale;
  • malessere generale;
  • gusto insolito in bocca (metallico, acido o altro);
  • la comparsa di mal di testa o insonnia;
  • decolorazione delle protesi metalliche.

Molto spesso, un'allergia provoca la presenza dei seguenti elementi nel materiale del design della corona o della protesi:

  • Nichel. Più spesso usato in odontoiatria. L'interazione di questo metallo con la saliva negli individui può mostrare immunità ad esso, espressa come una grave allergia.
  • Rame - spesso incluso in leghe costose. A volte può anche causare una risposta negativa dell'intero organismo..
  • Cobalto, cromo, manganese: il costante contatto di tali componenti con la cavità orale (specialmente con la sua igiene insufficiente) può provocare malattie allergiche. Il più comune tra loro è la stomatite..
  • Zinco. Essendo a lungo in condizioni di elevata umidità, il metallo inizia a ossidarsi. Questo processo porta alla sua graduale distruzione. È accompagnato da effetti tossici sulla mucosa della bocca e su altri organi..
  • Piombo. Nell'odontoiatria moderna, è usato molto raramente, a causa della sua tossicità. È in grado di penetrare in tutti i sistemi del corpo, portando al suo avvelenamento graduale..
  • polimeri La superficie porosa di tali corone crea le condizioni più favorevoli per l'accumulo e la riproduzione di microrganismi patogeni. Ciò può provocare varie malattie fungine, come la candidosi..

Informazione. Statistiche e studi dimostrano che le corone in oro, platino, titanio, ceramica, biossido di zirconio sono le più sicure.

A volte la causa delle allergie risiede nella tossicità di un piccolo elemento nel materiale della corona o nel design della protesi. Questo può essere colla, un componente colorante, qualsiasi elemento di fissaggio (gancio, vite).

Fattori provocatori

Ci sono spesso situazioni in cui le misure diagnostiche non confermano i materiali descritti come allergeni. E qui è importante considerare che, oltre ai motivi di cui sopra, i fattori che provocano un'allergia alle corone possono essere:

    Trasferimento di calore alterato tra corona e tessuto gengivale. Questo succede se è stato fatto male (la protesi e la gomma non sono strette l'una con l'altra) o l'installazione della corona viene successivamente rotta.

Il risultato è l'allentamento della mucosa, una diminuzione della forza delle pareti dei vasi sanguigni e la penetrazione di allergeni nel sangue.

  • Le lesioni, anche le più piccole, durante l'uso della corona o della protesi possono danneggiare la mucosa. Sono la "porta d'ingresso" per le reazioni infiammatorie e allergiche..
  • Corrosione - la distruzione dello strato superficiale di un prodotto (ad esempio, cermet) quando si trova nella cavità orale (specialmente sotto l'influenza della saliva). In un modo o nell'altro, questo processo è in corso, esacerbato da vari fattori..
  • Variazione dell'acidità della saliva. Può verificarsi con malattie gastrointestinali, cambiamenti nella dieta o nel clima e per altri motivi. La saliva con maggiore acidità reagisce più attivamente con il materiale strutturale.

    Questo accelera la distruzione del suo strato superficiale. I componenti allergici (se presenti) vengono rilasciati ed entrano liberamente nel corpo.

    Superare la vita di servizio. Tale violazione non è sicura per qualsiasi prodotto e dentale, in particolare. Dopo un periodo garantito, la distruzione della corona inizia a verificarsi in modo naturale.

    Non importa con quanta cura il paziente si sia preso cura di lei. Pertanto, si raccomanda di non superare il periodo specificato e, se possibile, utilizzare materiali con parametri di garanzia lunghi.

    È impossibile prevedere ed escludere tutte le probabilità di un'allergia. Ma la conoscenza di queste sfumature aiuterà a prevenirla o facilitarla..

    Infiammazione allergica o infettiva?

    I sintomi di un'allergia a un perno di metallo o alla base della protesi e la manifestazione di infiammazione infettiva sono simili tra loro, quindi sono abbastanza facili da confondere. Tuttavia, nel caso dell'intolleranza alle protesi dentarie fatte di cermet, si sente un gusto metallico pronunciato in bocca, che non si verifica con l'infiammazione infettiva.

