Un'allergia alle scottature solari, cause, sintomi, pronto soccorso, trattamento e prevenzione

Nutrizione

Una bella abbronzatura uniforme è il sogno di molte persone moderne. Tuttavia, non è sempre possibile ottenere il risultato desiderato. Il mancato rispetto delle regole di base dell'abbronzatura in spiaggia o nel solarium può portare a varie malattie della pelle, tra cui allergie. Successivamente, esamineremo in modo più dettagliato come trattare correttamente le allergie alle scottature solari..

Le ragioni

Le principali cause di allergie al sole:

  • Malattie gravi come diabete, epatite, obesità.
  • Carenza di vitamina A, PP, E.
  • I fallimenti nel tratto gastrointestinale aumentano la sensibilità al sole e possono anche provocare lo sviluppo di altri tipi di allergie.
  • Assunzione di farmaci che aumentano la sensibilità della pelle alla luce ultravioletta. Ciò include controllo delle nascite, antibiotici, antidepressivi.
  • Uso di prodotti cosmetici con componenti che attirano i raggi ultravioletti.
  • Pelle leggera soggetta a irritazioni e reazioni allergiche.
  • I bambini e gli anziani hanno la pelle sensibile a fattori ambientali negativi..

Fattori provocatori

I seguenti fattori possono scatenare un'allergia alle scottature solari:

  • A rischio sono le persone con la pelle bianca come la neve, le lentiggini e la tendenza a scottarsi.
  • I bambini e gli anziani hanno la pelle con ipersensibilità ai raggi ultravioletti.
  • Durante la gravidanza o l'allattamento, si osservano disturbi ormonali nel corpo, che possono portare a scottature solari e allergie..
  • Malattie gravi o croniche che influenzano il livello di produzione di melanina nel corpo.
  • Assunzione di farmaci che aumentano la sensibilità dell'epidermide all'esposizione ai raggi ultravioletti.
  • Diminuzione delle funzioni immunitarie del corpo.
  • Uso di cosmetici con alcool o prodotti chimici aggressivi.
  • Cambiamenti nelle normali condizioni climatiche.

Tipi di allergie al sole

Esistono due tipi principali di allergie al sole:

  1. Fotodermatite endogena. Questo tipo si manifesta nel caso dell'interazione di alcune sostanze con i raggi ultravioletti. Può essere cibo, cosmetici, medicine, oli vegetali, piante medicinali.
  2. Fotodermatite esogena. Questo tipo di allergia al sole è associato a disturbi ormonali o malattie croniche che aumentano la sensibilità della pelle alla luce ultravioletta. Include anche un'immunità debole e una carenza di melanina nel corpo..

Sintomi di un'allergia solare

Un'allergia al sole si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Un'allergia alle scottature si manifesta principalmente con arrossamenti e gonfiori gravi..
  • Quindi possono apparire bolle piene di liquido..
  • Disagio sotto forma di prurito e dolore.
  • Microcracks ed esfoliazione della pelle.
  • Febbre e debolezza generale.

Le allergie possono verificarsi all'istante o pochi giorni dopo aver preso il sole..

Trattamento

Quando compaiono i primi sintomi di allergia solare, è necessario utilizzare farmaci o rimedi popolari, che sono presentati di seguito. Prima di utilizzare qualsiasi metodo di trattamento delle allergie al sole, dovresti assolutamente consultare il tuo medico.

Pronto soccorso per manifestazione acuta

In caso di manifestazione acuta di allergia solare, i farmaci antiallergici devono essere assunti per via orale, nonché unguenti per rimuovere tutte le reazioni avverse. Solo un medico può sviluppare un piano di trattamento efficace per le allergie solari.

preparativi

Pillole Sun Allergy:

  • Suprastin. Si riferisce a un rimedio efficace per le allergie, incluso l'ultravioletto. Sarà possibile rimuovere rapidamente i primi sintomi della malattia. Inoltre, il farmaco può essere assunto durante la gravidanza e l'allattamento..
  • Diprazi. Un ottimo rimedio per allergie di diversa natura. Potrebbero esserci degli effetti collaterali. Non raccomandato per bambini e donne in gravidanza..
  • Clemastine. Assegnare per il trattamento di allergie di diversa natura. Contiene sostanze attive che molto spesso causano reazioni avverse.
  • Diazolin. Efficace per il trattamento di varie manifestazioni negative sulla pelle. Ha diversi effetti collaterali gravi..
  • Cyproheptadine. Il farmaco è prescritto per il trattamento delle eruzioni cutanee, anche a causa degli effetti negativi delle radiazioni ultraviolette. Non è raccomandato per l'uso nelle malattie dello stomaco e durante la gravidanza..
  • Kestin. Blocca efficacemente gli allergeni nel corpo. Caratterizzato da una lunga azione.
  • Clarisens. Un rimedio efficace per allergie di diversa natura. Praticamente nessuna controindicazione ed effetti collaterali.
  • Lomilan. In grado di rimuovere rapidamente arrossamenti e gonfiori dopo un'intensa esposizione alla luce ultravioletta.

Gli unguenti per le allergie al sole possono rimuovere tutti i sintomi negativi delle allergie solari, accelerare la rigenerazione delle cellule danneggiate.

Unguenti efficaci per le allergie solari:

  • Solcoseryl. Il gel contiene ingredienti naturali efficaci che alleviano l'infiammazione e il gonfiore, accelerano la rigenerazione delle cellule danneggiate.
  • Radevit. La composizione comprende vitamine e minerali che alleviano arrossamenti e pruriti, accelerano la guarigione delle microcricche.
  • Actovegin. Succede sotto forma di unguento o gel. Rimuove efficacemente le eruzioni cutanee di diversa natura, anche dopo l'esposizione ai raggi ultravioletti.
  • Fenistil-gel. La composizione include mentolo, che allevia il disagio, il rossore e il gonfiore..

Ci sono momenti in cui le allergie al sole devono essere trattate con farmaci ormonali. I rimedi efficaci includono: Fluorocort, Hydrocortisone, Apulein, Tsinakort, Dermoveyt.

I farmaci antinfiammatori leniscono e ripristinano la pelle dopo l'esposizione ai raggi ultravioletti. Questi includono Paracetamol e Nimesil..

Al fine di ripristinare l'equilibrio idrico delle cellule della pelle dopo l'esposizione al sole, si consiglia di utilizzare creme idratanti a base di estratti vegetali e grassi.

Rimedi popolari

Puoi provare i rimedi popolari per eliminare i sintomi delle allergie solari:

  • Puoi provare la solita foglia di cavolo per lenire la pelle dopo un'intensa esposizione alle radiazioni ultraviolette. Devi attaccare una foglia fresca sulla pelle colpita per diversi minuti. Puoi ripetere la procedura più volte al giorno fino a quando tutti i sintomi di scottature solari sono completamente alleviati..
  • L'infusione di foglie di geranio aiuterà ad accelerare il processo di guarigione della pelle dopo l'esposizione ai raggi ultravioletti. Per preparare l'infuso, è necessario versare due cucchiai di foglie di geranio con due bicchieri di acqua bollente. Insistere per raffreddare completamente e fare impacchi.
  • Per alleviare i sintomi delle allergie solari, mescola le carote tritate con l'ippocastano. La miscela risultante viene applicata sulla zona interessata della pelle..
  • Un bagno con una corda o una camomilla aiuterà ad alleviare arrossamenti e gonfiori. Prepariamo i decotti secondo le istruzioni sulla confezione e aggiungiamo al bagno freddo. L'acqua dovrebbe avere una leggera sfumatura giallastra..

Elenco di medicinali e prodotti vegetali che causano sintomi di allergie solari

Ci sono alimenti e piante che causano sintomi allergici al sole. Contengono sostanze che aumentano la sensibilità della pelle alla luce ultravioletta..

Medicinali che possono causare allergie al sole:

  • Farmaci antibatterici come tetraciclina o doxana.
  • Farmaci ormonali, ad esempio Dermoveyt o Sinaflan.
  • Agenti che rallentano la rigenerazione cellulare, come Azotriopin o Flutamide.
  • Farmaci per il trattamento del diabete, ad esempio Siofor o Diabeton.
  • Antidepressivi come Aminosil o Asafen.
  • Pillole come Ovidon.
  • Farmaci per malattie cardiache, come Magnikor o Cardiomagnyl.
  • Farmaci antifungini, come Lamisil o Griseofulvin.
  • Preparazioni al retinolo.
  • Preparati con vitamine del gruppo B..