    Inoltre, un segno caratteristico di un'allergia alle corone in metallo-ceramica è l'oscuramento della struttura installata, nonché la comparsa di una sensazione di amarezza o acido quando le posate toccano il prodotto ortodontico.

    Sintomi di un'allergia alla protesi: attenzione, la condizione con allergie può peggiorare!

    I sintomi della condizione patologica in questione possono essere avvertiti entro pochi mesi dall'installazione di strutture dentali.

    In alcuni casi, i primi segni di un'allergia compaiono il giorno successivo - o 10 anni dopo le protesi.

    I sintomi possono variare a seconda del materiale di cui è fatta la protesi. Durante l'installazione di prodotti metallici, i pazienti possono presentare i seguenti reclami:

    1. Iperemia della mucosa. Guance gonfie, lingua e palato molle.
    2. Cambiamento nella composizione della saliva: diventa più denso e viscoso. Deglutire è abbastanza problematico..
    3. Irritazione della superficie della lingua, che diventa più pronunciata quando si assumono cibi salati e piccanti.
    4. Lesioni frequenti alla lingua, mucosa della guancia con il cibo. Ciò è dovuto al gonfiore dei tessuti molli..
    5. Essiccazione della cavità orale, aspetto di un sapore metallico o acido. Ogni pasto diventa doloroso.

    Con condizioni avanzate, il benessere del paziente peggiora, si verifica un'esacerbazione delle malattie croniche associate al lavoro del tratto gastrointestinale e dei dotti biliari. Un'allergia ai materiali protesici plastici presenta i seguenti sintomi:

    • Gonfiore e bruciore dei tessuti molli (mucose delle guance, labbra, gengive, palato molle). Queste condizioni negative diventano così pronunciate che diventa impossibile usare una struttura rimovibile.
    • La formazione di bolle sul viso, sulle mani, che dopo l'apertura spontanea si trasformano in ulcere.
    • Gonfiore di palpebre, labbra, genitali, laringe. Questi fenomeni sono accompagnati da violazioni dell'apparato respiratorio (edema di Quincke).
    • Rinorrea.
    • Lacrimazione, gonfiore delle palpebre.
    • Gastrite.

    Diagnosi e trattamento delle allergie della protesi: cosa fare se si sospetta un'allergia?

    Per identificare la condizione patologica specificata, ricorrono alle seguenti misure:

    1. Visita dal dentista. Questo specialista attira l'attenzione sulle condizioni della cavità orale, delle corone, del letto protesico, del tipo di saliva. I film di ossido su strutture artificiali indicano lo sviluppo di reazioni allergiche.
    2. Test allergologici per rilevare allergeni specifici. Sono di diversi tipi: pelle e provocante. Nel primo caso, le forature cutanee vengono eseguite sull'avambraccio mediante un ago o una lama, dove successivamente vengono introdotte gocce di allergene. I test provocatori vengono eseguiti esclusivamente in ospedale nei casi in cui altri metodi diagnostici non sono stati informativi..
    3. Eliminazione + esposizione. Attuale per strutture rimovibili. Il dentista rimuove la protesi fino a quando i segni di allergia scompaiono. Questo spesso non richiede più di una settimana. Dopo aver fermato i fenomeni infiammatori, il medico reinstalla la struttura artificiale e monitora la risposta del corpo ad essa..
    4. Isolamento della protesi dalla mucosa attraverso la lamina d'oro. Il materiale specificato viene prima fissato con una colla speciale, quindi cemento. Applicare per protesi fisse.
    5. Esame di un campione di sangue venoso per anticorpi responsabili della comparsa della condizione patologica in questione.

    Il trattamento dell'allergia alla protesi inizia con l'eliminazione dell'irritante.

    Le strutture rimovibili devono essere rimosse immediatamente e sciacquate accuratamente con acqua normale.

    Coloro che hanno sviluppato un'allergia con protesi fisse dovrebbero andare immediatamente dal dentista: questo disturbo può causare lo sviluppo di patologie più gravi.

    Pronto soccorso e metodi terapeutici

    Se vengono rilevati segni di allergia dalla protesi, è necessario prendere immediatamente misure immediate. Il compito principale è quello di eliminare la fonte della reazione allergica del corpo. Se il dispositivo è rimovibile, questo è facile da fare: è necessario rimuovere e rimuovere la struttura dalla cavità orale. Se l'elemento protesico è una corona o un ponte fisso, è immediatamente necessaria una visita a un'organizzazione medica. Prima di visitare il dentista, si consiglia di utilizzare risciacqui con soluzioni disinfettanti..

    Si raccomanda di assumere antistaminici per i sintomi di manifestazioni allergiche avverse. Gli enterosorbenti aiuteranno a pulire rapidamente il corpo dai prodotti tossici. Quando i tessuti molli sono interessati, devono essere applicati gel curativi..

    In presenza di forti dolori, sono necessari farmaci antinfiammatori non steroidei. Se i tablet non aiutano, la situazione è in esecuzione, è necessaria una chiamata in ambulanza.

    La soluzione più corretta per un'allergia alle protesi è quella di cambiare il design con uno nuovo. Dovrebbe essere eseguito da una composizione ben compatibile, ipoallergenica. Questa è l'unica vera via d'uscita..

    Le allergie sono molto pericolose. La conduzione di un trattamento immediato aiuterà a fermare lo sviluppo della reazione, puoi evitare il rischio di complicanze. Se non si prendono misure urgenti, le condizioni del paziente peggioreranno. Questo alla fine può portare a edema di Quincke, arresto respiratorio, malfunzionamento degli organi interni, cuore.

    Il medico può risolvere il problema dell'intolleranza ai materiali delle strutture fisse in due modi

    • La loro completa eliminazione e installazione in futuro di prodotti per i quali il paziente non ha ipersensibilità. Per fare questo, è necessario scoprire esattamente quale componente della protesi ha provocato fenomeni negativi dal corpo. Inoltre, il nuovo design può essere installato non prima di 4 settimane dopo aver rimosso quello vecchio. Durante questo periodo, tutti i sintomi di allergia scompaiono..
    • Ekranicasia protesi esistente. Per questo, la superficie del prodotto è metallizzata con materiali ipoallergenici. A tal fine, vengono spesso utilizzate platino o leghe d'oro..

    Trattamento delle allergie alla dentiera e pronto soccorso per il paziente

    1. Per eliminare i sintomi delle allergie, vengono utilizzati antistaminici: Loratadin, Suprastin, Zodak, Claritin, ecc. Un allergologo dovrebbe selezionare tali farmaci per ciascun paziente..
    2. Se un'allergia ha provocato un malfunzionamento del tratto gastrointestinale, del tratto biliare, del sistema nervoso, il paziente deve ricevere una terapia complessa con la partecipazione di specialisti appropriati.
    3. Le reazioni allergiche acute (edema di Quincke) vengono eliminate attraverso la terapia ormonale e l'adrenalina.
    4. Prima dell'arrivo di un'ambulanza, al paziente può essere somministrata un'iniezione intramuscolare di Suprastin, Loratadina o un altro antistaminico che blocca i recettori H-1.
    5. Con la chiusura completa del tratto respiratorio a causa del grave gonfiore della laringe, i medici eseguono la cricotiroidotomia.

    Tattiche e prevenzione terapeutiche

    Se si verifica un'allergia alla protesi, è necessario un trattamento. I metodi di trattamento dipendono dalla gravità della reazione e dalle condizioni generali del paziente..

    Il metodo più comune per eliminare lo stimolo è rimuovere la corona o sostituirla con una protesi con una diversa composizione di componenti.

    Per bloccare l'effetto di materiali allergenici sul corpo, è possibile utilizzare anche il suo speciale rivestimento:

    1. Schermando, ad es. rivestimento corona d'argento;
    2. Placcando, cioè applicando l'oro.

    Tra i principali metodi di trattamento, vengono utilizzati anche i farmaci:

    1. Gli antistaminici aiuteranno a ridurre gli effetti dell'allergene sul corpo e ad alleviare il disagio. In forme gravi, vengono prescritte iniezioni (Zodak, Claritin, Suprastin, Fenistil, ecc.);
    2. I glucocorticosteroidi sono prescritti per l'edema grave e lo sviluppo dell'erosione della mucosa (prednisolone, desametasone, diprospan);
    3. Gli assorbenti contribuiscono all'eliminazione delle tossine dal corpo (Smecta, Enterosgel, Polysorb, carbone attivo e altri);
    4. Le soluzioni antisettiche sono utilizzate per trattare la mucosa orale (clorexidina, miramistina);
    5. Gli unguenti dentali aiuteranno ad alleviare il disagio e ad accelerare il processo di rigenerazione dei tessuti (Metrogil, Holisal, Solcoseryl).