Piante che causano allergie al sole

Ci sono piante che aumentano la sensibilità della pelle all'esposizione ai raggi ultravioletti. Non è consigliabile utilizzare cosmetici contenenti olio di muschio, estratto di lime, bergamotto o erba di San Giovanni durante l'abbronzatura o in estate. Queste piante attirano i raggi ultravioletti, il che aumenta il rischio di scottature..

Prodotti fotoallergici

Al fine di evitare scottature e allergie, i seguenti alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta quotidiana:

  • Bevande alcoliche, in particolare vini rossi naturali.
  • agrume.
  • Carota. Ha la capacità di aumentare la produzione di melanina, che può provocare scottature durante l'abbronzatura..
  • Pomodori, compresi i succhi di frutta.
  • Mele acide.
  • Prezzemolo e sedano.
  • Granato.
  • Fichi.

Prevenzione

Per evitare reazioni allergiche alla pelle durante l'abbronzatura, dovresti seguire semplici regole:

Allergia al sole: cosa fare? Sintomi e trattamento.

Un'allergia al sole non è abbastanza correttamente chiamata la reazione che si manifesta in alcune persone sotto l'influenza della luce solare. Chiamalo correttamente - fotodermatosi o dermatite solare.

Si presume che questa allergia non appaia a causa dell'esposizione al sole, perché non contiene proteine ​​nel suo raggio.

In questo caso, i raggi del sole sono attribuiti solo a un certo fattore. Si ritiene che il sole possa colpire solo un certo tipo di persone che soffrono di malattie degli organi del sistema e hanno accumulato un gran numero di allergeni nei loro corpi..

In questo articolo parleremo di allergie al sole - i suoi sintomi e metodi di trattamento, oltre a prendere in considerazione foto dettagliate.

Le ragioni

L'effetto allergico o tossico dei raggi ultravioletti (luce solare) si manifesta quando sono combinati con sostanze già sulla pelle - fotodermite esogena, con sostanze localizzate nelle cellule della pelle - fotodermite endogena.

La luce solare, in linea di principio, non può essere un allergene, ma può provocare diversi tipi di reazioni aggressive non solo del sistema immunitario, ma anche dell'intero organismo:

  1. Fotoallergia o allergia al sole - fotosensibilità.
  2. Reazione fototraumatica - una scottatura solare elementare da un'abbronzatura eccessivamente “zelante”.
  3. Reazione fototossica - fotodermatosi causata dall'interazione delle radiazioni ultraviolette e alcuni tipi di farmaci, piante.

Tutti i tipi di reazioni si manifestano con vari gradi di pigmentazione della pelle, inoltre, nelle persone che sono inclini alle allergie, anche un'esposizione apparentemente sicura di mezz'ora al sole può causare gravi allergie.

I fattori interni dello sviluppo della fotodermatite includono:

  1. Accettazione di una serie di preparati farmacologici, ad esempio pillole ormonali anticoncezionali con un alto contenuto di estrogeni, alcuni antibiotici, diuretici, antidepressivi, ecc.;
  2. Carenza di vitamina nel corpo;
  3. Immunità ridotta.

Motivi esterni includono l'uso di varie creme e altri cosmetici, che includono alcuni componenti, come olio di sandalo, muschio, ecc..

Incline alla comparsa di fotodermatosi:

  • Bambini piccoli;
  • persone con pelle chiara;
  • donne incinte;
  • coloro che sono stati sottoposti a procedure cosmetiche utilizzando sali di cadmio il giorno prima (peeling chimici, tatuaggi).
  • persone che abusano di lettini abbronzanti;

Ci sono anche sostanze che, se ingerite, possono sviluppare fotodermite. Questo gruppo include alcuni farmaci e determinati alimenti..

  • antibiotici (doxiciclina, tetraciclina);
  • preparati per il trattamento di malattie cardiologiche;
  • aspirina;
  • farmaci antibatterici;
  • ibuprofene;
  • antidepressivi;
  • diuretici;
  • tranquillanti;
  • contraccettivi orali ad alto estrogeno.

Pertanto, se non riesci a smettere di assumere qualsiasi farmaco, consulta il tuo medico in merito al rischio di fotodermite quando li prendi.

Sintomi di un'allergia solare

Un'allergia al sole, come qualsiasi altra patologia, ha una serie di sintomi e segni. Convenzionalmente, le manifestazioni locali e generali possono essere distinte da esse..

I principali sintomi della fotodermatosi:

  • arrossamento e infiammazione della pelle;
  • peeling della pelle;
  • spesso accompagnato da intenso prurito e bruciore;
  • le eruzioni cutanee possono essere sotto forma di follicolite (pustole) o papule.

Spesso questa condizione non si sviluppa immediatamente. A differenza di un'ustione, può verificarsi diverse ore dopo aver lasciato la spiaggia e in alcuni casi anche dopo il ritorno dal resort. Una reazione fototossica può verificarsi poche ore dopo l'esposizione al sole, mentre una reazione fotoallergica può verificarsi anche pochi giorni dopo il contatto con il sole.

  1. Un aumento della temperatura indica l'ingresso di composti tossici dalla pelle nel flusso sanguigno;
  2. Vertigini;
  3. La diminuzione della pressione sanguigna a seguito di un allergene che entra nel flusso sanguigno porta a svenire.

Va notato che la sconfitta di aree minori della pelle raramente porta a sintomi comuni di allergie al sole. Cosa fare se ti trovi con questa sintomatologia, considereremo un po 'più in basso.

Vedi anche: come spalmare le scottature solari a casa.

Allergia alla foto del sole

Che aspetto ha un'allergia solare, puoi guardare queste foto:

Cosa fare in questo caso?

Prima di trattare le allergie al sole, è necessario escludere altri fattori di influenza. Anche le pillole per le allergie al sole aiutano. Questi sono antistaminici che alleviano il prurito ed eliminano il gonfiore. Puoi acquistarli presso la farmacia più vicina senza prescrizione medica..

Tuttavia, il dosaggio raccomandato deve essere attentamente osservato. In caso di orticaria allergica o, come viene chiamata anche allergia solare, fotodermatite, devono essere prese misure speciali che non consentiranno lo sviluppo di complicanze.

Trattamento di allergia al sole

Non esiste una cura universale per le allergie al sole. In terapia, è importante aderire a un approccio individuale. Come trattare le allergie al sole dipenderà dalla localizzazione dell'infiammazione sulla pelle, dalla gravità dell'eruzione cutanea e dalla presenza di sintomi comuni.

Nella maggior parte dei casi, il programma di trattamento comprende i seguenti componenti:

  1. Creme e unguenti non ormonali per uso esterno: gel di fenistil, desitina, ecc..
  2. Preparati a base di corticosteroidi: prescritti per forme gravi di fotodermite e solo come indicato da un medico.
  3. Unguenti a base di zinco, metiluracile, idrocortisone.
  4. Antistaminici: Suprastin, Tavegil, Erius, Tsetrin e altri (vedi pillole allergiche di ultima generazione).
  5. Terapia vitaminica, immunoterapia: il medico prescrive farmaci immunostimolanti che aiuteranno a rafforzare le difese dell'organismo.
  6. Enterosorbenti: Polysorb MP, Polyphepan, Enterosgel. Aiuta a pulire il corpo da tossine e allergeni più velocemente.
  7. Per ripristinare la funzionalità epatica, il medico prescrive epatoprotettori: Karsil, Glutargin, Silibor, Gepabene e altri preparati a base di erbe.

Il trattamento dipende dal tipo specifico di reazione allergica. In casi lievi, evita di apparire al sole per diversi giorni, questo può essere sufficiente per sbarazzarti dei sintomi..

Prevenzione

Se sei allergico al sole, cosa fare, come gestirlo? Prima di tutto, è importante capire che qualsiasi malattia è meglio prevenire che curare. Perciò:

  1. Usare cautela con i farmaci contenenti agenti fotosensibilizzanti..
  2. Inizia a prendere il sole con brevi soggiorni al sole, nei primi giorni dovrebbe essere solo 10-15 minuti.
  3. Con una predisposizione alle allergie al sole, si consiglia di indossare abiti in tessuti naturali che coprano il corpo dall'esposizione diretta ai raggi UV.
  4. Se l'allergia è cronica prima dell'inizio della stagione primavera-estate, puoi iniziare a prendere farmaci con proprietà fotoprotettive, naturalmente dopo aver consultato un medico.