    Per eliminare la sensazione di bruciore e prurito dalla pelle, vengono prescritti pomate con glucocorticosteroidi (Triderm, Advantan, Elokom) e, con lo sviluppo di un forte processo infiammatorio, vengono utilizzati antibiotici (Summamed, Maksakvin, Rulid).

    Tutti questi farmaci sono prescritti dal medico curante dopo aver condotto tutti gli studi clinici necessari e aver effettuato una diagnosi accurata. L'automedicazione è vietata..

    Il rispetto di tutte le prescrizioni del medico aiuta a fermare rapidamente la reazione allergica ed eliminare i sintomi spiacevoli..

    Quando si sceglie una corona, è necessario tenere conto della composizione dei suoi componenti e delle caratteristiche del corpo. È meglio fare uno sforzo per eliminare una possibile reazione negativa piuttosto che perdere tempo ed energia per il suo trattamento.

    Secondo gli esperti, i più allergenici sono le corone in leghe metalliche, le corone in cermet non dovrebbero presentare difetti (scheggiature, crepe) e le corone in zirconia sono considerate le meno allergeniche..

    La prevenzione delle allergie alla protesi può comprendere le seguenti misure:

    • si avvicina attentamente alla scelta delle corone, è meglio scegliere modelli più costosi da materiali ipoallergenici;
    • Prima di scegliere il materiale e il tipo di protesi, è possibile eseguire test per possibili reazioni allergiche;
    • monitorare l'accuratezza della selezione della forma e delle dimensioni del prodotto, che eviterà lesioni alla mucosa;
    • evitare lesioni alla mucosa a seguito del consumo di cibi troppo duri;
    • monitorare attentamente l'igiene della cavità orale e della protesi;

    E, soprattutto, quando appare la minima irritazione della mucosa nella cavità orale, consultare immediatamente un dentista.

    Il video fornisce ulteriori informazioni sull'argomento dell'articolo..

    • https://ZubNeBoley.ru/ortodontiya/allergiya-na-zubnye-koronki/
    • https://AzbukaZubov.com/protez/protezi/allergiya-na-metallokeramiku.html
    • https://mnogozubov.ru/allergiya-na-koronki/
    • http://zubovv.ru/protezirovanie/nesemnyie-p/koronki-np/byivaet-li-allergiya.html
    • https://www.operabelno.ru/allergiya-na-zubnye-protezy-simptomy-diagnostika-i-lechenie-allergiya-na-zubnye-proteznye-materialy/
    • https://implant-expert.ru/protezirovanie-zubov/informaciya-o-protezirovanii/allergija-na-koronki-vidy-simptomy-i-chto-delat/
    • http://www.vash-dentist.ru/protezirovanie/nesemnyie-p/koronki-np/pochemu-mozhet-voznikat-allergiya.html

    Ekaterina Belikova

    Dentista-terapeuta. Periodontist. Dottore della massima categoria. Specialista di alta classe. È specializzato nel trattamento di lesioni cariate e non cariose dei denti..

    Allergia alla protesi

    Reazione allergica acuta alla protesi: come si manifesta, da cosa dipende e in che modo viene trattata

    Il ripristino dei denti con le protesi è uno dei modi disponibili per compensare la perdita dei denti, soprattutto perché oggi i pazienti possono scegliere tra un gran numero di design diversi realizzati con materiali moderni adatti a convenienza, funzionalità e prezzo. Rispetto all'impianto, questo è un metodo relativamente economico, che allo stesso tempo ha molte meno controindicazioni della chirurgia per impiantare radici artificiali. Ma con tutti i vantaggi delle protesi, alcuni pazienti devono affrontare un fatto così spiacevole come un'allergia alla protesi. È una delle complicazioni più comuni delle protesi..

    Sfortunatamente, prevedere in anticipo se ci sarà una reazione alla struttura è piuttosto difficile. Sensazioni spiacevoli segnalano infiammazione dopo l'installazione di protesi e richiedono una risposta rapida alla fonte della reazione. Perché si verifica un'allergia, come si manifesta, a quali materiali è associata, se può essere evitata e anche cosa fare quando si è verificata la reazione, leggi in questo articolo.