Come trattare le allergie con i rimedi popolari?

Se è impossibile consultare un medico, puoi provare a usare rimedi popolari, che aiuteranno ad alleviare inizialmente il dolore e il prurito della pelle..

  1. Ad esempio, utilizzare succo di cetriolo, patate o foglie di cavolo, poiché hanno proprietà ammorbidenti e contribuiscono alla rapida guarigione di ferite e lesioni cutanee..
  2. Infusioni usate di celidonia e calendula, con le quali formano impacchi freddi.

Molti non sanno come trattare adeguatamente le allergie e, nella maggior parte dei casi, si auto-meditano, ma questo non dovrebbe mai essere permesso. Dopo aver rilevato i primi segni della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico. Trascurare il trattamento può causare eczema, che è molto più difficile da trattare..

Sun Allergy - Psychosomatics

Naturalmente, tutti coloro che soffrono di allergia vogliono imparare il più possibile su questa malattia e, naturalmente, recuperare. Va notato che oltre alle cause biologiche e ai vari fattori esterni, gli psicosomatici (emozioni umane) svolgono un ruolo importante nel processo di insorgenza di reazioni allergiche. È una cosa quando una persona sviluppa allergie in età avanzata a causa del rilassamento corporeo, che richiede una pulizia sistemica di sangue, intestino e fegato. Un'opzione assolutamente diversa, quando una persona nella sua testa contiene molti falsi atteggiamenti, paure, emozioni negative, dubbi.

Molto probabilmente, una volta tutti hanno notato il fatto che dopo un lungo sovraccarico emotivo o uno stress grave, di regola, si è ammalato di qualcosa. In giovane età, di solito si tratta di raffreddori, la causa principale che una persona trova nei suoi stimoli naturali: congelamento, tiraggio, acqua dal frigorifero, aria condizionata, ecc. In età avanzata, quando una persona è già dotata di un qualche tipo di malattia cronica, la sua manifestazione è attribuita alla consueta esacerbazione prevista e viene percepita senza sorpresa, per scontato.

In effetti, la ragione potrebbe risiedere in un forte indebolimento emotivo del corpo, che provoca una diminuzione dell'immunità umana. Quindi, varie fobie e paure, attacchi di panico, un'esplosione mentale e un forte antagonismo possono servire come cause delle allergie al sole. Manifestazioni di questo tipo di allergia possono verificarsi a volte quando ti senti estremamente a disagio quando prendi il sole sulla spiaggia in costume da bagno, vergognandoti del tuo corpo. Oppure sei molto seccato dal fatto che hai la pelle pallida che brucia istantaneamente al sole e ci sono così tanti bei corpi abbronzati intorno. I motivi possono essere molto diversi. Analizza attentamente tutto da solo, trova il motivo in te stesso.

L'allergia al sole non fa più paura

L'inverno sta finalmente ritirando truppe di ghiaccio, spiagge estive e onde calde che si profilano all'orizzonte. E se invece di un'abbronzatura color bronzo, la tua pelle fosse coperta solo di macchie e ustioni? Sei davvero allergico al sole? In questo articolo, ti parleremo di questa malattia insidiosa e di alcuni metodi per affrontarla..

Perché il sole brucia così??

Cominciamo con il male. Un'allergia al sole, nota anche come fotodermatite o fotodermatosi, non è un'invenzione dei produttori di creme abbronzanti. Esiste una malattia simile. Inoltre, si trova in quasi ogni quinto abitante del nostro pianeta.

Tuttavia, ci sono buone notizie. Nella maggior parte delle persone, una reazione allergica appare solo in determinate condizioni. Le ragioni possono essere diverse, ad esempio una cattiva scelta di cibo o polline di piante. Ma in generale possono essere divisi in due grandi categorie.

Manifestazioni esterne della malattia (fotodermatosi)

La categoria più comune e "innocua". La causa delle allergie al sole qui è la reazione fototossica agli allergeni-fotosensibilizzatori che sono entrati nel tuo corpo. Possono essere contenuti nelle seguenti cose:

  • Prodotti alimentari, principalmente agrumi, fichi, peperoncini, liquori;
  • Cosmetici, che includono acido para-aminobenzoico o salicilico, nonché estratti di ingredienti naturali come iperico, muschio o legno di sandalo;
  • Medicinali, principalmente antibiotici, farmaci cardiaci e antinfiammatori, nonché aspirina;
  • Allergeni contenuti in alcuni fiori e erbe di prato;
  • Disinfettanti e coloranti utilizzati nelle piscine;
  • Recenti procedure cosmetiche che danneggiano lo strato superiore della pelle (pilling, scrub, tatuaggio).

Manifestazioni interne

Categoria I molto più pericolosa Qui, la causa delle allergie al sole è un malfunzionamento nel tuo corpo. Prima di tutto, il sistema immunitario, il fegato e i reni. Un classico esempio di ciò è la porfiria, nota anche come "malattia dei vampiri" a causa della reazione allergica acuta dei pazienti alla luce solare.

Tuttavia, se scopri di bruciare rapidamente al sole, non correre immediatamente dal medico, dettando contemporaneamente una volontà. Nelle malattie gravi, la fotodermatosi si presenta sempre con un sacco di sintomi concomitanti. E se a parte il peeling non ti disturba nulla, vivi con calma e stai solo attento sulla spiaggia.

I segni della malattia sono abbastanza diversi. Questo può essere eczema, eruzione cutanea e persino crepe nella pelle e piaghe purulente. Ma nella maggior parte dei casi, una reazione allergica è molto simile a una semplice scottatura solare. E qui la cosa principale è prevenire una pericolosa confusione tra di loro.

Come distinguere una malattia dalle scottature solari?

A prima vista, le manifestazioni esterne di allergie al sole e alle scottature sono le stesse. In entrambi i casi, le vittime hanno notato arrossamenti, prurito e bruciore, seguiti dall'esfoliazione della pelle nelle aree colpite. Le differenze, come si suol dire, in dettaglio.

  1. Sconfiggi il tempo. Per attivare la fotodermite, spesso bastano pochi minuti di contatto della pelle con il sole. Per le ustioni semplici, devi prendere il sole per almeno un'ora. Inoltre, compaiono immediatamente scottature solari, ma una reazione allergica può iniziare tra 18-72 ore;
  2. Prurito con allergie al sole appare quasi immediatamente. Bruciare - un po 'più tardi. Con le scottature solari, è vero il contrario;
  3. Con un semplice surriscaldamento della pelle non c'è eruzione cutanea e le vesciche compaiono solo con gravi ustioni;
  4. Inoltre, con normali ustioni da “spiaggia”, non vi sono orticaria e perdita di macchie bianche sulla pelle. Ascessi comuni per fotodermatosi: una rarità.

Gruppi a rischio

Le maggiori possibilità di contrarre la fotodermite allergica sono:

  • Le persone con pelle sensibile, principalmente bionde naturali;
  • Donne in gravidanza e bambini di età inferiore ai 5 anni;
  • Anziani con disturbi metabolici;
  • Persone con parenti allergiche al sole;
  • Frequenti visitatori di centri di abbronzatura, saloni per tatuaggi e saloni di bellezza;
  • Le persone che usano attivamente antibiotici e antidepressivi.

Prevenzione

Se fai parte di uno di questi gruppi, tali suggerimenti ti permetteranno di tornare a casa senza piaghe inutili. Ma, anche se sei completamente sano, questi consigli ti aiuteranno a ottenere il massimo dalla tua piacevole esperienza di vacanza senza essere distratto da piccoli problemi.