    Cos'è l'allergia alla protesi?

    L'allergia in generale è la risposta immunitaria dell'organismo a un allergene irritante a cui l'organismo ha sviluppato ipersensibilità o ipersensibilità. Questo allergene si trova sia nell'ambiente esterno che appare all'interno del corpo durante l'interazione di determinate sostanze. La risposta immunitaria allo stimolo può verificarsi sia localmente, in un punto in cui l'allergene agisce, e generalmente influisce sulle condizioni generali del corpo, portando a disturbi sistemici.

    Un'allergia alle strutture protesiche, a sua volta, è una reazione ai componenti delle strutture dentali artificiali, che viene spesso rilevata dopo la loro installazione e si manifesta sotto forma di gonfiore, arrossamento, eruzione cutanea sulla mucosa orale e altri sintomi (ne parleremo di seguito).

    Come si sviluppa una reazione allergica nel corpo

    In uno stato sano, il nostro corpo ogni giorno affronta un'enorme quantità di sostanze estranee con l'aiuto di una difesa naturale: l'immunità. Questa protezione è molto complessa e ha diversi livelli di controllo. Per capire come si verificano le allergie, è importante capire il funzionamento del legamento antigene-anticorpo. Non appena arriva un nuovo antigene dannoso per il nostro corpo (una sostanza dannosa che può distruggere cellule e tessuti del corpo), cellule speciali lo scansionano e producono anticorpi, chiamati anche immunoglobuline. Ogni antigene ha il suo anticorpo.

    PROTESI RIMOVIBILE PER 1 GANASIA - 15000 rub.

    Il prezzo include tutte le manipolazioni. Roba tedesca. La protesi è garantita fino a 2 anni! Risparmia 5.000 sfregamenti.

    Chiama ora: +7 (495) 215-52-81 o ordina una chiamata

    Usando gli anticorpi, le cellule imparano a riconoscere un "estraneo" e quando rientrano nel corpo mettono "protezione", cioè producono istamina e mediatori infiammatori (citochine, prostaglandine e altri). Neutralizzano proteine ​​estranee o altre sostanze, il che è logico in caso di penetrazione di batteri e virus patogeni nel corpo. Una reazione inadeguatamente forte agli antigeni generalmente innocui che non minacciano il corpo, come polvere o polline, causano una reazione allergica - orticaria, gonfiore dei tessuti, arrossamento, prurito, mancanza di respiro, ecc. fino a condizioni acute pericolose per la vita sotto forma di edema di Quincke o shock anafilattico.

    Per quale motivo si sta verificando una tale reazione, la scienza non è stata completamente studiata, ma in generale è chiaro che a causa di errori nel riconoscimento di molecole e violazioni nel funzionamento del sistema immunitario. Secondo le statistiche dell'OMS 1, circa il 40% della popolazione mondiale soffre di un particolare tipo di allergia, i russi allergici circa il 30%.

    Le persone che hanno una predisposizione genetica alle allergie, hanno già manifestazioni allergiche ad altri fattori (rinite stagionale, reazione ai peli degli animali, ecc.), La presenza di tali reazioni in passato è a rischio di sviluppare reazioni allergiche alle strutture dentali. La combinazione di queste circostanze aumenta anche solo la probabilità di allergie nella cavità orale 2.

    Sintomi di una reazione allergica alle strutture protesiche artificiali

    Al contatto con un irritante, un'allergia alle strutture può apparire all'istante, oppure può gradualmente "attendere" per qualche tempo e intensificarsi per diversi giorni o settimane. Ma le manifestazioni in entrambi i casi saranno le stesse, vale a dire:

    • le mucose della cavità orale arrossate e gonfiate (gengive, lingua, parte interna delle labbra e guance),
    • secchezza innaturale o, al contrario, aumento della salivazione dovuta a duttilità o diluizione della saliva, gusto amaro in bocca, mal di gola, dolore o formicolio nella lingua e altre mucose nella cavità orale,
    • attacchi d'asma di varia gravità,
    • comparsa di un'eruzione cutanea sulla mucosa orale e sulla pelle del viso o delle mani,
    • una sensazione di pienezza e gonfiore delle labbra all'esterno con una presa sulle guance e sul naso,
    • intorpidimento delle aree nella cavità orale,
    • febbre,
    • sviluppo dell'edema di Quincke - un tumore reattivo della laringe, che compromette gravemente la funzione respiratoria,
    • sapore di metallo in bocca.