  1. Non sei sotto il sole dalle 10.00 alle 17.00. Durante questo periodo, l'intensità del suo bagliore è massima e brucerai due volte più velocemente;
  2. Non asciugare dopo essere uscito dall'acqua. La pelle eccessivamente secca è un ordine di grandezza più suscettibile alla luce solare. Anche camminare bagnato non è raccomandato. Le goccioline d'acqua svolgono il ruolo di lenti, migliorando l'effetto dei raggi sulla pelle;
  3. Riposarsi dopo il nuoto è meglio sotto una tenda da sole;
  4. Lavare il trucco e non usare il profumo prima di andare in spiaggia. La loro fragranza sarà ancora spazzata via dalla prima ondata;
  5. Dosare rigorosamente il tempo trascorso al sole. Nel solito caso, sono 20 minuti. Ma se hai la pelle sensibile, i tempi per prendere il sole dovrebbero essere ridotti;
  6. Usa la protezione solare;
  7. Se hai già avuto allergie al sole prima, consulta un allergologo. Potrebbe prescrivere antistaminici per attenuare gli effetti. Ma devi farlo prima del viaggio e non dopo;
  8. Includi nella tua dieta cibi ricchi di vitamine C, B ed E. Innanzitutto bacche e frutti freschi (eccetto gli agrumi). Bevi molta acqua pulita e non abusare della cucina esotica;
  9. Scegli un posto dove rilassarti. Le persone con pelle sensibile dovrebbero rinunciare a visitare resort tropicali ed equatoriali, nonché altopiani. Visita le spiagge nella corsia centrale, il Baltico o il Canada. Fa più freddo lì, ma il sole non è così caldo.

Trattamento

Non è consigliabile trattare da soli gli effetti di un'allergia al sole. Oltre alla diagnosi errata, l'automedicazione può portare a varie complicazioni. Sia di natura cosmetica che fisiologica.

Un'altra cosa è quando non c'è modo di vedere un medico. In questi casi, puoi provare ad alleviare i sintomi con antistaminici di terza generazione generali. Ad esempio, Zodak o Tsetrin. Puoi anche usare vari unguenti e lozioni dalle scottature solari. Ma fai attenzione: alcuni hanno effetti collaterali o danno dipendenza.

Dei mezzi improvvisati, il succo appena spremuto di cetrioli e patate aiuta meglio. Puoi anche usare succo di anguria, unguento con prodotti a base di latte acido o lozioni con foglie di tè. Ma in nessun caso non usare vaselina e ghiaccio. Il primo ostruisce i pori, interrompendo il trasferimento di calore. Il secondo: riduce la temperatura corporea, ma provoca la morte della pelle danneggiata. Se hai bisogno di rinfrescarti rapidamente, fai una doccia o un bagno.

L'estate è un momento di relax e buon umore. E speriamo che i nostri consigli ti aiuteranno a divertirti, senza essere distratto da piccole sciocchezze. Riposati e non lasciare che l'allergia al sole oscuri la tua vacanza..

Allergia solare

Ragione principale

Nonostante l'esistenza del termine "allergia solare", i raggi del sole stessi non sono allergeni. Al contrario, la luce solare in quantità sicure ha un effetto benefico sul corpo umano: migliora l'umore, favorisce l'assorbimento della vitamina D e stimola il sistema immunitario. Solo quando il componente ultravioletto della luce solare interagisce con qualsiasi sostanza presente sulla pelle o nella pelle compaiono composti con proprietà antigeniche. Sono questi composti, non i raggi del sole, che causano i sintomi di un'allergia al sole. I medici chiamano questa malattia "fotodermatite".

Di norma, la fotodermatite può verificarsi durante un periodo in cui una persona è esposta a un'esposizione significativa al sole, trascorrendo molto tempo all'aperto, cioè in primavera ed estate. Ma puoi provocare questa malattia in inverno: dopo tutto, alcuni iniziano a prepararsi in anticipo per la stagione balneare, visitando il solarium e qualcuno nella stagione fredda va per il sole aggiuntivo a sud o nei paesi tropicali. Pertanto, l'allergia al sole per molti è diventata una malattia per tutto l'anno.

Perché ci sono sintomi di allergia al sole?

L'emergere della fotodermatite contribuisce a cause interne ed esterne.

Le cause interne includono malattie croniche del fegato e delle ghiandole surrenali, alcuni disturbi metabolici e disfunzioni del sistema immunitario. Va anche notato la tendenza alla fotodermite delle persone con pelle chiara e bambini.

Le cause esterne sono l'effetto sul corpo di sostanze che possono essere divise in tre grandi gruppi:

  1. I furocoumarins sono sostanze speciali secrete da piante come hogweed, pastinaca, cenere, prezzemolo, aneto, erba di San Giovanni e possono causare allergie. L'olio di bergamotto, lavanda, muschio e sandalo ha anche un effetto allergenico..
  2. Componenti di cosmetici - eosina, acido para-aminobenzoico, retinoidi, acidi borici e salicilici, fenolo, composti del mercurio.
  3. Farmaci - sulfanilamidi, barbiturici, clorpromazina, alcuni antibiotici (doxiciclina, tetraciclina), alcuni farmaci cardiovascolari (amiodarone, trazikor), citostatici, contraccettivi orali, alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei (indometacina, chetoprofenfenoxen, napro sia sotto forma di compresse che sotto forma di unguenti, creme e gel.

Peeling, tatuaggi o tatuaggi cosmetici, anche temporanei, possono anche provocare fotodermite..

Sintomi di un'allergia al sole: opzioni per manifestazione

Entro un giorno o poco dopo l'esposizione al sole, il dolore e il prurito della pelle iniziano a disturbare. Quindi appaiono aree di arrossamento sulla pelle, un'eruzione cutanea sotto forma di macchie, noduli, placche, vesciche, che talvolta si fondono in placche. Spesso c'è un deterioramento delle condizioni generali. Molto spesso, si verifica un'eruzione cutanea sul viso, meno spesso sul corpo e sugli arti. Le eruzioni cutanee sul viso possono essere accompagnate da congiuntivite, crepe negli angoli della bocca (cheilite). Dopo una diminuzione dei sintomi acuti, si nota il peeling della pelle. Con l'esposizione ripetuta al sole, la malattia può peggiorare di nuovo.

È importante distinguere la fotodermatite dalle normali scottature solari. È anche accompagnato da dolore sullo sfondo del rossore della pelle e con forme gravi, possono verificarsi vesciche. Ma l'eruzione cutanea e il forte prurito, caratteristici della fotodermite, con una scottatura solare non danno fastidio.

Raccomandazioni e trattamento

Ai primi sintomi di un'allergia al sole, è necessario consultare un medico e seguire rigorosamente le sue istruzioni.

La prima raccomandazione del medico per qualsiasi allergia è di eliminare o ridurre il contatto con l'allergene..

  1. Evitare la luce solare diretta, essere all'ombra, sotto una tenda da sole.
  2. Rifiuta di visitare il solarium.
  3. Usa i prodotti di protezione UV applicandoli al tuo corpo 20 minuti prima di uscire.
  4. Non dimenticare i cappelli con visiera o visiera e abiti a maniche lunghe.
  5. Dopo il bagno in acque libere, tampona la pelle, ma non pulirla. Quindi risparmi uno strato di crema solare.
  6. Ridurre al minimo l'uso di trucco, creme, profumi, ecc..
  7. Leggere attentamente le istruzioni per i medicinali: i preparati non devono contenere sostanze che possono provocare fotodermite. Discutere in anticipo con il proprio medico le opzioni per la sostituzione dei farmaci per i sintomi dell'allergia solare.
  8. Evitare il contatto con piante contenenti furocumarine.
  9. Aumentare il consumo di verdure fresche, frutta e bacche, contribuiscono al ripristino della pelle danneggiata a causa della presenza di antiossidanti e vitamine del gruppo B.

Come eliminare i sintomi delle allergie al sole

Per alleviare i sintomi di allergia, il medico può prescrivere antistaminici (ad es. Cetrin ®). In futuro, è consigliabile tenere a portata di mano questi farmaci: sfortunatamente, una reazione allergica al sole può essere ripetuta.

Per trattare le manifestazioni locali sulla pelle, il medico può raccomandare lozioni fredde, nonché pomate o creme esterne contenenti glucocorticosteroidi.

Se la causa della fotodermite è interna, è necessario trattare una malattia che provoca un'allergia al sole.

La conformità con queste raccomandazioni e le seguenti prescrizioni del medico ti aiuteranno a ridurre significativamente la comparsa dei sintomi di allergia al sole o persino a sbarazzarti delle manifestazioni di fotodermite.

Perché le allergie cutanee possono apparire sulla pelle

Un'allergia al sole sulla pelle (fotodermatite, fotodermatosi, fotosensibilità) è una reazione al prendere il sole eccessivamente attivo. Ci sono malattie congenite che lo provocano (malattie di Gunther e Pelarg), così come piante e prodotti che diventano il "fattore scatenante". I sintomi includono eruzione cutanea, prurito, macchie rosa o marroni, in alcuni casi, persino febbre alta..