    Con una reazione allergica, è possibile combinare i sintomi in un gruppo e la loro manifestazione articolare, nonché un aumento dei sintomi nel tempo.

    Quali componenti delle strutture possono causare una reazione acuta del corpo

    I suddetti sintomi si verificano quando il corpo non "legge" alcune delle sostanze contenute nelle strutture come omogenee. Poiché sono realizzati con materiali artificiali, alcuni elementi presenti nella composizione del materiale o reazioni chimiche indesiderate che si verificano sotto l'influenza di determinate condizioni, possono causare allergie. I seguenti materiali / componenti possono agire come allergeni e provocare una reazione infiammatoria:

    • vari metalli nella composizione: l'uso nella produzione di cobalto, cromo, nichel e le loro combinazioni in qualche modo riduce il costo di costruzione, il che li rende popolari. Sono utilizzati per creare corone e ponti di bilancio realizzati in cermet, nonché la base per protesi rimovibili. La presenza di questi metalli nelle protesi diventa un problema comune per chi soffre di allergie a causa di processi di corrosione spontanea: la distruzione del metallo. Sorge sotto l'influenza di componenti chimici della saliva, a causa dell'interazione "ostile" tra diversi metalli in una protesi. Inoltre, il cambiamento di temperatura nella produzione di strutture ha un effetto, provocando instabilità del materiale,
    • elementi tossici come rame e manganese. Sotto l'influenza dei processi elettrochimici nella cavità orale, questi metalli vengono rilasciati dal materiale vettore ed entrano nel sangue, nella saliva e nel succo gastrico. Aumenta così la concentrazione indesiderata di antigeni e provoca allergie,
    • i coloranti nelle protesi possono anche causare una risposta immunitaria. Sono usati per dare estetica, ma non sono sempre biocompatibili.,
    • alcuni tipi di plastica (spesso acrilici poco costosi) possono provocare l'insorgenza di stomatite o, di nuovo, allergie acute. Il monomero residuo deve essere contenuto nella protesi in una certa concentrazione - non più dello 0,2%. Il superamento di questa proporzione in violazione della tecnologia di produzione provoca un processo infiammatorio in bocca,
    • le correnti galvaniche che sorgono a causa dell'eterogeneità dei metalli incompatibili tra loro e influenzano in modo irritante il tessuto. Diversi metalli possono agire come elettrodi l'uno rispetto all'altro, la saliva funge da elettrolita e l'intero sistema produce microcorrenti. La cosiddetta "sindrome galvanica", o galvanismo, si manifesta con una serie di segni, come un sapore di metallo in bocca, aumento della salivazione, disturbi del sonno, perversione del gusto e altro.

    È interessante notare che l'acrilico, utilizzato in ortopedia, è un composto altamente polimerico di natura non proteica. Vale a dire, sulle proteine ​​estranee, si verifica principalmente un'allergia. Ma il monomero contenuto nell'acrilico, chiamato estere metilico dell'acido metacrilico, può combinarsi con le proteine ​​del corpo come potenziale aptene e trasformarsi in un antigene.

    LA DENTURA REMOVIBILE PIÙ CONVENIENTE ACRY FREE - 22000 rub.

    Sono incluse tutte le manipolazioni sulla produzione, installazione e montaggio della protesi, compresi i calchi. Risparmia 18000 r! >>

    Chiama ora: +7 (495) 215-52-81 o ordina una chiamata

    Ore: tutto il giorno - sette giorni alla settimana

    Le protesi moderne hanno sviluppato diversi nuovi composti che sono i più biocompatibili. Nuove tecnologie vengono applicate in questo settore. Al giorno d'oggi, sono state utilizzate costruzioni in plastica sicura, ad esempio in nylon morbido e resistente, l'allergia alle protesi in nylon è estremamente rara. La ceramica è anche sicura per il corpo, da cui viene realizzata una grande parte delle strutture. È noto che metalli come oro, argento, titanio, ferro sono resistenti alla corrosione e non provocano reazioni allergiche. Ma la portabilità dei componenti è individuale per tutti, quindi non si può dire con assoluta certezza che la protesi non causerà rigetto.

    Quali protesi sono considerate sicure - requisiti di progettazione

    È impossibile prevedere tutte le reazioni individuali, ma è possibile impedire lo sviluppo di sensazioni spiacevoli al massimo a causa di standard e requisiti per i materiali e la tecnologia di produzione. Cosa dovrebbe essere considerato da un medico in modo che il paziente non abbia un'allergia ai dispositivi installati:

    • forza di costruzione e materiale in modo che i futuri carichi da masticare non portino alla loro distruzione,
    • resistenza allo spostamento, buona fissazione,
    • neutralità dei materiali all'acidità della saliva e dei prodotti,
    • sicurezza dei componenti e delle strutture integrali in termini di composizione e utilizzo non solo nella cavità orale, ma anche per l'intero organismo,
    • bell'aspetto, estetica del design.

    TUTTI I TIPI DI PROTESI RIMOVIBILI!

    Consultazione con un medico GRATIS! Scegli la tua protesi: +7 (495) 215-52-81

    Come identificare le allergie ai primi segni sospetti

    Per determinare in modo affidabile la patologia, non dovresti fare affidamento solo sui tuoi sentimenti. Andare dal medico per i primi sintomi diventa la soluzione più sicura al problema. Può essere richiesta la consultazione di diversi specialisti, oltre al dentista, un endocrinologo, un allergologo, un dermatologo, un immunologo e altri possono anche collegarsi al processo diagnostico. In uno studio dentistico, la diagnosi di una reazione allergica consiste in diverse fasi:

    • iniziare esaminando e determinando le condizioni generali del corpo. Quindi il medico vedrà segni di allergie, determinerà il decorso della malattia e il grado del problema e valuterà anche l'usura di otturazioni, corone e protesi,
    • A seguito del progetto, le protesi vengono rimosse. Ciò è necessario per interrompere il contatto con l'allergene.,
    • quindi vengono eseguiti due test informativi: eliminazione ed esposizione della protesi. Il primo è rimuovere il dispositivo dalla cavità orale per il periodo fino alla scomparsa dei sintomi delle allergie (di solito 7 giorni). Al secondo test (esposizione), il design torna di nuovo al suo posto, in modo che dopo una seconda reazione, confermi le paure e infine assicurati che l'allergia sia sorta proprio per questo motivo.

    Non è più con il dentista (di solito un allergologo) che vengono eseguiti diversi test aggiuntivi e controllati (!) Sotto la supervisione dei medici direttamente sugli allergeni che potenzialmente hanno causato una reazione patologica. Viene prelevato anche sangue venoso per analisi e quando vengono rilevati anticorpi contro allergeni, viene fatta una diagnosi aggiornata e viene scelto un metodo di trattamento.

    Come prevenire un aggravamento di una reazione allergica

    Oltre a una reazione negativa ai componenti strutturali, il problema può aggravarsi a causa dell'aggiunta di altri fattori negativi. L'igiene orale inadeguata quando si indossa la dentiera aggrava la situazione. I denti artificiali devono essere lavati allo stesso modo dei loro parenti. Con un accumulo a lungo termine di detriti alimentari e batteri nella cavità orale, viene creato un ambiente favorevole per lo sviluppo di infezioni. È necessario pulire le protesi rimovibili dopo ogni pasto con un pennello e una pasta. La cavità orale ha anche bisogno di cure quotidiane: purificando le gengive e la lingua, se ci sono denti, devono essere puliti, ovviamente. Con protesi fisse, spazzolatura serale e mattutina con spazzolino e dentifricio sarà un'igiene sufficiente.

    È importante non esporre la struttura a eccessive sollecitazioni meccaniche. Mangiare cibi troppo duri, noci, semi, zucchero in grumi può causare crepe e rotture. La placca si accumula anche nelle fessure e un arco rotto della protesi è generalmente pericoloso per l'uso, poiché non è in grado di attaccarsi completamente alla cavità orale, si sposterà e ferirà le gengive.