Le allergie sono trattate con unguenti speciali (Solcoseryl, Fenistil-gel, Radevit, ormonali - Dermoveit, Idrocortisone, Apuleina, Fluorocort), compresse (Suprastin, Diazolin, Diprizin, Kestin, Clarisens e Lomilan).

Cause di allergie al sole sulla pelle

In medicina, una cosa come "allergia al sole" non esiste, questo fenomeno ha il termine fotodermite, fotodermatosi o fotosensibilità - una reazione alla pelle. Il fatto è che i raggi del sole stessi non sono un fattore irritante, non sono allergenici, ma al contatto con la pelle, quando penetrano nei suoi strati profondi, i sintomi della fotodermite possono apparire letteralmente subito o dopo poche ore.

Le cause esatte di questa reazione del corpo al sole sono ancora sconosciute, i medici sono inclini a credere che il fattore ereditario abbia un ruolo importante. Ma diversi fattori che provocano questa condizione sono stati determinati dagli esperti proprio:

  • malattie autoimmuni - ad esempio lupus eritematoso sistemico;
  • cosmetici decorativi di qualità inadeguata;
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali, antibatterici, farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • profumi, colonie, eau de toilette;
  • prodotti chimici domestici - ad esempio l'uso di sapone antibatterico;
  • piatti con additivi - dolcificanti, esaltatori di sapidità.

Il paradosso è che le allergie al sole possono verificarsi quando si utilizzano vari cosmetici. Crema solare, gel e latte non fanno eccezione: se contengono benzofenoni o acido para-aminobenzoico, il rischio di sintomi di fotodermite aumenta di quasi il 100%.

Ed ecco di più su come un unguento per le allergie al sole aiuterà.

Piante provocatorie

Se sulla pelle sono venute fuori furocoumarine, sostanze contenute in erbe di campo, di foresta e di prato, allora la comparsa di un'allergia al sole è quasi inevitabile. I più pericolosi a questo proposito sono:

  • ortica, carice, trifoglio;
  • grano saraceno, repeshka, fico;
  • quinoa, iperico, angelica.

Alimenti e bevande che migliorano la reazione

Un'acuta inadeguata reazione del corpo ai raggi del sole può anche provocare alcuni prodotti alimentari. Ad esempio, i medici non raccomandano categoricamente i seguenti alimenti prima di uscire all'aperto nei giorni di sole:

  • prezzemolo e peperone;
  • fichi e sedano (verdure);
  • succhi di carota e agrumi;
  • acetosa, noci, cioccolato;
  • bevande alcoliche di qualsiasi forza.

I suddetti fattori provocatori non vengono presi in considerazione quando si diagnostica una forma rara di fotodermatosi: la malattia di Gunther (il secondo nome è porfiria). Questa malattia appartiene all'incurabile, è considerata ereditaria, i pazienti sono costretti a nascondersi dalla luce solare per tutta la vita. La seconda malattia, che è sempre accompagnata da fotodermatosi, è la pellarga, che è caratterizzata da carenza critica di acido nicotinico.

Sintomi di allergia solare sulla pelle

I segni di un'allergia al sole possono essere macchie rosse, piccole eruzioni cutanee e prurito ossessivo e una sensazione di rigidità della pelle. La loro posizione non dipende dal fatto che vi sia stato un effetto diretto dei raggi del sole su determinate aree del corpo, del viso.

Macchie, eruzioni cutanee

Macchie ed eruzioni cutanee sono i sintomi principali che compaiono dopo l'esposizione al sole anche per un breve periodo. Le macchie possono essere marroni e rosse, ma differiscono sempre per forma irregolare e posizione "libera" sul corpo e sul viso. Cioè, è impossibile identificare luoghi chiari per la formazione di aree iperemiche, che possono apparire su spalle e mani, guance e nel decollete.

Di solito, insieme a macchie sulla pelle, appare un'eruzione cutanea - piccola acne, senza contenuto interno. Possono essere punti arrotondati, strisce o "sparsi" in tutto il corpo. Raramente, c'è la comparsa di eruzioni cutanee senza arrossamento della pelle - questa è anche una reazione allergica al sole, ma nella versione “alleggerita”: questo è tipico delle persone con pelle scura.

La pelle prude (prurito)

Il prurito è un segno secondario di allergia al sole; la pelle inizia a prudere dopo che una persona è entrata nell'ombra, è entrata nella stanza e si è rinfrescata un po '. Il prurito inizia come lieve, soprattutto non dà fastidio. Ma dopo poche ore, la pelle prude così tanto che è impossibile resistere: una persona può infliggere lesioni a se stessa, rimuovere lo strato superiore dell'epidermide con le unghie.

Allergia solare

Dato che la pelle in questo momento è caratterizzata da un'eccessiva sensibilità, può essere provocata dall'infezione: questo aggraverà la condizione, porterà ad un aumento della temperatura corporea generale, alla formazione di ferite con contenuto purulento.

Il prurito con allergie al sole è così forte che anche durante il sonno, una persona non è in grado di controllarsi. Spesso vengono rilevati graffi sulla pelle al mattino e questo può essere evitato solo con l'aiuto di farmaci specifici..

Trattamento di allergia della pelle

L'opzione migliore in presenza dei classici sintomi delle allergie al sole sulla pelle è quella di cercare l'aiuto di un dermatologo, perché il medico sarà in grado di identificare la vera causa dell'inadeguata reazione del corpo e prescrivere un trattamento competente ed efficace in un caso particolare.

Se, ad esempio, dopo l'uso di prodotti cosmetici compaiono eruzioni cutanee, prurito e macchie, devono semplicemente essere esclusi dall'uso. Se i farmaci sono diventati la causa dell'allergia, è necessario annullarli o evitare la luce solare sulla pelle nuda e ridurre il tempo trascorso in strada.

Guarda il video su come sbarazzarsi di allergie ed eruzioni cutanee dal sole:

Nonostante il fatto che il trattamento proceda su base individuale, i farmaci sono prescritti in linea di principio lo stesso, ma in dosaggi diversi e non tutti in una volta tutti in una volta.

pillole

Stiamo parlando di antistaminici, che agiscono direttamente sui sintomi della condizione e sono in grado di risolvere rapidamente il problema..

I più efficaci per le allergie al sole sono:

Diprazina (Pipolfen)

Cyproheptadine

(Peritol)

Di antistaminici di ultima generazione, i medici distinguono Clarisens e Lomilan. Non creano dipendenza, non influenzano l'attività del sistema nervoso, possono essere utilizzati da donne in gravidanza, bambini e con un'immunità indebolita e la loro azione inizia entro mezz'ora dopo la somministrazione.

In genere, un ciclo di terapia con compresse per allergie al sole dura solo una settimana, ma se la reazione del corpo è troppo potente e aggressiva, la durata del trattamento può essere da 2 a 4 settimane.

Se dopo l'assunzione di antistaminici, i sintomi della fotodermite non diventano meno pronunciati anche dopo 2-3 giorni, allora è necessario cercare un aiuto medico qualificato - potrebbe essere che il rimedio specifico sia stato scelto in modo errato o la diagnosi sia stata formulata in modo errato.

Solo quei farmaci che vengono applicati localmente aiuteranno ad alleviare rapidamente i sintomi - questi sono vari unguenti. Una reazione patologica comporta l'uso di fondi di due gruppi: ormonale e non ormonale.

Inoltre, ripristinano rapidamente l'aspetto della pelle e alleviano il prurito ossessivo, gli unguenti idratano, ammorbidiscono e prevengono lo sviluppo di infiammazione nella zona interessata. E gli antistaminici hanno un effetto generale sul corpo, sul suo sistema immunitario.

Gli unguenti non ormonali possono essere utilizzati durante l'infanzia, con alcune malattie dermatologiche e durante la gravidanza / l'alimentazione.

Questi includono:

Se gli unguenti non ormonali non aiutano a risolvere il problema, è possibile utilizzare farmaci con ormoni nella composizione. Sono prescritti solo da un medico, poiché è necessario un dosaggio selezionato individualmente, altrimenti è possibile la comparsa di potenti effetti collaterali. Gli unguenti ormonali utilizzati per le allergie al sole includono Dermoveit, Idrocortisone, Apulein, Fluorocort e altri.

Prurito, gonfiore e arrossamento con una reazione allergica alla luce solare aiuteranno a rimuovere gli unguenti con un effetto antinfiammatorio. Contengono paracetamolo, ibuprofene, nimesil, quindi è necessario assicurarsi che non vi siano allergie a componenti specifici prima dell'uso.

I sintomi vengono rapidamente rimossi dagli unguenti di Triderm e Akriderm. Inoltre, è necessario fornire idratazione alla pelle interessata, per la quale è possibile utilizzare i soliti prodotti cosmetici con un effetto simile.

Esperto in cosmetologia

Misure aggiuntive

Si raccomanda inoltre di assumere enterosorbenti - Polysorb o Eterosgel entro 3 giorni dopo l'inizio di un'allergia. Almeno 2 litri di acqua pura dovrebbero essere bevuti al giorno - in questo modo gli allergeni verranno attivamente eliminati dal corpo, il miglioramento arriverà rapidamente.

Prevenzione delle reazioni allergiche al sole

In effetti, è molto difficile prevedere la reazione del corpo ai raggi del sole. Le persone che hanno preso il sole per anni e non hanno ricevuto ustioni un giorno possono avere "espresso" i sintomi del problema. Pertanto, non ci sono raccomandazioni specifiche per la prevenzione, solo consigli generali dagli specialisti:

  • Prima di uscire, non usare trucco o profumi. Naturalmente, non dovresti agire in modo così radicale, ma devi ridurre al minimo l'uso di questi fondi: abbandonare le fondamenta e le fondamenta pesanti, utilizzare antitraspiranti e deodoranti contrassegnati come "prodotto ipoallergenico".
  • Devi prendere il sole solo all'ombra. Stiamo parlando dell'uso di ombrelloni, tende sulle spiagge e di muoversi lungo la strada all'ombra degli alberi. Anche attraverso tali barriere, i raggi del sole raggiungono la pelle, ma agiscono in modo meno aggressivo.
  • I vestiti dovrebbero essere indossati con tessuti naturali - cotone, lino. Si consiglia di scegliere tute leggere che nascondano la pelle il più possibile dal sole. Copricapo - un attributo indispensabile per un guardaroba estivo.
  • I filtri solari SPF elevati devono essere utilizzati in modo continuo. Assicurati che la crema, il latte e lo spray selezionati proteggano da tutti i tipi di luce solare (infrarossi, ultravioletti, lunghi, corti).
  • La sera, la pelle del corpo deve essere lavata sotto una doccia calda e trattata con creme idratanti e nutrienti. Ciò aumenterà l'immunità nel derma a livello cellulare e sarà in grado di resistere attivamente ai raggi del sole..
  • È necessario regolare la dieta. Vale sicuramente la pena rinunciare a bevande alcoliche, cibi e piatti piccanti e in salamoia. Non consentire la disidratazione: è consigliabile portare una bottiglia d'acqua con sé.

E qui c'è di più sull'acne dopo le scottature..

Un'allergia al sole non è un fenomeno raro, molti percepiscono semplicemente i sintomi come un'ustione. In effetti, la fotodermatite può provocare lo sviluppo di malattie dermatologiche più gravi, quindi è necessario fare attenzione alla propria salute e adottare misure tempestive per ripristinarla.

Video utile

Guarda il video su come si manifestano le allergie al sole, su come proteggerti:

Allergia al sole: sintomi (foto), trattamento e prevenzione

Un'allergia al sole è una reazione specifica del corpo in risposta all'esposizione diretta ai raggi ultravioletti.

Il processo patologico si basa su una maggiore sensibilità della pelle alla luce solare. Eruzioni cutanee e prurito causati dal sole non devono essere chiamati allergie, ma una falsa reazione allergica, poiché gli anticorpi non si formano nel siero del sangue.

La malattia non è associata tanto all'intensità delle radiazioni ultraviolette quanto alla reattività del corpo. Questo problema è affrontato dal 20% degli abitanti del mondo. In assenza di terapia, il processo patologico si trasforma rapidamente in eczema o è cronico.

Fattori di rischio

Molti esperti affermano che i raggi del sole agiscono come allergeni. Ma non è così. Un'allergia al sole si manifesta sotto l'influenza dei fotosensibilizzatori sul corpo umano. Questi sono componenti che aumentano la sensibilità della pelle alle radiazioni UV. Sotto l'influenza di questi raggi, vengono rilasciati radicali liberi che vengono a contatto con le proteine. Il risultato di questo processo è la formazione di nuovi composti. Le sostanze di nuova formazione fungono anche da antigeni che portano a una reazione allergica..

Considerando il tipo di fotosensibilizzanti, si distinguono le seguenti cause di allergia solare:

  • l'uso di farmaci esterni;
  • effetti sulla pelle dei prodotti chimici domestici;
  • un gruppo specifico di cosmetici;
  • le cause delle allergie del sole possono essere nascoste dall'influenza dei succhi delle piante: panace, alcune erbe di prato.

Inoltre, le cause che contribuiscono alle allergie dal sole possono essere l'accumulo di componenti specifici nel corpo. Si distinguono le seguenti cause principali di tale accumulo:

  • disturbi metabolici: diabete, sovrappeso;
  • malattie di organi e sistemi, il cui compito è rimuovere le sostanze tossiche dal corpo: cirrosi epatica, epatite cronica, insufficienza renale, costipazione;
  • terapia farmacologica sistemica.

Un'allergia al sole è una malattia che colpisce soprattutto gli adulti, con un leggero tono della pelle, una predisposizione ereditaria. Il gruppo a rischio è integrato da:

  • donne durante la gestazione;
  • lettini abbronzanti frequenti.

Primi segni

Le manifestazioni locali includono:

  • iperemia della pelle;
  • bruciore e prurito della pelle;
  • la comparsa di vesciche piene di un liquido incolore;
  • gonfiore delle aree interessate.
  • aumento della temperatura corporea;
  • mal di testa;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • vertigini e svenimento.

Sintomi di un'allergia solare

Nella maggior parte dei casi, la fotodermatite si sviluppa dopo un breve soggiorno alla luce solare diretta. A volte i segni clinici della malattia si trovano in persone esposte ad altre radiazioni ultraviolette, ad esempio prendendo il sole in un solarium.

Ora qualche parola su come si manifestano le allergie al sole. Prima di tutto, arrossamento e gonfiore compaiono nelle aree irradiate della pelle (in casi particolarmente avanzati, è possibile la comparsa dell'edema di Quincke), accompagnato da bruciore e forte prurito. Successivamente, il corpo del paziente viene coperto con più eruzioni cutanee del tipo di orticaria, che possono diffondersi sulla pelle che non è stata esposta ai raggi UV. Una reazione allergica può essere accompagnata da un generale peggioramento del benessere, dallo sviluppo di congiuntivite o cheilite..

In condizioni normali, le eruzioni cutanee scompaiono da sole entro 20 giorni, ma quando vengono nuovamente esposte alle radiazioni, ricompaiono. Se non trattata, la fotodermatite si sincronizza rapidamente e il suo quadro clinico è integrato da secchezza e infiltrazioni cutanee, aumento del modello sulla pelle, comparsa di vene del ragno e iperpigmentazione.

Che aspetto ha un'allergia al sole: foto

Di seguito nella foto puoi vedere esattamente come si presenta un'allergia al sole e come si manifesta:

Cosa fare: pronto soccorso

Se un'allergia al sole è grave sotto forma di shock anafilattico, è necessario chiamare un team di ambulanze. Inoltre, vengono prese le seguenti misure:

  • spostare il paziente all'ombra;
  • dare molti liquidi per eliminare i sintomi della disidratazione: acqua minerale, tè dolce, composta;
  • applicare un impacco freddo alle aree interessate;
  • dare a una persona un antistaminico da bere.

Con un aumento della temperatura, vengono utilizzati farmaci antipiretici. Un'allergia al sole a volte porta al vomito, quindi la vittima deve essere distesa su un fianco. Ciò contribuirà a prevenire l'ingresso del vomito nel sistema respiratorio..

Trattamento di allergia al sole

Non esiste una cura universale per le allergie al sole. In terapia, è importante aderire a un approccio individuale. Come trattare le allergie al sole dipenderà dalla localizzazione dell'infiammazione sulla pelle, dalla gravità dell'eruzione cutanea e dalla presenza di sintomi comuni.