    Per prevenire la deformazione della protesi, le strutture rimovibili non devono essere lavate in acqua calda. Altrimenti, non coincideranno più con il letto dentale. È necessario monitorare l'usura della protesi e sostituirla in tempo se la sua vita è scaduta.

    LA DENTURA REMOVIBILE PIÙ CONVENIENTE ACRY FREE - 22000 rub.

    Sono incluse tutte le manipolazioni sulla produzione, installazione e montaggio della protesi, compresi i calchi. Risparmia 18000 r! >>

    Chiama ora: +7 (495) 215-52-81 o ordina una chiamata

    Ore: tutto il giorno - sette giorni alla settimana

    Tutte queste misure possono eliminare l'attaccamento dell'infezione e l'infiammazione locale a potenziali allergie..

    Come viene trattata l'allergia alla protesi?

    La prima cosa da fare se dalla protesi si manifesta una sensazione spiacevole è non aspettarsi che "passerà da solo". Una protesi rimovibile deve essere rimossa dalla cavità orale in modo indipendente il più presto possibile in modo che l'allergia non si sviluppi in uno stato minaccioso. Se è installata una struttura permanente, è necessario contattare l'odontoiatria più vicina per rimuoverla. L'imprevedibilità della reazione non rallenta, perché i sintomi possono svilupparsi in pochi minuti.

    Il trattamento delle allergie consiste nell'eliminare i sintomi della risposta immunitaria e il meccanismo dello sviluppo della risposta immunitaria allo stimolo non può essere annullato, poiché è "incorporato" nella difesa naturale del corpo.

    A questo proposito, viene eseguito un trattamento sintomatico dell'allergia alla protesi e un'ulteriore determinazione affidabile dell'allergene che ha causato il problema iniziale. Prima di tutto, sotto la supervisione di un immunologo o allergologo, il paziente deve assumere antistaminici che riducono la sensibilizzazione - ipersensibilità all'irritante. Se si verifica edema di Quincke, viene eseguita anche la terapia ormonale, incluso l'uso di adrenalina.

    Buono a sapersi! In casi urgenti, con la completa chiusura delle vie aeree, quando si sviluppa un gonfiore rapido e grave della laringe, viene eseguita la conicotomia - manipolazione della rianimazione per sezionare la trachea sotto la laringe per garantire il passaggio dell'aria ai polmoni. Ma, naturalmente, in ambito clinico - solo un medico dovrebbe eseguire questa procedura.

    La correzione della situazione direttamente con le protesi è possibile in tre direzioni. Dopo il trattamento iniziale finalizzato all'eliminazione dei sintomi, al paziente possono essere offerte le seguenti soluzioni:

    • installazione di altre strutture che non contengono allergeni rilevati. Di norma, si tratta di modelli migliori e più costosi. L'uso di nuovi design è possibile non prima di 4 settimane dopo il trattamento,
    • adattamento dello schermo del design esistente utilizzando materiali ipoallergenici, ovvero leghe di metalli nobili, come oro o platino. Per questo, la protesi che provoca allergie è coperta con un materiale anallergico - schermato,
    • rifiuto delle protesi e scelta di un metodo alternativo. In particolare, gli impianti utilizzano materiali ipoallergenici per i denti artificiali stessi.

    Prevenzione contro le allergie

    Per prevenire l'insorgenza di allergie, anche prima del tempo delle protesi, è necessario prendersi cura delle possibili conseguenze, in modo da non correggere urgentemente la situazione. Sia il chirurgo ortopedico che il paziente dovrebbero essere interessati a questo. Prima del restauro del dente, sono necessari diagnostica di alta qualità, anamnesi e una selezione individuale di disegni, tenendo conto delle caratteristiche e delle reazioni del paziente. È possibile eseguire test allergologici per escludere componenti indesiderati da progetti futuri e quindi scegliere le opzioni protesiche.

    Le tecnologie e i materiali delle protesi si stanno sviluppando, oggi è possibile installare progetti che coincidono completamente con le caratteristiche fisiologiche del paziente, tenendo conto della sua anatomia individuale. Pertanto, anche la scelta di un medico qualificato che conosce i metodi di protesi e che conosce i materiali moderni è importante.

    Da parte sua, il paziente dovrebbe cercare di monitorare la nutrizione e l'igiene orale, mantenere una buona forma.