Nella maggior parte dei casi, il programma di trattamento comprende i seguenti componenti:

  1. Creme e unguenti non ormonali per uso esterno: gel di fenistil, desitina, ecc..
  2. Preparati a base di corticosteroidi: prescritti per forme gravi di fotodermite e solo come indicato da un medico.
  3. Unguenti a base di zinco, metiluracile, idrocortisone.
  4. Antistaminici: Suprastin, Tavegil, Erius, Tsetrin e altri (vedi pillole allergiche di ultima generazione).
  5. Terapia vitaminica, immunoterapia: il medico prescrive farmaci immunostimolanti che aiuteranno a rafforzare le difese dell'organismo.
  6. Enterosorbenti: Polysorb MP, Polyphepan, Enterosgel. Aiuta a pulire il corpo da tossine e allergeni più velocemente.
  7. Per ripristinare la funzionalità epatica, il medico prescrive epatoprotettori: Karsil, Glutargin, Silibor, Gepabene e altri preparati a base di erbe.

Il trattamento delle allergie al sole sulle mani o sul viso dipende dal tipo specifico di reazione allergica. In casi lievi, evita di apparire al sole per diversi giorni, questo può essere sufficiente per sbarazzarti dei sintomi..

Pillole Sun Allergy

Per sbarazzarsi dei sintomi di un'allergia all'ultravioletto, vengono prescritti antistaminici di terza e quarta generazione. Queste compresse, a differenza delle controparti più vecchie, sono considerate più sicure per il corpo e hanno meno effetti collaterali. Questa linea di farmaci blocca i recettori dell'istamina, eliminando così il processo infiammatorio e i sintomi associati: prurito, eruzioni cutanee, ecc..

Quali farmaci vengono utilizzati per trattare le allergie al sole più spesso:

Zodak

Disponibile in gocce e compresse per somministrazione orale. Appartiene alla terza generazione di antistaminici. Zodak ha lo stesso effetto sul corpo della cetirizina, poiché entrambi i farmaci hanno lo stesso componente attivo..

Il farmaco può essere acquistato senza prescrizione medica al prezzo di 200 rubli. per l'imballaggio. Sotto forma di gocce, il farmaco può essere usato per trattare i bambini da 6 mesi. In questo caso, la dose è di 2,5 mg al giorno. Per gli adulti, viene mostrato 1 compressa. al giorno. Il corso del trattamento è di 3-5 giorni. Durante la gravidanza e l'allattamento, il farmaco è controindicato.

cetirizina

Appartiene alla terza generazione di antistaminici. La cetirizina aiuta a sbarazzarsi di orticaria e prurito, che accompagnano le allergie al sole. Il farmaco può essere acquistato senza prescrizione medica al prezzo di 70 rubli. per confezione.

Può essere usato per trattare i bambini dai 2 anni. Durante la gravidanza e l'allattamento non è raccomandato l'assunzione del farmaco. Il dosaggio medio è di 1 compressa al giorno. Per i bambini di età inferiore ai 12 anni viene fornita metà della dose. Per le allergie al sole, il corso del trattamento spesso non supera i 3 giorni. La cetirizina non è raccomandata per l'associazione con l'alcol..

Tavegil

Si riferisce ai farmaci di terza generazione ed è disponibile in forma di compresse.

Durante la gravidanza e durante l'allattamento, il medicinale non viene utilizzato. Il farmaco può essere acquistato da 159 rubli. per l'imballaggio. Il medicinale è indicato per i bambini dai 6 anni di età, 1/2 e per gli adulti, 1 compressa al giorno. Il corso del trattamento è individuale (da 3 a 7 giorni). Farmaci disponibili al banco.

Suprastinex

Disponibile in due forme: gocce e compresse. Si riferisce ai farmaci di quarta generazione. A differenza di Suprastin, non provoca sonnolenza ed è efficace nel corso della terapia.

Il costo del farmaco inizia da 300 rubli. Per il trattamento di bambini di età inferiore a 6 anni, viene utilizzato un medicinale sotto forma di gocce, con una dose di 1,25 mg 2 volte al giorno. Per gli adulti, vengono fornite compresse che devono essere prese 1 pz. in un giorno. Il corso del trattamento per le allergie ai raggi ultravioletti da 3 a 7 giorni. Il farmaco può essere acquistato senza prescrizione medica. Durante la gravidanza e l'allattamento, il farmaco è controindicato.

Gli antistaminici non eliminano la causa delle allergie al sole, ma alleviano solo i sintomi. Per curare completamente la malattia, è importante identificare il fattore provocante (ad esempio, assumere antibiotici, ormoni, patologie gastrointestinali, ecc.) Ed eliminarlo..

I migliori unguenti non ormonali per le allergie al sole

Con un trattamento indipendente, è meglio scegliere unguenti non ormonali per allergie al sole sulla pelle del viso e del corpo. Sono sicuri per i bambini, hanno un effetto complesso, hanno una buona efficacia e non causano effetti collaterali. I migliori includono Fenistil, unguento di zinco, Gistan.

Unguento allo zinco

Questo unguento è anche chiamato zinco, o la sostanza stessa fa parte di altri farmaci. Applicare 2-3 volte al giorno direttamente sui luoghi con gravi segni di allergie.

Il prodotto non si diffonde bene sulla superficie della pelle, ha una struttura densa e può lasciare macchie sul corpo e sui vestiti. Sono questi unguenti che hanno un effetto rapido, alleviano il prurito e il bruciore, fermano il processo infiammatorio.

Non usare antistaminici con zinco nella composizione nella pratica pediatrica: le istruzioni indicano una limitazione per i bambini di età inferiore ai 6 anni. È necessario prestare attenzione durante la gravidanza, l'allattamento al seno: la terapia a lungo termine porta all'assorbimento del principale principio attivo nel sangue, che può influire negativamente sullo sviluppo del feto e del bambino già nato.

Fenistil

L'unguento viene applicato sulla pelle con uno strato sottile 3 volte al giorno, quindi, quando i sintomi dell'allergia scompaiono, il dosaggio viene ridotto a 1 volta al giorno. La durata del trattamento non è limitata, ma nei primi 7 giorni è necessario monitorare la condizione. In assenza di dinamiche positive, vale la pena sostituire l'unguento.

Può essere usato durante la gravidanza nel 2-3 trimestre, nei bambini dall'età di 6 mesi, patologie croniche e malattie dermatologiche non appartengono a controindicazioni.

Gistan

Il farmaco antistaminico più sicuro, perché appartiene all'ultima generazione di medicinali. Questo unguento può essere utilizzato a lungo, fino al completo recupero. Viene applicato 3 volte al giorno nelle aree problematiche. Con una terapia prolungata, può causare sonnolenza aumentata, che scompare immediatamente dopo una riduzione del dosaggio giornaliero.

I migliori unguenti ormonali per allergie al sole

Tutti gli unguenti ormonali sono divisi in classi:

Categoria di drogaEffettonomi
PrimoL'azione non è pronunciata, ma efficace per manifestazioni minori di una reazione allergica. La prima classe include unguenti ormonali.Idrocortisone, Prednisone
SecondoL'efficacia dei farmaci è più pronunciata, alleviano rapidamente prurito e bruciore e aiutano nei casi in cui gli unguenti di prima classe sono impotenti.Afloderm, Zinacort e Fluorocort
TerzoHanno un effetto antinfiammatorio istantaneo, sono usati per l'eczema cronico e la dermatosi allergica, che da molto tempo danno fastidio e non possono essere trattati con altri farmaci.La terza classe include pomate ormonali.Elokom, Advantan e Apulein
Il quartoHanno la massima attività, si applicano solo se le lesioni cutanee sono troppo intense, critiche, mentre nessun altro farmaco ha l'effetto desiderato..Galcinonide, Dermoveit

Fluorocort

L'unguento si manifesta più efficacemente con una moderata gravità delle allergie, quando non ci sono lesioni cutanee estese e profonde, ma il processo infiammatorio si sta rapidamente sviluppando. Poiché non agisce istantaneamente, viene applicato con uno strato sottile sulle lesioni 2-3 volte al giorno. Strofinare, il massaggio non è necessario, il farmaco è perfettamente assorbito e non secca la pelle.

La durata del corso di terapia è di 5 giorni, se non ci sono dinamiche positive dopo 2-3 giorni di trattamento, allora devi chiedere aiuto a un medico - forse la diagnosi è stata fatta in modo errato o è necessario un altro farmaco.

Fluorocort è controindicato per l'uso con malattie dermatologiche esistenti, non è utilizzato nella pratica pediatrica e per alleviare la condizione delle donne in gravidanza e in allattamento.

Dermoveit

L'unguento viene applicato 1 volta al giorno direttamente sui luoghi di insorgenza di allergie con uno strato sottile. Deve essere strofinato delicatamente nell'epidermide e attendere il completo assorbimento, dopodiché la superficie viene trattata con qualsiasi crema idratante o nutriente. Se la reazione allergica è troppo pronunciata, il primo giorno sono consentite due procedure simili.

La durata dell'uso è di un massimo di 5 giorni, se non ci sono miglioramenti per 2-3 giorni, è necessario chiedere aiuto ai medici. Con un notevole miglioramento delle condizioni della pelle, sostituisci immediatamente l'unguento con una classe inferiore.

È controindicato per l'uso da parte di donne in gravidanza e in allattamento, bambini di età inferiore a 1 anno, in presenza di forte prurito senza segni pronunciati di infiammazione della pelle.

Elokom

Unguento è indesiderabile da utilizzare per il trattamento delle allergie con sintomi sul viso, in nessun caso non trattare l'area intorno agli occhi. Si raccomanda l'uso a bassa intensità delle manifestazioni della malattia, applicato sulla pelle 1 volta al giorno con uno strato sottile, assorbito indipendentemente e non lascia residui.

Poiché Elokom è considerato un farmaco di prima classe, può essere utilizzato per un trattamento a lungo, fino a quando non si ottiene l'effetto desiderato. L'unguento ha molte controindicazioni, non viene utilizzato durante la gravidanza, con l'allattamento al seno, durante l'infanzia (fino a 3 anni). Le lesioni troppo estese non vengono trattate, poiché esiste il rischio che il componente ormonale entri nel flusso sanguigno.

Unguenti anti-infiammatori e curativi

Questi unguenti vengono utilizzati per alleviare i gravi segni di allergie al sole. Questi includono Nurofen, Diclofenac, Bepanten.

Bepanten

Un unguento eccellente che può essere usato per trattare allergie complesse, accompagnato da danni al tegumento e alle scottature solari..

Bepanten accelera i processi di rigenerazione, aiuta a migliorare i processi metabolici a livello cellulare. Applicalo 3 volte al giorno, la durata del corso di trattamento non è limitata, fino al completo ripristino della pelle.

L'unguento è adatto a bambini (da 1 anno), in gravidanza e in allattamento. Non ci sono controindicazioni, perché i principali principi attivi non penetrano nel flusso sanguigno.

diclofenac

Allevia l'edema e l'aumento della temperatura locale, lenisce la pelle danneggiata, riduce l'intensità dei sintomi allergici. Può essere usato per 5 giorni, dopo di che dovrebbe essere sostituito con un'opzione più delicata.

Controindicazioni all'uso dell'unguento Diclofenac: una storia di asma, orticaria grave, malattie del tratto gastrointestinale, bambini sotto i 12 anni.

Nurofen

Unguento, il cui principio attivo principale è l'ibuprofene. Ha pronunciato proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Anche con gravi allergie, allevia prurito, bruciore e dolore.

La terapia con il farmaco viene eseguita per 7-10 giorni, le aree patologiche vengono trattate 2-3 volte al giorno.

Pulizia del corpo

È necessario pulire il corpo di allergeni e tossine il più presto possibile, per questo è possibile utilizzare assorbenti come Polysorb MP, Filtrum STI, Polyphepan, Enterosgel.

Dovresti anche bere quanta più acqua pulita possibile al giorno, più di 2-2,5 litri, questo aiuterà il corpo a rimuovere rapidamente gli allergeni dal corpo..

Rimedi popolari

Per sbarazzarsi dei sintomi di un'allergia all'ultravioletto, è possibile utilizzare i seguenti rimedi popolari a casa:

  1. Un decotto di assenzio. 3 cucchiai. l materie prime secche (foglie) versare 1 litro di acqua e cuocere per 30 minuti. Quindi insistere un'altra ora e filtrare. Utilizzare per aggiungere al bagno quando si fa il bagno ogni giorno per una settimana. Questo strumento elimina perfettamente il prurito e il bruciore della pelle..
  2. Brodo di camomilla 2 cucchiai. l materie prime secche (fiori) devono riempire 1 litro di acqua e cuocere per 20 minuti. Quindi denunciare e filtrare il prodotto. Inumidire la garza o la benda nel brodo e applicare sulla zona interessata per 20 minuti. Se l'allergia si è diffusa in tutto il corpo, si consiglia di immergere un batuffolo di cotone nel prodotto risultante e utilizzarlo per pulire le eruzioni cutanee due volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10 giorni. Il brodo di camomilla ha un pronunciato effetto anti-infiammatorio.
  3. Infuso di salvia. Produce effetti antisettici e antinfiammatori. 1 cucchiaio. l la salvia deve essere riempita con 500 ml di acqua bollente. Lasciare insistere per 2 ore. Quindi filtrare il liquido e utilizzare per pulire le aree interessate della pelle 3 volte al giorno per una settimana.

È importante capire che i rimedi popolari sono meno efficaci degli antistaminici e dei farmaci glucocorticosteroidi, quindi i componenti a base di erbe sono meglio usati nella terapia complessa o con manifestazioni allergiche minori. Il vantaggio di questo metodo di trattamento è la sicurezza e l'assenza di reazioni avverse. Le ricette della medicina tradizionale sono indesiderabili per il trattamento di bambini di età inferiore a 1 anno..

Allergia al sole in un bambino: cosa fare?

La pelle dei bambini è un'immunità sensibile, delicata e debole. Non sorprende che i pediatri consigliano di aspettare con un viaggio nei paesi caldi fino a quando il bambino non cresce. Alcuni genitori portano con sé un bambino di un anno, ma è meglio aspettare fino a tre anni. Quindi il bambino tollererà facilmente gli effetti del sole.

Riccioli rossi, lentiggini, un corpo bianco - un indicatore del fatto che il bambino è soggetto a reazioni allergiche e prima di tutto avrà un'allergia al sole. Il bambino è più spesso colpito da spalle, petto e viso: la pelle diventa rossa, compaiono un'eruzione cutanea, vesciche, prurito e bruciore. La temperatura corporea aumenta (37-38 ° C), appare un naso che cola, starnuti. Il gonfiore delle mucose appare intorno alla bocca, nel naso, negli occhi.

Solo il tuo medico può prescrivere farmaci!

  1. Usa impacchi freddi dagli astringenti: soluzione di argento 0,25%, soluzione di tannino 2%, nonché un impacco di soluzione di anestezina 2% per alleviare il dolore.
  2. Pantenol crema-schiuma aiuta, che allevia rapidamente ed efficacemente il dolore e il rossore.
  3. Sono adatte compresse di infuso di calendula o camomilla.
  4. Antistaminici Loratadin e Tavegil aiutano.
  5. La terapia vitaminica con vitamine del gruppo B, C, PP non è meno efficace..

Inoltre, vengono utilizzate creme e unguenti, tra cui metiluracile o lanolina. Importante da ricordare! I farmaci ormonali sono controindicati per i bambini.

Prevenzione

Per i pazienti che desiderano prevenire ulteriormente le reazioni patologiche, gli esperti raccomandano la seguente profilassi:

  1. Ridurre al minimo il tempo trascorso alla luce solare diretta..
  2. I pazienti devono essere costantemente monitorati per assicurarsi che la loro pelle non si asciughi..
  3. I dermatologi non raccomandano ai loro pazienti di usare cosmetici con i quali sono presenti profumi. Ciò è dovuto al fatto che possono apparire macchie di età sulla pelle.
  4. Se una persona ha bisogno di un lungo periodo di tempo per essere alla luce diretta del sole, allora dovrebbe scegliere i vestiti giusti. Dovrebbe avere le maniche lunghe e coprire l'epidermide il più possibile..

Una crema protettiva speciale deve essere applicata alle aree esposte della pelle. Per il miglior effetto protettivo, è necessario applicare il prodotto mezz'ora prima di uscire al sole e quindi ripeterlo ogni 2 ore. La crema viene spalmata anche in una giornata nuvolosa, perché i raggi UV possono riflettere e disperdersi. È necessario scegliere un prodotto con un fattore di protezione di SPF 50+. Le persone che sono inclini alle allergie e i bambini sono meglio dare la preferenza alle creme a base di filtri minerali. Sono i più sicuri.